V. Buone pratiche di impact investing raccolte dall Advisory Board italiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "V. Buone pratiche di impact investing raccolte dall Advisory Board italiano"

Transcript

1 LA FINANZA CHE INCLUDE: GLI INVESTIMENTI AD IMPATTO SOCIALE PER UNA NUOVA ECONOMIA Rapporto Italiano della Social Impact Investment Task Force istituita in ambito G8 Cliccando sulle singole voci, vai alla Buona Pratica scelta. Cliccando su alla fine di ogni pagina interna, torni all. V. Buone pratiche di impact investing raccolte dall Advisory Board italiano MICROCREDITO/MICROFINANZA Microcredito per l Italia / ETIMOS FOUNDATION Microfinanza per lo sviluppo / CONSORZIO ETIMOS Microfinanza post- emergenza / ETIMOS FOUNDATION Microcredito BCC / BCC - FEDERCASSE Microfinanza campesina del credito cooperativo / BCC - FEDERCASSE Permicro / FONDAZIONE CARIPLO Crescita / FP BNL BNP PARIBAS ITALIA E MEFOP Prestito della speranza / CEI E ABI Microcredito assistenziale / BANCA ETICA Microcredito imprenditoriale / BANCA ETICA San patrignano / FONDAZIONE SAN PATRIGNANO - BANCA PROSSIMA STUMENTI TRADIZIONALI CON LINEE DI FINANZIAMENTO DEDICATE Programma per l efficienza energetica del Terzo Settore / BANCA PROSSIMA PAN / BANCA PROSSIMA SPIN / BANCA PROSSIMA Fondo di investimento Jeremie FSE / UBI BANCA Autocostruzione / BANCA ETICA Mutuo Ad 8 / BCC - FEDERCASSE CREDITO MUTUALISTICO Convenzione Federcasse Legambiente per la diffusione delle fonti di energia rinnovabili / BCC - FEDERCASSE Buona impresa / BCC - FEDERCASSE Metrica mutualistica del credito cooperativo / BCC - FEDERCASSE Dal bene confiscato al bene comune / BCC - FEDERCASSE SOCIAL LENDING Ethical banking / BCC - FEDERCASSE Smartika / SMARTIKA

2 LENDING CROWDFUNDING Terzo valore / BANCA PROSSIMA SOCIAL BOND (GRANT & LOAN BASED) Social bond - Obbligazioni ad Impatto Sociale delle BCC / BCC - FEDERCASSE Obbligazione serie speciale / BANCA PROSSIMA Social bond UBI Comunità / UBI BANCA Social private capital / BANCA ETICA Prestiti obbligazionari dedicati / BANCA ETICA Budget di salute / BANCA PROSSIMA - FONDAZIONE SAN PATRIGNANO Social bond UBI Comunità per CESVI / UBI BANCA SOCIAL STOCK Social Stock / BANCA ETICA VENTURE PHILANTROPY Ipo solidale / FONDAZIONE CARIPLO Fondo MF1 / FONDAZIONE CARIPLO Fondo FIL / FONDAZIONE CARIPLO SOCIAL VENTURE INCUBATORS Incubatori d impresa / BCC - FEDERCASSE Osservatorio / MAKE A CHANGE Più bel lavoro del mondo / MAKE A CHANGE Buone idee elevate a impresa / MAKE A CHANGE SOCIAL VENTURE CAPITAL Fondo TTV / FONDAZIONE CARIPLO Sharing / OLTRE VENTURE Gastameco / OLTRE VENTURE Microfinanza post- emergenza / ETIMOS FOUNDATION Opes fund / FONDAZIONE OPES SOCIAL PRIVATE EQUITY Cooperazione finanza impresa / ALLEANZA COOPERATIVE ITALIANE: CONFCOOPERATIVE, LEGACOOP E AGCI Social private capital / BANCA ETICA - FONDAZIONE CON IL SUD - COOPERFIDI ITALIA FONDI DI GARANZIA Cooperfidi italia / ALLEANZA COOPERATIVE ITALIANE: CONFCOOPERATIVE, LEGACOOP E AGCI Costruire l impresa per il sociale / FONDAZIONE VODAFONE ITALIA - BANCA PROSSIMA FONDI MUTUALISTICI Coopfond / COOPFOND - LEGACOOP

3 MICROCREDITO - MICROFINANZA Microcredito per l Italia / ETIMOS FOUNDATION Microcredito per l Italia Etimos Foundation Nome progetto Ente promotore Ente attuatore Descrizione attuatore Altri stakeholder coinvolti (elenco) e ruoli Microcredito per l Italia Etimos Foundation Microcredito per l Italia Microcredito per l'italia è un'impresa sociale. Il suo obiettivo è di permettere l'accesso al credito a chi ha bisogno di un finanziamento ma è escluso o respinto dai circuiti bancari tradizionali. Microcredito per l'italia è iscritta all'elenco generale degli Intermediari Finanziari (art D.Lgs. 385/1993) e opera sotto la vigilanza di Banca d Italia. - Banche partner: Banca Popolare dell Emilia Romagna BCC Emil Banca BCC Centro Emilia BCC Castenaso BCC Banco Emiliano UnipolBanca Banca Popolare di Ravenna Banca popolare Etica Bcc Abruzzese Bcc di Basciano Banca Popolare dell Emilia Romagna Caripe Tercas Bcc di Roma - Beneficiari: Persone Fisiche, micro e piccole imprese, imprese sociali, cooperative e associazioni residenti in Abruzzo, Emilia, Lombardia e Veneto - Associazioni e partner operativi: Associazione Farebene, Confcooperative Reggio, Cooperativa Sociale Il Mantello, Associazione RicostruiReggiolo, Progetto Insieme onlus, LAPAM, Fondazione Comunità Mantovana, Comune di Quingentole, Caritas Diocesana Coppitto. Ambito territoriale di impatto Valore economico dell iniziativa Descrizione Italia Ca di euro Microcredito per l'italia è specializzata in attività di microcredito e inclusione finanziaria. Accanto al credito, offre servizi di ascolto, supporto e accompagnamento durante tutto il percorso di finanziamento,

4 MICROCREDITO - MICROFINANZA Microcredito per l Italia / ETIMOS FOUNDATION prima dell'erogazione e successivamente in fase di rimborso. Quello che contraddistingue il microcredito da un contributo economico a fondo perduto è la possibilità, per il beneficiario, di "ricevere restituendo", con una modalità che valorizza l incontro di responsabilità, di diritti e di doveri. Descrizione beneficiari (tipologia, numero destinatari diretti) Definizione obiettivi specifici Elenco risultati raggiunti Stato di avanzamento/durata Elementi, modelli qualificanti e/o innovativi Il suo sostegno si rivolge a: piccole e microimprese, attività professionali e forme di autoimpiego (già avviate o in fase di costituzione) che abbiano una prospettiva di sostenibilità e una capacità di rimborsare nel tempo il finanziamento ricevuto imprese sociali, cooperative e associazioni famiglie e persone fisiche in difficoltà rispetto al pagamento di piccole spese legate a bisogni primari, come la casa, la salute o l istruzione. Microcredito per l'italia crede nel microcredito come strumento di sviluppo economico e al tempo stesso di welfare. Una forma di aiuto non assistenziale, sostenibile nel tempo e rispettosa della dignità delle persone. Capace di offrire risposta al bisogno di sostegno finanziario delle micro e piccole imprese, di dare fiducia alla realizzazione di nuove idee imprenditoriali, di guardare con fiducia a forme di economia di prossimità legate al territorio e alla comunità, di contrastare fenomeni sempre più diffusi di impoverimento ed esclusione sociale. 874 prestiti erogati Ammontare finanziamenti erogati Microimprese finanziate 586 Famiglie finanziate 288 Start- up finanziate 150 Tasso di insolvenza 1% Ad esaurimento plafond Unica attività in Italia di microcredito e inclusione finanziaria gestita da un impresa sociale. Specializzazione negli interventi di inclusione finanziaria e sviluppo locale in contesti post- emergenza

5 MICROCREDITO - MICROFINANZA Microfinanza per lo sviluppo / CONSORZIO ETIMOS Microfinanza per lo Sviluppo - Consorzio Etimos Nome progetto Ente promotore Ente attuatore Descrizione attuatore Microfinanza per lo Sviluppo Consorzio Etimos Consorzio Etimos Etimos è un consorzio cooperativo internazionale. E specializzato nel sostegno alle istituzioni di microfinanza e alle organizzazioni di produttori e nella promozione della microimpresa. In questi ambiti offre agli investitori opportunità d'investimento caratterizzate da un duplice ritorno, economico e sociale, servizi di gestione professionale dei fondi e di valutazione dei rischi; alle istituzioni di microfinanza e alle organizzazioni di piccoli produttori nei Paesi in via di sviluppo fornisce capitali sotto forma di finanziamenti ed equity. Etimos opera con strumenti diversi: con fondi propri, in forma mutualistica, attraverso la raccolta diretta di capitali e il finanziamento, all'interno dei propri soci come gestore e promotore di fondi d'investimento tematici o regionali, come Etimos Fund e Fefisol (lanciati nel 2011 e destinati a investitori istituzionali) e Aveti (un fondo per lo sviluppo dell'economia sociale in Argentina, lanciato nel 2012) come advisor di fondi pubblici, come Plasepri in Senegal attraverso una società di venture capital, denominata Etimos Venture Altri stakeholder coinvolti (elenco) e ruoli Ambito territoriale di impatto Valore economico dell iniziativa Descrizione Descrizione beneficiari (tipologia, numero destinatari diretti) Etimos è un consorzio cooperativo internazionale, ha la propria sede in Italia, quattro uffici regionali in Sri Lanka, Senegal, Perù ed Ecuador. Etimos fa parte di un network più ampio, che comprende, oltre al Consorzio, le società regionali e le società controllate: Etimos Venture e Coop- Id. Etimos garantisce una presenza diffusa in oltre 40 paesi, tra Europa, Asia, Africa e America Latina, attraverso una rete di oltre 280 organizzazioni socie di euro Etimos è insieme strumento di investimento e di sviluppo. In Italia ed Europa raccoglie capitale e risparmio che indirizza verso i paesi più poveri, dove garantisce l accesso al credito, sotto forma di mutui, linee di credito, prefinanziamenti e capitale di rischio a più di un centinaio di organizzazioni, che altrimenti ne rimarrebbero escluse. Queste organizzazioni, a loro volta, offrono credito e sostegno a migliaia di persone appartenenti alle fasce più deboli della popolazione. Gli investimenti di Etimos nei Paesi in via di sviluppo hanno individuato due grandi settori di intervento: le istituzioni di microfinanza e le cooperative di produttori.

6 MICROCREDITO - MICROFINANZA Microfinanza per lo sviluppo / CONSORZIO ETIMOS Definizione obiettivi specifici Elenco risultati raggiunti Stato di avanzamento/durata Elementi, modelli qualificanti e/o innovativi Sostenere lo sviluppo delle organizzazioni socie 20 anni di esperienza, erogati finanziamenti in 44 paesi, a 280 organizzazioni, raggiungendo beneficiari, per un valore di Ca di euro Attività in corso Risparmio socialmente orientato e autogestito per sostenere lo sviluppo del commercio equo e dell economia sociale diventa investimento nei Paesi in via di sviluppo a sostegno di programmi di microcredito, cooperative di produttori, iniziative microimprenditoriali e organizzazioni di promozione sociale.

7 MICROCREDITO - MICROFINANZA Microfinanza post-emergenza / ETIMOS FOUNDATION Microfinanza post emergenza - Etimos Foundation Nome progetto Ente promotore Ente attuatore Descrizione attuatore Altri stakeholder coinvolti (elenco) e ruoli Ambito territoriale di impatto Valore economico dell iniziativa Descrizione Descrizione beneficiari (tipologia, numero destinatari diretti) Definizione obiettivi specifici Elenco risultati raggiunti Microfinanza post - emergenza Avvio di linee di intervento finalizzate al sostegno di attività di Microfinanza in Sri Lanka. Etimos Foundation Consorzio Etimos Etimos è un consorzio cooperativo internazionale. E specializzato nel sostegno alle istituzioni di microfinanza e alle organizzazioni di produttori e nella promozione della microimpresa. In questi ambiti offre agli investitori opportunità d'investimento caratterizzate da un duplice ritorno, economico e sociale, servizi di gestione professionale dei fondi e di valutazione dei rischi; alle istituzioni di microfinanza e alle organizzazioni di piccoli produttori nei Paesi in via di sviluppo fornisce capitali sotto forma di finanziamenti ed equity. Protezione Civile Italiana Sri Lanka Distretti di Galle, Matara, Hamabantota, Tricomalee ed Ampara euro Interventi mirati al ripristino delle condizioni preesistenti allo tsunami ed al sostegno nel medio e lungo periodo di Istituzioni di microfinanza, banche di Sviluppo e cooperative locali le cui attività sono state danneggiate direttamente ed indirettamente dal terremoto ed i cui clienti siano stati colpiti sia direttamente che indirettamente dallo Tsunami. Organizzazioni di microfinanza 11 Organizzazioni di produttori 6 Supporto attraverso: strumenti finanziari! linee di capitalizzazione in una prima fase per ristabilire gli asset pre- tsunami e in una seconda fase per consolidare la struttura patrimoniale delle organizzazioni.! linee di finanziamento a supporto di organizzazioni per il supporto di attività micro- imprenditoriali o di start- up di nuovi business. programmi di assistenza tecnica! per rafforzare le capacità manageriali delle organizzazioni e per potenziale le competenze imprenditoriali dei beneficiari per le loro attività di business 17 organizzazioni finanziate beneficiari raggiunti Il fondo inziale ha prodotto finanziamenti per più di 10 milioni di euro. Il fondo iniziale è intatto. Il sistema del credito ha generato nei beneficiari un meccanismo di autostima, permettendo loro il reintegro nel sistema

8 MICROCREDITO - MICROFINANZA Microfinanza post-emergenza / ETIMOS FOUNDATION Stato di avanzamento/durata Elementi, modelli qualificanti e/o innovativi produttivo tradizionale. I risultati di analisi econometriche (Tor_Vergata 2007/2012) hanno dimostrato che le attività di microfinanza delle organizzazioni locali hanno contribuito alla sopravvivenza e al ripristino delle attività economiche locali. I clienti danneggiati sono tornati al livello di benessere di quelli non danneggiati solo due anni e mezzo dopo lo tsunami. L intervento di Etimos non si è concluso nell immediato post- emergenza ma ha gradatamente generato risorse nel medio e lungo termine. Dopo nove anni dallo tsunami Etimos è ancora in Sri Lanka supportando l economia locale. Investimenti in organizzazioni di produttori e la partecipazione alla creazione di una società di produttori biologici (Coop- Id).

9 MICROCREDITO - MICROFINANZA Microcredito BCC / BCC - FEDERCASSE MICROCREDITO BCC FEDERAZIONE ITALIANA BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO E CASSE RURALI NOME BP - PROGETTO ENTE/ATTORE PROMOTORE ENTE/ATTORE ATTUATORE DESCRIZIONE ATTUATORE ALTRI STAKEHOLDER COINVOLTI (elenco) E RUOLI AMBITO TERRITORIALE DI IMPATTO VALORE ECONOMICO DELL INIZIATIVA DESCRIZIONE BP/PROGETTO DESCRIZIONE BENEFICIARI (tipologia, numero destinatari diretti) DEFINIZIONE OBIETTIVI SPECIFICI ELENCO RISULTATI RAGGIUNTI STATO DI AVANZAMENTO /DURATA ELEMENTI, MODELLI QUALIFICANTI e/o INNOVATIVI DELLA BP MICROCREDITO BCC FEDERCASSE - FEDERAZIONE ITALIANA BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO E CASSE RURALI Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali (BCC) BCC e Casse Rurali Diversi, in funzione dei territori e delle scelte organizzative delle singole BCC- CR: Caritas diocesane, associazioni e fondazioni antiusura, enti di sviluppo locale, operatori specializzati (PerMicro), ecc. Nazionale. Erogati 37 milioni di euro nel corso del Si tratta di interventi di sostegno all avvio o allo sviluppo di microimprese, con finanziamenti singoli di importo inferiore a 5 mila euro, o di interventi per le persone, con finanziamenti singoli di importo inferiore a 10 mila euro, ai sensi dell art. 111 del Testo Unico Bancario. La partnership su indicata è solitamente relativa all erogazione di servizi di tutoring e affiancamento. Micro imprese, persone. Inclusione finanziaria, avvio iniziative imprenditoriali o autoimpiego, creazione di nuova occupazione. Accompagnamento del finanziamento con servizi integrati di consulenza e tutoraggio (micro imprese) o consulenza su debito ed educazione finanziaria (per le persone) soggetti finanziati nel 2013, per 37 mln di euro di crediti erogati. Il 39% giovani, il 33% disoccupati o persone in mobilità/cig, il 22% migranti, 5% famiglie, 1% disabili. Operatività continua nel tempo, con affinamenti progressivi e azioni di sistema (interno al Credito Cooperativo) di accompagnamento. Progressivo spostamento da approccio filantropico a visione di sostenibilità del microcredito. Tassi di decadimento non superiori alle media generale del portafoglio.

10 MICROCREDITO - MICROFINANZA Microfinanza Campesina del Credito Cooperativo / BCC - FEDERCASSE MICROFINANZA CAMPESINA DEL CREDITO COOPERATIVO - FEDERAZIONE ITALIANA BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO E CASSE RURALI NOME BP - PROGETTO ENTE/ATTORE PROMOTORE ENTE/ATTORE ATTUATORE DESCRIZIONE ATTUATORE ALTRI STAKEHOLDER COINVOLTI (elenco) E RUOLI AMBITO TERRITORIALE DI IMPATTO VALORE ECONOMICO DELL INIZIATIVA DESCRIZIONE BP/PROGETTO DESCRIZIONE BENEFICIARI (tipologia, numero destinatari diretti) DEFINIZIONE OBIETTIVI SPECIFICI ELENCO RISULTATI RAGGIUNTI STATO DI AVANZAMENTO /DURATA ELEMENTI, MODELLI QUALIFICANTI e/o INNOVATIVI DELLA BP MICROFINANZA CAMPESINA DEL CREDITO COOPERATIVO FEDERAZIONE ITALIANA BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO E CASSE RURALI FEDERCASSE, SINGOLE BCC, FEDERAZIONI TERRITORIALI BCC, GRUPPO BANCARIO ICCREA SISTEMA ASSOCIATIVO E IMPRESA DEL CREDITO COOPERATIVO ITALIANO FONDAZIONE TERTIO MILLENNIO ONLUS, BANCODESARROLLO SA, ESTRUCTURAS FINANCIERAS LOCALES IN ECUADOR (EFL), FONDO ECUADORIANO POPOLORUM PROGRESSIO (FEPP). REPUBBLICA DELL ECUADOR FASCIA ANDINA (SIERRA) OLTRE 40 MILIONI DI DOLLARI USA (PER CREDITI A TASSO AGEVOLATO). A QUESTA CIFRA SI AGGIUNGONO OLTRE 2 MILIONI DI DOLLARI A FONDO PERDUTO (CAPITALIZZAZIONE EFL/BANCODESARROLLO ED ATTIVITA FORMATIVE, PROGETTI AGRICOLI, APPARECCHIATURE TECNICHE, AMMODERNAMENTO SEDI ED IMPIANTI, ECC). PROMOZIONE RETI EFL (BANCHE DI VILLAGGIO) NELLA FASCIA ANDINA (SIERRA). PLAFOND PER MICROCREDITO A FAMIGLIE DI CAMPESINOS E STRUTTURE COOPERATIVE LOCALI. PROMOZIONE CULTURA COOPERATIVA E DI TUTELA AMBIENTALE (PROGETTI AGRICOLI), SOSTEGNO ATTIVITA FORMATIVA PER DIRIGENTI EFL, ASSISTENZA TECNICA E BANCARIA. FAMIGLIE CAMPESINE E COMUNITA CONTADINE, STRUTTURE DI IMPRESA COOPERATIVA LOCALI, CONSORZI DI COOPERATIVE, SINGOLE EFL. AUTOSUFFICIENZA ALIMENTARE COMUNITA CAMPESINE; PLAFOND MICROCREDITO; SVILUPPO CULTURA COOPERATIVA; CONSOLIDAMENTO PATRIMONIALE EFL E BANCODESARROLLO (ISTITUTO CENTRALE DI CATEGORIA), AMMODERNAMENTO STRUTTURE TECNICHE IN LOCO (ACCOMPAGNAMENTO SU STANDARD DI QUALITA INTERNAZIONALE). AFFRANCAMENTO DI OLTRE 150 MILA FAMIGLIE DA FASCIA POVERTA. INVERSIONE FLUSSI MIGRATORI. DIFFUSIONE CULTURA COOPERATIVA. CRESCITA SOSTENIBILE TERRITORI. LEGALIZZAZIONE (ACQUISTO) DI ETTARI DI TERRA IN FORMA COMUNITARIA, COSTRUZIONE DI 22 MILA NUOVE CASE IN MURATURA, 110 MILIONI DI DOLLARI DI MICROCREDITI. IL PROGETTO E STATO ATTIVATO NEL 2002 CON UN ACCORDO DI COOPERAZIONE CULTURALE E FINANZIARIA TRA FEDERCASSE E CODESARROLLO (ORA BANCODESARROLLO)/FEPP. RINNOVATO NEL TUTTORA IN CORSO. IL PROGETTO MICROFINANZA CAMPESINA E OGGI IL MAGGIORE PROGETTO DI SOSTEGNO IN ECUADOR SOSTENUTO DA FONDI PRIVATI. ELEMENTI QUALIFICANTI L ATTIVAZIONE DI RAPPORTI DI RECIPROCITA TRA EFL E BCC (GEMELLAGGI), AMPIEZZA DEL SOSTEGNO (ECONOMICO, SOCIALE, CULTURALE, VALORIALE) GRAZIE AL RICONOSCIMENTO COMUNE NEI VALORI DELLA COOPERAZIONE.

11 MICROCREDITO - MICROFINANZA Permicro / FONDAZIONE CARIPLO Permicro Fondazione Cariplo NOME DEL PROGETTO (BP) SOGGETTO PROMOTORE PERMICRO FONDAZIONE CARIPLO SOGGETTO ATTUATORE FONDAZIONE GIORDANO DELL AMORE (FONDATA DA FONDAZIONE CARIPLO) BREVE DESCRIZIONE DEL PROGETTO SOCIETÀ DI MICRO CREDITO IN ITALIA ED OPERA SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE. NASCE NEL 2007 A TORINO GRAZIE AL SOSTEGNO DEI DUE SOCI FONDATORI : OLTRE VENTURE E FONDAZIONE PAIDEIA ALTRI STAKEHOLDER COINVOLTI (elenco con indicazione del ruolo) ALTRI AZIONISTI: BNL SPA DIREZIONE FINANZIARIA, EUROPEAN INVESTIMENT FUND, FONDAZIONE CRT, OLTRE, FONDAZIONE PAIDEIA ONLUS, ETC. AMBITO TERRITORIALE DI IMPATTO ITALIA VALORE ECONOMICO DELL INIZIATIVA LA FONDAZIONE CARIPLO HA DELIBERATO UN AMMONTARE PARI A EURO A FAVORE DI FONDAZIONE GIORDANO DELL AMORE, PER IL RAFFORZAMENTO DELLA PROPRIA PARTECIPAZIONE (SOTTOSCRIZIONE AUMENTO DI CAPITALE E SOTTOSCRIZIONE PRESTITO OBBLIGAZIONARIO) IN PERMICRO. PRIMA DI TALE APPORTO FONDAZIONE GIORDANO DELL AMORE DETENEVA L 8,10% DEL CAPITALE SOCIALE (VALORE NOMINALE:CIRCA EURO). DESCRIZIONE BENEFICIARI (tipologia, FAMIGLIE, INDIVIDUI, ASSOCIAZIONI ED IMPRESE numero destinatari) OBIETTIVI E FINALITA DEL PROGETTO CREARE OCCUPAZIONE ED INCLUSIONE SOCIALE ATTRAVERSO L'EROGAZIONE PROFESSIONALE DI MICRO CREDITI, L'EDUCAZIONE FINANZIARIA E L OFFERTA DI SERVIZI DI AVVIAMENTO E ACCOMPAGNAMENTO ALL IMPRESA. PERMICRO SI RIVOLGE INOTRE A PERSONE CON ESIGENZE FINANZIARIE PRIMARIE (CASA, SALUTE, FORMAZIONE), ESCLUSE DAI TRADIZIONALI CANALI DEL CREDITO PER INSUFFICIENTE STORIA CREDITIZIA O PRECARIA POSIZIONE LAVORATIVA RISULTATI RAGGIUNTI DAL 2007 AD OGGI, PERMICRO SPA HA EROGATO CIRCA MICRO CREDITI PER UN CONTROVALORE COMPLESSIVO DI CIRCA 29 MILIONI DI EURO. STATO DI AVANZAMENTO /DURATA DISALLINEAMENTO RISPETTO AL BUSINESS PLAN INIZIALE. PAREGGIO DI BILANCIO IPOTIZZATO ENTRO IL ELEMENTI, MODELLI QUALIFICANTI e/o INNOVATIVI DELLA BP PERMICRO RAPPRESENTA UNA REALTÀ DI SOCIETÀ DI MICROCREDITO A LIVELLO NAZIONALE.

12 MICROCREDITO - MICROFINANZA Crescita / FP BNL BNP PARIBAS ITALIA E MEFOP GRUPPO (5) BUONE PRATICHE ITALIANE E PROGETTI PILOTA Nome progetto Enti promotori Crescita FP BNL BNP PARIBAS ITALIA & MEFOP Descrizione promotori FP BNL BNP PARIBAS ITALIA è un Fondo Pensioni Complementare, al quale possono aderire i dipendenti della Banca Nazionale del Lavoro e delle società del Gruppi BNL e BNP Paripas in Italia e i loro familiari a carico. MEFOP SpA (società per lo sviluppo del mercato dei fondi pensione) la cui maggioranza è detenuta dal MEF e partecipata per ca il 49% dai Fondi Pensione, è la società creata con l obiettivo di studiare, interpretare e comunicare la previdenza complementare per favorirne lo sviluppo. Enti attuatori Oltre agli enti promotori di cui sopra, gli altri Fondi Pensione nonché le Casse Professionali di Previdenza. Società di gestione del risparmio Ambito territoriale di impatto Valore economico dell iniziativa Italia Potenziale di ca15 MLD di euro (10% delle risorse gestite). Beneficiari Stato Amministrazioni pubbliche locali (Regioni, Comuni) Distretti industriali Micro, piccole e medie imprese Soggetti svantaggiati. Obiettivi specifici Assicurare il finanziamento di opere pubbliche e delle infrastrutture senza aumento del debito pubblico. Assicurare la capitalizzazione delle pmi Assicurare l erogazione di Microcredito alle microimprese, alle imprese in start up, alle imprese giovanili, all imprenditoria femminile, ecc. attraverso la creazione di una SGR cui far confluire risorse dei Fondi pensione anche ai fini della inclusione sociale di soggetti svantaggiati. Risultati da raggiungere Ci si propone di perseguire l adeguatezza e la stabilizzazione dei rendimenti dei Fondi pensione e nel contempo favorire investimenti pubblici produttivi (opere pubbliche e/o infrastrutture) e/o finanziare/capitalizzare le micro, piccole e medie imprese al fine di generare effetti positivi sulle macrovariabili economiche e sociali (protezione e recupero ambientale, innovazione e ricerca, produttività, occupazione, nascita e sviluppo di nuove microimprese e pmi) anche ai fini della inclusione sociale di soggetti svantaggiati.

13 MICROCREDITO - MICROFINANZA Crescita / FP BNL BNP PARIBAS ITALIA E MEFOP Elementi abilitanti la realizzazione del progetto Stato di avanzamento/durata Utilizzo del Fondo per le Infrastrutture e del Fondo Centrale di Garanzia per il credito alle PMI allo scopo di garantire i Fondi Pensione fino al 75% del capitale investito e degli interessi pattuiti, ovvero, partecipazione dello Stato all investimento con accollo di una quota maggioritaria del rischio rispetto ai Fondi Pensione. Agevolazioni fiscali degli investimenti in questione. Il progetto concepito è da avviare. La durata è indeterminata. Si potrà considerare concluso quando sarà rientrata una adeguata quota dei capitali attualmente investiti all estero, oltre a poter utilizzare gli ulteriori flussi contributivi in entrata. NB: Allo scopo di fornire la visione completa del progetto si allegano la nota descrittiva e la Scheda integrale del Progetto stesso.

14 MICROCREDITO - MICROFINANZA Prestito della Speranza / CEI E ABI Prestito della Speranza CEI e ABI Nome progetto Ente promotore Ente attuatore Descrizione attuatore Altri stakeholder coinvolti (elenco) e ruoli Ambito territoriale di impatto Valore economico dell iniziativa Descrizione Descrizione beneficiari (tipologia, numero destinatari diretti) Definizione obiettivi specifici Elenco risultati raggiunti Stato di avanzamento/durata Elementi, modelli qualificanti e/o innovativi Prestito della Speranza CEI e ABI Banche convenzionate all accordo, soprattutto Intesa Sanpaolo Gruppi bancari Ufficio diocesano Caritas Associazione Vobis Nazionale n.d. Progetti di microcredito Linea di credito a rilascio graduale per un importo massimo di euro alle famiglie in difficoltà che rispondono a determinati requisiti. Il Prestito della Speranza beneficia della garanzia parziale di uno specifico fondo istituito dalla CEI gestito da Banca Prossima Famiglie in momentanea difficoltà economica Accesso al credito a famiglie, affiancate da operatori Caritas 1650 famiglie finanziate per 9,5mln Anche un filone ( invece di 6.000) per la microimpresa famigliare: 64 microimprese finanziate per ulteriori 1,2mln Avviato nel 2009 Rinnovo nel 2011 Prossimo rinnovo: 2014 Accompagnamento Vobis Piattaforma WEB

15 MICROCREDITO - MICROFINANZA Microcredito assistenziale / BANCA ETICA Microcredito assistenziale Banca Etica NOME BP - PROGETTO ENTE/ATTORE PROMOTORE ENTE/ATTORE ATTUATORE DESCRIZIONE ATTUATORE ALTRI STAKEHOLDER COINVOLTI (elenco) E RUOLI AMBITO TERRITORIALE DI IMPATTO Convenzioni per il microcredito socio- assistenziale Vari enti Banca Etica Banca cooperativa che opera in maniera trasparente 80% nel settore no- profit e cooperativo Vari soggetti convenzionati (Diocesi, Fondazioni private, Enti Pubblici) Tutto il territorio nazionale VALORE ECONOMICO DELL INIZIATIVA Dal 2001 ad oggi si registrano i seguenti dati: Importo deliberato euro Debito residuo euro Importo escusso euro rapporti aperti DESCRIZIONE BP/PROGETTO Microfinanziamenti finalizzati a fornire un supporto finanziario a soggetti caratterizzati da basso reddito e/o sulla soglia della povertà, per metterli in grado di far fronte a situazioni di emergenza dalle quali dipende il miglioramento (o il non peggioramento) della loro qualità di vita. DESCRIZIONE BENEFICIARI (tipologia, numero Persone fisiche in situazione di difficoltà economica destinatari diretti) DEFINIZIONE OBIETTIVI SPECIFICI ELENCO RISULTATI RAGGIUNTI STATO DI AVANZAMENTO /DURATA ELEMENTI, MODELLI QUALIFICANTI e/o INNOVATIVI DELLA BP Favorire l accesso al credito dei beneficiari e ridurne la fragilità economica Aperti 1132 rapporti nell ambito di 47 rapporti convenzionali nazionali e locali instaurati Attività in essere Favorire l accesso al credito dei beneficiari e ridurne la fragilità economica, sfruttare reti sociali locali per forme di garanzia relazionale rispetto ai finanziati

16 MICROCREDITO - MICROFINANZA Microcredito imprenditoriale / BANCA ETICA Microcredito imprenditoriale Banca etica NOME BP - PROGETTO ENTE/ATTORE PROMOTORE ENTE/ATTORE ATTUATORE DESCRIZIONE ATTUATORE ALTRI STAKEHOLDER COINVOLTI (elenco) E RUOLI AMBITO TERRITORIALE DI IMPATTO Convenzioni per il microcredito imprenditoriale (assistenza, capitalizzazione) Vari enti Banca Etica Banca cooperativa che opera in maniera trasparente 80% nel settore no- profit e cooperativo Vari soggetti convenzionati (Diocesi, Fondazioni private, Enti Pubblici) Tutto il territorio nazionale VALORE ECONOMICO DELL INIZIATIVA Dal 2001 ad oggi si registrano i seguenti dati: Importo deliberato euro Debito residuo euro Importo escusso euro rapporti aperti DESCRIZIONE BP/PROGETTO Microfinanziamenti finalizzati a promuovere lo sviluppo economico e sociale dei vari territori sostenendo la creazione di microimprese DESCRIZIONE BENEFICIARI (tipologia, numero Persone giuridiche e start up di impresa destinatari diretti) DEFINIZIONE OBIETTIVI SPECIFICI ELENCO RISULTATI RAGGIUNTI STATO DI AVANZAMENTO /DURATA ELEMENTI, MODELLI QUALIFICANTI e/o INNOVATIVI DELLA BP Favorire l accesso al credito dei beneficiari, riducendone la fragilità economica e favorive lo sviluppo economico e sociale del territorio Aperti 332 rapporti nell ambito di 26 rapporti convenzionali nazionali e locali instaurati Attività in essere Favorire l accesso al credito dei beneficiari, riducendone la fragilità economica e favorive lo sviluppo economico e sociale del territorio

17 MICROCREDITO - MICROFINANZA San Patrignano / FONDAZIONE SAN PATRIGNANO - BANCA PROSSIMA San Patrignano - Banca Prossima e Fondazione San Patrignano Nome progetto Ente promotore Ente attuatore Descrizione attuatore Altri stakeholder coinvolti (elenco) e ruoli Ambito territoriale di impatto Valore economico dell iniziativa Descrizione Descrizione beneficiari (tipologia, numero destinatari diretti) Progetto microcredito Comunità San Patrignano Fondazione San Patrignano e Banca Prossima Gruppo Intesa Sanpaolo Gruppo bancario Associazione Vobis (fase istruttoria); Associazione Alumni Accenture (fase istruttoria); Università Bocconi (formazione); Banca CARIM (erogazione finanziamento provincia di Rimini); Fondazione Marche (compartecipazione al Fondo di Garanzia). Nazionale Euro Destinato ad aumentare con l'incremento del fondo di garanzia e con la restituzione dei primi finanziamenti (si tratta di un fondo rotativo) La Comunità di San Patrignano, Banca Prossima, Intesa San Paolo, Banca CARIM e Fondazione Marche hanno siglato un accordo per la realizzazione di un progetto di microcredito grazie ad un fondo di Garanzia di 250 mila di Euro costituito dalla Fondazione San Patrignano e da Fondazione Marche che permette a Intesa Sanpaolo di erogare sino a 750 mila euro di finanziamenti a favore degli ospiti della Comunità che, terminato il loro percorso, intendono impegnarsi come neo imprenditori. Il fondo di garanzia verrà implementato con il crescere delle pratiche avviate a finanziamento. L accesso al fondo di garanzia dei richiedenti è subordinato al parere favorevole della Fondazione San Patrignano e alla valutazione dell Associazione Vobis. Imprese individuali, società di persone, società SRL semplificata o società cooperative promosse da ospiti della Comunità di San Patrignano, promotori di un progetto per l avvio o il rilancio di un attività economica Definizione obiettivi specifici Erogazione di Elenco risultati raggiunti Finanziate le prime sei imprese per euro Stato di avanzamento/durata Elementi, modelli qualificanti e innovativi Avviato nel Attualmente altre 4 pratiche in istruttoria. In fase di raccolta nuove idee imprenditoriali Attività di formazione e pieno coinvolgimento dei microimprenditori in fase di studio e sviluppo del business plan

18 STUMENTI TRADIZIONALI CON LINEE DI FINANZIAMENTO DEDICATE Programma per l efficienza energetica del Terzo Settore / BANCA PROSSIMA Programma per l efficienza energetica del Terzo Settore Banca Prossima Nome progetto Ente promotore Ente attuatore Descrizione attuatore Altri stakeholder coinvolti (elenco) e ruoli Ambito territoriale di impatto Valore economico dell iniziativa Descrizione Descrizione beneficiari (tipologia, numero destinatari diretti) Programma per l efficienza energetica del Terzo Settore Banca Prossima Banca Prossima Banca dedicata esclusivamente al mondo nonprofit laico e religioso, pensata per rispondere meglio alle necessità e ai bisogni delle imprese del terzo settore, per migliorare la qualità dei servizi bancari e per partecipare alla crescita dell'economia del bene comune Energy service company (ESCo): Bosch, Federesco, Manutencoop, PVB come partner tecnici dell iniziativa: - audit energetico - interventi di efficientamento Territorio italiano n.d. Il progetto, attraverso l accordo con le grandi ESCo, offre alle ONP la possibilità di richiedere un audit energetico a prezzi contenuti, e decidere il corretto intervento - Audit - Investimenti in interventi di riqualificazione energetica Organizzazioni nonprofit che intendano risparmiare costi e consumi energetici Definizione obiettivi specifici - Risparmio di consumi - Risparmio di costo (fino al 40% annuo) Elenco risultati raggiunti 160 proposte dai clienti, 60 incontri effettuati con una ESCo, 2 audit effettuati Stato di avanzamento/durata Avviato a luglio 2013 Elementi, modelli qualificanti e/o innovativi Investimento in energie rinnovabili con cash flow positivo (la rata del mutuo è inferiore al beneficio in bolletta). Effetto immediato sul rating dell impresa sociale

19 STUMENTI TRADIZIONALI CON LINEE DI FINANZIAMENTO DEDICATE PAN / BANCA PROSSIMA PAN Banca Prossima Nome progetto Ente promotore Ente attuatore Descrizione attuatore Altri stakeholder coinvolti (elenco) e ruoli Ambito territoriale di impatto Valore economico dell iniziativa Descrizione Descrizione beneficiari (tipologia, numero destinatari diretti) Definizione obiettivi specifici PAN Banca Prossima Intesa Sanpaolo Gruppo bancario Gruppo cooperativo CGM; Consorzio Con.Opera di CDO opere sociali; Consorzio DROM di Legacoop sociali; FISM Federazione Italiana Scuole Materne Nazionale A seconda dei finanziamenti richiesti Sviluppare e promuovere asili nido e servizi per l infanzia a qualità elevata e standardizzata. Organizzazioni del Privato Sociale affiliate al Consorzio PAN Creare asili nido e strutture per l'infanzia sul territorio nazionale, garantendo ai bambini e alle famiglie servizi di qualità garantita Creare un marchio di qualità dei servizi Diffondere una cultura della qualità dei servizi per l infanzia e tutela dei diritti del bambino e della famiglia ad utilizzare servizi di qualità Rendere sostenibile e accessibile la retta mensile per i servizi all infanzia da parte delle famiglie Elenco risultati raggiunti Stato di avanzamento/durata Elementi, modelli qualificanti e/o innovativi Finanziamenti per 6,6mln Oltre 400 asili affiliati Consorzio Qualità certificata Partner del settore

20 STUMENTI TRADIZIONALI CON LINEE DI FINANZIAMENTO DEDICATE SPIN / BANCA PROSSIMA SPIN Banca Prossima Nome progetto Ente promotore Ente attuatore Descrizione attuatore Altri stakeholder coinvolti (elenco) e ruoli Ambito territoriale di impatto Valore economico dell iniziativa Descrizione Descrizione beneficiari (tipologia, numero destinatari diretti) Definizione obiettivi specifici Elenco risultati raggiunti Stato di avanzamento/durata Elementi, modelli qualificanti e/o innovativi Consorzio SPIN, Sport Insieme Intesa Sanpaolo e Banca Prossima + 8 Enti di Promozione Sportiva Intesa Sanpaolo Gruppo bancario Enti di Promozione Sportiva nazionali: ACSI, AICS, ASI, CSI, Endas, Libertas, UISP e US ACLI Nazionale Stima di potenziali 500 mln Valutazione e asseverazione dei progetti sportivi (intesi come investimenti in opere di riqualificazione, messa a norma, costruzione ex novo, etc.). Il documento asseverativo favorisce l accesso al credito degli operatori sportivi, favorendo quindi l offerta sportiva nazionale. Associazioni Sportive Dilettantistiche, ASD, Società Sportive Dilettantistiche, SSD, altri soggetti operatori (ad es. Soc. Coop. Sportiva Dilettantistica), Federazioni Sportive Comunali, Enti Religiosi, PPAA. Favorire l offerta sportiva di base e di partecipazione attraverso la riqualificazione dell impiantistica sportiva nazionale 50 asseverazioni, 30 mln Progetto attivo dal 2011 Diversamente dalla prassi del credito allo sport, non si inizia dal patrimonio del proponente ma dalla sostenibilità economico- finanziaria dell investimento. Modello: favorire la gestione professionale dell impiantistica sportiva, condividere il rischio con il proponente, ottenere investimento congruo rispetto agli obiettivi. Utilizzo di una piattaforma on line.

La gestione delle donazioni in Abruzzo dopo il terremoto del 2009

La gestione delle donazioni in Abruzzo dopo il terremoto del 2009 La gestione delle donazioni in Abruzzo dopo il terremoto del 2009 Nei mesi successivi al terremoto il Dipartimento di Protezione Civile, per gestire al meglio le offerte ricevute vis sms per il terremoto

Dettagli

Supply demand gap analysis. Cinzia Pollio - Koinon

Supply demand gap analysis. Cinzia Pollio - Koinon Supply demand gap analysis Cinzia Pollio - Koinon Presentazione dei risultati del progetto Attracting communities towards social enterprise investment - ACT SOCIAL 23 giugno 2015 - Università degli Studi

Dettagli

L esperienza del Laboratorio Sud della Fondazione Tertio Millennio - Onlus JOB CREATION, RETE, TERRITORIO

L esperienza del Laboratorio Sud della Fondazione Tertio Millennio - Onlus JOB CREATION, RETE, TERRITORIO L esperienza del Laboratorio Sud della Fondazione Tertio Millennio - Onlus JOB CREATION, RETE, TERRITORIO Cinzia Ministeri Palermo 11 maggio 2011 Cos è la Fondazione Tertio Millennio La Fondazione Tertio

Dettagli

CAGLIARI 26 febbraio 2015

CAGLIARI 26 febbraio 2015 CAGLIARI 26 febbraio 2015 FondoSviluppo S.p.A Direttore Dr.ssa Silvia Rossi rossi.si@confcooperative.it ********************** FondoSviluppo rappresenta uno strumento formidabile in un momento come questo

Dettagli

Piano di azione Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma Bando senza scadenza

Piano di azione Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma Bando senza scadenza Piano di azione Sostenere i disabili e le loro famiglie nella costruzione di prospettive di vita autonoma Bando senza scadenza SOSTENERE IL DOPO DI NOI DURANTE NOI IL PROBLEMA La famiglia non riesce a

Dettagli

Microcredito. La soluzione di Intesa Sanpaolo per il microcredito imprenditoriale

Microcredito. La soluzione di Intesa Sanpaolo per il microcredito imprenditoriale Microcredito La soluzione di Intesa Sanpaolo per il microcredito imprenditoriale Gennaio 2016 Normativa relativa al Microcredito in Italia. Il Microcredito è stato oggetto negli anni di continue evoluzioni

Dettagli

L ESPERIENZA DEL LABORATORIO SUD DELLA FONDAZIONE TERTIO MILLENNIO ONLUS JOB CREATION, RETE, TERRITORIO.

L ESPERIENZA DEL LABORATORIO SUD DELLA FONDAZIONE TERTIO MILLENNIO ONLUS JOB CREATION, RETE, TERRITORIO. L ESPERIENZA DEL LABORATORIO SUD DELLA FONDAZIONE TERTIO MILLENNIO ONLUS JOB CREATION, RETE, TERRITORIO. Marco Reggio - Faenza, 26 febbraio 2010 COS È LA FONDAZIONE TERTIO MILLENNIO La Fondazione Tertio

Dettagli

per micro PERCORSI DI MICROCREDITO

per micro PERCORSI DI MICROCREDITO per micro PERCORSI DI MICROCREDITO Siamo nati per accompagnare, fianco a fianco, con competenza ed entusiasmo, chi ha deciso di investire su se stesso, di intraprendere un attività di impresa un percorso

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Gli strumenti finanziari co-finanziati dal Fondo Sociale Europeo permettono di investire, in modo sostenibile ed efficiente, per rafforzare

Dettagli

EURO P.A. Salone delle autonomie locali Rimini 29 marzo 2007

EURO P.A. Salone delle autonomie locali Rimini 29 marzo 2007 EURO P.A. Salone delle autonomie locali Rimini 29 marzo 2007 Presentazione di Coopfond Fondo Mutualistico di Legacoop di Gianluca Laurini Area Capitale di Rischio LE ORIGINI I Fondi mutualistici nascono

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa dei Deputati PEZZOTTA, BARETTA, BERNINI. Misure per favorire la promozione e la diffusione del microcredito

PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa dei Deputati PEZZOTTA, BARETTA, BERNINI. Misure per favorire la promozione e la diffusione del microcredito PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa dei Deputati PEZZOTTA, BARETTA, BERNINI Misure per favorire la promozione e la diffusione del microcredito Onorevoli Colleghi! - Negli ultimi anni il settore della microfinanza

Dettagli

Coopermondo: la mission. value

Coopermondo: la mission. value Coopermondo: la mission value manage partner / global alliance for sustainable development partnership: a global alliance for sustainable development 415 progetti (295 in corso) 612 organizzazioni partner

Dettagli

GLI STRUMENTI DI ACCESSO AL CREDITO DI RILIEVO NAZIONALE FONDO DI GARANZIA PER LE PMI

GLI STRUMENTI DI ACCESSO AL CREDITO DI RILIEVO NAZIONALE FONDO DI GARANZIA PER LE PMI GLI STRUMENTI DI ACCESSO AL CREDITO DI RILIEVO NAZIONALE FONDO DI GARANZIA PER LE PMI Il Fondo di garanzia per le PMI, gestito dal Medio Credito Centrale-Unicredit e istituito con la L. 662/96 ha conosciuto

Dettagli

Ricomincio da t(r)e. Bando per la promozione di startup cooperative

Ricomincio da t(r)e. Bando per la promozione di startup cooperative Ricomincio da t(r)e Bando per la promozione di startup cooperative 1. DESCRIZIONE SINTETICA Coopstartup Calabria Ricomincio da t(r)e è un iniziativa nata allo scopo di accompagnare lo sviluppo di idee

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DELLE IMPRESE A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE E DELLE LAVORATRICI AUTONOME PREMESSO CHE l Unione Europea incoraggia la partecipazione delle donne

Dettagli

La nuova iniziativa sarà denominata Sostegno prima Impresa mentre l iniziativa in essere sarà denominata Sostegno Sociale

La nuova iniziativa sarà denominata Sostegno prima Impresa mentre l iniziativa in essere sarà denominata Sostegno Sociale Allegato alla convenzione del 4/11/2011, modificato in data 25 settembre 2014 e in data 19 marzo 2015 FONDO DI GARANZIA FINALIZZATO A SOSTENERE LA NASCITA DI NUOVE IMPRESE E DI NUOVE ATTIVITÀ DI LAVORO

Dettagli

4. di dichiarare a tutti gli effetti di legge la presente deliberazione immediatamente esecutiva.

4. di dichiarare a tutti gli effetti di legge la presente deliberazione immediatamente esecutiva. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 80 del 10 06 2015 23175 All esito della suesposta istruttoria, si rimette alla Giunta regionale l approvazione del presente atto ricognitivo dei provvedimenti,

Dettagli

COFITER. Microcredito e Credito diretto.

COFITER. Microcredito e Credito diretto. COFITER Microcredito e Credito diretto. INDICE COFITER «I nostri valori» Micro credito FEI Micro credito FCG Credito Diretto 2 Cofiter è uno dei principali confidi italiani iscritto all elenco degli Intermediari

Dettagli

Nonprofit: un pilastro del Paese

Nonprofit: un pilastro del Paese Banca Prossima 1 Nonprofit: un pilastro del Paese Il mondo nonprofit è fondamentale per l economia e la società italiane 250.000 organizzazioni «laiche» 26,4 milioni di utenti diretti (il 45% della popolazione)

Dettagli

CREDITO AL FUTURO. Osservare, ascoltare e animare per un credito a misura di persona. Incontri formativi per operatori dei Centri di Ascolto

CREDITO AL FUTURO. Osservare, ascoltare e animare per un credito a misura di persona. Incontri formativi per operatori dei Centri di Ascolto CREDITO AL FUTURO Osservare, ascoltare e animare per un credito a misura di persona 1 Incontri formativi per operatori dei Centri di Ascolto Andria, 26 e 27 Aprile, 3 Maggio 2012 Clara Marrone clara.marrone@gmail.com

Dettagli

Il confidi nazionale della cooperazione italiana. Sosteniamo lo sviluppo delle imprese cooperative

Il confidi nazionale della cooperazione italiana. Sosteniamo lo sviluppo delle imprese cooperative Il confidi nazionale della cooperazione italiana Sosteniamo lo sviluppo delle imprese cooperative chi siamo Cooperfidi Italia è il confidi nazionale della cooperazione italiana ed è sostenuto da Agci,

Dettagli

Sportello Informativo e di Orientamento IMPRESA E LAVORO

Sportello Informativo e di Orientamento IMPRESA E LAVORO Sportello Informativo e di Orientamento IMPRESA E LAVORO Accesso al credito, opportunità di finanziamento e inserimento lavorativo Lo sportello informativo Impresa e Lavoro della Pro Loco di Itri offre

Dettagli

BILANCIO SOCIALE 2012 1. PREMESSA

BILANCIO SOCIALE 2012 1. PREMESSA BILANCIO SOCIALE 2012 1. PREMESSA 1.1 Metodologia Il bilancio sociale 2012 di MxIT-Microcredito per l Italia è stato realizzato da un gruppo di lavoro composto dal CdA e dai dipendenti, con il supporto

Dettagli

Chi siamo Associazione PerMicroLab Onlus non ha scopo di lucro finalità solidarietà sociale

Chi siamo Associazione PerMicroLab Onlus non ha scopo di lucro finalità solidarietà sociale Indice Chi siamo La nostra mission La nostra storia I soci Con chi collaboriamo Il programma Youth Business Italy Il Mentoring I Mentor volontari Contatti Chi siamo L Associazione PerMicroLab Onlus, già

Dettagli

Le soluzioni del Gruppo Intesa Sanpaolo a sostegno delle imprese che investono in energia pulita

Le soluzioni del Gruppo Intesa Sanpaolo a sostegno delle imprese che investono in energia pulita Le soluzioni del Gruppo Intesa Sanpaolo a sostegno delle imprese che investono in energia pulita Francesco Fioretto, Responsabile Succursale Emilia Romagna Parma, 25 marzo 2010 Agenda Il contesto di riferimento

Dettagli

Diffondere e potenziare gli interventi di housing sociale temporaneo a favore di soggetti deboli

Diffondere e potenziare gli interventi di housing sociale temporaneo a favore di soggetti deboli Piano d azione: Favorire l accesso ad abitazioni dignitose (housing sociale) SERVIZI ALLA PERSONA Bando senza scadenza: Diffondere e potenziare gli interventi di housing sociale temporaneo a favore di

Dettagli

COFITER «Crescere e competere con il contrato di Rete»

COFITER «Crescere e competere con il contrato di Rete» COFITER «Crescere e competere con il contrato di Rete» Bologna, 28 gennaio 2015 INDICE COFITER «I nostri valori» Opportunità e nuovi prodotti Progetto «Cofiter con i Confidi per l Emilia Romagna» 2 Cofiter

Dettagli

Il quinto e ultimo capitolo quinto è dedicato al caso italiano. Nel nostro paese, la domanda di

Il quinto e ultimo capitolo quinto è dedicato al caso italiano. Nel nostro paese, la domanda di I SINTESI Questo numero di Osservatorio monetario viene interamente dedicato all analisi delle implicazioni derivanti dallo sviluppo della microfinanza. Il primo capitolo descrive le ragioni del successo

Dettagli

Microcredito Etico - Sociale ravennate e imolese. Scheda di presentazione dell Accordo di collaborazione

Microcredito Etico - Sociale ravennate e imolese. Scheda di presentazione dell Accordo di collaborazione Microcredito Etico - Sociale ravennate e imolese Scheda di presentazione dell Accordo di collaborazione La Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche, il Credito Cooperativo ravennate e imolese e le Associazioni

Dettagli

CAGLIARI, 8 FEBBRAIO 2012

CAGLIARI, 8 FEBBRAIO 2012 CAGLIARI, 8 FEBBRAIO 2012 1 LA SOCIETA Fondosviluppo SpA è una società senza scopo di lucro che gestisce il Fondo mutualistico promosso da Confcooperative per la promozione e lo sviluppo della cooperazione,

Dettagli

Allegato B alla Delibera di Giunta Provinciale n. 20 del 20/02/2013

Allegato B alla Delibera di Giunta Provinciale n. 20 del 20/02/2013 Allegato B alla Delibera di Giunta Provinciale n. 20 del 20/02/2013 INTEGRAZIONI AL PIANO DEGLI INTERVENTI PER LA REALIZZAZIONE DELLE POLITICHE DELL ISTRUZIONE, DELLA FORMAZIONE E DEL LAVORO INDICAZIONI

Dettagli

servizi finanziari schede di prodotto

servizi finanziari schede di prodotto servizi finanziari schede di prodotto aumento di capitale sociale p. 03 socio sovventore p. 05 consolidamento indebitamento a breve termine p. 07 liquidità p. 09 sostegno agli investimenti p. 15 finanziamento

Dettagli

Sportello Informativo e di Consulenza IMPRESA E LAVORO

Sportello Informativo e di Consulenza IMPRESA E LAVORO Sportello Informativo e di Consulenza IMPRESA E LAVORO Accesso al credito, opportunità di finanziamento e inserimento lavorativo Lo sportello informativo e di consulenza Impresa e Lavoro offre un sostegno

Dettagli

CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI

CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI Bergamo, 8 Novembre 2011 CONVEGNO FRIM LINEA D INTERVENTO N 8 START UP D IMPRESA

Dettagli

Il Fondo Mutualistico di Legacoop

Il Fondo Mutualistico di Legacoop LA FINANZA E IL CREDITO IN COOPERAZIONE Il Fondo Mutualistico di Legacoop Aldo Soldi Direttore Generale Coopfond Parma, 6 marzo 2014 1 1 - Coopfond Coopfond è il Fondo mutualistico di Legacoop. E una S.p.A.

Dettagli

CO.FIDI PUGLIA: Il confidi 107 per le imprese della Puglia

CO.FIDI PUGLIA: Il confidi 107 per le imprese della Puglia CO.FIDI PUGLIA: Il confidi 107 per le imprese della Puglia Nato dalle Imprese per le Imprese A cura del Direttore Provinciale CNA BAT dott. Enzo Di Nunzio I CONFIDI VIGILATI: NUOVE OPPORTUNITA PER BANCHE

Dettagli

Concorso promosso da Fondazione Un Raggio di Luce Onlus e Microcredito per l Italia Impresa sociale Spa

Concorso promosso da Fondazione Un Raggio di Luce Onlus e Microcredito per l Italia Impresa sociale Spa CONCORSO PER LA CREAZIONE, IL CONSOLIDAMENTO E IL FINANZIAMENTO DI IMPRESE SOCIALI E START-UP DI MICROIMPRESE IN TOSCANA 1. Oggetto del concorso Fondazione Un Raggio di Luce Onlus e Microcredito per l

Dettagli

Piano straordinario per l'occupazione.

Piano straordinario per l'occupazione. Piano straordinario per l'occupazione. Sintesi I PILASTRI Più occupazione. Più competitività. Più credito. Meno burocrazia. Sono questi i quattro pilastri sui quali si regge il piano straordinario della

Dettagli

DARE VALORE ALLE IMPRESE

DARE VALORE ALLE IMPRESE DARE VALORE ALLE IMPRESE Estero, crescita, nuova imprenditoria Accordo Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria indice 2 UN IMPEGNO COMUNE PER LA CRESCITA 3 I PUNTI CHIAVE DEL NUOVO ACCORDO 4

Dettagli

Regione Lombardia Fondo di Rotazione Per l imprenditorialità

Regione Lombardia Fondo di Rotazione Per l imprenditorialità Regione Lombardia Fondo di Rotazione Per l imprenditorialità MISURE 1. Sviluppo aziendale basato su processi di ammodernamento e ampliamento produttivo 2. Innovazione di prodotto e di processo 3. Applicazione

Dettagli

Tabella di sintesi. Incentivo In vigore dal Attuazione

Tabella di sintesi. Incentivo In vigore dal Attuazione SCHEDE SINTETICHE Tabella di sintesi Incentivo In vigore dal Attuazione Digitalizzazione R&S Voucher IT (Information Technology) 24 dicembre 2013 Credito d imposta 24 dicembre 2013 Artigianato digitale

Dettagli

Banca Marche a supporto delle nuove imprese

Banca Marche a supporto delle nuove imprese Banca Marche a supporto delle nuove imprese Università di Urbino 23/01/2014 Giordano Fulvi Responsabile Servizio Marketing PMI 1 PREMESSA Il perdurare della crisi sta determinando un trend negativo nel

Dettagli

Il modello cooperativo e l accesso al credito: criticità e soluzioni. Lorenzo Mancini Responsabile Regionale Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna

Il modello cooperativo e l accesso al credito: criticità e soluzioni. Lorenzo Mancini Responsabile Regionale Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna Il modello cooperativo e l accesso al credito: criticità e soluzioni Lorenzo Mancini Responsabile Regionale Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna Bologna, 23 gennaio 2015 Nonprofit: un pilastro del Paese Il

Dettagli

Startup innovative: opportunità fiscali e strumenti di gestione e finanziamento

Startup innovative: opportunità fiscali e strumenti di gestione e finanziamento Università degli Studi di Sassari Sassari, 15 Maggio 2014 Startup innovative: opportunità fiscali e strumenti di gestione e finanziamento Dottore Commercialista- Revisore legale dei conti La fase di start

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. REGIONE EMILIA ROMAGNA "Sostegno alle start-up innovative" SCADENZA: 30/09/2016. REGIONE EMILIA ROMAGNA "Psr 2014-2020"

EMILIA ROMAGNA. REGIONE EMILIA ROMAGNA Sostegno alle start-up innovative SCADENZA: 30/09/2016. REGIONE EMILIA ROMAGNA Psr 2014-2020 "Sostegno alle start-up innovative" Il sostegno è finalizzato alla nascita e crescita di start up in grado di generare nuove nicchie di mercato attraverso nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione

Dettagli

LAZIO. AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI "Investimenti nel settore dell'autotrasporto"

LAZIO. AGEA OCM Vino Investimenti 2015/2016 SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI Investimenti nel settore dell'autotrasporto AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" Sono previsti finanziamenti a fondo perduto a favore delle imprese attive nel settore vitivinicolo (ad esclusione di quelle di commercializzazione) che effettuano

Dettagli

EMERGENZA LAVORO E MICROCREDITO

EMERGENZA LAVORO E MICROCREDITO EMERGENZA LAVORO E MICROCREDITO il LAVORO: la più grande emergenza del nostro tempo!!! Parte 2, Allegati PROGETTO DISTRETTUALE 2060 A.R. 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017 Allegati 1. Il microcredito nel

Dettagli

Come diventare imprenditore

Come diventare imprenditore REGNI M ODOETIA ITALIÆ SEDES EST M AGNI Come diventare imprenditore 4 Come diventare imprenditore 5 Le imprese sul territorio di Monza e Brianza 6 Le imprese sul territorio di Monza e Brianza 7 Il business

Dettagli

Scheda sintetica del progetto. "Start-up della fondazione Senegal Italia per il Co-Sviluppo"

Scheda sintetica del progetto. Start-up della fondazione Senegal Italia per il Co-Sviluppo Scheda sintetica del progetto "Start-up della fondazione Senegal Italia per il Co-Sviluppo" Informazioni generali Nome del proponente IPSIA Milano Progetto congiunto presentato da: Associazione partner

Dettagli

UBI Comunità al servizio del non profit. 23 ottobre 2014

UBI Comunità al servizio del non profit. 23 ottobre 2014 UBI Comunità al servizio del non profit 23 ottobre 2014 1 Posizionamento di UBI Banca Forte posizionamento competitivo 1 Gruppo bancario cooperativo italiano per capitalizzazione Circa 3,7 mln di clienti:

Dettagli

Tiziano Conti. Vice Presidente Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche Faenza

Tiziano Conti. Vice Presidente Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche Faenza Tiziano Conti Vice Presidente Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche Faenza MUTUALITA La cooperativa che pensa solo ai suoi affari e non genera valore aggiunto per le persone dei Soci e per la loro comunità

Dettagli

GIUSEPPE TARDIVO IL MICROCREDITO. Relazione in occasione dell inaugurazione della Mostra fotografica Ndithini, sguardi da una missione

GIUSEPPE TARDIVO IL MICROCREDITO. Relazione in occasione dell inaugurazione della Mostra fotografica Ndithini, sguardi da una missione GIUSEPPE TARDIVO IL MICROCREDITO Relazione in occasione dell inaugurazione della Mostra fotografica Ndithini, sguardi da una missione 28 febbraio 2013 Salone d Onore del Comune di Cuneo 1.CHE COS È IL

Dettagli

LAZIO. REGIONE LAZIO "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" SCADENZA: fino ad esaurimento risorse

LAZIO. REGIONE LAZIO Finanziamenti agevolati per efficienza energetica SCADENZA: fino ad esaurimento risorse "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" Pubblicato il bando per la concessione di finanziamenti agevolati alle PMI che investono in efficienza energetica e produzione di energia rinnovabile.

Dettagli

Le diverse declinazioni degli investimenti a impatto sociale. Roma, 22 giugno 2016

Le diverse declinazioni degli investimenti a impatto sociale. Roma, 22 giugno 2016 Le diverse declinazioni degli investimenti a impatto sociale Roma, 22 giugno 2016 Introduzione Tradizionalmente gli investitori sono guidati dall obiettivo di massimizzare il rendimento dei capitali investiti,

Dettagli

Coopstartup FarmAbility

Coopstartup FarmAbility Coopstartup FarmAbility Bando per la selezione di idee di impresa cooperativa innovativa nell agroalimentare Art. 1 Contesto e obiettivi Coopstartup FarmAbility è un progetto sperimentale per favorire

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Gli strumenti finanziari co-finanziati dai Fondi Strutturali e di Investimento Europei permettono di investire, in modo

Dettagli

Fondo Centrale di Garanzia Ministero dello Sviluppo Economico

Fondo Centrale di Garanzia Ministero dello Sviluppo Economico Microcredito Fondo Centrale di Garanzia Ministero dello Sviluppo Economico Il fondo ha la finalità di finanziare lavoratori autonomi o le microimprese rientranti nelle cosiddette fasce deboli, ovvero non

Dettagli

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Mercoledì 11 febbraio Dott. Matteo Farina Progetti di Sviluppo Banco Popolare Confindustria Firenze Banco Popolare e innovazione tecnologica: un

Dettagli

Attività di CDP Investimenti Sgr nell edilizia sociale. Torino, 4 Febbraio 2010

Attività di CDP Investimenti Sgr nell edilizia sociale. Torino, 4 Febbraio 2010 Attività di CDP Investimenti Sgr nell edilizia sociale Torino, 4 Febbraio 2010 Premessa Nel febbraio 2009 Cassa Depositi e Presiti Spa (CDP), ACRI ed ABI hanno costituito CDP Investimenti Sgr S.p.A. (CDPI

Dettagli

Il microcredito: risorse ed opportunità per le microimprese

Il microcredito: risorse ed opportunità per le microimprese Il microcredito: risorse ed opportunità per le microimprese E 1. IL RUOLO DELLE PMI E DELLE MICROIMPRESE MARIO BACCINI PRESIDENTE DELL ENTE NAZIONALE PER IL MICROCREDITO E NOTO COME IL SISTEMA PRODUTTIVO

Dettagli

Obiettivo Competitività regionale e occupazione CRITERI PER LA DEFINIZIONE DELL AMMISSIBILITÀ E DELLA FINANZIABILITÀ DELLE OPERAZIONI PROPOSTE

Obiettivo Competitività regionale e occupazione CRITERI PER LA DEFINIZIONE DELL AMMISSIBILITÀ E DELLA FINANZIABILITÀ DELLE OPERAZIONI PROPOSTE Obiettivo Competitività regionale e occupazione CRITERI PER LA DEFINIZIONE DELL AMMISSIBILITÀ E DELLA FINANZIABILITÀ DELLE OPERAZIONI PROPOSTE Programma operativo della Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

Dettagli

Fondo MICROCREDITO FSE

Fondo MICROCREDITO FSE Napoli 29 maggio 2012 Fondo MICROCREDITO FSE P.O. Campania FSE 2007-2013 Asse I Adattabilità Ob. Spec. c) Ob. Op. c.2 Asse II Occupabilità Ob. Spec. e) Ob. Op. e.3, e.4 Asse III Inclusione sociale Ob.

Dettagli

Microcredito nel territorio: BCC Castenaso

Microcredito nel territorio: BCC Castenaso Convegno Microcredito in Emilia-Romagna: le esperienze a confronto 21 maggio 2010, Bologna Microcredito nel territorio: BCC Castenaso Nadia Bosi Responsabile Ufficio Sviluppo BCC Castenaso I poveri sono

Dettagli

Davide Dal Maso, Forum per la Finanza Sostenibile Milano, 26 marzo 2014

Davide Dal Maso, Forum per la Finanza Sostenibile Milano, 26 marzo 2014 Fondazione Giordano Dell Amore - Impact investing: come coniugare ritorno economico ed impatto positivo Dagli investimenti socialmente responsabili all impact investing: l evoluzione del settore Davide

Dettagli

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Giulio Tagliavini - Massimo Regalli Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Il microcredito Ma i poveri risparmiano? Si osservi la seguente tabella (ripresa dal sito www.manitese.it) Popolazione

Dettagli

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE DIPERTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE Direzione Generale Lotta alla Contraffazione

Dettagli

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni

Agenda. Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria. Consulenza globale. Ambiti d intervento. Conferma e arricchimento soluzioni Agenda Gli accordi Intesa Sanpaolo Confindustria Piccola Industria Consulenza globale Ambiti d intervento Conferma e arricchimento soluzioni 1 Intesa Sanpaolo - Confindustria Piccola Industria Un impegno

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE

CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE CORSO DI FORMAZIONE: COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE CORSO COME ACCEDERE AL MERCATO DEI CAPITALI PER LE IMPRESE I DESTINATARI Il percorso formativo è stato specificamente modulato

Dettagli

NOTA TECNICA SUL PIANO CASA

NOTA TECNICA SUL PIANO CASA NOTA TECNICA SUL PIANO CASA L art. 11 della legge 133/08 ha inteso rilanciare un Piano Casa per realizzare un offerta di alloggi in proprietà e in locazione prima casa nelle aree di bisogno abitativo,

Dettagli

CASSA PADANA BCC Progetto Ecuador Microfinanza Campesina. Ottobre 2014

CASSA PADANA BCC Progetto Ecuador Microfinanza Campesina. Ottobre 2014 CASSA PADANA BCC Progetto Ecuador Microfinanza Campesina Ottobre 2014 Il Progetto Microfinanza Campesina rappresenta una collaborazione tra le strutture locali di finanza popolare dell Ecuador sostenute

Dettagli

Circolare fiscale n. 9 del 7 Maggio 2014 2014

Circolare fiscale n. 9 del 7 Maggio 2014 2014 Strumenti per il rilancio dell impresa Ditte individuali I progetti di investimento non devono superare 25.823. La o il titolare della ditta individuale deve aver compiuto 18 anni e deve essere inoccupato.

Dettagli

La finanza trait-d union tra impresa sociale e innovazione sociale

La finanza trait-d union tra impresa sociale e innovazione sociale S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO INNOVAZIONE NEL TERZO SETTORE, UNA SFIDA POSSIBILE La finanza trait-d union tra impresa sociale e innovazione sociale Davide Dal Maso Milano, 10 aprile 2014

Dettagli

CCIAA MANTOVA. che permette l accesso ai servizi. La CCIAA di Mantova nel quadro delle iniziative. finanziari alle imprese in difficoltà

CCIAA MANTOVA. che permette l accesso ai servizi. La CCIAA di Mantova nel quadro delle iniziative. finanziari alle imprese in difficoltà CCIAA MANTOVA La CCIAA di Mantova nel quadro delle iniziative Istituzionali, intende promuovere sostenere e agevolare l accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese mantovane attraverso il

Dettagli

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale

La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale La programmazione UE 2014-2020 per una crescita sostenibile e solidale Il Consiglio dell Unione europea ha adottato a dicembre 2013 il Regolamento relativo al Quadro Finanziario Pluriennale per il periodo

Dettagli

Obiettivi Impegno degli ambiti distrettuali

Obiettivi Impegno degli ambiti distrettuali Allegato 3 Delibera di Giunta regionale n. 1206 del 30/7/2007 Linee di indirizzo per favorire la qualificazione e la regolarizzazione del lavoro di cura delle assistenti familiari nell ambito delle azioni

Dettagli

PIANO NUOVI INVESTIMENTI FILIERA AGROALIMENTARE 2015-2017

PIANO NUOVI INVESTIMENTI FILIERA AGROALIMENTARE 2015-2017 PIANO NUOVI INVESTIMENTI FILIERA AGROALIMENTARE 2015-2017 2 MILIARDI PER IL RILANCIO 2 miliardi di euro di investimenti per le imprese agroalimentari italiane. Queste le risorse del Piano 2015-2017 messo

Dettagli

Progetto di Credito Solidale

Progetto di Credito Solidale Progetto di Credito Solidale Fondo Fiducia e Solidarietà Prestiti a persone e famiglie in difficoltà economica temporanea e straordinaria Promosso da Caritas diocesana di Andria Ufficio diocesano per la

Dettagli

ACCESSO AL CREDITO: CICLO DI INCONTRI PER LE COOPERATIVE LAZIALI. Roma 13/11/2015 Ferruccio Vannucci Direttore di Cooperfidi Italia

ACCESSO AL CREDITO: CICLO DI INCONTRI PER LE COOPERATIVE LAZIALI. Roma 13/11/2015 Ferruccio Vannucci Direttore di Cooperfidi Italia ACCESSO AL CREDITO: CICLO DI INCONTRI PER LE COOPERATIVE LAZIALI Roma 13/11/2015 Ferruccio Vannucci Direttore di Cooperfidi Italia SOMMARIO Le sfide del mercato: bisogni dell'impresa, strategie delle banche

Dettagli

REQUISITI SOGGETTIVI DI AMMISSIBILITA AL PRESTITO. 1.Possono essere ammessi ai finanziamenti concessi dalla Banca ai sensi della Convenzione:

REQUISITI SOGGETTIVI DI AMMISSIBILITA AL PRESTITO. 1.Possono essere ammessi ai finanziamenti concessi dalla Banca ai sensi della Convenzione: Allegato A) REQUISITI SOGGETTIVI DI AMMISSIBILITA AL PRESTITO 1.Possono essere ammessi ai finanziamenti concessi dalla Banca ai sensi della Convenzione: Persone fisiche e famiglie che versino in situazione

Dettagli

Il microcredito e le iniziative di inclusione finanziaria per le famiglie La valutazione del rischio in un contesto avanzato

Il microcredito e le iniziative di inclusione finanziaria per le famiglie La valutazione del rischio in un contesto avanzato Il microcredito e le iniziative di inclusione finanziaria per le famiglie La valutazione del rischio in un contesto avanzato Roma, 23 giugno 2009 Andrea Veltri Responsabile Finanziamenti Cosa fanno BNP

Dettagli

Interventi regionali per le imprese

Interventi regionali per le imprese Marzo 2011 Gli strumenti di Regione Lombardia a sostegno delle imprese Istat Esportazioni (mld, 2010) 27,8% 93,9 Prestiti alle imprese (mld ) 27,7% 955,6 265,4 Bankit (30/09/2010) Gli strumenti messi in

Dettagli

RACCOMANDAZIONE RELATIVA ALLA PROMOZIONE DELLE COOPERATIVE, 2002 1

RACCOMANDAZIONE RELATIVA ALLA PROMOZIONE DELLE COOPERATIVE, 2002 1 Raccomandazione 193 RACCOMANDAZIONE RELATIVA ALLA PROMOZIONE DELLE COOPERATIVE, 2002 1 La Conferenza generale dell Organizzazione internazionale del Lavoro, Convocata a Ginevra dal Consiglio di amministrazione

Dettagli

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 APERTURA DOMANDE SMART ET START ON LINE Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 sono stati definiti gli aspetti rilevanti per l accesso alle agevolazioni ed

Dettagli

Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale

Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale Il Sistema Integrato di Fondi immobiliari per l edilizia privata sociale IL FONDO INVESTIMENTI PER L ABITARE NEL SISTEMA INTEGRATO DI FONDI Stefano Brancaccio febbraio 2011 Il contesto di riferimento Con

Dettagli

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida

Regione Toscana. Regione Toscana. Guida Regione Toscana Regione Toscana Guida Indice Presentazione Un progetto per l autonomia dei giovani Le opportunità di Giovanisì Tirocini Casa Servizio civile Fare impresa Lavoro Studio e formazione Info

Dettagli

BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO

BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO COMUNICAZIONI DELLA CONFEDERAZIONE AGLI ENTI ASSOCIATI NOTIZIARIO SPECIALE N.08/2009 AGLI ENTI ASSOCIATI DEL VENETO - LORO SEDI BANDI E FINANZIAMENTI REGIONE VENETO Contributi per interventi finalizzati

Dettagli

Carta delle Attività

Carta delle Attività Carta delle Attività L associazione VO.B.I.S. VO.B.I.S. è un associazione senza scopo di lucro nata il 1 luglio del 2009 per volontà di ex dipendenti del Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo che hanno voluto

Dettagli

Programma di Microcredito Per i giovani e per tutti quelli che vogliono lavorare CASERTA AL LAVORO

Programma di Microcredito Per i giovani e per tutti quelli che vogliono lavorare CASERTA AL LAVORO elli elli LA NOSTRA PROPOSTA MISSION La questione più importante che caratterizza molte aree del Mezzogiorno è il futuro dei giovani under 30. Ma altrettanto drammatica è la situazione degli over 40, che

Dettagli

Le organizzazioni nella rete dei servizi sociali

Le organizzazioni nella rete dei servizi sociali Università degli Studi di Milano Bicocca Facoltà di Sociologia Corso di laurea in Servizio Sociale Anno Accademico 2008/09 Corso Organizzare un servizio Le organizzazioni nella rete dei servizi sociali

Dettagli

- Accompagnamento, supporto e consulenza alle cooperative nell espletamento delle pratiche necessarie;

- Accompagnamento, supporto e consulenza alle cooperative nell espletamento delle pratiche necessarie; F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E ESPERIENZE LAVORATIVE Date (da a) Date (da a) : Da marzo 2006 - attuale Cooperativa Sociale Capodarco, con collaborazione presso Consorzio

Dettagli

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa

BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa BANDO COOPSTARTUP PUGLIA 2014 Incubatore diffuso di impresa cooperativa 1. DESCRIZIONE E OBIETTIVO Coopstartup Puglia è un progetto di Legacoop Puglia per la nascita di nuove idee di impresa improntate

Dettagli

Executive summary della nuova normativa sulle startup

Executive summary della nuova normativa sulle startup Executive summary della nuova normativa sulle startup Dicembre 2012 2 Fare dell Italia la prossima startup nation Il 4 ottobre 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge contenente Ulteriori

Dettagli

Ho avuto un'idea... e adesso? dal sogno alla Startup

Ho avuto un'idea... e adesso? dal sogno alla Startup Ho avuto un'idea... e adesso? dal sogno alla Startup Lunedì 25 MAGGIO 2015 Università degli Studi di Udine - Polo Scientifico dei Rizzi a cura del dott. Federico Barcherini Partner di SEED S.r.l. Socio

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO E L UNIONE ITALIANA DELLE CAMERE DI COMMERCIO

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO E L UNIONE ITALIANA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ACCORDO DI PROGRAMMA TRA IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO E L UNIONE ITALIANA DELLE CAMERE DI COMMERCIO PROTOTIPO PROGETTUALE RELATIVO ALL ARTICOLO 3 - LETTERA B) I SERVIZI INTEGRATI PER LA NUOVA

Dettagli

FINANZIAMENTI AGEVOLATI REGIONE LOMBARDIA

FINANZIAMENTI AGEVOLATI REGIONE LOMBARDIA FINANZIAMENTI AGEVOLATI REGIONE LOMBARDIA LINEE D INTERVENTO: 1. SVILUPPO AZIENDALE; 2. INNOVAZIONE DI PRODOTTO E DI PROCESSO; 3. APPLICAZIONE INDUSTRIALE DI RISULTATI DELLA RICERCA; 4. CRESCITA DIMENSIONALE

Dettagli

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Udine, 10 ottobre 2013 Sommario Introduzione alle Reti di Impresa Prime esperienze nel settore turistico-alberghiero L approccio alle

Dettagli

DOCUMENTO PROGRAMMATICO PREVISIONALE 2013

DOCUMENTO PROGRAMMATICO PREVISIONALE 2013 DOCUMENTO PROGRAMMATICO PREVISIONALE 2013 II Documento programmatico previsionale annuale determina le finalità, le priorità, le risorse disponibili e le modalità operative della Fondazione nello svolgimento

Dettagli

Adesione di Regione Piemonte all' "Accordo per il credito 2015" sottoscritto dall'abi e dalle associazioni imprenditoriali in data 31 marzo 2015.

Adesione di Regione Piemonte all' Accordo per il credito 2015 sottoscritto dall'abi e dalle associazioni imprenditoriali in data 31 marzo 2015. REGIONE PIEMONTE BU21 28/05/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 25 maggio 2015, n. 16-1465 Adesione di Regione Piemonte all' "Accordo per il credito 2015" sottoscritto dall'abi e dalle associazioni

Dettagli

Credito alle famiglie 2009. Giuseppe Zadra Direttore Generale

Credito alle famiglie 2009. Giuseppe Zadra Direttore Generale Credito alle famiglie 2009 Giuseppe Zadra Direttore Generale Roma, 23 giugno 2009 Gli impieghi alle famiglie consumatrici in Italia 400.000 350.000 300.000 250.000 200.000 150.000 100.000 50.000-366.898

Dettagli