Sociologia dei Media Digitali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sociologia dei Media Digitali"

Transcript

1 Sociologia dei Media Digitali Contesto Processi comunicativi e media digitali. Un panorama mutato Università di Catania

2 Bennato, D., 2011, Sociologia dei media digitali, Laterza, Roma-Bari. Sociologia dei Media Digitali

3 Contesto Processi comunicativi e media digitali. Un panorama mutato Il processo comunicativo: dal broadcasting al socialcasting Broadcasting: trasmissione da uno a molti Processo tecnologico e processo culturale Williams: il broadcast come forma culturale Narrowcasting: trasmissione da pochi a pochi Veicolare contenuti specifici: dalla Tv via cavo alla trasmissione via internet Modello della fine delle comunicazioni di massa Fiske: codici narrowcast (per pubblici specific) e broadcast (per pubblici ampi) Webcasting: il broadcasting attraverso reti digitali Concezione tecnologica della trasmissione Datacasting (Negroponte) Socialcasting Processo distributivo basato su una community di persone che decidono in autonomia la circolazione di un contenuto Sociologia dei Media Digitali

4 Sociologia dei Media Digitali

5 Sociologia dei Media Digitali

6 Il pubblico. Dall audience ai pubblici-audience Pubblico Collettività di persone che fruisce i contenuti veicolati dai media Il superamento del pubblico passivo Usi e gratificazioni: non cosa i media fanno alle persone ma cosa le persone fanno con i media Cultural studies: autore-testo-audience Il modello encoding-decoding Il pubblico attivo Proprietà: selettività, utilitarismo, intenzionalità, refrattarietà, coinvolgimento (Biocca, 1988) L audience diffusa: l individuo è sempre parte di un audience (Abercrombie, Longhurst, 1998) Il problema dell audience Esperienza televisiva esportata in altri ambiti mediali: ma funziona? L audience di Big Brother: multicanale, votazioni, accesso alla casa Nuovi media, nuove audience? Prosumer, produsage. Sociologia dei Media Digitali

7 Sociologia dei Media Digitali

8 Soluzioni possibili: danah boyd Quali sono le caratteristiche dei pubblici nei social network? Networked publics (pubblici interconnessi) Proprietà: persistenza, replicabilità, scalabilità, ricercabilità Dinamiche: audience invisibili, contesti collassati, confusione pubblico/privato Pubblico: spazio sociale e comunità immaginata Il dibattito sui Media Studies 2.0 Toby Miller: gli studi sui media versione : le tecnologie mediali nelle popolazioni urbane 2.0: gli studiosi delle audience e delle loro interpretazioni 3.0 : la produzione culturale in un contesto globalizzato David Gauntlettt e William Merrin Una provocazione che ha funzionato Media Studies 1.0: studiare i media post-gutemberghiani broadcast Media Studies 2.0: produrre contenuti amatoriali e/o professionali Audience Studies Etnografia e statuto social del Fan Sociologia dei Media Digitali

9 Sociologia dei Media Digitali

10 Sociologia dei Media Digitali

11 Concludendo: Pubblico? Audience? I media digitali non sono il capitolo finale di un libro di testo I media broadcast sono entrati nelle forme comunicative di internet Un nuovo agire sociale: produzione/consumo di contenuti Non tutto ciò che è pubblico, è audience Sociologia dei Media Digitali

12 Le mutazioni dei media. Dai mass media ai social media Di cosa si parla quando si parla di mezzi di comunicazione di massa? Obiettivo: mostrare il dissolvimento dei mezzi di comunicazione I media: tecnologie che hanno lo scopo di far circolare messaggi e informazioni nella società di massa Esiste ancora la società di massa? Thompson: la comunicazione di massa La produzione istituzionalizzata e la diffusione generalizzata di merci simboliche attraverso la fissazione e la trasmissione di contenuti simbolici Schudson: la forza della cultura Reperibilità, forza retorica, risonanza, ricordo istituzionale, risoluzione Componenti dei media (Thompson+Schudson) Artefattuale (tecnologica), simbolica (significazione), istituzionale (legittimazione) Concezione alternative di medium Bolter e Grusin: rimediazione Il medium come totalizzante: la mediatizzazione Sociologia dei Media Digitali

13 Mediatizzazione: meccanismo pervasivo della società contemporanea Cambiamento sociale: estensione, sostituzione, amalgamarsi, accomodazione Funzioni svolte dai media: trasmissione, semiotica, economica Internet è medium, ma è dentro la mediatizzazione? Il rischio del determinismo tecnologico La distinzione mass media/personal media Thompson: relazione faccia a faccia, interazione mediata, interazione quasi mediata Mediamorfosi (Fidler): dominio dell interpersonale, del broadcast, del documento Mass media o personal media? La duplicità dell uso sociale delle tecnologie Telefon Hirmondo: mass media Il telegrafo: personal media La duplicità di internet Bakardjieva: virtual togetherness Il modo del consumo e il modo delle comunità Infosumer, relazioni strumentali, sfera pubblica virtuale, chatter, comunitario, Sociologia dei Media Digitali

14 Le forme della virtual togetherness internet come risorsa comunitaria con cui identificarsi e appartenere socievolezza senza confini, scambiare relazioni con le persone lo scambio e il confronto sulle idee con gli altri Chatter Comunitario gli altri come fonte di informazioni Sfera pubblica virtuale consumatore di informazioni Relazioni strumentali Infosumer Modo del consumo Modo della comunità Sociologia dei Media Digitali

15 La CMC: Il computer come strumento di comunicazione interpersonale Dalla lingua delle chat alle nuove pratiche sociali (flaming, trolling) L impostazione socio-psicologica della disciplina Gauntlett: timesharing e National Science Foundation alla base della CMC Il computer: attore sociale e non oggetto trasparente Prendere sul serio la tecnologia: il ruolo dei media studies Il determinismo dei teorici del medium: Innis, McLuhan, Ong, Eisenstein Silverstone e la domestication theory Spazio pubblico e spazio privato Williams: la privatizzazione mobile di televisione e automobile Meyrowitz: il palcoscenico laterale della televisione Flichy: la bolla comunicazionale del walkman Bakardjieva: socializzazione immobile Sociologia dei Media Digitali

16 Il computer come medium e come metamedium Metamedium: Il computer sussume in sé i mezzi di comunicazione Morris e Ogan: la crisi dell idea di mass media, internet come mezzo di comunicazione sfaccettato, la necessità di una nuova audience La smaterializzazione dei mezzi di comunicazione La crisi dei mass media La distinzione debole mass media/personal media L ambiguità pubblico/privato Il computer/internet come mezzo di comunicazione di mezzi di comunicazione Stampa, televisione, radio, cinema: non mezzi di comunicazione ma forme di comunicazione Moltiplicazione delle piattaforme, convergenza dei contenuti Sociologia dei Media Digitali

17 Macrosistemi tecnici, infrastrutture e piattaforme Idea chiave: le piattaforme sono le infrastrutture della società contemporanea che rendono possibile alcune forme di relazione sociale, ovvero infrastrutture sociali Cosa sono le infrastrutture? Sistemi tecnologici che erogano un servizio e sono incorporate in pratiche sociali Esempi: rete ferroviaria, rete elettrica, rete fognaria Caratteristiche delle infrastrutture Radicate: incorporate in altre strutture, organizzazioni sociali e tecnologie Trasparenti: supportano le attività senza essere visibili Estese: un campo d azione esteso nel tempo e nello spazio Comunitarie: sono parte di un gruppo, comunità, società Standardizzate: gli elementi che le compongono sono sostituibili e collegabili tra loro Storiche: costruite su elementi pre-esistenti La teoria delle infrastrutture Large Technological/Technical System: teoria dei macrosistemi tecnici Il modello di Thomas Hughes: artefatti fisici, a. simbolici, a. sociali, attori sociali Sociologia dei Media Digitali

18 Modello di Hughes (MH) (1983, 1987) Le invenzioni diventano idee che si stabilizzano in un ambiente Acquisizioni dei colossi e sviluppo dei venture capital Trasferimento Tecnologico Il sistema si integra nella realtà sociale sviluppando una propria autonomia Crescita, competizione, consolidamento Fasi Il sistema nasce da tecnologie innovative Invenzione Sviluppo Innovazione Gli attori chiave trasformano le invenzioni in organizzazioni Tempo Momentum Un sistema tecnologico maturo acquista una propria dinamica Sociologia dei Media Digitali

19 Le fasi del modello di Hughes applicate ai social media Fase di invenzione MH: Sviluppo di innovazioni radicali grazie al ruolo di inventori outsider SM: L impatto della filosofia progettuale del web 2.0 sulla programmazione Fase di sviluppo di un sistema tecnologico MH: le invenzioni da idee diventano tecnologie funzionanti SM: la stabilizzazione delle idee attraverso organizzazione di incontri e manifestazioni (Social Software Summit, Foo Camp, O Reilly Conference) Fase di innovazione MH: gli attori del sistema trasformano l invenzione in una organizzazione completa dotata di artefatto tecnologico, la produzione, la vendita, le agevolazioni di servizio SM: istituzionalizzazione di tecniche di programmazione compatibili con i servizi del web 2.0 (AJAX, RoR) Fase del trasferimento tecnologico MH: ancoraggio del sistema tecnologico nel tessuto sociale grazie anche allo sviluppo di un proprio stile tecnologico SM: l acquisizione di startup da parte dei colossi del settore (Google, Yahoo), crescita del Venture Capital (Sequoia Capital, Greylock Partners), stile tecnologico Apple Inspired Sociologia dei Media Digitali

20 Sociologia dei Media Digitali

21 Sociologia dei Media Digitali

22 Sociologia dei Media Digitali

23 Sociologia dei Media Digitali

24 Sociologia dei Media Digitali

25 Sociologia dei Media Digitali

26 Fase di crescita, competizione, consolidamento MH: irrobustimento del sistema e comparsa dei reverse salient che devono essere affrontati e risolti Reverse Salient? Sacca di resistenza nell avanzamento della tecnologia SM: il principale reverse salient la questione irrisolta della Network neutrality Effetto 1: Il momentum MH: Maturità del sistema e interessi eterogenei spingono lo sviluppo del macrosistema sociotecnico quasi avesse una dinamica propria SM: l economia delle apps Effetto 2: La standardizzazione del tempo e dello spazio I sistemi tecnologici rielaborano il tempo e lo spazio e lo plasmano a propria necessità La frammentazione del tempo e la questione dell asincronia I social media come piattaforme Piattaforma: accezione computazionale, architettonico, figurato, politico Costrutto abilitante, che aiuta a svolgere qualcosa Sociologia dei Media Digitali

27 Sociologia dei Media Digitali

28 Sociologia dei Media Digitali

29 Sociologia dei Media Digitali

30 Modello di Hughes applicato ai Social media (SM) Il sistema si stabilizza ancorandosi nel tessuto sociale La network neutrality come Reverse salient Fasi L impatto della filosofia del Web 2.0 sulla programmazione La stabilizzazione delle idee attraverso creazione di incontri e manifestazioni Sviluppo Innovazione Trasferimento Tecnologico Crescita, competizione, consolidamento Momentum Invenzione Istituzionalizzazione di modi di programmazione compatibili con il Web 2.0 Tempo Sociologia dei Media Digitali

Nuovi media. Convergenza, audience attive e citizen journalism

Nuovi media. Convergenza, audience attive e citizen journalism Nuovi media Convergenza, audience attive e citizen journalism La convergenza Convergenza esito dei processi di digitalizzazione Fine del rapporto biunivoco medium-contenuto cultura della convergenza (Jenkins)

Dettagli

Marco Gui. La tv dopo la digitalizzazione

Marco Gui. La tv dopo la digitalizzazione Marco Gui 2 La tv dopo la digitalizzazione Mappa della tv italiana Terrestre Satellitare Cavo Umts/Wifi Analogico Rai, Mediaset, La7/Mtv, AllMusic, Sportitalia + locale Canali in chiaro: es. BBC World

Dettagli

Multimedialità. Giuliana Pascucci. g.pascucci@unimc.it

Multimedialità. Giuliana Pascucci. g.pascucci@unimc.it Università degli Studi di Macerata - Facoltà di Scienze della Formazione - Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione Multimedialità Giuliana Pascucci g.pascucci@unimc.it a.a. 2010 2011

Dettagli

COMPUTATIONAL SOCIAL SCIENCE Il computer come macroscopio

COMPUTATIONAL SOCIAL SCIENCE Il computer come macroscopio COMPUTATIONAL SOCIAL SCIENCE Il computer come macroscopio Davide Bennato Università di Catania dbennato@unict.it La complessità del mondo moderno La stratificazione sociale contemporanea Persone, tecnologie,

Dettagli

Psicologia dei Nuovi Media. Andrea Farinet

Psicologia dei Nuovi Media. Andrea Farinet Psicologia dei Nuovi Media Andrea Farinet 1. Psicologia dei nuovi media: riferimenti teorici e oggetti di analisi 2. Comprendere i nuovi media: da Internet all embodiment 3. Applicare la psicologia dei

Dettagli

Dal medium ai mass media

Dal medium ai mass media Mass media e comunicazione Media: artefatti che gli individui hanno messo a punto per perfezionare e amplificare le proprie potenzialità comunicative Funzione: creare relazioni nuove e diverse tra individuo

Dettagli

MONITORARE I SOCIAL MEDIA. Davide Bennato Università di Catania dbennato@unict.it @tecnoetica

MONITORARE I SOCIAL MEDIA. Davide Bennato Università di Catania dbennato@unict.it @tecnoetica MONITORARE I SOCIAL MEDIA Davide Bennato Università di Catania dbennato@unict.it @tecnoetica Marco Mengoni e i social media La social television La classifica dei vincitori di Sanremo ricalca quella delle

Dettagli

La conoscenza dei codici formali del mezzo permette di veicolare il messaggio in maniera efficace e aumenta la possibilità che esso venga

La conoscenza dei codici formali del mezzo permette di veicolare il messaggio in maniera efficace e aumenta la possibilità che esso venga 1 Introduzione La marca ha assunto da molti anni un importanza crescente nei mercati di consumo poiché è al centro dei processi di scambio tra domanda e offerta. Sebbene siano numerosi gli studi che hanno

Dettagli

VALORI, NORME E ISTITUZIONI

VALORI, NORME E ISTITUZIONI VALORI, NORME E ISTITUZIONI Che cosa sono i valori? valore - indicazione di qualcosa che non appartiene al mondo di cose reali sfera degli ideali e dei desideri - qualcosa di reale di cui si teme perdita

Dettagli

I NUOVI CONFINI DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA

I NUOVI CONFINI DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA I NUOVI CONFINI DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA Introduzione 1. L innovazione per paradigmi 2. I nuovi confini dell innovazione tecnologica 3. Questioni aperte Introduzione: La vitalità creatrice è fatta

Dettagli

Sociologia dei media digitali

Sociologia dei media digitali 3 ottobre 2014 Sociologia dei media digitali Università degli Studi di Bergamo Docente: Simone Carlo Obiettivi Il corso introdurrà gli studenti al dibattito sulla digitalizzazione dei media sia alla luce

Dettagli

Indice. Concetti chiave PARTE I. Introduzione

Indice. Concetti chiave PARTE I. Introduzione Introduzione XI PARTE I Concetti chiave I I significati e i media Gli approcci semiotici 3 Lo strutturalismo 6 Esempio: Titanic 7 La denotazione e la connotazione 8 Tipi diversi di segni 11 I codici e

Dettagli

Cronotopi digitali Analisi di tracce e rappresentazioni visive

Cronotopi digitali Analisi di tracce e rappresentazioni visive Cronotopi digitali Analisi di tracce e rappresentazioni visive Facoltà di Lettere e Filosofia, Obiettivo del seguente saggio è quello di sviluppare un argomentazione che a partire delle più recenti acquisizioni

Dettagli

La comunicazione mobile

La comunicazione mobile La comunicazione mobile Applicazioni e opportunità per il territorio di Sara Ermini e Matteo Théodule Welcome! Il programma dell incontro Brainstorming: Che cos è il Mobile? La rivoluzione Mobile Le caratteristiche

Dettagli

Che cos è un medium? SEMIOTICA DEI NUOVI MEDIA

Che cos è un medium? SEMIOTICA DEI NUOVI MEDIA SEMIOTICA DEI NUOVI MEDIA Giovanna Cosenza - Semiotica dei nuovi media 1 Le parole del linguaggio ordinario che designano i media sono molto ambigue. Ad es. diciamo televisione e radio e intendiamo: (1)

Dettagli

Democrazia Rappresentanza e Innovazione Democratica

Democrazia Rappresentanza e Innovazione Democratica Lezioni sulla democrazia Democrazia Rappresentanza e Innovazione Democratica LUISS, Roma Lezioni sulla democrazia >> >> Livorno 28.11.2014 Livorno 28.11.2014 2 1 Di cosa parleremo 1. Che cos è la democrazia

Dettagli

LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE

LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE CAPITOLO V LO SPORT PER TUTTI: BUONE PRATICHE DI BENESSERE PREMESSA Questo capitolo affronta l analisi dello sport come diritto di cittadinanza non solo metaforico, emotivo, ma anche commerciale ed identitario.

Dettagli

I vantaggi della COMPUTER-MEDIATED COMUNICATION

I vantaggi della COMPUTER-MEDIATED COMUNICATION Incontro informativo Il commercio elettronico: opportunità per le aree rurali? 17 giugno 1999 GAL ARCIPELAGO TOSCANO Hotel Napoleon - S. Martino, Portoferraio MARKETING PER IL COMMERCIO ELETTRONICO I vantaggi

Dettagli

Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società

Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società Cosa è la sociologia? Studio scientifico della società Cosa è la sociologia? Rispetto alle altre scienze sociali Soluzione gerarchica Soluzione residuale Soluzione formale Soluzione gerarchica A. Comte

Dettagli

Il ruolo della comunicazione nell era post-accademica della scienza. Pietro Greco

Il ruolo della comunicazione nell era post-accademica della scienza. Pietro Greco Il ruolo della comunicazione nell era post-accademica della scienza Pietro Greco Trieste, 25.01.2007 La scienza sui media (un esempio: anno 2002 in Italia) Media Spazio o tempo (in % sul totale) Tg 3,9

Dettagli

Networked media : Internet, media digitali, portatili, personali, vestibili, locativi, interattivi, ubiqui, etc.

Networked media : Internet, media digitali, portatili, personali, vestibili, locativi, interattivi, ubiqui, etc. E 2 E 1 E R R 1 R 2 Networked media : Internet, media digitali, portatili, personali, vestibili, locativi, interattivi, ubiqui, etc. Sito web di The Guardian, 14 giugno 2009, sulle proteste in Iran dopo

Dettagli

DOTTORATO DI RICERCA

DOTTORATO DI RICERCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO DI ECONOMIA, ISTITUZIONI E SOCIETÀ SCUOLA DI DOTTORATO IN SCIENZE SOCIALI DOTTORATO DI RICERCA IN «SCIENZE DELLA GOVERNANCE E DEI SISTEMI COMPLESSI» XXII

Dettagli

Domestication Analysis: l incorporazione delle ICT nella vita quotidiana di ragazzi e ragazze

Domestication Analysis: l incorporazione delle ICT nella vita quotidiana di ragazzi e ragazze 1 ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITA' DI BOLOGNA SCUOLA DI LETTERE E BENI CULTURALI Corso di laurea magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Sociale Domestication Analysis: l incorporazione

Dettagli

PROGRAMMA DI SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE MONOENNIO CLASSE QUINTA

PROGRAMMA DI SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE MONOENNIO CLASSE QUINTA PROGRAMMA DI SCIENZE UMANE - OPZIONE ECONOMICO SOCIALE MONOENNIO CLASSE QUINTA LINEE GENERALI E COMPETENZE Al termine del percorso liceale lo studente si orienta con i linguaggi propri della cultura nelle

Dettagli

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA II MODULO PROF.SSA ELISA GIOMI

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA II MODULO PROF.SSA ELISA GIOMI SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA II MODULO PROF.SSA ELISA GIOMI 30 MARZO 2015 SITO DEL CORSO: WWW.MEDIASTUDIES.IT INTERNET & I MEDIA DIGITALI In questa lezione: Ø Nascita e evoluzione di Internet

Dettagli

COGLIERE I VANTAGGI DI PROCESSO PER IL PIANO CITTA

COGLIERE I VANTAGGI DI PROCESSO PER IL PIANO CITTA UNA MANIFESTAZIONE DI IN CONTEMPORANEA CON LE POLITICHE DI RIGENERAZIONE URBANA AREA BASED ed il PIANO CITTA Le Tecnologie BIM Building Information Modeling e Interoperabilità: COGLIERE I VANTAGGI DI PROCESSO

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2015/2016

ANNO ACCADEMICO 2015/2016 ANNO ACCADEMICO 2015/2016 OBIETTIVI FORMATIVI Il corso di Linguaggi del cinema, della televisione e dei new media si propone di affrontare gli aspetti del linguaggio audiovisivo in relazione alla sua evoluzione

Dettagli

Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi

Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi Università di Catania dbennato@unict.it Teoria critica e teoria culturologica: lo studio dell industria culturale La contrapposizione teoria critica vs

Dettagli

21/11/13. Video 05. Video. Dalle teorie di Zavattini alla pratica digitale

21/11/13. Video 05. Video. Dalle teorie di Zavattini alla pratica digitale 21/11/13 05 05 1 Dalle teorie di Zavattini alla pratica digitale 2 1 APPELLO PER UN FILM SULLA PACE Lanciamo un appello ai cineasti di tutto il mondo, a coloro che lo sono di professione e a coloro che,

Dettagli

DOMENICO BODEGA. Le forme della leadership

DOMENICO BODEGA. Le forme della leadership DOMENICO BODEGA Le forme della leadership Redazione e fotocomposizione Norma, Parma ISBN 978-88-17-05823-0 Copyright 2002 RCS Libri S. p. A. Prima edizione Etas: maggio 2002 Quinta ristampa Rizzoli Etas:

Dettagli

SPECIALIZZAZIONE : PEDAGOGIA DELLE ARTE PLASTICHE E DECORATIVE

SPECIALIZZAZIONE : PEDAGOGIA DELLE ARTE PLASTICHE E DECORATIVE ANNO I 2006/2007, SEMESTRE I. PPA0 Lo studio del disegno 3 3 42 2. PPA02 Lo studio del col 4 4 42 3. PPA03 Le basi composizione e 4 4 70 l analisi del linguaggio visuale 4. PPA04 li, processi e tecniche

Dettagli

Storia a linguaggi della radio e della televisione a.a. 2014-2015. Appunti di teorie della comunicazione D. Toschi 1

Storia a linguaggi della radio e della televisione a.a. 2014-2015. Appunti di teorie della comunicazione D. Toschi 1 Storia a linguaggi della radio e della televisione a.a. 2014-2015 Appunti di teorie della comunicazione D. Toschi 1 TEORIA IPODERMICA (Bullet Theory) Ogni membro del pubblico di massa è personalmente e

Dettagli

PUZZLE Media e politica. Collana diretta da Lorella Cedroni

PUZZLE Media e politica. Collana diretta da Lorella Cedroni PUZZLE Media e politica 11 Collana diretta da Lorella Cedroni Direttrice Lorella CEDRONI Sapienza Università di Roma Comitato scientifico Paula DIEHL Humboldt Universität, Berlin Gianpiero GAMALERI Università

Dettagli

L impresa editoriale tra redazione analogica e digitale

L impresa editoriale tra redazione analogica e digitale L impresa editoriale tra redazione analogica e digitale Giandomenico Celata, Sapienza Università di Roma 1. Introduzione Di fronte all emergere di tecnologie di comunicazione sempre più innovative, impiantate

Dettagli

MASS MEDIA IN ITALIA: ISTRUZIONI PER L USO

MASS MEDIA IN ITALIA: ISTRUZIONI PER L USO CULTURA ITALIANA CONTEMPORANEA MODULO 4. MASS MEDIA IN ITALIA: ISTRUZIONI PER L USO Arianna Alessandro ariannaalessandro@um.es BLOCCO 1. I mezzi di comunicazione nell Italia contemporanea: panoramica attuale

Dettagli

PEDAGOGIA SPERIMENTALE

PEDAGOGIA SPERIMENTALE INSEGNAMENTO DI PEDAGOGIA SPERIMENTALE LEZIONE VII LA RICERCA-AZIONE PROF. LUCIANO GALLIANI Indice 1 La definizione della ricerca-azione e le sette caratteristiche distintive individuate da J.P. Pourtois...3

Dettagli

SERVIZIO EASYWEB INDICE GUIDA RAPIDA PER LA CONFIGURAZIONE DEL BROWSER. Quale browser usi? Introduzione. Browser compatibili e blocco popup

SERVIZIO EASYWEB INDICE GUIDA RAPIDA PER LA CONFIGURAZIONE DEL BROWSER. Quale browser usi? Introduzione. Browser compatibili e blocco popup SERVIZIO EASYWEB SE SIETE STATI REDIREZIONATI QUI PERCHE IL VOSTRO BROWSER, O UNA DELLE TOOL-BAR CHE VI SONO INSTALLATE, STA BLOCCANDO LA COMPARSA DELLA FINESTRA DI EASYWEB, LEGGETE QUESTA BREVE GUIDA

Dettagli

Il funzionamento delle reti

Il funzionamento delle reti Il funzionamento delle reti La rete ci cambia la vita L Età dell Informazione ha prodotto profondi cambiamenti nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali stanno mutando l

Dettagli

McLuhan: il medium è il messaggio

McLuhan: il medium è il messaggio McLuhan: il medium è il messaggio L espressione sta ad indicare che il vero messaggio che ogni medium trasmette è costituito anche dalla natura del medium stesso. Ogni medium va quindi studiato in base

Dettagli

Introduzione. 1. Gli effetti dei new media

Introduzione. 1. Gli effetti dei new media Introduzione I new media sono quei mezzi di comunicazione di massa sviluppatisi posteriormente alla nascita dell'informatica ed in correlazione ad essa. Essendo ormai radicato l'uso del termine "medium"

Dettagli

CAP 2 Le fonti dell innovazione. Gestione dell innovazione

CAP 2 Le fonti dell innovazione. Gestione dell innovazione CAP 2 Le fonti dell innovazione Gestione dell innovazione 1 La creatività L innovazione può scaturire da molte fonti diverse: Mente degli individui Ricerca universitaria, EPR, incubatori di imprese, fondazioni

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud CLOUD COMPUTING Che cos è il Cloud Durante la rivoluzione industriale, le imprese che si affacciavano per la prima volta alla produzione dovevano costruirsi in casa l energia che, generata da grandi macchine

Dettagli

Il capitale sociale: prospettive sociologiche

Il capitale sociale: prospettive sociologiche Il capitale sociale: prospettive sociologiche Il punto di vista della sociologia relazionale Pierpaolo Donati 1 Testo teorico di riferimento P. DONATI (a cura di), L approccio relazionale al capitale sociale,

Dettagli

INTERNET origine, evoluzione, aspetti chiave

INTERNET origine, evoluzione, aspetti chiave INTERNET origine, evoluzione, aspetti chiave Le dimensioni del fenomeno 541.677.360 host registrati (gen 07) Gen 06: 394.991.609 06 07: + 37% 05 06: + 20% [fonte: Internet Software Consortium] 500.000.000.000

Dettagli

Tecnica e Pianificazione Urbanistica

Tecnica e Pianificazione Urbanistica Università di Palermo - Scuola Politecnica Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Civile Anno accademico 2014-2015 Tecnica e Pianificazione Urbanistica Prof. Ignazio Vinci Lezioni frontali La dimensione

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI BOLOGNA FACOLTÁ DI LETTERE E FILOSOFIA

ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI BOLOGNA FACOLTÁ DI LETTERE E FILOSOFIA ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI BOLOGNA FACOLTÁ DI LETTERE E FILOSOFIA Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica. FORZE DELL ORDINE E PARTECIPAZIONE ONLINE.

Dettagli

La televisione dopo la televisione

La televisione dopo la televisione La dopo la Alberto Marinelli Teoria e tecniche della comunicazione e dei nuovi media A.A. 2013 / 2014 Television is not just a simple technology or appliance - like a toaster - that has sat in our homes

Dettagli

Semiotica Lumsa a.a. 2014/2015 Piero Polidoro. 27 e 28 ottobre 2014. lezioni 5-6 roland barthes

Semiotica Lumsa a.a. 2014/2015 Piero Polidoro. 27 e 28 ottobre 2014. lezioni 5-6 roland barthes Semiotica Lumsa a.a. 2014/2015 Piero Polidoro 27 e 28 ottobre 2014 lezioni 5-6 roland barthes Sommario 1. Il ribaltamento di Saussure 2. Denotazione/Connotazione 3. Miti d oggi 2 di 36 Roland Barthes (1915-1980)

Dettagli

tecnologie per l informazione, il dialogo e la consultazione. Ho poi analizzato diversi modelli di e-democracy in relazione ai diversi apporti

tecnologie per l informazione, il dialogo e la consultazione. Ho poi analizzato diversi modelli di e-democracy in relazione ai diversi apporti Abstract Le ICT al servizio dei progetti di democrazia elettronica Tesi di Laurea specialistica Salvatore Tomarchio Universita degli Studi di Catania Facolta di lettere e filosofia Relatore Prof.ssa MariaEugenia

Dettagli

Cittadinanzattiva Come promuovere l empowerment dei pazienti partendo dalla consapevolezza dei loro diritti

Cittadinanzattiva Come promuovere l empowerment dei pazienti partendo dalla consapevolezza dei loro diritti Cittadinanzattiva Come promuovere l empowerment dei pazienti partendo dalla consapevolezza dei loro diritti Giuseppe Scaramuzza Premessa Questo intervento non ha un taglio dottrinale ma racconta e riporta

Dettagli

La mediatizzazione della politica

La mediatizzazione della politica Paper Comunicazione Politica (prof. G. Mazzoleni) La mediatizzazione della politica di Leonard Berberi Nel 1963 Karl Deutsch scriveva in The Nerves of Government che «potrebbe essere fruttuoso guardare

Dettagli

corsi di laurea in Scienze della Comunicazione Dario Mangano, docente di Semiotica dario.mangano@unipa.it

corsi di laurea in Scienze della Comunicazione Dario Mangano, docente di Semiotica dario.mangano@unipa.it Dario Mangano, docente di Semiotica dario.mangano@unipa.it https://www.youtube.com/watch?v=yug4x4vjexg Si parla molto del fatto che il mondo in cui viviamo sia caratterizzato alla comunicazione... Ci sono

Dettagli

Le attività sviluppate nell ambito dell attuazione del programma WI-PIE sono:

Le attività sviluppate nell ambito dell attuazione del programma WI-PIE sono: REGIONE PIEMONTE BU36 05/09/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 2 agosto 2013, n. 41-6244 Indirizzi per la realizzazione di attivita' ad elevato contenuto innovativo in materia di sviluppo sperimentale

Dettagli

Diffusione delle tecnologie CMC, i modelli e le caratteristiche generali Tipologie di CMC Forme testuali

Diffusione delle tecnologie CMC, i modelli e le caratteristiche generali Tipologie di CMC Forme testuali Comunicazione mediata dal computer Isabella Chiari Università La Sapienza di Roma Management Culturale (a.a. 2008/2009) 1 Indice degli argomenti Diffusione delle tecnologie CMC, i modelli e le caratteristiche

Dettagli

SEO Web Marketing Experience 2012: l anno delle novita

SEO Web Marketing Experience 2012: l anno delle novita SEO Web Marketing Experience 2012: l anno delle novita 5 giornate di corso avanzato (invece di una)! 26 ore di formazione ad altissimo livello 12 (+1) tra i più esperti SEO e Web Marketer italiani 2 o

Dettagli

Nelle politiche dell'ue il tema famiglia non trova particolare rilievo poiché la competenza in questa materia è rinviata ai singoli Stati.

Nelle politiche dell'ue il tema famiglia non trova particolare rilievo poiché la competenza in questa materia è rinviata ai singoli Stati. Rubbettino Università, Soveria Mannelli 2009 Nelle politiche dell'ue il tema famiglia non trova particolare rilievo poiché la competenza in questa materia è rinviata ai singoli Stati. Diversi sono tuttavia

Dettagli

televisione convergente

televisione convergente televisione convergente La tv oltre il piccolo schermo a cura di Aldo Grasso e Massimo Scaglioni Ricerca sommario SOMMARIO Introduzione la televisione convergente di Aldo Grasso... 11 Sezione I SGUARDI

Dettagli

Prospettive dell emittenza locale: la sfida di internet. Augusto Preta ITMedia Consulting

Prospettive dell emittenza locale: la sfida di internet. Augusto Preta ITMedia Consulting Prospettive dell emittenza locale: la sfida di internet ITMedia Consulting Roma - 27 maggio 2014 Struttura della presentazione Principali tendenze nel mondo internet Radio, televisione, internet: una prospettiva

Dettagli

Gli scenari evolutivi delle comunicazioni e il programma SCREEN dell Agcom

Gli scenari evolutivi delle comunicazioni e il programma SCREEN dell Agcom Roma, 28-29 maggio 2013 Gli scenari evolutivi delle comunicazioni e il programma SCREEN dell Agcom Paolo Alagia Gli scenari evolutivi delle comunicazioni e il rapporto SCREEN dell Agcom Indice 1. La catena

Dettagli

Milano Sharing City. SETTORE INNOVAZIONE ECONOMICA, SMART CITY E UNIVERSITA Pag. 1

Milano Sharing City. SETTORE INNOVAZIONE ECONOMICA, SMART CITY E UNIVERSITA Pag. 1 Milano Sharing City Le sfide globali contemporanee possono, se ben gestite, determinare lo sviluppo di importanti processi di innovazione in grado di portare benessere e crescita economica diffusa. In

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE GRATUITA PER I DIRIGENTI 2009-2010. Cefriel

CATALOGO FORMAZIONE GRATUITA PER I DIRIGENTI 2009-2010. Cefriel CATALOGO FORMAZIONE GRATUITA PER I DIRIGENTI 2009-2010 Cefriel 1 Percorso di certificazione PMP La certificazione PMP (Project Management Professional), promossa in tutto il mondo dal PMI (Project Management

Dettagli

Seminario di approfondimento Il valore della conoscenza Facoltà SEA - Corso di Sociologia a.a. 2007/2008 E. Martini 1 La società contemporanea è definita come società dell informazione, quando si vuole

Dettagli

Progetto Equal COMUNET IT-S2-MDL-374. ABSTRACT del documento. e-learning: teorie e metodologie. Lo stato dell arte

Progetto Equal COMUNET IT-S2-MDL-374. ABSTRACT del documento. e-learning: teorie e metodologie. Lo stato dell arte Progetto Equal COMUNET IT-S2-MDL-374 ABSTRACT del documento e-learning: teorie e metodologie. Lo stato dell arte 1 Gruppo di lavoro Supervisione scientifica: Maria Pia Cavalieri Coordinamento Marco Guspini

Dettagli

La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione. Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015

La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione. Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015 La Campagna di informazione e comunicazione: ideazione, monitoraggio e valutazione Davide Bergamini Roma 24 giugno 2015 GLI ATTORI DELLA COMUNICAZIONE 1 MEDIA MODERNI, CONTEMPORANEI E UGC: il bombardamento

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Analisi dello stato dell'arte dei siti Web nella PA centrale: problematiche generali di Pasquale Russo e Giovanna Sissa

Analisi dello stato dell'arte dei siti Web nella PA centrale: problematiche generali di Pasquale Russo e Giovanna Sissa Analisi dello stato dell'arte dei siti Web nella PA centrale: problematiche generali di Pasquale Russo e Giovanna Sissa Psicopatologia dei web quotidiani Quando è nato il WWW poche funzioni, pochi utenti:

Dettagli

Comunicazione e Mass media

Comunicazione e Mass media Comunicazione e Mass media I mass-media La stampa Il cinema La radio La televisione Il telefono Il computer Le reti internet Comunicazione di massa Comprendono le istituzioni e le tecniche grazie alle

Dettagli

Capitolo 3. Il funzionamento delle reti

Capitolo 3. Il funzionamento delle reti Capitolo 3 Il funzionamento delle reti La rete ci cambia la vita L Età dell Informazione ha prodotto profondi cambiamenti nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali stanno

Dettagli

La piattaforma Moodle dell' ISFOL

La piattaforma Moodle dell' ISFOL La piattaforma Moodle dell' ISFOL Un CMS per la condivisione della conoscenza nei Gruppi di Lavoro e di Ricerca dell'istituto Franco Cesari - ISFOL Gruppi di Lavoro e di Ricerca come Comunità di Pratica

Dettagli

La lingua italiana nel mondo crossmediale

La lingua italiana nel mondo crossmediale La lingua italiana nel mondo crossmediale Edoardo Fleischner edoflei06@gmail.com Italiano L2.0 - Gli strumenti e le potenzialità del web 2.0 nella didattica dell italiano L2/L5 Roma, 29-30 novembre e 1

Dettagli

Introduzione alla sociologia

Introduzione alla sociologia Introduzione alla sociologia Le persone e il sociale La sociologia studia il rapporto di influenza reciproco che lega le persone alle strutture e ai processi sociali, i quali possono essere associati a

Dettagli

Il Web 2.0: per connettersi, comunicare, condividere, collaborare

Il Web 2.0: per connettersi, comunicare, condividere, collaborare Capitolo 1 Il Web 2.0: per connettersi, comunicare, condividere, collaborare 1.1 Tutto è 2.0, tutti siamo 2.0, niente è 2.0! L etichetta 2.0 è ormai entrata nel gergo comune per indicare qualcosa di nuovo

Dettagli

Opportunity. Il nostro valore aggiunto nella gestione della fidelizzazione

Opportunity. Il nostro valore aggiunto nella gestione della fidelizzazione Opportunity Il nostro valore aggiunto nella gestione della fidelizzazione grave crisi economica fase recessiva mercati instabili terremoto finanziario difficoltà di crescita per le aziende Il mercato La

Dettagli

Indice. 1 Ambienti virtuali di apprendimento e piattaforme per l e-learning... 3. 1.1. Che cosa è un ambiente virtuale di apprendimento...

Indice. 1 Ambienti virtuali di apprendimento e piattaforme per l e-learning... 3. 1.1. Che cosa è un ambiente virtuale di apprendimento... AMBIENTI VIRTUALI DI APPRENDIMENTO PROF.SSA ELVIRA VENTRE Indice 1 e piattaforme per l e-learning... 3 1.1. Che cosa è un ambiente virtuale di apprendimento... 4 2 Il contesto di apprendimento e insegnamento

Dettagli

RAPPRESENTAZIONE E E GESTIONE DEL CORE KNOWLEDGE

RAPPRESENTAZIONE E E GESTIONE DEL CORE KNOWLEDGE KNOWLEDGE MANAGEMENT Seminario Tematico Università di Milano-Bicocca RAPPRESENTAZIONE E E GESTIONE DEL CORE KNOWLEDGE Stefania Bandini Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Università

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di Calcolatori Francesco Fontanella Il Concetto di File e la File Allocation Table La File Allocation Table (FAT) è la realizzazione fisica che

Dettagli

WEB REPUTATION. Il tutto attinente al campo della rappresentazione che richiama l antica Noematica di Aristotele.

WEB REPUTATION. Il tutto attinente al campo della rappresentazione che richiama l antica Noematica di Aristotele. WEB REPUTATION Reputazione in Rete o nella Rete? La questione non è di poco conto se affrontiamo il tema di come la Rete e in essa il Mondo del web 2.0 stia modificando il significato del termine reputazione

Dettagli

Il giardino nella macchina

Il giardino nella macchina Idee per una rilettura Il giardino nella macchina La nuova scienza della vita artificiale Claus Emmeche Bollati Boringhieri, 1996 È possibile la vita artificiale? In che modo gli strumenti offerti dalla

Dettagli

Le Reti Sociali. Prof. Claudio Saita

Le Reti Sociali. Prof. Claudio Saita Le Reti Sociali Prof. Claudio Saita 1 La Scienza delle Reti La Teoria delle Reti si è sviluppata negli ultimi anni e si caratterizza per tre punti fondamentali: Focalizza le proprietà delle reti nel mondo

Dettagli

INGEGNERIA DEL CINEMA E DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE

INGEGNERIA DEL CINEMA E DEI MEZZI DI COMUNICAZIONE La laurea magistrale crea figure professionali capaci di proporre innovazione nel settore della comunicazione e delle ICT: espertiingradodiintegrarelecompetenzetecnologicheconla capacità di rielaborare

Dettagli

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria

Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria Criteri utilizzati dalla Commissione Passaggi, Trasferimenti, Seconde Lauree per la costruzione dei piani di studio individuali degli studenti in possesso

Dettagli

Il processo di comunicazione. Facoltà di Economia Corso di Teoria e Tecnica della Comunicazione Aziendale 28 Febbraio 2012 Docente: Sabrina Memmo

Il processo di comunicazione. Facoltà di Economia Corso di Teoria e Tecnica della Comunicazione Aziendale 28 Febbraio 2012 Docente: Sabrina Memmo Il processo di comunicazione Facoltà di Economia Corso di Teoria e Tecnica della Comunicazione Aziendale 28 Febbraio 2012 Docente: Sabrina Memmo Il processo di comunicazione La comunicazione come trasmissione

Dettagli

FINANCIAL INSTITUTIONS E I MARKETPLACE

FINANCIAL INSTITUTIONS E I MARKETPLACE FINANCIAL INSTITUTIONS E I MARKETPLACE Il processo di trasformazione digitale delle aziende sta avendo profondi impatti sull offerta di servizi B2C e B2B che le stesse propongono ai propri clienti. La

Dettagli

AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network. Prof. Giuseppe Riva. Università Cattolica del Sacro Cuore

AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network. Prof. Giuseppe Riva. Università Cattolica del Sacro Cuore AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network Prof. Giuseppe Riva Università Cattolica del Sacro Cuore www.isocialnetwork.info 1-1 Indice I social network sono una moda? SN come

Dettagli

ESPERTO IN WEB MARKETING PER LA SHARING ECONOMY

ESPERTO IN WEB MARKETING PER LA SHARING ECONOMY Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO IN WEB MARKETING PER GREEN JOBS Formazione e Orientamento DESCRIZIONE ATTIVITA La storia ci insegna come le città siano cresciute, prosperate, cambiate

Dettagli

IL SERVIZIO DI RICERCA SUI DISPOSITIVI MOBILI

IL SERVIZIO DI RICERCA SUI DISPOSITIVI MOBILI IL SERVIZIO DI RICERCA SUI DISPOSITIVI MOBILI I motori di ricerca non sono più solamente lo strumento per arrivare ai siti web, ma sono anche e sempre più il principale strumento di accesso alle informazioni

Dettagli

Strumenti E learning. Presentazione tecnica

Strumenti E learning. Presentazione tecnica Strumenti E learning Presentazione tecnica Luglio 2008 Grazie all esperienza del proprio management e alla propria struttura tecnologica, InterAteneo è riuscito a creare un sistema di integrazione, tra

Dettagli

I Servizi di Lepida@Unife: Wi-Fe, VoIP-Fe, Desktop-Fe

I Servizi di Lepida@Unife: Wi-Fe, VoIP-Fe, Desktop-Fe : Wi-Fe, VoIP-Fe, Desktop-Fe Prof. Cesare Stefanelli Prof. Gianluca Mazzini Dipartimento di Ingegneria {gianluca.mazzini, cesare.stefanelli}@unife.it 22 Gennaio 2007 Obiettivi Informatizzazione Passi per

Dettagli

Networked: un nuovo sistema operativo sociale (2)

Networked: un nuovo sistema operativo sociale (2) Networked: un nuovo sistema operativo sociale (2) A.A. 12-13 Teoria e tecniche della comunicazione e dei nuovi media Prof. Alberto Marinelli LA RIVOLUZIONE DI INTERNET A.A. 12-13 slide 2 Diffusione dell

Dettagli

INFORMATICA APPLICATA AI BENI CULTURALI

INFORMATICA APPLICATA AI BENI CULTURALI INFORMATICA APPLICATA AI BENI CULTURALI Facoltà di Lettere e Fisolofia Corso di Laurea in Archeologia A.A. 2012/2013 Dott.ssa Annamaria Bria www.mat.unical.it/bria Informazioni Generali Docente: Bria Annamaria

Dettagli

Economia e Politiche Internazionali

Economia e Politiche Internazionali Master of Science in Economia e Politiche Internazionali Economia e Politiche Internazionali Obiettivi e contenuti La Facoltà di Scienze economiche dell Università della Svizzera italiana organizza un

Dettagli

LE STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

LE STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LE STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE Prof. Fabio Musso Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia fabio.musso@uniurb.it pagina 1 Fasi del processo di sviluppo della strategia di internazionalizzazione

Dettagli

Il termine comunicare è storicamente collegato alla parola comune, che deriva dal verbo latino communicare

Il termine comunicare è storicamente collegato alla parola comune, che deriva dal verbo latino communicare CMC comunicare Il termine comunicare è storicamente collegato alla parola comune, che deriva dal verbo latino communicare Quando comunichiamo, incrementiamo la nostra conoscenza condivisa, cioè il senso

Dettagli

PRIMO MASTER PER L INNOVAZIONE NEL TURISMO Avvio e gestione di progetti per le associazioni turistiche

PRIMO MASTER PER L INNOVAZIONE NEL TURISMO Avvio e gestione di progetti per le associazioni turistiche PRIMO MASTER PER L INNOVAZIONE NEL TURISMO Avvio e gestione di progetti per le associazioni turistiche OBIETTIVI FORMATIVI Il Master, ideato dal Centro Studi CTS, ha l obiettivo di sviluppare le competenze

Dettagli

Università Roma Tre. Corso di laurea magistrale CINEMA TELEVISIONE E PRODUZIONEMULTIMEDIALE

Università Roma Tre. Corso di laurea magistrale CINEMA TELEVISIONE E PRODUZIONEMULTIMEDIALE Università Roma Tre Corso di laurea magistrale CINEMA TELEVISIONE E PRODUZIONEMULTIMEDIALE Corso Media digitali: Televisione, video, Internet Docente: Enrico Menduni Il Web 2.0 IX lezione Giovedì 24 ottobre

Dettagli

Carta etica del. Packaging. Principi condivisi per progettare, produrre, utilizzare gli imballaggi in modo consapevole

Carta etica del. Packaging. Principi condivisi per progettare, produrre, utilizzare gli imballaggi in modo consapevole Carta etica del Packaging Principi condivisi per progettare, produrre, utilizzare gli imballaggi in modo consapevole La Carta etica del Packaging è redatta da: Giovanni Baule Valeria Bucchetti È un progetto

Dettagli

Roma Città del gusto 09.11.2009-08.04.2010 VIII EDIZIONE

Roma Città del gusto 09.11.2009-08.04.2010 VIII EDIZIONE [ MASTER IN COMUNICAZIONE E GIORNALISMO ENOGASTRONOMICO Roma Città del gusto 09.11.2009-08.04.2010 VIII EDIZIONE [ [ Una full immersion nel mondo del cibo e del vino per cogliere tutte le sfumature del

Dettagli

Le filiere della comunicazione

Le filiere della comunicazione ASK - Centro di ricerca Art, Science and Knowledge Le filiere della Paola Dubini Mario Campana 24 marzo 2009 Osservatorio Business TV Le domande della ricerca 1. Come si articola il processo di costruzione

Dettagli

comunicazione / scienze sociali

comunicazione / scienze sociali meltemi.edu 101 comunicazione / scienze sociali Copyright 2008 Meltemi editore, Roma Questa pubblicazione è stata realizzata con il contributo di fondi PRIN (Progetti di Ricerca di Rilevanza Nazionale)

Dettagli

L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA

L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA L AUDIOVISIVO E IL FABBISOGNO FINANZIARIO DELLE ATTIVITÀ D IMPRESA Lamberto Mancini Segretario Generale per il seminario Il Fondo di garanzia per le PMI al servizio delle imprese cinematografiche Roma,

Dettagli