PARTITO DEMOCRATICO. Unione Regionale Abruzzo. Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea Regionale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PARTITO DEMOCRATICO. Unione Regionale Abruzzo. Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea Regionale"

Transcript

1 PARTITO DEMOCRATICO Unione Regionale Abruzzo Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea Regionale Convocazione e svolgimento delle Convenzioni regionale e provinciali e delle riunioni di Circolo Articolo 1 (Convocazione del procedimento elettorale) 1. La Prima Convenzione regionale del Partito Democratico è convocata per il giorno 10 ottobre. 2. Le Convenzioni provinciali si dovranno svolgere entro il giorno 4 di ottobre 3. La Convenzione regionale si svolge sulla base della presentazione delle candidature alla carica di Segretario e del confronto sulle relative linee politicoprogrammatiche, ai sensi delle disposizioni previste dallo Statuto. Articolo 2 (Commissione regionale e Commissioni provinciali per la Convenzione) 1. La Direzione regionale elegge, con la maggioranza dei tre quarti dei votanti, una Commissione regionale per la Convenzione formata da massimo 11 componenti, integrata dal Presidente del Consiglio regionale dei Garanti e successivamente da un rappresentante per ciascuna delle candidature presentate. 2. La Commissione, nello svolgimento dei suoi lavori e nelle decisioni che assume, si ispira al principio della ricerca del più ampio consenso. 3. Le Direzioni provinciali eleggono entro il 21 luglio, con la maggioranza dei tre quarti dei votanti, una Commissione Provinciale per la Convenzione, formata al massimo da 11 componenti, integrata dal Presidente del Consiglio dei Garanti e successivamente da un rappresentante per ciascuna delle candidature. Articolo 3 (Presentazione delle candidature a Segretario regionale) 1. Entro le ore 20 del 31 luglio vengono depositate presso la Commissione Regionale per la Convenzione le candidature alla Segreteria e le relative linee politicoprogrammatiche, sottoscritte da almeno il 10% dei componenti l assemblea regionale oppure da un numero di iscritti pari all 1% degli iscritti certificati dall Ufficio Anagrafe regionale e comunque non meno di 150.

2 2. La Commissione regionale cura la pubblicazione delle linee politicoprogrammatiche presentate e assicura a tutte pari dignità e piena parità di diritti. 3. L ordine di presentazione delle candidature sarà assunto anche come ordine di illustrazione delle candidature stesse, e delle relative linee, nel corso delle Convenzioni provinciali e delle Riunioni di Circolo. Articolo 4 (Modalità di svolgimento delle riunioni di Circolo) 1. Le modalità di svolgimento delle riunioni di circolo sono disciplinate dall art. 4 del Regolamento nazionale. Le riunioni di circolo si dovranno svolgere a partire dal 1 settembre e concludersi entro e non oltre il 30 settembre. 2. Le candidature a segretario regionale con le relative piattaforme politicoprogrammatiche sono illustrate successivamente all illustrazione delle piattaforme nazionali, garantendo a ciascuna candidatura pari opportunità di esposizione, entro un tempo massimo di 10 minuti. 3. Successivamente alla votazione delle liste di delegati per le Convezioni provinciali, si procede alla votazione dei documenti politico-programmatici regionali collegati alle candidature a segretario regionale. Articolo 5 (Modalità di svolgimento delle Convenzioni provinciali) 1. Le modalità di svolgimento delle Convenzioni provinciali sono stabilite dall art. 5 del Regolamento nazionale. 2. Il numero dei delegati spettante ad ogni mozione regionale è assegnato proporzionalmente in base al numero dei voti ottenuti nelle riunioni di circolo sulla base del metodo del quoziente naturale (totale dei voti diviso per il numero dei delegati da eleggere) e dei migliori resti. La delegazione di ogni mozione deve rispettare, nella sua composizione, il principio dell alternanza di genere. Possono essere delegati anche iscritti appartenenti ad altre Province della Regione. I delegati partecipano alla votazione in ragione dell appartenenza a una mozione. Articolo 6 (Compiti della Commissione regionale) 1. La Commissione regionale ha sede presso l Unione Regionale del PD Abruzzo, a Pescara in via Lungaterno Sud La Commissione regionale, nominata ai sensi dell art. 2 del presente Regolamento,

3 procede, entro il 5 agosto, alla definizione dei delegati alla Convenzione regionale spettanti a ciascun Coordinamento provinciale, assegnandone il 50% in ragione dei voti ottenuti dal Partito Democratico nelle ultime elezioni politiche, e il 50% in ragione del numero degli iscritti. Non vengono attribuiti delegati in ragione degli iscritti ai circoli i cui iscritti non sono regolarmente certificati. 3. La Commissione regionale predispone il modello di verbale sulla base del quale registrare i risultati delle votazioni nelle riunioni di Circolo.La Commissione regionale, acquisiti tutti i verbali delle riunioni di circolo, procede ad una verifica sulla proporzionalità complessiva dei delegati rispetto al numero di voti ottenuti da ciascuna candidatura alla Segreteria regionale. 4. La Commissione regionale promuove l apertura della seconda fase del procedimento di elezione del Segretario e dell Assemblea regionale. Articolo 7 (Composizione della Convenzione regionale) 1. La Convenzione regionale è composta da: delegati eletti nelle Convenzioni provinciali. 2. Dai delegati per funzione: il Segretario regionale e i candidati alla carica di Segretario; il Presidente della Commissione di garanzia. Articolo 8 (Svolgimento della Convenzione regionale) 1. In apertura della Convenzione regionale, su proposta del Segretario, viene costituita e messa ai voti per l approvazione una Presidenza, che ha il compito di assicurare il corretto svolgimento dei lavori e che veda la presenza di almeno un rappresentante per ciascuna candidatura. 2. In apertura della Convenzione, la Commissione regionale comunica ufficialmente i risultati delle votazioni svoltesi nelle riunioni di Circolo e, sulla base di quanto stabilito dallo Statuto (art. 9, comma 6), determina il numero dei candidati ammessi alla seconda fase del procedimento di elezione del Segretario regionale, ovvero i tre candidati che abbiano ottenuto il consenso del maggior numero di iscritti purché abbiano ottenuto almeno il cinque per cento dei voti validamente espressi e, in ogni caso, quelli che abbiano ottenuto almeno il quindici per cento dei voti validamente espressi e la medesima percentuale in almeno due province. 3. In apertura della Convenzione regionale vengono presentate le linee politiche collegate ai candidati, assicurando a ciascuna di esse pari opportunità di esposizione. Articolo 9 (Dibattito politico e programmatico nel corso della Convenzione Regionale) 1. Le modalità e i tempi di svolgimento della Convenzione regionale devono garantire la più ampia possibilità di intervento ai delegati. 2. La Convenzione regionale può istituire una Commissione per lo Statuto, con il compito di verificare e proporre modifiche e integrazioni allo Statuto del Partito e, a

4 conclusione dei suoi lavori, ne riferisce in seduta plenaria. I testi e le proposte della Commissione Statuto saranno poi trasmesse alla nuova Assemblea Regionale. Articolo 10 (Elezione del Segretario e dell Assemblea Regionale) 1. La Commissione regionale determina entro il 12 settembre la ripartizione territoriale dei componenti l Assemblea regionale. Tale ripartizione viene effettuata proporzionalmente per il 50% sulla base della popolazione residente e per il restante 50% sulla base dei voti ricevuti dal PD nelle elezioni del 2008 per la Camera dei deputati. 2. In ciascun collegio possono essere presentate una o più liste collegate a ciascun candidato alla Segreteria. Sono ammesse le liste presenti in almeno la metà dei collegi. Le liste devono essere sottoscritte da almeno 50 iscritti in ciascun collegio. 3. La presentazione delle liste avviene su base regionale, depositando l elenco dei candidati presso la Commissione regionale, entro le ore 20 del 12 ottobre. Ciascuna lista deve indicare a quale, tra i candidati alla Segreteria ammessi, essa intenda collegarsi. Entro due giorni dalla presentazione delle liste, le Commissioni regionali accertano l avvenuto collegamento da parte del candidato alla segreteria regionale. 4. L Assemblea regionale si doterà di una commissione che avanza la proposta per l elezione del Coordinamento politico regionale, secondo quanto prevede l art.8 dello Statuto regionale. Articolo 11 (Diritto e modalità di voto) 1. Possono partecipare al voto per l elezione del Segretario e dell Assemblea Regionale, tutte le elettrici e gli elettori che, al momento del voto, rientrano nei requisiti di cui all art. 2, comma 3, dello Statuto nazionale, ovvero le elettrici e gli elettori che sono registrate nell Albo degli elettori e delle elettrici del Partito Democratico, o che, prima di esprimere il proprio voto, dichiarino e sottoscrivano la richiesta di registrazione. 2. L elettrice/elettore esprime il suo voto tracciando un unico segno su una delle liste di candidati all Assemblea Regionale. Articolo 12 (Proclamazione dei risultati e nomina del Segretario) 1. La Commissione regionale, acquisiti tutti i verbali dei collegi, comunica i risultati del voto e convoca la prima riunione dell Assemblea regionale entro 14 giorni. 2. L Assemblea regionale, sotto la presidenza provvisoria della Commissione regionale, elegge il proprio Presidente. Le modalità di presentazione delle candidature alla carica di Presidente dell Assemblea Regionale e le relative modalità di voto, vengono proposte dalla Commissione regionale e approvate dall Assemblea. 3. Il Presidente dell Assemblea Regionale proclama eletto alla carica di Segretario il candidato che, sulla base delle comunicazioni della Commissione regionale, abbia riportato la maggioranza assoluta dei membri dell Assemblea Regionale eletti nelle liste a lui collegate. 4. Qualora nessun candidato abbia riportato tale maggioranza assoluta, il Presidente dell Assemblea regionale indice, in quella stessa seduta, il ballottaggio a scrutinio segreto tra i due candidati collegati al maggior numero di componenti l Assemblea e

5 proclama eletto Segretario il candidato che ha ricevuto il maggior numero di voti validamente espressi. II Articolo 13 (Elezione dei Segretari Provinciali e di Circolo) 1. L elezione dei Segretari di Circolo e delle Unioni comunali e delle rispettive assemblee devono avvenire tra il 15 e il 30 novembre. Hanno diritto di voto tutti gli iscritti in regola con i requisiti previsti per l iscrizione all Anagrafe regionale. 2. L elezione dei Segretari provinciali si terrà domenica 17 gennaio. Hanno diritto di voto tutti gli elettori che intendono partecipare e che si registrano nell Albo degli elettori anche al momento del voto 3. Le candidature a Segretario provinciale sono collegate a piattaforme politico programmatiche e devono essere presentate entro il 1 dicembre alla Commissione provinciale per la Convenzione. 4. Le candidature a Segretario provinciale devono essere sottoscritte da almeno il 10% dei delegati della Convenzione provinciale ovvero da un numero di iscritti compresi tra un minimo di 75 ed un massimo di 100, distribuiti in almeno il 10% dei comuni facenti parte della provincia 5. Le candidature a Segretario di circolo e cittadino sono collegate a mozioni politiche e devono essere presentate alla Presidenza eletta secondo l art.4 del Regolamento nazionale. Articolo 14 (Elezione del Segretario e dell Assemblea provinciale) 1. Ai fini della elezione, le candidature a Segretario provinciale devono essere presentate in collegamento con liste di candidati a componente dell Assemblea provinciale. Nella composizione di tali liste devono essere rispettate la pari rappresentanza e l alternanza di genere. 2. La Commissione provinciale stabilisce il numero di componenti dell Assemblea provinciale e li ripartisce tra i circoli, il 50% in base agli iscritti e il restante 50% in base ai voti delle elezioni politiche della Camera dei deputati, garantendo a ciascun circolo almeno due delegati.. 3. La Commissione provinciale per la Convenzione convoca la Convenzione provinciale da tenersi entro il 15 dicembre, con preavviso di almeno 5 giorni ai delegati provinciali e comunicando nella convocazione l ordine del giorno della Convenzione. 4. I candidati a Segretario provinciale presentano la propria piattaforma in apertura dei lavori della Convenzione provinciale, garantendo a ciascun candidato uguale tempo a disposizione per l illustrazione. 5. La Commissione provinciale stabilisce la ripartizione dei delegati dell Assemblea provinciale tra i circoli territoriali, che costituiscono seggio elettorale. La ripartizione deve avvenire su base proporzionale per il 50% in ragione del numero degli iscritti e il 50% in ragione dei voti ricevuti dal PD nelle elezioni del 2008 per la Camera dei

6 deputati. L attribuzione dei delegati a ciascuna lista presentata avviene in analogia con quanto prevede l art.10 del Regolamento nazionale. 6. La Commissione provinciale, acquisiti tutti i verbali dei circolo, comunica i risultati del voto e convoca la prima riunione dell Assemblea provinciale entro 14 giorni. 7. L Assemblea provinciale, sotto la presidenza provvisoria della Commissione, elegge il proprio Presidente. Le modalità di presentazione delle candidature alla carica di Presidente dell Assemblea provinciale e le relative modalità di voto, vengono proposte dalla Commissione provinciale e approvate dall Assemblea. 8. Il Presidente dell Assemblea provinciale proclama eletto alla carica di Segretario il candidato che, sulla base delle comunicazioni della Commissione provinciale, abbia riportato la maggioranza assoluta dei membri dell Assemblea provinciale eletti nelle liste a lui collegate. 9. Qualora nessun candidato abbia riportato tale maggioranza assoluta, il Presidente dell Assemblea indice, in quella stessa seduta, il ballottaggio a scrutinio segreto tra i due candidati collegati al maggior numero di componenti l Assemblea e proclama eletto Segretario il candidato che ha ricevuto il maggior numero di voti validamente espressi. Articolo 15 (Elezione dei Segretari e dei coordinamenti di circolo) 1. La Commissione provinciale stabilisce il numero di componenti di ciascun circolo, secondo un criterio di proporzionalità che tenga conto del numero di iscritti e del numero di voti ricevuti dal PD alle elezioni del 2008 per la Camera dei deputati. 2. Entro un termine stabilito dalla Presidenza, nel corso della riunione di circolo sono presentate le liste di componenti del Coordinamento di circolo collegate alla candidatura a segretario. Le liste devono rispettare il principio della parità di genere. 3. La Presidenza proclama eletto alla carica di Segretario il candidato che abbia riportato la maggioranza assoluta dei membri del Coordinamento di circolo eletti. Qualora nessun dei candidati abbia ottenuto la maggioranza assoluta, si procede al ballottaggio tra i due candidati collegati al maggior numero di componenti. Articolo 16 (Elezione dei Segretari e dei Coordinamenti cittadini) 1. Nei Comuni in cui sono costituite le Unioni comunali secondo lo Statuto regionale si procede all elezione dei Segretari e dei Coordinamenti cittadini. 2. La Commissione provinciale stabilisce il numero di componenti di ciascun Coordinamento cittadino secondo un criterio di proporzionalità che tenga conto del numero di iscritti e di voti ricevuti dal PD alle elezioni del 2008 per la Camera dei deputati e li ripartisce tra i circoli componenti l Unione comunale su base proporzionale, in ragione del numero di iscritti dei singoli circoli. 3. Entro un termine stabilito dalla Presidenza, nel corso della riunione di circolo sono presentate le liste di componenti del Coordinamento cittadino collegate alla

7 candidatura a segretario. Le liste devono rispettare il principio della parità di genere. 4. Entro 7 giorni dalle riunioni di circolo la Commissione provinciale convoca le Assemblee cittadine nei comuni in cui è costituita l Unione comunale. 5. L Assemblea cittadina, presieduta provvisoriamente da un componente delegato dalla Commissione provinciale, procede all elezione di un suo Presidente. 6. Il Presidente dell Assemblea cittadina proclama eletto alla carica di Segretario il candidato che, sulla base delle comunicazioni della Commissione provinciale, abbia riportato la maggioranza assoluta dei membri dell Assemblea cittadina eletti nelle liste a lui collegate. 7. Qualora nessun candidato abbia riportato tale maggioranza assoluta, il Presidente dell Assemblea indice, in quella stessa seduta, il ballottaggio a scrutinio segreto tra i due candidati collegati al maggior numero di componenti l Assemblea e proclama eletto Segretario il candidato che ha ricevuto il maggior numero di voti validamente espressi Art.17 (Rinvio alle norme statutarie e regolamentari) Per tutto quanto non sia disciplinato e previsto espressamente dal presente regolamento si rinvia alle norme dello Statuto regionale e del Regolamento nazionale. Commissione regionale per la Convenzione 1. Andrea Catena Angelo Pollutri Stefania Misticoni Piero di Stefano Stefano Casciano Luigi Di Marco Filomena Romilio Giovanni Risi Massimo Maddaloni Ilaria Cacciarelli Ermanno Natalini Alexandra Coppola (delegata Paolucci) 13. Carlo Salustro (delegato Ranieri) 14. Mauro Coli, Presidente Garanti invitato permanente

UNIONE REGIONALE DELLA TOSCANA

UNIONE REGIONALE DELLA TOSCANA Regolamento per lo svolgimento dei Congressi dei Circoli, delle Unioni Comunali e dei Coordinamenti Territoriali, ai sensi dell art 12 del Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea Nazionale,

Dettagli

Regolamento per l elezione del Segretario e dell'assemblea dell Unione provinciale di Ferrara, dei Segretari e dei Comitati direttivi di Circolo

Regolamento per l elezione del Segretario e dell'assemblea dell Unione provinciale di Ferrara, dei Segretari e dei Comitati direttivi di Circolo Visti: l articolo 15 dello Statuto nazionale del Partito Democratico; l articolo 11 dello Statuto regionale del PD dell Emilia-Romagna; l articolo 16 del Regolamento per l elezione del Segretario e dell

Dettagli

Articolo 1- (Convocazione del procedimento elettorale)

Articolo 1- (Convocazione del procedimento elettorale) Regolamento regionale per l elezione di Segretari e Assemblee provinciali e dei Segretari e direttivi dei Circoli approvato dalla Direzione regionale del 4.10.2013 Articolo 1- (Convocazione del procedimento

Dettagli

Regolamento per l elezione dei segretari e delle assemblee provinciali, dei coordinatori e dei coordinamenti dei circoli

Regolamento per l elezione dei segretari e delle assemblee provinciali, dei coordinatori e dei coordinamenti dei circoli Unione Regionale del Piemonte Regolamento per l elezione dei segretari e delle assemblee provinciali, dei coordinatori e dei coordinamenti dei circoli Approvato dalla Direzione Regionale del 4 settembre

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA REGIONALE DEL PD DELLA SARDEGNA

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA REGIONALE DEL PD DELLA SARDEGNA REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA REGIONALE DEL PD DELLA SARDEGNA Articolo 1 (Convocazione del procedimento elettorale La Convenzione Regionale del Partito Democratico è convocata

Dettagli

approva le seguenti norme attuative per lo svolgimento dei congressi dei circoli, delle unioni comunali e dei coordinamenti territoriali.

approva le seguenti norme attuative per lo svolgimento dei congressi dei circoli, delle unioni comunali e dei coordinamenti territoriali. REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEI CONGRESSI DEI CIRCOLI, DELLE UNIONI COMUNALI E DEI COORDINAMENTI TERRITORIALI, AI SENSI DELL ART. 46 DELLO STATUTO NAZIONALE La Direzione regionale del Partito Democratico

Dettagli

La Direzione della Federazione PD di Forlì, riunita a Forlì il 15/09/2017, approva il seguente

La Direzione della Federazione PD di Forlì, riunita a Forlì il 15/09/2017, approva il seguente La Direzione della Federazione PD di Forlì, riunita a Forlì il 15/09/2017, approva il seguente Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea della Federazione, dei Segretari e dei Comitati

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA REGIONALE PD VENETO

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA REGIONALE PD VENETO REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA REGIONALE PD VENETO La Direzione Regionale del Partito Democratico del Veneto, riunitasi il 13 gennaio 2017, approva il seguente Regolamento per

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONGRESSO REGIONALE 2017 ARTICOLO 1. (Convocazione del procedimento elettorale)

REGOLAMENTO PER IL CONGRESSO REGIONALE 2017 ARTICOLO 1. (Convocazione del procedimento elettorale) REGOLAMENTO PER IL CONGRESSO REGIONALE 2017 ARTICOLO 1 (Convocazione del procedimento elettorale) 1. La Convenzione Regionale del Partito Democratico è convocata in una data compresa tra mercoledì 15 e

Dettagli

REGOLAMENTO QUADRO PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI E DELLE ASSEMBLEE REGIONALI

REGOLAMENTO QUADRO PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI E DELLE ASSEMBLEE REGIONALI REGOLAMENTO QUADRO PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI E DELLE ASSEMBLEE REGIONALI La Direzione del Partito Democratico, riunitasi il 16 gennaio 2014, approva il seguente Regolamento per le procedure di elezione

Dettagli

la Direzione Provinciale del PD

la Direzione Provinciale del PD Visti: l articolo 15 dello Statuto nazionale del Partito Democratico; l articolo 11 dello Statuto regionale del PD dell Emilia-Romagna; l articolo 12 del Regolamento per l elezione del Segretario e dell

Dettagli

Istruzioni per le riunioni dei circoli e delle convenzioni provinciali

Istruzioni per le riunioni dei circoli e delle convenzioni provinciali Istruzioni per le riunioni dei circoli e delle convenzioni provinciali RIUNIONI DEI CIRCOLI E LORO SVOLGIMENTO 1. Le riunioni di Circolo devono svolgersi dal 20 marzo al 2 aprile 2017 (art. 4 comma 1 del

Dettagli

Regolamento Congressi provinciali e di circolo Unione Regionale Abruzzo

Regolamento Congressi provinciali e di circolo Unione Regionale Abruzzo Regolamento Congressi provinciali e di circolo Unione Regionale Abruzzo Art. 1 Convocazione dei congressi 1. Le Assemblee di circolo per l elezione dei segretari provinciali e dei coordinatori di circolo

Dettagli

Regolamento per l elezione del Segretario e dell'assemblea dell'unione Provinciale, dei Segretari e dei Direttivi dei Circoli

Regolamento per l elezione del Segretario e dell'assemblea dell'unione Provinciale, dei Segretari e dei Direttivi dei Circoli Visti: l articolo 15 dello Statuto nazionale del Partito Democratico; l articolo 11 dello Statuto regionale del PD dell Emilia-Romagna; la nota del 5 luglio 2017 a firma del Vice Segretario nazionale,

Dettagli

Articolo 2 (Elettorato attivo e passivo)

Articolo 2 (Elettorato attivo e passivo) REGOLAMENTO PER LA ELEZIONE DI SEGRETARI E ASSEMBLEE PROVINCIALI ; SEGRETARI E COORDINAMENTI DEI CIRCOLI; SEGRETARI UNIONI COMUNALI E DIREZIONI COMUNALI La Direzione Regionale del PD della Puglia riunita

Dettagli

la Direzione Regionale del PD dell Unione Regionale dell Umbria riunita a Perugia il 17 giugno 2010, approva il seguente

la Direzione Regionale del PD dell Unione Regionale dell Umbria riunita a Perugia il 17 giugno 2010, approva il seguente Visti: - l articolo 15 dello Statuto nazionale del Partito Democratico; - le modifiche allo Statuto nazionale approvate nella direzione nazionale del 22 maggio 2010; - gli articoli 1, 5 e 6 dello Statuto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE La Direzione del Partito Democratico, riunitasi il 27 settembre 2013, approva, ai sensi dell articolo 9, comma 1, dello Statuto, il

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE La Direzione del Partito Democratico, riunitasi il 24 febbraio 2017, approva, ai sensi dell art. 9 comma 1 dello Statuto, il seguente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA FEDERALE E PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI DI CIRCOLO

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA FEDERALE E PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI DI CIRCOLO REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA FEDERALE E PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI DI CIRCOLO FEDERAZIONE DI ROMA Articolo 1 (Convocazione del procedimento elettorale) I congressi di Circolo

Dettagli

Regolamento Elettorale dei circoli, delle Unioni cittadine e provinciali.

Regolamento Elettorale dei circoli, delle Unioni cittadine e provinciali. Regolamento Elettorale dei circoli, delle Unioni cittadine e provinciali. (Approvato dall Assemblea Costituente Regionale riunita lunedì 02 marzo 2009, ai sensi dell art. 39 comma 4. dello Statuto Regionale)

Dettagli

Regolamento per l elezione dei segretari e delle assemblee regionali, provinciali e cittadine, e dei segretari e dei direttivi dei circoli

Regolamento per l elezione dei segretari e delle assemblee regionali, provinciali e cittadine, e dei segretari e dei direttivi dei circoli Unione Regionale del Friuli Venezia Giulia Regolamento per l elezione dei segretari e delle assemblee regionali, provinciali e cittadine, e dei segretari e dei direttivi dei circoli -Gennaio/febbraio 2014-

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI E ASSEMBLEE DELLE UNIONI PROVINCIALI,

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEI SEGRETARI E ASSEMBLEE DELLE UNIONI PROVINCIALI, La Direzione Regionale del PD della Basilicata riunita a Potenza in data 24 Gennaio 2014, Visti: lo Statuto Nazionale del Partito Democratico; lo Statuto Regionale del PD della Basilicata; il Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE La Direzione del Partito Democratico, riunitasi il 27 settembre 2013, approva, ai sensi dell articolo 9, comma 1, dello Statuto, il

Dettagli

PARTITO DEMOCRATICO. l'assemblea Provinciale del PD di Perugia, riunita in data 26/11/2014, alle ore18 presso Hotel Deco. adotta il seguente

PARTITO DEMOCRATICO. l'assemblea Provinciale del PD di Perugia, riunita in data 26/11/2014, alle ore18 presso Hotel Deco. adotta il seguente PARTITO DEMOCRATICO 1. Visti l'art. 15 dello Statuto nazionale del PD e gli artt. 4 5 dello Statuto regionale del PD Umbria; 2. appresa la necessità di Unioni Comunali e Circoli di sostituire o nominare

Dettagli

FEDERAZIONE DI BERGAMO REGOLAMENTO DELL'UNIONE COMUNALE DI BERGAMO

FEDERAZIONE DI BERGAMO REGOLAMENTO DELL'UNIONE COMUNALE DI BERGAMO FEDERAZIONE DI BERGAMO REGOLAMENTO DELL'UNIONE COMUNALE DI BERGAMO Approvato dalla direzione provinciale il 09/04/2016 Titolo I Principi generali Articolo 1. Premessa Fra i circoli territoriali del Partito

Dettagli

REGOLAMENTO CONGRESSUALE (Approvato dal Consiglio Nazionale di Slow Food Italia, novembre 2013)

REGOLAMENTO CONGRESSUALE (Approvato dal Consiglio Nazionale di Slow Food Italia, novembre 2013) REGOLAMENTO CONGRESSUALE (Approvato dal Consiglio Nazionale di Slow Food Italia, novembre 2013) Il Consiglio Nazionale di Slow Food Italia ha approvato il regolamento che stabilisce tempi e modi con i

Dettagli

Coordinamenti municipali di Roma città

Coordinamenti municipali di Roma città Coordinamenti municipali di Roma città Scritto da Agatino Grillo, agatino.grillo@gmail.com il 26 settembre 2014 1 IN SINTESI... 1 2 GLI ORGANISMI DEL COORDINAMENTO MUNICIPALE... 2 2.1 L ASSEMBLEA MUNICIPALE...

Dettagli

REGOLAMENTO CONGRESSUALE. Art. 1. (Indizione del Congresso)

REGOLAMENTO CONGRESSUALE. Art. 1. (Indizione del Congresso) REGOLAMENTO CONGRESSUALE Art. 1 (Indizione del Congresso) E indetto il secondo congresso nazionale di Fratelli d Italia-Alleanza Nazionale che si dovrà svolgere entro il mese di novembre 2017. Le modalità

Dettagli

Regolamento per l elezione del Segretario. e dell Assemblea Regionale del PD della Toscana

Regolamento per l elezione del Segretario. e dell Assemblea Regionale del PD della Toscana Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea regionale del PD della Toscana La Direzione regionale del Partito Democratico della Toscana, riunitasi a Firenze il 22 gennaio 2014 a nor - ma

Dettagli

REGOLAMENTO CONGRESSUALE GIOVANI DEMOCRATICI DELLA LOMBARDIA

REGOLAMENTO CONGRESSUALE GIOVANI DEMOCRATICI DELLA LOMBARDIA II Congresso Nazionale dei Giovani Democratici Giovani Democratici della Lombardia Via Giovanni Battista Pirelli 11, Milano gdlombardia@gmail.com www.gdlombardia.com REGOLAMENTO CONGRESSUALE GIOVANI DEMOCRATICI

Dettagli

ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE

ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE ARGOMENTI 1. Fonti normative 2. Composizione del consiglio comunale 3. Elettorato attivo 4. Elettorato passivo 5. Durata in carica del sindaco e del consiglio

Dettagli

UFFICIO ELETTORALE ITALIA UNICA:

UFFICIO ELETTORALE ITALIA UNICA: LA LEGGE ELETTORALE (ELEZIONI PER IL SINDACO E PER IL CONSIGLIO COMUNALE) UFFICIO ELETTORALE ITALIA UNICA: elettorale@italiaunica.it - 06 85569223 1 PERIODO DI SVOLGIMENTO DELLE ELEZIONI artt. 1 e 2, Legge

Dettagli

REGOLAMENTO CONGRESSUALE PER L ELEZIONE

REGOLAMENTO CONGRESSUALE PER L ELEZIONE REGOLAMENTO CONGRESSUALE PER L ELEZIONE DELL ASSEMBLEA PROVINCIALE, DEL SEGRETARIO PROVINCIALE, DEI COORDINAMENTI E DEI SEGRETARI DI CIRCOLO Articolo 1 (Finalità) 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE OPERAZIONI PRECONGRESSUALI

REGOLAMENTO DELLE OPERAZIONI PRECONGRESSUALI ALLEGATO A Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti, Educatori, Formatori XXV CONGRESSO NAZIONALE LA COSTITUZIONE FONTE DI CONVIVENZA CIVILE Roma, 19-22 gennaio 2017 REGOLAMENTO DELLE OPERAZIONI

Dettagli

VERBALE GENERALE DEL CONGRESSO DI CIRCOLO

VERBALE GENERALE DEL CONGRESSO DI CIRCOLO Elezione del Segretario e degli organi direttivi di Mod. Congresso Regione. Provincia/Territoriale. Comune. Indirizzo.. VERBALE GENERALE DEL CONGRESSO DI CIRCOLO Il giorno alle ore convocata ai sensi dell

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Decreto del presidente della Repubblica 28 aprile 1993, n. 132 Regolamento di attuazione della legge 25 marzo 1993, n. 81, in materia di elezioni comunali e provinciali Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale

Dettagli

REGOLAMENTO CONGRESSUALE PER L ELEZIONE DELL ASSEMBLEA PROVINCIALE, DEL SEGRETARIO PROVINCIALE, DEI COORDINAMENTI E DEI SEGRETARI DI CIRCOLO

REGOLAMENTO CONGRESSUALE PER L ELEZIONE DELL ASSEMBLEA PROVINCIALE, DEL SEGRETARIO PROVINCIALE, DEI COORDINAMENTI E DEI SEGRETARI DI CIRCOLO REGOLAMENTO CONGRESSUALE PER L ELEZIONE DELL ASSEMBLEA PROVINCIALE, DEL SEGRETARIO PROVINCIALE, DEI COORDINAMENTI E DEI SEGRETARI DI CIRCOLO DELLA FEDERAZIONE PROVINCIALE DI COMO Approvato dalla Direzione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA PROMOZIONE DEL COMITATO DI PARTECIPAZIONE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA PROMOZIONE DEL COMITATO DI PARTECIPAZIONE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA PROMOZIONE DEL COMITATO DI PARTECIPAZIONE Approvato dal Consiglio Comunale con delibera n 3, del 31.01.2015 Art. 1 Promozione dei Comitato di Partecipazione Il Comune di Menconico,

Dettagli

la Direzione Regionale del PD Puglia riunita a Bari il 4 OTTOBRE 2013, ai sensi dell articolo 4,5,7,8 dello Statuto regionale, approva il seguente

la Direzione Regionale del PD Puglia riunita a Bari il 4 OTTOBRE 2013, ai sensi dell articolo 4,5,7,8 dello Statuto regionale, approva il seguente Visti: l articolo 15 dello Statuto nazionale del Partito Democratico; l articolo 4, 5, 7, 8 dello Statuto regionale del PD Puglia; il regolamento Elettorale dei circoli, delle Unioni cittadine e provinciali.

Dettagli

Regolamento del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze

Regolamento del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze Regolamento del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze Art. 1 Finalità 1.Allo scopo di favorire la partecipazione dei ragazzi e delle ragazze alla vita collettiva ed istituzionale, ai sensi dell

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA AMATORI SPORT PER TUTTI

FEDERAZIONE ITALIANA AMATORI SPORT PER TUTTI FEDERAZIONE ITALIANA AMATORI SPORT PER TUTTI Membro della Federazione Internazionale Sport Popolari - IVV REGOLAMENTO APPLICATIVO NORME PER LE VOTAZIONI approvato dal Consiglio Federale a Mantova il 28.04.2007

Dettagli

REGOLAMENTO CONGRESSUALE PER L ELEZIONE

REGOLAMENTO CONGRESSUALE PER L ELEZIONE REGOLAMENTO CONGRESSUALE PER L ELEZIONE DELL ASSEMBLEA PROVINCIALE, DEL SEGRETARIO PROVINCIALE, DEI COORDINAMENTI E DEI SEGRETARI DI CIRCOLO DEL PD DELLA FEDERAZIONE DI BRESCIA (Approvato dalla Direzione

Dettagli

Regolamento. Il presente Regolamento attua il principio del federalismo politico su cui si basa la Circoscrizione

Regolamento. Il presente Regolamento attua il principio del federalismo politico su cui si basa la Circoscrizione Regolamento Introduzione Le norme contenute nel presente "Regolamento" del PD Belgio richiamano e rispettano i principi generali dello Statuto del Partito Democratico (PD) e si propongono di attuare coerentemente

Dettagli

REGOLAMENTO FORUM GIOVANILE

REGOLAMENTO FORUM GIOVANILE REGOLAMENTO FORUM GIOVANILE COMUNE DI MINERVINO MURGE (Aggiornato nel mese di marzo 2012) CAPO I - FINALITA E SCOPI Art. 1 Istituzione E istituito dal Comune di MINERVINO MURGE (BA), con Deliberazione

Dettagli

PROCEDURE ELETTORALI 2.(Giunta Regionale e Presidente) CANDIDATURE

PROCEDURE ELETTORALI 2.(Giunta Regionale e Presidente) CANDIDATURE PROCEDURE ELETTORALI 2.(Giunta Regionale e Presidente) CANDIDATURE Tutti coloro che intendono concorrere alla carica di Presidente o di componente di Giunta Regionale devono presentare la propria formale

Dettagli

ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA E DEL CONSIGLIO PROVINCIALE

ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA E DEL CONSIGLIO PROVINCIALE ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA E DEL CONSIGLIO PROVINCIALE 1. Fonti normative 2. Composizione del consiglio provinciale 3. Elettorato attivo 4. Elettorato passivo 5. Durata in carica del presidente

Dettagli

CONSERVATORIO DI MUSICA S. Giacomantonio

CONSERVATORIO DI MUSICA S. Giacomantonio CONSERVATORIO DI MUSICA S. Giacomantonio Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica COSENZA REGOLAMENTO DELLE PROCEDURE ELETTORALI PER IL

Dettagli

Legge regionale 9 ottobre 2009, n. 13 Istituzione del Consiglio delle autonomie locali *

Legge regionale 9 ottobre 2009, n. 13 Istituzione del Consiglio delle autonomie locali * Legge regionale 9 ottobre 2009, n. 13 Istituzione del Consiglio delle autonomie locali * Art. 1 Oggetto 1. È istituito il Consiglio delle autonomie locali (CAL), quale organo di rappresentanza delle autonomie

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ASSEMBLEA ELETTIVA

REGOLAMENTO DELL ASSEMBLEA ELETTIVA All. A) REGOLAMENTO DELL ASSEMBLEA ELETTIVA Art. 1 Composizione dell Assemblea 1. L Assemblea si compone di 278 Delegati i quali intervengono in rappresentanza delle società della Lega Nazionale Professionisti

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE

DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 3348 DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE d iniziativa dei senatori PERA, CARUSO, COMPAGNA, LAURO, PASTORE, POLI BORTONE, RAMPONI, VALENTINO e VIESPOLI COMUNICATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL'ASSEMBLEA DEL PD GERMANIA E, QUALORA NECESSARIO, DEI SEGRETARI E DEI COMITATI DIRETTIVI DEI CIRCOLI.

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL'ASSEMBLEA DEL PD GERMANIA E, QUALORA NECESSARIO, DEI SEGRETARI E DEI COMITATI DIRETTIVI DEI CIRCOLI. Regolamento Congresso Pd Germania 2011 REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL'ASSEMBLEA DEL PD GERMANIA E, QUALORA NECESSARIO, DEI SEGRETARI E DEI COMITATI DIRETTIVI DEI CIRCOLI. Articolo 1 -

Dettagli

Regolamento per le elezioni primarie del candidato del centrosinistra a sindaco di Firenze per le elezioni amministrative del 2009

Regolamento per le elezioni primarie del candidato del centrosinistra a sindaco di Firenze per le elezioni amministrative del 2009 Regolamento per le elezioni primarie del candidato del centrosinistra a sindaco di Firenze per le elezioni amministrative del 2009 Articolo 1 (Premessa) 1. Il presente Regolamento disciplina nel Comune

Dettagli

Associazione Nazionale Seniores Enel

Associazione Nazionale Seniores Enel REGOLAMENTO ELETTORALE A) NORME DI CARATTERE GENERALE Art. 1 Elezioni. 1. In base allo Statuto, le elezioni degli Organi dell Associazione si svolgono di norma ogni quattro anni in un unica sessione, nell

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine

COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine COMUNE DI PASIAN DI PRATO Provincia di Udine REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI PASIAN DI PRATO Approvato con delibera C.C. n. 90 del 29.11.2003, modificato con:

Dettagli

VERBALE ELEZIONE EQUIPE VICARIALE TRIENNIO 2017/2020

VERBALE ELEZIONE EQUIPE VICARIALE TRIENNIO 2017/2020 VICARIATO DI Data / / VERBALE ELEZIONE EQUIPE VICARIALE TRIENNIO 2017/2020 In data odierna si è riunita l Assemblea vicariale elettiva. Partecipano regolarmente alle votazioni le seguenti associazioni

Dettagli

Regolamento per l elezione di Segretari e Assemblee delle Unioni provinciali/territoriali, dei Segretari e dei Direttivi dei Circoli

Regolamento per l elezione di Segretari e Assemblee delle Unioni provinciali/territoriali, dei Segretari e dei Direttivi dei Circoli Visti: l articolo 15 dello Statuto nazionale del Partito Democratico; gli articoli 4, 5, 6, 7 dello Statuto regionale del PD dell Umbria; l articolo 12 del Regolamento per l elezione del Segretario e dell

Dettagli

CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA LOMBARDIA REGOLAMENTO INTERNO. Articolo 1 (Principi generali)

CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA LOMBARDIA REGOLAMENTO INTERNO. Articolo 1 (Principi generali) CONSIGLIO DELLE AUTONOMIE LOCALI DELLA LOMBARDIA REGOLAMENTO INTERNO Articolo 1 (Principi generali) 1. Il presente regolamento disciplina, nel rispetto dello Statuto d autonomia e della legge regionale

Dettagli

Città metropolitane. Legge 56/14 - Elezioni: scadenze e adempimenti. Roma, 5 agosto 2014

Città metropolitane. Legge 56/14 - Elezioni: scadenze e adempimenti. Roma, 5 agosto 2014 Città metropolitane Legge 56/14 - Elezioni: scadenze e adempimenti Roma, 5 agosto 2014 Elettorato attivo e passivo Il sindaco metropolitano è di diritto il Sindaco del Comune capoluogo (fatta salva l ipotesi

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DEI COORDINAMENTI MUNICIPALI DEL PARTITO DEMOCRATICO DI ROMA CITTA'

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DEI COORDINAMENTI MUNICIPALI DEL PARTITO DEMOCRATICO DI ROMA CITTA' 1 REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO DEI COORDINAMENTI MUNICIPALI DEL PARTITO DEMOCRATICO DI ROMA CITTA' Art. 1 - Coordinamenti Municipali In accordo con lo Statuto del PD Unione Regionale Lazio e ai sensi dell

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GRUPPO CONSILIARE PARTITO DEMOCRATICO MONSERRATO

REGOLAMENTO DEL GRUPPO CONSILIARE PARTITO DEMOCRATICO MONSERRATO REGOLAMENTO DEL GRUPPO CONSILIARE PARTITO DEMOCRATICO MONSERRATO ART. 1 (Costituzione del Gruppo) 1. Il gruppo è costituito dalle consigliere e dai consiglieri eletti nelle liste elettorali contrassegnate

Dettagli

Partito Democratico del Trentino

Partito Democratico del Trentino Partito Democratico del Trentino REGOLAMENTO PER LA FONDAZIONE E PER IL FUNZIONAMENTO DEI CIRCOLI TERRITORIALI Approvato dall Assemblea provinciale il 29 dicembre 2008 1 REGOLAMENTO PER LA FONDAZIONE E

Dettagli

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A

S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A X I I I L E G I S L A T U R A DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE N. 3859-B approvato, in sede di prima deliberazione, dalla Camera dei deputati il 2 marzo 1999 in un

Dettagli

Statuto della Camera di Commercio di Vibo Valentia

Statuto della Camera di Commercio di Vibo Valentia Statuto della Camera di Commercio di Vibo Valentia Estratto Art.li dal 18 al 21 Revisione del 22.11.2011 Revisione del 08.05.2012 Revisione del 24.09.2012 Revisione del 17.10.2012 Revisione del 29.11.2012

Dettagli

Elezioni comunali 2014. Esempi di attribuzione dei seggi

Elezioni comunali 2014. Esempi di attribuzione dei seggi Elezioni comunali 2014 4 Esempi di attribuzione dei seggi Esempi di attribuzione dei seggi Al fine di chiarire il funzionamento dei meccanismi previsti per l attribuzione dei seggi e l ordine delle relative

Dettagli

PROVINCIA DI GORIZIA

PROVINCIA DI GORIZIA PROVINCIA DI GORIZIA REGOLAMENTO DELLE COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI Approvato con deliberazione consiliare n. 9 dd. 17 marzo 2005. In vigore dal 6 aprile 2005 1 Art. 1 Costituzione 1. Il Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO PER I CONGRESSI DI CIRCOLO, PER L ELEZIONE DELLE ASSEMBLEE E DEI SEGRETARI PROVINCIALI, DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE

REGOLAMENTO PER I CONGRESSI DI CIRCOLO, PER L ELEZIONE DELLE ASSEMBLEE E DEI SEGRETARI PROVINCIALI, DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE REGOLAMENTO PER I CONGRESSI DI CIRCOLO, PER L ELEZIONE DELLE ASSEMBLEE E DEI SEGRETARI PROVINCIALI, DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA NAZIONALE (Approvato dalla Direzione del 7 Ottobre 2013) PREMESSA Il

Dettagli

Consiglio Regionale della Puglia Gruppo Consiliare di Alleanza Nazionale. Proposta di legge

Consiglio Regionale della Puglia Gruppo Consiliare di Alleanza Nazionale. Proposta di legge Proposta di legge Istituzione del Consiglio delle Autonomie Locali Ad iniziativa dei Consiglieri Regionali: Ruocco Avv.Roberto, Saccomanno dott.michele, Attanasio dott.tommaso, Congedo dott.saverio, Lospinuso

Dettagli

COMUNE DI MONTECHIARUGOLO PROVINCIA DI PARMA REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEI CITTADINI STRANIERI RESIDENTI NEL

COMUNE DI MONTECHIARUGOLO PROVINCIA DI PARMA REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEI CITTADINI STRANIERI RESIDENTI NEL REGOLAMENTO DELLA CONSULTA DEI CITTADINI STRANIERI RESIDENTI NEL COMUNE DI MONTECHIARUGOLO Approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 8 del 24 gennaio 2007 1 INDICE Parte 1 - ISTITUZIONE e FINALITÀ...3

Dettagli

C a m p a n i a. REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE SAS E DEI DELEGATI AL IV CONGRESSO REGIONALE CISL Funzione Pubblica Campania

C a m p a n i a. REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE SAS E DEI DELEGATI AL IV CONGRESSO REGIONALE CISL Funzione Pubblica Campania C a m p a n i a REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE SAS E DEI DELEGATI AL IV CONGRESSO REGIONALE CISL Funzione Pubblica Campania Approvato dal Consiglio Generale Napoli, 3 dicembre 2012 1 TITOLO I Congresso

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE Approvato in consiglio comunale il 24 febbraio 2015; modificato in consiglio comunale il 30 marzo 2016 delibera n 15 Pagina 1 di 6 ART. 1

Dettagli

1. È indetta per il 29 maggio 2016 l elezione diretta dei componenti dell Assemblea Provinciale e del Segretario del PD del Trentino.

1. È indetta per il 29 maggio 2016 l elezione diretta dei componenti dell Assemblea Provinciale e del Segretario del PD del Trentino. Regolamento per l elezione del Segretario e dell Assemblea Provinciale (Art. 8 Statuto del PD del Trentino) approvato dall Assemblea Provinciale il 29/02/2016 e così modificato il 29/03/2016 Articolo 1

Dettagli

di Basilicata 1. (CONVOCAZIONE DEL PROCEDIMENTO ELETTORALE) 2. (ELETTORATO ATTIVO E PASSIVO)

di Basilicata 1. (CONVOCAZIONE DEL PROCEDIMENTO ELETTORALE) 2. (ELETTORATO ATTIVO E PASSIVO) REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E DELL ASSEMBLEA DELL UNIONE PROVINCIALE DI POTENZA E DI MATERA, DEI SEGRETARI E DEI COMITATI DIRETTIVI DI CIRCOLO 1 La Direzione Regionale del Partito Democratico

Dettagli

Statuto del Partito Popolare Democratico Sezione PPD di Savosa

Statuto del Partito Popolare Democratico Sezione PPD di Savosa Statuto del Partito Popolare Democratico Sezione PPD di Savosa Denominazione, scopi e appartenenza Art. 1 Con la denominazione "Partito Popolare Democratico Sezione PPD di Savosa", è costituita con sede

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL CONGRESSO

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL CONGRESSO REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL CONGRESSO Partecipazione al Congresso ART. 1 Partecipano al Congresso USR - CISL Lombardia,con diritto di voto e di parola, i delegati eletti dai Congressi delle Federazioni

Dettagli

Esempi di attribuzione dei seggi

Esempi di attribuzione dei seggi Esempi di attribuzione dei seggi Al fine di chiarire il funzionamento dei meccanismi previsti per l attribuzione dei seggi e l ordine delle relative operazioni, vengono presentati due esempi di attribuzione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIRCOLO PD G. PARRACINO DI LUCERA

REGOLAMENTO DEL CIRCOLO PD G. PARRACINO DI LUCERA REGOLAMENTO DEL CIRCOLO PD G. PARRACINO DI LUCERA Approvato dal Coordinamento di Circolo in data 3 Luglio 2017 Premessa Il Circolo del Partito Democratico G. Parracino insiste sul territorio del Comune

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA ELEZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEGLI IMMIGRATI

REGOLAMENTO PER LA ELEZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEGLI IMMIGRATI Comune di Macerata REGOLAMENTO PER LA ELEZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEGLI IMMIGRATI Approvato con atto consiliare n. 99 del 29 settembre 1997 Esaminato senza rilievi dal CO.RE.CO. nella seduta del 14.10.1997

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI. Art. 1 Costituzione e finalità

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI. Art. 1 Costituzione e finalità Allegato alla deliberazione consiliare n. 45 del 18/04/2012 REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI Art. 1 Costituzione e finalità Il Comune di Senigallia riconosce nei giovani

Dettagli

Provincia dell Aquila

Provincia dell Aquila Provincia dell Aquila Medaglia d Oro al Merito Civile Provincia dell Aquila Legge 56/14 e ss. disposizioni Elezioni del Presidente e del Consiglio Provinciale del 2 maggio 2015: scadenze e adempimenti

Dettagli

MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali

MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali FONTI NORMATIVE D.P.R. 16 MAGGIO 1960, N. 570 Testo unico delle leggi per la composizione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AREA DIDATTICA DELLA MATEMATICA

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AREA DIDATTICA DELLA MATEMATICA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA "LA SAPIENZA" FACOLTA' DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DI AREA DIDATTICA DELLA MATEMATICA Regolamento del Consiglio di Area Didattica

Dettagli

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE

COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE COMUNE DI MARCON Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 55 del 30.07.2012 1 Indice art. 1 Istituzione

Dettagli

RICHIAMATI CONSAPEVOLI

RICHIAMATI CONSAPEVOLI I Difensori civici delle Regioni a Statuto ordinario e speciale e delle Province Autonome di Trento e Bolzano, riuniti a Roma i giorni 23 settembre e 7 ottobre 2003, RICHIAMATI l atto costitutivo dell

Dettagli

STATUTO DEL PARTITO POPOLARE DEMOCRATICO TICINESE Sezione di Massagno

STATUTO DEL PARTITO POPOLARE DEMOCRATICO TICINESE Sezione di Massagno STATUTO DEL PARTITO POPOLARE DEMOCRATICO TICINESE Sezione di Massagno I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 È costituita, sotto la denominazione di Sezione di Massagno del Partito Popolare Democratico Ticinese

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI CAGLIARI (Circoscrizioni dei Tribunali Cagliari e Lanusei)

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI CAGLIARI (Circoscrizioni dei Tribunali Cagliari e Lanusei) ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI CAGLIARI (Circoscrizioni dei Tribunali Cagliari e Lanusei) REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI O DEL REVISORE UNICO Approvato

Dettagli

PARTITO DEMOCRATICO DELLA SARDEGNA

PARTITO DEMOCRATICO DELLA SARDEGNA PARTITO DEMOCRATICO DELLA SARDEGNA Regolamento per la nascita e il funzionamento dei circoli approvato dalla Assemblea Regionale Ottana, 16 ottobre 2010 Il presente regolamento stabilisce modi e termini

Dettagli

5 settembre 2016 CHIARIMENTI IN MATERIA DI ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI

5 settembre 2016 CHIARIMENTI IN MATERIA DI ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI CHIARIMENTI IN MATERIA DI ELEZIONI DEI CONSIGLI DEGLI ORDINI 5 settembre 2016 1. Come si procede ad identificare il numero di professionisti che compongono il Consiglio dell Ordine? E successivamente come

Dettagli

Dal REGOLAMENTO GRUPPO GIUDICI GARE - 3/11/2016. Art. 7 - Le Assemblee Elettive

Dal REGOLAMENTO GRUPPO GIUDICI GARE - 3/11/2016. Art. 7 - Le Assemblee Elettive Dal REGOLAMENTO GRUPPO GIUDICI GARE - 3/11/2016 Art. 7 - Le Assemblee Elettive Procedure di convocazione 7.1 - Le Assemblee Elettive vengono svolte unicamente a livello provinciale e sono convocate per

Dettagli

PARTITO DEMOCRATICO STATUTO DEL CIRCOLO ONLINE IDEEZ DI ZURIGO

PARTITO DEMOCRATICO STATUTO DEL CIRCOLO ONLINE IDEEZ DI ZURIGO PARTITO DEMOCRATICO STATUTO DEL CIRCOLO ONLINE IDEEZ DI ZURIGO Il presente Regolamento stabilisce modi e termini di organizzazione del Circolo Online del Partito Democratico IDEEZ sul territorio di Zurigo

Dettagli

Regolamento approvato dalla Segreteria Nazionale Fisac CGIL in data 2/2/15

Regolamento approvato dalla Segreteria Nazionale Fisac CGIL in data 2/2/15 REGOLAMENTO PER ASSEMBLEA COSTITUTIVA COORDINAMENTI AZIENDALI E DI GRUPPO Regolamento approvato dalla Segreteria Nazionale Fisac CGIL in data 2/2/15 Pag. 1/7 1 PREMESSA... 3 2 COMMISSIONE DI GARANZIA...3

Dettagli

Gilda degli Insegnanti

Gilda degli Insegnanti Regolamento regionale della Gilda degli Insegnanti [Approvato dall'assemblea regionale di Padova del 27 gennaio 2007] Art. 1 Finalità a. Le Gilde degli insegnanti delle province, in coerenza con lo Statuto

Dettagli

Centri di Aggregazione Sociale

Centri di Aggregazione Sociale Documento Sistema di Gestione Qualità ISO 9001:2008 norma 7.3.3 Certificato CSQ N. 9159.CMPD del 27/05/2010 T P51 MD01 Rev. 2 www.comune.paderno-dugnano.mi.it Processo trasversale a tutti i settori Assessorato

Dettagli

ASCOM CONFCOMMERCIO IMPRESE PER L'ITALIA FERRARA E PROVINCIA. Regolamento. Composizione ed elezione della Giunta di ASCOM Confcommercio Ferrara

ASCOM CONFCOMMERCIO IMPRESE PER L'ITALIA FERRARA E PROVINCIA. Regolamento. Composizione ed elezione della Giunta di ASCOM Confcommercio Ferrara ASCOM CONFCOMMERCIO IMPRESE PER L'ITALIA FERRARA E PROVINCIA Regolamento Composizione ed elezione della Giunta di ASCOM Confcommercio Ferrara Approvato mediante delibera commissariale [adottata coi poteri

Dettagli

ASSEMBLEA PERIFERICA

ASSEMBLEA PERIFERICA Settore Organizzazione Periferica ASSEMBLEA PERIFERICA C.R. C.T. DI ORDINARIA STRAORDINARIA ELETTIVA VERBALE COMMISSIONE VERIFICA POTERI 1) DATI ASSEMBLEA SEDE ASSEMBLEA DATA DI CELEBRAZIONE ORA 1^ CONVOCAZIONE

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Progetto per lo sviluppo della riforma istituzionale. LE COMUNITA Elezioni 2015

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Progetto per lo sviluppo della riforma istituzionale. LE COMUNITA Elezioni 2015 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Progetto per lo sviluppo della riforma istituzionale LE COMUNITA Elezioni 2015 1 LA REVISIONE DELLA LEGGE DI RIFORMA ISTITUZIONALE La riforma della legge provinciale n. 3 del

Dettagli

STATUTO PROVINCIALE. Approvato dall Assemblea Provinciale UNPLI PESCARA del 16 marzo 2005 Pagina 1

STATUTO PROVINCIALE. Approvato dall Assemblea Provinciale UNPLI PESCARA del 16 marzo 2005 Pagina 1 STATUTO PROVINCIALE Art. 1 Costituzione e denominazione 1. Il Comitato Provinciale UNPLI di Pescara, costituita con scrittura privata il 14 marzo 2000 e registrata presso l Agenzia delle Entrate, Ufficio

Dettagli

Burc n. 80 del 23 Novembre 2015 REGIONE CALABRIA. (Legge Regionale n. 14 dell 11 agosto 2014)

Burc n. 80 del 23 Novembre 2015 REGIONE CALABRIA. (Legge Regionale n. 14 dell 11 agosto 2014) Regione Calabria DIPARTIMENTO AMBIENTE E TERRITORIO Allegato B REGIONE CALABRIA (Legge Regionale n. 14 dell 11 agosto 2014) ESERCIZIO ASSOCIATO DELLE FUNZIONI DI ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO RIFIUTI DA

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO. Commissione Raggruppamento Donne Ingegneri

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO. Commissione Raggruppamento Donne Ingegneri ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI SALERNO Commissione Raggruppamento Donne Ingegneri REGOLAMENTO COMMISSIONE RAGGRUPPAMENTO DONNE INGEGNERI TITOLO PRIMO COSTITUZIONE E SCOPI Art. 1 Costituzione

Dettagli

Fondo Pensione PREVILABOR Via Milazzo, 17/G BOLOGNA

Fondo Pensione PREVILABOR Via Milazzo, 17/G BOLOGNA Fondo Pensione PREVILABOR Via Milazzo, 17/G - 40121 BOLOGNA Iscrizione all Albo dei Fondi Pensione N 1092 3 maggio 2000 Tel. 051 242009 - Fax 051 4214183 - E-Mail previlabor@previlabor.it REGOLAMENTO PER

Dettagli

Unione Rugby Capitolina a.s.d. Approvato nell assemblea del [REGOLAMENTO ELETTORALE DELLA UNIONE RUGBY CAPITOLINA A.S.D.

Unione Rugby Capitolina a.s.d. Approvato nell assemblea del [REGOLAMENTO ELETTORALE DELLA UNIONE RUGBY CAPITOLINA A.S.D. 2013 Unione Rugby Capitolina a.s.d. Approvato nell assemblea del 5..11.2013 [REGOLAMENTO ELETTORALE DELLA UNIONE RUGBY CAPITOLINA A.S.D.] 1. Premessa Il presente documento è considerato regolamento interno

Dettagli