La Cina usa il «bazooka» e Shanghai sale del 4,8% Realizzi sulle altre Borse (Milano - 0,9%) - Rimbalzo del petrolio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Cina usa il «bazooka» e Shanghai sale del 4,8% Realizzi sulle altre Borse (Milano - 0,9%) - Rimbalzo del petrolio"

Transcript

1 2 * In Italia Sabato 29 Agosto 2015 Poste italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004, art.1, c. 1, DCB Milano Anno 151 Numero 237 EMERGENZA PROFUGHI Le tre rotte dei disperati verso la fortezza Europa Alberto Negri u pagina 12 NUOVA STRAGE Libia, in mare 200 cadaveri Camion italiano in Gb, 27 arresti Nicoletta Cottoneu pagina 12 L ANALISI Se la Germania cambia atteggiamento di Paolo Pombeni Sembra che la questione del governo dell'eccezionale flusso di migranti (meglio forse parlare di un esodo di massa) possa finalmente essere presa in carico dall'unione europea. Continua u pagina 12 LE VIE DELLA CRESCITA La doppia terapia per la Cina e l Europa di Alberto Quadrio Curzio La crisi cinese sembra essere subentrata a quella euro-greca. Più in generale,l economia mondiale non si è riassestata nel dopo crisi mentre si sta indebolendo anche la spinta (della globalizzazione) per uno sviluppo di lungo periodo. Consideriamo due fattori importanti di questo scenario e cioè liquidità-finanza e materie prime. Si tratta di due opposti perché il primo opera con estrema velocità creando spesso delle bolle mentre le materie prime, nella loro espressione fisica, entrano in processi di produzione-utilizzo improntati al lungo periodo. Al presente entrambi i fattori contribuiscono a squilibrare e rallentare la crescita mentre non si diffondono politiche economiche per riorientare la geo-economia. Preoccupano in particolare Cina ed Europa di cui tratteremo, mentre gli Usa stanno crescendo bene. Liquidità e finanza. Molti (tra cui Krugman che interpretiamo liberamente) segnalano che nel mondo vi è un eccesso globale di risparmio da cui sono partite varie bolle speculative alla ricerca di profitti finanziari invece che andare verso investimenti produttivi. Il credito facile e la liquidità, per fare alcuni esempi, hanno gonfiato prima la bolla immobiliare Usa e poi ne hanno creata un altra in Spagna, mentre in alcuni Paesi emergenti si sono avuti rialzi abnormi nelle valute. Adesso la grande liquidità pare ritornata prevalentemente negli Usa rialzando (pur nelle volatilità) il dollaro e le quotazioni di Borsa. Molte sono state e sono le cause delle bolle in varie combinazioni temporali: scarsezza nella domanda di investimenti, austerità frenante spesa pubblica e consumi, bassa inflazione, bassi tassi di interesse. In sintesi, per noi la globalizzazione Ict-finanza ha spiazzato troppo gli investimenti produttivi perché questi danno profitti più nel medio-lungo termine che si allungano ulteriormente per quelli infrastrutturali (materiali ed immateriali). La finanza necessita invece di profitti veloci che spesso comportano forti oscillazioni. Continua u pagina 2 Si delinea la via cinese al Qe: dopo calo dei tassi e swap sui debiti locali, acquisto di azioni da parte dei fondi pensione La Cina usa il «bazooka» e Shanghai sale del 4,8% Realizzi sulle altre Borse (Milano - 0,9%) - Rimbalzo del petrolio prally del listino di Shanghai (+4,8%) sulla scia della nuova immissione di liquidità della Banca centrale cinese (è la terza nella settimana) e dell ottimismo per l avvio di investimenti in Borsa dei fondi pensione. Sui mercati europei prevalgono i realizzi: Milano -0,9%(ma la settimana turbolenta si chiude con un +1,14%). Spread stabile a 118 punti. Petrolio in netta risalita: +6% ilwti oltre i 45 dollari al barile. Servizi e analisiu pagine 2-5 JACKSON HOLE La morsa globale che stringe la Fed di Mario Platero Chi continuava a proclamare il declino americano rispetto alla Cina in questi giorni si è dovuto ricredere: nel bel mezzo della crisi di mezza estate il segnale di leaderhip per la stabilità (crescita e Borsa) è venuto proprio dagli Stati Uniti d America. Continua upagina 5 Valsania e Sorrentinou pagina 5 pil cda della Popolare di Vicenza ha annunciato un aumento di capitale di 1,5 miliardi di euro, dopo aver approvato contri semestrali con perdite per 1,05 miliardi frutto di svalutazioni e La settimana che ha scosso la Borsa cinese L andamento dello Shanghai Composite Index nell ultima settimana Performance di giornata , ,27% -8,49% -7,63% 24 agosto Lunedì Lunedì nero : gli indici cinesi crollano più dell 8%, azzerando tutti i guadagni dell anno rettifiche sui crediti imposte dalla Banca centrale europea. Maxi-rettifiche e svalutazioni anche per Veneto Banca, che va in rosso per 213 milioni. Luca Davi u pagine ,27% +5,34% 25 agosto, Martedì La People s Bank of China taglia i tassi di interesse e riduce le riserve obbligatorie delle banche 21 agosto TITOLI DI STATO. POSITIVA L ASTA DEI BOND A 5 E 10 ANNI L ombrello di Francoforte che tiene al riparo i BTp Mara Monti u pagina 3 Per le svalutazioni chieste dalla Bce - Veneto Banca perde 213 milioni Popolare di Vicenza vara l aumento da 1,5 miliardi Premesse migliori per l autunno bancario di Antonio Patuelli CREDITO E RIPRESA Per l imminente autunno, le premesse soprattutto bancarie in Italia sono certamente migliori di un anno fa, anche se non debbono essere trascurati i problemi. Continua u pagina 20 +4,82% 27 agosto, Giovedì Iniezioni di liquidità da parte della PboC. Dietro il rialzo degli indici, la ripresa degli acquisti di titoli da parte del governo 3.234,61 Variazione 21/8-28/8-11,7% Siderurgia. Torna il preridotto All Ilva il piano per l acciaio a basso impatto Meneghello e Palmiottiu pagina 9 Export. Auto decisiva L Italia torna nella top ten degli Stati Uniti Luca Orlandou pagina 10 LEGGE DI STABILITÀ Investimenti: un bonus da 2,6 miliardi potenziali Il bonus investimenti allo studio dei tecnici del governo sarebbe in grado di spingere gli investimenti delle imprese per 2,6 miliardi. È la stima di Federmacchine: il bonus ammortamenti, se applicato sulla falsariga della legge Macron varata da Parigi, favorirebbe una crescita del 14% sul mercato italiano dei macchinari. Fotina e Gaianiu pagina 6 Tasi e tagli: partita da 6 miliardi con i Comuni Tra Governo e Comuni sulla prossima legge di stabilità si giocherà una partita da 5-6 miliardi tra Tasi, partecipate, fabbisogni standard e acquisti di beni e servizi. Intanto il viceministro dell Economia Morando conferma che l abolizione della tassazione sulle prime casse di lusso è tutt altro che scontata. Marco Rogariu pagina 6 Il presidente di Confindustria alla Festa dell Unità Squinzi: «Tifo spietato per chi riduce le tasse ma va tagliata la spesa» di Nicoletta Picchio PANORAMA Commenta la rivoluzione fiscale del governo prima ancora di salire sul palco della Festa del Pd, a Milano: «A uno che ti dice riduciamo le tasse noi facciamo un tifo spietato». Pressione fiscale e semplificazione burocratica sono i due tasti su cui Giorgio Squinzi insiste da sempre come elementi fondamentali per far ripartire il Paese. E ieri è tornato sull argomento, vista l attualità di questi giorni, sottolineando l importanza di sforbiciare la spesa pubblica: «Le tasse si possono tagliare solo se si mette mano seriamente alla spending review, che è assolutamente fondamentale». Il suo auspicio è che la riforma della pubblica amministrazione varata dal governo si possa realizzare in tempi rapidissimi: «Quella della burocrazia è la madre di tutte le riforme». Ed ha continuato il pressing sul governo perché vada avanti: «L esecutivo ha individuato in modo corretto tantissime cose da fare, ma non c è stata l applicazione in modo sufficiente. Non siamo ancora riusciti a tradurre in azione le pulizie in casa necessarie a far ripartire il paese». E sulla spesa pubblica ha insistito: «Vedo che c è molta difficoltà a ridurre, si è detto aboliamo le province, ma i costi sono ancora tutti lì». Continua u pagina 7 Delrio: la ripresa è merito di una forte classe imprenditoriale Luca Orlando u pagina 7 Mafia Capitale, Gabrielli parte dai tre dipartimenti sotto inchiesta Al via la «bonifica» del Comune di Roma: partito dai dipartimenti finiti sotto inchiesta per Mafia Capitale il piano della prefettura, «nel quadro della leale collaborazione» con il sindaco. Al setaccio i contratti di servizio. Intanto è bufera su Marino: opposizioni all attacco. u pagina 8 FOCUS NORME Per chi aderisce alla voluntary compilazione del quadro RW entro il 30 settembre Marco Piazza u pagina 13 Sulle agevolazioni del patent box ruling semplificato per le piccole e medie imprese Miele e Vio u pagina 14 Mercati A FTSE Mib B 21993,74-0,93 variaz. % 8,12 var. % ann. Dow Jones I. B 16643,01-0,07 variaz. % -2,56 var. % ann. e Borse europee chiudono in modo contrastato L una settimana ad altissima volatilità. Il Ftse Mib ha ceduto lo 0,93% (ma il bilancio settimanale è positivo, +1,14%). In lieve calo Francoforte, mentre Parigi e Londra hanno guadagnato terreno. Shanghai ha chiuso in forte rialzo dopo l annuncio che i fondi pensione investiranno in Borsa. In altalena Wall Street, che attende segnali più chiari sulle prossime mosse Fed. BORSA ITALIANA Var% Indici Generali Var% in.an. FTSE It. All Share ( =23356,22) 23631, ,22-0,90 17,35 FTSE MIB ( =24401,54) 21993, ,24-0,93 15,68 FTSE It. Mid Cap ( =20146,67) 33017, ,89-0,74 30,87 FTSE It. Star ( =10000) 24127, ,20-0,72 29,30 Mediobanca (2.1.06=100) 64,15 64,38-0,36 17,86 Comit Globale (1972=100) 1219, ,58-0,23 17,49 Xetra Dax B 10298,53-0,17 variaz. % 8,83 var. % ann. A2A 1,112-1,42 Ansaldo Sts 9,480 0,11 Atlantia 23,980-0,83 Autogrill 7,750-2,58 Azimut H. 19,570-2,73 B. Popolare 15,490-2,15 B.P. E.Romagna 7,765-3,12 B.P. Milano 0,950-1,30 Buzzi Unicem 15,120-0,72 Campari 6,655-1,55 CNH Industrial 7,120-1,32 Enel Green Power 1,707-0,87 Enel 4,046-0,64 Eni 14,410 0,49 Nikkei 225L 19136,32 3,03 variaz. % 23,78 var. % ann. FTSE 100 L 6247,94 0,90 variaz. % -8,20 var. % ann. Exor 41,380-0,93 FCA-Fiat Chrysler 12,700-1,32 Finmecc. 12,000 0,33 Generali 16,360-1,68 Intesa Sanpaolo 3,244-1,99 Luxottica 60,600-1,30 Mediaset 4,312-0,32 Mediobanca 9,025-1,04 Mediolanum 7,050-1,61 Moncler 16,050-1,71 Monte Paschi Si 1,884 0,37 Pirelli & C. 14,920-0,27 Prysmian 19,240-0,62 S. Ferragamo 24,580-5,64 Saipem 8,380 4,16 Snam 4,406 STMicroelectr. 6,540-0,08 Telecom Italia 1,101-2,74 Tenaris 11,610 2,47 Terna 4,180 0,77 Tod's 82,250-1,85 UBI Banca 7,075-1,87 Unicredit 5,845-0,93 UnipolSai 2,062-1,06 World Duty Free 10,230 Yoox 27,950-1,17 /$ 1,1268 B -0,14 variaz. % -14,49 var. % ann. PRINCIPALI TITOLI - Componenti dell indice FTSE MIB QUANTITATIVI TRATTATI Titolo Pr.Rif. Var.% Titolo Pr.Rif. Var.% FTSE ITALIA ALL SHARE -0,9 Base 31/12/02=23.356, apertura chiusura Azioni: numero Azioni: valore Titoli di Stato Obbligazioni FUTURES Var FTSE MIB Set Eurex Bund 10a(set 15) 153,84 0,10 I CAMBI DELL EURO (rilev. BCE) Valuta Diff. Dollaro Usa 1,1268-0,0016 Yen giapponese 136,1600 0,5400 Sterlina inglese 0,7321 0,0009 Franco svizzero 1,0807 0,0036 Renminbi cinese 7,1998-0,0283 Dollaro canadese 1,4954 0,0030 Corona svedese 9,4953-0,0748 Dollaro austral. 1,5789-0,0001 MATERIE PRIME Prezzi uff. a Londra ($/t) Var.% Alluminio 1550,0 0,50 Caffè rob 1581,0-1,60 Brent dtd L 47,66 7,93 variaz. % -52,63 var. % ann. Oro Fixing L 1135,00 1,43 variaz. % -12,15 var. % ann. Paese/Indice Var.% BORSE EUROPEE D.J. EuroStoxx 341,65 0,09 Amsterdam Am. Exc. 445,96 0,59 Bruxelles Bel ,33 0,51 Francoforte Dax 10298,53-0,17 Helsinki Omxh Gen 8013,79-0,01 Lisbona Psi ,23-0,36 Londra Ftse ,94 0,90 Madrid Ibex ,90 0,61 Parigi Cac ,13 0,36 Vienna Atx Index 2335,89-0,58 Zurigo Swiss Mkt 8785,10-0,31 ALTRE BORSE New York DJ Ind ,01-0,07 New York S&P ,83 0,06 New York Nasdaq C. 4823,47 0,22 Tokyo Nikkei ,32 3,03 Hong Kong Hang S ,39-1,04 San Paolo Brsp Bov ,87-1,18 Shanghai Comp. 3234,61 4,90 Sydney All Ordin. 5274,70 0,61 Singapore Straits T. 2955,94 0,36 Toronto 300 Comp ,07 0,71 INDICE CAMBI (22 valute) Indice Sole-24Ore 105,12-1,65 Prezzi di vendita all estero: Albania 2, Austria 2, Francia 2, Germania 2, Monaco P. 2, Slovenia 2, Svizzera Sfr 3,20 * con Marketing Evolution 10,90 in più; con La Biblioteca del Mare 8,90 in più; con Ora Legale 8,90 in più; con Guida alla Salute 1,00 in più; con La Biblioteca dei Ragazzi 7,90 in più; con Guida Touring Club 8,90 in più; con I Grandi Classici dell umorismo 6,90 in più; con Lezioni d Amore 5,90 in più; con L Impresa 6,90 in più; con Norme e Tributi 12,90 in più; con Maternità e Paternità 9,90 in più; con Durc On Line 9,90 in più; con Il Nuovo Fisco a sostegno delle Imprese 9,90 in più; con How To Spend It 2,00 in più; con IL Maschile 2,00 in più. Nella Regione Umbria, in abbinamento obbligatorio con «Il Giornale dell Umbria», a 1,10. INDICI

2 2 Cina e mercati LE STRATEGIE DEL GOVERNO Qe alla cinese e Shanghai sale del 4,8% La Banca centrale annuncia una nuova operazione di rifinanziamento a breve da 8,3 miliardi di euro al tasso del 2,35% Pechino usa il «bazooka», risale la Borsa Terzo intervento sulla liquidità della Banca centrale - In campo anche i fondi pensione PECHINO. Dal nostro corrispondente pfinisce bene un altra settimana durissima per i listini cinesi. Chiusura positiva della borsa di Shanghai a 4,8% con l indice composite ed era ora nuovamente oltre quota 3mila (per la precisione: punti). Ancora un segno più, dunque, a confermare la risalita delle borse cinesi dal pozzo senza fondo delle perdite, giovedì Shanghai aveva chiuso a 4,82%. Sul fronte azionario, tutti i principali settori hanno registrato aumenti. Performance un po sottotono per i titoli bancari dopo che i principali big del settore hanno pubblicato i risultati del semestre che indicano una crescita quasi nulla dei profitti nella prima metà dell'anno e un ulteriore aumento delle sofferenze. Utili sostanzialmente BANCHE IN DIFFICOLTÀ I titoli del settore restano deboli, riflettendo le preoccupazioni per l aumento dei prestiti a rischio piatti nel primo semestre per due delle quattro grandi banche pubbliche cinesi in presenza di domanda interna debole e crediti problematici in aumento. Bank of China, che tra l altro è il principale operatore in cambi del Paese, archivia il semestre con un utile netto a 90,75 miliardi di yuan, in aumento dell 1,14% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno. L istituto, quotato alla borsa di Hong Kong dove ha chiuso la seduta in ribasso del 3,53%, ha ricordato in un comunicato che la crescita globale è stata rallentata e che l'istituto è allineato a una crescita più lenta ma anche più sostenibile, il cosiddetto new normal. Risultati piatti anche per un altra delle big four, la Agricultural Bank of China (Abc) che ha registrato nello stesso periodo un incremento degli utili netti limitato allo 0,3% a 104,32 miliardi di yuan. L istituto tradizionalmente è attivo nelle zone rurali della Cina e il suo presidente, Liu Shyu, ha sottolineato in un comunicato che «gli attuali sviluppi economici globali restano instabili e incerti. L economia cinese sta tuttora affrontando una grande pressione al ribasso. Dinanzi a varie sfide come l incremento dei crediti in sofferenza e del rallentamento della crescita degli utili, la banca ha un compito difficile nel prevedere e controllare i rischi nella sua attività». La Banca centrale è intervenuta anche ieri per stabilizzare lo yuan continuando a immettere liquidità nel sistema bancario nazionale. Ha infatti lanciato una nuova operazione di rifinanziamento a breve, della durata di sette giorni, per 60 miliardi di yuan (circa 8,3 miliardi di euro) al tasso del 2,35%. Si tratta del terzo intervento realizzato in una settimana dalla Banca centrale cinese dopo che la settimana scorsa Pboc ha iniettato nel mercato 150 miliardi di yuan. Il timore di ritornare al caos delle ultime due settimane e alle speculazioni selvagge che lo hanno caratterizzato aleggia nell aria, al punto che le autorità di Pechino intendono rendere più rigorosi i controlli sulle manovre sui future. La China Securities Regulatory Commission, l autorità di controllo sulla Borsa, a partire dal 31 agosto ha predisposto che la copertura sui future passi dal 20% al 30% del valore complessivo dei contratti. Inoltre la stessa Commissione ha inviato alla polizia 22 casi sospetti, incluse ipotesi di manipolazioni di mercati e insider trading. In ogni caso per i listini si è trattato di una settimana di passione, in cui senza l'intervento della Banca centrale sui tassi e sui ratios, senza gli acquisti di repo sul mercato aperto e affini, il bilancio sarebbe stato ben più negativo. Come si è detto, la Banca centrale è intervenuta anche a sostegno dello yuan, deprezzato di due punti l 11 agosto con effetti disastrosi per i mercati globali e per la Cina, soprattutto. Quasi ogni giorno la Banca centrale è ormai costretta a predisporre misure in aiuto della divisa nazionale, limando perfino le riserve estere. R.Fa. I sette giorni che hanno scosso la Cina L andamento dello Shanghai Composite Index nell ultima settimana Performance di giornata , ,27% Gli strumenti del governo LA SVALUTAZIONE L 11 agosto, a sorpresa, la Banca del popolo cinese (Pboc) ha annunciato un deprezzamento tecnico dello yuan, e una modifica delle modalità di calcolo del cambio ufficiale. Dopo un apprezzamento del cambio del 18% da metà 2014, e la brusca flessione delle esportazioni a luglio, lamanovra sembrava l inizio di una brusca svalutazione, e si è tornati a parlare di guerra delle valute. La Banca del popolo ha tentato di smorzare le aspettative ed è poi intervenuta ridimensionando la flessione dello yuan che ieri appariva contenuto al 4,1%. Le successive mosse di politica monetaria avrebbero dovuto generare un ulteriore flessione del cambio, ma gli acquisti della Pboc hanno impedito alla valuta di muoversi, con un parziale conflitto tra misure diverse. -8,49% 24 agosto Lunedì Lunedì nero : gli indici cinesi crollano più dell 8%, azzerando tutti i guadagni dell anno -7,63% 25 agosto, Martedì La People s Bank of China taglia i tassi di interesse e riduce le riserve obbligatorie delle banche IL TAGLIO DEI TASSI Il 24 agosto, dopo la brusca flessione della Borsa di Shanghai, la Banca del popolo cinese (Pboc) ha tagliato i tassi di interesse, sui depositi - in parte però liberalizzati - e sui prestiti, per la quarta volta in un anno. I tassi sui prestiti, in particolare, sono scesi al 4,60% e quindi, con un inflazione all 1,6%, determinano tassi reali del tre per cento. La mossa era ilsettimo taglio effettuato dalla banca centrale in questo ciclo espansivo della politica monetaria che è iniziato a giugno 2012, ma che ha avuto una lunga pausa tra il luglio di quell anno e il novembre del Nel sistema cinese, in ogni caso, i tassi di interesse non hanno la stessa importante che possono avere in un economia avanzata e non sono lo s trumento principale di intervento. -1,27% 26 agosto, Mercoledì Reazione incerta della Borsa, si aspettano nuove misure espansive del governo a sostegno dei mercati +5,34% 27 agosto, Giovedì Iniezioni di liquidità da parte della PboC. Dietro il rialzo degli indici, la ripresa degli acquisti di titoli da parte del governo I TAGLI ALLE RISERVE Oltre al taglio dei tassi, la Banca del popolo cinese ha deciso, il 24 agosto, di ridurre la riserva obbligatoria delle grandi banche, passata dal 18,5% al 18% dei depositi. Era il terzo taglio in un anno, il sesto dal 2011 (con una lunga pausa a partire da maggio 2012). Le riserve obbligatorie sono lo strumento principale della politica monetaria cinese e appaiono ancora piuttosto elevate: sono tornate al livello del 2010 e, a differenza dei tassi, sono ancora al di sopra della media degli ultimi 10 anni. Nel 2006, prima della crisi, erano tra l 8% e il 9%. Analogamente sono state abbassate (di 0,50 punti) anche le riserve delle banche specializzate in aziende piccole, medie e agricole, e (di tre punti) quelle delle società di leasing finanziario e automobilistico. +4,82% 28 agosto, Venerdì Secondo giorno di rialzi, sulla scia dei nuovi interventi del governo che annuncia entro breve l avvio degli investimenti in titoli dei fondi pensione 21 AGOSTO ,61 Variazione 21/8-28/8-11,7% IL NATIONAL TEAM Le autorità cinesi sono anche intervenute su alcuni settori specifici a sostegno dell economia e dei mercati. Il 23 agosto, il giorno prima del crollo della Borsa di Shanghai è stato permesso per la prima volta ai fondi pensione locali di acquistare titoli azionari. Questi fondi si aggiungono a quello che è stato chiamato il national team, o team nazionale di investitori pubblici - principalmente banche - che nelle ultime settimane hanno acquistato azioni per sostenere il mercato. La decisione è apparsa un po in contrasto con l annuncio della Csrc, la Commissione di controllo sui mercati, che il 14 agosto aveva espresso la volontà di lasciare alla domanda e all offerta la determinazione dei prezzi. L EDITORIALE Alberto Quadrio Curzio La doppia terapia per la Cina e l Europa u Continua da pagina 1 Ma anche gli investimenti produttivi necessitano di finanza che verrebbe meglio incanalata se lo sviluppo di lungo termine fosse ancorato a programmi infrastrutturali nuovi e di rinnovi ecocompatibili (ma anche a quelli in tecno-scienza, istruzione e salute). Su binari di questo tipo, in partenariati pubblico-privato, si potrebbero attrarre maggiori capitali finanziari che sostengano anche strategie di impresa con rendimenti più attraenti e durevoli. Materie prime. Anche tra queste ci sono state in passato varie bolle speculative delle quali non ci interessiamo qui. Rileviamo invece (come ha evidenziato l Economist) che è in corso una divaricazione di medio-lungo periodo tra l indice dei prezzi delle azioni (Msci world) e quello dei prezzi delle materie prime (indice Bloomberg ). Fatto 100 il livello dei due indici all aprile del 1991, da allora quello dei prezzi delle azioni ha avuto tre andamenti di ascesadeclino sovrastando sempre (salvo un breve periodo di eguaglianza) quello dei prezzi delle materie prime. Quest ultimo, dopo un consistente periodo di crescita (sia pure con oscillazioni) che l ha spinto a un massimo nel 2007 (indice salito di 2,5 volte), ha iniziato un declino che l ha riportato al livello del Cioè a 100 mentre l indice azionario è 3,50 volte superiore a quello del Altri indici sulle materie prime danno profili diversi (anche per le componenti valutarie) ma l aggregato segnala un calo. Una spiegazione (prescindendo dal livello del dollaro) della dinamica dei prezzi delle materie prime fa perno sulla potente domanda cinese (su cui Marco Fortis ha da anni evidenziato vari record mondiali) durante la travolgente crescita dei decenni passati. Questa ha innescato un aumento di produzione di materie prime dovunque. Un complesso circuito di sovra-produzione, di calo dei costi di produzione dovuti all innovazione, di concorrenza al ribasso sui prezzi per espellere nuovi concorrenti (è il caso petrolio saudita contro shale Usa), che ha anche inciso al ribasso ma non in modo omogeneo sui costi di produzione di altre materie prime energivore, ha danneggiato molti Paesi produttori anche per il deprezzamento delle loro valute rispetto al dollaro. La domanda aggregata è quindi calata un po dovunque anche per la crisi Cina ed Europa. Il rallentamento cinese, dopo decenni travolgenti, cambia adesso lo scenario globale. La Cina (che a parità di poteri d acquisto è la maggiore economia mondiale) ha in corso una complessa transizione che secondo l Fmi deve normalizzarla sia rallentando la sua crescita tra il 6% e il 7% annuo sia con riforme. È necessaria la distinzione nella complementarietà tra istituzioni (centrali e locali) e mercati, tra imprese di Stato e private, tra mercati emersi e mercati sommersi (dov è grande quello del credito). E infine il renmimbi dovrà arrivare alla piena convertibilità di mercato. L Fmi preme inoltre per il controllare subito le bolle in atto (quelle immobiliari in particolare) e in potenza. In definitiva l Fmi ritiene che lo statalismo di mercato cinese con crescite annue tra il 10% e il 15% non sia più sostenibile. Che questa transizione sia molto ardua è chiaro sia per le notizie politico-partitiche cinesi sia per gli eventi dei giorni scorsi. L a caduta della Borsa cinese (peraltro non peggiore di quella di fine ), l improvvisa svalutazione dirigistica del renmimbi dapprima e la riduzione dei tassi di interesse poi, l immissione di liquidità, hanno dato l impressione che il rallentamento dell economia cinese sia ben maggiore di quello programmato dal governo e previsto dall Fmi. È un rischio grave per la già fragile economia mondiale. La Cina non può però fare tutto da sola anche se un sistema con risparmi e investimenti tra il 45% e il 50% del Pil deve far crescere rapidamente la domanda interna (beni e servizi) di consumo e non solo per evitare bolle speculative. In questo contesto globale, l Eurozona e la Ue, la cui crescita fatica a superare il 2%, sono chiamate ancora una volta alle loro responsabilità. Vanno attuate politiche economiche espansive, rilanciata l occupazione (specie quella giovanile) e quindi la domanda interna, intensificati investimenti infrastrutturali pubblici e in partenariato che trascinino quelli industriali privati. Perché il mercato unico e l euro non bastano per fare della Ue uno dei motori affidabili dello sviluppo mondiale. Welfare e finanza. Per la prima volta sarà possibile dirottare su azioni, equity fund e fondi bilanciati il 30% degli asset Dai fondi una leva da 313 miliardi di dollari Rita Fatiguso PECHINO. Dal nostro corrispondente Nel Paese del welfare che non c è fioccano gli esperimenti sulle risorse accantonate per garantire una decente copertura assicurativa dei cinesi. Se la riforma del welfare è sicuramente un altro punto critico della società cinese, è CRESCIUTI A DISMISURA Le autorità intendono mettere al servizio della ripresa dell economia un tesoro arrivato alla somma di 1,53 trilioni di yuan anche vero che i fondi accantonati finora fanno gola, specie in un frangente critico come quello attuale. Sono soprattutto le grandi vituperate aziende pubbliche a fornire con i loro utili i contributi assicurativi per i lavoratori ma gli assicurati, alla fine, possono contare su pensioni ridicole, inadeguate a garantire la sopravvivenza in una società competitiva come quella cinese. Per non parlare della copertura sanitaria, altro incubo del cinese medio: The sick men of Asia era il titolo di un approfondimento di Foreign Policy che in tempi non sospetti, già cinque anni fa, evidenziava le distorsioni del sistema, tra l altro il timore del futuro impedisce ancora ai cinesi di consumare a sufficienza. La leadership però si è accorta che i Social Security Fund sono cresciuti a dismisura e mentre ci si chiedeva che farne si è pensato bene di utilizzarli per far ripartire l economia. A fine 2014, gli asset in mano al National Social Security fund avevano raggiunto la somma astronomica di 1,53 trilioni. Un tesoro di opportunità. Com è noto, avendo cambiato in parte la destinazione di queste risorse, in una percentuale pari al 30% potranno essere utilizzati per emettere bond locali. D ora in poi inoltre la collaborazione della previdenza integrativa, cioè dei fondi pensione, sarà altrettanto necessaria. Proprio ieri in un incontro allo State Council i vice ministri delle Risorse umane e della previdenza sociale hanno detto che i fondi pensione locali in Cina inizieranno a investire 2 mila miliardi di yuan (313 miliardi di dollari) in azioni e altre attività finanziarie. You Jun, vice ministro delle Risorse umane e della Previdenza Sociale, ha detto che il Consiglio di Stato ha approvato la possibilità di investire in equities per i fondi pensione decretata lo scorso 17 agosto. Il Consiglio di Stato ha attribuito grande importanza alla questione delle operazioni di investimento dei fondi pensione, definita «una grande riforma della costruzione del sistema di previdenza sociale», ma anche per soddisfare le esigenze attuali di riforma globale, per promuovere lo sviluppo economico e sociale, in linea con gli interessi fondamentali del popolo cinese. Wei Yu Ping, vice ministro cinese delle Finanze, ha aggiunto che l obiettivo del fondo è quello di organizzare le operazioni di investment, i Lo sguardo sui mercati. Piccoli investitori a Pechino EPA fondi pensione locali cinesi inizieranno quindi a investire il più presto possibile. Sembra che circa il 30% dei soldi di queste istituzioni verranno dirottate sulle azioni, sugli equity fund e sui fondi bilanciati. Il resto potrà essere investito in bond convertibili, strumenti di money market e cioè prestiti a brevissimo termine, asset-backed securities, future azionari e future obbligazionari, così come in grossi progetti infrastrutturali. La mossa della scorsa settimana aveva visto le autorità di Pechino preannunciare l esordio sui mercati dei fondi pensione locali. Il mercato aveva fatto orecchie da mercante. Passata la bufera si ritorna a parlare di fondi e soprattutto di incentivi, dato che il viceministro delle Finanze, Yu Weiping, fa sapere che il governo centrale concederà trattamenti fiscali preferenziali agli investimenti dei fondi pensione locali. La precisazione finale di Yu va annotata, a futura memoria: «Salvaguardando le pensioni e promuovendo investimenti diversificati». Ecco un binomio tutto da verificare in concreto. Stretta sui media. Sotto accusa per corruzione Indagati due dirigenti del sito del «Quotidiano del popolo» pindagati per corruzione due dirigenti della società che gestisce il sito del principale giornale del Partito comunista cinese, il Quotidiano del popolo. Liao Hong, presidente di People.cn, è stato sottoposto a misure restrittive obbligatorie, un termine che in genere indica l arresto, in quanto sospettato di crimini legati alla corruzione; il vicepresidente della società, Chen Zhixia, è pure indagato. Liao,che è stato anche direttore del giornale, ha una lunga militanza con il Quotidiano del popolo. Nel 2009 ha vinto un premio giornalistico di primo piano messo in palio dal governo. I due dirigenti non sono raggiungibili e non è chiaro se abbiano un avvocato. «Le indagini proseguono», ha dichiarato il procuratore. Il Quotidiano del popolo, in un comunicato pubblicato sul suo sito, ha sottolineato di aver chiesto alla società di cooperare con gli investigatori e ha assicurato la piena operatività delle pubblicazioni. Non si tratta dell unica indagine sull influente settore dei media di Stato, parte di una stretta più ampia sulla corruzione avviata dal presidente Xi Jinping nel Guo Xhenxi, direttore della pubblicità della China Central Television e direttore generale del canale economico-finanziario, è stato in carcere nel giugno 2014 per sospetta corruzione; diversi produttori, quadri e giornalisti del network televisivo sono stati indagati di recente. Sebbene il governo mantenga le redini sui media cinesi, una serie di riforme attuate nell ultimo decennio ne ha indebolito parzialmente il controllo, accrescendo - seppure in maniera limitata - l indipendenza editoriale delle testate. Di conseguenza si assiste a periodici giri di vite sui mezzi di informazione, incluso l arresto di giornalisti accusati di aver tradito o messo in discussione la linea e la censura del Partito comunista. R.Es.

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali Monetario Mercato monetario e mercato finanziario Finanziario Breve termine: 0-18 m. Lungo termine: > 18 m. Impiego liquidità Valuta / banconote / B.o.t. (buoni ordinati del tesoro) C/c (conto corrente)

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Capitolo 5. Il mercato della moneta

Capitolo 5. Il mercato della moneta Capitolo 5 Il mercato della moneta 5.1 Che cosa è moneta In un economia di mercato i beni non si scambiano fra loro, ma si scambiano con moneta: a fronte di un flusso reale di prodotti e di servizi sta

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese

Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese 16 Annual Assicurazioni de Il Sole 24 Ore Assicurazioni, uno strumento per la crescita del Paese Intervento del presidente dell Ania Aldo Minucci Milano, 28 ottobre 2014 1 Sono particolarmente contento

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI capitolo 15-1 POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI OBIETTIVO: EQUILIBRIO (ANCHE SE NEL LUNGO PERIODO) DISAVANZI: IMPLICANO PERDITE DI RISERVE VALUTARIE AVANZI: DANNEGGIANO ALTRI PAESI E CONDUCONO A

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI GROSSISTI DI ENERGIA E TRADER Milano, 31 Gennaio 2014 Spett.le Autorità per l'energia elettrica, il gas ed il sistema idrico Direzione Mercati Unità Mercati Elettrici all'ingrosso Piazza Cavour 5 20121 Milano Osservazioni al DCO 587/2013/R/eel

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP)

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Che il sistema previdenziale italiano sia un cantiere sempre aperto testimonia la profonda discrasia

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio )

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 944 CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 8 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

INTERESSE E CAPITALE FITTIZIO

INTERESSE E CAPITALE FITTIZIO INTERESSE E CAPITALE FITTIZIO La finanziarizzazione dell economia Di Osvaldo Lamperti Per valutare meglio l attuale fase di crisi del capitalismo globalizzato è necessario fare alcune considerazioni sui

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari Appunti del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia - insegnamento di Geografia

Dettagli

l uscita dall euro non è la soluzione più pratica

l uscita dall euro non è la soluzione più pratica 32 l uscita dall euro non è la soluzione più pratica Lorenzo Bini Smaghi, precedentemente parte del del consiglio d amministrazione della BCE, e per molti anni uomo italiano a Francoforte (sede della BCE),

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Dalla crisi petrolifera agli anni 90: aspettative e problemi.

Dalla crisi petrolifera agli anni 90: aspettative e problemi. Dalla crisi petrolifera agli anni 90: aspettative e problemi. DI Borsatti Federico matr.552665 Uliano Giuseppina A. matr. 025653 Il valore della credibilità della politica economica nell economia italiana

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli