Atene: Il Museo Archeologico Nazionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Atene: Il Museo Archeologico Nazionale"

Transcript

1 Atene: Il Museo Archeologico Nazionale I tesori della civiltà ellenica Il museo archeologico nazionale di Atene è il più importante della Grecia, ed è tra i dieci musei più importanti al mondo: le sale, sconfinate, custodiscono e rappresentano tutte le culture che hanno attraversato il Paese. La collezione è divisa in tre sezioni, disposte in ordine cronologico: al pianterreno, la sezione preistorica e la sezione delle sculture, al primo piano la collezione delle ceramiche. Data la mole della collezione, l ideale è visitarlo almeno due volte. Se proprio non avete tempo, in queste pagine trovate quello che non si può perdere. All interno trovate anche un Museo di Numismatica, un negozio di souvenir e una caffetteria. Le collezioni Il museo custodisce oggetti preistorici, sculture, vasellame e arti minori, bronzi e arte egiziana. Al pianterreno si tengono anche diverse mostre temporanee, e vi consigliamo di guardare il programma perché qui si tengono molte mostre importanti. La sala 4 è dedicata ai reperti di Micene: 33 vetrine e vari pezzi singoli, ritrovati nelle tombe reali da Schliemann nel La collezione micenea comprende maschere, vasellame, monili e piccoli amuleti in oro; molti oggetti sono piccoli e delicati, e vederli è quasi impossibile, quando il museo è affollato. Non perdetevi comunque la Maschera Funerea, erroneamente attribuita ad Agamennone da Schliemann: si tratta in realtà di un re sconosciuto, precedente ad Agamennone. Da vedere anche una brocca d argento a forma di testa di toro, con corna in oro. La collezione Neolitica, esposta nella sala 5, comprende in particolare statuette e ceramiche che risalgono al IV millennio a.c. Il museo raccoglie anche una meravigliosa collezione di statuine delle Cicladi; si tratta di idoli e piccole sculture votive in marmo bianco, che risalgono al 2000 a.c. e sono tra i reperti più antichi della Grecia. Queste figure stilizzate assomigliano incredibilmente alle sculture di Modigliani. La collezione di sculture è la più importante del museo e occupa quasi tutto il pianterreno. È suddivisa in due settori: uno dedicato alla scultura arcaica e l altro a quella classica. Il percorso vi invita a passeggiare guardandole tutte, fermandosi se qualcosa vi colpisce particolarmente. Noi vi consigliamo di soffermarvi sulle statue dei koùroi (fanciulli). La scultura classica raccoglie le sculture più belle realizzate tra il V e il VI secolo a. C. Tra queste, andate a vedere il Fanciullo di bronzo e il monumentale Poseidone, realizzato verso il 450 a.c. e ritrovato nelle acque al largo dell isola Eubea. La statua è stata definita anche come Zeus, perché la mano che lancia lo strumento è vuota: non si sa, quindi, se reggesse un tridente oppure una saetta. Nella sala 21, poi, vi consigliamo il Fantino di Artemissio, una scultura in bronzo che risale alla metà del II secolo a.c., e raffigura un piccolo cavaliere lanciato in corsa su un grande e maestoso cavallo Come raggiungere il museo Il Museo Archeologico Nazionale si trova al 44 di Patission Street, in un palazzo neoclassico all incrocio con Alexandras Avenue. Tel Potete raggiungere il museo con la metro scendendo alla fermata di Omonia. Se arrivate a piedi, il museo si trova a cinque minuti da Omonia e a mezz ora dal quartiere della Plaka. Orari, biglietti e informazioni utili Da aprile a ottobre, il museo è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 19.30, e il lunedì dalle 13 alle Da novembre a marzo, il museo è aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 15 e il lunedì dalle alle 17. Il museo è chiuso il 25 e 26 dicembre, a Capodanno, il 25 marzo, a Pasqua e il primo maggio. Il biglietto costa 7 per gli adulti, 3 per chi ha più di 65 anni e per gli studenti al di fuori della Comunità Europea. I bambini sotto sei anni e gli studenti europei, i giornalisti e le guide turistiche entrano gratis. Si entra gratis anche tutte le domeniche dall 1 novembre al 31 marzo. Il museo è sempre affollato; soprattutto d estate, vi consigliamo di arrivare presto, oppure

2 un ora prima del pranzo. Vi consigliamo comunque di comprare una delle guide a poco prezzo all entrata e di prendere l opuscolo alla biglietteria: le spiegazioni sono chiare ed accurate e ci sono le descrizioni di tutte le collezioni Atene: l'acropoli La montagna sacra La maggior parte dei luoghi di culto si trovano di solito su un acropoli: si tratta del luogo più sicuro della città. In una commedia di Aristofane, ad esempio, si racconta che le donne si erano barricate sull Acropoli per protestare contro i loro uomini, in guerra con Sparta, lasciandoli senza cure, senza mangiare e senza sesso. L Acropoli, dal greco città alta, è uno dei monumenti più conosciuti del mondo e la testimonianza più importante dell antica civiltà greca, il simbolo stesso di Atene e della bellezza classica. Situata su una collina al centro della città, l Acropoli è sempre stata abitata: dal Neolitico in poi, qui sono sorti edifici di culto, templi, chiese e moschee, ripetutamente abbattuti dai dominatori di turno. Visitare l Acropoli è come leggere la storia della stessa Atene: i suoi monumenti testimoniano le conversioni forzate al cristianesimo, l invasione dei Galli e poi dei Turchi. Ciò che si ammira oggi è quello che resta dell Epoca d Oro di Atene, la culla della democrazia moderna, la grandiosa civiltà greca della metà del V secolo a. C. I Propilei e il tempio di Nike, la Vittoria Alata I Propilei, il monumentale ingresso dell Acropoli, fu costruito tra il 437 e il 432 a.c. e comprende un corpo centrale e due ali laterali. I portici lungo l ala est e quella ovest sono decorati da colonne doriche, mentre due file di colonne ioniche dividevano il corridoio centrale in tre sezioni. A sinistra si trova la pinacoteca, così chiamata per le pareti affrescate, mentre a destra c è, o ci dovrebbe essere, un piccolo tempio votivo dedicato ad Atena Nike, dea della vittoria, che commemora la vittoria di Atene sui persiani. Questo tempietto si trova su una piattaforma che sovrasta le isole del Golfo, ed in origine conteneva la statua di Atena, poi smantellata dai turchi nel 1686, in modo da utilizzare la piattaforma come base per i cannoni. Tra il 1836 ed il 1842 fu ricostruito, e di nuovo messo da parte nel 1936, quando ci si accorse che la piattaforma stava crollando. Oggi, la struttura è in restauro. Il Partenone Il Partenone si trova sulla parte più alta dell Acropoli. Costruito tra il 447 e il 437 A. C., è il monumento più importante della Grecia ed il suo simbolo a livello mondiale. Il suo nome deriva da Atena Parthenos, patrona della città, a cui il monumento è dedicato. In origine, infatti, il Partenone ospitava una grande statua di Atena, alta 11 metri e ricoperta d avorio e oro, mentre l accesso al tempio era riservato soltanto ai sacerdoti e ai personaggi di riguardo. Da lontano, il Partenone ha una luce particolare, e le colonne e le scale del tempio sembrano dritte. Questo perché tutte le colonne sono accuratamente curvate verso l alto, e le colonne esterne sono leggermente più grandi di quelle centrali: si dice che Ictinus, l architetto che progettò l edificio, fosse anche un grande illusionista. Lo splendore del passato Immaginate di essere nel V secolo a. C. e di guardare il Partenone, un tempio di marmo ricoperto di colori splendenti. Il frontone è decorato da un fregio in rilievo che percorre tutto il tempio. Sul fregio, scene di battaglia degli ateniesi contro le Amazzoni, scene dalla guerra di Troia e scene di dei dell Olimpo in lotta contro centauri e giganti, che simboleggiano il trionfo della civilizzazione e della conoscenza contro i barbari e l oscurità. La base del tempio ospita sculture con scene mitologiche, mentre all interno del tempio si trovano la statua di Atena e il favoloso tesoro di

3 Delo. Ciò che resta oggi è ben poco: i colori sono svaniti per lasciare il posto al marmo bianco, e del fregio è rimasto soltanto qualche frammento, mentre il tetto e gran parte degli interni crollarono a causa di un esplosione nel 1687, quando i turchi usavano il tempio come polveriera e i veneziani attaccarono l Acropoli. Nel 1800, poi, l inglese Lord Elgin portò gran parte delle sculture restanti a Londra. Nonostante tutto questo, il Partenone mantiene intatto il proprio fascino senza tempo, e chi ci è stato giura che si tratta di un emozione indescrivibile, soprattutto al tramonto, quando le colonne passano dall avorio, al rosa, all oro. Il furto di Lord Elgin Quando i Turchi occuparono la Grecia, vendettero gran parte del fregio del Partenone, e altre sculture all inglese Lord Elgin, il quale consegnò tutto al British Museum. Da allora, il Governo inglese rifiuta la restituzione dei reperti, dichiarando di averli comprati. La situazione dei marmi di Elgin, poi, è peggiorata nel 1988, quando lo storico inglese William St.Clair ha pubblicato un testo in cui afferma che la restaurazione dei reperti, oltre alla patina del tempo e dell inquinamento, ha eliminato anche alcuni dettagli delle sculture. Nonostante le proteste, oggi i marmi sono ancora lì, e rappresentano la collezione più importante del museo. L Eretteo, il luogo più sacro dell Acropoli L Eretteo è il secondo tempio dell Acropoli per grandezza, ma il più famoso, per il portico retto da otto fanciulle di marmo, le cariatidi. Si tratta in realtà di calchi: di quelle originarie, sei sono esposte al Museo Archeologico dell Acropoli, una è al British Museum e l ultima sparì durante l occupazione turca. L edificio, in stile ionico, fu costruito nel 420 a.c. circa. Al suo interno, la suddivisione originaria prevedeva due zone, dedicate alle due principali divinità dell Attica: Atene e Poseidone. Il mito, difatti, racconta che proprio qui si svolse la battaglia tra le due divinità per il predominio di Atene. Nel portico settentrionale, un foro nel soffitto testimonia il tridente conficcato da Poseidone, da cui sgorgò una sorgente d acqua, mentre un olivo di fianco all Eretteo ricorda il punto in cui Atena toccò il suolo, facendo germogliare la pianta e vincendo quindi la sfida per la città che oggi porta il suo nome. Il nome del tempio deriva da Erechtheus, un leggendario Re di Atene di cui si onorava la tomba. Il panorama dall Acropoli Da qui si ammira uno dei panorami più belli della città. Ai piedi dell Acropoli, Atene si allunga sconfinata, mentre la Plaka si stende proprio sotto la rocca. A sinistra c è il Monte Lycabettus, e sullo sfondo si vedono i resti del gigantesco tempio di Zeus e lo stadio olimpico. Sotto l Acropoli si erge il teatro di Erode Attico, costruito dai romani nel 161 a.c., ed ancora usato per balletti, concerti e opere teatrali. Più in là sorge il teatro di Dioniso, sede delle opere di Sofocle, Eschilo, Euripide e Aristofane. Sempre sotto l Acropoli, si trova la rocca di Aeropagos, da cui c è una magnifica vista sull Agora, la Plaka, Monastiraki, Omonia e gran parte della città: provate a visitarla al tramonto. La zona del belvedere reca la bandiera greca. In questo punto, durante la Seconda Guerra Mondiale, i tedeschi che occupavano la città ordinarono alla guardia greca che presiedeva alla bandiera nazionale di toglierla. La guardia la rimosse, lentamente. Poi vi si avvolse e si lanciò nel vuoto. Il Museo archeologico dell Acropoli Il Museo Archeologico dell Acropoli si trova vicino al belvedere e raccoglie molti reperti preziosi: ad esempio, qui trovate quattro delle sei cariatidi originali dell Eretteo e tesori come le statue dei Kouroi, i fanciulli greci, e le Korai, le fanciulle. Quasi tutto ciò che è in mostra oggi proviene dall epoca d oro di Atene, intorno alla metà del V secolo a. C., quando Pericle ricostruì quello che i persiani avevano distrutto. Come arrivare all Acropoli L Acropoli si trova in via Dionysiou Areopayitou. Tel: Si arriva all Acropoli a piedi, salendo dalla Plaka: c è una stradina che sale verso ovest, alla vostra destra. Proseguite lungo il viale pedonale, che inizia di fianco all arco di Adriano e sale verso

