Idrostudi La società di ingegneria a servizio della risorsa acqua e dell ambiente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Idrostudi La società di ingegneria a servizio della risorsa acqua e dell ambiente"

Transcript

1 Idrostudi La società di ingegneria a servizio della risorsa acqua e dell ambiente

2 Idrostudi Idrostudi srl è una società di ingegneria fondata nel 2002 che fornisce servizi multi disciplinari di progettazione e consulenza nel campo delle scienze naturali e dell ingegneria idraulico-ambientale a enti pubblici, autorità governative, imprese e privati. Grazie ad un team di circa 15 ingegneri, alcuni dei quali con dottorato di ricerca, la società è in grado di offrire servizi orientati alla protezione idraulica del territorio ed alla gestione della risorsa acqua, con particolare riferimento alla: gestione ed ottimizzazione di acquedotti e fognature; regimazione dei corsi d acqua; analisi dei processi di formazione delle portate nei corpi idrici naturali; tecniche d ingegneria naturalistica; modellazione numerica dei corpi idrici quali fiumi, laghi, lagune ed aree costiere mediante modelli mono e pluri-dimensionali; valutazione mediante modelli numerici dei fenomeni di trasporto solido, erosioni costiere, dispersione di sostanze inquinanti all interno di corpi idrici naturali, etc.; modellazione fisica in scala ridotta finalizzata allo studio dell interazione acqua-manufatti; sistemi di previsione delle piene mediante metodologie di soft computing; realizzazione di campagne di misura di grandezze idrauliche d interesse; idrologia sotterranea; ottimizzazione di sistemi idraulici mediante l applicazione di algoritmi genetici; sistemi GI; campagne di ricerca acque parassite; rilievi e ricostruzione schemi idraulici delle reti fognarie; assistenza alla progettazione di impianti idroelettrici; verifiche di compatibilità idraulica di manufatti ferroviari e stradali e modellazione numerica di reti gas. ettori di attività e profilo societario Ingegneria ambientale Environmental engineering... Ingegneria idraulica Hydraulic engineering... Acquedotti Water supply network... Fognature ewer network... Modellazione numerica Numerical modeling... Modellazione fisica Physical modeling... Gis Gis...

3 Assistenza alla progettazione... Design assistance Idrologia... Hydrology Campagne di misura... Measuring campaigns Rilievo e ricostruzione schemi idraulici urvey and definition of hydraulic... schemes ettori di attività e profilo societario L aver acquisito in pochi anni un know-how distintivo e di eccellenza in materia di ingegneria e consulenza idraulico-ambientale ad alto valore aggiunto è senza dubbio il punto di forza della società. La società, inoltre, dispone di strumentazione per misure di portata in fognatura, automezzi attrezzati per l esecuzione di rilievi e misure di portata in fognatura ed acquedotto, una stazione integrata per l esecuzione di rilievi plano altimetrici, nonchè la disponibilità di una stazione GP. Idrostudi La società è certificata UNI EN IO 9001:2008 con riferimento al seguente scopo: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l ingegneria idraulica ed ambientale. Ricerca e sviluppo... Research and development Analisi strutturale e sismica... tructural and seismic design

4 Ingegneria ambientale Environmental engineering tudio dei corsi d acqua, stabilità dei pendii, consulenza sull utilizzo di tecniche di ingegneria naturalistica. tudio di fattibilità relativo alla protezione ed al consolidamento delle strutture barenicole nella foce del fiume tella. Le barene, che rappresentano il confine naturale fra le acque dolci del fiume tella e quelle salmastre della Laguna di Marano, subiscono una lenta fase di degrado a causa dei processi erosivi dovuti prevalentemente al moto ondoso generato dal transito di imbarcazioni a motore. M odello matematico di analisi del campo di moto della falda al fine di verificare gli effetti indotti dalla realizzazione di una cava per l estrazione di ghiaia sull andamento della falda stessa sia dal punto di vista quantitativo sia qualitativo, valutando in quest ultimo caso la dispersione di un inquinante passivo rilasciato dall interno della cava. istemazione idraulica mediante tecniche di ingegneria naturalistica: esempio progettuale di briglia classica da realizzarsi in legname e pietrame.

5 Hydraulic Engineering Ingegneria idraulica Consulenza nell ambito della protezione idraulica del territorio, dell idraulica fluviale e degli ambienti lagunare e marittimo. Assistenza alla progettazione nell ambito del progetto preliminare relativo alla costruzione di un impianto idroelettrico in comune di Barcis. Consulenza nello studio idraulico ed idrogeologico a supporto del Piano Regolatore del Porto di Comacchio Porto Garibaldi. Lo scopo dello studio idraulico è stato quello di verificare, mediante modellazione numerica bidimensionale, l efficacia delle opere di difesa del porto canale in località Porto Garibaldi previste nello chema Preliminare del Piano regolatore, in termini di sicurezza dell accesso e della sosta all ormeggio delle imbarcazioni. In particolare, sono stati presi in considerazione tutti gli elementi meteo-marini interferenti con l assetto dell imboccatura del canale in oggetto ed i fattori di agitazione ondosa all interno del porto, al fine di valutare l effetto delle nuove opere di difesa sulla riduzione dei fenomeni di interrimento che attualmente interessano l imboccatura e sulla mitigazione del moto ondoso incidente. Progetto di fattibilità di un bacino di modulazione nell ambito degli accordi tra Italia e l ex Jugoslavia oggi Repubblica lovena. L invaso proposto, situato in località Piuma è in grado di fornire in maniera costante una portata maggiore di 25 m 3 /s, nel tratto italiano del fiume Isonzo, svincolata dall andamento dei deflussi, prevalentemente concentrati nelle ore di punta di produzione di energia elettrica, provenienti dalla diga di alcano.

6 P rogetto finalizzato all incremento Acquedotti della massima portata derivabile dal serbatoio Coisce per far fronte alle pun- Water supply network te di consumo estivo delle località da essa servita potenziando la condotta in tudio delle reti acquedottistiche, progettazione e realizzazione di campagne di misura, realizzazione di progetti di gestione ed ottimizzazione (tecniche di soft computing), modellazione numerica in moto permanente e vario, ricerca perdite, proposte progettuali. uscita dal serbatoio stesso. Il presente progetto rappresenta, pertanto, solo un primo lotto del potenziamento di tutta l adduttrice come previsto per altro nel Progetto Generale ed assume un importanza strategica in quanto il miglioramento della disponibilità idrica destinata sia all utenza civile che alle attività economiche presenti nella zona porterà alla revoca delle disposizioni che oggi non consentono la concessione di nuove utenze a favore di attività economiche e neppure l aumento delle portate a favore di quelle esistenti. Il serbatoio situato sul monte Coisce a quota 250 m s.m.m. serve diverse località del territorio comunale mediante una adduttrice di oltre 6 km prevalentemente in acciaio del DN 100, fatta eccezione per alcuni tratti di limitata estensione realizzati in PE. L intervento è consistito nella: sostituzione e potenziamento di un tratto di tubazione in uscita dal serbatoio situato sul monte Coisce M odellazione numericadella rete idrica dell acquedotto di Lovero (O) finalizzata all abbattimento delle pressioni di esercizio e del- le perdite idriche connesse. Attraverso lo studio e l impiego di modelli di ottimizazione (algoritmi genetici) è stato possibile formulare diversi scenari di intervento che prevedevano l impiego di valvole di riduzione della pressione (PRV). per una lunghezza di circa 650 m; sostituzione e potenziamento di un tratto di tubazione di carico dello stesso serbatoio per una lunghezza di circa 500 m; sostituzione del circuito idraulico interno al serbatoio.

7 Fognature ewer network tudio delle reti di drenaggio urbano, progettazione e realizzazione di campagne di misura, determinazione dei coefficienti di deflusso, modellazione numerica in moto permanente e in moto vario, proposte progettuali. Riqualificazione del sistema fognario a servizio della zona di Viale delle Grazie all interno del quartiere di Borgo Meduna in comune di Pordenone al fine di porre soluzione ai problemi di allagamento cui la zona va soggetta con particolare riferimento al nodo costituito dall intersezione tra via Mestre, via an Giuliano e viale delle Grazie ed in generale, l area direttamente afferente a quest ultima via. Dimensionamento idraulico del collettore principale atto alla raccolta delle acque miste a servizio della Comunità della Valpantena (progetto preliminare, definitivo ed esecutivo per l ottimizzazione delle reti di raccolta delle acque nere, bianche e miste della Valpantena (VR). Direzione lavori e coordinamento della sicurezza per la realizzazione di una rete fognaria comprensiva di botte a sifone. Rete fognaria del Comune di Valdagno (Vi): servizi di ingegneria relativi alla modellazione idraulica, all individuazione delle priorità d intervento ed alla progettazione (preliminare, definitiva, esecutiva) di un primo stralcio funzionale.

8 Modellazione numerica Numerical modeling Modellazione numerica di reti acquedottistiche, gas, reti di drenaggio urbano e di bonifica, sistemi fluviali mediante modelli mono e pluri-dimensionali, aree allagabili, stabilità dei pendii, acque sotterranee, analisi sismica delle strutture. Modellazione numerica finalizzata alle verifiche delle condizioni di smaltimento delle piene centenarie del fiume Meduna e dei suoi affluenti nel territorio di Pordenone. Modellazione della rete gas di media pressione a servizio dei comuni di Padova, Albignasego, Cadoneghe, Ponte an Nicolò, aonara, Vigodarzere e Vigonza. Il sistema di distribuzione si serve di una rete di alta, media e bassa pressione con estensione pari a circa 1400 km, utenze, m 3 di gas convogliato annualmente. Modellazione numerica monodimensionale a moto permanente mediante software Hec-Ras (River Analysis ystem) sviluppato dalla U.. Army Corps of Engineers, Hydrologic Engineering Center. Modellazione bidimensionale agli elementi finiti finalizzata allo studio dei fenomeni di filtrazione che si instaurano nei rilevati arginali della sponda sinistra del fiume Tagliamento all altezza di Ronchis durante le massime piene.

9 Modellazione fisica Physical modeling Modellazione fisica in scala ridotta di ambienti naturali quali fiumi, torrenti, aree allagabili etc. e tutti i manufatti a loro connessi quali dighe, ponti, traverse, opere di presa, impiani di regolazione etc. Modello fisico di un tratto di fiume Piave in corrispondenza del nuovo attraversamento dell autostrada A4 a Noventa di Piave finalizzato all analisi delle condizioni di sicurezza idraulica dei manufatti e delle sponde del fiume. In particolare sono stati valutati gli effetti delle pile sul regime idrodinamico nel tratto a monte ed a valle dell attraversamento autostradale, con particolare riferimento alle conseguenze che queste inducono sulle protezioni di sponda da realizzare sugli argini esistenti in sponda sinistra e sulle sponde golenali in destra dell alveo di magra come previste dal progetto esecutivo nonchè valutare le soluzioni progettuali proposte per la messa in sicurezza delle sponde. Modello fisico di un tratto del fiume Tagliamento a Latisana. Il modello fisico è stato realizzato al fine di valutare il progetto Intervento di completamento delle diaframmature e difese longitudinali lungo gli argini del Fiume Tagliamento nel tratto a valle di Ronchis e fino a Latisana. La modellazione idraulica ha permesso di valutare la forma assunta dalle sezioni idrauliche per le diverse portate di progetto e di definire la dinamica dell alveo con particolare riferimento alla sponda sinistra, oggetto dell intervento di rimodellamento in progetto. Per ogni portata, inoltre, sono state individuate e valutate le zone di deposito, di erosione e di stabilità dell alveo.

10 Gis Gis R ealizzazione di sistemi informativi territoriali (GI - Geographic Information ystem) con particolare riferimento alle reti tecnologiche. E laborazione GI per la ricostruzione dell idrografia e suddivisione dei bacini afferenti alle opere di attraversamento ferroviario. I mmagine relativa alla distrettualizzazione idrica virtuale della città di Rimini su supporto GI. R ealizzazione del WebGI per la gestione della rete acquedottistica dell Acquedotto Poiana pa.

11 Assistenza alla progettazione Design assistance upporto alla progettazione di elaborati specialistici in tutti i settori d interesse della ocietà. upporto alla redazione di elaborati specialistici relativi al progetto definitivo Potenziamento della line a ferroviaria Rho - Arona, tratto Rho - Gallarate: nuova derivazione dal canale principale Villoresi. Il progetto ha previsto la realizzazione dell opera di presa ed un vasto sistema di canali irrigui. upporto alla redazione di elaborati specialistici relativi al progetto esecu- tivo Ampliamento della A4 con la terza corsia - tratto QUARTO D ALTINO (prog. km ) - AN DONÀ DI PIAVE (prog. km ) con riferimento allo smaltimento delle acque di piattaforma. upporto alla redazione di elaborati specialistici relativi al progetto esecutivo di due impianti ferroviari in Turchia. La progettazione idraulica è stata rivolta al dimensionamento del sistema di smaltimento e allontanamento delle acque di piattaforma nonchè alla verifica del recapito delle stesse nell Ankara River.

12 Idrologia Hydrology viluppo ed applicazione di modelli idrologici di afflusso/ deflusso finalizzati alla stima ed alla previsione. I mpiego dei più diffusi modelli di trasformazione afflussi-deflussi per la definizione della risposta idrologica di un bacino: cinematico, invaso, Nash, geomorfologico classico o con impiego della funzione di ampiezza. tudio idrologico-idraulico inerente il raddoppio della linea ferroviaria Genova-Ventimiglia, tratta Finale Ligure - Andora. Individuazione dei bacini idrografici, analisi delle principali grandezze idrologiche (superficie; altitudine; tempi di corrivazione; etc.), calcolo della portata.

13 tilizzo di strumentazione di ultima generazione (ultrasuoni a correla- tempi di transito, sensori a d inserzione, etc.) per il monitorag- Uzione, gio temporaneo e in continuo delle principali grandezze idrauliche quali livello, velocità e portata, nei collettori fognari al fine di determinare le portate parassite secondo l approccio del minimo di portata. Measuring campaigns Campagne di misura Fognatura: avanzate metodologie di analisi del segnale per la valutazione delle portate parassite e di pioggia, analisi dei dati pluviometrici a scala di bacino, individuazione e segnalazione immediata delle anomalie riscontrate, mappatura dei tratti fognari anomali secondo una scala di priorità di intervento, proposte progettuali di risanamento fognario; Acquedotto: distrettualizzazione dei bacini idrici, avanzate metodologie di analisi dei segnali registrati,individuazione e segnalazione immediata delle anomalie riscontrate, applicazione di metodologie innovative per l ottimizzazione del funzionamento della rete. Distrettualizzazione idrica fisica e virtuale. Progetto e realizzazione di campagne di misura della portata nelle reti fognarie.

14 Rilievo e ricostruzione schemi idraulici urvey and definition of hydraulic schemes R ilievo topografico e di dettaglio della rete fognaria e dei manufatti con particolare attenzione alla ricostruzione del funzionamento idraulico. Esecuzione del censimento e del monitoraggio degli scarichi fognari. E sempio di rilievo finalizzato al censimento ed alla analisi idraulica degli sfioratori di piena delle reti fognarie al fine di conseguire le autorizzazioni necessarie per il rinnovo alla scarico. L attività, realizzata da squadre composte da ingegneri idraulici e tecnici, è così strutturata: rilievo architettonico dei manufatti; analisi idraulica del funzionamento; redazione schede tecniche relative al manufatto; redazione schede tecniche relative al bacino afferente; eventuali campagne di misura per quantificare con certezza la portata media giornaliera, la portata di entrata in funzione dello scarico ed il coefficiente di diluizione relativo; installazione e gestione di sistemi di misura per il rilievo dell attivazione degli sfioratori; definizione del trattamento primario da adottarsi in funzione delle caratteristiche dello sfioratore analizzato.

15 viluppo del codice di calcolo EWA (Extraneous Water Analisys oftware) per l analisi dei segnali di livello, velocità e portata finalizzata alla ricerca delle acque parassite. Il software può essere impiegato per l analisi di un numero indefinito di punti di misura siano essi di testa o di chiusura del distretto. La metodologia utilizzata per individuare le portate parassite si basa sul concetto di minimo di portata. Research and development Ricerca e sviluppo Attività di ricerca e sviluppo, condotta in partnership con il mondo accademico, inerente tutti i settori di interesse e finalizzata alla definizione di prodotti sempre più efficienti ed affidabili. viluppo del software FaraFlow per la verifica statica e idraulica di condotte circolari della serie FaraPlan in condizioni di moto a pelo libero o in pressione. nalisi dello stato tensionale sotto diverse condizioni di carico di pozzetti prefabbricati. A

16 Progettazione strutturale e sismica tructural and seismic design Attività di progettazione e verifica di edifici ed opere civili. Analisi di strutture nuove e/o esistenti mediante codici di calcolo avanzati (FEM); restituzione grafica degli elaborati progettuali relativi alle diverse tipologie strutturali -opere in c.a., acciaio, legno e muratura-. Progettazione di strutture ad uso civile e pubblico (edilizia residenziale e industriale, strutture reticolari, opere complementari, etc) e opere infrastrutturali (sottopassi e sovrappassi stradali e ferroviari, pozzetti idraulici, vasche di raccolta acque, muri di sostegno, etc). Particolare attenzione viene rivolta alla analisi sismica in conformità alla normativa nazionale vigente D.M. 14/01/2008 Norme Tecniche per le Costruzioni - NTC2008 e successive modifiche ed integrazioni, nonché alle normative europee (EC). rogetto esecutivo lavori di potenziamento del collettore fo- in Comune di Gradisca di Isonzo (GO) : progettazione Pgnario strutturale dei manufatti a servizio del nuovo potenziamento del collettore. Realizzazione di strutture in c.a. gettate in opera consistenti in tre pozzetti scatolari, una stazione idrovora e un edificio servizi. Progetto definitivo collegamento autostradale Pedemontana Lombarda : analisi e progettazione di 4 impalcati a campata semplice a struttura metallica a due travi principali laterali in acciaio a doppia T ad altezza costante e traversi laterali in acciaio con soletta in calcestruzzo collaborante. Progetto esecutivo di un nuovo asilo nido nel Comune di Carnate Provincia di Monza-Brianza. Realizzazione di struttura a setti portanti in c.a. con casseri a perdere in EP per le strutture verticali e per i solai di copertura.

17 Privati 3TI Italia.p.A. (RM) Achille Fadalti Costruzioni.p.A. (PN) AlpiConsulting.r.l. (BL) Autoservizi F.V.G..p.A. - AF (UD) BM Idrodata.r.l. (PD) BM Tecnologie Industriali.r.l. (PD) Cometa Energy.r.l. (BO) Cooprogetti.c.r.l. (PN) DAM tudi e ricerche.p.a. (RA) D Orlando e Associati.r.l. (UD) F.RI Energy.r.l. (T) FIP Industriale.p.A. (PD) Idroesse infrastrutture.p.a. (PD) IFIM.r.l. (UD) IN.AR.CO..r.l. (UD) Insula.p.A. (VE) Italferr.p.A. (RM) Meta Progetti (PN) Puntel & Capellari Associati (UD) erteco.p.a. (UD) GI tudio Galli Ingegneria.p.A. (PD) imulware.r.l. (T) tudio Associato CP Ingegneria (UD) tudio Associato Ingg. L.Zarattini e R.Cadei (T) tudio Cappella & C..r.l. (GO) tudio Ing. Aldo Burelli (UD) tudio Ing. Ivano Rabassi (UD) tudio Ing. Mario Causero (UD) tudio ing. Matteo Cuffolo (UD) tudio Ing. Mauro Tassan Toffola (PN) tudio Ing. Vittorio Ranalletta (GO) tudio Ingegneria Berini Ing. Paolo (GO) tudio Tecnico.T.P. (PN) Technital.p.A. (VR) Tecnic Consulting Engineers.p.A. (RM) Terratest.r.l. (GO) Teseco.p.A. (PI) Veneto Progetti.c.r.l. (TV) Vidoni.p.A. (UD) Zollet Ingegneria.r.l. (BL) Enti pubblici AdBP Autorità di Bacino della Puglia (BA) AdBVE Autorità di bacino dei fiumi dell Alto Adriatico (VE) ANA.P.A. (RM) ANA.P.A. Compartimento della Viabilità per la ardegna AIPO Agenzia Interregionale per il Fiume PO (PR) Comune di Latisana (UD) Comune di Pordenone (PN) Comune di agrado (GO) Comune di an Dorligo della Valle (T) Comune di auris (UD) Consorzio di Bonifica Bassa Friulana (UD) Consorzio di Bonifica Cellina - Meduna (PN) Consorzio di Bonifica Ledra-Tagliamento (UD) Consorzio di Bonifica Pianura Isontina (GO) Protezione Civile della Regione FVG (UD) Multiutility ACEGA - AP.p.A. (T) Acquedotto Poiana.p.A. (UD) AGM Verona.p.A. (VR) AIM Vicenza Acqua.p.A. (VI) AV Alto Vicentino ervizi.p.a. (VI) Irisacqua.r.l. (GO) VERITA.p.A (VE) Università References Università degli tudi di Padova - Dip. Ing. Idraulica, Maritt., Amb.e Geot. (PD) Università degli tudi di Trieste - Dip.Ing.Civile ed Ambientale (T) Università degli tudi di Udine - Dip. di Georisorse e Territorio (UD) Referenze

18 Idrostudi srl Area cience Park Padriciano 99, Trieste Tel.: Fax: Web &

PROGETTO GENERALE PER IL COMPLETAMENTO DELLA RETE FOGNANTE E DELLA RACCOLTA DELLE ACQUE BIANCHE DI VIBO VALENTIA CAPOLUOGO E FRAZIONI

PROGETTO GENERALE PER IL COMPLETAMENTO DELLA RETE FOGNANTE E DELLA RACCOLTA DELLE ACQUE BIANCHE DI VIBO VALENTIA CAPOLUOGO E FRAZIONI COMUNE DI VIBO VALENTIA (VV) PROGETTO GENERALE PER IL COMPLETAMENTO DELLA RETE FOGNANTE E DELLA RACCOLTA DELLE ACQUE BIANCHE DI VIBO VALENTIA CAPOLUOGO E FRAZIONI PROGETTO ESECUTIVO Storia del progetto

Dettagli

SAI Progetti s.r.l. GeoTer

SAI Progetti s.r.l. GeoTer SAI Progetti s.r.l. GeoTer ALCUNI DATI DEL BACINO Area del bacino = 2,31 Km 2 Quota massima = 1.100 m Quota sezione di chiusura (Cherio) = 301,5 m Lunghezza asta principale = 2.370 m CALCOLO DELLA PORTATA

Dettagli

FOGNATURE: DEFINIZIONI, NORMATIVA DI RIFERIMENTO E ORGANIZZAZIONE

FOGNATURE: DEFINIZIONI, NORMATIVA DI RIFERIMENTO E ORGANIZZAZIONE Corso di Costruzioni idrauliche (E.A.) A.A. 2010/2011 FOGNATURE: DEFINIZIONI, NORMATIVA DI RIFERIMENTO E ORGANIZZAZIONE (Appunti tratti dalla lezione del 8/45/2011, non rivisti dal docente) Riferimenti

Dettagli

PAOLETTI INGEGNERI ASSOCIATI

PAOLETTI INGEGNERI ASSOCIATI PROFILO del GRUPPO La Società di Ingegneria ETATEC s.r.l., l Associazione professionale STUDIO PAOLETTI INGEGNERI ASSOCIATI e le altre Regione Lombardia - Cassa espansione del F. Lambro a Briosco (1999)

Dettagli

Dott. Ing. Alessandro Cappelli

Dott. Ing. Alessandro Cappelli Alessandro Cappelli si è laureato in Ingegneria Civile, indirizzo Idraulica Ambientale, presso l'università degli Studi Roma TRE nel luglio 2002, con una Tesi di Laurea in Protezione Idraulica del Territorio

Dettagli

INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE SECONDO SINERGO 01 INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE 2009

INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE SECONDO SINERGO 01 INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE 2009 numero 01 INGEGNERIA DELLE INFRASTRUTTURE 2009 tema DESCRIZIONE DI SERVIZI SPECIALISTICI Questa pubblicazione fa parte di una serie di pieghevoli che descrivono i servizi offerti da Sinergo. ITALIANO Per

Dettagli

3 FASCE FLUVIALI... 20 3.1 CONFRONTO TRA FASCE ATTUALMENTE IN VIGORE E FASCE AGGIORNATE... 21

3 FASCE FLUVIALI... 20 3.1 CONFRONTO TRA FASCE ATTUALMENTE IN VIGORE E FASCE AGGIORNATE... 21 Sommario 1 ANALISI IDRAULICA PER LA DEFINIZIONE DELLE AREE INONDABILI... 2 1.1 IL MODELLO IDRAULICO DI PROPAGAZIONE... 2 1.2 LA PROPAGAZIONE MONODIMENSIONALE (1D)... 4 1.3 LE STRUTTURE INTERFERENTI CON

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IDRAULICA

RELAZIONE TECNICA IDRAULICA PIANO URBANISTICO ESECUTIVO DI INIZIATIVA PRIVATA per insediamento produttivo di nuovo impianto ad uso artigianale, produttivo e commerciale in Comune di Comacchio Loc. San Giuseppe S.S. 309 Romea Spett.le

Dettagli

Bacino scolante nella Laguna di Venezia

Bacino scolante nella Laguna di Venezia Bacino scolante nella Laguna di Venezia QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO L. 18 maggio 1989, n. 183 Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo Definisce il Bacino scolante in

Dettagli

Azioni volte alla mitigazione delle pressioni urbane nella Regione del Veneto

Azioni volte alla mitigazione delle pressioni urbane nella Regione del Veneto Azioni volte alla mitigazione delle pressioni urbane nella AZIONI STRUTTURALI La maggior parte delle azioni strutturali previste dalla normativa e pianificazione settoriale e messe in campo nella Regione

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE POSIZIONE ATTUALE

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE POSIZIONE ATTUALE F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Brusadin Andrea Indirizzo Via Monte cavallo 34, 33170 Pordenone Nazionalità Italiana di nascita 01-05-1976

Dettagli

ing. Flavio Verzotti: - l attività di POLIZIA IDRAULICA e la disciplina amministrativa nei regolamenti comunali - i Contratti di Fiume

ing. Flavio Verzotti: - l attività di POLIZIA IDRAULICA e la disciplina amministrativa nei regolamenti comunali - i Contratti di Fiume Corso sulla: Riqualificazione dei corsi d acqua e tecniche di ingegneria naturalistica Milano, 16 Novembre 2005 ing. Flavio Verzotti: - l attività di POLIZIA IDRAULICA e la disciplina amministrativa nei

Dettagli

- PROGETTAZIONE - DIREZIONE LAVORI - COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA - CONSULENZA TECNICO-ECONOMICA

- PROGETTAZIONE - DIREZIONE LAVORI - COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA - CONSULENZA TECNICO-ECONOMICA SERVIZI DI INGEGNERIA NEL SETTORE DELL IDRAULICA URBANA (ACQUEDOTTI, FOGNATURE, IMPIANTI DI DEPURAZIONE), DELLE SISTEMAZIONI FLUVIALI E DELL ASSETTO IDROGEOLOGICO - PROGETTAZIONE - DIREZIONE LAVORI - COORDINAMENTO

Dettagli

LA NOSTRA STORIA DI SINERGIA CON TERRA, ACQUA E AMBIENTE

LA NOSTRA STORIA DI SINERGIA CON TERRA, ACQUA E AMBIENTE TERRACQUAMBIENTE LA NOSTRA STORIA DI SINERGIA CON TERRA, ACQUA E AMBIENTE Fondata nel 1992, Sinergeo è una struttura indipendente con sede a Vicenza. Essa riunisce figure professionali altamente qualificate,

Dettagli

QUANTO SEGUE SONO I LUCIDI PROIETTATI DURANTE LE ORE DI LEZIONE IN AULA E PERTANTO NON RISULTANO ESSERE ESAUSTIVI PER GLI ARGOMENTI TRATTATI.

QUANTO SEGUE SONO I LUCIDI PROIETTATI DURANTE LE ORE DI LEZIONE IN AULA E PERTANTO NON RISULTANO ESSERE ESAUSTIVI PER GLI ARGOMENTI TRATTATI. QUANTO SEGUE SONO I LUCIDI PROIETTATI DURANTE LE ORE DI LEZIONE IN AULA E PERTANTO NON RISULTANO ESSERE ESAUSTIVI PER GLI ARGOMENTI TRATTATI. DEVONO ESSERE UTILIZZATI COME BASE DI RIFERIMENTO PER L APPROFONDIMENTO

Dettagli

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici

Difesa del suolo e pianificazione dei bacini idrografici Quadro normativo: Legge 183/89, «Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo» Si intende: a) per suolo: il territorio, il suolo, il sottosuolo, gli abitati e le opere infrastrutturali;

Dettagli

Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti

Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti Studio idrologico e idraulico del tratto vallivo del Borro di Gavinaia in loc. Greve in Chianti Autore: Alberto Meucci Titolo di Laurea: Laurea Triennale in Ingegneria Civile Università: Facoltà di Ingegneria

Dettagli

Riqualificazione Urbana del Centro Commerciale Naturale della Frazione di Torrenieri (CIG Z641110D0A)

Riqualificazione Urbana del Centro Commerciale Naturale della Frazione di Torrenieri (CIG Z641110D0A) COMUNE DI MONTALCINO Provincia di Siena Riqualificazione Urbana del Centro Commerciale Naturale della Frazione di Torrenieri (CIG Z641110D0A) PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE SPECIALISTICA INTERVENTI SU RETI

Dettagli

OPERE DI URBANIZZAZIONE FOGNARIA NELL AMBITO DI INTERVENTI DI ESPANSIONE URBANISTICA

OPERE DI URBANIZZAZIONE FOGNARIA NELL AMBITO DI INTERVENTI DI ESPANSIONE URBANISTICA Comune di Faenza Sportello Unico per le Attività produttive 7 Incontro Tecnico - 23 Giugno 2005 OPERE DI URBANIZZAZIONE FOGNARIA NELL AMBITO DI INTERVENTI DI ESPANSIONE URBANISTICA ing. Michele Lotito

Dettagli

MORETTI LUCA. Dati Personali:

MORETTI LUCA. Dati Personali: MORETTI ing. Luca Tel. e Fax 0564 28077 Via Goldoni n. 23 58100 Grosseto Cell. 333 8973895 e-mail: lucamoretti2@virgilio.it PEC: luca.moretti3@ingpec.eu Dati Personali: MORETTI LUCA Stato civile: sposato

Dettagli

A) OPERE DI SISTEMAZIONE IDRAULICA ED IDRAULICO-FORESTALE, DI DIFESA DEL SUOLO, DI TUTELA DELL AMBIENTE E DI BONIFICA IDRAULICA.

A) OPERE DI SISTEMAZIONE IDRAULICA ED IDRAULICO-FORESTALE, DI DIFESA DEL SUOLO, DI TUTELA DELL AMBIENTE E DI BONIFICA IDRAULICA. A) OPERE DI SISTEMAZIONE IDRAULICA ED IDRAULICO-FORESTALE, DI DIFESA DEL SUOLO, DI TUTELA DELL AMBIENTE E DI BONIFICA IDRAULICA. Il Consorzio esplica le funzioni ed i compiti che gli sono attribuiti dalla

Dettagli

INVARIANZA IDRAULICA DEL SUOLO E PROGETTAZIONE DI BACINI DI INFILTRAZIONE

INVARIANZA IDRAULICA DEL SUOLO E PROGETTAZIONE DI BACINI DI INFILTRAZIONE Corso di Perfezionamento Tutela e gestione del suolo e delle acque nella pianificazione di bacino Venezia 20 aprile 2012 INVARIANZA IDRAULICA DEL SUOLO E PROGETTAZIONE DI BACINI DI INFILTRAZIONE Prof.

Dettagli

ILPRINCIPIO DELL INVARIANZA IDRAULICA NEI NUOVI INSEDIAMENTI: Implicazioni e spunti per la pianificazione di bacino

ILPRINCIPIO DELL INVARIANZA IDRAULICA NEI NUOVI INSEDIAMENTI: Implicazioni e spunti per la pianificazione di bacino ILPRINCIPIO DELL INVARIANZA IDRAULICA NEI NUOVI INSEDIAMENTI: Implicazioni e spunti per la pianificazione di bacino Autorità di bacino del fiume Tevere Centro di Ricerca CERI Previsione, Prevenzione e

Dettagli

Progetto Definitivo Rev. Novembre 2013

Progetto Definitivo Rev. Novembre 2013 Accordo di Programma tra Ministero della Tutela del Territorio e del Mare e Regione Lombardia per la mitigazione del rischio idrogeologico Convenzione per la progettazione e realizzazione dell intervento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA Facoltà di Ingegneria

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA Facoltà di Ingegneria PRIMA PROVA SCRITTA DEL 23 NOVEMBRE 2011 Tema n. 1 Il candidato illustri i tipi edilizi residenziali. Si discutano inoltre le principali relazioni tra tipologie edilizie e morfologie urbane. Si richiede,

Dettagli

Comune di Bertinoro (BO) Fratta Terme - comparto attuativo CA 15

Comune di Bertinoro (BO) Fratta Terme - comparto attuativo CA 15 Comune di Bertinoro (BO) Fratta Terme - comparto attuativo CA 15 Relazione idraulica per il dimensionamento del sistema di smaltimento delle acque meteoriche, reflue e degli invasi di laminazione Luglio,

Dettagli

COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE PROVINCIA DI PISTOIA

COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE PROVINCIA DI PISTOIA COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE PROVINCIA DI PISTOIA RELAZIONE IDRAULICA A SUPPORTO DEL P.A.4 NEL COMUNE DI PIEVE A NIEVOLE CON INDICAZIONE SUL SISTEMA DI INVARIANZA IDRAULICA Il TECNICO INCARICATO Dott. Ing.

