LA NATIVITÀ DI LUIGI MATTEI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA NATIVITÀ DI LUIGI MATTEI"

Transcript

1 IN ESCLUSIVA PER EMIL BANCA LA NATIVITÀ DI LUIGI MATTEI Quadrimestrale anno XIII n.3 Novembre 2014

2 EDITORIALI PERIODICO DI INFORMAZIONE BANCARIA E DI CULTURA LOCALE DI EMIL BANCA CREDITO COOPERATIVO PRESIDENTE 4 La carica dei Comitati Soci tra coerenza ed impegno Quadrimestrale anno XIII n. 3 Novembre 2014 DIRETTORE GENERALE 5 Il contesto resta difficile ma la nostra Banca cresce 4 5 BANCA Direttore responsabile Giuliana Braido PRIMO PIANO 6 Aspettando la festa Coordinamento redazionale Filippo Benni Progetto grafico Elena Alberti L INTERVISTA 8 Cento milioni dalla Bce per ripartire START UP 10 Formazione e risorse per le coop del futuro 6 Impaginazione Filippo Benni Hanno collaborato Michelangelo Abatantuono, Franco Basile, Gian Paolo Borghi, Sara Civolani, Silvio Cortesi, Pietro Delli Veneri, Giulia Fornaciari, Chiara Fraternale, Giulio Magagni, Alberto Magnani, Luigi Enzo Mattei, Paola Misiti, Marika Pappagallo, Daniele Ravaglia, Letizia Rostagno, Michele Tana, Fabio Tognetti, Roberto Venturi. Crediti fotografici Archivi Walter Breveglieri - Famiglia Masotti - Emil Banca - Aquila Basket Trento - Virtus Bologna - Ascom Bologna - Concooperative ER, Filippo Benni, Costantino Bambini, Giuliana Braido. In copertina: La Natività - Scultura di Luigi Mattei realizzata in esclusiva per Emil Banca attualmente in mostra nella Sala Marconi presso la sede del Business Park a Bologna Redazione Via Trattati Comunitari 57/ 07, 19 Bologna - tel: Numero chiuso in redazione Giovedì 6 Novembre 2014 Registrazione del Tribunale di Bologna n del 11/04/1996; Proprietà di Emil Banca Credito Cooperativo - Bologna. L EVENTO 12 Di domenica ritorna l arte in pianura SPAZI D ARTE 14 Antonio Masotti e gli scatti d autore Quando il fumetto lascia il segno IL RESTAURO 16 L impegno per San Luca patrimonio dell umanità IL SEMINARIO 17 La finanza etica investe nel futuro L ESPERTO RISPONDE 18 Il nostro impegno per il terzo settore 20 PRODOTTI EMIL BANCA CONCORSO 22 Il barone spinge le carte Bcc sul satellite MONDO SOCI 23 SPECIALE CONVENZIONI SOCI SOCIO IN EVIDENZA 24 Gnudi Autoservice GIOVANI TALENTI 26 Filippo Baldi Rossi L INAUGURAZIONE 27 Il gigante del riciclo che aiuta l ambiente L EVENTO 28 Ecco i nuovi Comitati Soci Stampa Litografia S.A.B. snc Via San Vitale 2/c - Budrio - Bologna Stampato su carta Cyclus print riciclata 100%. Questo prodotto è composto da fibre riciclate al 100% e viene fabbricato secondo le più rigide normative di rispetto dell ambiente. 30 NOTIZIE DAI COMITATI SOCI 34 IN VIAGGIO CON LA MIA BANCA 36 SOCI CARTA PENNA E CALAMAIO Roberto Raisi BANCA E TERRITORIO IN BREVE 42 APPUNTAMENTO A...

3 EDITORIALE Giulio Magagni Presidente EDITORIALE Daniele Ravaglia Direttore Generale La carica dei Comitati Soci tra coerenza e impegno Il contesto resta difficile ma la nostra Banca cresce Il mio ringraziamento e quello di tutta la base sociale a quei circa 150 soci che si impegnano con costanza per la loro cooperativa di credito intercettando e cercando una soluzione per i bisogni del territorio S sono 146 i Soci che sono stati nominati per il prossimo triennio quali componenti dei Comitati Locali. Un piccolo esercito di volontari che ci aiuta concretamente a portare la Banca nei territori rafforzando il nostro ruolo di cooperativa di credito all interno delle comunità e creando quella consapevolezza diffusa sul significato dell essere socio di una Bcc. E allo stesso tempo aiuta a portare i territori nella Banca, attraverso un attento ascolto delle esigenze che da essi scaturiscono e dando risposte concrete che risolvono problemi, o quantomeno aiutino a farlo. I nostri 19 Comitati Soci rappresentano infatti proprio questo: centrali di ascolto e di trasmissione, potenti antenne e amplificatori di questioni legate direttamente ai territori e alle comunità che, per questi ultimi, grazie al proprio operato, i Comitati sono nel tempo divenuti solidi punti di riferimento. Lo scorso settembre abbiamo voluto incontrare tutti i componenti, di vecchia e nuova nomina, allo scopo di focalizzare sempre meglio l importanza del loro ruolo ma anche per riconoscerlo in modo ufficiale e ringraziare davvero ciascuno per il tempo e le energie che mette a disposizione per favorire quella coesione e quella partecipazione sociale così importanti per esercitare pienamente la nostra missione. Desidero esprimere quindi i miei ringraziamenti ancora una volta, e lo faccio a nome di tutta la base sociale, perché credo che di questi tempi sia davvero difficile, anzi direi quasi impossibile, trovare disponibilità così preziose. Un grazie anche a coloro che si erano presentati, chi per la prima volta chi per riproporre nuovamente la propria collaborazione. dei quali non abbiamo potuto accogliere la candidatura per ragioni di natura prettamente organizzativa. È davvero gratificante vedere tante persone motivate che scelgono di agire per il bene della propria cooperativa e della comunità in cui vivono comprendendo che le due dimensioni sono strettamente correlate. Una forma di corresponsabilità che può trovare senso solo in realtà come la nostra: cooperativa, mutualistica e locale. Il prossimo anno sarà quello in cui ricorre il centoventesimo anniversario della fondazione della nostra Banca. Vogliamo celebrarlo bene. E per farlo avremo bisogno in modo particolare dei nostri Comitati, attraverso cui possiamo raggiungere più efficacemente la compagine sociale e le nostre comunità, che saranno le vere protagoniste dei festeggiamenti. Ormai è ben chiaro a tutti che non basta più soltanto una politica monetaria, seppure di natura espansiva, per rilanciare l economia del nostro Paese e più in generale di tutta l Eurozona. In particolare, in Italia il reddito disponibile delle famiglie, secondo dati diffusi da Confcommercio, è ritornato ai livelli di trent anni fa. Infatti il reddito per famiglia nel 1986 era di circa euro annui e quest anno raggiungerà i euro. È evidente che una situazione del genere non può che comprimere i consumi, anche quelli basilari, determinando ripercussioni negative su tutta la filiera economica: dalle imprese che producono e quelle che commercializzano ai dettaglianti e agli utilizzatori finali. In una contesto di questo genere la nostra Banca continua ad esercitare il ruolo che lo statuto e la missione le consegnano: dare sostegno finanziario a famiglie ed imprese, avendo ben presente l esigenza di salvaguardare la solidità aziendale ed anzi accrescerla in considerazione delle nuove normative europee sempre più esigenti sotto questo profilo. È proprio quello che la Banca sta facendo, ed anche con evidenti soddisfazioni. Dopo un 2013 veramente difficile, le previsioni per la chiusura del corrente anno sono decisamente positive. I numeri mettono in evidenza che la nostra è una Banca vivace, che gode di ottima reputazione e soprattutto è attrattiva. Nell anno abbiamo ormai superato i Soci ed i nuovi clienti entrati in questi 10 mesi superano le unità. Molto forti sono pure la ripresa dei mutui prima casa e la consulenza nell area del risparmio gestito che registra 100 milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo dell anno passato. Infine le previsioni di realizzazione di un utile importante ci permettono di anticipare che nel 2015 erogheremo un dividendo del 2.50 per cento sulle quote sociali possedute. A questi pochi ma significativi dati, aggiungo il brillante risultato ottenuto dalla nostra Holding a seguito delle verifiche effettuate dalla BCE. A fine ottobre sono infatti usciti gli esiti, molto attesi, sul giudizio delle principali Banche italiane e la nostra Iccrea Holding si è classificata al quarto posto in Italia per solidità. Una ulteriore garanzia per i nostri Soci che possono così contare anche su un giudizio severo ed esterno al sistema e che li può ulteriormente tranquillizzare sulla solidità del Credito Cooperativo. Dopo un 2013 veramente difficile le previzioni di chiusura del Bilancio 2014 sono molto positive. Crescono ancora soci, clienti, mutui e rispamrio gestito 4 5

4 L INIZIATIVA PRIMO PIANO FOCUS ASPETTANDO LA FESTA Il prossimo anno celebreremo il centoventesimo compleanno. A Baricella nel 1895 veniva infatti fondata la prima delle Casse Rurali da cui è nata Emil Banca di Giuliana Braido Il 2015 sarà un anno importante nella storia della nostra Banca perché rappresenta il centoventesimo di vita. Chissà se i padri fondatori avrebbero mai immaginato che la loro idea di banca sarebbe sopravvissuta così a lungo superando ogni genere di avversità, dalle guerre alle crisi economiche, dalla deregolamentazione (oggi iper regolamentazione) alla globalizzazione, fino a un cambio di moneta il tutto sempre con lo spettro di infauste previsioni che davano per certa l imminente uscita dal mercato delle piccole banche cooperative a vantaggio dei colossi commerciali. In effetti tante volte si è sentito dire che le Casse Rurali o le Bcc non avrebbero mai retto, a causa soprattutto della loro dimensione, a situazioni di difficoltà di contesto, ultima fra tutte la crisi economico finanziaria di questi anni. Pronostici che nella storia puntualmente sono stati smentiti e oggi, alla veneranda età di 120 anni, Emil Banca continua a testimoniarlo. Ma come è possibile? Semplicemente perché è il nostro modello imprenditoriale che è vincente. Un modello che ha sempre saputo mantenere germi di modernità nei fattori chiave delle proprie strategie: la connaturata vicinanza alla clientela, il radicamento che produce affidabilità, la naturale sobrietà, l obiettivo del lungo termine, solo per citarne alcuni. Un modello che dimostra, fin dalle sue origini, che può esistere un legame tra attività economica e valori, che si può stare sul mercato in modo più umano, basandosi su elementi di solidarietà e di corresponsabilità. Intendiamoci, questo non significa che non si abbia la chiara consapevolezza delle difficoltà che quotidianamente devono essere affrontate. Difficoltà che hanno a che fare con l impoverimento dei territori, con un mercato sempre più difficile, competitivo e assente di valori, con una mancanza generalizzata di fiducia e poche prospettive. Ripensando però al passato, a quello che i padri fondatori e gli amministratori lungimiranti che li hanno seguiti hanno dovuto affrontare, basta questa consapevolezza a comprendere come il futuro che ci attende sia complesso ma non impossibile. E che sarà importante continuare a valorizzare il patrimonio di esperienze ultracentenarie che siamo riusciti ad accumulare perché solo fino a quando saremo in grado di farci percepire dalle nostre comunità come soggetti differenti, perché capaci di contribuire effettivamente al loro sviluppo, potremo esercitare la nostra missione per tanto tempo ancora. Questo speciale anniversario che celebreremo per tutto il 2015 ci permette proprio di riaffermare questa nostra volontà e di arrivare ancor più profondamente al maggior numero di persone all interno delle comunità ma soprattutto di rivolgere un attenzione particolare ai più giovani verso i quali sentiamo forte il dovere di educare e sensibilizzare, di offrire opportunità concrete per fare scelte di valore che cambino, in meglio se possibile, le loro prospettive. Vorremmo che in questa ricorrenza il filo conduttore fossero i valori che da sempre hanno ispirato la nostra Banca, gli unici che non sono mai cambiati e che non cambieranno perché non passano di moda. Possono infatti mutare le forme e le formule, gli strumenti, ma non la sostanza. E la sostanza è l anima della nostra cooperativa. Aspettiamo la festa, quindi. E presto scopriremo quali saranno le iniziative che verranno proposte nell arco di tutto il prossimo anno e nelle quali protagonista non sarà solo la Banca ma anche e soprattutto le comunità stesse, i Soci, i clienti, i dipendenti e in generale tutti coloro che si sentono in qualche modo partecipi di questa nostra storia e del futuro che verrà. LA NOSTRA BANCA È DIFFERENTE PER #120MOTIVI RACCONTACI IL TUO PERCHÉ di Paola Misiti Tu, che come socio ci hai scelto e ci conosci, saprai che ci definiamo una banca differente perché abbiamo tante caratteristiche che ci distinguono rispetto alle banche commerciali. Apparteniamo ai soci e territorio, non finanziamo i settori di attività controversi (armi, gioco d azzardo, pornografia ecc.), siamo attenti ai bisogni delle persone, promuoviamo lo sviluppo sociale, culturale ed economico delle nostre comunità. Sono tutte affermazioni vere, che ci indirizzano nel nostro modo di fare Banca al servizio delle persone e dell economia reale ma che hanno una traduzione tangibile nell operatività di tutti i giorni. Ed è proprio questo essere differenti nei fatti che ci piacerebbe riuscire a far vedere: attraverso immagini e testi, vorremmo mostrare che cosa significano in concreto le nostre peculiarità per chi ne beneficia quotidianamente. Per fare questo avremo bisogno dell aiuto di chi ci conosce: ci piacerebbe che a raccontarlo fossero proprio i nostri soci, le imprese, le organizzazioni non profit, e tutti coloro con cui ci relazioniamo e che hanno sperimentato la nostra vicinanza e la nostra attenzione. Il numero 120, che caratterizza questa iniziativa ha un significato importante per noi: è l anniversario che celebreremo nel 2015 in tante occasioni insieme a tutte le persone ci danno fiducia e, come noi, credono nella cooperazione. COME PUOI FARCI ARRIVARE I TUOI CONTRIBUTI? Se hai un profilo sui social (Facebook, Twitter, Instagram) puoi condividerli pubblicamente utilizzando l hashtag #120motivi e oppure puoi inviarci la foto con una breve descrizione del tuo perché via mail a (in quest ultimo caso dovrai aggiungere una dichiarazione della proprietà intellettuale della foto ed autorizzare Emil Banca a utilizzarla per le attività di comunicazione, on line e non, relative all iniziativa #120motivi). LE FOTO ED I TESTI saranno rielaborati nel format riportato in alto e poi condivise sui social network citando il nome dell autore; inoltre con il materiale raccolto realizzeremo un ebook (anche in versione cartacea) che verrà consegnato a tutti coloro che hanno partecipato a questo racconto collettivo dei nostri concreti #120motivi di differenza. 6 7

5 L INTERVISTA FOCUS L ANNUNCIO PUBBLICO L arrivo dei fondi europei è stato annunciato con un incontro pubblico a cui hanno partecipato gli attori economici del territorio. Con il direttore Ravaglia c erano (nella foto, da sinistra) Giancarlo Tonelli, Direttore Ascom Bologna, Massimo Ferrante, Segretario Cna Bologna, Gianpiero Calzolari, Presidente di Legacoop Bologna e Granarolo S.p.A., in rappresentanza dell Alleanza Cooperative Italiane, Stefano Guidotti, Responsabile Area Finanza d Impresa Unindustria Bologna, e Giuseppe Cremonesi, Segretario Confartigianato Imprese Bologna. Per la prima volta si ha la sensazione che i soldi dell Europa arrivino davvero ad imprese e famiglie, è stato il commento, condiviso dagli altri ospiti, dell Ascom. Uno degli aspetti critici del nostro sistema economico è sicuramente la disponibilità di risorse finanziarie - ha dichiarato invece Calzolari - questa iniziativa risponde a tante aspettative. Vedremo che ricadute avrà sul territorio, ma la premessa è sicuramente importante. Creare Futuro Famiglie è un prestito chirografario al tasso fisso del 5 per cento con durata da 19 a 48 mesi, indirizzato alle persone fisiche per importi fino a euro CENTO MILIONI DALLA BCE PER RIPARTIRE Saranno utlizzati per concedere finanziamenti a tassi agevolati a famiglie ed imprese. Tanta liquidità a basso costo. Ora servono progetti sostenibili che puntino allo sviluppo intervista di Filippo Benni Cento milioni di euro, a tanto ammontano le risorse che Emil Banca, annunciandolo durante un incontro pubblico in cui ha voluto attorno a sé tutte le categorie economiche attive sul territorio, ha destinato allo sviluppo locale a tassi assolutamente più bassi rispetto a quelli di mercato. La maggior parte dei fondi (84 milioni di euro) sono quelli richiesti (ed arrivati) alla Banca Centrale Europea che con una costante e massiccia iniezione di risorse agli Istituti bancari intende stimolare la ripresa economica del Vecchio Continente.Ne parliamo col Direttore Generale Daniele Ravaglia. Direttore, anche Emil Banca ha ricevuto liquidità dalla Bce. Questo cosa significa per il sistema economico territoriale? Abbiamo chiesto alla Bce un ingente provvista così da poter disporre di nuova liquidità a basso costo, che è stata immessa sul mercato locale ad un prezzo assolutamente più basso rispetto a quanto avremmo potuto fare usando solo fondi nostri. Con questa operazione i problemi legati alla mancanza di liquidità e al costo del denaro sono definitivamente sorpassati, ora dobbiamo lavorare assieme, con serietà, affinché le risorse che abbiamo a disposizione servano effettivamente a rilanciare il sistema economico. Con questa operazione vogliamo sfatare il mito che le banche non diano soldi. Davanti ai media e ai rappresentanti di artigiani, imprese e cooperative abbiamo detto che noi siamo sempre disponibili ad ascoltare chi vuole investire ed ha progetti sostenibili. Come e quando sono arrivati i fondi europei? La prima tranche di prestiti concessi dalla Bce è a disposizione di soci e clienti da fine settembre. I fondi europei ci sono arrivati grazie all intermediazione di Iccrea Holding, la cassaforte del gruppo Bcc, che ha partecipato all asta dei finanziamenti e poi li ha distribuiti alle Banche del gruppo in base a parametri fissati dalla stessa Bce. A chi verranno concessi i finanziamenti? Tutte le risorse che abbiamo ricevuto saranno utilizzate per finanziare imprese, commercianti, artigiani, cooperative e famiglie, ad eccezione dei mutui per l acquisto dell abitazione. Famiglie e privati potranno chiedere un prestito fino a 75 mila euro per la ristrutturazione della casa, per l acquisto di beni durevoli o per le le cure di un familiare. Per le imprese non c è un tetto ai finanziamenti ma l obiettivo è molto chiaro: i soldi devono essere usati per investire nello sviluppo e non, ad esempio, per ristrutturazioni del debito in essere o per pagare tredicesime o imposte. Perchè l esclusione dei mutui per l acquisto della casa? È la Bce che li esclude tra i tipi di impiego possibili. Ma questo non significa che non facciamo mutui: li facciamo ultizzando fondi nostri, a tassi e condizioni comunque concorrenziali. E infatti ne stiamo facendo tanti. Anche in passato la Bce ha concesso prestiti a basso costo agli istituti che però li utilizzarono per fare finanza e mettere al sicuro i bilanci. Questa volta sarà diverso? Noi abbiamo chiesto i fondi per dare una possibilità in più al nostro territorio, e li useremo per questo. Non posso escludere che altri non lo faranno, anche se questa volta i finanziamenti Bce sono stati concessi con operazioni vincolate all effettiva concessione di prestiti, che andranno rendicontati. In più, l ammontare del credito che le banche concederanno ad imprese e famiglie verrà moltiplicato per tre e ridato agli Istituti che così potranno nuovamente metterlo in circolo. Creare futuro è stata lanciata a settembre. Che bilancio si può tracciare? Il periodo è troppo breve per valutarne l efficacia, ma a fine ottobre avevamo già impegato circa mezzo milione di euro, metà destinati alle famiglie e metà alle imprese. Creare Futuro Imprese è un offerta di credito che si rivolge ad imprese, commercianti, artigiani e cooperative. È un prestito chirografario a tasso fisso e durata dai 19 ai 60 mesi 8 9

6 BANCA BANCA COOPERAZIONE A MODENA FORMAZIONE E RISORSE PER LE COOP DEL FUTURO Sosteniamo l occupazione aiutando i cooperatori nel momento più delicato Un concorso premierà le idee più interessanti. A primavera la premiazione di Silvio Cortesi Un percorso formativo di alto livello, premi in denaro, assistenza, consulenza e servizi gratuiti per un anno. Sono gli strumenti che Confcooperative Modena mette a disposizione di persone interessate a creare nuove cooperative in settori innovativi. Il progetto, denominato Imprendocoop idee cooperative di nuova generazione, è stato sviluppato insieme alla Fondazione Democenter- Sipe di Modena, che si occupa di ricerca, innovazione, trasferimento tecnologico e formazione a favore delle imprese. «I dati sulla disoccupazione, soprattutto giovanile, hanno raggiunto livelli che mai il nostro territorio aveva registrato dal secondo dopoguerra a oggi dichiara il presidente di Confcooperative Modena Gaetano De Vinco - Per favorire l accesso al lavoro, in particolare dei giovani, ma non solo dei giovani, crediamo sia necessario ideare progetti innovativi. Da sinistra, Daniele Ravaglia, Enzo Madrigali, Gaetano De Vinco e Tommaso Rotella. Allo stesso tempo riteniamo utile far conoscere alle persone strumenti già disponibili, come le cooperative, che si sono storicamente dimostrate capaci di creare lavoro e diffondere benessere economico e sociale». «Mettiamo a disposizione del mondo cooperativo la nostra esperienza nelle start up e incubatori d impresa aggiunge il direttore di Democenter-Sipe Enzo Madrigali nella convinzione che questa sia una buona opportunità. La forma cooperativa è, infatti, un occasione importante per dare vita a imprese che per loro stessa natura guardano al futuro più che al profitto immediato, mettendo al centro la persona e le sue competenze». Il progetto, patrocinato e sostenuto dal Comune di Modena ed Emil Banca, si svilupperà tra l autunno 2014 e la primavera È prevista la selezione finale di tre idee d impresa che saranno premiate con 2.500, e euro. I progetti vincenti potranno avere, inoltre, uno spazio co-working per sei mesi, servizi amministrativi, fiscali e del personale gratuiti per un anno, agevolazioni per i finanziamenti e servizi di Emil Banca. «Lo sviluppo della cooperazione è una delle attività che caratterizzano da sempre il nostro modo differente di fare banca afferma il direttore generale, Daniele Ravaglia - Recentemente abbiamo fatto ricorso al denaro che la Bce mette a disposizione delle banche per le esigenze di imprese e famiglie, cosicché potremo offrire ai futuri cooperatori, a costi molto contenuti, i finanziamenti che servono per sviluppare le idee e i progetti che la rete di consulenza e sostegno di Imprendocoop aiuterà a rendere solide e sostenibili». L erogazione dei premi e servizi è vincolata alla costituzione di un impresa in forma cooperativa e all adesione a Confcooperative Modena. La raccolta delle candidature è partita il 3 ottobre e termina il 15 novembre. Seguirà un ciclo di seminari tecnici sulle competenze necessarie per costituire un impresa; si terranno tra novembre 2014 e gennaio 2015 presso sei cooperative aderenti a Confcooperative Modena. Al termine avverrà una prima scrematura dei progetti; quelli selezionati parteciperanno a tre laboratori (febbraio 2015) di approfondimento nel corso dei quali ogni idea di impresa sarà affiancata da un mentore, al fine di favorire il superamento delle criticità legate alla fase di start up. Dopo l evento pubblico di presentazione e premiazione dei progetti vincenti, in programma il 27 marzo 2015, manager e imprenditori cooperativi trasferiranno agli aspiranti cooperatori parte del loro know how e, grazie alle loro reti di relazioni, accelereranno l ingresso delle neo cooperative nel mercato. In questa fase Democenter e Confcooperative Modena garantiranno supporto per fund raising, accesso al credito e partecipazione a bandi pubblici. INFO E CONTATTI Per avere informazioni aggiornate: Oppure contattare la filiale Emil Banca di Modena (via Emila Ovest 115) allo L IMPEGNO PER LE START UP GIOVANI, AL FEMMINILE O TRADIZIONALI: LA RISPOSTA GIUSTA PER OGNI IDEA D IMPRESA Sono più di 160 le imprese aperte sul territorio compreso tra le provincie di Bologna, Modena e Ferrara tra il 2013 e i primi sei mesi del 2014 grazie ad un finanziamento concesso da Emil Banca. In totale, le risorse che la banca ha erogato alle start-up ammontano 5,6 milioni di euro, oltre la metà dei quali sono stati concessi nei primi mesi del Tanti e molto diversificati gli strumenti finanziari attraverso i quali queste risorse sono arrivate ai nuovi imprenditori. Così come il tipo di operazioni, che spesso sono andate a buon fine grazie alla collaborazione tra Emil Banca ed altri enti ed Istituzioni, italiani ed europei. Diverse start-up sono nate grazie al microcredito, altre grazie al contributo dei fondi regionali per l avvio d impresa, altre ancora grazie ai fondi europei. Molte aziende sono innovative e operano nella new Economy, altre invece sono più tradizionali. Alcune sono costituite da giovani, altre solo da donne. Quello di Emil Banca per le start Up è un impegno a 360 gradi, che lega servizi finanziari e di consulenza con l affiancamento dei nuovi imprenditori nella fase di avvio, in modo da sostenere in maniera adeguata chi si appresta a avviare un attività autonoma. Tradurre le buone idee in progetti imprenditoriali sostenibili significa sostenere lo sviluppo del territorio valorizzando le competenze del tessuto imprenditoriale locale. Per farlo, Emil Banca è sempre alla ricerca di partnership che le permettano di mettere a disposizione degli startupper risorse finanziarie a condizioni favorevoli, così da trattenere i talenti attraverso la creazione d impresa. Attualmente, Emil Banca è in grado di erogare finanziamenti legati al Fondo di garanzia PMI per le Start up innovative, al Fondo Starter della Regione Emilia Romagna, ai Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) e al Microcredito per il lavoro. Per contattare direttamente i consulenti Emil Banca ed usufruire della loro assistenza sugli strumenti finanziari per l avvio di una startup si può scrivere a: 10 11

7 BANCA E CULTURA BANCA E CULTURA L EVENTO DI DOMENICA RITORNA L ARTE IN PIANURA Quasi duemila persone hanno partecipato alla seconda edizione della giornata che Emil Banca dedica ai tesori della provincia di Paola Misiti Nella splendida Collegiata di San Giovanni Battista, oltre al pregevole dipinto Sant Antonio da Padova con Gesù Bambino del Guercino e alla Pala della Partecipanza di Francesco Albani realizzata come voto per lo scampato pericolo della peste, alle spalle dell altare, c è la Salomè di Alberto e Fabio Fabbi: l opera per un lungo periodo fu tolta dalla chiesa, e sostituita con un dipinto più tradizionale, perché considerata indecente per la bellezza e l atteggiamento da odalisca che l allora parroco riteneva distraesse i fedeli. Negli anni Cinquanta, un bambino molto fortunato poteva vantarsi con i coetanei girando su uno dei primi modelli di auto giocattolo a motore: era Tonino Lamborghini e il bolide l aveva ricevuto in regalo da suo padre, Ferruccio, che l aveva costruito per il suo primogenito; un giocattolo che ora fa bella mostra di sé all interno del museo che porta il Il logo della Domenica dell Arte nome del costruttore emiliano che con la sua Miura rivoluzionò il mondo delle auto sportive e si guadagnò un posto al MoMa di New York. Queste sono alcune delle piccole storie raccontate, e condivise sui social network, nel corso di due delle nuove tappe della seconda edizione della Domenica dell Arte in Pianura svoltasi lo scorso 7 settembre grazie alla collaborazione tra la nostra Banca, il Laboratorio delle Idee, Ascom Bologna, le amministrazioni dei Comuni interessati, Provincia, Pro Loco, Associazioni e Cooperative sociali del territorio, che condividono le finalità di questo progetto. Un evento particolarmente ricco, che conferma il successo della prima edizione, con quasi 20 appuntamenti, tra visite guidate ed attività: circa duemila i visitatori che hanno aderito al nostro invito a fare una gita fuori porta alla scoperta dei piccoli grandi tesori del nostro territorio e che si sono spostati tra i comuni di San Giovanni in Persiceto, San Pietro in Casale, Argelato e Bentivoglio per apprezzarne le bellezze naturalistiche, artistiche, storiche, culturali e gastronomiche. L arte in tutte le sue sfaccettature (edifici storici, quadri, natura, prodotti dell ingegno, ecc.) è stata al centro di questa giornata che ha avuto come filo conduttore la valorizzazione di un patrimonio poco conosciuto che, invece, merita di essere portato all attenzione di un pubblico più vasto. IL CONCORSO Primo classificato - Francesco Malpensi Secondo classificato - Luca Lolli Terza classificata - Maria Cristina Fallica Quest anno è stata coinvolta anche la community Instagramers Bologna, che attraverso i social ha amplificato la visibilità dell evento con un racconto fotografico delle bellezze della provincia di Bologna ed un contest che ha unito la Domenica dell Arte ad un altro evento, dedicato ad uno dei simboli artistici bolognesi, che ha coinvolto la Banca: il 12 Ottobre, in occasione del San Lócca Day, sotto il portico di San Luca è stata allestita una mostra con le 50 foto più belle (scelte tra le oltre 400 pubblicate) e consegnato un premio agli autori delle prime tre foto classificate (foto sopra). ARGELATO IL RESTAURO E LA NUOVA VITA DI VILLA BEATRICE di Gian Paolo Borghi La cinquecentesca Villa Beatrice Si ricorda che alle opere di restauro (già Villa Angelelli-Zambeccari), di di Villa Beatrice ha contribuito anche Emil Banca, che ha finanziato proprietà comunale, da alcuni anni ospita nel restaurato piano nobile il recupero della cappella privata. (splendidamente decorato da Cesare Affidato ai restauratori Piero Biavati Baglione) le più diverse iniziative, e Daniela Rinaldi, il lavoro ha consentito la felice fruizione di questo dalle mostre ai convegni, dai concerti alle cerimonie nuziali, dalle visite piccolo e suggestivo luogo di culto guidate ai defilé di moda. La Villa è mariano, le cui attuali decorazioni risalgono all 800. La cappella ospita un considerata eccellenza culturale del territorio ed è oggetto di visite interessante altare in legno dipinto a e di studio anche del mondo della finto marmo, che rivela una particolare cura realizzativa. Il restauro ha scuola. Ne è un esempio, tra i tanti, il recente progetto di ricerca su messo inoltre in luce diverse tinteggiature operate nel corso del tempo questo storico palazzo, organizzato dall Istituto Comprensivo Nicholas e rimarcandone le caratteristiche Green di Argelato, che si è concluso neoclassiche. Un particolare interesse, inoltre, è stato dedicato alla a fine anno scolastico con il convegno (al quale hanno fornito supporti lapide che ricorda la signora Beatrice Emil Banca e il Comune di Argelato) Laura Facchini, consorte di Enea In villa con i ragazzi delle scuole. Facchini (ultimo proprietario privato), scomparsa prematuramente L appuntamento ha consentito ai giovani studenti di presentare le loro esperienze di lavoro, svolte con memoria della quale venne dedicata nella seconda metà dell 800, alla il coordinamento del prof. Michele la Villa. Ogni anno la cappella veniva aperta alla devozione popolare Ruggeri e con una relazione dell arch. Piero Ruggeri, autore con Lorenzino pubblica: i contadini della tenuta vi Cremonini del volume Antiche ville e convenivano per la recita del rosario palazzi della campagna di Argelato. nel mese di maggio. Daniela Rinaldi A questo progetto è stato assegnato ha completato l opera di restauro il primo premio, bandito da Il Resto ricostruendo fedelmente un acquasantiera in terracotta smaltata, a del Carlino e riservato a giornalististudenti in erba della provincia di motivo mariano, riproducente quella originale, oggi non più Bologna. reperibile

8 BANCA E CULTURA BANCA E CULTURA SPAZI D ARTE ANTONIO MASOTTI E GLI SCATTI D AUTORE Da dicembre in Sala Colonne i lavori del fotografo bolognese realizzati durante la sua vita, impreziositi dalle opere degli artisti più noti di Franco Basile Non ha mai smesso di scandagliare la realtà tenendo l occhio dietro l obiettivo, lo ha fatto fino all ultimo. Il mondo era una festa da considerare al presente, senza cioè declinare il verbo secondo cui il tempo doveva prevedere passato e futuro. Era una festa inquadrare le scansioni dettate dal momento, l attimo di uno sguardo, un semplice bisbiglio: era una festa per dirla con Nadar cogliere la somiglianza intima del soggetto che doveva riprendere al di là dell apparenza e della descrittività. Nello scatto, nel semplice clic, c era già l idea che Masotti si era fatta del personaggio che doveva ritrarre. I ricordi? Anche questi da declinare al presente, viverli nell istante in cui la pellicola li aveva fermati per sempre. Le fotografie sono ricordi, come le immagini raccolte in tanti anni. Pittori, scultori, personaggi ripresi Antonio Masotti in diverse circostanze, sempre però nel momento in cui la lente della camera poteva frugare tra le pieghe del fatto emozionale. Masotti ha cominciato con il teatro; a lungo si è mosso discretamente, com era nella sua indole tra gli agitati minuti di un debutto o tra le quinte dove gli attori sembravano sul punto di tuffarsi in mezzo alla luce dei riflettori. Un mondo, quello del teatro, che lo stupiva, uomini e donne da riprendere secondo la giusta inquadratura, personaggi che l obiettivo coglieva in atteggiamenti che alla sua mente avevano il sapore del prestabilito, come se la parte che gli era stata affidata fosse la stessa che dovevano svolgere nella vita di tutti i giorni. Sensazioni, qualcosa che lo induceva al pensiero e che lo appassionava. Poi, dal palcoscenico alle gallerie, dai personaggi di una pièce agli allestimenti delle mostre. Quindi l incontro con gli artisti in RITRATTO D AUTORE Fotografie di Antonio Masotti A cura di Franco Basile Sala Colonne Emil Banca Via Mazzini 152 Bologna Dicembre Gennaio 2015 Emil Banca propone una rassegna incentrata sulla figura di Antonio Masotti, fotografo bolognese che ha lungamente operato nel mondo del teatro e delle gallerie d arte. La mostra presenta 38 immagini di pittori e scultori ripresi nei loro studi o durante vernici. Ritratto d artista, fu chiamata la mostra che si tenne nel 1985 a Palazzo dei Diamanti di Ferrara, fu una sorta di galleria d autori che Emil Banca intende riproporre accompagnando alle foto di Masotti opere di pittori fra cui Morandi, Corsi, Sartelli, Saetti, Pizzirani, Cremonini e altri. Nato nel 1918 e scomparso nel 2003, Masotti ha partecipato a numerose rassegne pubblicando volumi come Le Bolognesi con testi di Riccardo Bacchelli e Massimo Dursi, Sotto i portici, Comunicazioni visive con un testo di Gillo Dorfles e libri legati all opera di importanti artisti. un clima sempre vario, contrassegnato dalle intuizioni di questo o di quello studioso: ecco l informale più o meno postumo, gli iper, il pop, l optical, le performance, i linguaggi che dovevano rompere con le convenzioni accademiche. C era anche l arte di denuncia, talvolta provocatoria e dissacrante però animata, almeno secondo chi si riteneva in linea con le tendenze più avanzate, da una potente e sofisticata forza estetica. Parte di questo mondo è nelle figure dei personaggi ritratti da Masotti. SPAZI D ARTE QUANDO IL FUMETTO LASCIA IL SEGNO Fino al 24 novembre in Sala Colonne i lavori di Bonazzi, Fabbri e Gabos per la mostra Alterazioni e dei giovani del concorso Raccontare l Appennino di Letizia Rostagno Tutto è fluido e in divenire. Il tempo, la vita, gli usi, il linguaggio tutto subisce modifiche e adattamenti, alterazioni, che rendono conto della contemporaneità nella quale ci si trova a vivere e operare. Il significato di paesaggio comprende oggi non solo la natura ma anche tutto ciò che la occupa e dunque tutte le creazioni e le trasformazioni apportate dall uomo. E il segno grafico, quello del fumetto e dell illustrazione, è il più rappresentativo di questa contemporaneità, quello che quotidianamente ci accompagna in questa nuova topografia del paesaggio: per strada, sui mezzi pubblici, sui muri degli edifici, sugli schermi di qualsiasi natura, nella natura stessa. Ma gli artisti, a dispetto di ciò che ci si potrebbe attendere, non sono stati chiamati a mettere in scena questa contemporaneità. La richiesta, sulla quale hanno lavorato appositamente per questa occasione, è stata di proporre la loro personale visione di paesaggio, il loro personale rapporto con quella natura dalla quale tutto è partito. E dunque in mostra visioni che, pur ambientate in quella natura, non possono prescindere dall essere gli autori calati nell oggi. Uno sguardo particolare per indurre ad una riflessione oggi quanto mai necessaria. Lo stesso sguardo si è cercato nei giovani talenti che hanno partecipato al concorso Raccontare l Appennino, promosso dal Comune di Monzuno in partnership con l Accademia di Belle Arti di Bologna, che ha visto giovani allievi dei corsi di Fumetto e Illustrazione confrontarsi con il racconto per immagini di un luogo, un ambiente, una natura da far conoscere e promuovere. Il loro sguardo, in mostra di fianco a quello dei grandi, come quello, offre squarci, suggerisce strade. IN COPERTINA La Sacra Natività 2014, che verrà presentata a dicembre in Emil Banca nell ambito della mostra antologica in corso sino ad ottobre 2015, segue quella che ho realizzato a grandezza naturale negli anni Novanta per la Basilica di San Petronio (del quale sono il 77 scultore dalla fondazione) e la più recente collocata da novembre 2013 nell atrio della Cappella di Palazzo Caprara-Montpensier, sede della Prefettura di Bologna. L opera, che presenta soluzioni innovative pur tributarie della tradizione presepiale della città, si colloca nel solco della grande tradizione fittile che Bologna vanta, avendo in Nicolò dall Arca e nel Lombardi i massimi esponenti; riproponendo poi la determinante corporeità delle figure proprie dell idea rinascimentale che ha in Jacopo della Quercia il campione assoluto - ribadisco i valori presenti nelle altre mie opere, dall Uomo della Sindone alla Porta Santa di S.M. Maggiore in Roma, da Ianua Mundi alla Porta Fidei della Cattedrale, ora esposta nella Sala Marconi della Banca. La composizione accosta la Madonna del Latte (già presente nell iconografia devozionale felsinea) all inedito e veridico Giuseppe della Culla, inquadrati tra i pastori della meraviglia, gli animali dell attenzione, gli angeli dello stupore. Il baricentro dell opera è in sporgenza dal proscenio, tanto da accostare idealmente, avvicinandolo, il riguardante alla piccola Creatura del grande Mistero. (Luigi Enzo Mattei) 14 15

