Manuale operativo Dispositivo di Firma Digitale a.s. 2010/2011. Procedure di tesseramento con firma digitale. Norme e modalità operative

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale operativo Dispositivo di Firma Digitale a.s. 2010/2011. Procedure di tesseramento con firma digitale. Norme e modalità operative"

Transcript

1

2 Procedure di tesseramento con firma digitale Norme e modalità operative 2

3 1. REGOLE GENERALI Logica non modificabile della procedura normale In ogni caso l uso della firma digitale prevede la seguente rigida e non modificabile sequenza cronologica: a) accesso al sistema FIPonline, b) predisposizione interattiva del modulo di tesseramento specifico per l operazione che si intende effettuare con contestuale verifica da parte del sistema della liceità dell operazione richiesta, c) stampa del modulo precompilato ed identificato univocamente dal sistema nel caso di società che utilizza l atleta, d) raccolta e apposizione negli appositi spazi di TUTTE le firme necessarie ed obbligatorie in forma autografa ed originale, e) firma digitale da parte del legale rappresentante della società e messa agli atti della Società del modulo completato come indicato al punto precedente. Per quanto precede, l apposizione della firma digitale da parte del legale rappresentante della società tesserante equivale alla firma autografa dello stesso ma, soprattutto, certifica la presenza agli atti della Società dello specifico modulo di tesseramento redatto e completato come appena sopra indicato (punti b, c e d, in particolare). La conservazione agli atti della Società è a tempo indeterminato. Al completamento di ogni operazione di tesseramento con firma digitale, il sistema addebita automaticamente tutti i contributi previsti dalle normative federali nel Riepilogo Movimenti Contabili della Società che tessera l atleta a qualsiasi titolo. Il tesseramento effettuato con DFD, o in qualsiasi altra forma autorizzata, non può essere né annullato, né sostituito. Temporaneo impedimento del Legale Rappresentante Solo in caso di temporaneo impedimento alla firma del legale rappresentante pro tempore della Società (ad esempio: sospensione del solo Presidente e mancanza del DFD da parte del dirigente Responsabile, ovvero sospensione di entrambi), le operazioni di tesseramento devono essere autorizzate dall Ufficio Tesseramento Nazionale. La procedura, obbligatoria, per il caso di impedimento temporaneo del legale rappresentante pro tempore della Società può essere evitata solo se al Dirigente Responsabile della Società è stato rilasciato, a sua richiesta, un diverso DFD. Esclusione procedura convenzionale L introduzione della firma digitale per le operazioni di tesseramento esclude, automaticamente, la modalità convenzionale per tutti i casi previsti; ogni atto di tipo convenzionale viene perciò annullato d ufficio sia che il modulo sia stato prodotto manualmente che con il supporto del sistema FIPonline. 3

4 2. MODALITÀ OPERATIVE Procedura comune a tutti i tipi di operazioni Ogni operazione viene identificata in modo univoco con apposito codice emesso dal sistema, riportato sul modulo cartaceo; l operazione è presente inoltre nella funzione visualizza pratiche, riepilogata in un apposito elenco identificato con firma digitale. Questo elenco è organizzato per tipo di operazione e per data; per ogni posizione sono disponibili, a seconda dello stato della pratica, i pulsanti elimina, stampa o conferma. Per ogni posizione l elenco evidenzia lo stato dell operazione che può essere: da stampare (icone presenti: stampa) da firmare (icone presenti: stampa e firma) attesa firme altre società (icone presenti: nessuna) annullata Ad ogni stato è associata la sua data di attivazione. Alla scadenza dei termini perentori previsti per l operazione di cui si tratta, le pratiche ancora da firmare vengono passate dal sistema allo stato annullata. La firma della seconda e/o terza Società, nei casi previsti, deve essere apposta al più entro 72 ore dall invio del messaggio con la richiesta di firma, con decadenza automatica dell iter non completato entro questo termine e con conseguente obbligo di ripetizione della procedura dall inizio. La seconda, o terza, Società può anche annullare l operazione se non (più) di suo interesse o se erroneamente destinataria dell operazione; Per effettuare l operazione di tesseramento, richiamato l elenco delle pratiche e scelta l operazione da confermare, l utente aziona il pulsante firma ed il sistema richiede l inserimento della chiave per la firma digitale (DFD); inserito il dispositivo nella presa USB del computer, il sistema ne verifica la validità comunicandone l esito alla procedura che, in caso di buon fine, rende definitiva l operazione ed assume, perciò, che il modulo di tesseramento con tutte le firme richieste è agli atti della Società. Le pratiche definitivamente concluse vengono tolte dall elenco relativo alla funzione visualizza pratiche perché l atleta corrispondente è ormai presente negli statini della Società. Operazioni di tesseramento che coinvolgono UNA sola Società Rinnovi di autorità (art.9 R.E. - Tess.) Tesseramento di atleti provenienti o provenuti da Federazione o Paese straniero (artt.20 e ss. TITOLO III R.E. Tess.) Queste operazioni non sono interessate dalla introduzione della firma digitale e rimangono invariate rispetto al passato. 4

5 Tesseramento Multiplo Svincolati Passaggio di categoria (art.11 R.E. Tess.) Primo tesseramento (art.12 R.E. Tess.) Nuovo tesseramento (art.12 R.E. Tess.) Nuovo tesseramento Atleti Svincolati (art.12 R.E. Tess.) Tesseramento Speciale (art. 18 R.E. Tess.) Tesseramento conseguente al primo anno tesserabile (art.19 R.E.- Tess) Per queste operazioni la pressione del pulsante di conferma dell operazione attiva la stampa obbligatoria del modulo di raccolta firme che DEVE essere custodito agli atti della Società dopo la raccolta di tutte le firme previste nel modulo stesso. Il modulo può essere eventualmente ristampato mediante l apposita icona presente nella riga presentata dalla funzione visualizza pratiche. Operazioni di tesseramento che coinvolgono DUE Società Trasferimento (art.13 R.E. - Tess.) Prestito (art.14 R.E. Tess.) Prestito e/o Doppio utilizzo Tecnico (atleti in età di Doppio Utilizzo con contratto prof.) Ritorno da Prestito Doppio Utilizzo Attivazione: obbligatoriamente a cura Società che detiene il diritto da trasferire (cedente) La pressione del pulsante di conferma dell operazione provoca l invio al legale rappresentante pro tempore dell altra Società (destinataria dell operazione) di un messaggio di posta elettronica per segnalare la necessità di sottoscrivere l accettazione dell operazione. Concettualmente la procedura è analoga a quella da tempo in uso per la richiesta emissione di tessere gare però, ora, con l utilizzo di DFD. Per sottoscrivere la sua accettazione, la Società destinataria dell operazione deve selezionare la richiesta della Società cedente ed accettarla; il sistema provoca, in questo caso, la stampa obbligatoria del modulo relativo all operazione per la raccolta di tutte le firme previste, che devono essere custodite agli atti della Società che utilizzerà l atleta. Queste operazioni di tesseramento devono perciò essere perfezionate con l intervento di entrambe le Società (cedente e destinataria) che sono perciò tenute, entrambe, al rispetto dei termini perentori; la validità dell operazione è riferita, ovviamente, all ultima firma digitale apposta. Operazioni di tesseramento che coinvolgono TRE Società Prestito su Prestito Doppio Utilizzo su Prestito Attivazione: obbligatoriamente a cura Società che utilizza l atleta in prestito. La pressione del pulsante di conferma dell operazione da parte della Società che può 5

6 iniziare la pratica, provoca l invio al legale rappresentante pro tempore della Società cointeressata, che detiene il diritto principale, di un messaggio di posta elettronica per segnalare la necessità di esprimere il consenso all operazione. Concettualmente la procedura è analoga a quella da tempo in uso per la richiesta emissione di tessere gare però, ora, con l utilizzo di DFD. Solo l espressione del consenso da parte della Società che detiene il diritto principale, mediante DFD, provoca l invio al legale rappresentante pro tempore della terza Società (destinataria dell operazione) di un messaggio di posta elettronica per segnalare la necessità di sottoscrivere l accettazione dell operazione. Per acconsentire e/o accettare l operazione, la seconda e la terza Società, rispettivamente, devono selezionare la richiesta della Società che ha iniziato la pratica e confermarla con la firma digitale di competenza. Il sistema provoca, solo per l ultima società (destinataria dell operazione), la stampa obbligatoria del modulo relativo all operazione per la raccolta di tutte le firme necessarie, che deve essere custodito agli atti. Queste operazioni di tesseramento devono perciò essere perfezionate con l intervento di tutte le Società interessate (cedente, cointeressata e beneficiaria) che sono perciò tenute al rispetto dei termini perentori; la validità dell operazione è riferita, ovviamente, all ultima firma digitale apposta. 3. UTILIZZO DEL DISPOSITIVO DI FIRMA DIGITALE Come già indicato nel capitolo precedente, l utente deve predisporre ogni pratica accedendo alla apposita funzione di FIPonline ed inserendo tutti i dati richiesti; ogni pratica così predisposta viene identificata dal sistema in modo univoco e viene inserita nell elenco pratiche che viene visualizzato premendo il pulsante Vis. Pratiche presente in ogni funzione. Per procedere alla firma digitale di una pratica è perciò necessario richiamare l elenco delle pratiche in corso. Alla pressione del pulsante o attivando la specifica funzione, il sistema visualizza l elenco delle pratiche in corso: 6

7 Con il pulsante a fondo rosso è possibile eliminare la pratica che rimarrà comunque in elenco con lo stato annullata utente. L icona della penna è attiva solo se si è proceduto alla stampa del modulo; l icona della stampante è attiva solo fino al momento in cui si attiva la firma digitale; successivamente non sarà più possibile la stampa del modulo per la raccolta delle firme. Per procedere alla firma digitale di una pratica è necessario fare click sull'icona della penna, presente nella riga della pratica scelta. Prima firma di ogni sessione Preliminarmente, prima della prima firma che viene apposta in ogni sessione, è però necessario verificare il corretto funzionamento del dispositivo che viene inserito in una presa USB del computer. All inserimento del DFD, il sistema risponde con la seguente immagine: Premendo il pulsante OK il sistema presenta la schermata del programma di firma digitale. 7

8 Nota: questa operazione viene attuata una sola volta per sessione. In modo automatico il sistema presenta poi un pop-up di autenticazione con la richiesta di inserire il codice PIN. Per evitare un blocco del browser dovuto ad un doppio caricamento dell'applicazione, solo se il pop-up non appare in modo automatico, è necessario premere sul pulsante Firma (si suggerisce di attendere almeno una decina di secondi, circa). Naturalmente è opportuno controllare che non sia attivo il blocco dei pop-up e, nel caso, disattivarlo mentre è necessario che siano abilitati i cookies. Inserito il codice PIN, il sistema richiede di selezionare il certificato di firma tra quelli proposti nella finestra successiva. 8

9 Se il controllo del certificato va a buon fine, viene visualizzato un pop-up di conferma: Premendo il pulsante OK si ritorna alla schermata iniziale che consente la vera e propria firma digitale. Firme successive nell ambito della stessa sessione Se nell ambito della stessa sessione si firmano più pratiche con DFD, il click sull'icona della penna associata ad una nuova posizione, fa comparire il seguente messaggio: 9

10 Nello stesso ordine vengono riproposti e devono essere ripetuti i passaggi per l inserimento del PIN e la scelta del certificato ma con la differenza che al completamento di questi passi un messaggio segnala il termine dell'operazione di firma digitale. Come già detto, tutte le pratiche definitivamente concluse con l apposizione della firma digitale vengono eliminate dall elenco associato alla funzione visualizza pratiche perché gli atleti corrispondenti sono già inseriti negli statini della Società. Da ricordare, infine, che il dispositivo DFD si aggiorna automaticamente alla versione più recente del software, cioè dei programmi che contiene, in modo di garantire la disponibilità delle versioni più recenti ed aggiornate, riducendo errori e difficoltà di utilizzo. Pertanto è opportuno prima di iniziare la sessione, inserire la DFD, far effettuare l aggiornamento automatico, chiudere la sessione di lavoro e procedere come di consueto. 10

11 4. CAMPO DI APPLICAZIONE L uso del dispositivo DFD avviene esclusivamente nell ambito del sistema FIPonline ed è obbligatorio per tutte e sole le operazioni di: tesseramento atleti regionali maschili e femminili, ad eccezione di quanto di seguito indicato; tesseramento atleti nazionali per tutte e sole le Società che partecipano ai campionati nazionali dilettanti maschili e femminili. Sono escluse, quindi, tutte le operazioni che riguardano gli atleti professionisti per cui è obbligatorio il deposito del relativo contratto tutte le operazioni di PRIMO TESSERAMENTO di cittadini stranieri e di cittadini italiani nati all estero, disciplinate dagli artt. 25 e ss. R.E.) tutte le operazioni previste agli articoli 15, 16 e 17 R.E. le operazioni previste agli articoli 20, 23 e 24 R.E. 5. RILASCIO DEL DISPOSITIVO Il dispositivo per la firma digitale viene rilasciato esclusivamente al legale rappresentante pro tempore di ogni Società dall Ufficio Tesseramento Nazionale e/o dal Comitato Regionale competente. La procedura, assimilabile al rilascio di una scheda bancomat, può essere gestita esclusivamente da personale abilitato (RAO = Registration Autority Operator), dopo la frequenza di apposito corso, e prevede l acquisizione di dati personali e della firma autografa sul contratto di servizio : può e deve quindi essere eseguita solo in presenza del diretto interessato che deve essere identificato con proprio documento valido e deve anche fornire il proprio codice fiscale. Dopo la sottoscrizione del contratto di servizio, al legale rappresentante pro tempore della Società viene rilasciata copia dello stesso, il dispositivo e le buste con i codici di prima attivazione (PIN) e di eventuale riattivazione del dispositivo (PUK). NON possono essere consentite deroghe a queste norme perché, come già detto, DFD è utilizzabile come firma elettronica in tutti i casi previsti dalla legislazione vigente e, in particolare, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione con la assunzione di ogni conseguente responsabilità. 6. CARATTERISTICHE E PROPRIETÀ DEL DISPOSITIVO PER LA FIRMA DIGITALE (DFD) Il dispositivo per la firma digitale adottato da FIP è sviluppato e fornito da InfoCert, società di servizi della Associazione delle Camere di Commercio Italiane. 11

12 DFD si presenta come una normale chiavetta USB per la memorizzazione dei dati; può quindi essere utilizzato su qualsiasi computer, collegato ad Internet, dotato di presa USB v. 2. L accordo sottoscritto da FIP prevede la consegna di dispositivi validi per le procedure FIP ma anche per qualsiasi altra operazione in cui la legislazione vigente prevede ed ammette l uso della firma digitale; in particolare, DFD può essere utilizzato nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, con l ovvia, conseguente assunzione di ogni responsabilità. La conservazione diligente del dispositivo è affidata al legale rappresentante pro tempore della Società (Presidente, normalmente) cui viene consegnato. Per le Società che lo richiederanno, è possibile l acquisto di un ulteriore dispositivo da associare al Dirigente Responsabile; la perdita del dispositivo deve essere denunciata alla Autorità di Pubblica Sicurezza e, naturalmente, comunicata a FIP per la necessaria disabilitazione a tutti gli effetti. DFD potrà essere utilizzato dal suo titolare anche dopo l eventuale cessazione dell incarico di Presidente della Società escludendo, ovviamente, le sole firme di documenti FIP; ne consegue che ad ogni cambio del legale rappresentante pro tempore della Società, oltre a comunicare la variazione adottata la Società deve obbligatoriamente attivare la procedura per l acquisto ed il rilascio di un nuovo DFD. Quanto precede vale anche, ovviamente, nei casi di decadenza obbligatoria del legale rappresentante pro tempore della Società. 7. FAQ (DOMANDE FREQUENTI) Che significa DFD? Dispositivo di Firma Digitale. Va spedito il modulo generato con DFD? No, il tesseramento non dovrà più essere spedito, ma conservato agli atti delle società con tutte le firme del caso. Ma l atleta, ed eventualmente i Suoi genitori, firma con DFD? No, l atleta firma il modulo tradizionalmente dopo che lo stesso è stato firmato stampato. DFD lo devono usare tutte le società? Si, tutte le società che partecipano a qualsiasi campionato federale. A chi viene dato DFD? Ai Presidenti delle Società e, su richiesta, ai Dirigenti Responsabili. Cosa succede quando una Società cambia Presidente? Deve immediatamente espletare tutte le pratiche con l ufficio Affiliazioni per il cambio del legale rappresentante e contestualmente richiedere un nuovo DFD. 12

13 Ma nelle more del tempo necessario a cambiare nominativo e ricevere la chiavetta come ci si comporta? Le Società possono richiedere una seconda DFD per il Dirigente Responsabile che quindi può firmare i tesseramenti anche in assenza del Presidente. Cosa succede se non riesco a firmare con DFD? E necessario contattare il Comitato Regionale di competenza ovvero l ufficio Tesseramento Nazionale. E possibile inoltre contattare il numero verde della Infocert a disposizione per sapere quale è la migliore risposta alle tue esigenze. Note: Per evitare un blocco del browser dovuto ad un doppio caricamento dell'applicazione, alla visualizzazione della pagina di firma digitale cliccare sul pulsante FIRMA solo se la finestra di inserimento del pin non appare (attendere almeno una decina di secondi). Disabilitare eventuali blocchi dei pop-up. Abilitare i cookies. IMPORTANTE! Chi utilizza chiavette USB per collegarsi ad internet potrebbe avere dei problemi con la chiavetta per la firma digitale. Per evitare questi problemi eseguire le seguenti operazioni: 1) inserire la chiavetta per la firma digitale e aspettare che esca la maschera Business Key 2) inserire la chiavetta per collegarsi ad internet e procedere normalmente Al caricamento del programma di firma digitale si presenta un avviso di protezione: che segnala l'impossibilità di eseguire l'applicazione. 13

14 Considerare sempre attendibile il contenuto di questo autore e premere esegui. Successivamente sarà possibile proseguire con la firma. Se non appare la finestra di inserimento pin dopo questa installazione chiudere il browser e riprovare. 14

15 Il programma di firma digitale non si avvia; la schermata si blocca e compare l'errore javascript Impossibile visualizzare la pagina o Proprietà e metodo non supportati dall'oggetto rappresentato da un punto esclamativo in basso a sinistra (explorer) o in altro a destra (firefox) e/o da una finestra di pop-up. 1) Verificare se nel proprio pc è installata la Java Virtual Machine (JVM) e all'occorrenza installarla. Per verificare la presenza della JVM: - al caricamento del programma di firma deve visualizzarsi in basso a destra un'icona simile a questa: - dal prompt dei comandi DOS digitare cd/ invio e successivamente java -version : se Java è installato comparirà un messaggio relativo alla versione più recente presente nel pc. Per il corretto funzionamento della firma digitale è necessaria almeno la versione 1.5, ma si raccomanda di aggiornare il proprio pc con l'ultima versione disponibile. Il download della JVM può essere effettuato collegandosi al sito: 15

16 2) Dopo aver verificato la presenza della Java Virtual Machine se il problema persiste, collegarsi al sito e cliccare sul pulsante software 16

17 Poi fare click a sinistra, sotto la scritta software, su Dike Util Ed infine su Download DikeUtil

18 Salvare poi il file sul desktop ed eseguirlo facendo click su avanti fino alla fine dell installazione. Se avevate aperto Explorer o Firefox, chiudeteli e riaprite la pagina di FIPonline per riprendere la firma digitale delle pratiche. 18

19 Viene visualizzato il messaggio Operazione fallita (errore ). Verificare che la chiavetta sia stata abilitata al primo utilizzo. Aprire il programma Business Key contenuto nella stessa chiavetta. Aprire il menu GESTIONE PIN e cliccare su Attivazione PIN primo utilizzo Business Key ; inserire i codici personali richiesti. Se DFD è già stato attivato, viene visualizzato il messaggio informativo il token è già stato attivato. 19

20 Appare un messaggio di errore Errore nella connessione al token. Questa problematica può essere risolta solo tramite assistenza remota da parte di Infocert pertanto è necessario avvisare gli organi competenti per l apertura di un ticket. 20

21 Appare il messaggio di errore L applicazione F://Infocamere non è un immagine valida di Windows. Verificare con il dischetto di installazione. Smartcard non inizializzata. Questa problematica può essere dovuta da un aggiornamento non scaricato correttamente da Infocert. Può essere risolta tramite il download dal sito del software della chiavetta. Una volta entrati nella pagina cliccare su Strumenti e poi scegliere nell elenco del Software disponibile il numero 2. Software BK per Win (ZIP) 21

22 Salvare il file sul desktop, cliccare sul file con il tasto destro del mouse e poi su Estrai i file e selezionare in Risorse del computer la lettera che corrisponde alla chiavetta digitale 22

23 Verrà chiesto se si vogliono sostituire tutti i files e bisogna confermare la sostituzione. Uscire eventualmente da FIPonline e rientrare. 23

24 Dopo aver inserito il PIN della chiavetta digitale la prima volta e dopo che è uscito il messaggio di corretto funzionamento della chiavetta appare un messaggio di errore Impossibile elencare il contenuto della directory. Verificare che in Explorer, nelle impostazioni dei file temporanei di internet, il pallino verde di selezione sia su Automaticamente e NON su Mai. Per verificarlo il percorso è questo: 24

25 25

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e non contiene il certificato di autenticazione: è necessario

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014)

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è lo strumento attraverso il quale

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. www.procedure.it Iscrizione al ReGIndE (Registro Generale degli Indirizzi Elettronici) tramite il Portale dei Servizi Telematici Vademecum operativo realizzato dalla società

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI 1. Dotazioni informatiche minime: Pc con accesso ad internet Contratto Telemaco

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

Obiettivo del Documento

Obiettivo del Documento La firma digitale Obiettivo del Documento L obiettivo di questo documento è quello di offrire una guida rapida all utilizzatore sullo strumento di firma digitale. Qualsiasi altro approfondimento su normative

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA Sportello Telematico CERC PROCEDURA AGGIORNATA 2012 Brescia, 11 dicembre 2012 1 SERVIZIO WEB PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTI

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI DI SMOBILIZZO DEL CREDITO CERTIFICATO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE AMMINISTRAZIONI DEBITRICI Versione 1.1 del 06/12/2013

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma 1 Il Momento Legislativo Istruzioni stampa Messaggi e Ricevute relative

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO art. 11, comma 1 lett. a) e comma 5 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Invio della domanda on line ai sensi

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli