I PROTESTI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I PROTESTI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA"

Transcript

1 I PROTESTI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA IV TRIMESTRE 2009

2 A cura dell Ufficio Protesti e Prezzi e dell Ufficio Studi e Ricerche Economiche Camera di Commercio di Perugia

3 Indice L andamento dei protesti nella provincia di Perugia nel IV trimestre 2009 pag. 5 Allegato statistico: 1. Protesti pag Cambiali pag Assegni pag Tratte pag Tratte non accettate pag Composizione percentuale pag. 18 3

4

5 LA DINAMICA DEI PROTESTI NELLA PROVINCIA DI PERUGIA I PROTESTI NEL 2009 SINTESI DELLE TENDENZE I dati di fine anno 2009 relativi ai protesti levati nella provincia di Perugia confermano l aumento dei protesti che riguarda sia il numero degli effetti che, ancor più, il loro importo monetario. Dopo la crescita verificatasi nel 2008, caratterizzata da un modesto +0,56% nel numero dei titoli di credito protestati ed un rilevante +14,4% per quanto concerne l importo totale degli insoluti, anche il 2009 ha confermato il trend di crescita dei titoli andati in protesto. I titoli protestati nel 2009 in provincia di Perugia ammontano complessivamente a unità, contro i dell anno precedente (+4,5%), mentre il valore totale dei mancati pagamenti nei termini ha superato il tetto dei 50 milioni di euro, con un aumento di oltre 3 milioni di euro in termini di valore assoluto e del 6,4% in termini percentuali rispetto al Conseguentemente anche il valore medio dei titoli protestati, pari ad euro 3.162, conferma la tendenza alla crescita rispetto all anno precedente (+ 1,8%). La variazione in aumento del valore monetario risulta comunque più contenuta rispetto a quella registrata nel 2008 (+14,4% rispetto al 2007). Questo, in sintesi, è quanto emerge dall elaborazione statistica dei dati tratti dal Registro Informatico dei protesti per la provincia perugina, effettuata dalla Camera di Commercio di Perugia. I PROTESTI NELLA PROVINCIA DI PERUGIA Valori monetari in euro e numero degli effetti protestati Dati annuali Variazione % Numero Protesti ,5% Importo ,4% Valore medio ,8% Fonte: Camera di Commercio di Perugia su dati Infocamere - REPR Guardando più da vicino le diverse tipologie di titoli protestati, si osserva che l incremento dei protesti nel 2009 è dovuto principalmente all aumento dei pagherò cambiari e cambiali tratte accettate, sia nel numero, passato da a unità, che nell importo complessivo, pari a circa 24 milioni e mezzo di euro, contro un valore di oltre 19 milioni di euro registrato nel Tale crescita nel numero e nel valore delle cambiali protestate non è stata sufficientemente compensata dalla riduzione che si è invece verificata per gli assegni, diminuiti da nel 2008 a nel 2009 e, in parte, per le tratte non accettate. 5

6 I dati dei protesti degli ultimi 3 anni, nella loro evidenza numerica in costante crescita, confermano purtroppo che gli effetti della crisi stanno pesando sull economia reale della provincia, segno di una maggiore difficoltà delle imprese e famiglie perugine ad onorare le scadenze dei propri impegni di pagamento. PROVINCIA DI PERUGIA TIPO EFFETTO importi numero valore medio importi numero valore medio Assegni Cambiali e Tratte Tratte non accettate Fonte: Camera di Commercio di Perugia su dati Infocamere - REPR A livello nazionale nel 2009 i protesti sono risultati pari a registrando un aumento del 6,4% rispetto all anno precedente. Il valore complessivo dei titoli protestati ammonta a circa 4,7 miliardi di euro, valore in crescita del 14,4% rispetto al 2008, pertanto nel 2009 l dei titoli protestati in Italia è risultato equivalente a 2.991,72 euro. ITALIA TIPO EFFETTO importi numero valore medio importi numero valore medio Assegni Cambiali e Tratte Tratte non accettate Fonte: Camera di Commercio di Perugia su dati Infocamere - REPR 6

7 LA SITUAZIONE AL IV TRIMESTRE 2009 Nel IV trimestre del 2009 in provincia di Perugia sono stati levati complessivamente protesti, valore che indica una parziale riduzione del numero dei titoli protestati rispetto allo stesso periodo del 2008 (3.982 protesti), con un decremento corrispondente all 1,1%, mentre l importo monetario degli effetti protestati è risultato leggermente superiore agli 11,5 milioni di euro, contro gli oltre 13,8 milioni dell ultimo trimestre del 2008, registrando una notevole diminuzione tendenziale (-17%). Tale andamento in termini di valore complessivo ha determinato un analoga riduzione del valore medio degli effetti protestati, che è passato da euro a euro, pari ad un decremento di oltre il 16% rispetto allo stesso periodo del I PROTESTI NELLA PROVINCIA DI PERUGIA Valori monetari in euro e numero degli effetti protestati Dati trimestrali Ottobre-Dicembre Ottobre-Dicembre Variazione % Numero Protesti ,1% Importo ,0% valore medio ,1% Fonte: Camera di Commercio di Perugia su dati Infocamere - REPR PROTESTI 3.450, , , , , , , , I trim II trim. 2008III trim. 2008IV trim. 2008I trim II trim. 2009III trim. 2009IV trim , , , , , , ,0 500,0 - Il confronto con il trimestre immediatamente precedente (luglio-settembre 2009), indica invece una crescita dei protesti, benché lieve, sia in termini di numero di protesti (+1,6%) che come importo totale (+ 1,9 %). Analizzando più da vicino l andamento dei protesti dell ultimo trimestre 2009 per tipologia dei titoli protestati, si rileva un incremento sia per le cambiali che per gli assegni (sia come numero che in termini monetari), mentre si registrano variazioni 7

8 congiunturali negative per quanto riguarda le tratte, specie per le tratte non accettate, che, come già evidenziato, rappresentano una parte marginale del totale dei protesti della provincia , , , ,8 CAMBIALI 2.636, , , , , , , , , ,0 0 I trim II trim III trim. 2008IV trim I trim II trim III trim. 2009IV trim Nel dettaglio le cambiali sono aumentate di oltre 100 unità in valore assoluto (+ 4,1% rispetto al trimestre precedente), a fronte di una crescita ancora maggiore del loro importo monetario, passato da ,7 euro a ,4 euro (+6,3%). Si tratta del quarto valore più alto registrato dall inizio del ASSEGNI , , , , , , , , , , , , , ,0 0 I trim II trim III trim. 2008IV trim I trim II trim III trim. 2009IV trim