4 l Acropoli. Qui incrociate la strada di pietra che porta all ingresso. Ci si può arrivare anche con la metro, scendendo alla fermata Acropoli. La biglietteria, un piccolo ufficio postale e il bar si trovano poco sotto l ingresso. Il periodo migliore per visitare l Acropoli è alla fine dell inverno o in primavera. Orari e biglietti Di solito, l Acropoli è aperta tutti i giorni dalle 8 alle 18.30; d estate e nelle notti di luna piena può restare aperta anche fino a tarda sera. Il museo chiude mezz ora prima dell Acropoli. Il biglietto d ingresso vale una settimana e costa 12 euro per gli adulti, mentre studenti e anziani oltre i 65 anni pagano la metà. I minorenni, gli studenti dell Unione Europea e i giornalisti entrano gratis. Si entra gratis, oltre alla domenica, tra il primo novembre e il 31 marzo, il 6 marzo, il 18 aprile, il 18 maggio, feste nazionali, e il 5 giugno, giornata dei musei. Oltre all Acropoli e al museo, con il biglietto si possono visitare cinque monumenti: l'antica Agorà, il Teatro di Dioniso, il Ceramico, l'agorà romana e il Tempio di Zeus. Non è permesso portare borse e zaini all interno dell Acropoli. All ingresso troverete delle guide autorizzate: il tour guidato costa circa 50 euro Atene: l'antica Agorà L antenata della piazza Oggi, l antica Agorà è un cumulo di pietre e strade sconnesse. Ma, come oggi ad Atene ed in tutte le piazze del mondo, questo era il luogo di ritrovo dei cittadini. Era il centro più vivace della città, vibrante di suoni e profumi. È facile immaginare l agorà di un tempo: basta sedersi all ombra delle rovine e chiudere gli occhi, per sentire il brusio dei mercanti, il chiacchiericcio dei filosofi e le voci del popolo. Si trattava soprattutto di voci maschili: le donne non frequentavano regolarmente l Agorà, mentre questo era il luogo preferito da Socrate e i suoi allievi. Proprio qui, nel 399 a. C., Socrate fu condannato a morte con l accusa di aver portato strani dei e di aver corrotto la gioventù. Un po di storia L agorà era il cuore politico, amministrativo, commerciale di Atene, e centro di tutte le attività sociali; ospitava anche il palazzo di Giustizia e gli edifici di culto. Questa zona è abitata fin dal 3000 a.c., anche se nel corso degli anni è stata usata anche come cimitero ed è stata danneggiata diverse volte: nel 480 a.c. dai persiani, nell 89 a.c. da parte dei romani, e così via, fino ad essere progressivamente abbandonata dal 580 in poi, fino al 1834, quando si è ripopolata. Negli anni 50, l istituto Americano di studi classici, finanziato da Rockefeller, ha demolito 400 palazzi moderni, per svelare e recuperare un area archeologica di circa 12 ettari. Oggi, ci sono diversi monumenti da visitare. Il Tempio di Efesto Questo tempio si trova in un angolo dell Agora e deve il nome ad Efesto, dio della metallurgia, ed è il tempio dorico meglio conservato. Fu costruito prima del Partenone, tra il 449 ed il 444 a.c., e perciò diede il via al Periodo d Oro della città ed al suo sviluppo. Nonostante gli anni, il tempio è praticamente intatto, ed è anche conosciuto come Thission, perché sul fregio erano riportate le vicende di Teseo. In realtà, l edificio era dedicato ad Efesto e Atena, e il suo interno ospitava le statue bronzee degli dei. Nei dintorni del tempio, oggi c è una zona pedonale vivace e affollata, con bar, caffè e ristoranti. Stoà di Attalo: il museo dell Agorà La Stoà di Attalo, un palazzo porticato di due piani, si trova verso la fine dell Agorà ed è l unico palazzo antico restaurato di Atene. L edificio risale al 138 d.c. e fu costruito dal re di Pergamo. Oggi ospita il museo dell Agorà, che raccoglie le storie, i materiali e i reperti della vita cittadina nell Agorà.

5 L Altare dei dodici dei Questo altare si trova al centro di un area recintata con un altare al centro e fu eretto nel 521 a.c.; in origine, era un santuario, e la pietra miliare da cui si prendevano le distanze verso tutti gli altri luoghi. Come arrivare all Antica Agorà L Antica Agorà si trova ai piedi dell acropoli. Tel. ( 30) Si entra a piedi da Adrianou, vicino Piazza Ayiou Philippou, e si può anche raggiungere con la metro, scendendo alla fermata Monastiraki. Orari e biglietti L agorà è aperta tutti i giorni, in estate dalle 8 alle 19, ed in inverno fino alla 18 circa. Vi consigliamo comunque di verificare sempre gli orari, perché a volte può chiudere anche alle 14.30: ad esempio, il museo della Stoà è aperto dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle Si può visitare con il biglietto dell acropoli, altrimenti il biglietto singolo costa 4 euro Atene: Monastiraki Bancarelle e monumenti Monastiraki è un quartiere di Atene che confina con la Plaka, ed è famoso soprattutto per il variopinto mercatino delle pulci. La zona deve il nome ad un antico monastero, che in origine si trovava sulla piazza omonima. Oggi è rimasto ben poco del silenzio religioso: c'è una fermata della metro, e strade e vicoli brulicano di persone, locali, negozi e bancarelle. Oltre al mercatino, Monastiraki offre chiese e monumenti, da visitare con calma durante la settimana. A Platea Mitropoleos, la piazza della cattedrale, ci sono due cattedrali: Mikri Metropoli (la piccola) e Megali Metropoli (la grande). La cattedrale piccola risale al XII secolo, mentre quella grande è la cattedrale di Atene. Costruita nella metà del 1800, ospita gli avvenimenti importanti, come matrimoni e funerali di stato. Di fronte alla piazza si trova la moschea Tzistarakis, che risale al 1700 e sulla quale pende una lugubre leggenda. Tzistarakis, il governatore di Atene che la fece costruire, distrusse una delle poche colonne rimaste del Tempio di Zeus, per prelevare le pietre antiche per erigere la moschea. Ma pare che ogni colonna si reggesse con un incantesimo: subito dopo, difatti, ci fu un'epidemia di peste: la colpa fu data al governatore, che fu destituito dalla carica e poi misteriosamente avvelenato. Oggi, la moschea ospita il Museo della Ceramica. Un'altra zona molto caratteristica, accanto a Monastiraki, è il distretto di Psirri. Per anni ha ospitato botteghe di artigiani e ferramenta, ma oggi è stata trasformata in una zona molto alla moda, con caffè, ristoranti e negozi eleganti. Il mercatino delle pulci di Monastiraki Se quello che cercate non si trova a Monastiraki, allora non esiste in tutta Atene. Qui trovate ogni sorta di merce, dalle cose nuove a quelle usate: libri, cd, video, chincaglierie, vecchi grammofoni, abbigliamento, strumenti musicali, elettrodomestici, oggetti per collezionisti, e perfino caviale, cellulari, vestiti usati e scarpe spaiate. Il mercatino è anche l'occasione per svuotare le cantine e la speranza di molti immigrati, che vendono di tutto. Bancarelle e negozi si affacciano in vicoli e stradine intorno alla chiesa di Agios Filippos e nei dintorni delle stazioni del metro di Thissio e Monastiraki. Il mercatino si tiene di domenica, giorno in cui qui sembra che ogni ateniese abbia qualcosa da vendere o da comprare, ma in realtà ci sono bancarelle per tutta la settimana. In realtà, la maggior parte dei negozi vende merce per turisti, la stessa che si trova in qualsiasi atro negozio turistico di Atene; ma questi negozi si possono visitare in qualsiasi momento. Quello che proprio non potete perdere, è la marea di gente che qui si riversa nei fine settimana. Date un'occhiata anche alle persone: i venditori sono gioviali e simpatici, capita di vederli giocare a carte tra le bancarelle, ed è facile incontrare borseggiatori e suonatori di strada tra e i bar e i caffè all'aperto. Ai greci piace

6 contrattare e probabilmente vi intratterranno in un inglese o in un italiano stentato: se trovate dei pezzi antichi troppo convenienti, come le monete, fatevi sorgere il dubbio che siano false. Come arrivare al mercatino È abbastanza semplice. Venendo a piedi da Piazza Syntagma, bisogna percorrere la Via Metropolitana e superare la cattedrale e la piazza. Venendo dalla Plaka, quasi alla fine di Adrianou Street arriverete ad una piccola piazza colma di locali e ristoranti all'aperto. Proseguite fino al muro di Adriano e poi girate a destra. Svoltate poi a sinistra, in una stradina che si chiama Poundroussou. Eccovi arrivati. Atene: il Foro romano Il mercato dei romani Il Foro romano è un grande edificio che si trova a circa 100 metri a est dell antica Agorà. È stato costruito tra l 11 e il 19 a.c., ed in origine era un prolungamento dell Agorà greca. Oggi, come allora, il foro è un grande spazio aperto circondato da palazzi, negozi e depositi, e vanta un passato glorioso: dopo l invasione degli Eruli, nel 267 d.c., la città di Atene si limitava all area racchiusa dalla fortificazioni romane, ed il centro commerciale e amministrativo della città fu trasferito dall antica Agorà al Foro romano. Nel periodo bizantino e durante l occupazione turca, poi, il foro era usato come zona residenziale ed era ricca di botteghe e edifici religiosi. Oggi, l antica piazza del mercato conserva diversi monumenti. Una passeggiata nel Foro La piazza è racchiusa da due ingressi; ad est, una propilea ionica, ad ovest da una propilea dorica, nota come la Porta di Atena Archegetis. La porta di Atena Archegetis è un ingresso monumentale, con un arco retto da quattro colonne doriche; fu costruita grazie alle donazioni di Augusto e di Giulio Cesare ed era dedicata ad Atena dal suo popolo. Il monumento più particolare è l Horologion of Andronicos, la Torre dei Venti: si tratta di una torre ottagonale in marmo, costruita nel I secolo a.c. e alta 12 metri. L edificio è stato riportato alla luce nel 1837, ed ogni lato è decorato con un fregio che rappresenta uno degli otto venti della mitologia. Ad esempio, Borea, il vento del nord, veste abiti caldi e gonfi, mentre Zefiro, il vento dell ovest, sparge la terra di fiori. Su tutti i lati c è una meridiana e dei piccoli fori che lasciano passare la luce del sole, ed in origine, la torre custodiva un orologio ad acqua, azionato da un ruscello che scendeva dall Acropoli. Il Foro ospita anche la Moschea di Fethiie Tzami, la moschea più antica della città. Costruita nel 1458, si trova sul lato nord del Foro e sorge sui resti di una basilica cristiana. Ad est del Foro si trova invece l Agoranomion, un edificio rettangolare che risale al 1 secolo a.c. Oggi conserva una facciata con tre ingressi, e, sull architrave, un inscrizione riporta la dedica del palazzo ad Augusto e Atena. L edificio più grande di Atene: la Biblioteca di Adriano La Biblioteca di Adriano si trova sul confine del Foro romano, a nord. Costruita dall Imperatore Adriano nel 132 a. C, è l edificio più grande di Atene. La biblioteca custodiva la vasta collezione di libri dell Imperatore ed in origine aveva uno stagno e un giardino circondato da mura alte 122 metri. Come molti edifici della città, anche questo ha una storia tumultuosa: distrutto dagli Eruli nel 267 d.c., fu ricostruito nel 412, e nel V secolo, il cortile ospitava una basilica cristiana, distrutta e ricostruita nel VII secolo. Infine, durante l occupazione turca, l edificio era la sede del Voevode, il governatore della città. Oggi, si può visitare la biblioteca ed ammirare le nicchie nella pietra, in cui si riponevano i rotoli di pergamena che costituivano i libri. La visita è compresa nel biglietto dell Acropoli (12 ) e la biblioteca è aperta dalle 8 alle 15. Come raggiungere il Foro romano

7 Il Foro romano si trova in Via Pelopidha. Tel (30) Si raggiunge con la metro, fermata Monastiraki, e si può visitare con il biglietto dell Acropoli. È chiuso il lunedì. Atene: il quartiere della Plaka Il volto più antico di Atene La Plaka è la zona più vecchia della città: è abitata da quasi 7000 anni e per questo non è stata stravolta dagli scavi come in altre zone. Anche per questo, la Plaka è la zona più turistica di Atene: tra le sue stradine si celano monumenti, palazzi e chiese bizantine, che si affiancano a negozi e ristoranti, creando un ambiente in cui convivono armoniosamente presente e passato, bellezza e funzionalità, cultura e divertimenti. La maggior parte delle strade è chiusa al traffico, e quindi si passeggia tra i tavolini dei ristoranti all'aperto, le piazzette e le botteghe. Le stradine sono affollate da greci e turisti, i camerieri vi invitano a sedervi, nei negozi trovate tutti i souvenir tipici, e sui marciapiedi, i classici personaggi che affollano le vie turistiche europee: musicisti, madonnari, fiorai, fotografi, burattinai e artigiani che scrivono il vostro nome su un chicco di riso. Il fascino del passato: le chiese La Plaka offre anche un'atmosfera senza tempo: da qui si raggiungono i posti più belli di Atene a piedi, evitando la folla e l'inquinamento, come l'acropoli, e qui si trovano alcuni dei monumenti più belli di Atene e numerose chiese bizantine. La Rangabas, ad esempio, è una delle più belle della città. È stata costruita nell'11 secolo dalla famiglia nobile di Michele I Rangabe, vissuto nel VII secolo, ed era il centro della Plaka, che si sviluppò proprio a partire da questa chiesa. La Metochi Panaghiou Tafou, invece, è una chiesa tipica del periodo ottomano. In origine era un monastero, mentre oggi custodisce un cortile interno su cui si affacciano gli uffici che dipendono dal Patriarca di Gerusalemme. La chiesa è una delle più famose della città, soprattutto per la processione del Venerdì Santo. La principale chiesa russo- ortodossa si chiama invece Chiesa di San Nicodemo (Agios Nikodimos) e fu fondata nel 1850, sui resti di un'altra chiesa risalente al Il Monumento di Lisicrate è un tempietto circolare: si tratta dell'esempio meglio conservato di opera coregica, cioè di commemorazioni erette in onore dei coreghi, ricchi ateniesi che patrocinavano gli spettacoli teatrali. Questo è stato eretto nel 334 a.c. da Lisicrate, uno dei coreghi. Il tempietto è sormontato da un tetto ionico decorato con foglie d'acanto. In alto, sull'architrave, un fregio ripropone l'inno omerico a Dioniso, con i pirati che si trasformano in delfini, a ricordare la competizione teatrale vinta da Lisicrate. Anafiotika, un'isola nella città Poco sopra la Plaka, a ridosso dell'acropoli, c'è un piccolo gruppo di case, Anafiotika: la zona prende il nome dai suoi primi abitanti, i muratori dell'isola di Anafi, celebri per la loro bravura, e spediti qui nel 1830, dopo la Rivoluzione greca, per ricostruire la città. E qui sembra davvero di essere su di un'isola greca: le case sono basse e bianche, ci sono scalette, viuzze e piccole chiese. Noi vi consigliamo di andarci di sera, per ammirare il panorama illuminato di Atene. Raggiungere la Plaka Arrivare alla Plaka è molto semplice: questa zona si trova sotto l'acropoli ed è attraversata da due arterie principali, Kydatheneon e Adrianou. Si raggiunge a piedi da Piazza Sintagma, girando a sinistra dalla zona pedonale di Ermou, e da Piazza Omonia, proseguendo su Athina Street fino a Monastiraki e poi girando a sinistra alla Biblioteca di Adriano. La Plaka si raggiunge anche con la metro, scendendo alla fermata di Monastiraki. Anche orientarsi è facile: le discese portano a Monastiraki, le salite portano all'acropoli

8 Atene: informazioni pratiche Documenti necessari Per recarsi ad Atene serve solo una carta d identità valida per l espatrio. Se si vuole arrivare con la propria auto o noleggiarla sul posto, bastano la carta di circolazione e la patente italiana. Sanità e sicurezza Per ricevere cure e assistenza medica in Grecia, dovete essere in possesso della Tessera Europea di Assicurazione Malattia, che sostituisce il modello E111. Se non l avete, potete chiedere un certificato sostitutivo provvisorio alla vostra ASL. Ambulanza: 166 Guardia medica: 1016 Ospedali e farmacie di turno: 1434 La Grecia è uno dei paesi più sicuri al mondo, e Atene è una capitale relativamente tranquilla. Di recente, però, sono aumentati i borseggiatori. Vi consigliamo di chiudere le borse quando siete in giro e di lasciare documenti e oggetti di valore nella cassaforte dell albergo. Nei luoghi poco affollati, in particolare di sera, qualche kamaki (marpione) può dar fastidio alle donne sole, ma si scoraggia facilmente davanti a un netto rifiuto. Le leggi sulla droga Il possesso, e soprattutto lo spaccio di stupefacenti, sono puniti severamente. Non c è distinzione tra droghe pesanti e droghe leggere: ad esempio, per il possesso da 3 a 5 grammi di hashish, si rischiano fino a due anni di prigione. Consolato Italiano Per ogni esigenza in Grecia, potete fare riferimento al nostro Consolato, che si trova in Leoforos El. Venizèlou (Thiseos), 135 Kallithea Atene. Tel. (30) Fax (30) Il consolato è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30, tranne il mercoledì, in cui apre dalle 14 alle Lingua Il greco esiste da almeno tre millenni e influenza la maggior parte delle lingue indoeuropee. L alfabeto è rimasto immutato, ma la pronuncia del greco moderno è diversa da quello studiato a scuola. Se non avete fatto il classico, nei negozi e nei locali turistici, potrete cavarvela con un po di inglese e probabilmente incontrare qualcuno che capisca la nostra lingua. Di solito, gli ateniesi sono disponibili verso gli italiani e quasi tutte le indicazioni e i cartelli hanno anche la denominazione occidentale. Se volete esercitarvi un po prima di partire, c è il nostro vocabolario di base. Fuso orario La Grecia è un ora avanti rispetto all'italia. Moneta La moneta ufficiale è l'euro, come nel resto del territorio greco. Se la quantità di moneta che vi portate in Grecia o a casa al ritorno supera i euro, la dovete dichiarare alla frontiera. Si può prelevare denaro agli sportelli bancomat se si ha una carta di credito del circuito MasterCard o Visa o un bancomat del circuito Cirrus o Maestro. Le principali carte di credito sono accettate in alberghi, ristoranti e negozi. Le banche sono aperte dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 14.

9 Orari di negozi e posta I negozi sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14.30; martedì, giovedì e venerdì anche dalle alle Di sabato sono aperti dalle 9 alle 15 e di solito la domenica sono chiusi. In genere, chioschi e supermercati restano aperti fino alle 22. Nelle zone turistiche di Atene, i negozi sono aperti dalla mattina presto alla sera tardi, dal lunedì alla domenica, e accettano le principali carte di credito e i traveller s cheques. Le insegne degli uffici postali e le cassette della posta sono gialle; la posta si chiama tahydromia ed è aperta dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 20, il sabato chiude alle I francobolli si trovano anche ai distributori automatici e nei negozi turistici, ma costano il 10% in più. Il clima e le temperature di Atene Il clima di Atene assomiglia a quello italiano: le estati sono secche e gli inverni miti. In estate le temperature sono tra i 23 e i 33 gradi e spesso soffia il Meltemi, un vento secco e forte che proviene dal Nord. Anche d inverno c è spesso il sole e le temperature restano intorno ai 15 gradi. In autunno e in inverno piove un po più spesso, e la primavera è tiepida e secca. D estate, l abbigliamento consigliato è maglietta e pantaloni, con un maglioncino per la sera e un impermeabile in caso di pioggia. D inverno portate giacche e maglioni, e ricordate un paio di scarponcini per escursioni e passeggiate nelle zone archeologiche, e occhiali da sole, crema solare e cappellino per le zone di mare. Abitudini alimentari I greci pranzano verso le 14 e cenano verso le 21; negli alberghi e nei ristoranti, comunque, i locali vengono incontro ai turisti aprendo anche un paio d ore prima. La mancia non è obbligatoria, ma qualche spicciolo è sinonimo di cortesia. Telefonare da Atene e dall'italia Il prefisso per chiamare l Italia dalla Grecia è 0039, seguito dal prefisso, comprensivo dello 0, e dal numero dell abbonato. Per addebitare la chiamata al destinatario in Italia, c è Italy direct: il numero è , ma è costoso. Per chiamare dall Italia alla Grecia, dovete comporre lo 0030, poi il prefisso di Atene, 210, e poi il numero dell abbonato. I cellulari GSM si collegano automaticamente alla rete greca e quindi potete ricevere ed effettuare chiamate. Noi vi consigliamo comunque di telefonare con le schede internazionali. Le schede e le carte telefoniche della compagnia greca, la OTE, si chiamano Telekarta e si trovano in negozi e chioschi. Per trovare il numero di un abbonato greco, potete chiamare da un telefono fisso il numero a pagamento Dal cellulare, gli abbonati a TIM o Vodafone possono chiamare il Costo della vita ad Atene In Grecia, il costo della vita è inferiore rispetto all Italia: cibi, bevande e sigarette costano di meno, trasporti e visite ai siti archeologici sono abbastanza convenienti. Ecco a titolo indicativo il costo di alcuni prodotti e servizi ad Atene: Il biglietto unico per metro, tram, treno e autobus costa 1 La tessera dei trasporti pubblici per 7 giorni costa 10 Cena di pesce per due a base di pesce in un ottimo ristorante: da 40 1 panino per strada: 1,70. 1 bottiglia di acqua 1,5 litro: 0,80 1 birra importata al tavolo: 3 1 ingresso all acropoli 12

10 ATENE IL TEATRO DI DIONISO (SOTTO L ACROPOLI) MICENE LA PORTA DEI LEONI DELFI IL SANTUARIO DI APOLLO DELFI IL TEATRO

11 EPIDAURO IL TEATRO DELFI SANTUARIO DI ATENA DELFI LO STADIO (metri 188) DELFI IL TESORO DEGLI ATENIESI

12 I MONASTERI DELLE METEORE! MA QUESTI NON RIUSCIAMO AD ANDARE A VEDERLI! SARA PER LA PROSSIMA VOLTA BUON VIAGGIO!!!

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti

GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti GRAN TOUR DELLA GRECIA 9 giorni / 8 notti 2014/2015 Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia / Arachova Delfi / Kalambaka / Meteore / Salonicco / Filippi / Kavala / Vergina / Termopili

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

IL TEMPO METEOROLOGICO

IL TEMPO METEOROLOGICO VOLUME 1 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE IL TEMPO METEOROLOGICO 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: tempo... Sole... luce... caldo...

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Informazioni per gli spettatori

Informazioni per gli spettatori Informazioni per gli spettatori Fondazione Arena di Verona si riserva il diritto di apportare alla programmazione annunciata variazioni di data, orario e/o programma che si rendano necessarie. L acquisto

Dettagli

INFORMAZIONI E CONDIZIONI GENERALI

INFORMAZIONI E CONDIZIONI GENERALI INFORMAZIONI E CONDIZIONI GENERALI Con l'accesso, la visualizzazione, la navigazione o l'utilizzo del materiale o dei servizi disponibili in questo sito o attraverso di esso, l'utente indica di aver letto

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

LE PREPOSIZIONI ITALIANE

LE PREPOSIZIONI ITALIANE LE PREPOSIZIONI ITALIANE LE PREPOSIZIONI SEMPLICI Esempi: DI A DA IN CON SU PER TRA FRA Andiamo in citta`. Torniamo a Roma. Viene da Palermo. LE PREPOSIZIONI ARTICOLATE Preposizione + articolo determinativo

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI

Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI Itinerari TURISTICI a Neviano degli Arduini Proposte per l ESTATE 1 - SCULTURA ROMANICA A NEVIANO E DINTORNI -numero luoghi: 10 -tempo necessario: 1 giorno (2 giorni x itinerari 1 e 2) -sequenza consigliata:

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura

Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura Tecniche apistiche: il controllo della sciamatura Obiettivi: - evitare o ridurre il fenomeno della sciamatura - conservare le api nell alveare o nell apiario (sciamatura temporanea) I metodi sono diversi

Dettagli

Rapporti e Proporzioni

Rapporti e Proporzioni Rapporti e Proporzioni (a cura Prof.ssa R. Limiroli) Rapporto tra numeri Il rapporto diretto tra due numeri a e b, il secondo dei quali diverso da zero, si indica con Ricorda a e b sono i termini del rapporto

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

NEOCLASSICISMO. Vol III, pp. 532-567

NEOCLASSICISMO. Vol III, pp. 532-567 NEOCLASSICISMO Vol III, pp. 532-567 567 Le premesse L illuminismo La rivoluzione industriale La rivoluzione francese Neoclassicismo il fascino dell antico Dagli inizi del Settecento a Roma si aprono vari

Dettagli

La vita quotidiana ad Atene

La vita quotidiana ad Atene laboratorio 8 Claudia Vinassa La vita quotidiana ad Atene Prerequisiti conoscere la storia di Atene nel v secolo sapere come era strutturata la famiglia in Grecia e qual era la condizione della donna collocare

Dettagli

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME

GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME GLI EGIZI UNITA DIDATTICA REALIZZATA DA: MARIANNA MEME 1 PREMESSA Questa unità didattica è stata realizzata per bambini stranieri di livello linguistico A2 che frequentano la classe IV della Scuola Primaria.

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO Iniziamo il percorso ricordando agli alunni le motivazioni che hanno spinto gli uomini a creare sistemi di misurazione del tempo, come fatto già per l orologio. Facciamo

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli