Curricolo scuola Elementare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curricolo scuola Elementare"

Transcript

1 Curricolo scuola Elementare

2 CURRICOLO ITALIANO OBIETTIVI TRAGUARDI PRIMA ASCOLTARE PARLARE - L'alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti, attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti, formulati in un registro il più possibile adeguato alla situazione -Ascoltare le comunicazioni di adulti e coetanei -Comprendere comandi, istruzioni, regole di gioco e saper adeguare il proprio comportamento alle richieste -Intervenire in modo adeguato nelle conversazioni in classe -Comprendere le informazioni principali nei testi ascoltati. -Raccontare semplici esperienze seguendo l'ordine temporale. -Memorizzare conte, filastrocche, testi poetici. LEGGERE - L'alunno legge testi appartenenti alla letteratura dell'infanzia e di vario genere in vista di scopi funzionali. Utilizza strategie di lettura e formula pareri personali -Leggere semplici testi. -Comprendere le informazioni essenziali di semplici testi scritti. SECONDA -Intervenire in una conversazione formulando domande e dando risposte pertinenti su argomenti di esperienza diretta Comprendere l'argomento e le informazioni principali di conversazione e di lezioni relative ai vari ambiti esperenziali. -Raccontare oralmente una storia personale o fantastica, rispettando l'ordine cronologico. -Comprendere e dare semplici istruzioni su un -Leggere testi narrativi, descrittivi e poetici, cogliendo l'argomento centrale, le informazioni essenziali, il messaggio.

3 TERZA gioco o un'attività. Memorizzare filastrocche e poesie. -Comprendere l'argomento e le informazioni principali di discorsi affrontati in classe. -Seguire la narrazione di testi ascoltati o letti mostrando di saperne cogliere il senso globale..-interagire in una conversazione formulando domande e dando risposte pertinenti su argomenti di esperienza diretta. -Raccontare oralmente una storia personale o fantastica rispettando l'ordine cronologico. -Comprendere e dare semplici istruzioni su un gioco o un'attività che conosce bene. -Memorizzare filastrocche e testi poetici. -Leggere testi (narrativi, descrittivi e informativi), cogliendo l'argomento centrale, le informazioni essenziali, le intenzioni comunicative di chi scrive. -Comprendere testi di tipo diverso in vista di scopi funzionali, pratici, di intrattenimento e/o svago. -Leggere semplici e brevi testi letterari sia poetici sia narrativi, mostrando di saperne cogliere il senso globale.

4 QUARTA -Interagire in una conversazione formulando domande e dando risposte pertinenti su argomenti di esperienza diretta e non, rispettando opinioni e posizioni diverse dalle proprie. -Comprendere l'argomento e le informazioni principali relativi alle esperienze scolastiche. -Seguire la narrazione di testi ascoltati o letti, cogliendone: senso globale, elementi informazioni esplicite ed implicite, scopo. -Raccontare oralmente una storia personale o fantastica rispettando l'ordine cronologico e/o logico, inserendo elementi funzionali allo scopo. -Comprendere e dare semplici istruzioni su un gioco o un'attività. -Comprendere le informazioni essenziali relative a: messaggi, esecuzione di istruzioni e compiti dati. -Memorizzare testi poetici. -Leggere testi (narrativi, descrittivi e informativi regolativi,poetici), cogliendo l'argomento centrale, le informazioni essenziali, le intenzioni comunicative di chi scrive. -Comprendere testi di tipo diverso in vista di scopi funzionali, pratici, di intrattenimento e/o svago, mostrando di saperne cogliere senso globale e caratteristiche (versi,strofe,rime) e di saper esprimere semplici pareri personali su di essi. -Ricercare informazioni in testi di diversa natura e provenienza per scopi pratici e/o conoscitivi, applicando semplici tecniche di supporto alla comprensione (sottolineature,annotazioni di semplici informazioni). QUINTA -Cogliere l'argomento principale del discorso altrui. -Prendere la parola negli scambi comunicativi (dialogo,conversazione,dis cussione) rispettando i turni di parola, ponendo domande pertinenti e chiedendo chiarimenti. -Riferire su esperienze -Leggere testi (narrativi, descrittivi sia realistici sia fantastici, riferendo il contenuto letterario dalla realtà. -Sfruttare le informazioni della titolazione, delle immagini e delle didascalie per farsi un idea del testo che si intende leggere. -Leggere e confrontare informazioni provenienti da testi diversi per farsi un'idea di

5 personali organizzando il racconto in modo essenziale e chiaro, rispettando l'ordine cronologico e/o logico e inserendo elementi descrittivi funzionali al racconto. -Cogliere in una discussione le posizioni espresse dai compagni ed esprimere la propria opinione su un argomento con un breve intervento preparato in precedenza. -Comprendere le informazioni essenziali di un'esposizione, di istruzioni per l'esecuzione di compiti, di messaggi trasmessi dai media (annunci, bollettini...) -Organizzare un breve discorso orale su un tema affrontato in classe o una breve esposizione su un argomento di studio utilizzando anche una scaletta. -Memorizzare testi poetici. un argomento. -Ricercare informazioni in testi di diversa natura e provenienza per scopi pratici e/o conoscitivi applicando semplici tecniche di supporto alla comprensione ( come ad es. sottolineare,annotare informazioni, costruire mappe e schemi ecc.) -Seguire istruzioni scritte per realizzare prodotti, per regolare comportamenti, per svolgere un'attività per realizzare un procedimento. -Leggere semplici e brevi testi letterari sia poetici sia narrativi mostrando di riconoscere le caratteristiche essenziali che li contraddistinguono ed esprimendo semplici pareri personali su di essi. -Leggere ad alta voce un testo noto e, nel caso di testi dialogati letti a più voci, inserirsi opportunamente con la propria battuta, rispettando le pause e variando il tono della voce. SCRIVERE (PRIMA) - L'alunno produce testi legati alle diverse occasioni di scrittura; rielabora testi manipolandoli, parafrasandoli, completandoli e trasformandoli -Scrivere sotto dettature parole e frasi rispettando le convenzioni ortografiche. -Produrre semplici testi relativi al proprio vissuto. SCRIVERE (SECONDA) RIFLETTERE SULLA LINGUA - L'alunno svolge attività esplicite di riflessione linguistica su ciò che si dice o si scrive, si ascolta o si legge. -Attivare semplici ricerche su parole ed espressioni presenti nei testi ( suoni simili, parole uguali) -Conoscere alcune convenzioni di scrittura: corrispondenza tra fonema e grafema, diagrammi e trigrammi apostrofo, accento.. -Conoscere la funzione dei segni di punteggiatura. RIFLETTERE SULLA LINGUA

6 -Scrivere sotto dettature parole e frasi rispettando le convenzioni ortografiche. -Produrre semplici testi relativi al proprio vissuto,, produrre semplici tasti di vario tipo legati ad esperienze concrete ed ai propri vissuti seguendo un ordine. -Produrre testi legati a scopi diversi, coerenti, coesi...nel rispetto delle convenzioni ortografiche e dei principali segni di punteggiatura. -Conoscere le parti variabili del discorso e gli elementi principali della frase semplice. -Attivare semplici ricerche su parole ed espressioni presenti nel testo -Compiere semplici osservazioni sui testi e sui discorsi per rilevarne le regole fondamentali.. SCRIVERE (TERZA) -Compiere semplici osservazioni sui testi e sui discorsi per rilevarne alcune regolarità. -Attivare semplici ricerche su parole ed espressioni presenti nei testi. -Conoscere le parti variabili del discorso e gli elementi principali della frase semplice.. SCRIVERE (QUARTA) -Raccogliere le idee, organizzarle per punti, pianificare la traccia di un racconto o di un'esperienza. -Produrre testi legati a scopi diversi (narrare,descrivere,informare). -Produrre testi creativi sulla base di modelli dati(filastrocche,poesie) -Realizzare testi collettivi in cui si fanno resoconti di RIFLETTERE SULLA LINGUA -Compiere semplici osservazioni sui testi e sui discorsi per rilevarne alcune regolarità. -Attivare semplici ricerche su parole ed espressioni presenti nei testi. -Conoscere le parti variabili del discorso e gli elementi principali della frase semplice.. RIFLETTERE SULLA LINGUA -Riconoscere e denominare le parti principali del discorso e gli elementi basilari di una frase; individuare e usare in modo consapevole modi finiti e tempi del verbo; riconoscere in un testo i principali connettivi (temporali,spaziali,logici): analizzare la frase nelle sue funzioni (predicato ed espansione, diretta ed indiretta). -Conoscere i principali meccanismi di formazione e derivazione delle parole (parole semplici,derivate,composte,prefissi e suffissi). -Comprendere le principali relazioni tra le parole(somiglianze, differenze) sul piano dei significati.

7 esperienze scolastiche,si illustrano procedimenti per fare qualcosa, si registrano opinioni su argomenti trattati. -Compiere operazioni di rielaborazioni testi (parafrasi,riduzione,cambiam enti di caratteristiche, sostituzioni di personaggi, completamento con parti mancanti). -Produrre testi corretti dal punto di vista ortografico, morfosintattico, lessicale, in cui siano rispettate le funzioni sintattiche e semantiche dei principali segni interpuntivi. SCRIVERE ( QUINTA) -Raccogliere le idee, organizzarle per punti, pianificare la traccia di un racconto o di un'esperienza. -Produrre racconti scritti di esperienze personali o vissute da altri e che contengano le informazioni essenziali relative a persone, luoghi, tempi, situazioni, azioni. -Produrre testi creativi sulla base di modelli dati (filastrocche, racconti brevi,poesie). -Scrivere una lettera indirizzata a destinatari noti, adeguando le forme espressive al destinatario e alla situazione di comunicazione. -Esprimere per iscritto esperienze, emozioni, stati d'animo sotto forma di diario. -Realizzare testi collettivi e/o individuali in cui si fanno RIFLETTERE SULLA LINGUA -Raccogliere le idee, organizzarle per ponti, pianificare la traccia di un racconto o di un'esperienza. -Produrre racconti scritti di esperienze personali o vissute da altri e che contengano le informazioni essenziali relative a persone, luoghi, tempi, situazioni,azioni. -Produrre testi creativi sulla base di modelli dati (filastrocche, racconti brevi,poesie) _Scrivere una lettera indirizzata a destinatari noti, adeguando le forme espressive al destinatario e alla situazione di comunicazione. _Esprimere per iscritto esperienze, emozioni, stati d'animo sotto forma di diario. _Realizzare testi collettivi e/o individuali in cui si fanno resoconti di esperienze scolastiche, si illustrano procedimenti per fare qualcosa, si registrano opinioni su un argomento trattato in classe. -Compiere operazione di elaborazione sui testi (parafrasare un racconto, riscrivere apportando cambiamenti di caratteristiche, sostituzioni di personaggi, punti di vista, riscrivere in funzione di uno scopo dato..). -Produrre testi corretti dal punto di vista ortografico,

8 resoconti di esperienze scolastiche, si illustrano procedimenti per fare qualcosa, si registrano opinioni su un argomento trattato in classe. -Compiere operazioni di rielaborazione sui testi (parafrasare un racconto, riscrivere apportando cambiamenti di caratteristiche, sostituzioni di personaggi, punti di vista, riscrivere in funzione di uno scopo dato.) -Produrre testi corretti da punto di vista ortografico, morfosintattico, lessicale in cui siano rispettate le funzioni morfosintattico, lessicale, in cui siano rispettate le funzioni sintattiche e semantiche dei principali segni interpuntivi. CURRICOLO INGLESE TRAGUARDI OBIETTIVI RICEZIONE ORALE (Ascolto) - L'alunno riconosce fasi ed espressioni di uso frequente e svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera RICEZIONE SCRITTA (Lettura) - L'alunno riconosce semplici testi scritti e frasi di uso frequente e svolge compiti secondo le indicazioni INTERAZIONE ORALE - L'alunno interagisce nel gioco e comunica in modo comprensibile con espressioni, frasi memorizzate e semplici informazioni PRIMA -Comprendere un saluto -Comprendere ed eseguire semplici istruzioni correlate alla vita di classe -Riconoscere, con l'ausilio di immagini parole e brevi messaggi legati anche alle principali festività -Cogliere parole legate al lessico appreso oralmente -Rispondere ad un saluto -Interagire con un compagno per presentarsi -Intonare semplici filastrocche e canzoni in L2, preferibilmente associando parole e gesti.

9 SECONDA TERZA QUARTA QUINTA -Identificare brevi frasi e comandi di uso quotidiano -Leggere e comprendere brevi messaggi augurali accompagnati preferibilmente da immagini -Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano pronunciare chiaramente e lentamente -Comprendere semplici e chiari messaggi con lessico e strutture noti e riguardanti argomenti familiari (tempo cronologico e atmosferico; ambienti arredi, posizioni e percorsi; tempo libero; preferenze). -Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano se pronunciate chiaramente e lentamente (es. consegne brevi e semplici) e identificare il tema generale di un discorso in cui si parla di argomenti conosciuti ( es. la scuola. La vacanza, i passatempi, i propri -Rispondere ad un saluto e a semplici domande -Memorizzare semplici filastrocche associando parole e movimento -Comprendere cartoline, biglietti di auguri, brevi messaggi, accompagnati preferibilmente da supporti visivi, cogliendo parole e frasi con cui si è familiarizzato -Comprendere testi brevi e semplici: messaggi e lettere tradizionali e con posta elettronica -Leggere fumetti e brevi storie illustrate -Comprendere testi brevi e semplici ( es. cartoline, messaggi di posta elettronica, lettere personali, storie per bambini..) accompagnati preferibilmente da supporti visivi, cogliendo nomi familiari, parole e frasi basilari. -Copiare parole e brevi frasi legate al lessico conosciuto -Interagire con un compagno per presentarsi, giocare e soddisfare bisogni di tipo concreto utilizzando espressioni e frasi memorizzate adatte alla situazione, anche se formalmente difettose. -Interagire in brevi dialogici utilizzando il lessico conosciuto -Descrivere se stessi e i compagni, gli oggetti e i luoghi familiari; raccontare la propria giornata -Interagire in brevi dialogici utilizzando il lessico conosciuto -Descrivere se stessi e i compagni, gli oggetti e i luoghi familiari; raccontare la propria giornata

10 gusti..). PRODUZIONE SCRITTA -Copia e scrive parole e semplici frasi. - PRIMA -Copiare semplici parole legate al lessico conosciuto SECONDA -Copiare parole e brevi frasi legate al lessico conosciuto TERZA -Copiare e scrivere parole e semplici frasi attinenti alle attività svolte in classe QUARTA QUINTA Scrivere semplici messaggi (biglietti, lettere personali,inviti, ringraziamenti) seguendo un modello -Produrre autonomamente semplici messaggi per lo più ortograficamente corretti purché comprensibili -Scrivere messaggi semplici e brevi come biglietti e brevi lettere personali ( per fare gli auguri, per ringraziare o invitare qualcuno, per chiedere notizie, per raccontare proprie esperienze..) anche se formalmente difettosi, purché siano comprensibili. RIFLESSIONI SULLA LINGUA -Articolo, nome e pronomi personali, soggetto. Pronomi personali, soggetto tempo presente dei verbi to be e to have nelle tre forme e costruzioni delle frasi -Simple present e present continuos -Can -Pronomi personali complemento -Aggettivi interrogativi STORIA E CULTURA -Conoscere aspetti culturali del mondo anglofono -Conoscere aspetti culturali del mondo anglofono. -Conoscere aspetti culturali del mondo anglofono

11 TRAGUARDI OBIETTIVI PRIMA -Organizza la conoscenza, tematizzando e usando semplici categorie -Rappresentare graficamente e verbalmente le attività, i fatti vissuti e narrati collocandoli nel tempo in successione. Rilevare rapporti di contemporaneità tra azioni e situazioni -Conoscere la ciclicità dei fenomeni temporali (giorno, settimana, mesi, stagioni) - Comprendere i CURRICOLO STORIA USO DEI DOCUMENTI -Riconosce le tracce storiche presenti sul territorio e comprende l'importanza del patrimonio artistico e culturale STRUMENTI CONCETTUALI E CONOSCENZE - L'alunno conosce elementi significativi del passato del suo ambiente di vita -Conosce gli aspetti fondamentali della preistoria, della protostoria e della storia antica -Usa la linea del tempo, per collocare un fatto o un periodo storico -Conosce le società studiate, come quella greca e romana, e individua le relazioni tra gruppi umani e contesti spaziali. PRODUZIONE -Sa raccontare i fatti studiati -Sa raccontare i fatti studiati

12 codici di comportamento nella comunità di appartenenza. SECONDA -Riferire vissuti in ordine cronologico e logico -Rappresentare graficamente e verbalmente le attività. I fatti vissuti e narrati, definire durate temporali e conoscere la funzione e l'uso degli strumenti convenzionali per la misurazione del tempo -Riconoscere relazioni di successione e di contemporaneità, cicli temporali, permanenze in fenomeni ed esperienze vissute e narrate. -Ricavare da fonti di tipo diverso conoscenze semplici su momenti del passato personale, familiare. -Riconoscere alcuni beni culturali della propria città come tracce del passato -Avviare alla costruzione dei concetti fondamentali della storia attraverso l analisi della famiglia, del gruppo e delle regole che la governano TERZA Rappresentare graficamente e verbalmente le attività Riconoscere relazioni di successione e di contemporaneità, cicli temporali, mutamenti, permanenze in fenomeni ed esperienze vissute e narrate. Individuare le tracce ed usarle come fonti per ricavare conoscenza sul passato personale, familiare e della comunità di appartenenza -Ricavare da fonti diverse conoscenze semplici su momenti del passato, locali e non -Avviare la costruzione dei concetti fondamentali della storia:famiglia, regole,agricoltu ra,ambiente,pro duzione ecc. -Organizzare le conoscenze acquisite in quadri sociali significativi ( aspetti della vita sociale, politicoistituzionale, economica, artistica, religiosa)

13 QUARTA QUINTA -Conoscere i quadri storici delle civiltà -Usare cronologie per rappresentare le conoscenze studiate -Confrontare i quadri storici delle civiltà studiate. -Usare cronologie e carte storiche/geografich e per rappresentare le conoscenze studiate. -Ricavare -Ricavare informazioni dai documenti di diversa natura utili alla comprensione di un fenomeno storico. -Rappresentare in un quadro storico-sociale il sistema di relazione tra i segni e le testimonianze del passato presenti sul territorio vissuto. -Riconoscere e rappresentare in un quadro storico-sociale il sistema di relazione tra i segni e le testimonianze del passato presenti sul -Usare la cronologia -Elaborare rappresentazioni sintetiche delle società studiate, mettendo in rilievo le relazioni fra gli elementi caratterizzanti. -Usare la cronologia storica secondo la periodizzazione occidentale ( prima e dopo Cristo) e conoscere altri sistemi cronologici. -Individuare analogie e differenze tra quadri storicosociali diversi, lontani nello spazio nel tempo ( i gruppi umani preistorici o le società di cacciatori/racco glitori oggi esistenti) -Rappresentare conoscenze e concetti appresi mediante grafismi, racconti orali, disegni. -Rappresentare aspetti caratterizzanti, le diverse società studiate. -Elaborare in forma di racconto orale gli argomenti studiati. -Elaborare rappresentazio ni sintetiche delle società studiate, mettendo in rilievo le relazioni fra gli elementi caratterizzanti.

14 informazioni da documenti di diversa natura utili alla comprensione di un fenomeno storico. territorio vissuto. -Confrontare aspetti caratterizzanti le diverse società studiate anche in rapporto al presente. -Ricavare e produrre informazioni da grafici, tabelle, carte storiche, reperti iconografici e consultare testi di genere diverso, manualistici e non. -Elaborare in forma di racconto orale e scritto gli argomenti studiati. CURRICOLO GEOGRAFIA CUCURRICOLO GEOGRAFIA TRAGUARDI OBIETTIVI ORIENTAMENTO - L'alunno si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche, utilizzando -Conosce e localizza i principali oggetti geografici fisici e antropici dell'italia. - LINGUAGGIO DELLA GEOGRAFICITA' -Si rende conto che lo spazio geografico è un sistema territoriale, costituito da elementi fisici e antropici legati da rapporti di connessione e/o di interdipendenza -Utilizza il linguaggio della geo-graficità per realizzare semplici schizzi cartografici e carte tematiche PAESAGGIO -Individua, conosce e descrive gli elementi caratterizzanti dei paesaggi con particolare attenzione a quelli italiani

15 PRIMA SECONDA TERZA -Orientarsi nello spazio utilizzando gli organizzatori topologici. Muoversi consapevolmente nello spazio circostante,sapendosi orientare attraverso punti di riferimento ed utilizzando gli organizzatori topologici. Comprendere il rapporto tra realtà geografica e sua rappresentazione cartografica: posizione relativa ed assoluta; localizzazione; punti cardinali - Riconoscere gli elementi costitutivi dello spazio vissuto: funzioni, relazioni e rappresentazioni. -Riconoscere la propria posizione e quella degli oggetti nello spazio vissuto rispetto a diversi punti di riferimento. - Rappresentare oggetti ed ambienti noti ( pianta dell'aula, di una stanza della propria casa, del cortile della scuola ecc.) e rappresentare percorsi esperiti nello spazio circostante. -Leggere e interpretare la pianta dello spazio vicino basandosi su punti di riferimento fissi non convenzionali. -Descrivere un paesaggio nei suoi elementi essenziali usando una terminologia appropriata. -Leggere semplici rappresentazioni iconiche e cartografiche utilizzando le legende. -Descrivere verbalmente, utilizzando gli indicatori topologici, gli spostamenti propri e di altri elementi nello spazio vissuto. -Rappresentare graficamente spazi vissuti e percorsi anche utilizzando una simbologia non convenzionale. -Analizzare uno spazio attraverso l'attivazione di tutti i sistemi sensoriali, scoprirne gli elementi caratterizzanti e collegarli tra loro con semplici relazioni. -Esplorare il territorio circostante. Attraverso l'approccio sensopercettivo e l'osservazione diretta. -Individuare gli elementi fisici ed antropici che caratterizzano i vari tipi di paesaggio: spazi aperti e chiusi. -Conoscere e descrivere gli elementi fisici ed antropici che caratterizzano l'ambiente di residenza e la propria regione.

16 QUARTA QUINTA -Orientarsi nello spazio e sulle carte geografiche, utilizzando la bussola e i punti cardinali. -Leggere ed interpretare diversi titpi di carta. Orientarsi sulla carta d Italia riconoscendo alcuni elementi caratteristici delle diverse regioni italiane. -Conoscere il territorio italiano e spazi più lontani, attraverso gli strumenti della osservazione indiretta -Riconoscere e rappresentare graficamente i principali tipi di paesaggio. -Conoscere il territorio italiano e spazi più lontani, attraverso gli strumenti dell'osservazione diretta ed indiretta. -Analizzare fatti e fenomeni locali e globali, interpretando carte geografiche a diversa scala, carte tematiche, grafici e immagini. -Conoscere il territorio italiano e spazi più lontani, attraverso gli strumenti dell'osservazione indiretta. -Individuare gli elementi fisici e antropici che caratterizzano vari tipi di paesaggio cogliendone i principali rapporti di connessione e interdipendenza. -Denominare correttamente gli elementi principali dell'ambiente utilizzando i termini specifici del linguaggio disciplinare. -Conoscere l'italia e la sua posizione in Europa e nel mondo. -Conoscere gli elementi fisici, climatici, antropici ed economici el territorio italiano. Analizzare fatti e fenomeni locali e globali, interpretando carte geografiche a diversa scala, carte tematiche, grafici e immagini -Localizzare sulla carta geografica dell'italia le posizioni delle regioni fisiche e amministrative. -Conoscere e applicare il concetto di regione

17 geografica ( fisica, climatica, storico-culturale. Amministrativa), in particolare modo allo studio del concetto italiano. -riconoscere le più evidenti modificazioni apportate dall'uomo nel territorio regionale e nazionale. -Individuare i problemi relativi alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, proponendo possibili soluzioni. CURRICOLO MATEMATICA TRAGUARDI OBIETTIVI NUMERI - Si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali SPAZIO E FIGURE -Percepisce e rappresenta forme. Relazioni e strutture che si trovano in natura o che sono state create dall'uomo, utilizzando in particolare strumenti per il disegno geometrico e i più comuni strumenti di misura. -Descrive e classifica figure in base a caratteristiche RELAZIONI, MISURE, DATI E PREVISIONI Affronta i problemi con strategie diverse e si rende conto che in molti casi possono ammettere più soluzioni -Impara a costruire ragionamenti e sostenere le proprie tesi -Utilizza rappresentazioni di

18 geometriche e utilizza modelli concreti di vario tipo anche costruiti o progettati con i suoi compagni. dati adeguate e le sa utilizzare in situazioni significative per ricavare informazioni PRIMA SECONDA -Contare oggetti, con la voce in contesti reali entro il 20, in senso progressivo e regressivo. _Confrontare e ordinare i numeri almeno entro il 20 rappresentandoli sulla linea dei numeri e riconoscendo unità e decine. -Comprendere il significato delle operazioni di addizione e sottrazione in contesti tratti dall'esperienza. -Esplorare, rappresentare e risolvere situazioni problematiche utilizzando addizioni e sottrazioni. Leggere, scrivere, confrontare, ordinare i numeri almeno entro il cento -Riconoscere nella scrittura in base dieci numeri, il valore posizionale delle cifre. -Comprendere il significato delle operazioni di moltiplicazione e divisione in contesti -Eseguire addizioni e sottrazioni sulla linea dei numeri e con le macchine -Esplorare, rappresentare e risolvere situazioni problematiche utilizzando addizioni e sottrazioni. -Esplorare, rappresentare, risolvere situazioni problematiche utilizzando le quattro operazioni. -Descrivere la posizione di oggetti nello spazio fisico, nel piano quadrettato. Localizzare oggetti nello spazio fisico, sia rispetto a se stessi, sia rispetto ad altre persone o oggetti, usando termini adeguati. Eseguire un semplice percorso nell'ambiente vissuto o rappresentato. Riconoscere, denominare, descrivere e rappresentare le principali figure geometriche solide e piane. -Cogliere uguaglianze e differenze -Compiere classificazioni in base ad una proprietà -Raccogliere dati, confrontarli e rappresentarli con schematizzazioni opportune. _Confrontare grandezze, lunghezze, altezze. -Eseguire e scrivere un percorso; dare istruzioni per eseguire un determinato percorso. -Conoscere e disegnare le principali figure geometriche piane -Classificare in base ad una o più proprietà utilizzando rappresentazioni

19 TERZA QUARTA tratti dall'esperienza. -Eseguire le quattro operazioni tra numeri naturali con metodi, strumenti e tecniche diversi. Acquisire, memorizzare le tabelline. -Leggere e scrivere,confrontare,or dinare i numeri almeno entro il mille. -Riconoscere nella scrittura in base dieci dei numeri, il valore posizionale delle cifre. -Consolidare la tecnica delle quattro operazioni ed eseguire mentalmente semplici calcoli. -Leggere, scrivere, confrontare numeri decimali con riferimento alle monete e alle misure -Leggere, scrivere, confrontare numeri naturali e decimali consolidando la consapevolezza del valore posizionale delle cifre. -Eseguire le quattro operazioni con i numeri naturali e decimali. -Acquisire il concetto di frazione ed operare con esso. -Esplorare, rappresentare, risolvere situazioni problematiche utilizzando le quattro operazioni. -Esplorare, rappresentare, risolvere le situazini problematiche, utilizzando le quattro operazioni -Consolidare la conoscenza e l'utilizzo dei concetti topologici Muoversi con sicurezza nello spazio vissuto riferendo la propria posizione. -Riconoscere, denominare e descrivere figure geometriche. -Individuare parallelismi e perpendicolarità -Individuare, confrontare, classificare e misurare angoli. -Effettuare semplici trasformazioni geometriche. Acquisire il concetto di perimetro e area opportune. -Riflettere sui criteri utilizzati nella classificazione Utilizzare diagrammi, schemi e tabelle per rappresentare raccolte di dati. -Intuire la possibilità del verificarsi o meno di un evento. -Descrivere gli elementi significativi di una figura -Classificare in base ad una o più proprietà utilizzando rappresentazioni opportune, a seconda dei contesti e dei fini. -Rappresentare relazioni e dati con diagrammi, schemi e tabelle. -Conoscere le unità di misura convenzionali. -Calcolare il perimetro ed area di alcune figure geometriche. -Classificare in base ad una o più proprietà utilizzando rappresentazioni opportune a secondo dei contesti e dei fini. -Argomentare sui criteri che sono stati usati per realizzare classificazioni e ordinamenti assegnati. -Individuare moda, mediane e medie. -Conoscere le principali unità di misura per lungheza,

20 QUINTA Leggere,scrivere,confro ntare, ordinare numeri e decimali. -Riconoscere e costruire relazioni tra numeri naturali ( multipli,divisori,numeri primi). -Rispettare l'ordine di esecuzione di una serie di operazioni. -Utilizzare procedure di calcolo mentale applicando le proprietà delle operazioni. -Riconoscere frazioni proprie, improprie, apparenti, complementari, equivalenti e decimali. -Trasformare una frazione decimale in numero decimale e viceversa. -Utilizzare numeri decimali, frazioni e percentuali per descrivere situazioni problematiche quotidiane. -Descrivere e classificare figure geometriche, identificando elementi significativi. -Riconoscere figure traslate, riflesse e ruotate. -Riprodurre in scala una data figura. -Determinare perimetro ed area di una figura data. -Rappresentare relazioni o dati e, in situazioni significative, utilizzare le rappresentazioni per ricavare informazioni, formulare giudizi e prendere decisioni. capacità, masse, angoli, superfici. -Passare da un'unità di misura ad un'altra. _Risolvere problemi di calcolo con le misure. -Usare le nozioni di media aritmetica e di frequenza. -Conoscere le principali unità di misura per lunghezze, capacità, masse, angoli, superfici, volumi/capacità, intervalli temporali -Passare da un'unità di misura ad un altra limitatamente alle unità di uso più comune anche nel contesto del sistema monetario. -In situazioni concrete, di una coppia eventi, intuire e cominciare ad argomentare qual è il più probabile dando una prima qualificazione oppure riconoscere se si tratta di eventi ugualmente provabili. -Riconoscere e descrivere regolarità in una sequenza di numeri e figure.

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento per la classe SECONDA desunti dalle Indicazioni per il Curricolo Disciplina OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Italiano

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE QUARTA AREA LINGUISTICO ARTISTICO - ESPRESSIVA a. Ascoltare e parlare 1. Cogliere l argomento principale dei discorsi altrui 2. Prestare attenzione a situazioni comunicative

Dettagli

CURRICOLO PER COMPETENZE SCUOLA PRIMARIA Direzione Didattica Statale San Giovanni TERNI. OBIETTIVI di apprendimento (al termine della classe quinta)

CURRICOLO PER COMPETENZE SCUOLA PRIMARIA Direzione Didattica Statale San Giovanni TERNI. OBIETTIVI di apprendimento (al termine della classe quinta) CURRICOLO PER SCUOLA PRIMARIA Direzione Didattica Statale San Giovanni TERNI 1. IMPARARE AD IMPARARE 1. Sperimenta una pluralità di esperienze, gestisce diverse possibilità espressive e sviluppa abilità

Dettagli

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento per la classe QUARTA desunti dalle Indicazioni per il Curricolo Disciplina OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Italiano

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Ascolto e parlato Prendere la parola negli scambi comunicativi (dialogo, conversazione, discussione) rispettando

Dettagli

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Area dei linguaggi: ITALIANO o L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione), attraverso

Dettagli

ITALIANO - CLASSE PRIMA

ITALIANO - CLASSE PRIMA ITALIANO - CLASSE PRIMA L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione) attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti. Comprende semplici testi di intrattenimento e

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria.

SCUOLA PRIMARIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria. AREE DISCIPLINARI E DISCIPLINE SCUOLA PRIMARIA AREA LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA ITALIANO L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione, scambi epistolari

Dettagli

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento per la classe TERZA desunti dalle Indicazioni per il Curricolo Disciplina OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Italiano L

Dettagli

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda di valutazione delle classi di Scuola Primaria C. Goldoni

Dettagli

Obiettivi classe quarta

Obiettivi classe quarta Scrittura Lettura Ascolto e parlato Obiettivi classe quarta ITALIANO 1.Interagire in modo collaborativo in una conversazione, in una discussione, in un dialogo su argomenti di esperienza diretta, formulando

Dettagli

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ MOTORIE E SPORTIVE Narrare esperienze personali ed i contenuti di brevi racconti rispettando l'ordine logico e cronologico. Acquisire le prime regole di lettura e scrittura.

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA INDICATORI SCUOLA PRIMARIA Classe 1ª ITALIANO Narrare brevi esperienze personali rispettando le regole dell ascolto Ascoltare e cogliere il senso globale di semplici testi e informazioni Acquisire prime

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE ITALIANO termine della classe L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e adulti. Legge e comprende brevi testi con correttezza e rapidità; dimostra

Dettagli

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI ALLEGATO 4 Scuola Primaria Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI VOTO Eccellenti competenze e pieno controllo degli aspetti tecnici e formali. Rivela creatività, logica

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

QUARTO BIMESTRE ITALIANO APRILE MAGGIO GIUGNO DISCIPLINA TRAGUARDI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

QUARTO BIMESTRE ITALIANO APRILE MAGGIO GIUGNO DISCIPLINA TRAGUARDI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 1 QUARTO BIMESTRE ITALIANO ITALIANO ASCOLTARE E PARLARE 1. Ascoltare e interviene con chiarezza espositiva nel dialogo e nella conversazione 2. Ascoltare con attenzione testi di vario tipo e dimostrare

Dettagli

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 ITALIANO Ascolto e conversazione: l alunno comprende e organizza gli elementi principali della comunicazione orale Intervenire

Dettagli

Apprendimenti minimi. Classe Prima

Apprendimenti minimi. Classe Prima Apprendimenti minimi Classe Prima Ascoltare semplici consegne e comandi ed adeguarvi il proprio comportamento Comprendere e riferire, attraverso domande-guida, i contenuti essenziali relativi a semplici

Dettagli

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO 1. L'allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe

Dettagli

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^ ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO. Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO. Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015 Maria Ausiliatrice - Luino DI ITALIANO Si fa riferimento al PROFILO IN USCITA della classe. Ascolto e parlato Interagire in modo collaborativo negli scambi comunicativi rispettando i turni di intervento

Dettagli

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI italiano Competenze chiave Comunicazione nella madre lingua competenza digitale imparare a imparare competenze

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TARRA BUSTO GAROLFO Via Correggio 80,- 20020 PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME SCUOLA PRIMARIA SCUOLE TARRA, MENTASTI, FERRAZZI-COVA A.S. 2014-2015 1 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTO

Dettagli

CLASSE QUARTA ITALIANO

CLASSE QUARTA ITALIANO ITALIANO Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della classe L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione, scambi epistolari )attraverso messaggi

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE 3.zA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE 3.zA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE 3.zA LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTARE E PARLARE 2. LEGGERE 3. SCRIVERE 4. RIFLETTERE SULLA LINGUA 1. Interagire in una conversazioni formulando domande e dando risposte pertinenti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - PESCARA Pascoli RIgopiano MIchetti Silone (via Milano) San Giovanni Bosco SCUOLA PRIMARIA PER LE CLASSI SECONDE

ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - PESCARA Pascoli RIgopiano MIchetti Silone (via Milano) San Giovanni Bosco SCUOLA PRIMARIA PER LE CLASSI SECONDE ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - PESCARA Pascoli RIgopiano MIchetti Silone (via Milano) San Giovanni Bosco SCUOLA PRIMARIA PER LE CLASSI SECONDE L alunno: ITALIANO Ascoltare e parlare partecipa a scambi comunicativi

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE

PROGETTAZIONE ANNUALE ISTITUTO COMPRENSIVO MAZZINI-MODUGNO VIA G. SUPPA, 7 70125 BARI PROGETTAZIONE ANNUALE SCUOLA PRIMARIA CLASSI V A.S. 2014-2015 ITALIANO A. Ascolto e parlato A1. Interagire in modo collaborativo in una conversazione,

Dettagli

CURRICOLI SCUOLA INFANZIA/PRIMARIA ARTE E IMMAGINE

CURRICOLI SCUOLA INFANZIA/PRIMARIA ARTE E IMMAGINE CURRICOLI SCUOLA INFANZIA/PRIMARIA ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE (DALLE INDICAZIONI NAZIONALI) TERMINE SCUOLA INFANZIA Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando

Dettagli

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA A.S

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA A.S ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ITALIANO partecipa a scambi linguistici con compagni ed insegnanti, attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti. Si esprime

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA Scuola Primaria G. Sordini Istituto Comprensivo Spoleto 2 Indicatori per la scheda di valutazione della classe I ITALIANO: Narrare brevi esperienze

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI ITALIANO FINE CLASSE TERZA SCUOLA PRIMARIA Nucleo tematico Oralità Traguardi per lo sviluppo delle competenze -Partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti -Ascolta e comprende messaggi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO

Dettagli

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA COMPETENZE EDUCATIVE AMBITO INDICATORI COMPETENZE IDENTITÀ Conoscenza di sé Relazione con gli altri Rispetta il proprio ruolo. Esprime

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA Plesso CESARE BATTISTI ARNATE Plesso ALESSANDRO MANZONI MADONNA IN CAMPAGNA CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSE 4^ ITALIANO l allievo prende la parola negli scambi comunicativi dimostrando di aver colto l

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA TRAGUARDI 1 ASCOLTARE, COMPRENDERE, COMUNICARE ORALMENTE ED ESPRIMERE GIUDIZI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA 2 LEGGERE,

Dettagli

COMPETENZE ABILITA E CONOSCENZE

COMPETENZE ABILITA E CONOSCENZE MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO RMIC8GV009 rmic8gv009@istruzione.it 27 DISTRETTO - XIX CIRCOSCRIZIONE C.F. 97714110588 Via Suor Celestina

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Partecipa a semplici scambi comunicativi con compagni e insegnanti rispettando il turno Ascolta e coglie il senso di semplici testi orali Legge e comprende semplici testi Scrive semplici testi legati all

Dettagli

CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA EDUCAZIONE ALL IMMAGINE

CURRICOLI SCUOLA PRIMARIA EDUCAZIONE ALL IMMAGINE EDUCAZIONE ALL IMMAGINE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Utilizza gli elementi grammaticali di base del linguaggio visuale per osservare, descrivere e leggere immagini statiche (fotografie, manifesti,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

L'asilo sta finendo? E' ORA DI PENSARE ALLA SCUOLA ;-)!! Oggi vorremo proporre qualcosa di importante ma che spesso sfugge all'attenzione del

L'asilo sta finendo? E' ORA DI PENSARE ALLA SCUOLA ;-)!! Oggi vorremo proporre qualcosa di importante ma che spesso sfugge all'attenzione del L'asilo sta finendo? E' ORA DI PENSARE ALLA SCUOLA ;-)!! genitore: Oggi vorremo proporre qualcosa di importante ma che spesso sfugge all'attenzione del L'ELENCO DELLE COMPETENZE CHE IL BAMBINO DOVREBBE

Dettagli

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti.

L alunno esprime: vissuti; emozioni, fatti. CURRICOLO D ISTITUTO a. s. 2012 / 2013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA EUROPEA DI LEGITTIMAZIONE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2012 L alunno: SVILUPPO DELLE ASCOLTO L alunno ascolta: il lessico di

Dettagli

PIANO DI STUDIO Settore Scuola Primaria Anno Scolastico 2014/2015

PIANO DI STUDIO Settore Scuola Primaria Anno Scolastico 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO DI TAGGIA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DI STUDIO Settore Scuola Primaria Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE QUARTA Ogni équipe pedagogica organizzerà, per gli alunni della rispettiva

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE TERZA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE CLASSE TERZA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PROGRAMMAZIONE CLASSE TERZA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE OBIETTTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE TERZA ABILITÀ 1. L allievo partecipa a scambi comunicativi

Dettagli

- Esplorare e leggere immagini, - Colori e forme presenti nell ambiente circostante elementi naturali e antropici.

- Esplorare e leggere immagini, - Colori e forme presenti nell ambiente circostante elementi naturali e antropici. IMMAGINE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE/CONTENUTI LEGGERE E COMPRENDERE - Esplorare e leggere immagini, - Colori e forme presenti forme e oggetti presenti nell ambiente circostante: nell

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale del Veneto Istituto Comprensivo di Bosco Chiesanuova Piazzetta Alpini 5 37021 Bosco Chiesanuova Tel 045 6780 521-

Dettagli

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni.

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni. CLASSE I ITALIANO partecipa a scambi linguistici con compagni e docenti attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti; si esprime verbalmente su vissuti ed esperienze personali con ordine logico/cronologico,

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI SCUOLA PRIMARIA

OBIETTIVI FORMATIVI SCUOLA PRIMARIA OBIETTIVI FORMATIVI SCUOLA PRIMARIA Sulla base delle Indicazionii Nazionali (L.53/2003) si individuano i seguenti obiettivi formativi per le diverse classi e discipline attraverso i quali gli insegnanti

Dettagli

SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA. Classificare, ordinare e porre in relazione -Sa riconoscere e rappresentare relazioni dirette e inverse

SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA. Classificare, ordinare e porre in relazione -Sa riconoscere e rappresentare relazioni dirette e inverse SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA CLASSE: III Area di competenza 1 Logicomatematicoscientifica Logiche Matematiche (dalla cl. III) Matemat. Matemat. Classificare, ordinare e porre in relazione -Sa

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DI BASE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Classe prima a) Ascoltare semplici messaggi orali e brevi racconti.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DI BASE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Classe prima a) Ascoltare semplici messaggi orali e brevi racconti. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DI BASE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO a) Ascoltare semplici messaggi orali e brevi racconti. b) Pronunciare in modo chiaro e corretto le parole. c) Leggere, comprendere semplici testi

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale d istituto CLASSI SECONDE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale d istituto CLASSI SECONDE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ISTITUTO COMPRENSIVO ING. CARLO STRADI MARANELLO ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale d istituto CLASSI SECONDE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO LINGUA ITALIANA 1. Ascolto e parlato

Dettagli

COMPETENZE ABILITA E CONOSCENZE

COMPETENZE ABILITA E CONOSCENZE MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO RMIC8GV009 rmic8gv009@istruzione.it 27 DISTRETTO - XIX CIRCOSCRIZIONE C.F. 97714110588 Via Suor Celestina

Dettagli

SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA

SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA 1 Logicomatematicoscientifica Logiche Matematiche Classificare, ornare e porre in relazione -Sa classificare trovando somiglianze e fferenze -Sa formare insiemi in base ad una o più proprietà comune ai

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCUOLA PRIMARIA Scuola primaria classe III Italiano Obiettivi di apprendimento Ascolto e parlato Contenuti Metodologia Verifica Traguardi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO

ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Scuola Primaria classe prima plesso Molinelli a.sc.2013/2014 PREMESSA Gli insegnanti della classe, tenendo conto dell analisi della situazione di partenza,

Dettagli

CLASSE PRIMA ITALIANO. COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ 1. Principali. convenzioni di lettura e. testi brevi e informazioni, scrittura: diversi caratteri

CLASSE PRIMA ITALIANO. COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ 1. Principali. convenzioni di lettura e. testi brevi e informazioni, scrittura: diversi caratteri CLASSE PRMA TALANO COMPETENZE CONOSCENZE ABLTÀ 1. Principali a. Leggere Comprendere convenzioni di lettura e testi brevi e informazioni, scrittura: diversi caratteri saper istruzioni e messaggi grafici,

Dettagli

ITALIANO - CLASSE SECONDA ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - CLASSE SECONDA ASCOLTARE E PARLARE Delibera di approvazione da parte del Collegio Docenti N 33 in data 09 /10 /2012 Delibera di approvazione da parte del Consiglio d Istituto N 04 in data 29 /11 /2012 CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

Dettagli

MATERIA: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI CLASSE PRIMA OSSERVARE E LEGGERE IMMAGINI. - Guardare e osservare un immagine individuandone gli elementi formali.

MATERIA: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI CLASSE PRIMA OSSERVARE E LEGGERE IMMAGINI. - Guardare e osservare un immagine individuandone gli elementi formali. MATERIA: ARTE E IMMAGINE ABILITÁ PRIMA OSSERVARE E LEGGERE IMMAGINI Osserva immagini per coglierne il significato. ESPRIMERSI E COMUNICARE Utilizza tecniche diverse in modo autonomo o guidato. - Guardare

Dettagli

CURRICOLO CLASSE TERZA

CURRICOLO CLASSE TERZA C CURRICOLO CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA ASCOLTO E PARLATO a. Conversazioni guidate e libere. b. Modalità che regolano la conversazione e la discussione. c. Letture dell'insegnante e/o dei compagni. d.

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria

CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria CURRICOLO DI ITALIANO della scuola primaria CURRICOLO DI ITALIANO al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI ITALIANO al termine della classe seconda della scuola primaria...5

Dettagli

Programmazione annuale classi prime

Programmazione annuale classi prime DIREZIONE DIDATTICA STATALE IV CIRCOLO - GELA 1 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2009-2010 CLASSI PRIME PREREQUISITI PREMESSA La programmazione annuale che viene presentata si muove in un ottica

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 1 OBIETTIVI DI ASCOLTARE E PARLARE 1. Interagire in una conversazione formulando domande e dando risposte pertinenti su argomenti di

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CLASSE I

SCUOLA PRIMARIA CLASSE I SCUOLA PRIMARIA CLASSE I ITALIANO INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO STANDARD PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE Ascoltare e comprendere Leggere e comprendere Comunicare oralmente Mantenere l attenzione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FINALE LIGURE CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FINALE LIGURE CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI FINALE LIGURE CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 COMPETENZA al termine del primo ciclo di istruzione Dimostra una padronanza della lingua italiana tale

Dettagli

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno: Ascolta e comprende parole e semplici espressioni, istruzioni,

Dettagli

AREA STORICO GEOGRAFICA

AREA STORICO GEOGRAFICA AREA LINGUISTICA ESPRESSIVA A1. Saper ascoltare e riferire il contenuto di ciò che è stato ascoltato senza alterarne la sostanza. A2. Intervenire nelle conversazioni in maniera pertinente rispettando il

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA VIRGO CARMELI PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER COMPETENZE 2015/16 CLASSE PRIMA ITALIANO

SCUOLA PRIMARIA VIRGO CARMELI PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER COMPETENZE 2015/16 CLASSE PRIMA ITALIANO SCUOLA PRIMARIA VIRGO CARMELI PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER COMPETENZE 2015/16 CLASSE PRIMA ITALIANO ASCOLTARE E PARLARE - Assumere un atteggiamento adeguato all ascolto. - Ascoltare gli altri in modo attento

Dettagli

CORPO MOVIMENTO SPORT CLASSE PRIMA ANNO SCOLASTICO 2013/2014

CORPO MOVIMENTO SPORT CLASSE PRIMA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ICTORRIMPIETRA CORPO MOVIMENTO SPORT CLASSE PRIMA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 A. IL CORPO E LE FUNZIONI SENSO-PERCETTIVE L alunno/a acquisisce consapevolezza di sé attraverso l ascolto e l osservazione del

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 EDUCAZIONE FISICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 EDUCAZIONE FISICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 EDUCAZIONE FISICA L educazione fisica promuove la conoscenza di sé e delle proprie potenzialità in relazione con l ambiente, gli altri e gli

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015 ARTE E IMMAGINE Esprimersi e comunicare utilizzare diverse tecniche grafico pittoriche. usare consapevolmente gli elementi del linguaggio visivo: il segno, la linea, il colore (caldi/freddi, primari/secondari).

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno: Partecipa alla conversazione con domande e risposte pertinenti. Ricorda e

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA LINGUAGGI, CREATIVITA' ESPRESSIONE Gestualità, arte, musica, multimedialità Il bambino/la

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO CLASSE PRIMA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PER LA CLASSE PRIMA E RELATIVI COMUNICAZIONE ORALE MANTENERE L ATTENZIONE SUL MESSAGGIO ORALE,

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI SCUOLA PRIMARIA ALLE DISCIPLINE DELLA E SECONDARIA DISCORSI E PAROLE ITALIANO - Sa usare la corretta pronuncia dei principali fonemi - Sa denominare correttamente gli oggetti di uso comune - Memorizza ed utilizza correttamente

Dettagli

CURRICULUM VERTICALE DI CORPO E MOVIMENTO nella SCUOLA DELL'INFANZIA

CURRICULUM VERTICALE DI CORPO E MOVIMENTO nella SCUOLA DELL'INFANZIA CURRICULUM VERTICALE DI CORPO E MOVIMENTO nella SCUOLA DELL'INFANZIA C. e M. 1 Il bambino raggiunge una buona autonomia personale nell alimentarsi e nel vestirsi, riconosce i segnali del corpo, sa cosa

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE E DELLE MONOENNIO ITALIANO monoennio 1. saper ascoltare interlocutori in contesti diversi 2. saper comunicare oralmente 3. acquisire la tecnica della lettura 4. acquisire la tecnica della scrittura a)

Dettagli

Classe QUARTA ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

Classe QUARTA ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ITALIANO Ascoltare e parlare 1. Cogliere l argomento principale dei discorsi altrui. 2. Prendere la parola negli scambi comunicativi (dialogo,conversazione,discussione) rispettando i turni di parola, ponendo

Dettagli

CLASSI SECONDE. Istituto Comprensivo Rodari-Marconi SCUOLA PRIMARIA. Progettazione. Curricolare annuale. Porto Sant Elpidio 15/201

CLASSI SECONDE. Istituto Comprensivo Rodari-Marconi SCUOLA PRIMARIA. Progettazione. Curricolare annuale. Porto Sant Elpidio 15/201 Istituto Comprensivo Rodari-Marconi Porto Sant Elpidio SCUOLA PRIMARIA Progettazione Curricolare annuale CLASSI SECONDE ANNO SCOLASTICO 2015 15/201 /2016 Situazione delle classi Seconde dell Istituto a.s.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2013/2014 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

Collegio Arcivescovile A. Castelli Saronno Scuola primaria Anno scolastico 2011/12

Collegio Arcivescovile A. Castelli Saronno Scuola primaria Anno scolastico 2011/12 Collegio Arcivescovile A. Castelli Saronno Scuola primaria Anno scolastico 2011/12 Modulo per la progettazione e la programmazione didattica iniziale Classi : 2 A Insegnante Banfi Gabriella (Discipline:

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO

UNITA DI APPRENDIMENTO UNITA DI APPRENDIMENTO DENOMINAZIONE CON PINOCCHIO PER IMPARARE A STARE INSIEME PRODOTTI LIBRICINO COMPETENZE CHIAVE/COMPETENZE CULTURALI EVIDENZE OSSERVABILI Italiano -Padroneggiare gli strumenti espressivi

Dettagli

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA CLASSE: TERZA A.S

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA CLASSE: TERZA A.S ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ITALIANO partecipa a una conversazione su argomenti noti relativi a contesti familiari; racconta oralmente una storia personale o

Dettagli

Scuola Primaria A. Cocchetti PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSE II

Scuola Primaria A. Cocchetti PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSE II Scuola Primaria A. Cocchetti PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSE II 1 ITALIANO Anno Scolastico 2015/2016 A. Ascoltare e parlare. A1. Interagire nello scambio comunicativo in modo adeguato alla situazione A2.

Dettagli

B. Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un esposizione; comprendere lo scopo e l argomento di messaggi ascoltati.

B. Comprendere il tema e le informazioni essenziali di un esposizione; comprendere lo scopo e l argomento di messaggi ascoltati. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CLUSONE A.S. 2014-2015 CURRICOLO DI ITALIANO Scuola Primaria Classe QUARTA _ QUARTO BIMESTRE_ COMPETENZE Indicazioni ABILITA CONOSCENZE AMBIENTE DI APPRENDIMENTO ASCOLTO E PARLATO

Dettagli

CLASSE PRIMA ITALIANO

CLASSE PRIMA ITALIANO ITALIANO CLASSE PRIMA 1. COMPRENDERE E PRODURRE TESTI ORALI DI VARIA NATURA E PROVENIENZA IN SITUAZIONI PER SCOPI DIVERSI, LEGATI ALL ESPERIENZA PERSONALE E AI RAPPORTI INTERPERSONALI 2. INTERAGIRE IN

Dettagli

OBIETTIVI MINIMI DELLE DISCIPLINE PER LA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

OBIETTIVI MINIMI DELLE DISCIPLINE PER LA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO OBIETTIVI MINIMI DELLE DISCIPLINE PER LA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Ascoltare brevi e semplici messaggi orali Comprendere semplici consegne operative Comunicare le proprie esigenze e le proprie esperienze

Dettagli

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA -Saper ascoltare e comprendere messaggi, testi e consegne -Sapersi esprimere oralmente in modo chiaro e corretto -Saper leggere e comprendere vari tipi di testo -Saper

Dettagli

COMPETENZE Comprendere la forma e il significato di messaggi musicali espressi in varie forme e opere

COMPETENZE Comprendere la forma e il significato di messaggi musicali espressi in varie forme e opere 1 ISTITUTO COMPRENSIVO F. de Sanctis Curricolo verticale A.S. 2014/2015 2 MUSICA L educazione musicale, al pari delle altre discipline, ha l obiettivo di educare alla cittadinanza, in linea con le nuove

Dettagli

IL CURRICOLO PER LA SCUOLA PRIMARIA

IL CURRICOLO PER LA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORMIO Piazza V Alpini, 5-23032 Bormio (SO) - Tel. e fax: 0342/901467 e-mail: SOIC822007@istruzione.it IL CURRICOLO PER

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE Scuola Primaria Anno Scolastico 2012-2013

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ARTE E IMMAGINE Scuola Primaria Anno Scolastico 2012-2013 ARTE E IMMAGINE Anno Scolastico 2012-2013 Finalità educativa Analisi situazione iniziale della classe Obiettivi di apprendimento Esprimersi e comunicare sperimentare e utilizzare strumenti e tecniche diverse

Dettagli