Evoluzione del Web: Il Web Dinamico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Evoluzione del Web: Il Web Dinamico"

Transcript

1 Universita degli studi di Milano Dipartimento di tecnologie dell informazione Laurea triennale in Tecnologie per la società dell informazione Corso di Sociologia della comunicazione a.a Evoluzione del Web: Il Web Dinamico Davide Tomasini n. mat: Sociologia della comunicazione a.a

2 I nuovi media: Il World Wide Web (WWW) Il World Wide Web e cioè la grande ragnatela mondiale è forse una delle maggiori fonti di informazione a cui oggi possiamo attingere: avendo a disposizione un collegamento a Internet ed un browser Web, un software ormai comune su qualsiasi computer, abbiamo la possibilità di consultare un patrimonio di centinaia di milioni di pagine riguardanti praticamente ogni argomento di interesse. L evoluzione del web: il Web Dinamico Spesso queste pagine non sono documenti statici, ma vengono creati dinamicamente quando noi li richiediamo e le informazioni che contengono vengono estratte da un database. NOTA - La ricerca da me effettuata comprenderà una parte che racconterà la storia del Web, una parte più tecnica, che cercherà di spiegare il meglio possibile l argomento, e una parte più descrittiva che attraverso esempi e documenti raccolti cercherà di spiegare come questa evoluzione sarà utile alla società. Sociologia della comunicazione a.a

3 La storia del Web Nonostante in questi anni il web è diventato un fenomeno di massa, una fonte molto conosciuta per ricercare informazioni, comunicare e divertirsi, la sua storia è molto recente, cominciata per obbiettivi militari. La prima rete Siamo in piena guerra fredda, dopo la seconda guerra mondiale che vede Usa e URSS nemiche acerrime per il potere e la supremazia in Europa e nel mondo; il 4 ottobre del 1957 l'urss manda in orbita lo Sputnik, il primo satellite artificiale della storia, che gli Stati Uniti sentirono come un'offesa inammissibile a testimonianza di un progresso tecnologico ormai inarrestabile. La contromossa statunitense fu repentina, guidata dal presidente Eisenhower; la preoccupazione derivava dall'impossibilità di comunicare con sicurezza in caso d'attacco nucleare con le solite trasmissioni via radio. Il 15 ottobre viene convocato lo Science Advisory Committee (Comitato di consulenza scientifica) all'interno del quale si stabilisce di nominare uno Science Advisor, con il potere di decidere sullo sviluppo della tecnologia americana. Il 7 gennaio Eisenhower trova lo scienziato adatto, James R. Killian Junior il quale definisce insieme al segretario della difesa americana le basi per la creazione di un'agenzia per lo sviluppo scientifico. Nasce così l ARPA (Agenzia per Progettare Ricerche Avanzate). Il sistema nato all'interno dell'arpa prevedeva il collegamento fra computer distanti fra loro, con possibilità di interscambio di documenti ed applicazioni. Quest agenzia decise che i messaggi sarebbero stati scomposti in pacchetti (sottoparti del messaggio iniziale) opportunamente targati per non perdersi e indirizzato verso la propria meta finale, raggiunta la quale sarebbero stati ricompattati. Il sistema venne battezzato Arpanet. Nascita di Internet Nel 1982 Il termine "Internet" (con la I maiuscola) è usato per la prima volta. L'Arpa decide che tutta la rete Arpanet deve adottare il protocollo di trasmissione dati Tcp/Ip, quale linguaggio universale. Nel 1985 nasce The Wheell (Whole Earth Electronic Link), la prima grande comunità virtuale di utenti sparsi nel mondo basata su conferenze elettroniche e tre anni più tardi nasce la prima IRC (Internet Relay Chat) che attualmente è la chat più utilizzata in tutto il mondo. Nel 1991 nasce del World Wide Web (WWW) al Cern di Ginevra ad opera di Tim Berners Lee. Nel 1993 Vero inizio della rivoluzione del WWW, molte aziende e mezzi di informazione comunicano notizie via rete. La Casa Bianca e le Nazioni Unite aprono il proprio Sito su Internet e si possono inviare a Clinton. Esce Mosaic, scritto da Marc Andreesen (poi autore di Netscape), il primo programma browser per navigare sul WWW con un uso amichevole e ad interfaccia grafica. La National Science Foundation crea InterNic la biblioteca dei documenti tecnici ufficiali di Internet. lnizia l'era del commercio elettronico: apre la "First Virtual" la prima cyberbanca e in USA si può ordinare online la pizza. Sociologia della comunicazione a.a

4 Le basi del Web A detta di molti studiosi, il successo del Web sta nel fatto che le sue basi sono molto semplici e di conseguenza comprensibili da molta gente. Infatti, grazie ai Browser le informazioni sono rappresentabili in maniera grafica che permettono facili interpretazioni e ricerche approfondite e veloci. Le basi su cui questo media si sviluppa sono due: l HTML e il protocollo HTTP. Il Linguaggio HTML HTML significa Hyper Text Markup Language, è un linguaggio, vale a dire una vera e propria lingua con le sue regole grammaticali e sintattiche, questo insieme di regole stabilisce come si devono realizzare e decifrare i documenti ipertestuali. Questi documenti possono essere collegati tra loro con opportuni riferimenti, non necessariamente reciproci, ed arricchiti di immagini, testi, suoni, o altre risorse multimediali, creando quelle che in gergo si chiamano Pagine Web o HTML. Il concetto di ipertestualità o di ipertesto è legato ad un altro termine fondamentale nel Web, cioè il LINK. In un documento HTML troviamo sempre o quasi dei link, vale a dire parole, generalmente evidenziate in modo particolare, che rappresentano collegamenti (link) ad altre risorse esistenti in rete. Ma quando si comincia a gestire intere sezioni di siti, magari di una società abbastanza grande che richiede ad internet molte modifiche, in modo semplice e veloce l Html diventa molto difficoltoso. La gestione è quanto più efficiente, tanto più è possibile effettuare modifiche frequenti di contenuto, ma, a volte, anche di veste grafica. Un sito che aspiri ad aver un certo successo deve anche offrire una consistente quantità di informazioni, ma è impensabile dover modificare centinaia di pagine ogni volta si apporti anche il minimo aggiornamento. Il Protocollo HTTP L'HTTP (HyperText Transfer Protocol), la lingua franca dell'internet, è un protocollo. Quando due computer conoscono le regole dell'http possono comunicare tranquillamente. La ragione per cui è così popolare ed ha ricevuto così tanto successo, più che altro, è perché è un protocollo molto semplice. Ogni computer riesce a parlare HTTP! Sfortunatamente questa sua grande forza, come sempre nella vita, è anche la sua più grande debolezza. Il HTTP protocollo funziona così: tu mi chiedi una pagina web e io te la mando; l unica cosa che mi serve è l Internet Protocol (IP) verso cui spedire il pacchetto e io lo riesco a far arrivare a destinazione. Sfortunatamente un protocollo così semplice non ci permette una grande sofisticazione nel processo comunicativo. È un po' come vivere senza la memoria. Come un pesce rosso che gira dentro al suo vaso: "Ehi! Guarda qui che bel sasso!" Lato Client e Lato Server Prima di passare a parlare più in dettaglio del Web Dinamico, bisogna precisare come il protocollo si sia modificato per permettere una maggiore dinamicità del Web. Se un soggetto si trova a fare ricerche sul Web si troverà sempre più spesso davanti a due terminologie che sono Lato Client e Lato Server. La differenza sostanziale stà nei processi che il protocollo http deve effettuare per far sì Sociologia della comunicazione a.a

5 che una pagina Web sia visibile. Premettendo che un sito internet è formato da pagine salvate su spazio web, l'utente apre il suo browser e digita un indirizzo Internet; a questo punto il browser si collega al server e gli chiede la pagina da noi richiesta. Se tale pagina contiene esclusivamente codice html, quindi una pagine Web statica, il server la prende e la spedisce al browser (insieme ad eventuali file allegati, ad esempio immagini). Il nostro utente quindi avrà la possibilità di visualizzare questa pagina. Ammettiamo che ora richiediamo al server una pagina dinamica: in questo caso il server, prima di spedire la pagina, esegue il codice, lo traduce in html e lo rimanda al nostro browser. Questi concetti in merito alla ricerca che stò effettuando potrebbero non essere capiti, ma serviranno più avanti quando approfondirò l avvento del Database. Sociologia della comunicazione a.a

6 L evoluzione del Web: Il Web Dinamico A metà degli anni Novanta il Web era ancora formato in gran parte da pagine statiche, cioè da documenti HTML il cui contenuto non poteva cambiare fino a quando qualcuno non interveniva manualmente a modificarlo. Con l'evoluzione di Internet, però, si cominciò a sentire l'esigenza di rendere dinamici i contenuti, cioè di far sì che la stessa pagina fosse in grado di proporre contenuti diversi, personalizzati in base alle preferenze degli utenti, oppure estratti da una base di dati (database) in continua evoluzione. Molte società si affacciarono al Web per pubblicizzarsi, ma altre sostenevano che il Web poteva diventare una nuova forma di fare business e quindi richiesero a questo nuovo media più sicurezza e affidabilità. Inoltre, nacquero molti siti di informazioni e reperimento dati, che man mano che si ampliavano il solo codice html faceva fatica a gestire. Da queste richieste e dall improvvisa ricerca su questo media da parte della società, cominciarono a formarsi gruppi di lavoratori che alla fine di estenuanti ricerche riusciro a far evolvere il web statico in Web Dinamico. Molto più complesso rispetto a quello statico, il web dinamico cominciò a fare il suo ingresso nella rete e a ritagliarsi pian piano un ruolo fondamentale per la creazione e interattività del futuro. Un sito Web dinamico permette modifiche sostanziali ai vari siti web senza andare a modificare ogni volta i file. Basta creare interfaccie dinamiche che, in base alla richiesta del singolo utente, permettono ai file di modificarsi automaticamente. Inoltre, sempre grazie a queste interfaccie, molti più utenti potranno modificare un sito internet senza sapere nulla di Html, o altri linguaggi web. Ma il vero vantaggio è stato quando è stato possibile creare interazioni con supporti che permettevano di salvare i dati. In un primo momento i vari creatori di siti se dovevano memorizzare dei dati, utilizzavano solitamente dei file. Questi file erano molto utili, ma creavano molti disagi. Pensiamo ad un sito che vuole inserire al suo interno delle news, con il web statico, bisognava ogni volta modificare il file web dove le news erano scritte. Fino a quando queste news erano poche, i problemi non sussistevano, ma ammettiamo di avere un sito internet del genere ansa.it, tgcom.it,. In questi siti l inserimento di news avviene molto velocemente con una quantità molto alta. Il web dinamico ha dato una mano: attraverso interfaccie grafiche, ogni giornalista poteva inserire la propria news in un file, e attraverso alcune procedure venivano poi visualizzate sul sito. Ma inserire tante news su un file crea molte difficoltà: le news non possono essere riordinate automaticamente, ma ogni volta bisognava incaricare qualcuno che le riordinasse manualmente, si rischiava che una news venisse riprodotta più volte e quindi non si riusciva più a capire quale news alla fine era più attendibile. Fu così, arrivando ai giorno nostri, che al posto dei file furono messi i Database, che permettono più ordine, più efficienza e più affidabilità. Date le varie caratteristiche positive di questo nuovo modo di vedere il Web, bisogna anche vedere l altro lato della medaglia: come è stato detto prima, il solo linguaggio html non riesce a rendere interattivo una pagina web. Per rendere interattiva una pagina Web occorre utilizzare linguaggi di programmazione più complessi (PHP, ASP, Applet Java, Perl, Java Script, ). Inoltre, mentre se per l utilizzo di html ci sono venuti incontro degli editor specifici (Front Page, Dreamweaver, ) per questi linguaggi più specifici, il linguaggio bisogna impararlo. Quindi, mentre la gestione del sito potrà essere effettuata da tutte le persone, la creazione del sito sarà sviluppata da gente più Sociologia della comunicazione a.a

7 esperta. In questo periodo, l utilizzo del Web Dinamico è ancora in fase di conoscimento e lo utilizzano siti di aziende leader o comunque che non hanno problemi d investimento su queste nuove tecnologie. La ricerca in questa nuova tecnologia a portato alla creazione di siti già fatti, dove un qualsiasi utente configura i parametri per interagire con il database e il webserver e attraverso sostanziose interfaccie grafiche permette di modellare un sito come si vuole. Ma nonostante ciò, la conoscenza del linguaggio di programmazione sarà sempre indispensabile. Con l avvento di questa nuova tecnologia, ci sarà una netta suddivisione tra creatore del sito (Amministratore) e chi lo gestirà (moderatore o utente autorizzato). Web Dinamico e Database Come ho accennato prima la nuova interazione con il database permise una rivoluzione sostanziale del web e una maggiore affidabilità delle informazioni contenute sul Web. Ma cos è un database? I database sono delle strutture nelle quali è possibile memorizzare grandi quantità di informazioni, per poi ricavarle attraverso un linguaggio standard per tutti i tipi di database. I dati vengono gestiti e organizzati da un software specifico, il DBMS (DataBase Management System, Sistema di Gestione di DataBase). Un DBMS è sostanzialmente programma che si frappone fra l'utente ed i dati veri e propri. Grazie a questo strato intermedio l'utente e le applicazioni non accedono ai dati così come sono memorizzati effettivamente, cioè alla loro rappresentazione fisica, ma ne vedono solamente una rappresentazione logica. Ciò permette un elevato grado di indipendenza fra le applicazioni e la memorizzazione fisica dei dati, cioè i dati saranno visibile con più programmi diversi senza dover ogni volta ricercare quello specifico. La maggior parte dei database attualmente utilizzati appartiene alla categoria dei database relazionali. I motivi di questo successo (anche commerciale) vanno ricercati nella rigorosità matematica e nella potenzialità espressiva del modello relazionale su cui si basano, nella sua semplicità di utilizzo e, ultima ma non meno importante, nella disponibilità di un linguaggio di interrogazione standard, l'sql, che, almeno potenzialmente, permette di sviluppare applicazioni independenti dal particolare DBMS relazionale utilizzato. Il punto di forza di un database sta nella velocità con cui le informazioni vengono trovate, inoltre è più sicuro perché un utente non lavora direttamente sui dati di un database, ma su una sua rappresentazione e quindi se alcuni dati non sono uguali a quelli previsti, il database non li memorizza; inoltre permette la mutua esclusione, cioè il database è visibile da più utenti, ma modificabile da un solo utente alla volta. Sociologia della comunicazione a.a

8 Novità del Web Dinamico Questa nuova tecnologia ha già portato molte novità. Infatti, sono nati nuovi modi di comunicare, di lavorare, di imparare e di divertirsi. Facendo un passo indietro: una pagina Web statica è così formata: dentro questa pagina ci poteva stare solo del testo, delle immagini e dei link. Text Eventuale link Eventuale link Una pagina così può andare bene per qualche soggetto che vuole esporre qualcosa o che vuole pubblicizzare qualcosa, ma che alla fine non interessa interagire con altre persone. Se invece si incomincia a cercare qualcuno con cui interagire, questa pagina non è più sufficiente. E da questo concetto che è nato il Web Dinamico. Il Web Dinamico ha portato novità sulla comunicazione grazie alla creazione delle comunità virtuali (o forum): una volta il Web non permetteva di comunicare con altri utenti. Solo grazie all arrivo dei supporti di memorizzazione si è riusciti a migliorare la comunicazione. Sotto il piano del business, il Web Dinamico si è evoluto grazie soprattutto a nuove piattaforme di compravendita on-line che hanno portato al nuovo fenomeno dell ecommerce, ovvero acquistare materiale, investire in borsa, fare dei movimenti sul proprio conto bancario direttamente da casa, dal proprio computer con un semplice click del mouse. Un esempio è il nuovo portale della Lavazza (tratto da [per l esame scriverò l indirizzo]): qualità, eccellenza e innovazione sono sempre stati gli elementi che hanno caratterizzato la storia di Lavazza, riconosciuta nel mondo come il simbolo dell'espresso italiano e dell'italianità. La Lavazza ha recentemente sviluppato un portale intranet che consente agli operatori del gruppo di accedere facilmente a un'incredibile mole di dati in modo agevole e rapido, ottimizzando tempi e rendendo il lavoro più efficace e profittevole. E stato possibile sviluppare un vero e proprio portale web partendo da un sistema già esistente e creando un ambiente di lavoro uniforme dove poter accedere alle informazioni da diverse sedi dislocate principalmente in Europa. Tra i vantaggi tangibili prodotti dalla soluzione, il ridotto tempo di formazione richiesta al team It di sviluppo, la flessibilità nell'accesso a basi dati eterogenee e la semplicità di utilizzo. Lo sviluppo del portale è stato implementato con la realizzazione di uno specifico framework utilizzabile da vari gruppi di lavoro. Il requisito che ci eravamo posti era quello di poter disporre di una base operativa comune che permettesse però ai vari gruppi di lavorare in autonomia, racconta Marco Mellone, Analista It di Lavazza. E' stato quindi necessario creare un'interfaccia utente comune e un unico punto di accesso alle informazioni, evitando ridondanze e procedure complicate. Il portale ha permesso di risolvere la gestione delle problematiche comuni, in modo particolare quelle riguardanti l'autenticazione, la navigazione e l'internazionalizzazione. Inoltre, ha consentito agli utenti di disporre di una struttura dati dinamica, in grado di poter essere fruita con opzioni drill-down, dal macro dato al dettaglio. Sociologia della comunicazione a.a

9 Conclusioni Questa mia esposizione su questo argomento è un esposizione dove si è voluto esporre come il Web si stia evolvendo e come quest evoluzione porti ad una maggiore interattività. Ho cercato di minimizzare la parte tecnica per poter sottolineare i vantaggi e gli svantaggi di questa tecnologia. Questa tecnologia non è un punto d arrivo, ma comunque non è neanche un punto di partenza; è un punto intermedio, ma molto importante, su cui i vari programmatori e società varie approfondiranno per poter migliorare ancora una volta l offerta della rete. A mio parere, per qualche anno non si potrà parlare più di rivoluzione e evoluzione della rete, ma di un miglioramento di gestione del Web, che magari miglioreranno le prestazioni e renderanno più affidabili le informazioni contenute nel Web. Sociologia della comunicazione a.a

10 Riferimenti bibliografici Siti internetstoria.altervista.org Sito molto ricco d informazioni e di notizie sulla rete. Per chi è alla ricerca di informazioni dettagliate sul web e su come si sviluppa, questo è un buon sito. Le Akkuaria.com Sito internet con all interno notizie interessanti e spiegate in modo molto semplice. Comunità Free Php Staff Html.it Il php è un linguaggio che permette la creazione di siti web dinamici. Molto ricco di guide e tutorial sull argomento e Comunità Free Asp Staff Html.it Come il php, anche l Asp è un linguaggio per creare siti dianmici. Inoltre è sviluppato da Microsoft ed è facilmente reperibile. Essendo dello Comunità Html.it Staff Html.it E il sito più visitato dai programmatori web d italia. Contiene tantissime guide sia sui vari linguaggi web, sia sui programmi per il web (editor, visualizzatori d immagini, web design, protezioni non consentono di fare il drug & drop. con un forum molto utile per chi a bisogno di chiedere qualche consiglio su come usare il php. Stesso staff della comunità php, anche questo sito raccogli molte guide e tutorial sull argomento con un forum molto utile per chieder chiarimenti..). Inoltre è un punto di riferimento anche per chi si approccia per la prima volta al Web dando utili consigli su come navigare tranquilli. Sociologia della comunicazione a.a

11 Testi Autore e anno Dave Mercer., Guida a ASP.NET, Mc Graw Hill, Milano, Keyword Protocollo gruppo di regole che ci permettono di comunicare l'uno con l'altro Server Programma in esecuzione che fornisce servizi ai client su una rete. Esempi: transfer di file (ftp) e i server Web per l accesso al WWW. Browser Applicazione per la visualizzazione grafica dei dati contenuti in internet (Internet Explorer, Netscape, Mozilla, Opera,..) Guida molto tecnica adatta a chi vuole studiare il linguaggio ASP.NET. Tcp-ip Protocollo che fornisce ad una macchina la possibilità di inviare dati ad un altra macchina attraverso algoritmi che aiutano il riconoscimento dei dati. Intranet Rete aziendale privata costituita da reti che utilizzano il protocollo Tcp-Ip. Questa rete può essere o meno collegata all internet mondiale. Autore Davide Tomasini data ultima modifica: Sociologia della comunicazione a.a

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli

Come funziona il WWW. Architettura client-server. Web: client-server. Il protocollo

Come funziona il WWW. Architettura client-server. Web: client-server. Il protocollo Come funziona il WWW Il funzionamento del World Wide Web non differisce molto da quello delle altre applicazioni Internet Anche in questo caso il sistema si basa su una interazione tra un computer client

Dettagli

venerdì 31 gennaio 2014 Programmazione Web

venerdì 31 gennaio 2014 Programmazione Web Programmazione Web WWW: storia Il World Wide Web (WWW) nasce tra il 1989 e il 1991 come progetto del CERN di Ginevra affidato a un gruppo di ricercatori informatici tra i quali Tim Berners- Lee e Robert

Dettagli

Architettura client-server

Architettura client-server Architettura client-server In un architettura client-server ci sono due calcolatori connessi alla rete: un client che sottopone richieste al server un server in grado di rispondere alle richieste formulate

Dettagli

Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications)

Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications) Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications) 1 ALBERTO BELUSSI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 WEB La tecnologia del World Wide Web (WWW) costituisce attualmente lo strumento di riferimento

Dettagli

Internet WWW - HTML. Tecnologie informatiche e della comunicazione

Internet WWW - HTML. Tecnologie informatiche e della comunicazione Internet WWW - HTML Cristina Gena cgena@di.unito.it http://www.di.unito.it/ cgena/ cristina gena - [internet web html] 1 Tecnologie informatiche e della comunicazione Cosa intendiamo? Tecnologia dei computer

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web

CORSO EDA Informatica di base. Introduzione alle reti informatiche Internet e Web CORSO EDA Informatica di base Introduzione alle reti informatiche Internet e Web Rete di computer Una rete informatica è un insieme di computer e dispositivi periferici collegati tra di loro. Il collegamento

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Saro Alioto 1

INTERNET EXPLORER. Saro Alioto 1 INTERNET EXPLORER Saro Alioto 1 INTERNET 1960 Nasce con il nome ARPANET per volontà del Dipartimento della Difesa Statunitense, collegando quattro computer, tre in California ed uno in Utah. 1970 Altri

Dettagli

Internet Terminologia essenziale

Internet Terminologia essenziale Internet Terminologia essenziale Che cos è Internet? Internet = grande insieme di reti di computer collegate tra loro. Rete di calcolatori = insieme di computer collegati tra loro, tramite cavo UTP cavo

Dettagli

Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications)

Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications) Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications) 1 A L B E R T O B E L U S S I A N N O A C C A D E M I C O 2 0 1 2 / 2 0 1 3 WEB La tecnologia del World Wide Web (WWW) costituisce attualmente

Dettagli

Introduzione al Web. dott. Andrea Mazzini

Introduzione al Web. dott. Andrea Mazzini Introduzione al Web dott. Andrea Mazzini Il servizio World Wide Web Il servizio Web è basato su particolari computer presenti nella rete, indicati come nodi Web, che rendono disponibili le informazioni

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Laboratorio di Informatica Introduzione al Web WWW World Wide Web CdL Economia A.A. 2012/2013 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Introduzione al Web : WWW >> Sommario Sommario 2 n World

Dettagli

Internet e World Wide Web

Internet e World Wide Web Alfonso Miola Internet e World Wide Web Dispensa C-02 Settembre 2005 1 Nota bene Il presente materiale didattico è derivato dalla dispensa prodotta da Luca Cabibbo Dip. Informatica e Automazione Università

Dettagli

Introduzione a Internet e al World Wide Web

Introduzione a Internet e al World Wide Web Introduzione a Internet e al World Wide Web Una rete è costituita da due o più computer, o altri dispositivi, collegati tra loro per comunicare l uno con l altro. La più grande rete esistente al mondo,

Dettagli

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano Internet e il Web 1 Internet Internet è un insieme di reti informatiche collegate tra loro in tutto il mondo. Tramite una

Dettagli

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web 1 Prerequisiti Architettura client/server Elementi del linguaggio HTML web server SQL server Concetti generali sulle basi di dati 2 1 Introduzione Lo

Dettagli

INTRODUZIONE AL WEB DINAMICO

INTRODUZIONE AL WEB DINAMICO INTRODUZIONE AL WEB DINAMICO Internet: la rete delle reti Internet rappresenta oggi l espressione del forte bisogno dell uomo di comunicare, al fine, non solo di incrementare le conoscenze, ma anche di

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

I browser più comuni sono Explorer, Mozilla Firefox, Chrome, Safari

I browser più comuni sono Explorer, Mozilla Firefox, Chrome, Safari INTERNET Internet, cioè la rete di interconnessione tra calcolatori, è uno dei pochi prodotti positivi della guerra fredda. A metà degli anni sessanta il Dipartimento della difesa USA finanziò lo studio

Dettagli

Che cos'è Internet. Capitolo. Storia e struttura di Internet L. Introduzione alla rete Internet con una breve storia

Che cos'è Internet. Capitolo. Storia e struttura di Internet L. Introduzione alla rete Internet con una breve storia TECNOLOGIE WEB Che cos é Internet Capitolo 1 Che cos'è Internet Introduzione alla rete Internet con una breve storia Storia e struttura di Internet L idea di Internet nasce all inizio degli anni 60. L

Dettagli

HTML SITI WEB. FEQUENZA OBBLIGATORIA 80% ESERCITAZIONI (laboratorio) RICONOSCIMENTO 3 CFU. infolab@uniroma3.it host.uniroma3.it/laboratori/infolab

HTML SITI WEB. FEQUENZA OBBLIGATORIA 80% ESERCITAZIONI (laboratorio) RICONOSCIMENTO 3 CFU. infolab@uniroma3.it host.uniroma3.it/laboratori/infolab HTML SITI WEB FEQUENZA OBBLIGATORIA 80% ESERCITAZIONI (laboratorio) RICONOSCIMENTO 3 CFU infolab@uniroma3.it host.uniroma3.it/laboratori/infolab INTERNET Generalmente Internet è definita la rete delle

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Reti Informatiche ed Internet

Reti Informatiche ed Internet Reti Informatiche ed Internet Bari, 21-02-2011-1 - Internet Internet è, per definizione, l insieme dei collegamenti, fra le reti di trasmissione dati esistenti. Alcuni parlano di rete delle reti. cioè

Dettagli

Reti e Internet. Anna F. Leopardi 1 Di 19

Reti e Internet. Anna F. Leopardi 1 Di 19 Reti e Internet Anna F. Leopardi 1 Di 19 Sommario LE RETI INFORMATICHE Lan, Man, Wan INTERNET Breve storia di Internet Servizi Il Web: standard e browser Motori di ricerca E-mail Netiquette Sicurezza Glossario

Dettagli

Modulo 7: RETI INFORMATICHE

Modulo 7: RETI INFORMATICHE Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione Modulo 7: RETI INFORMATICHE Il modulo 7 della Patente europea del computer si divide in due parti:

Dettagli

Introduzione all elaborazione di database nel Web

Introduzione all elaborazione di database nel Web Introduzione all elaborazione di database nel Web Prof.ssa M. Cesa 1 Concetti base del Web Il Web è formato da computer nella rete Internet connessi fra loro in una modalità particolare che consente un

Dettagli

Ipertesto. Reti e Web. Ipertesto. Ipertesto. Ipertestualità e multimedialità

Ipertesto. Reti e Web. Ipertesto. Ipertesto. Ipertestualità e multimedialità Ipertesto Reti e Web Ipertestualità e multimedialità Ipertesto: documento elettronico costituito da diverse parti: nodi parti collegate tra loro: collegamenti Navigazione: percorso tra diversi blocchi

Dettagli

Il traffico sul Web si moltiplica in maniera impressionante a un tasso annuale superiore al 300%.

Il traffico sul Web si moltiplica in maniera impressionante a un tasso annuale superiore al 300%. Il traffico sul Web si moltiplica in maniera impressionante a un tasso annuale superiore al 300%. La capacità di una rete, ovvero il volume di traffico che è in grado di trasmettere, dipende dalla larghezza

Dettagli

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi

Contenuti. Applicazioni di rete e protocolli applicativi Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

Unitre Pavia a.a. 2015-2016

Unitre Pavia a.a. 2015-2016 Navigare in Internet (Storia e introduzione generale) (Prima lezione) Unitre Pavia a.a. 2015-2016 Errare è umano, ma per incasinare davvero tutto ci vuole un computer. (Legge di Murphy - Quinta legge dell'inattendibilità)

Dettagli

Architettura del. Sintesi dei livelli di rete. Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4)

Architettura del. Sintesi dei livelli di rete. Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4) Architettura del WWW World Wide Web Sintesi dei livelli di rete Livelli di trasporto e inferiori (Livelli 1-4) - Connessione fisica - Trasmissione dei pacchetti ( IP ) - Affidabilità della comunicazione

Dettagli

Ing.Maltraversi Marco maltra@tin.it www.maiuscolo.net. Reti di computer

Ing.Maltraversi Marco maltra@tin.it www.maiuscolo.net. Reti di computer Ing.Maltraversi Marco maltra@tin.it www.maiuscolo.net Reti di computer E un insieme di elaboratori e di periferiche collegati fra loro in modo da poter trasferire le informazioni da un punto a un altro

Dettagli

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro Applicazioni delle reti Dalla posta elettronica al telelavoro Servizi su Internet La presenza di una infrastruttura tecnologica che permette la comunicazione tra computer a distanze geografiche, ha fatto

Dettagli

Tecnologie e Programmazione Web

Tecnologie e Programmazione Web Presentazione 1 Tecnologie e Programmazione Web Html, JavaScript e PHP RgLUG Ragusa Linux Users Group SOftware LIbero RAgusa http://www.solira.org - Nunzio Brugaletta (ennebi) - Reti 2 Scopi di una rete

Dettagli

Sistemi Informativi e Servizi in Rete

Sistemi Informativi e Servizi in Rete Sistemi Informativi e Servizi in Rete prof. V. De Antonellis Dipartimento di Ingegneria dell'informazione Università di Brescia valeria.deantonellis@ing.unibs.it Materiale del corso Sito web: www.ing.unibs.it/~deantone/

Dettagli

INTERNET: DEFINIZIONI Internet: E l insieme mondiale di tutte le reti di computer interconnesse mediante il protocollo TCP/IP. WWW (World Wide Web): Sinonimo di Internet, è l insieme dei server e delle

Dettagli

Corso Creare Siti WEB

Corso Creare Siti WEB Corso Creare Siti WEB INTERNET e IL WEB Funzionamento Servizi di base HTML CMS JOOMLA Installazione Aspetto Grafico Template Contenuto Articoli Immagini Menu Estensioni Sito di esempio: Associazione LaMiassociazione

Dettagli

tratteremo di... Definizione di Internet e Web Linguaggio HTML e Siti web Statici Siti web Dinamici e codice PHP Breve accenno ai CMS Server Locale

tratteremo di... Definizione di Internet e Web Linguaggio HTML e Siti web Statici Siti web Dinamici e codice PHP Breve accenno ai CMS Server Locale LET S GO Progetto del corso Il web: introduzione ad Internet; i linguaggi digitali; siti statici e siti dinamici; i programmi CMS. Approfondimento di HTML e CSS. Web di qualità: tecniche di web writing;

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it Internet!2 Introduzione Internet è una rete di calcolatori che collega elaboratori situati

Dettagli

Colloquio di informatica (5 crediti)

Colloquio di informatica (5 crediti) Università degli studi della Tuscia Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche Corso di laurea in Scienze Ambientali A.A. 2013-2014 - II semestre Colloquio di informatica (5 crediti) Prof. Pier Giorgio

Dettagli

Internet. La rete di computer che copre l intero pianeta. FASE 1 (1969-1982)

Internet. La rete di computer che copre l intero pianeta. FASE 1 (1969-1982) Internet La rete di computer che copre l intero pianeta. FASE 1 (1969-1982) ARPAnet: Advanced Research Project Agency Network Creata per i militari ma usata dai ricercatori. Fase 1 300 250 200 150 100

Dettagli

Reti informatiche 08/03/2005

Reti informatiche 08/03/2005 Reti informatiche LAN, WAN Le reti per la trasmissione dei dati RETI LOCALI LAN - LOCAL AREA NETWORK RETI GEOGRAFICHE WAN - WIDE AREA NETWORK MAN (Metropolitan Area Network) Le reti per la trasmissione

Dettagli

INTERNET PER INIZIARE PRIMA PARTE

INTERNET PER INIZIARE PRIMA PARTE Università del Tempo Libero Caravaggio INTERNET PER INIZIARE PRIMA PARTE Prof. Roberto Foglia roberto.fogl@tiscali.it 21 gennaio 2016 COS È INTERNET È una rete di composta da migliaia di reti di computer

Dettagli

Macchine per l elaborazione dell informazion e. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Informatica II

Macchine per l elaborazione dell informazion e. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Informatica II Macchine per l elaborazione dell informazion e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Informatica II Ing. Mauro Iacono Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Studi Politici e per l Alta

Dettagli

Internet e Tecnologia Web

Internet e Tecnologia Web INTERNET E TECNOLOGIA WEB Corso WebGis per Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it Internet e Tecnologia Web...1 TCP/IP...2 Architettura Client-Server...6

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

Capitolo 16 I servizi Internet

Capitolo 16 I servizi Internet Capitolo 16 I servizi Internet Storia di Internet Il protocollo TCP/IP Indirizzi IP Intranet e indirizzi privati Nomi di dominio World Wide Web Ipertesti URL e HTTP Motori di ricerca Posta elettronica

Dettagli

Informatica e laboratorio

Informatica e laboratorio Informatica e laboratorio Corso di Laurea in Geologia Internet, World Wide Web, ipertesti, posta elettronica World Wide Web: la ragnatela globale Il World Wide Web, o WWW, o Web, o W3 è la rete costituita

Dettagli

Reti e Internet: introduzione

Reti e Internet: introduzione Facoltà di Medicina UNIFG Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo Reti e Internet: introduzione c.gallo@unifg.it Reti e Internet: argomenti Tipologie di reti Rete INTERNET: Cenni storici e architettura

Dettagli

TCP/IP: INDIRIZZI IP SIMBOLICI

TCP/IP: INDIRIZZI IP SIMBOLICI TCP/IP: INDIRIZZI IP SIMBOLICI DOMAIN NAME SYSTEM: ESEMPIO www.unical.it 160.97.4.100 100 host 160.97.29.5 dominio i di II livelloll dominio di (organizzazione: università) I livello (nazione) www.deis.unical.it

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 5. Cos è Internet

G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 5. Cos è Internet G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 5 Cos è Internet Che cosa è Internet ormai è noto a tutti. Internet è la rete a livello mondiale che mette a disposizione degli utenti collegati informazioni, file,

Dettagli

Comprendere cosa è Internet e sapere quali sono i suoi principali impieghi. 25/09/2011 prof. Antonio Santoro

Comprendere cosa è Internet e sapere quali sono i suoi principali impieghi. 25/09/2011 prof. Antonio Santoro Comprendere cosa è Internet e sapere quali sono i suoi principali impieghi. 1 Internet è una rete che collega centinaia di milioni di computer in tutto il mondo 2 Le connessioni sono dei tipi più disparati;

Dettagli

Il Livello delle Applicazioni

Il Livello delle Applicazioni Il Livello delle Applicazioni Il livello Applicazione Nello stack protocollare TCP/IP il livello Applicazione corrisponde agli ultimi tre livelli dello stack OSI. Il livello Applicazione supporta le applicazioni

Dettagli

Manuali.net. Nevio Martini

Manuali.net. Nevio Martini Manuali.net Corso base per la gestione di Siti Web Nevio Martini 2009 Il Linguaggio HTML 1 parte Introduzione Internet è un fenomeno in continua espansione e non accenna a rallentare, anzi è in permanente

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

Facendo clic su parole, immagini e icone si può passare da un sito all'altro.

Facendo clic su parole, immagini e icone si può passare da un sito all'altro. I browser Introduzione Facendo clic su parole, immagini e icone si può passare da un sito all'altro. Ogni pagina web è un documento ipertestuale, caratterizzato da un proprio indirizzo denominato URL (Uniform

Dettagli

Programmazione Web. Introduzione

Programmazione Web. Introduzione Programmazione Web Introduzione 2014/2015 1 Un'applicazione Web (I) 2014/2015 Programmazione Web - Introduzione 2 Un'applicazione Web (II) 2014/2015 Programmazione Web - Introduzione 3 Un'applicazione

Dettagli

Sistemi Informativi di relazione - Internet

Sistemi Informativi di relazione - Internet Sistemi Informativi di relazione - Internet Obiettivi. Presentare i concetti base di Internet. Illustrare l evoluzione storica di Internet. Familiarizzare con gli elementi fondamentali di Internet: Il

Dettagli

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA II MODULO PROF.SSA ELISA GIOMI

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA II MODULO PROF.SSA ELISA GIOMI SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA II MODULO PROF.SSA ELISA GIOMI 30 MARZO 2015 SITO DEL CORSO: WWW.MEDIASTUDIES.IT INTERNET & I MEDIA DIGITALI In questa lezione: Ø Nascita e evoluzione di Internet

Dettagli

Corso di HTML. Prerequisiti. Modulo L3. 1-Concetti generali. Browser Rete Internet Client e server. M. Malatesta 1-Concetti generali-12 28/07/2013

Corso di HTML. Prerequisiti. Modulo L3. 1-Concetti generali. Browser Rete Internet Client e server. M. Malatesta 1-Concetti generali-12 28/07/2013 Corso di HTML Modulo L3 1-Concetti generali 1 Prerequisiti Browser Rete Internet Client e server 2 1 Introduzione In questa Unità introduciamo alcuni semplici elementi del linguaggio HTML, con il quale

Dettagli

Storia di Internet e del World Wide Web

Storia di Internet e del World Wide Web Storia di Internet e del World Wide Web Ornella Nicotra A.A.1999-2000 Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari Universita degli studi di Roma La Sapienza Storia di

Dettagli

CONCETTI DI NAVIGAZIONE IN RETE

CONCETTI DI NAVIGAZIONE IN RETE CONCETTI DI NAVIGAZIONE IN RETE Internet (La rete delle reti) è l insieme dei canali (linee in rame, fibre ottiche, canali radio, reti satellitari, ecc.) attraverso cui passano le informazioni quando vengono

Dettagli

Reti di Calcolatori. Il Livello delle Applicazioni

Reti di Calcolatori. Il Livello delle Applicazioni Reti di Calcolatori Il Livello delle Applicazioni Il DNS Gli indirizzi IP sono in formato numerico: sono difficili da ricordare; Ricordare delle stringhe di testo è sicuramente molto più semplice; Il Domain

Dettagli

Scheda di approfondimento gioco La Rete Internet

Scheda di approfondimento gioco La Rete Internet Scheda di approfondimento gioco La Rete Internet Che cos è Internet Internet è una rete mondiale di computer connessi tra loro. I cavi di rete che collegano i computer possono trasportare una maggiore

Dettagli

Dall hosting al cloud computing: storia del protocollo HTTP

Dall hosting al cloud computing: storia del protocollo HTTP Dall hosting al cloud computing: storia del protocollo HTTP Il protocollo HTTP: dall idea di un ricercatore del CERN ai giorni nostri, in cui velocità, performance e multimedialità impongono le evoluzioni

Dettagli

Realizzazione siti web. Protocolli Internet

Realizzazione siti web. Protocolli Internet Realizzazione siti web Protocolli Internet Argomenti del primo incontro Il concetto di I protocolli di Internet (in particolare ftp e http) Spazio pubblico e privato nel sito dell ITIS Memorizzazione di

Dettagli

Luglio 2001. Internet.doc

Luglio 2001. Internet.doc Luglio 2001 I diritti di riproduzione, di memorizzazione elettronica e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo, compresi i microfilm e le copie fotostatiche sono riservati. La Gep Informatica

Dettagli

Le reti e Internet. Corso di Archivistica e gestione documentale. Perché Internet? Non è tutto oro quello che luccica. Definizione di rete

Le reti e Internet. Corso di Archivistica e gestione documentale. Perché Internet? Non è tutto oro quello che luccica. Definizione di rete Corso di Archivistica e gestione documentale Prima Parte - Area Informatica Le reti e Internet Lezione 2 Internet Abbatte le barriere geografiche È veloce Ha costi contenuti È libero È semplice da usare

Dettagli

HTML il linguaggio per creare le pagine per il web

HTML il linguaggio per creare le pagine per il web HTML il linguaggio per creare le pagine per il web Parte I: elementi di base World Wide Web Si basa sul protocollo HTTP ed è la vera novità degli anni 90 Sviluppato presso il CERN di Ginevra è il più potente

Dettagli

Obiettivi. Unità C2. Connessioni. Internet. Topologia. Tipi di collegamento

Obiettivi. Unità C2. Connessioni. Internet. Topologia. Tipi di collegamento Obiettivi Unità C2 Internet: la rete delle reti Conoscere le principali caratteristiche di Internet Conoscere le caratteristiche dei protocolli di comunicazione Saper analizzare la struttura di un URL

Dettagli

Web Systems. Progettare e amministrare sistemi in ambiente Web. 2004 { Dr. M. Carta, Ing. M. Ennas, Ing. S. Piras, Ing. F. Saba }

Web Systems. Progettare e amministrare sistemi in ambiente Web. 2004 { Dr. M. Carta, Ing. M. Ennas, Ing. S. Piras, Ing. F. Saba } Web Systems Progettare e amministrare sistemi in ambiente Web Note di Copyright Queste trasparenze (slide) sono coperte dalle leggi sul copyright. Testi grafica e immagini in essa contenuti sono di proprietà

Dettagli

1. Aprire un programma di navigazione (browser)

1. Aprire un programma di navigazione (browser) Guida n 8 1. Aprire un programma di navigazione (browser) 2. Capire come è strutturato un indirizzo Web 3. Visualizzare una data pagina Web 4. Cambiare la pagina iniziale di navigazione 5. Chiudere il

Dettagli

SIAGAS Manuale Utente Utente non autenticato

SIAGAS Manuale Utente Utente non autenticato SIAGAS Manuale Utente Utente non autenticato 27 marzo 2007 v.1.7 SIAGAS: Manuale Utente: utente non autenticato 1/10 1 Introduzione 1.1 Destinatario del prodotto SIAGAS è uno Sportello Informativo per

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

prof. Mario Dalessandro

prof. Mario Dalessandro INTERNET Internet in pratica è una rete vastissima, costituita dall interconnessione di migliaia di reti pubbliche e private, utilizzata per scopi differenti, ma comunque volta a creare e diffondere informazioni.

Dettagli

Reti di calcolatori. Reti di calcolatori

Reti di calcolatori. Reti di calcolatori Reti di calcolatori Reti di calcolatori Rete = sistema di collegamento tra vari calcolatori che consente lo scambio di dati e la cooperazione Ogni calcolatore e un nodo, con un suo indirizzo di rete Storia:

Dettagli

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web 5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web EIPASS Junior SCUOLA PRIMARIA Pagina 43 di 47 In questo modulo sono trattati gli argomenti principali dell universo di Internet, con particolare

Dettagli

Appunti della lezione del 8/10/2008 del corso di Basi di dati I - Università del Salento

Appunti della lezione del 8/10/2008 del corso di Basi di dati I - Università del Salento Appunti della lezione del 8/10/2008 del corso di Basi di dati I - Università del Salento Tecnologie per lo sviluppo di applicazioni La tendenza attuale dell'ingegneria è quella dell'integrazione di componenti

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione La Rete Internet Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Che cos è Internet? Il punto

Dettagli

Le Reti (gli approfondimenti a lezione)

Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Le Reti (gli approfondimenti a lezione) Per migliorare la produttività gli utenti collegano i computer tra di loro formando delle reti al fine di condividere risorse hardware e software. 1 Una rete di

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Internet Web!" Il web è solo uno degli aspetti di internet." In particolare, chiamiamo web tutta l informazione che riusciamo a ottenere collegandoci ad

Dettagli

ESERCITAZIONE Semplice creazione di un sito Internet

ESERCITAZIONE Semplice creazione di un sito Internet ESERCITAZIONE Semplice creazione di un sito Internet Sistemi e Tecnologie Informatiche - Prof. Gregorio Cosentino 1 Internet Una rete globale che connette milioni di computer in tutto il mondo, anarchica

Dettagli

Piccolo vocabolario del Modulo 7

Piccolo vocabolario del Modulo 7 Piccolo vocabolario del Modulo 7 Cosa è Internet? Internet è una grossa rete di calcolatori, ossia un insieme di cavi e altri dispositivi che collegano tra loro un numero enorme di elaboratori di vario

Dettagli

Come funziona internet

Come funziona internet Come funziona internet Architettura client server URL/URI Richiesta (Request) Risposta (Response) Pagina url e uri Uno Uniform Resource Identifier (URI, acronimo più generico rispetto ad "URL") è una stringa

Dettagli

Informatica. Prof. M. Colajanni Università di Modena Reggio Emilia

Informatica. Prof. M. Colajanni Università di Modena Reggio Emilia Informatica Prof. M. Colajanni Università di Modena Reggio Emilia PARTE 4 - World Wide Web WORLD WIDE WEB La killer application di Internet I motivi alla base del successo del Web ( perché è risultata

Dettagli

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6)

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Introduzione a Wordpress Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Indice Rilevazione aspettative e competenze in ingresso Patto formativo Presentazione di WP Premesse

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

Un po di storia: la rete

Un po di storia: la rete Gabriella Pasi Università degli Studi di Milano Bicocca Il Web e i Motori di ricerca Un po di storia: la rete Metà degli anni 60: nasce ARPANET Fine anni 60: standardizzazione dei protocolli Anni 70: la

Dettagli

Internet. Servizi applicativi

Internet. Servizi applicativi Internet Internet 1 Servizi applicativi World Wide Web: consultazione interattiva di ipermedia con modalità point-and-click browser e navigazione configurazione e sicurezza i motori di ricerca accesso

Dettagli

SERVIZI OFFERTI DA INTERNET INTERNET POSTA ELETTRONICA

SERVIZI OFFERTI DA INTERNET INTERNET POSTA ELETTRONICA Reti Informatiche SERVIZI OFFERTI DA INTERNET INTERNET POSTA ELETTRONICA INTERNET Il prototipo della grande rete si chiamava ARPAnet ed alla fine del 1960 collegava i computer dell UCLA, dello Stanford

Dettagli

E-COMMERCE INTRODUZIONE GENERALE CAPITOLO 01 STORIA ED EVOLUZIONE DI INTERNET

E-COMMERCE INTRODUZIONE GENERALE CAPITOLO 01 STORIA ED EVOLUZIONE DI INTERNET This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Corso ECDL Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Modulo 1 Le reti informatiche 1 Le parole della rete I termini legati all utilizzo delle reti sono molti: diventa sempre più importante comprenderne

Dettagli

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Classe V sez. E ITC Pacioli Catanzaro lido 1 Stack TCP/IP Modello TCP/IP e modello OSI Il livello internet corrisponde al livello rete del modello OSI, il suo

Dettagli

Content Management System

Content Management System Content Management System Docente: Prof. Roberto SALVATORI CARATTERISTICHE PRINCIPALI DI UN CMS In quest ultimo decennio abbiamo avuto modo di osservare una veloce e progressiva evoluzione del Web, portando

Dettagli

Corso Astra 2005 Ecipa Umbria Conoscere e utilizzare internet. Docente: Luca Arcese

Corso Astra 2005 Ecipa Umbria Conoscere e utilizzare internet. Docente: Luca Arcese Corso Astra 2005 Ecipa Umbria Conoscere e utilizzare internet Docente: Luca Arcese LA RETE E il collegamento tra due o più computer in modo da rendere possibile lo scambio di informazioni e la condivisione

Dettagli

Il funzionamento delle reti

Il funzionamento delle reti Il funzionamento delle reti La rete ci cambia la vita L Età dell Informazione ha prodotto profondi cambiamenti nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali stanno mutando l

Dettagli

La rete internet e il WEB

La rete internet e il WEB C.so Integrato di statistica, e analisi dei dati sperimentali prof Carlo Meneghini Dip. di Fisica E. Amaldi via della Vasca Navale 84 meneghini@fis.uniroma3.it tel.: 06 57337217 http://www.fis.uniroma3.it/~meneghini

Dettagli

Sistemi Informativi e WWW

Sistemi Informativi e WWW Premesse Sistemi Informativi e WWW WWW: introduce un nuovo paradigma di diffusione (per i fornitori) e acquisizione (per gli utilizzatori) delle informazioni, con facilità d uso, flessibilità ed economicità

Dettagli