PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015"

Transcript

1 PAS, Percorso Abilitante Speciale a.a. 2014/2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu - 3 lezioni d aula, 18 ore + 18 ore online) Prof.ssa Maria Grazia Ottaviani Syllabus a.a versione 1.0 BREVE INTRODUZIONE AL MODULO Il Syllabus indica ed evidenzia l organizzazione del corso, gli obiettivi formativi, le attività previste e le modalità di valutazione. Il corso introduce i principali utilizzi delle tecnologie informatiche applicate alla didattica, in particolare nella scuola secondaria; si analizzeranno e sperimenteranno, anche con attività operative, modelli e paradigmi teorici di insegnamento e apprendimento, linguaggi, ambienti, risorse e attività che coinvolgono docente-discente-classe. OBIETTIVI FORMATIVI La partecipazione attiva e costruttiva dei corsisti alla proposta formativa del corso consentirà di: - conoscere i principali modelli e paradigmi teorici dell insegnamento/apprendimento e il ruolo che le tecnologie informatiche rivestono, anche come tecnologie cognitive - comprendere le potenzialità delle tecnologie informatiche e della multimedialità nella comunicazione, nella didattica e nell insegnamento - analizzare nuovi strumenti teorici e pratici per ipotizzare la progettazione di scenari di apprendimento tipici di una classe 2.0 (LIM, e-learning, E-book, mobile devices, cloud, ecc..) - rafforzare e sviluppare le proprie competenze digitali, necessarie per la comunicazione didattica nella formazione e nell insegnamento. Laboratorio di Tecnologie Didattiche Syllabys - Dott.ssa Maria Grazia Ottaviani 1

2 ATTIVITÀ PREVISTE Si prevedono: - Lezioni in presenza sull utilizzo dei linguaggi mediali e multimediali; i corsisti dovrebbero avere a disposizione un computer e la connessione ad Internet. - Attività di gruppo e utilizzo di risorse digitali (DST, video, presentazioni multimediali) e documenti da argomentare - Attività da documentare nell ambiente online - Project Work (Laboratorio TD) RISORSE Testi e articoli di studio - Slides delle lezioni - ap personali del docente pubblicati in piattaforma - altri materiali obbligatori (articoli, risorse etc.) messi a disposizione in piattaforma - articoli sulle tematiche tecnologia e didattica pubblicati sulle riviste: - Scuola Didattica - Testi consigliati per consultazione e approfondimenti: - Nicholas Carr, Internet ci rende stupidi? Come la rete sta cambiando il nostro cervello. Raffaello Cortina Ed., N. Mammarella, C. Cornoldi, F. Pazzaglia, Psicologia dell apprendimento multimediale. E- learning e nuove tecnologie. Il Mulino Ed., 2005, ISBN: G.B. Ronsivalle, S. Carta, M. Orlando, GET Guida all Education Technology. Informatica e multimedialità per educatori e professionisti della formazione. Maggioli Ed., ISBN: Prensky M. (2010). H. Sapiens Digitale: dagli Immigrati digitali e nativi digitali alla saggezza digitale. TD-Tecnologie Didattiche, 50, pp Didoni D., di Palma M.P. (2009). Lavagne interattive multimediali e innovazione didattica. TD- Tecnologie Didattiche, 48, pp Laboratorio di Tecnologie Didattiche Syllabys - Dott.ssa Maria Grazia Ottaviani 2

3 - Calvani A., Fini A., Ranieri M. (2009). Valutare la competenza digitale. Modelli teorici e strumenti applicativi. TD-Tecnologie Didattiche, 48, pp Guglielmo Trentin, Istituto per le Tecnologie Didattiche - CNR Insegnanti e nativi digitali. ARTICOLAZIONE E ARGOMENTI DEL MODULO N. lezione Lezioni in presenza per Modulo Laboratorio Tecnologie Didattiche: Data Orario Aula Argomenti e/o attività 17 ottobre novembre novembre (6 ore) (6 ore) (6 ore) Introduzione al Laboratorio Tecnologie Didattiche (test ingresso ai corsisti) Familiarizzazione piattaforma e- learning su Moodle Conoscenza, apprendimento ed esperienza con le tecnologie La didattica nella tecnologia. Rete e strumenti Web 2.0: funzionalità. La LIM. LABORATORIO Insegnare la tecnologia Il docente digitale : software per la didattica e cloud. E-learning, piattaforme LMS, Mobile Learning, dispositivi mobili. Apps. E-book. LABORATORIO Insegnare nella tecnologia e con la tecnologia Lo studente digitale : software per l apprendimento costruttivista e connettivista. Gli ambienti "social" per l'apprendimento collaborativo. LABORATORIO NOTE: Il corsista dovrebbe avere a disposizione il computer con connessione ad Internet Eventuali letture consigliate dal docente Ap del docente. Ap del docente. Ap del docente. Il calendario delle lezioni di Laboratorio TD potrebbe subire variazioni. Laboratorio di Tecnologie Didattiche Syllabys - Dott.ssa Maria Grazia Ottaviani 3

4 INDICAZIONI PER LO STUDIO Si consiglia di utilizzare i materiali delle lezioni in presenza che verranno caricati in piattaforma. Verranno utilizzati nelle attività in aula e online anche articoli di riviste scientifiche, caricate in piattaforma, in formato pdf. CARICO DI LAVORO PREVISTO Il percorso consente di maturare 3 cfu. Si tratta dunque di un percorso che dovrebbe comportare un carico di circa 70/80 ore di lavoro. In realtà, seguire in maniera ottimale il modulo potrebbe richiedere un investimento di tempo anche superiore. In ogni caso, una modalità adeguata per seguire il percorso dovrebbe prevedere un impegno approssimativamente così distribuito: - 18 ore per la partecipazione in presenza al laboratorio di Tecnologie didattiche, anche con attività laboratoriali di gruppo; - circa 1 ora di preparazione (letture e consultazione di altre risorse) per ogni ora di lezione o di laboratorio in presenza; - circa 10 ore per la stesura degli elaborati da inserire nei forum (parte online del modulo del laboratorio di Tecnologie didattiche 1,5 cfu online); - circa 30 ore per la stesura del lavoro di gruppo. MODALITÀ E CRITERI DI VALUTAZIONE La valutazione del laboratorio di Tecnologie didattiche sarà basata sull analisi delle seguenti evidenze: 1. lavoro individuale nei forum disciplinari obbligatori predisposti in piattaforma 2. lavoro di gruppo, Project Work 3. PROVA ESAME SCRITTO: elaborato individuale 4. PROVA ESAME ORALE: colloquio Laboratorio di Tecnologie Didattiche Syllabys - Dott.ssa Maria Grazia Ottaviani 4

5 Project Work UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA 1. lavoro individuale in piattaforma Valore 5 10/30mi (vedi specifiche e consegne) 2. lavoro di gruppo, Project Work 2. PROVA ESAME SCRITTO: elaborato individuale La valutazione degli apprendimenti sarà basata sull analisi attenta del progetto di UdA elaborato in gruppo. Valore 10 10/30mi (vedi specifiche e consegne) Valore 10 10/30mi (vedi specifiche e consegne) 1. PROVA ESAME ORALE: colloquio Valore 5 5/30mi (vedi specifiche e consegne) Dimensioni Indicatori/criteri Punteggio A. Completezza B. C. Coerenza interna Utilizzo di tecnologie D. Riflessione La struttura dell UDA e i contenuti sono sviluppati in modo articolato ed esplicitano con chiarezza le azioni che si intendono attivare, indicando anche i materiali didattici che si intendono utilizzare con gli studenti. Le varie parti dell UDA sono sviluppate in modo tra loro coerente. L elaborato evidenzia come nelle attività progettate sia stato integrato un utilizzo consapevole e mirato di tecnologie, secondo il format (la struttura/scaletta) proposto per il project work. L elaborato è accompagnato da un introduzione metodologica che esplicita il modo con cui il gruppo ha lavorato, e da una ricca riflessione che manifesta le valutazioni conclusive dell attività di gruppo. Fino a 1 Fino a 1 Fino a 6 Fino a 2 Laboratorio di Tecnologie Didattiche Syllabys - Dott.ssa Maria Grazia Ottaviani 5

6 ISTRUZIONI PER CONSEGNE MODULO LABORATORIO DI TECNOLOGIE DIDATTICHE Qui di seguito trova le ISTRUZIONI per svolgere le consegne scritte (obbligatorie) relative al modulo Laboratorio Tecnologie Didattiche (se non le è chiaro qualcosa, chieda liberamente al docente e tutor d aula). Proceda come segue: 1. INDICAZIONI PER LAVORO INDIVIDUALE (tramite piattaforma) Legga l articolo di Ottaviani M.G. (2014), Strumenti didattici per la Classe 2.0. Cooperative Learning e Glossari interattivi, Scuola e Didattica, n.5, pp Verrà attivato nello spazio-online del Modulo Laboratorio Tecnologie Didattiche un Glossario visibile a tutti gli studenti che verrà denominato STRUMENTI PER LA DIDATTICA. Il Glossario sarà gestito dal Docente. Le chiedo di partecipare alla creazione del Glossario con almeno 1 intervento, ovvero scrivendo direttamente un termine (strumento) riferito ad un software utile per la didattica (free opensource) da lei conosciuto o individuato, utilizzando la scheda dettagli Glossario, disponibile in piattaforma. Le istruzioni per implementare il lavoro sono contenute nell articolo, di cui sopra, saranno inoltre illustrate in aula. La chiusura del Glossario avverrà l ultimo giorno di lezione (22 novembre 2014), quindi gli studenti sono tenuti a scrivere entro e non oltre tale giornata. 2. INDICAZIONI PER LAVORO INDIVIDUALE Riporti il lavoro individuale in un file di word/pdf. Salvi il file con il suo COGNOME E NOME in maiuscolo più la CLASSE DI CONCORSO DI APPARTENENZA. Il nome del file dovrà risultare così composto: COGNOME_NOME_A043_TD. La consegna del lavoro individuale dovrà avvenire entro il 22 novembre 2014 (NON OLTRE). 3. INDICAZIONI PER LAVORO DI GRUPPO PROJECT WORK Le chiediamo di costituire con i suoi colleghi un gruppo (max. 3 persone della stessa disciplina, es. Storia) allo scopo di elaborare un Project Work (potete incontrarvi fisicamente oppure virtualmente, lavorando a distanza via web, , skype, ecc.). Ogni gruppo ha il compito di produrre in forma scritta (firmata da tutti i membri), una U.d.A. inerente Italiano/Storia/Ed. Civica/Geografia/Scienze Mediche (a scelta). Si chiede di specificare i vari passaggi della UdA (come da format allegato), l evidenza di utilizzo di nuove tecnologie e in particolare una riflessione sulle potenzialità delle tecnologie informatiche applicabili nella didattica, con ricadute sia per il docente, sia per lo studente. Laboratorio di Tecnologie Didattiche Syllabys - Dott.ssa Maria Grazia Ottaviani 6

7 A lavoro ultimato, le chiediamo di inviare questo materiale al tutor d aula. Le istruzioni per implementare il lavoro saranno inoltre illustrate in aula (i partecipanti avranno a disposizione anche del tempo limitato in aula per svolgere il Project Work). La consegna dei PW dovrà avvenire entro il 30 novembre 2014 (NON OLTRE). Alla fine invii un documento file al SUO TUTOR D AULA, nell oggetto della comunicazione mail con cui si invia l allegato specificare Consegna PW Laboratorio TD A043_COGNOME_NOME. RISORSE (come da Syllabus) MODALITÀ E CRITERI DI VALUTAZIONE DEGLI ELABORATI SCRITTI (come da Syllabus) Laboratorio di Tecnologie Didattiche Syllabys - Dott.ssa Maria Grazia Ottaviani 7

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA Direzione Didattica e Servizi agli Studenti Percorso Abilitante Speciale P.A.S. a.a. 2014-2015 Laboratorio di Tecnologie Didattiche (3 cfu, 18 ore d aula + 18 ore online) Prof. Giancarlo Gola ggola@units.it Syllabus a.a. 2014-15, versione 01 BREVE

Dettagli

DIDATEC Corso base e corso avanzato

DIDATEC Corso base e corso avanzato PROGETTI DI FORMAZIONE PER DOCENTI 2012/2013 DIDATEC Corso base e corso avanzato PER I TUTTI DOCENTI I DOCENTI DI ITALIANO Fotografia di Giuseppe Moscato Scuola primaria e secondaria di primo grado e biennio

Dettagli

DIDATEC Corso base e corso avanzato

DIDATEC Corso base e corso avanzato PROGETTI DI FORMAZIONE PER DOCENTI DIDATEC Corso base e corso avanzato PER I TUTTI DOCENTI I DOCENTI DI ITALIANO Scuola Primaria e Secondaria di I Grado e Biennio Secondaria di II Grado D-5-FSE-2010-1

Dettagli

2012 Le Nuove Indicazioni

2012 Le Nuove Indicazioni REPORT CONCLUSIVO DELL ATTIVITA DI RICERCA-AZIONE: 2012-Le Nuove Indicazioni ISTITUTO COMPRENSIVO DI VERNOLE (LE) 2012 Le Nuove Indicazioni RESTITUZIONE FINALE CONDIVISIONE DEI PERCORSI DIDATTICI EFFETTUATI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL MOLISE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL MOLISE Università degli Studi del Molise Città di d i Isernia Medaglia d oro Allegato B al DR n. 1368 del 18.10.2007 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL MOLISE FACOLTA DI ECONOMIA anno accademico 2007/2008 -------------------------------------

Dettagli

Corso di Aggiornamento e Formazione Professionale Insegnare e comunicare con le superfici interattive (LIM e Tablet) e l'ebook

Corso di Aggiornamento e Formazione Professionale Insegnare e comunicare con le superfici interattive (LIM e Tablet) e l'ebook Insegnare e comunicare con le superfici interattive (LIM e Tablet) e l'ebook Dipartimento di Scienze dell Educazione e dei Processi Culturali e Formativi Università degli Studi di Firenze a.a. 2011/2012

Dettagli

European Center of Education

European Center of Education STRUTTURA DEL MASTER Il Master MANAGEMENT of EDUCATIONAL ISTITUTIONS of INFANCY - MEI è composto da complessive 1.500 ore di formazione annue corrispondenti a 60 CFU (crediti formativi universitari) per

Dettagli

PROGRAMMA DELL INSEGNAMENTO Psicologia dell educazione e dei processi evolutivi (MPSI/04)

PROGRAMMA DELL INSEGNAMENTO Psicologia dell educazione e dei processi evolutivi (MPSI/04) PROGRAMMA DELL INSEGNAMENTO Psicologia dell educazione e dei processi evolutivi (MPSI/04) Docente: Prof. Ilaria Grazzani (ilaria.grazzani@unimib.it) Docenti Tutor di percorso: Dott.ssa Alessia Agliati

Dettagli

European Center of Education

European Center of Education STRUTTURA DEL MASTER Il Master Expert of Careers Guidance and Counseling. ECGC è composto da complessive 1.500 ore di formazione annue corrispondenti a 60 CFU (crediti formativi universitari) per ciascun

Dettagli

Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali

Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali Corso di Perfezionamento post lauream Insegnare e comunicare con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM), l e-book e i contenuti digitali Dipartimento di Scienze dell Educazione e dei Processi Culturali

Dettagli

Linee guida per le attività didattiche in modalità e- learning

Linee guida per le attività didattiche in modalità e- learning Linee guida per le attività didattiche in modalità e- learning Approvate dal Senato Accademico nella seduta del 23/01/2013 1. Introduzione: modelli ISA e blended learning... 2 2. Linee guida... 3 2.1.

Dettagli

Modello Formativo. DIDATEC Corso base PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici. Concetta Grasso

Modello Formativo. DIDATEC Corso base PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici. Concetta Grasso Modello Formativo DIDATEC PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici Concetta Grasso Il docente nel XXI secolo la scuola dell insegnamento Ruolo, funzioni, profili professionali dell insegnante

Dettagli

Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C.

Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C. Classe G6 Piero Pelosi Relazione finale Esperienza Didattica Avanzata II Anno Moodle in Classe M.I.C. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti http://moodlevarrone.netsons.org/moodle/

Dettagli

EDOC@WORK3.0 - EDUCATION AND WORK ON THE CLOUD

EDOC@WORK3.0 - EDUCATION AND WORK ON THE CLOUD EDOC@WORK3.0 - EDUCATION AND WORK ON THE CLOUD Docenti InFormAzione progetto formativo per docenti delle scuole della Puglia P.O.N. Ricerca e Competitività 2007-2013 Smart Cities and Communities and Social

Dettagli

FORMAZIONE BLENDED LEARNING DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09

FORMAZIONE BLENDED LEARNING DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09 FORMAZIONE BLENDED LEARNING http://puntoeduri.indire.it/neoassunti2008/in dex.php DOCENTI NEO ASSUNTI 2008/09 e-tutor Lorelle Carini 1 AMBIENTE ON-LINE PER LA FORMAZIONE DEI DOCENTI NEOASSUNTI CON CONTRATTO

Dettagli

Costruire corsi online con Moodle

Costruire corsi online con Moodle Agenzia per la valorizzazione dell individuo nelle organizzazioni di servizio Corso di formazione Costruire corsi online con Moodle Sito internet: www.avios.it E-mail: avios@avios.it Destinatari Obiettivi

Dettagli

Centro di servizio di Ateneo per la Formazione e lo sviluppo professionale degli Insegnanti della Scuola secondaria

Centro di servizio di Ateneo per la Formazione e lo sviluppo professionale degli Insegnanti della Scuola secondaria Rep. 839/2015 Prot. 101299 del 23/06/2015 Bando per l ammissione al Corso di perfezionamento per l insegnamento di una disciplina, non linguistica, in lingua straniera nelle scuole ANNO ACCADEMICO 2015/2016

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Comunicazione & Counselling espressivo

Corso di Alta Formazione in Comunicazione & Counselling espressivo Dettaglio corso ID: Titolo corso: Tipologia corso: Costo totale del corso a persona (EURO): Organismo di formazione: Caratteristiche del percorso formativo Corso di Alta Formazione in & Counselling espressivo

Dettagli

Gli studenti sono immersi nelle tecnologie ma sono carenti nel loro utilizzo dal punta di vista metodologico. Tocca agli insegnanti avviare un

Gli studenti sono immersi nelle tecnologie ma sono carenti nel loro utilizzo dal punta di vista metodologico. Tocca agli insegnanti avviare un AULA 2.0 La sperimentazione aula 2.0, basata sulla didattica in rete o e_learning o FAD di III generazione, implica inevitabilmente la trasformazione della didattica che passa da una tipologia comunicativa

Dettagli

Insegnamento con l utilizzo delle L.I.M. (Lavagne Interattive Multimediali)

Insegnamento con l utilizzo delle L.I.M. (Lavagne Interattive Multimediali) Insegnamento con l utilizzo delle L.I.M. (Lavagne Interattive Multimediali) Con il progetto, di cui alla delibera n. 52/9 del 27.11.2009 della RAS avente ad oggetto "POR Sardegna 2007/2013, FERS, Asse

Dettagli

Corso di Aggiornamento Professionale Parlare in pubblico. Comunicare, insegnare, apprendere con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM)

Corso di Aggiornamento Professionale Parlare in pubblico. Comunicare, insegnare, apprendere con la Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) IL CORSO Il Corso di Formazione e Aggiornamento professionale "Parlare in pubblico" è organizzato dal Communication Strategies Lab, del Dipartimento di Scienze dell'educazione e dei processi culturali

Dettagli

Costruire ambienti di apprendimento collaborativo on line di Andrea Varani Informatica & Scuola n. 4, dicembre 2003 (Rubrica: Laboratorio )

Costruire ambienti di apprendimento collaborativo on line di Andrea Varani Informatica & Scuola n. 4, dicembre 2003 (Rubrica: Laboratorio ) Costruire ambienti di apprendimento collaborativo on line di Andrea Varani Informatica & Scuola n. 4, dicembre 2003 (Rubrica: Laboratorio ) Fino ad ora, l istituzione scolastica ha basato la sua azione,

Dettagli

U f f i c i o O f f e r t a F o r m a t i v a. S e t t o r e D i d a t t i c a O n l i n e. [ A p r i l e 2 0 1 4 ]

U f f i c i o O f f e r t a F o r m a t i v a. S e t t o r e D i d a t t i c a O n l i n e. [ A p r i l e 2 0 1 4 ] U f f i c i o O f f e r t a F o r m a t i v a S e t t o r e D i d a t t i c a O n l i n e [ A p r i l e 2 0 1 4 ] Moodle a Ca Foscari Autori: Matteo Ferrini Nicola Sanavio Roberta Scuttari Sommario 1.

Dettagli

Master Executive. MASTER di I Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE. 1500 ore - 60 CFU. Anno Accademico 2014/2015

Master Executive. MASTER di I Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE. 1500 ore - 60 CFU. Anno Accademico 2014/2015 Master Executive MASTER di I Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE 1500 ore - 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 Titolo Categoria Livello IP 03 - PROFESSIONE ORIENTATORE MASTER I Livello Anno Accademico

Dettagli

Master di I livello LA SCUOLA NUOVA DELLA CONOSCENZA: FORMAZIONE, COMUNICAZIONE E NUOVE TECNOLOGIE. a.a. 2014-2015.

Master di I livello LA SCUOLA NUOVA DELLA CONOSCENZA: FORMAZIONE, COMUNICAZIONE E NUOVE TECNOLOGIE. a.a. 2014-2015. Master di I livello LA SCUOLA NUOVA DELLA CONOSCENZA: FORMAZIONE, COMUNICAZIONE E NUOVE TECNOLOGIE 60 CFU 1500 ore PRESENTAZIONE La scuola non può più essere vista come un luogo dominato da un modello

Dettagli

" L. A N N E O S E N E C A

 L. A N N E O S E N E C A MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFF. SCOL. REG. PER IL LAZIO I S T I T U T O D I I S T R U Z I O N E S U P E R I O R E L I C E O " L. A N N E O S E N E C A " Via F. Albergotti,

Dettagli

II EDIZIONE A.A. 2010-2011. (Direttore Prof. Brunetto Piochi)

II EDIZIONE A.A. 2010-2011. (Direttore Prof. Brunetto Piochi) II EDIZIONE DI PRIMO LIVELLO IN: AMBIENTI DI APPRENDIMENTO PER LA MATEMATICA: RUOLO, STRATEGIE E COMPETENZE DEL TUTOR PER LE DISCIPLINE MATEMATICHE NELLA FORMAZIONE IN SERVIZIO DEGLI INSEGNANTI A.A. 2010-2011

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN "LE NUOVE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE:

CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN LE NUOVE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: CORSI DI FORMAZIONE PER LA FUNZIONE DOCENTE IN "LE NUOVE TECNOLOGIE DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE: Uso didattico del TABLET Livello Base (100 ore), Livello Intermedio (150 ore), Livello Avanzato

Dettagli

E-tutor: competenze per la formazione online

E-tutor: competenze per la formazione online Progetto Speciale Multiasse La Società della Conoscenza in Abruzzo PO FSE Abruzzo 2007-2013 Piano degli interventi 2011-2012-2013 INTERVENTO B) Formazione online per le aziende SYLLABUS E-tutor: competenze

Dettagli

CORSO N. 26 FORMAZIONE PER I DOCENTI NEO-ASSUNTI A.S. 2012-2013

CORSO N. 26 FORMAZIONE PER I DOCENTI NEO-ASSUNTI A.S. 2012-2013 CORSO N. 26 FORMAZIONE PER I DOCENTI NEO-ASSUNTI A.S. 2012-2013 DIRETTORE DEL CORSO D.S. Prof.ssa Renata Tacus E-TUTOR Prof. Antonello Antonelli PRIMO INCONTRO Presentazione del corso Primo accesso alla

Dettagli

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma SCUOLA DIGITALE Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma Smart communities Alfabetizzazione informatica E-commerce Agenda digitale italiana E-government, Investimenti Sicurezza Infrastrutture Ricerca

Dettagli

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo

AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI. Paolo Rigo AGENDA DIGITALE E APPRENDIMENTI Paolo Rigo LA SCUOLA DIGITALE Il progetto di alfabetizzazione digitale della popolazione è ambizioso e la sua realizzazione non può che partire dalla scuola. Occorre potenziare

Dettagli

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo 1. Elementi generali Le attività didattiche del Master

Dettagli

Associazione per la Professionalità Docente. formazione. Educommunity Educational Community

Associazione per la Professionalità Docente. formazione. Educommunity Educational Community Associazione per la Professionalità Docente formazione Educommunity Educational Community 2 OFFERTA SCUOLE 3 la nostra offerta Educational Community, grazie all esperienza maturata nel contesto scolastico

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO ART. 1 - Costituzione del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione È costituito, presso la Facoltà di Studi Umanistici dell Università degli Studi di Cagliari, il Corso di Laurea triennale in Scienze

Dettagli

LMS ERUDIO. E-learning Formazione a distanza. www.sgslweb.it SISTEMI. 20 febbraio 2014 Autore: L.albanese. powered by

LMS ERUDIO. E-learning Formazione a distanza. www.sgslweb.it SISTEMI. 20 febbraio 2014 Autore: L.albanese. powered by LMS ERUDIO E-learning Formazione a distanza powered by SISTEMI 0 febbraio 01 Autore: L.albanese www.sgslweb.it Che cos è l E- Learning? L' e-learning sfrutta le potenzialità rese disponibili da Internet

Dettagli

DOL Diploma On Line per Esperto di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie

DOL Diploma On Line per Esperto di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie DOL Diploma On Line per Esperto di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie Presentazione Il DOL Diploma On Line per Esperto di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie è un corso di perfezionamento

Dettagli

RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE?

RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE? Convegno Nazionale RICONOSCIMENTO, VALIDAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE. CON QUALI COMPETENZE? Padova, 6 Giugno 2014 Con il patrocinio della Convegno Nazionale RICONOSCIMENTO,

Dettagli

MIGLIORARE GLI AMBIENTI DI APPRENDIMENTO: insegnare, apprendere e valutare con la LIM. Manerbio (16 h) Montichiari (16 h) Orzinuovi (16 h) Tot 64 h

MIGLIORARE GLI AMBIENTI DI APPRENDIMENTO: insegnare, apprendere e valutare con la LIM. Manerbio (16 h) Montichiari (16 h) Orzinuovi (16 h) Tot 64 h MODULI FORMATIVI La proposta progettuale si svilupperà su più corsi, dislocati geograficamente, in modo da favorire la partecipazione dei, con livelli diversi, secondo la seguente articolazione : PRIMO

Dettagli

Allegato A. 1. Dati della scuola che presenta il progetto (scuola capofila) Istituto. Ic Nino Rota. Codice meccanografico. Rmic842002.

Allegato A. 1. Dati della scuola che presenta il progetto (scuola capofila) Istituto. Ic Nino Rota. Codice meccanografico. Rmic842002. SCHEDA PROGETTO Progetti per l integrazione scolastica degli alunni con disabilità. Legge 440/97 Fondo per l arricchimento e l ampliamento dell offerta formativa e per gli interventi perequativi. 1. Dati

Dettagli

Concorso Dirigenti Scolastici 2015. Modalità di svolgimento del corso

Concorso Dirigenti Scolastici 2015. Modalità di svolgimento del corso Concorso Dirigenti Scolastici 2015 Corso completo di preparazione Vengono offerti 80 video lezioni registrate su tutte le materie oggetto del conconcorso Corredate Di slide e test finale di apprendimento

Dettagli

Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate.

Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate. Cl@sse2.0 Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate. Progetto di due anni disegnato per la 1Ac. (2010-2012) Cl@sse2.0 Perché questo progetto nazionale? 1. Per rispondere a

Dettagli

documento di progettazione Pagina 1

documento di progettazione Pagina 1 documento di progettazione Pagina 1 MASTER UNIVERSITARIO IN E-LEARNING Sommario 1. Introduzione e contesto - Finalità generali del corso - Titolo - Tema 2. Obiettivi - Macroobiettivo 3. Contenuti - Destinatari

Dettagli

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA CENTRO INTERATENEO PER LA RICERCA DIDATTICA E LA FORMAZIONE AVANZATA CENTRO DI INIZIATIVA DEMOCRATICA DEGLI INSEGNANTI

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA CENTRO INTERATENEO PER LA RICERCA DIDATTICA E LA FORMAZIONE AVANZATA CENTRO DI INIZIATIVA DEMOCRATICA DEGLI INSEGNANTI UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA CENTRO INTERATENEO PER LA RICERCA DIDATTICA E LA FORMAZIONE AVANZATA CENTRO DI INIZIATIVA DEMOCRATICA DEGLI INSEGNANTI BANDO CORSO DI FORMAZIONE in CORSO ON-LINE di PREPARAZIONE

Dettagli

Formazione Zanichelli in rete Così gli insegnanti imparano la didattica digitale

Formazione Zanichelli in rete Così gli insegnanti imparano la didattica digitale Formazione Zanichelli in rete Così gli insegnanti imparano la didattica digitale Valentina Gabusi Zanichelli Editore S.p.A. vgabusi@zanichelli.it Dal 2014 a oggi sono più di 14.000 i docenti che hanno

Dettagli

MASTER DI PRIMO LIVELLO

MASTER DI PRIMO LIVELLO MASTER DI PRIMO LIVELLO TRASFORMARE GLI AMBIENTI DI APPRENDIMENTO. RUOLO, STRATEGIE E COMPETENZE DEL TUTOR PER LA FORMAZIONE IN SERVIZIO DEGLI INSEGNANTI III edizione a.a. 2011-2012 (Direttore Prof. Luca

Dettagli

MASTER di I Livello. Il Tutor on line. 1ª EDIZIONE 1575 ore 63 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA415

MASTER di I Livello. Il Tutor on line. 1ª EDIZIONE 1575 ore 63 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA415 MASTER di I Livello 1ª EDIZIONE 1575 ore 63 CFU Anno Accademico 2015/2016 MA415 Pagina 1/6 Titolo Edizione 1ª EDIZIONE Area SCUOLA Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2015/2016 Durata Durata

Dettagli

Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie

Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie Prot. MIUR AOODRLO R.U. 1817 del 31/01/2013 Linee di indirizzo Tecnologie nella didattica e nella scuola Tavolo 3 - Tecnologie Dentro il cambiamento L introduzione delle tecnologie e la transizione al

Dettagli

FORMAZIONE E TUTORATO NELLE PROFESSIONI SANITARIE

FORMAZIONE E TUTORATO NELLE PROFESSIONI SANITARIE Master di I livello FORMAZIONE E TUTORATO NELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 052) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012 TITOLO FORMAZIONE E TUTORATO NELLE PROFESSIONI SANITARIE OBIETTIVI FORMATIVI La funzione ed

Dettagli

Oggetto: generazione web 2015/2016 Formazione insegnanti. Calendarizzazione attività

Oggetto: generazione web 2015/2016 Formazione insegnanti. Calendarizzazione attività MEDA, 10/09/2015 PROT. N. 9280 Alla c.a. Dirigenti scolastici Loro Sede Oggetto: generazione web 2015/2016 Formazione insegnanti. Calendarizzazione attività A seguire, si elencano i moduli formativi programmati

Dettagli

Classe 19 delle lauree in Scienze dell'educazione e della Formazione CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Classe 19 delle lauree in Scienze dell'educazione e della Formazione CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE Università degli Studi di Padova Facoltà di Scienze della Formazione Classe 19 delle lauree in Scienze dell'educazione e della Formazione CORSO DI LAUREA A DISTANZA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

Dettagli

PROGETTO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

PROGETTO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PROGETTO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE SULLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO 1 INDICE 1. Premessa... 2 2. I NOSTRI CORSI... 4 3. OBIETTIVI... 6 4. MODALITÀ DI EROGAZIONE... 7 4.1. E-Learning... 7 4.2. In

Dettagli

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL

E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Innovazione nella formazione universitaria Firenze, 21 marzo 2012 E-learning: esperienza nel Progetto STEEL Prof. Enrico Del Re Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Il progetto STEEL Progetto

Dettagli

MASTER di I Livello MA345 - Il Tutor on line I EDIZIONE 1575 ore - 63 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA345

MASTER di I Livello MA345 - Il Tutor on line I EDIZIONE 1575 ore - 63 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA345 MASTER di I Livello MA345 - Il Tutor on line I EDIZIONE 1575 ore - 63 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA345 www.unipegaso.it Titolo MA345 - Il Tutor on line Area SCUOLA Categoria MASTER Livello I Livello

Dettagli

Il Learning Management System o LMS è appunto la una piattaforma applicativa che permette l'erogazione dei corsi in modalità e-learning.

Il Learning Management System o LMS è appunto la una piattaforma applicativa che permette l'erogazione dei corsi in modalità e-learning. La sezione del modulo dedicata ai Learning Management System elenca diverse funzioni di gestione, comunicazione e valutazione che possono essere utilizzate per l erogazione di formazione online. Sulla

Dettagli

Progetto STRATEG IS - Strategie per l italiano scritto

Progetto STRATEG IS - Strategie per l italiano scritto PROGETTO POLO DI MILANO PER UNA NUOVA DIDATTICA NELLA SCUOLA PROGRAMMA DI ITALIANO PER L ANNO SCOLASTICO 2014-15 Progetto STRATEG IS - Strategie per l italiano scritto Responsabile del progetto: Prof.ssa

Dettagli

Master Executive. MASTER di II Livello IP 01 - LA TUTELA DEL RAPPORTO DI LAVORO. 1500 ore 60 CFU. Anno Accademico 2014/2015

Master Executive. MASTER di II Livello IP 01 - LA TUTELA DEL RAPPORTO DI LAVORO. 1500 ore 60 CFU. Anno Accademico 2014/2015 Master Executive MASTER di II Livello IP 01 - LA TUTELA DEL RAPPORTO DI LAVORO 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 Titolo Categoria Livello IP 01 - LA TUTELA DEL RAPPORTO DI LAVORO MASTER II Livello

Dettagli

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono:

Obiettivi formativi specifici e funzioni anche in relazione al particolare settore occupazionale al quale si riferiscono: CFU: 11 Direttore del corso: CORSO DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE PER L INFANZIA 0-6 ANNI. A.A. 2010-2011 Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/

Dettagli

Università degli Studi di Sassari. REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446

Università degli Studi di Sassari. REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446 REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446 Art. 1 Attivazione Presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali per l A.A. 2014/2015 è attivato, in conformità a quanto

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2010/2011 - PROGETTO CL@SSE 2.0 1D LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE. e-l@boriamo

ANNO SCOLASTICO 2010/2011 - PROGETTO CL@SSE 2.0 1D LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE. e-l@boriamo ANNO SCOLASTICO 2010/2011 - PROGETTO CL@SSE 2.0 1D LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE e-l@boriamo Pag 2 - PROGETTO Pag 3 - OBIETTIVI/ TECNOLOGIE/METODOLOGIE DI LAVORO Pag 4 - PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Intesa sul sistema di formazione del personale A.T.A.

Intesa sul sistema di formazione del personale A.T.A. Intesa sul sistema di formazione del personale A.T.A. L anno 2004, il giorno 20 del mese di luglio, presso il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito indicato Miur), ai sensi

Dettagli

I.T.I.-L.S. F. Giordani Via Laviano, 8 - Caserta

I.T.I.-L.S. F. Giordani Via Laviano, 8 - Caserta Company LOGO I.T.I.-L.S. F. Giordani Via Laviano, 8 - Caserta Progetto Scuol@2.0 La scuola tra utopia e nuove tecnologie Alcuni suggerimenti per l uso Company LOGO LE PAROLE CHIAVE E-Learning Multimedialità

Dettagli

INAIL Formazione Elearning e nuove tecnologie. e-learning INAIL. dai CBT al Collaborative Learning

INAIL Formazione Elearning e nuove tecnologie. e-learning INAIL. dai CBT al Collaborative Learning e-learning INAIL dai CBT al Collaborative Learning Elearning : direttive, linee guida e accordi 2000 Commissione Europea lancia l iniziativa: < E-learning Pensare l istruzione di domani > 2001 Direttiva

Dettagli

La scuola di formazione dei formatori del Cidi di Milano Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti

La scuola di formazione dei formatori del Cidi di Milano Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti La scuola di formazione dei formatori del Cidi di Milano Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti La scuola da tempo non è sostenuta in un modo efficace con interventi costanti di innovazione:

Dettagli

MASTER di I Livello FORMAZIONE E TUTORATO NELLE PROFESSIONI SANITARIE. 5ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA331

MASTER di I Livello FORMAZIONE E TUTORATO NELLE PROFESSIONI SANITARIE. 5ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA331 MASTER di I Livello 5ª EDIZIONE 1500 ore 60 CFU Anno Accademico 2014/2015 MA331 Pagina 1/7 Titolo Edizione 5ª EDIZIONE Area SANITÀ Categoria MASTER Livello I Livello Anno accademico 2014/2015 Durata Durata

Dettagli

conferenza di servizio direttori dei corsi & e-tutore Pescara, IPSIA Di Marzio 31 Marzo 2005

conferenza di servizio direttori dei corsi & e-tutore Pescara, IPSIA Di Marzio 31 Marzo 2005 conferenza di servizio direttori dei corsi & e-tutore Pescara, IPSIA Di Marzio 31 Marzo 2005 1 Puntoedu AMBIENTE DI APPRENDIMENTO PER LA FORMAZIONE IN RETE LE CARATTERISTICHE collaborativo aperto e flessibile

Dettagli

E-tutor: competenze per la formazione online

E-tutor: competenze per la formazione online Progetto Sistema Sapere e Crescita Piano degli interventi 2012-2013 INTERVENTO B) Formazione online per le aziende SYLLABUS E-tutor: competenze per la formazione online Informazioni generali sul corso

Dettagli

LE PROPOSTE DI IMPARADIGITALE

LE PROPOSTE DI IMPARADIGITALE LE PROPOSTE DI IMPARADIGITALE Soggetto accreditato per la formazione del personale della scuola D M, protocollo AOODPIT 595 del 15/07/2014 MIUR ANNO SCOLASTICO 2014/15 www.imparadigitale.it segreteria@imparadigitale.it

Dettagli

Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche per l interculturalità e la media education Classe di laurea LM-85 Scienze Pedagogiche

Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche per l interculturalità e la media education Classe di laurea LM-85 Scienze Pedagogiche Nome insegnamento: Psicologia dell educazione Tipo di valutazione: Voto in trentesimi Calendario delle attività didattiche: cfr. il calendario delle lezioni Organizzazione della didattica: Lezioni frontali

Dettagli

ELABORAZIONE QUESTIONARIO DI GRADIMENTO FORMAZIONE DIRIGENTI E DOCENTI

ELABORAZIONE QUESTIONARIO DI GRADIMENTO FORMAZIONE DIRIGENTI E DOCENTI ELABORAZIONE QUESTIONARIO DI GRADIMENTO FORMAZIONE DIRIGENTI E DOCENTI Premessa La Campagna Straordinaria rivolta alle Scuole ha previsto anche la realizzazione di interventi formativi rivolti a docenti

Dettagli

ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative

ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative Sommario INDICE Lo strumento ideale per erogazione e gestione dei C.F.P. (Crediti formativi permanenti) Punti di Forza Sistema

Dettagli

Moduli Obiettivi didattici CFU Docenti proposti

Moduli Obiettivi didattici CFU Docenti proposti Master: L e-tutor negli ambienti di apprendimento on line Coordinatore del Master: prof. Luca Toschi Moduli Obiettivi didattici CFU Docenti proposti 1 E- tutor e ambienti di apprendimento on line In questo

Dettagli

PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER OBIETTIVI:

PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER OBIETTIVI: PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER è una società di studio e ricerca nell ambito dei sistemi di istruzione, formazione e lavoro. OBIETTIVI: Supportare le istituzioni

Dettagli

Per questo motivo l'attività online è da considerarsi come parte imprescindibile di quella in presenza.

Per questo motivo l'attività online è da considerarsi come parte imprescindibile di quella in presenza. CORSO DI FORMAZIONE Insegnare e apprendere con i SocialMedia e gli Ambienti didattici 2.0 Ricordo a tutti quanti che le lezioni in presenza avranno un taglio teorico ma anche operativo dal momento che

Dettagli

Apprendimento 2.0: fare e-learning con Moodle

Apprendimento 2.0: fare e-learning con Moodle Apprendimento 2.0: fare e-learning con Moodle I vantaggi dell apprendimento on-line e gli strumenti per attuarlo Apprendere senza barriere ora è possibile E-learning: il futuro dell apprendimento Per e-learning

Dettagli

NUOVE TECNOLOGIE E INNOVAZIONE DIDATTICA MENTE, MEDIA, EDUCAZIONE

NUOVE TECNOLOGIE E INNOVAZIONE DIDATTICA MENTE, MEDIA, EDUCAZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2015-2016 I Edizione NUOVE TECNOLOGIE E INNOVAZIONE DIDATTICA MENTE, MEDIA, EDUCAZIONE Nuove competenze digitali ed antiche saggezze per progettare un

Dettagli

Dalla condivisione nuovi approcci per la didattica fra scuola superiore e università. Franco Eugeni Raffaele Mascella Giammaria De Paulis

Dalla condivisione nuovi approcci per la didattica fra scuola superiore e università. Franco Eugeni Raffaele Mascella Giammaria De Paulis Dalla condivisione nuovi approcci per la didattica fra scuola superiore e università Franco Eugeni Raffaele Mascella Giammaria De Paulis Didattica in e-learning? Scuola Aziende Università Rivoluzione Copernicana

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

Vademecum per la realizzazione di progetti formativi in modalità e-learning nelle P.A.

Vademecum per la realizzazione di progetti formativi in modalità e-learning nelle P.A. Vademecum per la realizzazione di progetti formativi in modalità e-learning nelle P.A. Seconda edizione Prof.ssa Mirella Schaerf - Dott.ssa Veronica Mobilio Gli argomenti Lo scenario L impatto organizzativo

Dettagli

LINEE GUIDA DIDATTICO AMMINISTRATIVE - RICONOSCIMENTO CREDITI PREGRESSI TFA 2014/15

LINEE GUIDA DIDATTICO AMMINISTRATIVE - RICONOSCIMENTO CREDITI PREGRESSI TFA 2014/15 LINEE GUIDA DIDATTICO AMMINISTRATIVE - RICONOSCIMENTO CREDITI PREGRESSI TFA 2014/15 1) TIROCINIO SCOLASTICO Ai sensi del d.m. n. 249 del 2010 il tirocinio ha un valore pari a 19 crediti formativi universitari

Dettagli

Oggetto: formazione online per insegnanti dal Politecnico di Milano

Oggetto: formazione online per insegnanti dal Politecnico di Milano Apertura iscrizioni master online in tecnologie per la didattica Prof. Paolo Paolini Politecnico di Milano HOC-LAB Viale Rimembranze di Lambrate 14 20134 MILANO Al Dirigente scolastico Milano, 2 Dicembre

Dettagli

La formazione a distanza

La formazione a distanza Diap.: 1 La formazione a distanza Diap.: 2 La formazione a distanza ambiente formativo tecnologico comprensivo di forme di didattica adistanzaediapprendimentoonline Diap.: 3 permette una interazione tra

Dettagli

Executive Master Formazione Formatori in Sanità. ottobre 2015 maggio2016

Executive Master Formazione Formatori in Sanità. ottobre 2015 maggio2016 CENTRO PER LA FORMAZIONE PERMANENTE E L'AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE DEL SERVIZIO SANITARIO Executive Master Formazione Formatori in Sanità ottobre 2015 maggio2016 Il formatore che opera nel contesto socio-sanitario

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Alessandro Volta PERUGIA. PROGETTO: #NeverStopLearning Umbria

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Alessandro Volta PERUGIA. PROGETTO: #NeverStopLearning Umbria ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE Alessandro Volta PERUGIA RETE per la Formazione Docenti PROGETTO: #NeverStopLearning Umbria Piano di formazione del personale docente volto ad acquisire competenze

Dettagli

Modello formativo DIDATEC avanzato

Modello formativo DIDATEC avanzato Pagina1 Modello formativo DIDATEC avanzato La formazione DIDATEC livello avanzato consiste in 90 ore di formazione, articolate in 20 ore da svolgersi in aula presso le scuole presidio e 70 ore da svolgersi

Dettagli

educommunity Educational Community Associazione per la Professionalità Docente SERVIZI

educommunity Educational Community Associazione per la Professionalità Docente SERVIZI educommunity Educational Community Associazione per la Professionalità Docente SERVIZI 2 chi siamo educommunity è una Associazione professionale (senza fini di lucro) del personale dell istruzione, della

Dettagli

LIM IDEA Progetto Scuola 0.1: camminiamo insieme verso la Scuola 2.0.

LIM IDEA Progetto Scuola 0.1: camminiamo insieme verso la Scuola 2.0. LIM IDEA Progetto Scuola 0.1: camminiamo insieme verso la Scuola 2.0. In rete con: DD I Circolo Asti - DD VI Circolo Asti - DD V Circolo Asti IC Moncalvo- IC Castell'Alfero Premessa: Come previsto dalle

Dettagli

Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008

Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008 Romecamp 2008 Roma 21 e 22/11/2008 L'Open Source entra nell'e Learning Paolo Gatti http://www.paologatti.it E learning: introduzione Per e learning si intende la possibilità di imparare sfruttando la rete

Dettagli

Professor Luca Piergiovanni luca.piergiovanni@libero.it 3387594929

Professor Luca Piergiovanni luca.piergiovanni@libero.it 3387594929 CORSI DI FORMAZIONE Insegnare e apprendere con i Social Network e gli strumenti didattici 2.0 Ricordo ai corsisti questo fatto importante, ovvero che alle lezioni in presenza, le quali avranno un taglio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANISTICHE MANIFESTO DEGLI STUDI PER IL TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO CLASSE A246 - Lingua e civiltà francese Il tirocinio formativo attivo (TFA)

Dettagli

IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete

IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete IPv6 dalla teoria alla pratica per gli amministratori di rete Inizio corso: 22 Febbraio 2011 Fine corso: 30 Aprile 2011 - Data orientativa Descrizione del corso Il protocollo IP è alla base del funzionamento

Dettagli

Media Education. Corso di Alta Formazione alle Tecnologie Comunicative ed Educative Direttore Scientifico Prof. Mario Morcellini

Media Education. Corso di Alta Formazione alle Tecnologie Comunicative ed Educative Direttore Scientifico Prof. Mario Morcellini Media Education Corso di Alta Formazione alle Tecnologie Comunicative ed Educative Direttore Scientifico Prof. Mario Morcellini Obiettivi formativi fornire competenze, teoriche e laboratoriali, sulle strategie

Dettagli

LABORATORIO a cura di Pier Cesare Rivoltella e Andrea Garavaglia

LABORATORIO a cura di Pier Cesare Rivoltella e Andrea Garavaglia LABORATORIO a cura di Pier Cesare Rivoltella e Andrea Garavaglia La Formazione a distanza di Terza Generazione Laboratorio 1 - La Formazione a distanza La formazione a distanza Premessa Obiettivo Il senso

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE PROVINCIALE PER DOCENTI

PIANO DI FORMAZIONE PROVINCIALE PER DOCENTI Corso 1: Dal banco al web Conoscere e saper utilizzare le risorse multimediali per implementare una didattica attiva. Obiettivi: Il percorso si propone di: progettare e sperimentare percorsi didattici

Dettagli

L INNOVAZIONE ENTRA IN CLASSE: LIM - LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE

L INNOVAZIONE ENTRA IN CLASSE: LIM - LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE CORSO DI PERFEZIONAMENTO L INNOVAZIONE ENTRA IN CLASSE: LIM - LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE (PERF01) a.a. 2011-2012 Attivazione Il Centro Servizi Territoriali IRSAF/Università Telematica UNITELMA SAPIENZA

Dettagli

L uso delle Tecnologie web 2.0 per favorire l inclusione di uno studente ospedalizzato. V. Benigno. M. Repetto ITD- CNR benigno@itd.cnr.

L uso delle Tecnologie web 2.0 per favorire l inclusione di uno studente ospedalizzato. V. Benigno. M. Repetto ITD- CNR benigno@itd.cnr. L uso delle Tecnologie web 2.0 per favorire l inclusione di uno studente ospedalizzato V. Benigno. M. Repetto ITD- CNR benigno@itd.cnr.it Il contesto Il passato: nell ambito del progetto HSH@network lo

Dettagli

Relazione finale. Progetto: Attività didattiche integrative con Moodle

Relazione finale. Progetto: Attività didattiche integrative con Moodle Relazione finale Progetto: Attività didattiche integrative con Moodle 1. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto consiste nella creazione e somministrazione

Dettagli

cmooc RUIAP-Unife Riconoscimento delle competenze e validazione degli apprendimenti pregressi

cmooc RUIAP-Unife Riconoscimento delle competenze e validazione degli apprendimenti pregressi cmooc RUIAP-Unife Riconoscimento delle competenze e validazione degli apprendimenti pregressi 1. Finalità del percorso formativo La RUIAP, Rete Universitaria Italiana per l Apprendimento Permanente, che

Dettagli

Moduli Obiettivi didattici CFU Docenti proposti. Accoglienza, presentazione del corso e delle metodologie on line adottate. 6

Moduli Obiettivi didattici CFU Docenti proposti. Accoglienza, presentazione del corso e delle metodologie on line adottate. 6 Master Utilizzare e gestire ambienti di apprendimento on line Coordinatore del Master: Dott. Giovanni Biondi (pro tempore) Moduli Obiettivi didattici CFU Docenti proposti 1 - L insegnante, la multimedialità

Dettagli