Programmazione di un dispositivo 1to4INTGEN

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programmazione di un dispositivo 1to4INTGEN"

Transcript

1 Programmazione di un dispositivo 1to4INTGEN Realizzazione di un sistema timesharing Materiale didattico a cura di: Prof. A. Mazzeo Ing. L. Romano Ing. L. Coppolino Ing. A. Cilardo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università Degli Studi di Napoli Federico II Name» 1to4INTGEN Type» Identificativo assoluto nella configurazione Address1» Valore iniziale dello spazio indirizzi gestito dall'oggetto Address2» Valore finale dello spazio indirizzi gestito Indirizzo BUS» Identificatore del BUS esterno a cui è collegato il dispositivo 1

2 TIMER 1 COM1» Identificatore dei dispositivi in grado di gestire le interruzioni, se 0 la linea è n.c. COM2» Identificatore dei dispositivi in grado di gestire le interruzioni, se 0 la linea è n.c. COM3» Identificatore dei dispositivi in grado di gestire le interruzioni, se 0 la linea è n.c. COM4» Identificatore dei dispositivi in grado di gestire le interruzioni, se 0 la linea è n.c. Il dispositivo mette a disposizione dell'utente un generatore di interruzioni programmabile e quattro timer Ha dieci registri a sedici bit» Due sono dedicati al generatore di interruzioni» Otto, a due a due, ai 4 timer I C 2

3 1to4INTGEN può essere connesso fino a 4 dispositivi in grado di gestire interruzioni (processori o PIC) Inviare un'interruzione (da un processore ad un altro o ad esso stesso):» Tipo di interruzione nel registro I (indirizzo relativo 00): XXYZ (XX=#vettore, Y=livello priorità, Z=linea di interruzione)» Nel registro C (indirizzo relativo 02) sono utilizzati solo i quattro bit meno significativi. Per inviare un'interruzione allo n-esimo dispositivo (n da 0 a 3) il bit n-esimo di C deve essere 1 4 timer con la stessa funzione ma su linee differenti:» TR1 è connesso alla linea 1, TR2 alla linea 2 e così via Per ogni timer due word:» La meno significativa codifica l'interruzione (come nel registro I)» La più significativa inizializzata col valore iniziale del contatore Il contatore è decrementato ad ogni unità di tempo (default 1clock) Quando si azzera il contatore l'interruzione specificata viene inviata al gestore di interruzioni connesso ed il contatore cessa di decrementarsi 3

4 L esempio proposto simula un semplice meccanismo di multitasking in timesharing Il dispositivo 1to4INTGEN è utilizzato come contatore Allo scadere della slice di tempo associata ad una routine il contatore attiva (mediante interruzione) la routine di scheduling che procederà al cambio di contesto attivando il processo inattivo Motorola MEM/BUS ROM: ROM: 8k 8k da da $0 $0 RAM: RAM: 10k 10k da da $8000 $ to4INTGEN Canale Canale 1 collegato a

5 !" CHIP Name: M68000 Type: CPU. Identif: 01. BUS: Addres 1: Address 2: Com1: Com2: Com3: Com4: CHIP Name: MEMORY Type: MMU/BUS. Identif: 02. BUS: Addres 1: Address 2: Com1: Com2: Com3: Com4: CHIP Name: 1TO4INTGEN Type: Device. Identif: 03. BUS: Addres 1: Address 2: Com1: Com2: Com3: Com4: 0000.!" La memoria» Al contatore 1 è associata una interruzione di livello 1 inviata sul canale 1 (al processore): livello 1, autovettore 25, mappata a $64 della ROM, ISR a $8300 5

6 !" 1to4INTGEN» Il contatore del timer 1 è inizializzato col valore associato a SLICE» L interruzione generata è di livello 1 MOVE.W #$0100,COUNT1INT ; al termine del ; conteggio sarà ; generata un ; interruzione di ; livello 1 MOVE.W #SLICE,COUNT1N ; inizializzazione della ; slice # 2 Processi da eseguire» Il primo incrementa il valore in D0» Il secondo decrementa il valore in D0 *****************ROUTINE 1****************** ORG $8100 ROUT1 ADDQ #1,D0 BRA ROUT1 *****************ROUTINE 2****************** ORG $8200 ROUT2 SUBQ #1,D0 BRA ROUT2 6

7 # Lo scheduler:» È una ISR che scambia i contesti dei processi e ripristina il valore della slice di tempo * Scambio dei contesti MOVE.L D0,SYSD ; valore attuale del registro D0 MOVE.W (A7)+,SYSS ; status register MOVE.L (A7)+,SYSP ; program counter MOVE.L NEXTP,-(A7) MOVE.W NEXTS,-(A7) MOVE.L NEXTD,D0 MOVE.L SYSD,NEXTD MOVE.L SYSP,NEXTP MOVE.W SYSS,NEXTS * Reinizializzazione del timer al valore della slice MOVE.W #SLICE,COUNT1N Caricare il file di configurazione» scheduler.cfg Caricare l immagine di memoria» scheduler.mem Caricare il codice» scheduler.lis 7

8 8

Il processore. Il processore. Il processore. Il processore. Architettura dell elaboratore

Il processore. Il processore. Il processore. Il processore. Architettura dell elaboratore Il processore Architettura dell elaboratore Il processore La esegue istruzioni in linguaggio macchina In modo sequenziale e ciclico (ciclo macchina o ciclo ) Effettuando operazioni di lettura delle istruzioni

Dettagli

Architettura del PIC 18F452

Architettura del PIC 18F452 Controllo Digitale a.a. 2005-2006 Architettura del PIC 18F452 Ing. Federica Pascucci PIC 18F452 Caratteristiche Frequenza operativa: 40 MHz Memorie: Program FLASH memory: 32 KBytes, 16 K-istruzioni memorizzabili

Dettagli

Assemblaggio per il processore Motorola 68000

Assemblaggio per il processore Motorola 68000 Assemblaggio per il processore Motorola 68000 Daniele Paolo Scarpazza daniele.scarpazza@elet.polimi.it Politecnico di Milano Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2005 Assemblaggio A prima vista sembra un problema

Dettagli

CAP. 4: Aspetti generali del Sistema Operativo Linux. l http://home.dei.polimi.it/silvano/acso.htm

CAP. 4: Aspetti generali del Sistema Operativo Linux. l http://home.dei.polimi.it/silvano/acso.htm Struttura interna del sistema Operativo Linux CAP. 4: Aspetti generali del Sistema Operativo Linux CAP. 5: Funzionalità del calcolatore l http://home.dei.polimi.it/silvano/acso.htm Funzionalità del Sistema

Dettagli

Architettura di un calcolatore: introduzione

Architettura di un calcolatore: introduzione Corso di Calcolatori Elettronici I Architettura di un calcolatore: introduzione Prof. Roberto Canonico Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie

Dettagli

DMA Accesso Diretto alla Memoria

DMA Accesso Diretto alla Memoria Testo di rif.to: [Congiu] - 8.1-8.3 (pg. 241 250) 08.a DMA Accesso Diretto alla Memoria Motivazioni Organizzazione dei trasferimenti DMA Arbitraggio del bus di memoria Trasferimento di un blocco di dati

Dettagli

Sottosistema di Ingresso/Uscita (I/O)

Sottosistema di Ingresso/Uscita (I/O) Corso di Calcolatori Elettronici I A.A. 2013-2014 Sottosistema di Ingresso/Uscita (I/O) ing. Alessandro Cilardo Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica allievi J-Z Calcolatore: sottosistemi Processore

Dettagli

Schedulazione in RTAI

Schedulazione in RTAI Schedulazione in RTAI RTAI: modulo kernel rt_hello_km.c #include #include Thread real-time... Ciclo infinito RT_TASK task; Periodico... void task_routine() { while(1) { /* Codice

Dettagli

Corso di Calcolatori Elettronici I A.A. 2010-2011 Il processore Lezione 18

Corso di Calcolatori Elettronici I A.A. 2010-2011 Il processore Lezione 18 Corso di Calcolatori Elettronici I A.A. 2010-2011 Il processore Lezione 18 Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Calcolatore: sottosistemi Processore o CPU (Central Processing

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi Francesco Fontanella Complessità del Software Software applicativo Software di sistema Sistema Operativo Hardware 2 La struttura del

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica per chimica industriale e chimica applicata e ambientale LEZIONE 4 La CPU e l esecuzione dei programmi 1 Nelle lezioni precedenti abbiamo detto che Un computer è costituito da 3 principali componenti:

Dettagli

Architettura di un sistema di calcolo

Architettura di un sistema di calcolo Richiami sulla struttura dei sistemi di calcolo Gestione delle Interruzioni Gestione della comunicazione fra processore e dispositivi periferici Gerarchia di memoria Protezione. 2.1 Architettura di un

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi a.a. 2010/2011 Francesco Fontanella Il Sistema Operativo Sistema Operativo 2 Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è uno strato

Dettagli

Struttura del calcolatore

Struttura del calcolatore Struttura del calcolatore Proprietà: Flessibilità: la stessa macchina può essere utilizzata per compiti differenti, nessuno dei quali è predefinito al momento della costruzione Velocità di elaborazione

Dettagli

Scheduling della CPU Introduzione ai Sistemi Operativi Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica

Scheduling della CPU Introduzione ai Sistemi Operativi Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica Scheduling della CPU Introduzione ai Sistemi Operativi Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica prof. Ing. Corrado Santoro A.A. 2010-11 Architettura di un sistema operativo Progr 1 Progr 2 Progr

Dettagli

Processi. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese

Processi. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Processi Laboratorio Software 2008-2009 Introduzione I calcolatori svolgono operazioni simultaneamente Esempio Compilazione di un programma Invio di un file ad una stampante Visualizzazione di una pagina

Dettagli

ASSEMBLER 68K parte 1

ASSEMBLER 68K parte 1 ASSEMBLER 68K parte 1 CORSO DI CALCOLATORI ELETTRONICI I CdL Ingegneria Biomedica (A-I) DIS - Università degli Studi di Napoli Federico II Supporti didattici Fadini Savy, Fond. Inf. 2 parte. III, cap.

Dettagli

Architettura hardware

Architettura hardware Architettura dell elaboratore Architettura hardware la parte che si può prendere a calci Sistema composto da un numero elevato di componenti, in cui ogni componente svolge una sua funzione elaborazione

Dettagli

AXO Achitettura dei Calcolatori e Sistema Operativo. Instruction Set Architecture (ISA) e 68000

AXO Achitettura dei Calcolatori e Sistema Operativo. Instruction Set Architecture (ISA) e 68000 AXO Achitettura dei Calcolatori e Sistema Operativo Instruction Set Architecture (ISA) e 68000 introduzione a ISA ISA - Instruction Set Architecture insieme delle istruzioni (instruction set) che possono

Dettagli

I processi. Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore.

I processi. Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore. I processi Cos è un processo? Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore. Il programma è una entità statica che descrive la sequenza di istruzioni che devono

Dettagli

Il Sistema Operativo. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino

Il Sistema Operativo. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è uno strato software che: opera direttamente sull hardware; isola dai dettagli dell architettura hardware; fornisce un insieme di funzionalità di alto livello.

Dettagli

STRUTTURE DEI SISTEMI DI CALCOLO

STRUTTURE DEI SISTEMI DI CALCOLO STRUTTURE DEI SISTEMI DI CALCOLO 2.1 Strutture dei sistemi di calcolo Funzionamento Struttura dell I/O Struttura della memoria Gerarchia delle memorie Protezione Hardware Architettura di un generico sistema

Dettagli

Sommario. G. Piscitelli

Sommario. G. Piscitelli Struttura di un calcolatore Sommario Struttura e funzionamento di un calcolatore general purpose. Coordinamento tra controller di I/O e CPU Protezione hardware. Modalità di funzionamento Interruzioni:

Dettagli

INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI EMBEDDED

INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI EMBEDDED 1 INTRODUZIONE AI SISTEMI OPERATIVI EMBEDDED ROUND ROBIN ROUND ROBIN CON INTERRUPT FUNCTION QUEUE SCHEDULING REAL TIME OPERATING SYSTEMS (RTOS) INTERRUPT PROGRAMMATI: TIMER INTRODUZIONE 2 In relazione

Dettagli

Sommario. G. Piscitelli

Sommario. G. Piscitelli Fondamenti dei Sistemi Operativi Struttura di un calcolatore Sommario Struttura e funzionamento di un calcolatore general purpose. Protezione dell hardware. Modalità di funzionamento: user mode e system

Dettagli

MACCHINA DI VON NEUMANN

MACCHINA DI VON NEUMANN I seguenti appunti non hanno la pretesa di essere esaustivi, ma hanno l unico scopo di illustrare in modo schematico i concetti necessari allo sviluppo del programma di Informatica della 1D del Liceo Scientifico

Dettagli

Il sistema di I/O. Calcolatori Elettronici 1. Architettura a bus singolo. Memoria. Unità di I/O. Interfaccia. Unità di I/O.

Il sistema di I/O. Calcolatori Elettronici 1. Architettura a bus singolo. Memoria. Unità di I/O. Interfaccia. Unità di I/O. Il sistema di I/O Calcolatori Elettronici 1 Architettura a bus singolo Memoria CPU Interfaccia Unità di I/O Interfaccia Unità di I/O Calcolatori Elettronici 2 1 Interfaccia Svolge la funzione di adattamento

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione A.A. 2008/2009

Corso di Sistemi di Elaborazione A.A. 2008/2009 Università di Ferrara Facoltà di Ingegneria Docente: Ing. Massimiliano Ruggeri Mail: m.ruggeri@imamoter.cnr.it mruggeri@ing.unife.it Tel. 0532/735631 Corso di Sistemi di Elaborazione A.A. 2008/2009 Durata:

Dettagli

Informatica di Base - 6 c.f.u.

Informatica di Base - 6 c.f.u. Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Informatica di Base - 6 c.f.u. Anno Accademico 2007/2008 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori I parte Introduzione,

Dettagli

CALCOLATORI ELETTRONICI

CALCOLATORI ELETTRONICI CALCOLATORI ELETTRONICI Giuseppe Coldani Tel. 0382 985678 e-mail: giuseppe.coldani@unipv.it giuseppe.coldani@tin.it orario delle lezioni: Mercoledì 14.00-18.00 orario di ricevimento: su appuntamento 1

Dettagli

Il Processore: i registri

Il Processore: i registri Il Processore: i registri Il processore contiene al suo interno un certo numero di registri (unità di memoria estremamente veloci) Le dimensioni di un registro sono di pochi byte (4, 8) I registri contengono

Dettagli

Architettura del Calcolatore. Emilio Di Giacomo e Walter Didimo

Architettura del Calcolatore. Emilio Di Giacomo e Walter Didimo Architettura del Calcolatore Emilio Di Giacomo e Walter Didimo Computer e programmi Il computer è una macchina programmabile Grazie alla possibilità di eseguire programmi diversi, il computer può svolgere

Dettagli

Il processore SHARC ADSP-21262

Il processore SHARC ADSP-21262 2 Il processore SHARC ADSP-21262 Il processore ADSP-21262, utilizzato nel presente lavoro, appartiene ad una vasta famiglia di Digital Signal Processors della Analog Devices, denominata SHARC, particolarmente

Dettagli

Comunicazione. Prof. Antonino Mazzeo. Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica

Comunicazione. Prof. Antonino Mazzeo. Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Comunicazione Seriale Prof. Antonino Mazzeo Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica UART/USART Intel 8251A Standard Universal Synchronous/Asynchronous Receiver/Trasmitter (USART) Progettata

Dettagli

Il supporto al Sistema Operativo

Il supporto al Sistema Operativo Il supporto al Sistema Operativo Obiettivi e funzioni del S.O. Il Sistema Operativo è il software che controlla l esecuzione dei programmi e amministra le risorse del sistema. Ha due obiettivi principali:

Dettagli

ARCHITETTURA DI UN ELABORATORE

ARCHITETTURA DI UN ELABORATORE Dati e Programmi ARCHITETTURA DI UN ELABORATORE Unità funzionali Ispirata al modello della Macchina di Von Neumann (Princeton, Institute for Advanced Study, anni 40)(Burks, Goldstine, von Neumann) 2 HARDWARE

Dettagli

Il software di base comprende l insieme dei programmi predisposti per un uso efficace ed efficiente del computer.

Il software di base comprende l insieme dei programmi predisposti per un uso efficace ed efficiente del computer. I Sistemi Operativi Il Software di Base Il software di base comprende l insieme dei programmi predisposti per un uso efficace ed efficiente del computer. Il sistema operativo è il gestore di tutte le risorse

Dettagli

Architettura del calcolatore

Architettura del calcolatore Architettura del calcolatore La prima decomposizione di un calcolatore è relativa a due macro-componenti: Hardware Software Architettura del calcolatore L architettura dell hardware di un calcolatore reale

Dettagli

Informazioni. Libri di testo. Informazioni. Corso di Sistemi Operativi. Corso di recupero per matricole pari. Docente: Prof.

Informazioni. Libri di testo. Informazioni. Corso di Sistemi Operativi. Corso di recupero per matricole pari. Docente: Prof. Impossibile visualizzare l'immagine. Informazioni Docente: Prof.ssa Adele Rescigno e-mail: arescigno@unisa.it Corso di Sistemi Operativi Corso di recupero per matricole pari http://www.di.unisa.it/professori/rescigno/so/lo.htm

Dettagli

Programmazione modulare 2012-2013

Programmazione modulare 2012-2013 Programmazione modulare 2012-2013 Indirizzo: Informatica Abacus Disciplina: SISTEMI DI ELABORAZIONE E TRASMISSIONE DELLE INFORMAZIONI Classe: A e B Docenti: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 5

Dettagli

Sistemi di Elaborazione a Microprocessore 8259. (Controllore Program m abile delle Interruzioni) M. Rebaudengo - M. Sonza Reorda

Sistemi di Elaborazione a Microprocessore 8259. (Controllore Program m abile delle Interruzioni) M. Rebaudengo - M. Sonza Reorda 8259 (Controllore Program m abile delle Interruzioni) M. Rebaudengo - M. Sonza Reorda Politecnico di Torino Dip. di Automatica e Informatica 1 M. Rebaudengo, M. Sonza Reorda Generalità L'8259 è stato progettato

Dettagli

LABORATORIO di INFORMATICA

LABORATORIO di INFORMATICA Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente ed il Territorio LABORATORIO di INFORMATICA A.A. 2010/2011 Prof. Giorgio Giacinto ARCHITETTURA DEI CALCOLATORI

Dettagli

ARCHITETTURA DEI MICROPROCESSORI INTEL 8086/8088

ARCHITETTURA DEI MICROPROCESSORI INTEL 8086/8088 ARCHITETTURA DEI MICROPROCESSORI INTEL 8086/8088 microprocessori Intel di terza generazione progetto originario del 1979, ancora oggi interessanti per: 1. motivi didattici: l architettura dei processori

Dettagli

Architettura dei calcolatori I parte Introduzione, CPU

Architettura dei calcolatori I parte Introduzione, CPU Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica C.I. 1 Informatica ed Elementi di Statistica 2 c.f.u. Anno Accademico 2009/2010 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori

Dettagli

Lezione 3: Architettura del calcolatore

Lezione 3: Architettura del calcolatore Lezione 3: Architettura del calcolatore Architettura di Von Neumann BUS, CPU e Memoria centrale Ciclo di esecuzione delle istruzioni Architettura del calcolatore Il calcolatore è: uno strumento programmabile

Dettagli

La macchina di Von Neumann. Central Processing Unit (CPU) Elementi base. Architettura computer. Bus di sistema MEMORIA CENTRALE PERIFERICHE A B INTR

La macchina di Von Neumann. Central Processing Unit (CPU) Elementi base. Architettura computer. Bus di sistema MEMORIA CENTRALE PERIFERICHE A B INTR Architettura di un computer La macchina di Von Neumann Architettura organizzata secondo il modello della macchina di von Neumann definita nei tardi anni 40 all Institute for Advanced Study di Princeton.

Dettagli

Lezione 1 Caratteristiche principali del PIC16C84 L'hardware

Lezione 1 Caratteristiche principali del PIC16C84 L'hardware Lezione 1 Nella prima lezione del corso, cercheremo di comprendere come sia fatto internamente il controller più conosciuto di Microchip, ovvero il PIC16C84 poi evoluto nel PIC16F84. Sebbene i microcontroller

Dettagli

Architettura dei calcolatori

Architettura dei calcolatori Architettura dei calcolatori Dott. Ing. Leonardo Rigutini Dipartimento Ingegneria dell Informazione Università di Siena Via Roma 56 53100 SIENA Uff. 0577233606 rigutini@dii.unisi.it http://www.dii.unisi.it/~rigutini/

Dettagli

ARCHITETTURA DI UN SISTEMA A MICROPROCESSORE

ARCHITETTURA DI UN SISTEMA A MICROPROCESSORE ARCHITETTURA DI UN SISTEMA A MICROPROCESSORE 1. INTRODUZIONE In questo capitolo viene presentata la struttura, sia interna che esterna, di un microprocessore generico riprendendo i concetti esposti nella

Dettagli

Embedded Software Sviluppo di uno Scheduler di base per PIC18. Tutorial. Embedded Software. Sviluppo di uno Scheduler di base per PIC18.

Embedded Software Sviluppo di uno Scheduler di base per PIC18. Tutorial. Embedded Software. Sviluppo di uno Scheduler di base per PIC18. Tutorial Embedded Software Sviluppo di uno Scheduler di base per PIC18 Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. COSA CI SERVE?... 3 3. UN PO DI TEORIA... 4 4. DALLA TEORIA ALLA PRATICA... 5 5. IMPLEMENTAZIONE...

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it Funzioni dei Sistemi Operativi!2 Le funzioni principali del SO Gestire le risorse dell elaboratore

Dettagli

Parte IV Architettura della CPU Central Processing Unit

Parte IV Architettura della CPU Central Processing Unit Parte IV Architettura della CPU Central Processing Unit IV.1 Struttura della CPU All interno di un processore si identificano in genere due parti principali: l unità di controllo e il data path (percorso

Dettagli

Introduzione al linguaggio assembly

Introduzione al linguaggio assembly Corso di Calcolatori Elettronici I A.A. 2011-2012 Introduzione al linguaggio assembly Lezione 20 Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Il linguaggio Assembly È funzionalmente

Dettagli

CAP. 6: Nucleo del sistema operativo (La gestione dei processi)

CAP. 6: Nucleo del sistema operativo (La gestione dei processi) Struttura interna del sistema operativo Linux CAP. 6: Nucleo del sistema operativo (La gestione dei processi) Architettura del sistema operativo shell Programmi utente Modo utente Interfaccia delle chiamate

Dettagli

Organizzazione Monolitica

Organizzazione Monolitica Principali componenti di un sistema Applicazioni utente Interprete di comandi (shell) Interfaccia grafica (desktop) Gestore del processore / Scheduler(s) Gestore della memoria Gestore delle periferiche/

Dettagli

Esercizi per il recupero del debito formativo:

Esercizi per il recupero del debito formativo: ANNO SCOLASTICO 2005/2006 CLASSE 3 ISC Esercizi per il recupero del debito formativo: Disegnare il diagramma e scrivere la matrice delle transizioni di stato degli automi a stati finiti che rappresentano

Dettagli

Calcolo numerico e programmazione Architettura dei calcolatori

Calcolo numerico e programmazione Architettura dei calcolatori Calcolo numerico e programmazione Architettura dei calcolatori Tullio Facchinetti 30 marzo 2012 08:57 http://robot.unipv.it/toolleeo Il calcolatore tre funzionalità essenziali:

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sottosistema di I/O

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sottosistema di I/O Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sottosistema di I/O Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2009-10 Sommario L hardware di I/O Struttura Interazione tra computer e controllori

Dettagli

Come funziona un sistema di elaborazione

Come funziona un sistema di elaborazione Introduzione Cosa è un Sistema Sste aoperativo? Come funziona un sistema di elaborazione Proprietà dei Sistemi Operativi Storia dei Sistemi di Elaborazione Sistemi Mainframe Sistemi Desktop Sistemi i Multiprocessori

Dettagli

Ambienti Operativi: Introduzione

Ambienti Operativi: Introduzione DTI / ISIN / Titolo principale della presentazione Ambienti Operativi: Introduzione Amos Brocco, Ricercatore, DTI / ISIN 1 Architettura di un computer CPU Memoria Bus Dispositivi I/O 3 Esecuzione del software

Dettagli

DIMENSIONI E PRESTAZIONI

DIMENSIONI E PRESTAZIONI DIMENSIONI E PRESTAZIONI Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Le unità di misura Le due unità di misura fondamentali dell hardware sono: i Byte per le dimensioni della memoria gli Hertz (Hz) per le prestazioni

Dettagli

IL LADDER DIAGRAM. OMRON Electronics SpA

IL LADDER DIAGRAM. OMRON Electronics SpA IL LADDER DIAGRAM 1 Concetti base, regole di stesura del programma e linguaggio equivalente in lista istruzioni 2 Ladder Diagram Contatto Contatto Normalmente Normalmente Aperto Aperto Uscita Contatto

Dettagli

memoria virtuale protezione

memoria virtuale protezione Memoria Virtuale Le memorie cache forniscono un accesso veloce ai blocchi di memoria usati più di recente La memoria virtuale fornisce un accesso veloce ai dati sulle memorie di massa usati più di recente.

Dettagli

IL DSP - Digital Signal Processor

IL DSP - Digital Signal Processor IL DSP - Digital Signal Processor Processore dei segnali digitali 1. Generalità Il Digital Signal Processor (DSP, processore di segnali digitali) è un particolare tipo di microprocessore, ottimizzato per

Dettagli

Cos e` un Sistema Operativo? Cos è un sistema operativo?

Cos e` un Sistema Operativo? Cos è un sistema operativo? Cos e` un Sistema Operativo? È un programma (o un insieme di programmi) che agisce come intermediario tra l utente e l hardware del computer: fornisce un ambiente di sviluppo e di esecuzione per i programmi

Dettagli

I microcontrollori. In sostanza i pic hanno le seguenti caratteristiche:

I microcontrollori. In sostanza i pic hanno le seguenti caratteristiche: I microcontrollori Con il termine di microcontrollori si intende un sistema integrato simile ad un microprocessore ma contente su un unico chip oltre la CPU, anche la memoria RAM, memoria dati, memoria

Dettagli

UNA INTRODUZIONE AL MONDO DEI MICROCONTROLLORI

UNA INTRODUZIONE AL MONDO DEI MICROCONTROLLORI UNA INTRODUZIONE AL MONDO DEI MICROCONTROLLORI 1 Microcontrollori? Molti prodotti utilizzati quotidianamente contengono più intelligenza di quanto ogni utente possa immaginare. Uno studio indica che ogni

Dettagli

Ing. Paolo Domenici PREFAZIONE

Ing. Paolo Domenici PREFAZIONE Ing. Paolo Domenici SISTEMI A MICROPROCESSORE PREFAZIONE Il corso ha lo scopo di fornire i concetti fondamentali dei sistemi a microprocessore in modo semplice e interattivo. È costituito da una parte

Dettagli

GENERAZIONE PROCESSO FIGLIO (padre attende terminazione del figlio)

GENERAZIONE PROCESSO FIGLIO (padre attende terminazione del figlio) GENERAZIONE PROCESSO FIGLIO (padre attende terminazione del figlio) #include void main (int argc, char *argv[]) { pid = fork(); /* genera nuovo processo */ if (pid < 0) { /* errore */ fprintf(stderr,

Dettagli

Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching. Sommario

Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching. Sommario Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching Sommario Operazioni di un SO: principi fondamentali Una visione schematica di un calcolatore Interazione tra SO, Computer e Programmi Utente 1

Dettagli

Qualche informazione sul microcontrollore PIC

Qualche informazione sul microcontrollore PIC Qualche informazione sul microcontrollore PIC Il Web contiene un ampia quantità di informazioni sui microcontrollori e sulla famiglia PIC in particolare. Accanto ai siti dei produttori hardware e software

Dettagli

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi Calcolo numerico e programmazione Sistemi operativi Tullio Facchinetti 25 maggio 2012 13:47 http://robot.unipv.it/toolleeo Sistemi operativi insieme di programmi che rendono

Dettagli

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche

ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche ISTVAS Ancona Introduzione ai sistemi operativi Tecnologie Informatiche Sommario Definizione di S. O. Attività del S. O. Struttura del S. O. Il gestore dei processi: lo scheduler Sistemi Mono-Tasking e

Dettagli

Funzioni del Sistema Operativo

Funzioni del Sistema Operativo Il Software I componenti fisici del calcolatore (unità centrale e periferiche) costituiscono il cosiddetto Hardware (ferramenta). La struttura del calcolatore può essere schematizzata come una serie di

Dettagli

Il calcolatore elettronico. Parte dei lucidi sono stati gentilmente forniti dal Prof. Beraldi

Il calcolatore elettronico. Parte dei lucidi sono stati gentilmente forniti dal Prof. Beraldi Il calcolatore elettronico Parte dei lucidi sono stati gentilmente forniti dal Prof. Beraldi Introduzione Un calcolatore elettronico è un sistema elettronico digitale programmabile Sistema: composto da

Dettagli

Algoritmi di scheduling

Algoritmi di scheduling Capitolo 3 Algoritmi di scheduling Come caso particolare di studio, di seguito è discussa in dettaglio la politica di scheduling del sistema operativo LINUX (kernel precedente alla versione 2.6). Sono

Dettagli

INTRODUZIONE alla PROGRAMMAZIONE di MICROCONTROLLORI

INTRODUZIONE alla PROGRAMMAZIONE di MICROCONTROLLORI LUCIDI LEZIONI SISTEMI ELETTRONICI INDUSTRIALI www.dismi.unimo.it (People Associated Pavan ) www.microchip.com com (Datasheet PIC - DS30292) (Mid Range Family Manual DS33023) Università degli Studi di

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO... è l insieme dei programmi che rende agevole l uso dell hardware, mascherando le caratteristiche delle risorse fisiche (interfaccia) gestisce le risorse fisiche ottimizzandone l

Dettagli

Architettura di un calcolatore

Architettura di un calcolatore 2009-2010 Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) 7 Architettura di un calcolatore Lez. 7 1 Modello di Von Neumann Il termine modello di Von Neumann (o macchina di Von

Dettagli

UNITÀ DI ELABORAZIONE (CPU) UNITÀ DI ELABORAZIONE (CPU) Opcode OpCode Operazione

UNITÀ DI ELABORAZIONE (CPU) UNITÀ DI ELABORAZIONE (CPU) Opcode OpCode Operazione RCHITETTUR DI UN ELORTORE MCCHIN DI VON NEUMNN Ispirata al modello della Macchina di Von Neumann (Princeton, Institute for dvanced Study, anni 40). UNITÀ FUNZIONLI fondamentali Processore (CPU) Centrale

Dettagli

Macchina di von Neumann

Macchina di von Neumann Il processore PD32 Macchina di von Neumann Unità di Ingresso Memoria di lavoro Unità di Uscita Unità di Calcolo Unità di Controllo Suddivisione SCA-SCO Unità di Ingresso Memoria di lavoro Unità di Uscita

Dettagli

Parte II.2 Elaboratore

Parte II.2 Elaboratore Parte II.2 Elaboratore Elisabetta Ronchieri Università di Ferrara Dipartimento di Economia e Management Insegnamento di Informatica Dicembre 1, 2015 Elisabetta Elisabetta Ronchieri II Software Argomenti

Dettagli

Scheduling della CPU Simulazione in linguaggio Java

Scheduling della CPU Simulazione in linguaggio Java Scheduling della CPU Simulazione in linguaggio Java Realizzato da: Amelio Francesco 556/001699 Di Matteo Antonio 556/000067 Viola Antonio 556/000387 Progetto di Sistemi Operativi Docente Giancarlo Nota

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09

SISTEMI OPERATIVI. Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 SISTEMI OPERATIVI Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Che cos è il sistema operativo Il sistema operativo (SO) è il software che gestisce e rende accessibili (sia ai programmatori e ai programmi, sia agli

Dettagli

Unità Periferiche. Rete Di Controllo

Unità Periferiche. Rete Di Controllo MODELLO LOGICO-FUNZIONALE DI UN ELABORATORE Centrale di canale Periferiche CPU Memoria centrale ALU CU Memoria Locale ALU = Aritmetic Logic Unit CU = Registri CU ISTRUZIONE Decodificatore Rete Di Controllo

Dettagli

Sistemi Elettronici #1. Sistemi Elettronici. Definizioni e concetti generali. Sistemi Elettronici Laurea Triennale in Elettronica A.A.

Sistemi Elettronici #1. Sistemi Elettronici. Definizioni e concetti generali. Sistemi Elettronici Laurea Triennale in Elettronica A.A. Sistemi Elettronici Definizioni e concetti generali Concetti generali Il microcontrollore è un dispositivo che raggruppa su un unico chip un processore ed un insieme di dispositivi CPU Memoria RAM Memoria

Dettagli

Introduzione all acquisizione Dati

Introduzione all acquisizione Dati Introduzione all acquisizione Dati Laboratorio di Robotica Industriale Evoluzione della strumentazione Introduzione all acquisizione dati - 2 Trend nella strumentazione Introduzione all acquisizione dati

Dettagli

Indice. prof. Claudio Maccherani - Perugia 2009

Indice. prof. Claudio Maccherani - Perugia 2009 Siistemii Operatiivii (appuntii) prof. Claudio Maccherani - Perugia 2009 Indice Introduzione...1 Processi e risorse...3 Stati di un processo...3 Descrittore del processo...4 Scheduling della CPU...5 Overhead

Dettagli

Versione A: caricamento ed esecuzione del codice

Versione A: caricamento ed esecuzione del codice Versione A: caricamento ed esecuzione del codice «Nella sua prima versione, la CPU si compone soltanto di registri utili ad accedere alla memoria per leggere il codice operativo da eseguire, come di vede

Dettagli

PROGRAMMA DI SISTEMI TERZA AET 2014/2015

PROGRAMMA DI SISTEMI TERZA AET 2014/2015 PROGRAMMA DI SISTEMI TERZA AET 2014/2015 Docente: Gamerra Giuseppe, Porta Giovanni Testo : manuali originali dello Z80, appunti in classe, dispense sulla intranet, simulatore OSHONSOFT A) Non sono state

Dettagli

Lezione 4 La Struttura dei Sistemi Operativi. Introduzione

Lezione 4 La Struttura dei Sistemi Operativi. Introduzione Lezione 4 La Struttura dei Sistemi Operativi Introduzione Funzionamento di un SO La Struttura di un SO Sistemi Operativi con Struttura Monolitica Progettazione a Livelli di un SO 4.2 1 Introduzione (cont.)

Dettagli

Il Personal Computer

Il Personal Computer Il Personal Computer 18 Hardware 1 Hardware: componenti fisiche dell elaboratore; la forma e le prestazioni dell hardware variano in funzione del tipo di elaboratore Principali componenti hardware: unità

Dettagli

Lo scheduler di UNIX (1)

Lo scheduler di UNIX (1) Lo scheduler di UNIX (1) Lo scheduling a basso livello è basato su una coda a più livelli di priorità 1 Lo scheduler di UNIX (2) Si esegue il primo processo della prima coda non vuota per massimo 1 quanto

Dettagli

AXO Architettura dei Calcolatori e Sistema Operativo. processo di assemblaggio

AXO Architettura dei Calcolatori e Sistema Operativo. processo di assemblaggio AXO Architettura dei Calcolatori e Sistema Operativo processo di assemblaggio linguaggio assembly è il linguaggio simbolico che consente di programmare un calcolatore utilizzando le istruzioni del linguaggio

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni LEZIONE 2 (HARDWARE) a.a. 2011/2012 Francesco Fontanella Tre concetti Fondamentali Algoritmo; Automa (o anche macchina); Calcolo; 2 Calcolatore MACCHINA

Dettagli

Gli stati di un processo

Gli stati di un processo Roberta Gerboni 1 Gli stati di un processo Gli stati possibili nei quali si può trovare un processo sono: Hold (parcheggio): il programma (chiamato job) è stato proposto al sistema e attende di essere

Dettagli

Sistemi operativi. Esempi di sistemi operativi

Sistemi operativi. Esempi di sistemi operativi Sistemi operativi Un sistema operativo è un programma che facilita la gestione di un computer Si occupa della gestione di tutto il sistema permettendo l interazione con l utente In particolare un sistema

Dettagli

Lo scheduling. Tipici schedulatori

Lo scheduling. Tipici schedulatori Lo scheduling Un processo durante la sua evoluzione è o running o in attesa di un evento. Nel secondo caso trattasi della disponibilità di una risorsa (CPU, I/O, struttura dati, ecc.) di cui il processo

Dettagli

Sistemi Elettronici integrati

Sistemi Elettronici integrati Università degli studi di Enna Facoltà di Ingegneria Telematica Laboratorio di Elettronica Sistemi Elettronici integrati salvatore.tirrito@unikore.it Motivazioni 2 Elettronica dilagante Crescita di esigenze

Dettagli