La valutazione del rischio di non autosufficienza nelle assicurazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La valutazione del rischio di non autosufficienza nelle assicurazioni"

Transcript

1 La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care Susanna Levantes Sapenza Unverstà d Roma Roma, 26 aprle 2011

2 Contenut del semnaro Trend demografc e nvecchamento della popolazone Defnzone d non autosuffcenza Asscurabltà del rscho d non autosuffcenza Tpologe e forme d prestazone Long Term Care (LTC) Asscurazone LTC prvata Copertura LTC ne fond pensone e ne fond santar La valutazone della copertura: l prcng Aspett tecnc: calcolo del premo, tavole d sopravvvenza per stato, bas tecnche S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 2

3 TREND DEMOGRAFICI S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 3

4 Tendenze demografche n Itala Mgloramento delle condzon socoeconomche della popolazone Invecchamento della popolazone allungamento della speranza d vta rduzone de tass d nataltà Conseguenze Cambament nella struttura demografca della popolazone Aumento del peso degl anzan nella popolazone Invecchamento Deteroramento delle condzon d salute Aumento del rscho d perdta dell autosuffcenza S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 4

5 Pramd delle età Fonte: ISTAT Masch Femmne Masch Femmne Masch Femmne Masch Femmne S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 5

6 La popolazone non autosuffcente n Itala Indagne Multscopo ISTAT sulle Condzon d salute, fattor d rscho e rcorso a servz santar (1991,1994,1999,2005) Unca fonte nazonale dsponble per la rlevazone della non autosuffcenza Non autosuffcenza: ncapactà d svolgere - n modo presumblmente permanente e senza alcun auslo - una sere d attvtà elementar della vta quotdana persone n condzone d dsabltà nelle funzon della vta quotdana che vvono n famgla (3% della popolazone) Non s tene conto de mnor d 6 ann (crca persone) Indagne ISTAT su presd resdenzal soco-assstenzal Rlevazone delle persone con dsabltà present n resdenze ed sttut d cura e assstenza S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 6

7 La popolazone non autosuffcente n Itala Persone d 6 ann e pù dsabl secondo l tpo d dsabltà, la classe d età ed l sesso. Anno 2005 (valor assolut n mglaa) Classe d età Dsabl Confnamento ndvduale Dsabltà nelle funzon Tpo d dsabltà Dffcoltà nel movmento Dffcoltà vsta, udto e parola e pù Totale S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 7

8 La popolazone dsable nelle funzon della vta quotdana (valor percentual) La non autosuffcenza aumenta all avanzare dell età E pù dffusa tra le donne (67% F, 33%M) Persone dsabl nelle funzon per class d età e sesso. Anno 2005 (valor % per class d età) 36,8% MASCHI FEMMINE 25,3% 12,1% 8,4% 0,6% 0,5% 0,6% 0,4% 1,0% 1,3% 3,1% 2,8% 5,6% 4,7% 4,0% 2,1% e pù Totale Fonte: Istat (2007) - ndagne multscopo Condzon d salute e rcorso a servz santar S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 8

9 Malatte cronche e dsabltà Persone d 6 ann e pù e persone d 65 ann e pù per presenza d malatte cronche e dsabltà. - Anno 2005 (per 100 persone con le stesse caratterstche) 59,4 60,8 Senza dsabltà Con dsabltà 67,4 68,7 35,8 36,1 11,6 11,8 Almeno una malatta cronca grave Tre o pù malatte cronche Persone d 6 ann e pù Almeno una malatta cronca grave Tre o pù malatte cronche Persone d 65 ann e pù Fonte: Istat (2007) - ndagne multscopo Condzon d salute e rcorso a servz santar S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 9

10 Proezon statche del numero d dsabl Proezone al 2030 del numero d persone dsabl d età superore a 65 ann nell potes d tasso d dsabltà costante nel tempo Masch Anno Popolazone 65+ Dsabl nelle ADL 65+ Varazone rspetto al % % % % Femmne Anno Popolazone 65+ Dsabl nelle ADL 65+ Varazone rspetto al % % % % S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 10

11 Speranza d vta lbera da dsabltà Speranza d vta lbera da dsabltà all età : numero medo d ann che restano da vvere a sopravvvent all età n assenza d dsabltà Età Speranza d vta Speranza d vta lbera da dsabltà Speranza d vta lbera da dsabltà n % della speranza d vta Masch Femmne Masch Femmne Masch Femmne 15 63,5 69,1 60,5 63,5 95,3% 91,9% 45 34,8 39,6 32,2 34,3 92,5% 86,6% 65 17,5 21,3 14,9 16,1 85,1% 75,6% 75 10,5 13,1 8,1 8,3 77,1% 63,4% Fonte: ISTAT - anno 2005 Le donne vvono pù a lungo, ma n condzon d salute peggor rspetto agl uomn S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 11

12 Indenntà d accompagnamento Fonte: INPS Indenntà d accompagnamento: benefcar per sesso, regone, e classe d età. Anno 2007 Prestazone pubblca erogata n caso d: nvaldtà totale e permanente mpossbltà d deambulare senza auto permanente ovvero mpossbltà d compere gl att quotdan della vta mporto: 472 mensl (fnanzat con tassazone generale) no lvell dfferent d dsabltà, no test de mezz Classe d età Masch Femmne Totale Meno d Totale S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 12

13 Indenntà d accompagnamento Fonte: INPS Indenntà d accompagnamento: benefcar per sesso e classe d età. Anno 2007 (valor n percentuale della popolazone resdente) 80% 70% 60% 50% Masch Femmne 52.7% 61.2% 78.8% 40% 39.9% 38.0% 30% 26.3% 20% 10% 0% 19.9% 14.1% 9.8% 7.6% 4.3% 4.9% 0.7% 0.6% 0.8% 0.7% 0.9% 1.1% 1.2% 1.8% 2.5% 0.9% 1.1% 1.3% 1.8% 2.5% S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 13

14 ASSICURAZIONE LONG TERM CARE (LTC) S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 14

15 Long Term Care (LTC) Complesso d ntervent, erogat da sttuzon pubblche o prvate, necessar per far fronte al bsogno d assstenza d ndvdu prevalentemente anzan n condzon d non autosuffcenza Necesstà d assstenza a var lvell Assstenza domclare Soggorno con assstenza n case d rposo Rcovero n case o sttut d cura Sstema a tre plastr 1 plastro: asscurazone pubblca, fond per non autosuffcenza 2 plastro: fond pensone, fond santar, asscurazon collettve 3 plastro: polzze asscuratve ndvdual S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 15

16 Il bsogno d coperture Long Term Care S orgna da: Trend demografc Allungamento della vta meda Dmnuzone de tass d nataltà Invecchamento della popolazone mpatto sulla domanda d prestazon d lunga durata d carattere soco-santaro Trend socal Polverzzazone de nucle famlar Aumento del tasso d attvtà lavoratva delle donne mpatto sull assstenza nformale prestata dalle famgle al loro nterno S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 16

17 La defnzone d non autosuffcenza Defnzone d non autosuffcenza n base alla capactà dell ndvduo d compere una sere d attvtà elementar della vta quotdana (Actvtes of Daly Lvng - ADL) In genere, defnta come ncapactà d svolgere - n modo presumblmente permanente e senza alcun auslo - un certo numero d ADL Quantfcazone del lvello d non autosuffcenza n funzone della totale o parzale ncapactà, n funzone d puntegg assegnat alle ADL 1. Lavars ADL tpche 2. Vestrs e spoglars 3. Utlzzare servz 4. Trasferrs dal letto alla poltrona e vceversa 5. Controllars nella contnenza 6. Almentars S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 17

18 Defnzone del grado d non autosuffcenza Dffcle valutare l ncapactà d esegure normal attvtà della vta quotdana presenza d una componente soggettva Impego d grgle d valutazone Scala ADL: la pù dffusa, adottata anche dall Istat s attvtà elementar (cammnare, mangare, lavars, vestrs, ) per ogn attvtà j vene fssato un lvello d mancanza d autosuffcenza. Ad esempo: o Autosuffcenza α j o Parzale autosuffcenza o Non autosuffcenza α j α j α j = 0 = 5 = 10 S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 18

19 Rendta n funzone del grado d non autosuffcenza L mporto della rendta è qund funzone del lvello complessvo, a, d mancanza d autosuffcenza, coè: R( α) = 0 se 0 α < α' R' se α' α < α" R " se α " α 10 s dove α = s j= 1 α j In altr cas: rendta d rata unca R n funzone dell ncapactà d svolgere un numero r tra le s attvtà ( α j assume valore 0 (autosuffcente) o 1 (non autosuffcente). R( α) = 0 R se 0 α < r se r α s S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 19

20 Defnzone del grado d non autosuffcenza Defnzon pù dffuse sul mercato 3/4 ADL Punteggo d 40/60 con assegnazone d un punteggo varable tra 0, 5 e 10 per ogn attvtà: S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 20

21 Asscurabltà del rscho LTC L asscurabltà d un rscho dpende dalla natura del rscho e dalla capactà dell asscuratore d valutarlo correttamente Selezone avversa: tendenza ad asscurars da parte d ndvdu partcolarmente espost al rscho Incde sulla frequenza snstr Meccansm per una corretta valutazone del rscho: o Informazon personal dettaglate sull asscurato per dfferenzare prezz della copertura n funzone del rscho o Accertament santar all ngresso n asscurazone o questonaro medco o Per contrastarla: clausole contrattual che rendono l asscurato corresponsable (es. perodo d carenza) S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 21

22 Asscurabltà del rscho LTC Moral hazard: comportament scorrett, come la propensone a denuncare snstr non oggettvamente evdent n base alle propre condzon d salute dell asscurato Crter d defnzone del rscho vagh e ad nterpretazone soggettva Per contrastarlo: controll, clausole contrattual che rendono l asscurato corresponsable (massmal, franchge, ecc.) Meno presente n contratt d rendta fssa a premo annuo costante, pù presente n contratt a rmborso (delle spese documentate dall asscurato) Aumento de cost d assstenza Polzze LTC d rmborso spese per assstenza S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 22

23 Prestazon LTC: tpologe Pre-funded plans Stand-alone o autonoma Complementare ad un asscurazone sulla vta (per es. d una caso morte o d una rendta vtalza) Complementare ad un asscurazone sulla salute (agguntva o antcpatva): asscurazone malatta + rmborso spese LTC Enhanced penson: rendta vtalza mmedata a premo unco (acqustata all età d pensonamento), l cu mporto è maggorato n caso d non autosuffcenza Indvdual e collettve (dpendent d un azenda o categora d lavorator autonom) Immedate care plans Enhanced annuty: rendta LTC mmedata, a premo unco, destnata a ch gà s trova n condzon d non autosuffcenza S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 23

24 Prestazon LTC: forme In forma rsarctora Rsarcmento spese d assstenza sostenute Approcco basato sulla rchesta d assstenza da parte dell asscurato Monetara Prestazone LTC In forma d Approcco ndenntà fssa basato sulle ADL Rendta Captale D servzo Assstenza presso sttut d cura e centr convenzonat con la compagna S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 24

25 Asscurazone LTC prvata Contratto che copre l rscho d perdta dell autosuffcenza nello svolgmento delle attvtà elementar della vta quotdana Defnzone del rscho n base alla scala ADL (4/6; 3/4); talvolta comprese l Alzhemer e altre demenze senl Modaltà pù frequente: rendta da corrsponders al verfcars della non autosuffcenza fnché l asscurato resta n detto stato (copertura sa autonoma che complementare (ramo vta) Rata prestablta n modo forfettaro Rata varable con l grado d autosuffcenza Modaltà d pagamento: prem perodc temporane o prem unc Meno frequente: rmborso spese santare e assstenzal (ramo dann) Lmt d età all ngresso n asscurazone: ann S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 25

26 Asscurazone LTC prvata Prem n base a stato d salute, età e sesso Meccansm d ndczzazone delle prestazon Presenza d perod d carenza (per contrastare l antselezone), n genere: 0 se la non autosuffcenza è dovuta ad ncdente 1 anno se è dovuta a malatta 3 ann se è dovuta a demenza Massmal, franchge ed escluson (per contrastare l moral hazard) Rchesta la complazone d un questonaro sullo stato d salute all ngresso n asscurazone Rscatto non prevsto Rvedbltà dello stato d non autosuffcenza S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 26

27 Classfcazone delle asscurazon LTC In base al Regolamento ISVAP n. 29/2009 (concernente le struzon applcatve sulla classfcazone de rsch all nterno de ram d asscurazone) Asscurazon sulla vta Nel IV ramo vta: asscurazone, non rescndble (da parte dell mpresa), che copre l rscho d non autosuffcenza per nvaldtà grave dovuta a malatta, nfortuno o longevtà Prestazone: erogazone d una rendta Asscurazon contro dann Nel ramo malatta : asscurazone contro l rscho d non autosuffcenza Prestazone: rsarcmento, totale o parzale, del costo per l assstenza ovvero n una prestazone n natura, ne lmt del massmale asscurato S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 27

28 Copertura LTC ne fond pensone La copertura LTC come garanza accessora ne fond pensone 9 Fond Pensone Apert (FPA) 4 Pan Indvdual Prevdenzal (PIP) 4 Fond Pensone Contrattual (FPC) Ne FPA copertura LTC nserta n una delle opzon d rendta: Maggorazone della rendta vtalza se l asscurato è non autosuffcente Copertura LTC a partre da 65 ann Ne PIP copertura LTC nserta n va accessora (Fonte: Mefop 2008) S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 28

29 Copertura LTC ne fond santar I tarffar d alcun fond santar (FS) ncludono prestazon LTC soltamente d natura rsarctora a fronte d spese sostenute per prestazon domclar o presso RSA Il Mnstero della Salute ncentva FS ad ncludere tal prestazon (DM 31 marzo 2008 e DM 27 ottobre 2009) Prestazon da garantre alle persone non autosuffcent ncluse negl ambt d ntervento de FS Tal prestazone rentrano nella sogla delle rsorse vncolate Benefc fscal condzonat alla sogla (>20%) S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 29

30 Fondo unco nazonale LTC de dpendent del settore asscuratvo Isttuto dall ANIA nel 2005, fnanzato con un contrbuto annuo (0,50%) a totale carco delle mprese Benefcar: Personale dpendente (non drgente) del settore asscuratvo n essere all o successvamente assunto Pensonat del settore asscuratvo all Prestazon (enttà e caratterstche) defnte ogn 5 ann Attualmente: rendta annua d al verfcars della non autosuffcenza dell asscurato e fnché rmane n tale stato Rvalutazone n base a rendment d una gestone separata Defnzone d non autosuffcenza n base alla scala ADL Sstema d gestone: captalzzazone collettva Prestazon erogate non sosttutve dell ndenntà d accompagnamento (Fonte: ANIA) S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 30

31 L esperenza LTC francese e statuntense a confronto Fonte: P. Tranar Salute e nvecchamento: la questone del Long Term Care - Quadern Europe sul Nuovo Welfare, N. 10, Maggo 2008, S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 31

32 Il mercato talano: alcun esemp Impresa Nome prodotto LTC Tpologa prestazon Prem Alleanza Assmoco Aa-MPS Ergo Prevdenza General Ina Asstala Rendta vtalza mmedata a AlleRendta (LTC premo unco e rendta vtalza n prestazone accessora caso d perdta facoltatva) dell'autosuffcenza, agguntva della rendta d base Sempre nseme Valore Autonoma In autonoma LTC Lungavta Long Term Care Temporanea d gruppo per la corresponsone d una rendta vtalza mmedata n caso d non autosuffcenza rvalutable (10ltc ) Rendta vtalza n caso d perdta dell autosuffcenza Rendta vtalza mensle postcpata n caso d non autosuffcenza e temporanea caso morte (fno a 80 ann) Asscurazone temporanea (10, 15, 20, 25, 30 ann) d rendta vtalza costante collegata a problem d non autosuffcenza Rendta vtalza mmedata antcpata rvalutable n caso d perdta d autosuffcenza Rendta vtalza mmedata antcpata rvalutable n caso d perdta d autosuffcenza semprechè la non autosuffcenza avvenga nel corso dell anno d copertura asscuratva Premo unco Premo annuo costante vtalzo Premo mensle Defnzone d non autosuffcenza 40/60 punt su 6 ADL 3/4 ADL o morbo d Alzhemer o altre demenze Importo prestazone raddoppo della rendta d base euro mensl 3/4 ADL o morbo d Parknson o euro mensl Alzhemer Prem annu costant 3/4 ADL o morbo oppure d Alzhemer o Premo altre demenze unco Premo annuo rvalutable Premo unco annuale 40/60 punt su 6 ADL 40/60 punt su 6 ADL 1000, 2000, 3000 Euro mensl Ma età d'ngresso Rvalutaz one 75 SI 70 SI 70 NO 75 età ma alla scadenza del contratto NO 75 SI 70 SI S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 32

33 Svluppo del mercato LTC: crtctà Mercato ancora sottle (nzato n Itala nel 1997) Crescente nteresse da parte d fond pensone e fond santar Mancanza d consapevolezza del rscho nella popolazone al d sotto de 50 ann Costo della copertura rdotto, se s stpula da govan Carenza d dat statstc adeguat Assenza d dat d esperenza Dat nazonal parzal Nessuna rlevazone sulla mortaltà de non autosuffcent Incertezza nella valutazone del rscho Incdenza futura della non autosuffcenza: dffcoltà d prevsone dovuta a fattor socal, santar, economc, ecc. Mortaltà futura de non autosuffcent S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 33

34 ASPETTI TECNICI S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 34

35 Il modello probablstco Modello multstato: rappresentazone della stora asscuratva d un ndvduo attraverso gl stat che assume nel tempo Catena d Markov non omogenea, a 3 o pù stat 2 stat d non autosuff. 1 stato d non autosuff. a a d a = attvo = nvaldo LTC a lvello I = nvaldo LTC a lvello II d = deceduto d a = attvo = nvaldo LTC d = deceduto S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 35

36 Il modello probablstco Rattvazone (da dsable LTC ad attvo) spesso non è prevsta a d Assegnazone d probabltà d transzone tra stat Stma delle probabltà d transzone a partre da dat statstc Dat necessar per l calcolo del premo: Tass d occorrenza de cas d non autosuffcenza Tass d mortaltà degl attv (autosuffcent) Tass d mortaltà de non autosuffcent Eventual tass d rattvazone, se prevsta S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 36

37 Premo unco Premo unco puro per una rendta LTC (1 stato d non autosuffcenza) a R h = rata pagata all epoca h. Nell potes d R costante v=1/(1+) tasso d attualzzazone ( = tasso d nteresse) = età dell asscurato d U ( LTC ) = + + h E ( Rh ) v = R h= 1 h= 1 h p a v h U + ( LTC ) + 1 = aa a h R h p p+ h a& + h+ 1 v h= 0 Formula d tpo ncepton/annuty (valore attuale medo d una rendta vtalza annua per non autosuffcenza) a& & + h = + k = 0 k p + h v k S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 37

38 Premo annuo costante Premo annuo costante (pagable per m ann) da un asscurato entrato n asscurazone ad età P ( LTC, m ) = U a&& ( LTC aa : m ) a& & aa : m m = 1 = k = 0 k p aa v k Valore attuale atteso d una rendta untara antcpata pagable fnché l ndvduo è attvo e al massmo per m ann Probabltà d nteresse per l calcolo del premo a = attvo (ndvduo autosuffcente) = nvaldo LTC (non autosuffcente) aa p a p p In genere s dspone delle seguent bas tecnche a q q S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 38

39 Impego d tavole d sopravvvenza Modello a 1 stato d non autosuffcenza l numero atteso d ndvdu appartenent alla collettvtà a a l l numero atteso d ndvdu attv numero atteso d ndvdu LTC d Relazon rcorrent valde per ogn età y: l = l + l a a a a a l = l l ( p q a ) l +1 = l + l a p a l q Sono generalmente dsponbl dat statstc d tpo: prevalence rates = numero LTC (, +t) numero vvent (, +t) S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 39

40 Impego d tavole d sopravvvenza Prevalence rates degl nvald LTC: Tavola d sopravvvenza generca: λ = ( l, q l l ) (dat statstc) S rcavano allora: l = λ l e qund: l a = l l Se non s conosce la mortaltà degl LTC, la s può approssmare con la quella degl attv, opportunamente maggorata (η alquota d maggorazone) q = ( 1+ η) q S rcavano le probabltà d nteresse, ad esempo: p a l l ( 1 q ) λ+ 1 l 1 = a l l = λ l (1 q (1 λ ) ) l a aa + 1 p = a l ; ; p =1 q S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 40

41 Le bas tecnche Mancanza d esperenza asscuratva Dat nazonal dsponbl: solo d tpo prevalence rates (ISTAT) Consentono d valutare le probabltà d essere non autosuffcente La quantfcazone d prem e rserve rchede la valutazone delle probabltà d transzone da attvo a non autosuffcente Necessaro stmare gl ncepton rates : tass d ngresso nello stato d non autosuffcente Nella pratca attuarale: sono stmabl a partre da prevalence rates, ma solo con opportune potes Utlzzo d dat provenent da altr paes (Germana, Gran Bretagna, Franca e Stat Unt) Bas demografche fornte da rasscurator S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 41

42 Base tecnca suggerta dall ANIA (1997) Galatoto G. Long Term Care Insurance Gl aspett tecncoattuaral ed dat statstc. Ipotes d base tecnca ANIA (1997) Mortaltà della popolazone non autosuffcente Ottenuta aggravando la mortaltà della popolazone generale (SIM 1992) Aggravamento lneare fno a 40 ann, esponenzale per le età successve q = q q Mortaltà degl attv q per ep a q Ottenuta rducendo la mortaltà della popolazone generale Probabltà d dventare non autosuffcente Ottenute da dat d esperenza della Germana Indvdu ncapac d svolgere n modo permanente almeno 4/6 ADL 4 per > 40 S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 42

43 Base tecnca Münchener Rück (2003) Münchener Rück - Asscurazon Long Term Care: bas d calcolo nternazonal secondo uno studo d snstraltà della Münchener Rück (2003) Motvazone: bas d calcolo usate a lvello mondale prevalentemente nscure e nsuffcent Studo d snstraltà sull asscurazone LTC obblgatora prvata ntrodotta n Germana nel 1995 Statstche relatve alla popolazone (assenza d selezone) Target d popolazone a reddto medo-alto, paragonable ad asscurat d asscurazone LTC prvata facoltatva valenza d dat asscuratv Adattamento de dat ad ogn Paese tenendo conto delle partcolartà nazonal S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 43

44 Base tecnca Münchener Rück (2003) Probabltà d occorrenza de cas d non autosuffcenza Probabltà d morte degl attv Probabltà d morte de non autosuffcent Probabltà d rattvazone Dstnte per sesso e class d età r a q q U + ( LTC ) + 1 = aa a h R h p p+ h a& + h+ 1 v h= 0 a q + h q S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 44

45 Svluppo d una base d calcolo specfca per prodotto/paese S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 45

46 Bblografa Galatoto G. Long Term Care Insurance Gl aspett tecnco-attuaral ed dat statstc. Ipotes d base tecnca ANIA (1997) Haberman S., Ptacco E. - Actuaral models for Dsablty Insurance - Chapman & Hall, London (1999) ISTAT - L assstenza resdenzale n Itala: regon a confronto - Settore Santà e prevdenza, Isttuto Nazonale d Statstca, Roma (2005) ISTAT - Le condzon d salute e rcorso a servz santar - Settore Famgle e socetà, Isttuto Nazonale d Statstca, Roma (2005) Levantes S. - La copertura del rscho d non autosuffcenza ne fond pensone - Workng paper MEFOP, no.17, Roma (2008) Levantes S. - An actuaral model for prcng Long Term Care nsurance wth Dread Dsease acceleraton beneft. Gornale dell Isttuto Italano degl Attuar Volume LXIX, Roma, p ISSN: (2006) Münchener Rück - Asscurazon Long Term Care: bas d calcolo nternazonal secondo uno studo d snstraltà della Münchener Rück (2003) S. Levantes La valutazone del rscho d non autosuffcenza nelle asscurazon Long Term Care 46

I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE

I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE Facoltà d Economa Valutazone de prodott e dell mpresa d asscurazone I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE Clauda Colucc Letza Monno Gordano Caporal Martna Ragg I Modell Multstato sono un

Dettagli

Economia del Lavoro. Argomenti del corso

Economia del Lavoro. Argomenti del corso Economa del Lavoro Argoment del corso Studo del funzonamento del mercato del lavoro. In partcolare, l anals economca nerente l comportamento d: a) lavorator, b) mprese, c) sttuzon nel processo d determnazone

Dettagli

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari Indcator d rendmento per ttol obblgazonar LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI A TASSO FISSO Per valutare la convenenza d uno strumento fnanzaro è necessaro precsare: /4 Le specfche esgenze d un nvesttore

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA:

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA: Economa del Settore Pubblco Laura Vc laura.vc@unbo.t www.dse.unbo.t/lvc/edsp_.htm LEZIONE 4 Rmn, 9 aprle 008 Economa del Settore Pubblco 96 I prncpal ndc d dseguaglanza: ndc d entropa generalzzata Isprata

Dettagli

I SINDACATI E LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA. Il ruolo economico del sindacato in concorrenza imperfetta, in cui:

I SINDACATI E LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA. Il ruolo economico del sindacato in concorrenza imperfetta, in cui: I IDACATI E LA COTRATTAZIOE COLLETTIVA Il ruolo economco del sndacato n concorrenza mperfetta, n cu: a) le mprese fssano prezz de ben n contest d concorrenza monopolstca (con extra-proftt); b) lavorator

Dettagli

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes.

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes. EH SmartVew Servz Onlne d Euler Hermes Una SmartVew su rsch e sulle opportuntà Servzo d montoraggo dell asscurazone del credto www.eulerhermes.t Cos è EH SmartVew? EH SmartVew è l servzo d Euler Hermes

Dettagli

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA La rforma del sstema pensonstco talano: le queston aperte e le prospettve d svluppo della componente a captalzzazone Carlo Mazzaferro

Dettagli

La contabilità analitica nelle aziende agrarie

La contabilità analitica nelle aziende agrarie 2 La contabltà analtca nelle azende agrare Estmo rurale ed element d contabltà (analtca) S. Menghn Corso d Laurea n Scenze e tecnologe agrare Percorso Economa ed Estmo Contabltà generale e cont. ndustrale

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS Captolo 7 1. Il modello IS-LM La «sntes neoclassca» e l modello IS-LM Defnzone: ndvdua tutte le combnazon d reddto e saggo d nteresse per le qual l mercato de ben (curva IS) e l mercato della moneta (curva

Dettagli

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing Unverstà degl Stud d RomaTre - Facoltà d Economa Corso d Rcerche d Marketng Il patrmono nformatvo azendale come supporto alle attvtà d marketng ng. Stefano Cazzella stefano.cazzella@datamat.t Agenda La

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse Lezone 1. L equlbro del mercato fnanzaro: la struttura de tass d nteresse Ttol con scadenza dversa hanno prezz (e tass d nteresse) dfferent. Due ttol d durata dversa emess dallo stesso soggetto (stesso

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2012-2013 Esercitazione: 4 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2012-2013 Esercitazione: 4 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca Fnanzara aa 2012-2013 Eserctazone: 4 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/41? Aula "Ranzan B" 255 post 1 2 3 4 5 6 7 8 9

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1 APAT Agenza per la Protezone dell Ambente e per Servz Tecnc Dpartmento Dfesa del Suolo / Servzo Geologco D Itala Servzo Tecnologe del sto e St Contamnat * * * Nota nerente l calcolo della concentrazone

Dettagli

Il valore monetario del volontariato. Un esercizio sul caso napoletano

Il valore monetario del volontariato. Un esercizio sul caso napoletano Statstca & Socetà/Anno 2, N. 1/Lavoro, Economa, Fnanza 11 Il valore monetaro del volontarato. Un eserczo sul caso napoletano Marco Musella Drettore del Dpartmento d Scenze Poltche Unverstà degl Stud Federco

Dettagli

LA STATISTICA: OBIETTIVI; RACCOLTA DATI; LE FREQUENZE (EXCEL) ASSOLUTE E RELATIVE

LA STATISTICA: OBIETTIVI; RACCOLTA DATI; LE FREQUENZE (EXCEL) ASSOLUTE E RELATIVE Lezone 6 - La statstca: obettv; raccolta dat; le frequenze (EXCEL) assolute e relatve 1 LA STATISTICA: OBIETTIVI; RACCOLTA DATI; LE FREQUENZE (EXCEL) ASSOLUTE E RELATIVE GRUPPO MAT06 Dp. Matematca, Unverstà

Dettagli

Sportello di Promozione Sociale

Sportello di Promozione Sociale Sportello d Promozone Socale Sede: Va Conclazone 128, Mantova Tel. 347 6728025 Bollettno nformatvo - Band e agevolazon N.14, dcembre 2014 IN QUESTO NUMERO: CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

Dettagli

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico Opportuntà per le PMI d rsparmo economco ed energetco : dalla forntura alle buone pratche n azenda Effcenza energetca nelle PMI esemp d problem tpc e possbl soluzon www.europrogett.eu Effcenza energetca

Dettagli

Risoluzione quesiti I esonero 2011

Risoluzione quesiti I esonero 2011 Rsoluzone quest I esonero 011 1) Compto 1 Q3 Un azenda a a dsposzone due progett d nvestmento tra d loro alternatv. Il prmo prevede l pagamento d un mporto par a 100 all epoca 0 e fluss par a 60 all epoca

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI Centro essle Cotonero e bbglamento p L nnovazone nella gestone della Qualtà nelle PM La certfcazone come strumento d busness per le PM e le mcromprese 8 Novembre 2002 - ng. oberto Vannucc lcune notze recent

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

Esercitazioni del corso di Relazioni tra variabili. Giancarlo Manzi Facoltà di Sociologia Università degli Studi di Milano-Bicocca

Esercitazioni del corso di Relazioni tra variabili. Giancarlo Manzi Facoltà di Sociologia Università degli Studi di Milano-Bicocca Eserctazon del corso d Relazon tra varabl Gancarlo Manz Facoltà d Socologa Unverstà degl Stud d Mlano-Bcocca e-mal: gancarlo.manz@statstca.unmb.t Terza eserctazone Mlano, 8 febbrao 7 SOMMARIO TERZA ESERCITAZIONE

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca fnanzara aa 2012-2013 lezone 13: 24 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/23? reammortamento uò accadere che, dopo l erogazone

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida Hansard OnLne Unt Fund Centre Guda Sommaro Pagna Introduzone al Unt Fund Centre (UFC) 3 Uso de fltr per la selezone de fond 4-5 Lavorare con rsultat del fltro 6 Lavorare con rsultat del fltro - Prezz 7

Dettagli

Analisi dei flussi 182

Analisi dei flussi 182 Programmazone e Controllo Anals de fluss Clent SERVIZIO Uscta Quanto al massmo produce l mo sstema produttvo? Quanto al massmo produce la ma macchna? Anals de fluss 82 Programmazone e Controllo Teora delle

Dettagli

Prof. Giulio Cainelli. appunti di Giovanni Gentile

Prof. Giulio Cainelli. appunti di Giovanni Gentile ECONOMIA POLITICA Macroeconoma Prof. Gulo Canell LA CONTABILITA NAZIONALE E LE VARIABILI MACROECONOMICHE La macroeconoma s occupa del comportamento aggregato del sstema economco, de meccansm d funzonamento

Dettagli

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti Il modello marovano per la rappresentazone del Sstema Bonus Malus rof. Cercara Rocco Roberto Materale e Rferment. Lucd dstrbut n aula. Lemare 995 (pag.6- e pag. 74-78 3. Galatoto G. 4 (tt del VI Congresso

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato Allegato n. 1 a Prot AU/01/130 RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI SCHEMA DI CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Dettagli

Valore attuale di una rendita. Valore attuale in Excel: funzione VA

Valore attuale di una rendita. Valore attuale in Excel: funzione VA Valore attuale d una rendta Nella scorsa lezone c samo concentrat sul problema del calcolo del alore attuale d una rendta S che è dato n generale da V ( S) { R ; t, 0,,,..., n,... } n 0 R ( t ), doe (t

Dettagli

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli

Corso di TRASPORTI E AMBIENTE. ing. Antonio Comi Ottobre 2012. Modelli di domanda

Corso di TRASPORTI E AMBIENTE. ing. Antonio Comi Ottobre 2012. Modelli di domanda Corso d TRASPORTI E AMBIENTE ng. Antono Com Ottobre 2012 Modell d domanda 1 Struttura del sstema d modell per la smulazone de sstem d trasporto OFFERTA DI INFRASTRUTTURE E SERVIZI DI TRASPORTO MODELLO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV)

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV) AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst: Servzo d pulze presso l Isttuto d Rcerca Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna Presdenzale n. 15/103 del 10/09/2015, la Bogem Scarl ntende procedere

Dettagli

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria 2 Modello IS-LM 2. Gl e ett della poltca monetara S consderun modello IS-LM senzastatocon seguent datc = 0:8, I = 00( ), L d = 0:5 500, M s = 00 e P =. ) S calcolno valor d equlbro del reddto e del tasso

Dettagli

Variabili statistiche - Sommario

Variabili statistiche - Sommario Varabl statstche - Sommaro Defnzon prelmnar Statstca descrttva Msure della tendenza centrale e della dspersone d un campone Introduzone La varable statstca rappresenta rsultat d un anals effettuata su

Dettagli

... ... ... DI GIOIOSA MAREA (ME) PORTO TURISTICO NELLA FRAZIONE SAN GIORGIO DEL COMUNE. 3. RICAVI E COSTI DI GESTIONE... l

... ... ... DI GIOIOSA MAREA (ME) PORTO TURISTICO NELLA FRAZIONE SAN GIORGIO DEL COMUNE. 3. RICAVI E COSTI DI GESTIONE... l PORTO TURSTCO NELLA FRAZONE SAN GORGO DEL COMUNE D GOOSA MAREA (ME) PROGETTO PRELMNARE PANO ECOVOb'TCO E FNANZAF0 NDCE 1. PREMESSA...,.l 2. COSTO DELL'NTERVENTO...,...,...,..,,.,...,,.,,~...,.,.,.,,...l

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia Unverstà degl Stud d Urbno Facoltà d Economa Lezon d Statstca Descrttva svolte durante la prma parte del corso d corso d Statstca / Statstca I A.A. 004/05 a cura d: F. Bartolucc Lez. 8/0/04 Statstca descrttva

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF.

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF. -- ["-_lci.',,"*i;* j L.---i1"1î_:_ - i ti{}il 4 Ír ;ì.,-l,'..* Dl PÉLTMNTO []E[.[-.,\. PUBtsl-lC.r\ SCtiF-g /,'f.a NREZT$NN CF,NTfuq,E NH,T,'T\{Mfffu\ZONE h ]ÈN,.A P{JL7,A }Hì".,LH FR(}}-iT'Ti:;ÍT.JJ

Dettagli

Apprendimento Automatico e IR: introduzione al Machine Learning

Apprendimento Automatico e IR: introduzione al Machine Learning Apprendmento Automatco e IR: ntroduzone al Machne Learnng MGRI a.a. 2007/8 A. Moschtt, R. Basl Dpartmento d Informatca Sstem e produzone Unverstà d Roma Tor Vergata mal: {moschtt,basl}@nfo.unroma2.t 1

Dettagli

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari Allegato alla D.D. Area 3 - Terrtoro n 17 del 20.04.2009 COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provnca d Bar DISCIPLINARE BANDO PUBBLICO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RECUPERO DELLE FACCIATE DI IMMOBILI

Dettagli

LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA: PROPOSTE E SCENARI PER UNA RAZIONALIZZAZIONE DEI CONSUMI FINALI

LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA: PROPOSTE E SCENARI PER UNA RAZIONALIZZAZIONE DEI CONSUMI FINALI LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA: PROPOSTE E SCENARI PER UNA RAZIONALIZZAZIONE DEI CONSUMI FINALI Antono Salvatore Trevs e Domenco Laforga Centro Rcerche Energa ed Ambente (CREA) - Facoltà d Ingegnera

Dettagli

3. SOCIALE. 3.4 Politiche sociali per la famiglia e la persona

3. SOCIALE. 3.4 Politiche sociali per la famiglia e la persona 3. SOCIALE 3.4 Poltche socal per la famgla e la persona INDICE Inquadramento strategco..................... pag. 81 Rsorse mpegate........................ pag. 82-83 Prncpal opere pubblche e ntervent

Dettagli

Federalismo Fiscale: legge delega e decreti attuativi

Federalismo Fiscale: legge delega e decreti attuativi Unverstà degl Stud d eruga Corso d Laurea Magstrale n Scenze della oltca e dell'ammnstrazone ederalsmo scale: legge delega e decret attuatv Enza Caruso Argoment trattat nella lezone Teora del federalsmo

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dpartmento d Economa Azendale e Stud Gusprvatstc Unverstà degl Stud d Bar Aldo Moro Corso d Macroeconoma 2014 1.Consderate l seguente grafco: LM Partà de tass d nteresse LM B A IS IS Y E E E Immagnate

Dettagli

Programmazione e Controllo della Produzione. Analisi dei flussi

Programmazione e Controllo della Produzione. Analisi dei flussi Programmazone e Controllo della Produzone Anals de fluss Clent SERVIZIO Uscta Quanto al massmo produce l mo sstema produttvo? Quanto al massmo produce la ma macchna? Lo rsolvo con la smulazone? Sarebbe

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

VA TIR - TA - TAEG Introduzione

VA TIR - TA - TAEG Introduzione VA TIR - TA - TAEG Introduzone La presente trattazone s pone come obettvo d analzzare due prncpal crter d scelta degl nvestment e fnanzament per valutare la convenenza tra due o pù operazon fnanzare. S

Dettagli

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri Scelta dell Ubcazone d un Impanto Industrale Corso d Progettazone Impant Industral Prof. Sergo Cavaler I fattor ubcazonal Cost d Caratterstche del Mercato Costruzone Energe Manodopera Trasport Matere Prme

Dettagli

PROGETTO SCUOLA POPOLARE

PROGETTO SCUOLA POPOLARE SPIN TIME LABS & ICBIE Europa Onlus PROGETTO SCUOLA POPOLARE 1 P a g e 1. Introduzone 2. Obettv e fnaltà 3. I tutor del progetto 4. Modulo I. Sostegno scolastco. 5. Modulo II.- Corso d lngua talana 6.

Dettagli

Esercitazioni del corso: STATISTICA

Esercitazioni del corso: STATISTICA A. A. 0-0 Eserctazon del corso: STATISTICA Sommaro Eserctazone : Moda Medana Meda Artmetca Varabltà: Varanza, Devazone Standard, Coefcente d Varazone ESERCIZIO : UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA

Dettagli

Tutti gli strumenti vanno tarati

Tutti gli strumenti vanno tarati L'INCERTEZZA DI MISURA Anta Calcatell I.N.RI.M S eseguono e producono msure per prendere delle decson sulla base del rsultato ottenuto, come per esempo se bloccare l traffco n funzone d msure d lvello

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11 Caso Copyrght 2005 The Companes srl Stma d un area fabbrcable n zona ndustrale nella cttà d Ferrara. La stma è effettuata con crter della comparazone e quello del valore d trasformazone. Indce Confermento

Dettagli

Un modello stocastico per il calcolo della riserva sinistri nell ottica Solvency II: il metodo di Mack.

Un modello stocastico per il calcolo della riserva sinistri nell ottica Solvency II: il metodo di Mack. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO FAOLTÀ DI EONOMIA orso d Laurea Specalstca n Scenze Statstche ed Attuaral Tes d Laurea n Teora del Rscho per le Asscurazon contro dann Un modello stocastco per l calcolo

Dettagli

Energia per lo sviluppo

Energia per lo sviluppo Energa per lo svluppo Report delle attvtà dcembre 2015 - maggo 2016 Mozambco Report Europrogett srl Fondazone AVSI www.avs.org 20158 Mlano Va Legnone 4 Tel. +39.02.67.49.881 - mlano@avs.org 47521 Cesena

Dettagli

EFFETTO DELLA RIASSICURAZIONE TRADIZIONALE E FINANZIARIA SUL LIVELLO DI SOLVIBILITA DI UNA COMPAGNIA D ASSICURAZIONE DANNI.

EFFETTO DELLA RIASSICURAZIONE TRADIZIONALE E FINANZIARIA SUL LIVELLO DI SOLVIBILITA DI UNA COMPAGNIA D ASSICURAZIONE DANNI. EFFETTO DELLA RIASSICURAZIONE TRADIZIONALE E FINANZIARIA SUL LIVELLO DI SOLVIBILITA DI UNA COMPAGNIA D ASSICURAZIONE DANNI. INDICE Introduzone...pag. 1 Captolo 1. Aspett general della rasscurazone tradzonale.

Dettagli

U.d. 1 Struttura e finalità della Pubblica Amministrazione

U.d. 1 Struttura e finalità della Pubblica Amministrazione VIA CHIANTIGIANA, 26/A VIA NICOLODI, 2. fs004008@struzone.t - fs004008@pec.struzone.t - www.elsamorante.gov.t codce fscale 94017140487 Classe QUARTA Anno scolastco 2014-2015 CORSO O.S.S. PROGRAMMAZIONE

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE Italano F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DI LEONE FRANCESCO Indrzzo 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro Telefono 0981-30254 Cellulare: 333-2011030 Fax

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) /... DELLA COMMISSIONE. del 30.9.2015

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) /... DELLA COMMISSIONE. del 30.9.2015 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 30.9.2015 C(2015) 6588 fnal REGOLAMENTO DELEGATO (UE) /... DELLA COMMISSIONE del 30.9.2015 che modfca l regolamento delegato (UE) 2015/35 della Commssone per quanto rguarda

Dettagli

La POLITICA di BILANCIO espansiva della DOMANDA Il Deficit spending Il DEBITO PUBBLICO

La POLITICA di BILANCIO espansiva della DOMANDA Il Deficit spending Il DEBITO PUBBLICO 1 Ettore Peyron P.A.S. 2014 Ddattca della MACROECONOMIA Lezone N 4 A Testo tratto dalle Dspense del Corso d Economa pubblca Unverstà degl stud d Torno Anno accademco 2010/2011 Facoltà d Economa Lezone

Dettagli

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona Comune d CASTEL COLONNA Comune d MONTERADO Comune d RPE (TRECASTELL) Provnca d Ancona AWSO Con Legge della Regone Marche del 22 luglo 2013, n. 18, a decorrere dal 01 gennao 2014, e sttuto nella Provnca

Dettagli

ds i Scopri i nostri servizi di screening,diagnosi, rieducazione e doposcuola

ds i Scopri i nostri servizi di screening,diagnosi, rieducazione e doposcuola ds SS a Scopr nostr servz d screenng,dagnos, reducazone e doposcuola I Dsturb Specfc d Apprendmento ne Centr SOS dslessa Cosa sono: I Dsturb Specfc dell'apprendmento (DSA) sono dsfunzon neurobologche,

Dettagli

MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura di L.

MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura di L. MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura d L.Bernard) 3.3. Dsegn d camponamento d Lorenzo Bernard 3.3.1. Una defnzone per ntrodurre

Dettagli

RISULTATI PRIMO RAPPORTO

RISULTATI PRIMO RAPPORTO INDAGINE EPIDEMIOLOGICA PRESSO LA POPOLAZIONE RESIDENTE A FALCONARA MARITTIMA E COMUNI LIMITROFI RISULTATI PRIMO RAPPORTO A cura d: Dott.ssa Elsabetta Meneghn Dott. Paolo Bal Dott. Mauro Marottn (ARPAM,

Dettagli

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Relazone Verfca d effcaca d un Sstema d Gestone d Scurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Gl nfortun sul lavoro e le malatte professonal sono ad ogg uno de prncpal problem che afflggono l Itala e

Dettagli

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale Calcolo della caduta d tensone con l metodo vettorale Esempo d rete squlbrata ed effett del neutro nel calcolo. In Ampère le cadute d tensone sono calcolate vettoralmente. Per ogn utenza s calcola la caduta

Dettagli

3. Esercitazioni di Teoria delle code

3. Esercitazioni di Teoria delle code 3. Eserctazon d Teora delle code Poltecnco d Torno Pagna d 33 Prevsone degl effett d una decsone S ndvduano due tpologe d problem: statc: l problema non vara nel breve perodo dnamc: l problema vara Come

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche hoògoò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà d Gursprudenza Como Corso d Laurea n Scenze Gurdche Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 Presentazone del Corso. Presso

Dettagli

Corso di Statistica (canale P-Z) A.A. 2009/10 Prof.ssa P. Vicard

Corso di Statistica (canale P-Z) A.A. 2009/10 Prof.ssa P. Vicard Corso d Statstca (canale P-Z) A.A. 2009/0 Prof.ssa P. Vcard VALORI MEDI Introduzone Con le dstrbuzon e le rappresentazon grafche abbamo effettuato le prme sntes de dat. E propro osservando degl stogramm

Dettagli

Alunni con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI

Alunni con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI Alunn con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI Ogn alunno, con contnutà o per determnat perod, può manfestare Bsogn Educatv Specal: o per motv fsc, bologc, fsologc o anche per motv pscologc, socal,

Dettagli

Verifica termoigrometrica delle pareti

Verifica termoigrometrica delle pareti Unverstà Medterranea d Reggo Calabra Facoltà d Archtettura Corso d Tecnca del Controllo Ambentale A.A. 2009-200 Verfca termogrometrca delle paret Prof. Marna Mstretta ANALISI IGROTERMICA DEGLI ELEMENTI

Dettagli

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione Captolo 6 Rsultat pag. 468 a) Osmannoro b) Case Passern c) Ponte d Maccone Fgura 6.189. Confronto termovalorzzatore-sorgent dffuse per l PM 10. Il contrbuto del termovalorzzatore alle concentrazon d PM

Dettagli

L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008

L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008 Allegato I L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008 me del fondo Natura e caratterstche del fondo Garanza e controllo Trasparenza Aperto Chuso Qual

Dettagli

1. Una panoramica sui metodi valutativi

1. Una panoramica sui metodi valutativi . Una panoramca su metod valutatv La dottrna azendalstca rconosce l esstenza d var metod att a determnare l valore del captale economco d un mpresa. In partcolare, è possble ndvduare tre macro-tpologe

Dettagli

INCUL ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

INCUL ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO INAIL - Focus stress lavoro-correlato - Report Valutazone Approfondta Page 1 of ( INCUL ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO Report - Questonaro Strumento Indcatore Valutazone

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

Introduzione al Machine Learning

Introduzione al Machine Learning Introduzone al Machne Learnng Note dal corso d Machne Learnng Corso d Laurea Magstrale n Informatca aa 2010-2011 Prof Gorgo Gambos Unverstà degl Stud d Roma Tor Vergata 2 Queste note dervano da una selezone

Dettagli

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato .NUMERO AZIONE 2. TITOLO AZIONE Progetto "PETTHERAPY'. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ II progetto ntende contrbure al mgloramento della qualtà della vta de pazent convolt e delle loro famgle attraverso attvtà,

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

I fabbisogni standard nel settore sanitario Commento allo schema di decreto legislativo

I fabbisogni standard nel settore sanitario Commento allo schema di decreto legislativo Federalsmo I fabbsogn standard nel settore santaro Commento allo schema d decreto legslatvo Guseppe Psauro Premessa La defnzone del sstema d fnanzamento della santà è charamente un momento fondamentale

Dettagli

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice Metodologa d controllo AUTORIMESSE (III edzone) Codce attvtà: 63.21.0 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 3 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara... 3 2.2 Altre nterrogazon

Dettagli

Rilevatore di fumo radio fumonic 3 radio net. Infomazioni per locatari e proprietari

Rilevatore di fumo radio fumonic 3 radio net. Infomazioni per locatari e proprietari Rlevatore d fumo rado fumonc 3 rado net Infomazon per locatar e propretar Congratulazon! Nella vostra abtazone sono stat nstallat rlevator d fumo ntellgent fumonc 3 rado net. In questo modo l locatore

Dettagli

Pianificazione dei Trasporti

Pianificazione dei Trasporti Unverstà degl Stud d Treste Facoltà d Ingegnera Corso d Panfcazone de Trasport Prof. Govann Longo Anno Accademco 2003-2004 APPUNTI d Panfcazone de Trasport Paolo Martns LA PIANIFICAZIONE DEI TRASPORTI

Dettagli

I VANTAGGI DELL ADOZIONE DEL SGSL

I VANTAGGI DELL ADOZIONE DEL SGSL 5 Febbrao 2009 Scurezza e Salute sul Lavoro nel mondo delle costruzon. Le responsabltà dervant dal nuovo Testo Unco e vantagg d un sstema d gestone certfcato secondo la norma OHSAS 18001:2007 I VANTAGGI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO POLITICHE RIASSICURATIVE OTTIMALI NELLE ASSICURAZIONI DANNI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO POLITICHE RIASSICURATIVE OTTIMALI NELLE ASSICURAZIONI DANNI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO FACOLTÀ DI SCIENZE ECONOMICHE ED AZIENDALI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE STATISTICHE E ATTUARIALI TESI DI LAUREA MAGISTRALE IN TEORIA DEL RISCHIO TITOLO DELLA

Dettagli

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB Edfc a basso consumo energetco: tra ZEB e NZEB Prof. Ing. Percarlo Romagnon Dpartmento d Progettazone e Panfcazone n Ambent Compless Unverstà IUAV d Veneza Dorsoduro 2206 30123 Veneza perca@uav.t Modell

Dettagli

Manuale delle Segnalazioni Statistiche e di Vigilanza per gli Intermediari del Mercato Mobiliare

Manuale delle Segnalazioni Statistiche e di Vigilanza per gli Intermediari del Mercato Mobiliare Manuale delle Segnalazon Statstche e d Vglanza per gl Intermedar del Mercato Moblare Crcolare n. 148 del 2 luglo 1991 14 aggornamento del 16 dcembre 2009 VIGILANZA CREDITIZIA E FINANZIARIA Manuale delle

Dettagli