TESTATA: CORRIERE DELLA SERA Upa, per la pubblicità segnali di crescita Auditel verso la borsa DATA: 2 LUGLIO 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TESTATA: CORRIERE DELLA SERA Upa, per la pubblicità segnali di crescita Auditel verso la borsa DATA: 2 LUGLIO 2015"

Transcript

1 TESTATA: CORRIERE DELLA SERA Upa, per la pubblicità segnali di crescita Auditel verso la borsa DATA: 2 LUGLIO 2015

2 TESTATA: IL SOLE 24 ORE Auditel in Borsa entro il 2016 DATA: 2 LUGLIO 2015

3

4 TESTATA: ITALIA OGGI La pubblicità torna a crescere DATA: 2 LUGLIO 2015

5 TESTATA: MF Scatta il piano ipo per l Auditel DATA: 2 LUGLIO 2015

6 TESTATA: QN La pubblicità ha spento la crisi E Auditel si accenderà i Borsa DATA: 2 LUGLIO 2015

7 TESTATA: LA STAMPA L Auditel in Borsa entro il 2016 DATA: 2 LUGLIO 2015

8 TESTATA: IL MESSAGGERO Upa porterà Auditel in Borsa nel 2016 DATA: 2 LUGLIO 2015

9 TESTATA: IL GIORNALE Pubblicità in ripresa (+2% E Auditel guarda alla Borsa DATA: 2 LUGLIO 2015

10 Advexpress.tv Sassoli (UPA): Auditel in Borsa entro il Nel 2015 mercato pubblicitario tra +1% e +2% https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=uhilf7anzgw Prepararsi allo stupore. Un titolo, quello dell'assemblea UPA di quest'anno, mai così azzeccato. A cominciare dalle notizia del progetto di quotazione in Borsa dell'auditel entro il 2016 annunciato stamattina dal presidente Lorenzo Sassoli de Bianchi ai giornalisti nella conferenza stampa antecedente l'assemblea Annuale del pomeriggio. La proposta di quotare Auditel in Borsa nel 2106 permetterà così, oltre che una maggiore trasparenza, la possibilità di raccogliere capitali per nuovi investimenti, avere maggiore visibilità ed esplorare nuovi territori di ricerca - ha commentato Sassoli -. E il risultato di un lungo processo di innovazione promosso da UPA che ha portato all ingresso di Sky e Discovery nel Consiglio di amministrazione della società, e alla posizione di maggioranza della componente del mercato nello stesso consiglio. Ora si tratta di fare un ulteriore passo verso la trasparenza e l indipendenza. Vogliamo fare di Auditel una casa di vetro, la prima public company nel sistema Audi al mondo e cercheremo la formula migliore per tutelare gli equilibri volti all indipendenza, studiando anche un meccanismo che imponga tetti nelle partecipazioni e nel voto. Nel frattempo Auditel sta realizzando un superpanel costituito da famiglie. L Italia è il primo paese al mondo a realizzare un tale progetto, con l obiettivo di rispondere alla estrema frammentazione degli ascolti televisivi, e al crescente bisogno di analisi molto dettagliate. A giugno 2016 il superpanel sarà integralmente operativo. La conferenza è stata anche occasione per fare il punto con la stampa sul mercato della comunicazione italiano che torna a crescere. A fine anno, come già anticipato dal presidente ad ADVexpress (leggi news), è prevista l attesa inversione con un segno più, e la previsione di UPA è che la crescita del 2015 si collocherà fra il +1% e il +2%. Una convinzione che permane, ha dichiarato Sassoli, nonostante lo scenario reso ancor più complicato dalle vicende greche, al netto delle quali mi sentirei di dire che si tratta di previsioni pessimiste. Certamente se la Grecia dovesse uscire dall'euro si verrebbe a creare una situazione imprevedibile con ricadute anche sulla nostra economia nel segno dell'incertezza e della paura, che rappresentano un freno ai consumi - ha aggiunto -. Più che il panico serve un atteggiamento 'panico' inteso nel significato greco di reazione cercando la soluzione. A trainare le lieve ripresa del mercato sono i settori Automotive, Finanza e Assicurazioni, Cura della persona, Alimentari, Grande Distribuzione, mentre le Tlc sono stabili ma tese alla negatività. Riguardo ai mezzi, la parte del leone resta alla tv con oltre il 50% degli investimenti e un segno +, così come per il Search, mentre il Display è stabile. In recupero la Stampa, ma ancora con segno -. Dinamismo per la radio con 38 mln di ascoltatori l'anno e un rinnovato interesse da parte degli investitori. Servirebbe una ricerca su questo mezzo, ma l'upa chiede una rilevazione passiva - dice Sassoli - e non intende aderire a proposte che implicano interviste telefoniche o strumenti da età della pietra. I tools per mettere a punto un'indagine passiva ci sono, e se ci fosse anche la disponibilità ad utilizzarli da parte dei broadcaster probabilmente Audiradio potrebbe rinascere in un giorno. Riguardo al Digitale Sassoli sottolinea: Non sappiamo quanta crescita sia dovuta a Google, Facebook o Youtube, possiamo solo suggerire delle stime. Ovviamente, il fatto che questi player over the top non forniscano i loro dati contribuisce a dare opacità al sistema, ma tocca alle istituzioni, italiane ed europee, dare a queste società direttive chiare in nome della trasparenza». Parlando dell'impatto della crisi, il presidente dell'upa ha posto l'accento sull'onda d'urto negativa generata sul livello qualitativo delle campagne italiane. La crisi ha diffuso paura e incertezza nelle aziende che hanno deciso di non voler rischiare con idee creative originali per ripiegare su campagne focalizzate sul prodotto, che difficilmente costruiscono una solida identità di marca, creando invece banalizzazione e uniformità. A Milano nell'ambiente pubblicitario si dice che quel che accade a Cannes avviene nel nostro Paese un anno dopo. Non è mai successo il contrario - aggiunge, e in questo la responsabilità è soprattutto delle aziende che in un mercato difficile hanno considerato la pubblicità più come un costo che come un investimento e dunque come la prima voce da tagliare, così come delle multinazionali che hanno spostato le risorse in mercati più profittevoli. E il risultato è quello che conosciamo In generale, la ripresa indicata oggi dall'upa, suggerisce Sassoli, deve essere letta soprattutto come un importante segnale di fiducia delle imprese e degli investitori, nonostante le tante opacità del mercato. Quali? La questione dei DN ad esempio. Non potendola affrontare nel nostro Paese per via legislativa, dice Sassoli, bisogna sensibilizzare le imprese nel definire con i centri media le modalità con cui trattare i diritti di negoziazione,

11 ovvero se acquisirli, pagando correttamente, di rimando, le agenzie, o lasciarli a queste ultime senza corrispondere loro una remunerazione, anche se, personalmente, ritengo questa via poco trasparente, perché credo che il lavoro vada sempre pagato. C'è poca chiarezza anche nei nuovi sistemi di acquisto della pubblicità, Programmatic in primis fa notare Sassoli: non siamo contrari a questa modalità, ma chiediamo più trasparenza. Il Programmatic si basa sui dati, ma ancora non è chiaro da quali si alimenti. Per ovviare a questo problema molte aziende si stanno attrezzando con una data management platform proprietaria che consente loro di controllare l'intero meccanismo. Inoltre, osserva Sassoli, non si riesce a verificare se la campagna venga pianificata insieme a quella di altri competitor e da quanto dicono le stesse concessionarie spesso gli spazi messi a disposizione sono quelli invenduti e quindi meno appetibili. Su tutte queste questioni l'upa chiede maggior trasparenza. E sulla decisione annunciata ieri da Mediaset di avviare la vendita di spazi televisivi in modalità programmatica e real time bidding tramite la piattaforma proprietaria Media Market Place (leggi news) Sassoli commenta: Niente in contrario purché le metriche utilizzate vengano condivise. Non è mancato, sollecitato dalla stampa, un commento del presidente sulle gare: Sono una pratica dannosa e una vera perdita di tempo. Chi la sceglie, deve coinvolgere due o tre strutture al massimo. Tra le novità annunciate oggi dal presidente dell'upa un nuovo progetto nell ambito delle sponsorizzazioni culturali: upaperlacultura.org, un portale, al via in autunno, in cui far confluire le proposte di sopraintendenze, musei, parchi archeologici, teatri. tra le quali le aziende potranno scegliere dove investire. Il patrimonio artistico italiano ha bisogno di una nuova figura, l attrattore di investimenti - ha spiegato il presidente dell UPA - il bonus fiscale varato dal governo va in questa direzione ed è il più vantaggioso d'europa. L'ArtBonus, prevede infatti la deducibilità del 65% delle donazioni devolute dalle aziende per il restauro di beni culturali pubblici, le biblioteche e gli archivi, gli investimenti dei teatri pubblici e delle fondazioni lirico sinfoniche. La cultura è il fertilizzante del Paese con i suoi teatri, l'arte, la lirica ed è già stata troppo sacrificata negli anni della crisi - dichiara Sassoli - e le aziende sono chiamate a un'assunzione di responsabilità in questa direzione. Dalle survey interne fra le associate emerge che c è propensione verso questi investimenti. E grazie al portale sarà più facile per le imprese scegliere quali progetti sponsorizzare". Sui temi della banda larga e della riforma Rai, sui quali nelle relazioni degli anni precedenti Upa aveva sempre lanciato sollecitazioni e proposte, quest anno Sassoli ha commentato sembra tutto fermo, siamo al palo. Se ne parla tanto ma poco si fa e mentre il Governo rimanda all'autunno qualsiasi tipo di azione, l Italia resta ferma al 91 posto per velocità di connessione, e il 30% della popolazione non è connessa. E' come se negli anni '50 fossimo stati senza autostrade. E la guida dell'upa riflette su come una rete efficiente potrebbe spingere lo sviluppo dell'e.commerce e garantire alla Pubblica Amministrazione un notevole risparmio dei costi. Chissà che non possa prendere corpo il progetto di ENEL, portare la fibra direttamente nelle abitazioni degli italiani sfruttando i propri cavi. Ricordiamo i punti salienti della proposta di riforma della televisione pubblica presentata dall'upa, ispirata al modello della BBC: una Rai pubblica conferita a una Fondazione in cui siano rappresentati tutti i settori socioeconomici e territoriali del Paese, una rete generalista senza pubblicità, sostenuta economicamente da un canone reso obbligatorio dal pagamento nella bolletta elettrica. Una formula che permetterebbe al Paese di continuare ad avere un servizio pubblico, alla RAI di recuperare efficienza e difendere le sue professionalità, ma rimasta per ora inascoltata, perché, dichiara sintetico Sassoli la politica non vuole staccarsi dalla Rai. Tracciando, infine, un bilancio dell'associazione che ad oggi conta circa 450 associate rappresentative di quasi il 90% degli investimenti pubblicitari del nostro mercato, il presidente e il dg Giovanna Maggioni hanno sottolineato la crescita della presenza delle medie imprese (circa una ventina all'anno le nuove iscritte) così come il loro orientamento a investire in comunicazione. EC

12 Assemblea UPA. Barilla, da azienda produttrice di pasta a portabandiera di un approccio sostenibile. In tempi difficili alla comunicazione non si rinuncia 1/7/2015 Questo il percorso raccontato alla platea dell'assemblea UPA da Guido Barilla, presidente dell'azienda che pur non rinunciado ai risultati di business, ha intrapreso convinta la via della sostenibilità ed ha scelto di diventare hub di ricerche e conoscenze sulle problematiche dell'alimentazione a livello mondiale attraverso la creazione, nel 2009, del Barilla Center for Food and Nutrition, progetto sul quale ha investito 20 mln di euro. Nel segno della responsabilità, valore più volte richiamato anche dall'upa come centrale per il mondo delle imprese e della comunicazione. Nel 2015 l'azienda punta a un risultato, in termini di fatturato, in linea con il 2014, con la convinzione che nonostante dei lievi segnali macroeconomici positivi nella parte finale del primo semestre, l'anno sia ancora molto difficile e l'italia resti 'soft'. Guido Barilla, presidente del gruppo alimentare di Parma, ospite all'assemblea UPA, intervistato da Andrea Cabrini ha raccontato il cambiamento messo in atto dall'azienda da principle player nella produzione di pasta a impresa impegnata per un mondo più sostenibile, attorno alla filosofia 'Good for you, good for the Planet e al valore della responsabilità, più volte richiamato anche dall'upa come centrale per il mondo delle imprese e della comunicazione. La mission, che non ha tuttavia distolto l'attenzione dagli obiettivi di business, si è concretizzata nella creazione, nel 2009, del Barilla Center for Food and Nutrition, un hub di conoscenze su tematiche globali riguardanti l alimentazione e la sua importanza per la salute, con un orientamento a promuovere soluzioni concrete e diverse nei vari Paesi. Partendo dalla consapevolezza che oggi nel mondo 800 mln di persone muoiono di fame e 2 mln sono in sovrappeso e soffrono di patologie legate all'obesità. Indice dell'impegno dell'azienda in questa direzione è l'investimento stanziato per questo progetto, 20 mln di euro. Una delle innovazioni introdotte dal Barilla CFN è la doppia piramide alimentare, che intende sensibilizzare le persone sul fatto che gli alimenti dei quali i nutrizionisti consigliano un consumo più frequente sono anche quelli che hanno un minor impatto ambiental, ovvero quelli da agricoltura come frutta, verdura e cereali.(guarda la grafica qui). L'approccio sostenibile e l'apertura alle questioni globali sull'alimentazione non sono andati a scapito dei risultati di fatturato, e nel 2015 l'azienda punta a un risultato in linea con il 2014, con la convinzione che nonostante dei lievi segnali macroeconomici positivi nella parte finale del primo semestre, l'anno sia ancora molto difficile e l'italia resti 'soft'. "Nei tempi duri si tira la cinghia'" dichiara Barilla, ma si tiene la dritta sugli investimenti in marketing e comunicazione. Quel che invece cambia è l'atteggiamento della marca, che si mette in ascolto dei consumatori. A riguardo, pur mantenendo un focus fondamenale dei budget sulla tv, così come su stampa e in radio per comunincare al grande pubblico i prodotti e il lancio delle novitl,l'azienda, spiega

13 Guido Barilla, si è gradualmente aperta al digitale a a tutti i suoi strumenti per creare relazione e dialogo con i propri utenti. EC

14 Franceschini: 'Pubblico e privato facciano sistema per promuovere la cultura. Rieduchiamo gli italiani a riconoscere la bellezza del Paese' 1/7/2015 L'art bonus, messo a disposizione dal Governo italiano, è il migliore incentivo fiscale in Europa per gli investimenti culturali. Da qui l'invito lanciato dal Ministro per i beni culturali in occasione dell'assemblea annuale Upa: Non dobbiamo pensare solo alla tutela del nostro patrimonio, ma anche alla valorizzazione dei talenti e dell'industria al lavoro per arricchirlo. Abbiamo bisogno che gli imprenditori credano nelle potenzialità della cultura. Il 65% di detrazione in tre anni per chi scommette sulla cultura: è l'art bonus messo a disposizione del Governo italiano, ovvero attualmente il migliore incentivo fiscale in Europa per gli investimenti culturali. A parlarne è stato Lorenzo Sassoli de Bianchi, presidente Upa, in occasione della tradizionale Assemblea annuale dell'associazione, tenutasi oggi, 1 luglio, a Milano, durante la quale è stato presentato anche Upaperlacultura.org, un portale in cui far confluire le proposte di sopraintendenze, musei, parchi archeologici, teatri, che possa fungere da attrattore di investimenti (guarda l'intervista). Ma sul palco è salito anche Dario Franceschini, Ministro per i beni culturali, che ha utilizzato il suo intervento per parlare del ruolo strategico che la cultura può rivestire nella crescita del nostro Paese. Il sistema italiano non ha saputo credere nella cultura come veicolo per accrescere lo sviluppo, come dimostra anche il fatto che dal 2000 al 2013 siano state dimezzate le risorse destinate al Ministero dedicato a questo tema - ha affermato Franceschini -. Ma non possiamo farci sfuggire le opportunità che ci offre l'era attuale: è finita la stagione in cui ogni Paese deve essere competitivo su tutto, oggi con la globalizzazione l'italia deve identificare il suo punto di forza e concentrare le energie su di esso. Due sono gli elementi su cui dobbiamo puntare per favorire la crescita economica: la tutela del patrimonio culturale e la valorizzazione dei talenti e dell'industria al lavoro perché esso possa continuare ad arricchirsi anche nella contemporaneità. Legato a doppio filo al tema della cultura vi è quello del turismo. Non è detto che gli stranieri vengano nel nostro Paese in primis per fruire dell'offerta culturale - ha sottolineato Franceschini -. Magari vi si recano per la moda o per il cibo e poi colgono l'occasione per immergersi nei luoghi simbolo della nostra cultura. Ebbene, noi eccelliamo in tutti questi settori e dobbiamo fare in modo che i viaggiatori possano vivere in Italia un'esperienza il più possibile piacevole. Un lavoro che deve essere fatto a due mani, da pubblico e privato, come ha tenuto a ribadire più volte il Ministro. E' indispensabile fare sistema per valorizzare le nostre peculiarità - ha affermato Franceschini -. Abbiamo destinato 300 milioni dei fondi europei al recupero del patrimonio culturale italiano e 114 alla promozione dell'industria della cultura, ma gli imprenditori devono fare la loro

15 parte, investendo in questo settore, dove l'esperienza manageriale non può che essere d'aiuto. D'altra parte, le potenzialità sono enormi: se da un lato, infatti, è vero che il turismo interno si è contratto, dall'altro bisogna tenere conto che quello internazionale è in aumento. Basti pensare che sono 100 milioni i cinesi che sono usciti almeno una volta dalla Cina, che tra 4 anni saranno 500 milioni e che l'italia si trova al primo posto tra le mete desiderate. Non è difficile intuire le potenzialità straordinarie per il nostro sistema economico. Eppure gli italiani, imprenditori ma non solo, sembrano non rendersene conto. Dobbiamo rieducare gli italiani a comprendere la bellezza in cui sono immersi, a partire dalle nuove generazioni, per le quali stiamo lanciando proprio a questo scopo delle iniziative ad hoc- ha dichiarato Franceschini -. E' assurdo che in un Paese come il nostro, ricchissimo dal punto di vista culturale, siano in calo la lettura e le presenze al cinema e a teatro. Dobbiamo smetterla di vedere soltanto ciò che funziona e riuscire a vedere il nostro Paese con gli occhi ammirati con cui lo guardano i viaggiatori alla loro prima visita, ha continuato il Ministro, concludendo con un appello agli operatori dell'advertising: Nelle campagne che realizzate mostrate le bellezze d'italia, alcuni scorci e luoghi sconosciuti. Una bella immagine in una campagna pubblicitaria vale più di mille parole in un convegno. Serena Piazzi

16 Reichlin: 'In corso una ripresa 'mediocre', in Cina e in India sta crescendo la nuova classe media globale' 1/7/2015 L'economista della London Business School, intervenuta all'assemblea annuale Upa, ha presentato una interessante relazione sulle caratteristiche distintive della ripresa economica mondiale e italiana. "Difficile fare previsioni di lungo periodo - ha dichiarato Rechlin -, quel che è certo è che il mondo sta invecchiando e che gli effetti dell'innovazione e delle nuove tecnologie sulla produttività non si sono ancora visti: due fenomeni che, considerando l'ammontare attuale del debito, non invitano all'ottimismo. Saranno ancora i mercati maturi a guidare la domanda e la 'migration' continuerà a essere il problema principale di questo secolo". "Gli economisti hanno una pessima reputazione e la sfera di cristallo spesso non funziona, perciò non prestate molta attenzione a quello che vi racconterò da questo palco". Lucrezia Reichlin (nella foto), economista della London Business School, ha scelto l'ironia in apertura del suo intervento all'assemblea annuale Upa, duranre il quale ha presentato una interessante relazione sulle caratteristiche distintive della ripresa economica mondiale e italiana. "Prima della grande crisi che ha investito l'economia mondiale nel 2008 c'erano una serie di fattori che alimentavano buone speranze negli addetti ai lavori e non: la globalizzazione, il progresso continuo della tecnologia, la deregulation - ha spiegato Reichlin -. Oggi il mondo, e i mercati finanziari in primis, sembrano essere tornati alla tranquillità di allora. Ma siamo sicuri che la recessione sia stata soltanto una parentesi?". "Secondo le previsioni del Fondo monetario, stiamo vivendo una crescita positiva ma mediocre - ha continuato l'economista -. Guardando ai consumi, si nota quest'anno una ripresa moderata, pari a circa il +1%, ma è molto difficile prevedere che cosa accadrà nel lungo periodo e in particolare quale sarà il tasso di crescita medio, anche perché c'è uno stock di debito molto elevato con cui fare i conti, sia in Europa che nei Paesi emergenti". C'è chi, come l'economista statunitense 'Larry' Summers, azzarda la definizione di 'grande stagnazione': la crisi, in estrema sintesi, non avrebbe fatto altro che accelerare il declino dei Paesi maturi. Declino dovuto principalmente a due differenti fenomeni: i trend demografici e l'assenza, almeno per il momento, di una correlazione diretta tra sviluppo delle nuove tecnologie e aumento della produttività. "Il mondo sta invecchiando, perché il declino della fertilità va di pari passo con il progresso - ha precisato Reichlin -. E siamo ancora all'inizio di questo fenomeno, basti pensare che nel 2050 il rapporto tra gli over 65 anni e le persone di età compresa tra 20 e 64 anni crescerà da 39 a 78. Certo, proprio il

17 fattore demografico ha determinato la crescita e il successo dei Paesi emergenti ma già in Cina e in Russia si sta registrando un rallentamento delle nascite e nel 2030/40 il fenomeno arriverà a toccare anche Brasile e India. Dunque il problema che si pone a questo punto è: chi pagherà il debito?". L'intervento dell'economista è stato anche l'occasione per una riflessione sulla distribuzione del reddito a livello mondiale. "Il reddito pro capite nei Paesi emergenti è ancora basso rispetto al nostro ed è quindi piuttosto ovvio che ci sia un elevato potenziale di crescita - ha affermato Reichlin -. Se gettiamo uno sguardo all'economia mondiale del 2050, dobbiamo immaginarci un mondo ancora dominato dagli Stati Uniti, al cui fianco però si troveranno Cina e India, Paesi dove in questo momento si sta sviluppando una classe media molto consistente". Proprio questa nuova classe media in futuro sarà la più dinamica sul fronte dei consumi, insieme naturalmente ai 'super ricchi', ovvero il 12% della popolazione negli Stati Uniti, il 3-6% in Regno Unito, Francia, Giappone e Germania, l'1% in Italia e l'1% nei Brics. "Il reddito medio continua a essere un fattore molto importante e, nonostante la maggior dinamicità della classe media globale, i mercati maturi avranno sempre un ruolo di primo piano dal punto di vista delle dimensioni della domanda - ha dichiarato Reichlin -. Non solo. Continueranno a essere meta del flusso migratorio da altre parti del mondo e in merito a questo mi sento di dire che la migration continuerà a essere il problema chiave del 21esimo secolo" Serena Piazzi

18 Fonte mediakey.tv 01 luglio 2015 Assemblea UPA 2015 La comunicazione torna a crescere Il mercato della comunicazione torna a crescere. A fine anno è prevista l attesa inversione con un segno più, e la previsione di UPA, ribadita dal presidente Sassoli de Bianchi, in apertura dell assemblea annuale, è che la crescita del 2015 si collocherà fra il +1% e il +2%. Con questa previsione Sassoli ha aperto la sua relazione davanti a una platea di oltre 900 persone, investitori, centri media, agenzie, giornalisti in un Teatro Strehler tutto esaurito. La seconda notizia nella relazione del Presidente è la proposta di quotazione in borsa dell Auditel entro il E il risultato di un lungo processo di innovazione ha detto Sassoli, promosso da UPA, e che ha portato all ingresso di Sky e Discovery nel Consiglio di amministrazione della società, e alla posizione di maggioranza della componente del mercato nello stesso consiglio. Ora per Auditel si tratta di fare un ulteriore passo verso la trasparenza e l indipendenza. Vogliamo fare di Auditel una casa di vetro, e cercheremo la formula migliore per tutelare gli equilibri volti all indipendenza. Nel frattempo Auditel sta realizzando un superpanel costituito da famiglie, l Italia è il primo paese al mondo a realizzare un tale progetto, con l obiettivo di rispondere alla estrema frammentazione degli ascolti televisivi, e al crescente bisogno di analisi molto dettagliate. A giugno 2016 il superpanel sarà integralmente operativo. Sassoli ha anche annunciato un nuovo progetto di UPA nell ambito delle sponsorizzazioni culturali: upaperlacultura.org. Il patrimonio artistico italiano ha bisogno di una nuova figura, l attrattore di investimenti ha

19 spiegato il presidente dell UPA, il bonus fiscale varato dal governo va in questa direzione. Upaperlacultura.org sarà un portale in cui far confluire le proposte di sopraintendenze, musei, parchi archeologici, teatri. Dalle survey interne fra le aziende emerge che c è propensione verso questi investimenti. Per i temi della banda larga e della riforma Rai, su cui nelle relazioni degli anni precedenti Upa aveva sempre lanciato sollecitazioni e proposte, quest anno Sassoli ha commentato sembra tutto fermo, siamo al palo. L Italia è ferma al 91 posto per velocità di connessione, e il 30% della popolazione non è connessa. Dopo la relazione del presidente Sassoli, è intervenuto Guido Barilla, Presidente di Barilla, intervistato da Andrea Cabrini di Class Cnbc, che ha sottolineato come l Italia ha il potenziale per farcela, ma le nostre imprese si devono adeguare per poter affrontare i cambiamenti sociali, economici e ambientali cui stiamo andando incontro. E l economista, della London Business School, Lucrezia Reichlin, che ha svolto una interessante relazione sulle caratteristiche distintive della ripresa economica mondiale e italiana. Ha chiuso l Assemblea il Ministro per i beni culturali Dario Franceschini, che ha esortato gli imprenditori a investire sulla cultura, utilizzando l opportunità dell art bonus, messo a disposizione dal governo, come il migliore incentivo fiscale in Europa per gli investimenti culturali. L Assemblea dell Upa ha avuto anche quest anno i caratteri della performance teatrale, con la scenografia e la regia dell evento a cura del Piccolo Teatro, la performance dell attrice Elena Ghiaurov, e degli artisti della scuola d arte contemporanea Vertigo di Torino.

20 Fonte finanza.com Assemblea UPA 2015: il mercato della comunicazione torna a crescere 1 luglio :47 Il 2015 per il mercato della comunicazione potrebbe rappresentare un anno di svolta. Dopo diversi anni di crisi, a fine anno il settore dovrebbe infatti tornare a crescere. Questa la previsione di UPA ribadita in apertura dell assemblea annuale dal presidente Sassoli de Bianchi. Secondo le stime dell Associazione la crescita del 2015 si dovrebbe collocare tra il +1% e il +2%. La seconda notizia nella relazione del Presidente è la proposta di quotazione in borsa dell Auditel entro il E il risultato di un lungo processo di innovazione ha detto Sassoli, promosso da UPA, e che ha portato all ingresso di Sky e Discovery nel Consiglio di amministrazione della società, e alla posizione di maggioranza della componente del mercato nello stesso consiglio. Ora per Auditel si tratta di fare un ulteriore passo verso la trasparenza e l indipendenza. Vogliamo fare di Auditel una casa di vetro, e cercheremo la formula migliore per tutelare gli equilibri volti all indipendenza. Nel frattempo Auditel sta realizzando un superpanel costituito da famiglie, l Italia è il primo paese al mondo a realizzare un tale progetto, con l obiettivo di rispondere alla estrema frammentazione degli ascolti televisivi, e al crescente bisogno di analisi molto dettagliate. A giugno 2016 il superpanel sarà integralmente operativo. Sassoli ha anche annunciato un nuovo progetto di UPA nell ambito delle sponsorizzazioni culturali: upaperlacultura.org. Il patrimonio artistico italiano ha bisogno di una nuova figura, l attrattore di investimenti ha spiegato il presidente dell UPA, il bonus fiscale varato dal governo va in questa direzione. Upaperlacultura.org sarà un portale in cui far confluire le proposte di sopraintendenze, musei, parchi archeologici, teatri. Dalle survey interne fra le aziende emerge che c è propensione verso questi investimenti. Per i temi della banda larga e della riforma Rai, su cui nelle relazioni degli anni precedenti Upa aveva sempre lanciato sollecitazioni e proposte, quest anno Sassoli ha commentato sembra tutto fermo, siamo al palo. L Italia è ferma al 91 posto per velocità di connessione, e il 30% della popolazione non è connessa. Dopo la relazione del presidente Sassoli, è intervenuto Guido Barilla, Presidente di Barilla, che ha sottolineato come l Italia ha il potenziale per farcela, ma le nostre imprese si devono adeguare per poter affrontare i cambiamenti sociali, economici e ambientali cui stiamo andando incontro. L economista, della London Business School, Lucrezia Reichlin, che ha svolto una interessante relazione sulle caratteristiche distintive della ripresa economica mondiale e italiana. Ha chiuso l Assemblea il Ministro per i beni culturali Dario Franceschini, che ha esortato gli imprenditori a investire sulla cultura, utilizzando l opportunità dell art bonus, messo a disposizione dal governo, come il migliore incentivo fiscale in Europa per gli investimenti culturali.

21 Fonte primaonline.it 01 luglio :35 Lodovico Passerin d Entreves e Andrea Imperiali nominati vicepresidenti dell Upa Il consiglio direttivo dell Upa al termine dell assemblea annuale dei soci, tenutasi nel pomeriggio al Teatro Strehler a Milano, oltre ad approvare l ingresso di nuovi soci, ha nominato i due vice presidenti, Lodovico Passerin d Entreves (Gruppo FCA) e Andrea Imperiali (Pirelli), e il comitato di presidenza, composto dal presidente Lorenzo Sassoli de Bianchi, dai due vice presidenti e da Cristina Scocchia, Michele Bauli, Giuseppe Lavazza, Vittorio Meloni e Valerio Di Natale. Sono stati nominati inoltre i presidenti delle commissioni: Valerio Di Natale per la Commissione Mezzi e Cinzia Gaeta per la Commissione giuridica. Tesoriere dell UPA è stata nominata Debora Paglieri

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook Nielsen Economic and Media Outlook Giugno 2011 I CONTENUTI DI QUESTA EDIZIONE Scenario macroeconomico Tendenze nel mondo dei media Andamento dell advertising in Italia e nel mondo I contenuti di questa

Dettagli

Sassoli de Bianchi (Upa): Il 2015 è l anno della svolta nel mercato pubblicitario. Prevediamo un aumento degli investimenti dell 1,5%

Sassoli de Bianchi (Upa): Il 2015 è l anno della svolta nel mercato pubblicitario. Prevediamo un aumento degli investimenti dell 1,5% Fonte primaonline.it 11 febbraio 2015 18:29 Sassoli de Bianchi (Upa): Il 2015 è l anno della svolta nel mercato pubblicitario. Prevediamo un aumento degli investimenti dell 1,5% E l anno della svolta:

Dettagli

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo. Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo. Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17 Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17 TESTATA: ITALIA OGGI Pubblicità, maggio su del 2,6% DATA: 10 LUGLIO 2015 Fonte primaonline.it 09 luglio 2015 18:15 Il presidente

Dettagli

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Milano, 30 Giugno 2010 Scaricato da www.largoconsumo.info Il mercato della comunicazione mondiale Le previsioni per

Dettagli

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29 Testata: LA REPUBBLICA Sassoli de Bianchi (Upa): La pubblicità e i consumi tornano a crescere nel 2015. Google paghi i diritti d autore PAG. 29 Testata: ITALIA OGGI Costa: ora il progetto per l editoria

Dettagli

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità paga l effetto Mondiali. Data: 31 LUGLIO 2015 PAG. 11

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità paga l effetto Mondiali. Data: 31 LUGLIO 2015 PAG. 11 Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità paga l effetto Mondiali Data: 31 LUGLIO 2015 PAG. 11 Testata: ITALIA OGGI Pubblicità, giugno giù del 10,2% Data: 31 LUGLIO 2015 PAG. 20 Testata: RADIOCOR - IL SOLE

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Associazione Nazionale Demolitori Italiani LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Parma, 26 novembre 2005 Trascrizione dell intervento dal titolo: IL MERCATO DELLE DEMOLIZIONI ANNI 2000: DAL RECUPERO ALLA

Dettagli

TESTATA: IL SOLE 24 ORE Effetto Expo sulla pubblicità DATA: 6 NOVEMBRE 2015

TESTATA: IL SOLE 24 ORE Effetto Expo sulla pubblicità DATA: 6 NOVEMBRE 2015 TESTATA: IL SOLE 24 ORE Effetto Expo sulla pubblicità DATA: 6 NOVEMBRE 2015 TESTATA: ITALIA OGGI Pubblicità, +1% nei nove mesi DATA: 6 NOVEMBRE 2015 finanza-mercati.ilsole24ore.com 5/11/2015 17:19 Pubblicita':

Dettagli

TESTATA: CORRIERE DELLA SERA Malgara lascia la guida dell Auditel. Dopo 32 anni DATA: 20 GENNAIO 2016

TESTATA: CORRIERE DELLA SERA Malgara lascia la guida dell Auditel. Dopo 32 anni DATA: 20 GENNAIO 2016 TESTATA: CORRIERE DELLA SERA Malgara lascia la guida dell Auditel. Dopo 32 anni DATA: 20 GENNAIO 2016 KLAUS DAVI & Co. Testata: Il Sole 24 Ore Data: 21 gennaio 2016 Pag. 20 TESTATA: ITALIA OGGI Auditel,

Dettagli

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Fonte primaonline.it 07 novembre 2013 12:19 Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Upa, Assocom e Unicom hanno sottoscritto un documento che

Dettagli

Nel mondo ci sono molte classifiche che

Nel mondo ci sono molte classifiche che L opinione pubblica viene spesso bombardata da una grande quantità di statistiche sui sistemi Paese che dicono tutto e il contrario di tutto. Come orientarsi in questo mare magnum? E come si colloca il

Dettagli

Italia: Imprese e Futuro Giugno 2010

Italia: Imprese e Futuro Giugno 2010 Giugno 2010 Premessa L obiettivo dell indagine è stato quello di registrare il sentire delle Aziende Italiane rispetto alla situazione economica attuale e soprattutto quali sono le aspettative per gli

Dettagli

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi

Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi Pure Performance Una direzione chiara per raggiungere i nostri obiettivi 2 Pure Performance La nostra Cultura Alfa Laval è un azienda focalizzata sul cliente e quindi sul prodotto con una forte cultura

Dettagli

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo)

Dott.ssa GIULIA CANDIANI. (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Dott.ssa GIULIA CANDIANI (Coordinatore Settore Sanità Associazione Altroconsumo) Innanzitutto due parole di presentazione: Altroconsumo è una associazione indipendente di consumatori, in cui io lavoro

Dettagli

1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO

1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO 1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO 1. Sesso maschile femminile 2. Età anni 14-17 18-25 26-35 36-60 più di 60 3. In quale settore/i svolgi prioritariamente la tua attività? Ricerca Pubblica

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

TESTATA: IL SOLE 24 ORE Stime. Sassoli de Bianchi: a fine anno tra +1% e +2% Pubblicità, investimenti stazionari nel 2015 DATA: 12 SETTEMBRE 2015

TESTATA: IL SOLE 24 ORE Stime. Sassoli de Bianchi: a fine anno tra +1% e +2% Pubblicità, investimenti stazionari nel 2015 DATA: 12 SETTEMBRE 2015 TESTATA: IL SOLE 24 ORE Stime. Sassoli de Bianchi: a fine anno tra +1% e +2% Pubblicità, investimenti stazionari nel 2015 DATA: 12 SETTEMBRE 2015 Fonte primaonline.it 11 settembre 2015 18:45 Il presidente

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

Per distinguersi in un mercato fortemente concentrato,

Per distinguersi in un mercato fortemente concentrato, DALLE TARIFFE ALLA CRESCITA UN ASSICURATORE GLOBALE CHE COPRE I BISOGNI DEL CLIENTE ANCHE IN AMBITI COME LA SALUTE, L ABITAZIONE, LA SICUREZZA PATRIMONIALE. TRA RIGORE TECNICO, RICHIESTA DI FLESSIBILITÀ

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni culturali e delle attività culturali. Noi Dottori Commercialisti

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC

DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC INCONTRO 31 GENNAIO 2012 TRA ASSTEL E SLC-CGIL, FISTEL-CISL E UILCOM-UIL SUL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO Sviluppo e

Dettagli

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Gentili ospiti Signore e Signori, Autorità e colleghi Costruttori, vi ringrazio della vostra presenza oggi alla

Dettagli

PARERE CRUI SULLO SCHEMA DEL DECRETO DI RIPARTO DEL FONDO DI FINANZIAMENTO ORDINARIO PER L ANNO 2015

PARERE CRUI SULLO SCHEMA DEL DECRETO DI RIPARTO DEL FONDO DI FINANZIAMENTO ORDINARIO PER L ANNO 2015 PARERE CRUI SULLO SCHEMA DEL DECRETO DI RIPARTO DEL FONDO DI FINANZIAMENTO ORDINARIO PER L ANNO 2015 L Assemblea della CRUI, riunitasi il giorno 7.5.2015, preso atto della nota MIUR del 6.5.2015, esprime,

Dettagli

REPUTATION FORUM ITALIA

REPUTATION FORUM ITALIA Reputation Institute Barilla REPUTATION FORUM ITALIA Parma, 11 settembre 2012 La Reputazione è il #1 Driver di Valore Per quale motivo la Reputazione è il primo driver di valore per un azienda? Quali sono

Dettagli

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA IN 11 PAESI DEL MONDO (ricerca di mercato condotta da GPF e ISPO) 15 dicembre 2005 Mezzogiorno d Italia 2004 1/18 SCOPO DELL INDAGINE Analizzare presso la Business Community

Dettagli

La Cassa Depositi e Prestiti viene da lontano ed il suo lungo percorso storico è caratterizzato da tre

La Cassa Depositi e Prestiti viene da lontano ed il suo lungo percorso storico è caratterizzato da tre (bozza non corretta) Accesso al credito: il ruolo di Cassa depositi e prestiti. Gli strumenti di sostegno alle PMI ed alle Pubbliche Amministrazioni" GIOVEDI' 14 GIUGNO 2012 FERMO (Sala dei Ritratti -

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

La ricchezza Private in Italia

La ricchezza Private in Italia La ricchezza Private in Italia Il contesto attuale, lo scenario futuro, le prossime sfide: una leva per la sostenibilità del sistema e la solidità del paese 14 giugno 2011 Indice 1. La ricchezza Private

Dettagli

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico.

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Per raggiungere i vostri obiettivi affidatevi a dei professionisti. UFFICI STAMPA PR WEB UFFICI STAMPA

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 2014

RASSEGNA STAMPA 2014 RASSEGNA STAMPA 2014 Indice: 10.01.2014 LegaCoop Fundraising strumento su misura per la cooperazione 3 06.02.2014 Tiscali Social Il fundraiser figura chiave del non profit e non solo 4 07.02.2014 Avvenire

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Fondo Monetario Internazionale e Italia

Fondo Monetario Internazionale e Italia Fondo Monetario Internazionale e Italia (analisi della Public Information Notice del 13/11/2003) Antonio Forte Tutti i diritti sono riservati INTRODUZIONE Nell ambito della funzione di sorveglianza svolta

Dettagli

INCONTRO ANNUALE CONSOB CON IL MERCATO FINANZIARIO MILANO, 9 MAGGIO 2011

INCONTRO ANNUALE CONSOB CON IL MERCATO FINANZIARIO MILANO, 9 MAGGIO 2011 INCONTRO ANNUALE CONSOB CON IL MERCATO FINANZIARIO MILANO, 9 MAGGIO 2011 RINGRAZIO IL PRESIDENTE VEGAS PER AVERMI INVITATO IN OCCASIONE DELLA SUA PRIMA RELAZIONE ANNUALE. IL FATTO CHE SIAMO QUI OGGI TESTIMONIA

Dettagli

IL MERCATO DELL ADVERTISING ONLINE SUPERA I 20 MILIARDI NONOSTANTE LA CRISI

IL MERCATO DELL ADVERTISING ONLINE SUPERA I 20 MILIARDI NONOSTANTE LA CRISI IL MERCATO DELL ADVERTISING ONLINE SUPERA I 20 MILIARDI NONOSTANTE LA CRISI 1 euro su 5 spesi per l advertising in Europa oggi è investito online Barcellona 31 maggio 2012: Nonostante le persistenti condizioni

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook GIUGNO 2012 Nielsen Economic and Media Outlook NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK BROCHURE Maggio 2012 GIUGNO 2012 Scenario macro economico Tendenze nel mondo media Andamento dell advertising in Italia

Dettagli

Le attività di comunicazione e diffusione dei risultati di progetto

Le attività di comunicazione e diffusione dei risultati di progetto Elena Giusta 1 Le attività di comunicazione e diffusione dei risultati di progetto La politica di comunicazione dell Unione Europea La comunicazione dei fondi strutturali Il piano di comunicazione di progetto

Dettagli

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento dell Ing. Gaetano Battistella Mi occupo di protezione dell ambiente e porterò una testimonianza in un campo parallelo, ma che ha sicuramente forti legami

Dettagli

Comunicare Domani. Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008. Milano, 26 giugno 2008

Comunicare Domani. Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008. Milano, 26 giugno 2008 Comunicare Domani Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2008 Milano, 26 giugno 2008 Il mercato della comunicazione in Italia Le previsioni per il 2008 e la vision di AssoComunicazione

Dettagli

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi La responsabilità sociale delle imprese nel contesto del processo di internazionalizzazione e globalizzazione dei mercati Novara, 28 novembre 2005 Intervento Cari amici, vorrei anzitutto ringraziare la

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report I DATI DELLA BANCA D ITALIA CONFERMANO LA SITUAZIONE DI CRITICITA PER IL COMPARTO DELLE COSTRUZIONI. ANCE SALERNO: EDILIZIA, CREDITO SEMPRE DIFFICILE Le sofferenze sui crediti totali

Dettagli

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6. Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori.

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6. Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori. Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6 Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori Contributo n 33 Tavolo 6 TURISMO Sessione Mattutina Verbale narrativo della

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

PROMOTORI & CONSULENTI

PROMOTORI & CONSULENTI art PROMOTORI & CONSULENTI FONDI&SICAV Dicembre 2010 Federico Sella di Banca patrimoni Sella &c.: «Trasparenti e prudenti» Reclutamento I soldi non sono tutto Concentrazione Un mondo sempre più di grandi

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentati i risultati dello studio di UniCredit, dedicato

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%).

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). Le evidenze

Dettagli

Export manager per il settore della nautica da diporto

Export manager per il settore della nautica da diporto PROGETTO COFINANZIATO DALL UNIONE EUROPEA Progetto formativo per Export manager per il settore della nautica da diporto FORMAZIONE SUPERIORE Progetto formativo per Export manager per il settore della nautica

Dettagli

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata

Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata Filippo BUBBICO Cercherò di essere breve. Ringrazio per l invito e plaudo all iniziativa, anche perché, credo, sia la prima promossa da un azienda nata in Basilicata che non si limita presentare il suo

Dettagli

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati Indagine su imprese e assicurazioni Report dei risultati ITA045 Maggio 2012 Management summary_1 BACKGROUND E OBIETTIVI Il Giornale delle Assicurazioni, in occasione del convegno Assicurazioni e Sistema

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

DOMANDA E DISTRIBUZIONE CENNI GENERALI 2010-2011

DOMANDA E DISTRIBUZIONE CENNI GENERALI 2010-2011 DOMANDA E DISTRIBUZIONE CENNI GENERALI 2010-2011 Osservatorio Commercio N IT 231513 I consumi alimentari e non alimentari In un contesto di perdurante perdita di potere d acquisto, si registra una contrazione

Dettagli

I4ER2014 IndagIne sugli InvestImentI delle Imprese IndustrIalI dell emilia-romagna

I4ER2014 IndagIne sugli InvestImentI delle Imprese IndustrIalI dell emilia-romagna I4ER2014 Indagine sugli investimenti delle industriali dell Emilia-Romagna L Indagine è stata realizzata dall Area Economia di Confindustria Emilia-Romagna, a cura di Annamaria Raimondi e Luca Rossi Un

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

La misurazione degli investimenti nel turismo

La misurazione degli investimenti nel turismo OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE Novembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione: ottobre 2013 Casi: 352 Periodo

Dettagli

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Le imprese comunicano e lo fanno utilizzando alcuni strumenti specifici. La comunicazione si distribuisce in maniera diversa tra imprese

Dettagli

I social network. Intanto sfatiamo subito un po di miti: La sola pubblicità sui social non porta a grandi risultati. Non esiste il miracolo

I social network. Intanto sfatiamo subito un po di miti: La sola pubblicità sui social non porta a grandi risultati. Non esiste il miracolo I social network Intanto sfatiamo subito un po di miti: La sola pubblicità sui social non porta a grandi risultati Non esiste il miracolo Si deve lavorare e lavorare duro per ottenere risultati Le informazioni

Dettagli

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane 2015

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane 2015 C E N S I S OUTLOOK ITALIA Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane 2015 Roma, settembre 2015 1. CLIMA DI FIDUCIA, PREVISIONI PER IL FUTURO Per la prima volta, dall inizio della crisi economica,

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti

10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi. Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti 10 Le Nuove Strategie Fondamentali per Crescere nel Mercato di oggi Report riservato a Manager, Imprenditori e Professionisti Nel 2013 hanno chiuso in Italia oltre 50.000 aziende, con un aumento di oltre

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 IN QUESTO NUMERO l Lettera del Presidente l Il nuovo Presidente del Fondo Giuseppe Pierro, eletto dai consiglieri durante la riunione del

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

INTERVENTO INTRODUTTIVO. di Emilio Tonini. Direttore Generale, Banca Monte dei Paschi di Siena

INTERVENTO INTRODUTTIVO. di Emilio Tonini. Direttore Generale, Banca Monte dei Paschi di Siena INTERVENTO INTRODUTTIVO di Emilio Tonini Direttore Generale, Banca Monte dei Paschi di Siena Buongiorno a tutti e un cordiale benvenuto a questa 4 edizione del forum internazionale Montepaschi Vita che,

Dettagli

Scenari petroliferi ed energetici

Scenari petroliferi ed energetici Confindustria Siracusa Scenari petroliferi ed energetici A cura dell Area comunicazione ed organizzazione Ufficio studi e statistiche Elaborazione su dati dell Unione Petrolifera IL MERCATO PETROLIFERO

Dettagli

Economia italiana e settori industriali

Economia italiana e settori industriali OPEN DAY ATTIVITÀ INTERNAZIONALI ANIE Economia italiana e settori industriali Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Milano, 16 dicembre 2015 Italia: il gap con l Eurozona si sta riducendo Su base

Dettagli

Web Communication Strategies

Web Communication Strategies Web Communication Strategies The internet is becoming the town square for the global village of tomorrow. Bill Gates 1 ottobre 2013 Camera di Commercio di Torino Barbara Monacelli barbara.monacelli@polito.it

Dettagli

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni

Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Economia Italiana: Un confronto per le elezioni Siamo un gruppo di studenti di master in economia. Con questa presentazione vogliamo fare informazione sui temi economici della campagna elettorare. Tutti

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno?

ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano. Perché le aziende fanno fatica a trovare i talenti professionali di cui hanno bisogno? Lo sviluppo dei Talenti per la crescita. Un confronto tra aziende e istituzioni ExpoTraining 2013-17 ottobre 2013 - Milano L Italia cerca talenti. Sembra incredibile, ma in uno scenario di crisi del mercato

Dettagli

l edilizia privata abitativa bloccata a causa della crisi, l edilizia pubblica ferma al palo per le carenze delle casse statali, non utilizzare e

l edilizia privata abitativa bloccata a causa della crisi, l edilizia pubblica ferma al palo per le carenze delle casse statali, non utilizzare e Palermo. Giovani imprenditori edili del Mezzogiorno impegnati nella seconda edizione dell annuale convegno che si svolgerà a Palermo venerdì mattina e che si colloca nella fase di avvio della programmazione

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà.

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà. CONVEGNO IL FUTURO DEL LAVORO SI CHIAMA FORMAZIONE Roma, 19 aprile, Auditorium Parco della Musica RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA Sono diversi anni che la nostra economia attraversa

Dettagli

Rivoluzione HR. human resource revolution

Rivoluzione HR. human resource revolution Rivoluzione HR human resource revolution L a tecnologia sta modificando le abitudini e lo stile di vita delle persone ma, nel nuovo mondo che verrà sarà il loro modo di pensare che dovrà cambiare. Ogni

Dettagli

Rassegna Stampa 10.11.2015

Rassegna Stampa 10.11.2015 Rassegna Stampa 10.11.2015 Rubrica Assonime Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. 37 il Sole 24 Ore 10/11/2015 FOCUS - A PIAZZA AFFARI IN CALO I COMPENSI DEGLI AD DEL FTSE 2 MIB (A.Criscione)

Dettagli

La locomotiva tedesca arranca. E il problema è soprattutto l immagine (A. Allegri)

La locomotiva tedesca arranca. E il problema è soprattutto l immagine (A. Allegri) Data Pubblicazione 19/10/2015 La locomotiva tedesca arranca. E il problema è soprattutto l immagine (A. Allegri) Sito Web www.borse.it Orgoglio, efficienza, organizzazione, trasparenza: i quattro pilastri

Dettagli

Economia Aziendale. Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli. Nº matricola: 708079

Economia Aziendale. Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli. Nº matricola: 708079 Economia Aziendale Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli Nº matricola: 708079 Corso A-D 2014-2015 Fonte: IL SOLE 24 ORE: http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2014-10-07/

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli

La quotazione delle PMI su AIM Italia e gli investitori istituzionali nel capitale. Bologna 31 marzo 2015

La quotazione delle PMI su AIM Italia e gli investitori istituzionali nel capitale. Bologna 31 marzo 2015 1 La quotazione delle PMI su AIM Italia e gli investitori istituzionali nel capitale Bologna 1 marzo 2015 2 L'AIM Italia (Alternative Investment Market) è il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole

Dettagli

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio PROGETTO LOCAL CASA Il mercato immobiliare ha trovato in internet un utile alleato per dare risposte rapide ed efficaci come mai era stato possibile in passato. Il trend degli ultimi anni conferma tale

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA

FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA Marco Betti @marcobetti_ Alberto Gherardini @albgherardini IL RAPPORTO 2013 Obiettivo: Raccogliere e sistematizzare

Dettagli

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 34indicatori Industria: stabile la produzione I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 E. S. Produzione sugli stessi livelli dello scorso anno, debole la domanda interna, ma rimane

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE

FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE PROGETTO DI FUSIONE CVS POLESINE ACQUE 26/08/2015 FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE Avviata la gara per la due diligence, fotografia dello stato

Dettagli

- comunicato stampa -

- comunicato stampa - - comunicato stampa - SPESA PUBBLICA E FEDERALISMO : L ITALIA SPRECA 26 MILIARDI DI EURO Il presidente Tessari: Gli enti periferici gestiscono il 37% della spesa pubblica complessiva col 42% del personale,

Dettagli

Aprile 2006: Numero 7

Aprile 2006: Numero 7 Aprile 2006: Numero 7 NEWSLETTER FINANZIARIA POLIGRAFICA SAN FAUSTINO La Newsletter è disponibile online all indirizzo www.psf.it Alberto Frigoli In questo numero: - Lettera del Presidente - Evoluzione

Dettagli

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE

COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE COMMENTO DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI E PREVIDENZIALI DELLA UIL AL LIBRO BIANCO SUL FUTURO DEL MODELLO SOCIALE Il Libro Bianco sul Welfare presentato dal Ministro del Lavoro si muove su uno scenario

Dettagli

Il microcredito: risorse ed opportunità per le microimprese

Il microcredito: risorse ed opportunità per le microimprese Il microcredito: risorse ed opportunità per le microimprese E 1. IL RUOLO DELLE PMI E DELLE MICROIMPRESE MARIO BACCINI PRESIDENTE DELL ENTE NAZIONALE PER IL MICROCREDITO E NOTO COME IL SISTEMA PRODUTTIVO

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK

NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK Ottobre 2012 Press briefing 5 ottobre 2012 Scenario macro economico Focus Internet Andamento dell advertising in Italia e nel mondo La linea del tempo degli investimenti

Dettagli

OLTRE LA CRISI? NON ANCORA

OLTRE LA CRISI? NON ANCORA OLTRE LA CRISI? NON ANCORA Le PMI dell Emilia Romagna nella doppia morsa della stretta creditizia e del ritardo dei pagamenti Allarme occupazione: a rischio la sua tenuta Bologna, 17 Novembre 2009 Ricerche

Dettagli

di Simona Facchini Foto di Carlo Pozzoni

di Simona Facchini Foto di Carlo Pozzoni di Simona Facchini Foto di Carlo Pozzoni L ESPERIENZA DI COM ON IDEATA DAI GIOVANI INDUSTRIALI. MARCO TAIANA: «MENTRE TANTI TALENTI ITALIANI SE NE VANNO, NOI ABBIAMO CREATO UN SISTEMA CHE LI ATTRAE. CREDIAMO

Dettagli

Onorevoli colleghi, signor ministro, permettetemi di ringraziarvi per l invito della Provincia di

Onorevoli colleghi, signor ministro, permettetemi di ringraziarvi per l invito della Provincia di 1 Onorevoli colleghi, signor ministro, permettetemi di ringraziarvi per l invito della Provincia di Milano a partecipare a questa GIORNATA INFORMATIVA dell Europa in provincia [?], e di congratularmi con

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

COGENIAapprofondimenti. Il progetto di quotazione in borsa. Pagina 1 di 7

COGENIAapprofondimenti. Il progetto di quotazione in borsa. Pagina 1 di 7 Il progetto di quotazione in borsa Pagina 1 di 7 PREMESSA Il documento che segue è stato realizzato avendo quali destinatari privilegiati la Direzione Generale o il responsabile Amministrazione e Finanza.

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati

Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati Questionario Studenti Analisi e Commento dei dati 7 Area di indagine: Io e il fumo Analisi e commento dei dati All interno di questa prima area di indagine le asserzioni fra cui gli alunni erano chiamati

Dettagli