dell ambiente, dell agricoltura, della

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "dell ambiente, dell agricoltura, della"

Transcript

1

2 2

3 PANGEA è una società consortile attiva nel campo dell INGEGNERIA AGRICOLA, FORESTALE, AMBIENTALE ed INFRASTRUTTURALE, con sedi a Torino, Treviso, Arezzo, Pistoia, Perugia, Roma e Reggio Calabria. Le Cooperative associate presentano un organico di oltre 200 persone, strutturate professionali di esperienza specialistica ingegneri (ambientali, civili, chimici, ecc.), architetti, geologi, agronomi economisti, urbanisti, geologi, chimici, biologi, naturalisti, botanici e zoologi con dell ambiente, dell agricoltura, della territoriale. Punto di forza di PANGEA è la capacità di diversifcare ed aggiornare le proprie attività in funzione dell evoluzione normativa, riuscendo a comprendere e soddisfare le esigenze delle imprese che operano nel settore delle grandi infrastrutture civili, dell industria e dei servizi sui temi degli studi, delle valutazioni e dei monitoraggi dei grandi impatti ambientali. esperienze con la Pubblica ambientale, mitigazione degli impatti e sviluppo sostenibile del territorio. PANGEA mantiene stabili convenzioni e importanti Istituti di ricerca, università, ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche, ulteriormente i suoi servizi. PANGEA SCRL 3

4 COOPROGETTI SOCIETA COOPERATIVA Nata nel 1976, COOPROGETTI associa professionisti di alto livello ed esperienza operando nel settore dell'architettura, dell'urbanistica, del genio civile, dell'ambiente, in Italia ed all'estero sia direttamente sia tramite la partecipazione organizzata in forma industriale, presta consulenze e servizi a committenti pubblici e privati nel campo della realizzazione di interventi sul territorio. L'esecuzione delle commesse acquisite dalla società avviene attraverso la multidisciplinarietà dei suoi professionisti ed alla collaborazione di un vasto gruppo di consulenti esterni che allarga notevolmente il campo di intervento dei COOPROGETTI, dotata di strumenti e risolvere problematiche intersettoriali molto complesse nell'ambito della salvaguardia, dello sviluppo e della gestione delle necessità dell'uomo e del suo ambiente, in modo da ottimizzare in forma globale i percorsi da seguire per la realizzazione degli obiettivi: tutto questo grazie all impegno dei suoi 22 dipendenti, capaci di operare in tutti i settori dell ingegneria, della progettazione ambientale ed architettonica, dei servizi Tra le risorse tecniche di alto prolo che può mettere in campo, COOPROGETTI dispone per rilievi morfologici oltre che per triangolazioni e poligonazioni di precisione, livellazioni geometriche tecniche, di alta e altissima precisione, rilievi plano-altimetrici, sezioni batimetriche e aggiornamento geometrico di mappe. 4 PANGEA SCRL

5 CORINTEA SOCIETA COOPERATIVA CORINTEA nasce nel L'attività di studio e valorizzazione del territorio è tutta la sua esistenza d'impresa di Le problematiche territoriali sono multidisciplinare di CORINTEA sotto il culturale, economico e sociale, attraverso la fornitura di servizi integrati di assistenza tecnica e formazione, rivolti ad enti pubblici e soggetti privati. I campi di attività prevalenti sono rappresentati dalla gestione del Sistema Informatico Agricolo Nazionale (nello rilievo dell uso del suolo e di controllo che contribuisce al 58% del fatturato), la valorizzazione delle risorse locali (alimentari, energetiche, ambientali) con processi di sviluppo partecipato ed all interno di logiche di sviluppo sostenibile (6,2% del fatturato). PANGEA SCRL 5

6 D.R.E.A.M. ITALIA SOCIETA COOPERATIVA D.R.E.Am. Italia è una Società Cooperativa fondata nel 1978, con la missione di supportare uno sviluppo rurale sostenibile, attraverso la diretta implementazione di progetti ambientali e la formazione di capacità di tutti gli attori attivi nella gestione delle risorse naturali su tutto il territorio nazionale. Fin dai primi momenti di attività, l approccio di D.R.E.Am. Italia si è concretizzato in una continua attenzione verso tutti gli interessi manifestati dai legittimi attori che agiscono sul territorio. Le conseguenti analisi dei problemi e l identificazione delle possibili soluzioni hanno rafforzato la sinergia tra la volontà di conservazione ambientale e la necessità di affrontare i crescenti trend socio economici, piuttosto che portare ad inasprirne le divergenze. D.R.E.Am. Italia fornisce continuo supporto tecnico per la risoluzione di temi proposti dai diversi Enti Pubblici Regionali e Nazionali, dalle Amministrazioni provinciali e da un vasto numero di Centri di Ricerca, Aziende private e Gruppi Autonomi Locali. D.R.E.Am. Italia dispone di un Sistema di gestione per la Qualità conforme ai requisiti della normativa UNI EN ISO 9001:2000 (ISO 9001:2000) e risulta certificata dal giugno 2000 da DNV (Det Norke Veritas) per il campo applicativo Pianificazione, progettazione e formazione per interventi di gestione del territorio nel settore agroforestale (certificato n. CERT AQ-FLR-SINCERT). Inoltre, dal 2002, è riconosciuta quale Agenzia Formativa Accreditata dalla Regione Toscana secondo quanto previsto dalle normative regionali in vigore nei rispettivi periodi, la n 32 del e, in seguito, il D.G.R. n 968 del PANGEA SCRL

7 VENETO PROGETTI SOCIETA COOPERATIVA VENETOPROGETTI è una società di progettazione, consulenza e servizi, costituita nel 1976 da un gruppo di progettisti e tecnici con diversa specializzazione, che ha progressivamente acquisito esperienza ed allargato il proprio ambito di intervento nei settori dell'architettura, dell'ingegneria, della pianificazione territoriale ed urbana, della protezione e del risanamento ambientale, della consulenza e dei servizi. In particolare, per l'esperienza maturata nelle attività professionali rivolte essenzialmente alle Pubbliche Amministrazioni, VENETOPROGETTI è in grado di gestire tutte le problematiche relative alla realizzazione delle opere pubbliche. La struttura può contare su uno staff tecnico qualificato capace di fornire prestazioni integrate ed intersettoriali avvalendosi per aspetti particolari di consulenti specialisti in collegamento con Università, istituti di ricerca, società di ingegneria nazionali ed internazionali. VENETOPROGETTI è certificata ISO 9001:2000 dal DNV (Det Norske Veritas) con certificato n. CERT AQ-VEN-SINCERT dal 2001 e, nello specifico, le sue attività riguardano i seguenti campi: a. architettura - edilizia pubblica (18,75% del fatturato); b. ingegneria - infrastrutture viarie e idrauliche (25% del fatturato); c. urbanistica - piani territoriali e urbani (40,6% del fatturato); d. valutazioni d impatto ambientale (11,28% del fatturato); e. sistemi informativi territoriali (4,37% del fatturato). PANGEA SCRL 7

8 AGROTECNICA ARPA SOCIETÀ COOPERATIVA Nata 20 anni fa a Roma, si è presto imposta anche a livello nazionale come una delle realtà più innovative del settore agroalimentare, composta esclusivamente da agronomi, forestali, e periti agrari specializzati in settori diversi: GIS, enologia, produzioni biologiche a basso impatto e sostenibili, orticultura, lattiero caseario, agrituristico, la Qualità secondo le norme ISO e ISO 14000, HACCP. Le sue attività comprendono la consulenza agronomica e la progettazione per cooperative agricole e agroalimentari. Gli economisti di ARPA danno una forma compiuta ai progetti, assistono nella valutazione degli investimenti più adatti, offrono stime dei probabili rendimenti elaborando prospetti propedeutici alla partecipazione di enti pubblici e/o l'intervento di istituti di credito alla realizzazione dei progetti stessi. I campi di attività specifici della cooperativa ARPA comprendono: a. l informatica, per la realizzazione di sistemi GIS; b. il rilievo topografico, tramite le più avanzate apparecchiature GPS; c. la cartografia numerica, per il rilievo forestale e la pianificazione ambientale; d. l economia agraria, per la progettazione di investimenti nel settore agricolo; e. la formazione professionale, progettando Corsi di Alta Formazione cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo attraverso il MIUR, collaborando con l'enea, diverse Università e centri di ricerca esteri per l invio dei formandi per gli stage. 8 PANGEA SCRL

