Le esperienze di una Onlus nel diffondere la cultura manageriale in piccole iniziative del Terzo Mondo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le esperienze di una Onlus nel diffondere la cultura manageriale in piccole iniziative del Terzo Mondo"

Transcript

1 1a Conferenza Nazionale Come combattere la povertà, nei Paesi in Via di Sviluppo, con tecnologie a basso impatto di CO2 Le esperienze di una Onlus nel diffondere la cultura manageriale in piccole iniziative del Terzo Mondo ECOMONDO 7 Novembre 2014 Fiera di Rimini - Sala Ravezzi 2 1

2 L encomiabile lavoro di tutte le organizzazioni che operano direttamente ed indirettamente nei Pvs per differenti ragioni, riescono poche volte ad assicurare la sostenibilità dell intervento, dell azione, del progetto. Sostenibilità: Termine spesso abusato e di cui si conoscono molte definizioni. Nel caso della cooperazione allo sviluppo ci sembra appropriato definirla come continuità dell azione non appena l intervento esterno viene a mancare, si esaurisce o più semplicemente, il programma finalizza. Quanti progetti possono essere definiti sostenibili? In partenza tutti. Dopo anche pochi mesi dalla finalizzazione degli stessi molto pochi. Spesso i soggetti che operano in quelle realtà concepiscono il volontariato per il Terzo Mondo, ancora e solo rivolto all emergenza sociale, all educazione, alle opere infrastrutturali primarie, ma non allo sviluppo sostenibile dell imprenditorialità (sia privata sia sotto forma di cooperativa) come fonte per generare la ricchezza economica e sociale delle comunità locali. 2

3 Anche gli altri attori che contribuiscono allo Sviluppo Sostenibile del Terzo Mondo sembrano arretrati sui propri obiettivi: alcune Imprese realizzano il proprio Bilancio Socio- Ambientale, offrendo risorse finanziarie a scopo filantropico; le Istituzioni Governative hanno piani di intervento a pioggia e senza una chiara strategia; le Università e le Scuole di Management distribuiscono il proprio sapere senza una necessaria integrazione sul territorio dove scienza, industria, finanza, management, istituzioni, ONG, etc. potrebbero produrre e trasferire nei Paesi in Via di Sviluppo progetti e soluzioni locali, possibilmente con know how italiano. L'esperienza internazionale conferma che il successo di programmi, e la loro sostenibilità risiede ormai nella possibilità e capacità di integrare i differenti aspetti che rendono, per esempio, gli investimenti privati di successo: l integrazione di aspetti sociali, economici, tecnologici e di mercato. E ciò, anche per quelle attività normalmente sviluppate all interno di programmi legati al sociale, all educazione, alle opere infrastrutturali, garantendone alla fine la auspicata sostenibilità 3

4 In questo ambito e significativo ricordare come il Prof. Jean-Pierre Lehmann dell IMD, Business School, di Losanna ha scritto recentemente un articolo, pubblicato sulla Newsletter of IMD dal titolo estremamente lungimirante: "For world peace and prosperity to endure, business has to engage" Riconoscendo che per mantenere i risultati positivi dei processi di pace (specificamente per la Palestina) si devono innescare circuiti virtuosi nei quali la parte economica (il business) non solo deve essere considerata ma ne e uno dei pilastri piu importanti Non solo, ma il Prof. Lehmann ha costituito, all'interno dell'imd, l' EVIAN Group (il link è disponibile dal sito un Think Thank di Studiosi e di Managers impegnati nel proporre soluzioni per creare e mantenere la pace nelle aree critiche del mondo, seguendo la strategia proposta. 4

5 La Onlus Management Senza Frontiere e stata creata da manager che credono nello sviluppo sostenibile dell imprenditorialità, come fonte per generare la ricchezza economica e sociale delle comunità locali. Lo scopo di MAN.SE.F. Onlus è contribuire alla crescita della professionalità nei Paesi in Via di Sviluppo (PVS) mediante progetti di Sviluppo Sostenibile ispirati alla responsabilità sociale e ambientale nei settori pubblici e privati. Nei Paesi industrializzati la scienza del Management si è evoluta verso la gestione del cambiamento e dell innovazione; nei Paesi in Via di Sviluppo, invece, essa è ancora carente: gli obiettivi sono rivolti solo al breve termine e alla gestione della quotidianità. Non è quindi sufficiente finanziare e inviare personale per realizzare un progetto: occorre contribuire alla formazione delle risorse umane locali sui concetti di gestione, programmazione, produttività, qualità, sicurezza, sostenibilità. MAN.SE.F. Onlus svolge in particolare attività di: istruzione, formazione, tutela e valorizzazione dell ambiente. 5

6 L esperienza di Mansef e disponibili per chi abbia un progetto di massima e voglia sviluppare un piano dettagliato in tutti gli aspetti tecnici, produttivi e commerciali, offrendi supporto per: Definizione del prodotto, delle specifiche tecniche e relative tolleranze, delle normative e certificazioni eventualmente richieste. Analisi del mercato totale disponibile e del mercato servito, della penetrazione ottenibile e quindi dei ricavi. Definizione del processo di lavorazione necessario per rispettare le specifiche richieste, del macchinario adatto e delle procedure per i controlli del processo e della qualità. Definizione del marketing. Stesura di un budget pluriennale, con conto economico, stato patrimoniale, flusso di cassa. Se il piano risponde alle esigenze economiche, sociali, ambientali e di sostenibilità, identifichiamo i partner disponibili per la gestione e i finanziamenti, sono anche identificati, chiedendo un contributo totale, parziale o nullo delle spese di gestione e dei viaggi, secondo la credibilità e la validità del progetto. 6

7 Progetti realizzati BABAĈU, Brasile. Riorganizzazione e sviluppo di uno stabilimento per l estrazione dell olio grezzo dai frutti delle palme di Babaĉu. In collaborazione con Associação das Quebradeiras de Coco do Municipio de São José dos Basilios, Maranhão. U.N.I.D.O., Paraguay. Studio di valutazione per una linea di credito per lo Sviluppo Sostenibile di P.M.I. per conto dell U.N.I.D.O. piano di fattibilità al sostegno del Settore Privato, in base ai principi della Corporate Social Responsibility. In collaborazione con il Ministero de Industria de Repubblica de Paraguay COCCUS NUCIFERA, Brasile. Sviluppo di una fabbrica per lo smaltimento della buccia di cocco secco che, opportunamente lavorata, viene impiegata come concime o come fibra nell agricoltura e nell industria. In collaborazione con Associazione Tremembè Onlus 7

8 Progetti realizzati CRĚCHE, Brasile. Cofinanziamento e cogestione dell asilo nido di pubblica utilità Creche e Maternal Abelinha di Parque Paradiso, Itaperica da Serra, São Paulo, Brasile. Oltre 100 bambini frequentano mediamente ora la struttura, dotata di scuola, mensa e assistenza sanitaria ARACATI/CEARÀ. In collaborazione con Associazione Tremembè Onlus, supporto del Laboratorio Scuola Pedregal, struttura che lotta sul campo in difesa dei diritti umani, accogliendo e appoggiando bambini e adolescenti in situazione di rischio (lavoro infantile, violenza in famiglia, abuso sessuale ESTONIA. Collaborazione per la gestione dei tagli delle foreste secondo le direttive del Ministero delle Foreste. Introduzione di nuove tecnologie per il taglio lamiere (oxi, plasma, laser, water-jet). 8

9 Progetti realizzati AMAZZONIA Realizzazione di un centro per la raccolta delle noci di Brazil Nut e creazione di un impianto per l estrazione dell olio dalle noci. Gestione dell attività a carico di una Cooperativa locale. Il progetto prevede la collaborazione con Amazonia ORG. JATROPHA CURCAS, Burundi. Fornitura di piccoli piani di cottura, a uso domestico, alimentati dall olio di Jatropha Curcas (come alternativa all attuale uso di carbonella ottenuta dall abbattimento di alberi della foresta). Creazione di un unità cooperativa per la raccolta dei semi, un unità centrale per l estrazione dell olio e un sistema logistico RECMIR S.R.L. Gestione dei rifiuti AEEE (Apparecchiature Elettriche Elettroniche Informatiche). Realizzazione di un impianto di recupero e riciclo per evitare la dispersione nell ambiente delle sostanze pericolose e costituzione di unità operanti sul territorio regionale o bi-regionale. Il progetto prevede la collaborazione con SFERA s.a. NOGAMBO, Sri Lanka. Coltivazione di noci di cocco, mediante l affitto di 10 ettari di piantagione. Assunzione di operai e raccoglitori in loco per i processi di concimazione, manutenzione e raccolta. Successiva commercializzazione delle noci di cocco 9

10 Progetto Jatropha Curcas Obiettivi Realizzazione di un piccolo impianto per l estrazione dell olio dai semi di Jatropha Curcas. Trituratore Riscaldatore Pressa Continua Filtro Fornitura ai nuclei familiari di piani di cottura, ad uso domestico, alimentati dall olio di Jatropha Curcas in sostituzione dell attuale uso di carbonella ottenuta dall abbattimento di alberi della foresta. Creazione di posti di lavoro per la raccolta dei semi e la gestione dell impianto. Ove non disponibile energia elettrica, fornitura di generatore alimentato da biodiedel. Ove disponibile falda acqua, fornitura di pozzo con pompa alimentata dallo stesso biodiesel. Creazione di posti di lavoro per la raccolta dei semi e la gestione dell impianto. 10

11 Progetto Eco-filtri, Kenya Accesso all acqua potabile Obiettivo Fornire grazie ai crediti di carbonio, una soluzione duratura al problema dell acqua di cui sono vittime milioni di famiglie keniote abitanti locali sono stati formati ed assunti durante la fase di distribuzione dei filtri e diverse centinaia di persone saranno responsabili per le attività di monitoraggio, sensibilizzazione e revisione. I filtri ad acqua facilitano la vita di donne e bambine, dando accesso ad acqua potabile sicura, da qualsiasi fonte d acqua inquinata. Questo significa un risparmio di tempo importante per le donne e i bambini al quotidiano, che non devono più camminare per ore alla ricerca di legna. Il consumo di acqua potabile grazie agli eco-filtri fa si che i bambini siano meno affetti da diarrea ed altre malattie generate dall acqua non trattata (ad esempio, la malaria), permettendo ai bambini di continuare l educazione senza interruzioni forzate. La legna é il combustibile tradizionalmente utilizzato per far bollire l acqua. L utilizzo, in sostituzione, degli eco-filtri genera una importante riduzione delle emissioni di fumi domestici e CO2 e partecipa alla protezione dell ecosistema locale. 11

12 Originator Deal Evaluation Location Proposer Description M Stage MAN.SE.F. Mitrovica Ministry of Labour and A Plan to generate new businesses and 0.5 Early & CIRPS (Kosovo Rep.). Social Welfare and Ministry companies to involve socially vulnerable Preliminary Feasibility Study. University of Rome. of Trade and Industry and people living in or returning to Mitrovica, the Mitrovica Business Park. MAN.SE.F. & CarbonSink Carbonsink & Cloros MAN.SE.F. & University of Bologna MAN.SE.F. & Cloros MANSEF & Carbonsik Sâo Paulo do Brasil. CICOPA Mercosur (Sâo Paulo do Brasil) and COSPE (Florence I). Destricto de Capo del Gado (Mozambique) Unofficial contacts established with Oil Producers Progetti in portafoglio To incorporate a NewCo to recover Critical Minerals from WEEEs in landfills around the Sâo Paulo do Brasil s outskirts st Expansion 15,000 cooking stoves target 0.3 Early Business Plan under preparation.. Bologna To create a Demonstration Centre to evaluate biomasses technologies to be transferred in LDCs. tbd Early Feasibility Inputs ready Ramallah, (Palestine Invited by the Bank of To create a Venture Capital Fund to speed US $ Early Administrative Palestine to launch the up the start ups in the West Bank Authority) Palestinian Innovation Fund Luxemburg MANSEF Impact Investment Fund 20.0 Management company under formulation Fund raising Business Plan 12

13 Progetti Recupero Materiali da Rifiuti Elettronici Obiettivi del progetto Creazione o potenziamento di imprese/cooperative operative in attività sostenibili a livello economico, e ambientale Recupero e ritrattamento rifiuti elettrici ed elettronici generando posti di lavoro anche per persone emergiate o con handicap Riduzione dell impatto ambientale di sostanze pericolose / tossiche contenute nei rifiuti elettrici ed elettronici in modo ecologicamente corretto, evitando le emissioni secondarie e terziarie, Processi di trattamento Selezione Smontaggio Pre-trattamento meccanico e prima concentrazione Entita coinvolte nei processi di raccolta e trattamento Cooperative di raccolta plastiche e produzione pellets Cooperativa Fonderia Entita di smaltimento finali 13

14 Proposed recycling pilot plant Preliminary guideline Source THE ENTREPRENEUR S GUIDE TO COMPUTER RECYCLING - Volume 1 Basics for starting up a computer recycling business in emerging markets, VARIN and ROINAT, in collaboration with UNESCO ADEME, UNEP and UNIDO The infrastructure The plan shows a site with a 300 m² storage room, a 200 m² courtyard and a 100 m² workshop. Ten to fifteen employees can work in such premises, that can be considered as a minimum module, easily scalable, to secure a sufficient rentability to the initial investment.. 14

15 The workshop The workshop must include several dismantling stations. The workstation must also be arranged so that a trolley can move around in the workshop to bring equipment and pick up components and material resulting from the process. To perform sorting and dismantling operations, several pieces of equipment are required, all of which need to be purchased before launching the enterprise. The most important are workbenches, shelves, small tools, containers (boxes, roller bins, etc.) and a set of scales (mechanical or electronic). 15

16 Progetti Recupero Materiali da Rifiuti Elettronci Informazioni necessarie E evidente che le ipotesi devono essere verificate in loco e, soprattutto deve essere identificata da subito l entita locale che si faccia carico del progetto, per poi eseguire un attento assessment per avere le seguenti informazioni necessarie ad una prima valutazione di fattibilta. Dati/informazioni Partner locale Produzione di e-waste Entita che si occupano di recupero e-waste Aziende di smaltimento finale Costi industriali locali Legislazione Incentivi Programmi simili Altro Note t/anno per tipologia Numero, localizzazione, volume trattato, livello di trattamento, etc. Numero, localizzazione, volume trattato, produzione finale, tecnologia di trattamento, etc. In operazione o in pipeline Dipendendo dal partner identificato 16

17 Progetto Fondo Impact Investment «The Impact Investments Industry aims to solve social or environmental challenges while generating financial profit. Impact investing includes investments that range from producing a return of principal capital (capital preservation) to offering market-rate or even market-beating financial returns. Although impact investing could be categorized as a type of "Socially Responsible Investing," it contrasts with negative screening, which focuses primarily on avoiding investments in "bad" or "harmful" companies - impact investors actively seek to place capital in businesses and funds that can harness the positive power of enterprise.» Thus, Investors in Impact Investment Funds are ready to accept a lower R.o.I. from their investments in LDCs if social and environmental benefits will be assured. Compared with the classical Venture Capital Industry in Industrialized Countries, this means: an average R.o.I. of 3% - 6%; an average investment size between 25,000 up to 2.0 M; an exit route between 5 and 8 years, basically through the sale of the equity invested with a putoption back to the current Entrepreneurs; a write off rate from a beginning 50% up to 20% according to the experience curve of the Management Company. 17

18 Progetto Fondo Impact Investment Geograp hic Areas Mexico and Central America. Brazil, Peru, Bolivia. The Balkans. Mozambi que, and Sub- Saharan Africa. Latin America East Europe Local Partner Activities Partnership Main focus Mr. Bruno Ferrari, CEO Merchant Banking Possible cofinancing of Cross Finance SA, and other Financial and Bosques de las Lomas Services; equity de Cahapultec, Mexico Project participation to the D.F. development in proposed I.I.F. s the agribusiness. deals. Mr. Pier Carlo Sola, General Manager IT business to avoid Founder Glocal of the Porto digital divide. Consulting in Porto Digital Incubator Cooperation with Alegre, BZ. with 6 ITC start ups Sarona Risk Capital at present hosted. Fund. Mr. Fabio Gombac, Transfer of Selection of Director of EU Plan, Economic European based in Zagreb, HR. Luca Galbiati, NGOs Freelance Consultant. Office at Av. Marginal 9098, Bairro Eduardo Mondlane, 3203 Pemba, MOC. The Impact Hub network Technologies from EU towards Balkan Regions; Capacity Building of Public Authorities Officers. Project Manager for International Donors; particularly focused on microenterprises. Incubators Start up support potential local Entrepreneurs; experience in due diligence. Local Advisor for Agro- Forestry (Rural Development included) Comments/Notes 4 Joint ventures realized in Mexico by G. Bertogli as UNIDO s Officer. 1 Joint Venture proposal with Parco Tecnologico Padano Cremona - I (in progress). 2 deals realized with Italian SMEs in the paints and plastics business. 3 deals in the forestry business in Senegal, Ghana and Mozambique with A. Maggiani as Project Manager. Nonostante l Africa sia una delle zone maggiormente vulnerabili al cambio climatico, essa ospita solo il 5% dei progetti di compensazione CO2 nel Mondo. 18

19 Centro di Dimostrazione delle Tecnologie a Basso Contenuto di Carbonio, da trasferire nei Paesi in Via di Sviluppo Obiettivi creare un piccolo ciclo produttivo che partendo da piante oleose locali, ottenga un biocombustibile elementare che permetta di alimentare dei piani di cottura e successivamente produca energia elettrica per alimentare altre attività primarie; formare presso il CDTLowCarb alcuni Tecnici provenienti dai Paesi in Via di Sviluppo che sperimentino le produzioni ottenibili in base alle piante che essi hanno portato, educandoli inoltre a una serie di analisi chimico fisiche e alla manualità meccanica necessaria; formare in parallelo la cultura manageriale elementare per effettuare i necessari calcoli di convenienza economica alla realizzazione o meno della Piccola Iniziativa Locale da parte del Proponente Locale; valutare quanto e come la Piccola Iniziativa Locale possa essere finanziata e da chi, anche attraverso il complesso meccanismo dei CDM Clean Development Mechanism, attivabile sia sul Mercato dei Crediti Obbligatori sia dei Crediti Volontari; 19

20 How to create economic growth and social wealth in Palestine through the P.V.C.F. Palestinian Venture Capital Fund SEDIP progetto italiano Fondazione Giovanni Paolo 20

21 Proposta Piano di Studi e Corso di Formazione in Management e Sviluppo Sostenibile Proposta di costruire e di realizzare un Piano di Studi e un Corso di Formazione a alcune Istituzioni che si occupano di Management e di Sviluppo Sostenibile, in Italia con lo scopo di integrare studi teorici sulla Politica Internazionale con esperienze di management nel Terzo Mondo, da proporre a: Studenti e Tecnici dei PVS ospiti in Italia, potenzialmente interessati a ritornare nel proprio Paese per iniziare attività imprenditoriali; Funzionari di ONG in Italia, interessati a un approccio all imprenditorialità e a tecnologie da trasferire nel Terzo Mondo; Managers di Imprese in Italia, interessati a espatriare per lavoro, nel Terzo Mondo. 21

22 Grazie per l attenzione 22

23 MAN.SE.F. Onlus Presidente: Ing. Enrico Treichler Via Giuseppe Meda 28, Milano Fax Cell e.mail.: 23

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

L azienda e le funzioni aziendali

L azienda e le funzioni aziendali UDA 5 TEMA 3 L operatore impresa L azienda e le funzioni aziendali a cura di Lidia Sorrentino Il concetto di azienda. Per soddisfare i propri bisogni, fin dall antichità l uomo si è associato con altre

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA Ottobre 12 Si ringrazia La professione della CSR in Italia Pag. 1 Si ringraziano SAS è presente in Italia dal 1987 ed è la maggiore società indipendente di software e

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Il problema: metalli pesanti nelle acque reflue In numerosi settori ed applicazioni

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG

Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Lotta alla povertà, cooperazione allo sviluppo e interventi umanitari Percorsi di qualità e trasparenza nell organizzazione, la gestione e il controllo interno delle ONG Con il contributo del Ministero

Dettagli

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Milano, 29 gennaio 2014 LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Carissimi Azionisti e Partner, Il 2013 per noi è stato un anno entusiasmante. Abbiamo completato con successo il nostro progetto

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Lo spettacolo di una vecchia fatiscente imbarcazione da diporto, sia in decomposizione nel suo ormeggio che mezza affondata con gli alberi che spuntano dall acqua

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

Executive Master in. Social Entrepreneurship

Executive Master in. Social Entrepreneurship novembre Executive Master in 2015 Social Entrepreneurship Master di Primo Livello dell Università Cattolica del Sacro Cuore a.a.2015/2016 II edizione Executive Master in Social Entrepreneurship Master

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI - Manuale Operativo - www.finanziamenti-a-fondo-perduto.it COS E COME FUNZIONA Portale di aggiornamenti su agevolazioni ed incentivi che prevede: Servizio di ricerca online

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli