SIFET Bollettino della Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia n 3 anno 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SIFET 03 13 Bollettino della Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia n 3 anno 2013"

Transcript

1

2 SIFET Bollettino della Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia n 3 anno 2013 Periodico trimestrale Sped in abb. post 45% Decreto legge 24/12/2003 n 353 convertito in legge il 27/02/2004 n 46 Cagliari - ISSN X Autorizzazione del Tribunale di Firenze n del 4 dicembre 1962 iscrizione RNS n vol. 20 foglio 29 del 27 maggio 1986 Distribuzione gratuita ai soci SIFET Associato alla Unione Stampa Periodica Italiana Direttore responsabile Prof. Alessandro Capra Comitato di Redazione Prof. Fulvio Rinaudo Ing. Paolo Aminti Dott. Ludovico Biagi Prof.ssa Maria Brovelli Ing. Virgilio Cima Prof. Stefano Gandolfi Geom. Vittorio Grassi Prof. Andrea Lingua Prof.ssa Giannina Sanna Prof. Aurelio Stoppini Prof. Luca Vittuari Segreteria di Redazione Ing. Cristina Castagnetti t f SIFET C.P. 286 Cagliari Centro Piazza del Carmine CAGLIARI Progetto grafico S. Asili, G. Toneguzzi Autorizzazione del Tribunale di Firenze n del iscrizione R.N.S. n vol. 20 foglio. 29 del ABBONAMENTO ANNUALE AL BOLLETTINO Soci: distribuzione gratuita Non Soci: Italia e Comunità Europea E Altri Stati E

3 3 13 Bollettino della Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia n 3 anno 2013 In questo numero: 9 Utilizzo di DEM in ambiente GIS per la creazione di modelli idrologici superficiali: applicazioni disponibili Using DEMs for superficial hydrological modeling by means of GIS tools Mauro CAPRIOLI, Francesco MANCINI, Giuliano RITROVATO Nella foto sopra Consegna del premio AUTeC in ASITA 2012, a Vicenza, all Ing. Gabriele Colosimo per la tesi di dottorato dal titolo VA- DASE: Variometric Approach for Displacement Analysis Stand-Alone Engine. A fianco I partecipanti alla prima edizione dell iniziativa 2GG - Due Giorni di Geomatica, svoltasi nel 2013 a Firenze e dedicata espressamente a tutti i dottorandi del settore. 29 Rilievi Fotogrammetrici e TLS finalizzati all incidentistica stradale Photogrammetric and TLS survey finalized to the road accidents Domenica COSTANTINO, Maria Giuseppa ANGELINI 51 Il rilievo batimetrico di un lago di cava attraverso strumenti automatici Bathimetric survey of quarry lake using automatic instruments Irene Aicardi, Gianpiero Amanzio, Marina De Maio, Pierluigi Duranti Andrea Lingua, Paolo Maschio, Marco Piras 65 Rilievo integrato presso il Borgo Schirò (PA) Integrated survey of Borgo Schirò (PA) Gino Dardanelli, Mauro Filippi, Silvia Paliaga 83 Posizionamento dei confini di proprietà: Osservazioni e proposte per l efficacia probatoria del futuro Catasto Positioning of property lines: Comments and proposals for the probative value of the future Cadastre Leonardo Gualandi 95 L AUTeC e il Dottorato di Ricerca Gabriele BITELLI 99 Workshop UAV/RPAS in Italia Modena, 20 e 21 Febbraio Cosa è SIFET-PROG 102 Concorso per gli Istituti di istruzione secondaria

4 La SIFET per il quadriennio Presidente Prof. Alessandro Capra c/o DIEF - Università di Modena e Reggio Emilia Via Vignolese 905/B Modena t f e e Vice Presidente Prof.ssa Anna Spalla c/o DIET - Università di Pavia Via Ferrata, Pavia t f e Assessori Prof. Livio Pinto c/o DIIAR - Politecnico di Milano Piazza Leonardo da Vinci, Milano t f e Dott. Renzo Maseroli c/o Istituto Geografico Militare Via di Novoli, Firenze t f e Tesoriere Dott. Geom. Luciano Di Marco Via Libertà n Palermo t f e e Segretario Ing. Giuseppina Vacca c/o DISIG - Facoltà di Ingegneria Piazza d Armi Cagliari t f e e Bollettino SIFET 3/2013

5 SIFET Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia Sede legale Via Barberini n Roma Partita Iva Codice fiscale Coordinate SIFET C.C.P. Banco Posta n IBAN IT45Q intestato a Sifet C. P. n. 286 Cagliari Centro Piazza del Carmine Cagliari Il Consiglio Direttivo della Società è così costituito Giunta esecutiva Presidente Prof. Alessandro Capra Vice Presidente Prof. ssa Anna Spalla Segretario Ing. Giuseppina Vacca Tesoriere Dott. Geom. Luciano Di Marco Assessori Dott. Renzo Maseroli Prof. Livio Pinto Membri onorari Gen. Mario Carlà Membri di diritto Direttore dell Istituto Geografico Militare Direttore dell Istituto Idrografico della Marina Direttore del Centro Informazioni Geotopografiche dell Aeronautica Direttore Istituto Superiore per la Protezione e la ricerca Ambientale Direttore del Dipartimento del Territorio Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti Presidente del Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati Presidente Sezione Sifet Palermo Presidente Sezione Sifet Catania Presidente CS SIFET Membri ordinari (oltre ai componenti la giunta esecutiva) Prof. Maurizio Barbarella Prof. Mauro Caprioli Ing. Virgilio Cima Prof. Alberto Cina Geom. Mauro Fino Geom. Vittorio Grassi Geom. Roberto Lietti Prof. Ambrogio Manzino Dott. Geom. Stefano Nicolodi Dott. Geom. Paolo Nicolosi Probiviri Egidio Cima Walter Mentasti Massimiliano Currado Revisori dei conti Sergio Padovani Carlo Vadilonga Le quote sociali (con rinnovo entro il 31 Marzo) per l anno 2011 sono le seguenti: Soci annuali individuali Euro (Europa) Euro Soci annuali collettivi Euro (Europa) Euro Soci annuali giovani (*) Euro (Europa) Euro Soci vitalizi individuali Euro (Europa) Euro Soci vitalizi collettivi Euro (Europa) Euro (*) età inferiore a 26 anni Per informazioni: Segreteria Amministrativa t f e 5

6 Rivista internazionale ufficiale di SIFET - Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia Publishing Editor: Chris Bendall Informazioni generali: springer.com Contenuto elettronico: springerlink.com Applied Geomatics Open Access - Journal no ISSN: (versione stampata) ISSN: X (versione elettronica) Associate Editors: Paolo Aminti, Università di Firenze, Italia Maria Brovelli, Politecnico di Milano, Italia Virgilio Cima, Studio Cima Inc., Italia Donatella Dominici, Università dell Aquila, Italia Stefano Gandolfi, Università di Bologna, Italia Claudio Pigato, Studio Pigato Inc, Italia Livio Pinto, Politecnico di Milano, Italia Fulvio Rinaudo, Politecnico di Torino, Italia Giuseppina Vacca, Università di Cagliari, Italia Luca Vittuari, Università di Bologna, Italia Advisory Board: Ohran Altan, Technical University of Istanbul - Turkey Joh Dawson, Geoscience Australia - Australia E. Dongchen, Wuhan University - China Clive Fraser, Melbourne University - Australia Amin Gruen, ETH Zurich - Switzerland Lorenz Hurni, ETH Zurich - Switzerland Zhilin Li, Hong Kong Polytechnic University - Hong Kong Helena Mitasova, North Carolina State University - USA Petros Patias, University of Thessaloniki - Greece Ammatzia Peled, President of Comm VIII, ISPRS - Israel Venkatesh Raghavan, Osaka City University - Japan Kazuo Shibuya, Institute of Polar Research and SOKENDAI - Japan Editor-in-chief: Alessandro Capra Università di Modena e Reggio Emilia Applied Geomatics (AG) copre tutti gli aspetti del progresso scientifico e tecnologico nel campo della Geomatica. La rivista pubblica contributi innovativi in applicazioni di Geomatica che vanno dall integrazione di strumenti, metodologie e tecnologie e il loro utilizzo nel campo delle scienze ambientali, scienze naturali, ingegneria ed altri. Le aree di interesse comprendono campi di indagine diversi quali: telerilevamento, fotogrammetria close range e videometria, analisi e mappatura di immagini digitali, sistemi informativi geografici e territoriali, geodesia applicata, analisi di dati spaziali, rilievo del patrimonio culturale ed ambientale, processi numerici e di trattamento del dato. Inoltre, Applied Geomatics accoglie anche articoli in relazione alla stima e analisi di deformazioni, all ingegneria strutturale, all ingegneria meccanica e ad altre scienze legate al rilievo e alle tecnologie spaziali. Il giornale contiene anche gli avvisi di conferenze e workshop internazionali, le novità del settore e le informazioni sui nuovi prodotti. Esso fornisce, quindi, un utile forum per gli scienziati accademici e professionali coinvolti nella Geomatica e nelle sue applicaizoni tecnologiche. Esclusiva offerta per i soci sifet: I soci sifet che lo desiderano, potranno sottoscrivere l abbonamento online alla rivista per un anno al prezzo speciale di 10 euro. Inoltre incluso si avrà l abbonamento annuale online alla rivista gps solutions. Sottoscrivi l abbonamento contattando Aiutaci a far crescere la Geomatica in Italia e in campo internazionale!

7 scienza sifet

8 Utilizzo di DEM in ambiente GIS per la creazione di modelli idrologici superficiali: applicazioni disponibili Using DEMs for superficial hydrological modeling by means of GIS tools Mauro CAPRIOLI Francesco MANCINI Giuliano RITROVATO DICATECh, Politecnico di Bari, Via Orabona 4, Bari e Parole Chiave > DEM, Modelli Idrologici, GIS, Channel Network, Flow Accumulation. Key Words > DEM, Hydrological models, GIS, Channel Network, Flow Accumulation. Riassunto > Il lavoro esplora le potenzialità degli strumenti disponibili in alcuni dei principali software di analisi spaziale dei dati ai fini del calcolo della rete del deflusso superficiale e dei prodotti ad esso connessi. Questi studi, generalmente condotti nell ambito di procedure di valutazione della pericolosità dei processi idrologici e dei rischi che da essa derivano, si avvalgono oggi della maggiore disponibilità di Modelli Digitali di Elevazione (DEM), a varia risoluzione spaziale e accuratezza verticale, ottenibili da tecniche di rilevamento terrestre, aerofotogrammetrico, LiDAR. Gli algoritmi disponibili nei software GIS fanno riferimento a strategie di analisi comuni, che sono introdotte nel lavoro, ma presentano un livello di interazione con l utente molto variabile e solo raramente consentono l integrazione di informazioni provenienti dalle altre discipline coinvolte (geomorfologia, geologia, ingegneria geotecnica). Per alcuni di questi software, non necessariamente specializzati nei modelli idrologici, il lavoro offre inizialmente una panoramica relativa agli aspetti appena citati che, tuttavia, non riguarda l accuratezza complessiva dei prodotti ottenuti. In seguito, grazie ad analisi condotte con il software TauDEM su tre aree-studio collocate nei territori del Sub-Appennino Dauno (Puglia), il lavoro ha verificato le prestazioni raggiunte nell estrazione del reticolo del deflusso. Questo in relazione alla differente orografia prevalente per le tre aree e per prodotti altimetrici indipendenti caratterizzati da una risoluzione spaziale variabile: 40, 20 e 8 metri. L analisi ha prodotto dei reticoli idrografici che risultano coerenti tra loro e con il reale assetto territoriale solo per ambienti collinari e misti. Come atteso, la definizione spaziale dei reticoli idrografici è migliore per modelli altimetrici di maggiore qualità, mentre da un confronto con un reticolo Articolo ricevuto in redazione nel mese di Settembre 2013 e accettato dopo revisione nel mese di Novembre

9 Mauro Caprioli, Francesco Mancini, Giuliano Ritrovato di riferimento le discrepanze sulle lunghezze delle aste fluviali (fino ad un valore massimo del 16%), sono giustificate da alcune, limitate, difformità nei risultati della gerarchizzazione delle stesse. Abstract The paper introduces the usefulness of tools and algorithms, now available in most of the major spatial data analysis software, for the calculation of the permanent and episodic river channel network from Digital Elevation Models (DEM). These kind of investigations are usually part of procedures devoted to the evaluation of hydraulic hazard, and related risks, and take advantage of the increased availability of DEM at varying spatial resolution and vertical accuracy by even more productive terrestrial and aero-photogrammetric surveying or aerial and terrestrial laser scanning. Strategies of analysis have been introduced in this work and some core issues faced. Regardless the final accuracy achieved, for some of the most diffused GIS software able to perform such hydrological analysis, a pro-cons analysis based on aspects related to completeness and complexity was provided within this paper. The user level of interaction with the algorithm could vary significantly and only rarely the integration of models with information from other disciplines (geomorphology, geology, geotechnical engineering) is guaranteed. By explorative analyses carried out using the TauDEM algorithms over three study-case areas located in the southern section of the Italian Apennine chain, the work tested the performances achieved in the delineation of the channel network and accumulation of flows in relation to the different typologies of prevalent orography and resolution of the used terrain models. In terms of reliability and relevancy with reality, the analysis showed a good quality of products generated for hilly and mixed orography in addition to a positive dependence with the spatial resolution of the elevation models. The successive comparison with a reference channel network brings to discrepancies in the cumulative length of main fluvial branches within the 16% due to a slightly different order assigned to branches by the ordering procedures. Bollettino SIFET 3/2013

10 professione sifet

11 Rilievi Fotogrammetrici e TLS finalizzati all incidentistica stradale Photogrammetric and TLS survey finalized to the road accidents Domenica COSTANTINO Maria Giuseppa ANGELINI DICAR, Politecnico di Bari Bari, Italia Centro Interdipartimentale Magna Grecia, Paolo VI, Taranto, Italia AESEI s.r.l., Spin off del Politecnico di Bari, Martina Franca, Taranto, Italia Parole Chiave > Ingegneria forense, incidentistica stradale, rilievo fotogrammetrico, TLS, modellazione 3D. Key Words > Forensic engineering, road accident, photogrammetric survey, TLS, 3D model. e Riassunto > Un settore di grande interesse sviluppato negli ultimi anni è quello del rilievo finalizzato alla ricostruzione della dinamica di un incidente stradale, il cui compito risulta talvolta delicato e decisivo, basti pensare all ambito giudiziario, nel quale sono coinvolti aspetti sociali ed economici, oltre che penali. Considerando il carattere multidisciplinare dell attività di ricostruzione, emerge la necessità di una elevata specializzazione e competenza di esperti che ne effettuino le ricostruzioni. Nell ambito del rilievo di un incidente stradale l Ingegnere Forense, in qualità di Consulente Tecnico, ha ad oggi la possibilità di ricostruire la dinamica dell incidente servendosi di tecnologie avanzate, le quali possono rendere le operazioni di rilievo più precise e veloci. Tra le metodologie che hanno trovato larga diffusione vi è l integrazione tra la tecnica di rilievo Laser Scanning terrestre (TLS) e la fotogrammetria terrestre. L applicazione condotta consiste nel rilievo di un incidente stradale simulato tra una Toyota Yaris ed una Fiat Seicento presso il Politecnico di Bari. Le analisi condotte hanno evidenziato i vantaggi, ma anche gli svantaggi delle tecniche adottate per il rilievo e la ricostruzione dell incidente stradale. Dall analisi condotta è emersa la possibilità di risalire al veicolo che ha prodotto le tracce sull asfalto, alla sua velocità di marcia, all ambientazione del sinistro, nonché la quantificazione del danno provocato. Abstract > In recent times, a sector of great interest is that of survey aimed at the reconstruction of the dynamics of a car accident, whose task is sometimes delicate and decisive, just think of the judi- Articolo ricevuto in redazione nel mese di Settembre 2013 e accettato dopo revisione nel mese di Ottobre

12 Domenica COSTANTINO, Maria Giuseppa ANGELINI cial sphere, where are involved social and economic aspects, as well as penalties. For the reconstruction work, given the multidisciplinary character of the activities, are required a high degree of specialization and expertise to carry out the reconstruction. The forensic Engineer, as a Technical Consultant in the survey of a car accident, has today, the ability to trace the accident using advanced technology, which can make operations more precise and fast. Among the methods that have found widespread there is integration between the technical terrestrial laser scanning (TLS) and terrestrial photogrammetry. The application has been carried out in the survey of a simulated accident between a Toyota Yaris and a Fiat Seicento at the Polytechnic of Bari. The analyses have shown the advantages, but also disadvantages of the techniques used for the survey and reconstruction of the accident road. It has also been shown the ability to trace the vehicle which has produced tracks on the asphalt, its speed, the environment of the accident, as well as the quantification of the damage caused. Bollettino SIFET 3/2013

13 Il rilievo batimetrico di un lago di cava attraverso strumenti automatici Bathimetric survey of quarry lake using automatic instruments Irene AICARDI a Gianpiero AmanzIO a Marina De MAIO a Pierluigi DURANTI b Andrea LINGUA a Paolo MASChio a Marco PIRAS a a DIATI, Politecnico di Torino, Corso Duca degli Abruzzi 24, Torino, Italy Parole Chiave > UVS, monitoraggio, salvaguardia ambientale, natante a navigazione automatica, rilievo batimetrico Key Words > UVS, monitoring, environmental protection, Unmanned Vessel System, bathymetric survey e Riassunto > Il controllo e il monitoraggio delle attività estrattive di una cava sono alcune tra le principali operazioni da svolgere per la protezione e salvaguardia dell ambiente e del territorio. Oggigiorno, le tecniche geomatiche sono già ampiamente utilizzate nelle attività svolte all interno delle cave: per esempio i rilievi con laser scanner terrestre sono un ottimo strumento per la stima dei volumi di estrazione. In questi ultimi anni, grazie al notevole sviluppo delle tecnologie legate al mondo dei sistemi UAV (Unmanned Aerial Vehicle), o più in generale UVS (Unmanned Vehicle System), sono disponibili una serie di soluzioni integrate per il rilievo in automatico, sia in ambito terrestre, che aereo e marino. In particolare, piccoli natanti a navigazione autonoma possono essere utilizzati per il rilievo della batimetria dei laghi di cava, al fine di valutare il corretto volume estratto, sia in fase di controllo che di verifica. Il caso studio analizzato riguarda un lago di una cava nel Vercellese, in cui è stato utilizzato un natante a navigazione autonoma, sviluppato dalla aerrobotix, per effettuare il rilievo della batimetria al fine di verificare la veridicità dei volumi di materiale estratto. L apparato UVS utilizzato è stato dotato per l applicazione specifica di un sistema GNSS per il tracciamento in modalità PPK della traiettoria dell imbarcazione e quindi della posizione del sensore batimetrico mediante apposita calibrazione. Al fine di controllarne il percorso e completare le parti del tracciato del lago con scarsa copertura GNSS, è stato aggiunto un prisma riflettente, in modo tale da tracciare il mezzo in continuo con una stazione totale motorizzata. b aerrobotix, Strada Salga 38C, 10072, Caselle Torinese, Italy e Articolo ricevuto in redazione nel mese di Settembre 2013 e accettato dopo revisione nel mese di Ottobre

14 Irene Aicardi, Gianpiero Amanzio, Marina De Maio, Pierluigi Duranti, Andrea Lingua, Paolo Maschio, Marco Piras Il rilievo ha consentito di restituire una batimetria a maglia molto fitta e generare un modello tridimensionale del fondale del lago, che ha consentito di validare i volumi estratti dichiarati. Nel contributo si descriveranno le tecniche usate, le precisioni raggiunte e i risultati utilizzati in ambito forense. Abstract The control and monitoring of mining activities of a quarry are two of the main tasks to be carried out for the protection and preservation of the environment and the land. Today, the Geomatics techniques are already widely used in the activities related to the quarries, for example surveys with terrestrial laser scanner are a great tool for estimating volumes of extraction. In recent years, thanks to the remarkable development of technologies related to the world of UAV (Unmanned Aerial Vehicle), or more generally UVS (Unmanned Vehicle System), there are a number of integrated solutions for automatic relief, both in terrestrial, marine and aircraft. In particular, small boats with autonomous navigation may be used for the relief of the bathymetry of quarry lakes, in order to assess the correct volume extracted, both in the control phase and verification. The case study concerns an analysis of a quarry lake nearby Vercelli, where a vessel has been used in autonomous navigation, developed by aerrobotix, to the relief of the bathymetry in order to verify the accuracy of the volumes of extracted material. The used UVS has been equipped with a GNSS system for tracking mode PPK of the trajectory of the boat. In order to control the path and complete the parts of the path of the lake with poor GNSS coverage, a 360 reflective prism was added, so as to trace the medium continuously with a motorized total station. The survey permitted to plot a dense grid of bathymetric surface for generate a three-dimensional model of the lake bed, which allowed to validate the report of extracted volumes. The contribution will describe the used techniques, the achieved precisions and the results used in the forensic field. Bollettino SIFET 3/2013

15 Rilievo integrato presso il Borgo Schirò (PA) Integrated survey of Borgo Schirò (PA) Gino Dardanelli a Mauro Filippi a Silvia PALIAGA a a DICAM Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, Aerospaziale dei Materiali, Università di Palermo Viale delle Scienze Ed.8, Palermo t f e Parole Chiave > Rilievo integrato, GPS, GNSS, NRTK, Laser Scanner. Key Words > Integrated Survey, GPS, GNSS, NRTK, Laser Scanner Riassunto > Il lavoro qui presentato consiste in un rilievo integrato (Topografico/GPS statico/nrtk/laser Scanner) di un piccolo contesto extraurbano siciliano, Borgo Schirò, noto per le vicende storiche che portarono alla sua costruzione a seguito dell emanazione della legge n.1 del 2 gennaio 1940, per il superamento del latifondo. Data la natura varia degli elementi da rilevare (edifici, arredo urbano, strade) sono state adottate tecniche di acquisizione diversificate per ognuno di essi, le quali, in forma integrata, hanno permesso un utile confronto finale degli elaborati prodotti, offrendo la possibilità di effettuare analisi qualitative altamente accurate su singoli casi strutturali ed elevati gradi di dettaglio nei casi architettonici focalizzati. Le tempistiche notevolmente contenute e l esiguità del numero degli operatori necessari alle operazioni di acquisizione ed elaborazione dei dati, rendono soddisfacenti gli esiti raggiunti e chiaramente proficua l integrazione delle metodologie di rilievo adottate. Abstract > The work here shown consists of an integrated survey (Topographic/static GPS/NRTK/Laser Scanning) of a small Sicilian extraurban context, Borgo Schirò, known for the historical events that led to its construction, following the issuance of the law n. 1 of January 2nd 1940, for the elimination of the latifondium. Given the different nature of the elements to be surveyed (buildings, urban elements, roads) different techniques of metric data acquisition were used for each of them. The integration of all of them, allowed a useful comparison of the final products, offering the possibility of making highly accurate qualitative analysis on the individual structural cases and a high level of detail in the architectural cases focused. The reduced timing and the very small number of operators needed for data acquisition and processing, make the achieved outcomes satisfactory and the integration of survey methods adopted clearly successful. Articolo ricevuto in redazione nel mese di Settembre 2013 e accettato dopo revisione nel mese di Ottobre

16 Posizionamento dei confini di proprietà: Osservazioni e proposte per l efficacia probatoria del futuro Catasto Positioning of property lines: Comments and proposals for the probative value of the future Cadastre Leonardo GUALANDI Geometra Libero professionista via Brizio, 52 Bologna t 051/ e Parole Chiave > Confine di proprietà, probatorietà, Mappa, Catasto Terreni, Punti Fiduciali Key Words > Property boundary, probativeness, Cadastral map, Land office / Land registry, Italian land office Fiducial Points Riassunto > A fronte della disponibilità consolidata di strumenti hardware e software adatti a garantire alla cartografia catastale la potenzialità topometrica necessaria tanto agli scopi istituzionali quanto agli usi civilistici, si riscontra ancor oggi una duplice carenza, normativa e di metodo, che allontana nel tempo quella probatorietà che il legislatore auspicava fin dalla istituzione del Catasto Nazionale alla fine del diciannovesimo secolo. Oltre un secolo di crescente importanza degli elaborati tecnici del Catasto per la ricostruzione dei confini di proprietà perduti, suggerì venticinque anni fa una profonda revisione normativa certamente all avanguardia per i tempi, ma a cui non sono poi seguiti tempestivi aggiornamenti implicati dalla diffusione degli strumenti sopra menzionati. Il contributo che qui si presenta intende analizzare il concetto di probatorietà geometrica di specifico interesse per il Topografo che fin dagli albori fu posto in secondo piano rispetto alla probatorietà dei titoli, quand anche non completamente trascurato. Si intende perseguire un più corretto equilibrio fra i due aspetti che appaiono oggi inscindibili poiché non ha senso garantire la titolarità di un bene immobile, se questo non può essere precisamente individuato. Quanto qui si propone non trascura l esigenza precipua dell istituto catastale di salvaguardare la storia e correlarne le informazioni a quelle attuali, garantendo al massimo grado la compatibilità dell evoluzione futura. Si tracciano quindi linee guida fondate sulla convinzione che la semplificazione normativa incida sui metodi operativi a vantaggio dell efficacia formale e sostanziale. Articolo ricevuto in redazione nel mese di Settembre 2013 e accettato dopo revisione nel mese di Settembre

17 Leonardo Gualandi Abstract > Considering the consolidated availability of hardware and software tools designed to guarantee to the cadastral mapping the topo-metric capabilities necessary both to the institutional aims and civil uses, there is still a twofold weakness, regarding legislation and method, which sends far away in time the probativeness that the legislator hoped for since the establishment of the National Cadastre in the late nineteenth century. The growing importance for over a century of technical documents of the Cadastre for the reconstruction of lost property boundaries, led to a major overhaul legislation, twenty-five years ago, which was certainly ahead of times, but which was not followed up by timely updates due to the diffusion of the tools mentioned above. The contribution here presented aims to analyze the concept of geometric probativeness - of specific interest to the Topographer - which since its origin was set in second place compared to the probativeness of the entitlements, even if it was not completely overlooked. It aims to achieve a more correct balance between the two issues which today appear to be inseparable because it does not make sense to ensure the entitlement of real-estate property, if this cannot be identified precisely. What is proposed here does not neglect the chief need of the Cadastral Institute to safeguard the history and correlate it to the present day information, ensuring the highest level of future compatibility. The given guidelines are based on the belief that simplification of the rules affects the operational methods for the benefit of a formal and substantive effectiveness. Bollettino SIFET 3/2013

18 Finito di stampare nel mese di dicembre 2013 presso le Arti Grafiche Pisano, Cagliari

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

LOTTO 1 Sviluppo delle tecnologie per le reti geodetiche

LOTTO 1 Sviluppo delle tecnologie per le reti geodetiche Università degli Studi di Perugia DICA Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale Via G. Duranti 93 06125 Perugia Centro Interregionale di Coordinamento e Documentazione per le Informazioni Territoriali

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

RICOSTRUZIONE DEI TREND DI PIOVOSITA E TEMPERATURA NEGLI ULTIMI 80 ANNI IN SICILIA. PRIMI RISULTATI

RICOSTRUZIONE DEI TREND DI PIOVOSITA E TEMPERATURA NEGLI ULTIMI 80 ANNI IN SICILIA. PRIMI RISULTATI Giuseppe Basile (1), Marinella Panebianco (2) Pubblicazione in corso su: Geologia dell Ambiente Rivista della SIGEA - Roma (1) Geologo, Dirigente del Servizio Rischi Idrogeologici e Ambientali del Dipartimento

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche

Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche Versione 12.6.05 Teoria della misurazione e misurabilità di grandezze non fisiche 1 Il contesto del discorso (dalla lezione introduttiva)

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

WP5: LiDAR and Forest Accessibility Evaluation LiDAR e valutazione dell accessibilità dei popolamenti forestali

WP5: LiDAR and Forest Accessibility Evaluation LiDAR e valutazione dell accessibilità dei popolamenti forestali WP5: LiDAR and Forest Accessibility Evaluation LiDAR e valutazione dell accessibilità dei popolamenti forestali Marco Pellegrini Dipartimento TESAF Università degli Studi di Padova marco.pellegrini@unipd.it

Dettagli

L'evoluzione delle tecniche di rilevamento: dai metodi tradizionali al GPS e alle nuove tecnologie mediante l'impiego di SAPR

L'evoluzione delle tecniche di rilevamento: dai metodi tradizionali al GPS e alle nuove tecnologie mediante l'impiego di SAPR L'evoluzione delle tecniche di rilevamento: dai metodi tradizionali al GPS e alle nuove tecnologie mediante l'impiego di SAPR Vittorio Casella, Marica Franzini - Università degli Studi di Pavia Giovanna

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013 Implementazione di un modello dinamico 3D densità a dipendente all'interno di un sistema Web-GIS per la gestione e il monitoraggio della qualità delle acque di falda per un comparto di discariche Prof.

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Valutazione del rischio sanitario dovuto all esposizione della popolazione all inquinamento atmosferico in area urbana

Valutazione del rischio sanitario dovuto all esposizione della popolazione all inquinamento atmosferico in area urbana Valutazione del rischio sanitario dovuto all esposizione della popolazione all inquinamento atmosferico in area urbana Valeria Garbero vgarbero@golder.it Politecnico di Torino e Golder Associates, Natasa

Dettagli

GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014

GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014 Da staccare e conservare 2014 GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014 Presentazione della Card La Card di Unica è un vantaggio aggiuntivo per il socio. E una tessera nominativa intestata al socio stesso e può essere

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Antonio Motisi. Dipartimento di Colture Arboree Università degli Studi di Palermo

Antonio Motisi. Dipartimento di Colture Arboree Università degli Studi di Palermo Giornate di Studio: Un approccio integrato allo studio dei flussi di massa e di energia nel sistema suolo pianta atmosfera: esperienze e prospettive di applicazione in Sicilia Tecniche di misura dei flussi

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli