Il Giornale di Codognè

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Giornale di Codognè"

Transcript

1 Il Giornale di Codognè Notiziario dell Amministrazione Comunale di Codognè Marzo 2014 Inserto a IL PIAVE - anno XLI n 3 - MARZO direttore responsabile Alessandro Biz - stampa: Centro Servizi Editoriali - Grisignano di Zocco (VI) La corsa continua... Sono passati ormai cinque anni di mandato dall inizio di questa Amministrazione. Quando nel 2009, a 33 anni, avevo deciso di candidarmi alla guida del nostro Comune, ero consapevole delle difficoltà economiche e gestionali che avrei dovuto affrontare per tentare di rispondere alle numerose esigenze della nostra comunità. è stata una sfida che ho raccolto e portato avanti giorno dopo giorno, sempre con grande impegno e dedizione, cosciente che solo con il sacrificio si possono ottenere risultati e raggiungere gli obiettivi. Innanzitutto, ho provato a riorganizzare la macchina amministrativa comunale cercando per quanto possibile di rendere efficienti e veloci i procedimenti amministrativi. Utilizzare le risorse umane interne in modo efficiente, ma al contempo intraprendere collaborazioni anche con i Comuni limitrofi e con la Provincia di Treviso per la gestione associata di alcuni servizi. Per esempio, nel 2010 siamo stati il primo Comune che ha affidato la gestione del personale alla Provincia di Treviso riducendone del 90% i costi. Inoltre, abbiamo intrattenuto con i Comuni limitrofi un costante rapporto di condivisione delle scelte amministrative, individuando le migliori prassi da adottare. Non ultimo, la convenzione per il servizio di polizia municipale, stipulata con il Comune di Godega S.U., al fine di migliorare il servizio di pattugliamento delle strade dei nostri Comuni. Il lavoro degli amministratori non è semplicemente quello di approvare delibere e dare direttive, ma è anche quello di lavorare fianco a fianco con i dipendenti comunali, e di rimboccarsi le maniche per operare - spesso direttamente - per realizzare quanto ci siamo prefissati. Il nostro metodo di lavoro si è fondato sul buon esempio, perché ritengo che se i cittadini vedono degli amministratori che si danno da fare, possono anche loro, ognuno per la propria parte, offrire il proprio contributo per migliorare la nostra comunità. Di solito gli amministratori vengono giudicati per le grandi opere che hanno realizzato. Il nostro gruppo ha deciso che il vero servizio che si deve dare alla comunità è intervenire sulle priorità e necessità, cercando, in un contesto di crisi economica, di investire nel miglior modo possibile le poche risorse disponibili. Ritengo che prioritaria sia la manutenzione straordinaria delle opere pubbliche esistenti, la loro messa in sicurezza e il fatto di renderle agibili agli utenti deboli come, per esempio, abbattendo le barriere architettoniche. Su questa logica abbiamo completato, migliorandole, le opere iniziate dalle precedenti Amministrazioni e così tutti i cantieri aperti che abbiamo ereditato, sono stati chiusi. Poi, abbiamo messo mano alla sicurezza e abbiamo reso più efficienti gli edifici che ospitano le scuole, sia elementari che medie, e abbiamo effettuato interventi importanti e urgenti negli impianti sportivi, in particolare nelle strutture di via De Amicis. Con la logica del buon padre di famiglia, si è cercato di razionalizzare i consumi, riducendo al minimo gli sprechi, e rendendo efficienti gli impianti di illuminazione pubblica, di riscaldamento e di efficienza energetica coprendo tutti i tetti degli edifici pubblici con impianti fotovoltaici. Anche grazie ai contributi regionali e provinciali, abbiamo dato avvio alla sistemazione dei marciapiedi e alla messa in sicurezza degli incroci di via Roma, con un progetto approvato e in corso di esecuzione per un totale di (pista ciclabile e 2 rotatorie). Il successivo impegno, che stiamo affrontando in questi giorni, è la realizzazione di nuove piste ciclabili e così stiamo collaborando con la Regione del Veneto al fine di rendere esecutivo il progetto di realizzazione di una pista ciclopedonale lungo la Cadoremare, frutto di un accordo siglato nel Tengo a precisare che all atto dell insediamento, fondi a disposizione da parte della Regione o Veneto Strade, destinati esclusivamente a Codognè per finanziare la viabilità di adduzione alla A28 non ce n erano. C erano solo dei progetti approvati. Per quanto riguarda lo sviluppo urbanistico del nostro Comune, questa Amministrazione ha completato l approvazione di tutti gli strumenti pianificatori di propria competenza (Pat e Pi) e ha posto le basi per il recupero e lo sviluppo delle ex Caserme Maset e del comparto di Piazza Europa. Per quanto riguarda le Caserme Maset, dopo cinque anni di duro lavoro, oggi mi ripresento ai cittadini con un progetto per la realizzazione di una casa di riposo approvato dalla Conferenza dei Sindaci dell Ulss7, con un accordo di valorizzazione sottoscritto con l Agenzia del Demanio e con una trattativa in corso per il trasferimento di parte dell area militare e con la disponibilità da parte della Regione del Veneto di acquisire la rimanente area per la realizzazione di strutture di pubblica utilità. Più difficile è lo sviluppo del comparto di Piazza Europa perché legato all iniziativa degli investitori privati proprietari dell area. Su questo fronte, la nostra azione è stata di natura diplomatica affinchè gli interlocutori si riducessero a pochi soggetti realmente interessati ad affrontare un importante investimento di riqualificazione dell area. Il progetto di piano attuativo e lo strumento della convenzione urbanistica sono oggi gli arnesi che questa Amministrazione sta manovrando per raggiungere il fondamentale obiettivo di uno sviluppo sostenibile dell area di Piazza Europa. Come la nostra tradizione contadina ci insegna, prima di raccogliere i frutti bisogna preparare bene il terreno e operare una buona semina. Oggi, il lavoro svolto ci rende ottimisti sulla bontà dei frutti che stiamo aspettando. Uno dei problemi che ho vissuto con particolare sofferenza e apprensione è stato quello della disoccupazione, che sta toccando in maniera sempre più grave la nostra comunità, soprattutto le fasce più giovani. Uno Stato che non funziona e che spreca risorse, fa sentire noi Amministratori sempre più soli e limitati nelle capacità di intervento. Nonostante questo, abbiamo mantenuto sempre alta la sensibilità sulle politiche sociali, intervenendo direttamente a salvaguardia di quelle famiglie e soprattutto di quei minori che si sono trovati in grave disagio economico. Abbiamo cercato di favorire l incontro tra la domanda e l offerta di lavoro, mettendo a disposizione tutte le nostre conoscenze al fine di agevolare l assun- zione dei nostri concittadini. Con un progetto, in collaborazione con la Regione del Veneto, abbiamo dato la possibilità a 10 disoccupati ultra trentacinquenni del nostro Comune di avere un opportunità di lavoro per qualche mese all interno della nostra Amministrazione Comunale. Nei prossimi anni il lavoro continuerà ad essere un tema prioritario e ognuno di noi dovrà impegnarsi e mettere a disposizione le nostre migliori energie al fine di ridurre al minimo la disoccupazione. Da amministratore locale ci si rende conto, giorno dopo giorno, dei veri ed Tra luglio e settembre 2013 abbiamo riqualificato l area antistante l edificio della biblioteca comunale, piastrellando e riordinando l intera superficie. Vi ricordate i passati disagi dovuti alle continue buche? Ora, il piazzale è un decoroso accesso per tutti i fruitori della biblioteca comunale e per le associazioni/enti che utilizzano la Sala Riunioni al primo piano. Inoltre, è un comodo parcheggio, comprensivo di apposite aree soste per i portatori di handicap, per coloro che devono recarsi importanti interventi che il Governo nazionale dovrebbe adottare per rendere funzionante il sistema. Due sono state le lettere che in questi 5 anni ho scritto al Governo. La prima è del 2011, indirizzata al Presidente del Consiglio Mario Monti, dove ho sottolineato l estrema urgenza di procedere ad una riduzione della spesa degli enti non virtuosi o degli enti spreconi, mettendo in evidenza come il nostro Comune, con 5300 anime, 23 dipendenti pubblici e un bilancio da 3 milioni e mezzo di euro si confronta ad esempio con un Comune come Calatabiano, in provincia di Catania, con lo stesso numero di abitanti, il triplo dei dipendenti e un bilancio di oltre 12 milioni di euro. La soluzione è semplice: costi standard, commissariamento degli enti in deficit, e che ai Comuni virtuosi venga data la possibilità di trattenersi le tasse pagate dalla propria gente. La seconda lettera l ho scritta l anno scorso al Ministro Zanonato. Il problema delle aziende che chiudono o che si trasferiscono all estero (questione molto sentita anche nel nostro comune) ha un unica soluzione: la riduzione della pressione fiscale. (segue in ultima pagina) La nuova piazza della biblioteca in Municipio o alla CASETTA DELL ACQUA. Il 15 settembre 2012 è stata inaugurata la nostra Casetta, in collaborazione con la Sisp. Da allora molti cittadini hanno usufruito dei servizi erogati. Una buona notizia per tutti: è in arrivo la tettoia! Il rifacimento del Piazzale della biblioteca è costato euro, finanziati in parte da fondi propri e con contributo regionale di euro.

2 II III BILANCIO URBANISTICA Le politiche di Bilancio del nostro Comune Progetto pianificazione del territorio La difficile missione di governare senza soldi e senza regole certe Le scelte che hanno caratterizzato i bilanci di questa Amministrazione sono state condizionate essenzialmente da due fattori: da una parte la riduzione dei trasferimenti e dall altra l incertezza normativa. Con riferimento a tale ultimo elemento, ricordo che in questi 5 anni si sono susseguiti quattro Governi, con i relativi periodi di sospensione tra l abbandono del primo e l insediamento del nuovo, i quali hanno impostato le leggi finanziarie e/o di stabilità su presupposti e principi non sempre congruenti. Il Governo Berlusconi stava concludendo l applicazione del federalismo fiscale, con i relativi decreti, che però non sono stati approvati, lasciando a metà il percorso intrapreso. Poi, il Governo Monti ha impostato le politiche di bilancio sull accentramento dei poteri al governo, creando la Tesoreria Unica, aggravando il Patto di Stabilità e costringendo i Comuni ad applicare l Imu le cui entrate per buona parte dovevano essere trattenute a Roma. Il Governo Letta, mantenendo la promessa elettorale di Berlusconi, ha abolito l Imu sulla prima casa e ha introdotto una nuova tassazione che verrà applicata da quest anno, chiamata Iuc (Imposta Unica Comunale) composta da Imu, Tasi (tassa sui servizi indivisibili) e Tares (tassa sui rifiuti). Il Governo Renzi, appena insediato, è impegnato ad approvare i soliti decreti Salva Roma e Salva Napoli. Quanto sopra riportato, in maniera sintetica, già rende l idea della difficoltà di affrontare le politiche di bilancio. Nella realtà gli uffici hanno dovuto districarsi tra un groviglio di articoli di legge, di difficile comprensione e molto spesso addirittura di impossibile applicazione. Pensate solo che hanno chiamato una imposta unica quando invece sono tre e l hanno definita comunale quando invece una parte dell IMU va direttamente allo Stato. L altro elemento che ha caratterizzato le nostre politiche di bilancio, sono i minori trasferimenti da parte dello Stato alle casse comunali. Nel 2010 abbiamo avuto alla voce trasferimenti statali euro, che si sono azzerati nel 2012, per poi passare a credito dello Stato nel 2013 per euro con l introduzione dell Imu. Questi dati, sul fronte delle entrate, hanno determinano, al fine di raggiungere il pareggio di bilancio, il conseguente obbligo di ridurre le spese. Ad esempio, alla voce spesa per il personale siamo passati dagli euro del 2010 agli euro del 2013 e così per molti altri capitoli di spesa che in questi anni sono stati ridimensionati. Il nostro indebitamento, dovuto a mutui, risultava nel 2010 pari ad euro A seguito della nostra decisione di estinguere 9 mutui sui 42 mutui esistenti prima del 2009, siamo arrivati a fine 2013 con un residuo debito per mutui pari ad euro Questa riduzione ha portato ad avere una conseguente riduzione del rimborso quote di ammortamento mutui che è passata dai euro del 2010 ai euro del In questi 5 anni, l Amministrazione ha sempre rispettato i limiti del Patto di Stabilità, pur tuttavia garantendo ai fornitori e alle società appaltatrici delle opere pubbliche aggiudicate, il pagamento di quanto loro spettante entro una media di 16 giorni dalla presentazione delle fatture. NUOVO BILANCIO SPERIMENTALE Dal 2014 l Amministrazione ha scelto di sperimentare la redazione del bilancio e la tenuta della contabilità secondo il criterio della cosiddetta Competenza Finanziaria Potenziata. Ciò significa inserire le poste di bilancio in uscita o passive con riferimento all effettiva uscita di cassa. Mentre, dal lato delle entrate, significa iscriverle in contabilità al momento dell effettivo incasso, a differenza del vecchio sistema che registrava le poste in entrata e in uscita per competenza e non per cassa. Siamo tra i pochi comuni italiani che stanno sperimentando questo nuovo sistema, il quale permette un miglior controllo finanziario della gestione dell Ente ed una maggiore possibilità di spesa rispetto al Patto di Stabilità per euro. IL PAT, PIANO DI ASSETTO DEL TERRITORIO Una pianificazione condivisa per sviluppare il paese Nel 2009, all insediamento della nostra Amministrazione, erano decorsi i termini per presentare le osservazioni al Piano di Assetto del Territorio, adottato nell ultimissimo periodo dall Amministrazione uscente. Ritenendo opportuno approfondire gli aspetti della nuova pianificazione, abbiamo riaperto i termini, rinnovando la possibilità per i nostri cittadini di formulare nuove osservazioni. L iter di approvazione del Pat si è concluso il con la definitiva delibera di Giunta Provinciale n Si è poi avviata l adozione del Piano degli Interventi (PI). Il primo passo è stato quello di approvare il Documento Programmatico del Sindaco nella seduta del Consiglio Comunale del , accogliendo nuovamente le osservazioni dei nostri cittadini. La bozza preliminare del PI è stata valutata dalla Commissione Urbanistica ed è stata sottoposta, insieme alle norme, all attenzione dei professionisti (architetti, geometri,ingegneri) del paese. In data il Consiglio Comunale ha adottato il Piano degli Interventi. Tutto l iter è stato sempre comunicato e reso noto ai cittadini, attraverso il sito web comunale e in tutte le informative inviate casa per casa (ad esempio, in Brevi dal Comune e nel Giornalino comunale). La delibera di adozione è stata inoltre pubblicata sui quotidiani locali. Essa è stata sottoposta a nuova verifica della Commissione Urbanistica e valutata nuovamente dai professionisti del paese. Proprio in questi giorni si sono chiusi i termini utili a tutti i cittadini per presentare ulteriori osservazioni. Nel prossimo Consiglio Comunale ci sarà l approvazione definitiva. Con questo ultimo atto, il nostro Comune sarà dotato di tutti gli strumenti per una gestione corretta della capacità edificatoria sul nostro territorio. In questi 5 anni, l Ufficio tecnico ha sempre agevolato le pratiche edilizie, facilitando l iter di approvazione dei permessi a costruire e in particolar modo con riferimento alle opportunità di ampliamento degli edifici derivanti dal Piano Casa. LE CASERME MASET : DA PROBLEMA IRRISOLTO AD OPPORTUNITA PER IL PAESE Nel 2009, al nostro insediamento, il fascicolo relativo alla pratica Ex Caserme Maset era ridotto a poche pagine, qualche lettera scritta al Governo, dilazionata nel tempo, e nessun provvedimento concreto per riqualificare l area. Oggi la pratica è composta da ben 4 faldoni, che cercheremo di sintetizzare ricordando gli atti fondamentali. Nel 2009 abbiamo subito intrapreso importanti relazioni con i dirigenti dell Agenzia del Demanio e abbiamo spinto, anche attraverso l Anci, l approvazione dei provvedimenti per il trasferimento dei beni demaniali agli enti locali in applicazione del cosiddetto Federalismo demaniale. Purtroppo, tali provvedimenti attuativi non sono stati approvati e tale riforma con il Governo Monti non è più stata portata avanti. Tra il 2010 e il 2011 abbiamo vagliato alcune possibili soluzioni per la riqualificazione dell area. Nel frattempo, abbiamo partecipato ad un bando regionale che finanziava i progetti di analisi ambientale per ipotetici siti inquinati, ottenendo un contributo di euro per la caratterizzazione dell area delle ex caserme. Nell ottobre 2012 ci siamo candidati ad un bando regionale che finanziava gli enti locali che intendevano acquistare beni demaniali, ottenendo un contributo di euro. Successivamente, l Ulss 7 ha indetto un bando per l individuazione di un area su cui edificare una Residenza per Anziani non autosufficienti (Casa di Riposo), al quale abbiamo partecipato candidando nel giugno 2012 l area delle ex Caserme Maset. Nel settembre dello stesso anno, la Conferenza dei Sindaci dell Ulss 7 ha stilato la graduatoria finale nella quale risultava che la nostra proposta di Casa di Riposo si era aggiudicata il primo posto. A questo punto si è intensificato il dialogo con l Agenzia del Demanio, proprietaria dell area delle ex caserme per concludere l iter di acquisizione. Il 5 marzo 2013 abbiamo stipulato un accordo di valorizzazione che prevedeva da una parte l impegno dell Amministrazione Comunale di cambiare la destinazione d uso dell area e, dall altra, il trasferimento al Comune fino al 15% del valore dell intero asse immobiliare. A quel punto, anche grazie al contributo regionale, eravamo pronti ad acquistare una porzione del compendio per realizzare la casa di riposo, ma un nuovo ostacolo ci ha impedito di proseguire per quella strada. Il Governo Monti, infatti, aveva introdotto una norma che stabiliva il divieto da parte delle Pubbliche Amministrazioni di acquistare immobili a titolo oneroso. Tale limite ci ha quindi costretto a individuare un alternativa per acquisire l area, ovvero: abbiamo proposto all Agenzia del Demanio una permuta tra la Caserma dei Carabinieri (di proprietà comunale) e l area della futura Casa di Riposo. A quel punto, abbiamo avviato l istruttoria per la valutazione dei beni da scambiare. A complicare un altra volta l iter, è intervenuta la normativa del nuovo Governo Letta che ha resuscitato il Federalismo Demaniale, dando termine agli enti locali fino al 30 novembre 2013 per richiedere i beni. Visto che a metà novembre l istruttoria per la stima dei beni da valutare non si era ancora conclusa, il Comune di Codognè e la Regione Veneto hanno quindi formalizzato la richiesta di trasferimento dell area delle ex caserme Maset ai sensi della citata normativa. Al momento dell uscita del presente giornalino comunale, stiamo procedendo alla stima per la permuta in modo da acquisire la parziale area delle Caserme per la casa di riposo, con l accordo che la rimanente area dovrebbe essere acquisita dalla Regione in attuazione del federalismo demaniale (la discussione con l Agenzia del Demanio, oggi, verte proprio sui valori della stima, sui quali non abbiamo ancora chiuso l accordo). Immagine in alto: progetto Casa di Riposo presso l area delle ex caserme Maset Foto a lato: sottoscrizione dell Accordo di valorizzazione per l area delle ex caserme Maset tra il Sindaco, il direttore dell Agenzia del Demanio di Mestre dott. Allegroni e il direttore dell Agenzia del Demanio di Roma dott. Maranca. Il Giornale di Codognè Periodico dell Amm.inistrazione Comunale di CODOGNè REDAZIONE Alessandro Biz, Roberto Momo Per le foto: Pio Dal Cin, Nicola Piccoli, Federico Cigana C.R.I. Conegliano e associazioni comunali Questo giornale è stato interamente finanziato con il contributo delle attività commerciali che ringraziamo.

3 IV LAVORI PUBBLICI Un impegno in diverse direzioni LAVORI PUBBLICI Priorità alla messa in sicurezza V Nell affrontare il tema delle opere pubbliche da realizzare, la nostra Amministrazione Comunale ha dato un ordine di priorità. Come primo criterio si è deciso di mettere in sicurezza il patrimonio comunale, in quanto persistevano situazioni di mancata messa a norma degli edifici (ad esempio: gli edifici scolastici e gli impianti sportivi) e di pericolo per la comunità (ad esempio: la sistemazione di strade e incroci). COMPLETAMENTO OPERE INIZIATE DA PRECEDENTE AMMINISTRAZIONE Nel 2009 ci siamo trovati con numerosi cantieri aperti, tutti iniziati dalla precedente amministrazione con cerimonie di posa della prima pietra o d inaugurazione di opere di fatto non concluse. Da subito, ci era apparso chiaro che le risorse economiche, che abbiamo trovato in bilancio, sottostimassero le reali esigenze di quelle opere in cantiere. Ad aggravare la situazione, sono poi stati i numerosi errori riscontrati nelle progettazioni, che abbiamo ereditato, e il Patto di Stabilità che si è fatto sempre più stringente, obbligandoci a dilazionare in tempi molto più lunghi sia i lavori che i relativi pagamenti. Tuttavia, con la responsabilità dei buoni padri di famiglia e l aiuto di numerosi volontari (cui va esteso il nostro più sincero ringraziamento) siamo riusciti a portare a termine le opere, con ottimi risultati. Questi, in sintesi, sono stati gli interventi: - completamento della pista ciclopedonale di Roverbasso, con sottoscrizione di tutti gli accordi bonari rimasti in sospeso con i proprietari, senza attivare procedure di esproprio, per una spesa d opera complessiva di euro, come da convenzione. Siamo inoltre intervenuti nella ridefinizione delle opere a beneficio pubblico della lottizzazione industriale Pianca, stralciando la rotatoria progettata a pochi metri da quella realizzata in territorio di Gaiarine e modificando l accordo urbanistico con il trasferimento di un lotto di circa mq nella zona industriale e un miglioramento complessivo della viabilità; - completamento della pista ciclopedonale lungo via Vittorio Veneto, comprensiva di guardrail, spostamento dei sottoservizi e asfaltatura, per una spesa complessiva di euro (dei quali oltre messi a disposizione da questa Amministrazione, non presenti nel quadro economico); - completamento della pista ciclopedonale di via XXX Ottobre e via Cavour (comprensiva di rimozione pali e ostacoli vari, asfaltature) e delle pratiche espropriative, per una spesa complessiva di euro (dei quali oltre messi a disposizione da questa Amministrazione, non presenti nel quadro economico); - completamento del fabbricato del Cortivo Mazzorin. Abbiamo trovato una struttura al grezzo. Le risorse economiche lasciate a disposizione dalla precedente amministrazione erano di euro: troppo pochi per finire l opera. Abbiamo quindi recuperato ulteriori risorse per euro che, insieme alla preziosa collaborazione dei volontari di Roverbasso, hanno permesso di completare l edificio, con la realizzazione di tutti i pavimenti, di tutti gli impianti, degli intonaci e dei serramenti, fino alla chiusura del cantiere con la dichiarazione di agibilità del fabbricato; - completamento dell intersezione tra via G. Cesare e via Cadoremare a Cimetta rimasta al tempo del nostro insediamento un cantiere aperto; - sistemazione della rotatoria fronte Chiesa di Cimavilla, di immissione nella Cadoremare, con l ausilio dei volontari. PROGETTO ENERGIA PULITA A CODOGNè Dal 2010, in collaborazione con il Cit, abbiamo installato impianti fotovoltaici sui tetti dei seguenti edifici comunali: Scuole Medie, Palablu, Campo Sportivo, Poliambulatori e Municipio. Abbiamo installato 153 kw di potenza, con una produzione ad oggi di kw e un risparmio di emissioni CO2 pari a kg Per il municipio, l impianto fotovoltaico ha permesso una riduzione della bolletta pari al 45% (dato dei primi 10 mesi, l impianto è attivo dal 1 febbraio 2013). L Ufficio tecnico comunale ha cercato di aiutare tutti i nostri cittadini nella gestione delle pratiche presentate per l installazione di tecnologie fotovoltaiche presso le proprie abitazioni/proprietà. A Codognè sono stati installati 185 impianti privati, per un totale annuo di kw di potenza. Abbiamo poi organizzato alcuni incontri pubblici per la sensibilizzazione all utilizzo delle energie pulite. PROGETTI DI VALO- RIZZAZIONE DELLE RISORSE NATURALI Le risorse naturali - gas, acqua, energia elettrica - sono preziose e vanno rispettate. Ecco perché ci siamo impegnati con varie modalità per un loro consumo intelligente, come ad esempio: -abbiamo installato negli spogliatoi del Palablu dei miscelatori elettronici (a tempo) per acqua calda sanitaria; -abbiamo installato/ripristinato dei punti luce con fotovoltaico lungo alcune vie comunali (es. via Valdoni, via Carantella, via Ariosto, via Da Vinci). Sono in fase di realizzazione in via Ancilotto e via Piave; -prossimamente, in biblioteca sarà realizzato un impianto geotermico, comprensivo di pompa di calore per il riscaldamento ed il raffreddamento dell edificio, finanziato con contributo della Regione Veneto per euro; Fiori all occhiello del nostro operato sono stati i nuovi appalti per la fornitura calore ed energia elettrica per gli edifici comunali. POTENZIAMENTO SOTTOSERVIZI NEL NOSTRO COMUNE In questi 5 anni abbiamo sostenuto la metanizzazione di alcune vie, tra le quali via Petrarca, via De Gasperi, via Tiepolo, via Padre Cosma Spessotto, via Carantella, via Del Zotto, via Ancilotto, via Baracche, via Ongaresca, via Ariosto e altre laterali di via Ferracini. Abbiamo potenziato, ove possibile, le condutture del acquedotto. La Via Roma: nuove rotatorie e nuova pista ciclabile Progetto della nuova pista ciclopedonale lungo via Roma, comprensiva di due nuove rotatorie Nel 2013 siamo intervenuti nella manutenzione del marciapiede lungo via Roma, con gli obiettivi della messa in sicurezza e dell abbattimento delle barriere architettoniche. Vi ricordate quei 41 cm di dislivello che passavano tra lo zoccolo di marciapiede di fronte la peschiera e lo spazio davanti al Monumento dei Caduti? Abbiamo raccordato le varie superfici creando un nuovo spazio, ovvero la Piazzetta degli Artiglieri, che ha riqualificato tutta l area limitrofa al Sisp, infatti, sta portando avanti il progetto di manutenzione straordinaria delle condotte della fognatura e ne sta predisponendo gli allacciamenti al fine dell entrata in funzione del depuratore di Campomolino. REG. DI POLIZIA RU- RALE URBANA E ME- DIAZIONE CIVICA Per la prima volta nella storia del Comune di Codognè abbiamo elaborato e approvato un Regolamento di Polizia Urbana e Rurale nel quale si sono definite le regole locali per la disciplina dei seguenti ambiti: tutela delle aree pubbliche e decoro delle aree private; tutela delle strade e delle acque; tutela della proprietà rurale; tutela delle piante e degli animali; pascolo,caccia e pesca; polizia forestale. Alla fine, abbiamo introdotto un innovativo strumento per dirimere le controversie tra i cittadini, consistente nella possibilità di rivolgersi all Ufficio della Polizia Municipale il quale, contemperando gli interessi delle parti e applicando la normativa del suddetto Regolamento, individua una soluzione conciliativa volta a garantire la riappacificazione dei rapporti tra i nostri concittadini. Il Regolamento è scaricabile dal sito (link Regolamenti Comunali ) o disponibile presso l Ufficio della Polizia Municipale. LAVORO DI PUBBLICA UTILITà In data il nostro Comune è stato uno dei primi a stipulare la Convenzione con il Tribunale di Treviso per lo svolgimento di lavori di pubblica utilità in sostituzione della pena detentiva per coloro che sono stati condannati per guida in stato di ebbrezza o sotto l effetto di sostanze stupefacenti. Tale opportunità è stata colta ormai da una decina di persone, che hanno completato a Codognè il loro progetto di lavoro di pubblica utilità, offrendo servizi a costo zero a beneficio della nostra comunità. FARMACIE Con delibera di Giunta Comunale del abbiamo richiesto alla Regione del Veneto che venisse assegnata al nostro Comune una nuova sede per una Farmacia. All epoca, l assegnazione della farmacia, poteva poi essere monetizzata concedendone la gestione a terzi. Purtroppo, nella fase di assegnazione è intervenuta una nuova normativa che ha liberalizzato tale attività, ridisciplinando l assegnazione e il valore delle sedi. Abbiamo pertanto rinnovato la domanda e siamo in attesa che la Regione concluda l iter così da avere presto, nella zona di Cimavilla, una nuova farmacia. Per quanto riguarda la farmacia di Codognè, abbiamo segnalato all Ulss 7 i disagi che molti cittadini hanno manifestato in questi anni. Attualmente, gli uffici competenti stanno procedendo con le opportune attività di verifica e controllo. monumento dei caduti di Codognè. Quanto realizzato è il primo stralcio di un progetto più ampio che coinvolgerà la risistemazione di tutto il marciapiede di via Roma, fino a congiungersi con la pista ciclopedonale di Roverbasso. Questi primi lavori sono costati euro. A breve, partiranno i lavori del secondo stralcio, comprensivi della realizzazione della rotatoria tra via Roma e via Crispi, per un valore complessivo di euro, di cui euro di NUOVO APPALTO PER LA FORNITURA CALORE E GESTIONE DEGLI IMPIANTI Fino al 2010, la fornitura dell energia/gas, la gestione degli impianti e la loro manutenzione erano affidati ad appalti diversi. Abbiamo reputato poco efficiente questo modo di fare e poco responsabilizzante sia verso le utenze che verso i fornitori stessi. Siamo quindi intervenuti stipulando un appalto più innovativo, con scadenza nel 2018, che ha affidato ad una sola ditta sia la fornitura che i servizi annessi, con notevole risparmio economico, e soprattutto con il prezzo bloccato nel tempo. Il contratto d appalto prevede poi dei miglioramenti strutturali agli impianti, senza che alcun onere ricada sull Ente, per un valore di circa euro IVATI. NUOVO PROGETTO DI ILLUMINAZIONE Similmente alla gestione del calore, anche i servizi relativi all illuminazione pubblica (fornitura, gestione degli impianti, manutenzione) erano affidati ad appalti diversi. Nel 2012 abbiamo deciso di cambiare, stipulando un innovativo contratto, della durata di 9 anni, il quale, oltre a comprendere la fornitura di energia elettrica, ha impegnato la società appaltatrice a garantire un servizio di controllo dei nostri impianti e del loro funzionamento, compreso il pronto intervento in caso di guasti. Il monitoraggio viene realizzato in parte con sistemi telematici ed in parte con controlli del personale addetto. E stato inoltre attivato il numero verde tramite il quale la cittadinanza può segnalare il malfunzionamento dell illuminazione pubblica (servizio h24). Un ulteriore interessante aspetto della convenzione obbliga la società appaltatrice alla realizzazione di una serie di interventi, necessari e non procrastinabili, sull impianto di Pubblica Illuminazione, per un valore di euro IVATI così da migliorarlo e rinnovarlo. Tutti questi lavori dovevano essere finanziati con fondi comunali in quanto necessari per le attuali normative; verranno invece acquisiti al patrimonio comunale, senza onere proprio, attraverso questo contratto. contributo dalla Provincia di Treviso ed euro di contributo dalla Regione Veneto. Il progetto complessivo prevede infine un terzo stralcio dei lavori, ovvero la realizzazione della pista ciclopedonale lungo via Roma tra via Coda e via M.O.Petris. L incrocio con via Farmacia verrà messo in sicurezza con la realizzazione di un altra rotatoria. Al termine di tutto questo, il nostro centro cittadino sarà ordinato, decoroso e soprattutto più sicuro e accessibile Siamo prontamente intervenuti per garantirvi la tranquillità di vivere gli edifici comunali ed il territorio, perché è importante che quando i nostri figli si recano a scuola o presso gli impianti sportivi si trovino in condizioni di totale sicurezza. Abbiamo svolto lavori di manutenzione straordinaria degli edifici scolastici (per una spesa di euro) e degli impianti sportivi in via De Amicis (per una spesa di euro, in buona parte finanziati dalla Regione Veneto). Ci siamo poi impegnati per la verifica biennale degli impianti di messa a terra per tutti gli edifici comunali. Dall entrata in vigore nel 2002 del presente obbligo (DPR 462/2001), nulla era mai stato fatto dalle precedenti amministrazioni. Noi abbiamo avviato le relative procedure, con l acquisizione della relativa certificazione e la messa in sicurezza dei salvavita non a norma. Ci siamo dedicati all importante opera di manutenzione dei fossi e delle strade bianche. Costante è stato l impegno al fine di migliorare il deflusso delle acque e la viabilità. Nell arco di questi 5 anni sono stati spurgati 8 km di fossi e portato m3 di ghiaia a servizio delle strade bianche. Siamo consapevoli che tutto questo lavoro non sempre è stato sufficiente a risolvere tutte le problematiche, soprattutto in occasione delle particolari condizioni meteorologiche che si sono avversate in maniera straordinaria sul nostro territorio. Con la manutenzione delle strade, comunali e provinciali in centro abitato - queste ultime in collaborazione con la Provincia di Treviso - abbiamo rinnovato la segnaletica orizzontale e asfaltato ove necessario. Abbiamo anche realizzato un accesso più sicuro al Cimitero di Codognè, lungo via Roma, tombinando una parte del fosso, per allargare lo spazio di manovra delle auto e mettere in sicurezza l attraversamento pedonale della provinciale per coloro che utilizzano la pista ciclopedonale. Sempre con la logica di favorire la sicurezza dei pedoni e le manovre dei veicoli, abbiamo realizzato: - dei delimitatori della sede stradale e degli avvisatori di pericolo in via Crispi; - i rallentatori di via Chiesa e via Case Nove; - una rotonda tra via Fermi e via Molino (Cimavilla); - una rotonda tra via Petrarca e via De Gasperi (Cimetta); - un parcheggio a Roverbasso, lungo via Petrovich, così da regolarizzare la sosta nel centro urbano. Inoltre, abbiamo manutentato via Roverbasso con la sistemazione del manto stradale del parcheggio adiacente il Cortivo Mazzorin. Diverse sono poi state le asfaltature di strade in convenzione con i privati, ad esempio: via Segni, via Campagne, con completamento via De Amicis. Sono in fase di attuazione: via Vizze, via Kennedy e via Dante. Interventi nelle scuole per Scuola Primaria C. Collodi - esecuzione dell impermeabilizzazione della copertura e sostituzione di grondaie e pluviali con esclusione della porzione realizzata in ampliamento negli anni Novanta; - rifacimento dell impermeabilizzazione della porzione con copertura piana; - sistemazione e protezione dei giunti tecnici; sostituzione di parte dei serramenti interni; sostituzione delle vetrate d ingresso; sostituzione dei sopraluce delle porte; - manutenzione delle porte interne con sostituzione del blocco della serratura e delle maniglie; adeguamento alle norme dei corrimani in diversi punti; - sostituzione della griglia di raccolta dell acqua meteorica nell area d ingresso alla scuola; posizionamento di nuove vasche per l impianto fognario con parziale rifacimento della rete dì smaltimento e scarico; sistemazione delle perdite dell impianto sanitario; installazione di un nuovo lavabo in acciaio inox nella zona mensa e adeguamento alle norme igienico sanitarie vigenti; - adeguamento dell impianto elettrico con nuovo quadro elettrico generale, nuove lampade fluorescenti per l illuminazione; sdoppiamento accensione luci aule, lampade per illuminare la lavagna in tutte le aule; luci di emergenza, ecc., per adeguamento alla normativa vigente; - sistemazione spazi esterni; eliminazione manufatto in calcestruzzo sul retro e sistemazione della superficie della pista d atletica; - adeguamento della rete antincendio interna ed esterna. Scuola Secondaria di primo grado Mag. F. Ferracini - sistemazione del sistema di raccolta dell acqua piovana con l installazione di una griglia esterna; copertura dei giunti; - riorganizzazione dell atrio al piano seminterrato per realizzare un ripostiglio e altre due sale con ingresso autonomo; - sostituzione di serramenti interni della segreteria e aula bidelli; installazione di una porta per separare la zona degli uffici con la scuola; sostituzione dei sopraluce delle porte; la sostituzione o l adeguamento alle norme dei parapetti nell ingresso; - sostituzione della caldaia con una a condensazione per aumentare l efficienza e diminuire i consumi; installazione di un impianto di raffrescamento nella zona degli uffici della segreteria e presidenza; - manutenzione dell impianto elettrico e adeguamento alle norme; - sostituzione delle porte delle scale interne con porte REI 120 a prova di fuoco. - sostituzione produzione acqua calda sanitaria con sistema integrato a pannelli solari; adeguamento collettore di distribuzione pompe con circolatori ad inverter; adeguamento alimentazione gas metano al nuovo generatore di calore; - installazione nuova sistema evacuazione fumi; installazione trattamento acqua idrico sanitaria e di processo; installazione valvole termostatiche nei radiatori esistenti; installazione impianto condizionamento uffici. Interventi negli impianti sportivi per NUOVE CUCINE del campo sportivo Presso il Campo Sportivo abbiamo anche sostituito il telo del capannone e realizzato le nuove cucine che risultano belle, spaziose, funzionali e a norma. Per il loro arredamento, abbiamo speso euro. Attualmente, siamo in fase di stipula della convenzione per la loro gestione e, a breve, saranno a disposizione dell intera comunità. TRIBUNE E SPOGLIATOI pulizia generale delle superfici da trattare; intervento manuale con spazzole, raschietto, ecc. sulle porzioni metalliche; applicazione a spruzzo airless o airmix; completo rifacimento della linea esistente smaltimento acque meteoriche; demolizione e successivamente ripristino di parte della pavimentazione; sostituzione, all interno degli spogliatoi, di alcuni termosifoni; sostituzione dei ventilconvettori, sempre all interno degli spogliatoi, con contestuale spostamento a soffitto FABBRICATO AD USO CUCINE-MAGAZZINO realizzazione del tamponamento perimetrale del fabbricato; costruzione di una tettoia metallica addossata alle cucine; realizzazione dell impianto elettrico, idrico, termico e distribuzione del gas metano; realizzazione dei divisori interni con caratteristiche di resistenza al fuoco (REI 120 ove necessario); posa serramenti interni ed esterni in alluminio; opere esterne di raccolta e canalizzazione delle acque meteoriche; copertura del tunnel di collegamento; trattamento secondario dell impianto fognario; esecuzione degli allacciamenti alla rete del gas metano e dell acquedotto IMPIANTO ELETTRICO GENERALE ILLUMINAZIONE CAMPI Sostituzione dell interruttore generale posto a valle del contatore dell ENEL; installazione un interruttore dedicato alla linea di alimentazione della nuova cucina; rifacimento integrale del quadro generale di distribuzione degli impianti; manutenzione dei quadri, contenenti gli alimentatori ed i condensatori di rifasamento; installazione di n. 2 fari su torri esistenti. TOMBAMENTO FOSSATO tombamento del fossato con tubo circolare con base del diametro di 100 cm a seguito accordi con tecnici Sinistra Piave; lungo la recinzione esistente posa di tre pozzetti con caditoia, collegati alla condotta principale, al fine di raccogliere le acque meteoriche dell area. CAPANNONE MOBILE realizzazione di spazi pavimentati in calcestruzzo lisciato al quarzo al fine di migliorare la fruibilità della struttura anche con la pioggia; realizzazione di una canalizzazione per lo smaltimento delle acque piovane recapitante nel nuovo tombamento; acquisto e montaggio di nuovi teloni in tessuto in poliestere spalmato PVC laccato lucido su un lato con finissaggio di ignifugazione in classe 2. CAMPO SECONDARIO PER ALLENAMENTO scarifica di circa 30 cm di terreno vegetale; miscelazione del terreno rimosso avente caratteristiche di scarsa permeabilità con adeguata percentuale di sabbia; posizionamento di un adeguato numero di condotte drenanti; stesa di uno strato di circa di 10 cm di ghiaione lavato e vagliato con sovrastante tessuto non tessuto; riposizionamento del terreno miscelato; semina di miscuglio interspecifico selezionato; installazione di una pompa e di un serbatoio di accumulo al fine di migliorare l impianto di irrigazione generale. PALABLU NUOVO PAVIMENTO Presso il Palablu abbiamo completamente rifatto il pavimento del campo da gioco. INNOVAZIONE Progetto di crescita tecnologica ed informatica Ecco i risultati ottenuti: - abbiamo portato l ADSL a Codognè grazie ad un accordo con AscoTlc. Se per lungo tempo il nostro territorio si è sacrificato all analogico, dal 2010 possiamo avere servizi migliori e veloci. Abbiamo quindi fornito di fibra ottica il Palablu e di wi-fi il Campo Sportivo. - abbiamo realizzato il CENTRO Nei 2010 abbiamo partecipato ad un bando promosso dalla Regione Veneto funzionale alla realizzazione di centri di pubblico accesso, denominati infrastrutturati con connessione internet dove i cittadini possono accedere gratuitamente ai servizi della rete. Il nostro progetto ha ottenuto un contributo regionale pari a euro che ci ha permesso di realizzarlo presso una sala dedicata al primo piano della nostra biblioteca, fruibile autonomamente da tutti gli utenti, previa registrazione presso lo sportello della biblioteca. Grazie a questo intervento, abbiamo anche fornito la biblioteca della connessione wi-fi, cui è possibile accedere, gratuitamente, con un proprio pc anche solo sostando sull area del piazzale; - rispondendo alla numerose richieste giunte dalla nostra comunità, in collaborazione con alcune associazioni comunali, abbiamo avviato dei CORSI PER ADULTI DI INFORMATICA, molto partecipati. - molto apprezzate sono state le serate dedicate alla sicurezza dei bimbi in rete e gli altri incontri, tenutisi in data febbraio scorsi, sulla tutela dei propri dati e sugli acquisti on line; - le strutture tecnologiche degli uffici comunali sono state aggiornate secondo gli standard di ultima generazione. Attraverso nuovi contratti abbiamo ridotto le spese telefoniche del 40%. Inoltre, il continuo aggiornamento degli obblighi in fatto di sicurezza per quanto riguarda i dati, ci ha portato ad avviare una sperimentazione con Ascotlc per la migrazione dei servizi presso il loro Data center : un iniziativa apripista per tutti i Comuni della zona che porterà a condividere in un prossimo futuro lo stesso sistema gestionale, propedeutico alla gestione associata dei servizi.

4 VI CULTURA CULTURA VII Un paese ricco di iniziative... In questi cinque anni, l assessorato alla cultura ha lavorato per creare un dialogo tra le associazioni, perché il volontariato è un valore; esso deve migliorare e unire la nostra comunità, non distruggerla frazionandola. E corretto affermare che abbiamo avviato una rete di rapporti tra le associazioni stesse, l Amministrazione comunale e le Parrocchie per perseguire quel grande valore che è il bene della comunità. Abbiamo sempre affiancato le nostre associazioni nei complicati iter di rilascio delle autorizzazioni necessarie alla realizzazione delle varie manifestazioni, al fine di aiutarle a districarsi nel sempre più mutevole sistema normativo italiano, a tutela dei membri stessi delle associazioni organizzatrici e della gente che poi vi ha partecipato, spesso numerosa. Abbiamo lavorato con legalità e trasparenza, perché UN PAESE DAI MOLTI TALENTI! Dal 2010 ad oggi, presso la Sala Riunioni della biblioteca comunale, abbiamo organizzato le seguenti mostre: - Elogio alla bellezza femminile Personale del maestro Grillo s (marzo 2010) - Il Legno e la sua anima - Personale del concittadino Luigi Tonon (giugno 2011) - Amici in Arte Collettiva dei concittadini Aldo Boscariol, Luigi Tonon, Loris Vettorel e dell amico Lorenzo Taffarel (novembre 2012) - Immagini di un viaggio che continua - Collettiva di Vittorio Pio Vidotto e Armando Cuccarollo, in occasione della Santa Pasqua (aprile 2013) - Pop Parade Prima Personale del concittadino Federico Ghin (nov. 2013). crediamo che il buon esempio debba partire proprio da noi. In questi 5 anni abbiamo cercato di intrattenervi con spettacoli di qualità, che potessero rispondere alle vostre aspettative e che riscoprissero i talenti presenti all interno del nostro Comune. Si è trattato di eventi gratuiti e alla portata di tutte le nostre famiglie. Siamo orgogliosi di aver imposto la logica della rotazione degli eventi tra le varie frazioni, per permettere a tutti di godere di queste iniziative, anche tra coloro che si trovano nell impossibilità di spostarsi con i mezzi. Questo ci ha anche permesso di riscoprire aree d interesse culturale usualmente chiuse alla fruizione pubblica, come Villa Paoletti a Cimetta, il Barco Tomasella a Cimavilla, Villa Toderini a Codognè. Queste in sintesi le iniziative svolte in questi 5 anni. Riccardo Arrighini in concerto - Vivaldi in Jazz (15 luglio 2011) Riccardo Arrighini è un musicista toscano di fama internazionale che abbiamo avuto l onore di far esibire presso Villa Paoletti a Cimetta. L iniziativa è stata realizzata in collaborazione con il prestigioso circuito di Veneto Jazz e Reteventi Provincia di Treviso, con contributo economico provinciale. Nella foto sopra inaugurazione della mostra Amici in arte Nella foto a destra Federico Ghin MAGIE DI NATALE Fiori all occhiello del periodo natalizio sono: il Concerto di Natale (eseguito presso le nostre splendide chiese e per questa ospitalità ringraziamo i nostri parroci) e lo Scambio di Auguri in Piazza nella mattinata del 31 dicembre, per festeggiare il cambio d anno in compagnia dei nostri Alpini, allietati da buon cibo e qualche chiacchiera in compagnia. Questa Amministrazione ha poi voluto sensibilizzare al simbolo cristiano del Natale, ovvero la Natività. Con noi è iniziata la tradizione del presepe allestito presso il Parco della Mutera e l esposizione dei presepi presso la sede municipale. In questi anni, abbiamo esposto le opere dei concittadini Giuseppe Gardenal e Domenico Grando e In villa il 31 Concerto Epcaso Nella splendida serata del 25 luglio 2013, Villa Toderini ha ospitato per la seconda volta un importante concerto, eseguito dalle allieve della prestigiosa Fondazione americana Epcaso (Ezio Pinza Council for American Singers of Opera), sull esempio dell indimenticabile concerto eseguito dall Orchestra Regionale Filarmonia Veneta nell estate La partecipazione della Fondazione è stata gratuita e l intera serata è stata la collezione dei presepi del nostro operaio comunale Mario Rossi. Con noi, gli auguri di Natale sono diventati espressione del talento dei ragazzi del nostro Ceod. Fin da subito, dal lontano 2009, abbiamo adottato le loro splendide cartoline per porgere gli auguri di serene festività a tutte le Istituzioni del territorio: locale, provinciale, regionale. All interno, abbiamo abbandonato le formule fredde e impersonali; al loro posto le parole dei nostri poeti veneti, cariche di storia e umanità. IL CALENDARIO Ogni anno costruiamo un pezzo della nostra storia e della nostra identità. Nota è la storia di questo importante Nel 2009 a Codognè mancava il Piano Comunale di Protezione Civile, strumento indispensabile per la gestione degli stati di calamità. Ci siamo subito attivati per la sua istituzione. L iter si è concluso con la sua approvazione da parte della Provincia di Treviso nella primavera Da quel momento in poi è cominciata la fase pratica della sua funzione, compilando o aggiornando tutte le risorse attive e disponibili sul nostro territorio. L ufficio tecnico comunale è stato altresì impegnato nella progettazione della segnaletica contenente tutte le indicazioni relative alle aree di attesa, di ricovero e di ammassamento dei soccorsi. Non esistendo una cartellonistica omologata per tali esigenze, l abbiamo progettata internamente e quindi inviata alla Regione Veneto per la sua approvazione. Contemporaneamente, ci siamo mossi per creare un gruppo di persone volontarie che in caso di eventi sismici siano di aiuto alla popolazione e di supporto alla Protezione Civile nei punti denominati Aree di Attesa. Abbiamo anche attivato delle esercitazioni pratiche, funzionali a formare i cittadini al giusto modo di affrontare le emergenze e a testare il Piano Comunale di Protezione Civile. Il 7 maggio 2011 si è svolta una simulazione di evento sismico presso gli Istituti Scolastici di Codognè. La prova è consistita nell evacuazione degli edifici, seguito dall intervento del gruppo volontari della progetto comunale. Esso si avvale della preziosa collaborazione delle famiglie del territorio e delle associazioni comunali, con il sostegno economico delle molte aziende sensibili e generose che apprezzano il senso dell iniziativa. Il progetto si conclude con la Serata di presentazione alla comunità, nella quale, in questi cinque anni, con il ruolo di relatori, abbiamo coinvolto numerosi concittadini che si distinguono per essere i depositari della memoria storica del nostro paese. Ad essi abbiamo affiancato delle iniziative originali quali ad esempio: una sfilata d abiti d epoca (2011) e un esibizione di canti d uccelli grazie alla partecipazione di due chioccolatori (2014). Protezione Civile di Mareno che hanno simulato il recupero di una persona rimasta ferita all interno. Poi, tutti gli alunni si sono radunati nella pista di atletica della scuola media per assistere alla ricerca di una persona scomparsa per mezzo di un unità cinofila del Gruppo di Soccorso di Caerano San Marco. Tutta la movimentazione dei mezzi è stata coordinata dall Associazione Nazionale Carabinieri in congedo, Sezione di Codognè. Uno strumento fondamentale per gestire le situazioni di emergenza e di calamità è il C.O.C. ovvero il Centro Operativo Comunale. Dal 2010, esso è stato attivato 3 volte: - in data 11 novembre 2012, a seguito dell esondazione del Ghebo (117 mm di pioggia in meno di 12 ore); - in data 14 settembre 2013, a seguito dell esercitazione pratica della Protezione Civile denominata Nord-est 2013, nella quale si simulava un evento sismico di magnitudo 5,8 in zona Cansiglio e coinvolgeva 28 Comuni. L esercitazione aveva l obiettivo di mettere alla prova la capacità di risposta in caso di emergenza delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della Protezione Civile, a livello centrale e periferico. dedicata alla raccolta fondi in favore della Croce Rossa Italiana, sezione di Conegliano. Entrambe queste iniziative sono state realizzate grazie alla sinergia tra l Amministrazione Comunale, la proprietà privata, le associazioni e i volontari che ci hanno aiutato nella loro gestione. A suggello della loro rilevanza, entrambi i concerti sono stati inseriti nel circuito Reteventi Provincia di Treviso e hanno beneficiato di contributo economico. INCONTRI CON GLI AUTORI Molti sono stati gli incontri con gli autori. Solo per citare alcuni esempi in questi anni, abbiamo ospitato la presentazione dei libri di poesie della concittadina Letizia Battistuzzi: Come ali di farfalla, Volano i pensieri e Del viver non so. In collaborazione con il Gruppo Alpini, abbiamo presentato il 3 e il 4 libro di Claudio Botteon ovvero: Grecia. La campagna del fango e Dalla vittoria al ripristino dei territori liberati. Insieme all Associazione Trevisani nel Mondo abbiamo incontrato Roberta Sorgato e apprezzato il suo libro Cuori nel pozzo. Belgio Uomini in cambio di carbone sulla tragedia degli italiani, operai nelle miniere belghe ( ). La nostra Protezione Civile Durante la simulazione, a Codognè sono state evacuate le scuole e i ragazzi sono stati accompagnati alla zona di attesa presso la Mutera ; i volontari comunali si sono recati presso i punti di attesa come da Piano Comunale di Protezione Civile, mentre con l arrivo delle squadre di soccorso esterne, si è provveduto a disegnare l area di ricovero per una tendopoli presso gli impianti sportivi. Tutto questo sotto l occhio di osservatori venuti da fuori provincia che hanno redatto un rapporto sullo svolgimento dell esercitazione. - in data 31 gennaio 2014 a seguito della dichiarazione della Regione del Veneto dello stato di allarme per rischio idraulico per la nostra zona. In tutti questi eventi la struttura comunale di protezione civile si è avvalsa della collaborazione del gruppo volontari comunali e dell Associazione Nazionale Carabinieri in congedo, sezione di Codognè. Resta sempre aperta la richiesta di disponibilità per formare un gruppo di protezione civile organizzato, come avviene in altri Comuni. Chiunque fosse interessato, può dare la propria adesione comunicandolo all indirizzo mail tv.it o contattando l assessore Graziano Rosolen....e di interessanti manifestazioni Incontriamoci in biblioteca Molte attività e dall anno scorso c è anche la sezione dedicata al ciclismo Abbiamo cercato di dare continuità e varietà all offerta dei servizi fruibili. All incremento e alla valorizzazione del patrimonio librario, abbiamo affiancato le attività di: laboratori creativi per bambini, in collaborazione con alcune associazioni comunali; letture animate con i volontari; attività didattiche, in collaborazione con l Istituto Comprensivo di Codognè e con gli Asili parrocchiali; stage e tirocini per giovani, studenti e laureandi; servizio civile per i giovani; corsi di informatica e di lingua spagnola per adulti, in collaborazione con alcune associazioni comunali; corso di Primo Soccorso per volontari; adesione al progetto Biblio Day- Biblio Week, promosso dalla Provincia di Treviso, che prevede delle aperture straordinarie delle biblioteche provinciali. Il 12 ottobre 2013, in occasione della cerimonia d inaugurazione del nuovo Piazzale della biblioteca, è stata altresì inaugurata la sezione della biblioteca dedicata al ciclismo e alla sua storia. Nella foto sopra l inaugurazione del Piazzale della Biblioteca e della Sezione della Biblioteca Comunale dedicata alla storia del ciclismo Nella foto a destra una fase di lavoro nel laboratorio tenuto dalla concittadina Roberta Isola con il Metodo Munari PROGETTO DI INTERNAZIONALIZ- ZAZIONE DEL NOSTRO COMUNE In questi 5 anni abbiamo cercato di costruire relazioni con il mondo che ci circonda. In sintesi, questi sono i progetti più importanti: - abbiamo attivamente partecipato al PROGETTO LAB.INN Questa importante iniziativa è nata nel corso del 2010 all interno del gruppo di lavoro composto da tutti gli assessori alle politiche giovanili dei 12 Comuni dell area del coneglianese. Si trattò di un concorso per giovani dai 18 ai 29 anni, residenti nei 12 Comuni coinvolti, ai quali si richiese di presentare un progetto sullo sviluppo del benessere sociale. Trenta furono i vincitori, tra cui il nostro concittadino Nicola Tonon, che hanno avuto la possibilità di volare a Shanghai per visitare l Expò Universale, fucina dei migliori brevetti sul tema di: Miglior Città, Miglior Vita. - il 2 luglio 2011 abbiamo organizzato un incontro informativo, rivolto ai nostri giovani, sulle possibilità di lavoro e stage presso le Istituzioni dell Unione Europea, in collaborazione con l europarlamentare Giancarlo Scottà e dei suoi giovani assistenti; - abbiamo tessuto delle relazioni internazionali, collaborando con diverse famiglie straniere giunte a Codognè per riscoprire le loro origini italiane, cosa che ci ha permesso di approfondire la conoscenza della nostra storia profondamente segnata dai fenomeni delle migrazioni. - abbiamo interessato diversi Comuni del mondo (Cogoleto/GE; Cotignola/ RA; Cotogno/LO; Cotignac/Francia; Coings/Francia; Membrilla/Spagna; Nea Kydonia/Grecia) il cui toponimo deriva dal frutto del cotogno, anche in vista di possibili gemellaggi futuri. Questo progetto è stato argomento di ricerca per un interessante stage presso il Comune di Codognè svolto da una nostra giovane concittadina. AIUTIAMOCI CON LA MUSICA Con queste parole, nel maggio 2007 si è voluto dare il titolo a una serata musicale ideata per ricordare una persona cara che un male incurabile aveva portato via. Una persona che amava la musica, tanto da usarla costantemente per lenire le sofferenze della malattia e trovare qualche attimo di serenità. L idea è venuta al concittadino Ivan Zanella: organizzare un iniziativa musicale per aiutare chi aiutava persone colpite da malattia, ovvero: l Associazione Lotta Contro i Tumori Renzo e Pia Fiorot (San Fior). Ecco allora, con il cantautore trevigiano Alberto Cantone e i suoi bravissimi amici musicisti, imbastire la 1^ edizione riscontrando un grande successo, tanto che, con il prezioso patrocinio e contributo del Comune di Codognè, si è riusciti a ripeterla sino a giungere quest anno all ottava edizione. Oltre Alberto Cantone abbiamo potuto conoscere in questi anni altri bravissimi cantautori locali che si sono succeduti nei vari concerti, vedi Leo Miglioranza, Davide Camerin, il gruppo dei Manodopera Gerardo Pozzi, Nino Di Cara, Marco Sforza, Alberto Ceschin, Alberto Cendron e gli innumerevoli bravissimi artisti come Iseo Pin, Gian Antonio Rossi, Nicola Casellato, Stefano Maroelli, Marco Napoletano, Sandro Gentile e altri che li hanno accompagnati suonando stupendamente. La disponibilità, la bravura di questi ospiti e la generosità del numeroso pubblico hanno reso queste serate davvero speciali, tanto che a tutt oggi si è potuto donare all Associazione Fiorot più di novemila euro. Ci inorgoglisce ogni anno l immancabile presenza del Sig. Silvano Fiorot, fondatore e presidente onorario dell associazione, instancabile divulgatore di progetti e proposte per la sensibilizzazione e aiuto alla lotta contro i tumori, dandoci forza a continuare e migliorare l organizzazione di questo evento per creare nuove emozioni e far conoscere sempre a più persone l importante iniziativa. Grazie a tutte le persone che in ogni modo ci hanno aiutato, sperando di avervi ancora vicini nelle prossime edizioni. Divertimento estivo sotto le stelle odognè, Notti tra le Stelle è Cuna ricca kermesse di serate teatrali, spettacoli di cabaret, concerti e cinema localizzate tra Roverbasso e il Cortivo Mazzorin, il Parco della Mutera, il campetto da calcio del Borgo Chiesa e le piazze delle Chiese di Cimetta e Cimavilla. Da ricordare, le coinvolgenti serate con il teatrino dei burattini. Molte delle manifestazioni si svolgono in collaborazione con le associazioni comunali. In questi anni, alcune di queste hanno aderito al circuito Reteventi Provincia di Treviso, beneficiando di alcuni contributi economici. Rispondendo ai suggerimenti e alla creatività dei nostri concittadi- Festa della Mela Cotogna In questi 5 anni, la Festa, che si svolge la 2^ domenica di ottobre, è cresciuta come mai prima: le persone che in questa giornata vivono Codognè insieme a noi sono più di 6.000! E diventata un appuntamento atteso e conosciuto a livello provinciale. Un grazie speciale è quindi rivolto a tutte le associazioni comunali, per la loro preziosissima collaborazione. Poiché la mela cotogna si mangia per lo più cotta e rielaborata, a complemento ni, sono state totalmente ideate e realizzate le seguenti manifestazioni a cadenza annuale, per offrire ai nostri talenti locali un degno palco su cui SEDI ALLE COMUNALI In questi 5 anni abbiamo cercato di aiutare le associazioni, anche dedicando loro degli spazi per lo svolgimento delle attività associative e l organizzazione degli eventi. Ecco che numerosi beni comunali sono tornati a vivere grazie alla presenza dei volontari. In un ottica di piena democrazia ed uguaglianza, tutte le associazioni comunali (circa una cinquantina) sono state interpellate attraverso comunicazione scritta e la preghiera di segnalarci le loro esigenze. esibirsi: -Serata cabaret; -Canzoni sotto il barco (a Cimavilla); -Concerto del Piccolo e Grande Coro. delle Festa abbiamo realizzato i CORSI DI CUCINA e il progetto RISTORANDO. Quest ultimo, giunto alla sua 5^ edizione, si è consolidato grazie all adesione condivisa di numerose attività gastronomiche del nostro territorio comunale (ristoranti, pizzerie, panifici, pasticceria), con le quali si è creato un circuito che per tutto il mese di ottobre permette di acquistare e degustare prodotti artigianali a base di mela cotogna, molto apprezzati. A tutti coloro che hanno richiesto la disponibilità di una sede, essa è stata concessa. Abbiamo risposto e continuiamo a rispondere alle varie esigenze che ci vengono segnalate. Hanno trovato una sede: l Associazione Artiglieri, la Proloco, il Ctg, i Cacciatori Veneti, i Trevisani nel Mondo, la Caritas. Hotel Ristorante Pizzeria Calinferno CIMETTA DI CODOGNE

5 VIII SOCIALE La priorità rivolta al sociale PROGETTO LAVORO Dare un opportunità di lavoro ai disoccupati A seguito della pubblicazione della DGR 1371/2013 il Comune ha presentato domanda di contributo alla Regione per ottenere un finanziamento diretto all impiego di 10 persone disoccupate prive di ammortizzatori sociali nello svolgimento di lavori di pubblica utilità. La Regione ci ha concesso un finanziamento di per l avvio dei progetti. Il Comune ha co-finanziato il progetto mettendo a disposizione ulteriori risorse proprie per Dal 1 novembre 2013 sono stati impiegati 10 lavoratori, ciascuno con un regolare contratto di 3 mesi per 20 ore settimanali. Le attività individuate riguardano: manutenzione e cura del verde pubblico; supporto amministrativo agli uffici comunali; supporto ai collaboratori scolastici. Vedere queste 10 persone sentirsi utili per la comunità è stato un grande risultato sia per loro che per l Amministrazione. Per favorire l incontro tra la domanda e le offerte di lavoro, abbiamo creato un link sul sito del Comune nel quale vengono inserite le offerte/richieste di lavoro. L iniziativa ha avuto particolare successo nel periodo della vendemmia. Abbiamo inoltre Lo sport che unisce Abbiamo sempre cercato di valorizzare e promuovere la pratica dello sport sul nostro territorio comunale. Ci siamo presi cura della manutenzione e della messa in sicurezza degli impianti sportivi, come detto. Dove possibile, abbiamo sostenuto le iniziative che rischiavano di essere abbandonate, come ad esempio la Corsa Podistica di Campocervaro, ribattezzata per l edizione 2013: Corsa contro la crisi. Essa si è tenuta il 20 ottobre, con ampio coinvolgimento di atleti e pubblico. Nuovo campo di beach volley Il campo da gioco è stato realizzato in modo definitivo presso l area delle nostre scuole medie, grazie alla collaborazione di un gruppo di giovani appassionati. Educasport Non solo atleti, ma ragazzi e volontari che fanno crescere la nostra comunità Dal 2010, abbiamo affiancato i Dirigenti e gli allenatori delle nostre Società/Associazioni sportive in un percorso formativo promosso dalla nostra Amministrazione Comunale, assieme a CONI, Ulss 7 e Banca della Marca, finalizzato a creare un occasione di dialogo tra esse e a riflettere sul loro ruolo di compartecipazione nell educazione dei nostri giovani. Proprio i nostri giovani campioni sono stati i protagonisti di tre edizioni della SERATA DELLO SPORT (presso il Palablu) dal 2010 ad oggi nelle quali sono stati premiati: Jenny Barazza (pallavolo), Chiara Busiol (ginnastica ritmica), Mattia Citron (pattinaggio artistico a rotelle), Alberto Dario (pattinaggio artistico), Eliana e Riccardo Pedron (ginnastica artistica), Stefano Serafin e De Lorenzi David (ginnastica artistica), Stefano Vettorel e Yuri Pessotto (ciclocross/ciclismo), Maurina Sessolo (arbitro pallavolo), Alessia Tonon (pallavolo), la squadra di pallavolo dell I.C. Codognè a.s. 2011/2012 (Setten Martina, Vidotto Marina, Pasin Veronica, Furlanetto Jessica, Gava Maria, Cescon Nicol, Marchese Alessandra, Giuli Valentina, Marion Giorgia, Dal Mas Lisa, Pizzin Giada, Chies Sofia), Greta Gardenal (Pallavolo), Mattia Vendrame (lancio del peso); Daniele Benotto (beach volley), Alex Rossi (fisioterapista sportivo), Alex Zanetti (calcio). Queste serate sono state preziose occasioni per ringraziare e donare simbolici riconoscimenti a tutte le persone (dirigenti, allenatori, accompagnatori, volontari) che assistono i nostri giovani sportivi e li seguono nella loro crescita personale e sportiva, come puro volontariato. creato una pagina facebook chiamata Progetto Lavoro sulla quale vengono riportate le offerte di lavoro delle ditte locali. BORSE DI STUDIO Il merito è un valore a.s. 2011/2012 Benedet Riccardo (Scuola media) Brescacin Giovanni (Scuola media) Lorenzon Luca (Scuola superiore) Piovesana Anita (Scuola superiore) a.s. 2012/2013 Feltrin Antonio (Scuola media) Zanetti Chiara (Scuola media) Baldissin Leonardo (Scuola superiore) Lucchetta Fabio (Scuola superiore) DOPOSCUOLA, UN SERVIZIO IN PIU PER I RAGAZZI Servizio attivato per la prima volta nel febbraio 2010, con l obiettivo di coadiuvare le famiglie nell istruzione/educazione dei figli, aiutandoli nei compiti per casa e nella socializzazione durante il periodo scolastico. E stato frequentato da un minimo di 20 ad un massimo di 40 ragazzi delle scuole primaria e secondaria di primo grado, che si fermano a scuola dopo le lezioni del mattino con la possibilità di usufruire del servizio di mensa scolastica. Il servizio è gestito dagli educatori di una cooperativa specializzata nel settore, che si confrontano se necessario con gli insegnanti dei ragazzi. Iniziato con la proposta di due pomeriggi la settimana ed il costo contenuto per le famiglie a 30 mensili per un figlio, vede attualmente la possibilità di fruirlo per tre pomeriggi con un contributo di 48. L Amministrazione nell ultima edizione ha sostenuto una spesa di a fronte di un entrata di Nel tempo il servizio si è arricchito di laboratori manuali, grafico-pittorici e linguistici facoltativi e gratuiti, gestiti da volontari e stagisti universitari. CENTRI ESTIVI Ogni estate un avventura divertente ed educativa I centri estivi comunali sono una realtà positiva e consolidata, da 31 anni per i bambini della primaria e da 14 per i ragazzi della secondaria. Continuano a svolgersi nel mese di luglio ed occupano i ragazzi in attività creative, di gioco, animazione, sotto la vigilanza degli educatori e dei tantissimi giovani volontari che partecipano anch essi con entusiasmo, dopo aver sostenuto un adeguata formazione (81 animatori nell ultima edizione!) La quota base per la frequenza è sempre rimasta pari ad 60 per un figlio. Alle attività si è aggiunta la possibilità della frequenza di un corso di nuoto bisettimanale, ed inoltre la meta dell escursione si è diversificata rispetto alle prime edizioni: le ultime gite hanno portato i ragazzi al parco archeologico-didattico Livelet di Revine e al Rampy Park al Piancavallo. Il centro si chiude sempre con un graditissimo spettacolo offerto dai ragazzi alle famiglie. L Amministrazione nell ultima edizione ha sostenuto una spesa di a fronte di un entrata di circa. CITY CAMP Vivere Codognè in inglese Dal 2010 l Amministrazione Comunale patrocina annualmente l iniziativa proposta da privati del city camp, corso di studio della lingua inglese full immersion per ragazzi, con la presenza di tutors madrelingua, della durata di una settimana nel mese di agosto. Anima dell iniziativa è la prof.ssa Olga Da Re. SCUOLE D INFANZIA, UN SERVIZIO CHE VA SOSTENUTO Non disponendo di strutture statali per l istruzione dei più piccoli, l Amministrazione riconosce l importanza delle due scuole materne private presenti e lesostiene anche attraverso l assegnazione di contributi. Spesso si verificano ritardi e tagli agli stanziamenti erogati da Regione e Stato, ed ultimamente le scuole, complice la crisi economica, hanno scelto di sospendere il servizio di trasporto. Complessivamente le somme liquidate annualmente dal Comune ammontano ad , salite quest anno ad Inoltre nel 2009 la scuola Don Bosco ha ricevuto per manutenzioni straordinarie ed acquisto di attrezzature, mentre nel 2011, sempre per lo stesso motivo, entrambe le scuole hanno beneficiato di un contributo straordinario di ciascuna. ISTITUTO COMPRENSIVO Scuola e Comune: un binomio per fare squadra Da sempre Scuola e Comune lavorano in sintonia a beneficio delle giovani generazioni. Il Comune interviene con l assegnazione di contributi economici per le spese. Mediamente, tali contributi ammontano a circa annui, salvo maggiori importi come nell anno scolastico 2010/11, per l acquisto di sussidi per il progetto dislessia/disgrafia. Tutte le aule della Scuola Media usufruiscono del collegamento internet e, dal 2012, anche del registro informatico e della lavagna interattiva. Come ogni anno, l Amministrazione Comunale offre, a sostegno dei soggetti frequentanti le scuole primarie e secondaria di 1 grado, i servizi di trasporto scolastico e di mensa. Un ulteriore collaborazione viene data a supporto della formazione e del benessere personale e relazionale dei nostri giovani alunni. TRASPORTO SCOLASTICO Il servizio di trasporto scolastico è sempre stato garantito fin dal primo giorno di scuola, con quattro corse diverse, razionalizzando il percorso e riducendo i tempi di attesa. Tutte le fermate sono evidenziate con i cartelli di fermata scuolabus. Nel pulmino c è sempre la presenza di una persona per la sorveglianza e quando arriva a scuola c è un volontario che fa servizio di accoglienza fino all inizio delle lezioni. I bambini che aderiscono sono mediamente 120. Le quote sono: 1 figlio 28 mensili; 2 figli 50 mensili; 3 figli o più 68. Questi contributi non hanno avuto alcuna maggiorazione dall a.s. 2007/2008. L Amministrazione offre gratuitamente 4 uscite ogni anno scolastico per visite didattiche per la scuola primaria e media. Nell anno scolastico 2012/2013, le uscite e le entrate per il servizio di trasporto scolastico sono state: uscite ; le entrate ,06. SERVIZIO MENSA L attenzione ad un servizio molto importante E stato affidato a ditte specializzate selezionate tramite bando. Il costo del buono mensa, relativo ad un pasto completo è di 3,50, prezzo bloccato dal COSTRUIRE RELAZIONI Un progetto sperimentale, primo in Veneto: ottimamente riuscito! Nell anno scolastico 2011/2012 l Amministrazione comunale ha aderito ad un progetto regionale, in collaborazione con Gaiarine, Mareno di Piave e Vazzola e gli Istituti Comprensivi di questo ambito territoriale. Costruire Relazioni è un progetto integrato costruito su una logica di innovazione sociale che ricerca uno sviluppo della qualità delle relazioni e una migliore sinergia tra scuola, famiglia, educatori, volontari coinvolgendo un intero territorio. Il corso ha insegnato come aumentare la capacità di comprendere gli altri e di essere compresi. Da novembre 2013 l Amministrazione ha aderito alla carta di Toronto promossa dalla rete trevigiana per l attività fisica. Sul piano della salute l inattività fisica è al quarto posto tra le principali cause di morte dovuta a malattie croniche. Uno dei primi atti di questa Amministrazione dal momento del suo insediamento è stato il coinvolgimento della scuola e soprattutto dei genitori per organizzare il PIEDIBUS e poi il CAR POOLING PIEDIBUS E CAR POOLING Quando con poco si fa molto Dal 2009 è iniziata una forte collaborazione con un gruppo di genitori. La sinergia tra i genitori, l Amministrazione, la Polizia Locale e l Ulss ha portato ad un miglioramento della viabilità, alla messa in sicurezza di alcuni tratti di percorso e della segnaletica. SOCIALE In 5 anni siamo passati da un numero di piedibussini di 20 con due percorsi agli attuali 83 con 4 percorsi; i genitori e volontari accompagnatori da una quindicina a una trentina. In questi 5 anni abbiamo partecipato a quattro concorsi provinciali entrando tra i vincitori premiati per ben tre volte. Dal 2013 sono attivi 4 equipaggi di car pooling: sono genitori che accompagnano i propri figli a scuola e trasportano nella propria auto anche altri bambini che abitano vicino; in questo modo si risparmiano viaggi casa scuola e viceversa contribuendo a diminuire il numero di auto che circolano nei pressi della scuola a tutto vantaggio dell aria che respiriamo. GRUPPI DI CAMMINO L attività fisica: prima medicina che previene le malattie I gruppi di cammino sono partiti nel 2009 con il contributo importante della nostra Azienda Sanitaria che ha messo a disposizione gratuitamente una persona preparata, un walking leader. L attività è poi proseguita negli anni seguenti con il pagamento di una piccola quota mensile da parte dei partecipanti. AMBIENTE Ci siamo occupati della manutenzione del verde pubblico. Abbiamo anche reso più decorose alcune aree del paese attraverso la piantumazione di alberi, come ad esempio i cipressi e i tassi lungo le mura del Cimitero. Per garantire la sicurezza e la salute dei concittadini residenti in prossimità delle antenne, attraverso lo strumento di misurazione di campo elettromagnetico abbiamo predisposto un calendario di misure periodiche presso le strutture pubbliche scolastiche e le abitazioni dei cittadini che ne hanno fatto richiesta, al fine di tenere monitorati i valori di intensità di campo elettromagnetico. Tutti i valori riscontrati sono risultati ampiamente sotto la soglia di legge. In un caso dubbioso è stato richiesto la collaborazione dell ARPAV, ma anche questo è risultato normale. Purtroppo, va precisato che l attuale normativa nazionale autorizza i gestori delle antenne ad installarle secondo le loro esigenze, perché sono considerate strutture che offrono servizi di pubblica utilità. Il Comune purtroppo non ha strumenti per disciplinare il loro insediamento. VOLONTARI PER IL SOCIALE I nostri gioielli, orgoglio di tutta Codognè E stato istituito l albo dei volontari, un elenco di persone che offrono il loro tempo e la loro disponibilità per aiutare chi ne ha bisogno. Abbiamo provveduto a stipulare un assicurazione in modo che chi si presta a lavorare gratuitamente in favore della collettività sia tutelato. Sono una ventina le persone che hanno aderito a questo progetto e si occupano di trasportare anziani e disabili nei luoghi di cura o a scuola, di organizzare laboratori educativi e creativi per i ragazzi durante il doposcuola, di assistere e sorvegliare gli alunni della scuola primaria nei pulmini e prima dell ingresso a scuola. TRASPORTO ANZIANI E DISABILI Come aiutare i soggetti deboli In questi anni hanno usufruito del servizio di trasporto mediamente una ventina di persone all anno per un totale di 561 viaggi. La gran parte dei servizi è stata possibile grazie all operazione condotta dall Amministrazione con una società di servizi che ha fornito in comodato d uso un Fiat Doblò, attrezzato per il trasposto di disabili in carrozzina, con la generosa sponsorizzazione di una quarantina di ditte di Codognè. PASTI CALDI Un servizio potenziato grazie alle associazioni Il servizio di consegna di pasti caldi funziona da molti anni, dal lunedì al venerdì. Per ampliare il servizio in data è stata sottoscritta una convenzione con alcune associazioni del territorio per la consegna dei pasti caldi ad anziani, invalidi e persone in difficoltà nella giornata del sabato. Le Associazioni che hanno sottoscritto la convenzione sono 5: Roverbasso Club, Maistraki, Trevisani nel mondo, Avis, Ass. Nazionale Artiglieri d Italia, cui si aggiungono altri 3 volontari singoli. Chi vuole può sempre aggiungersi a chi ha sensibilmente accolto il primo invito. OBIETTIVO SALUTE La prevenzione parte dalla corretta informazione Nel 2010 l Amministrazione Comunale ha avviato un ciclo di incontri a cadenza annuale denominato Obiettivo Salute in collaborazione con l ULSS 7, di informazione su temi di natura socio sanitari; sono stati toccati gli argomenti della famiglia, dell anziano, le dipendenze, la sessualità, i tumori, la memoria, la depressione, le malattie cardiovascolari ed urologiche. PROGETTO CITTADINI 365 Il Comune, aderendo al progetto regionale denominato Giovani, cittadinanza attiva e volontariato, ha beneficiato di un contributo di 2.657,90. I ragazzi coinvolti sono 10 impegnati nelle letture IL CARD: LA NUOVA PIAZZOLA ECOLOGICA Il vecchio Card in via Ancilotto doveva essere adeguato alla vigente normativa. Si è quindi intervenuti realizzando una nuova struttura sulla proprietà comunale nella lottizzazione Pianca a Roverbasso, inaugurata il 23 marzo Per la prima volta nel nostro Comune, tutta la progettazione di quest importante opera pubblica è stata realizzata dall Ufficio Tecnico comunale, senza ausili esterni, con notevole contenimento dei costi. Il Card ha un costo totale di euro, di cui euro finanziati dalla Regione. Sempre dalla Regione, abbiamo ricevuto un contributo di euro per lo smaltimento e la bonifica della vecchia piazzola in via Ancilotto. Nella giornata del 23 marzo 2013 si è svolta la Giornata dell ambiente, durante la quale diverse associazioni e squadre di volontari hanno collaborato alla pulizia del territorio, raccogliendo i rifiuti abbandonati da persone incivili. Cogliamo l occasione per ricordare e ringraziare tutti i cittadini che con costanza si prendono cura delle aiuole e degli spazi pubblici. animate in Biblioteca e nella realizzazione di una giornata di scambio intergenerazionale in cui gli adulti/anziani mostreranno ai più giovani arti e vecchi mestieri, attraverso attività pratiche, giochi e momenti di interazione tra generazioni. POLIAMBULATORIO CODOGNE ROVERBASSO Da circa due anni è stato raggiunto un accordo con due medici di famiglia di Codognè, la dottoressa Benetton e il dottor Feis, con il quale l Amministrazione ha ceduto in locazione gli ambulatori siti a Roverbasso. I due medici hanno trasferito la loro attività nella prospettiva che presso quel centro fosse attivato un servizio più ampio in favore dei cittadini che dovrebbe prevede un apertura degli ambulatori di dodici ore al giorno con la presenza di un servizio di segreteria e infermieristico. A tale organizzazione sono interessati Promuovere l ambiente significa tutelare la qualità della vita IX tutti i medici del Comune di Codognè e di Gaiarine. Un altra parte del fabbricato è stata data in comodato d uso gratuito alla sezione AVIS di Codognè per la raccolta del sangue, adeguando l ambulatorio adibito ai prelievi nel rispetto di tutte le più recenti e severissime norme europee. Proprio per questo, molte Avis del territorio hanno dovuto chiudere i loro centri prelievo perché non a norma; la nostra sede ospita da tre anni, per i prelievi della domenica, gli avisini di Gaiarine e da giugno di quest anno anche gli avisini di Fontanelle. FONDAZIONE DI COMUNITA La Fondazione si occupa di raccogliere fondi da destinare a progetti sociali nel territorio dell ULSS7. Ogni anno abbiamo contribuito, con la vendita degli ormai famosi sacchetti di noci Lara, a realizzare importanti progetti che sono la finalità della Fondazione. PARTECIPAZIONE AI SERVIZI SOCIO-SANITARI DELL ULSS7 I 28 comuni che fanno parte dell ULSS7 partecipano all organizzazione e alle decisioni dei servizi socio-sanitari erogati nel territorio attraverso la Conferenza dei Sindaci. Mentre l Azienda Sanitaria paga le prestazioni sanitarie, la Conferenza e quindi i Comuni pagano i servizi sociali erogati dall Azienda con le quote che sono evidenziate nello specchietto. La quota associata indistinta si riferisce ad una cifra annua fissata per ogni residente di euro; mentre le altre voci, trasporto disabili e assistenza scolastica, si riferiscono a prestazioni effettivamente erogate rispetto al numero di persone che ne hanno usufruito. Il Comune di Codognè ha deciso di non tagliare i servizi sociali attualmente erogati perché ritiene che la qualità della vita debba essere al primo posto. Cerimonia di inaugurazione della nuova Piazzola Ecologica a Roverbasso RACCOLTA RIFIUTI PORTA A PORTA SPINTO Vi ricordate quando ci si lamentava della sporcizia e del pattume deliberatamente abbandonati sul nostro territorio, in prossimità delle campane per la raccolta differenziata? Ebbene, dal 2010 la nostra Amministrazione vi ha coinvolto in un cambiamento radicale del modo di conferire i rifiuti, passando al così detto porta a porta spinto e smantellando di conseguenza le aree con le campane. Oggi desideriamo rivolgere a tutti un doveroso plauso, perché avete aderito con devozione a questa buona pratica, guadagnandone il nostro territorio che è indubbiamente più pulito e sano. Va ricordata anche la preziosa collaborazione di Savno. off. gatti abbigliamento bimbi

6 X gruppo di minoranza consigliare L OPINIONE DEL GRUPPO CONSILIARE IMPEGNO COMUNE Tante promesse, pochi risultati: l alternativa per Codognè c è! Cari concittadini e concittadine, se entraste in un ristorante molto rinomato, citato da importanti riviste di gastronomia, pregustando delle ottime portate raffinate e particolari, e vi servissero invece piatti ordinari come una pasta al pomodoro e una qualsiasi bistecca, pagati ovviamente una fortuna, come vi sentireste? Ovviamente delusi! Ecco, un analoga sensazione di delusione è quella che abbiamo raccolto, ascoltando la zent de Codognè in questi mesi finali del mandato amministrativo della Giunta Bet. Al netto infatti delle difficoltà che riconosciamo - legate alla crisi economica e alla continua riduzione di finanziamenti statali nei confronti degli enti locali, sottolineiamo come la maggioranza della Lega Nord, presentatasi con lustrini, paillettes e grandi aspettative per rivoluzionare il Comune di Codognè, non sia riuscita a centrare gli obiettivi più importanti, promessi nella campagna elettorale del 2009, nonostante il nostro supporto in Consiglio Comunale alle scelte positive a favore della nostra comunità. La giunta, infatti, nonostante i nostri numerosi appelli, non è riuscita ad accordarsi in Provincia di Treviso e in Regione del Veneto per ridestinare gli 8 milioni e mezzo di euro ottenuti dalla precedente maggioranza Andreetta e già stanziati a favore del nostro Comune, per la messa in sicurezza delle strade del nostro Comune, in particolare, come promesso, attraverso la costruzione di nuovi marciapiedi a lato della Cadore Mare a Cimetta e Cimavilla e a Codognè. Infatti nell incapacità della attuale maggioranza di decidere in modo perentorio nell interesse del nostro Comune, questo stanziamento, ammontante a ben 17 miliardi delle vecchie lire e costituente il più grande investimento della Regione sul nostro territorio, è stato perso e destinato ad altri interventi in Veneto, a favore di territori i cui amministratori sono stati più abili a 1990/2014: ventiquattro anni di vita alpina a Codognè, un arco di tempo durante il quale il Gruppo Apino è diventato una delle realtà associative di riferimento a livello locale, sezionale e anche nazionale perché, con grande soddisfazione di tutti, un nostro socio (Benedetti) è stato eletto Presidente della Sezione di Conegliano. Il 2013, da poco concluso, è stato come sempre un anno intenso, carico di fatiche, di impegni, ma anche ricco di soddisfazioni, abbiamo operato sempre nel rispetto degli ideali e valori dell A.N.A., cercando di non tralasciare due fondamentali punti di riferimento, la famiglia ed il lavoro, elementi insostituibili, sopratutto in questo difficile momento di crisi. E superfluo e ripetitivo stilare un elenco di tutte le attività e le varie forme di collaborazione svolte, ricordiamo solo la fine-lavori di ampliamento della Sede, con la realizzazione di un locale adibito a magazzino dei materiali sociali, che spesso sono anche messi a disposizione della comunità. I nostri sforzi sono ormai indirizzati a quanto ci aspetta in questo nuovo anno 2014, lasciandoci alle spalle le cose già realizzate, come quella culturale storica (presentazione dell ultimo libro di Claudio Botteon) e l altra sulla salute (conferenza sulle problematiche maschili dopo una certa età, in collaborazione con l equipe dell U.O. di Urologia di Conegliano). A maggio, in occasione della 87.ma rappresentare le esigenze di interventi infrastrutturali urgenti. La tanta decantata filiera politica Regione-Provincia- Comune si è rivelata pertanto un boomerang che, invece di portare maggiori finanziamenti a Codognè ha prodotto invece minori risorse e un danno che difficilmente potrà essere recuperato in tema di viabilità comunale. Un altro punto cardine del programma presentato della lista guidata dal Sindaco Bet riguardava la riqualificazione di Piazza Europa e dell area retrostante nel cuore di Codognè: durante la campagna elettorale del 2009 pesanti erano stati gli attacchi portati contro la maggioranza del gruppo civico, colpevole di non aver fatto abbastanza per il centro. A tutt oggi, però, gli accordi esistenti pubblico-privati sono quelli di allora - nulla è stato fatto in aggiunta - ed è ancora in fase di approvazione il Piano degli Interventi, strumento di pianificazione comunale senza il quale questo intervento di riqualificazione non potrà essere iniziato. A proposito di pianificazione, l attuale amministrazione aveva promesso che nel mandato amministrativo vi sarebbe stata maggior trasparenza e partecipazione dei cittadini. Invece, nonostante numerose sollecitazioni e interrogazioni presentate dal nostro gruppo, il completamento del Piano di Assetto del Territorio (PAT) e il Piano degli Interventi (PI), che costituiranno la base degli interventi urbanistici del nostro Comune per i prossimi anni, sono stati pubblicizzati molto meno di altre iniziative a nostro avviso meno importanti, quasi ci fosse qualcosa da nascondere. L Amministrazione inoltre, nonostante la nostra richiesta di discutere le osservazioni al PAT in Consiglio Comunale, così come prevede la Legge regionale n. 11/2004, ha preferito inviare il piano stesso con le osservazioni direttamente in Provincia senza offrire la possibilità al Consiglio di esprimersi sulle stesse in Gruppo Alpini un intenso calendario di attività Adunata Nazionale Alpina a Pordenone, saranno ospiti del nostro Comune diverse rappresentanze di alpini provenienti da svariate zone d Italia, tra cui anche due cori alpini: il Monte Cervino di Chatillon, Aosta, ed il Monte Orsaro di Parma. Approfitteremo di questa loro presenza per organizzare una serata corale di autentico spirito alpino al Palablù (venerdì 9 maggio). Sarà inoltre nostro dovere di alpini, accogliere adeguatamente gli ospiti con la dovuta cordialità e ricambiare così le cortesie che ci riservano durante le nostre trasferte. Continuerà il progetto di cultura alpina con le scuole e a fine aprile accompagneremo gli studenti della classe 3^ della Scuola Media di Codognè a Longarone/Vajont, ove tratteremo l argomento della sciagura accaduta 50 anni fa, spiegando responsabilità, cause e conseguenze e l intenso intervento di aiuto e soccorso, anche con l impiego dei reparti alpini della leva di allora. A luglio ci sarà la gita sociale a Selva di Cadore in val Fiorentina, una delle più belle e suggestive località dolomitiche, immersa nel verde ai piedi dei monti Pelmo e Civetta. Dal 5 all 8 dicembre ci sarà la gitapellegrinaggio a Medjugorje con visita alla città di Mostar; una nuova esperienza per il Gruppo e una meta diversa che ci porterà all estero. Necessita sottolineare però che il massimo delle manifestazioni si raggiungerà nel 2015, perchè il nostro Gruppo Alpino festeggerà il 25 anniversario di fondazione: una tappa significativa che vogliamo condividere insieme a tutta la comunità che ci ha sempre supportato in questi anni. Sempre nel 2015 anche la nostra Sezione di Conegliano arriverà al 90 anniversario di fondazione e molte saranno le novità programmate, la più importante a giugno con il Raduno Triveneto Alpino a Conegliano dove converranno migliaia di alpini da ogni parte del Veneto-Trentino e Friuli. Saremo quindi impegnati su due fronti, locale e Sezionale. E noi alpini di Codognè, 29 Gruppo della Sezione di Conegliano, non possiamo certo deludere il Presidente Benedetti. Ricordiamo inoltre il nostro costante sostegno alla SEZIONE COMBAT- TENTI E REDUCI di Codognè per consentire continuità all operato di questo sodalizio. Per realizzare le varie attività sopracitate contiamo ovviamente sulla disponibilità e collaborazione di tutti... sperando che l insieme degli impegni sia di buon esempio per i giovani e aiuti a coltivare sempre il ricordo dei nostri veci. barba alla trasparenza! Sul piano delle politiche giovanili sottolineiamo come la maggioranza avesse promesso di migliorare la struttura e i servizi offerti dal Centro Giovani di Codognè: invece constatiamo come l attuale Giunta si sia limitata a chiudere il Centro prima esistente senza individuare, ad oggi, soluzioni operative alternative. Il tema lavoro, inoltre, da noi ritenuto prioritario e legato purtroppo alla chiusura o alla difficile situazione di alcune aziende locali e alla perdita del lavoro per alcuni nostri concittadini, a cui va la nostra solidarietà e attenzione, non è mai entrato nemmeno come semplice discussione all ordine del giorno del Consiglio, pur costituendo un tema vitale per la nostra Comunità. Sul piano politico, crediamo poi che i dati di fatto presentati dimostrino in modo evidente alcune idee di cui ci siamo sempre fatti portavoce. La più rilevante è che i partiti possono essere risorse importanti nella vita democratica di un Paese, ma soprattutto in un Comune (e non solo!) contano di più la competenza delle persone rispetto ai simboli. L attuale amministrazione si presentava quale espressione dei tre partiti Udc, Pdl e Lega Nord. Dopo aver perso subito per strada l Udc e dopo lo scioglimento del Pdl a livello nazionale ci chiediamo: esistono ancora i rappresentanti di questi partiti all interno della maggioranza? E ancor più attuale porsi tale domanda dopo quanto accaduto in uno degli ultimi Consigli Comunali, in cui tutta la maggioranza ha votato contro una nostra proposta di avviare una discussione per l unione dei servizi tra il Comune di Codognè e i Comuni limitrofi, in un ottica di economia di scala e di risparmio di soldi pubblici, proposta sostenuta in modo espresso, tra gli altri, dal Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia Potremo continuare con l elenco ma non vorremmo dare l impressione che non corrisponde al nostro lavoro di questi 5 anni all interno del Comune di essere contro a prescindere e di evidenziare solo il negativo. In questi anni possiamo affermare orgogliosamente come il gruppo di minoranza Impegno Comune abbia svolto il proprio lavoro di controllo e di proposta sempre in modo corretto e all interno del Consiglio e delle Commissioni Comunali, votando a favore anche a diverse proposte della maggioranza e presentando osservazioni, critiche, spunti nell ottica costruttiva di migliorare la qualità della vita a Codognè. Ritenendo in ogni caso necessaria una proposta diversa da quella attuale al Comune di Codognè, per apportare maggiori risultati e un nuovo slancio nell amministrazione, Vi invitiamo fin d ora a seguire sul blog le proposte del nuovo gruppo civico che, completamente rinnovato e aperto alle vostre proposte e ai vostri contributi, desidera proporre nella prossima campagna elettorale un nuovo progetto per amministrare Codognè, orientato al sociale, al sostegno di tutte le associazioni del nostro territorio e a rendere il nostro comune più vivibile e sicuro per tutti. In questo periodo di insofferenza nei confronti della politica e addirittura di preoccupazione per la tenuta del sistema democratico del Paese, ci sentiamo di lanciare un messaggio positivo e di speranza dicendovi che, nonostante le difficoltà, impegnarsi per il proprio Comune costituisce una esperienza utile e significativa. Ripartire da qui, da Codognè, per contribuire a rinnovare la politica si può, anche ricordando le parole di quel Tale: La libertà è partecipazione!. Gruppo Consiliare Impegno Comune Romolo Romano (Capogruppo) Andrea Brugnera Stefano Mazzer Luciano Sessolo Luigi Spinazzè Ass. Nazionale Carabinieri Gruppo di volontariato di Codognè, Gaiarine, Vazzola Nel comprensorio comunale operano moltissime associazioni culturali, sportive e d arma, tra le quali l Associazione Nazionale Carabinieri, nata nel E formata da ex Carabinieri ed è guidata, dal 1993, dal Presidente C.re Bolzan Diego. Annovera 91 soci. L Associazione ha una sede, gentilmente messa a disposizione dal Comune di Codognè, in via Mon.G. Moras n.3. Il bar piazza territorio di competenza della sezione accomuna le municipalità di Codognè, Gaiarine e Vazzola. Lo scopo di questa associazione di volontariato non si limita solo a incontri o convivi, ma opera per il bene ed i bisogni della comunità in cui è inserita. Tra i servizi più importanti sono quelli di sostegno alla viabilità durante lo svolgimento di manifestazioni richiesti da organi di polizia operanti nei comuni di competenza. Ass. Arma Areonautica Commemorazione all aviatore Olivo De Nardi associazione Arma L Aeronautica di Gaiarine ha promosso la realizzazione del monumento ai caduti dell Arma. Il giorno 28 aprile 2013 è stato inaugurato il monumento di commemorazione ai caduti in guerra dell arma. Si ringrazia l Amministrazione Comunale che ha intitolato il piazzale di via Scuole di Roverbasso all Aviatore De Nardi Olivo. Il monumento ricorda inoltre tutti i caduti di tutte le guerre dell Arma Aeronautica. Il Presidente dell Associazione è Pessotto Salvatore. Commemorazione dell arma aereonautica all aviatore Olivo De Nardi Comitato festeggiamenti Madonna del Rosario Il Comitato organizza, in occasione della ricorrenza della Madonna del Rosario, i festeggiamenti della sagra paesana in collaborazione con la parrocchia di Codognè. I festeggiamenti durano tre settimane, tra la fine di settembre e la metà di ottobre, nelle quali vengono programmate serate di cucina a tema (ad esempio galletto allo spiedo, grigliata di pesce, frico, ecc.) ed eventi come la cena delle associazioni, serate musicali e spettacoli. Il gruppo che collabora all organizzazione della sagra, non è costituito solo dal Comitato in sé, ma anche e soprattutto da giovani, donne e uomini che contribuiscono con il proprio impegno alla buona riuscita della sagra. I collaboratori sono sempre numerosi: dietro le quinte della sagra c è chi prepara piatti succulenti, chi predispone il capannone, chi prepara e serve ai tavoli, chi al bar e al chiosco. Il Comitato, tuttavia, non si occupa solo dell organizzazione della sagra paesana, ma collabora alla preparazione dei momenti conviviali come in occasione della messa di mezzanotte a Natale (ogni due anni) e alle varie iniziative parrocchiali e non (ad esempio veglia di preghiera diocesana). Cogliamo l occasione per ringraziare tutti coloro che in questi anni hanno dato una mano a far si che la sagra della Madonna del Rosario sia un evento immancabile per i cittadini del Comune di Codognè... e non solo. Il nostro obiettivo, però, è migliorarci sempre ideando nuove iniziative: chiunque volesse darci una mano con il proprio contributo volontario sarà sempre il benvenuto! Per ulteriori informazioni panificio Associazione Artiglieri Intitolata la piazzetta di fronte al monumento anno 2013 è coinciso con il 50 dalla fondazione L dell Associazione Artiglieri in congedo del Comune di Codogné. Allo scopo sono stati intrapresi cinque raduni interprovinciali, a cominciare dagli anni settanta, corrispondenti alla posa lapide presso il monumento di Codogné in memoria dei caduti dell ultima guerra mondiale, l acquisto e posa dei cannoni nel 1974 e seguita fino ad oggi con cadenzata manutenzione per evitarne il degrado. Nel 1983, presso la Piazza Europa e la Chiesa Nuova, ha avuto luogo un raduno interprovinciale a riconoscenza e premiazione dei nostri concittadini cavalieri di Vittorio Veneto del 1 conflitto mondiale. Il 28 agosto 1994 nella ricorrenza del 30 dalla fondazione della sezione si tenne un raduno interprovinciale a Cimetta per l inaugurazione del nuovo monumento a S. Barbara, nostra patrona. L attività è proseguita con la partecipazione ad adunate e sfilate nei luoghi pubblici e, nella sede gentilmente concessaci dal Comune, abbiamo esposto in bacheca le foto delle principali adunate e attività e di coloro che non sono più con noi, in particolare i Presidenti del nostro sodalizio succedutisi nel tempo: Bruno Moz, Giovanni Bozzetto, Angelo Biasi. Ad aprile di quest anno abbiamo allestito una mostra fotografica, poi esposta il 25 presso il salone di Cimetta, la quale dava testimonianza dei nostri molteplici concittadini arruolati nei vari corpi combattenti dell ultimo conflitto mondiale, molti dei quali morti, rimasti invalidi o prigionieri di guerra. Un ringraziamento particolare all Amministrazione Comunale, che all atto del rifacimento della pista pedonale di via Roma, ha deliberato di dedicare lo spazio antistante al monumento a PIAZZETTA ARTIGLIERI. Essa è stata inaugurata il 24 novembre 2013 unitamente a un raduno interprovinciale di artiglieri con celebrazione della S.Messa e accompagnamento della banda musicale di Oderzo. Il nostro organigramma statutario è composto dai seguenti consiglieri: Antoniazzi Adriano, Baldo Guido, Buffon Attanasio, Cattai Oneo, Carnelos Bruno, Giacomin Renzo, Longo Antonio, Pavan Elia, Perin G.Luigi, Pin Egidio, Zanella Aldo. Presidente: Antoniazzi Adriano; Vice presidente: Baldo Guido; Segretario: Cattai Oneo. Celebrazioni per il cinquantenario dalla fondazione e posa targa con dedica Piazzetta Artiglieri da parte dell Amministrazione Comunale Arthur s club Cimavilla Eventi e valorizzazione delle tradizioni XI In questi ultimi anni l Associazione Arthur s Club Cimavilla ha vissuto vari cambiamenti...non per ultimo quello direttivo e della presidenza ora assegnata a Luigi Spinazzè. Intento del nuovo assetto è dare una sempre maggiore impronta tradizionalista agli storici eventi organizzati come la Festa dell Arthur s (la sagra) e la Castagnata (con pasta e fasioi, muset col purè). L obiettivo principale che ci siamo prefissati è di garantire e mantenere un ambiente familiare, di armonia, collaborazione e sempre maggiore cooperazione attiva all interno dell associazione, ma anche condivisione di idee e proposte nuove provenienti dall esterno dell associazione a testimoniare lo spirito che ci unisce. Ci siamo messi a disposizione della comunità contribuendo da un paio d anni alla buona riuscita della festa del patrono di Cimavilla Madonna della Mercede e della festa degli anziani della parrocchia: eventi particolarmente apprezzati e partecipati dalla comunità che hanno dato vita ad importanti momenti di aggregazione e solidarietà. Anche quest anno siamo pronti ad accogliere tutti dal 12 al 22 Giugno alla tradizionale Festa. Ci saranno interessanti novità, quali la corsa dei Runner con la partecipazione dell associazione Amici di Diego e l invito sarà esteso anche al Ceod; la presenza di Antenna 3 alla serata delle Miss e non per ultimo il torneo di Dodge Ball ed altri speciali momenti di aggregazione in via di definizione. Il principale intento dell Arthur s Club Cimavilla è di mantenere il valore ricreativo e aumentare quello culturale e solidale, continuando a stare bene insieme divertendoci!

7 XII Il Roverbasso Club guarda ai nuovi appuntamenti diciannove consiglieri in carica del I Roverbasso Club stanno operosamente traghettando questa piccola associazione verso il 35 anno di attività in questo Comune. Con l impegno e l aiuto di diversi volontari, a cui va un doveroso e pubblico ringraziamento, rimangono vive le piccole e grandi iniziative del Picnic col Roverbasso Club il 25 aprile, il Torneo di calcio delle frazioni, la Pedalata Ecologica a maggio/ giugno, i concerti ed eventi estivi organizzati all interno del Cortivo Mazzorin col patrocino ed in collaborazione col Comune di Codognè ed il festoso San Nicolò a dicembre. Ma non solo, a tutto ciò va aggiunta la nuova Festa dell Albero di metà marzo che coinvolge i bambini della scuola primaria, il sabato mattina, e si sviluppa lungo tutto il centro della frazione, la domenica. Questa festa nasce come veicolo per riavvicinare bambini, ed adulti, ad un importante elemento della natura come l albero. La prima edizione, presenziata anche dal Corpo Forestale dello Stato, ha riscosso consensi da più parti, tanto che si è appena svolta la seconda edizione. Come molte altre associazioni inoltre, i consiglieri contribuiscono periodicamente alla distribuzione di pasti pronti a famiglie del Comune. Un altro importate risultato riguarda il palazzo del Cortivo Mazzorin. Gli anni di attesa e la perseveranza profusa per la causa della sua ristrutturazione stanno venendo premiati, ed il Roverbasso Club sta finalmente per avere una nuova sede, dalla quale e con la quale potrà finalmente dare nuovo slancio alla frazione ed al Comune. Ora ci sono tutte le premesse per guardare avanti con spirito positivo. Certo, ci sono ancora molte cose da fare, ma anche il piccolo contributo di tanti può fare la forza! In questi tempi moderni in cui siamo vittime della frenesia, e non solo, c è bisogno di ritagliare qualche momento di leggerezza per noi e per le nostre famiglie; in questo sta credendo la nostra associazione. Associazione Amici della Mela Cotogna Ogni anno la Festa della Mela Cotogna inizia ufficialmente con l aperitivo alla mela cotogna offerto a tutti i partecipanti ifaf Le origini dell associazione Amici della Mela Cotogna risalgono al 2001 quando un piccolo gruppo di appassionati si impegnò ad organizzare una festa dedicata alla mela cotogna, frutto che come tutti sanno, ha dato origine al toponimo Codognè. Le confetture dei primi anni venivano preparate con procedimenti casalinghi e improvvisati. Con il passare del tempo il gruppo è cresciuto numericamente e tecnologicamente fino a diventare una squadra composta da una trentina di volontari dai tre agli ottant anni. Verso la fine di settembre ci ritroviamo con entusiasmo e passione a trasformare alcuni quintali di mele in preparazione della festa dedicata alla mela cotogna. Molti sono i simpatizzanti e collaboratori che ci appoggiano energicamente offrendoci le mele dei loro giardini, manodopera e importanti consigli. Anche alcuni artigiani e professionisti del settore alimentare collaborano attivamente fornendoci attrezzature ed esperienza. Negli anni la gamma dei prodotti dolciari si è ampliata: la confettura, tradizionale e aromatizzata, il liquore Codognedum il Pan de Sant Andrea e tante altre specialità vengono offerti ai numerosi visitatori che affollano il nostro stand ogni seconda domenica di ottobre. Parte del ricavato di questa giornata viene donato a sostegno di iniziative a scopo benefico. Gli Amici della Mela Cotogna sono interessati anche agli aspetti culturali e turistici collegati a questo frutto bitorzoluto ricco di simboli e di misteriose attribuzioni: abbiamo scoperto, tra l altro, che spesso viene raffigurato negli affreschi delle ville venete e che anche il Caravaggio lo dipinse nelle sue opere. Se oggi si identifica Codognè per essere anche il paese della Mela Cotogna ci rende orgogliosi, visto che abbiamo contribuito attivamente a far conoscere questo profumato, delizioso e dimenticato frutto, oggi rivalutato. Recentemente la nostra associazione, in collaborazione con l Amministrazione Comunale e la partecipazione di alcuni privati, sta contribuendo a una coltivazione sperimentale di meli cotogni finalizzata ad ottenere indicazioni utili per eventuali piantagioni in larga scala. Un vivo ringraziamento lo dobbiamo alla parrocchia di Codognè che ci mette a disposizione i locali per le nostre attività. Ecco i nuovi... Trevisani nel Mondo Pro Loco Codogné, un pieno di eventi e feste Il 2013 è stato come al solito un anno impegnativo per la nostra ProLoco. Abbiamo iniziato a maggio con il Prato in tavola, che ormai da anni, riscuote un ottimo successo ed un cospicuo numero di presenze. La passeggiata per i campi con esperti botanici, quest anno ci ha portati a scoprire el rocol Boccardini (a confine con Cimavilla), oltre ad informarci sulle proprietà delle erbe di campo. Al termine della passeggiata, il gradito pranzo presso il Ristorante MelaCotogna è da sempre il momento più apprezzato della giornata. Proseguiamo, a giugno, con l evento che più ci contraddistingue: Gardeè co e bronsze!. Giunta ormai alla sua quinta edizione è pensata per tutti, dagli anziani ai più giovani. Non penso necessiti di descrizioni, ma solo di ringraziamenti in quanto la manifestazione è possibile grazie al sostegno degli sponsor e alla Vostra partecipazione. Arriviamo quindi a luglio con la seconda edizione del Cimetta Jammin Festival, iniziativa pensata e fortemente voluta da un gruppo di giovani che, con la ProLoco, dedicano anima e corpo per la buona riuscita della giornata. Quasi 12 ore di musica che hanno fatto divertire tantissimi ragazzi. Infine, a dicembre abbiamo reintrodotto il Concorso dei presepi, concorso che ha visto la partecipazione di una ventina di famiglie. Visitando le vostre case e vedendo i vostri presepi abbiamo visto come la rappresentazione della Natività abbia la capacità di riunire le famiglie. Ci impegneremo quindi a portare avanti questa iniziativa sempre di più. Al di là degli eventi che organizziamo da soli, siamo sempre disponibili ad aiutare tutte le associazioni che ne hanno bisogno. Il 2014, oltre ad aver già visto confermate tutte le manifestazioni dello scorso anno, sarà per la ProLoco un anno di cambiamenti in quanto è previsto il rinnovo del direttivo e ovviamente chiunque abbia voglia di fare è il benvenuto tra noi! Comitato festeggiamenti San Clemente La sagra più antica del paese Il Comitato Festeggiamenti San Clemente ringrazia per l apprezzamento che il paese dimostra per la nostra piccola Sagra, la più antica del paese. Vi aspettiamo tutti per la 78^ edizione dei festeggiamenti che si svolgerà la seconda e la terza settimana di novembre. Ricordiamo inoltre la recita del Rosario presso la chiesa di San Clemente nel mese di maggio e la Santa Messa settimanale. Il Trattoraduno Il Comitato Madonna della salute di Borgo Chiesa Ogni anno il 21 novembre, con qualsiasi tempo, si tiene presso il capitello della Madonna della Salute a Borgo Chiesa, l omonima festa. Anche l anno appena trascorso ci ha visti impegnati dopo la S. Messa nella distribuzione di vin brulè, tè e castagne. Da qualche anno si preparano anche panini con la pancetta preparati al momento, molto graditi da tutti i partecipanti. Di solito si arriva al capitello in processione, preceduta dalla statua della Madonna. Purtroppo per le avverse condizioni atmosferiche quest anno la processione non si è svolta. Nel corso della serata si organizza anche una piccola lotteria con premi esclusivamente in natura, formaggi, salumi e XIII vino del nostro territorio. Il ricavato, dopo aver coperto le spese, viene devoluto in beneficenza: si preparano i doni per San Nicolò ai bambini dell asilo, vengono comperati giochi e materiale didattico su consiglio delle insegnanti, il tutto viene portato con un po di coreografia, alla scuola materna. Se rimangono dei fondi si provvede a fare altre donazioni, ad esempio si sono aiutati i nostri missionari nello Zambia; quest anno è stata privilegiata la parrocchia per il restauro del campanile. Il comitato poi allestisce le luminarie natalizie a Borgo Chiesa e si rende disponibile ad offrire il vin brulè accompagnato da panettone e pandoro la notte di Natale. impresario E nata l associazione Trevisani nel Mondo, gruppo di Codognè

8 XIV Azione Cattolica Un cammino che dura una vita Tramonti di Sotto (PN) 2013 A.C. Animatori e Giovani dell Unità Pastorale La donazione, da parte di Don Carlo Busiol, di casa Speranza alla Caritas, ha fatto si che attorno ad essa sorgesse un gruppo di volontari. Il gruppo di Codognè, attualmente, è formato da oltre una ventina di operatori che lavora in sinergia con quelli di San Fior, Gaiarine, Godega di Sant Urbano e Orsago (Forania Pontebbana). Presso il centro di ascolto Caritas, aperto tutti i martedì e giovedì dalle 20 alle 21,30 si ascoltano le persone in difficoltà, aiutandole ad affrontare e a risolvere i problemi e si Nel colorato panorama delle associazioni attive nel nostro Comune, una di queste è l Azione Cattolica parrocchiale. L AC è un aggregazione di laici impegnati a vivere, ciascuno a propria misura e in forma comunitaria, l esperienza della fede, l annuncio del Vangelo e la chiamata alla santità. Il percorso proposto, che va dai piccolissimi (6-8 anni) fino agli adultissimi (over 70), educa reciprocamente le persone alla responsabilità, in un cammino personale e comunitario di formazione umana e cristiana, accompagnato e custodito dai nostri parroci. L obiettivo è di imparare ad essere dei buoni Cristiani nella vita di tutti i giorni: in famiglia, con gli amici, a scuola, nello sport, al lavoro, nelle associazioni e in qualsiasi ruolo ricopriamo nella società. Dire che il cammino proposto è su misura significa che per ogni fascia d età ci sono attività, incontri ed esperienze volte a coltivare la propria formazione personale in via continuativa, lungo tutto il percorso di vita. Per questo è facile vedere, il sabato pomeriggio, gruppi di bambini e ragazzi che riempiono la canonica di Codognè e il salone parrocchiale di Cimetta, ma non solo! Durante le serate della settimana, ci sono incontri fissi per giovanissimi, giovani e adulti. Il cammino di AC, inoltre, supera i confini parrocchiali fornendo svariate occasioni di incontro con le altre foranie della diocesi di Vittorio Veneto, tra cui i famosi campi-scuola estivi per ragazzi e giovani, ma anche feste, veglie di preghiera, incontri su temi socio-economici, esercizi spirituali e molto altro. Tutti i gruppi presenti in parrocchia sono coordinati da distribuiscono indumenti. A seguito delle aumentate richieste di generi alimentari, il gruppo ha sistemato ed adibito a magazzino, i locali presso la scuola media, concessi in comodato d uso dal Comune di Codognè. Gli alimenti provengono dalle raccolte effettuate annualmente nelle parrocchie e nelle scuole, dal Banco Alimentare, dalla Comunità Europea e in parte acquistati con le donazioni di privati. Attualmente per la zona Pontebbana, vengono distribuite borse alimentari ogni 15 giorni, ragazzi, giovani e adulti (i ben noti a tutti animatori ) che si impegnano in modo gratuito a preparare e guidare le attività settimanali delle persone a loro affidate. Gli animatori sono i primi che coltivano il proprio percorso di fede e si formano all accoglienza e all incontro con gli altri. L AC nel nostro comune è formata da due gruppi di aderenti, Codognè- Roverbasso e Cimetta-Cimavilla, che già da diversi anni, visto il formarsi dell Unità Pastorale, programmano, lavorano e pensano INSIEME. Attualmente gli iscritti sono 247: 96 ragazzi (dai 6 ai 14 anni), 80 giovani (dai 15 ai 30), 71 adulti (dai 31 in su), con un numero di adesioni sempre in crescita. E questo uno stimolo per fare sempre di più e meglio. Ovviamente ogni nuovo aderente è il benvenuto! Gruppo Caritas la forza del volontariato per un totale di circa 100 al mese, molti dei beneficiari sono italiani. Tutto questo con la collaborazione attiva delle Assistenti Sociali. Inoltre nel Comune di Codogne, sempre in collaborazione con i servizi sociali, vengono effettuati trasporti di ammalati e persone anziane bisognose di visite mediche o altro. Il gruppo Caritas organizza annualmente dei corsi di formazione ed è aperto a tutti coloro che gratuitamente vogliono dare una mano. LA SCUOLA DELL INFANZIA DON BOSCO A CIMETTA Da diversi anni la nostra scuola dà ai bambini l opportunità di crescere in un ambiente protetto, ricco di proposte educative, stimolante, che offre loro la possibilità di esprimersi e di sperimentare interessanti e sempre nuove attività. Ne sono un esempio l orto e la serra gestita delle insegnanti con i bambini. Offriamo una retta mensile composta da una quota fissa da pagare con addebito bancario valuta fissa al 15 del mese, più i buoni pasto mensili, calcolati in base alle presenze del bambino e da pagare a fine mese. All interno della retta sono compresi il corso di Psicomotricità di 20 lezioni con un insegnante specializzato, il corso di Inglese svolto da un insegnante madre lingua, due colloqui l anno con la Psicopedagogista (teorica dell educazione) che opera a stretto contatto con le insegnanti. I laboratori proposti sono molteplici e specifici per le diverse fasce d età: manualità, computer, pre-grafismo e pre-calcolo, propedeutica musicale, il corso di nuoto e non Il Centro Italiano Femminile dalla fine dello scorso anno non opera solo a livello parrocchiale e comunale ma, con le sue rappresentanti, anche a livello provinciale. La nostra è un associazione senza fini di lucro, che mira a sostenere l impegno delle sue associate, partecipando all annuale mercatino ogni seconda domenica di ottobre e a quello di Natale, così contribuendo per ultimo il progetto di Educazione Religiosa realizzato in stretta collaborazione con il Parroco. Sono ammessi i bambini a partire dai due anni e mezzo; l orario di apertura è dalle 7.30 (senza supplemento sulla retta); vi è la possibilità di un uscita anticipata alle 13, la seconda uscita alle e la terza alle (dalle 16 alle è previsto un supplemento) e nel mese di Luglio le insegnanti organizzano per i bambini in età compresa tra i due anni e mezzo e i sei, il centro estivo presso la struttura scolastica. Sottolineiamo la presenza della mensa interna con un menù realizzato in collaborazione con l Ulss 7 di Conegliano a rotazione stagionale. L ambiente familiare della nostra scuola permette ai genitori di sentirsi membri attivi di una grande famiglia, per questo vanta una buona collaborazione scuolafamiglia. Scuola dell Infanzia Don Bosco, via Chiesa n. 1 Cimetta di Codognè Tv, tel. 0438/ , mail: CENTRO ITALIANO FEMMINILE alle necessità della Parrocchia. A tal proposito abbiamo sostenuto le spese di restauro del Battistero e attualmente stiamo sostenendo, in parte, gli oneri per la messa in opera del campanile. A dicembre, nella chiesa di Roverbasso abbiamo organizzato, in collaborazione con il Comune, un concerto di fiati e poesie del Conservatorio di Castelfranco Veneto Buon compleanno nido integrato! n nido si costruisce con l intreccio di tanti fili diversi,che uniti insieme Ucon passione, competenza e pazienza diventano rifugio sicuro e trampolino da cui spiccare il volo Il Nido Integrato Bambin Gesù di Codognè nasce proprio così: nel 1997 le suore dell Ordine delle Figlie di San Giuseppe lasciarono la Scuola d Infanzia, contemporaneamente in quel periodo emergeva l esigenza per le famiglie di poter inserire anticipatamente i bambini alla Scuola dell Infanzia, esigenza che portò alla creazione di una Sezione Piccolissimi. L insieme di questi avvenimenti incontrò nella persona di Don Marco Pizzol, allora Arciprete di Codognè, una grande sensibilità ed una notevole dose di coraggio e lungimiranza, che si tradusse nell idea di utilizzare gli spazi adibiti ad abitazione delle suore per creare una cosa nuova : una struttura dedicata ai bambini più piccoli che potesse essere luogo di accoglienza, non solo in senso fisico ma soprattutto educativo ed affettivo. Questo progetto, grazie anche all appoggio dei Consigli Parrocchiali e di molte persone della comunità si concretizzò due anni più tardi nella realizzazione di un Nido Integrato, che fu inaugurato il 4 gennaio L integrazione del Nido con la Scuola dell Infanzia offriva un opportunità preziosa: poter accompagnare i bambini nel percorso di crescita con continuità, sia in termini di spazi che di Progetto Educativo, dal primo anno di vita fino all età scolare. Alla sua nascita il Nido accolse 11 bambini con un gruppo di lavoro costituito da due Educatrici supportate dalla Coordinatrice, da un assistente e da una cuoca. Il 4 gennaio 2014, al suo decimo compleanno, il Nido ha visto più di 200 bambini spiccare il volo e ne conta attualmente 24: ha vissuto insieme alle famiglie momenti irripetibili nella crescita di ogni bimbo, ed il gruppo di lavoro (ora composto da tre Educatrici) ha condiviso tratti di cammino, salutato partenze ed accolto nuovi arrivi. Gli spazi sono stati vissuti cercando di renderli sempre più accoglienti per i bambini e le famiglie. E un nido, che nel corso degli anni si è arricchito di nuove figure professionali, come quella della psicopedagogista, con lo scopo di porre al centro di tutto il benessere dei bambini: motivo di orgoglio è l importante certificato di Accreditamento della Regione Veneto (ottenuto nel 2010 e ribadito nel 2013) che garantisce l elevato standard qualitativo del servizio e della struttura. Il Nido Integrato Bambin Gesù ha vissuto in 10 anni molti giorni di sole ed anche qualche giorno di pioggia; tutti questi momenti hanno contribuito ad accrescere una consapevolezza: avere all interno di una Comunità una struttura che ruota intorno al benessere e alla crescita dei bambini e delle loro famiglie, rappresenta una risorsa preziosa ed irrinunciabile, perché attraverso il prendersi cura dei più piccoli cresce la Comunità intera e ciascuno di noi, come Uomo e come Cristiano. LA MUSICA NEL NOSTRO COMUNE SI CHIAMA... FANMUSIC La Scuola Musica FANMUSIC Codognè è ormai una realtà consolidata che opera da diversi anni nel nostro Comune. Nel corso dell ultimo anno, accanto agli insegnamenti di pianoforte classico, batteria, chitarra classica e acustica, sono partiti i nuovi corsi di canto, chitarra elettrica, basso e pianoforte moderno. Attualmente gli insegnanti che collaborano con la nostra scuola sono sette e, ad oggi, si contano ben 47 iscritti che,insieme agli insegnanti, concordano Il C.E.O.D. (Centro Educativo Occupazionale Diurno) di Codognè ospita attualmente 22 persone con disabilità provenienti da Codognè, Vazzola, Gaiarine, Mareno di Piave. Il centro è aperto dal lunedì al venerdì con orario Oltre ai laboratori occupazionali (tessitura, arte e creatività, computer e abilità, attività senso motorie) vi sono moltissimi progetti che vengono realizzati durante l anno, molti dei quali hanno lo scopo di facilitare l incontro tra il Ceod e il territorio. Lo scorso anno, ad esempio, uno dei progetti realizzati ha visto l allestimento di una mostra di quadri e cornici artistiche presso il Poliambulatorio di Roverbasso e la collaborazione con l Amministrazione Comunale per il progetto Libri viaggianti. In primavera vi sono stati degli interessanti e vivaci incontri con giorni ed orari di frequenza per le lezioni che si svolgono tutti i pomeriggi presso i locali della Scuola Media di Codognè. La bontà della Scuola ha varcato i confini comunali; per questo, infatti, ci sono anche ragazzi iscritti provenienti da Comuni limitrofi. Al termine di ciascun corso, a fine maggio, si svolge l ormai consueto Saggio di Musica dove gli allievi danno prova delle loro capacità e dei loro progressi. La Scuola è affiliata all Auser che ne gestisce la parte amministrativa e gode i ragazzi del catechismo di terza media della Parrocchia di Codognè. La castagnata del novembre scorso ha coinciso con i festeggiamenti del ventennale del Ceod , e come da tradizione, è stata allietata dalla sempre generosa presenza degli Alpini di Codognè. A fine 2013, inoltre, sono stati realizzati di un contributo erogato dal Comune per far sì che le quote di partecipazione a carico delle famiglie risultino meno onerose. La crescita del numero degli iscritti in questi anni, dimostra la sensibilità dei ragazzi e delle loro famiglie in questo campo spesso poco conosciuto: la musica; che non è solo arte e disciplina, ma emozione, comunicazione, condivisione e molto, molto altro ancora. Per informazioni sui corsi ed eventuali iscrizioni (aperte tutto l anno) rivolgersi a Zanin Daniela n. cell.: IL CEOD, Centro Educativo Occupazionale Diurno quattro incontri informativi sul tema dell ascolto e della relazione d aiuto, ed è stata un importante occasione per incontrare persone nuove e per approfondire la conoscenza con alcuni amici che già frequentano il Centro. Il nostro Ceod infatti desidera essere una risorsa per il territorio: molte sono le persone di tutte le età che in questi anni si sono avvicinate al Centro: per una semplice visita, per chiedere la realizzazione di bomboniere, per un segno di vicinanza ma anche per fare un esperienza relazionale arricchente. Vi invitiamo quindi a contattarci e venirci a trovare vi aspettiamo! C.E.O.D. di Codognè Via Crispi, 36 tel / L AVIS colora la vita XV Avis colora la vita - Chi dona L ha cuore - Avis: la forza della solidarietà! Questi sono alcuni degli slogan che i ragazzi delle classi terze della scuola secondaria del comune hanno ideato in occasione di un concorso di disegno che l AVIS Comunale di Codognè ha indetto per festeggiare, nel 2012, il suo 50 anniversario dalla fondazione. Le tre migliori composizioni sono state premiate con delle borse di studio, mentre tutti i disegni presentati dai ragazzi sono stati, e lo saranno ancora, utilizzati per le locandine di invito alle donazioni domenicali. Nonostante l età comunque la nostra associazione conta tutt oggi circa 230 soci attivi che hanno donato durante il 2013 ben 300 sacche tra sangue e plasma. Il 17 febbraio scorso si è tenuta la quadriennale Festa sociale. Sono state consegnate un buon numero di benemerenze anche perché si è applicata la nuova modalità di calcolo che tiene conto oltre al numero di donazioni anche all anzianità di iscrizione. I soci benemeriti premiati con i distintivi in rame sono stati 44, 39 quelli con l argento, 19 con argento dorato, 5 con l oro, 3 con oro e rubino ed uno con il distintivo d oro con smeraldo al socio Rosalino Polese. Nella stessa occasione si è provveduto al rinnovo delle cariche sociali Sono risultati eletti: presidente Giovanni Cisera, vicepresidente Marcello Anzil, vicepresidente vicario Luca Tomasi, segretario Mauro Favret, tesoriere Roberto Zanardo e i consiglieri Mara Baldo, Flavio Furlan, Loris Mazzer, Graziano Modolo, Franco Pizzinat, Ivano Salvador, Paolo Sandre, Flavia Sandre, Giovanni Sessolo, Adriana Tonon, collaboratori Daniele Dal Don, Francesco Lorenzon. Mentre al collegio dei revisori dei conti è stata nominata presidente Luana Antoniolli e membri del collegio Gianfranco Lorenzon e Mauro Minatel. Anche per il 2013 abbiamo voluto proseguire nell opera di sensibilizzazione alla Solidarietà e dono del sangue rivolta ai bambini della scuola primaria e ai ragazzi della scuola secondaria del comune, sperando comunque di raggiungere anche i loro genitori. Abbiamo partecipato alla tradizionale Elementarissima. Grazie al prezioso aiuto delle insegnanti, un gioco speciale dedicato all AVIS è stato aggiunto alle gare: tutti i bambini sono stati premiati con utili gadget scolastici. Alle classi terze della scuola secondaria continua con soddisfazione la proposta di un incontro finalizzato a informare e sensibilizzare i ragazzi sui temi della solidarietà, della gratuità e del volontariato. Un sincero grazie va rivolto alla disponibilità del dirigente scolastico e degli insegnanti, così come alla gentile partecipazione del dottor Sergio Leonardi dell AVIS Provinciale di Treviso. Alla 13 Festa della Mela Cotogna, oltre ad essere a fianco delle altre associazioni con un proprio stand espositivo ed informativo, l AVIS ha organizzando l ormai consueta e ben partecipata Pedalata Ecologica : l impianto di produzione di energia elettrica a biogas, situato nel comune di Gaiarine, è stato una delle tappe proposte. E anche quest anno non poteva mancare il Panino gigante lungo più di 80 metri, reso possibile grazie anche alla collaborazione di alcune aziende locali. La nostra sezione è attiva anche al di fuori del nostro territorio. Infatti alcuni consiglieri e soci hanno rappresentato la nostra comunale in due particolari occasioni. La prima, il 6 luglio, ad un torneo di splashball e green-volley organizzati insieme alle AVIS di Gaiarine e di Mansuè presso gli impianti sportivi di Campomolino. La seconda, il 1 settembre, alla Festa Provinciale del Donatore a Pianezze di Valdobbiadene. È sempre in crescita l utilizzo della nostra struttura prelievi presso il centro medico di Roverbasso che l Amministrazione comunale mette a disposizione della nostra Associazione fin dal dicembre Da qualche anno anche l AVIS di Gaiarine sta utilizzando questa sede e tra breve lo dovrà fare anche la sezione di Fontanelle. Messe di fronte al dichiarazione di inidoneità espressa dell apposita Commissione della Regione Veneto, queste due AVIS si sono dovute appoggiare, prontamente accolte, alla nostra struttura che ha invece riottenuto l accreditamento. La nostra struttura ha inoltre avuto nello scorso anno l onere-onore di testare a livello provinciale il nuovo programma di accettazione alla donazione tramite internet. Infatti grazie soprattutto alla volontà e competenza del nostro segretario nonché consigliere provinciale, Mauro Favret, abbiamo potuto verificare il buon funzionamento del nuovo software basato sull accesso online all intera banca dati anagrafica delle Ulss della provincia. Questo ci ha permesso di poter effettuare 2 delle 6 donazioni insieme all AVIS di Gaiarine durante il 2013 ed altrettante ne sono in programma per il Potrebbe essere un bel traguardo dare la disponibilità a qualsiasi avisino di poter donare in una qualunque domenica dell anno presso la nostra sede suddividendo gli impegni tra le AVIS associate. AUSER per l autogestione dei servizi e la solidarietà Auser nasce nel 1989 su proposta del Sindacato Pensionati Spi e della Cgil. E L un associazione che persegue finalità di solidarietà sociale; a tal fine promuove, indirizza e coordina attività di volontariato, di solidarietà, di educazione degli adulti, di socializzazione, ispirandosi alla Carta Valori Auser. Si può definire un associazione di progetto tesa alla valorizzazione delle persone e delle loro relazioni ed ispirata a principi di equità sociale e di rispetto delle differenze, di tutela dei diritti, di sviluppo delle opportunità e dei beni comuni. Idee, progetti ed attività da vivere insieme, per continuare ad essere protagonisti nella vita sociale e culturale della comunità. L Auser si rivolge in particolare: - alla terza età, per salvaguardare l autonomia delle persone anziane e per farle continuare ad essere protagoniste attive; - ai cittadini di tutte le età e di ogni estrazione, per contribuire a tutelare la dignità della persona e per sostenere i cittadini più deboli e disagiati, per proporre e rafforzare una cittadinanza attiva. L Auser conta, in Provincia di Treviso, circa 8000 iscritti suddivisi in 70 Circoli di Promozione Sociale e di Volontariato. E accreditata presso 35 Amministrazioni Comunali con le quali intesse rapporti al fine di integrare la rete di Servizi alla Comunità esistenti nel territorio. Collabora con le tre Ulss della Provincia ed in particolare con l Ulss 7 dove, per il tramite di un rapporto in convenzione, integra il Servizio Età Evolutiva. A Codognè l Auser è presente con la sua Università del tempo libero, rivolta ad adulti e anziani per promuovere la socializzazione, offrire aggiornamenti e approfondimenti culturali, partecipare a gite e intrattenimenti. Inoltre, promuove corsi di attività motoria per prevenire e salvaguardare la salute, sulla base delle indicazioni suggerite dall Ulss del territorio. Infine, organizza da molti anni la Scuola di musica per adolescenti e ragazzi che ha riscosso e continua a riscuotere una significativa attenzione da parte delle famiglie ed una volenterosa partecipazione degli allievi.

9 XVI Milan Club donati due defibrillatori Presso il Palablù di Codognè, in occasione della prima giornata di campionato del Volley Codognè, alla presenza del Sindaco Avv. Roberto Bet, dell assessore allo sport Graziano Rosolen, dei dirigenti del locale Volley, del U.S.C. Codognè e di tanti appassionati sportivi locali, con una cerimonia semplice ma significativa, si è svolta la consegna di due defibrillatori che il locale Milan Club Codognè guidato dal suo presidente Renzo Gardenal, ha donato rispettivamente alle due società, dimostrando una spiccata sensibilità verso le tematiche della prevenzione considerando che il defibrillatore è un dispositivo che si rivela spesso indispensabile nelle operazioni di primo soccorso.tutto questo rientra nella normale gestione di questo sodalizio, che ogni anno si distingue per donazioni varie, destinando l avanzo di bilancio ad associazioni, enti e anche privati bisognosi. Lo scorso anno invece, abbiamo devoluto una somma di a favore di tre famiglie terremotate dell Emilia (Medolla), consegnandolo a mano ai diretti interessati su indicazione del Sindaco. E questo un bel esempio che dimostra come un club di appassionati sportivi, oltre che seguire la propria squadra, possa rendersi utile e partecipe nelle varie tematiche locali, contribuendo in modo fattivo al superamento di difficoltà varie. Attività future imminenti Trofeo Milan Club Codognè Anche quest anno come succede da ben 29 anni in collaborazione con L U.S.C.. Codognè, stiamo organizzando il nostro tradizionale e ormai celebre Torneo calcistico denominato 29 TROFEO MILAN CLUB CODOGNE, riservato alla categoria giovanissimi, che inizierà martedì 06 maggio e si concluderà con le finali di domenica 1 giugno con festa finale aperta a tutti. Trasferta a San Siro per ragazzi e adulti Alla luce delle positive esperienze degli scorsi anni, stiamo organizzando ancora una volta l ormai tradizionale trasferta allo stadio Meazza di San Siro, rivolta soprattutto ai ragazzi ( che avranno l ingresso gratuito ) ai loro genitori, nonni e simpatizzanti, per la partita: Milan - Livorno, di Sabato 19 Aprile p.v. Noi, come si vede siamo sempre propositivi, confidando come sempre sulle adesioni, dalle quali dipende il buon esito di queste iniziative che ci gratificano per l impegno profuso per realizzarle. SCUOLE APERTE A CODOGNE Sabato 18 e domenica 26 gennaio la scuola primaria di Codognè ha aperto le porte ai futuri remigini. Una nuvola di bambini, guidata sapientemente da alcuni alunni di prima e di quinta, ha potuto così visitare la scuola e conoscerne gli spazi: l atrio, dove al mattino ci si ritrova per cominciare insieme la giornata con un canto, le aule, in particolar modo quelle speciali per la pittura, l informatica e la lavagna interattiva multimediale, la biblioteca, la palestra e la mensa. Hanno potuto ammirare gli elaborati esposti preparati dagli allievi delle varie classi durante le attività didattiche e laboratoriali e cimentarsi in alcuni lavori pensati per loro come la costruzione di un segnalibro e dei giochi alla Lim. Alcune insegnanti erano a disposizione dei genitori per presentare le caratteristiche peculiari della scuola primaria di Codognè che pone al centro il bambino con le sue potenzialità e i suoi bisogni educativi. Il nostro Istituto da anni si contraddistingue rispetto alle altre scuole del territorio per l apertura nei confronti del sociale grazie alle collaborazioni con il gruppo Alpini, il Cai, il Ceod, l Istresco, la Biblioteca comunale e le associazioni sportive. Altro elemento fondante è l utilizzo della didattica laboratoriale per classi aperte: ogni anno per una settimana, si sceglie una tematica (l albero,l acqua) e la si analizza da diversi punti di vista (scientifico, linguistico, espressivo, motorio) con il supporto di esperti esterni e volontari. Non mancano la commemorazione delle giornate speciali dei diritti dei bambini, della disabilità, della memoria e del IV Novembre e i momenti di festa in occasione della castagnata, di Natale, del carnevale, dei mitici giochi di Elementarissima e della rappresentazione di fine anno scolastico. In collaborazione con l ULSS 7, sono stati avviati anche il piedibus e il carpooling, che grazie ai numerosi volontari ha raggiunto ottimi risultati vincendo anche dei premi provinciali. Dal prossimo anno scolastico, per rispondere alle esigenze delle famiglie, la scuola offre la possibilità di avere, oltre al tempo scuola tradizionale di 27 ore distribuite in 6 giorni con un rientro pomeridiano, una sezione a tempo pieno, cioè 40 ore di scuola distribuite in 5 giorni. Tutte le attività, le proposte si possono realizzare grazie anche al sostegno dei genitori, riuniti in un comitato, e dell Amministrazione Comunale che vedono nella scuola il luogo dove si formano i buoni cittadini di domani. Gruppo ornitologico 35 anni di Fiera dei osei Il traguardo dei 35 anni di attività legati alla Fiera dei osei dimostrano l impegno e la riconoscenza che è stata testimoniata alla nostra comunità per un appuntamento, quello della prima domenica di agosto, che è chiaramente diventato una tradizione e non un semplice evento. In particolare, per il territorio di Cimetta la Fiera dei osei rappresenta anche l ideale conclusione del ciclo estivo di una serie di manifestazioni, tra cui si segnalano anche i FESTEGGIAMENTI DI SAN ULDERICO (in programma nel periodo che va dal 27 giugno al 6 luglio). L elemento saliente della fiera, oltre che di un certo impatto anche emotivo, è rappresentato dalla gara di bel canto, momento più atteso da curiosi ed L Oasi di Codognè è un circolo ricreativo, non esclusivamente per anziani. E aperto 35 ore a settimana con i seguenti orari: le sere, dalle ore alle 24.00; il sabato, dalle ore alle e dalle ore alle 24.00; la domenica, tutto il giorno. Alla buona compagnia, si affiancano diverse attività quali: il gioco delle carte, delle bocce e dei birilli, in collaborazione con l Associazione Bocciofila. Il tutto è reso ancor più lieto appassionati nel quale si può ascoltare le particolarità più disparate del canto degli uccelli. Da sempre molto apprezzata, anche dal pubblico dei più piccoli, è la mostra mercato degli animali da cortile, mantenuta in vita in tutti questi anni seguendo il solco di una secolare tradizione tipica proprio del nostro territorio. Dal punto di vista enogastronomico la manifestazione è accompagnata da una serie di piatti tipici che sono, a loro volta, carattere distintivo della fiera stessa. Nello specifico, il piatto di trippe e lo spiedo, accompagnati dai sempre ottimi vini locali, sono divenuti, oltre che delle prelibatezze succulenti, che i visitatori ricercano volutamente, anche un fondamentale e spontaneo momento di aggregazione. Immancabile infine il GRUPPO OASI CODOGNE momento della trebbiatura e l esposizione dei veci attrezzi caratteristici del mondo contadino, tutto curato con la consueta passione da Ennio e i suoi amici. Al giorno d oggi, la realizzazione di un evento divenuto così emblematico di riferimento per il territorio, pur con tutte le difficoltà legate al momento difficile che sta attraversando il Paese, è al tempo stesso impegnativo e gratificante. In questo senso, contrariamente a quanto si possa generalmente immaginare, vedere un numero sempre crescente di giovani e giovanissimi che si avvicinano con entusiasmo al mondo del volontariato è per noi motivo di profondo orgoglio ed incoraggiamento, fondamentale per continuare a mantenere in vita una tradizione intrapresa con impegno 35 anni fa. dalla presenza del bar interno, a disposizione dei soci membri. Il ricavato del servizio bar, tolte le spese vive, viene completamente devoluto in beneficenza a favore degli asili di Codognè e Cimetta e al Ceod. Annualmente, viene organizzato il Pranzo dei soci, che è un occasione molto attesa per il suo valore aggregativo. Ad oggi, l Oasi di Codognè è frequentato da 240 soci, tesserati Acli, dei quali circa la metà proviene anche dai Comuni limitrofi. IL CENTRO ESTIVO ELEMENTARI Sono ormai 32 anni che a Codognè si organizza il Centro Estivo per i bambini della Scuola Primaria; nel mese di luglio, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12 circa, ai bambini del Comune è, infatti, data la possibilità di trascorrere del tempo con i propri amici, giocando e svolgendo attività varie. Il tutto è reso possibile dal volontario impegno di Anna Rosa Zaia, che anno dopo anno detta le direttive nell organizzazione delle giornate al Centro Estivo; queste vengono messe in atto dagli animatori, ragazzi del Comune dai 15 anni in su, che dedicano la loro estate a questi bambini. Con loro, infatti, gli animatori giocano, corrono, ballano tant è che Anna Rosa ha dei dubbi su chi si diverta di più: i bambini o gli animatori stessi?a onor del vero, c è da dire che questo gruppo di ragazzi comincia a trovarsi, ogni anno, già a maggio per programmare il Centro Estivo che verrà: le attività da organizzare sono davvero tante! Ad esempio, la giornata tipo è divisa in due parti: in una prima parte, i bambini fanno dei lavoretti, divisi per classi; dopodiché, si divertono nei giochi più vari, cercando di portare la propria squadra in vetta alla classifica finale! Il venerdì è tradizionalmente destinato esclusivamente ai giochi. Non può mancare ovviamente il gioco libero, all inizio della mattinata, a metà e alla fine, aspettando i genitori o il pulmino. Ma l impegno degli animatori non si limita a ciò; ogni anno, infatti, c è un tema diverso, pensato con l obiettivo di lasciare un messaggio di fondo ai bambini. Nel corso delle 4 settimane, viene presentata una storia, attraverso piccole rappresentazioni teatrali, scritte e interpretate dagli animatori. Lo scorso anno, ad esempio, è stata realizzata una rivisitazione della storia La Gabbianella e il Gatto. Negli ultimi anni, è data la possibilità di far partecipare i bambini a un corso di nuoto, per due mattine alla settimana: in pulmino, un animatore e un animatrice accompagnano alla piscina di Vazzola i bambini che hanno aderito all iniziativa. Ma le attività non finiscono qua! Ogni anno, viene organizzata un uscita, anche questa facoltativa: nel 2013, i bambini sono stati portati al Rampy-Park in Piancavallo. L esperienza del Centro Estivo si conclude con la tradizionale Serata Finale, dove a recitare questa volta sono i bambini, che così mostrano ai loro genitori quanto si sono divertiti e quanto hanno imparato al Centro Estivo! SPORT Volley Codogné entusiasmo e risultati La stagione 2012/2013 è stata una stagione ricca di soddisfazioni sotto il profilo sportivo con la vittoria del campionato di serie C e la diretta promozione in serie B2 oltre alla vittoria del campionato di seconda divisione con la promozione in prima divisione. Abbiamo avuto, inoltre, un cambiamento di assetto societario: come Presidente, al posto della dimissionaria Iorio Patrizia, che ha ricoperto tale carica per 4 anni, è subentrato un giovane molto preparato, Donadel Massimo, il quale si è subito calato nella parte al fine di permettere l effettiva partecipazione di tutte le squadre ai rispettivi campionati, scontrandosi con una situazione economica generale non favorevole. Tuttavia, grazie al prezioso sostegno di molte società, in primis un azienda del nostro Comune, ossia Spaccio Occhiali Vision S.r.l., ci è stato possibile avviare la nuova stagione 2013/2014. Al momento della redazione di questo articolo la situazione generale delle varie squadre è la seguente. Dopo un buon inizio stagione in Coppa Italia con la nostra prima squadra di B2 che si è qualificata ai quarti di finale, in campionato le cose non sono iniziate nel modo migliore. Si è reso necessario, nostro malgrado, un cambio di allenatore: a Lorenzo Baccichet è subentrato Alessandro Sorrenti e, dopo l avvicendamento, la B2 si sta lentamente riprendendo. Al termine del girone di andata la classifica non rispetta il reale valore della squadra. Da segnalare che a metà gennaio si è aggregata al gruppo una nuova atleta: Elisa Dal Mas, volto già noto al nostro ambiente che ha terminato anzitempo l esperienza presso la Società Spes Belluno. La prima divisione, sempre allenata da Alessandro Sorrenti, occupa la seconda posizione in classifica. Abbiamo partecipato al torneo di Coppa TREVISO vincendo la finale svoltasi a Nervesa della Battaglia il 01/12/2013. Abbiamo poi il gruppo di Under 16, squadra che dà molte soddisfazioni da un po di stagioni. Anche l under 16, come la prima divisione e la B2, è allenata da Alessandro Sorrenti. Nel periodo natalizio abbiamo partecipato al TORNEO DELLA BEFANA organizzato dall Aurora Volley con la nostra collaborazione e quella della Società Spes Conegliano: la nostra Under 16 si è classificata al primo posto (vinto la finale contro il Meduna Volley per 3/0) e, inoltre, è stata premiata quale miglior giocatrice del torneo il nostro capitano Martina Setten. Anche il gruppo dell Under 14 è composto da ragazze che stanno facendo un ottimo percorso di crescita sportiva sotto la guida dell allenatrice/giocatrice A.S.D. Y.D. MASTER FRANCIS SCHOOL F.D.C. Nella foto GrMaster Hwang (al centro) ospite al 11 Master Francis Trophy 2013 durante il quale ha consegnato l 8 Dan a Master Francis (a sinistra) La YD Master Francis School of Martial Arts, nasce nel 1981 e nel 1999 apre un suo corso nel Comune di Codognè, prima presso la palestra delle scuole medie, poi presso la palestrina del PalaBlù dove opera tutt ora. la giraffa Il suo fondatore, Master Francis Favalessa Dal Castello GrMaster 8 Dan e personal trainer, pratica e studia le arti marziali e la loro filosofia da oltre 30 anni ininterrotti. La caratteristica di questa scuola è il metodo Joy of Biomotory Art in Martial Artist Philosophy and Life Skills, un metodo studiato e creato dal direttore tecnico Master Francis. La sua eccellente tecnica, oggi racchiusa nel suo metodo, viene trasmessa con passione e professionalità ai suoi studenti praticanti. Non c è limiti di età per praticare nella nostra scuola. Si parte dai bambini/e della scuola dell infanzia, ai ragazzi/e, fino agli over, per chiunque voglia tenersi in forma e conoscere ed imparare le arti marziali con professionalità e divertimento. Nel Comune di Codognè la Master Francis School, ha organizzato importanti manifestazioni e partecipato a diverse iniziative con il suo team culturale. Ha collaborato all organizzazione di una Coppa Europa MAGIC- Cbf. Ha organizzato il primo meeting Usa-Italia-Corea di Taekwon-Do e nel 2010 una magnifica serata, evento unico in Italia grazie a Master Francis: The Big Show. The Last Show, with the Living Legend con ospite un autentico maestro e amico di Bruce Lee e l Amministrazione Comunale. Anche quest anno presso il Pala- Blù di Codognè, verrà organizzato l atteso 12 Trofeo Master Francis School della nostra prima squadra Elisa Sperandio. Anche questo gruppo ha partecipato al Torneo della Befana conquistando il primo posto (vincendo per 3/0 contro la formazione del Santa Giustina). E stata premiata, anche in questa categoria, quale miglior giocatrice del torneo, una nostra atleta: Daniela Poles. In questa squadra, inoltre, sono presenti 3 atlete che fanno parte della selezione provinciale ossia: Antonioli Elena, Poles Daniela e Vidotto Anna. Abbiamo poi l Under 13, squadra che si sta impegnando moltissimo e dove stanno emergendo alcuni elementi che, ci auguriamo, possano continuare a crescere negli anni avvenire. Anche queste atlete sono allenate dalla Sperandio Elisa. Penultimo gruppo: l Under 12 formazione che viene dal minivolley della stagione scorsa. Sono allenate da Lorenzon Sara, neo allenatrice e giocatrice con la nostra Prima divisione. Non solo squadre per campionati di categoria, quindi, ma molto settore giovanile: il minivolley, primo approccio di piccole e piccoli futuri atleti che ci vede protagonisti sotto la guida di Moras Michela e coadiuvata da Nadia Zaia. In questo gruppo formato da 36 mini atlete la gioia di giocare e divertirsi è tangibile e concreta e guai se così non fosse! ACA CIMETTA CALCIO Aca Cimetta ha mantenuto in questo anno di attività le stesse prerogative L che ormai da otto anni accompagnano il sodalizio; portar avanti con passione e competenza l attività sportiva, partecipare alle iniziative parrocchiali e creare momenti di aggregazione. La struttura societaria è rimasta la stessa, anche se da maggio del 2010 presidente è Eros Furlan che è subentrato a Walter Benedetti, dopo quattro anni di ottimo operato. L Aca Cimetta partecipa al campionato amatoriale Città di Oderzo organizzato dal nuovo gruppo Calcio Amatori Opter La squadra conta tra le sue file 30 giocatori guidati dal Mister Mauro Zanette. Dopo il terzo posto del precedente campionato, l Aca Cimetta punta a migliorare decisamente il piazzamento. Le potenzialità per fare un campionato al vertice ci sono tutte, infatti dopo il girone di andata il Cimetta guida il campionato e l obiettivo, non tanto velato, di presidente e società è la vittoria finale. Fra le iniziative extrasportive ricordiamo che l Aca Cimetta ha organizzato la Pesca di Beneficenza durante la Sagra Paesana e la cena della selvaggina che si tiene ormai da tradizione l ultimo sabato di settembre. La nostra è una realtà, che grazie all aiuto di tanta gente, vuole sostenere nel suo piccolo le attività e le iniziative del paese, promuovendo l attività ricreativa e sportiva e favorendo momenti di partecipazione comunitaria. agriverde XVII

10 XVIII SPORT Oltredanza danzare per crescere ed imparare Lo sport non è fatto solo di discipline famose e in voga come il calcio e la pallavolo, ma anche di altre realtà magari meno diffuse ma spesso molto spettacolari e divertenti. Uno di questi è il dodgeball, che nella Marca si sta sviluppando grazie alla grande passione della nostra società, l ASD Dodgeball Codognè, molto attiva anche durante l anno appena trascorso. Nel 2013 abbiamo, infatti, svolto numerosi tornei. A fine luglio, con un gruppo di venti ragazzi dagli undici ai quattordici anni, siamo stati per tre giorni in ritiro a Marina Romea, Ravenna, partecipando e vincendo il torneo su sabbia under 14, organizzato dal CSI locale. Pochi giorni prima abbiamo partecipato con due squadre al torneo di Francenigo, Se già la crescita è un passaggio difficile per un bambino, lo è ancor di più catturare la sua attenzione e fargli accettare le regole. Per questo motivo la danza deve essere l occasione per accompagnarlo in un sano percorso di sviluppo non solo fisico ma anche psicologico, cercando prima di tutto di fargli comprendere la gioia interiore che ne può ricavare, condividendo con i coetanei momenti di gioco ma anche di socializzazione. La danza pertanto non solo per far imparare un arte, ma per far crescere dentro al bambino la consapevolezza di essere parte attiva del gruppo, affinché possa esprimere liberamente le proprie capacità. L obiettivo è dunque stimolare e risvegliare la sua creatività, parimenti all efficienza e all attività fisica. Attraverso questo approccio spontaneo con la danza egli esplora, conosce, arrivando poi a manifestare le proprie attitudini. Questo gli permette di sviluppare capacità motorie ma anche intellettuali, e di conquistare un mezzo per esprimersi e comunicare con gli altri. Grazie a questo passaggio fondamentale, riesce quindi ad interiorizzare meglio le regole e a mantenere desto il suo interesse. Vedere bambini che da impacciati divengono sicuri, che si divertono lavorando, e che, proprio perché si divertono, si impegnano al massimo, è per noi educatori la più grande conquista. Grazie a questo approccio educativo alla danza, Oltredanza, diretta da Sandra Battistuzzi, ha iniziato anche quest anno, con grande voglia di fare e di mettersi in discussione professionalmente. Grandi traguardi sono stati realizzati nella stagione passata che ci ha stimolato a continuare a lavorare per una danza di qualità. Alla partecipazione ai concorsi, questi sono stati i risultati conseguiti: 1 PREMIO come miglior coreografia nella cat. Ragazzi il 28 aprile 2013; 2 PREMIO come miglior coreografia nella cat. Bambini il12 maggio 2013; 2 PREMIO come miglior coreografia artistica nella categ. Senior 12 maggio Inoltre, agli allievi sono state assegnate delle prestigiose borse di studio in Slovenia, Taormina e Lignano. Il prossimo appuntamento è atteso per il 13 giugno 2014, presso il Teatro Cristallo di Oderzo, con il Saggio di Fine Anno. Presso il Palablu si tengono lezioni sia di danza che di fitness (Pilates e Zumba). Per info: Sandra Facebook OLTREDANZA FONTANELLE. A.S.D. Dodgeball Codogné giocandoci la finalissima contro gli imbattibili Ravenna Diablos, mentre durante il 3 Torneo a scopo benefico, organizzato da noi proprio a Codognè, siamo riusciti a classificarci terzi e quinti. Molto meglio è andata alle nostre ragazze, le quali hanno vinto il torneo femminile battendo le grintosissime Valkyrie di Ravenna. Da ottobre abbiamo deciso di spostare gli allenamenti del gruppo over 16, nella palestra delle scuole elementari di Orsago, tutti i martedì dalle alle e l obiettivo per il 2014 sarà quello di riuscire a creare un nuovo gruppo under 14 proprio ad Orsago, oltre a quello già presente a Gaiarine (tutti i mercoledì e venerdì dalle alle 20.30). Ci teniamo a sottolineare come l ASD Dodgeball Codognè operi a 360 anche in attività promozionali (centri e campus estivi anche in lingua inglese - interventi nelle scuole medie e superiori - percorsi educativi - feste comunali) senza mai risparmiarci, sia in termini di idee che di progetti, mettendoci in gioco continuamente anche attraverso percorsi mirati che dirigenti ed allenatori seguono (promossi da comuni, ULSS, Coni e Banca della Marca) per migliorare i rapporti con atleti e famiglie. Ne è un esempio la nostra partecipazione al Progetto Educasport e l ottenimento della medaglia d argento con menzione per la certificazione di qualità. Andate nel nostro sito www. dodgeballcodogne.it, troverete foto, video e tutte le informazioni necessarie per approfondire e conoscere la nostra società. Gruppo podistico Cimetta Il Gruppo Podistico Cimetta nasce nell agosto del Dal novembre dello stesso anno inizia a organizzare la Corsa Podistica di Campocervaro. Dal 2006, viene inserita una gara per i disabili nelle discipline handbike e carrozzina olimpica. Dal 2010 si organizza anche la gara chiamata I Sindaci in corsa. Nella foto di gruppo: ospiti il sindaco di Codognè, il Direttore Generale di Banca della Marca e in carrozzina il campione olimpico Alvise De Vidi. Egli ha partecipato a 6 edizioni delle Paraolimpiadi, a 2 Mondiali e a 1 Europeo, vincendo 23 medaglie (9 ori, 8 argenti e 6 bronzi). L ultima medaglia (argento) l ha conquistata a Londra nel U.S.C. Codogné 60 anni di calcio L U.S.C. Codognè taglia, quest anno, un prestigioso traguardo; 60 anni di attività e di affiliazione alla F.I.G.C. - Federazione Italiana Giuoco Calcio. Per ovvi motivi di spazio non possiamo raccontare sessant anni di storia, lo faremo nel corso di una giornata speciale che l U.S.C. Codognè sta organizzando per festeggiare degnamente questo storico avvenimento. I Dirigenti dell U.S.C. Codognè sono consapevoli di affrontare il loro ruolo e le loro mansioni con impegno e massima dedizione, nei limiti di ciò che è possibile dare e fare in seno ad un associazione di volontariato. Sono cambiate tante cose, in questi ultimi tempi e anche a Codognè si è visto come sia sempre più difficile fare calcio se non ci sono sufficienti risorse umane e finanziarie. Per far fronte ai problemi derivanti dalle minori entrate, soprattutto da sponsor, si sono resi necessari tagli alle spese, soprattutto in relazione ai costi sostenuti in passato nella gestione di specifici settori di attività del nostro sodalizio. Nonostante le difficoltà finanziarie, la volontà di realizzare e portare a compimento progetti di natura sportiva non sono venuti meno e con questi la volontà per continuare e cercare nuove risorse. Progetti ed attività per essere realizzati sottintendono l esigenza di avere non solo disponibilità finanziarie, ma soprattutto un significativo numero di risorse umane. Questo è un ulteriore cruccio della Società sempre alla ricerca di persone disponibili a dare una mano al nostro Sodalizio che, anno dopo anno, sta invecchiando non solo nella sua longevità storica, 60 anni di attività alle spalle, ma nell età media dei suoi collaboratori. Nelle nostre consuete riunioni con i genitori dei ragazzi che frequentano i nostri impianti sportivi chiediamo insistentemente la loro disponibilità a darci una mano, specificando che il contributo corrisposto per la gestione delle attività dei loro figli, rappresenta solo il 35% dei costi effettivi sostenuti e quindi non li esime da una partecipazione attiva verso il Sodalizio che ricordo, ancora una volta, è un organismo di puro volontariato e non una Società per azioni. Ebbene, il risultato in termini di partecipazione e conseguentemente di disponibilità ricevute rimane molto al di sotto delle aspettative. Quest anno, a conclusione della corrente Stagione Sportiva, l U.S.C. Codognè rinnoverà, ancora una volta, le cariche sociali; è il momento giusto perchè le persone che hanno a cuore le sorti del Sodalizio Sportivo si facciano avanti. L appello è rivolto, in modo particolare, ai giovani. Venite al campo sportivo, oltre a svolgere un importantissima funzione sociale, troverete modo di divertirvi in sana compagnia! Concludiamo, presentandovi alcuni dati relativi alla consistenza della realtà calcistica del nostro comune. Il numero dei frequentanti le nostre attività si è assestato in quest ultimo biennio, attorno alle 170 unità, suddivise in 10 formazioni; un numero che fa si che il nostro movimento sportivo giovanile si confermi nei primi quindici sodalizi della provincia di Treviso; un risultato eccezionale per un comune che conta poco più di 5000 abitanti. L U.S.C. CODOGNE IN NUMERI STAGIONE SPORTIVA 2013/ SOCI (2012/2013); 21 DIRIGENTI (componenti il Consiglio Direttivo); 20 COLLABORATORI esterni fissi; 11 TECNICI/PREPARATORI/FI- SIOTERAPISTA; 170 GIOCATORI così suddivisi: 24 Cat. Piccoli Amici (anni 2006-Torneo Autunnale/Primaverile); 12 Cat. Pulcini a 5 (anno 2005-Torneo Autunnale/Primaverile);11 Cat. Pulcini a 6 (anno 2004-Torneo Autunnale/Primaverile); 15 Cat. Pulcini a 7 (anno 2003-Torneo Autunnale/Primaverile); 14 Cat. Esordienti a 9 (anno 2002-Torneo Prov.le Fair Play ); 16 Cat. Esordienti a 11 (anno 2001-Torneo Prov.le Fair Play ); 21 Cat. Giovanissimi (anni 1999/2000-Campionato Prov.le.); 17 Cat. Allievi (anni 1997/98-Campionato Prov.le); 20 Cat. Juniores (anni 1995/96 - Campionato Regionale); 20 Prima Squadra (Campionato di Promozione). SPORT Mtb Maistraki 14 anni di passione per le ruote grasse Dal 2001 ad oggi sono passate diverse stagioni e molte cose sono cambiate. Ciò che non è variata è la nostra dedizione per la mountain bike. Ogni domenica mattina infatti, ci si ritrova per calcare i sentieri e gli sterrati delle vicine Prealpi o per competere sui numerosi campi di gara. Il 2013 appena passato è stato un anno ricco di soddisfazioni per la nostra Associazione. E ci vogliamo riferire soprattutto al successo ottenuto dall evento organizzato in collaborazione con il Comune e con la Pro Loco durante la Festa della Mela Cotogna: la Rampimini della Mutera. Giunta alla sua 11 edizione, questo appuntamento è divenuto uno degli eventi promozionali off road per categoria giovanissimi fra i più importanti a livello regionale ed oltre. Sono i numeri a parlare: 30 squadre di ciclismo provenienti da tutto il Triveneto ed una marea di bambini non agonisti che con le loro biciclette hanno dato vita ad uno spettacolo che unisce genitori, figli ed un numerosissimo pubblico in una gioiosa festa di sport, di divertimento e civiltà. Un risultato che ha ripagato a pieno i nostri sforzi e che ci ha spinto a ragionare già sulla 12a edizione del 2014, magari con qualche novità. Oltre a scoprire continuamente nuovi scorci nascosti del nostri territorio, ogni anno organizziamo all inizio e alla fine della bella stagione una due giorni in sella alle nostre bike. Zaino in spalla e pernotto pianificato in rifugio in alta montagna, riusciamo a stupire gli escursionisti per la nostra presenza su percorsi al limite della ciclabilità (e anche oltre..). E così lo scorso anno a giugno ci siamo spinti sulle vette delle Alpi Marmarole, mentre a settembre, anche a detta dei più anziani del gruppo, è stata la volta di una delle uscite più spettacolari da noi mai fatte: il giro del Catinaccio, un percorso di 50 km e m di dislivello, quota massima di m sul passo d Antermonia. Per quest anno sono in programma già nuove sfide. A settembre toccheremo i 3123 mt di quota del Passo Madriccio (uno dei valichi ciclabili più alti d Europa) mentre a giugno affronteremo una 2 giorni con meta ancora da definire, ma con la certezza che i giorni a cavallo delle nostre bike saranno 3! In ambito agonistico, nel 2013 i nostri atleti hanno ottenuto dei bei risultati: un 3 ed un 5 posto nel circuito Friuli MTB Challenge ed un 5 posto nell XC provinciale. Siamo stati inoltre presenti alla Dolomiti Superbike e alla Sella Ronda Hero, le due più importanti estreme marathon d Italia, e ad una gara a tappe, il Rally di Sardegna. Per rimanere aggiornati sulle nostre attività Vi invitiamo a visitare il nostro rinnovato sito A.S.D. CIMETTA COMPREX UNIONE BIRILLISTICA XIX associazione organizza la storica gara ciclistica denominata Circuito del L Termen, che si svolge il giorno di Pasqua. Vi aspettiamo quindi numerosi alla 65^ edizione del Circuito in programma domenica 20 aprile 2014! Il panorama sportivo codognese vede costante la presenza dello sport dei birilli con la locale Birillistica di Codognè. I tiratori locali partecipano al campionato di serie C e sono una delle 29 società italiane della specialità, suddivise in serie A,B,C. Il presidente è Italo Tonello. In preparazione al campionato, i giocatori codognesi affinano la mira partecipando al Torneo di Cavolano di Sacile. Si spera che qualche giovane si avvicini a questa avvincente disciplina sportiva che tra l altro consente di essere praticata fino a tarda età (ricordando che fino a qualche anno fa, nella vicina Fontanelle, giocava un novantenne!) Quindi, si rivolge un caldo appello ai nostri giovani, ma anche ai meno giovani di Codognè e dintorni, perché si avvicinino senza alcun timore a questo sport, davvero piacevole da giocare e che, senza ricambi, è destinato a scomparire. Quindi, fatevi sotto e provate a tirare ai birilli! Ricordiamo che le partite interne del Codognè vengono giocate presso il Circolo Anziani. Non mancano gli spettatori ed è proprio da questa costante presenza di tifosi che si spera possa uscire qualche nuovo birillista.

11 I nostri ragazzi al Parlamento Europeo Grazie all invito dell europarlamentare Gincarlo Scottà e alla collaborazione dell Istituto Comprensivo di Codognè, l Amministrazione Comunale e 15 alunni delle classi terze della nostra Scuola Media a.s. 2012/2013 hanno trascorso tre giorni, dal 23 al 25 aprile 2013, nella capitale belga. E stato possibile visitare il quartiere delle Istituzioni Europee, incluso il Parlamento e la sede delegata della Regione Veneto, detta Casa Veneto. Si è poi potuto apprezzare la bellezza della città di Bruxelles, rinomata a livello internazionale per essere la patria dell art nouveau, del fumetto e del cioccolato. La visita al campo di battaglia di Waterloo, sovrastato dalla collina del leone, ha permesso ai nostri studenti di approfondire la conoscenza di Napoleone e di un importante fase della storia europea. La corsa continua... Segue dalla prima Anche in questo caso, ho suggerito e chiesto che le imprese del nostro Comune potessero godere degli stessi benefici fiscali di cui godono 40 Comuni in Italia ove sono state istituite le così dette Zone Franche Urbane, ovvero aree geografiche dove la tassazione è azzerata e la burocrazia per l avvio di nuove attività è ridotta al minimo. Ovviamente, nessuno mi ha risposto e questo silenzio mi ha convinto ancora di più che la nostra comunità, insieme a tutto il popolo veneto, abbia il sacro santo diritto di potersi gestire, in modo assolutamente autonomo, le risorse che derivano dall imposizione fiscale. Se il governo nazionale non si occupa di noi, noi da soli sapremo sicuramente come arrangiarci. Anche sulla base di queste argomentazioni, i membri della Maggioranza del nostro Consiglio Comunale si sono dichiarati favorevoli all indizione di un referendum per l indipendenza del Veneto. Uno degli obiettivi che questa Amministrazione si è data, è stato quello di favorire le associazioni, creando un dialogo tra le stesse e sensibilizzando i singoli cittadini ad esprimere le loro migliori qualità attraverso il volontariato. Una comunità che vanta oltre cinquanta associazioni, tutte impegnate nelle loro attività, rende tutti noi orgogliosi di poterne far parte. Un plauso, quindi, a tutte le associazioni comunali e ai volontari. Una particolare nota di soddisfazione la esprimo nei confronti dei tantissimi giovani che in questi anni sono stati ideatori di interessanti progetti, che abbiamo sostenuto collaborando alla loro realizzazione. Abbiamo inteso che il nostro compito di amministratori non è solo quello di esprime un giudizio di approvazione o meno di una nuova iniziativa; bensì e soprattutto deve essere quello di affiancare e responsabilizzare i nostri giovani e i volontari delle associazioni alla corretta organizzazione degli eventi e delle loro proprie attività. Desidero ringraziare gli assessori e i consiglieri del Gruppo Uniti per Codognè per avermi dato fiducia e avermi sostenuto anche nei momenti difficili; un grazie ai membri delle Commissioni Comunali per l egregio lavoro svolto e anche al Gruppo consigliare di minoranza. Un grazie a tutti i cittadini che ho avuto modo di incontrare e di conoscere in questi anni. Mi scuso se a volte non sono stato all altezza del ruolo ricoperto, ma credetemi ce l ho messa sempre tutta per fare il meglio possibile. La nostra è una comunità di cui essere molto orgogliosi e chiunque assumerà di nuovo l incarico di amministratore dovrà avere a cuore solo gli interessi della nostra gente. Considerato il lavoro svolto fino ad oggi e sostenuto anche dalle richieste di molti amici, Vi anticipo che mi proporrò nuovamente per amministrare il nostro Comune alle prossime votazioni con l obiettivo di concludere gli importanti progetti avviati in questi 5 anni. Ho affrontato, anche con un po d incoscienza, la Corsa contro la crisi e sono intenzionato a continuare a correre per riuscire a portare il paese fuori da questo momento difficile e condividere con Voi un nuovo traguardo di benessere. Il Sindaco Avv. Roberto Bet FINANZIAMENTO VALORE CASA. PIù BENESSERE PER VOI, più risparmio sulle BOLLETTE. Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. I fogli informativi sono a disposizione del pubblico presso tutte le filiali. Oggi ristrutturare e riqualificare il luogo che avete più caro, la vostra casa, è possibile e conveniente. Con il Finanziamento Valore Casa: sfruttate gli incentivi fiscali previsti dalla Legge fino al 31/12/2014 aumentate il valore del vostro immobile riducete i consumi ottenendo un significativo risparmio sulle bollette contribuite alla salute dell ambiente e del territorio Più valore alla vostra abitazione, più benessere, meno spesa per l energia. Tutto questo è a portata di mano con il Finanziamento Valore Casa di Banca della Marca. ADV_BANCA_DELLA_MARCA_VALORE_CASA_280x200.indd 1 11/03/

PeR LAVORI. ESTATe 2008. COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici

PeR LAVORI. ESTATe 2008. COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici Poste Italiane Spa Tassa pagata Invii senza indirizzo AUT. DC/DCI/PD/7919/00/CS del 27-10-00 A tutte le Famiglie del Comune di Curtarolo ESTATe 2008 APeRTI

Dettagli

PIANO INVESTIMENTI 2015 (aggiornato con variazione C.C. 44 /07.09.2015)

PIANO INVESTIMENTI 2015 (aggiornato con variazione C.C. 44 /07.09.2015) PIANO INVESTIMENTI 2015 (aggiornato con variazione C.C. 44 /07.09.2015) Oggetto: Acquisto attrezzatura per uffici. 2015 2.01.02.05 3035/3 Iniziale 5.000,00 Attuale 5.000,00 Nel corso del 2014 sono stati

Dettagli

SCENARIO DI RISCHIO SISMICO

SCENARIO DI RISCHIO SISMICO Tipo di rischio SISMA SCENARIO DI RISCHIO SISMICO Località Territorio comunale Evento sismico di media entità (magnitudo Richter Descrizione compresa tra 4,0 e 5,5) Grado di rischio Alto SCENARIO 3.29

Dettagli

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI Antonio Marrazzo Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano Attività dei diversi settori PROGETTI - N 101 - EDILIZIA SCOLASTICA tot 21.000.402,38 24% STRADE tot 12.155.500 23% ALLOGGI COMUNALI

Dettagli

MANUTENZIONE EDIFICI ISTRUZIONE

MANUTENZIONE EDIFICI ISTRUZIONE Centro di responsabilità n. 01.601 Manutenzioni Responsabile: arch. Massimiliano Filipozzi Programma RPP n.1 Area Organizzativa: Gestione Territorio Servizio Organizzativo di Riferimento Manutenzione Reti

Dettagli

PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile

PAES Piano d Azione per l Energia Sostenibile Comune di Nave San Rocco Provincia autonoma di Trento Via 4 vembre, 44 38010 NAVE SAN ROCCO 0461/870641 0461/870588 www.comune.navesanrocco.tn.it sindaco@comune.navesanrocco.tn.it F853-4139 - 24/08/2015-6.9

Dettagli

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

Presentazione Programma Amministrativo. Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010

Presentazione Programma Amministrativo. Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010 Presentazione Programma Amministrativo Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010 FILOSOFIA E PRINCIPI ISPIRATORI DELLA LISTA N.1 INSIEME PER DIANO - al servizio della

Dettagli

3. Il rapporto tra il Piano triennale delle opere pubbliche e il Piano dei servizi. 3.1. Qualche considerazione di carattere normativo e programmatico

3. Il rapporto tra il Piano triennale delle opere pubbliche e il Piano dei servizi. 3.1. Qualche considerazione di carattere normativo e programmatico 3. Il rapporto tra il Piano triennale delle opere pubbliche e il Piano dei servizi 3.1. Qualche considerazione di carattere normativo e programmatico La Lr. 12/2005 per il governo del territorio individua

Dettagli

1 Localizzazione ed accessibilità

1 Localizzazione ed accessibilità 1 Localizzazione ed accessibilità L'area interessata dal Piano Urbanistico Attuativo per la realizzazione della nuova Residenza per persone anziane non autosufficienti si colloca all interno del Comune

Dettagli

PIANO ATTUATIVO AMBITO DI TRASFORMAZIONE COMMERCIALE A1

PIANO ATTUATIVO AMBITO DI TRASFORMAZIONE COMMERCIALE A1 COMUNE DI VEDANO OLONA PIANO ATTUATIVO AMBITO DI TRASFORMAZIONE COMMERCIALE A1 RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA INQUADRAMENTO URBANISTICO GENERALE Il PIANO ATTUATIVO AMBITO DI TRASFORMAZIONE COMMERCIALE

Dettagli

COMUNE DI BASTIA UMBRA PROVINCIA DI PERUGIA

COMUNE DI BASTIA UMBRA PROVINCIA DI PERUGIA COMUNE DI PROVINCIA DI PERUGIA DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE N. 89 DEL 07-04-2011 OGGETTO: POLITICA AMBIENTALE. OBIETTIVI, TRAGUARDI E PROGRAMMI AMBIENTALI PARERE TECNICO Ai sensi dell Art. 49, comma

Dettagli

RILIEVO CONSISTENZE STRUTTURE COMUNALI AD USO TECNICO-AMMINISTRATIVO FINALIZZATO ALLA AGGREGAZIONE DELLE STESSE IN SEDE UNICA

RILIEVO CONSISTENZE STRUTTURE COMUNALI AD USO TECNICO-AMMINISTRATIVO FINALIZZATO ALLA AGGREGAZIONE DELLE STESSE IN SEDE UNICA RILIEVO CONSISTENZE STRUTTURE COMUNALI AD USO TECNICO-AMMINISTRATIVO FINALIZZATO ALLA AGGREGAZIONE DELLE STESSE IN SEDE UNICA SERVIZIO PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI SU STRUTTURE Il Responsabile (Arch.

Dettagli

RELAZIONE INTEGRATIVA

RELAZIONE INTEGRATIVA RELAZIONE INTEGRATIVA In relazione all istanza di approvazione del piano attuativo di iniziativa privata per la lottizzazione di un area fabbricabile sita in Vocabolo S.Antimo nel Comune di Stroncone,

Dettagli

BILANCIO 2015 CONSIGLIO COMUNALE 26 MARZO 2015. Relazione del Sindaco con delega al Bilancio dott. Davide Casati

BILANCIO 2015 CONSIGLIO COMUNALE 26 MARZO 2015. Relazione del Sindaco con delega al Bilancio dott. Davide Casati BILANCIO 2015 Comune di Scanzorosciate CONSIGLIO COMUNALE 26 MARZO 2015 Relazione del Sindaco con delega al Bilancio dott. Davide Casati IL TERRITORIO Superficie complessiva Kmq 11 Strade Km 70 Numero

Dettagli

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 I conti del cittadino: come sono stati spesi i soldi di tutti Ecco le cifre del conto del bilancio 2005 LE ENTRATE ACCERTATE NEL 2005 SONO STATE PARI AD 43.962.251,42

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Il progetto di Variante al Piano Urbanistico Particolareggiato PUA con l isolato "D2.1 2118" prevede l'adeguamento del P.P.E. già convenzionato alle previsioni urbanistiche

Dettagli

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13

IL CASO DI MISANO GERA D ADDA. venerdì 25 ottobre 13 IL CASO DI MISANO GERA D ADDA CHE COS E IL BILANCIO COMUNALE Strumento di pianificazione e gestione economica e finanziaria dei Comuni. In esso vengono dettagliate tutte le entrate e le spese dell'ente

Dettagli

Studi Tecnici e Specialistici, Requisiti e Prestazioni dell Intervento

Studi Tecnici e Specialistici, Requisiti e Prestazioni dell Intervento Studi Tecnici e Specialistici, Requisiti e Prestazioni dell Intervento La Relazione Geologica è allegata al presente progetto ed il suo contenuto ha approfondito le notizie generali di carattere geologico,

Dettagli

PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2007-2014

PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2007-2014 PROGRAMMI INTEGRATI DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE FONDO PER LO SVILUPPO E COESIONE 2007-2014 PROGETTO ESECUTIVO PER LAVORI DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATI DI E.R.P. COMPOSTO DA N. 8 ALLOGGI SITO

Dettagli

Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it

Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it Comune di Vallarsa frazione Raossi, 13 38060 Vallarsa (TN) tel. 0464 860860 fax. 0464 869147 comune@comune.vallarsa.tn.it Vallarsa, lì 10 dicembre 2013 Oggetto: questionario relativo ai consumi energetici

Dettagli

Relazione previsionale e programmatica

Relazione previsionale e programmatica Comune di Inveruno Provincia di Milano RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2009-20112011 Relazione previsionale e programmatica La relazione previsionale e programmatica rende conto delle scelte, delle

Dettagli

BILANCIO PREVISIONE 2014 NUMERI TRA SERVIZI E PERSONE

BILANCIO PREVISIONE 2014 NUMERI TRA SERVIZI E PERSONE BILANCIO PREVISIONE 2014 NUMERI TRA SERVIZI E PERSONE Bressana Bottarone 15 luglio 2014 UN BILANCIO A META Il Bilancio 2014 è in realtà un bilancio a metà ovvero è un bilancio costruito per sei mesi sulla

Dettagli

Capannori. Speciale lavori pubblici 3. - Inaugurazione nuovo casello autostradale di Capannori

Capannori. Speciale lavori pubblici 3. - Inaugurazione nuovo casello autostradale di Capannori Capannori Speciale lavori pubblici 3 - Inaugurazione nuovo casello autostradale di Capannori Nel trentennale dello spostamento del municipio da Lucca a Capannori festeggiamo una delle più grandi opere

Dettagli

RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO: SUB-AMBITO 1 SCHEDA N. 2 CUPE DEL P.R.G.

RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO: SUB-AMBITO 1 SCHEDA N. 2 CUPE DEL P.R.G. RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO: SUB-AMBITO 1 SCHEDA N. 2 CUPE DEL P.R.G. VIGENTE 1. PREMESSA La presente relazione eseguirà una valutazione

Dettagli

COMUNE di CASTELLO D'ARGILE! P.U.A - AREALE 9.1

COMUNE di CASTELLO D'ARGILE! P.U.A - AREALE 9.1 9.1 1 COMUNE di CASTELLO D'ARGILE! (Frazione Mascarino) P.U.A - AREALE 9.1 NUOVO INSEDIAMENTO RESIDENZIALE SITO NEL! COMUNE DI CASTELLO D'ARGILE IN VIA G. RODARI IN VARIANTE AL PIANO OPERATIVO COMUNALE

Dettagli

c. MIGLIORAMENTO ED ESPANSIONE DELLE INFRASTRUTTURE E CON- SEGUENTE VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

c. MIGLIORAMENTO ED ESPANSIONE DELLE INFRASTRUTTURE E CON- SEGUENTE VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO INFRASTRUTTURE E TERRITORIO Pag. 51 c. MIGLIORAMENTO ED ESPANSIONE DELLE INFRASTRUTTURE E CON- SEGUENTE VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO Quadro di riferimento Le infrastrutture sono lo scheletro del territorio,

Dettagli

Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A RELAZIONE

Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A RELAZIONE Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A Intervento edilizio di: i n t e r v e n t o d i a d e g u a m e n t o d e l c e n t r o d i i n f o r m a z i o n e t u r i s t i c a Ubicato in: piazza San Niccolo

Dettagli

I COMUNI INCONTRANO REGIONE LOMBARDIA Roberto Scanagatti Presidente ANCI Lombardia

I COMUNI INCONTRANO REGIONE LOMBARDIA Roberto Scanagatti Presidente ANCI Lombardia I COMUNI INCONTRANO REGIONE LOMBARDIA Roberto Scanagatti Presidente ANCI Lombardia Lombardia - Milano Incontro importante per condividere analisi individuare bisogni e problemi dei Comuni condividere iniziative

Dettagli

RELAZIONE GENERALE. Premessa

RELAZIONE GENERALE. Premessa RELAZIONE GENERALE Premessa La scuola dell infanzia con il Nido Integrato persegue la formazione integrale di bambini dai 12 ai 36 mesi offrendo opportunità per il raggiungimento di capacità e competenze

Dettagli

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI PROVINCIA DI TORINO TAVOLO AGENDA 21 Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE

Dettagli

Per Pombia, Grazioli Sindaco PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2016-2021. attraverso accorgimenti tecnico-legali connessi all incasso delle somme previste, e

Per Pombia, Grazioli Sindaco PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2016-2021. attraverso accorgimenti tecnico-legali connessi all incasso delle somme previste, e PROGRAMMA AMMINISTRATIVO 2016-2021 Imposte e tributi: - riduzione addizionale IRPEF per il bilancio 2017: opereremo una prima riduzione dell addizionale IRPEF, portandola dallo 0,7 allo 0,65%. Questo sarà

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 8 In data 27.02.2014 Prot. N. 4234 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria

Dettagli

COMUNE. Piano di manutezione

COMUNE. Piano di manutezione COMUNE Piano di manutezione 1 Sommario 1 INTRODUZIONE pag. 2 2 ANAGRAFICA DELL OPERA pag. 3 3 SCHEDA IDENTIFICATIVA DELL IMMOBILE pag. 4 4 IL PIANO DI MANUTENZIONE pag. 5 5 INDIVIDUAZIONE CATEGORIE E SOTTOCATEGORIE

Dettagli

Città di COLOGNO MONZESE. Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area

Città di COLOGNO MONZESE. Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area In questi mesi l Amministrazione ha presentato ai cittadini, nel corso di numerosi incontri pubblici, l ipotesi di riqualificazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER I LAVORI DA ESEGUIRSI IN ECONOMIA

REGOLAMENTO COMUNALE PER I LAVORI DA ESEGUIRSI IN ECONOMIA COMUNE DI LANUSEI Provincia dell Ogliastra REGOLAMENTO COMUNALE PER I LAVORI DA ESEGUIRSI IN ECONOMIA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 36 del 18/05/2006 TITOLO I - NORME GENERALI Indice

Dettagli

PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA

PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA Ente Locale Promotore Comune di Padova - Settore Ambiente Ufficio Agenda 21 c/o Informambiente via vlacovich 4-35126 Padova Tel. 049 8022488 Fax. 049

Dettagli

RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.

RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P. RELAZIONE SOMMARIA INTEGRATIVA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO SUB AMBITO 4 FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.R.G. 1. PREMESSA La presente relazione eseguirà una valutazione

Dettagli

INDICE 1.PREMESSE 2 2.QUADRO DELLE ESIGENZE DA SODDISFARE 2 3.DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 3

INDICE 1.PREMESSE 2 2.QUADRO DELLE ESIGENZE DA SODDISFARE 2 3.DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 3 INDICE 1.PREMESSE 2 2.QUADRO DELLE ESIGENZE DA SODDISFARE 2 3.DESCRIZIONE DELL INTERVENTO 3 Pagina 1 di 7 1.PREMESSE La presente relazione illustra i lavori previsti nel progetto definitivo per la Ristrutturazione

Dettagli

Bari, an European SMART CITY. Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari

Bari, an European SMART CITY. Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari Bari, an European SMART CITY Avv. Marco Lacarra, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bari I cambiamenti climatici sono un fenomeno di portata globale, tuttavia le città possono contribuire in maniera

Dettagli

RELAZIONE TECNICA OPERE DI URBANIZZAZIONE

RELAZIONE TECNICA OPERE DI URBANIZZAZIONE RELAZIONE TECNICA OPERE DI URBANIZZAZIONE Il P.R.G.C. vigente del Comune di Orbassano, approvato G.R. con delib. N. 14-25592 del 7/10/1998, così come integrato dalle successive varianti parziali, individua

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PERIZIA STRALCIO E DI COMPLETAMENTO

RELAZIONE TECNICA PERIZIA STRALCIO E DI COMPLETAMENTO RELAZIONE TECNICA PERIZIA STRALCIO E DI COMPLETAMENTO PREMESSA Su incarico del Comune di Rosarno (Comunicazione del 24.09.2012 prot. n.17914 con riferimento alla Determinazione del 3^ U.O.C. n 525 del

Dettagli

Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.

Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail. Studio Tecnico Rossi geom. Renato Via G. Zanella 3/1 Montorso Vicentino (VI) Tel. 0444 685322 Fax. 0444 486630 email. geom.rossi@gmail.com AL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI

Dettagli

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA DE NICOLA SIENA

PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA DE NICOLA SIENA Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana PIANO PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE RESIDENZA DE NICOLA SIENA 1 STRUTTURA SEDE RESIDENZA DE NICOLA Via De Nicola, 9 SIENA tel

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SULLA PREVENZIONE INCENDI

RELAZIONE TECNICA SULLA PREVENZIONE INCENDI RELAZIONE TECNICA SULLA PREVENZIONE INCENDI OGGETTO: Legge 27 dicembre 2002, art. 80, comma 21. PIANO STRAORDINARIO PER LA MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. Delibera CIPE n. 143/2006 di approvazione

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ FERROVIERI SAN GIORGIO SANT AGOSTINO

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ FERROVIERI SAN GIORGIO SANT AGOSTINO TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ FERROVIERI SAN GIORGIO SANT AGOSTINO INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati

Dettagli

Quadro Generale dei Mutui - Esercizio 2014 del 30/07/2014

Quadro Generale dei Mutui - Esercizio 2014 del 30/07/2014 Pag. 1 / 14 Importo Mutui contratti nel 1996 428,38 6,50000 1996 2015 3010303 3010303-30200/0 35,53 1040206 1040206-11176/0 4,21 39,74 37,87 1491300/1996 PRIMO STRALCIO SCUOLE 0,00 73,40 ELEMENTARI 2 CASSA

Dettagli

Oggetto: completamento delle opere di urbanizzazione del Piano di Recupero d iniziativa

Oggetto: completamento delle opere di urbanizzazione del Piano di Recupero d iniziativa Oggetto: completamento delle opere di urbanizzazione del Piano di Recupero d iniziativa privata in Borgo Pianche di cui al Permesso a Costruire n. 4546 del 24.11.2003 e relative Convenzioni. In seguito

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Premessa L Amministrazione Comunale di Matino ha incaricato il sottoscritto Arch. Daniele Cataldo a redigere il seguente progetto definitivo-esecutivo (al fine della realizzazione

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA Premessa Il presente Progetto ESECUTIVO, immediatamente cantierabile e redatto ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e del D.P.R. n.207/2010, è stato redatto dall Ufficio Tecnico

Dettagli

LISTA CIVICA PAESEVIVO GARLATE Programma elettorale 2016-2021

LISTA CIVICA PAESEVIVO GARLATE Programma elettorale 2016-2021 LISTA CIVICA PAESEVIVO GARLATE Programma elettorale 2016-2021 2 PREMESSA: Dopo questi primi cinque anni di amministrazione abbiamo raggiunto diversi risultati concreti e abbiamo tenuto fede al programma

Dettagli

STRUTTURA PRODUTTIVA FRONTE AUTOSTRADA BERGAMO-BRESCIA

STRUTTURA PRODUTTIVA FRONTE AUTOSTRADA BERGAMO-BRESCIA STRUTTURA PRODUTTIVA FRONTE AUTOSTRADA BERGAMO-BRESCIA GRASSOBBIO - Via Orio al Serio n.25-27 Dati tecnici e Descrizione delle caratteristiche Costruttive generali PREMESSA Trattasi di una struttura produttiva

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA PER RICHIESTA DI ACCESSO AL FINANZIAMENTO (da compilare in tutte le parti a pena di inammissibilità)

MODELLO DI DOMANDA PER RICHIESTA DI ACCESSO AL FINANZIAMENTO (da compilare in tutte le parti a pena di inammissibilità) ALLEGATO AL BANDO Alla Regione Marche Servizio Infrastrutture, Trasporti, Energia. P.F. Edilizia ed espropriazione regione.marche.edilizia@emarche.it BANDO PER LA FORMAZIONE DEL PIANO REGIONALE TRIENNALE

Dettagli

Comune di Pisa. Provincia di Pisa. Parcheggio di interscambio Pisa Sud Aurelia e viabilità di collegamento.

Comune di Pisa. Provincia di Pisa. Parcheggio di interscambio Pisa Sud Aurelia e viabilità di collegamento. Comune di Pisa Provincia di Pisa PROGETTO: Parcheggio di interscambio Pisa Sud Aurelia e viabilità di collegamento. COMMITTENTE: PROGETTISTA: Ing. Alessandro Fiorindi Ordine Ingegneri Pisa - 1066 PISAMO

Dettagli

Cose in Comune. Capralba 2004-2014: DIECI ANNI DI FATTI. Cose in Comune

Cose in Comune. Capralba 2004-2014: DIECI ANNI DI FATTI. Cose in Comune Cari cittadini di Capralba, il prossimo Maggio terminerà il mandato di questa Amministrazione, in questi ultimi 10 anni, mossi da passione e senso civico, abbiamo trasformato Capralba; vogliamo, continuando

Dettagli

COMUNE DI (TV) Via n. XXXXX. SERVIZI IDRICI SINISTRA PIAVE S.r.l. - Via F. Petrarca n. 3, 31013

COMUNE DI (TV) Via n. XXXXX. SERVIZI IDRICI SINISTRA PIAVE S.r.l. - Via F. Petrarca n. 3, 31013 COMUNE DI (TV) Via n. XXXXX (TV), C.F. n. e P. I.V.A. n.. SERVIZI IDRICI SINISTRA PIAVE S.r.l. - Via F. Petrarca n. 3, 31013 Codogné (TV), C.F., P.I.V.A. e Iscr. Reg. Impr. TV n. 02136980261, cap. soc.

Dettagli

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI PROVINCIA DI TORINO TAVOLO AGENDA 21 Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE

Dettagli

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it Il piano generale di sviluppo 2010-2014 1 Cos è il piano generale di sviluppo Uno degli strumenti di programmazione e di rendicontazione finanziaria di mandato Citato (solamente citato) in due norme sull

Dettagli

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO)

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) Votazioni del giorno 25/05/2014 P

Dettagli

Comune di Giugliano in Campania

Comune di Giugliano in Campania Comune di Giugliano in Campania SETTORE SPORT Convenzione tra il Comune di Giugliano in Campania e la Società/Associazione sportiva per la concessione in uso e per la gestione del Bocciodromo comunale

Dettagli

COMUNE DI COMACCHIO. Provincia di Ferrara. Settore Territorio e Sviluppo Economico

COMUNE DI COMACCHIO. Provincia di Ferrara. Settore Territorio e Sviluppo Economico COMUNE DI COMACCHIO Provincia di Ferrara Settore Territorio e Sviluppo Economico Allegato A STUDI DI FATTIBILITA - PROGRAMMA MANUTENZIONI INTERVENTI PIANO OPERE PUBBLICHE ANNO 2014 0. PREMESSE Il programma

Dettagli

ENERGIA E AMBIENTE UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI

ENERGIA E AMBIENTE UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI Energia e Ambiente UN OFFERTA COMPLETA DI PRODOTTI E SERVIZI INNOVATIVI uroshunt propone soluzioni avanzate nel campo della produzione di energia, del riscaldamento e del raffreddamento. uroshunt, in partnership

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E DOTAZIONE L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni

Dettagli

PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ED URBANISTICHE

PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ED URBANISTICHE COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO (Provincia di Livorno) PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE ED URBANISTICHE Relazione generale PROGRAMMA DI INTERVENTO PER L ABBATTIMENTO

Dettagli

progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale

progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale fe r ma t a S. R it a via ma ssaren ti Nella zona intorno a via Scandellara (tra via del Terrapieno, la ferrovia Sfm Veneta e la

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA EDIFICI SCOLASTICI ED EDIFICIO MUNICIPALE DI TORCHIARA RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA

PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA EDIFICI SCOLASTICI ED EDIFICIO MUNICIPALE DI TORCHIARA RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA PROGETTO ESECUTIVO LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA EDIFICI SCOLASTICI ED EDIFICIO MUNICIPALE DI TORCHIARA RELAZIONE TECNICA SPECIALISTICA Il sottoscritto è stato incaricato dall Amministrazione Comunale di

Dettagli

DUVRI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA (fase preliminare) Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008

DUVRI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA (fase preliminare) Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008 DUVRI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA (fase preliminare) Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008 Oggetto MANUTENZIONE COMPLETA DEGLI IMPIANTI ELEVATORI INSTALLATI NEGLI EDIFICI DELLA

Dettagli

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI Premessa Da una recente ricerca risulta che circa 3 su 4 delle abitazioni italiane sono state costruite prima del 1976, anno in cui per la

Dettagli

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21

ATTI, NON PAROLE AGENDA21. Agenda 21 a cura di Roberto Catania L istituzione di nella Provincia di Lecco ha avuto inizio nel 2003 seguendo un percorso che si potrebbe definire tradizionale. Dall istituzione del Forum generale si è passati

Dettagli

RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.R.G.

RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.R.G. RELAZIONE SOMMARIA SULLA PREVISIONE DI SPESA PER L ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO FONTANELLE SCHEDA N. 1 DEL P.R.G. 1. PREMESSA La presente relazione eseguirà una valutazione di massima per

Dettagli

Università degli Studi di Sassari COMUNICATO STAMPA. Programma edilizio dell Ateneo: prossimi interventi

Università degli Studi di Sassari COMUNICATO STAMPA. Programma edilizio dell Ateneo: prossimi interventi Università degli Studi di Sassari Ufficio Comunicazione COMUNICATO STAMPA Programma edilizio dell Ateneo: prossimi interventi Nel corso della seduta del Consiglio di Amministrazione del 19 maggio è stato

Dettagli

ELABORAZIONE DEL MODELLO D INTERVENTO

ELABORAZIONE DEL MODELLO D INTERVENTO ELABORAZIONE DEL MODELLO D INTERVENTO COMUNE DI 1. FUNZIONALITA DEL SISTEMA DI ALLERTAMENTO LOCALE REPERIBILITA H 24. Il Piano deve contenere le informazioni necessarie e le modalità con cui la struttura

Dettagli

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino 13/286 Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino ASSUNZIONE DI UN FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO RESIDUO CORRELATO ALLA REALIZZAZIONE DEL CENTRO DEL DESIGN

Dettagli

REGOLAMENTO EDILIZIO SOSTENIBILE Allegato al regolamento edilizio. Estratto del Regolamento Elementi obbligatori

REGOLAMENTO EDILIZIO SOSTENIBILE Allegato al regolamento edilizio. Estratto del Regolamento Elementi obbligatori REGOLAMENTO EDILIZIO SOSTENIBILE Allegato al regolamento edilizio Estratto del Regolamento Elementi obbligatori Adottato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 14 in data 10/04/2013 Approvato con deliberazione

Dettagli

Programma Integrato di interventi produttivi nell ambito della zona D5 (in variante al PRG vigente)

Programma Integrato di interventi produttivi nell ambito della zona D5 (in variante al PRG vigente) Sommario Capitolo 1- Rete Idrica. Capitolo 2- Rete Metano. Capitolo 3- Rete elettrica e Telematica. Capitolo 4- Rete fognarie Bianche e Nere. Capitolo 5- Impianti di Pubblica Illuminazione. Relazione e

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO

PROGETTO ESECUTIVO PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA ANTINCENDIO DI EDIFICIO COMUNALE ADIBITO AD ASILO NIDO STUDIO TECNICO ING. MERIZZI PAOLO PROGETTAZIONI E CONSULENZE IN MATERIA TERMOTECNICA E ANTINCENDIO Via Roncari, 39a 21023 BESOZZO (VA) Tel. - Fax 0332/970477 - e-mail: pmerizzi@gmail.com PROGETTO ESECUTIVO

Dettagli

PROGRAMMA POLITICO PER LA LEGISLATURA 2016 2021

PROGRAMMA POLITICO PER LA LEGISLATURA 2016 2021 Il Movimento Politico NoiCambiamo si affaccia per la prima volta sulla scena politica Nojana e si presenta come l unica vera novità volendo offrire all Elettorato attivo un autentica alternativa alle cosiddette

Dettagli

Comune di Gorgonzola

Comune di Gorgonzola Categoria 2 45 Scheda del progetto Comune di Gorgonzola Andrea Della Vedova Via Italia, 62 20064 Gorgonzola (MI) 02 951268315 andrea.dellavedova@comune.gorgonzola.mi.it www.comune.gorgonzola.mi.it Ecologia

Dettagli

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE

RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE RIQUALIFICARE FA RISPARMIARE Riqualificare il patrimonio, contenere e ottimizzare la spesa Federico Della Puppa Università IUAV di Venezia Theorema sas Bergamo, 13 dicembre 2013 Imparare a farsi le giuste

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE E PER LE TRASMISSIONI IN STANDARD DVB-H

REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE E PER LE TRASMISSIONI IN STANDARD DVB-H Comune di Padova REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE E PER LE TRASMISSIONI IN STANDARD DVB-H Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Energie nuove per l Italia

Energie nuove per l Italia con le amministrazioni locali per ridurre sprechi e bollette Fare Verde è impegnata da alcuni anni nella promozione di tecnologie e soluzioni per il contenimento dei consumi energetici e la diffusione

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

Comune di Montebelluna

Comune di Montebelluna Comune di Montebelluna ACCORDO DI PROGRAMMA ART.7 L.R. 11/2004 "PARCO DELLE IMPRESE" PROGETTISTA via ferrovia, 28-31020 San Fior -TVt. 0438.1710037 f. 0438.1710109 e-mail: info@d-recta.it - www.d-recta.it

Dettagli

PROGRAMMA OPERE PUBBLICHE TRIENNALE 2015/2017 ed ELENCO ANNUALE 2015. Approvato con delibera di consiglio comunale n.

PROGRAMMA OPERE PUBBLICHE TRIENNALE 2015/2017 ed ELENCO ANNUALE 2015. Approvato con delibera di consiglio comunale n. COMUNE DI RODENGO SAIANO PROVINCIA DI BRESCIA P.zza Vighenzi n.1 C.A.P. 25050 - Codice Fiscale 00632150173 TEL. 030 6817726 - FAX. 030 6817737 e.mail: tecnico@rodengosaiano.net Area Tecnica - Settore Lavori

Dettagli

Scuola Michele Pironti : la decisione

Scuola Michele Pironti : la decisione Scuola Michele Pironti : la decisione La decisione di ricostruire la Scuola è stato un atto dovuto. La relazione finale sullo stato di sicurezza del vecchio edificio scolastico rilevò un elevato grado

Dettagli

ELENCO CAPITOLI USCITA

ELENCO CAPITOLI USCITA ELENCO CAPITOLI USCITA DESCRIZIONE 2010 2011 Indennità a Sindaco, Assessori e Consiglieri Indennità missione e rimborso spese per amministratori Rimborso datori di lavoro permessi amm.ri 18.400,00 18.400,00

Dettagli

PRIME MISURE NECESSARIE A RIDURRE O AD ELIMINARE I RISCHI RILEVATI NEGLI EDIFICI SCOLASTICI DELL I.I.S.S. DI SANT ANGELO DEI LOMBARDI

PRIME MISURE NECESSARIE A RIDURRE O AD ELIMINARE I RISCHI RILEVATI NEGLI EDIFICI SCOLASTICI DELL I.I.S.S. DI SANT ANGELO DEI LOMBARDI PRIME MISURE NECESSARIE A RIDURRE O AD ELIMINARE I RISCHI RILEVATI NEGLI DELL I.I.S.S. DI A] CERTIFICAZIONE DI LEGGE - occorre acquisire o verificare la regolarità del Certificato di agibilità degli edifici

Dettagli

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI LETTERA AI CITTADINI Cari concittadini, il presente lavoro è redatto per approfondire la conoscenza degli interventi previsti

Dettagli

Viabilità, mobilità ed opere pubbliche

Viabilità, mobilità ed opere pubbliche P a g e 1 Viabilità, mobilità ed opere pubbliche Lunedì 02 Febbraio 2016 Quartiere Libertà Centro Civico Libertà Ore 21:00 Relatore: Paolo Giuseppe Confalonieri Assessore mobilità e sicurezza INTRODUZIONE

Dettagli

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI PROVINCIA DI TORINO TAVOLO AGENDA 21 Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE

Dettagli

Comune di Baranzate Provincia di Milano

Comune di Baranzate Provincia di Milano Comune di Baranzate Provincia di Milano Area Gestione del Territorio RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE PER L'ANNO 2013 Responsabile arch. Sonia Pagnacco Assessore all'urbanistica ed Edilizia privata

Dettagli

PIANO DI LOTTIZZAZIONE

PIANO DI LOTTIZZAZIONE Settore Urbanistica ed Edilizia Privata Comune di Cittadella Servizio Urbanistica Relazione tecnico descrittiva PIANO DI LOTTIZZAZIONE già denominato Brotto Ianeselli Spazio riservato all Ufficio Protocollo

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE VIALE MATTEOTTI DA PIAZZA I MAGGIO FINO A I

RIQUALIFICAZIONE VIALE MATTEOTTI DA PIAZZA I MAGGIO FINO A I C O M U N E D I C E R V I A TRAVERSA RIQUALIFICAZIONE VIALE MATTEOTTI DA PIAZZA I MAGGIO FINO A I Sommario PREMESSA... 3 PROGETTO DELLE OPERE A VERDE... 3 LO STATO ATTUALE... 3 IL PROGETTO... 6 PRINCIPALI

Dettagli

Il Bilancio di Previsione per il Cittadino

Il Bilancio di Previsione per il Cittadino Comune di Vicopisano Il Bilancio di Previsione per il Cittadino 2014 PREMESSA La riduzione ormai costante della contribuzione dello Stato nei confronti degli enti locali e l'avvio del cosiddetto "federalismo

Dettagli

PROGRAMMA AMMINISTRATIVE 2014

PROGRAMMA AMMINISTRATIVE 2014 PROGRAMMA AMMINISTRATIVE 2014 TERRITORIO Potenziamento delle strutture sul territorio : Realizzazione di progetti ex novo e di ristrutturazione affiancati da richieste di assegnazione di fondi europei,

Dettagli

VARIANTE DI MINIMA ENTITÀ ALLA STRUMENTAZIONE URBANISTICA VIGENTE PER L ELIMINAZIONE DI ALCUNI ERRORI MATERIALI NOVEMBRE 2013

VARIANTE DI MINIMA ENTITÀ ALLA STRUMENTAZIONE URBANISTICA VIGENTE PER L ELIMINAZIONE DI ALCUNI ERRORI MATERIALI NOVEMBRE 2013 COMUNE DI SAN ROMANO IN GARFAGNANA Provincia di Lucca VARIANTE DI MINIMA ENTITÀ ALLA STRUMENTAZIONE URBANISTICA VIGENTE PER L ELIMINAZIONE DI ALCUNI ERRORI MATERIALI NOVEMBRE 03 NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

Dettagli

Progetto Le Sorgenti Una casa a servizio della città Cooperativa Santa Francesca Cabrini Due, Lodi, Italia

Progetto Le Sorgenti Una casa a servizio della città Cooperativa Santa Francesca Cabrini Due, Lodi, Italia Descrizione Progetto Le Sorgenti Una casa a servizio della città Cooperativa Santa Francesca Cabrini Due, Lodi, Italia Primo significativo intervento di edilizia eco-sostenibile nella provincia di Lodi,

Dettagli

CANTIERE OPERATIVO CHIARAVAGNA - BORZOLI - COV3 Relazione tecnica generale

CANTIERE OPERATIVO CHIARAVAGNA - BORZOLI - COV3 Relazione tecnica generale COMMITTENTE: RETE FERROVIARIA ITALIANA GRUPPO FERROVIE DELLO STATO ITALIANE : GRUPPO FERROVIE DELLO STATO ITALIANE GENERAL CONTRACTOR: INFRASTRUTTURE FERROVIARIE STRATEGICHE DEFINITE DALLA LEGGE OBIETTIVO

Dettagli

Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione

Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione Programma elettorale lista civica Libertà e Partecipazione La lista civica Libertà e Partecipazione, con il programma di seguito riportato, propone un cambiamento del concetto di politica adottato in passato,

Dettagli