gourmet Il riso è poesia Gabriele Ferron Bimestrale di soluzioni immobiliari, arte, cultura, sport e tempo libero NOVEMBRE - DICEMBRE 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "gourmet Il riso è poesia Gabriele Ferron Bimestrale di soluzioni immobiliari, arte, cultura, sport e tempo libero NOVEMBRE - DICEMBRE 2011"

Transcript

1 Editore Casa e... Srl Piazzale Cadorna n Verona - anno II n. 8/9 novembre-dicembre Distribuzione gratuita Bimestrale di soluzioni immobiliari, arte, cultura, sport e tempo libero NOVEMBRE - DICEMBRE 2011 Gabriele Ferron gourmet Il riso è poesia

2

3 indice in questo numero Casa e Editoriale Qualità nel piatto, gusto dell abitare pag. 5 Bimestrale di soluzioni immobiliari, arte, cultura, sport e tempo libero, anno II n. 8/9 - novembre-dicembre 2011 Registrazione Tribunale di Verona n del 27 agosto 2010 Editore Casa e... Srl Piazzale Cadorna n Verona Direttore Responsabile Camilla Madinelli Redazione e Amministrazione Casa e... Srl Piazzale Cadorna n Verona Progetto grafico e impaginazione Gisella Bassi Stampa Verona Grafica Srl Via Bionde, Verona Hanno collaborato Alessandro Carta, Guido Lodigiani, Paolo Padovani, Michela Peripoli, Michela Rossetto Fotografie Renzo Udali, Mariarosa Gonzi In copertina Gabriele Ferron fotografato da Renzo Udali Chiuso in redazione il 16/11/2011 Finito di stampare nel mese di novembre Tutti i diritti riservati. Testi e fotografie contenuti in questo numero non possono essere riprodotti, anche parzialmente senza l autorizzazione scritta dell Editore. Casa e per la tua pubblicità su tel L intervista Gabriele Ferron la mia cucina è una danza pag. 6 Libri in primo piano Maria Cristina Rizzardi tra vino e botanica pag. 10 Il personaggio Giorgio Gioco senti come gioco ai fornelli pag. 12 Parola di Carta a cura di Alessandro Carta il mattone e la crisi economica pag. 14 Iniziative la crisi? e noi pensiamo positivo pag. 18 Approfondimenti tiene la fiducia nel mattone pag. 22 A ziende il mio regno è la cucina pag. 16 Eventi l eleganza addosso, ogni giorno e per ogni occasione pag. 24 il meglio delle proposte immobiliari 2011 palazzo delle poste, a casa dentro la storia pag. 28 un palazzo antico e la sua città pag. 34 Qualcosa di nuovo in borgo trento pag. 40 case di moda, la moda nelle case pag. 45 il colle da cui ammirare l antica verona pag. 51 in centro a due passi da venezia pag. 55 residence savoia, una perla abitativa nella regina delle dolomiti pag. 58 3

4

5 editori ALe Qualità nel piatto, gusto dell abitare Risotto all isolana. Brasato all Amarone con polenta. Un bicchiere di Valpolicella e, per finire in bellezza, un dolcetto sempre a base di riso, che è più leggero, accompagnato da un Recioto rosso rubino. È un menu da leccarsi i baffi quello che esce prepotente e profumato dalle pagine di Casa e, in questo numero dedicato all enogastronomia veronese in vista delle festività natalizie. Un numero doppio, che vuole essere ancora più gustoso. Basta sfogliare le rubriche e comporre il puzzle dei personaggi che abbiamo intervistato e incontrato per voi, un fenomenale trio (trinità ci pare davvero troppo anche se siamo dei buongustai) che ha tutte le carte in regola per farci sentire davvero coccolati e speciali mentre sediamo a tavola. Stiamo parlando dell ambasciatore del riso nel mondo Gabriele Ferron, un cuoco che è anche poeta, giullare di corte e imprenditore; del re degli chef scaligeri, Giorgio Gioco, campione di gusto e veronesità, che ha sulle spalle decenni di onorata carriera ai fornelli; della imprenditrice vitivinicola Maria Cristina Rizzardi, custode con i figli delle tradizioni vitivinicole che si tramandano dalla Valpolicella al Lago di Garda, da secoli, tra vigne e giardini storici, barchesse e ville. Cosa volevate di più? Di ognuno abbiamo cercato di svelarvi, come nostra abitudine, un lato nascosto, un aspetto originale. Fino a scoprire che gli esordi di Ferron in cucina, a casa dei nonni, da ragazzino, non sono stati dei migliori; che Gioco sapeva incantare Ernest Hemingway, il quale in fatto di cibo e vino aveva le idee assai chiare (forse anche di più che in fatto di donne e letteratura, il che è tutto dire); che la contessa Rizzardi si divide tra libri di botanica e concorsi di scultura per promuovere l utilizzo della pietra naturale e sostenere il talento dei giovani artisti italiani. A prevalere, sempre e in ogni caso, è la qualità. Quella degli ingredienti di prim ordine a base dei piatti made in Italy. Quella del vino che parte dal chicco d uva e dalla vigna per arrivare in cantina. Quella di una tradizione culinaria che è anche cultura, storia, radici, successo. La stessa qualità italiana che sta alla base degli immobili che vi presentiamo su Casa e : stavolta abbiamo raggruppato per voi il meglio del meglio che è ora sul mercato a Verona. Ma ci sono anche formazione, marketing e modello impresa su cui battiamo il chiodo, in questo numero. Merito di un corso nato in collaborazione con il CUOA e L immobiliare.com. Un modo per guardare avanti anche in tempi duri, inutile negarlo, come questi. Un modo per riaffermare le necessità di cambiamento del settore, ma anche le sue caratteristiche di forza e sostanza. Un modo per stare insieme a voi. Buona lettura e attenzione alla linea! 5

6 Casa e... Gabriele Ferron La mia cucina è una danza di Camilla Madinelli 6 È nato a Verona, ma è un figlio della terra isolana. Fino all osso. La campagna immersa nelle risaie ha imparato ad amarla fin da bambino, Gabriele Ferron, grande maestro del Vialone nano, l ambasciatore del riso nel mondo. e oggi, a 60 anni, l entusiasmo e l amore per la pianura e la pila di famiglia sono gli stessi. curioso, appassionato e tenace, con divisa e cappello da chef Ferron inventa nuovi sapori, impara dalla terra e dalle stagioni, insegna ai giovani che vogliono fare della cucina il loro mestiere. Ai fornelli non si limita a preparare risotti, ma snocciola pensieri profondi, rincorre sogni. È un po poeta e un po filosofo, convinto che cucinare senza passione sia un supplizio. «il riso è

7 L intervi STA vita, poesia, libertà». e ancora: «Lavorare in campagna, a stretto contatto della natura, ti rende libero e più felice». Gabriele Ferron viaggia moltissimo. Almeno sei mesi l anno li passa lontano dalle sue risaie e dalla sua Pila Vecia, l antica riseria di famiglia immersa nella campagna di isola della Scala. «così poi ho sempre voglia di tornare.» Un regno di tranquillità e profumi. Verde, tanto verde tutt intorno. Tanta acqua e tantissimi animali. caprette, maiali, pesci sono parte di un parco e di una fattoria didattica per bambini e adulti che mostra con orgoglio e di cui va fiero. Mai pensato a diventare vegetariano? il buon dio ha detto all uomo: Vai e cibati. intendeva tutto. Ne è convinto? non ha fatto distinzioni. Ma non dobbiamo dimenticarci che gli animali vanno rispettati. Lei come li rispetta? Fanno una vita da gran signori: mangiano sano, hanno spazio. Per i maiali ho fatto anche costruire un percorso della salute. Lo usano? A dire il vero, sono sempre piuttosto pigri. Tre sostantivi per descrivere Gabriele Ferron cuoco. Passione, emozioni, intuito. Servono tutti e tre per bilanciare i vari sapori alla base di un piatto eccellente. E da commensale, come si descrive? Onnivoro. Amo la tipicità, i sapori antichi, le cose genuine. Assaggio tutti i piatti territoriali, in qualunque parte del mondo. Anche se, a volte, certi cibi che non appartengono alla nostra cultura mi lasciano perplesso. Ad esempio? cavallette fritte, serpenti. Li ha provati? Superato l imbarazzo iniziale, sì. Non dice di no a nessun cibo? A nessuno. Tutte le volte che sono negli Stati Uniti mangio uno di quei paninazzi da cui schizza fuori di tutto. non li digerisco, ma per fortuna che ci sono. Perché? Quando torno a casa, apprezzo ancora di più la nostra cucina mediterranea. Sushi e cucina che arriva dall Oriente: cosa salva e cosa butta? Tengo tutto. Trovo eccellente la cucina giapponese del crudo e il sushi. Butterei altro. Cioè? La cucina francese, tutta sughi e salsine, non fa per me. e nemmeno la nouvelle cuisine. L ingrediente preferito da cucinare? il riso, senza dubbio. Più giro il mondo e più capisco che è unico, come cereale. Assai versatile, si sposa con tutto. Qualche esempio? La pasticceria a base di riso è magnifica. Ma riescono bene anche creme e vellutate. Per non parlare della polenta di riso con la selvaggina, il baccalà o una fettina di gorgonzola. L ingrediente preferito da mangiare? Amo i primi piatti e adoro le ministre di verdura, purché non siano troppo elaborate. Quello che non deve mancare a ogni piatto? Un buon bicchiere di vino. dice il vero quel proverbio veronese secondo cui il riso nasce dall acqua e muore nel vino. Un vino in particolare? Vanno bene tutti purché di qualità, dipende dal condimento. da evitare invece acqua o birra per accompagnare il risotto. Per carità. Che cosa serve per la cena perfetta? Al primo posto, ingredienti freschissimi. il cuoco deve sceglierli personalmente e fare la spesa deve essere un piacere. Ma anche l ispirazione è fondamentale. In che senso? in ogni piatto ci deve essere l anima. 7

8 Casa e... 8 Lei da dove trae ispirazione? dal vento, da una cascata d acqua, dalla fiamma nel camino. Sono cose che mi emozionano. L effetto è assicurato. Fare il cuoco è come fare? L attore. devi essere sempre piacevole e sorridente, trasmettere serenità e non far pesare i tuoi problemi. nemmeno ai collaboratori più stretti, altrimenti il risultato è scadente. La ricetta del cuore? non ce n è una in particolare. Sono legato alla terra e alla stagionalità. in primavera mi piace cucinare il risotto alle erbe selvatiche, con luppolo e sambuco. in inverno la minestra di fagioli con riso integrale. Il re dei risotti? il re è quello all isolana. Anche se il vero e originale risotto di isola è quello alla pilota, secondo un antica ricetta del Settecento che ho riscoperto. Al volo la ricetta per i nostri lettori. Pochi consigli: battuto di lardo, rosmarino, burro per un profumo avvolgente; una spolveratina di cannella e un paiolo di rame. Va scodellato sull asse della polenta e tagliato a fette. Le pentole sono importanti? Fondamentali. io mi sento come un giocoliere, un trapezista: come potrei volteggiare senza palloni, senza anelli? Il microonde? A molti ha cambiato la vita, in cucina. Si può usare, non lo escludo a priori. Ma è un altra storia. Perché? dove la mettiamo, col microonde, la sensibilità che passa dalla manualità? La cucina ha bisogno di prove. È come guidare una motocicletta in pista oppure al videogioco. Le sembra la stessa cosa? Decisamente no. La moto in pista bisogna saperla guidare, però. certamente. infatti fare il cuoco è un mestiere molto serio in cui serve tanta, tanta preparazione e pratica. e senza fretta. Le scuole alberghiere ne tengono conto? non molto, purtroppo. Vengono tolte ore ai fornelli e l apprendistato in italia non c è più. Un disastro. All estero ci sono scuole straordinarie, con ristoranti interni che aprono anche al pubblico. così gli studenti più meritevoli si mettono alla prova e apprendono sul campo, a tu per tu con i clienti. Il piatto più difficile? i dolci a base di riso richiedono molta attenzione, non puoi sbagliare.

9 Il primo ricordo da bambino legato al cibo? A casa dei nonni materni. Un giorno ero affamato e loro non c erano, così presi alcune uova nel pollaio e le misi nel tegamino col burro per farmi la frittata. Ho acceso la fiamma e messo il coperchio. E? Sentii uno strano scoppiettio, poi una fumata e vampata. Mi salvarono le grida del nonno, che gettò acqua sul fuoco. Fu il mio primo esperimento culinario. Non andò tanto bene, per essere l inizio di un cuoco. Ha vinto la mia caparbietà. Quindi c è speranza per tutti? Bisogna provare e riprovare. Poi, come dicevo, è questione di passione. cucinare può essere tremendo senza passione. Punti di forza della cucina italiana? Gli ingredienti di primordine. L italia mette a disposizione una vastità di prodotti buoni. Debolezze? Purtroppo abbiamo messo a riposo i nonni e i giovani pensano di sapere tutto o di poterlo imparare dai libri. Ma non è così. Com è? il riso che canta nella pentola non lo impari sui libri. Lo acquisisci col tempo. Lei cosa insegna ai ragazzi che frequentano la scuola di cucina da lei diretta a Isola Della Scala? Spiego loro che le tradizioni sono importanti, che devono capire da dove vengono i prodotti e conoscere le realtà produttive. Per questo usciamo molto nel territorio, fuori dalle mura della scuola. E i ragazzi? Sono attenti e motivati. Descriva il rapporto con la sua casa. È il luogo in cui mi rifugio e invito gli amici. deve essere accogliente e trasmettere calore anche tramite arredamento, colori e materiali. Quali predilige? il legno, per esempio. Adoro camminare scalzo in casa e sentire il calore del pavimento. niente angoli o spigoli, inoltre: ogni stanza deve essere morbida. Qual è la casa dei suoi sogni? La casa sull albero. Ho sempre amato librarmi nell aria e guardare il mondo dall alto. invidio il volo degli uccelli. Sogna un nido. esatto. Ma non è mica solo un sogno, sa? Avevo cominciato a costruirmene uno, qui, nel parco della Pila Vecia. Ho dovuto interrompere i lavori, ma presto credo che li riprenderò. A cosa non saprebbe rinunciare tra le mura domestiche? Scontato: alla cucina, ai mestoli di legno, ai coltelli, all acqua. Ma così non le sembra di lavorare sempre? Amo il mio lavoro. non mi pesa. Il mobile o l oggetto domestico da cui non vorrebbe mai staccarsi? non posso dire di no a una calda coperta d inverno e a un fresco lenzuolo d estate. Hobbies e tempo libero? non so cosa significhi tempo libero. Vede? Lei lavora sempre. non so nemmeno cosa vuol dire lavoro. La cucina è la mia passione. e la passione non è mai né un sacrificio né qualcosa da cui liberarsi. Il suo miglior pregio? non saprei. Forse la sensibilità e il trovare emozioni in ogni persona o cosa. Il suo peggior difetto? Mi arrabbio quando qualcuno, dopo i primi avvertimenti, continua a fare qualcosa male o con fastidio. Se non c è sintonia, non ci sto. Meglio un uomo o una donna, ai fornelli? È questione di tempo e impegno, non di merito. Quindi? i grandi chef sono stati tutti uomini e le donne sono rare. È un dato di fatto. Ma qualcosa sta cambiando. Ha un motto, una massima che le piace seguire o ricordare? il nonno stringeva in pugno una manciata di chicchi di riso e mi diceva: Senti, bocia. È tutto in quel contatto, il segreto. 9

10 Casa e... LiBRi in PRi MO PiAnO Maria Cristina Rizzardi Tra vino e botanica per la terra, ha detto lei tante volte, è la gioia della sua vita. Ma insieme alla passione per i prodotti della terra, dal vino all olio, L amore c è anche l amore per la botanica, la scultura e i libri. Maria cristina Rizzardi è alla guida dell azienda agricola Guerrieri Rizzardi, con vigneti, orti, giardini e proprietà a Bardolino, in Valpolicella, in Valdadige e a Soave. nominata l anno scorso cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Giorgio napolitano per i meriti nell imprenditoria vitivinicola, è la prima donna veronese insignita del titolo. dal 2003 è consigliere dell Associazione dimore Storiche italiane per la sezione veneta e dal 2010 è mecenate in campo artistico con il concorso di Scultura Antonio canova. volutamente momenti per la lettura, rubati talvolta agli impegni della quotidianità. Un libro da non perdere? Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Quale consiglia ai lettori di Casa e? Bragadin di Sergei Tseytlin. 10 Letture di gioventù? Salgari, Sciascia, Hemingway. di alcuni libri non ricordo i titoli, molti erano stranieri. il ricordo più nitido è legato a un piccolo libro che illustrava fiori di campo. era un regalo di mia madre, che aveva già intuito il mio interesse per la botanica. Autori preferiti? Sciascia, Verga, Buzzati, Brecht, durrell, Hesse. Per i thriller, Ken Follett. Il libro ideale? deve arricchire chi lo legge. nel mio settore trovo ideale Wine di Hugh Johnson. Ma colleziono volumi sui giardini storici: il più bello è Visions of Paradise di Marina Schinz. Se fosse un personaggio della letteratura, chi vorrebbe essere? Mi piacerebbe scrivere di momenti dell esistenza, di persone da ricordare. il romanzo della vita, in poche parole. Dove legge? dappertutto, quando trovo un po di quiete. Ricerco SCHEDA LIBRO Titolo: Bragadin Autore: Sergei Tseytlin Editore: Marcianum press (2011) Prezzo: 26 euro Pagine: 718 È un appassionante romanzo storico l ultima fatica letteraria dello scrittore russo Sergei Tseytlin. narra la storia di Marcantonio Bragadin, capitano Generale di Famagosta, ricco porto sulla costa orientale dell isola di cipro, per la Repubblica di Venezia. Bragadin la difese a costo della vita durante la guerra di cipro del 1571, ma Tseytlin va oltre i puri fatti storici e racconta ogni episodio dal punto di vista del protagonista e partendo dalla sua vita interiore. in primo piano, quindi, sullo sfondo della storia, ricordi, affetti, scelte e preoccupazioni di un militare e di un uomo del Sedicesimo secolo.

11 FURNITURES BUILDINGS EXTERIORS DECKING INTERIORS DESIGN OUTDOOR SAMAR, World of Wood è una realtà consolidata da oltre 100 anni, nel commercio all ingrosso di legnami masselli, pannelli in legno di ogni tipo e struttura, pavimenti in legno ed in laminato, decking in legno e wpc, coperture e strutture in legno, rivestimenti, facciate ventilate, arredo interior ed outdoor. SAMAR s.r.l Via Cogol Cerea Verona ITALY inquadra il QR Code con il tuo smartphone per accedere direttamente al nostro sito. Ph Fax

12 Casa e... Giorgio Gioco Senti come Gioco ai fornelli Il re degli chef veronesi. e non solo per questioni anagrafiche o di riverenza verso chi ha fatto conoscere la tradizionale culinaria scaligera a scrittori e giornalisti, attrici e cantanti, atleti e poeti. Giorgio Gioco, 87 anni, è ancora e sempre capace di sorprenderti: recita a memoria Berto Barbarani o Shakespeare a seconda dell occasione, snocciola ricette e segreti di buona tavola, ascolta molto e poi, quando meno te lo aspetti, ti anticipa con una battuta sagace o una pillola di saggezza. Mica per niente quest anno ha ricevuto il Pennino d oro del Luni del Poeta, ambito riconoscimento del concorso di poesia enrico Zorzi riservato a personaggi illustri della scena veronese. Per 12 la famiglia Zorzi e i giurati del premio, Gioco è per antonomasia un cuoco capace di abili performance artistiche e un gioioso interprete del mondo di Barbarani, nonché un poeta della cucina, un poliedrico artista, un sunto di veronesità, come si legge nella stringata ma efficace motivazione del premio. Gioco ama la compagnia e il conversare. il cibo prefe- rito? «Un piatto di cordialità e un bicchiere di amicizia» risponde. Poi ci pensa su: «Adoro la pasta e fasoi e la pearà. e poi il pane, cibo straordinario. Per non parlare del riso, cereale magnifico che si accosta con tutto». Sua moglie, la signora Jole, conferma che il marito non è mai stato goloso: «non è affatto difficile, di gusti. Mangia semplice, Giorgio, fin da giovane». e noi che pensavamo che i cuochi fossero tutti un po golosi. Sempre lì a cucinare e ad assaggiare i manicaretti con la scusa di far felici gli ospiti in sala. «da sempre i miei piatti li assaggio solo con il profumo» spiega Gioco. La cucina tradizionale, quella legata al territorio, è la sua preferita. La definisce materna, in grado di raccontarti il posto in cui ti trovi: canederli per l Alto Adige, ribollita per la Toscana, spaghetti con le sarde per la Sicilia. «La gente viaggia molto e i gusti cambiano» spiega «ma a Verona un piatto di tagliatelle in brodo con fegatini è sempre una cosa unica». chef uomini o chef donne? «La cucina è un arte femminile, ma è come per la moda: il cucito è prerogativa delle donne, ma poi nella sartoria avanzano gli uomini.

13 in ogni caso, oggi le donne stanno affiorando e credo che, in una cucina di molti cuochi, ci stia sempre bene una donna. La loro sensibilità è maggiore e nei piatti si sente. Vogliamo mettere poi la bellezza di una tovaglia pulita di bucato e un fiore in tavola per il benvenuto agli ospiti? in questo le donne sono maestre.» Su un aspetto non sente ragioni, Gioco: «La vera grandezza sta nella semplicità» afferma. Lo pensa anzitutto di se stesso: «Sono passato dalla prigionia» avverte «cosa vuole che sia il resto?». La semplicità la riconosce al volo, insieme a debolezze e qualità, anche in tutti i grandi personaggi che ha conosciuto ai 12 Apostoli, ristorante del centro storico che non è solo l attività di famiglia dai primi del novecento, laboratorio di gusti veronesi e scrigno di tradizioni, tra i più antichi e caratteristici locali di Verona oggi guidato dal figlio Antonio. È anche luogo d incontri culturali, d arte e scrittura. dal 1968 il premio 12 Apostoli è un riconoscimento assegnato a uno scrittore o giornalista che si è distinto nella pubblicazione di un libro ed è divenuto un appuntamento di spicco nel panorama della cultura cittadina, aggiungendo negli anni anche premi per musicisti, registi o artisti in genere. il primo a riceverlo fu nantes Salvalaggio, dalle mani di cesare Marchi, amico di Gioco. La tradizione continua. dopo Arrigo Levi, Aldo Grasso, Ferruccio de Bortoli, Giovanni Spadolini, Sergio Zavoli, Paolo Mieli o Giovanni Allevi, solo per citarne alcuni, quest anno il premio è andato al vicedirettore de La Stampa, Massimo Gramellini, e al regista ermanno Olmi per l arte cinematografica. Terzo premiato per l omaggio al passato, sezione inaugurata l anno scorso, è ernest Hemingway, di cui ricorrono quest anno i 50 anni dalla morte. Lo scrittore americano, innamorato del Veneto e di Verona, era un abituè del ristorante e delle sue storiche cantine sotterranee. ci andava solo per prendersi il vino, gran bevitore qual era, e la scelta cadeva sempre sul Valpolicella. «L Amarone era la sua medicina preferita» dichiara lo chef. Per Hemingway cucinò più volte un menu speciale: risotto all Amarone, una costata di un chilo, cotta al forno e coperta di cipolle tagliate sottili, una fetta di pandoro alla scaligera, con crema di zabaione. com era l autore di Addio alle armi? «Un omone che si esprimeva bene in italiano e con qualche parola pure in dialetto. incontrarlo fu ogni volta emozionante.» Ospite in ottobre di un incontro sulle passioni dello scrittore americano, organizzato a Villa della Torre Allegrini, a Fumane, Gioco ha raccontato episodi e aneddoti. «Gli regalai tre boccette d inchiostro e tre bottiglie di Amarone, le finì tutte insieme.» e ancora: «Una volta gli ho servito polenta e formaggio Monte veronese invecchiato di 12 mesi. Quindi gli ho recitato un ode sulla polenta di un autore veneziano. Alla fine mi ha chiesto: Ma è Shakespeare?». i L Pe RSOn AGGiO Giorgio Gioco con la moglie Jole in compagnia di Marilisa Allegrini, dell omonima cantina di Fumane, a Villa della Torre Allegrini Quello con Hemingway è solo uno dei tanti incontri con personaggi illustri, di cui conserva mille ricordi su piatti preferiti, caratteristiche e tic. «Quante cose si capiscono, di una persona, osservando il suo rapporto con il cibo: come lo trattano, come lo desiderano». indro Montanelli? «Mangiava pochissimo, non gli interessava granché. Stava a tavola per la conversazione.» Maria callas? «Una volta ebbe una piccola discussione con il marito, Meneghini. Ho visto che la cosa si metteva male e allora, per mettere serenità tra loro e tra gli ospiti, le dissi: Signora, io sono Romeo e lei Giulietta. Tempo qualche verso e la discussione era finita». Guai a toccarle il pane in tavola, comunque. «ne voleva sempre un pezzetto vicino, nel ricordo dei tempi in cui era povera.» dino Buzzati? «era un uomo di montagna, sempre in salita, buono. Si accontentava di tutto. Per un piatto di formaggio, olio e pane mi permise di dargli del tu.» Oggi non è raro incontrare Federica Pellegrini, campionessa di nuoto e al centro del gossip per i suoi amori, a cena ai 12 Apostoli : «Viene a ritemprarsi per le fatiche natatorie» scherza Gioco. negli anni Ottanta, invece, la campionessa olimpica del salto in alto Sara Simeoni lo scelse per il banchetto di nozze. «Una donna straordinaria, ma semplicissima. cosa le dicevo? La grandezza sta proprio nella semplicità.» 13

14 Casa e... a cura di Alessandro carta Il mattone e la crisi economica ConSIdeRazIonI SuL 2011 e prospettive del MeRCaTo IMMobILIaRe Da 10 anni libero professionista nel mondo del Real Estate, pur legato a uno dei principali brand del settore, è un tecnico: si occupa anche di intermediazione immobiliare ed è iscritto al Ruolo dei Periti e degli Esperti della Camera di Commercio di Verona. Scelto dalla redazione di Casa e... per la sua competenza riconosciuta nel settore immobiliare e per la chiarezza dei suoi interventi, peraltro già pubblicati su riviste e giornali del panorama immobiliare. John Maynard Keynes, nel 1931, rispose così al cancelliere dello scacchiere L economista Philip Snowden, che gli chiedeva una ricetta per uscire dalla depressione: L unica cosa da fare è una lista delle cose possibili, e provarle tutte. Se analizziamo questa frase, dopo quasi cento anni, ci accorgiamo della sua grande modernità. in un momento di crisi economica bisogna fare il punto della situazione senza perdere di vista gli obiettivi e senza avere paura di cercare nuove strade. La recessione continua a farsi sentire con conseguenze da non sottovalutare anche nel nostro settore. ciascuno di noi, nel proprio ambito di competenza, deve attuare piani di azione vincenti proiettandoli in un prossimo futuro, ponendo le basi per nuovi utili investimenti. È il caso di allenarsi a ripartire, di prepararsi sapientemente ad un nuovo slancio verso il nuovo che verrà. Ma come sarà il nostro domani? 14 Per maggiori approfondimenti: Il 2011 il periodo economico che stiamo attraversando certamente influisce su tutti i mercati, non solo quello azionario ed obbligazionario, maggiormente sotto i riflettori dei media giornalistici e televisivi, ma anche su quello immobiliare. Ma come è stato questo anno che volge verso il termine per chi deve acquistare o vendere un immobile? Si può

15 PAROLA di carta certamente dire che è stato meno drammatico rispetto alla Borsa. notoriamente il Mercato immobiliare è più stabile: non abbiamo assistito a crolli dei prezzi come è invece avvenuto in altri Paesi in area euro (si pensi alla Spagna), siamo di fronte ad un mercato ancora vivo. certo, non tutto va bene. i tempi di vendita si sono allungati, per vendere servono sconti maggiori, sicuramente è un ottimo momento per acquistare, soprattutto se si ha liquidità, dato che le Banche (vero problema della nostra economia insieme alla nostra Governance politica) non erogano mutui. Uno schiaffo alla crisi Fonti autorevoli e competenti (corriere economia) hanno approfondito i numeri del Mercato immobiliare arrivando ad affermare che chi oggi ha comprato (o sta per acquistare) un immobile, può dormire sonni tranquilli rispetto alla crisi: un immobile non può essere congelato come può succedere ai Btp, né può diventare carta straccia come sta succedendo con molte azioni di Società quotate in Borsa. ecco perché chi possiede la propria abitazione ha comunque fatto (o sta per fare) un buon affare, indipendentemente da quando l ha fatto o lo farà. Se vogliamo entrare per un attimo nel mondo dei numeri, capiremo ancora meglio perché. È stato analizzato un periodo di crisi (l ultima grande crisi economica prima dell attuale) che forse più assomiglia all attuale momento economico: il Al tempo la nostra moneta subì una drammatica svalutazione, i consumi erano in crisi, il Mercato immobiliare usciva da un vero e proprio boom, la Borsa era depressa e, per chi si ricorda, il Governo Amato fece una maxi manovra molto incisiva. Bene. chi ha acquistato casa in quel periodo (di crisi, come ora) ha fatto l affare della vita: i dati di corriere economia (nati da una comparazione degli andamenti di Mercato immobiliare-azionario e obbligazionario) dimostrano che chi ha comprato un immobile a Roma ha triplicato il proprio valore, mentre la media nazionale è del +168%. Serve altro per dimostrare che conviene sempre investire nel mattone? non produce lavoro e consumi, ma solo guadagni o perdite ) che è stato il vero problema, ci ha portati ad avere banche senza soldi che non finanziano più le imprese edili che cominciano ad essere, ed alcune sono già, in difficoltà, anche perché parallelamente a questo i consumi (e gli acquisti di immobili) sono diminuiti come numero, sempre perché le banche non erogano mutui. È facilmente intuibile che in italia non c è un problema mercato immobiliare, perché immobili in vendita ce ne sono, nuovi e usati, anche di elevata qualità, e c è anche un ottima quantità di richiesta che però non ha più l accesso al credito del quale godeva sino ad un paio d anni or sono. Per cui, non si deve pensare a crolli e tragedie nel mercato. Si deve prendere atto serenamente di un rallentamento dato da mancanza di liquidità, sapendo che chi può acquistare oggi fa sicuramente un affare perché lo fa a prezzi certamente buoni (ed acquisendo proprietà tendenzialmente a fortissima rivalutazione nel medio lungo periodo). chi vende deve farlo con perizia, con pazienza, probabilmente non aspettandosi tempi brevi e realizzi da capogiro. Prospettive per il 2012 da un lato quanto precedentemente scritto dovrebbe essere di per sé tranquillizzante, e certamente in parte lo è. certo ci sono anche seri elementi di preoccupazione. La crisi che investe il mondo finanziario non può non influire sulla filiera del Mercato immobiliare. Lo spostamento che c è stato negli ultimi vent anni dei profitti e dei capitali dall economia reale (reinvestimenti su consumi e lavoro) alla economia finanziaria (Borsa: che 15

16 Casa e... Aziende Il mio regno è la cucina 16 La cucina professionale è un meccanismo complesso in cui tutto deve funzionare secondo precisi parametri organizzativi. Ogni elemento che la compone deve avere la corretta misura, l idonea distanza, l adeguata potenza, la giusta forma. La progettazione riveste quindi un ruolo di fondamentale importanza. Va affidata a chi, come noi, è un professionista del settore precisa Andrea Seno, uno dei proprietari dell azienda di famiglia Seno&Seno, che fornisce attrezzature e complementi per la ristorazione. Conosciamo a fondo le problematiche del caso e tutte le soluzioni che offre il mercato. Non esiste infatti un pacchetto di predisposizioni standard che possa essere genericamente proposto, come per un abitazione, dallo stesso progettista dell immobile. Ad ogni cucina il suo stile, quindi, in base alle esigenze di chi, in quella cucina, deve lavorare, divertirsi, creare. In ogni caso, trascorrere molte ore al giorno. Sono numerose le variabili che condizionano il layout dell impianto cucina prosegue Andrea Seno come la tipologia del servizio, il numero di pasti, il menù, la collocazione sul territorio, problematiche architettoniche e strutturali, le diverse caratteristiche delle apparecchiature necessarie, il tipo di utenza a cui si rivolge, le aspettative e l esperienza dell utilizzatore. L esperienza di Seno&Seno è lunga ed è maturata negli anni, a fronte di molti progetti portati felicemente a termine con grande soddisfazione dei clienti. Nel nostro lavoro ci capita di trovare predisposizioni che sono state realizzate, per necessità di cantiere, in maniera sommaria, spesso inadeguate per l installazione delle apparecchiature scelte dal cliente. Ad esempio, una canna fumaria sottodimensionata sarà causa, una volta in uso, di spiacevoli problematiche, come disagio ambientale per gli operatori con temperature ed umidità eccessive nei locali, una fastidiosa rumorosità

17 INFORMAZIONE PUBBLICITARIA VERONA In questo contesto di continua e rapida evoluzione, sia tecnologica che sociale, si ha la necessità di ritrovare nuovi equilibri, aggrappandosi a poche ma solide certezze. per il mondo della ristorazione, Seno&Seno rappresenta una di queste. Sempre al passo con i tempi, costantemente aggiornata alle più moderne tecnologie pur affondando le proprie radici in un terreno fatto d esperienza e serietà. dai fratelli Seno. Ogni volta e per ogni caso si cala nel loro mondo, prende parte alle dinamiche di lavoro che vivono quotidianamente, cerca di capire necessità e problematiche che vorrebbero vedere risolte. Un ottica di ascolto e confronto ritenuto indispensabile per proporre apparecchiature e quindi soluzioni giuste. A noi piace pensare che la cucina sia un abito sartoriale, da cucire addosso al cliente conclude Andrea Seno. Deve essere comodo, versatile e adatto al lavoro che si vuole compiere. Ognuno avrà il suo, la taglia potrà essere diversa ma sarà senz altro confortevole per predisporre l animo al piacere del cucinare. causata dall alto regime dei ventilatori e la contaminazione della sala da pranzo con odori e fumi di cottura. Oltre tutto, dovendo far lavorare le unità ventilanti con alta prevalenza, si avrà un maggiore dispendio d energia con risultati purtroppo modesti. Per tutte queste ragioni è importante che committente e progettista stabiliscano un contatto con Seno&Seno il più presto possibile, al fine di stabilire da subito le caratteristiche dell impianto evidenziando gli obblighi strutturali e architettonici che potrebbero vincolare il progetto. Le predisposizioni impiantistiche saranno quindi da realizzarsi soltanto dopo la definizione del progetto continua Andrea Seno avendo chiarito con l utilizzatore tutte quelle variabili che possono caratterizzarne l allestimento e tenendo conto dei possibili sviluppi che potrebbe subire nel tempo. La ricerca del dialogo con i clienti è un aspetto fondamentale del modo di operare dell azienda guidata Chi lavora nella ristorazione da Seno&Seno trova esperti qualificati che seguono tutte le fasi di progettazione, installazione, manutenzione e rinnovamento della cucina. In questo modo è garantito un rapporto diretto e personale con chef e cuochi che potranno sentirsi in ogni momento serviti e riveriti. Da oltre trent anni, infatti, Seno&Seno si dedica ai settori della grande distribuzione, dell Horeca (hotel, restaurant, catering) e dell industria alimentare. La premessa vincente è l idea di poter essere un riferimento per il settore, mantenendo acceso il desiderio di realizzare con cura anche il più piccolo dettaglio. Dalla macelleria di quartiere al grande ipermercato, con un solo obiettivo: soddisfare le esigenze dei clienti. SENO&SENO SRL via L. Pasteur, 10 - Verona tel fax

18 Casa e... La crisi? e noi pensiamo posi Cuoa, L immobiliare.com e Casa e alleati competenze imprenditoriali e manageriali al 18 Il momento economico non è per niente rose e fiori. La crisi si fa sentire in tutti i settori e anche in quello immobiliare. Ma non durerà per sempre, a detta degli esperti. e come suggerisce anche il buonsenso è meglio approfittare del periodo di stasi per costruire basi nuove e solide da cui ripartire, più forti di prima, quando il vento della recessione sarà terminato. «Urge trasferire anche nel settore degli immobili un approccio più razionale, scientifico e vincente per il bene di tutta la filiera» spiega il direttore generale de L immobiliare.com, Jacopo Maria Grimaldi. La sua famiglia nel 1979 ha ideato il franchising immobiliare in italia e nel 2011 lancia il nuovo progetto di networking immobiliare, allineandosi ai tempi moderni e puntando tutto sulla formazione. con questo obiettivo ha stretto un alleanza con casa e, la società editrice della rivista, radicata nel mondo economico immobiliare, nell ambito del marketing

19 inizia tive tivo per trasferire segmento immobiliare e della consulenza a società e imprese per la commercializzazione immobiliare. insieme, fortemente convinti che è tempo di trasferire la formazione aziendale e manageriale nel mondo dell intermediazione immobiliare, hanno trovato un partner di prestigio nel cuoa, centro universitario di organizzazione aziendale, la prima business school del nordest, con sede ad Altavilla Vicentina, nella neoclassica Villa Valmarana Morosini. Un modello istituzionale unico che rappresenta i principali attori del mondo accademico, aziendale e istituzionale. Una garanzia di successo e solidità per affrontare lo scenario attuale e soprattutto arrivare preparati per quello futuro. Partirà nell elegante sede del cuoa, il 23 marzo 2012, il primo corso Marketing e commercializzazione delle operazioni immobiliari, rivolto a gestori di patrimoni immobiliari, architetti, ingegneri, consulenti e agenti immobiliari. Fino al 21 luglio 2012, in due fine settimana alternati al mese, si susseguono 4 moduli per 108 ore complessive di didattica alternate in lezioni in aula, discussioni di casi concreti, momenti interattivi di dibattito e confronto per mantenere l aderenza alla realtà e fornire tutti gli strumenti necessari alla messa in pratica del mestiere. «il macro obiettivo è trasferire agli operatori in campo immobiliare le conoscenze tipiche della gestione aziendale» spiega per il cuoa Michela Peripoli, Value Stream Leader Formazione su misura executive education. il suo compito è progettare e realizzare su misura programmi formativi in linea con le esigenze delle aziende, dall analisi dei mercati alle scelte strategiche. «L approccio è quello del marketing» prosegue Peripoli «per fornire strumenti a supporto della vendita, della comunicazione efficace e della pianificazione. il corso è pensato per professionisti, con contenuti subito spendibili nel lavoro di tutti i giorni». il percorso formativo prevede 24 ore di lezione su il mercato e le operazioni immobiliari, poi si passa a il piano di marketing e il piano di comunicazione in una operazione immobiliare (36 ore), a La vendita nelle operazioni immobiliari (24 ore), infine a elementi di Business Planning nelle operazioni immobiliari (24 ore). È stato presentato a fine settembre ad Altavilla Vicentina, nella sede del cuoa, durante l incontro Vendere, e meglio, in un mercato in crisi, a cui hanno partecipato il direttore generale della Fondazione cuoa, Giuseppe caldiera, per L immobiliare.com il direttore generale Jacopo Maria Grimaldi e il Founding Member Paolo Padovani, infine il direttore corporate del Gruppo immobiliare.it Guido Lodigiani. La volontà dei promotori del corso è portare qualcosa di nuovo e diverso nel settore immobiliare, partendo da chi costruisce per arrivare a chi deve vendere. «Anche e soprattutto con la crisi la qualità fa la differenza» afferma Grimaldi. «Trasformare e trasferire esperienza in un momento delicato è un impegno importante, che ha un contenuto di grande rilievo.» 19

20 Casa e... Lieto della collaborazione e soddisfatto per l ideazione del nuovo corso anche caldiera. «La nostra è una Business School che permette formazione di alto livello e qualità» dichiara «per formare la moderna classe manageriale e imprenditoriale. in una gamma di proposte abbiamo accolto questa perché oggi c è il problema di portare competenze adeguate anche al mondo immobiliare. Le sfide che ci aspettano sono forti e, in un mondo globalizzato, anche le sfide sono globali. il settore immobiliare è strettamente connesso all edile e in passato, in particolare in Veneto, è stato pilastro e motore dello sviluppo, nel bene e nel male. con questo corso allarghiamo le nostre competenze e ampliamo i nostri settori di conoscenza e intervento, per il bene dell economia e della ripresa che tutti attendiamo.» L obiettivo è molteplice, ma prevede anzitutto, come rileva Paolo Padovani, «dialogare con più frequenza con i costruttori e progettisti perché le operazioni immobiliari abbiano più successo. Servono persone formate e qualificate in ambito sia delle costruzioni che della vendita. in entrambi questi mondi serve oggi un passo in più; per vendere meglio serve molta professionalità e competenza, servono figure nuove, che abbiano un linguaggio non solo commerciale». La testimonianza di Padovani è quella di chi sta tutti i giorni in trincea, a contatto con ingranaggi che non funzionano più come una volta, problemi e difficoltà VillA VA lmarana morosini 20 il cuore organizzativo e formativo del cuoa - centro universitario di organizzazione aziendale è questo maestoso edificio settecentesco ad Altavilla Vicentina, nelle immediate vicinanze di Vicenza. Progettata dall architetto Francesco Muttoni, cresciuto alla scuola del Palladio, è dotata di una struttura didattica idonea allo svolgimento di attività culturali, congressuali e formative. La Villa dispone di un Aula Magna per incontri e convegni, con capienza di 200 posti, aule master, numerose aule e salette per gruppi di lavoro, aule informatiche, biblioteca e la possibilità di navigare in internet nelle zone coperte dalla rete wifi. Adiacente al corpo centrale della Villa, il college Valmarana Morosini costituisce, come nei campus delle Università straniere, il completamento della vita di una moderna scuola di management. La Villa raccoglie, nella sua immagine, i valori della civiltà delle ville venete: un patrimonio di storia e di cultura, inserito nella natura, che grazie al cuoa diviene area di sviluppo imprenditoriale e manageriale.

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Catering fieristico e Banqueting per ogni evento di business L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Credo che un buon cibo, preparato con ingredienti di qualità e un equilibrato

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO Iniziamo il percorso ricordando agli alunni le motivazioni che hanno spinto gli uomini a creare sistemi di misurazione del tempo, come fatto già per l orologio. Facciamo

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli