14 IN-HOUSE COUNSELS BREAKFAST SENEGA L L UNEDÌ, 24 GIUGNO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "14 IN-HOUSE COUNSELS BREAKFAST SENEGA L L UNEDÌ, 24 GIUGNO"

Transcript

1 14 IN-HOUSE COUNSELS BREAKFAST SENEGA L L UNEDÌ, 24 GIUGNO 2014

2 PROGRAMMA Gianmatteo NUNZIANTE Partner, NUNZIANTE MAGRONE, Roma - Benvenuto e apertura dei lavori Seynabou BADIANE SE Madame l Ambassadeur du Sènégal - Presentazione generale sul Senegal Moustapha DIAKATE Consigliere del Primo Ministro del Sénégal - La recente legge sul partnerariato pubblico-privato Felice BARLASSINA Presidente, CAMERA DI COMMERCIO ITALO-SENEGALESE E DELL AFRICA OCCIDENTALE, Dakar - Milano - Prospettive di investimento nel mercato senegalese Christian FAYE Partner, CABINET D'AVOCATS ME CHRISTIAN E. FAYE, Dakar - Introduzione al diritto societario e al diritto del lavoro senegalesi / Il sistema fiscale senegalese Loukoumou WAIDI Direttore Generale, ORABANK SENEGAL, Dakar - Il sistema bancario in Senegal ed in Africa occidentale Domenico PIGATO Amministratore Delegato, VIBETON SPA, XEWELL SENEGAL CARRIERES SA, Dakar Il mercato minerario in Senegal, prospettive, e opportunità Ibrahima DIAW Direttore Generale, HARMONY GROUP SUARL, DAKAR Cave e miniere in Sénégal Aldo FASAN Presidente, WIND SOLAR ITALIA SPA, WIND SOLAR SENEGAL, Dakar - Il mercato del Fotovoltaico, l esperienza italiana in Senegal Aramine MBACKE Direttore Generale, DANGOTE INDUSTRIES SA, Dakar - Il Mercato senegalese ed i grandi gruppi internazionali. Daniela MONACO Responsabile Funzione Legale Investimenti extra UE, SIMEST, Roma - La SIMEST e la sua presenza in Senegal. Riccardo GIANI Responsabile Relazioni Istituzionali, e Fund Raising, BAMBINI CARDIOPATICI NEL MONDO - A.I.C.I. ONLUS - Sustainable development projects: a model for corporate social responsibility in the area.

3 Gianmatteo NUNZIANTE - Partner, NUNZIANTE MAGRONE, Roma Benvenuto e apertura dei lavori

4 Seynabou BADIANE - SE Madame l Ambassadeur du Sènégal Presentazione generale sul Senegal

5 Moustapha DIAKATE - Consigliere del Primo Ministro del Sénégal La recente legge sul partnerariato pubblico-privato

6 Felice BARLASSINA - Presidente, CAMERA DI COMMERCIO ITALO-SENEGALESE E DELL AFRICA OCCIDENTALE, Dakar - Milano Prospettive di investimento nel mercato senegalese

7 Il mercato senegalese prospettive e opportunità «Il mercato definisce i fenomeni economici che risultano dai comportamenti di attori che agiscono in funzione dei segnali e delle informazioni veicolati da prezzi formati senza interferenza politiche, religiose o di altre natura» Steiner, P., (1999). L approccio ad un mercato nuovo comporta una preventiva conoscenza e la creazione di un corredo di informazioni che possano guidare l operatore economico in un ambito del tutto o quasi nuovo.

8 Il corredo informativo Rifle&endo sulla presentazione in un primo tempo mi sono posto il problema di presentare un marcato come quello senegalese comunicando da7 quali la crescita economica, il tasso di inflazione, la bilancia dei pagamen7, il reddito pro- capite o altre variabili macroeconomiche che delineano le potenzialità e l interesse da parte degli operatori economici per il mercato stesso

9 Il corredo informativo Tu? da7, ques7, di notevole interesse ma facilmente recuperabili grazi ad un sistema globalizzato come è, oramai, quello mondiale. Operando da tempo accanto agli imprenditori italiani, essendone, in qualche modo ed immeritatamente, il rappresentante in un Paese di nuova economia, mi sono abbigliato, in via del tu&o immaginaria, con i panni di un imprenditore che si avvia ad esaminare un nuovo mercato con l intenzione di condurvi nuovi affari.

10 Il corredo informativo Allora, nelle ves7 dell ipote7co commendatore «Fracanzani», della mia Brianza o di altre regioni dell Italia, la cui prospe?va pra7ca e concreta prevale sempre su quella esclusivamente teorica, mi sono posto la seguente ques7one: che domande mi pongo e che risposte ricerco prima di dare avvio ad un possibile inves7mento o ad una concreta operazione nel mercato Senegalese?

11 Il corredo informativo Le domande sono certamente molte e ad esse seguono un numero quan7ta7vamente e qualita7vamente variabile ed elevato. Ma alcune cos7tuiscono un nocciolo duro del tu&o imprescindibile. 1 ) esiste un mercato per il mio prodo0o o per quello che intendo realizzare o commercializzare sul territorio ed eventualmente nelle aree limitrofe?

12 Mercato del prodotto, In Senegal e nelle aree limitrofe Il mercato senegalese è par7colarmente rice?vo verso i prodo? italiani. A ) La popolazione ha, direi ancora, un alta considerazione del made in Italy, considerazione veicolata, oltre che da parametri generalizza7, anche e sopra&u&o dalla diaspora senegalese che trasme&e un messaggio importante alla popolazione locale. B) il Senegal presenta una percentuale di prodo? importa7 tra il 70 % e l 80% ;

13 Mercato del prodotto, In Senegal e nelle aree limitrofe C) Il Senegal, pur avendo promosso poli7che industriali importan7 nel corso degli ul7mi anni, non possiede ancora un apparato produ?vo e stru&ure industriali in grado di coprire la domanda presente nel paese. D) Pur in presenza di una capacità di acquisto limitata e riservata ad una nicchia di popolazione ancora, purtroppo, rido&a, Il Senegal e le aree degli sta7 limitrofi offrono un mercato potenziale di circa 60 milioni di abitan7.

14 Mercato del prodotto, In Senegal e nelle aree limitrofe E) i beni commercializza7 o prodo? in Senegal possono essere esporta7 negli Sta7 confinan7 senza dover sopportare dazi doganali ulteriori Esiste infa? comunità doganale sostenuta e promulgata dalla C E D E A O (Communauté Economique des Etat de l Afrique de l Ouest ) comprendente : Benin, Burkina Faso, Capo Verde, Gambia, Ghana, Guinea, Guinea Bissau, Liberia, Mali, Mauritania, Niger, Nigeria, Senegal, Sierra Leone Togo). Di fa&o quello che si esporta dal Senegal verso gli altri Sta7 aderen7 alla CEDEAO non è, quasi, so&oposto ad imposte e diri? doganali).

15 Mercato del prodotto, In Senegal e nelle aree limitrofe F) il bene esportato deve, comunque, certo in relazione alle diverse categorie di prodo&o, presentare un rapporto qualità prezzo par7colarmente interessante. È ancora «il prezzo», in mol7 casi, a determinare il successo della vendita del bene prodo&o in Italia. G) si deve comunque tenere conto, nel calcolare il prezzo al consumo di due fa&ori determinan7: il costo del trasporto e quello delle imposte e tasse di dogana. Normalmente, ed in via essenzialmente pra7ca per avere un guadagno sul singolo prodo&o venduto occorre poterlo commercializzare al triplo del prezzo di acquisto o di produzione in Italia. Tale valore finale deve, ovviamente, essere comparato con i prodo? similari già presen7 sul mercato senegalese (sempre in relazione alla specificità del bene commercializzato). H) occorre considerare che l incidenza dei diri?, tasse ed imposte di dogana è in media tra il 38% ed il 58%.

16 Produrre in Senegal Nel momento in cui le riflessioni del commendatore «Fracanzani» si rivolgono alla possibile produzione ecco che le domande aumentano ed il nostro ipote7co imprenditore si domanda, ancora: 2) Ritrovo le materie prime che mi servono alla produzione? Il Senegal non ha molte materie prime, ma alcune si ritrovano, vi è presenza di fosfa7, oro, materiale estra?vo quale, calcare ghiaia, basalto, marmo, ferro: recentemente alcune zone minerarie sono state sviluppate e sono in corso di sfru&amento al confine tra con il Mali e la Guinea Conakry.

17 Produrre in Senegal Vi sono tre cemen7fici sul territorio nazionale; Qualche azienda che lavora il ferro, produzione di polis7roli e di plas7che Le materie prime di produzione industriale hanno però al7 cos7 di acquisto. E non sempre ne è garan7ta la quan7tà con una produzione costante.

18 Produrre in Senegal 3) Quanto costa la mano d opera Uno degli innegabili vantaggi è il costo del personale rispe&o all Europa. Il costo medio di un operaio generico è di 120 euro anno al quale va aggiunto circa un 25 % di contribuzione sociale, un dirigen7 apicale, per contro può arrivare a percepire anche una remunerazione di circa 6, 7 mila euro a seconda della competenza e della esperienza maturata (il minimo contra&uale per un dire&ore generale giovane e con poca esperienza è di euro mensili Esistono contra? colle?vi nazionali che regolano le posizioni dei dipenden7 con indicazione di differen7 mansioni e qualifiche. Esistono tre 7pi di contrato di lavoro: A tempo determinato che può arrivare fino a due anni rinnovabile per una sola volta A tempo indeterminato. Giornalieri che sono però, regola7 in modo assai preciso e de&agliato.

19 Produrre in Senegal Il processo di licenziamento non è par7colarmente difficoltoso ed oneroso, ma è regolato nel de&aglio. Esiste una rappresentanza sindacale e superato i dieci dipenden7 è obbligatoria la presenza della rappresentanza sindacale interna: 4) Dove costruisco la mia fabbrica? So&o il profilo logis7co Vi sono alcune zone di possibile industrializzazione. La ci&à di Dakar è ora completamente inflazionata e difficilmente si reperiscono terreni per poter impiantare unità produ?ve. Occorre uscire dalla ci&à e individuare terreni liberi e disponibili tra Dakar e Thies (seconda ci&à del Senegal).

20 Produrre in Senegal Esiste anche una zona Franca ad una ven7na di kilometri dalla capitale che, tu&avia, sembra dovrà essere dismessa tra qua&ro anni. Per quanto riguarda i terreni agricoli le zone più fer7li si trovano al nord nella Regione di Saint Louis e a sud in Casamance (regioni bagnate da due fiumi di modesta portata). Occorre, però, segnalare che in altre zone dell interno del Senegal la falda acquifera non è par7colarmente profonda (tra gli 80 e 100 mt ) e con una modesta spesa è possibile realizzare pozzi per l approvvigionamento costante di acqua nella stagione secca (da o&obre a giugno). La nostra camera di commercio ha s7pulato una convenzione con la camera di commercio di Thies in favore di possibili nuove istallazioni di unità produ?ve italiane nella regione, che si estende fino al mare, coprendo una zona ad alto interesse turis7co (M Bour, Saly e la Pe7te Cote).

21 Produrre in Senegal Il diri&o fondiario senegalese ha delle sue peculiarità che debbono essere considerate: in generale I terreni sono per la stragrande maggioranza di proprietà del demanio statale o mari?mo ed in uso alla comunità rurale che ha la facoltà di assegnarli in uso a terzi Il diri&o di uso si concre7zza in un contra&o di affi&o fino a 99 anni (bail ) Il bail può essere trasformato in 7tolo fondiario quindi in piena proprietà

22 Produrre in Senegal 5) logis7ca e traspor7 Nuovo aeroporto Nuova autostrada Porto più importante dell africa occidentale Previsione di nuovo porto a Kaolack

23 Produrre in Senegal 6 )La Pubblica amministrazione Funziona assai bene con le sue specificità Le imposte e tasse sono ad una percentuale interessante del 25 % circa sugli u7li societari La corrispondente iva è al 18% Il sistema giudiziario fornisce valide garanzie e spesso le decisioni sono rese con una velocità maggiore di quanto siamo abitua7 in Italia Le procedure di recupero credito sono mediamente veloci anche se la solvibilità dei creditori spesso crea difficoltà eviden7.

24 Produrre in Senegal 7) posso esportare il mio prodo&o? Presenza del Porto e la ges7one delle merci è efficace ed efficiente Specie nel se&ore i?co vi sono o?me comunicazioni via cargo da Senegal ad Europa e resto del mondo Vi sono compagnie navali internazionali tra cui MSC, Messina e Grimaldi contra&e se?manali da e per Dakar Esistono una società di corrispondenza di spedizionieri italiani a Dakar, SETOA

25 Produrre in Senegal 8) esistono sgravi fiscali? Il codice degli inves7men7 prevede meccanismi di sospensione di Tasse ed imposte per periodo più o meno lunghi a seconda della dimensione degli inves7men7 Esistono meccanismi di sospensione del pagamento delle tasse doganali e di importazione su materiale des7nato alla produzione. l agenzia Apix per la promozione degli inves7men7 si occupa di concedere, pervia verifica del piano di inves7mento, le autorizzazioni alle diverse forme di esenzione.

26 Produrre in Senegal 9) il sistema bancario è efficace? Esistono numerosi is7tu7 di credito in Senegal sia pre&amente africani che anche a partecipazione europea Preferiamo lavorare con nuovi is7tu7 di credito come Orabank sa (gabonese statunitense)

27 Produrre in Senegal 10 )Esistono forme di finanziamento o sovvenzione? La cooperazione italiana ha lanciato il programma PLASEPRI per favorire la creazione di joint venture italo senegalesi con forme di finanziamento agevolato fino a euro Esistono sovvenzioni da parte della cooperazione olandese per grossi proge? con sovvenzione a fondo perduto fino al 50% dei cos7 di inves7mento del proge&o

28 Gli a&ori economici sono dei sogge? che interpretano la situazioni in cui operano e perseguano il loro interesse secondo norme di condo&a influenzate dal contesto sociale in cui agiscono. (Smith).

29 Christian FAYE - Partner, CABINET D'AVOCATS ME CHRISTIAN E. FAYE, Dakar Introduzione al diritto societario e al diritto del lavoro senegalesi / Il sistema fiscale senegalese

30 Introduzione al diri&o societario senegalese e al diri&o del lavoro Me Chris7an Faye Cabinet d Avocats Chris7an E.Faye & Partners 18,rue Bugnicourt Dakar Senegal

31 Il diri&o societario Il diri&o societario senegalese è principalmente cos7tuito da l Acte uniforme de l Ohada rela7vo al diri&o delle società commerciali e di GIE (groupement d interet économique ); L acte uniforme rela7vo ai diri? di garanzia (ipoteca, pegno etc.) L acte uniforme rela7vo al recupero del credito L acte uniforme de società coopera7ve Acte uniforme dell OHADA sul diri&o commerciale generale

32 Il diri&o societario Gli a? uniformi sono disposizioni di cara&ere convenzionale, recepi7 dire&amente dagli Sta7 dell UEMOA (Unione economica a monetaria dell Africa dell Ovest) e applicabili dire&amente nell ordinamento giuridico delle singole nazioni.

33 Il diri&o societario SARL Società a responsabilità limitata (SRL) Cos7tuzione, modalità Capitale sociale Responsabilità dei soci Forme di amministrazione

34 Il diri&o societario SA Società Anonime (SPA) Cos7tuzione, modalità Capitale sociale Responsabilità dei soci Forme di amministrazione

35 Il diri&o societario Groupment d interet economique Associa7on senza scopo di lucro

36 Il diri&o societario Succursali e uffici di rappresentanza e uffici di collegamento. la figura del sindaco della società (Commissaire aux comptes) Etats financiaires - Bilanci

37 Il diri&o societario Fallimento e liquidazione della società

38 Il diri&o del lavoro I diversi contra? di lavoro CDD contrato di lavoro a tempo determinato CDI contra&o di lavoro a tempo indeterminato Contra&o stagionale Lavoratori giornalieri

39 Il diri&o del lavoro Rappresentanza sindacale Obblighi per l imprenditore (VRS, Co7sa7on sociale et retraiate) licenziamen7 Per colpa o per mo7vi economici licenziamento illegi?mo (abusif)

40 Il diri&o del lavoro Il ruolo dell ispezione del lavoro Magistratura del lavoro

41 Loukomou WAIDIE - Direttore Generale, ORABANK SENEGAL, Dakar Il sistema bancario in Senegal ed in Africa occidentale

42 Domenico PIGATO - Amministratore Delegato, VIBETON SPA, XEWELL SENEGAL CARRIERES SA, Dakar Il mercato minerario in Senegal, prospettive, e opportunità

43

44

45

46

47

48

49

50

51

52

53

54 LUCI E OMBRE I NOSTRI ERRORI la fiducia COMODA trasferire il pensare italiano in Senegal la lentezza nella ricerca di professionisc affidabili la sofoscma delle potenzialità del mercato

55 LE NOSTRE RISORSE le competenze tecniche la volontà di invescre a medio- lungo termine la capacità di reagire alle difficoltà il rispefo

56 COSA MIGLIORARE? fare squadra per agire fare squadra per comunicare fare squadra per crescere

57 RISPETTO CULTURA

58 Ibahaima Diaw - Direttore Generale, HARMONY GROUP SUARL, Dakar Cave e miniere in Sénégal

59 REPUBLIQUE DU SENEGAL Un peuple un but une foi IN HOUSE COUNSELS BREAKFAST/ SENEGAL OPPORTUNITES D INVESTISSEMENTS DANS LE SECTEUR MINIER AU SENEGAL Réalisée par : HARMONY GROUP INGENIERIE & MANAGEMENT Une passerelle vers le développement durable Siège social : Sacré cœur 3, N 9569 Dakar, Sénégal Tel : / Fax : E mail :

60 PLAN 1. Contexte général du secteur minier Sénégalais 2. Les opportunités d affaires dans le sous secteur or - Pour la grande mine (or) - Pour la petite mine et la mine artisanale (or) 3. Les opportunités dans l exploitation de carrières de granulats

61 1- Contexte général du secteur minier sénégalais Efforts de réformes juridiques et de promotions minières Incitations fiscales Facilités administratives (APIX) Réorganisation du secteur Centre de documentation et de cadastre minier Base de données géologiques et géophysiques Formalisation de l»activité minière artisanale Sénégal devenu pays minier Démarrage de 2 grands projets miniers (Sabodala Grande Côte) De nombreuses nouvelles découvertes en phase de développement Autres avantages comparatifs Stabilité politique Réseau routier Réseau de télécommunication Ressources humaines de qualité disponibles

62 2- Opportunités d affaires dans le sous secteur or Pour la grande mine q Possibilités de Joint-venture (permis d exploration) Profile : Partenariat technique et/ou financier q Services - Travaux (Tranchées Sondages Engins) - Assistance logistique Profile : Détenteur d équipements avec expérience (performance et sécurité)

63 2- Opportunités d affaires dans le sous secteur or Pour la petite mine et la mine artisanale Opportunités Investir dans une technologie performante et respectueuse de l environnement Ouvrir un comptoir d achat et de vente d or Options / Conditionnalités Acquérir un permis d exploitation Collaborer avec des détenteurs de permis Offrir des services de traitement de minerais contre rémunération en nature Maîtriser les aspects sécuritaires et le contrôle de la qualité

64 3- Opportunités d affaires dans le sous secteur des carrières de granulats Caractéristiques de l offre de granulats Catégorie de carrière ProducCon /jour Nombre de carrière A (correctes) B (moyennes) C (faibles) ProducCon OpCmale Région de Dakar m3 Région de Thiès m3 Total m3 Principales contraintes Technologie savoir faire - finance

65 3- Opportunités d affaires dans le sous secteur des carrières de granulats Caractéristiques de la demande de granulats DESIGNATION Demande minimum Demande maximum Habitat social public Sociétés immobilières publiques ConstrucCon industrielle Habitat social commercial BâCments publics et projets de développement TOTAL

66 3- Opportunités d affaires dans le sous secteur des carrières de granulats Comparaison offre/ demande de granulats OFFRE DEMANDE Demande maximale Demande moyenne Offre opcmale Offre moyenne m3

67 3- Opportunités d affaires dans le sous secteur des carrières de granulats Opportunités d affaires Profiles recherchés Zone centre Zone Nord - Joint Venture avec un opérateur pour une améliora7on de la produc7on - Acquisi7on de carrières existantes Associa7on avec un détenteur de permis pour une installa7on nouvelle Opérateur italien disposant d un savoir faire réel et des équipements performants Opérateur italien a y a n t u n e expérience dans la g e s 7 o n e t l exploita7on de carrière

68 MERCI DE VOTRE AIMABLE ATTENTION HARMONY GROUP INGENIERIE & MANAGEMENT Siège social : Sacré cœur 3, N 9569 Dakar, Sénégal Tel : / Fax : E mail :

69 Aldo FASAN - Presidente, WIND SOLAR ITALIA SPA, WIND SOLAR SENEGAL, Dakar Il mercato del Fotovoltaico, l esperienza italiana in Senegal

70 Aramine MBACKE - Direttore Generale, DANGOTE INDUSTRIES SA, Dakar Il Mercato senegalese ed i grandi gruppi internazionali.

71 Daniela MONACO - Responsabile Funzione Legale Investimenti extra UE, SIMEST, Roma La SIMEST e la sua presenza in Senegal.

72 SIMEST et sa assistance au Sénégal Daniela Monaco Responsable hors de l Union Européenne Rome 24 Juin 2014

73 Est une ins7tu7on financière qui a pour objec7f le développement et la promo7on de l interna7onalisa7on des entreprises italiennes SIMEST est contrôlée par Cassa Deposi7 e Pres77 (76%) et par7cipée par les principales banques italiennes et associa7ons d entreprises (dont Confindustria) SIMEST offres des instruments financiers et services pour soutenir les entreprises italiennes sur les marchés étrangers

74 MISSION SIMEST a pour mission la promo7on du développement interna7onal des entreprises italiennes Prise de par7cipa7on au capital dans des sociétés établies à l étranger Recherche des opportunités d inves7ssement et assistance financière et technique Ges7on des programmes publics pour le développement interna7onal

75 HISTORIE DE SIMEST 1990 Cons7tu7on de la SIMEST 1991 SIMEST commence sa ac7vité 2000 Développement de la ac7vité dans le domaine des services et de la consultance 2004 Fond de Venture Capital 2007 Cer7fica7on de qualité ISO Dèbut d inves7ssements en Italie et dans l Union Européenne Capitalisa7on de les pe7tes et moyenes enterprises et integra7on dans les marchés étrangers 2012 Cassa Deposi7 e Pres77 releve la par7cipa7on (76%) detenueè par le Minister du Développement Economique dans le capital de SIMEST

76 Exigences de l entreprise Phases de développement OuCls SIMEST Individua7on des opportunités d inves7ssement et des partenaires Business Scou7ng Analyses des marchés étrangers et transfert de technologies Ouverture du bureaux commerciaux et présence commerciale à l étranger Créa7on ou par7cipa7on aux entreprises étrangères (hors de l UE) Inves7ssements dans l innova7on et la recherche appliquée en Italie et dans l UE Créa7on d une nouvelle société en Italie (ou dans l UE) pour la mise en œuvre d un programme d interna7onalisa7on hors de l UE Capital Social Financement par des 7ers Financement pour études de faisabilité et assistance technique à taux subven7onné Financement à taux subven7onné des frais liés à la réalisa7on de structures commerciales permanentes Par7cipa7on SIMEST au capital social par son propre capital et par le Fond de Venture Capital Réduc7on des intérêts sur le financement bancaire de la par7cipa7on de l entreprise italienne Sou7en financier (Funding support) Crédit à l exporta7on de biens d équipement de provenance ITA/UE Par7cipa7on de SIMEST au capital social dans des projets à contenu innovant Par7cipa7on minoritaire par le Fond de Start Up

77 SIMEST et le Fond de Venture Capital Partenaires Etranger (sénégalaise) et Italien ENTREPRISE LOCALE au Sénégal Jusqu à 49% du capital SIMEST + Fond de Venture Capital Financement bancaire avec aux intérêts

78 SIMEST dans les Pays hors de l UE ParCcipaCon au capital social dans les sociétés hors de l UE ObjecCf Promouvoir les inves7ssements d entreprises italiennes au sein de sociétés étrangères Termes Par7cipa7on de SIMEST en principe jusqu à 49% du capital social de la société étrangère, pour une période maximale de 8 ans La par7cipa7on de SIMEST dans le capital social d une entreprise à l étranger peut avoir lieu dans une nouvelle entreprise ou bien dans une entreprise déjà existante SouCen financier de la parccipacon italienne En raison de l acquisi7on de la par7cipa7on de la part de SIMEST, l entrepreneur italien peut aussi demander à SIMEST une réduccon du taux d'intérêt sur le financement qu il peut obtenir par le secteur bancaire.

79 Chiffres sur l accvité de SIMEST (mai 2014) Projets approuvé par la SIMEST 33 en Italie/UE ParCcipaCons en sociétés étranger Fond de Venture Capital Pays Inves7ssement Total Mio EUR Les oucls de support facilité Projects approuvè Montant Mio EUR Chiffres Montant Mio EUR Précence commerciale Export credit Inves7ssements a l étranger Etudes de (pré) faisabilitè et assistance technique Capitalisa7on de les pe7tes et moyenes enterprises et integra7on dans les marchés étrangers * * suspendu

80 SIMEST en SENEGAL (mai 2014) PartecipaCones Partecipa7ones detenues Montant SIMEST placeé Inves7ssement commun 5 1,3 Mio EUR 5,9 Mio EUR Secteurs Agroalimentaire, Életromécanique, Bà7ment construc7on (2) Fond de Venture Capital 3 Projects approuveè per 0,4 /ML Facilites 12 projects approuvé pour un montant de 7,7 Mio EUR 6 présence commercial 2 inves7ssements dans les marchés étrangér 2 export credit 2 etudes de (pré) faisabilitè et assistance technique

81 Riccardo GIANI - Responsabile Relazioni Istituzionali, e Fund Raising, B AMBINI CARDIOPATICI NEL MONDO - A.I.C.I. ONLUS Sustainable development projects: a model for corporate social responsibility in the area.

82 Bambini Cardiopatici nel Mondo A.I.C.I. Onlus Sustainable development projects: a model for corporate social responsibility in the area. The experience of the associa7on Bambini cardiopa7ci nel mondo A.I.C.I Onlus

83 Bambini Cardiopatici nel Mondo A.I.C.I. Onlus The congenital cardiopathies are the most frequent congenital malformations and they are the first cause of death. Nowadays there are more than 5 million children suffering from heart diseases all over the world. Every year children are born and of them don t have any life expectancy because they live in poor countries, where there are neither doctors nor adequate hospitals. For this reason the non-profit association Bambini Cardiopatici nel Mondo was founded in Milan in 1993, arising from the idea and the devotion of a group of doctors and Italian volunteers, led by Prof. Alessandro Frigiola (Head Physician at I.R.C.C.S. San Donato General Hospital in Milan) and by Prof.ssa Silvia Cirri (Head Physician of Intensive Care Unit at Sant Ambrogio Hospital in Milan). The association is a non-profit corporation (DM 28/01/2000), ONLUS from 2003 and it is registered with a legal status at Milan s court (Nr. 1717). NB: On the occasion of the twentieth anniversary of the association (November 2013) the President of the Italian Republic awarded a certificate of membership to our anniversary.

84 Bambini Cardiopatici nel Mondo A.I.C.I. Onlus Our guidlines To operate in the developing countries with impartiality, without making any distinction of sex, race, culture or faith; To promote development plans aimed at supporting the health activities realized; To act following a concrete and rigorous approach, always considering the efficiency and the effectiveness of our activities; To guarantee the greatest transparency concerning the results achieved and the modalities of autofinancing; To believe in the enhancement of the value of people and to try to create the best conditions in order that the volunteers who leave for the missions can develop completely their potentialities; To develop the participation and the collaboration with the local governments, the scientific associations, the national and international universities.

85 Bambini Cardiopatici nel Mondo A.I.C.I. Onlus Where we operate

86 Bambini Cardiopatici nel Mondo A.I.C.I. Onlus The results achieved MAIN OBJECTIVES ACHIEVED : diagnosis to sick children and related treatments cardiac surgery operations 282 scholarships assigned to doctors, technicians and foreign nurses 326 medical and surgical missions 62 specialized training courses in Italy and all over the world 8 beds for Intensive Care donated to the centres in Lima (Peru) and in Cairo (Egypt) 5 eco-color Doppler machines 2 pediatric Intensive Care in Lima (Peru) and in Cairo (Egypt) 2 extra corporeal blood circulation machines 4 centres for cardiac surgery: 1 inaugurated on 19th November 2009 in Shisong (Cameroon); 1 in Damasco (Siria); 1 in Duhoc (Kurdistan); 1 under construction in Senegal.

87 Bambini Cardiopatici nel Mondo A.I.C.I. Onlus Ø European Hearth for Children (E.S.C. European society of cardiology). Ø Gise (Italian society of invasiv cardiology) Ø San Donato General Hospital (Milan) Ø Sant Ambrogio Hospital (Milan) Ø Le Chaine de l espoire Ø Chain of hope Ø Cuore fratello Ø Voluntary collaboration of some doctors belonging to the most important Italian and foreign centres of cardiac surgery, such as the Mayo Clinic in Rochester (Minnesota), the Children Hospital Great Ormond Strett in London, the Children Hospital in Hamburg, the Hôpital des Enfants Malades in Paris and the Hospital Val D Ebron in Barcelona.

88

89

90 BAMBINI CARDIOPATICI NEL MONDO THE PROJECT IN SENEGAL The main objective of the project is to create a Department of Pediatric Cardiology and Cardiac Surgery inside the "Clinique de Chirurgie cardiovasculaire et thoracique of the University Hospital of Fann-Dakar. Senegal has a population of about 13 million inhabitants and a children s mortality rate of 55,16. Congenital cardiopathies make up an important part of this percentage: about Senegalese children are waiting for an operation of cardiac surgery. From 800 up to 1000 children suffering from complex congenital cardiopathies are born every year, but 80% of them die within the first five years of life, without receiving specialized medical treatments.

91 The Project in Senegal The association, in collaboration with the University Fann Hospital, the I.R.C.C.S. General Hospital of San Donato and the association Chaîne de l Espoir of Paris (France), gave rise to a project for the realization of a new Pediatric Cardiac Surgery and Cardiology Unit at the University Fann Hospital. The new unit will be made up of two operating theatres, an hemodynamic room, the intensive care unit (12 beds), the pediatric stay in hospital area (25 beds), the stay in hospital area for congenital adults (6 beds), the meeting room and the doctors surgeries. Besides it, a training programme for the Senegalese medical and nursing staff will be carried out and some local operating missions will be realized. The current condition of the Fann Hospital in Dakar. The rendering of the new Pediatric Cardiac Surgery and Cardiology Unit.

92 Bambini Cardiopatici nel Mondo A.I.C.I. Onlus Main goals of the Senegal project. Ø Operating missions on site: in 2014 the Association will undertake operating missions. The first mission is planned for June Ø Training of medical and paramedical staff on site and through the delivery of scholarships ( 2 planned scholarships for each year in the period 2014/2016 ) Ø To implement highly specialized diagnosis and treatment for congenital heart disease. Ø To increase the levels of prevention, medical and scientific training Ø To increase the possibility of access to diagnosis and treatment for the population of Senegal and neighbouring countries Ø To increase the level of quality of health services in the field of pediatric cardiology and cardiac surgery (recognition WHO)

Bilancio 2012 Financial Statements 2012

Bilancio 2012 Financial Statements 2012 Bilancio Financial Statements IT La struttura di Medici con l Africa CUAMM è giuridicamente integrata all interno della Fondazione Opera San Francesco Saverio. Il bilancio, pur essendo unico, si compone

Dettagli

SIMEST. finanziaria di sviluppo pubblico-privata. privata che ha lo scopo di promuovere l internazionalizzazione delle imprese italiane.

SIMEST. finanziaria di sviluppo pubblico-privata. privata che ha lo scopo di promuovere l internazionalizzazione delle imprese italiane. FEDERCHIMICA 2a Conferenza Nazionale N.I.C. Nanotecnologie nell Industria Chimica Gian Carlo Bertoni Responsabile Dipartimento Promozione e Marketing Le attività di Venture Capital di SIMEST Milano 2 dicembre

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR 2,4 miliardi all'anno

Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR 2,4 miliardi all'anno Bojan Stevanovic, M.B.A. Console Consigliere Commerciale Consolato Generale della Repubblica di Serbia Milano Produrremo in Serbia... Oggi in Serbia, cca 200 imprese Italiane producono il valore di EUR

Dettagli

SOLUZIONI PER CRESCERE ALL ESTERO: GLI STRUMENTI SIMEST E BERS. Carlo de Simone Responsabile Funzione Desk Italia

SOLUZIONI PER CRESCERE ALL ESTERO: GLI STRUMENTI SIMEST E BERS. Carlo de Simone Responsabile Funzione Desk Italia SOLUZIONI PER CRESCERE ALL ESTERO: GLI STRUMENTI SIMEST E BERS Carlo de Simone Responsabile Funzione Desk Italia Ancona, 6 giugno 2013 MISSIONE SIMEST promuove l internazionalizzazione delle imprese italiane

Dettagli

Segreteria tecnica del Ministro dello sviluppo economico

Segreteria tecnica del Ministro dello sviluppo economico Segreteria tecnica del Ministro dello sviluppo economico Perché le startup innovative sono importanti? Negli ultimi dieci anni, nei settori non finanziari le imprese giovani (fino 5 anni di vita), pur

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0232-12-2015

Informazione Regolamentata n. 0232-12-2015 Informazione Regolamentata n. 0232-12-2015 Data/Ora Ricezione 01 Aprile 2015 17:17:30 MTA Societa' : SAIPEM Identificativo Informazione Regolamentata : 55697 Nome utilizzatore : SAIPEMN01 - Chiarini Tipologia

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Conferenze sugli investimenti nei Trasporti e Servizi Pubblici (acqua & energia)

Conferenze sugli investimenti nei Trasporti e Servizi Pubblici (acqua & energia) Conferenze sugli investimenti nei Trasporti e Servizi Pubblici (acqua & energia) Africa Occidentale e Centrale (Febbraio 2006) Africa Orientale ed Oceano Indiano (Giugno 2006) Roma, 23 Febbraio 2005 Alessandro

Dettagli

Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs. La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors

Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs. La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors Training Session per il Progetto 50000and1SEAPs La Provincia di Modena ed il Covenant of Mayors Padova, 3 Aprile 2014 The Province of Modena for several years has set policies in the energy field, such

Dettagli

Nuove Imprese a Tasso Zero: Promuovere e sostenere nuova imprenditorialità giovanile e femminile

Nuove Imprese a Tasso Zero: Promuovere e sostenere nuova imprenditorialità giovanile e femminile Nuove Imprese a Tasso Zero: Promuovere e sostenere nuova imprenditorialità giovanile e femminile Invitalia, Agenzia Nazionale per l a0razione degli inves4men4 e lo sviluppo d impresa, è una società per

Dettagli

Alla Scoperta dell Africa Occidentale Nuovi Paese emergenti Area UEMOA

Alla Scoperta dell Africa Occidentale Nuovi Paese emergenti Area UEMOA ASSOCIAZIONE www.confapiexport.org Conseil en Projet d Ingénierie IL MONDO SI MUOVE IN AFRICA: UN OPPORTUNITÀ PER L ITALIA Alla Scoperta dell Africa Occidentale Nuovi Paese emergenti Area UEMOA Relatore:

Dettagli

Amministrazione Digitale La rete nazionale dei pagamenti elettronici come opportunità di cambiamento per le P.A.

Amministrazione Digitale La rete nazionale dei pagamenti elettronici come opportunità di cambiamento per le P.A. Amministrazione Digitale La rete nazionale dei pagamenti elettronici come opportunità di cambiamento per le P.A. Salerno, 18 giugno 2014 Palazzo di Città, Salone dei Marmi Domenico Gammaldi Banca d Italia

Dettagli

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende

Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Company Profile Progetto il Ponte srl si occupa di progettazione e sviluppo di progetti per l internazionalizzazione delle aziende Assistenza alle aziende italiane nel pianificare e attuare un percorso

Dettagli

partner tecnico dell evento dal 2013 www.giplanet.com isaloninautici@giplanet.com

partner tecnico dell evento dal 2013 www.giplanet.com isaloninautici@giplanet.com partner tecnico dell evento dal 2013 www.giplanet.com isaloninautici@giplanet.com GiPlanet è un player che opera nel mondo dell exhibition, degli eventi e dell architettura temporanea. Presenta una serie

Dettagli

A unique expertise combined with innovative solutions to improve Learning & HR efficiency

A unique expertise combined with innovative solutions to improve Learning & HR efficiency A unique expertise combined with innovative solutions to improve Learning & HR efficiency Evaluation services, and much more The monitoring of Learning and HR projects requires cutting edge services capable

Dettagli

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 23/24/25 SETTEMBRE 2015 CON IL PATROCINIO LA CASA, L AMBIENTE, L EUROPA Nel corso dell Esposizione Universale EXPO2015 il 24 e

Dettagli

Calendario degli incontri

Calendario degli incontri UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Corso di Laurea Interfacoltà in COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO in collaborazione con UNIEXPORT PADOVA e CONFINDUSTRIA PADOVA Seminario di studio I processi di delocalizzazione

Dettagli

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Roberto Saporito Referente SIMEST Regione Lazio

Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri. Roberto Saporito Referente SIMEST Regione Lazio Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri Roberto Saporito Referente SIMEST Regione Lazio Roma 3 luglio 2014 SIMEST Partner d impresa per la competizione globale Finanziaria controllata

Dettagli

idee marketing gmbh e creare mercati e monetizzare potenziali business.development@siga-mas.com Germania, Svizzera, Italia, Austria

idee marketing gmbh e creare mercati e monetizzare potenziali business.development@siga-mas.com Germania, Svizzera, Italia, Austria idee marketing gmbh e creare mercati e monetizzare potenziali θ θ Un unico interlocutore creare business in Svizzera, Italia, Germania, Austria e Messico, America Centrale e Latina, Spagna business.development@siga-mas.com

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

SLACC Le aree di interesse

SLACC Le aree di interesse Lo studio. SLACC Lo Studio Legale Arnaldi Caimmi & Associati è composto da esperti professionisti che hanno maturato competenze in diverse aree di attività, sia in ambito giudiziale che stragiudiziale.

Dettagli

Energia libera s.r.l via Sergente Luigi Cosentino,1 95049 Vizzini (CT) Italy Tel./Fax +39 0933067103 info@solargroupcostruzioni.it

Energia libera s.r.l via Sergente Luigi Cosentino,1 95049 Vizzini (CT) Italy Tel./Fax +39 0933067103 info@solargroupcostruzioni.it IL SOLE è IL NOSTRO FUTURO La passione per lo sviluppo e la diffusione delle energie rinnovabili, a favore di una migliore qualità della vita, ci guida nel nostro cammino. Il nostro desiderio è quello

Dettagli

Fiera Milano 7 maggio 2014. Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri

Fiera Milano 7 maggio 2014. Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri IL SISTEMA ITALIA DI SOSTEGNO ALL EXPORT SUI MERCATI EMERGENTI E PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA INDUSTRIALE ITALIANO DELLE RINNOVABILI E DELL EFFICIENZA Fiera Milano 7 maggio 2014 Strumenti di

Dettagli

C. & G. Agency Srl Via Novara, snc 01017 Tuscania VT Tel. 0761/096093 Fax. 0761/096106 Website: www.cegagency.it E-mail: info@cegagency.

C. & G. Agency Srl Via Novara, snc 01017 Tuscania VT Tel. 0761/096093 Fax. 0761/096106 Website: www.cegagency.it E-mail: info@cegagency. Servizi Recupero Crediti Debt Collection Services Chi Siamo C. & G. Agency Srl nasce grazie alla pluriennale esperienza maturata nel settore gestione e recupero del credito da parte del socio fondatore.

Dettagli

CDE. Finanziamenti europei per iniziative imprenditoriali in Africa Subsahariana: incontro con il CDE

CDE. Finanziamenti europei per iniziative imprenditoriali in Africa Subsahariana: incontro con il CDE CDE Finanziamenti europei per iniziative imprenditoriali in Africa Subsahariana: incontro con il CDE Gian Carlo Bertoni Responsabile Dipartimento Promozione e Marketing Confindustria 29 settembre 2009

Dettagli

Soul Fashion srl Company Profile

Soul Fashion srl Company Profile Soul Fashion srl Company Profile azienda Soul Fashion srlè un azienda giovane e fortemente motivata, focalizzata nel realizzare una linea di abbigliamento incentrata su forme, colori, tessuti e dettagli

Dettagli

BUSINESS PLAN e FINANZIAMENTI

BUSINESS PLAN e FINANZIAMENTI BUSINESS PLAN e FINANZIAMENTI 1 PREVENIRE I RISCHI si può? Sì, prima di avviare l impresa, con realismo e piedi per terra business plan (fatto da soli, vedi sito www. pd.camcom.it, miniguide) 2 PREVENIRE

Dettagli

SOPARFI. Introduzione. 1. Attività di holding : La «pura Soparfi» 2. Attività commerciale : Società lussemburghese

SOPARFI. Introduzione. 1. Attività di holding : La «pura Soparfi» 2. Attività commerciale : Società lussemburghese SOPARFI (Société di Participazioni Finanziarie) Introduzione La SOPARFI lussemburghese é lo strumento principalmente ultilizzato dalle imprese che si occupano di investimenti, creata per una doppia ottimizzazione,

Dettagli

POLItiche ITALIA RACCOMANDAZIONI POLITICHE 2013 _ ITALIA

POLItiche ITALIA RACCOMANDAZIONI POLITICHE 2013 _ ITALIA 2013 RacCOMaNDAzIONi POLItiche ITALIA 1 KEEP ON TRACK! I progressi per il raggiungimento dei target al 2020 occorre siano accuratamente monitorati per assicurare che l'attuale sviluppo sia in linea con

Dettagli

SIMEST: Partner d impresa per la competizione globale. Seminario di preparazione alla Missione Imprenditoriale in Iran

SIMEST: Partner d impresa per la competizione globale. Seminario di preparazione alla Missione Imprenditoriale in Iran SIMEST: Partner d impresa per la competizione globale Seminario di preparazione alla Missione Imprenditoriale in Iran Marco Rosati Responsabile Funzione Desk Italia CONFINDUSTRIA - Roma, 8 ottobre 2015

Dettagli

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione Fiona Healy 29 September 2011 Det Norske Veritas DNV è una fondazione internazionale indipendente che dal 1864 opera per la salvaguardia

Dettagli

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI.

CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. CI PRENDIAMO C URA DEI TUOI SOGNI. We take care of your dreams. Il cuore della nostra attività è la progettazione: per dare vita ai tuoi desideri, formuliamo varie proposte di arredamento su disegni 3D

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI Guida pratica all Internazionalizzazione delle PMI. Paolo Di Marco Desk Italia Dipartimento Sviluppo & Advisory

Internazionalizzazione delle PMI Guida pratica all Internazionalizzazione delle PMI. Paolo Di Marco Desk Italia Dipartimento Sviluppo & Advisory Internazionalizzazione delle PMI Guida pratica all Internazionalizzazione delle PMI Paolo Di Marco Desk Italia Dipartimento Sviluppo & Advisory Catania 31 marzo 2014 SIMEST Partner d impresa per la competizione

Dettagli

Investi nel fotovoltaico Il tuo bond garantito

Investi nel fotovoltaico Il tuo bond garantito Company Profile Investi nel fotovoltaico Il tuo bond garantito ARGON ENERGIA Argon Energia S.r.l. opera nel campo delle energie rinnovabili. Sviluppa progetti per la costruzione di impianti, curando con

Dettagli

Luigi Antonelli Dipartimento Sviluppo e Advisory

Luigi Antonelli Dipartimento Sviluppo e Advisory Impresa e finanza insieme per le energie sostenibili Luigi Antonelli Dipartimento Sviluppo e Advisory Roma 11 febbraio 2009 Chi è SIMEST E la finanziaria del Ministero dello Sviluppo Economico, partecipata

Dettagli

SIMEST: Partner d impresa per la competizione globale

SIMEST: Partner d impresa per la competizione globale SIMEST: Partner d impresa per la competizione globale Seminario di preparazione alla Missione Imprenditoriale in Iran Vincenzo Pagano Dipartimento Sviluppo e Advisory Referente SIMEST Area Nord Est Vicenza,

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

Agenda. > Focus Paese. > Le zone economiche speciali. > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza

Agenda. > Focus Paese. > Le zone economiche speciali. > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza 1 Agenda > Focus Paese > Le zone economiche speciali > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza 2 Perché investire in India? Crescita economica > 7,4% nell anno fiscale 09-10; 6,7% nel 08-09; previsioni

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

CIAO-HELLO information Centre

CIAO-HELLO information Centre CIAO-HELLO information Centre Helpdesk, front office, person-to-person interaction and welcome to foreign students 5 th Erasmus Staff Mobility Week 2014 Rome 23 rd - 27 th, June 2014 CIAO-HELLO Information

Dettagli

BIC_CCIAA_broch2:BIC_CCIAA_broch2 09/07/10 16:57 Pagina 1 AVEVO UN SOGNO E L HO REALIZZATO CON BIC LAZIO E LA CAMERA DI COMMERCIO DI ROMA

BIC_CCIAA_broch2:BIC_CCIAA_broch2 09/07/10 16:57 Pagina 1 AVEVO UN SOGNO E L HO REALIZZATO CON BIC LAZIO E LA CAMERA DI COMMERCIO DI ROMA BIC_CCIAA_broch2:BIC_CCIAA_broch2 09/07/10 16:57 Pagina 1 AVEVO UN SOGNO E L HO REALIZZATO CON BIC LAZIO E LA CAMERA DI COMMERCIO DI ROMA BIC_CCIAA_broch2:BIC_CCIAA_broch2 09/07/10 16:57 Pagina 2 Nuove

Dettagli

Le rinnovabili in Turchia Opportunità di investimento

Le rinnovabili in Turchia Opportunità di investimento Partner d impresa per la competizione globale Le rinnovabili in Turchia Opportunità di investimento Finanziare gli investimenti in Turchia gli strumenti SIMEST Luigi Antonelli SIMEST Dipartimento Sviluppo

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Sociale Europeo Gli strumenti finanziari co-finanziati dal Fondo Sociale Europeo permettono di investire, in modo sostenibile ed efficiente, per rafforzare

Dettagli

GRUPPO CDP: «one-door» per export e internazionalizzazione. Gli strumenti a disposizione delle aziende

GRUPPO CDP: «one-door» per export e internazionalizzazione. Gli strumenti a disposizione delle aziende GRUPPO CDP: «one-door» per export e internazionalizzazione Gli strumenti a disposizione delle aziende Piano industriale Gruppo CDP 2016-2020: 160 miliardi, di cui 117 dedicati al sostegno delle imprese

Dettagli

BANDO per l assegnazione di una borsa di studio Master ASVI Social Change

BANDO per l assegnazione di una borsa di studio Master ASVI Social Change BANDO per l assegnazione di una borsa di studio Master ASVI Social Change 1. Premessa ASVI Social Change è leader europeo nella formazione manageriale per il non profit e principale bacino di reclutamento

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations CUSTOMER SUCCESS STORY LUGLIO 2015 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Azienda: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Create new Connections, Improve, Grow

Create new Connections, Improve, Grow Consulting Strategy Business Requirement Investment MILANO VENTURE COMPANY Group Create new Connections, Improve, Grow We are Milano Venture Company Agenda Chi siamo I nostri servizi Servizio di Funding

Dettagli

Strumenti finanziari all internazionalizzazione. Gloria Targetti Responsabile Simest Milano

Strumenti finanziari all internazionalizzazione. Gloria Targetti Responsabile Simest Milano 34 INTERNATIONAL EXPODENTAL Tavola Rotonda Asia ed Europa dell Est: Opportunità e criticità Strumenti finanziari all internazionalizzazione Gloria Targetti Responsabile Simest Milano SIMEST promuove l

Dettagli

LAZIO. AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI "Investimenti nel settore dell'autotrasporto"

LAZIO. AGEA OCM Vino Investimenti 2015/2016 SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI Investimenti nel settore dell'autotrasporto AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" Sono previsti finanziamenti a fondo perduto a favore delle imprese attive nel settore vitivinicolo (ad esclusione di quelle di commercializzazione) che effettuano

Dettagli

Studio. Studio. Studio. Lo Studio Legale Padovani è fondato e dire3o dall avv. Simone Padovani.

Studio. Studio. Studio. Lo Studio Legale Padovani è fondato e dire3o dall avv. Simone Padovani. Lo Legale Padovani è fondato e dire3o dall avv. Simone Padovani. Lo svolge a8vità di consulenza legale e assistenza giudiziale a clien

Dettagli

Partecipare al capitale delle imprese: i prodotti e i servizi di SIMEST

Partecipare al capitale delle imprese: i prodotti e i servizi di SIMEST Partecipare al capitale delle imprese: i prodotti e i servizi di SIMEST Gloria Targetti Dipartimento Sviluppo e Advisory Desk Italia - Referente SIMEST Area Nord Ovest Milano 29 ottobre 2015 SIMEST Partner

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Prospettive filosofiche sulla pace

Prospettive filosofiche sulla pace Prospettive filosofiche sulla pace Atti del Colloquio Torino, 15 aprile 2008 a cura di Andrea Poma e Luca Bertolino Trauben Volume pubblicato con il contributo dell Università degli Studi di Torino Trauben

Dettagli

ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO

ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO ELENCO AGEVOLAZIONI DEL MOMENTO NUOVE IMPRESE E INVESTIMENTI PRODUTTIVI TITOLO IMPRESE BENEFICIARIE AGEVOLAZIONE PREVISTA TERMINI DI Finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per nuove Start

Dettagli

Paolo Di Marco Dipartimento Sviluppo & Advisory

Paolo Di Marco Dipartimento Sviluppo & Advisory BUSINESS FOCUS PAESE MAROCCO, UN OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE ITALIANE SALERNO LUNEDÌ 30 MARZO 2015 ORE 15.00 CENTRO CONGRESSI INTERNAZIONALE SALERNO INCONTRA - VIA ROMA, 29 SALERNO INTERTRADE/CAMERA DI

Dettagli

Consorzio di Bacino Salerno 1

Consorzio di Bacino Salerno 1 Consorzio di Bacino Salerno 1 Attività di internazionalizzazione e cooperazione internazionale Fabio Siani CEO 2 Consorzio Salerno 1 Regione Campania Located in southern Italy About 5 million people 5

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali COMUNICATO STAMPA CREDITO, CATANIA: NUOVI STRUMENTI PER L AGRICOLTURA ITALIANA Il nostro Paese sta attraversando una congiuntura difficile ed uno

Dettagli

CREDITO ALLE IMPRESE INCENTIVI NAZIONALI ED EUROPEI PER AMPLIARE L ACCESSO AL CREDITO

CREDITO ALLE IMPRESE INCENTIVI NAZIONALI ED EUROPEI PER AMPLIARE L ACCESSO AL CREDITO CREDITO ALLE IMPRESE INCENTIVI NAZIONALI ED EUROPEI PER AMPLIARE L ACCESSO AL CREDITO Carlo de Simone Responsabile Funzione Relazioni Is5tuzionali e Studi Roma, 25 novembre 2015 MISSIONE SIMEST promuove

Dettagli

Strumenti finanziari e servizi per l internazionalizzazione delle imprese italiane. Maputo, 28-29 ottobre 2012

Strumenti finanziari e servizi per l internazionalizzazione delle imprese italiane. Maputo, 28-29 ottobre 2012 Strumenti finanziari e servizi per l internazionalizzazione delle imprese italiane Maputo, 28-29 ottobre 2012 Missione SIMEST promuove l internazionalizzazione delle imprese italiane mediante: partecipazione

Dettagli

Pacchetto Business Easy Il pacchetto bancario dedicato al business

Pacchetto Business Easy Il pacchetto bancario dedicato al business Pacchetto Business Easy Il pacchetto bancario dedicato al business La banca a portata di mano Per potersi dedicare completamente alle principali attività di impresa. Nel nostro Pacchetto Business Easy

Dettagli

Enrica Rubatto Dipartimento Sviluppo & Advisory Funzione Desk Italia Torino 10 giugno 2014

Enrica Rubatto Dipartimento Sviluppo & Advisory Funzione Desk Italia Torino 10 giugno 2014 Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri Enrica Rubatto Dipartimento Sviluppo & Advisory Funzione Desk Italia Torino 10 giugno 2014 MISSIONE SIMEST promuove l internazionalizzazione

Dettagli

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Roberto Cassanelli - Responsabile Commerciale Corporate Nord Est Verona, 8 aprile 2013 INDICE IL QUADRO

Dettagli

Un valido sostegno per imprese che guardano oltre i confini. Associazione Italiana Commercio Estero

Un valido sostegno per imprese che guardano oltre i confini. Associazione Italiana Commercio Estero Un valido sostegno per imprese che guardano oltre i confini Associazione Italiana Commercio Estero Chi siamo A chi ci rivolgiamo I nostri obiettivi I servizi per i soci Chi siamo Aice da oltre 60 anni

Dettagli

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years HIGH PRECISION BALLS 80 Years 80 ANNI DI ATTIVITÀ 80 YEARS EXPERIENCE ARTICOLI SPECIALI SPECIAL ITEMS The choice to look ahead. TECNOLOGIE SOFISTICATE SOPHISTICATED TECHNOLOGIES HIGH PRECISION ALTISSIMA

Dettagli

L innovazione e le start up

L innovazione e le start up L innovazione e le start up Il modello di valutazione di Invitalia Roma, 25 novembre 2015 SMART & START 2 Invitalia e il sostegno all imprenditorialità: gli incen2vi Smart&Start Smart&Start nasce con l

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Gloria Targetti Responsabile Sportello Internazionalizzazione Lombardia

Gloria Targetti Responsabile Sportello Internazionalizzazione Lombardia Verso il V vertice Unione Europea America Latina e Caraibi: come partecipare nello sviluppo territoriale del Centro America? Gloria Targetti Responsabile Sportello Internazionalizzazione Lombardia Milano,

Dettagli

UNICREDIT START LAB. Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans

UNICREDIT START LAB. Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans UNICREDIT START LAB Country Development Plans Territorial & Sectorial Development Plans UNICREDIT e L'INNOVAZIONE: UN APPROCCIO STRUTTURATO VERSO LE STARTUP 6 Exit 1 Concepimento Idee STARTUP 2 Sviluppo

Dettagli

Le novità introdotte dai Decreti Sviluppo per il finanziamento alle imprese e le possibili evoluzioni

Le novità introdotte dai Decreti Sviluppo per il finanziamento alle imprese e le possibili evoluzioni Min!tero dello Svilu#o economico Le novità introdotte dai Decreti Sviluppo per il finanziamento alle imprese e le possibili evoluzioni Stefano Firpo Capo della Segreteria Tecnica del Ministro Roma, 28

Dettagli

Business Structures for doing business in the England and Wales

Business Structures for doing business in the England and Wales Business Structures for doing business in the England and Wales The material for this presentation has been designed as an integral part of the above presentation solely for the benefit of the people attending.

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MOSCA, LORENZIN. Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE MOSCA, LORENZIN. Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 3752 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI MOSCA, LORENZIN Istituzione del Fondo dei fondi presso la Cassa depositi e prestiti Spa Presentata

Dettagli

LAZIO. REGIONE LAZIO "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" SCADENZA: fino ad esaurimento risorse

LAZIO. REGIONE LAZIO Finanziamenti agevolati per efficienza energetica SCADENZA: fino ad esaurimento risorse "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" Pubblicato il bando per la concessione di finanziamenti agevolati alle PMI che investono in efficienza energetica e produzione di energia rinnovabile.

Dettagli

Tavola Rotonda La regione Abruzzo per le imprese Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri

Tavola Rotonda La regione Abruzzo per le imprese Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri Tavola Rotonda La regione Abruzzo per le imprese Strumenti di sostegno SIMEST per lo sviluppo sui mercati esteri Mauro Pietrangeli Dipartimento Sviluppo Advisory e Rappresentante SIMEST per la Regione

Dettagli

La scelta della forma giuridica

La scelta della forma giuridica La scelta della forma giuridica Classe quarta A IGEA Prof. Luigi Trojano 1 Introduzione Quando si intraprende una attività aziendale, il primo passo da compiere è quello relativo alla scelta se avviare

Dettagli

Rilevazione promossa da FRIULADRIA CRÉDIT AGRICOLE. Quaderni FNE Collana Panel, n. 29 febbraio 2012 LE AGGREGAZIONI A NORD EST.

Rilevazione promossa da FRIULADRIA CRÉDIT AGRICOLE. Quaderni FNE Collana Panel, n. 29 febbraio 2012 LE AGGREGAZIONI A NORD EST. Rilevazione promossa da FRIULADRIA CRÉDIT AGRICOLE Quaderni FNE Collana Panel, n. 29 febbraio 2012 LE AGGREGAZIONI A NORD EST Silvia Oliva Solo un imprenditore su dieci ritiene che, ancora oggi, la piccola

Dettagli

Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo

Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo CUSTOMER SUCCESS STORY Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo CUSTOMER PROFILE Settore: servizi finanziari Azienda: Nordea Bank Dipendenti:

Dettagli

Programma Italia Francia. Programme France Italie. Objectif coopération territoriale européenne. Obiettivo cooperazione territoriale europea

Programma Italia Francia. Programme France Italie. Objectif coopération territoriale européenne. Obiettivo cooperazione territoriale europea Obiettivo cooperazione territoriale europea Objectif coopération territoriale européenne Programma Italia Francia Programme France Italie RIAPERTURA BANDO: nuovo meccanismo finanziario GENOVA 23 1 2012

Dettagli

COUNTRY PAYMENT REPORT 2015

COUNTRY PAYMENT REPORT 2015 COUNTRY PAYMENT REPORT 2015 Il Country Payment Report è uno studio di Intrum Justitia Intrum Justitia raccoglie dati da migliaia di aziende in Europa per acquisire conoscenze sulle abitudini di pagamento

Dettagli

Scheda didattica LA BANCA MONDIALE

Scheda didattica LA BANCA MONDIALE Scheda didattica LA BANCA MONDIALE La Banca Internazionale per la Ricostruzione e lo Sviluppo, conosciuta anche come Banca Mondiale (World Bank), è un istituzione che si occupa di dare assistenza ai Paesi

Dettagli

IDEE TECNICHE MANAGEMENT. Analisi di Bilancio Basic

IDEE TECNICHE MANAGEMENT. Analisi di Bilancio Basic IDEE TECNICHE MANAGEMENT Analisi di Bilancio Basic ANALISI DI BILANCIO Cosa è il bilancio d esercizio? Il bilancio d esercizio è il documento con cui si rappresenta la situazione economica (ricavi e costi),

Dettagli

Cassa depositi e prestiti. Cassa depositi e prestiti A sostegno del Paese

Cassa depositi e prestiti. Cassa depositi e prestiti A sostegno del Paese Cassa depositi e prestiti Cassa depositi e prestiti A sostegno del Paese Cassa depositi e prestiti è l operatore di riferimento per gli Enti pubblici, per lo sviluppo delle opere infrastrutturali, per

Dettagli

OUR MISSION: PROTECTION OF ENVIRONMENT AND CULTURAL HERITAGE

OUR MISSION: PROTECTION OF ENVIRONMENT AND CULTURAL HERITAGE About us Italia Nostra is the oldest Italian NGO, born in 1951 in Rome. The NGO is involved in the promo

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA

INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA COSA SI INTENDE PER INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA LF Donà dalle Rose Università V FORUM DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI DELLE UNIVERSITA ITALIANE Venezia, Ca Foscari, 24-26 giugno 2009, Turku May

Dettagli

XIV Convention Nazionale

XIV Convention Nazionale XIV Convention Nazionale LA LOGISTICA ITALIANA, LEVA STRATEGICA PER L ECONOMIA INTERNAZIONALE Riccardo Fuochi, Presidente The International Propeller Club Port of Milan Milano, 23 ottobre 2015 Benvenuti

Dettagli

Il Project Management for Benefit

Il Project Management for Benefit Come il Project Manager può contribuire alla crescita dell'azienda ed al miglioramento della Società IL FUTURO E NELLE NOSTRE MANI Il Project Management for Benefit 24 Ottobre 2014 pag. 1 Chi Sono Direttore

Dettagli

Scheda 2 «Smart City» SMART GOVERNANCE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 2 «Smart City» SMART GOVERNANCE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 2 «Smart City» GREEN JOBS Formazione e Orientamento Introduzione al concetto di governance Quello della governance è un concetto maturato nella cultura inglese e statunitense, il quale ha successivamente

Dettagli

LE MALATTIE RARE IN ITALIA E IN EUROPA

LE MALATTIE RARE IN ITALIA E IN EUROPA LE MALATTIE RARE IN ITALIA E IN EUROPA Domenica Taruscio Dire&ore Centro Nazionale Mala0e Rare Is4tuto Superiore di Sanità Roma Roma 21 Novembre 2014 MALATTIE RARE E FARMACI ORFANI INIZIATIVE INTERNAZIONALI

Dettagli

L UFFICIO DI RAPPRESENTANZA

L UFFICIO DI RAPPRESENTANZA L UFFICIO DI RAPPRESENTANZA Natura giuridica e attivita dell Ufficio di Rappresentanza L ufficio di rappresentanza (Representative Office, RO) e la forma piu semplice di presenza in Cina per le imprese

Dettagli

Gli strumenti agevolativi e finanziari dell Ismea

Gli strumenti agevolativi e finanziari dell Ismea Gli strumenti agevolativi e finanziari dell Ismea Dott. Arturo Semerari Presidente Ismea Bisceglie, 23 novembre 2012 ISMEA ISMEA, Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare accompagna gli imprenditori

Dettagli

NOVAITALY by MELPORT NOVAITALY STUDIO DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE INTERIOR DESIGN AND REALIZATION OFFICE ARCHITETTURA - ARREDAMENTO

NOVAITALY by MELPORT NOVAITALY STUDIO DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE INTERIOR DESIGN AND REALIZATION OFFICE ARCHITETTURA - ARREDAMENTO NOVAITALY by MELPORT DESIGNER Giacomo Melpignano STUDIO DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE INTERIOR DESIGN AND REALIZATION OFFICE ARCHITETTURA - ARREDAMENTO GENERAL CONTRACTOR - INDUSTRIAL DESIGN 1 2 NOVAITALY

Dettagli

Benvenuto in ProFamily

Benvenuto in ProFamily Benvenuto in ProFamily Presentazione Prodotti Corporate Milano, 14 giugno 2012 Documento sviluppato da: Via Massaua 6, 20146 Milano 1 Il Gruppo. La Banca Popolare di Milano è una società cooperativa a

Dettagli

STRUMENTI FINANZIARI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE A SUPPORTO DELLE IMPRESE

STRUMENTI FINANZIARI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE A SUPPORTO DELLE IMPRESE STRUMENTI FINANZIARI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE A SUPPORTO DELLE IMPRESE Dr. GIANCARLO BIANCHI Trade & Export Finance BANCA POPOLARE DI VICENZA Vicenza, 23 febbraio 2015 Un recente sondaggio ha evidenziato

Dettagli

Codice di Condotta per i Contratti a Prestazione Energetica Garantita (EPC) Italy

Codice di Condotta per i Contratti a Prestazione Energetica Garantita (EPC) Italy (EPC) Italy Il Progetto Transparense Questo documento è stato redatto nell ambito del progetto Transparense - Aumentare la trasparenza dei Mercati Energetici, sostenuto dal programma Europeo Intelligent

Dettagli

Startup. Da: «Fondatori» Luca De Biase / Luca Tremolada Hoepli 2014

Startup. Da: «Fondatori» Luca De Biase / Luca Tremolada Hoepli 2014 Da: «Fondatori» Luca De Biase / Luca Tremolada Hoepli 2014 Nell ultimo decennio, nei paesi OCSE, le imprese nate da cinque anni o meno hanno generato quasi la metà di tutti i nuovi posti di lavoro, mentre

Dettagli

Quadro giuridico per investire

Quadro giuridico per investire LIBIA Investimenti Quadro giuridico per investire La legge sugli investimenti, l. n. 9 del 2010 si caratterizza per gli aspetti di spiccata innovazione e attenzione rispetto all attrattività dei capitali

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

Catalogo. primavera estate

Catalogo. primavera estate Catalogo primavera estate 2015 La collezione Vieri Setteponti è una raffinata serie di oggetti CAR Bomboniere nasce dal a design Firenze, la capitale dell Arte. Oltre quarant anni esclusivo di attività

Dettagli

Fondazione Theodora Onlus

Fondazione Theodora Onlus A magic world in colour Theodora was founded in Switzerland in 1993 in order to offer practical support to children in hospital and their families. Dottor Sogni are artists with specific training in helping

Dettagli