PRESENTAZIONE INTERECO SERVIZI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRESENTAZIONE INTERECO SERVIZI"

Transcript

1 PRESENTAZIONE INTERECO SERVIZI INTERECO SERVIZI S.r.l., attiva da oltre trentanni nei servizi ambientali, si pone come soggetto leader e partner globale per le imprese di ogni settore e per gli enti pubblici. INTERECO SERVIZI SRL infatti ha maturato specifiche esperienze sia nel settore industriale (ENEL, Finmeccanica, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato) che dei servizi (Ferrovie dello Stato, Telecom Italia, AMA, ACEA) e della pubblica amministrazione (Presidenza della Repubblica, Camera dei Deputati; Ministero della Difesa). INTERECO SERVIZI: è iscritta all Albo Nazionale Gestori Ambientali per tutte le categorie di raccolta e trasporto rifiuti (categorie 1C, 4C e 5C); è iscritta all Albo Nazionale Gestori Ambientali per le attività di bonifica amianto (categoria 10B A); è iscritta all Albo Nazionale Gestori Ambientali per le attività di bonifica di siti (categoria 9 C); è in possesso di attestazione SOA per la categoria OG12 IV bonifiche ambientali; è in possesso della certificazione UNI EN ISO 9001 (qualità); è in possesso della certificazione UNI EN ISO (ambiente). INTERECO SERVIZI realizza i servizi ambientali e commercializza le attività dei due impianti di stoccaggio e trattamento rifiuti del gruppo: uno per quelli recuperabili a Guidonia FAT srl (Roma nord) e uno per quelli pericolosi a Pomezia Ecofatcentro srl (Roma sud). Scegliere la nostra organizzazione vuol dire: competitività di prezzo, grazie all annullamento della catena di subfornitura; certezza nei tempi di intervento, grazie alle grandi capacità operative dirette; ottimale gestione dei temi della sicurezza sul lavoro e della tutela ambientale, sia da un punto di vista sostanziale, vista la nostra specializzazione, che formale, grazie alla scelta di un unico fornitore. Nel seguito, le nostre principali aree di intervento: gestione rifiuti speciali; bonifiche; strip out e demolizioni; consulenza ambientale. 1

2 1.1 ORGANIZZAZIONE Consiglio di Amministrazione La gestione dell impresa è affidata ad un Consiglio di Amministrazione di n. 3 membri, tra cui il Presidente e l Amministratore Delegato. Ad esso fanno direttamente riferimento: la Direzione Commerciale la Direzione Tecnica la Direzione Amministrativa Direzione commerciale La Direzione commerciale coordina 8 responsabili commerciali, con competenze territoriali o di settore di Clientela. I responsabili, diplomati o laureati, adeguatamente formati e periodicamente aggiornati in materia di gestione rifiuti ed ambiente, dipendenti dell azienda, hanno specifiche mansioni di assistenza al Cliente: proporre al Cliente idonee soluzioni per il deposito temporaneo dei rifiuti; collaborare a definire la caratterizzazione di base dei rifiuti riscontrati; elaborare il programma ottimale dei ritiri mirato alla specifica esigenza del Cliente; fornire assistenza e consulenza per tutti gli aspetti tecnico-amministrativi, dall aggiornamento del registro di carico e scarico dei rifiuti, alle specifiche ADR; fornire assistenza e consulenza per la compilazione annuale del Modello Unico Dichiarazione Ambientale (M.U.D.); individuare, specificatamente per Cliente, tutti gli oneri previsti dalle norme in materia di Sicurezza sul Lavoro ai sensi del D.Lgs 81/08 al fine di offrire un pacchetto di servizi chiavi in mano. Direzione tecnica La Direzione tecnica si avvale di uno staff di 8 tecnici per assistenza, consulenza e servizi in materia di rifiuti, e più in generale, di ambiente e sicurezza e salute dei lavoratori e di un gruppo di lavoro per la logistica composto da 4 impiegati, che coordinano il personale operativo. Nel seguito, alcune ulteriori indicazioni su staff tecnico e personale operativo. Sono dipendenti dell impresa: n. 1 ingegnere; n. 1 laureato in scienze naturali; n. 1 perito chimico; n. 2 geometri. Sono collaboratori stabili: n. 1 Chimico Laureato, consulente abilitato ADR ed in possesso di Patentino abilitante alla manipolazione dei Gas Tossici ai sensi del R.D. 147/27; n. 2 ingegneri; n. 1 geometra; n. 1 laureato in tecniche della prevenzione e protezione. 2

3 Sono dipendenti a tempo indeterminato dalla scrivente 30 operatori, con la qualifica di autista. Gli autisti in possesso di Certificato di Formazione Professionale al Trasporto delle Merci Pericolose ai sensi dell ADR sono 12. Sono dipendenti a tempo indeterminato della scrivente, inoltre, 31 operatori con la qualifica di operaio. Gli operai abilitati alla bonifica dei beni contenenti amianto sono 16, clinicamente monitorati in merito alle patologie polmonari e periodicamente formati in merito. In particolare si precisa che la esecuzione di bonifiche da amianto implica necessariamente da parte degli operatori l adozione di particolari procedure di sicurezza (tra l altro monitorate in loco dagli Organi di Vigilanza) e la dimestichezza con specifici dispositivi di protezione individuale, che sensibilizzano e formano in modo particolare il personale in merito alle problematiche della Sicurezza sul Lavoro. Si precisa infine che, essendo presenti nel Gruppo due siti autorizzati alla gestione dei rifiuti (a Guidonia e a Pomezia), è inevitabile che tutti gli operatori siano periodicamente formati sulla corretta gestione dei rifiuti e sulle modalità di confezionamento e accettazione, necessarie per permettere la migliore collaborazione con il personale operativo interno agli impianti terzi. Direzione amministrativa La Direzione Amministrativa conta sul contributo di 2 laureati in economia e commercio e su uno staff di 5 persone. Fig. 1 Organigramma aziendale CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE RESPONSABILE SISTEMA QUALITA' RESP. SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE RESPONSABILE SISTEMA AMBIENTE CONSULENTE ADR DIREZIONE AMMINISTRATIVA DIREZIONE COMMERCIALE DIREZIONE TECNICA UFFICIO AMMINISTRATIVO UFFICIO COMMERCIALE UFFICIO PIANIFICAZIONE E LOGISTICA RESPONSABILE COMMESSE SPECIALI OPERATORI RACCOLTA OPERATORI RACCOLTA OPERATORI AMBIENTALI 3

4 1.2 ATTESTAZIONI E CERTIFICAZIONI L impegno di INTERECO SERVIZI per la qualità del servizio prestato e per l ottimizzazione delle proprie prestazioni ambientali è testimoniato dal possesso delle seguenti certificazioni: Certificazione UNI EN ISO 9001 per il Sistema di Gestione per la Qualità; Certificazione UNI EN ISO per il Sistema di Gestione per l Ambiente. Per quanto riguarda l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali, INTERECO SERVIZI è iscritta per le seguenti classi e categorie; categoria 1, classe C categoria 4, classe C categoria 5, classe C categoria 8, classe C categoria 9, classe C categoria 10B, classe A INTERECO SERVIZI risulta essere l unica società, operante nel Lazio, ad avere l iscrizione per la realizzazione di interventi di bonifica da amianto per importi di lavori illimitati. Completa il quadro delle qualificazione aziendali, l attestazione SOA per la categoria OG12 bonifiche ambientali classe IV, integrata con la OG1 opere civili e la OS 22 impianti tecnologici. 1.3 SEDI Guidonia Ubicata in Via Luigi Einaudi Snc Z.I. Tavernelle Guidonia Montecelio (RM), ospita la Direzione Tecnica e Direzione Amministrativa ed è: base logistica per l organizzazione dei servizi effettuati sul territorio italiano; sede della propria consociata F.A.T. Srl, impianto autorizzato al recupero dei rifiuti speciali assimilabili agli urbani ai sensi dell art. 216 del D.Lgs. 152/2006. Pomezia Ubicata in Via Don Tazzoli n Pomezia, è: base logistica per l organizzazione dei servizi effettuati in Regione Lazio; sede della propria consociata EcoFatcentro S.r.l., impianto autorizzato allo stoccaggio e al trattamento dei rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi ai sensi dell art. 208 del DM 152/2006. Roma Ubicata in Via Porto Fluviale n Roma, ospita la Direzione Commerciale. La sede è utilizzata quale Ufficio di Rappresentanza, essendo munita di un vasto parcheggio interno, ampi uffici tutti muniti di computer e rete web ed una sala convegni da 100 posti. La sede è situata nel centro storico della Capitale. È inoltre sede della propria consociata Echoengineering Srl, società di ingegneria, consulenza e formazione per l ambiente e la sicurezza. 4

5 Fig. 2 Gruppo INTERECO SERVIZI INTERECO SERVIZI S.r.l. ISOTRAS Srl FAT S.r.l. Impianto recuperabili ECOFATCENTRO S.r.l. Impianto speciali Echoengineering S.r.l. Consulenza e ingegneria 1.4 AUTOMEZZI E ATTREZZATURE INTERECO SERVIZI è in possesso dei seguenti automezzi, tutti autorizzati al trasporto dei rifiuti e specificatamente menzionati nei decreti di iscrizione all Albo: autocarri targa tipo massa a pieno carico tara portata (*) data imm.ne IVECO MAGIRUS 240 EJ135MA SCARRABILE ott-11 D IVECO MAGIRUS 320 DL 466 CV SCARRABILE ott-07 D IVECO STRALIS 260 CV 188 WW SCARRABILE mar-05 D IVECO MAGIRUS 240 RM 0K9239 SCARRABILE giu-05 D IVECO MAGIRUS 240 AG 385 PH SCARRABILE gen-96 D IVECO 180 CL 682 DH SCARRABILE dic-03 B IVECO 160 DS 960 CK SCARRABILE ago-08 B IVECO 160 DH 789 WF SCARRABILE mag-07 B IVECO 75 CN 420 WS SPONDA giu-05 A IVECO 75 CN 419 WS SPONDA giu-05 A IVECO 75 CV 587 WX SPONDA giu-05 A DAILY 65 CK 152 CZ SCARRABILE ago-03 B DAILY 65 CK 153 CZ CASSONATO ago-03 C DAILY 65 CF 895 SH SCARRABILE mar-03 B IVECO 65 CX 753 RL SCARRABILE dic-05 B DAILY 60 BX 224 WV CASSONATO ott-01 C DAILY 60 BW 025 YD CASSONATO ago-01 C IVECO 59 BB822AZ SPONDA giu-05 A IVECO 59 BS 604 BH CASSONATO gen-00 C IVECO 59 AG 338 KX CASSONATO feb-99 C IVECO 35 DM 448 CG FURGONATO nov-07 A IVECO 35 CA 656 ED FURGONATO mar-02 A NISSAN INTERSTAR 33 q.li CR 588 JJ FURGONATO lug-04 A FIAT SCUDO AT 837 XF FURGONATO giu-05 A FIAT DUCATO EJ541EB FURGONATO lug-11 A FIAT DUCATO EF749HG FURGONATO nov-10 A tipo 5

6 FIAT DUCATO EF748HG FURGONATO nov-10 A CITROEN JUMPER DY598XT FURGONATO set-09 A IVECO 70 EK059ZM CASSONATO gen-12 A IVECO 70 EK060ZM CASSONATO gen-12 A IVECO 70 EK061ZM CASSONATO gen-12 A Rimorchio RIMORCHIO AA23622 gen-96 RIMORCHIO AF48679 ott-11 Gli automezzi di tipo A sono autocarri furgonati o cassonati adibiti per trasporto di rifiuti in colli (solidi o liquidi). Gli automezzi di tipo B sono autocarri muniti di cassone scarrabile adibiti per il trasporto di rifiuti in colli (solidi o liquidi) e dei rifiuti solidi sfusi. Gli automezzi di tipo C sono furgoni specificatamente attrezzati per la raccolta presso gli automanuntentori e quindi, oltre ad avere un vano di carico adatto al trasporto di rifiuti in colli (solidi o liquidi) sono muniti di una cisterna metallica di capienza mc 2 munita di pompa elettromeccanica per l aspirazione dei rifiuti liquidi sfusi (olii, emulsioni, fanghi pompabili). Gli automezzi di tipo D sono motrici attrezzabili, a momenti alterni: sia con container scarrabile (mc 30) idoneo al trasporto dei rifiuti in colli (solidi o liquidi) sia dei rifiuti solidi sfusi; sia con autocisterna (mc 10) munita di elettropompa per la aspirazione dei rifiuti liquidi (olii, emulsioni, fanghi pompabili). Tutti gli automezzi muniti di cassoni scarrabili possono essere attrezzati con container delle dimensioni da mc 8 a 30; possono inoltre essere tutti equipaggiati con container muniti di braccio meccanico elettroidraulico muniti di gancio sollevatore per i rifiuti confezionati o di benna a polipo per il carico dei rifiuti solidi sfusi; possono inoltre essere tutti equipaggiati con container cisterna capacita mc 10 munita di elettropompa aspirante, per il carico dei rifiuti liquidi, nonche di canal jet, in caso di necessita di disostruzione delle condotte fognarie. Relativamente ai propri automezzi, INTERECO SERVIZI ha adottato il sistema C-TRACK 5 che, tramite la avvenuta installazione su tutti gli automezzi aziendali di un rilevatore satellitare GPS, permette una visione istantanea della situazione generale delle attività dei mezzi a disposizione. Per meglio dire, da i computer dell azienda è possibile verificare, minuto per minuto, la posizione di tutti gli automezzi della impresa, rendendo quindi possibile adottare contromisure istantanee al fine di portare a buon esito il maggior numero di servizi da evadere nell arco della giornata, nonché prevenire (e registrare) eventuali non conformità tra il percorso pianificato e quello seguito. La scrivente possiede attrezzature specifiche per la movimentazione dei rifiuti dai siti di deposito temporaneo fino a punto carrabile e per il carico sugli automezzi, in particolare: n 3 gru elettromeccaniche, a servizio di automezzi, munite di ragno per la raccolta e costipazione dei rifiuti solidi sfusi; i bracci sono in grado di sollevare pesi fino a kg a pie automezzo.; n. 3 carrelli elevatori per la movimentazione ed il carico dei rifiuti; n. 3 traspallett idraulici per la movimentazione ed il carico dei rifiuti. 6

7 1.5 ELENCO DEI PRINCIPALI CLIENTI Sono di seguito indicati i principali Clienti per cui la scrivente società ha realizzato o ha in corso servizi globali di gestione dei rifiuti speciali ed assimilabili. Pubblica amministrazione Camera dei Deputati Ministero della Difesa C.C.I.A.A. di Roma Industria Gruppo ENEL Gruppo FINMECCANICA Isagro S.p.A. Servizi Gruppo TELECOM ITALIA Gruppo FERROVIE AMA S.p.A. Energia Gruppo ENEL Terna S.p.A. Presidenza della Repubblica Comune di Roma Banca d Italia Istituto Poligrafico e Zecca Stato Trelleborg Whell System S.p.A. Italcementi S.p.A. Gruppo AUTOSTRADE Gruppo ACEA ANAS Totalerg S.p.A. Cofely S.p.A. 1.6 AREE DI INTERVENTO E SERVIZI Scegliere la nostra organizzazione vuol dire: competitività di prezzo, grazie all annullamento della catena di subfornitura; certezza nei tempi di intervento, grazie alle grandi capacità operative dirette; ottimale gestione dei temi della sicurezza sul lavoro e della tutela ambientale, sia da un punto di vista sostanziale, vista la nostra specializzazione, che formale, grazie alla scelta di un unico fornitore. Nel seguito una descrizione sintetica delle seguenti principali aree di intervento: gestione rifiuti speciali bonifiche strip out e demolizioni consulenza altri servizi GESTIONE RIFIUTI SPECIALI INTERECO SERVIZI svolge attività di movimentazione, raccolta e trasporto in ambito nazionale dei rifiuti pericolosi e non pericolosi, tramite propri automezzi autorizzati con Decreto Iscrizione Albo Gestori Ambientali categoria 1,2,3,4,5 e propri autisti dipendenti, in possesso anche di patentino ADR abilitante al trasporto delle merci pericolose. 7

8 Servizio di ritiro rifiuti da grandi insediamenti industriali INTERECO SERVIZI provvede al ritiro dei rifiuti industriali, anche in grandi quantità. La medesima ha la piena disponibilità di motrici triassi, autotreni e bilici (anche ribassati). Per tutte le attività di carico di rifiuti sfusi, inoltre, vengono utilizzate gru elettroidrauliche munite di benna a polipo. Servizio di ritiro rifiuti da piccole e medie imprese INTERECO SERVIZI provvede al ritiro dei rifiuti speciali pericolosi prodotti presso artigiani, enti e utenze commerciali. Data la capillarità del servizio (circa clienti nella sola Provincia di Roma), la società è in grado di assicurare una celere evasione ad ogni richiesta di intervento ed anche per quantitativi minimi. Distruzione fiscale di beni di magazzino e documentazione riservata INTERECO SERVIZI provvede, presso proprio impianto ubicato in Guidonia, alla distruzione di beni di magazzino (materiale elettronico obsoleto, merci avariate e/o scadute, ecc.) consegnando tutti i documenti necessari a dimostrarne l avvenuta distruzione ( ai sensi della circolare esplicativa n. 193 del relativa al DPR 441 del ). La società provvede anche alla distruzione e triturazione di documenti e archivi riservati alla presenza di funzionari incaricati dal Committente delegati alla verifica. Messa in assetto di trasporto di rifiuti pericolosi INTERECO SERVIZI, con proprio personale laureato in discipline scientifiche, provvede direttamente presso la sede del cliente a ricondizionare particolari partite di rifiuti pericolosi (infiammabili, tossici, corrosivi) soprattutto quando i relativi imballi si trovano in fase di pregresso stato di deterioramento e per i quali non è possibile la messa su strada nella condizioni riscontrate. All uopo si provvede a stilare un elenco dettagliato delle specie chimiche, a evidenziare le Etichette di Pericolo, le Frasi di Rischio, i Consigli di Prudenza ai sensi delle norme in materia di Etichettatura delle Sostanze Pericolose. Si provvede altresì alla identificazione del numero ONU, alla precompilazione del Documento di Trasporto, alla Redazione delle Istruzioni in Caso di Incidente ed alla fornitura degli Imballaggi Omologati ai sensi dell ADR per il successivo ritiro. Servizio di ritiro rifiuti esplosivi INTERECO SERVIZI, tramite vettori specificatamente autorizzati ed attrezzati, provvede al ritiro di rifiuti esplosivi, quali tra gli altri artifizi, lacrimogeni e inneschi di airbag. Il servizio e comprensivo della redazione di tutti di documenti previsti dall ADR per la classe 1 (Documento di Trasporto, Redazione delle Istruzioni in Caso di Incidente) ed apposizione delle relative Etichette. I rifiuti sono conferiti presso impianto specificatamente autorizzato, in possesso anche di licenza rilasciata dal Ministero dell Interno. Servizio di ritiro rifiuti radioattivi INTERECO SERVIZI provvede al ritiro dei rifiuti radioattivi, tramite vettori specificatamente autorizzati dal Ministero delle Attività Produttive e conferendo ad impianti specificatamente attrezzati per il ricondizionamento e l innocuizzazione degli stessi. In particolare, la società provvede anche alla caratterizzazione dei rifiuti radioattivi con l invio presso la sede del cliente di squadra specializzata munita di idonea strumentazione di misura. A richiesta del detentore, si effettua la fornitura degli specifici contenitori omologati per il deposito dei rifiuti radioattivi in attesa dell asporto. 8

9 Organizzazione del deposito temporaneo rifiuti INTERECO SERVIZI fornisce ogni supporto progettuale, tecnico e in termini di forniture per la corretta organizzazione del deposito temporaneo presso il produttore. Il particolare al fine di garantire la sicurezza necessaria nell ambito del deposito temporaneo dei rifiuti speciali pericolosi, la società fornisce specifici contenitori idonei all imballaggio ed al contenimento degli stessi, anche omologati ai sensi delle norme in materia di trasporto merci pericolose (ADR). InterEco Servizi fornisce in noleggio container scarrabili e presscontainer per il deposito temporaneo dei rifiuti speciali assimilabili agli urbani (carta, legno, plastica, metalli) resi sfusi dal cliente, nonché cisterne per il deposito degli olii minerali a norma DM 392/96. Servizio di autoespurgo e disostruzione condotte fognarie INTERECO SERVIZI, con propri automezzi ed attrezzature, provvede all aspirazione dei fanghi di fossa settica, dei reflui di autolavaggio, dei grassi di mensa e comunque di tutti i reflui liquidi pompabili, tramite autocisterne omologate ai sensi delle norme ADR per il trasporto delle merci pericolose. All occorrenza, e tramite operatori specializzati, la società provvede alla disostruzione delle condotte fognarie tramite proprio canal jet ed al conseguente smaltimento dei reflui. Piattaforma di recupero rifiuti speciali non pericolosi INTERECO SERVIZI utilizza la piattaforma polivalente ubicata in Comune di Guidonia, autorizzata ai sensi dell art. 216 del D.Lgs. 152/2006, alle operazioni di recupero dei rifiuti speciali non pericolosi. Presso la medesima vengono operate la cernita, la selezione e la rivalorizzazione di materiali quali: metalli, legno, vetro, carta, plastica, apparecchiature elettroniche, conferendo a discarica esclusivamente la frazione dichiarata non recuperabile a valle delle operazioni di trattamento. Piattaforma di smaltimento rifiuti speciali pericolosi INTERECO SERVIZI utilizza la piattaforma polivalente ubicata in Comune di Pomezia, autorizzata ai sensi dell art. 208 del D.Lgs. 152/2006, alle operazioni di smaltimento dei rifiuti speciali pericolosi. Presso la medesima vengono operate le attività di deposito preliminare, raggruppamento e ricondizionamento degli stessi. I rifiuti, dalla piattaforma di Pomezia, sono conferiti presso i più importanti impianti di trattamento, discarica e termodistruzione presenti sul territorio nazionale. BONIFICHE Negli ultimi anni si riscontra sempre una maggiore necessità di bonifiche e ripristino di siti inquinati, siano essi ex insediamenti industriali, discariche abusive o aree soggette ad altro genere di inquinamento. INTERECO SERVIZI si pone come punto di riferimento a tali esigenze grazie alla pluriennale esperienza nell attività di bonifica intervenendo in tutte le fasi in cui si articola la bonifica: messa in sicurezza, caratterizzazione, progettazione preliminare e definitiva, attuazione dell intervento, trasporto e recupero/smaltimento dei rifiuti. Bonifica Manufatti contenenti amianto INTERECO SERVIZI provvede alla bonifica (tramite rimozione e smaltimento) dei manufatti contenenti amianto (sia in matrice compatta che friabile) tramite proprio personale dipendente, periodicamente formato/informato e clinicamente monitorato in merito alle patologie derivanti da esposizione alle fibre di amianto. Tutte le attività vengono eseguite nel più scrupoloso rispetto del D.lgs. 81 del 9

10 titolo IX capo III e del D.M L impresa e regolarmente iscritta all Albo dei Gestori Ambientali categoria 10A e 10B (bonifica amianto). L impresa provvede anche alla valutazione preliminare dei rischi negli immobili in cui sono presenti materiali contenenti amianto. Bonifica suoli contaminati INTERECO SERVIZI, in caso di rischio reale di superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione dei suoli dovuti a sversamenti di idrocarburi e sostanze pericolose, provvede direttamente con proprio personale alle attività di messa in sicurezza d urgenza, alla predisposizione delle comunicazioni di legge alle autorità competenti, ai campionamenti di terreno ed alle relative analisi chimiche, alla redazione della relazione tecnica finale da presentare 30 giorni dopo l avvenuto sversamento. InterEco Servizi Srl, nel caso del perdurare dell inquinamento, provvedere alla redazione del piano di caratterizzazione, dei progetti di bonifica ed alla esecuzione delle attività di messa in sicurezza permanente e risanamento ambientale. Bonifica serbatoi INTERECO SERVIZI, in caso di dismissione di serbatoi già contenenti idrocarburi e altre sostanze pericolose, provvede alle attività di apertura del passo d uomo, svuotamento dei fondami e delle morchie, controllo dei livelli di esplosività dell atmosfera interna, aspirazione dei gas combustibili residui, pulizia e bonifica delle pareti interne tramite operatori specializzati, taglio dell involucro metallico e dei servizi a supporto, messa in assetto di trasporto e conferimento a impianti autorizzati alle attività di recupero dei metalli e termodistruzione dei reflui e dei fondami. Bonifica impianti da sostanze lesive per l'ozono INTERECO SERVIZI provvede alla bonifica degli impianti refrigeranti e di condizionamento curando la decontaminazione da sostanze lesive per l ozono (clorofluorocarburi) e captazione delle stesse mediante elettropompe omologate ai sensi della Norma ISO 11650; provvede inoltre allo smaltimento dei fluidi contenenti clorofluorocarburi presso impianto autorizzato ai sensi del D.Lgs. 152/97, ed abilitato ai sensi del D.M tramite accordo di Programma sottoscritto con il Ministero dell Ambiente. STRIP OUT E DEMOLIZIONI INTERECO SERVIZI si presenta come partner globale per tutti i servizi ambientali di interesse di società immobiliari e imprese edili impegnate in interventi di manutenzione straordinaria, riqualificazione o dismissione di edifici civili ed industriali. Operazioni di strip out Lo strip out è una pratica che anticipa la demolizione e consente di differenziare tutti i rifiuti direttamente in cantiere prima di procedere con l abbattimento delle strutture. Per effettuarlo correttamente, dopo smontaggio, trasporto, recupero o smaltimento di archivi, arredi, macchinari e attrezzature presenti nei locali, INTERECO SERVIZI procede alla differenziazione di un ampio ventaglio di rifiuti: si va dagli imballaggi generici in plastica al legname, dai serramenti alla carta, dal vetro ai materiali ferrosi, dai residui di arredi alle controsoffittature fino ai pavimenti sopraelevati, alla gomma o alla moquette. Tutte queste tipologie di rifiuti vengono rimosse prima della demolizione, consentendo poi l'abbattimento o la ridestinazione d uso dei locali svuotati. Particolare attenzione viene, in questa fase, riservata anche agli impianti (elettrici, idraulici, termici e di condizionamento). Dopo le opportune operazioni di bonifica ove necessario (si pensi all olio dielettrico nel trasformatori o al gas refrigerante nei gruppi frigoriferi) 10

11 si procede allo smontaggio degli impianti, gestendo correttamente i rifiuti prodotti e valorizzando la frazione recuperabile. Il servizio di strip out consente una migliore gestione del cantiere che rimane costantemente pulito, ordinato e organizzato. Demolizioni INTERECO SERVIZI, con proprio personale qualificato, coordinato da funzionari tecnici in possesso di comprovata esperienza, provvede alla demolizione dell intero corpo di fabbrica, anche con triturazione in loco degli inerti finalizzata ad un loro riutilizzo nel cantiere. La specializzazione della società in questo genere di attività e la comprovata esperienza nella gestione dei materiali recuperabili, permette di trovare il giusto equilibrio economico tra il costo della demolizione e la rivalorizzazione dei rifiuti prodotti (inerti, metalli, ecc.) e poi selezionati. CONSULENZA INTERECO SERVIZI, grazie alla esperienza della propria direzione tecnica e contando sul supporto della propria società di ingegneria Echoengineering, è in grado di supportare i propri Clienti dal punto di vista della consulenza tecnicoamministrativa sulle problematiche ambientali. Consulenza in merito agli adempimenti da norme ambientali INTERECO SERVIZI provvede periodicamente, tramite propri tecnici qualificati, a registrare presso la sede del cliente le annotazioni di carico e scarico obbligatorie per legge sugli appositi registri vidimati forniti dalla medesima. Le stessa provvede ad effettare le necessarie valutazioni ambientali relativamente alle emissioni in atmosfera, allo scarico delle acque reflue, all inquinamento acustico ed alla caratterizzazione di base dei rifiuti prodotti. Per i propri clienti, InterEco Servizi Srl, entro il 30 aprile di ogni anno, provvede a predisporre la Denuncia Annuale per il Catasto Rifiuti (legge 70/94) M.U.D. ed inviarlo tramite delega espressa direttamente agli Uffici Competenti. Analisi Tramite una consolidata rete di collaborazione con laboratori specializzati, Analisi chimiche, ambientali, tecnologiche e di rischio, delle acque, delle emissioni, dei rifiuti, degli alimenti e merceologiche in genere tramite persone ed enti abilitati qualora richiesto, audit e monitoraggi ambientali ed industriali. Formazione Organizzazione di convegni e corsi di formazione professionale su temi ambientali. ALTRI SERVIZI INTERECO SERVIZI, in un ottica di gestione globale dei problemi e per andare incontro alle richieste di Clienti fidelizzati, realizza una serie di servizi integrativi: movimento terra e sterri; manutenzioni per edifici civili e industriali; opere murarie e in cemento armato; coperture industriali; produzione e commercializzazione di impianti tecnologici per abbattimento inquinanti. 11

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

affidati a chi da molto tempo unisce la professionalità nei traslochi alla cura dei valori umani.

affidati a chi da molto tempo unisce la professionalità nei traslochi alla cura dei valori umani. presentazione Con i vostri mobili si trasportano anche i vostri ricordi e le vostre emozioni... affidati a chi da molto tempo unisce la professionalità nei traslochi alla cura dei valori umani. Grazie

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

REGISTRO DI CARICO E SCARICO

REGISTRO DI CARICO E SCARICO REGISTRO DI CARICO E SCARICO Registro di carico e scarico Soggetti obbligati Gestione dei rifiuti chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti commercianti ed intermediari

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013. Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO. Curatore Dott.

RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013. Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO. Curatore Dott. RELAZIONE SINTETICA DI STIMA ELETTRO 33 S.P.A. Procedura N 89/2013 Giudice Delegato: Dott. Vito FEBBRARO Curatore Dott.ssa Elena MOGNONI Facciamo seguito all incarico conferitoci dalla Dott.ssa Elena MOGNONI

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI 1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI L analisi dettagliata del rapporto tra importazione ed esportazione di rifiuti speciali in Veneto è utile per comprendere quali tipologie di rifiuti non

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

Relatore: per.agr. Roberto Nataloni Dlgs 150/2012 Art. 1 Oggetto Il presente decreto definisce le misure per un uso sostenibile dei pesticidi, che sono prodotti fitosanitari come definiti all articolo

Dettagli

SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800

SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800 SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800 n ordine codice descrizione un. mis. quantità pr. unit. importo 1 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO professione sicurezza ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO 2 Le norme applicabili sono previste nel Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro (Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81) Sicurezza sul lavoro

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

SERBATOI A SINGOLA PARETE

SERBATOI A SINGOLA PARETE SERBATOIO DA INTERRO: serbatoi cilindrici ad asse orizzontale, a singola o doppia parete per il deposito nel sottosuolo di liquidi infiammabili e non. Costruiti con lamiere in acciaio al carbonio tipo

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI Pag. 1/6 SETTORI DI INTERESSE LAVORI SERVIZI Elettrici Impianti fotovoltaici Idraulici Edili Stradali Pulizie Tappezzerie Tinteggiatura e verniciatura Carpenteria metallica FORNITURE Cavi elettrici bt

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare CIRCOLARE Alla Conferenza delle regioni e delle province autonome All

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI PRODOTTI ALL INTERNO DELL ISS

MANUALE OPERATIVO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI PRODOTTI ALL INTERNO DELL ISS MANUALE OPERATIVO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI PRODOTTI ALL INTERNO DELL ISS Responsabile della Gestione Rifiuti dell ISS (Dott.ssa Loredana Musmeci) Responsabile dell Unità Gestione Rifiuti dell ISS (Ing.

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 24 gennaio 2011, n. 20: Regolamento recante l'individuazione della misura delle sostanze assorbenti e neutralizzanti di cui devono dotarsi gli impianti destinati allo stoccaggio, ricarica, manutenzione,

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Guida alla compilazione della DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE

Guida alla compilazione della DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Guida alla compilazione della DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Indice INTRODUZIONE ------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12.

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/MISCELA E DELL IMPRESA 1.1 Identificazione della sostanza o preparato -Tipologia Reach : Miscela -Nome commerciale : PROCESS OIL 32-46-68 1.2 Utilizzo : Olio per usi generali

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500 Scheda di sicurezza del 4/12/2009, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 2544 Tipo di prodotto ed impiego: Agente antimuffa

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento a smaltitori finali dei rifiuti

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO

LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO Assessorato Ambiente, Parchi e Aree Protette, Promozione del risparmio energetico Risorse Idriche, Acque Minerali e Termali LINEE GUIDA PER LA GESTIONE DELLE TERRE E ROCCE DA SCAVO PREMESSA Con l emanazione

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

ESAME ABBINATO DELLE P. L. N. 33/9^ - 62/9^ E 87/9^ TESTO PROPOSTO DAL RELATORE ON. A. DATTOLO

ESAME ABBINATO DELLE P. L. N. 33/9^ - 62/9^ E 87/9^ TESTO PROPOSTO DAL RELATORE ON. A. DATTOLO CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA IV COMMISSIONE ASSETTO E UTILIZZAZIONE DEL TERRITORIO - PROTEZIONE DELL AMBIENTE ESAME ABBINATO DELLE P. L. N. 33/9^ - 62/9^ E 87/9^ TESTO PROPOSTO DAL RELATORE ON. A.

Dettagli

Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività

Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività umane. Le pressioni ambientali a cui è sottoposto sono

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

CAPITOLO 1 - GENERALITA' 3 CAPITOLO 2 - NORMA DI RIFERIMENTO 3 CAPITOLO 3 RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE 3

CAPITOLO 1 - GENERALITA' 3 CAPITOLO 2 - NORMA DI RIFERIMENTO 3 CAPITOLO 3 RILASCIO DELLA CERTIFICAZIONE 3 Regolamento per la certificazione del personale addetto alle attività di cui alla Norma UNI 11554, secondo la Prassi di Riferimento UNI/PdR 11:2014: Figure professionali operanti sugli impianti a gas di

Dettagli

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE

Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Istruzioni operative per la gestione e lo smaltimento dei pannelli fotovoltaici incentivati (ai sensi dell art. 40 del D.Lgs. 49/2014) Premessa

Dettagli

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015.

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI ALLEGATO A Comune di Napoli PROVINCIA DI NAPOLI Provincia Area Edilizia di Scolastica Na Ufficio Specialistico Tecnico Edilizia Scolastica 1 DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile

Dettagli

Cagliari, 22 luglio 2010

Cagliari, 22 luglio 2010 Cagliari, 22 luglio 2010 L azione dell Ance L Associazione Nazionale Costruttori Edili si è da sempre posta l obiettivo di supportare le imprese associate nella adozione di strumentazione organizzativa

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia LIFE+ PROJECT ACRONYM ETA-BETA LIFE09 ENV IT 000105 Scheda n 1 Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia emissioni

Dettagli

Il trattamento completo che la tua Azienda merita

Il trattamento completo che la tua Azienda merita Il trattamento completo che la tua Azienda merita Chi siamo Omnia è un Consorzio il cui Management è formato da professionisti dalla consolidata esperienza nel campo della fornitura dei servizi alle aziende;

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

LINEA GUIDA LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA MANUTENZIONE. settore antincendio

LINEA GUIDA LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA MANUTENZIONE. settore antincendio LINEA GUIDA LA GESTIONE DEI RIFIUTI DA MANUTENZIONE settore antincendio Maggio 2011 Al fine di contribuire a un adeguata gestione dello smaltimento dei rifiuti prodotti durante l attività di manutenzione,

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA)

Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Contenuti dello studio di impatto ambientale (SIA) Ai progetti sottoposti alla procedura di impatto ambientale ai sensi degli articoli 52 e seguenti, è allegato uno studio di impatto ambientale, redatto

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!!" "

Realizzazione di un. Disposizioni per la prevenzione dei rischi da caduta dall alto!! Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Procedure di sicurezza per l installazione e la manutenzione di pannelli fotovoltaici Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova Realizzazione

Dettagli

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE

Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE PROINCIA DI TARANTO Cons. autom. Serie A CIRCOLAZIONE STRADALE A0001 A0002 A0003 A0004 A0005 A0006 Sono classificati veicoli secondo il CDS 1 le macchine uso bambini 2 i ciclomotori 3 le macchine uso disabili

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002

REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002 Pag. 1 di 5 REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione della sostanza

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

MODELLO 1 DA UTILIZZARE PER LA COMUNICAZIONE ALL ARPAV AI SENSI DELL ART. 41BIS, COMMA 1, DELLA LEGGE N. 98/2013 E PER LE EVENTUALI MODIFICHE

MODELLO 1 DA UTILIZZARE PER LA COMUNICAZIONE ALL ARPAV AI SENSI DELL ART. 41BIS, COMMA 1, DELLA LEGGE N. 98/2013 E PER LE EVENTUALI MODIFICHE MODELLO 1 DA UTILIZZARE PER LA COMUNICAZIONE ALL ARPAV AI SENSI DELL ART. 41BIS, COMMA 1, DELLA LEGGE N. 98/2013 E PER LE EVENTUALI MODIFICHE Dichiarazione del proponente/produttore in merito al rispetto

Dettagli

Previsione di impatto acustico relativa a:

Previsione di impatto acustico relativa a: PROVINCIA DI MODENA COMUNE DI FIORANO M. Previsione di impatto acustico relativa a: nuovo capannone uso deposito ditta Atlas Concorde Spa ubicato in Via Viazza I Tronco - Fiorano M. (MO) Settembre 2012

Dettagli