9 Per contro l importo unitario per cambiale protestata è rimasto sostanzialmente invariato rispetto al trimestre precedente (intorno ai euro). Anche gli assegni, come già evidenziato, sono stati caratterizzati da un aumento in termini numerici (+8,1%) e sopratutto in valore monetario (+40,1%), raggiungendo la soglia degli oltre 5 milioni di euro di scoperti. Tale andamento si è tradotto in una vera e propria escalation del valore medio degli assegni impagati, che nel IV trimestre 2009 ha sfiorato gli euro, accentuando ancora di più la divergenza esistente fra le due principali tipologie di titoli in termini di valore medio unitario (1.900 euro per le cambiali contro un di euro per gli assegni) TRATTE , , , , , , , , , , , , I trim II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim , , , ,0 0,0 Per quanto riguarda le tratte non incassate, a fronte di un aumento del numero dei protesti (+22,9%), si è registrata una diminuzione del loro importo complessivo (-10,4%) ,1 607 TRATTE NON ACCETTATE 3.505, , , , , , , , , , , , , , , ,0 0 I trim II trim III trim. 2008IV trim I trim II trim III trim. 2009IV trim ,0

10 Passando infine all esame delle tratte non accettate, nel IV trimestre 2009 si sono registrate variazioni congiunturali tutte negative, sia per quanto riguarda il numero di effetti protestati, passati da 609 a 507 (-16,7%), che per quanto concerne l importo monetario, passato da ,6 euro a euro (-60,7%). La consistente diminuzione dell importo totale delle tratte non accettate si è pertanto riflessa in una riduzione altrettanto rilevante dell, che si è più che dimezzato (-52,8%). Il Registro Informatico dei protesti della Camera di Commercio di Perugia consente inoltre di evidenziare alcune variazioni rilevate nel trimestre di riferimento sull incidenza percentuale dei singoli titoli sul totale dei protesti levati nella provincia. Per quanto riguarda il numero dei protesti, si registra una netta prevalenza delle cambiali sulle restanti tipologie di titoli, con un peso percentuale che ha raggiunto quasi il 71% del totale contro il 15,2% degli assegni. Come di consueto, le tratte e le tratte non accettate coprono complessivamente un peso residuale pari al 14% sul totale degli effetti protestati. In termini di importo monetario, l incidenza percentuale delle due principali tipologie di titoli (cambiali e assegni) è pressoché analoga, ed ha raggiunto il 46% sul totale monetario dei protesti per quanto concerne le cambiali e il 43,6% per gli assegni. Il peso residuo come valore monetario è infine ricoperto dalle tratte (1,9%) e dalle tratte non accettate (8,5%). tratte 1,1% EFFETTI - IV trimestre 2009 tna 12,9% tratte 1,9% IMPORTI - IV trimestre 2009 tna 8,5% cambiali 46,0% assegni 15,2% cambiali 70,9% assegni 43,6% 10

11 ALLEGATO STATISTICO 11

12 12

13 L andamento delle protesti nella provincia di Perugia VARIAZIONI % CONGIUNTURALI TOTALE PROTESTI importo importo medio importo I trim , ,5 II trim , ,7-5,7 5,9 12,2 III trim , ,1-10,3-39,5-32,5 IV trim , ,1 15,7 73,2 49,7 I trim , ,2 0,5 8,2 7,7 II trim , ,6 5,1-14,5-18,6 III trim , ,0-7,8-12,0-4,6 IV trim , ,1 1,6 1,9 0, PROTESTI 3.450, , , , , , , , I trim II trim. 2008III trim. 2008IV trim. 2008I trim II trim. 2009III trim. 2009IV trim , , , , , , ,0 500,0-80,0 60,0 40,0 importo PROTESTI 73,2 49,7 20,0 0,0-20,0-40,0-60,0 12,2 8,2 15,7 5,1 1,9 5,9 7,7-4,6 1,6-5,7-10,3 0,5-14,5-7,8 0,3-12,0-32,5-18,6-39,5 II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim

14 L andamento delle cambiali nella provincia di Perugia VARIAZIONI % CONGIUNTURALI importo CAMBIALI importo I trim , ,2 II trim , ,5-2,9-12,7-10,1 III trim , ,3-7,7-6,6 1,2 IV trim , ,8 16,0 54,7 33,4 I trim , ,1 0,4 22,5 22,1 II trim , ,3 7,4-17,2-22,9 III trim , ,9-3,1-11,4-8,5 IV trim , ,6 4,1 6,3 2, , , , ,8 CAMBIALI 2.636, , , , , , , , , ,0 0 I trim II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim ,0 50,0 40,0 30,0 20,0 10,0 0,0-10,0-20,0-30,0 CAMBIALI importo 54,7 33,4 22,5 16,0 22,1 7,4 6,3-2,9 1,2-3,1 4,1-6,6 0,4 2,1-10,1-8,5-7,7-17,2-12,7-11,4-22,9 II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim

15 L andamento degli assegni nella provincia di Perugia VARIAZIONI % CONGIUNTURALI importo ASSEGNI importo I trim , ,3 II trim , ,8-20,9 17,0 47,9 III trim , ,1-19,6-53,8-42,6 IV trim , ,0 16,9 73,8 48,6 I trim , ,0 11,3 6,8-4,1 II trim , ,8-17,1-32,7-18,8 III trim , ,5-17,3-17,8-0,5 IV trim , ,7 8,1 40,1 29, ASSEGNI , , , , , , , , , , , , , ,0 0 I trim II trim III trim. 2008IV trim I trim II trim III trim. 2009IV trim ,0 ASSEGNI 80,0 60,0 40,0 20,0 0,0-20,0-40,0-60,0 47,9 17,0-20,9-19,6-42,6-53,8 73,8 48,6 16,9 11,3 6,8-4,1-17,1-18,8-32,7 importo -0,5-17,3-17,8 40,1 29,6 8,1-80,0 II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim

16 L andamento delle tratte nella provincia di Perugia VARIAZIONI % CONGIUNTURALI importo TRATTE importo I trim , ,7 II trim , ,2 6,7 4,5-2,0 III trim , ,8 87,5 441,5 188,8 IV trim , ,0 246,7 563,1 91,3 I trim , ,8-38,5-36,8 2,7 II trim , ,7-26,6-65,8-53,5 III trim , ,2-25,5-27,0-2,0 IV trim , ,6 22,9-10,4-27, TRATTE , , , , , , , , , , , , I trim II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim , , , ,0 0,0 600,0 500,0 400,0 441,5 563,1 TRATTE importo 300,0 246,7 200,0 188,8 100,0 0,0-100,0 91,3 6,7 87,5 2,7-26,6-2,0 22,9 4,5-10,4-2,0-38,5-53,5-25,5-36,8-27,0-27,1-65,8 II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim

17 L andamento delle tratte non accettate nella provincia di Perugia VARIAZIONI % CONGIUNTURALI TRATTE NON ACCETTATE importo importo importo medio I trim , ,1 II trim , ,1 7,2 12,0 4,4 III trim , ,8-11,4-60,8-55,8 IV trim , ,6 1,2 3,9 2,7 I trim , ,0-5,3 6,1 12,0 II trim , ,2 30,2 223,2 148,2 III trim , ,5-15,4-1,4 16,6 IV trim , ,7-16,7-60,7-52, ,1 607 TRATTE NON ACCETTATE 3.505, , , , , , , , , , , , , , , ,0 0 I trim II trim III trim. 2008IV trim I trim II trim III trim. 2009IV trim ,0 250,0 200,0 150,0 TRATTE NON ACCETTATE 223,2 importo 148,2 100,0 50,0 0,0-50,0-100,0 12,0 7,2-11,4 3,9 2,7 12,0 6,1 30,2 16,6 4,4-1,4 1,2-5,3-16,7-15,4-52,8-55,8-60,8-60,7 II trim III trim IV trim I trim II trim III trim IV trim

18 Composizione % dei protesti della provincia di Perugia EFFETTI cambiali assegni tratte tna TOTALE I trim ,8 24,0 0,4 14,9 100,0 II trim ,5 20,1 0,4 17,0 100,0 III trim ,4 18,0 0,9 16,8 100,0 IV trim ,5 18,2 2,6 14,7 100,0 I trim ,4 20,2 1,6 13,8 100,0 II trim ,9 15,9 1,1 17,1 100,0 III trim ,1 14,3 0,9 15,7 100,0 IV trim ,9 15,2 1,1 12,9 100,0 IMPORTI cambiali assegni tratte tna TOTALE I trim ,1 51,6 0,3 12,9 100,0 II trim ,0 57,1 0,3 13,6 100,0 III trim ,7 43,5 2,9 8,8 100,0 IV trim ,0 43,7 11,0 5,3 100,0 I trim ,2 43,1 6,4 5,2 100,0 II trim ,8 33,9 2,6 19,7 100,0 III trim ,1 31,7 2,1 22,0 100,0 IV trim ,0 43,6 1,9 8,5 100,0 tratte 1,1% EFFETTI - IV trimestre 2009 tna 12,9% tratte 1,9% IMPORTI - IV trimestre 2009 tna 8,5% cambiali 46,0% assegni 15,2% cambiali 70,9% assegni 43,6% 18

19 hsdajhbsczjhd

20 CAMERA DI COMMERCIO DI PERUGIA Via Cacciatori delle Alpi, 42

Economia Provinciale - Rapporto Terziario. 6.5 Credito CAMERA DI COMMERCIO

Economia Provinciale - Rapporto Terziario. 6.5 Credito CAMERA DI COMMERCIO Economia Provinciale - Rapporto 2001 6 Terziario 6.5 Credito CAMERA DI COMMERCIO Credito Credito SISTEMA BANCARIO IN PROVINCIA DELLA SPEZIA Nel corso del 2001 nella provincia di La Spezia il numero degli

Dettagli

L andamento dei protesti cambiari in provincia di Padova. 1 trimestre 2015

L andamento dei protesti cambiari in provincia di Padova. 1 trimestre 2015 L andamento dei protesti cambiari in provincia di Padova 1 trimestre 2015 3 I protesti cambiari in provincia di Padova 1 trimestre 2015 1- Sintesi delle tendenze I dati dei protesti cambiari per il totale

Dettagli

L andamento dei protesti cambiari in provincia di Padova. 1 trimestre 2014

L andamento dei protesti cambiari in provincia di Padova. 1 trimestre 2014 L andamento dei protesti cambiari in provincia di Padova 1 trimestre 2014 3 INDICE - Sintesi delle tendenze 4 1- Totale provincia di Padova - 1 trimestre Totale protesti e per tipologia - 1 trimestre

Dettagli

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore elettronico 4 trimestre 2009

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore elettronico 4 trimestre 2009 piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale monitoraggio del settore elettronico 4 trimestre 2009 La presente scheda è stata curata da Giorgio Plazzi, esperta dell Agenzia regionale

Dettagli

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore elettronico 1 trimestre 2009

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore elettronico 1 trimestre 2009 piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale monitoraggio del settore elettronico 1 trimestre 2009 Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia 2 1

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Sardegna

Bollettino Mezzogiorno Sardegna Bollettino Mezzogiorno 01 2017 Sardegna INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil in Sardegna 1.2 Occupazione e disoccupazione in Sardegna LE IMPRESE 2.1 Struttura e

Dettagli

Le imprese attive consistenza, caratteri e dinamiche al 30 giugno 2016

Le imprese attive consistenza, caratteri e dinamiche al 30 giugno 2016 Le imprese attive consistenza, caratteri e dinamiche al 30 giugno 2016 Alla fine di giugno 2016 sono 81.334 le imprese attive in Umbria, il 76,5% (62.257) delle quali localizzate nella provincia di Perugia

Dettagli

OSSERVATORIO TERRITORIALE CENTRO STUDI COSMIT/FEDERLEGNOARREDO. Principali province esportatrici FONDAZIONE EDISON

OSSERVATORIO TERRITORIALE CENTRO STUDI COSMIT/FEDERLEGNOARREDO. Principali province esportatrici FONDAZIONE EDISON FONDAZIONE EDISON CENTRO STUDI COSMIT/FEDERLEGNOARREDO Principali province esportatrici 1090141014 121142434 1 1 2 1 31431415144546 1 5 16 617 474 1 8 71 181 4 9 8 9 5 1 2 0 9 0 5 OSSERVATORIO TERRITORIALE

Dettagli

In provincia di Padova. Sintesi dei principali indicatori. Anno 2016

In provincia di Padova. Sintesi dei principali indicatori. Anno 2016 La dinamica del turismo In provincia di Padova Sintesi dei principali indicatori Anno 2016 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2017 Servizio Statistica Regione Veneto e Istat Arrivi e presenze: -per

Dettagli

ESPORTAZIONI NEL VERBANO CUSIO OSSOLA: LE VENDITE ALL'ESTERO DIMINUISCONO DEL 34% NEL 2009

ESPORTAZIONI NEL VERBANO CUSIO OSSOLA: LE VENDITE ALL'ESTERO DIMINUISCONO DEL 34% NEL 2009 1 ESPORTAZIONI NEL VERBANO CUSIO OSSOLA: LE VENDITE ALL'ESTERO DIMINUISCONO DEL 34% NEL 2009 Premessa In questo rapporto si intende esaminare la dinamica del commercio estero nella provincia del Verbano

Dettagli

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 POSITIVI NEGATIVI STABILI Aumento costante della domanda di mutui Aumento

Dettagli

CONGIUNTURA COOPERATIVE

CONGIUNTURA COOPERATIVE CONGIUNTURA COOPERATIVE INDAGINE SULLE IMPRESE COOPERATIVE DELLA PROVINCIA DI BIELLA 2 semestre 2010 A CURA DELL UFFICIO STUDI in collaborazione con 2 Semestre 2010 STRUTTURA: in continuo aumento le imprese

Dettagli

La presente scheda è stata curata da Giorgio Plazzi, ricercatore dell Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

La presente scheda è stata curata da Giorgio Plazzi, ricercatore dell Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale monitoraggio del settore commercio nelle province di Gorizia e Trieste 3 trimestre 2010 editing provvisorio 1 La presente scheda è stata

Dettagli

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016 LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 216 Saldi positivi per giovani e stranieri, in calo le donne Nel 216 il saldo tra iscrizioni e cessazioni di imprese giovanili

Dettagli

Lavoro News # 11 Bollettino trimestrale sul mercato del lavoro

Lavoro News # 11 Bollettino trimestrale sul mercato del lavoro Agenzia per il lavoro e l istruzione Osservatorio sul MdL Lavoro News # 11 Bollettino trimestrale sul mercato del lavoro I DATI DEL TERZO TRIMESTRE 2014 ISTAT Indagine Continua sulle Forze di Lavoro Napoli

Dettagli

Secondo Rapporto Annuale Servizi Tutela del Credito

Secondo Rapporto Annuale Servizi Tutela del Credito Secondo Rapporto Annuale Servizi Tutela del Credito 25 maggio 2012 in collaborazione con Indice Introduzione Analisi di settore... 3 Imprese nel comparto Analisi di settore... 7 Dati di bilancio Volumi

Dettagli

COMPRAVENDITE DI IMMOBILI A USO ABITATIVO IN CAMPANIA numero

COMPRAVENDITE DI IMMOBILI A USO ABITATIVO IN CAMPANIA numero IL MERCATO IMMOBILIARE IN CAMPANIA Le compravendite. Il mercato immobiliare residenziale della Campania mostra nel 2007 una flessione degli immobili scambiati che si aggiunge a quella, più contenuta, già

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE I TRIMESTRE 2014

NOTA CONGIUNTURALE I TRIMESTRE 2014 NOTA CONGIUNTURALE I TRIMESTRE 2014 Demografia imprese I dati Movimprese confermano il calo delle imprese anche nel I trimestre 2014 1. Le imprese attive, giunte a quota 15.253, risultano in diminuzione

Dettagli

Aziende agricole iscritte al Registro delle Imprese: nel 2015, diminuiscono ancora le giovanili, in lieve ripresa le femminili

Aziende agricole iscritte al Registro delle Imprese: nel 2015, diminuiscono ancora le giovanili, in lieve ripresa le femminili Aziende agricole iscritte al Registro delle Imprese: nel 2015, diminuiscono ancora le giovanili, in lieve ripresa le femminili Al 31 dicembre 2015, per la prima volta dall inizio della crisi economico-finanziaria

Dettagli

Var.(%) 16/15. IV trim. Var.(%) 16/15. Var.(%) 16/15. IV trim.

Var.(%) 16/15. IV trim. Var.(%) 16/15. Var.(%) 16/15. IV trim. V Executive Summary Al trimestre Lavoro diretto italiano Nel trimestre del il saldo tra (premi) e (pagamenti per riscatti, scadenze, e sinistri) del mercato vita in talia (lavoro diretto) è stato pari

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Mezzogiorno

Bollettino Mezzogiorno Mezzogiorno Bollettino Mezzogiorno 02 2015 Mezzogiorno INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil 1.2 Occupazione e disoccupazione LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica imprenditoriale

Dettagli

Osservatorio & Ricerca. La BUSS

Osservatorio & Ricerca. La BUSS La BUSS LA Il mercato del lavoro veneto nel terzo trimestre 2010: i dati Istat-Rfl 1. CONTESTO ECONOMICO: LA CRESCITA BASSA ASSORBE LENTAMENTE GLI EFFETTI DELLA CRISI...2 2. IL MERCATO DEL LAVORO: GLI

Dettagli

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA Ottobre 2015 ooo A cura dell Ufficio Prezzi Camera di Commercio di Perugia Indice Introduzione pag. 5 I prezzi del GPL nel I semestre 2015 - Sintesi

Dettagli

Andamento del settore delle Telecomunicazioni in Italia

Andamento del settore delle Telecomunicazioni in Italia GRUPPO TELECOM ITALIA Andamento del settore delle Telecomunicazioni in Italia Osservatorio Congiunturale Milano, 6 Maggio 2014 STRATEGY Strategic Planning L indice del fatturato dei Servizi TLC ha avuto

Dettagli

La congiuntura in sintesi

La congiuntura in sintesi numero 1/13 28 gennaio 2013 La congiuntura in sintesi LE TENDENZE DEL PERIODO L indice di clima di fiducia degli operatori della GDA si è attestato, nel quarto trimestre 2012, su un valore di nuovo negativo,

Dettagli

Rapporto economia provinciale Credito. Camera di Commercio della Spezia

Rapporto economia provinciale Credito. Camera di Commercio della Spezia Rapporto economia provinciale 2004 175 Credito 13 Camera di Commercio della Spezia Credito 177 Distribuzione degli sportelli Secondo i dati del Bollettino Statistico edito dalla Banca d'italia, in provincia

Dettagli

M E S S I N A. Nomisma 127 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2015 1

M E S S I N A. Nomisma 127 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2015 1 Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo M E S S I N A NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 1 Figura 1 Evoluzione delle compravendite Settore residenziale Settore non residenziale (1)

Dettagli

Rassegna Economica Report trimestrale

Rassegna Economica Report trimestrale LUGLIO - SETTEMBRE 214 Rassegna Economica Report trimestrale sul quadro economico della Provincia di Siena l andamento dell economia locale D. SETTORE TURISMO 8 Il settore del turismo viene descritto analizzando

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Calabria

Bollettino Mezzogiorno Calabria Bollettino Mezzogiorno 01 2017 Calabria INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil in Calabria 1.2 Occupazione e disoccupazione in Calabria LE IMPRESE 2.1 Struttura e

Dettagli

Newsletter ARIFL - IO LAVORO

Newsletter ARIFL - IO LAVORO Newsletter ARIFL - IO LAVORO Numero 8 Settimana 8 Gennaio - 14 Gennaio 2010 Stime provvisorie sui tassi di occupazione, disoccupazione e inattività in Italia e sui tassi di disoccupazione nei Paesi dell

Dettagli

ANALISI CONGIUNTURALE TRIMESTRALE L ANDAMENTO ECONOMICO DELL INDUSTRIA IN BRIANZA II TRIMESTRE 2008

ANALISI CONGIUNTURALE TRIMESTRALE L ANDAMENTO ECONOMICO DELL INDUSTRIA IN BRIANZA II TRIMESTRE 2008 ANALISI CONGIUNTURALE TRIMESTRALE L ANDAMENTO ECONOMICO DELL INDUSTRIA IN BRIANZA II TRIMESTRE 2008 A partire dal primo trimestre 2008, l analisi congiunturale dell industria manifatturiera della Brianza

Dettagli

Comunicato stampa del 24 marzo 2017

Comunicato stampa del 24 marzo 2017 Comunicato stampa del 24 marzo 2017 Brusca frenata dell export in Sardegna: tengono le esportazioni nei Paesi dell Ue grazie al siderurgico, ma la domanda di prodotti sardi è in caduta libera Il 2016 si

Dettagli

QUOTA MERCATO UE PREMI UE***

QUOTA MERCATO UE PREMI UE*** Anno II n 6 mese settembre Executive Summary Dati al 30 giugno 2016 Alla fine del I semestre 2016 i premi totali (imprese italiane e rappresentanze) del portafoglio diretto italiano sono stati pari a 18,1

Dettagli

03/05/2012. Economia biellese 2011: Numeri e tendenze. Roberto Strocco. Unioncamere Piemonte

03/05/2012. Economia biellese 2011: Numeri e tendenze. Roberto Strocco. Unioncamere Piemonte Economia biellese 2011: Numeri e tendenze Roberto Strocco Coordinatore Area Studi e Sviluppo del Territorio Unioncamere Piemonte 1 L epicentro della crisi 800.000 La dinamica del Pil italiano Andamento

Dettagli

Condizioni e tendenze del sistema produttivo siciliano

Condizioni e tendenze del sistema produttivo siciliano Condizioni e tendenze del sistema produttivo siciliano 1. Le imprese attive Alla fine del 2011, in Sicilia erano attive poco meno di 381.000 imprese (le registrate erano oltre 463.000), in contrazione

Dettagli

Lombardia Statistiche Report

Lombardia Statistiche Report Lombardia Statistiche Report N 6 / 2017 5 luglio 2017 Congiuntura economica in Lombardia. I trimestre 2017 Il 2016 è stato un anno positivo per l economia lombarda. Questo dato sembra trovare conferma

Dettagli

Focus sugli Investimenti Pubblici. Italia e Toscana. Maggio 2017

Focus sugli Investimenti Pubblici. Italia e Toscana. Maggio 2017 Focus sugli Investimenti Pubblici. Italia e Toscana Maggio 2017 La recessione double dip in Italia Prodotto Interno Lordo a prezzi concatenati 2005. Miliardi di Euro. Italia. 1520 1543 1526 Miliardi di

Dettagli

Il commercio al dettaglio in provincia di Brescia

Il commercio al dettaglio in provincia di Brescia Il commercio al dettaglio in provincia di Brescia In collaborazione con Ascom Confcommercio Brescia e Confesercenti della Lombardia orientale. Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica

Dettagli

Fig Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri del Comune di Roma dal 1994 al 2004 (v.a.)

Fig Arrivi e presenze negli esercizi alberghieri del Comune di Roma dal 1994 al 2004 (v.a.) 9. Turismo Il 2004 è stato un altro anno difficile per l industria turistica italiana. Infatti nel complesso delle strutture ricettive diffuse sul territorio nazionale si è registrata, rispetto al 2003,

Dettagli

Agroalimentare Made in Italy: export e import dell Italia con i Paesi BRICS e TICKS

Agroalimentare Made in Italy: export e import dell Italia con i Paesi BRICS e TICKS Agroalimentare Made in Italy: export e import dell Italia con i Paesi BRICS e TICKS BRICS e TICKS sono acronimi, adottati da alcuni fondi internazionali di investimento finanziario, che individuano i principali

Dettagli

UNGHERIA CONGIUNTURA ECONOMICA E COMMERCIO ESTERO

UNGHERIA CONGIUNTURA ECONOMICA E COMMERCIO ESTERO UNGHERIA CONGIUNTURA ECONOMICA E COMMERCIO ESTERO 2012 Agenzia per la promozione all estero e e l internazionalizzazione delle imprese italiane Ufficio di Budapest Maggio 2013 IL QUADRO CONGIUNTURALE Congiuntura

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Senato della Repubblica Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti ALLEGATO A 6

Dettagli

4. P.I.L. e valore aggiunto

4. P.I.L. e valore aggiunto 4. P.I.L. e valore aggiunto Con quasi 100 miliardi di euro stimati a prezzi correnti per il 2003, è la seconda provincia italiana (dopo, con 124,5 miliardi di euro) per contributo alla creazione del reddito

Dettagli

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore tessile 1 trimestre 2009

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore tessile 1 trimestre 2009 piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale monitoraggio del settore tessile 1 trimestre 2009 2 Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia 1 IMPRESE

Dettagli

13. Consumi di energia elettrica

13. Consumi di energia elettrica 13. Consumi di energia elettrica Il processo di sviluppo dei cosiddetti Paesi industrializzati tende a promuovere in misura sempre maggiore comportamenti di consumo energivori; in un tale contesto, l Italia

Dettagli

DELLE ESPORTAZIONI. La provincia di Modena ha esportato merci per 10,7 miliardi, con un aumento del 2,6%

DELLE ESPORTAZIONI. La provincia di Modena ha esportato merci per 10,7 miliardi, con un aumento del 2,6% indicatori 35 In positivo indicatori il bilancio DELLE ESPORTAZIONI 2013 La provincia di ha esportato merci per 10,7 miliardi, con un aumento del 2,6% MAURA MONARI Sia Prometeia sia il Bollettino Economico

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 3 trimestre 2014 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 3 trimestre 2014 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 3 trimestre 214 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Novembre 214 1. Gli indicatori congiunturali La variazione su base annua del

Dettagli

L'OCCUPAZIONE E LE FORZE DI LAVORO IN PROVINCIA DI BRESCIA

L'OCCUPAZIONE E LE FORZE DI LAVORO IN PROVINCIA DI BRESCIA L'OCCUPAZIONE E LE FORZE DI LAVORO IN PROVINCIA DI BRESCIA Anno 2011 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 6/2012 giugno 2012 Fonte dati Istat Elaborazioni Ufficio Studi e Statistica OCCUPAZIONE E FORZE LAVORO

Dettagli

FIGURA 1 ESPORTAZIONI PER MACROAREA DATI TRIMESTRALI (variazioni percentuali rispetto all anno precedente)

FIGURA 1 ESPORTAZIONI PER MACROAREA DATI TRIMESTRALI (variazioni percentuali rispetto all anno precedente) Le esportazioni delle regioni italiane estre 3 13/6/3 CONGIUNTURA TERRITORIALE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE I Trimestre 3 Giugno 3 La dinamica delle esportazioni in valore nel estre 3 registra un

Dettagli

Premessa. Entrate tributarie

Premessa. Entrate tributarie 2 Premessa Le informazioni diffuse con i Bollettini mensili sulle entrate tributarie di Francia, Germania, Irlanda, Portogallo, Regno Unito e Spagna, pubblicati sui portali web istituzionali dalle Amministrazioni

Dettagli

Il Prodotto interno lordo nelle Marche

Il Prodotto interno lordo nelle Marche Il Prodotto interno lordo nelle Marche Passando ad analizzare il Prodotto interno lordo delle Marche, per meglio fotografare l andamento reale della nostra economia, si fa riferimento al valore aggiunto

Dettagli

OCCUPAZIONE E TASSO DI DISOCCUPAZIONE

OCCUPAZIONE E TASSO DI DISOCCUPAZIONE MERCATO DEL LAVORO IN FRIULI VENEZIA GIULIA Le dinamiche del mercato del lavoro e, in particolare, dell occupazione mettono in luce la tendenza all incremento sia nella variazione trimestrale sia in quella

Dettagli

Osservatorio & Ricerca

Osservatorio & Ricerca Osservatorio & Ricerca IL MERCATO DEL LAVORO VENETO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016 Sintesi Grafica Maggio 2016 IL MERCATO DEL LAVORO VENETO NEL PRIMO TRIMESTRE 2016 LE PREVISIONI Nel primo trimestre del 2016

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Basilicata

Bollettino Mezzogiorno Basilicata Bollettino Mezzogiorno 02 2014 Basilicata INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 1.2 Struttura economica ed andamento del Pil in Basilicata Occupazione e disoccupazione in Basilicata LE IMPRESE 2.1 Struttura

Dettagli

Le dichiarazioni Ires e Irap in FVG

Le dichiarazioni Ires e Irap in FVG 14 marzo #economia Rassegna stampa Messaggero Veneto 13mar2016 Le dichiarazioni Ires e Irap in FVG Il Ministero dell Economia e delle Finanze ha recentemente pubblicato le statistiche sulle dichiarazioni

Dettagli

Le lancette dell economia bolognese. Il lavoro

Le lancette dell economia bolognese. Il lavoro Le lancette dell economia bolognese Il lavoro Marzo 2014 2 L occupazione in Emilia-Romagna e in provincia di Bologna dal 2008 al 2013 600 Occupati in provincia di Bologna 2.500 Occupati in Emilia-Romagna

Dettagli

L ANDAMENTO DEI PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI: ECONOMIA ITALIANA ANCORA IN DIFFICOLTA

L ANDAMENTO DEI PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI: ECONOMIA ITALIANA ANCORA IN DIFFICOLTA 1385 L ANDAMENTO DEI PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI: ECONOMIA ITALIANA ANCORA IN DIFFICOLTA 31 Luglio2017 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente

Dettagli

Trasporto merci. Gennaio 2016

Trasporto merci. Gennaio 2016 INDAGINE CONGIUNTURALE SUL SETTORE DEI TRASPORTI n. 41 SINTESI Gennaio 2016 Trasporto merci Dopo un 2014 caratterizzato da una contenuta ripresa del trasporto merci evidente per alcuni comparti ma più

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Abruzzo

Bollettino Mezzogiorno Abruzzo Bollettino Mezzogiorno 01 2017 Abruzzo INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil in Abruzzo 1.2 Occupazione e disoccupazione in Abruzzo LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica

Dettagli

ITALIA - INDICATORI MERCATO CREDITIZIO

ITALIA - INDICATORI MERCATO CREDITIZIO ITALIA - INDICATORI MERCATO CREDITIZIO MERCATO DELLE EROGAZIONI: +7% nel IV trim (rispetto al IV trim 2015) I trim 2015 II trim 2015 III trim 2015 IV trim 2015 I trim II trim III trim IV trim 7.098,3 10.290,3

Dettagli

L'OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI BRESCIA

L'OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI BRESCIA L'OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI BRESCIA Anno 2008 QUADERNI DI APPROFONDIMENTO N. 6/2009 Aprile 2009 Fonte dati ISTAT Elaborazioni Ufficio Studi ed Informazione Statistica In data 28 aprile 2009 l Istituto

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA nel II trimestre 2009

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA nel II trimestre 2009 IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA nel II trimestre 2009 Il volume di erogazioni per l acquisto di abitazioni da parte delle famiglie italiane registra, nel secondo trimestre del 2009, una flessione rispetto

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Sicilia

Bollettino Mezzogiorno Sicilia Bollettino Mezzogiorno 01 2016 Sicilia INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 Struttura economica ed andamento del Pil 1.2 Occupazione e disoccupazione LE IMPRESE 2.1 Struttura e dinamica imprenditoriale

Dettagli

Osservatorio Mobili 3

Osservatorio Mobili 3 SOMMARIO Osservatorio Mobili 3 Distribuzione provinciale dell export italiano di Mobili 4 Andamento dell export delle principali province esportatrici 5 Dinamica congiunturale 7 Paesi di destinazione 9

Dettagli

Flash Costruzioni

Flash Costruzioni 23 dicembre 2016 Flash Costruzioni 3.2016 Nel terzo trimestre del 2016, sulla base dell indagine VenetoCongiuntura, il fatturato delle imprese di costruzioni ha registrato una situazione di sostanziale

Dettagli

DATI ISTAT SULLA FORZA LAVORO

DATI ISTAT SULLA FORZA LAVORO DATI ISTAT SULLA FORZA LAVORO Provincia di Piacenza: Forze di lavoro e tassi di disoccupazione, occupazione e attività, medie annue 2000/2002 2000 2001 2002 FORZE DI LAVORO OCCUPATI 107 110 111 maschi

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO Gli ultimi indicatori delle indagini congiunturali segnalano una ripresa graduale dell economia mondiale nel quarto trimestre

Dettagli

I dati sulla movimentazione turistica in Provincia di Venezia - periodo gennaio-settembre

I dati sulla movimentazione turistica in Provincia di Venezia - periodo gennaio-settembre I dati sulla movimentazione turistica in Provincia di Venezia - periodo gennaio-settembre 2013 - Con il periodo Gennaio-Settembre la fetta consistente della movimentazione turistica annua è oramai praticamente

Dettagli

Occupati e disoccupati in FVG nel 2015

Occupati e disoccupati in FVG nel 2015 15 marzo #lavoro Rassegna stampa TG3 RAI FVG 10mar2016 Messaggero Veneto 11mar2016 Il Piccolo 11mar2016 Il Gazzettino 11mar2016 Occupati e disoccupati in FVG nel 2015 In Friuli Venezia Giulia nell ultimo

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN SARDEGNA I trimestre 2014

IL MERCATO DEI MUTUI IN SARDEGNA I trimestre 2014 IL MERCATO DEI MUTUI IN SARDEGNA I trimestre 2014 Anche per il primo trimestre 2014 l'ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato nel dettaglio l'andamento dei finanziamenti finalizzati all'acquisto

Dettagli

LE FORZE DI LAVORO IN LOMBARDIA. Serie storica anni

LE FORZE DI LAVORO IN LOMBARDIA. Serie storica anni LE FORZE DI LAVORO IN LOMBARDIA anno 2011 Nel corso dell anno 2011 in Lombardia ci sono stati in media 4 milioni e 273mila occupati, numero che conferma quello dell anno precedente. Si è così arrestato

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL PATRIMONIO ABITATIVO ITALIANO: QUARANT ANNI DI ABITAZIONI ATTRAVERSO I CENSIMENTI ISTAT

L EVOLUZIONE DEL PATRIMONIO ABITATIVO ITALIANO: QUARANT ANNI DI ABITAZIONI ATTRAVERSO I CENSIMENTI ISTAT L EVOLUZIONE DEL PATRIMONIO ABITATIVO ITALIANO: QUARANT ANNI DI ABITAZIONI ATTRAVERSO I CENSIMENTI ISTAT a cura di Alice Ciani e Lucilla Scelba Tecnoborsa 1. Introduzione I Quaderni di Tecnoborsa, tornano

Dettagli

Rilevazione sulle forze di lavoro 4 trimestre 2014 e anno 2014

Rilevazione sulle forze di lavoro 4 trimestre 2014 e anno 2014 Trento, 2 marzo 2015 Rilevazione sulle forze di lavoro 4 trimestre 2014 e anno 2014 L Istat ha diffuso oggi i dati sull occupazione e sulla disoccupazione relativi al 4 trimestre 2014 (da ottobre a dicembre

Dettagli

QUOTA MERCATO UE PREMI UE***

QUOTA MERCATO UE PREMI UE*** Anno II n 7 mese novembre Executive Summary Dati al 30 settembre 2016 Alla fine del III trimestre 2016 i premi totali (imprese italiane e rappresentanze) del portafoglio diretto italiano sono stati pari

Dettagli

ALLE STRUTTURE RICETTIVE CITTÀ METROPOLITANA DI MILANO LORO INDIRIZZI Milano, 8 aprile 2016

ALLE STRUTTURE RICETTIVE CITTÀ METROPOLITANA DI MILANO LORO INDIRIZZI Milano, 8 aprile 2016 Albergatori Città Metropolitana di Milano aderente a ALLE STRUTTURE RICETTIVE CITTÀ METROPOLITANA DI MILANO LORO INDIRIZZI Milano, 8 aprile 2016 Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi - Istat Di

Dettagli

1. Come si vive e lavora in Umbria: il posizionamento della regione nell ultimo decennio

1. Come si vive e lavora in Umbria: il posizionamento della regione nell ultimo decennio Estratto dal capitolo 1 della Relazione sullo stato di attuazione del programma di governo e sull amministrazione regionale RESOCONTO DI LEGISLATURA (Pubblicata nel S.S. del B.U.R. n. 10 del3 marzo 2010)

Dettagli

IV trimestre 2015 MOVIMENTO DEI CLIENTI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI

IV trimestre 2015 MOVIMENTO DEI CLIENTI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI 8 aprile 2016 IV trimestre 2015 DEI CLIENTI NEGLI ESERCIZI RICETTIVI Dati provvisori Nel quarto trimestre 2015, sulla base dei dati finora disponibili, gli arrivi negli esercizi ricettivi sono stati pari

Dettagli

Mobile e legno Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche

Mobile e legno Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche Mobile e legno Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche Maggio 2015 Dati dimensionali: Imprese, Produzione, Occupati.. pag. 2 Esportazioni: Ammontare, andamento, principali

Dettagli

IL SENTIMENT DELLE IMPRESE E DEI CONSUMATORI A ROMA SULLA SITUAZIONE ECONOMICA

IL SENTIMENT DELLE IMPRESE E DEI CONSUMATORI A ROMA SULLA SITUAZIONE ECONOMICA IL QUADRO CONGIUNTURALE DELL ECONOMIA ROMANA IV TRIMESTRE 2010 SINTESI IL SENTIMENT DELLE IMPRESE E DEI CONSUMATORI A ROMA SULLA SITUAZIONE ECONOMICA RISULTATI GENERALI Nel quarto trimestre 2010 l attività

Dettagli

MONITORAGGIO MESE DI DICEMBRE 2012 Fonte: Osservatorio Unioncamere sulla mediazione e la conciliazione

MONITORAGGIO MESE DI DICEMBRE 2012 Fonte: Osservatorio Unioncamere sulla mediazione e la conciliazione LA MEDIAZIONE DELLE CAMERE DI COMMERCIO MONITORAGGIO MESE DI DICEMBRE 2012 Fonte: Osservatorio Unioncamere sulla mediazione e la conciliazione Procedimenti depositati Il numero di procedimenti di mediazione

Dettagli

REPORT VINO Scambi internazionali I trimestre 2014

REPORT VINO Scambi internazionali I trimestre 2014 REPORT VINO Scambi internazionali I trimestre 2014 Il punto del primo trimestre 2014 sul commercio internazionale 16 luglio 2014 Battuta d arresto per gli scambi in volume e valore Il primo trimestre del

Dettagli

OSSERVATORIO SUI BILANCI 2016

OSSERVATORIO SUI BILANCI 2016 OSSERVATORIO SUI BILANCI 2016 OSSERVATORIO LUGLIO 2017 IMPRESE AVANTI PIANO, MA PIÙ SOLIDE SINTESI DEI RISULTATI Nel 2016 hanno rallentato i ricavi delle imprese ma è proseguita, per il quarto anno consecutivo,

Dettagli

I PUBBLICI ESERCIZI IN ITALIA Distribuzione dei p.e. (valori assoluti - giugno 2006)

I PUBBLICI ESERCIZI IN ITALIA Distribuzione dei p.e. (valori assoluti - giugno 2006) I PUBBLICI ESERCIZI IN ITALIA Distribuzione dei p.e. (valori assoluti - giugno 2006) Regioni Ristoranti (U.L.) Bar (U.L.) Piemonte 7.544 12.708 Valle d'aosta 589 646 Lombardia 13.165 27.552 Trentino 2.635

Dettagli

A1. LA DINAMICA DELLA POPOLAZIONE (I): IL QUADRO GENERALE

A1. LA DINAMICA DELLA POPOLAZIONE (I): IL QUADRO GENERALE OPEN - Fondazione Nord Est ottobre 2013 A1. LA DINAMICA DELLA POPOLAZIONE (I): IL QUADRO GENERALE La popolazione legale dichiarata sulla base delle risultanze del 15 Censimento, effettuato il 9 ottobre

Dettagli

Le dinamiche del settore commerciale in provincia di Firenze

Le dinamiche del settore commerciale in provincia di Firenze Le dinamiche del settore commerciale in provincia di Firenze Gerri Martinuzzi Area Sviluppo delle Imprese e del Mercato Servizio Statistica e Studi L andamento dell indice del valore delle vendite al dettaglio

Dettagli

IV trim.** I trim. Var.(%) Var.(%) 16/15. Var.(%) 16/ , , , , , ,8. Var.

IV trim.** I trim. Var.(%) Var.(%) 16/15. Var.(%) 16/ , , , , , ,8. Var. V 1 di 6 Al trimestre Lavoro diretto italiano Executive Summary Nel semestre del il saldo tra (premi) e (pagamenti per riscatti, scadenze, e sinistri) del mercato vita in talia (lavoro diretto) è stato

Dettagli

Indice dei canoni d'affitto homegate.ch dicembre Nuovo aumento dei canoni d'affitto in Svizzera

Indice dei canoni d'affitto homegate.ch dicembre Nuovo aumento dei canoni d'affitto in Svizzera Comunicato stampa Indice dei canoni d'affitto homegate.ch dicembre 2012 Nuovo aumento dei canoni d'affitto in Svizzera Adliswil, 16 gennaio 2013 A dicembre 2012 i canoni di affitto svizzeri hanno registrato

Dettagli

DISTRIBUZIONE % DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE PER NAZIONALITÀ

DISTRIBUZIONE % DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE PER NAZIONALITÀ DISTRIBUZIONE % DELLA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE PER NAZIONALITÀ - 31.12.2007 Asia 8,6% Americhe 25,8% Europa 46,5% Africa 19,2% Fonte: Istat 2 MERCATO DEL LAVORO Nel secondo trimestre 2008 l'offerta

Dettagli

Indagine congiunturale sull industria manifatturiera della provincia di Biella 4 trimestre 2015 CONGIUNTURA INDUSTRIA 4 TRIMESTRE 2015

Indagine congiunturale sull industria manifatturiera della provincia di Biella 4 trimestre 2015 CONGIUNTURA INDUSTRIA 4 TRIMESTRE 2015 Indagine sull industria manifatturiera della provincia di Biella 4 trimestre 2015 A cura dell Ufficio Studi CONGIUNTURA INDUSTRIA 4 TRIMESTRE 2015 NEL BIELLESE LA PRODUZIONE INDUSTRIALE REGISTRA UNA FLESSIONE

Dettagli

Bollettino Mezzogiorno Sardegna

Bollettino Mezzogiorno Sardegna Bollettino Mezzogiorno 02 2014 Sardegna INDICE IL QUADRO MACROECONOMICO 1.1 1.2 Struttura economica ed andamento del Pil in Sardegna Occupazione e disoccupazione in Sardegna LE IMPRESE 2.1 2.2 Struttura

Dettagli

La congiuntura manifatturiera in provincia di Pisa

La congiuntura manifatturiera in provincia di Pisa La congiuntura manifatturiera in provincia di Pisa Consuntivo I trimestre 2014 aspettative II trimestre 2014 Pisa, 30 ottobre 2014. Nel primo trimestre 2014 la produzione industriale mondiale, secondo

Dettagli

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 30 giugno 2013

GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 30 giugno 2013 COMUNICATO STAMPA Ai sensi della delibera Consob 11971/99 e successive modificazioni e integrazioni GRUPPO EDITORIALE L ESPRESSO S.P.A. Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 2 trimestre 2017 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 2 trimestre 2017 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 2 trimestre 217 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Agosto 217 1. Gli indicatori congiunturali Nel secondo trimestre 217 si conferma

Dettagli

Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE

Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE Roma, 5 settembre 2013 IL TURNOVER DEI MERCATI DEI CAMBI E DEI DERIVATI OTC SU VALUTE E TASSI DI INTERESSE IN ITALIA Nel mese di aprile

Dettagli

LA CRISI SI AGGRAVA: ANCHE L EXPORT CALA

LA CRISI SI AGGRAVA: ANCHE L EXPORT CALA 309 LA CRISI SI AGGRAVA: ANCHE L EXPORT CALA 17 Settembre2013 1 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente EXECUTIVE SUMMARY 2 Il 16 settembre

Dettagli

IL TURISMO A ROMA. Offerta, domanda e occupazione nelle strutture ricettive di Roma

IL TURISMO A ROMA. Offerta, domanda e occupazione nelle strutture ricettive di Roma IL TURISMO A ROMA Offerta, domanda e occupazione nelle strutture ricettive di Roma Indice L offerta ricettiva... 3 Esercizi ricettivi... 3 Esercizi ricettivi alberghieri... 4 Esercizi ricettivi complementari...

Dettagli

8. TESSILE ABBIGLIAMENTO

8. TESSILE ABBIGLIAMENTO 8. TESSILE ABBIGLIAMENTO I NUMERI DEL TESSILE ABBIGLIAMENTO AL 31/12/2015 Imprese 2.459 di cui artigiane 1.573 Localizzazioni 2.814 dati Registro Imprese Il settore tessileabbigliamento della provincia

Dettagli

I brevetti depositati In provincia di Padova Anni

I brevetti depositati In provincia di Padova Anni I brevetti depositati In provincia di Padova Anni 2004-2014 Collana Rapporti N. 933 3 INDICE pag. - Sintesi delle tendenze 4 - Parte 1^ Brevetti depositati - Totale e per tipologie - Padova, Veneto e

Dettagli

ATTIVITA INFORTUNISTICA RILEVATA DALLA POLIZIA STRADALE ED ARMA DEI CARABINIERI NEGLI ULTIMI 9 MESI RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DEL DECORSO ANNO

ATTIVITA INFORTUNISTICA RILEVATA DALLA POLIZIA STRADALE ED ARMA DEI CARABINIERI NEGLI ULTIMI 9 MESI RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DEL DECORSO ANNO ATTIVITA INFORTUNISTICA RILEVATA DALLA POLIZIA STRADALE ED ARMA DEI CARABINIERI NEGLI ULTIMI 9 MESI RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DEL DECORSO ANNO Il numero degli incidenti complessivi rilevati è diminuito

Dettagli

Cariche sociali. Consiglio di Amministrazione. Presidente. Francesco Gaetano Caltagirone. Vice Presidenti. Azzurra Caltagirone Gaetano Caltagirone

Cariche sociali. Consiglio di Amministrazione. Presidente. Francesco Gaetano Caltagirone. Vice Presidenti. Azzurra Caltagirone Gaetano Caltagirone RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE 31 marzo 2016 Cariche sociali Consiglio di Amministrazione Presidente Vice Presidenti Consiglieri Francesco Gaetano Caltagirone Azzurra Caltagirone Gaetano Caltagirone

Dettagli