CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA E SPORT 2013 TRIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE e PRIMO BIENNIO UNIVERSITARIO BIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA E SPORT 2013 TRIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE e PRIMO BIENNIO UNIVERSITARIO BIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE"

Transcript

1 Corso di Laurea in Fisica Università degli Studi di Torino Società Astronomica Italiana Associazione Subalpina Mathesis Dipartimento di Matematica Università degli Studi di Torino Istituto Nazionale di Astrofisica Osservatorio Astronomico di Torino Comune di Bard (Aosta) CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA E SPORT 2013 TRIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE e PRIMO BIENNIO UNIVERSITARIO BIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE 14 luglio 21 luglio 2013 Luogo di Svolgimento: BARD (AO)

2 PRESENTAZIONE Cenni Storici

3 Il Comune di Bard è un bellissimo Borgo medievale, situato a 381 metri s.l.m. il cui fondo valle è lambito dalle acque rapide della Dora Baltea. Sulla sommità delle rocce spicca imponente il celebre Forte militare le cui fondamenta risalgono all epoca Romana. La peculiarità del Borgo sono gli edifici di rara bellezza tutti degni di visita. Il Comune di Bard, situato a 47 Km da Aosta e a 22 Km da Ivrea, ha una superficie di poco più di 3 Kmq. I suoi abitanti sono circa 160. Il suo nucleo principale è posto in una stretta gola tra lo sperone roccioso su cui sorge il Forte e la montagna incombente, mentre l abitato Jacquemet occupa la parte inferiore del Borgo fino ad allinearsi lungo la Statale n. 26, costeggiante la sponda sinistra della Dora Baltea. Occorre invece inerpicarsi per una ripida mulattiera per raggiungere l abitato di Nissert; altre due frazioni, la Crous e Albard, sono accessibili per carrozzabile da Donnas; ai confini con quest ultimo comune si trova la località San Giovanni. La storia di Bard appare strettamente intrecciata con quella del suo Forte a cui si accede dalla sommità del paese per una salita tortuosa. Esso venne costruito dai Signori di Bard nella prima metà del secolo XI, soprattutto per esigere diritti di pedaggio in un luogo dove già Salassi e Romani ebbero fortificazioni. Nel 1242 la ribellione di Ugo di Bard decretò la suddivisione della Signoria in due parti; una, tra cui Bard e il suo Forte, fu inglobata nei domini diretti dei Savoia e l altra restò in mano ai Signori di Pont-Saint-Martin, eredi diretti dei Bard. A partire da questa data il territorio di Bard venne affidato a successivi castellani, rappresentanti del potere dei Conti di Savoia.

4 GRUPPO DI RIFERIMENTO SCIENTIFICO Prof. Michele Maoret Direttore Generale del Campus Docente di Matematica e di Fisica, membro della Società Italiana di Meccanica Celeste e Astrodinamica (Dipartimento di Matematica Università di Roma Tor Vergata) e della Società Italiana di Storia delle Matematiche (Dipartimento di Matematica-Università di Torino) Prof.ssa Donatella Crosta Direttore Scientifico del Campus Docente di Fisica Prof.ssa Wanda Alberico Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Fisica- Università degli Studi di Torino Prof.ssa Daniela Marocchi Vice Presidente Corso studi di Fisica e responsabile PNLS,( Progetto Nazionale lauree Scientifiche) Settore Fisica dell Università degli Studi di Torino. Prof. Marcello Schiara Dipartimento di Idraulica, Trasporti e Infrastrutture civili del Politecnico di Torino Prof. Piero Galeotti - Dipartimento di Fisica dell Università degli Studi di Torino. Prof.ssa Daniela Romagnoli - Dipartimento di Matematica dell Università degli Studi di Torino. Prof. Alberto Cora Responsabile Relazioni Pubbliche Istituto Nazionale Astrofisica (INAF)- Osservatorio Astrofisico di Torino Prof. Luca Zangrilli Ricercatore Istituto Nazionale Astrofisica (INAF)-Osservatorio Astrofisico di Torino Prof.ssa Barbara Balmaverde Ricercatrice Istituto Nazionale Astrofisica (INAF) di Torino Prof.ssa Gemma Ghigo Docente di Matematica e Fisica Prof.ssa Franca Rossetti Docente di Matematica Applicata iscritta a Mathesis Nazionale e a SISM ( Società Italiana Storie delle Matematiche) Prof.ssa Cavagna Anastasia Docente di Matematica, collabora a progetti didattici promossi dal Dipartimento di Matematica dell Università di Torino. Prof. Andrea Audrito docente di Matematica e Fisica Prof. Angelo Merletti docente di Matematica e Fisica Prof. Marco Genovese Responsabile del Quantum Optics Research Program- INRIM - Torino Ing. D Aniello Giovanni Docente di Elettronica, Osservatore INVALSI, Ingegnere Elettronico in ambito dei sistemi automatici a microcontrollore. Prof. Fabrizio Piacentini - Ricercatore INRIM nel Quantum Optics Research Program. COLLABORATORI UNIVERSITARI Niccolò Dal Masso - Laureando in Matematica Università degli Studi di Torino e studente della Scuola degli Studi Superiori dell Università di Torino Antonio Chiarelli - Laureando in Ingegneria Elettrica - Politecnico di Torino

5 GRUPPO DI RIFERIMENTO SPORTIVO dott. Lolletti Luca Direttore Sportivo del Campus Dottore Magistrale in "Scienze e Tecniche dello Sport e dell Allenamento" e Dottore in "Scienze Motorie e Sportive" presso l Università degli Studi di Torino. Per anni, assistente e tutor presso la facoltà di Scienze Motorie di Torino. Autore del libro "Allenarsi in Acqua" (Elika Editrice). Docente e fondatore di "Crazy 4 Water" - scuola di formazione per il Fitness. "Presenter" in molteplici manifestazioni fitness nazionali e all estero. È inoltre chinesiologo, idrochinesiologo e Personal Trainer in diversi centri fitness in Torino. dott. Matteo Bergamaschini Laureato in Scienze e Tecnologie Alimentari presso l Università Statale di Milano, è Preparatore Atletico, Nutrizionista e Personal Trainer di Campioni Nazionali in varie discipline sportive. dott. Luigi Casorelli Laureato in Scienze Motorie e Sportive presso l Università degli Studi di Torino, ha conseguito i seguenti brevetti e specializzazioni: Istruttore di Mountain Bike (Titolo Regione Piemonte), Istruttore nuoto F.I.N. (1 e 2 Livello), membro della G.U.G. F.I.N. (Gruppo Ufficiali Gara), Allenatore ed istruttore giovanile pallavolo FIPAV. CREDITI FORMATIVI Le attività formative del Campus sono seguite e verificate continuamente da docenti qualificati delle scuole superiori, dell Università, da ricercatori e professionisti nell ambito della divulgazione scientifica. Al termine del percorso, a cura del comitato scientifico, sarà rilasciato a tutti un attestato di partecipazione per il conseguimento del credito formativo per l'anno scolastico 2012/2013 ai sensi del D. M. n. 49 del 24 febbraio 2000

6 CAMPUS TRIENNIO SCUOLA SUPERIORE e BIENNIO UNIVERSITARIO

7 I DESTINATARI Gli Studenti che nell Anno Scolastico 2012/2013 hanno frequentato il TRIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE e IL PRIMO BIENNIO UNIVERSITARIO. Il Campus è strutturato in corsi e laboratori particolarmente adatti a tutti quegli studenti del III, IV e V anno della scuola secondaria superiore, orientati ad iscriversi ad un Corso di Laurea delle Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, di Economia o del Politecnico/Architettura, che vogliono affrontare gli ultimi anni delle scuole superiori con competenze più adeguate, ma anche agli studenti frequentanti il primo biennio universitario che vogliono approfondire alcuni argomenti rilevanti della Matematica e della Fisica. OBIETTIVI Affrontare preventivamente i nodi concettuali più rilevanti dell Algebra lineare e della Geometria analitica dello spazio Conoscere i fondamenti della Fisica, dell Astronomia e dell Astrofisica Acquisire un metodo di approccio alla risoluzione di problemi, argomenti in cui gli studenti iscritti al primo anno dei corsi di laurea scientifici, economici e del politecnico evidenziano maggiori difficoltà. Valutare la propria preparazione in riferimento ai contenuti matematici e fisici proposti, propedeutici a tutti i corsi di laurea scientifici, economici e del politecnico. Conoscere i principi elementari teorici e pratici per svolgere attività di osservazione astronomica Approfondire alcuni degli argomenti più rilevanti della Matematica e della Fisica, della Statistica e del Calcolo delle probabilità a completamento della propria preparazione scientifica, secondo i propri interessi e le attitudini personali

8 PROGRAMMI DEI CORSI MATEMATICA 1 (consigliato agli studenti che si iscrivono al Campus per la prima volta) Referente prof Michele Maoret Le esercitazioni saranno curate dagli studenti universitari: Dal Masso Niccolò e Chiarelli Antonio Corso con esercitazioni in aula e con applicazioni informatiche Argomenti: Vettori in R 3. Norma e distanza in R 3. Equazioni lineari. Sistemi di equazioni lineari. Le matrici. Somma di matrici e moltiplicazione per uno scalare. Prodotto tra matrici. Matrici e sistemi di equazioni lineari. Matrici a gradini. Equivalenza per righe ed operazioni elementari di riga. Matrici quadrate. Algebra delle matrici quadrate. Matrici invertibili. Spazi vettoriali e sottospazi vettoriali. Combinazioni lineari di vettori. Somme e somme dirette di sottospazi. Base e dimensioni. Dipendenza e indipendenza lineare tra vettori. Rango di una matrice. Applicazioni ad equazioni lineari. Teorema di Rouché Capelli. Applicazioni lineari. Iniettività, suriettività e biiettività. Nucleo ed immagine di un applicazione lineare. Applicazioni lineari singolari e non singolari. Matrici e applicazioni lineari. Determinante. Regola di Sarrus. Calcolo dei determinanti. Proprietà dei determinanti. Minori e complementi algebrici. Matrice aggiunta. Matrici invertibili. Applicazioni a sistemi di equazioni lineari. Autovalori e autovettori. Diagonalizzazione ed autovettori. Polinomio caratteristico. Equazione generale di una conica. Riduzione delle coniche in forma canonica. Elementi di geometria dello spazio: i piani MATEMATICA 2 Referente prof Michele Maoret Le esercitazioni saranno curate dagli studenti universitari: Dal Masso Niccolò e Chiarelli Antonio Corso con esercitazioni in aula e con applicazioni informatiche Argomenti: Funzioni in due variabili, derivate parziali e differenziabilità. Derivata direzionale. Gradiente. Piano tangente. Derivate parziali di ordine superiore. Formula di Taylor. Studio dei massimi e dei minimi relativi e dei punti di sella. Funzioni implicite. Massimi e minimi delle funzioni implicite. Massimi e minimi condizionati. Cambiamento di variabili. Concetti generali delle equazioni differenziali ordinarie - Equazioni differenziali del primo ordine e del secondo ordine - Equazioni differenziali lineari di ordine n, a coefficienti costanti - Il problema di Cauchy - Sistemi di equazioni differenziali lineari a coefficienti costanti.

9 MECCANICA STATISTICA Referente Prof. Luca Zangrilli Obbiettivo del corso e' quello di fornire le basi per lo studio di sistemi fisici complessi con l'uso dello strumento statistico. Verranno presi in esame gli esempi classici di tale disciplina, e gli elementi per una sua fondazione rigorosa. 0) Elementi di probabilita' e statistica: medie, teorema del limite centrale, funzioni di distribuzione 1) Sistemi all'equilibrio - Equipartizione dell'energia - Distribuzione dell'energia cinetica - Distribuzione barometrica - Legge di Boltzmann - Esempi e applicazioni della fisica statistica 2 ) Fondazione rigorosa della Meccanica Statistica - Spazio delle fasi - Teoremi di Liouville e Poincare' - Microstati e macrostati; distribuzione canonica e microcanonica - Entropia di un sistema 3) Meccanica statistica e Termodinamica - Interpretazione statistica dei principi della Termodinamica - Processi irreversibili - Il secondo principio e la freccia del tempo 4 ) Il corpo nero - Proprieta' della radiazione in equilibrio con la materia - Equipartizione dell'energia di un sistema di oscillatori - Soluzione di Planck e crisi della fisica classica 5) Sistemi non all'equilibrio - Processi stocastici - Esempi di studio di sistemi non all'equilibrio

10 CALCULUS Referente prof. Marcello Schiara Il Corso si propone di illustrare fenomeni che la natura e la tecnologia mostrano e entrano nella nostra vita sia per l utilizzazione che ne facciamo sia per l interesse alla conoscenza che abbiamo. Sono in rilevante numero e per la loro comprensione è solo necessario che la nostra capacità di osservazione sia adeguatamente stimolata e abbia a disposizione alcuni fondamentali strumenti di base sia della meccanica dei fluidi sia della matematica. In questo senso il Corso propone l interpretazione dei fenomeni inerenti al moto dei fluidi e alla interazione con altre realtà impiegando schemi semplici per i quali Calculus è fondamentale. La sistematica utilizzazione del teorema di Bernoulli consente di comprendere la maggior parte dei fenomeni naturali che coinvolgono il moto dei fluidi comprimibili e non comprimibili e quanto, anche vivente, li circonda. E obiettivo del Corso mostrare che il comprendere un fenomeno si raggiunge associando conoscenze diverse, non certo frammentandole. Così, ad esempio, si mostra che uccelli e aerei seguono le stesse leggi della aerodinamica ma come si coniugano la realtà di un uccello migratore che vola senza soste dall Alaska alla Nuova Zelanda attraversando l Oceano Pacifico e quella di un aereo di linea di grande autonomia che rappresenta il bus dei pendolari del villaggio globale? Come non domandarsi quale supporto assicura il teorema di Bernoulli alla indispensabile ventilazione della galleria in cui si ricovera il cane della prateria? E quale abilità utilizza il calciatore che scaglia il pallone imprimendogli traiettorie ad effetto così come fa il tennista con la racchetta? Quale la conseguenza della chiusura della turbina idraulica sul moto dell acqua che defluisce nella condotta forzata? Quale sforzo è richiesto alla sogliola che si muove in prossimità del fondo sabbioso del mare? Come si alimentano in mare molti esseri viventi che non si muovono perché ancorati al fondo o a scogli? Come si configura l aerodinamica di una auto da corsa? Quale peso può sopportare un paio di ali di uccello o di un aereo e con quale dispendio energetico? A queste e ovviamente molte altre domande il Corso si propone di dare risposte esaurienti, comprensibili ricorrendo ai fondamentali delle scienze interessate. MECCANICA QUANTISTICA Referente prof.ssa Donatella Crosta Qualsiasi oggetto del nostro mondo è composto di atomi e fotoni e quindi obbedisce alle stranissime regole della meccanica quantistica, talmente lontane dal nostro senso comune che Richard Feynman disse : penso di poter tranquillamente dire che nessuno capisce la meccanica quantistica. La crisi della fisica classica: esperimenti che precorrono la meccanica quantistica Il fallimento dei concetti familiari: esperimenti ideali di diffrazione di onde e particelle Il principio di Heisenberg. La costante di Planck Nucleo essenziale del formalismo matematico : Paradossi quantistici: il barile di polvere e il gatto di Schrődinger Collasso della funzione d onda o riduzione dello stato Correlazione quantistica o entanglement. La non separabilità

11 LABORATORIO DI FISICA SOLARE Referente Prof. Alberto Cora numero massimo di partecipanti: 30 orario delle lezioni prossimo ai mezzogiorno in modo da consentire la realizzazione di 2 esperienze. Introduzione alla fisica solare: descrizione dei principali fenomeni fisici che ne caratterizzano la struttura: nucleo, regione radiattiva, regione convettiva, fotosfera, cromosfera, corona. Fenomelogia delle attività in fotosfera e cromosfera. 1a attività di laboratorio: osservazioni ai telescopi della fotosfera (calcolo del numero di Wolf) e cromosfera. Introduzione all'analisi di dati sperimentali. 2a attività di laboratorio: costruzione di un piroeliometro e misura della costante solare. APPLICAZIONI DELLA MATEMATICA E DELLA FISICA ALLE TELECOMUNICAZIONI Referente Prof. Giovanni D Aniello 1) Cenni Storici 2) Servizi di Telecomunicazione 3) Sorgenti di informazione numerica (trasmissione dati) 4) Sorgenti di informazione analogica (segnale vocale e televisivo). Correlazioni con la Matematica: 1) Funzioni 2) Probabilità di eventi 3) Densità di probabilità 4) Correlazione Correlazioni con la Fisica: 1)Trasduttori 2) Onde elettromagnetiche Correlazioni linguistiche: 1) Linguaggio tecnico in lingua Inglese TECNOLOGIE QUANTISTICHE Referente Dr. Marco Genovese, Dr. F.Piacentini La recente possibilità di manipolare singoli atomi, singoli fotoni etc. ha permesso sia studi più approfonditi dei fondamenti della meccanica quantistica sia lo sfruttare le proprieta' della meccanica quantistica (entanglement, teorema no-cloning,...) per lo sviluppo di nuove tecnologie. Scopo di questo corso è presentare un panorama generale di questi progressi. 1) Le proprietà ed i fondamenti della meccanica quantistica: l'entanglement (approfondimenti), diseguaglianze di Bell, teorema di no-cloning 2) L'informazione quantistica: il qubit, le operazioni logiche quantistiche, il calcolatore quantistico. 3) la comunicazione quantistica: cosa non si puo' fare (comunicazione superluminale), cosa si puo' fare: teletrasporto, crittografia quantistica (protocolli principali, lo stato dell'arte)

12 PROGRAMMA GIORNALIERO DELLE LEZIONI Domenica 14 Luglio 2013 Ore 13,20 Partenza da Torino con ritrovo alla Stazione di Torino Porta Nuova, di fronte all hotel N.H Ligure angolo Corso Vittorio Emanuele II / via Nizza con Piazza Carlo Felice Ore 14,45 Arrivo a Bard Ore 15,00 Sistemazione nelle camere Ore 16,00 Inaugurazione del CAMPUS (discorso del Direttore Generale del Campus e dei Rappresentanti delle Istituzioni) Ore 16,30 LECTIO MAGISTRALIS Ore 18,30 Aperitivo di Benvenuto! Ore 20,0 Cena Inaugurale Ore 21,30 Conferenza serale all aperto I cieli perduti - prof Guido Cossard Osservazione del cielo a cura dei prof. Alberto Cora, e Luca Zangrilli (limitatamente alle condizioni meteorologiche) Le Osservazioni del cielo saranno ripetute durante la settimana, dopo lo svolgimento dei corsi serali, limitatamente alle condizioni meteorologiche Lunedì 15 luglio 2013 Ore 8,15 8,45 Colazione a buffet Ore 9,00-11,00 Corsi di Matematica: Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 11,00 11,15 Break Ore 11,15 13,00 (Ripresa delle attività didattiche) Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 13,15 Pranzo Ore 14,30-16,45 Corso di Fisica: Meccanica Statistica Ore 16,45-17,15 Coffee Break Ore 17,15-19,15 Attività Sportiva Ore 20,15 Cena Ore 21,30 23,00 Corso di Meccanica Quantistica Corso di Applicazioni della Matematica e della Fisica alle Telecomunicazioni Corso di Laboratorio di Fisica del Sole * Corso di Tecnologie Quantistiche * il corso potrà subire variazioni di orario per poter consentire la realizzazione di esperienze in presenza del sole

13 Martedì 16 luglio 2013 Ore 8,15 8,45 Colazione a buffet Ore 9,00-11,00 Corsi di Matematica: Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 11,00 11,15 Break Ore 11,15 13,00 (Ripresa delle attività didattiche) Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 13,15 Pranzo Ore 14,30-16,45 Corso di Fisica: Meccanica Statistica Ore 16,45-17,15 Coffee Break Ore 17,15-19,15 Attività Sportiva Ore 20,15 Cena Ore 21,30 23,00 Corso di Meccanica Quantistica Corso di Applicazioni della Matematica e della Fisica alle Telecomunicazioni Corso di Laboratorio di Fisica del Sole Corso di Tecnologie Quantistiche

14 Mercoledì 17 luglio 2013 Ore 8,15 8,45 Colazione a buffet Ore 9,00-11,00 WORKSHOP: LE NUOVE FRONTIERE DELLA FISICA QUANTISTICA - prof Massimo Teodorani Ore 11,00-11,15 Break Ore 11,15 12,45 Corso di Laboratorio di Fisica del Sole Ore 13,00 Pranzo Ore 14,30 16,30 WORKSHOP: LA STRUTTURA DELLA MATERIA E LE RELAZIONI CON L ASTROFISICA E LA COSMOLOGIA - prof Massimo Teodorani Ore 16,30-17,00 Coffee Break Ore 17,00-19,30 Attività Sportiva curata dal comitato sportivo del Campus: passeggiata agli Orridi di Hone oppure Tornei all aperto Ore 20,20 Cena Ore 21,30-23,00 Corso di Meccanica Quantistica Corso di Applicazioni della Matematica e della Fisica alle Telecomunicazioni Corso di Tecnologie Quantistiche CURRICULUM DEL RELATORE Il Dr. Massimo Teodorani si è laureato in Astronomia e ha successivamente conseguito il Dottorato di Ricerca in Fisica Stellare. Ha lavorato presso gli Osservatori di Bologna e Napoli e, ultimamente, presso la Stazione Radioastronomica di Medicina (CNR). A livello di ricerca operativa, si è occupato di molti tipi di eventi esplosivi in ambienti stellari e, più recentemente, della ricerca di pianeti extrasolari e di intelligenza extraterrestre. Tra i suoi interessi di ricerca attiva c è anche (e soprattutto) lo studio delle anomalie geofisiche di plasma (fenomeni luminosi anomali in atmosfera, come quello di Hessdalen in Norvegia). E autore e coautore di molte pubblicazioni sia tecniche che divulgative in argomenti di astrofisica e fisica dei fenomeni anomali. Ha insegnato Fisica come professore incaricato presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Bologna. Come divulgatore scientifico ha scritto 16 libri e svariati articoli in materia di fisica quantistica, fisica atomica e nucleare, fisica delle anomalie luminose in atmosfera, astronomia, astrofisica, bioastronomia, tecnologia aerospaziale e anche libri a carattere biografico su scienziati innovativi. Ha avuto moltissime interviste su quotidiani, riviste scientifiche, in radio e in TV. Al momento è consulente scientifico per alcuni enti di ricerca esteri, occupandosi in particolare di fisica delle anomalie e di alcune varianti del Progetto SETI. Nel suo tempo libero è compositore di musica elettronica con lo pseudonimo di Totemtag.

15 Giovedì 18 luglio 2013 Ore 8,15 8,45 Colazione a buffet Ore 9,00-11,00 Corsi di Matematica: Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 11,00 11,15 Break Ore 11,15 13,00 (Ripresa delle attività didattiche) Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 13,15 Pranzo Ore 14,30-16,45 Corso di Fisica: Meccanica Statistica Ore 16,45-17,15 Coffee Break Ore 17,15-19,15 Attività Sportiva curata dal comitato sportivo del Campus Ore 20,15 Cena Ore 21,30 22,45 Conferenza Lo studio delle anomalie in fisica: i fenomeni luminosi di Hessdalen in Norvegia. Relatore Prof Massimo Teodorani Venerdì 19 luglio 2013 Ore 8,15 8,45 Colazione a buffet Ore 9,00-11,00 Corsi di Matematica: Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 11,00 11,15 Break Ore 11,15 13,00 (Ripresa delle attività didattiche) Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 13,00 Pranzo Ore 14,30-16,45 Corso di Fisica: Meccanica Statistica Ore 16,45-17,15 Coffee Break Ore 17,15-19,15 Attività Sportiva Ore 20,15 Cena Ore 21,30 23,00 Corso di Meccanica Quantistica Corso di Applicazioni della Matematica e della Fisica alle Telecomunicazioni Corso di Laboratorio di Fisica del Sole Corso di Tecnologie Quantistiche

16 Sabato 20 luglio 2013 Ore 8,15 8,45 Colazione a buffet Ore 9,00-11,00 Corsi di Matematica: Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 11,00 11,15 Break Ore 11,15 13,00 (Ripresa delle attività didattiche) Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 13,15 Pranzo Ore 14,30-16,45 Corso di Fisica: Meccanica Statistica Ore 16,45-17,15 Coffee Break Ore 17,15-19,15 Attività Sportiva Ore 20,15 Cena Ore 21,30 23,00 Corso di Meccanica Quantistica Corso di Applicazioni della Matematica e della Fisica alle Telecomunicazioni Corso di Laboratorio di Fisica del Sole Corso di Tecnologie Quantistiche Domenica 21 luglio 2013 Ore 8,15 8,45 Colazione a buffet Ore 9,00-10,30 Corso di Fisica: Meccanica Statistica Ore 10,30 10,45 Break Ore 10,45-12,15 Corsi di Matematica: Corso di Matematica 1 Corso di Matematica 2 Corso di Calculus Ore 12,30 Consegna degli Attestati di Partecipazione e conclusione ufficiale del Campus Ore Pranzo Ore Rientro in treno/ autobus a Torino

17 SISTEMAZIONE ALBERGHIERA Al centro del Borgo medievale di Bard, è situato l'hotel Stendhal. Un moderno hotel diffuso di recentissima apertura che coniuga i moderni comfort con lo stile degli arredamenti in legno tipici delle zone montane. Gli studenti partecipanti verranno alloggiati in camere doppie e triple o in splendidi appartamenti di nuovo restauro, facenti parte della struttura alberghiera, situati a pochi metri dall hotel stesso. Il ristorante offre menù curati nella preparazione e nella scelta delle materie prime, trasformate sapientemente, per preparare piatti sia di tipo internazionale che tipici valdostani. Hotel Stendhal Piazza Cavour 1-3, Bard (AO) Tel/Fax INFORMAZIONI - Sito ufficiale - Per informazioni sugli aspetti organizzativi e scientifici : Direttore generale prof. Michele Maoret oppure Direttore scientifico prof.ssa Donatella Crosta - Per informazioni sugli aspetti amministrativi (quota di partecipazione ) : sig Gabriele Bartesaghi presso Agenzia Keluar, Via Assietta 16/B, Torino, telefono 011/ , fax 011/ QUOTA DI PARTECIPAZIONE La quota di partecipazione al CAMPUS DI MATEMATICA FISICA e SPORT 2013 (triennio e biennio universitario) dal 14 luglio al 21 luglio 2013 è di 485,00 e comprende: Viaggio in autobus privato da Torino a Bard (e ritorno) Pensione completa Coffe Break pomeridiani Tutte le attività didattiche, conferenze, attività di divulgazione scientifica, laboratori, attività sportive Materiale didattico preparato dai docenti Copertura di Polizza Assicurativa - Responsabilità Civile per tutta la permanenza di ogni partecipante

18 ISCRIZIONE PER ISCRIVERSI OCCORRE SEGUIRE LA SEGUENTE PROCEDURA: 1 passo Contattare il sig Gabriele Bartesaghi presso Agenzia Keluar, Via Assietta 16/B, Torino, telefono 011/ per conoscere la disponibilità dei posti 2 passo Effettuare il bonifico bancario di 485,00 euro entro il 5 giugno 2013: Causale del bonifico: Quota adesione Campus di Matemtica Fisica e Sport 2013-TRIENNIO Beneficiario: Keluar srl Banco Popolare Ag. Via Assietta Torino Codice Abi Codice Cab c/c Cin J IBAN IT 67 J passo Inviare per fax all Agenzia Keluar: il modulo d iscrizione compilato in tutte le sue parti copia della ricevuta di bonifico effettuato al numero di fax 011/ (Agenzia Keluar, Via Assietta 16/B, Torino, telefono 011/ , fax 011/ ,

19 Modulo d iscrizione al CAMPUS di MATEMATICA FISICA E SPORT 2013 Triennio Biennio Universitario Cognome: Nome:.. Luogo di nascita:..(provincia) Data di nascita: Età: Residenza: via...n... Città:. CAP Telefono:. Cellulare:. Scuola di provenienza:... Codice Fiscale: Indicare eventuali allergie o diete alimentari.. Scelta dei Corsi Riportare per esteso il corso scelto del mattino ed il corso scelto della sera): N.B. Per ogni gruppo indicare al max 2 scelte, in ordine di preferenza!!! - Corsi del mattino: Matematica 1, Matematica 2, Calculus: 1 ) 2 ) - Corsi della sera: Meccanica Quantistica, Tecnologia Quantistica, Fisica del Sole, Applicazioni della Matematica e della Fisica alle Telecomunicazioni 1 ) 2 ). Autorizzo l uso di eventuali immagini, fotografie o video per scopi pubblicitari Firma., Data. Spazio riservato alla famiglia dello studente partecipante al Campus (solo se minorenne) Il sottoscritto.. genitore dello studente.. autorizza la permanenza del proprio figlio al Campus di Matematica Fisica e Sport 2013 Triennio-Bard (AO) e autorizza l uso di eventuali immagini, fotografie o video per scopi pubblicitari Firma genitore. Informativa ai sensi della Legge 675/96 Il Campus di Matematica Fisica e Sport in collaborazione con l agenzia organizzatrice, in qualità di titolare del trattamento, garantisce la massima riservatezza dei dati lei forniti: Le informazioni verranno utilizzate nel rispetto della legge 675/96, al solo scopo di promuovere future e analoghe iniziative. In ogni momento, potrà avere accesso ai Suoi dati e chiederne la modifica o la cancellazione

20 CAMPUS BIENNIO SCUOLA SUPERIORE

21 I DESTINATARI Gli Studenti che nell Anno Scolastico 2012/2013 hanno frequentato la prima o la seconda classe del BIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE OBIETTIVI Approfondire con docenti universitari e di scuola superiore gli aspetti più rilevanti dell Algebra e della Geometria Conoscere i fondamenti dell Astronomia e dell Astrofisica Conoscere i principi elementari teorici e pratici per svolgere attività di osservazione astronomica Conoscere i fondamenti del Calcolo delle Probabilità e della Statistica, svolgendo attività di laboratorio anche all aperto per verificare direttamente gli aspetti teorici appresi Ampliare la propria preparazione scientifica nei Laboratori pomeridiani di matematica e di fisica, secondo i propri interessi e attitudini personali Acquisire un metodo di approccio alla risoluzione di problemi Conoscere lo sviluppo storico delle idee matematiche e fisiche che hanno fatto la storia dell umanità Acquisire la consapevolezza dell esistenza di problemi generali non ancora risolti Valutare la propria preparazione in riferimento ai contenuti matematici e fisici proposti Confrontarsi con i propri coetanei attraverso attività ludico-scientifiche Stringere nuove amicizie, comprendendo l importanza della collaborazione

22 PROGRAMMA DEI CORSI L ALGEBRA DI TARTAGLIA prof.ssa Anastasia Cavagna Il linguaggio degli insiemi : insiemi, operazioni tra insiemi, sottoinsiemi e insieme delle parti. Ricoprimenti e partizioni di un insieme. Le combinazioni semplici di n oggetti a k a k e i coefficienti binomiali. Numeri famosi : i numeri di Fibonacci, di Catalan, di Stirling e di Bell... (contano rispettivamente i conigli, le triangolazioni del pentagono e le strette di mano, le partizioni di un insieme finito in k parti, tutte le possibili partizioni di un insieme finito ). Il triangolo di Tartaglia e le sue proprietà, in particolare i suoi legami con i numeri di Fibonacci, di Catalan e con l insieme delle parti di un insieme finito. I contributi di Tartaglia alla teoria delle equazioni algebriche: storia della formula risolutiva dell equazione cubica, oggi nota come formula di Cardano-Tartaglia e oggetto di feroci disfide matematiche I SEGRETI DEL COSMO prof.ssa Barbara Balmaverde L'Universo si apre sotto i nostri occhi tutte le volte che alziamo lo sguardo al cielo. I segreti che vi sono nascosti sono davanti a noi, alla portata della nostra curiosità, e non dobbiamo andare in cerca in luoghi reconditi e lontani. Gli astronomi hanno cominciato a leggere questi segreti dalla notte dei tempi e oggi sono in grado di spiegare qualcosa sula vita dei corpi celesti e dell'universo stesso. Per seguire la strada degli astronomi in un modo quantitativo, e' sufficiente una conoscenza di base della fisica e degli strumenti matematici a livello di algebra e geometria del primo biennio della scuola superiore. Come noto a tutti, le costellazioni sono delle rappresentazioni di comodo degli astronomi per potersi orientare in cielo e avere dei punti di riferimento. E' con questo spirito che verrà proposto un viaggio nei segreti del cosmo, passando attraverso le costellazioni. I temi che varranno trattati saranno: L orientamento in cielo. Il nostro Sistema Solare. Nascita ed evoluzione delle stelle. La misura dell'universo. L'astrofisica extragalattica. Nuove prospettive cosmologiche Nel corso delle lezioni verrà dato rilievo all'osservazione del cielo, così da essere in grado di saper distinguere gli oggetti più interessanti. Quando ci saranno le condizioni favorevoli verranno proposte serate osservative a occhio nudo e con telescopi amatoriali. I FRATTALI NELL ARTE, NELLA NATURA, NELL UNIVERSO prof.ssa Gemma Ghigo 1) Scienza e Arte: due modi complementari di porsi in relazione con la realtà naturale. Le costruzioni di Gaudì e i disegni di Escher. Gli insiemi di Julia e il cardioide di Mandelbrot. 2) Nel mistero di un numero il segreto della bellezza. Dalle equazioni agli algoritmi. Nelle iterazioni al computer i segreti delle forme della natura. 3) Dalle curve mostruose alla bellezza dei frattali. I frattali nascono da funzioni matematiche e sono belli come opere d arte. 4) Nasce una nuova geometria per parlare di nuvole. Il linguaggio della geometria frattale, la vita e il mondo della natura. 5) Caos fisico e caos matematico. Le leggi del disordine. 6) La geometria della turbolenza e l effetto farfalla. La distribuzione delle galassie: dalle spirali al modello frattale. L universo di Mandelbrot.

CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA E SPORT 2013 TRIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE e PRIMO BIENNIO UNIVERSITARIO BIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE

CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA E SPORT 2013 TRIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE e PRIMO BIENNIO UNIVERSITARIO BIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE Corso di Laurea in Fisica Università degli Studi di Torino Società Astronomica Italiana Associazione Subalpina Mathesis Dipartimento di Matematica Università degli Studi di Torino Istituto Nazionale di

Dettagli

CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA E SPORT 2013 TRIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE e PRIMO BIENNIO UNIVERSITARIO BIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE

CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA E SPORT 2013 TRIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE e PRIMO BIENNIO UNIVERSITARIO BIENNIO SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE Corso di Laurea in Fisica Università degli Studi di Torino Società Astronomica Italiana Associazione Subalpina Mathesis Dipartimento di Matematica Università degli Studi di Torino Istituto Nazionale di

Dettagli

CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA e SPORT 2012 Triennio della Scuola Superiore

CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA e SPORT 2012 Triennio della Scuola Superiore Corso di Laurea in Fisica Università degli Studi di Torino Comune di Bard (Aosta) Istituto Nazionale di Astrofisica Osservatorio Astronomico di Torino Associazione Subalpina Mathesis Dipartimento di Matematica

Dettagli

University Summer School. University Summer Sport 2012. Palazzo Olimpico di Bardonecchia (TO)

University Summer School. University Summer Sport 2012. Palazzo Olimpico di Bardonecchia (TO) University Summer School Corso di Laurea in Fisica Università degli Studi di Torino University Summer Sport 2012 Palazzo Olimpico di Bardonecchia (TO) 7 luglio 14 luglio 2012 Un Grande Evento Sportivo

Dettagli

CAMPUS ESTIVO Matematica, Fisica e Sport 2010

CAMPUS ESTIVO Matematica, Fisica e Sport 2010 Corso di Laurea in Fisica Università degli Studi di Torino Associazione Università degli Studi di Torino per l Insegnamento della Fisica Associazione Subalpina Mathesis Comune di Bard Ordine degli Architetti

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE SCIENTIFICA PER LA PREPARAZIONE DEI TEST UNIVERSITARI

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE SCIENTIFICA PER LA PREPARAZIONE DEI TEST UNIVERSITARI SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE SCIENTIFICA PER LA PREPARAZIONE DEI TEST UNIVERSITARI Il Campus MFS forte della propria esperienza consolidatasi in questi anni con risultati più che soddisfacenti per il numero

Dettagli

CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA e SPORT 2012 BIENNIO della Scuola Superiore

CAMPUS DI MATEMATICA, FISICA e SPORT 2012 BIENNIO della Scuola Superiore Corso di Laurea in Fisica Università degli Studi di Torino Comune di Bard (Aosta) Istituto Nazionale di Astrofisica Osservatorio Astronomico di Torino Associazione Subalpina Mathesis Dipartimento di Matematica

Dettagli

CAMPUS INVERNALE DI ASTROFISICA, RELATIVITA e MATEMATICA

CAMPUS INVERNALE DI ASTROFISICA, RELATIVITA e MATEMATICA Corso di Laurea in Fisica Università degli Studi di Torino Comune di Bard (Aosta) Istituto Nazionale di Astrofisica Osservatorio Astronomico di Torino Associazione Subalpina Mathesis Dipartimento di Matematica

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE SCIENTIFICA PER LA PREPARAZIONE

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE SCIENTIFICA PER LA PREPARAZIONE CORSO di LAUREA in FISICA COMUNE DI BARD (AOSTA) SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE SCIENTIFICA PER LA PREPARAZIONE ai test di ammissione alle Facoltà/Corsi di Laurea di: Medicina, Veterinaria, Fisioterapia, Scienze

Dettagli

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt.

FOTO. Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali. Lauree magistrali. Servizio orientamento. Brescia a.a. 2014-2015. www.unicatt. Percorsi Formativi Facoltà di Scienze XXXXX matematiche, fisiche e naturali Servizio orientamento FOTO Brescia - Via Trieste, 17 Scrivi a orientamento-bs@unicatt.it Telefona al numero 030 2406 246 Siamo

Dettagli

SCUOLA DI FISICA E VELA 2016

SCUOLA DI FISICA E VELA 2016 SCUOLA DI FISICA E VELA 2016 La Scuola di Formazione Scientifica Lagrange di Torino che coordina da un decennio i Campus di Matematica Fisica Astrofisica e Nuove Tecnologie a Torino, in collaborazione

Dettagli

CAMPUS INVERNALE. Matematica Fisica Astrofisica e Nuove Tecnologie. Per studenti del BIENNIO e del TRIENNIO della Scuola Superiore. Edizione 2015-2016

CAMPUS INVERNALE. Matematica Fisica Astrofisica e Nuove Tecnologie. Per studenti del BIENNIO e del TRIENNIO della Scuola Superiore. Edizione 2015-2016 Edizione 2015-2016 Corso di Laurea in Fisica CAMPUS INVERNALE Matematica Fisica Astrofisica e Nuove Tecnologie Per studenti del BIENNIO e del TRIENNIO della Scuola Superiore PRIMA SESSIONE dal 18 al 20

Dettagli

CAMPUS ESTIVO di MATEMATICA FISICA E SPORT

CAMPUS ESTIVO di MATEMATICA FISICA E SPORT Corso di Laurea in Fisica Università degli Studi di Torino Associazione Subalpina Mathesis Dipartimento di Matematica Università degli Studi di Torino Istituto Nazionale di Astrofisica Osservatorio Astronomico

Dettagli

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti. Meccanica

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti. Meccanica Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti Meccanica MODULO 1. MOTI ROTATORI 1. Cinematica dei moti rotatori: periodo, frequenza, velocità

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO CORSO DI LAUREA ON LINE IN INGEGNERIA INFORMATICA ESAME DI FISICA

POLITECNICO DI MILANO CORSO DI LAUREA ON LINE IN INGEGNERIA INFORMATICA ESAME DI FISICA 1 POLITECNICO DI MILANO CORSO DI LAUREA ON LINE IN INGEGNERIA INFORMATICA ESAME DI FISICA Per ogni punto del programma d esame vengono qui di seguito indicate le pagine corrispondenti nel testo G. Tonzig,

Dettagli

PLS Fisica Progetto Lauree Scientifiche

PLS Fisica Progetto Lauree Scientifiche Università di Palermo PLS Fisica Progetto Lauree Scientifiche Corsi di Laurea in Fisica Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Università degli Studi di Palermo 1 Laurea triennale in Scienze

Dettagli

Corso di Alta Formazione CTI LA CO-GENERAZIONE DISTRIBUITA A COMBUSTIBILE FOSSILE E/O RINNOVABILE

Corso di Alta Formazione CTI LA CO-GENERAZIONE DISTRIBUITA A COMBUSTIBILE FOSSILE E/O RINNOVABILE Corso di Alta Formazione CTI LA CO-GENERAZIONE DISTRIBUITA A COMBUSTIBILE FOSSILE E/O RINNOVABILE Coordinatori Scientifici: Prof. M. Bianchi e Prof. P. R. Spina Con il patrocinio di Milano, 9 10 e 11 Febbraio

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DOCENTE PROF./ PROF.SSA LORETTA BETTINI MATERIA DI INSEGNAMENTO MATEMATICA CLASSE IVB I.T.T. Finalità formative Nel corso del triennio superiore

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2001/2002 Corso di laurea in MATEMATICA APPLICATA Classe 32 : Scienze Matematiche NUOVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA Le novità contenute

Dettagli

MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI.

MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI. MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI. Classi prime Gli insiemi con relative operazioni Operazioni ed espressioni

Dettagli

Nell ambito dei vari corsi caratterizzanti l indirizzo saranno promosse attività di gruppo e seminariali.

Nell ambito dei vari corsi caratterizzanti l indirizzo saranno promosse attività di gruppo e seminariali. Indirizzi Laurea Magistrale in Matematica INDIRIZZO di LOGICA MATEMATICA L indirizzo logico si propone un duplice obiettivo: 1) la formazione di un laureato in grado di affrontare problemi di natura combinatoriale,

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE G. BRUNO - R. FRANCHETTI

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE G. BRUNO - R. FRANCHETTI ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE G. BRUNO - R. FRANCHETTI Liceo Scientifico G. Bruno Liceo Ginnasio R. Franchetti Sede: via Baglioni n. 26 - Succursale: Corso del Popolo n. 82 30173 VENEZIA-MESTRE Tel.

Dettagli

Anno scolastico 2015/2016

Anno scolastico 2015/2016 Tel. 0124/45.45.11 - Fax 0124/45.45.45 Cod. Fisc. 85502120018 E-mail: segreteria@istitutomoro.it URL: www.istitutomoro.it ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Fisica Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...1 1. Obiettivi specifici del corso...1 2. Risultati di apprendimento

Dettagli

Il COMITATO SPORTIVO del Campus MFS presenta:

Il COMITATO SPORTIVO del Campus MFS presenta: Il COMITATO SPORTIVO del Campus MFS presenta: PRIMO CORSO IN ITALIA DI FORMAZIONE SCIENTIFICA E SPORTIVA PER STUDENTI DI SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE GENNAIO - MAGGIO 2014 DESCRIZIONE DEL PROGETTO Per la

Dettagli

SESTRIERE 14/17 DICEMBRE 2008

SESTRIERE 14/17 DICEMBRE 2008 SESTRIERE 14/17 DICEMBRE 2008 La Direzione Generale dell Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, la Conferenza Permanente dei Coordinatori di Educazione fisica e Sportiva e l UTS-EMFS 66 Martiri

Dettagli

SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA 2008 A SAINT-BARTHÉLEMY OBIETTIVO PIANETA TERRA 28 LUGLIO 1 AGOSTO 2008

SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA 2008 A SAINT-BARTHÉLEMY OBIETTIVO PIANETA TERRA 28 LUGLIO 1 AGOSTO 2008 SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA 2008 A SAINT-BARTHÉLEMY OBIETTIVO PIANETA TERRA 28 LUGLIO 1 AGOSTO 2008 Da lunedì 28 luglio a venerdì 1 agosto 2008 si terrà a Lignan, frazione del Comune di Nus (AO), la tradizionale

Dettagli

I.T.G. <> Battipaglia (SA) PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CORSO SERALE SIRIO RELAZIONE

I.T.G. <<G.C.Gloriosi>> Battipaglia (SA) PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CORSO SERALE SIRIO RELAZIONE I.T.G. Battipaglia (SA) PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CORSO SERALE SIRIO Prof. Lucia D Aniello, CLASSI 3 A, 4 A, 5 A GEOMETRI- SIRIO RELAZIONE Premesse La programmazione è stata redatta

Dettagli

CAMPUS ESTIVO di MATEMATICA FISICA E SPORT

CAMPUS ESTIVO di MATEMATICA FISICA E SPORT Corso di Laurea in Fisica Università degli Studi di Torino Associazione Subalpina Mathesis Dipartimento di Matematica Università degli Studi di Torino Istituto Nazionale di Astrofisica Osservatorio Astronomico

Dettagli

Indice PREFAZIONE. Capitolo 5 LE LEGGI DEL MOTO DI NEWTON 58 5.1 La terza legge di Newton 58

Indice PREFAZIONE. Capitolo 5 LE LEGGI DEL MOTO DI NEWTON 58 5.1 La terza legge di Newton 58 Indice PREFAZIONE XV Capitolo 1 RICHIAMI DI MATEMATICA 1 1.1 Simboli, notazione scientifica e cifre significative 1 1.2 Algebra 3 1.3 Geometria e trigonometria 5 1.4 Vettori 7 1.5 Sviluppi in serie e approssimazioni

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Fisica dell Atmosfera e Meteorologia Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...1 1. Obiettivi specifici del

Dettagli

proposte didattiche innovative per l avviamento allo sport

proposte didattiche innovative per l avviamento allo sport La Scuola Regionale dello Sport delle Marche organizza un corso residenziale dal titolo proposte didattiche innovative per l avviamento allo sport 11 12 13 luglio 2014 c/o Hotel Villa Fornari loc. Le Calvie

Dettagli

Politecnico di Torino Corsi di Laurea a Verrès

Politecnico di Torino Corsi di Laurea a Verrès Politecnico di Torino Corsi di Laurea a Verrès formazione ricerca tecnologia innovazione DOVE SIAMO Valle d Aosta Verrès Verrès (Valle d Aosta - Italia) 391 m slm, 2.677 abitanti, 39 km da Aosta, 78 km

Dettagli

L associazione parimpari... 3. Ragione sociale e storia dell Associazione...3. Obiettivi...4. Il Consiglio di Amministrazione...4

L associazione parimpari... 3. Ragione sociale e storia dell Associazione...3. Obiettivi...4. Il Consiglio di Amministrazione...4 Associazione ONLUS parimpari La Palestra di Archimede Progetto - Scuole primarie e secondarie di I grado 2014-15 Sommario L associazione parimpari... 3 Ragione sociale e storia dell Associazione...3 Obiettivi...4

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea in Fisica

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea in Fisica UNI Università degli Studi di Camerino - Facoltà di Scienze e Tecnologie Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea in Fisica Sede: Dipartimento di Fisica, via Madonna delle Carceri 9, tel (+39) 0737

Dettagli

Università degli Studi di Milano-Bicocca. Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali

Università degli Studi di Milano-Bicocca. Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Università degli Studi di Milano-Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Magistrale in Fisica LM-17 Fisica Physics REGOLAMENTO DIDATTICO ANNO ACCADEMICO 2011/2012 Presentazione

Dettagli

Il Secondo Principio della Termodinamica di Antonio Covello

Il Secondo Principio della Termodinamica di Antonio Covello Il Secondo Principio della Termodinamica di Antonio Covello La termodinamica è il primo esempio di scienza fisica che si differenzia dalla meccanica newtoniana La sua nascita è legata allo sviluppo delle

Dettagli

OPPORTUNITA ECONOMICHE DELLA COGENERAZIONE NELLA CLIMATIZZAZIONE

OPPORTUNITA ECONOMICHE DELLA COGENERAZIONE NELLA CLIMATIZZAZIONE Giornata di Alta Formazione OPPORTUNITA ECONOMICHE DELLA COGENERAZIONE NELLA CLIMATIZZAZIONE Milano_giovedì 14 maggio 2009 Doc. 2009-002-01 Pag. 1/5 PRESENTAZIONE OBIETTIVI La cogenerazione, ovvero la

Dettagli

ENGLISH SUMMER CAMP. Learn English in Italy! dagli 8 ai 13 anni. 21 giugno al 18 luglio 2015. Pracatinat Val Chisone, Piemonte

ENGLISH SUMMER CAMP. Learn English in Italy! dagli 8 ai 13 anni. 21 giugno al 18 luglio 2015. Pracatinat Val Chisone, Piemonte ENGLISH SUMMER CAMP in italy dagli 8 ai 13 anni Pracatinat Val Chisone, Piemonte Soggiorni settimanali dal 21 giugno al 18 luglio 2015 Learn English in Italy! WEP ENGLISH SUMMER CAMP estate 2015 dagli

Dettagli

Indice generale 1 INTRODUZIONE, CINEMATICA IN DUE O TRE DIMENSIONI; VETTORI 71 DINAMICA: LE LEGGI DI NEWTON 115 MOTO: CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE 25

Indice generale 1 INTRODUZIONE, CINEMATICA IN DUE O TRE DIMENSIONI; VETTORI 71 DINAMICA: LE LEGGI DI NEWTON 115 MOTO: CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE 25 Indice generale PREFAZIONE ALLO STUDENTE TAVOLA DEI COLORI x xiv xvi 1 INTRODUZIONE, MISURE, STIME 1 1 1 La natura della scienza 2 1 2 Modelli, teorie e leggi 3 1 3 Misure ed errori; cifre significative

Dettagli

Piano di lavoro Matematica e Fisica IVD Liceo Scientifico Anno Scolastico 2012/2013

Piano di lavoro Matematica e Fisica IVD Liceo Scientifico Anno Scolastico 2012/2013 PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE CLASSE IV D LICEO SCIENTIFICO "V.IMBRIANI"- POMIGLIANO D ARCO PROF. ANNALISA MAUCIONI MATERIA: MATEMATICA E FISICA - A.S. 2012/2013 TESTO ADOTTATO: Dodero Baroncini - Manfredi:

Dettagli

CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione

CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Settore Tecnico CORSO NAZIONALE PER ALLENATORI DI TERZO GRADO Nona Edizione Stagione Sportiva 2011/2012 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando contiene le norme di ammissione

Dettagli

Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica

Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica Università Federico II, Napoli Facoltà di Scienze Corsi di Studio in Fisica I Corsi di Studio in Fisica comprendono quattro percorsi didattici. Al termine di ciascun percorso si consegue uno dei seguenti

Dettagli

Prof. Gabriele Vezzosi... Settore Inquadramento MAT03...

Prof. Gabriele Vezzosi... Settore Inquadramento MAT03... UNIVERSITÀ DEGLI STUDI Registro dell insegnamento Anno Accademico 2014/2015 Facoltà Ingegneria....................................... Insegnamento Matematica................................ Settore Mat03............................................

Dettagli

MATEMATICA AL FORTE. Comune di Bard (Ao) dal 10 al 12 aprile 2015. Per STUDENTI del biennio e del triennio della SCUOLA SUPERIORE

MATEMATICA AL FORTE. Comune di Bard (Ao) dal 10 al 12 aprile 2015. Per STUDENTI del biennio e del triennio della SCUOLA SUPERIORE MATEMATICA AL FORTE Comune di Bard (Ao) dal 10 al 12 aprile 2015 Per STUDENTI del biennio e del triennio della SCUOLA SUPERIORE Lettera del Direttore La montagna è come una poesia: suscita sentimenti diversi

Dettagli

23/04/2014. ORGANIZZAZIONE: ASD A.S.P.E.A PADOVA ONLUS tel./fax: 049/8934777 e-mail: info@aspeapadova.it

23/04/2014. ORGANIZZAZIONE: ASD A.S.P.E.A PADOVA ONLUS tel./fax: 049/8934777 e-mail: info@aspeapadova.it 746 A TUTTE LE SOCIETÀ FISDIR INTERESSATE E, P.C. AL REFERENTE TECNICO NAZIONALE DI DISCIPLINA AI DELEGATI REGIONALI FISDIR 23/04/2014 OGGETTO: 6 CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO DI ATLETICA LEGGERA FISDIR

Dettagli

Torneo Lanterna Volley Pallavolo giovanile Genova 27-28 Dicembre Categoria Under 13 femminile

Torneo Lanterna Volley Pallavolo giovanile Genova 27-28 Dicembre Categoria Under 13 femminile IN COLLABORAZIONE CON AACV LANTERNA VOLLEY E A.S.D.POLCEVERA FITNESS E SPORT NUOVA LOCATION... NUOVE PALESTRE... VI ASPETTA UNA NUOVA GRANDE EDIZIONE Torneo Lanterna Volley Pallavolo giovanile Genova 27-28

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016

Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016 Corso di Laurea Magistrale Interateneo in Fisica Manifesto degli Studi A.A. 2015/2016 Indice: Premessa, Borse di studio, Internazionalizzazione 1) Titoli accademici 2) Requisiti di ammissione 3) Periodo

Dettagli

OTTOBRE SCIENZA. Torino, 6-14 ottobre 2007. comunicato stampa

OTTOBRE SCIENZA. Torino, 6-14 ottobre 2007. comunicato stampa OTTOBRE SCIENZA Torino, 6-14 ottobre 2007 comunicato stampa Decine di esperimenti scientifici eseguibili dal vivo, mostre interattive, conferenze, workshop ed una lezione-spettacolo: Ottobre Scienza nasce

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE ABILITANTE ALL INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA

LAUREA MAGISTRALE ABILITANTE ALL INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA 4 LAUREA MAGISTRALE ABILITANTE ALL INSEGNAMENTO NELLA SCUOLA DELL INFANZIA E NELLA SCUOLA PRIMARIA È stabilito un percorso quinquennale abilitante per la formazione dei docenti della scuola dell infanzia

Dettagli

Corso modulare di formazione BIOLOGIA-FISIOLOGIA MODELLISTICA DELLA NUTRIZIONE UMANA

Corso modulare di formazione BIOLOGIA-FISIOLOGIA MODELLISTICA DELLA NUTRIZIONE UMANA FORMAZIONE PERMANENTE Corso modulare di formazione BIOLOGIA-FISIOLOGIA MODELLISTICA DELLA NUTRIZIONE UMANA Direttore scientifico: Prof. Giuseppe Bertoni Direttore del corso: Prof. Pietro Marco Boselli

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA SCIENZE INTEGRATE FISICA Classi 1AP (L. Stroppa S. Bani) 1BP (L. Buono P. Ramundo) A.S.

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA SCIENZE INTEGRATE FISICA Classi 1AP (L. Stroppa S. Bani) 1BP (L. Buono P. Ramundo) A.S. !" #$%&'((&) #$%&!*(& #+#,-$%./$$011 e-mail: 23$4$23$&$/& sito: 555&$23$&$/& pec: 6*47(&*08$& Note Il presente documento va inviato in formato elettronico all indirizzo piani.lavoro@majorana.org a cura

Dettagli

Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e naturali. CFU = 3 9 incontri di 3 ore. del Corso di Studio Obiettivi formativi del corso

Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e naturali. CFU = 3 9 incontri di 3 ore. del Corso di Studio Obiettivi formativi del corso Allegato A al Bando per la partecipazione al progetto sperimentale di orientamento e formazione per l iscrizione all Università I Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Facoltà di Scienze Matematiche,

Dettagli

GUIDA BREVE DI FACOLTA - CORSI DI LAUREA IN FISICA A.A. 2003-2004

GUIDA BREVE DI FACOLTA - CORSI DI LAUREA IN FISICA A.A. 2003-2004 GUIDA BREVE DI FACOLTA - CORSI DI LAUREA IN FISICA A.A. 2003-2004 Nell A.A. 2003/2004 viene attivato presso la Facolta di Scienze il Corso di Laurea Triennale in Fisica, al quale è possibile l iscrizione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE. Indirizzo: ITC. Anno scolastico Materia Classi 2012 2013 MATEMATICA Terze

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE. Indirizzo: ITC. Anno scolastico Materia Classi 2012 2013 MATEMATICA Terze PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Indirizzo: ITC Anno scolastico Materia Classi 22 23 MATEMATICA Terze. Competenze al termine del percorso di studi Padroneggiare il linguaggio formale e i procedimenti

Dettagli

FISICA E PROBABILITÀ, UNA LUNGA STORIA

FISICA E PROBABILITÀ, UNA LUNGA STORIA ASSOCIAZIONE PER L INSEGNAMENTO DELLA FISICA Associazione qualificata come soggetto riconosciuto per la formazione del personale della scuola (art. 66 del vigente C.C.N.L. e art. 2 e 3 della Direttiva

Dettagli

CORSO di SPECIALIZZAZIONE PER PREPARATORE FISICO DELLA PALLAVOLO Terza Edizione

CORSO di SPECIALIZZAZIONE PER PREPARATORE FISICO DELLA PALLAVOLO Terza Edizione FIPAV Centro Qualificazione Nazionale CORSO di SPECIALIZZAZIONE PER PREPARATORE FISICO DELLA PALLAVOLO Terza Edizione Stagione Sportiva 2006/2007 BANDO DI AMMISSIONE Il presente Bando contiene le norme

Dettagli

COMUNE DI ACQUI TERME

COMUNE DI ACQUI TERME COMUNE DI ACQUI TERME CORSO DI ITALIANO PER RUSSI IMPARA L ITALIANO AD ACQUI TERME L Italia intrattiene con la Russia un partenariato basato su interdipendenza e interessi comuni. Negli ultimi anni le

Dettagli

QUESTO ENTE NAZIONALE organizza PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016 UN CORSO NAZIONALE DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE A TARVISIO (UD) 24-29 GENNAIO 2016

QUESTO ENTE NAZIONALE organizza PER L ANNO SCOLASTICO 2015/2016 UN CORSO NAZIONALE DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE A TARVISIO (UD) 24-29 GENNAIO 2016 ANPEFSS CULTURA e SPORT Ente Nazionale per la Formazione e l Aggiornamento dei Docenti Qualificato dal Ministero Istruzione Università e Ricerca ai sensi della Direttiva n. 90/2003-Decreto MIUR 31 Maggio

Dettagli

GESTIONE E TECNICA DELLE ASSICURAZIONI

GESTIONE E TECNICA DELLE ASSICURAZIONI GESTIONE E TECNICA DELLE ASSICURAZIONI GETA Corso di perfezionamento Università Cattolica del Sacro Cuore Milano, 10 marzo - 30 giugno 2006 DIREZIONE SCIENTIFICA: prof. Fausto Mignanego ordinario di Matematica

Dettagli

SEMINARIO DI MEDICINA COMPORTAMENTALE: PSICOPATOLOGIA DEL CANE E DEL GATTO

SEMINARIO DI MEDICINA COMPORTAMENTALE: PSICOPATOLOGIA DEL CANE E DEL GATTO Asssociazione Veterinari SEMINARIO DI MEDICINA COMPORTAMENTALE: PSICOPATOLOGIA DEL CANE E DEL GATTO 12-13 novembre 2011 Clinica Veterinaria, Via San Carlo 8/F 40023 Castel Guelfo di Bologna (BO) Tel. 0542670787

Dettagli

Facoltà di Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell'informazione anno accademico 2014/15 Registro lezioni del docente SPORTELLI LUIGI

Facoltà di Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell'informazione anno accademico 2014/15 Registro lezioni del docente SPORTELLI LUIGI Facoltà di Dipartimento di Ingegneria Elettrica e dell'informazione anno accademico 2014/15 Registro lezioni del docente SPORTELLI LUIGI Attività didattica ANALISI MATEMATICA [2000] Periodo di svolgimento:

Dettagli

SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA 2015 A SAINT-BARTHÉLEMY DAI QUANTI DI LUCE ALLA MISURA DELLE DISTANZE NEL COSMO 20-24 LUGLIO 2015 12^ Edizione

SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA 2015 A SAINT-BARTHÉLEMY DAI QUANTI DI LUCE ALLA MISURA DELLE DISTANZE NEL COSMO 20-24 LUGLIO 2015 12^ Edizione SCUOLA ESTIVA DI ASTRONOMIA 2015 A SAINT-BARTHÉLEMY DAI QUANTI DI LUCE ALLA MISURA DELLE DISTANZE NEL 20-24 LUGLIO 2015 12^ Edizione Da lunedì 20 a venerdì 24 luglio 2015 si terrà a Lignan, frazione del

Dettagli

SUMMER VOLLEY CAMP 2012

SUMMER VOLLEY CAMP 2012 La FIPAV Comitato provinciale di Venezia organizza il SUMMER VOLLEY CAMP 2012 JESOLO E CAVALLINO - VENEZIA SUMMER VOLLEY CAMP 2012 Vacanza sportiva suddivisa in moduli settimanali nei mesi di Giugno e

Dettagli

MATEMATICA AL FORTE. Comune di Bard (Ao) dal 10 al 12 aprile 2015. Per STUDENTI del biennio e del triennio della SCUOLA SUPERIORE

MATEMATICA AL FORTE. Comune di Bard (Ao) dal 10 al 12 aprile 2015. Per STUDENTI del biennio e del triennio della SCUOLA SUPERIORE MATEMATICA AL FORTE Comune di Bard (Ao) dal 10 al 12 aprile 2015 Per STUDENTI del biennio e del triennio della SCUOLA SUPERIORE Lettera del Direttore La montagna è come una poesia: suscita sentimenti diversi

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN. PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: FISICA CLASSI: TERZE CORSO: LICEO SCIENTIFICO AS 2014-2015 Linee generali dell insegnamento della fisica nel liceo scientifico, da indicazioni ministeriali In particolare

Dettagli

N.B: Nel corso delle lezioni saranno effettuate verifiche di apprendimento con questionari a risposta multipla.

N.B: Nel corso delle lezioni saranno effettuate verifiche di apprendimento con questionari a risposta multipla. CORSO : (cod 09208) Corso di Termografia per il conseguimento del certificato di qualifica di Livello 1 E 2. Secondo EN473/ISO 9712 Metodo Termografia Infrarosso. La nostra azienda cura la formazione e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DIDATTICA DEL CORSO DI LAUREA IN FISICA Parte Generale Università Università degli Studi di GENOVA Classe

Dettagli

Unità di Apprendimento: dalla propagazione della luce alle fibre ottiche

Unità di Apprendimento: dalla propagazione della luce alle fibre ottiche Università Cattolica del Sacro Cuore Sede di Brescia Scuola di Specializzazione per l Insegnamento Secondario Indirizzo Fisico Matematico Informatico Anno Accademico 2007-2008 Classe di abilitazione: A049

Dettagli

IL RENDIMENTO DELLE MACCHINE TERMICHE E IL SECONDO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA di Ezio Fornero

IL RENDIMENTO DELLE MACCHINE TERMICHE E IL SECONDO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA di Ezio Fornero IL RENDIMENTO DELLE MACCHINE TERMICHE E IL SECONDO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA di Ezio Fornero Contenuti: - Concetto di macchina termica - Significato di rendimento di una macchina termica - Il Postulato

Dettagli

I Modelli della Ricerca Operativa

I Modelli della Ricerca Operativa Capitolo 1 I Modelli della Ricerca Operativa 1.1 L approccio modellistico Il termine modello è di solito usato per indicare una costruzione artificiale realizzata per evidenziare proprietà specifiche di

Dettagli

Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE

Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Prof. Franca Decolle Materia matematica e fisica N.ro ore settimanali 3+3 N.ro ore complessivamente svolte Classe 3C 1. Presentazione sintetica della classe; L attività didattica

Dettagli

Curriculum Fisica della Materia

Curriculum Fisica della Materia CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERATENEO IN FISICA CLASSE DI LAUREA MAGISTRALE LM-17 PIANO DEGLI STUDI per gli studenti che si iscrivono al I anno nell a.a.2015/16 Il Corso di Laurea Magistrale Interateneo

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE DI PRIMO LIVELLO PER INSTALLATORI E MANUTENTORI DI CHIUSURE TAGLIAFUOCO E TAGLIAFUMO PRIMAVERA 2010

CORSO DI FORMAZIONE DI PRIMO LIVELLO PER INSTALLATORI E MANUTENTORI DI CHIUSURE TAGLIAFUOCO E TAGLIAFUMO PRIMAVERA 2010 CORSO DI FORMAZIONE DI PRIMO LIVELLO PER INSTALLATORI E MANUTENTORI DI CHIUSURE TAGLIAFUOCO E TAGLIAFUMO PRIMAVERA 2010 Uct Service Srl Via Ragazzi del 99, 17 38123 Trento Tel. 0461-392100 Fax 0461-392093

Dettagli

ORIENTAMENTO PERMANENTE

ORIENTAMENTO PERMANENTE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 I Edizione ORIENTAMENTO PERMANENTE Referente per l Orientamento nelle scuole Il Master è organizzato dalla LUMSA in convenzione con il Consorzio

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO. UNIVERSITA DI TORINO Facoltà di Scienze MFN CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA. Classe 32

REGOLAMENTO DIDATTICO. UNIVERSITA DI TORINO Facoltà di Scienze MFN CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA. Classe 32 REGOLAMENTO DIDATTICO UNIVERSITA DI TORINO Facoltà di Scienze MFN CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA Classe 32 Art. 1 - Denominazione e classe di appartenenza E` istituito presso l'università degli Studi di

Dettagli

E poi c è anche il resto dell Universo

E poi c è anche il resto dell Universo E poi c è anche il resto dell Universo Proposta di collaborazione ai docenti di Scienze delle ultime classi dei Licei e delle Scuole tecniche I programmi delle Scuole Superiori comprendono un ampio panorama

Dettagli

Campus Invernale Matematica Fisica Astrofisica E Nuove Tecnologie

Campus Invernale Matematica Fisica Astrofisica E Nuove Tecnologie Campus Invernale Matematica Fisica Astrofisica E Nuove Tecnologie 19-21 Dicembre 2014 Bardonecchia Da Galileo al Bosone di Higgs: Il filo conduttore di quattro secoli di scienza Wanda M. Alberico Dipartimento

Dettagli

Relazione di presentazione del progetto LABORATORIO DI ASTRONOMIA SOLARE 1)

Relazione di presentazione del progetto LABORATORIO DI ASTRONOMIA SOLARE 1) Relazione di presentazione del progetto LABORATORIO DI ASTRONOMIA SOLARE 1) LABORATORIO DI ASTRONOMIA SOLARE e un percorso di Astronomia e Fisica per la Scuola Secondaria di Primo Grado costituito da una

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Regolamento didattico del corso di studio per il conseguimento della laurea in Scienza dei Materiali. Art.1 - Norme generali...1 Art.2 - Obiettivi formativi...2 1. Obiettivi specifici del corso...2 2.

Dettagli

Grazie ai Colleghi di Geometria del Dipartimento di Matematica dell Università degli Studi di Torino per il loro prezioso contributo. Grazie al Prof.

Grazie ai Colleghi di Geometria del Dipartimento di Matematica dell Università degli Studi di Torino per il loro prezioso contributo. Grazie al Prof. A01 178 Grazie ai Colleghi di Geometria del Dipartimento di Matematica dell Università degli Studi di Torino per il loro prezioso contributo. Grazie al Prof. S.M. Salamon per tanti utili suggerimenti e

Dettagli

SUMMER SCHOOL OF ENGLISH UNIVERSITY OF SUSSEX AND UNIVERSITY OF BRIGHTON BRIGHTON 17-31 LUGLIO 2010

SUMMER SCHOOL OF ENGLISH UNIVERSITY OF SUSSEX AND UNIVERSITY OF BRIGHTON BRIGHTON 17-31 LUGLIO 2010 SUMMER SCHOOL OF ENGLISH BRIGHTON 17-31 LUGLIO 2010 Sulla base delle schede di pre-adesione pervenuteci abbiamo deciso di organizzare la Summer School di Inglese presso le Università di Brighton e Sussex

Dettagli

CENTRO SPORTIVO EDUCATIVO NAZIONALE ZOOMIMICA

CENTRO SPORTIVO EDUCATIVO NAZIONALE ZOOMIMICA ZOOMIMICA Gentili Signori, il primo corso di ZOOMIMICA suddiviso in 2 moduli si terrà all interno del centro GE.TUR. di Lignano Sabbiadoro, dal 20 al 23 luglio e dal 27 al 30 agosto 2006, indichiamo qui

Dettagli

CLASSE: 1^ CAT. E 1^ GRA

CLASSE: 1^ CAT. E 1^ GRA ITS BANDINI - SIENA MATERIA DI INSEGNAMENTO: FISICA e LABORATORIO CLASSE: 1^ CAT. E 1^ GRA In relazione alla programmazione curricolare ci si prefigge di raggiungere i seguenti obiettivi disciplinari:

Dettagli

Il COMITATO SPORTIVO del Campus MFS presenta: WEEK-END DI SCUOLA SCI E SNOWBOARD presso il Villaggio Olimpico di Sestriere 11-12-13 GENNAIO 2014

Il COMITATO SPORTIVO del Campus MFS presenta: WEEK-END DI SCUOLA SCI E SNOWBOARD presso il Villaggio Olimpico di Sestriere 11-12-13 GENNAIO 2014 n Il COMITATO SPORTIVO del Campus MFS presenta: WEEK-END DI SCUOLA SCI E SNOWBOARD presso il Villaggio Olimpico di Sestriere 11-12-13 GENNAIO 2014 Il Dipartimento Sportivo del Campus MFS organizza un coinvolgente

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI FISICA

PIANO DI LAVORO DI FISICA LICEO STATALE B. RAMBALDI L. VALERIANI ALESSANDRO DA IMOLA Sede Centrale: Via Guicciardini, n. 4 40026 Imola (BO) Liceo Classico - Scientifico - Linguistico, delle Scienze Umane e con opzione Economico

Dettagli

RIGENERAZIONE URBANA

RIGENERAZIONE URBANA IN COLLABORAZIONE CON INBAR FROSINONE CON IL PATROCINIO DI Comune di Arce SUMMER SCHOOL ARCE (FR) 30 AGOSTO - 6 SETTEMBRE 2015 RIGENERAZIONE URBANA Riqualificazione e riuso del centro storico medievale

Dettagli

PROGRAMMA DI VENERDI 13/02/09

PROGRAMMA DI VENERDI 13/02/09 Via Molino della Splua 2, 10028 Trofarello (TO) Tel. 011 649 91 41, Fax. 011 649 12 02 www.ecotarget.it e-mail: segreteria@ecotarget.it Organismo accreditato per la Formazione (Certificato n. 749/001)

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI FISICA anno scolastico 2014/2015

PIANO DI LAVORO DI FISICA anno scolastico 2014/2015 Tel. 0124/45.45.11 - Fax 0124/45.45.45 Cod. Fisc. 85502120018 E-mail: segreteria@istitutomoro.it URL: www.istitutomoro.it ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale

Dettagli

Fondamenti di Automatica

Fondamenti di Automatica Fondamenti di Automatica Analisi dei sistemi dinamici Dott. Ing. Marcello Bonfè Dipartimento di Ingegneria - Università di Ferrara Tel. +39 0532 974839 E-mail: marcello.bonfe@unife.it pag. 1 Analisi dei

Dettagli

INTERNATIONAL RESEARCH INSTITUTE FOR ARCHAEOLOGY AND ETHNOLOGY

INTERNATIONAL RESEARCH INSTITUTE FOR ARCHAEOLOGY AND ETHNOLOGY E INTERNATIONAL RESEARCH INSTITUTE FOR ARCHAEOLOGY AND ETHNOLOGY E TECNART CON IL PATROCINIO DI ORGANIZZANO IL WORKSHOP: IRIAE E TECNART: UNA BREVE PRESENTAZIONE L' è un'organizzazione internazionale No

Dettagli

U N I F E. http://www.unife.it/dipartimento/ingegneria. Dipartimento di Ingegneria di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico

U N I F E. http://www.unife.it/dipartimento/ingegneria. Dipartimento di Ingegneria di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico Dipartimento di Ingegneria di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico via Saragat 1 44122, Ferrara url:www.unife.it/dipartimento/ingegneria telefono: 0532.974800 Direttore: prof. Giorgio Vannini Offerta Formativa:

Dettagli

Summer School 2016 sulle scienze della vita Ottava edizione

Summer School 2016 sulle scienze della vita Ottava edizione Summer School 2016 sulle scienze della vita Ottava edizione La Fondazione Golinelli propone per l ottavo anno consecutivo la Summer School sulle scienze della vita, organizzata nell ambito dell area progettuale

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE. B.Pascal Roma

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE. B.Pascal Roma Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE B.Pascal Roma Anno Scolastico 2012-201 PIANO DI LAVORO DELLE CLASSI PRIME MATERIA: Scienze Integrate CHIMICA

Dettagli

28 Torneo ADRIA FOOTBALL CUP

28 Torneo ADRIA FOOTBALL CUP 28 Torneo ADRIA FOOTBALL CUP INFO Tel +39 0774 523883 Mob +39 348 6003147 +39 338 9933414 Fax +39 0774 1926630 info@europatornei.it www.europatornei.it RICCIONE 17-21 Aprile 2014 Competi con clubs provenienti

Dettagli