9 ERNST & DOOR LLP Ernst & Door LLP è una società di consulenza internazionale specializzata nell'accompagnare le imprese nei loro processi di internazionalizzazione tramite (ricerca delle opportunità di business), advisory (studi di pre-fattibilità e fattibilità, assistenza tecnica, legale e societaria), matchmaking (ricerca dei partner), procurement (acquisizione di commesse, contratti commerciali, partecipazione a gare d appalto internazionali). L'attività della Ernst & Door LLP è prevalentemente focalizzata sui paesi del Sud-Est Europa, lavorando in Romania, Serbia, Montenegro, Macedonia, Kosovo, Albania, Grecia, Turchia ed Israele, paesi che, grazie alla crescente domanda interna, ai vantaggiosi costi di produzione nonché alla progressiva integrazione nella Comunità Europea, di riconquistare o incrementare la propria competitività in termini globali. I fenomeni della globalizzazione complesse, entrando in competizione con soggetti che appartengono a sistemi economico-sociali anche molto diversi, l ottimizzazione dei fattori della produzione: Ernst & Door LLP è il partner giusto per porre tutti questi elementi nella giusta prospettiva. PANGEA SCRL 9

10 A.GE.I SOCIETA' COOPERATIVA A.GE.I Società Cooperativa è un Istituto di Ricerca in ambito naturalistico riconosciuto dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca. I suoi servizi comprendono le valutazioni e gli studi d'impatto ambientale, lo studio di ecosistemi acquatici e delle zone umide, il Monitoraggio degli ambienti e le indagini idrobiologiche, la realizzazione di cartografia tematica, l'individuazione e la valorizzazione di aree di interesse naturalistico, i piani di assetto di parchi, riserve e zone protette. ITALRILIEVI SOCIETA' COOPERATIVA Italrilievi Società Cooperativa, è una società specializzata nella realizzazione di rilievi topografici di precisione, livellazioni altimetriche, rilievi GPS, rilievi batimetrici, misure di portata su corsi d'acqua superficiali e profonde. TCOOP SOCIETA' COOPERATIVA TCoop Società Cooperativa è una società specializzata nella fornitura di servizi informatici applicati al territorio, a partire dalla realizzazione di S.I.T. Sistemi Informativi Territoriali e di soluzioni al supporto della Pianicazione Urbanistica, delle Scienze del Territorio, della Gestione delle Reti Tecnologiche, di applicazioni Socio-sanitarie ed Ambientali, della gestione di risorse ed infrastrutture dislocate nel territorio. 10 PANGEA SCRL

11 RDM PROGETTI S.R.L. R.D.M. PROGETTI S.R.L. è una società di professionisti che realizza studi, servizi ed indagini territoriali, svolge attività di consulenza, progettazione e pianificazione nel settore forestale, agricolo e ambientale, applica soluzioni informatiche (Sistemi Informativi Geografici) e tecniche di telerilevamento (utilizzo di riprese aerofotografiche immagini satellitari e sistemi di classificazione) nei settori della cartografia tematica, delle indagini territoriali e dell ingegneria ambientale. La Società è stata costituita nel 2001 per trasferire sotto questa nuova forma sociale la struttura operativa dello Studio R.D.M. Ass. Prof. di Bertani, Morgante e Oradini, uno studio associato di consulenti del settore forestale fondato all inizio degli anni 80 a seguito di un periodo di formazione professionale con l Istituto di Assestamento Forestale dell Università di Firenze. R.D.M. PROGETTI ha collaborato con: - pubbliche amministrazioni (tra cui negli ultimi anni: Regione Siciliana, Regione Abruzzo, Provincia di Piacenza, Comunità Montana dei Monti Ernici); - società del settore ambientale e cartografico (Engineering S.p.a, Italtel S.p.a., Blom CGR, Coop. D.R.E.Am Italia, DATA SIEL S.p.a.); - istituzioni scientifiche e di ricerca (come Ente CRA, Accademia Italiana di Scienze Forestali, ); - privati (tra cui vari Consorzi Forestali della Val Trebbia). PANGEA SCRL 11

12 TECNO HABITAT S.P.A. TECNO HABITAT, nata nel 1978, è una società di Ingegneria ai sensi della Legge Merloni che opera sul territorio nazionale e all'estero relativamente all industria e alle infrastrutture, con particolare attenzione alla salvaguardia ambientale e alla tutela del territorio. L'integrazione tra le sfere dell'ingegneria, della finanza e dei servizi permette a TECNO HABITAT l'ideazione e la realizzazione di interventi complessi e multidisciplinari. TENCO HABITAT esprime un elevato livello di professionalità attraverso uno staff sperimentato di circa 40 unità tecniche costituite da: ingegneri, architetti, chimici, biologi, geologi, medici, avvocati, tecnici, periti e altri collaboratori. TECNO HABITAT può gestire interventi che richiedono risorse umane e finanziarie consistenti e tempi di sviluppo significativi perché ha consolidato nel tempo un modello organizzativo concreto ed efficiente, un elevato livello di managerialità, un ampio sistema di relazioni, competenze e risorse strutturate, una profonda conoscenza del mercato. TECNO HABITAT ha come clienti aziende e grandi gruppi industriali, amministrazioni pubbliche, enti nazionali e internazionali, immobiliari e finanziarie, fondazioni e istituti bancari, grande distribuzione, società commerciali e del terziario, associazioni e consorzi pubblici e privati, collaborando inoltre con università e istituti di ricerca. 12 PANGEA SCRL

13 AREA ARCHITETTURA La complessità e la specializzazione caratterizzano sempre più le attività progettuali, richiedendo capacità di analisi complesse, coordinamento di specialisti e gestione della interdisciplinarietà. PANGEA esalta tali caratteristiche, non perseguibili con gli strumenti e l'organizzazione tradizionali, con la qualificazione del proprio staff tecnico supportato dalle più aggiornate tecnologie di informazione ed elaborazione. Ne deriva una progettazione attenta a tutte le sue componenti, dalla specificità tecnica al contesto ambientale con il quale le opere dovranno integrarsi, alle complesse valutazioni socio-economiche. PANGEA opera con competenza nel campo dell'architettura con destinazione residenziale, produttiva, sanitaria, per lo sport, il tempo libero, il paesaggio, interviene su insediamenti di nuovo impianto e sul recupero di edifici esistenti, integra gli interventi alle opere infrastrutturali senza trascurare le attività di socializzazione, le sistemazioni esterne e l'arredo urbano: - edilizia residenziale pubblica e privata; - edilizia sociale (scolastica e sanitaria); - edilizia terziaria (centri direzionali, sedi di funzioni pubbliche); - edilizia industriale; - arredo e qualificazione degli spazi urbani; - restauro. AREA URBANISTICA E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PANGEA offre servizi e cura progetti che riguardano infrastrutture e strutture direttamente connesse ai diversi modi di trasporto merci, passeggeri, energia, comunicazioni: via aerea, su gomma, su ferrovia e su acqua. Progetta e pianifica sistemi a reti fognarie e depurative, idriche, la produzione energetica da fonti alternative, la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e speciali. ATTIVITA : - pianificazione territoriale; - pianificazione urbanistica; - pianificazione trasporti; - pianificazione di sistemi a rete; - piani complessi; - pianificazione attuativa, di conservazione; - piani integrati; - risanamento e nuova espansione; - piani di settore specialistici; - programmazione negoziata; - pianificazione ambientale; - piani paesaggistici; - parchi naturali; - pianificazione energetica. PANGEA SCRL 13

14 AREA INFRASTRUTTURE PANGEA offre servizi e cura progetti che riguardano le infrastrutture e le strutture direttamente connesse ai diversi modi di trasporto delle merci, dei passeggeri, dell'energia e delle comunicazioni: via aerea, su gomma, su ferrovia e su acqua. Progetta e pianifi-ca sistemi a reti fognarie e depurative, idriche, sistemi destinati alla produzione energetica da fonti alternative, la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani e speciali. - Opere civili: in c.a., c.a.p., prefabbricazione e grandi strutture, ponti e viadotti, restauro statico; - opere stradali e dei trasporti: strade ordinarie e a scorrimento veloce, analisi del traffico, aree attrezzate, parcheggi; - opere di infrastrutturazione civili, industriali ed urbane; - ingegneria ambientale: regimazioni fluviali e sistemazioni idrogeologiche, sistemi di adduzione e distribuzione idrica, costruzioni idrauliche, reti di raccolta, impianti di depurazione; - discariche e bonifiche; - opere di risanamento ambientale; - sistemi a rete, acquedotti, fognature, impianti di depurazione, raccolta e smaltimento RSU. AREA AGRO-NATURALISTICA Le attività di quest'area hanno come obiettivo il miglioramento e la valorizzazione delle produzioni agricole ed agroalimentari nonché la qualificazione delle risorse naturalistiche, forestali e territoriali. Qualificazione agricola ed agronomica: - consulenze e progetti relativi alla produzione, valorizzazione, caratterizzazione, commercializzazione, promozione delle produzioni agricole e dei prodotti tipici locali; - studi di fattibilità inerenti l'uso energetico della biomassa agro-forestale e lo sviluppo delle relative filiere. Qualificazione naturalistica: - studi, monitoraggi e progetti rivolti alla tutela di habitat, habitat di specie e specie di interesse nazionale e comunitario; - valutazioni d'impatto di opere e interventi territoriali (Valutazione di Incidenza, Valutazione d'impatto Ambientale, Valutazioni Ambientali Strategiche); - indagini vegetazionali; - piani di gestione di Siti di Interesse Comunitario; - progetti LIFE Natura, Ambiente e Informazione; - indagini ornitologiche. Sviluppo e qualificazione risorse forestali e territoriali: - piani di Assestamento Forestale per proprietà pubbliche e private; - piani pastorali; - piani interdisciplinari di gestione agro-forestale; - piani Utilizzo di proprietà collettive (Usi Civici); - studi socio-economici e di fattibilità nel settore forestale; - inventari forestali; - C02 credits; - eco-certificazione, servizi per la certificazione forestale PEFC e FSC. Studi sulle avversità delle foreste: - monitoraggi e perimetrazione delle avversità delle foreste; - perimetrazione delle aree percorse dal fuoco; - monitoraggi e sistemi informativi fitopatologici. Lotta al dissesto idrogeologico: - piani di bacino idrografico e cartografia di vulnerabilità del territorio; - piani di sistemazione idraulico-forestale; - studi, ricerche e monitoraggi sulle sistemazioni idraulico-forestali. Sistemi informativi, telerilevamento e cartografia tematica: - attività di telerilevamento e progettazione di Sistemi Informativi Territoriali; - cartografia turistico - naturalistica; - cartografie forestali, della vegetazione, dell'uso del suolo. 14 PANGEA SCRL

15 I CLIENTI Alcuni tra i clienti più importanti delle Società di PANGEA, insieme ad altre centinaia tra comuni, comunità montane, parchi, enti per l'edilizia popolare, università ed istituti di ricerca, imprese: Alcuni tra i clienti più importanti delle Società di PANGEA, insieme ad altre centinaia tra comuni, comunità montane, parchi, enti per l'edilizia popolare, università ed istituti di ricerca, imprese: AGEA - Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura ANAS S.p.A. ATER - Teramo ATER - Treviso Barbetti S.p.A. Castagnetti S.p.A. Cefla Società Cooperativa Colacem S.p.A. Comune di Belluno Comune di Catanzaro Comune di Messina Comune di Padova Comune di Perugia Comune di Reggio Calabria Comune di Torino Comune di Venezia Comune di Vercelli C.N.A.CO.I.R. - Consorzio Imprese Romagnole Consorzio Cooperative Costruzioni Consorzio di Bonifica Dese Sile Consorzio Ravennate S.C.p.A. Cooperativa Muratori & Cementisti CO.VE.CO. Consorzio Veneto Costruzioni C.V.D. Consorzio Venezia Disinquinamento ENEA ENEL S.p.A. ENI-SAIPEM S.p.A. FIAT S.p.A. Ferrovie dello Stato Gruppo GESENU Gruppo Hera Gruppo Maltauro S.p.A. Italgas S.p.A. Provincia di Alessandria Provincia di Asti Provincia di Avellino Provincia di Belluno Provincia di Biella Provincia di Brescia Provincia di Chieti Provincia di Cuneo Provincia di Genova Provincia di Livorno Provincia di Padova Provincia di Pavia Provincia di Pistoia Provincia di Torino Provincia Autonoma di Trento Provincia di Treviso Provincia di Vercelli Regione Abruzzo Regione Calabria Regione Campania Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Regione Marche Regione Puglia Regione Autonoma Sardegna Regione Autonoma Sicilia Regione Toscana Regione Umbria Regione Valle d'aosta Regione Veneto SIN-Sistema Informativo Nazionale per lo Sviluppo Agricolo Soprintendenza ai beni architettonici e ambientali del Veneto Spea - Ingegneria Europea S.p.A. Tecnis S.p.A. PANGEA SCRL 15

16 PANGEA SC - Via Enrico Bindi, Pistoia - Italy - VAT TEL. +39 (0) FAX +39 (0) Offices: Turin, Milan, Treviso, Florence, Gubbio, Rome, Brussels, Belgrade, Tirana, Buenos Aires, Santiago de Chile

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09

Indice degli elaborati del PdG PIANO DI GESTIONE. Ambito territoriale dei Monti di Trapani. versione conforme al DDG ARTA n 588 del 25/06/09 Unione Europea Regione Siciliana Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali Codice POR: 1999.IT.16.1.PO.011/1.11/11.2.9/0334 Ambito territoriale dei Monti di Trapani PIANO DI GESTIONE versione conforme

Dettagli

AMBIENTE SIA PER IL COLLEGAMENTO A23-A28 IN FRIULI

AMBIENTE SIA PER IL COLLEGAMENTO A23-A28 IN FRIULI DESCRIZIONE DEL PROGETTO Data: Agosto 2010 Oggetto: Affidamento concessione avente con ad procedura oggetto la aperta della progettazione, costruzione e gestione del raccordo Autostradale A23-A28 Cimpello

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Carlo Zaghi Dirigente Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Norme del Documento di Piano

Norme del Documento di Piano Norme del Documento di Piano SOMMARIO: ART. 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 ART. 2. CONTENUTO DEL DOCUMENTO DI PIANO... 4 ART. 3. RINVIO AD ALTRE DISPOSIZIONI DIFFORMITÀ E CONTRASTI TRA DISPOSIZIONI, DEROGHE...

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Jointly for our common future

Jointly for our common future Newsletter del progetto GeoSEE nr.1 Gennaio 2013 1. Avvio del progetto 2. Il progetto 3. Il programma SEE 4. Il partenariato 5. Obiettivi del progetto Jointly for our common future 1 AVVIO DEL PROGETTO

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA)

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Ai progetti sottoposti alla procedura di impatto ambientale ai sensi degli articoli 52 e seguenti, è allegato uno studio di impatto ambientale, redatto

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.140 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 20 marzo 2015 Organismo Pagatore AGEA

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida

Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche se non è ancora stato definito nei dettagli il testo della nuova legge, il lungo lavorìo di preparazione ha fatto condensare alcune idee-guida Anche la legge sulla riqualificazione urbana è un tassello

Dettagli

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof.

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof. Laboratorio di Urbanistica Corso di Fondamenti di Urbanistica Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni Prof. Corinna Morandi 20 maggio 2008 1 Dalla iper-regolazione

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t LEGGE REGIONALE 20 MAGGIO 2014, N. 26 Disposizioni per favorire l accesso dei giovani all agricoltura e contrastare l abbandono e il consumo dei suoli agricoli 2 LEGGE REGIONALE Disposizioni per favorire

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale

Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale Verbale tavolo energia/pmi - 19 marzo 2007 Sala Consigliare A cura di: Andrea

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze.

CURRICULUM VITAE. Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. CURRICULUM VITAE Dr. BRUNO DEI nato a Scandicci il 16 novembre 1946 e residente in Via Pietro Dazzi n. 9 Firenze. Titolo di Studio: Laurea Economia e Commercio conseguita il 17.04.1973 presso l Università

Dettagli

P R E S E N T A ZI ONE

P R E S E N T A ZI ONE Continuing Education Seminars LA PIANIFICAZIONE DI DISTRETTO IDROGRAFICO NEL CONTESTO NAZIONALE ED EUROPEO 15 e 22 Maggio - 12 e 19 Giugno 2015, ore 14.00-18.00 Aula A Ingegneria sede didattica - Campus

Dettagli

CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO

CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO CARTA DEL PAESAGGIO MEDITERRANEO Preambolo Le Regioni dell'andalusia, del Languedoc-Roussillon e della Toscana, agendo nel quadro degli obiettivi del Consiglio d'europa e condividendone l'obiettivo che

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano (Fabio Musmeci, Angelo Correnti - ENEA) Il lago di Bracciano è un importante elemento del comprensorio della Tuscia Romana che non può non

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) E LO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE (SIA)

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) E LO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE (SIA) La Valutazione di Impatto Ambientale e lo Studio di Impatto Ambientale VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) E LO STUDIO DI IMPATTO AMBIENTALE (SIA) http://people.unica.it/maltinti/lezioni Link: SIAeVIA

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

Protagonista dello sviluppo locale

Protagonista dello sviluppo locale Bic Umbria Protagonista dello sviluppo locale Sviluppo Italia Bic Umbria promuove, accelera e diffonde lo sviluppo produttivo e imprenditoriale nella regione. È controllata da Sviluppo Italia, l Agenzia

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

News versione 6.0.0. Parte Generale:

News versione 6.0.0. Parte Generale: News versione 6.0.0 Parte Generale: 1. Coesistenza sul PC delle diverse release; 2. Aggiornamento delle modalità di duplicazione, esportazione ed importazione della specifica professionale prescelta; 3.

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli

I COMMENTI DI ISTITUTO AMBIENTE EUROPA AL D. Lgs. 81/08 ( TESTO UNICO ) 9 - ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: chi, che cosa e con quali conseguenze

I COMMENTI DI ISTITUTO AMBIENTE EUROPA AL D. Lgs. 81/08 ( TESTO UNICO ) 9 - ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: chi, che cosa e con quali conseguenze ESONERO DAI CORSI PER RSPP E ASPP: di Attilio Pagano Psicologo del Lavoro e formatore L art. 32 del D. Lgs. 81/08 disciplina i requisiti per lo svolgimento delle funzioni di RSPP e ASPP. Tali requisiti

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento al 31 dicembre 2013 Marzo 2014 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020

Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020 Analisi sulla cooperazione italiana al Programma di Cooperazione Transnazionale MED 2007-2013 e raccomandazioni a supporto della delegazione nazionale Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020

Dettagli

Coordinamento generale di progetto. arch. Paolo Tolentino. Autorità di Bacino Nord Occidentale della Campania. geol.

Coordinamento generale di progetto. arch. Paolo Tolentino. Autorità di Bacino Nord Occidentale della Campania. geol. Autorità di Bacino Nord Occidentale della Campania - Napoli - 2009 c REGIONE CAMPANIA Assesorato all'ambiente Piano Stralcio per l'assetto Idrogeologico dell'autorità di Bacino Nord Occidentale della Campania

Dettagli

Documento di posizione AISCAT su:

Documento di posizione AISCAT su: Documento di posizione AISCAT su: Consultazione UE sul Rapporto del Gruppo ad Alto Livello in merito all estensione dei principali assi delle Reti transeuropee ai paesi vicini dell UE Roma, gennaio 2006

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO A.Romano*, C. Gaslini*, L.Fiorentini, S.M. Scalpellini^, Comune di Rho # * T R R S.r.l.,

Dettagli

REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE (ESCLUSIVAMENTE NORMATIVA)

REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE (ESCLUSIVAMENTE NORMATIVA) COMUNE DI STAZZEMA Medaglia d oro al valor militare PROVINCIA DI LUCCA REGOLAMENTO URBANISTICO VARIANTE (ESCLUSIVAMENTE NORMATIVA) RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA Marzo 2013 INDICE 1. LE RAGIONI E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti FEASR REGIONE DEL VENETO Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l Europa investe nelle zone rurali SCHEDA INTERVENTO A REGIA GAL Approvata con Deliberazione del Consiglio Direttivo del GAL n. 16

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Titolo II. Norme per parti del territorio... 13 Art.7. Inquadramento territoriale... 13 Art.8. Zonizzazione... 14

Titolo II. Norme per parti del territorio... 13 Art.7. Inquadramento territoriale... 13 Art.8. Zonizzazione... 14 1 Indice Titolo I. Disposizioni generali....5 Art.1. Finalità ed obbiettivi del Piano del Parco...5 Art.2. Elaborati del Piano del Parco....6 Art.3. Efficacia del Piano e rapporti con gli altri piani e

Dettagli

n. 77 del 16 Dicembre 2011 REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania

n. 77 del 16 Dicembre 2011 REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania REGOLAMENTO del 15 dicembre 2011 n. 12 Regolamento Ordinamento Amministrativo della Giunta Regionale della Campania LA GIUNTA REGIONALE ha deliberato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Visto l'articolo

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli