TESTATA: CORRIERE DELLA SERA Upa, per la pubblicità segnali di crescita Auditel verso la borsa DATA: 2 LUGLIO 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TESTATA: CORRIERE DELLA SERA Upa, per la pubblicità segnali di crescita Auditel verso la borsa DATA: 2 LUGLIO 2015"

Transcript

1 TESTATA: CORRIERE DELLA SERA Upa, per la pubblicità segnali di crescita Auditel verso la borsa DATA: 2 LUGLIO 2015

2 TESTATA: IL SOLE 24 ORE Auditel in Borsa entro il 2016 DATA: 2 LUGLIO 2015

3

4 TESTATA: ITALIA OGGI La pubblicità torna a crescere DATA: 2 LUGLIO 2015

5 TESTATA: MF Scatta il piano ipo per l Auditel DATA: 2 LUGLIO 2015

6 TESTATA: QN La pubblicità ha spento la crisi E Auditel si accenderà i Borsa DATA: 2 LUGLIO 2015

7 TESTATA: LA STAMPA L Auditel in Borsa entro il 2016 DATA: 2 LUGLIO 2015

8 TESTATA: IL MESSAGGERO Upa porterà Auditel in Borsa nel 2016 DATA: 2 LUGLIO 2015

9 TESTATA: IL GIORNALE Pubblicità in ripresa (+2% E Auditel guarda alla Borsa DATA: 2 LUGLIO 2015

10 Advexpress.tv Sassoli (UPA): Auditel in Borsa entro il Nel 2015 mercato pubblicitario tra +1% e +2% https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=uhilf7anzgw Prepararsi allo stupore. Un titolo, quello dell'assemblea UPA di quest'anno, mai così azzeccato. A cominciare dalle notizia del progetto di quotazione in Borsa dell'auditel entro il 2016 annunciato stamattina dal presidente Lorenzo Sassoli de Bianchi ai giornalisti nella conferenza stampa antecedente l'assemblea Annuale del pomeriggio. La proposta di quotare Auditel in Borsa nel 2106 permetterà così, oltre che una maggiore trasparenza, la possibilità di raccogliere capitali per nuovi investimenti, avere maggiore visibilità ed esplorare nuovi territori di ricerca - ha commentato Sassoli -. E il risultato di un lungo processo di innovazione promosso da UPA che ha portato all ingresso di Sky e Discovery nel Consiglio di amministrazione della società, e alla posizione di maggioranza della componente del mercato nello stesso consiglio. Ora si tratta di fare un ulteriore passo verso la trasparenza e l indipendenza. Vogliamo fare di Auditel una casa di vetro, la prima public company nel sistema Audi al mondo e cercheremo la formula migliore per tutelare gli equilibri volti all indipendenza, studiando anche un meccanismo che imponga tetti nelle partecipazioni e nel voto. Nel frattempo Auditel sta realizzando un superpanel costituito da famiglie. L Italia è il primo paese al mondo a realizzare un tale progetto, con l obiettivo di rispondere alla estrema frammentazione degli ascolti televisivi, e al crescente bisogno di analisi molto dettagliate. A giugno 2016 il superpanel sarà integralmente operativo. La conferenza è stata anche occasione per fare il punto con la stampa sul mercato della comunicazione italiano che torna a crescere. A fine anno, come già anticipato dal presidente ad ADVexpress (leggi news), è prevista l attesa inversione con un segno più, e la previsione di UPA è che la crescita del 2015 si collocherà fra il +1% e il +2%. Una convinzione che permane, ha dichiarato Sassoli, nonostante lo scenario reso ancor più complicato dalle vicende greche, al netto delle quali mi sentirei di dire che si tratta di previsioni pessimiste. Certamente se la Grecia dovesse uscire dall'euro si verrebbe a creare una situazione imprevedibile con ricadute anche sulla nostra economia nel segno dell'incertezza e della paura, che rappresentano un freno ai consumi - ha aggiunto -. Più che il panico serve un atteggiamento 'panico' inteso nel significato greco di reazione cercando la soluzione. A trainare le lieve ripresa del mercato sono i settori Automotive, Finanza e Assicurazioni, Cura della persona, Alimentari, Grande Distribuzione, mentre le Tlc sono stabili ma tese alla negatività. Riguardo ai mezzi, la parte del leone resta alla tv con oltre il 50% degli investimenti e un segno +, così come per il Search, mentre il Display è stabile. In recupero la Stampa, ma ancora con segno -. Dinamismo per la radio con 38 mln di ascoltatori l'anno e un rinnovato interesse da parte degli investitori. Servirebbe una ricerca su questo mezzo, ma l'upa chiede una rilevazione passiva - dice Sassoli - e non intende aderire a proposte che implicano interviste telefoniche o strumenti da età della pietra. I tools per mettere a punto un'indagine passiva ci sono, e se ci fosse anche la disponibilità ad utilizzarli da parte dei broadcaster probabilmente Audiradio potrebbe rinascere in un giorno. Riguardo al Digitale Sassoli sottolinea: Non sappiamo quanta crescita sia dovuta a Google, Facebook o Youtube, possiamo solo suggerire delle stime. Ovviamente, il fatto che questi player over the top non forniscano i loro dati contribuisce a dare opacità al sistema, ma tocca alle istituzioni, italiane ed europee, dare a queste società direttive chiare in nome della trasparenza». Parlando dell'impatto della crisi, il presidente dell'upa ha posto l'accento sull'onda d'urto negativa generata sul livello qualitativo delle campagne italiane. La crisi ha diffuso paura e incertezza nelle aziende che hanno deciso di non voler rischiare con idee creative originali per ripiegare su campagne focalizzate sul prodotto, che difficilmente costruiscono una solida identità di marca, creando invece banalizzazione e uniformità. A Milano nell'ambiente pubblicitario si dice che quel che accade a Cannes avviene nel nostro Paese un anno dopo. Non è mai successo il contrario - aggiunge, e in questo la responsabilità è soprattutto delle aziende che in un mercato difficile hanno considerato la pubblicità più come un costo che come un investimento e dunque come la prima voce da tagliare, così come delle multinazionali che hanno spostato le risorse in mercati più profittevoli. E il risultato è quello che conosciamo In generale, la ripresa indicata oggi dall'upa, suggerisce Sassoli, deve essere letta soprattutto come un importante segnale di fiducia delle imprese e degli investitori, nonostante le tante opacità del mercato. Quali? La questione dei DN ad esempio. Non potendola affrontare nel nostro Paese per via legislativa, dice Sassoli, bisogna sensibilizzare le imprese nel definire con i centri media le modalità con cui trattare i diritti di negoziazione,

11 ovvero se acquisirli, pagando correttamente, di rimando, le agenzie, o lasciarli a queste ultime senza corrispondere loro una remunerazione, anche se, personalmente, ritengo questa via poco trasparente, perché credo che il lavoro vada sempre pagato. C'è poca chiarezza anche nei nuovi sistemi di acquisto della pubblicità, Programmatic in primis fa notare Sassoli: non siamo contrari a questa modalità, ma chiediamo più trasparenza. Il Programmatic si basa sui dati, ma ancora non è chiaro da quali si alimenti. Per ovviare a questo problema molte aziende si stanno attrezzando con una data management platform proprietaria che consente loro di controllare l'intero meccanismo. Inoltre, osserva Sassoli, non si riesce a verificare se la campagna venga pianificata insieme a quella di altri competitor e da quanto dicono le stesse concessionarie spesso gli spazi messi a disposizione sono quelli invenduti e quindi meno appetibili. Su tutte queste questioni l'upa chiede maggior trasparenza. E sulla decisione annunciata ieri da Mediaset di avviare la vendita di spazi televisivi in modalità programmatica e real time bidding tramite la piattaforma proprietaria Media Market Place (leggi news) Sassoli commenta: Niente in contrario purché le metriche utilizzate vengano condivise. Non è mancato, sollecitato dalla stampa, un commento del presidente sulle gare: Sono una pratica dannosa e una vera perdita di tempo. Chi la sceglie, deve coinvolgere due o tre strutture al massimo. Tra le novità annunciate oggi dal presidente dell'upa un nuovo progetto nell ambito delle sponsorizzazioni culturali: upaperlacultura.org, un portale, al via in autunno, in cui far confluire le proposte di sopraintendenze, musei, parchi archeologici, teatri. tra le quali le aziende potranno scegliere dove investire. Il patrimonio artistico italiano ha bisogno di una nuova figura, l attrattore di investimenti - ha spiegato il presidente dell UPA - il bonus fiscale varato dal governo va in questa direzione ed è il più vantaggioso d'europa. L'ArtBonus, prevede infatti la deducibilità del 65% delle donazioni devolute dalle aziende per il restauro di beni culturali pubblici, le biblioteche e gli archivi, gli investimenti dei teatri pubblici e delle fondazioni lirico sinfoniche. La cultura è il fertilizzante del Paese con i suoi teatri, l'arte, la lirica ed è già stata troppo sacrificata negli anni della crisi - dichiara Sassoli - e le aziende sono chiamate a un'assunzione di responsabilità in questa direzione. Dalle survey interne fra le associate emerge che c è propensione verso questi investimenti. E grazie al portale sarà più facile per le imprese scegliere quali progetti sponsorizzare". Sui temi della banda larga e della riforma Rai, sui quali nelle relazioni degli anni precedenti Upa aveva sempre lanciato sollecitazioni e proposte, quest anno Sassoli ha commentato sembra tutto fermo, siamo al palo. Se ne parla tanto ma poco si fa e mentre il Governo rimanda all'autunno qualsiasi tipo di azione, l Italia resta ferma al 91 posto per velocità di connessione, e il 30% della popolazione non è connessa. E' come se negli anni '50 fossimo stati senza autostrade. E la guida dell'upa riflette su come una rete efficiente potrebbe spingere lo sviluppo dell'e.commerce e garantire alla Pubblica Amministrazione un notevole risparmio dei costi. Chissà che non possa prendere corpo il progetto di ENEL, portare la fibra direttamente nelle abitazioni degli italiani sfruttando i propri cavi. Ricordiamo i punti salienti della proposta di riforma della televisione pubblica presentata dall'upa, ispirata al modello della BBC: una Rai pubblica conferita a una Fondazione in cui siano rappresentati tutti i settori socioeconomici e territoriali del Paese, una rete generalista senza pubblicità, sostenuta economicamente da un canone reso obbligatorio dal pagamento nella bolletta elettrica. Una formula che permetterebbe al Paese di continuare ad avere un servizio pubblico, alla RAI di recuperare efficienza e difendere le sue professionalità, ma rimasta per ora inascoltata, perché, dichiara sintetico Sassoli la politica non vuole staccarsi dalla Rai. Tracciando, infine, un bilancio dell'associazione che ad oggi conta circa 450 associate rappresentative di quasi il 90% degli investimenti pubblicitari del nostro mercato, il presidente e il dg Giovanna Maggioni hanno sottolineato la crescita della presenza delle medie imprese (circa una ventina all'anno le nuove iscritte) così come il loro orientamento a investire in comunicazione. EC

12 Assemblea UPA. Barilla, da azienda produttrice di pasta a portabandiera di un approccio sostenibile. In tempi difficili alla comunicazione non si rinuncia 1/7/2015 Questo il percorso raccontato alla platea dell'assemblea UPA da Guido Barilla, presidente dell'azienda che pur non rinunciado ai risultati di business, ha intrapreso convinta la via della sostenibilità ed ha scelto di diventare hub di ricerche e conoscenze sulle problematiche dell'alimentazione a livello mondiale attraverso la creazione, nel 2009, del Barilla Center for Food and Nutrition, progetto sul quale ha investito 20 mln di euro. Nel segno della responsabilità, valore più volte richiamato anche dall'upa come centrale per il mondo delle imprese e della comunicazione. Nel 2015 l'azienda punta a un risultato, in termini di fatturato, in linea con il 2014, con la convinzione che nonostante dei lievi segnali macroeconomici positivi nella parte finale del primo semestre, l'anno sia ancora molto difficile e l'italia resti 'soft'. Guido Barilla, presidente del gruppo alimentare di Parma, ospite all'assemblea UPA, intervistato da Andrea Cabrini ha raccontato il cambiamento messo in atto dall'azienda da principle player nella produzione di pasta a impresa impegnata per un mondo più sostenibile, attorno alla filosofia 'Good for you, good for the Planet e al valore della responsabilità, più volte richiamato anche dall'upa come centrale per il mondo delle imprese e della comunicazione. La mission, che non ha tuttavia distolto l'attenzione dagli obiettivi di business, si è concretizzata nella creazione, nel 2009, del Barilla Center for Food and Nutrition, un hub di conoscenze su tematiche globali riguardanti l alimentazione e la sua importanza per la salute, con un orientamento a promuovere soluzioni concrete e diverse nei vari Paesi. Partendo dalla consapevolezza che oggi nel mondo 800 mln di persone muoiono di fame e 2 mln sono in sovrappeso e soffrono di patologie legate all'obesità. Indice dell'impegno dell'azienda in questa direzione è l'investimento stanziato per questo progetto, 20 mln di euro. Una delle innovazioni introdotte dal Barilla CFN è la doppia piramide alimentare, che intende sensibilizzare le persone sul fatto che gli alimenti dei quali i nutrizionisti consigliano un consumo più frequente sono anche quelli che hanno un minor impatto ambiental, ovvero quelli da agricoltura come frutta, verdura e cereali.(guarda la grafica qui). L'approccio sostenibile e l'apertura alle questioni globali sull'alimentazione non sono andati a scapito dei risultati di fatturato, e nel 2015 l'azienda punta a un risultato in linea con il 2014, con la convinzione che nonostante dei lievi segnali macroeconomici positivi nella parte finale del primo semestre, l'anno sia ancora molto difficile e l'italia resti 'soft'. "Nei tempi duri si tira la cinghia'" dichiara Barilla, ma si tiene la dritta sugli investimenti in marketing e comunicazione. Quel che invece cambia è l'atteggiamento della marca, che si mette in ascolto dei consumatori. A riguardo, pur mantenendo un focus fondamenale dei budget sulla tv, così come su stampa e in radio per comunincare al grande pubblico i prodotti e il lancio delle novitl,l'azienda, spiega

13 Guido Barilla, si è gradualmente aperta al digitale a a tutti i suoi strumenti per creare relazione e dialogo con i propri utenti. EC

14 Franceschini: 'Pubblico e privato facciano sistema per promuovere la cultura. Rieduchiamo gli italiani a riconoscere la bellezza del Paese' 1/7/2015 L'art bonus, messo a disposizione dal Governo italiano, è il migliore incentivo fiscale in Europa per gli investimenti culturali. Da qui l'invito lanciato dal Ministro per i beni culturali in occasione dell'assemblea annuale Upa: Non dobbiamo pensare solo alla tutela del nostro patrimonio, ma anche alla valorizzazione dei talenti e dell'industria al lavoro per arricchirlo. Abbiamo bisogno che gli imprenditori credano nelle potenzialità della cultura. Il 65% di detrazione in tre anni per chi scommette sulla cultura: è l'art bonus messo a disposizione del Governo italiano, ovvero attualmente il migliore incentivo fiscale in Europa per gli investimenti culturali. A parlarne è stato Lorenzo Sassoli de Bianchi, presidente Upa, in occasione della tradizionale Assemblea annuale dell'associazione, tenutasi oggi, 1 luglio, a Milano, durante la quale è stato presentato anche Upaperlacultura.org, un portale in cui far confluire le proposte di sopraintendenze, musei, parchi archeologici, teatri, che possa fungere da attrattore di investimenti (guarda l'intervista). Ma sul palco è salito anche Dario Franceschini, Ministro per i beni culturali, che ha utilizzato il suo intervento per parlare del ruolo strategico che la cultura può rivestire nella crescita del nostro Paese. Il sistema italiano non ha saputo credere nella cultura come veicolo per accrescere lo sviluppo, come dimostra anche il fatto che dal 2000 al 2013 siano state dimezzate le risorse destinate al Ministero dedicato a questo tema - ha affermato Franceschini -. Ma non possiamo farci sfuggire le opportunità che ci offre l'era attuale: è finita la stagione in cui ogni Paese deve essere competitivo su tutto, oggi con la globalizzazione l'italia deve identificare il suo punto di forza e concentrare le energie su di esso. Due sono gli elementi su cui dobbiamo puntare per favorire la crescita economica: la tutela del patrimonio culturale e la valorizzazione dei talenti e dell'industria al lavoro perché esso possa continuare ad arricchirsi anche nella contemporaneità. Legato a doppio filo al tema della cultura vi è quello del turismo. Non è detto che gli stranieri vengano nel nostro Paese in primis per fruire dell'offerta culturale - ha sottolineato Franceschini -. Magari vi si recano per la moda o per il cibo e poi colgono l'occasione per immergersi nei luoghi simbolo della nostra cultura. Ebbene, noi eccelliamo in tutti questi settori e dobbiamo fare in modo che i viaggiatori possano vivere in Italia un'esperienza il più possibile piacevole. Un lavoro che deve essere fatto a due mani, da pubblico e privato, come ha tenuto a ribadire più volte il Ministro. E' indispensabile fare sistema per valorizzare le nostre peculiarità - ha affermato Franceschini -. Abbiamo destinato 300 milioni dei fondi europei al recupero del patrimonio culturale italiano e 114 alla promozione dell'industria della cultura, ma gli imprenditori devono fare la loro

15 parte, investendo in questo settore, dove l'esperienza manageriale non può che essere d'aiuto. D'altra parte, le potenzialità sono enormi: se da un lato, infatti, è vero che il turismo interno si è contratto, dall'altro bisogna tenere conto che quello internazionale è in aumento. Basti pensare che sono 100 milioni i cinesi che sono usciti almeno una volta dalla Cina, che tra 4 anni saranno 500 milioni e che l'italia si trova al primo posto tra le mete desiderate. Non è difficile intuire le potenzialità straordinarie per il nostro sistema economico. Eppure gli italiani, imprenditori ma non solo, sembrano non rendersene conto. Dobbiamo rieducare gli italiani a comprendere la bellezza in cui sono immersi, a partire dalle nuove generazioni, per le quali stiamo lanciando proprio a questo scopo delle iniziative ad hoc- ha dichiarato Franceschini -. E' assurdo che in un Paese come il nostro, ricchissimo dal punto di vista culturale, siano in calo la lettura e le presenze al cinema e a teatro. Dobbiamo smetterla di vedere soltanto ciò che funziona e riuscire a vedere il nostro Paese con gli occhi ammirati con cui lo guardano i viaggiatori alla loro prima visita, ha continuato il Ministro, concludendo con un appello agli operatori dell'advertising: Nelle campagne che realizzate mostrate le bellezze d'italia, alcuni scorci e luoghi sconosciuti. Una bella immagine in una campagna pubblicitaria vale più di mille parole in un convegno. Serena Piazzi

16 Reichlin: 'In corso una ripresa 'mediocre', in Cina e in India sta crescendo la nuova classe media globale' 1/7/2015 L'economista della London Business School, intervenuta all'assemblea annuale Upa, ha presentato una interessante relazione sulle caratteristiche distintive della ripresa economica mondiale e italiana. "Difficile fare previsioni di lungo periodo - ha dichiarato Rechlin -, quel che è certo è che il mondo sta invecchiando e che gli effetti dell'innovazione e delle nuove tecnologie sulla produttività non si sono ancora visti: due fenomeni che, considerando l'ammontare attuale del debito, non invitano all'ottimismo. Saranno ancora i mercati maturi a guidare la domanda e la 'migration' continuerà a essere il problema principale di questo secolo". "Gli economisti hanno una pessima reputazione e la sfera di cristallo spesso non funziona, perciò non prestate molta attenzione a quello che vi racconterò da questo palco". Lucrezia Reichlin (nella foto), economista della London Business School, ha scelto l'ironia in apertura del suo intervento all'assemblea annuale Upa, duranre il quale ha presentato una interessante relazione sulle caratteristiche distintive della ripresa economica mondiale e italiana. "Prima della grande crisi che ha investito l'economia mondiale nel 2008 c'erano una serie di fattori che alimentavano buone speranze negli addetti ai lavori e non: la globalizzazione, il progresso continuo della tecnologia, la deregulation - ha spiegato Reichlin -. Oggi il mondo, e i mercati finanziari in primis, sembrano essere tornati alla tranquillità di allora. Ma siamo sicuri che la recessione sia stata soltanto una parentesi?". "Secondo le previsioni del Fondo monetario, stiamo vivendo una crescita positiva ma mediocre - ha continuato l'economista -. Guardando ai consumi, si nota quest'anno una ripresa moderata, pari a circa il +1%, ma è molto difficile prevedere che cosa accadrà nel lungo periodo e in particolare quale sarà il tasso di crescita medio, anche perché c'è uno stock di debito molto elevato con cui fare i conti, sia in Europa che nei Paesi emergenti". C'è chi, come l'economista statunitense 'Larry' Summers, azzarda la definizione di 'grande stagnazione': la crisi, in estrema sintesi, non avrebbe fatto altro che accelerare il declino dei Paesi maturi. Declino dovuto principalmente a due differenti fenomeni: i trend demografici e l'assenza, almeno per il momento, di una correlazione diretta tra sviluppo delle nuove tecnologie e aumento della produttività. "Il mondo sta invecchiando, perché il declino della fertilità va di pari passo con il progresso - ha precisato Reichlin -. E siamo ancora all'inizio di questo fenomeno, basti pensare che nel 2050 il rapporto tra gli over 65 anni e le persone di età compresa tra 20 e 64 anni crescerà da 39 a 78. Certo, proprio il

17 fattore demografico ha determinato la crescita e il successo dei Paesi emergenti ma già in Cina e in Russia si sta registrando un rallentamento delle nascite e nel 2030/40 il fenomeno arriverà a toccare anche Brasile e India. Dunque il problema che si pone a questo punto è: chi pagherà il debito?". L'intervento dell'economista è stato anche l'occasione per una riflessione sulla distribuzione del reddito a livello mondiale. "Il reddito pro capite nei Paesi emergenti è ancora basso rispetto al nostro ed è quindi piuttosto ovvio che ci sia un elevato potenziale di crescita - ha affermato Reichlin -. Se gettiamo uno sguardo all'economia mondiale del 2050, dobbiamo immaginarci un mondo ancora dominato dagli Stati Uniti, al cui fianco però si troveranno Cina e India, Paesi dove in questo momento si sta sviluppando una classe media molto consistente". Proprio questa nuova classe media in futuro sarà la più dinamica sul fronte dei consumi, insieme naturalmente ai 'super ricchi', ovvero il 12% della popolazione negli Stati Uniti, il 3-6% in Regno Unito, Francia, Giappone e Germania, l'1% in Italia e l'1% nei Brics. "Il reddito medio continua a essere un fattore molto importante e, nonostante la maggior dinamicità della classe media globale, i mercati maturi avranno sempre un ruolo di primo piano dal punto di vista delle dimensioni della domanda - ha dichiarato Reichlin -. Non solo. Continueranno a essere meta del flusso migratorio da altre parti del mondo e in merito a questo mi sento di dire che la migration continuerà a essere il problema chiave del 21esimo secolo" Serena Piazzi

18 Fonte mediakey.tv 01 luglio 2015 Assemblea UPA 2015 La comunicazione torna a crescere Il mercato della comunicazione torna a crescere. A fine anno è prevista l attesa inversione con un segno più, e la previsione di UPA, ribadita dal presidente Sassoli de Bianchi, in apertura dell assemblea annuale, è che la crescita del 2015 si collocherà fra il +1% e il +2%. Con questa previsione Sassoli ha aperto la sua relazione davanti a una platea di oltre 900 persone, investitori, centri media, agenzie, giornalisti in un Teatro Strehler tutto esaurito. La seconda notizia nella relazione del Presidente è la proposta di quotazione in borsa dell Auditel entro il E il risultato di un lungo processo di innovazione ha detto Sassoli, promosso da UPA, e che ha portato all ingresso di Sky e Discovery nel Consiglio di amministrazione della società, e alla posizione di maggioranza della componente del mercato nello stesso consiglio. Ora per Auditel si tratta di fare un ulteriore passo verso la trasparenza e l indipendenza. Vogliamo fare di Auditel una casa di vetro, e cercheremo la formula migliore per tutelare gli equilibri volti all indipendenza. Nel frattempo Auditel sta realizzando un superpanel costituito da famiglie, l Italia è il primo paese al mondo a realizzare un tale progetto, con l obiettivo di rispondere alla estrema frammentazione degli ascolti televisivi, e al crescente bisogno di analisi molto dettagliate. A giugno 2016 il superpanel sarà integralmente operativo. Sassoli ha anche annunciato un nuovo progetto di UPA nell ambito delle sponsorizzazioni culturali: upaperlacultura.org. Il patrimonio artistico italiano ha bisogno di una nuova figura, l attrattore di investimenti ha

19 spiegato il presidente dell UPA, il bonus fiscale varato dal governo va in questa direzione. Upaperlacultura.org sarà un portale in cui far confluire le proposte di sopraintendenze, musei, parchi archeologici, teatri. Dalle survey interne fra le aziende emerge che c è propensione verso questi investimenti. Per i temi della banda larga e della riforma Rai, su cui nelle relazioni degli anni precedenti Upa aveva sempre lanciato sollecitazioni e proposte, quest anno Sassoli ha commentato sembra tutto fermo, siamo al palo. L Italia è ferma al 91 posto per velocità di connessione, e il 30% della popolazione non è connessa. Dopo la relazione del presidente Sassoli, è intervenuto Guido Barilla, Presidente di Barilla, intervistato da Andrea Cabrini di Class Cnbc, che ha sottolineato come l Italia ha il potenziale per farcela, ma le nostre imprese si devono adeguare per poter affrontare i cambiamenti sociali, economici e ambientali cui stiamo andando incontro. E l economista, della London Business School, Lucrezia Reichlin, che ha svolto una interessante relazione sulle caratteristiche distintive della ripresa economica mondiale e italiana. Ha chiuso l Assemblea il Ministro per i beni culturali Dario Franceschini, che ha esortato gli imprenditori a investire sulla cultura, utilizzando l opportunità dell art bonus, messo a disposizione dal governo, come il migliore incentivo fiscale in Europa per gli investimenti culturali. L Assemblea dell Upa ha avuto anche quest anno i caratteri della performance teatrale, con la scenografia e la regia dell evento a cura del Piccolo Teatro, la performance dell attrice Elena Ghiaurov, e degli artisti della scuola d arte contemporanea Vertigo di Torino.

20 Fonte finanza.com Assemblea UPA 2015: il mercato della comunicazione torna a crescere 1 luglio :47 Il 2015 per il mercato della comunicazione potrebbe rappresentare un anno di svolta. Dopo diversi anni di crisi, a fine anno il settore dovrebbe infatti tornare a crescere. Questa la previsione di UPA ribadita in apertura dell assemblea annuale dal presidente Sassoli de Bianchi. Secondo le stime dell Associazione la crescita del 2015 si dovrebbe collocare tra il +1% e il +2%. La seconda notizia nella relazione del Presidente è la proposta di quotazione in borsa dell Auditel entro il E il risultato di un lungo processo di innovazione ha detto Sassoli, promosso da UPA, e che ha portato all ingresso di Sky e Discovery nel Consiglio di amministrazione della società, e alla posizione di maggioranza della componente del mercato nello stesso consiglio. Ora per Auditel si tratta di fare un ulteriore passo verso la trasparenza e l indipendenza. Vogliamo fare di Auditel una casa di vetro, e cercheremo la formula migliore per tutelare gli equilibri volti all indipendenza. Nel frattempo Auditel sta realizzando un superpanel costituito da famiglie, l Italia è il primo paese al mondo a realizzare un tale progetto, con l obiettivo di rispondere alla estrema frammentazione degli ascolti televisivi, e al crescente bisogno di analisi molto dettagliate. A giugno 2016 il superpanel sarà integralmente operativo. Sassoli ha anche annunciato un nuovo progetto di UPA nell ambito delle sponsorizzazioni culturali: upaperlacultura.org. Il patrimonio artistico italiano ha bisogno di una nuova figura, l attrattore di investimenti ha spiegato il presidente dell UPA, il bonus fiscale varato dal governo va in questa direzione. Upaperlacultura.org sarà un portale in cui far confluire le proposte di sopraintendenze, musei, parchi archeologici, teatri. Dalle survey interne fra le aziende emerge che c è propensione verso questi investimenti. Per i temi della banda larga e della riforma Rai, su cui nelle relazioni degli anni precedenti Upa aveva sempre lanciato sollecitazioni e proposte, quest anno Sassoli ha commentato sembra tutto fermo, siamo al palo. L Italia è ferma al 91 posto per velocità di connessione, e il 30% della popolazione non è connessa. Dopo la relazione del presidente Sassoli, è intervenuto Guido Barilla, Presidente di Barilla, che ha sottolineato come l Italia ha il potenziale per farcela, ma le nostre imprese si devono adeguare per poter affrontare i cambiamenti sociali, economici e ambientali cui stiamo andando incontro. L economista, della London Business School, Lucrezia Reichlin, che ha svolto una interessante relazione sulle caratteristiche distintive della ripresa economica mondiale e italiana. Ha chiuso l Assemblea il Ministro per i beni culturali Dario Franceschini, che ha esortato gli imprenditori a investire sulla cultura, utilizzando l opportunità dell art bonus, messo a disposizione dal governo, come il migliore incentivo fiscale in Europa per gli investimenti culturali.

21 Fonte primaonline.it 01 luglio :35 Lodovico Passerin d Entreves e Andrea Imperiali nominati vicepresidenti dell Upa Il consiglio direttivo dell Upa al termine dell assemblea annuale dei soci, tenutasi nel pomeriggio al Teatro Strehler a Milano, oltre ad approvare l ingresso di nuovi soci, ha nominato i due vice presidenti, Lodovico Passerin d Entreves (Gruppo FCA) e Andrea Imperiali (Pirelli), e il comitato di presidenza, composto dal presidente Lorenzo Sassoli de Bianchi, dai due vice presidenti e da Cristina Scocchia, Michele Bauli, Giuseppe Lavazza, Vittorio Meloni e Valerio Di Natale. Sono stati nominati inoltre i presidenti delle commissioni: Valerio Di Natale per la Commissione Mezzi e Cinzia Gaeta per la Commissione giuridica. Tesoriere dell UPA è stata nominata Debora Paglieri

Sassoli de Bianchi (Upa): Il 2015 è l anno della svolta nel mercato pubblicitario. Prevediamo un aumento degli investimenti dell 1,5%

Sassoli de Bianchi (Upa): Il 2015 è l anno della svolta nel mercato pubblicitario. Prevediamo un aumento degli investimenti dell 1,5% Fonte primaonline.it 11 febbraio 2015 18:29 Sassoli de Bianchi (Upa): Il 2015 è l anno della svolta nel mercato pubblicitario. Prevediamo un aumento degli investimenti dell 1,5% E l anno della svolta:

Dettagli

TESTATA: IL SOLE 24 ORE Stime. Sassoli de Bianchi: a fine anno tra +1% e +2% Pubblicità, investimenti stazionari nel 2015 DATA: 12 SETTEMBRE 2015

TESTATA: IL SOLE 24 ORE Stime. Sassoli de Bianchi: a fine anno tra +1% e +2% Pubblicità, investimenti stazionari nel 2015 DATA: 12 SETTEMBRE 2015 TESTATA: IL SOLE 24 ORE Stime. Sassoli de Bianchi: a fine anno tra +1% e +2% Pubblicità, investimenti stazionari nel 2015 DATA: 12 SETTEMBRE 2015 Fonte primaonline.it 11 settembre 2015 18:45 Il presidente

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook Nielsen Economic and Media Outlook Giugno 2011 I CONTENUTI DI QUESTA EDIZIONE Scenario macroeconomico Tendenze nel mondo dei media Andamento dell advertising in Italia e nel mondo I contenuti di questa

Dettagli

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo. Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17

Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo. Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17 Testata: IL SOLE 24 ORE La pubblicità batte un colpo Data: 10 LUGLIO 2015 PAG. 17 TESTATA: ITALIA OGGI Pubblicità, maggio su del 2,6% DATA: 10 LUGLIO 2015 Fonte primaonline.it 09 luglio 2015 18:15 Il presidente

Dettagli

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29 Testata: LA REPUBBLICA Sassoli de Bianchi (Upa): La pubblicità e i consumi tornano a crescere nel 2015. Google paghi i diritti d autore PAG. 29 Testata: ITALIA OGGI Costa: ora il progetto per l editoria

Dettagli

NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK

NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK Ottobre 2012 Press briefing 5 ottobre 2012 Scenario macro economico Focus Internet Andamento dell advertising in Italia e nel mondo La linea del tempo degli investimenti

Dettagli

Media Monthly Report. Maggio 2010

Media Monthly Report. Maggio 2010 Media Monthly Report Maggio 2010 Media Monthly Report Maggio 2010 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet Clicca qui

Dettagli

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE INDAGINE: COME I MANAGER VIVONO LA CRISI REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE Il sondaggio effettuato a fine anno da Astra Ricerche per Manageritalia parla chiaro: i manager sentono la crisi sulla propria

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015

Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015 Indagine congiunturale rapida su quarto trimestre 2014 e primo trimestre 2015 Clima sempre cauto: SI al bonus lettura per rilanciare la cultura del Paese. NO all esplosione dei costi energetici. Il deprezzamento

Dettagli

La caratteristica vincente di un prodotto ad alto contenuto tecnologico

La caratteristica vincente di un prodotto ad alto contenuto tecnologico 03 tecnologie IMP 258->276 def 23-11-2007 11:16 Pagina 258 TECNOLOGIE POLIEDRICI e INFORMATICI SELF BOOKING TOOL COME L E-TRAVEL MANAGEMENT DI AMADEUS AMPLIANO LE POTENZIALITÀ DELLE ADV SPECIALIZZATE IN

Dettagli

I trends dell economia mondiale

I trends dell economia mondiale I trends dell economia mondiale Professor Lucrezia Reichlin London Business School e Now-casting economics Assemblea UPA Milano 1 luglio 2015 Disconoscimento aimer Il mondo di una volta Globalizzazione

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook GIUGNO 2012 Nielsen Economic and Media Outlook NIELSEN ECONOMIC AND MEDIA OUTLOOK BROCHURE Maggio 2012 GIUGNO 2012 Scenario macro economico Tendenze nel mondo media Andamento dell advertising in Italia

Dettagli

- 2 trimestre 2014 -

- 2 trimestre 2014 - INDAGINE TRIMESTRALE SULLA CONGIUNTURA IN PROVINCIA DI TRENTO - 2 trimestre 2014 - Sommario Riepilogo dei principali risultati... 2 Giudizio sintetico sul trimestre... 3 1. Il quadro generale... 4 1.1

Dettagli

Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia

Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia Camera dei deputati Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia Roma, 1 luglio 2015 www.mef.gov.it 1 Il

Dettagli

TREND DIGITALI 2015 QUALI PROSPETTIVE PER IL NUOVO ANNO?

TREND DIGITALI 2015 QUALI PROSPETTIVE PER IL NUOVO ANNO? Michele Chietera - Giulia Forghieri Digital Marketing Manager Made in Italy: Eccellenze in Digitale CCIAA Reggio Emilia 3 Marzo 2015 TREND DIGITALI 2015 QUALI PROSPETTIVE PER IL NUOVO ANNO? ANTICIPARE

Dettagli

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Unindustria e la Direzione Generale Imprese e Industria della Commissione Europea

Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Unindustria e la Direzione Generale Imprese e Industria della Commissione Europea Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, Unindustria e la Direzione Generale Imprese e Industria della Commissione Europea Come le politiche industriali di innovazione dei servizi possono contribuire

Dettagli

ABSTRACT. V Rapporto nazionale SWG per l'osservatorio Socialis di Errepi Comunicazione "L impegno sociale delle aziende in Italia"- 2012

ABSTRACT. V Rapporto nazionale SWG per l'osservatorio Socialis di Errepi Comunicazione L impegno sociale delle aziende in Italia- 2012 ABSTRACT V Rapporto nazionale SWG per l'osservatorio Socialis di Errepi Comunicazione "L impegno sociale delle aziende in Italia"- 2012 INDICE Con il contributo di Dompé Farmaceutici, Novartis e Pfizer

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

FILIERE DI ACQUISTO DI SPAZI WEB

FILIERE DI ACQUISTO DI SPAZI WEB FILIERE DI ACQUISTO DI SPAZI WEB Questo documento intende illustrare i principali sistemi di filiera che oggi sono disponibili per acquistare spazi di display e search advertising. Esistono tre modelli

Dettagli

Strasburgo, 12 gennaio 2015. Sono grato per l occasione di partecipare nuovamente ai lavori di questa Commissione.

Strasburgo, 12 gennaio 2015. Sono grato per l occasione di partecipare nuovamente ai lavori di questa Commissione. Intervento del Ministro Padoan alla Commissione Affari Economici e Monetari (ECON) del Parlamento Europeo al termine del semestre di presidenza italiana della Ue Presidente, Onorevoli Membri, Strasburgo,

Dettagli

L etica come investimento:

L etica come investimento: L etica come investimento: il coinvolgimento in cause sociali ragione sociale: Monti Ascensori S.p.a. provincia: Bologna addetti: 140 settore: installazione, manutenzione e riparazione di ascensori sito

Dettagli

15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX

15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX 15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX Milano, 21 febbraio 2009 Alessandro Profumo CEO UniCredit Group Relazione Introduttiva In questi ultimi anni il sistema finanziario internazionale è stato caratterizzato

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

L industria della comunicazione in Italia Andamento dei mercati e raffronti con l estero. IEM-Fondazione Rosselli

L industria della comunicazione in Italia Andamento dei mercati e raffronti con l estero. IEM-Fondazione Rosselli L industria della comunicazione in Italia Andamento dei mercati e raffronti con l estero IEM-Fondazione Rosselli La mission Quinto Summit sull Industria della Comunicazione IL DECIMO RAPPORTO IEM Riunire

Dettagli

LA RICERCA. Uno stop provvisorio. [settimo monitor / 2011]

LA RICERCA. Uno stop provvisorio. [settimo monitor / 2011] LA RICERCA e DI COSIMO FINZI Uno stop provvisorio UN SESTO DELLE AZIENDE NON HA INVESTITO IN EVENTI E IL MERCATO FA REGISTRARE, PER IL TERZO ANNO, UN CALO, RAGGIUNGENDO IL VALORE PIÙ BASSO DAL 05, ANNO

Dettagli

SARA CRISI PER SPORT E SPETTACOLO?

SARA CRISI PER SPORT E SPETTACOLO? SARA CRISI PER SPORT E SPETTACOLO? Giovanni Palazzi Presidente e Ad di StageUp Giornata degli Studi e delle Ricerche Parma, 28 marzo 2009 Chi è StageUp Descrizione StageUp opera nel mercato del leisure

Dettagli

Media Monthly Report. Marzo 2009

Media Monthly Report. Marzo 2009 Media Monthly Report Marzo 2009 Media Monthly Report Marzo 2009 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience, letture e contatti News dal

Dettagli

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012 Monitor semestrale Internet in Italia I semestre 2012 Luglio 2012 Indice Premessa Pag. 2 Sintesi Pag. 3 Le dimensioni complessive del mercato Pag. 6 L offerta e l audience di Rai Pag. 11 Rai nel contesto

Dettagli

Media Monthly Report. Marzo 2010

Media Monthly Report. Marzo 2010 Media Monthly Report Marzo 2010 Media Monthly Report Marzo 2010 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet Clicca qui per

Dettagli

Media Monthly Report. Aprile 2010

Media Monthly Report. Aprile 2010 Media Monthly Report Aprile 2010 Media Monthly Report Aprile 2010 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet Clicca qui

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Convegno. Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale

Convegno. Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale Convegno E-JOB 2002 FLESSIBILITÀ, INNOVAZIONE E VALORE DELLE RISORSE UMANE Strategie di compensation delle risorse umane: lo scenario nazionale e internazionale Prof. Luigi Prosperetti Ordinario di Economia

Dettagli

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA

L IMMAGINE DEL MEZZOGIORNO D ITALIA Presso la Business Community e presso la popolazione di Brasile Ricerca di mercato condotta da: GPF&A e Ispo Ltd Per conto di: Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento per le Politiche di Sviluppo

Dettagli

Il ruolo degli stakeholder nella progettazione di un Piano di Marketing Territoriale e di un Marchio d Area

Il ruolo degli stakeholder nella progettazione di un Piano di Marketing Territoriale e di un Marchio d Area Il ruolo degli stakeholder nella progettazione di un Piano di Marketing Territoriale e di un Marchio d Area Il Marketing territoriale Il territorio, sia esso una città, un area urbana, un area turistica

Dettagli

Company Profile. www.irtop.com

Company Profile. www.irtop.com Company Profile www.irtop.com 2 > Valori > Mission > Profilo > Obiettivi > Servizi di consulenza > Track record > Pubblicazioni > Contatti 3 VALORI Passione Crediamo nelle storie imprenditoriali dei nostri

Dettagli

I GIORNALISTI ITALIANI, L ETICA PROFESSIONALE, L INFORMAZIONE ON LINE

I GIORNALISTI ITALIANI, L ETICA PROFESSIONALE, L INFORMAZIONE ON LINE I GIORNALISTI ITALIANI, L ETICA PROFESSIONALE, L INFORMAZIONE ON LINE sintesi della ricerca quantitativa realizzata da AstraRicerche per il Consiglio Nazionale dell Ordine dei Giornalisti L indagine è

Dettagli

Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia

Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale (CIA) in collaborazione con Introduzione L attenzione verso l ambiente non è mai stata così alta

Dettagli

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico.

Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Un fattore decisivo per il vostro business è far arrivare il vostro messaggio al giusto pubblico. Per raggiungere i vostri obiettivi affidatevi a dei professionisti. UFFICI STAMPA PR WEB UFFICI STAMPA

Dettagli

LE SFIDE PER IL 2015

LE SFIDE PER IL 2015 MERCATO & COMPAGNIE LE SFIDE PER IL 2015 di LAURA SERVIDIO L ATTESA CRESCITA, PER IL PROSSIMO ANNO, SARÀ LENTA. MA PER IL SETTORE ASSICURATIVO NON MANCANO LE OPPORTUNITÀ. TRA QUESTE, L EVOLUZIONE DEL MODELLO

Dettagli

IV RAPPORTO SULLA FINANZA IMMOBILIARE 2011 Abstract

IV RAPPORTO SULLA FINANZA IMMOBILIARE 2011 Abstract Comunicato stampa IV RAPPORTO SULLA FINANZA IMMOBILIARE 211 VERSO UN NUOVO PROFILO FINANZIARIO DELLE FAMIGLIE ITALIANE La condizione finanziaria delle famiglie italiane, da sempre caratterizzata da un

Dettagli

UPA consegna i diplomi e chiude il corso di Alta Formazione 2015 sulla comunicazione aziendale. Al via l'academy 25/6/2015

UPA consegna i diplomi e chiude il corso di Alta Formazione 2015 sulla comunicazione aziendale. Al via l'academy 25/6/2015 UPA consegna i diplomi e chiude il corso di Alta Formazione 2015 sulla comunicazione aziendale. Al via l'academy 25/6/2015 Termina domani, 26 giugno, il free course dell'associazione con la discussione

Dettagli

tra la pubblicità online e il ROI

tra la pubblicità online e il ROI Una chiara tra la pubblicità online e il ROI Analisi dell impatto della pubblicità online nel media mix delle società di telecomunicazioni Greg Forbes, Research Manager, Microsoft Advertising Una chiara

Dettagli

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi La responsabilità sociale delle imprese nel contesto del processo di internazionalizzazione e globalizzazione dei mercati Novara, 28 novembre 2005 Intervento Cari amici, vorrei anzitutto ringraziare la

Dettagli

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo.

Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo. del 26 settembre 2013 PRESSToday (ufficiostampa@catinogiglio.it) Salvo per uso personale e' vietato qualunque tipo di redistribuzione con qualsiasi mezzo. News Le istituzioni battono un colpo? Il Presidente

Dettagli

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED)

L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 609 i dossier www.freefoundation.com L ENIGMA DI BERNANKE (E DELLA FED) 23 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nella giornata del 18 settembre la Federal Reserve, andando contro

Dettagli

8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite

8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite 8 Consumer & Retail Summit Un autunno pieno di incognite Gregorio De Felice Servizio Studi e Ricerche Milano, 9 ottobre 214 Agenda 1 Italia: in lento recupero dal 215 2 Consumi: il peggio è alle spalle?

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Governare in periodi di instabilità: Sempre più pressioni sul Comitato controllo e rischi

Governare in periodi di instabilità: Sempre più pressioni sul Comitato controllo e rischi Governare in periodi di instabilità: Sempre più pressioni sul Comitato controllo e rischi Di Don Wilkinson, Vice-Presidente Deloitte Amministratori, fate un respiro profondo: gli impegni previsti in agenda

Dettagli

Rassegna Stampa Estratti dagli articoli più significativi

Rassegna Stampa Estratti dagli articoli più significativi Rassegna Stampa Estratti dagli articoli più significativi SMS A TUTTA FORZA Pubblicità: cresce quella sul cellulare. Perché una campagna sms è efficace, immediata ed economica. È l invenzione preferita

Dettagli

CULTURA & TURISMO Una strategia di sistema per l Italia. Roma, 27 maggio 2014

CULTURA & TURISMO Una strategia di sistema per l Italia. Roma, 27 maggio 2014 CULTURA & TURISMO Una strategia di sistema per l Italia Roma, 27 maggio 2014 Decreto Cultura del 22 maggio 2014 DISPOSIZIONI URGENTI PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE, LO SVILUPPO DELLA CULTURA E

Dettagli

Dollaro. Un grande punto interrogativo

Dollaro. Un grande punto interrogativo Dollaro. Un grande punto interrogativo Qualcosa sembra sfuggire, in questi giorni, agli occhi di noi comuni mortali. Dopo numerosi anni, il target del 6,5 così tanto ambito dalla Fed, sul tasso di disoccupazione,

Dettagli

Alimentare l impresa globale. Identità e posizionamento dell Industria Alimentare italiana nel mondo

Alimentare l impresa globale. Identità e posizionamento dell Industria Alimentare italiana nel mondo VII FORUM GIOVANI IMPRENDITORI FEDERALIMENTARE Alimentare l impresa globale. Identità e posizionamento dell Industria Alimentare italiana nel mondo Savelletri di Fasano 17-18 settembre 2010 Signore e Signori,

Dettagli

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane 2015

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane 2015 C E N S I S OUTLOOK ITALIA Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane 2015 Roma, settembre 2015 1. CLIMA DI FIDUCIA, PREVISIONI PER IL FUTURO Per la prima volta, dall inizio della crisi economica,

Dettagli

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane

La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

BILANCI DELLE FAMIGLIE

BILANCI DELLE FAMIGLIE Il bilancio della famiglia Marzo 2010 BILANCI DELLE FAMIGLIE Marzo 2010 Introduzione Lo studio pone l accento sull analisi dei bilanci delle famiglie negli ultimi anni, che sono prese come fulcro e che

Dettagli

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES

L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES L internazionalizzazione leggera in Sicilia. Il IV Rapporto della Fondazione RES Pier Francesco Asso ECONOMIA SICILIANA Si illustrano alcuni risultati del IV rapporto di ricerca della Fondazione RES dedicato

Dettagli

REPUTATION FORUM ITALIA

REPUTATION FORUM ITALIA Reputation Institute Barilla REPUTATION FORUM ITALIA Parma, 11 settembre 2012 La Reputazione è il #1 Driver di Valore Per quale motivo la Reputazione è il primo driver di valore per un azienda? Quali sono

Dettagli

Time for growth. Favorire la quotazione in borsa

Time for growth. Favorire la quotazione in borsa Time for growth. Favorire la quotazione in borsa Executive Summary con 20 proposte elaborate dalle fondazioni Astrid e ResPublica. Ricerca realizzata con il patrocinio della Commissione Consob 10 dicembre

Dettagli

LA SITUAZIONE E LE PROSPETTIVE DELL ECONOMIA E DEL MERCATO DELL AUTO

LA SITUAZIONE E LE PROSPETTIVE DELL ECONOMIA E DEL MERCATO DELL AUTO Conferenza stampa LA SITUAZIONE E LE PROSPETTIVE DELL ECONOMIA E DEL MERCATO DELL AUTO Bologna, 5 dicembre 2014 Relazione di Gian Primo Quagliano, Presidente Econometrica e Centro Studi Promotor Questa

Dettagli

Focus. Phone +39.06.8558802 - E-mail: ufficiostampa@scenari-immobiliari.it PRESS OFFICE. July 8 th, 2015

Focus. Phone +39.06.8558802 - E-mail: ufficiostampa@scenari-immobiliari.it PRESS OFFICE. July 8 th, 2015 Focus 1 July 8 th, 2015 Phone +39.06.8558802 - E-mail: ufficiostampa@scenari-immobiliari.it NOTIZIE RADIOCOR ECONOMIA 7 luglio 2015 Casa: Scenari Immobiliari, -0,5% prezzi nel 2015 e ora rischio Grecia

Dettagli

AUTOMOTIVE DEALER REPORT

AUTOMOTIVE DEALER REPORT AUTOMOTIVE DEALER REPORT Classifica bilanci dei concessionari auto AUTOMOTIVE DEALER REPORT è un magazine a numero unico con l'analisi dei bilanci dei concessionari, classificati per dimensioni e per performance.

Dettagli

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato Cari amici, illustri ospiti, Voglio innanzitutto ringraziarvi tutti per

Dettagli

VERSO UN NUOVO ECOSISTEMA DELLA COMUNICAZIONE. Layla Pavone Presidente Centro Studi ASSOCOM

VERSO UN NUOVO ECOSISTEMA DELLA COMUNICAZIONE. Layla Pavone Presidente Centro Studi ASSOCOM VERSO UN NUOVO ECOSISTEMA DELLA COMUNICAZIONE Layla Pavone Presidente Centro Studi ASSOCOM Giuliano Noci Professore Ordinario di MarkeCng Politecnico di Milano e Presidente Explora @giuliano_noci Agenda

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Ragionata. Alcol e Droga Quale soluzione?

RASSEGNA STAMPA Ragionata. Alcol e Droga Quale soluzione? RASSEGNA STAMPA Ragionata Alcol e Droga Quale soluzione? -Sala Consiliare Comune di Ceprano- Frosinone, 11 aprile 2014 www.youarefuture.it Patrocini: In Breve Ciociaria Oggi - Articolo dell 11 aprile 2014.

Dettagli

SCENARIO INTERNAZIONALE

SCENARIO INTERNAZIONALE 1 SCENARIO INTERNAZIONALE I segnali di ripresa del ciclo internazionale si sono rafforzati in maniera significativa nel corso dell estate. Gli effetti stimolativi della politica economica americana hanno

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

INDICE. 1.Perché fare Qualità. 2. Qualità e non-qualità. 3. Le potenzialità del Sistema di gestione. 4. La ISO 9001:2015

INDICE. 1.Perché fare Qualità. 2. Qualità e non-qualità. 3. Le potenzialità del Sistema di gestione. 4. La ISO 9001:2015 LE NOVITA INDICE 1.Perché fare Qualità 2. Qualità e non-qualità 3. Le potenzialità del Sistema di gestione 4. La ISO 9001:2015 1. PERCHE FARE QUALITA Obiettivo di ogni azienda è aumentare la produttività,

Dettagli

Che l economia internazionale stia attraversando un

Che l economia internazionale stia attraversando un 8 Il Marketing aziendale in momenti di recessione di Andrea Dari In una fase di recessione economica le aziende ben consolidate dovrebbero astenersi dal tagliare i budget per il marketing Che l economia

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA FINANZA SOCIALE

INTRODUZIONE ALLA FINANZA SOCIALE INTRODUZIONE ALLA FINANZA SOCIALE INTRODUZIONE ALLA FINANZA SOCIALE 3 INDICE 1. INTRODUZIONE... 6 2. SINTESI... 8 3. QUADRO DI RIFERIMENTO... 10 3.1 Influenzatori del contesto... 11 3.2 Attori sociali...

Dettagli

PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI

PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI PANORAMA TURISMO MARE ITALIA OSSERVATORIO ITALIANO DELLE DESTINAZIONI BALNEARI L ESTATE 2013 DEI TEDESCHI Panorama Turismo Mare Italia è il centro ricerca specializzato sul turismo balneare di JFC INDICE

Dettagli

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO Ufficio Comunicazione&Studi Confartigianato del Veneto ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO INDAGINE CONGIUNTURALE ANDAMENTO 2 SEMESTRE 2010 PREVISIONE 1 SEMESTRE 2011 In collaborazione con INDAGINE

Dettagli

Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi a cura dell Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale Iefe

Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi a cura dell Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale Iefe Research Report Series ISSN 2036 1785 Rapporto sulla pubblicità ambientale in Italia Sintesi a cura dell Osservatorio Comunicazione e Informazione Ambientale Iefe Research Report n. 10 March 2012 Studio

Dettagli

EXPORT: UN TAVOLO INTERNAZIONALIZZAZIONE TRA INDUSTRIA ALIMENTARE E ISTITUZIONI PER SOSTENERE IL MADE IN ITALY ALIMENTARE NEI SUOI 12 MERCATI CHIAVE:

EXPORT: UN TAVOLO INTERNAZIONALIZZAZIONE TRA INDUSTRIA ALIMENTARE E ISTITUZIONI PER SOSTENERE IL MADE IN ITALY ALIMENTARE NEI SUOI 12 MERCATI CHIAVE: EXPORT: UN TAVOLO INTERNAZIONALIZZAZIONE TRA INDUSTRIA ALIMENTARE E ISTITUZIONI PER SOSTENERE IL MADE IN ITALY ALIMENTARE NEI SUOI 12 MERCATI CHIAVE: Australia, Brasile, Canada, Cina e Hong Kong, Corea

Dettagli

Investire nei social. con ritorno

Investire nei social. con ritorno con ritorno Per le aziende che operano nel turismo la vera opportunità è creare un esperienza sociale che consenta agli web users di sentirsi parte di una community. Così aumentano brand awareness e fatturato.

Dettagli

RAPPORTO BANCHE 1/2 0 1 5

RAPPORTO BANCHE 1/2 0 1 5 RAPPORTO BANCHE 1/2015 N. 1-2015 Il Rapporto Cer-Banche è frutto della ricerca in campo bancario svolta in questi anni dall'istituto. Il programma di attività ha condotto alla costruzione di un modello

Dettagli

Referenti per successivi contatti con l Amministrazione:

Referenti per successivi contatti con l Amministrazione: Piano di Comunicazione Responsabile del Progetto: Seg. Leg. Franco Impalà Referenti per successivi contatti con l Amministrazione: Seg. Leg. Franco Impalà primosegretario.tbilisi@esteri.it Descrizione

Dettagli

edreams ODIGEO: storia di un azienda leader mondiale nell ecommerce Dicembre 2014

edreams ODIGEO: storia di un azienda leader mondiale nell ecommerce Dicembre 2014 edreams ODIGEO: storia di un azienda leader mondiale nell ecommerce Dicembre 2014 0 Il GRUPPO ODIGEO Il Gruppo ODIGEO, creato nel luglio 2011, è formato da edreams, GO Voyages, Opodo, Travellink e Liligo.

Dettagli

Eurozona: la moneta unica uscirà rafforzata dalla crisi Grecia

Eurozona: la moneta unica uscirà rafforzata dalla crisi Grecia Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Nota Stampa Barbara Tagliaferri Irene Longhin Ester Gaiani Ufficio Stampa Deloitte Image Building Image Building Tel:

Dettagli

La Cassa Depositi e Prestiti viene da lontano ed il suo lungo percorso storico è caratterizzato da tre

La Cassa Depositi e Prestiti viene da lontano ed il suo lungo percorso storico è caratterizzato da tre (bozza non corretta) Accesso al credito: il ruolo di Cassa depositi e prestiti. Gli strumenti di sostegno alle PMI ed alle Pubbliche Amministrazioni" GIOVEDI' 14 GIUGNO 2012 FERMO (Sala dei Ritratti -

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

IL MERCATO DELL ADVERTISING ONLINE SUPERA I 20 MILIARDI NONOSTANTE LA CRISI

IL MERCATO DELL ADVERTISING ONLINE SUPERA I 20 MILIARDI NONOSTANTE LA CRISI IL MERCATO DELL ADVERTISING ONLINE SUPERA I 20 MILIARDI NONOSTANTE LA CRISI 1 euro su 5 spesi per l advertising in Europa oggi è investito online Barcellona 31 maggio 2012: Nonostante le persistenti condizioni

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

IL SICILIANO CHRISTIAN GRECO DIRETTORE DEL MUSEO EGIZIO DI TORINO

IL SICILIANO CHRISTIAN GRECO DIRETTORE DEL MUSEO EGIZIO DI TORINO IL SICILIANO CHRISTIAN GRECO DIRETTORE DEL MUSEO EGIZIO DI TORINO di Redazione Sicilia Journal - 28, gen, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-siciliano-christian-greco-direttore-del-museo-egizio-di-torino/

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

Discorso di apertura. Emma Bonino SPEECH/99/38. Commissaria responsabile per la politica dei consumatori

Discorso di apertura. Emma Bonino SPEECH/99/38. Commissaria responsabile per la politica dei consumatori SPEECH/99/38 Emma Bonino Commissaria responsabile per la politica dei consumatori Discorso di apertura Conferenza sullo sviluppo di un mercato dell'audiovisivo europeo concorrenziale, trasparente e di

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico EXECUTIVE SUMMARY Ministero dello Sviluppo Economico 2 L Italia deve diventare un luogo più ospitale per le nuove imprese innovative. Questo perché, come dimostrano le esperienze di altri Paesi, l innovazione

Dettagli

GRUPPO PER LA CRESCITA Spunti per l intervento del Presidente di Piccola Industria Lombardia, Ambra Redaelli

GRUPPO PER LA CRESCITA Spunti per l intervento del Presidente di Piccola Industria Lombardia, Ambra Redaelli GRUPPO PER LA CRESCITA Spunti per l intervento del Presidente di Piccola Industria Lombardia, Ambra Redaelli Negli ultimi sei anni l Italia ha perso l'8% del PIL e il manifatturiero il 25% del volume di

Dettagli

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere MultiPiani si occupa dal 1994 di Comunicazione e Marketing strategico, rivolgendosi

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SINTESI PER LA STAMPA EUROPEAN OUTLOOK 2014 Motori accesi, manca lo "start" SETTEMBRE 2013 Si tratta di un rapporto riservato. Nessuna parte

Dettagli

La misurazione degli investimenti nel turismo

La misurazione degli investimenti nel turismo OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE Novembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione: ottobre 2013 Casi: 352 Periodo

Dettagli

PIL e tasso di crescita.

PIL e tasso di crescita. PIL e tasso di crescita. 1.1 Il lungo periodo PIL è una sigla molto usata per indicare il livello di attività di un sistema economico. Il Prodotto Interno Lordo, misura l insieme dei beni e servizi finali,

Dettagli

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 Cfa Society: +56,8 pt Italy sentiment in maggio, fiducia confermata 2015-05-04

Dettagli

REAL TIME COMMUNICATION GROUP MATTEO & IVO VOLPI: PRONTI AD OGNI SFIDA! SPECIALE TV SAT

REAL TIME COMMUNICATION GROUP MATTEO & IVO VOLPI: PRONTI AD OGNI SFIDA! SPECIALE TV SAT Settembre 2014 - N. 311 - e 6 N 311 Settembre 2014 REAL TIME COMMUNICATION GROUP MATTEO & IVO VOLPI: PRONTI AD OGNI SFIDA! SPECIALE TV SAT Mensile professionale di comunicazione e produzione cine-televisiva

Dettagli

L impegno sociale delle aziende in Italia: Rapporto 2010 (Abstract)

L impegno sociale delle aziende in Italia: Rapporto 2010 (Abstract) INDICE L impegno sociale delle aziende in Italia: Rapporto 2010 (Abstract) Nota metodologica Le aziende attive nel sociale L importo dei finanziamenti Le iniziative finanziate Le modalità di intervento

Dettagli

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana

79 a Giornata Mondiale del Risparmio. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana 79 a Giornata Mondiale del Risparmio Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana Roma, 31 ottobre 2003 Signor Ministro dell Economia, Signor Governatore della Banca d Italia,

Dettagli

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Materiale didattico a cura di ALFONSO SIANO Università degli Studi di Salerno sianoalf@unisa.it 2010 1 Piano di comunicazione MARKETING

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI

BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI Il costo per le casse pubbliche non dovrebbe superare i 150 milioni di euro. Secondo un sondaggio della CGIA, negli ultimi 10 anni la quota di spesa

Dettagli