Dettagli

I dati ricavabili da suddette verifiche (tiranti, velocità, etc.) saranno comunque necessari per procedere con la fase progettuale esecutiva.

I dati ricavabili da suddette verifiche (tiranti, velocità, etc.) saranno comunque necessari per procedere con la fase progettuale esecutiva. INDICE 1. Premessa 1 2. Descrizione dei luoghi 1 3. Valutazione degli afflussi meteorici 3 4. Valutazione dei deflussi 6 5. Calcolo del DMV 7 6. Modifiche alle portate attese a seguito delle opere 10 1.

Dettagli

37. AMBITO AVA FIUME SECCHIA OPERE DI INTERESSE PUBBLICO: CENTRALE IDROELETTRICA A VALLE DEL VIADOTTO DELLA STRADA PEDEMONTANA Il progetto di impianto idroelettrico è previsto su un area demaniale, a ridosso

Dettagli

Il/La sottoscritto/a, in qualità di progettista

Il/La sottoscritto/a, in qualità di progettista Foglio n 1 di 9 CHECK LIST DI ASSEVERAZIONE DEI CONTENUTI DEL PROGETTO ESECUTIVO Il/La sottoscritto/a, in qualità di progettista delle opere fognarie comprese nel Piano Urbanistico denominato. in Comune

Dettagli

PRESCRIZIONI RELATIVE ALLA TUTELA IDRAULICA DEL TERRITORIO AMBITO VARIANTI N. 23 N. 26

PRESCRIZIONI RELATIVE ALLA TUTELA IDRAULICA DEL TERRITORIO AMBITO VARIANTI N. 23 N. 26 PRESCRIZIONI RELATIVE ALLA TUTELA IDRAULICA DEL TERRITORIO AMBITO VARIANTI N. 23 N. 26 PARERE ESPRESSO DAL GENIO CIVILE DI VENEZIA CON NOTA PROT. N. 279721/46.10 DEL 23 APRILE 2004. VARIANTE n. 23 Il Comune

Dettagli

COMUNE DI PALUZZA PROVINCIA DI UDINE

COMUNE DI PALUZZA PROVINCIA DI UDINE COMUNE DI PALUZZA PROVINCIA DI UDINE PROGETTO: INTERVENTO DI SALVAGUARDIA AMBIENTALE NEL BACINO IDROGRAFICO DEL TORRENTE MOSCARDO IN COMUNE DI PALUZZA (UD). OGGETTO: PIANO DI MANUTENZIONE COMMITTENTE:

Dettagli

Seminario proposto dall Ordine degli Architetti PCC Monza e Brianza col Patrocinio della Consulta Architetti Lombardi Durata presentazione : 1 ora

Seminario proposto dall Ordine degli Architetti PCC Monza e Brianza col Patrocinio della Consulta Architetti Lombardi Durata presentazione : 1 ora Seminario proposto dall Ordine degli Architetti PCC Monza e Brianza col Patrocinio della Consulta Architetti Lombardi Durata presentazione : 1 ora Sala conferenze ELLEPI libere professioni Monza (MB),

Dettagli

INTERVENTO 1 STRALCIO: URBANIZZAZIONI PROGETTO ESECUTIVO 14) IMPIANTO FOGNATURA NERA E PLUVIALE RELAZIONE TECNICA

INTERVENTO 1 STRALCIO: URBANIZZAZIONI PROGETTO ESECUTIVO 14) IMPIANTO FOGNATURA NERA E PLUVIALE RELAZIONE TECNICA REGIONE PUGLIA INTERVENTO COFINANZIATO DAL PO FESR 2007-2013 ASSE VII LINEA DI INTERVENTO 7.1 AZIONE 7.1.2 CODICE OPERAZIONE FE7.100117 PROGRAMMA INTEGRATO DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE PIRP SAN

Dettagli

INDICE 1 INTRODUZIONE... 1 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 3 INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO ESISTENTE... 1

INDICE 1 INTRODUZIONE... 1 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 3 INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO ESISTENTE... 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 1 2 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 3 INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO ESISTENTE... 1 4 PIANO STRALCIO PER L'ASSETTO IDROGEOLOGICO... 2 4.1 NODO VALLONE CERNICCHIARA/RAFASTIA...

Dettagli

Pubblicazione delle mappe di pericolosità e di rischio di cui al Dl.49/2010. Auto Osservazione sulle mappe del DL 49 in area romana.

Pubblicazione delle mappe di pericolosità e di rischio di cui al Dl.49/2010. Auto Osservazione sulle mappe del DL 49 in area romana. AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE 00185 Roma, Ufficio Piani e Programmi Via V. Bachelet, 12 tel. 06.49249221 fax 06.49249300 Pubblicazione delle mappe di pericolosità e di rischio di cui al Dl.49/2010.

Dettagli

RELAZIONE TECNICA STAZIONE DI CAPODIMONTE IMPIANTO FOGNARIO Cod. commessa C-TAN-CAP. Pagina 1 di 9

RELAZIONE TECNICA STAZIONE DI CAPODIMONTE IMPIANTO FOGNARIO Cod. commessa C-TAN-CAP. Pagina 1 di 9 Pagina 1 di 9 IMPIANTO DI TRATAMENTO E RECAPITO PER SCARICHI DA INSEDIAMENTO CIVILE E ASSIMILABILI AI DOMESTICI MODALITA ESECUTIVE, CALCOLO, MATERIALI E MANUFATTI D ALLACCIAMENTO DELLA RETE FOGNARIA ACQUE

Dettagli

- K - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DELLE RETI FOGNARIE STANDARD PROGETTO SP - TEA - 001.

- K - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DELLE RETI FOGNARIE STANDARD PROGETTO SP - TEA - 001. - K - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DELLE RETI FOGNARIE (revisione 04) Pagina 1 di 11 INDICE Pag. PARTE K RETI FOGNARIE K.1 3 REQUISITI DEI PROGETTI DI FOGNATURE PER NUOVE

Dettagli

CURRICULUM PROFESSIONALE

CURRICULUM PROFESSIONALE CURRICULUM PROFESSIONALE Il sottoscritto Carlo Milani, nato a Massa il 15/12/49 residente in Massa, Via Venturini n 2, laureato in Ingegneria Civile Sez. Idraulica presso l università di Pisa il 12/12/1973

Dettagli

Le previsioni del progetto generale delle fognature di Cividale del Friuli

Le previsioni del progetto generale delle fognature di Cividale del Friuli Relazione idraulica Premesse Il progetto generale delle fognature comunali non è conforme allo standard progettuale del gestore Acquedotto Poiana spa. Ciononostante abbiamo ritenuto indispensabile intervenire

Dettagli

Il rischio idraulico REGIONE EMILIA-ROMAGNA. Servizio Tecnico Bacino Reno. Giuseppe Simoni

Il rischio idraulico REGIONE EMILIA-ROMAGNA. Servizio Tecnico Bacino Reno. Giuseppe Simoni Il rischio idraulico Giuseppe Simoni Servizio Tecnico Bacino Reno REGIONE EMILIA-ROMAGNA Il rischio da eventi naturali CONCETTI FONDAMENTALI 1) Il RISCHIO è il prodotto di più fattori : - PERICOLOSITA

Dettagli

PREMESSA. Il progetto definitivo della cassa E4 è stato approvato con D.G.P n 181 del 28.12.2007.

PREMESSA. Il progetto definitivo della cassa E4 è stato approvato con D.G.P n 181 del 28.12.2007. PREMESSA L intervento previsto dal progetto consiste nella realizzazione di una cassa in derivazione in loc. Molino di Ripassaia nei comuni di Peccioli e Lajatico e rientra nell ambito di un accordo (Protocollo

Dettagli

Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI"

Workshop VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI Workshop "VALUTAZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO IN AMBITO MONTANO ED APPLICAZIONE DELLA DIRETTIVA ALLUVIONI" Ing. Giorgio Cesari Autorità di bacino del Fiume Tevere Distretto Idrografico dell Appennino Centrale

Dettagli

CUP: F83J02000020006 CIG: 63501727B4 (TRATTO A-B) CIG: 63501830CA (TRATTO B-C) CIG:635019068F (TRATTO D-E)

CUP: F83J02000020006 CIG: 63501727B4 (TRATTO A-B) CIG: 63501830CA (TRATTO B-C) CIG:635019068F (TRATTO D-E) Progetto ESECUTIVO per la realizzazione di fognature nere nell alveo del Torrente Carrione centro città ( tratto da area ex lavaggio di Vezzala al Ponte Via Cavour) Residui economie Lavori di Risanamento

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI 1.144 CASSETTONI LUNGO IL MURO DI CINTA AD OVEST DELLA ZONA DI AMPLIAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE. RELAZIONE TECNICA GENERALE 1 - PREMESSE L Amministrazione Comunale

Dettagli

Lario, 15. io Idrogeologico

Lario, 15. io Idrogeologico Seminario proposto ost dall Ordine dine degli Architetti tti PCC Monza e Brianza col Patrocinio io della la Consulta Architetti ttiti Lombardi Durata presentazione enta ne : 1 ora Sala conferenze enze

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA DI INGEGNERIA. AREA Engineering srl. Via Dall Armi 3/3 SAN DONA DI PIAVE (VE) Sedi operative. Via Nogarè 4 TREVISO (TV)

PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA DI INGEGNERIA. AREA Engineering srl. Via Dall Armi 3/3 SAN DONA DI PIAVE (VE) Sedi operative. Via Nogarè 4 TREVISO (TV) PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA DI INGEGNERIA AREA Engineering srl Via Dall Armi 3/3 SAN DONA DI PIAVE (VE) Sedi operative Via Nogarè 4 TREVISO (TV) maggio 2015 SOCIETA AREA Engineering S.r.l. valorizza ed

Dettagli

1. Osservazioni della Regione applicabili agli elaborati idraulici

1. Osservazioni della Regione applicabili agli elaborati idraulici Ing. Giovanni Carena - Progettazioni idrauliche Via Casa Scopelli, 4/A 15050 Carbonara Scrivia (AL) Tel: 0131 892 955 Cell: 335 6070937 E-mail: giovanni_carena@alice.it Carbonara Scrivia, 3 marzo 2011

Dettagli

OGGETTO Studio Idrologico-idraulico di supporto al Piano Attuativo per la riqualificazione dell area denominata ex Nievoletta (PR-6F)

OGGETTO Studio Idrologico-idraulico di supporto al Piano Attuativo per la riqualificazione dell area denominata ex Nievoletta (PR-6F) Dott. Ing. Stefano SCORRANO Via Maccatella, 30 56124 PISA OGGETTO Studio Idrologico-idraulico di supporto al Piano Attuativo per la riqualificazione dell area denominata ex Nievoletta (PR-6F) UBICAZIONE

Dettagli

"I contratti di Fiume. Esperienze ed opportunità per la valorizzazione e la gestione integrata dei nostri fiumi

I contratti di Fiume. Esperienze ed opportunità per la valorizzazione e la gestione integrata dei nostri fiumi "I contratti di Fiume. Esperienze ed opportunità per la valorizzazione e la gestione integrata dei nostri fiumi La gestione dei corsi d acqua nell ottica dell interregionalità: il caso del sistema del

Dettagli

ALLEGATO A1: DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DELLE ACQUE METEORICHE E DI DILAVAMENTO

ALLEGATO A1: DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DELLE ACQUE METEORICHE E DI DILAVAMENTO PARTE A: Ricognizione delle infrastrutture ALLEGATO A1: DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DELLE ACQUE METEORICHE E DI DILAVAMENTO ALLEGATO DISCIPLINARE TECNICO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL'ALBO REGIONALE DEI COLLAUDATORI PER LIBERI PROFESSIONISTI NOTE PER LA COMPILAZIONE

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL'ALBO REGIONALE DEI COLLAUDATORI PER LIBERI PROFESSIONISTI NOTE PER LA COMPILAZIONE DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL'ALBO REGIONALE DEI COLLAUDATORI PER LIBERI PROFESSIONISTI NOTE PER LA COMPILAZIONE LA DOMANDA DI ISCRIZIONE PUO ESSERE INOLTRATA SOLAMENTE DA COLORO CHE SONO ISCRITTI ALL ORDINE

Dettagli

ENERGIA DALL ACQUA ENERGIA DELL ACQUA

ENERGIA DALL ACQUA ENERGIA DELL ACQUA ENERGIA DALL ACQUA ENERGIA DELL ACQUA Con il patrocinio di Engineering& Environment ISMES, CESI A cura di: Ing. Katia Bernardi, Arch. Chiara Murano ACQUA ED ENERGIA Acqua ed Energia: risorse naturali fortemente

Dettagli

Bilancio dei sedimenti nel fiume Adige a scala di bacino

Bilancio dei sedimenti nel fiume Adige a scala di bacino Bilancio dei sedimenti nel fiume Adige a scala di bacino Giampaolo Di Silvio^, Paolo Ronco^ e Michael Nones^, Luca Guarino* ^ Università di Padova - Dipartimento di Ingegneria Idraulica Marittima Ambientale

Dettagli

WATERFORLIFE LIFEFORWATER

WATERFORLIFE LIFEFORWATER IMPLEMENTAZIONE DI UNA STRATEGIA PARTECIPATA DI RISPARMIO IDRICO E RICARICA ARTIFICIALE PER IL RIEQUILIBRIO QUANTITATIVO DELLLA FALDA DELL ALTA PIANURA VICENTINA WORKSHOP NAZIONALE Martina Monego Autorità

Dettagli

MODELLISTICA NUMERICA APPLICATA ALLA GESTIONE IDRAULICA DEL TERRITORIO

MODELLISTICA NUMERICA APPLICATA ALLA GESTIONE IDRAULICA DEL TERRITORIO MODELLISTICA NUMERICA APPLICATA ALLA GESTIONE IDRAULICA DEL TERRITORIO Laura Calcagni, Mauro Nalesso SEMINARI H2.0: ACQUA IN RETE A ROMA3 FACOLTA DI INGEGNERIA DI ROMA3, 25/03/2013 IDRAN 2012. All rights

Dettagli

COMUNE DI SCHIGNANO Provincia di Como ADEGUAMENTO DELLE RETI FOGNARIE COMUNALI E DELL INTERCONNESSIONE CON QUELLA CONSORTILE

COMUNE DI SCHIGNANO Provincia di Como ADEGUAMENTO DELLE RETI FOGNARIE COMUNALI E DELL INTERCONNESSIONE CON QUELLA CONSORTILE Ing. Robe rto M ag na gh i Ing. A lessandro M agnaghi P.i.e. Paolo Epistolio COMUNE DI SCHIGNANO Provincia di Como ADEGUAMENTO DELLE RETI FOGNARIE COMUNALI E DELL INTERCONNESSIONE CON QUELLA CONSORTILE

Dettagli

INDICE 1 PREMESSA... 2 2 INQUADRAMENTO DELL AREA SECONDO IL PTCP... 3 3 GESTIONE DELLE ACQUE DI SCARICO... 9

INDICE 1 PREMESSA... 2 2 INQUADRAMENTO DELL AREA SECONDO IL PTCP... 3 3 GESTIONE DELLE ACQUE DI SCARICO... 9 INDICE 1 PREMESSA... 2 2 INQUADRAMENTO DELL AREA SECONDO IL PTCP... 3 3 GESTIONE DELLE ACQUE DI SCARICO... 9 3.1 RETE DI ACQUE METEORICHE E LAMINAZIONE... 9 3.2 TRATTAMENTO ACQUE DI PRIMA PIOGGIA... 11

Dettagli

PE-2005-0098-DRD0-2.doc RELAZIONE TECNICA

PE-2005-0098-DRD0-2.doc RELAZIONE TECNICA RELAZIONE TECNICA Pagina 2 di 7 INDICE OPERE IDRAULICHE... 3 RETI FOGNARIE... 3 TOMBINATURA AUSA... 3 MATERIALI E POSA IN OPERA... 4 RETE IDRICA... 5 RETE GAS METANO... 5 IMPIANTO DI RICIRCOLO ACQUE LAGHETTO

Dettagli

Direttiva per la manutenzione degli alvei e la gestione dei sedimenti 2 di 10

Direttiva per la manutenzione degli alvei e la gestione dei sedimenti 2 di 10 PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA DIREZIONE GENERALE DELLA AGENZIA REGIONALE DEL DISTRETTO IDROGRAFICO DELLA SARDEGNA DIRETTIVA PER LO SVOLGIMENTO DELLE VERIFICHE DI SICUREZZA DEI CANALI DI GUARDIA ESISTENTI (ARTICOLO

Dettagli

CAMIS Final Conference. Autorità di Bacino dei fiumi dell Alto Adriatico PP7 High Adriatic Water basin Authority. Trenta March 19 th 2015.

CAMIS Final Conference. Autorità di Bacino dei fiumi dell Alto Adriatico PP7 High Adriatic Water basin Authority. Trenta March 19 th 2015. CAMIS Final Conference Trenta March 19 th 2015 Autorità di Bacino dei fiumi dell Alto Adriatico PP7 High Adriatic Water basin Authority Marco Gamba CAMIS Attivita coordinate per la gestione del fiume Isonzo

Dettagli

La sostenibilità ambientale nei progetti ferroviari di Italferr

La sostenibilità ambientale nei progetti ferroviari di Italferr La sostenibilità ambientale nei progetti ferroviari di Italferr Torino, 02/04/2014 Andrea Nardinocchi L impegno ambientale di Italferr Italferr è da anni impegnata nella gestione delle tematiche ambientali

Dettagli

ITALO CHIARA INGEGNERE

ITALO CHIARA INGEGNERE ITALO CHIARA INGEGNERE STUDIO PROFESSIONALE E SEGRETERIA Calle Opitergium, n 4-31046 ODERZO (TV) tel. 0422/717696 - fax 0422/209768 C.F. CHR TLI 55R31 F999G P. IVA 03087700260 2 0 0 9 ITALO CHIARA - INGEGNERE

Dettagli

SISTEMI INNOVATIVI PER LA GESTIONE DELLE ACQUE METEORICHE

SISTEMI INNOVATIVI PER LA GESTIONE DELLE ACQUE METEORICHE SISTEMI INNOVATIVI PER LA GESTIONE DELLE ACQUE METEORICHE Geoplast www.geoplast.it Ciclo naturale dell acqua La gestione delle acque meteoriche è importante al fine di ripristinare il naturale ciclo dell

Dettagli

Politecnico di Torino

Politecnico di Torino Politecnico di Torino 1 Dipartimento di Ingegneria dell'ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture LABORATORIO DI IDRAULICA GIORGIO Riproduzione di un disegno di Giorgio Bidone sul Risalto Idraulico

Dettagli

Alcune questioni sul rischio di alluvioni nel Distretto Nord-Orientale

Alcune questioni sul rischio di alluvioni nel Distretto Nord-Orientale Alcune questioni sul rischio di alluvioni nel Distretto Nord-Orientale Con il patrocinio di Relatore: Antonio Rusconi, Ingegnere, Gruppo 183, Roma L alluvione del novembre 1966 nel Distretto Nord-Orientale

Dettagli

Sistemi di Fognature o Sistemi di Drenaggio Urbano

Sistemi di Fognature o Sistemi di Drenaggio Urbano Sistemi di Fognature o Sistemi di Drenaggio Urbano Insieme integrato di opere idrauliche atte a raccogliere, convogliare e allontanare dalle zone urbanizzate le acque reflue domestiche ed industriali,

Dettagli

ATTO DI INDIRIZZO IN MATERIA DI FOGNATURE E DEPURAZIONE

ATTO DI INDIRIZZO IN MATERIA DI FOGNATURE E DEPURAZIONE COMUNE di RIMINI ASSESSORATO MOBILITA, LAVORI PUBBLICI E QUALITA URBANA ATTO DI INDIRIZZO IN MATERIA DI FOGNATURE E DEPURAZIONE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 18/02/2010 TAVOLO

Dettagli

Sede Legale e Operativa. Viale Andrea Doria, 55-95123 Catania (Italy) Tel. 0039 095 8320733 info@pec.idragest.it info@idragest.it www.idragest.

Sede Legale e Operativa. Viale Andrea Doria, 55-95123 Catania (Italy) Tel. 0039 095 8320733 info@pec.idragest.it info@idragest.it www.idragest. Sede Legale e Operativa Viale Andrea Doria, 55-95123 Catania (Italy) Tel. 0039 095 8320733 info@pec.idragest.it info@idragest.it www.idragest.it PRESENTAZIONE AZIENDA Idragest è una S.r.l. che fornisce

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Area ITALGAS

COMUNE DI FAENZA Area ITALGAS COMUNE DI FAENZA Area ITALGAS 29 gennaio 2013 RELAZIONE TECNICA RETE FOGNARIA 0. VARIANTE La variante dal punto di vista idraulico riguarda sostanzialmente tre punti: 1. la modifica del piccolo lotto di

Dettagli

1. INTRODUZIONE --------------------------------------------------------------------------------2

1. INTRODUZIONE --------------------------------------------------------------------------------2 INDICE 1. INTRODUZIONE --------------------------------------------------------------------------------2 2. INQUADRAMENTO DELL INTERVENTO------------------------------------------------3 3. LE INTERFERENZE----------------------------------------------------------------------------6

Dettagli

ALTO TREVIGIANO SERVIZI s.r.l.

ALTO TREVIGIANO SERVIZI s.r.l. 1 INDICE 1. PREMESSA... 2 2. IL CALCOLO DEI CARICHI IDRAULICI AFFERENTI ALL IMPIANTO DI SALVATRONDA. 4 2.1 I COMUNI INTERESSATI DALL INTERVENTO DI PROGETTO... 4 2.2 PORTATE NERE TEORICHE... 4 2.3 PORTATE

Dettagli

Politecnico di Torino

Politecnico di Torino Politecnico di Torino 1 Dipartimento di Idraulica, Trasporti ed Infrastrutture Civili LABORATORIO DI IDRAULICA GIORGIO Riproduzione di un disegno di Giorgio Bidone sul Risalto Idraulico Il Laboratorio

Dettagli

Protezione Civile e Mappatura dei Rischi della Provincia di Bologna

Protezione Civile e Mappatura dei Rischi della Provincia di Bologna Protezione Civile e Mappatura dei Rischi della Provincia di Bologna Matteo Castelli Consulta Volontariato Protezione Civile Provincia di Bologna 8 maggio 2012 EMERGENZE VETERINARIE: CATASTROFI NATURALI

Dettagli

Progetto Definitivo Rev. Novembre 2013

Progetto Definitivo Rev. Novembre 2013 Accordo di Programma tra Ministero della Tutela del Territorio e del Mare e Regione Lombardia per la mitigazione del rischio idrogeologico Convenzione per la progettazione e realizzazione dell intervento

Dettagli

Gestione del sistema di difesa idraulica nell area nord milanese

Gestione del sistema di difesa idraulica nell area nord milanese Gestione del sistema di difesa idraulica nell area nord milanese Lambro pulito, Lambro sicuro Contratto fiume Lambro settentrionale URBAN CENTER di Monza Milano, 7 marzo 2015 Ing. Gaetano LA MONTAGNA Responsabile

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-SPECIALISTICA

RELAZIONE TECNICO-SPECIALISTICA COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO Provincia di Livorno SETTORE INTERVENTI SUL TERRITORIO E QUALITA URBANA U.O. PROGETTAZIONE e DIREZIONE LAVORI Oggetto: RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE AREA ARTIGIANALE LE MORELLINE

Dettagli

SISTEMI IDRAULICI URBANI: TRA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E CAMBIAMENTI CLIMATICI

SISTEMI IDRAULICI URBANI: TRA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E CAMBIAMENTI CLIMATICI Convegno SISTEMI IDRAULICI URBANI: TRA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E CAMBIAMENTI CLIMATICI Prof. Ing. Alessandro Paoletti Presidente emerito CSDU 24 Ottobre 2014, Bologna Fiere H2O 2014 Indice 1. Evoluzione

Dettagli

SOMMARIO 1 PREMESSA... 2 2 RELAZIONE TECNICA... 5. Consolidamento della strada comunale del Canalicchio

SOMMARIO 1 PREMESSA... 2 2 RELAZIONE TECNICA... 5. Consolidamento della strada comunale del Canalicchio SOMMARIO 1 PREMESSA... 2 2 RELAZIONE TECNICA... 5 2.1 INTERVENTI DI PROGETTO... 5 2.2 GESTIONE DELLE INTERFERENZE... 7 Progetto esecutivo 1 1 PREMESSA L Amministrazione Comunale di Montalcino, con l obiettivo

Dettagli

Manutenzione straordinaria del Torrente Salsero

Manutenzione straordinaria del Torrente Salsero PREMESSA Il presente progetto prende le mosse da un finanziamento per complessivi 367.021,00 necessario la manutenzione straordinaria del Rio Salsero e cofinanziato dalla Regione Toscana, Provincia di

Dettagli

Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini:

Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini: Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini: un esempio virtuoso di collaborazione fra Istituzioni e Gestore per il miglioramento degli standard ambientali Luca Migliori Responsabile Ingegneria

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E D O T T. I N G. P A O L O M E D A

C U R R I C U L U M V I T A E D O T T. I N G. P A O L O M E D A C U R R I C U L U M V I T A E D O T T. I N G. P A O L O M E D A 1. COGNOME: MEDA 2. NOME: PAOLO 3. DATA E LUOGO DI NASCITA: 08.12.1977 - Milano 4. NAZIONALITA : Italiana 5. STATO CIVILE: Celibe 6. STUDI

Dettagli

ACQUEDOTTI. Luigi Da Deppo, Claudio Dolei, Virgilio FioroHo e Paolo Salandin. LIBRERIA l NTERNAZI ONALE CORTINA PADOVA TERZA EDIZIONE

ACQUEDOTTI. Luigi Da Deppo, Claudio Dolei, Virgilio FioroHo e Paolo Salandin. LIBRERIA l NTERNAZI ONALE CORTINA PADOVA TERZA EDIZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA IDRAULICA, MARITI! MA, AMBIENTALE E GEOTECNICA Luigi Da Deppo, Claudio Dolei, Virgilio FioroHo e Paolo Salandin ACQUEDOTTI LIBRERIA l NTERNAZI

Dettagli

SINTESI DELLE MISURE DI PORTATA CONDOTTE IN CONDIZIONI DI MORBIDA-PIENA SUL BACINO DEL LIVENZA-MEDUNA PERIODO 2010-2014

SINTESI DELLE MISURE DI PORTATA CONDOTTE IN CONDIZIONI DI MORBIDA-PIENA SUL BACINO DEL LIVENZA-MEDUNA PERIODO 2010-2014 DIPARTIMENTO REGIONALE PER LA SICUREZZA DEL TERRITORIO SERVIZIO IDROLOGICO SINTESI DELLE MISURE DI PORTATA CONDOTTE IN CONDIZIONI DI MORBIDA-PIENA SUL BACINO DEL LIVENZA-MEDUNA PERIODO 2010-2014 ARPAV

Dettagli

SEMINARIO DI STUDIO Il fiume Fiora tra la S.S. Aurelia ed il mare: aspetti idraulici e di difesa costiera

SEMINARIO DI STUDIO Il fiume Fiora tra la S.S. Aurelia ed il mare: aspetti idraulici e di difesa costiera SEMINARIO DI STUDIO Il fiume Fiora tra la S.S. Aurelia ed il mare: aspetti idraulici e di difesa costiera Camera dei Deputati - Palazzo Marini Sala delle Colonne ASPETTI PROGETTUALI E CARATTERISTICHE TECNICHE

Dettagli

Relazione tecnica. Committente Cooperativa Edilizia S. Stefano del Ponte Piazza S. Stefano del Ponte, 8 16039 Sestri Levante

Relazione tecnica. Committente Cooperativa Edilizia S. Stefano del Ponte Piazza S. Stefano del Ponte, 8 16039 Sestri Levante Dott. Ing. Stefano Papini Viale Dante, 97/3 Sestri Levante (Ge) Tel. : 0185 459513, Fax : 010 9301050 E-mail: Stefano_Papini@libero.it Relazione tecnica Committente Cooperativa Edilizia S. Stefano del

Dettagli

RELAZIONE DI ARPA FRIULI VENEZIA GIULIA

RELAZIONE DI ARPA FRIULI VENEZIA GIULIA TAVOLO TECNICO INTERAGENZIALE GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE IDRICHE RELAZIONE DI ARPA FRIULI VENEZIA GIULIA Enio Decorte (Referente di ARPA Friuli Venezia Giulia nel Tavolo Tecnico) Quadro storico

Dettagli

Relazione idraulica inerente la verifica delle condizioni di rischio residuo a valle del ponte di via Regina Margherita

Relazione idraulica inerente la verifica delle condizioni di rischio residuo a valle del ponte di via Regina Margherita Relazione idraulica inerente la verifica delle condizioni di rischio residuo a valle del ponte di via Regina Margherita 1. PREMESSA... 1 2. CARATTERIZZAZIONE GEOMETRICA... 1 3. DETERMINAZIONE DEI VALORI

Dettagli

E STATA PREPARATA APPOSITA MODULISTICA DA PRESENTARE AL COMUNE PER:

E STATA PREPARATA APPOSITA MODULISTICA DA PRESENTARE AL COMUNE PER: Legge Forestale della Toscana n. 39/2/R del 5/9/2001 - Regolamento di La L.R.T. n.1/2003, di modifica ed integrazione della L.R.T.39/2000 Legge forestale della Toscana ha attribuito ai Comuni il rilascio

Dettagli

PIANO GENERALE DEL SISTEMA FOGNARIO DEL COMUNE DI RIMINI 11 PIANO DEGLI INTERVENTI CON INDIVIDUAZIONE DEL LIVELLO DI PRIORITA E DEI COSTI

PIANO GENERALE DEL SISTEMA FOGNARIO DEL COMUNE DI RIMINI 11 PIANO DEGLI INTERVENTI CON INDIVIDUAZIONE DEL LIVELLO DI PRIORITA E DEI COSTI PIANO GENERALE DEL SISTEMA FOGNARIO DEL COMUNE DI RIMINI 11 PIANO DEGLI INTERVENTI CON INDIVIDUAZIONE DEL LIVELLO DI PRIORITA E DEI COSTI 85 PIANO GENERALE DEL SISTEMA FOGNARIO DEL COMUNE DI RIMINI IL

Dettagli

1) Risistemazione della DARSENA quale porto della città ed area ecologica

1) Risistemazione della DARSENA quale porto della città ed area ecologica 1) Risistemazione della DARSENA quale porto della città ed area ecologica 2) Procedere GRADUALMENTE alla riattivazione idraulica e paesaggistica del SISTEMA DEI NAVIGLI 3) Attraverso un PROGETTO DI FATTIBILITÀ

Dettagli

Studio geologico del territorio comunale (L.R. n. 41 / 1997)

Studio geologico del territorio comunale (L.R. n. 41 / 1997) R e g i o n e L o m b a r d i a Provincia di Milano COMUNE DI NERVIANO Studio geologico del territorio comunale (L.R. n. 41 / 1997) Marzo 2003 PRESCRIZIONI GEOLOGICHE PER LE N.T.A. Studio Associato di

Dettagli

Top-down e Sistema REP

Top-down e Sistema REP Case History - La stazione metropolitana Garibaldi MM5 di Milano Innovazione e tecnologia al servizio della cantierizzazione Top-down e Sistema REP Tecnostrutture svolge un ruolo determinante nella realizzazione

Dettagli

ELEMENTI DI PRECISAZIONE

ELEMENTI DI PRECISAZIONE ELEMENTI DI PRECISAZIONE LA NATURA DELLA PROBLEMATICA INERENTE IL COLLETTORE NERO DI ACERRA Particolare rilevanza rivestono gli interventi sul Collettore Emissario dell Area Industriale di Acerra (cd.

Dettagli

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia. Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo. Patrocinio Confindustria Foggia

Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia. Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo. Patrocinio Confindustria Foggia Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia Workshop L'uso della modellistica idraulica nella difesa del suolo Patrocinio Confindustria Foggia Foggia 21/11/2006 Relatore: Ing. Dario Tricoli PROGRAMMA

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE

RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE RELAZIONE TECNICA E DESCRITTIVA RICHIESTA PERMESSO DI COSTRUIRE Committente: AUTOSTORE S.R.L. Via Fonderia n. 47/A Treviso Compilatore: Ing. Bonaldo Simone Via Riva IV Novembre n. 38 Cittadella (PD) Data

Dettagli

Variante generale al piano strutturale del comune di San Giovanni Valdarno (AR). INDICE

Variante generale al piano strutturale del comune di San Giovanni Valdarno (AR). INDICE INDICE 1. Premessa... 2 1.1. Dati di base utilizzati per l implementazione dei modelli idraulici... 2 2. Studi idrologici-idraulici di interesse effettuati sul territorio comunale... 4 2.1. Studi sul fiume

Dettagli

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013 Implementazione di un modello dinamico 3D densità a dipendente all'interno di un sistema Web-GIS per la gestione e il monitoraggio della qualità delle acque di falda per un comparto di discariche Prof.

Dettagli

La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano

La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano La politica regionale per la sicurezza idraulica e la riqualificazione paesaggistico - ambientale dei corsi d acqua del nord milano D. Fossati U.O. Difesa del suolo Dalle esondazioni alla sicurezza idraulica

Dettagli

RELAZIONE SPECIALISTICA DI CALCOLO

RELAZIONE SPECIALISTICA DI CALCOLO RELAZIONE SPECIALISTICA DI CALCOLO 1 - RETI DI FOGNATURA Il sistema di smaltimento delle acque è di tipo separativo, ossia attraverso due reti distinte vengono convogliate le acque d'origine pluviale e

Dettagli