9 BANCA PRODOTTI IL RESTAURO L IMPEGNO PER SAN LUCA PATRIMONIO DELL UMANITÀ Dal San Lòcca day alla Festa della storia, tutte le iniziative per raccogliere fondi per il restauro del porticato che arriva al colle della Guardia Sopra, la Basilica di San Luca (Foto Macchiavelli - Coraucci). Sotto, il portico durante la manifestazione IL SEMINARIO CON LE BCC LA FINANZA ETICA INVESTE NEL FUTURO L Associazione Ethical Banking con l incontro #Tag Europa apre un confronto con realtà etiche europee sul tema della finanza sostenibile di Filippo Benni Un passo per San Luca, uno per la città e l altro per l Unesco, da cui si aspetta la nomina a Patrimonio dell Umanità del porticato che dall arco Bonaccorsi di Porta Saragozza porta al colle della Guardia (assieme agli altri della città). Ma questo è il futuro, l obiettivo finale di una battaglia ancora lunga e difficile. Il presente è più terra terra: servono soldi. Tanti e subito, per iniziare a sistemare un monumento tanto bello quanto bisognoso di cure ed attenzioni. Un monumento lungo quasi 4 chilometri con 658 arcate, spesso scrostate, deturpate e cadenti. Soldi che, almeno per quello che era l obiettivo del Comune e del comitato che si batte per il restauro del portico, sono stati raccolti. Anche grazie all impegno di Emil Banca (che da anni contribuisce alle continue raccolte fondi) le donazioni hanno infatti raggiunto la ragguardevole cifra di 300 mila euro. Domenica 12 ottobre con il San Lòcca day è andata in scena la festa finale di una campagna di raccolta fondi iniziata prima dell estate, lanciata sul web con la vendita delle rane colorate sul sito Un passo per San Luca. Circa 50 mila persone hanno affollato le rampe della salita delle Orfanelle dove erano stati organizzati spettacoli, degustazioni e dove erano presenti ben 200 stand, tra i quali anche quello di Emil Banca con uno spazio delicato ai bambini. Anche la Festa della storia ha avuto un pensiero particolare per San Luca ed oltre al classico passamano che da 11 anni rievoca la lunga catena umana che il 17 ottobre del 1677 permise di trasportare sul Colle della Guardia i materiali per costruire il porticato, quest anno ha organizzato attività, laboratori e visite guidate per le scuole e Le radici per volare - Il volto della città secondo Alfonso Rubiani un concorso per far diventare i giovani studenti dei tutori del patrimonio e della storia locale. Ad aggiudicarsi i premi da 500 euro, offerti da Emil Banca, sono state la scuola dell infanzia Piero Bertolini, la classe IV della scuola primaria Santa Giuliana, le classi IIA e IIB della scuola secondaria di primo grado Maria Ausiliatrice e la scuola secondaria di secondo grado Arrigo Serpieri. di Giuliana Braido ove ottobre, tre parole chiave: N Territorio, Ambiente, Generazioni. Attorno a questi temi, cruciali per il futuro, si sono snodate le interessanti relazioni del seminario che quest anno l Associazione per la promozione di Ethical Banking e della finanza etica, ha organizzato partendo dall idea, condivisa dalle Banche-Casse Rurali che vi aderiscono, che la finanza etica abbia un ruolo fondamentale nell affermazione di un modello di sviluppo sostenibile, tanto locale quanto europeo, per produrre benessere diffuso nelle comunità. #TAG Europa ha messo a confronto diverse esperienze straniere associate a FEBEA (Federazione Europea delle Banche etiche e alternative): dalla svedese Ekobanken, alla belga Credal e alla polacca Tyse, dal piccolo colosso francese Crédit Coopératif alla giovane start up croata Ebanka, fino alla italiana Banca Etica. Tutte realtà che hanno portato spunti di riflessione partendo da buone pratiche attuate o in essere inerenti i temi chiave della giornata: Territorio, Ambiente e Giovani generazioni. Le Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali che hanno preso parte all iniziativa si sono messe in ascolto, a caccia di spunti utili per avviare nuovi spazi di riflessione su quali La locandina del seminario di Leno (Brescia) possibili approcci adottare all interno delle proprie comunità, possibilmente innovativi ed efficaci. La consapevolezza che solo la finanza etica investa nel futuro, che sia l unica forma capace di generare ricchezza condivisa con le comunità, è molto chiara. Ma a volte le forme, le modalità, la necessità di innovarsi sono altrettanto importanti. Per questo abbiamo ascoltato con curiosità esperienze differenti, che proprio in questi ambiti avessero qualcosa di nuovo ed interessante da raccontare. Si è trattato quindi di un incontro operativo quello svoltosi a Leno (Brescia) presso la sede di Cassa Padana (altra Bcc che insieme ad Emil Banca aderisce all Associazione Ethical Banking). Un incontro non istituzionale né tantomeno celebrativo ma con l obiettivo concreto di favorire uno scambio di idee per lo sviluppo di progettualità innovative e di avviare un confronto per consolidare relazioni importanti anche oltre confine, perché la dimensione locale è ormai sempre più globale

10 TERZO SETTORE TERZO SETTORE L ESPERTO RISPONDE IL NOSTRO IMPEGNO PER IL TERZO SETTORE Cooperative sociali, parrocchie, polisportive e grandi associazioni di volontariato: scopriamo il volto e le esigenze del non profit locale Intervista di Filippo Benni Né Stato né mercato, lo chiamano terzo settore. Ed è un po Stato, perché si occupa di welfare, e più in generale di produrre servizi per il bene comune; ed un po è mercato, perché il complesso di istituzioni che lo compongono agisce sì all interno del sistema economico ma con una finalità diversa rispetto alle imprese private, che hanno sempre finalità di lucro (profitto).ne fanno parte una miriade di organizzazioni come cooperative sociali, associazioni di promozione sociale o di volontariato, Onlus e Ong. Tutte unite nella definizione di organizzazioni non profit. Ognuna con le proprie esigenze e difficoltà, tutte accomunate dal dover tenere assieme sostenibilità economica e missione sociale. Ne parliamo con il nuovo referente del settore Non Profit di Emil Banca, Alberto Montanari. Montanari, perchè Emil Banca ha deciso di creare un servizio dedicato al non profit? Storicamente il credito cooperativo è vicino al terzo settore, in primis per affinità valoriale, ma anche per essere vicini ad un settore che in passato il settore veniva considerato economicamente fragile e non godeva delle attenzione delle banche commerciali. Oggi il non profit è un mondo decisamente più dinamico e ricco di opportunità, ma che deve scontrarsi con normative e regolamentazioni sempre più complesse. Molte delle realtà che lo compongono non sono adeguatamente strutturate e necessitano soprattutto di consulenza e assistenza qualificata e professionale su cui vogliamo puntare sempre di più. Quali sono le caratteristiche che deve avere un organizzazione per definirsi non profit? Visto che sono presenti in molti ambiti, di organizzazioni non profit ne esistono di tantissimi tipi. Tutte Emil Banca, coerentemente con i valori del credito cooperativo, dedica particolare attenzione alle realtà senza finalità di lucro del territorio in cui opera e ne sostiene lo sviluppo dell attività anche mettendo a disposizione del mondo del non profit locale un servizio di consulenza dedicato. Per contattare il referente di settore, Alberto Montanari, si può scrivere a: o telefonare allo 051/ però hanno in comune la forma giuridica privata e sono basate sull autogoverno, devono avere una base democratica con un effettiva partecipazione degli aderenti alla vita dell organizzazione, devono disporre di una certa quantità di lavoro volontario e assolutamente non possono distribuire utili. Aspetti giuridici a parte, sono organizzazioni attente più alla persona che al risultato economico, e tengono molto in considerazione l impatto sociale della propria attività. Sfatiamo un mito. Non profit non vuole dire assistenzialismo e servizi gratuiti Assolutamente. Le organizzazioni non profit non devono cercare di aumentare il proprio margine ma devono comunque avere una loro sostenibilità economica e retribuire adeguatamente i propri dipendenti. Anche se in maniera diversa a seconda della tipologia, sono certamente facilitate da una burocrazia ridotta e da un sistema fiscale agevolato. Ma i servizi che vengono erogati dal cosiddetto terzo settore qualcuno li deve pagare, che sia il consumatore finale, il privato o il pubblico. Grazie però al loro sistema e all utilizzo anche di lavoro volontario, riescono ad offrire servizi a prezzi più contenuti. Ma il terzo settore è davvero enorme e presenta pure organizzazioni di una certa dimensione. Anche Emil Banca ne fa parte, perché ha scopo mutualistico, che consiste nel garantire ai soci l accesso a servizi bancari a costi più contenuti e nel destinare ingenti risorse allo sviluppo locale, e non divide gli utili, ma li reinveste nelle propria attività. Questo settore, così variegato, che cosa chiede al mondo bancario? All interno del settore convivono organizzazioni con dipendenti e altre che per normativa non ne possono avere. Tutte però necessitano di prodotti bancari, dal conto corrente al finanziamento fino allo smobilizzo crediti per chi lavora con enti pubblici o privati. E tutte chiedono prezzi contenuti, tempi d incasso adeguati e caratteristiche tecniche flessibili, per adeguarle alla loro realtà. Emil Banca cosa offre a questo settore? Prima di tutto consulenza, collaborazione e un attenzione assolutamente particolare che nasce dalla condivisione degli stessi valori e da un comune radicamento territoriale. Oltre naturalmente a tutti i servizi bancari di cui necessitano, con la flessibilità che è figlia di una conoscenza molto approfondita, e direi partecipata, di un mondo che è anche il nostro. Emil Banca ha dei prodotti riservati al Non Profit? La Banca sta mettendo a punto un intera linea di prodotti per tutte le esigenze del settore, tra l altro frutto di un ampia condivisione con soggetti non profit già nostri clienti. In più dal 2006 con Ethical Banking, il nostro servizio di finanza partecipata dedicata proprio al Terzo Settore, offriamo la possibilità di accedere a finanziamenti a condizioni particolarmente vantaggiose per la realizzazione di specifici progetti. Con questo servizio infatti incrociamo la volontà dei risparmiatori che desiderano investire in modo consapevole e responsabile con le esigenze finanziare di chi opera nel Terzo Settore. Su questo tipo di operazioni la Banca rinuncia a conseguire redditività sull intermediazione

11 PRODOTTI PRODOTTI a cura dell Ufficio Marketing Queste pagine contengono messaggi promozionali con finalità pubblicitarie. Le caratteristiche, le condizioni di erogazione ed economiche dei servizi sono descritte nei fogli informativi disponibili in tutte le filiali e su Per ogni ulteriore informazione è a disposizione il personale di Emil Banca. Emil Banca e CF Assicurazioni propongono una polizza assicurativa che offre tutto ciò che serve per sentirsi più sicuri. Creare futuro IMPRESE ASSICURAZIONI UN GESTO SEMPLICE PER PROTEGGERE CIÒ CHE AMI Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali consultare i fogli informativi a disposizione sul sito Ti Proteggo è una soluzione completa e accessibile che consente di tutelare il patrimonio e la salute della famiglia in modo semplice, grazie anche al pagamento mensile del premio. Propone le seguenti combinazioni di garanzia: incendio e abitazione; infortuni e malattia. Inoltre, per una protezione maggiore, sono previste altre due garanzie facoltative: riduzione del reddito: in caso di perdita d impiego per lavoratori dipendenti o riduzione del reddito oltre il 50% per liberi professionisti e lavoratori autonomi; Long Term Care: in caso di perdita di autosufficienza per infortunio o malattia. Ti Proteggo offre la convenienza di un solo strumento personalizzabile che, con piccoli importi mensili e diverse combinazioni di somme assicurate, prevede tre livelli di garanzia: Basic, Plus, Top. Sconti per i soci sulla tariffa Basic. UN INIEZIONE DI NUOVE RISORSE PER IL TERRITORIO AD OGNUNO IL SUO SOGNO Creare futuro FAMIGLIE Emil Banca mette a disposizione delle comunità un plafond di 100 milioni di euro, a condizioni estremamente agevolate. L operazione Creare Futuro nasce grazie agli 84 milioni di euro ricevuti dalla Banca Centrale Europea (BCE) ai quali Emil Banca ha aggiunto altri 16 milioni di risorse proprie per costituire un plafond integralmente destinato al credito a supporto dell economia reale del nostro territorio. Creare Futuro Famiglie è un prestito chirografario al tasso fisso del 5%*, con durata da 19 a 48 mesi, indirizzato alle persone fisiche per supportare i loro progetti. Il finanziamento, per importi fino a euro, può essere richiesto per: acquisto di beni durevoli e di consumo, acquisto di servizi (es. istruzione, cure in genere...); spese personali; interventi di ristrutturazione edilizia. Per i soci della Banca è prevista una riduzione delle spese di istruttoria. *Esempio rappresentativo: su un capitale di per la durata di 48 mesi. TAN fisso 5%, TAEG 5,46%. CARTE PROTETTE CPP Carte Protette è l assicurazione che protegge le tue carte bancarie. Carte Protette assicura tutte le tue Carte di pagamento, i documenti e gli oggetti personali in caso di clonazione, furto o smarrimento, in Italia e all estero. Basta una sola chiamata gratuita, 24 ore su 24, da qualsiasi parte del mondo e tutte le tue Carte verranno bloccate e verrà richiesta la loro sostituzione. Inoltre ti fornisce la copertura per la riemissione delle Carte. Ti offre poi una serie di servizi acessori, per la tutela di documenti e oggetti personali (comunicazione del cambio di domicilio agli emittenti delle Carte, invio di un fabbro per eventuale cambio della serratura di casa...). All estero, in caso di criticità, anticipa la fattura dell hotel e denaro contante, ti invia i biglietti per il ritorno e rimborsa gli utilizzi fraudolenti delle Carte, fornendo anche assistenza legale. FINANZIAMO IMPRESE CHE GUARDANO AL FUTURO Creare futuro IMPRESE Creare Futuro Imprese è un offerta di credito con la quale la Banca intende stimolare la crescita e favorire l accesso al credito delle piccole e medie imprese. È un prestito chirografario a tasso fisso, assolutamente vantaggioso, con durata dai 19 ai 60 mesi. La richiesta di finanziamento dovrà essere finalizzata a: investimenti (materiali ed immateriali, acquisto partecipazioni); acquisto scorte; spese per il personale. Per soci della Banca è prevista una riduzione delle spese di istruttoria 20 21

12 CONCORSO SPECIALE CONVENZIONI LA NUOVA CAMPAGNA IL BARONE SPINGE LE CARTE BCC SUL SATELLITE Gli spot e un programma su Sky assieme a Lo Cicero, ma anche un concorso e una massiccia presenza su Facebook e Youtube, promuovono le Carte BCC di Ufficio Marketing Per le spese di tutti i giorni, per lo shopping anche online, per il tuo divertimento o qualunque cosa tu voglia fare c è quella giusta per te! Questo il claim della nuova campagna pubblicitaria CartaBCC per comunicare l affidabilità dei prodotti e l attenzione ai bisogni e alle esigenze del titolare in ogni occasione di spesa. Già in tv dal 20 ottobre, la campagna CartaBCC sarà attiva fino a tutto il primo semestre 2015 con il testimonial d eccezione Andrea Lo Cicero, ex campione della nazionale italiana di rugby e oggi personaggio televisivo grazie al suo impegno come conduttore di Giardini da incubo, il makeover «in verde» in onda su SKY. Il Barone, nome con cui Andrea è conosciuto in campo e fuori, offre l immagine di atleta solido ed efficace sul campo, perfetto testimonial di una gamma di carte di pagamento che mostra, tra le principali caratteristiche, flessibilità, sicurezza e affidabilità. Per la prima volta CartaBCC va in televisione sui canali principali dell emittente SKY (SKY TG24, FOX e SKY ATLANTIC) con uno spot che vede protagonista l ex campione di rugby alle prese con un divertente equivoco. CartaBCC sponsorizzerà anche la seconda edizione del programma di successo Giardini da Incubo in onda in primavera e presentato da Andrea, aiutandolo nel suo lavoro di rinnovo dei giardini. L obiettivo di far conoscere CartaBCC e i suoi valori porta ad esplorare anche i nuovi canali di comunicazione offerti dal Web. CartaBCC diventa social con la propria pagina Facebook per poter dialogare direttamente con i Titolari o con chiunque vorrà scoprire CartaBCC. Anche si rinnova. I titolari CartaBCC usufruiranno di prevendite dedicate e coupon di sconto sugli acquisti successivi, e al tempo stesso le aziende del territorio, clienti BCC, avranno a propria disposizione una piattaforma di e-commerce per raggiungere nuovi acquirenti. Per rimanere sempre aggiornato sulle novità di CartaBCC visita il sito e seguici su Facebook (facebook/cartabcc) e YouTube (youtube/cartabcc). COME PARTECIPARE AL CONCORSO CARTABCC&WIN Partecipare al concorso CartaBCC&WIN, arrivato alla 2 edizione, è facile. Basta effettuare un acquisto in Italia utilizzando una CartaBCC per qualsiasi importo, fino al 31 dicembre, inserire il codice autorizzativo presente sullo scontrino del POS sul sito oppure inviare un SMS ( ) per giocare e scoprire subito l eventuale vincita. Sarà possibile partecipare e vincere anche effettuando un acquisto online su Sconti Riservati, il sito di shopping online di CartaBCC (www.scontiriservati.it). I Soci possono accedere a condizioni eccezionali alla copertura sanitaria integrativa Assist di CAMPA Un opportunità da non perdere In una società in continua trasformazione, anche il welfare si trasforma. Per questo Emil Banca ha progettato Assist, una copertura sanitaria integrativa riservata ai soci e alle loro famiglie. Un progetto di valore garantito dalla mutua CAMPA, che dal 2015 si arricchirà di nuove opportunità per affrontare con più serenità il futuro. Un occasione unica per i nostri soci che, grazie alla Banca, possono accedere a un servizio di qualità ad un costo esclusivo. COSA GARANTISCE ASSIST Grandi interventi chirurgici Copertura per le spese di degenza, per gli onorari dei medici, per esami e accertamenti. Alta diagnostica Rimborso delle spese per prestazioni diagnostiche di alta specializzazione effettuate in regime privato a pagamento. Diaria da ricovero Diaria giornaliera in caso di ricovero per interventi chirurgici, parto, o in caso di day surgery. Tariffe preferenziali Applicazione di tariffe preferenziali e priorità di accesso per le prestazioni sanitarie. Ticket Rimborso delle spese dei ticket per prestazioni diagnostiche e visite specialistiche. Servizi di assistenza Consulenza medica telefonica, invio del medico, assistenza ai familiari e ai minori, ricerca infermieri, spesa a casa, monitoraggio del ricovero, invio medicinali, invio ambulanza. Visite mediche specialistiche Rimborso delle visite specialistiche nella misura di 50 euro e fino a un massimo di quattro visite all anno a persona (con esclusione di quelle chiropratiche, dietologiche, odontoiatriche, omeopatiche, psicologiche, psicoterapiche e di tutte le discipline non appartenenti alla medicina ufficiale). Novità prevenzione odontoiatrica: igiene orale professionale Viene garantita una visita specialistica di controllo e di igiene orale professionale l anno in strutture sanitarie convenzionate con CAMPA e da essa indicate previa prenotazione. COSTO COPERTURA PER FASCE D ETÀ ETÀ 18/25 26/35 36/50 51/75 > 75 NON SOCIO Nel caso di utilizzo di strutture non convenzionate con CAMPA viene garantito il rimborso di una seduta di igiene orale all anno nella misura di 30,00. SOCIO Assist concede la possibilità di adesione individuale solo per i soci da 18 a 35 anni mentre i soci con più di 35 anni che vogliono aderire devono estendere la copertura all intero nucleo famigliare. Per i minori conviventi il costo previsto è di 120 euro fino a 14 anni e di 180 euro fino a 17 anni. Assist consente l iscrizione sia per i soci che per i familiari entro e non oltre il 70 anno di età. È consentita la detrazione fiscale dei contributi versati nella misura del 19%. La tariffa applicata ai soci è inferiore a quella dei non soci grazie al contributo di Emil Banca. 22

13 MONDO SOCI MONDO SOCI SOCIO IN EVIDENZA GNUDI AUTOSERVICE I CONTADINI CHE DIVENTARONO OTTIMI MECCANICI La storia dei primi sessant anni dell auto officina che è cresciuta assieme alla Persicetana. Quando nostro padre aprì l attività aveva anche un distributore: passavano tre macchine al giorno intervista di Filippo Benni LA FESTA CON PIZZOCCHI Per festeggiare degnamente i primi sessant anni di attività e ricordare la figura del fondatore, Sergio Gnudi (scomparso proprio all inizio di quest anno) la Gnudi Autoservice ha organizzato e offerto alla comunità una grande festa con rinfresco, parata di Renault 4 d epoca e spettacolo del comico nostrano Duilio Pizzocchi. Al taglio della torta, griffata con un logo realizzato per l occasione, la famiglia ha voluto accanto a sé amici, collaboratori, amministrazione comunale ed Emil Banca, di cui sono soci da tantissimi anni. L officina Gnudi si trova in via Persicetana 6, nel comune di Sala Bolognese, poche centinaia di metri dopo la frazione di Tavernelle. D alle biciclette ai Suv, dai raggi da tirare a mano alle centraline elettroniche da controllare col computer, dal passato contadino ad un presente industriale, puntando su innovazione e radicamento territoriale. Fondata da Sergio, sono esattamente sessant anni che l officina Gnudi è al servizio degli automobilisti che transitano lungo la Persicetana. A guidarla oggi ci sono i figli, Maurizio e Daniele, e assieme a loro gran parte di una famiglia che da più di mezzo secolo è punto di riferimento per un intera comunità. Sessant anni per un attività commerciale sono tantissimi. Si ricorda come iniziò la vostra avventura? L officina la aprì mio padre nel 1954, l anno in cui nacqui io - risponde Maurizio - Erano contadini, lavoravano sotto padrone a Sacerno di Calderara. Un bel giorno presero armi e bagagli e decisero di aprire un attività a Tavernelle: una piccola officina per la riparazione di biciclette, di cui si occupava il nonno, e di motorini, con annesso distributore di benzina e bombole del metano. Di macchine in giro non ce n erano molte: mio padre raccontava che se in un giorno ne passavano tre era una festa. In più avevano messo in piedi una piccola rivendita di motorini, come i Garelli, che facevano a Porretta Terme. Cosa ricorda di quel periodo? Ero molto piccolo, ma ricordo bene che a Tavernelle c erano moltissime attività. Bar, barbiere, fabbro e altri ancora. Era una specie di grande area di sosta con servizi e negozi. Oggi siamo rimasti solo noi e tante abitazioni vuote. Quando avete iniziato ad occupavi delle macchine? Negli anni Sessanta, nel periodo del boom. Con il miglioramento delle loro condizioni economiche anche gli operai iniziarono a comprare la macchina. E così mio padre si mise a riparare anche quelle. Da autodidatta, con qualche corso dai rivenditori di ricambi. Quale era il segreto del successo di suo padre? Non si fermava mai. Cercava sempre di migliorarsi, di innovare. Come a metà anni 70 quando in piena crisi petrolifera si specializzò sui motori diesel. O nel 1979, quando facemmo l accordo con Renault e prima io poi mio fratello, dopo qualche anno in una concessionaria a Bologna, entrammo nell impresa di famiglia. Come è cresciuta l azienda? Nel 1980, sempre a Tavernelle, aprimmo un officina nuova con una piccola rivendita di auto. Non era molto grande, di macchine ce ne stavano solo due. Poi comprammo altri due ponti per riparare le macchine: così ne avevamo tre, uno a testa. Siamo stati lì fino al 2002, poi ci siamo spostati di qualche chilometro per aprire la nuova auto-officina, con uno spazio adeguato anche per la vendita. I dipendenti quando sono arrivati? Abbiamo assunto il primo gli ultimi mesi in cui eravamo a Tavernelle. Oggi siamo in dieci, cinque della famiglia (lavorano in officina anche la moglie, il figlio e la nipote di Maurizio, ndr) e cinque ragazzi. La crisi si sente? Noi l abbiamo sentita nel 2009, e ci siamo già abituati. Abbiamo capito che è cambiato tutto. I margini sono diminuiti. Per stare dietro a questa crisi si deve correre molto e costare poco. Noi reggiamo perché siamo radicati, per chi deve partire adesso è davvero dura. Poi si deve sempre investire e migliorare, chi si ferma è perduto. Il rapporto con la banca? Ricordo da piccolino quando mi padre mi portava in banca, che allora si chiamava Cassa Rurale ed aveva sede in un casolare lungo la strada per Sala Bolognese. Il rapporto è sempre stato splendido e possiamo dire che siamo cresciuti assieme visto che tutti i nostri investimenti li abbiamo sempre concordati con Emil Banca. In questi anni abbiamo sempre ricevuto fiducia che fortunatamente siamo sempre riusciti a ripagare. Se siamo diventati quello che siamo oggi lo dobbiamo anche alla nostra banca che per questo abbiamo voluto coinvolgere nella nostra festa. Sopra a sinistra, i due titolari dell autoofficina, Maurizio e Daniele Gnudi. In alto, il taglio della torta alla festa per i sessant anni di attività. Sotto a sinistra, la parata di Renault 4 durante la festa. Sotto, un immagine d epoca del fondatore della ditta, Sergio Gnudi. 24

14 MONDO SOCI MONDO SOCI GIOVANI TALENTI DA ANZOLA ALLA SERIE A SOGNANDO NOWITZKI Un passato alla Virtus, il futuro tutto da scrivere. Filippo Baldi Rossi dopo l argento all europeo Under 20 di qualche anno fa è pronto a fare il grande salto FILIPPO BALDI ROSSI è nato a Vignola (MO) il 26/10/1991. Alto 207 cm per 97 kg, è un alacentro. Cresciuto nelle giovanili della Virtus pallacanestro Bologna, da due anni è a Trento dove la scorsa stagione ha conquistato la serie A1. Nel 2011 in Spagna ha conquistato l argento nel campionato europeo di basket under 20. L INAUGURAZIONE IL GIGANTE DEL RICICLO CHE AIUTA L AMBIENTE Il consorzio bolognese Bo-Link ha realizzato a Cà de Fabbri (Minerbio) un impianto che seleziona e recupera fino a 36 mila tonnellate di rifiuti all anno All inaugurazione dell impianto di selezione e recupero dei rifiuti realizzato a Cà de Fabbri dal consorzio Bo-Link c erano il Ministro Gian Luca Galletti, il sindaco di Minerbio, Lorenzo Minganti, il presidente di Bo-Link, Daniele Passini, e il presidente nazionale di Confcooperative Maurizio Gardini (sopra) di Filippo Benni Lui, tifoso del Milan, preferiva il calcio. Ma l inverno nella Bassa bolognese è freddo e umido, e il calcio si gioca sempre all aperto. Meglio puntare sulla calda accoglienza delle palestre per cercare di tenere sotto controllo i malanni di stagione. È partita così, per colpa di qualche raffreddore di troppo, la carriera di Filippo Baldi Rossi, ala forte di 207 centimetri e quasi cento chili di peso, classe 1991 nato a Vignola ma vissuto e cresciuto tra Anzola e Bologna, sponda bianconera. Filippo muove i primi passi nell Anzola Basket e a 14 anni passa al settore giovanile della Virtus pallacanestro Bologna. Sono stato allenato da Consolini e soprattutto da Cavicchi che non potrò mai smettere di ringraziare - racconta - se oggi sono professionista lo devo a lui. In bianconero Filippo assapora i primi successi: nella stagione 2007/08 vince il campionato italiano Under 17 e due anni dopo quello Under 19, esordendo anche in Serie A1 con la Virtus. Appena maggiorenne, la Vnera lo manda a farsi le ossa a Perugia, dove resterà due anni raggiungendo sempre i playoff della serie A dilettanti. Nel 2012 il passaggio a Torino, in B1, con coach Pillastrini che già aveva avuto in Virtus. Quell anno - racconta - ho capito che nella vita avrei giocato a basket. Il coach mi chiamò per giocare in quintetto, con tante responsabilità, in una squadra che doveva vincere il campionato, come poi facemmo alla fine di una stagione super. Nel 2013 il passaggio a Trento, in A2. Ero venuto per fare qualche minuto in A2 ma alla fine mi sono tolto tante soddisfazioni, riuscendo ad entrare anche in quintetto base, e per il secondo anno consecutivo ho conquistato la promozione. Questa volta in A1, in una società che ha deciso di puntare su di lui prelevandolo dalla Virtus a titolo definitivo e dandogli la chance di essere il primo cambio dei lunghi nel massimo campionato italiano. Filippo - che si definisce un lungo tecnico e versatile, specialista difensivo e con un discreto tiro dalla lunga distanza, che però va velocizzato - si è tolto delle soddisfazioni anche con la maglia azzurra, vincendo l argento al campionato europeo Under 20, nel 2011, e debuttando anche con la nazionale maggiore. Il suo idolo non è italiano ma tedesco: Dirk Nowitzki dei Dallas Mavericks. Perché è alto, biondo, tecnico, ha avuto una bellissima carriera e in allenamento non si risparmia mai. Da qualche tempo Filippo è socio di Emil Banca: Sia mio padre che mio nonno sono soci e si trovano molto bene così quando ho avuto bisogno di una banca ho deciso di seguire anche io la tradizione di famiglia. di Filippo Benni Carta, cartone, plastica, legno e metalli che ogni giorno finiscono nei rifiuti sono in realtà una risorsa. Per dare un senso alla raccolta differenziata, selezionando le parti che possono essere valorizzate e dare una mano all ambiente, facendo diminuire in maniera sensibile la quantità di rifiuti da smaltire o bruciare nei termovalorizzatori, a Cà de Fabbri, nel Comune di Minerbio, dal consorzio di cooperative legate a Confcooperative Bo-link, è stato realizzato un mega impianto di recupero. Un gigante con una potenzialità annua di lavorazione autorizzata di tonnellate di rifiuti solidi urbani non pericolosi provenienti dalla raccolta differenziata inaugurato a novembre alla presenza del ministro all ambiente, Gian Luca Galletti, del presidente nazionale di Confcooperative, Maurizio Gardini, e del sindaco di Minerbio Lorenzo Minganti. Non solo smaltimento però, il consorzio Bo-Link - di cui fanno parte ARCO, INGECO, Service Plus, Emmeci Service, SACA, le cooperative sociali del consorzio SolCo Insieme e L OPEROSA - fornisce una assistenza completa e personalizzata per una corretta gestione dei rifiuti, effettua il campionamento e le eventuali analisi chimiche e fisiche necessarie, è in grado di suggerire le soluzioni di recupero o smaltimento più corrette ed economiche, e fornire consulenza sulle normative ambientali ed in particolare sugli adempimenti amministrativi relativi ai rifiuti. Con uno staff tecnico di grande esperienza ed altamente specializzato ha sottolineato il presidente del consorzio, Daniele Passini Bo-Link Ambiente è un network moderno, capace di assicurare ai propri interlocutori un assistenza completa e personalizzata per una corretta gestione dei rifiuti. Il nostro Consorzio ha concluso in quanto soggetto autorizzato allo smaltimento dei rifiuti agricoli, aderisce all Accordo di Programma della Provincia di Bologna. All interno dell area in cui sorge il nuovo impianto ospitiamo anche l isola ecologica dei comuni di Minerbio e Baricella

15 MONDO SOCI MONDO SOCI GIOVANI SOCI FERRARA Referente: Francesco De Salvia Componenti: Locci Giacomo, Forlani Marco, Feletti Michele, Zagani Samanta, De Salvia Francesco. MADONNA DEI FORNELLI Referente: Stefano Musolesi Componenti: Baldini Gino, Aldrovandi Gerardo, Mingotti Giovanni, Querciagrossa Marco, Simoncini Massimo I referenti dei Comitati Soci locali, da sinistra: Ivonne Capelli, Luciano Faggioli, Pietro Montanari, Valerio Bignami, Assuero Zampini, Vincenzo Baschieri, Giorgio Susmel, Vincenzo Breveglieri, Cristina Bottoni, Ugo Sprocati, Mirco Fantoni, Andrea Vegetti, Fabrizio Pasquali, Graziano Massa. Al centro anche il presidente Magagni e il direttore Ravaglia. Non presenti nella foto, Gianni Terzi, Stefano Musolesi, Gino Santoli e Graziella Buganè. LOIANO Referente: Graziano Massa Componenti: Capirossi M.Gabriella, Dall Omo Giovanni, Gamberini Paolo, Minarini Marcello, Raspadori Stefano, Ubaldini Nello, Gamberini Giovanna MINERBIO Referente: Fabrizio Pasquali Componenti: Barbirati Nicolò Nanni Roberto, Nanni Anna Maria, Scagliarini Gianni, Tassoni Giuliano, Guzzinati Daniele, Cocchi Rossella Mappa del territorio di riferimento dei singoli Comitati Soci L EVENTO ECCO I NUOVI COMITATI SOCI Lo scorso settembre si sono insediati i 19 Comitati Soci locali. Aiuteranno a portare la Banca nei territori e i territori nella Banca. Due Comitati sono formati solo da giovani under 35 ARGELATO Referente: Mirco Fantoni Componenti: Merighi Antonio, Angelini Ilaria, Pelacani Franco, Mezzini Alberto, Cattani Ermes, Borsari Stefano, Testi Cosimo, Brunelli Roberto, Resca Michele ANZOLA CASALECCHIO E PONTE RONCA Referente: Gianni Terzi Componenti: Bianchini Claudio Franceschi Fausto, Burzi Gloria, Rinaldi Evaristo, Baldoni Marco, Pancaldi Odoardo BARICELLA Referente: Pietro Montanari Componenti: Mantovani Luca, Dall oca Gianluca, Salicini Clara, Montanari Pietro, Mazzanti Angelo, Rodeghiero Alessandro, Sabattini Gabriella, Rinaldi Patrizia, Brighenti Mauro BOLOGNA Referente: Ivonne Capelli Componenti: Benini Alessandro, Manenti Giulio, Slaviero Roberto, Paladini Andrea, Busacchi Anna Rosa, Ceneri Gianni, Librenti Simona, De Santis Leonardo GIOVANI SOCI BOLOGNA Referente: Andrea Veggetti Componenti: Manelli Silvia, Arienti Giorgia, Civolani Sara, Di Cicco Fiorella, Fortini Alberto, Cervellati Annalisa FERRARA Referente: Ugo Sprocati Componenti: Gherardi Marco, Mongardi Lanfranco, Barbieri Maurizio, Iosco Giambattista, Piva Alberto, Carletti Sauro, Nicoletti Claudio MODENA Referente: Vincenzo Baschieri Componenti: Prampolini Stefano, Vecchi Giuliano, Succi Giancarlo, Torri Piero Luciano, De Vinco Gaetano, Gianelli Vandini Nicolò MOLINELLA Referente: Cristina Bottoni Componenti: Poggi Ivana, Bernardi Bruno, Arletti Gianni, Busi Fabio, Masi Davide, Scaringi Rachele, Zucchini Massimo, Chiarini Paolo, Manaresi Nadia, Calandriello Giuseppe MONZUNO Referente: Gino Santoli Componenti: Groppo Alfredo, Fanti Marco, Rigobello Maurizio, Pedrazzi Carla, Verzieri Edoardo, Rinaldi Ivan PIANORO Referente: Luciano Faggioli Componenti: Vaccari Italo, Nini Francesco, Luconi Ermanno, Capelli Marco RIOVEGGIO Referente: Graziella Buganè Componenti: Teggi Marisa, Calzolari Franca, Povh Maria Luisa, Buganè Graziella, Monti Irene, Fantini Rita SALA BOLOGNESE Referente: Vincenzo Breveglieri Componenti: Montanari Paolo, Pavignani Orazio, Maccagnani Silvia, Mazzoli Giuseppe, Marchesini Antonio, Vignoli Claudio, Gasperini Moreno SAN DONATO Referente: Giorgio Susmel Componenti : Molinari Mauro, Cancellaro Giancarlo, Trebacchetti Paolo, Chiapparini Gianluca, Guizzardi Luigi, Rizzoli Giorgio, Righetti Franco SASSO MARCONI Referente: Valerio Bignami Componenti: Fabbriani Francesco, Orsi Sandra, Calzolari Elena, Bonatti Vittorio, Meletti Marco, Materassi Maurizio, Sileni Andrea, Melchiorri Claudia, Malferrari Danilo, Giordani Laura VADO Referente: Assuero Zampini Componenti: Epifani Paolo, Fantini Mirko, Mezzini Mirta, Rabaglietti Cristina, Zaccanti Claudio 28 29

16 COMITATI SOCI COMITATI SOCI SAGRE E FIERE CON EMIL BANCA TAGLIATELLE BRAZADELA E TANTA SOLIDARIETÀ Alcuni dei momenti conviviali organizzati dai Comitati Soci che hanno coinvolto in veste di camerieri anche i colleghi delle filiali di Giulia Fornaciari Dalle tagliatelle alla brazadela senza mai dimenticare la solidarietà. Sono molti i Comitati Soci che hanno sostenuto sagre e fiere locali, in alcuni casi sono stati proprio i dipendenti delle varie filiali sul territorio a servire gli ospiti. Tra i tanti appuntamenti ne segnaliamo due completamente gestiti da noi. In giugno il Comitato di Baricella ha organizzato una cena nella tensostruttura attigua alla Chiesa di Santa Maria, dove alcuni soci hanno cucinato e servito ai tavoli per i quasi 200 partecipanti, soci e clienti della filiale assieme a familiari e amici, che hanno così avuto l opportunità di scoprire il nostro modo di fare banca, che va anche al di fuori delle filiali per vivere nelle comunità locali. Sempre in giugno sono stati i dipendenti della filiale di Altedo e delle filiali limitrofe a cimentarsi tra i fornelli per allietare i palati dei soci e dei clienti della loro area, servendo un ottima cena allo stand della sagra dell Arzdora. Dai tagliolini alla malalberghese con pasta all ortica fino alla brazadela tuché in t al ven un ottimo menù della tradizione. In entrambi i casi i costi sono stati sostenuti dai comitati soci, mentre i fondi raccolti sono andati alla Fondazione ANT. Come ha ricordato il nostro consigliere Pasquali, presente ad Altedo, questi piccoli gesti di amicizia e collaborazione contraddistinguono la forza e la presenza di Emil Banca nella comunità locale. In alto e sopra, i colleghi delle filiali di Altedo e dintorni assieme ai volontari che hanno animato la Sagra dell Arzdora. Sotto, un momento della cena organizzata dal Comitato di Baricella. MOLINELLA E ARGELATO FICO E AGRICOLTURA: OPPORTUNITÀ PER LACRESCITA a cura dell Ufficio Soci C era anche il Ministro dell Ambiente, il bolognese Gian Luca Galletti, tra i relatori del convegno Agroalimentare e ambiente - Sfide e opportunità per il futuro, organizzato dal Comitato Soci di Molinella sabato 4 ottobre. Il ministro ha sottolineato l importanza di utilizzare le energie rinnovabili, di evitare lo sperpero di risorse alimentari e di combattere le frodi alimentari e la contraffazione del Made in Italy. L incontro si è tenuto nella storica Villa La Malvezza, nel cui giardino valorizzato dalla bella giornata di sole sono stati ospitati gli stand di alcune aziende di eccellenza del mondo agricolo del nostro territorio. Emil Banca è convinta che il nostro territorio possa tornare ad essere l elemento fondamentale sul quale ridefinire strategie ed obiettivi degli operatori economici locali in un ottica di sviluppo sostenibile: ripartire dalla miniera di peculiarità ed eccellenze che abbiamo sotto gli occhi per cogliere le opportunità offerte da un mercato che sta mutando e che chiede alle imprese che nei prodotti e nei servizi ci siano valori e Da sinistra, Fabrizio Binacchi, Daniele Ravaglia, Gianluca Galletti, Cristina Bottoni, Giulio Magagni, Tiziana Primori, Claudio Gallerani.Sotto, la festa a Villa Malvezza. tradizioni oltreché qualità. Anche a Villa Smeraldi di San Marino di Bentivoglio, che in settembre ha APPENNINO Un altra estate al sole con Emil Banca. Anche quest anno, i Comitati di Monzuno, Vado e Rioveggio hanno organizzato la vacanza in riviera per gli anziani del territorio. Un gruppo di Soci ha potuto godere della costa romagnola (Lido Adriano) a prezzi bassi, con un accompagnatore e con un programma di iniziative speciali. ospitato il convegno FICO- una straordinaria opportunità per l agroalimentare italiano e locale, si è parlato di sviluppo e di agoalimentare legandoli al ruolo che avrà FICO, la Fabbrica Italiana Contadina destinata a diventare il più grande centro al mondo per la celebrazione della bellezza dell agroalimentare italiano. L aperura di Fico, sarà sicuramente un opportunità di crescita per il nostro sistema economico, ha commentato il direttore generale Daniele Ravaglia, presente ad entrambi gli incontri

17 COMITATI SOCI GIOVANI SOCI IL 10 E IL 25 GENNAIO Due visite guidate per i Soci al Museo Pelagalli di Giulia Fornaciari ARTE Una gita alla Biennale di Venezia tra installazioni e architettura di Sara Civolani AQUAFAN Grazie alla collaborazione tra il Comitato Soci di Bologna ed il Museo della Comunicazione Pelagalli sarà possibile per tutti i soci partecipare a due visite guidate a noi riservate, sabato 10 gennaio alle e domenica 25 gennaio alle 10. Il museo racconta la storia della comunicazione tramite 2000 pezzi originali e restaurati, suddivisi in 12 settori museali, che raccontano le origini e l evoluzione degli strumenti della moderna Sopra, la sala dedicata a Marconi. Sotto, alcuni grammofoni a tromba in mostra al Museo Pelagalli comunicazione. Durante le visite, condotte con passione dal Cavalier Pelagalli, molti di questi oggetti verranno messi in funzione. Ad esempio la sezione della radio con gli esperimenti di radiotelegrafia; la sezione di storia degli strumenti musicali meccanici con le macchine del 700 e 800 come orchestrion e carillon; la sezione di storia del cinema dalle lanterne magiche di metà 800 ai proiettori per il cinema muto di inizio 900; la sezione di storia del telefono dal telefono di Meucci del 1871 ai primi telefoni satellitari di fine anni 70 del novecento. Nel 2007 gli strumenti di comunicazione conservati nel museo sono stati riconosciuti Patrimonio Culturale dell UNESCO. Prenotazioni a Ufficio Soci: nr verde Sono stati 22 i ragazzi che hanno colto l opportunità offerta dal Comitato giovani soci di andare alla scoperta della Biennale di Architettura di Venezia. La mostra di quest anno intitolata Fundamentals e dislocata tra l antico Arsenale e i Giardini si è rivelata assai sperimentale ed innovativa. I ragazzi sono entrati in Monditalia, una mostra con diverse installazioni dove il curatore Rem Koolhaas ha chiesto la collaborazione degli altri direttori, poi nei padiglioni nazionali che si sono cimentati per la prima volta su di un unico tema Absorbing Modernity Nel pomeriggio visita ai giardini e alla mostra Elements of Architecture, molto suggestiva perché porta i visitatori a camminare in un immensa enciclopedia degli elementi che qualsiasi edificio non può non avere. DUE PULLMAN ENTUSIASMANTI Due pullman di giovani soci e clienti hanno raggiunto l Aquafan sabato 19 luglio, per una giornata di sole e tuffi terminata con un apericena alla Boodeguida del Medio, nel cuore di Riccione a pochi passi da viale Ceccarini. I RAGAZZI DELLA PIANURA TRA ARTE E NATURA In collaborazione con il museo Cà la Ghironda, il pittore Gianni Sevini e il Centro agricoltura ambiente di San Giovanni in Persiceto, il Comitato Soci di Argelato ha organizzato presso i locali della filiale Emil Banca Arte e Natura, una cinque giorni rivolta ai ragazzi che frequentano la classe quarta elementare negli istituti di Castel Maggiore, Funo, San Giorgio di Piano e Argelato. All iniziativa hanno partecipato circa 170 ragazzi che hanno scelto come temi per i propri lavori gli abissi, le farfalle, il cosmo, le api. All inaugurazione della mostra conclusiva c erano anche il sindaco di San Giorgio di Piano e l assessore alla cultura di Argelato che hanno sottolineato l importanza di avvicinare i ragazzi all arte insegnando anche il rispetto della natura. FERRARA - SAN GIACOMO Dialmo Fantini (poesia adulti), Dugles Boccafogli (dialetto) e Davide Rigonat (racconto) sono i vincitori delle tre categorie del premio letterario promosso dalla parrocchia di San Giacomo e dal comune di Ferrara in collaborazione con Emil Banca. Tema del concorso era La scelta del risparmio. Miglior studente è risultata Ambra Pincelli. CONCERTI BIGLIETTI INTROVABILI A PREZZI RIDOTTI di Alberto Magnani Grazie al contributo del Comitato giovani, i soci hanno potuto assistere ad alcuni degli eventi musicali più attesi di questi mesi a un costo ridotto. Il primo è stato il concerto della band inglese Bastille, in luglio nella splendida Piazza Castello a Ferrara. Il secondo è stato con Ligabue che, con la sua inseparabile chitarra, ha toccato Bologna in settembre. I Soci hanno avuto infine l opportunità di partecipare anche al concerto sold out di Cesare Cremoni in novembre. Per aggiudicarsi i biglietti era necessario leggere la nostra Newsletter ed essere i più veloci a registrarsi su

18 MONDO SOCI MONDO SOCI SIAMO STATI A... a cura di Marika Pappagallo DOVE ANDREMO... BILBAO E SPAGNA DEL NORD dal 9 al 12 ottobre 2014 PARIGI dal 5 al 8 dicembre 2014 COSA ABBIAMO IN PROGRAMMA NEL 2015 Accoglienza, storia e modernità Partono da Bologna via Madrid per Bilbao. Sono 15 i soci Emil Banca partecipanti, più Anna, la disponibilissima organizzatrice. L accogliente atmosfera del luogo, mette tutti a proprio agio. All arrivo in aeroporto (disegnato da Calatrava a forma di colomba bianca ad ali aperte) ad attenderli ci sono un comodo mini bus e Jon, sorridente TURCHIA dal 13 al 22 settembre 2014 Il fascino di una terra senza tempo Gùle Gùle, dicono i turchi a chi parte. Significa, più o meno: Sorridi, sorridi, Buona fortuna. Lo si vede scritto dappertutto. E si risponde Allahaismarladik: Dio sia con te. È l essenza di questa terra meravigliosa che ti accoglie con il suo aspetto multicolore. Ci si affaccia, e si lascia che il proprio spirito ascolti in guida locale e ottimo accompagnatore. Nei giorni a seguire: una prima escursione alla cittadina medioevale di Laguardia, famosa per i vini e le cantine, visita con attimi, i giorni lontani della storia. È questa la straordinaria forza, l eterna vocazione simbolicamente rappresentata da Bisanzio- Costantinopoli-Istanbul: un degustazione alla Bodega Ysios, altra opera di Calatrava. Poi Vitoria Gasteiz antica e ben conservata con notevoli monumenti, cattedrale gotica, belle piazze e irriducibile impulso a rinascere dalle proprie ceneri. Una vocazione che continua a conservare il suo incontenibile slancio vitale, nel cui sterminato ventre sotterraneo si sovrappongono i resti di un numero incalcolabile di civiltà, imperi, conquiste, distruzioni e rinascite a nuova gloria. Tutto il territorio turco è disseminato da una miriade di luoghi che di queste distruzioni e rinascite sono stati testimoni. L elenco dei musei. Una loquace e simpatica Teresa sostituisce Jon per la visita a Guernica e San Sebastian, molto aristocratica, ben curata, ex residenza della Corte Spagnola. L aria sa di mare, assaggio di pintxos. Poi un ottima cena con specialità locali. Per ultimo visita al centro storico di Bilbao e, dulcis in fundo, al famoso Museo Guggenheim, fiore all occhiello della città moderna. Poi i soci, ormai tutti amici, ritornano a Bologna soddisfatti. Pietro Delli Veneri luoghi visitati degni di menzione sarebbe interminabile. Uno per tutti I camini delle fate. Inimmaginabili pinnacoli emersi dal mare della preistoria, perforati da celle e cellette. Una strepitosa, immensa distesa di basiliche, e chiese da lasciare senza fiato. Nel silenzio incantato che precede la sera trovano l espressione di una magia quasi mistica. Può valere la pena di seguire il richiamo di quelle strane vibrazioni e abbandonarsi all incanto di una fede in una Divinità, quale che sia. Si rischia di ritrovare se stessi. Roberto Venturi Leonardo, la Gioconda e la tour Eiffel Il Museo del Louvre non è solo la Gioconda di Leonardo da Vinci, ma l opportunità per ammirare le sue meno famose ma non certo meno belle opere come La Vergine delle Rocce, San Giovanni Battista, La Bella Ferronière, La Vergine Sant Anna e il bambino con l agnello, il Ritratto di Isabella D Este, e l occasione per trascorrere un week end nella MERANO E BOLZANO dal 13 al 14 dicembre 2014 Natale tempo di mercatini Partenza in bus dalla sede della banca al Meraville di Bologna, alle ore 8 e arrivo a Bolzano alle Tempo libero per visitare i mercatini fino alle 13 per poi andare a pranzo. Nel pomeriggio si visiterà il centro storico, poi ancora tempo libero per i mercatini. Domenica mattina partenza per meravigliosa Parigi. Il programma prevede la Partenza in aereo da Bologna. Quota: 820 euro (inclusa tassa aeroportuale). Per i non soci 50 euro di iscrizione. Merano. Attraverseremo a piedi il centro storico lungo la caratteristica via dei Portici. Si visiterà il Castello Principesco, elegante pied à terre degli Asburgo del XV e XVI secolo, poi raggiungeremo il Duomo gotico di San Nicolò e la cappella di Santa Barbara. Dopo pranzo, tempo libero fino alle 16 per visitare i mercatini. Partenza per Bologna alle con arrivo verso le 20. Quota: 225 euro. Per i non soci 20 euro di iscrizione. Gite di un giorno FIRENZE Uffizi, Palazzo Pitti Domenica 8 febbraio PARMA Domenica 3 maggio MONTE AMIATA Domenica 24 maggio GRADARA Domenica 14 giugno ARGENTARIO Inaugurazione mausoleo e tomba di Caravaggio Domenica 19 luglio TERRE DI MODENA E NONANTOLA Domenica 13 settembre Gite di due giorni PADOVA E ABANO Sabato e domenica 21 e 22 febbraio PERUGIA E ASSISI Sabato e domenica 6 e 7 giugno Per informazioni e prenotazioni Gite di più giorni ROMA CULTURALE Dal 27 febbraio al 1 marzo POLONIA Dal 4 all 11 aprile TENERIFE Dal 20 al 27 aprile PRAGA Dal 30 aprile al 3 maggio ISLANDA Dal 22 giugno al 1 luglio INDONESIA Dal 3 al 12 luglio IRLANDA dal 5 al 12 settembre IL CAMMINO DI SANTIAGO dal 24 settembre al 5 ottobre NUOVA ZELANDA dal 22 novembre al 12 dicembre ISTANBUL Dal 5 all 8 dicembre COSTA AZZURRA Mercatini e presepi Dal 17 al 20 dicembre Organizzazione tecnica I VIAGGI DI RIZ WEB ITALIAN TRAVEL 34 35

19 CARTA PENNA E CALAMAIO BANCA E TERRITORIO IL LIBRO DI ROBERTO RAISI Furti, misteri e omicidi: la Bassa diventa un giallo Il collezionista di orologi. Minerva Edizioni (9/2010) 160 pagine - Prezzo 15 euro. Info: www. robertoraisi.com Il libro è stato scritto col metodo custom made: i cittadini di Molinella hanno dato il proprio volto e il proprio nome ai personaggi del romanzo in cui debutta il commissario Passerini di Filippo Benni Un esperto di veleni e un fascinoso funzionario dell Interpol. Hong Kong e Molinella. L omicidio di un collezionista, la sparizione di un rarissimo orologio, e la bottega di un barbiere attorno alla quale ruota la vita dell intero paese della Bassa bolognese. I personaggi sono veri, la storia invece è tutta farina del sacco di Roberto Raisi, socio di Emil Banca, rappresentante di mobili e venditore nato con la passione per la scrittura, già recensito in un vecchio numero di questa rubrica, in occasione dell uscita in libreria della sua prima fatica: la divertente guida gastronomica Scusi, mi porta il conto? Questa volta parliamo del secondo libro che ha dato alle stampe, questa volta con Minerva Edizioni: Il collezionista di orologi, prima avventura del commissario Passerini che sarà protagonista anche degli altri due romanzi pubblicati da Raisi (Il Coriandolo della Quaderna e Hanno rubato tutti i Pancesare). Come spiega lo stesso autore nella prefazione al romanzo noir ambientato tutto nel molinellese, spicchio meridionale di quella piana padana che qui prende già l odor di Romagna, il libro è stato realizzato col metodo custom made, cioè su misura. Raisi, infatti, non è partito dalla trama ma bensì dai personaggi. Persone vere, autentiche, reali - scrive l autore nelle prime pagine del libro - che con grande autoironia hanno prestato il proprio volto (che compare nelle foto all interno della pubblicazione) e il proprio nome per colorare un racconto di pura fantasia. E così, se dopo aver letto il libro si vuole conoscere la vera Alba Fregna, la collezionista di orologi il cui assassinio dà il via all intera vicenda, basta andare a Molinella e cercarla nel suo negozio di abbigliamento. Il geniale commissario Gianni Passerini (sosia di Pietro Germi) esiste anche in carne e ossa, ma invece che indagare nella vita è pensionato dopo anni passati a fare il direttore tecnico alla Magneti Marelli. Il suo vice, Raoul Romano Brunelli, vende auto mentre il questore, Amanda Alborghetti, nella vita è la titolare del Caffè degli Artisti. In tutto sono una trentina i personaggi del paese che vengono ritratti e citati nel romanzo, ognuno con la sua doppia vita, quella vera e quella del romanzo, una accanto all altra. In questa carrellata di personaggi in cerca d autore non può mancare lo stesso Raisi che all interno dell intreccio si è riservato un ruolo di primo piano: è lui infatti Santo Merendino, investigatore dilettante che affianca il commissario nelle indagini. Oltre ai personaggi, Molinella regala al romanzo anche la location principale attorno alla quale si sviluppa la storia: Monte Citorio. Nulla a che vedere però col palazzo romano dove ha sede la Camera dei Deputati, si tratta di una semplice (si fa per dire) bottega. Quella del barbiere Enrico, punto di ritrovo nonché motore di tutta l ampia e goliardica attività di spionaggio e di chiacchiericcio di Molinella. Un universo molteplice - spiega Raisi - fatto di cose piccole ma che scendono dritte al cuore perché fortemente connaturate nella cultura padana: il dialetto, lo scherzo, la bonaria canzonatura, la voglia di vivere una quotidianità allegra e mai banale, perché autentica e solidale, pur nella burla e nel gioco. Più che un negozio una casa dove correre appena si ha qualcosa da raccontare. I soci con la passione per la scrittura che lo desiderano possono far pervenire il proprio lavoro alla redazione di Notizie EmilBanca attraverso l ufficio Soci ( ) o una filiale MONZUNO UN ALTRA GIORNATA DA CHEF... AL MASSIMO Altro grande successo per la sesta edizione della manifestazione della Macelleria Zivieri. Ascom ed Emil Banca premiano Claxica e Shake snc di Filippo Benni Gino Fabbri, tra i migliori pasticceri d Italia, giura che a Monzuno si emoziona più che negli studi Rai. Matteo Aloe, della pizzerie di alta qualità Berberè, assicura che ogni fine agosto tra i suoi 30 dipendenti scatta la gara per esserci, la prima domenica di settembre, per quello che negli anni è diventato uno degli appuntamenti gastronomici più apprezzati (ed invidiati) di tutto lo Stivale. Venticinque chef, venti aziende vitivinicole, 150 volontari, 200 tavoli e più di portate servite ai fortunati che anche quest anno hanno invaso il comune dell Appennino bolognese per la sesta edizione di Chef al Massimo, la manifestazione organizzata dalla macelleria Zivieri per ricordare Massimo, il miglior macellaio d Italia scomparso sette anni fa. Qualità e passione sono la chiave del successo di un appuntamento che in tanti, senza successo, stanno provando a copiare. La qualità è quella dei prodotti della macelleria, come la carne del In alto, uno stand della manifestazione. Sopra, il direttore di Emil Banca, Ravaglia, premia i ragazzi di Shake snc. A sinistra, la famiglia Zivieri sul palco assieme a Fio Zanotti e Cristiano Cremonini. consorzio La Granda o la selvaggina a chilometri zero garantita dalla filiera della cacciagione messa in piedi dalla stessa macelleria; ma anche quella degli chef, alcuni stellati, che da tutta Italia vengono a Monzuno per divertirsi e ricordare un loro ottimo fornitore e sincero amico. La passione è quella che ci mettono i volontari per creare un evento indimenticabile. Per sottolineare l importanza, anche imprenditoriale, di lavorare con passione, professionalità e spirito innovativo, come a suo tempo fece il giovane Massimo Zivieri, Emil Banca ed Ascom ogni anno promuovono un premio riservato a giovani imprenditori del territorio. Quest anno sono stati premiati Giordano Passini, musicista di Castel D Aiano che ha ideato e creato il festival Claxica, e la Shake snc, il centro salute costituito a Villanova di Castenaso, nel 2009, dalla brillante idea di due giovanissimi imprenditori all epoca 26 enni, Massimo Bacilieri e Fabio Pasquali

20 BANCA E TERRITORIO BANCA E TERRITORIO TU DOVE SEI? E I PIATTI DIVENTANO SPIGHE DI GRANO Nella Giornata Mondiale dell Alimentazione Emil Banca porta i piatti della solidarietà in piazza con il Cefa contro la fame nel mondo Si può ancora sostenere il progetto del Cefa a favore delle comunità di Rumbek (Sud Sudan) richiedendo il piatto del buon ricordo di tu DOVE SEI?. Il contributo per il piatto, che per l edizione 2014 riporta il disegno di Paola Migliari dedicato alla famiglia contadina, è di 30 euro. Il piatto 2014, come quelli delle edizioni precedenti, può essere richiesto direttamente in filiale oppure scrivendo a ed effettuando un bonifico sul c/c Emil Banca intestato al CEFA Iban: IT66X UNA VITA DA NOBEL, VENDUTE MILLE COPIE di Paola Misiti ossi come i papaveri, verdi R come l erba ma, soprattutto, gialli come il grano: questi i colori delle migliaia di palloncini (biodegradabili) con cui la Ong bolognese Cefa, lo scorso 18 ottobre, ha riempito Piazza Maggiore a Bologna grazie alla partecipazione di tantissime persone che hanno piantato i propri semi della solidarietà. Una performance davvero impattante e coinvolgente quella che è stata proposta quest anno per mantenere accesi i riflettori sul problema della fame del mondo e raccogliere fondi per un concreto progetto di sviluppo dei villaggi del Sud Sudan basato sull autosufficienza agricola delle comunità. Emil Banca, per il quarto anno consecutivo, è stata in piazza accanto ai tanti volontari che hanno reso possibile trasformare il crescentone in un campo di grano; grazie al piatto del buon ricordo di tu DOVE SEI? 2014, anche quest anno con un disegno dell illustratrice Paola Migliari, ha raccolto sinora euro che permetteranno di dare alla comunità di Rumbek semi ed attrezzi agricoli per procurarsi in modo autonomo un pasto quotidiano. Incredibile davvero, durante tutta la giornata, la partecipazione di A sinistra, davanti a San Petronio la performace di pixel art organizzata dal Cefa per Tu dove sei?. Sopra, un immagine del Crescentone. In alto a destra, i piatti del buon ricordo. bolognesi e turisti che hanno preso il proprio palloncino con il sacchetto di semi e sono andati a seminare la loro solidarietà facendo crescere il campo e la speranza che, per chi soffre la fame, ci sia un piatto pieno ogni giorno. Poi, alle 17, gli occhi di grandi e bambini incantati per il momento più emozionante: la distesa di palloncini carichi di solidarietà è volata via, puntellando di colore l azzurro del cielo bolognese, verso l Africa a simboleggiare il viaggio dei contributi raccolti per portare formazione e le dotazioni necessarie a garantire alle popolazioni più povere del Sud Sudan di raggiungere un autonomia produttiva per affrancarsi dalla fame. Il prossimo appuntamento con tu DOVE SEI? è per il 2015, sempre nella Giornata mondiale dell Alimentazione, e noi ci saremo ancora una volta per dire no alla fame nel mondo. Le oltre copie del libro Una vita da Nobel (la copertina è nella foto) sono state letteralmente spazzate via in tre mesi. Il volume, che racconta la vita del Senatore Giovanni Bersani, è stato realizzato in occasione del suo centesimo compleanno grazie ad Emil Banca che ne ha sostenuto le spese di stampa. Dopo la prima presentazione, che si è tenuta il 4 giugno scorso presso la sede della Banca, ne sono seguite ben cinque, tutte curate dagli autori Rita Bartolomei, Sergio Palmieri e Giorgio Stupazzoni. Tutti questi momenti, uniti alla distribuzione del volume nelle filiali della Banca, hanno consentito di raccogliere quasi euro di donazioni. I fondi sono stati consegnati, equamente divisi, ai presidenti delle due organizzazioni fondate dal Senatore e precisamente la Fondazione Giovanni Bersani Nord Sud e l Associazione Pace Adesso

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Progetto ic-innovazioneculturale 2015 Bando di idee IL CONTESTO

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà

Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Un esperienza di riuso creativo per dare nuovo valore all anno che verrà Affrontare l anno che verrà (e quelli successivi) responsabilmente

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove generazioni. Nell aprile 2010 il Consiglio di Legislazione del Rotary International ha stabilito che le Nuove

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO

REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO REGOLAMENTO CONCORSO UN MONDO TUTTO MIO TEMA Il concorso Un mondo tutto mio è dedicato all ambiente in cui vivono i bambini, come è e come lo vorrebbero. L idea è far descrivere agli alunni il posto ideale

Dettagli

Concorso La scuola più riciclona

Concorso La scuola più riciclona Il futuro è nella nostra natura Concorso La scuola più riciclona Nell'ambito del Piano dell'offerta Formativa Territoriale (POFT) 2014/2015, il Comune di Bitonto indice il concorso La scuola più riciclona

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)?

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? Il Progetto Caratteristiche del progetto 1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? L idea è di creare un centro giovani in Parrocchia

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Buone prassi di conservazione del patrimonio. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Buone prassi di conservazione del patrimonio BENESSERE GIOVANI COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando con scadenza 9 aprile 2015 Buone prassi di conservazione del

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

VALUTAZIONE DI RISULTATO E DI IMPATTO del progetto Diesis

VALUTAZIONE DI RISULTATO E DI IMPATTO del progetto Diesis Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Programma Operativo Nazionale Azioni di Sistema (FSE) 2007-2013 [IT052PO017] Obiettivo Convergenza Programma Operativo Nazionale Governance e Azioni di Sistema

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura L ECC la sua sperimentazione in Italia Evert-Jan Hoogerwerf (AIAS Bologna onlus) Referente dell ECC per Italia Membro del CD dell ECC Creare una base comune per il lavoro di cura Piano di lavoro 1. Comprensione

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli