Integrazione dell architettura boundary-scan nella piattaforma NI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Integrazione dell architettura boundary-scan nella piattaforma NI"

Transcript

1 Boundary-Scan Integrazione dell architettura boundary-scan nella piattaforma NI IEEE , lo standard per il test della porta di scansione e l architettura boundary-scan, sta rapidamente sostituendo i sistemi di test tradizionali in-circuit (ICT) man mano che i prodotti diventano più complessi e il posizionamento delle sonde sull unità sottoposta a collaudo (UUT) più difficoltoso. National Instruments, fornitore di sistemi aperti, sta collaborando con numerose aziende che offrono l architettura boundary-scan per creare piattaforme flessibili in grado di riconoscere e integrare controllori e software boundary-scan nella piattaforma PXI. Questa integrazione garantisce soluzioni complesse che combinano l ispezione ottica automatica (AOI) e i test boundary-scan in una piattaforma di test universale e che operano con il software per la gestione dei test TestStand e l ambiente di programmazione grafica LabVIEW di National Instruments. JTAG Technologies e altri Alliance Member di National Instruments dispongono di controllori boundary-scan in formato PXI e PCI. JTAG Technologies offre inoltre l integrazione di sistemi di test avanzati con i nuovi step di TestStand, che riducono l implementazione dei test a semplici finestre di configurazione. Molti circuiti integrati hanno il boundary-scan incorporato che consente una migliore copertura di test rispetto ai sistemi ICT. Unificazione della piattaforma di test L unificazione della piattaforma di test garantisce numerosi vantaggi rispetto all implementazione di componenti separati. Poiché si tratta di una soluzione modulare, è possibile modificare ed espandere con facilità le capacità di test di ciascuna cella, sia che si desideri aggiungere test funzionali oppure integrare il boundary-scan in un sistema esistente. La modularità del sistema consente inoltre di ridurre al minino l investimento iniziale, il che è l ideale in fase di preproduzione. È quindi possibile aggiungere dei componenti prima di avviare la produzione vera e propria. L implementazione di questa architettura di test riduce inoltre sostanzialmente i costi del sistema, poiché l unificazione delle connessioni e la riduzione delle parti di ricambio incide direttamente sulle spese di gestione. Che cos è l architettura boundary-scan? Joint Test Action Group (JTAG) è un gruppo di oltre 200 aziende operanti nel settore dei semiconduttori, dei test e dell integrazione di sistemi, nato intorno alla metà degli anni Ottanta. Le specifiche promosse da questo gruppo sono state formalmente riconosciute come standard industriale nel 1990 con il nome di IEEE Molte di queste aziende avevano da tempo previsto che i dispositivi elettronici sarebbero diventati sempre più complessi e che, di conseguenza, i test avrebbero subito delle limitazioni. Queste limitazioni potevano essere di tre diversi tipi. Innanzitutto la maggiore complessità dei chip avrebbe portato a un aumento del numero di connessioni e a una diminuzione dello spazio tra i pin. Questa tendenza è stata accelerata dall introduzione di un BGA (ball gate array) che sposta la connessione nella parte inferiore del chip. In secondo luogo, al diminuire delle dimensioni di alcuni dispositivi, come ad esempio i telefoni cellulari, lo spazio disponibile per i test pad si sarebbe ridotto, comportando un numero sempre più basso di connessioni a dispositivi complessi. La terza limitazione era di tipo elettrico più che fisico. Mentre le aziende sviluppavano dispositivi in grado di portare le informazioni a larghezze di banda sempre maggiori, i test pad si trasformavano in minitrasmettitori e ricevitori di energia RF, rivoluzionando i dispositivi e divenendo ancor più problematici per gli sviluppatori di prodotti. La soluzione consisteva nello spostare all interno dei chip l implementazione dei tradizionali test ICT, quali i test di circuito aperto e di cortocircuito, e nell offrire una via d'accesso o un boundary per temporizzare ed effettuare la scansione delle informazioni digitali. Il risultato di questa operazione è il boundary-scan. L architettura boundary-scan è un ottima alternativa ai test in-circuit per il test delle connessioni elettriche. Test con l architettura boundary-scan Per effettuare dei test con l architettura boundaryscan sono necessari due requisiti. Alcuni circuiti integrati della scheda devono essere compatibili con il boundary-scan. Per testare una scheda si utilizza un set di vettori di test che comandano il registro individuale in modo che esegua il test richiesto. Inoltre chi progetta il prodotto deve includere un path di scansione tra i circuiti integrati (IC) che passa dalla porta di accesso di test attraverso i circuiti integrati e poi torna indietro alla porta per estrarre i dati. L architettura boundary-scan è un ottima alternativa ai test in-circuit per il test delle connessioni elettriche. Man mano che i dispositivi diventeranno più integrati e miniaturizzati, questa architettura, che garantisce costi di test contenuti, si affermerà in modo definitivo. Oltre al test delle schede, il boundary-scan è anche un metodo molto efficace per la programmazione in-system di memoria Flash e PLD. Queste funzioni possono inoltre essere inserite nell ambiente dei test funzionali. L integrazione tra test funzionali, AOI e boundary-scan consente infine di realizzare singoli sistemi di test in grado di verificare qualsiasi attributo del prodotto, riducendo i costi di sistema. Per maggiori informazioni sull architettura boundary-scan visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2115. ni.com/alliance 13

2 Strumenti Controllo remoto degli strumenti con il software NI-VISA Man mano che la tecnologia informatica standard si diffonde nel mondo dei collaudi e delle misure, i sistemi hardware arrivano a comprendere dispositivi che si collegano a bus GPIB, seriali, Internet, USB e FireWire (IEEE 1394). Il software di I/O per la strumentazione è la tecnologia che fornisce l architettura necessaria per integrare in modo semplice questi bus in un solo sistema. Adottando standard industriali come l architettura VISA (Virtual Instrument Software Architecture) è possibile integrare questi strumenti senza difficoltà all interno di un sistema. Recentemente è stata introdotta sul mercato l ultima versione del software NI-VISA, la 2.6, che offre una funzionalità di remotizzazione costituita da un componente server e un componente client. Con il client VISA installato sulla vostra macchina potete controllare remotamente gli strumenti collegati a un'altra macchina su cui è in esecuzione la componente server VISA. In questo modo è possibile controllare gli strumenti collegati a uno qualsiasi dei bus standard compatibili con NI-VISA, come GPIB, seriali, VXI e PXI. La nuova versione aumenta anche la compatibilità tra l interfaccia di programmazione del software VISA e la specifica recentemente Il software NI-VISA consente di controllare gli strumenti in remoto. approvata per le interfacce COM (Component Object Model) di Microsoft, favorendo L'associazione è rappresentata da una gli utenti dell'ambiente di sviluppo Visual Basic, sottocommissione all interno della IVI Foundation. nel quale COM è il metodo standard per l'utilizzo I suoi attivi gruppi di lavoro continueranno a dei componenti. impegnarsi per promuovere e perfezionare le specifiche esistenti. Un passo avanti nella standardizzazione Oltre alla specifica VISA COM, la VXIplug&play Systems Alliance, l'associazione che definisce e aggiorna gli standard VISA, ha anche approvato una proposta di fusione con la IVI Foundation. Per ulteriori informazioni su NI-VISA, visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2116. ni.com/visa Migliorare la qualità con TestStand e il software Quality Analyst Unendo le migliori caratteristiche dei software per la gestione dei test e di quelli per l analisi statistica della qualità, è possibile avere un quadro completo dei dati di processo e realizzare sistemi flessibili per la gestione della produzione che massimizzano i risultati dei test e il throughput riducendo i costi. TestStand, un ambiente pronto all uso TestStand è un ambiente per la gestione dei test pronto all uso che permette di organizzare, TestStand consente la condivisione dei dati con il software di Northwest Analytical. controllare ed eseguire sistemi automatici per la generazione di prototipi, la validazione o i test in produzione. Il software per la gestione dei test è il cuore della moderna piattaforma di test: definisce le sequenze di test, controlla in modo efficiente gli strumenti e supporta i processi decisionali, offrendo un prodotto finale che garantisce un alto livello di affidabilità. SQC per la misura e il tracking Statistical Quality Control (SQC) è un set di metodologie standard di analisi statistica per la misura e il tracking delle caratteristiche dei processi di produzione. Con SQC è possibile analizzare i difetti dei prodotti e rilevare possibili errori di processo in modo da migliorarne la qualità. I programmi SQC, come il software Quality Analyst di Northwest Analytical, consentono di monitorare i dati parametrici e gli attributi (pass/fail) su base temporale da qualsiasi database compatibile ODBC o file ASCII. Miglioramento dell efficienza e della qualità La combinazione di questi due pacchetti software commerciali e pronti all uso di NI e di Northwest Analytical garantisce un miglioramento dell efficienza e della qualità. Grazie a queste soluzioni integrate, è possibile realizzare sistemi intelligenti in grado di effettuare test personalizzabili per verificare le condizioni della linea di produzione. Per tutto il ciclo di test il sistema crea uno storico di ciascun prodotto e ne individua le parti che sono più soggette a errori e che quindi hanno bisogno di essere testate ogni volta. Integrando la gestione dei test e l analisi statistica nel sistema di produzione, è possibile affrontare e risolvere i problemi legati ai componenti e ai processi in minor tempo e con maggiore precisione, riducendo i costi di produzione. Per consultare il white paper su come migliorare la qualità dei prodotti e ridurre i costi di test visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2117. ni.com/alliance 14

3 Comunicazione GPIB-ENET/100 trasforma il sistema di strumentazione in un sistema wireless La scheda GPIB-ENET/100 di National Instruments offre nuove caratteristiche di dimensioni, distanza, condizioni ambientali, integrazione di sistemi di test e collocazione della strumentazione nelle applicazioni di test controllate da PC. La comunicazione con i sistemi di strumentazione attraverso una connessione wireless offre maggiore versatilità al vostro sistema GPIB e la possibilità di renderlo portatile. GPIB-ENET/100 di NI converte in modo semplice il vostro sistema di strumentazione in un sistema di test wireless con router e punti d accesso pronti all uso. Utilizzo di GPIB-ENET/100 per il controllo di strumenti wireless La scheda GPIB-ENET/100 è progettata per comunicare su qualsiasi rete TCP/IP via Ethernet. Combinando GPIB-ENET/100 con un qualsiasi router wireless disponibile in commercio, il sistema di controllo Ethernet si trasforma istantaneamente in un sistema di controllo degli strumenti wireless. La maggior parte dei router wireless sono facili da installare e impostare. Generalmente possono essere installati collegandoli a un computer o a una rete LAN Ethernet esistente. Utilizzando un indirizzo IP specifico, si configurano quindi le impostazioni del router: tipo di rete (ad hoc o infrastruttura), metodo di crittografia, password, numero di utenti, ecc. A seconda della configurazione della rete e del computer, potrebbe essere necessario ricorrere all aiuto di un amministratore di rete per configurare la rete wireless. Per completare le connessioni di un sistema di test wireless, è necessario collegare il router wireless a GPIB-ENET/100 con un cavo Ethernet standard a doppino intrecciato. La scheda GPIB-ENET/100 si collega invece al sistema di strumentazione a mezzo di un cavo GPIB standard e può essere configurata da un computer abilitato per comunicazioni wireless attraverso le utility incluse nel software NI Tra le applicazioni per il controllo di strumenti wireless vi sono: Controllo di rack di strumentazione portatili da un computer abilitato per comunicazioni wireless Controllo di strumentazione in un ambiente critico Controllo di strumentazione senza connessione Ethernet o fisica Condivisione dell accesso a strumenti e sistemi GPIB su una rete wireless in modo che più utenti possano scaricare i dati di test o eseguire dei test da diversi computer abilitati per comunicazioni wireless Utilizzando router wireless pronti all uso e GPIB-ENET/100, è possibile trasformare istantaneamente il sistema di test in un sistema portatile e wireless. La configurazione e il setup della rete wireless sono generalmente privi di errori. Per consultare l application note relativa all impostazione di un sistema di test wireless con GPIB-ENET/100, visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2118. Per maggiori informazioni su GPIB-ENET/100 visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2119. ni.com/serial Uno strumento ancora più potente per sviluppare il firmware degli strumenti Con il software NI-Device potete programmare firmware indipendente dal bus per dispositivi standard ANSI/IEEE 488.2: NI-Device è infatti uno dei primi tool industriali a permettere la creazione di strumenti IEEE grazie all isolamento del codice dello strumento dalle specifiche di comunicazione del bus. Utilizzando questo software, potete programmare facilmente il firmware del vostro strumento perché gestisca la comunicazione attraverso i bus GPIB e TCP/IP, oltre che potenziarlo in vista di una futura comunicazione tramite altri bus. Funzionalità avanzate e più potenti Il software NI-Device soddisfa la maggior parte delle specifiche del protocollo IEEE relative alle code di I/O, al trigger e al reset dei dispositivi e alla generazione di report sullo stato. L'ultima versione del software, la 1.3, rende possibile l implementazione del Message Exchange Protocol (MPP) IEEE In precedenza questa implementazione era effettuata dai progettisti degli strumenti attraverso una procedura molto lenta, mentre ora può essere svolta all interno della propria azienda, con rapidità e facilità di scrittura e di sviluppo. Questa versione di NI-Device presenta anche una migliore compatibilità con un secondo bus di I/O attraverso la gestione della comunicazione TCP/IP tramite protocollo XVI-11. Utilizzando NI-Device potete programmare il firmware per il vostro strumento GPIB e aggiungere ad esso un interfaccia Ethernet con uno sforzo minimo. NI-Device 1.3 è ora disponibile per i sistemi operativi Windows 2000/NT/XP/Me; con questa versione del prodotto è possibile programmare firmware per tutti gli strumenti che operano con questi sistemi operativi e che usano un interfaccia GPIB di National Instruments con bus PCI (PCI-GPIB, PXI-GPIB o PMC-GPIB) o un'interfaccia Ethernet. La compatibilità con quest ultima può essere ottenuta con i controllori PCI-8212 o Con NI-Device potete programmare firmware indipendente dal tipo di bus. PXI-8212 di NI per GPIB/Ethernet, o con qualsiasi interfaccia Ethernet incorporata nell hardware del vostro dispositivo. Per ulteriori informazioni su NI-Device, visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2120. ni.com/measurements 15

4 Controllori Il controllore ad alta velocità PXI-8176 RT Il nuovo controllore PXI-8176 RT migliora le prestazioni delle applicazioni real-time, offrendo un elaborazione dei segnali più rapida e un aumento fino al 300% delle velocità di ciclo. Simile a PXI-8156B RT e a PXI-8170 RT, il controllore PXI-8176 RT è dotato di un sistema operativo real-time su un processore dedicato e si integra facilmente con il software e l hardware di NI. Basato sulle specifiche PXI/CompactPCI, PXI-8176 RT dispone di un processore Pentium III a 1.2 GHz, un disco rigido da 15 GB, un unità floppy, una porta Ethernet e una porta seriale. Con il processore Pentium III a 1.2 GHz potete creare applicazioni real-time ed eseguire cicli di controllo in real-time a più di 40 khz per singolo loop PID. In rapporto alle prestazioni del PXI-8156B, il PXI-8176 RT ha una velocità di ciclo quattro volte maggiore. Soluzioni real-time complete Il controllore PXI-8176 RT è un dispositivo realtime pronto all uso che garantisce rapidità di sviluppo, implementazione e manutenzione per sistemi real-time ad alte prestazioni. Il controllore viene fornito con il software NI-DAQ embedded e con LabVIEW Real-Time preinstallato. Potete utilizzare l ambiente di sviluppo LabVIEW 6.1 con i prodotti PXI esistenti al fine di creare una soluzione integrata per applicazioni real-time. Una volta collegato il controllore al computer tramite la porta Ethernet incorporata e dopo aver configurato un indirizzo IP appropriato, potete procedere allo sviluppo dell'applicazione real-time. Il programma può essere scritto con LabVIEW su un computer in ambiente Windows e poi trasferito su un sistema NI 8176 RT semplicemente attraverso un comando di menu. Il controllore PXI real-time può operare con una vasta gamma di moduli plug-in PXI per creare soluzioni real-time integrate con compatibilità di I/O illimitata. PXI-8176 RT e LabVIEW Real-Time 6.1 sono in grado di gestire moduli di acquisizione dati, moduli SCXI e moduli per l acquisizione di segnali dinamici e si collegano a controllori FlexMotion, dispositivi seriali e apparecchiature CAN. Per ulteriori informazioni sul controllore PXI-8176 RT, visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2121. ni.com/pxi Trasformate il vostro strumento da GPIB a Ethernet o USB Anche se GPIB rimane il bus più diffuso per il controllo della strumentazione, sono ampiamente utilizzati anche altri bus, quali USB, Ethernet e IEEE 1394, che si possono collegare a GPIB tramite prodotti specifici detti bridge; in questo modo è possibile utilizzare al meglio bus a vasta diffusione, come USB e Ethernet, senza vanificare i propri investimenti software e hardware. I prodotti bridge esterni GPIB o seriali aumentano le opzioni di connettività dei bus. L uso dei prodotti bridge permette di convertire in modo trasparente un tipo di bus in un altro, avvalendosi delle più recenti tecnologie senza perdere la compatibilità con i prodotti precedenti. Per esempio, un bridge potrebbe connettersi con una estremità a una porta Ethernet, USB o IEEE 1394, e con l altra agli strumenti tradizionali attraverso porte GPIB o seriali. I nuovi bus consentono di sfruttare la tecnologia Plug and Play, sono facili da usare e molto diffusi. Inoltre, mantenendo la compatibilità con il software di controllo della strumentazione, permettono di preservare gli investimenti effettuati nel software e nello sviluppo. Un avvio rapido National Instruments offre soluzioni a costo contenuto dalle elevate prestazioni per un'ampia gamma di controllori esterni GPIB, consentendovi di diventare operativi in tempi brevi. Con il controllore GPIB-ENET/100 si possono controllare e condividere strumenti situati in qualsiasi parte del mondo attraverso una rete TCP/IP e si può riutilizzare il codice scritto per qualsiasi altra interfaccia GPIB di NI. Il controllore compatto GPIB-USB-A trasforma qualsiasi computer con porta USB in un controllore IEEE Plug and Play completo, in grado di gestire fino a 14 strumenti GPIB programmabili. Le dimensioni contenute e il peso ridotto lo rendono ideale per applicazioni basate su computer portatili o per altre applicazioni in cui il computer non ha slot di I/O interni disponibili. I controllori ENET-232 e ENET-485 di NI si installano come normali porte seriali, ma permettono il controllo remoto degli strumenti seriali attraverso le reti Ethernet 100BaseTX (100 Mb/s) o 10BaseT (10 Mb/s). La chiave del successo Indipendentemente dal bus che si utilizza con GPIB, la compatibilità e l integrazione del software sono la chiave del vostro successo. La disponibilità di un software che mantiene la compatibilità con le versioni precedenti e che nel contempo si integra senza problemi con i nuovi bus riduce drasticamente i tempi necessari per rendere disponibile online uno strumento. Invece che passare mesi interi a riscrivere l'applicazione saranno infatti sufficienti poche ore di lavoro. Per maggiori informazioni sull uso dei bridge GPIB o seriali esterni visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2122. ni.com/gpib 16

5 Ultimate II National Instruments crea una nuova struttura per i test in produzione Diversi anni fa, i tecnici di National Instruments specializzati nello sviluppo dei prodotti e nei test in produzione avviarono un progetto interno volto a definire una nuova struttura software e hardware. Questa struttura, denominata Ultimate II, è basata su tool commerciali, quali PXI, TestStand e Il progetto Ultimate II dimostra come si possano sfruttare prodotti commerciali come PXI, TestStand e LabVIEW per razionalizzare ed accelerare il ciclo produttivo, dalla fase di progettazione, a quella di produzione e di immissione sul mercato. LabVIEW, e viene utilizzata per effettuare i test funzionali di numerosi prodotti realizzati presso lo stabilimento di National Instruments ad Austin. Dalla progettazione alla produzione Il primo sistema di test funzionale Ultimate II è stato installato in una delle linee di produzione di National Instruments lo scorso luglio. Questa struttura è stata concepita per razionalizzare ed accelerare il ciclo produttivo, colmando il divario tra le fasi di progettazione e produzione, riducendo il time-to-market e offrendo la massima qualità e funzionalità ai clienti. Per aumentare la produttività e l efficienza nella progettazione e nella produzione occorreva utilizzare un ambiente di test standard in tutti i nostri impianti di produzione nel mondo. Il progetto Ultimate II fornisce una struttura di La struttura software di Ultimate II test standard che i tecnici specializzati di National Instruments utilizzano dalla fase di validazione fino a quella di produzione. La struttura hardware di Ultimate II sfrutta le tecnologie PXI e MXI -3, consentendo di realizzare sistemi di test in grado di collaudare molti dispositivi in uno spazio ridotto. Grazie a Ultimate II possiamo collaudare numerose schede elettroniche in un unico passo di test e aumentare il throughput della produzione, occupando uno spazio minimo nello stabilimento. Altri benefici che derivano da questa struttura hardware standard sono: L utilizzo della tecnologia dei PC e degli standard industriali Un aumento della flessibilità necessaria per soddisfare le esigenze di test dei nuovi prodotti di National Instruments Una riduzione dei costi grazie all'utilizzo di una piattaforma hardware comune I tool di TestStand All interno della struttura software di Ultimate II, TestStand costituisce il cuore dell ambiente di sviluppo, della gestione e dell'esecuzione dei test. Utilizzando tool commerciali come TestStand, i tecnici di National Instruments operanti nella progettazione e nella produzione sono stati in grado di personalizzare l ambiente di sviluppo per soddisfare i requisiti specifici. TestStand fornisce una vasta gamma di potenti tool per creare sistemi automatizzati di test in produzione, tra cui: Multithreading e collaudo parallelo dei dispositivi per un throughput elevato Connettività diretta degli strumenti e supporto dei driver IVI per uno sviluppo semplificato dei test Controllo dei progetti, degli ambienti e del codice sorgente per lo sviluppo e la gestione del software Interfacce con LabVIEW e molti altri ambienti di sviluppo di test I sistemi di test Ultimate II si basano su una piattaforma hardware comune Tool semplici e flessibili per l integrazione dei dati di test nei database Utilizzo della tecnologia XML per generare e pubblicare i risultati dei test attraverso report su Web Rapido sviluppo con LabVIEW Il codice dei dispositivi hardware utilizzati nella produzione è stato realizzato con LabVIEW. I tecnici specializzati nella progettazione hardware e nei test in produzione, pur non essendo esperti programmatori, sono diventati produttivi in poco tempo grazie a LabVIEW, e questo ha permesso di ridurre i tempi di sviluppo dei test. Inoltre, il linguaggio di programmazione di tipo grafico offerto da LabVIEW e la possibilità di documentare il codice ha consentito agli utenti di comprendere e riutilizzare facilmente il codice sviluppato da altri tecnici. Il progetto Ultimate II dimostra che si possono sfruttare prodotti commerciali come PXI, TestStand e LabVIEW per razionalizzare ed accelerare il ciclo produttivo, dalla fase di progettazione, a quella di produzione e di immissione sul mercato. Attualmente National Instruments ha installato tre sistemi di questo tipo utilizzati nel test di sei prodotti: due schede plug in, PCI-6115 e PXI-6115, e quattro moduli di I/O distribuito FieldPoint. Per ulteriori informazioni su Ultimate II visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2123. ni.com/teststand 17

6 Customer Solution Verifica funzionale del software per sistemi infotelematici nell industria automobilistica S. Mo, G.A. Taddei Magneti Marelli Sistemi Elettronici. Magneti Marelli Sistemi Elettronici è un azienda del gruppo Fiat che progetta e produce sistemi e moduli elettronici avanzati per automobili. La sfida: Realizzare un sistema di test utilizzato in sviluppo per eseguire verifiche funzionali del software su prodotti complessi con strategia di collaudo non regressiva. La soluzione: Sviluppare un sistema di verifica funzionale automatico attraverso strumentazione PXI basata su computer con funzionalità di visione artificiale e controllo assi, sintetizzatore vocale, attuatori e speciali apparecchiature di collaudo, controllato dagli ambienti LabVIEW e TestStand. Al fine di: Simulare l utilizzo del prodotto all interno dell automobile, compresa l interazione con l utente (interfaccia uomo-macchina) Eseguire test di affidabilità su software applicativi molto complessi, comprese l emulazione e l interazione con funzionalità GSM, GPS, radio, CD ROM e navigazione Il processo di collaudo La nostra divisione Ricerca e Sviluppo di Venaria (Torino) progetta e collauda sistemi infotelematici. Per la verifica del prototipo hardware, viene utilizzato un software di test specifico che sfrutta tecniche di collaudo avanzate. Per la verifica del software applicativo, questo viene caricato all interno del veicolo e il funzionamento del sistema viene simulato mediante operazioni di interazione con l utente. In entrambe le fasi viene utilizzato un sistema di collaudo automatico ad alte prestazioni. Una volta caricato l applicativo, le dimensioni del software superano i 4 MB e quindi, se in fase di sviluppo vengono effettuate delle modifiche, è necessario che il sistema di verifica funzionale sia in grado di garantire la funzionalità e l affidabilità del sistema. Il prodotto Il sistema infotelematico progettato da Magneti Marelli Sistemi Elettronici offre all utente molti vantaggi in termini di servizi e funzionalità, quali GSM, radio, riconoscimento e sintesi vocale, CD audio, GPS e navigazione. Un elemento importante nell utilizzo del sistema infotelematico è l interfaccia uomo-macchina: attraverso il video e la tastiera, l utente è infatti in grado di impostare il sistema per ambienti diversi. Verifica del software In un sistema di tale complessità, la verifica del software è una parte molto importante del processo di sviluppo. Con hardware e software di così alto livello, diverse funzioni operano contemporaneamente (ambiente multifunzionale) ed è difficile simulare le operazioni eseguite dall automobile e dal guidatore. I test eseguiti sul software assicurano che il prodotto in uscita sia maggiormente affidabile. Per questa ragione Magneti Marelli Sistemi Elettronici ha deciso di sviluppare un sistema per la verifica funzionale del software. Sistema di verifica funzionale Il sistema di verifica funzionale si compone di due parti. Il sistema principale PXI, basato su uno chassis PXI con un PC a bordo (NI PXI 81568), il lettore di schede PCMCIA NI 8220 dove sono inserite l interfaccia CAN e la scheda audio per il sintetizzatore e il riconoscimento vocale, NI 8330 (MXI-3) per controllare la scheda NI 1411 (acquisizione di immagini) inserita nello chassis PXI usato come slave PXI, la scheda di I/O digitale NI 6508 usata per controllare la matrice interna del sistema PXI principale, la scheda NI 8420 (linee seriali quadruple) usata per controllare la strumentazione sul sistema PXI principale e infine la scheda di I/O multifunzionale NI 6070E per generare o acquisire segnali digitali. Altre apparecchiature utilizzate sono il simulatore di rete GSM, il simulatore del sintetizzatore di radiodiffusione e l encoder RDS per la generazione RDS. Per il sistema GPS vengono utilizzate un antenna e un alimentazione dedicate. Durante il test, l applicazione utilizza un alimentatore 60 V 50 A. L ingresso del GSM e dell antenna radio può anche essere commutato su un antenna esterna. Il PXI slave è più legato alla verifica dell interfaccia uomo-macchina ed è costituito da un attuatore meccanico automatico, con tutti i rispettivi comandi, controllato da un PLC gestito da una linea seriale PC, per la pressione dei tasti, due motori passo-passo per la rotazione degli encoder, una videocamera a colori per la verifica del display e due parti per inserire ed estrarre automaticamente il CD e la scheda SIM del telefono. Le casse acustiche della radio sono simulate, ma è possibile collegare delle casse vere e proprie per ricercare ed eliminare eventuali errori. Nell ambiente di debug è disponibile un interfaccia attraverso la quale è possibile inviare direttamente comandi a ogni parte dell interfaccia meccanica e alla videocamera, che permette di acquisire o controllare un immagine in tempo reale. Per la gestione del software è stato utilizzato Windows NT con TestStand e LabVIEW di National Instruments per gestire le sequenze di prova e di simulazione. Grazie alla struttura del software è possibile elaborare sequenze per la simulazione delle operazioni dell utente, emulare la comunicazione tra il sistema infotelematico e l automobile attraverso l interfaccia CAN e, nello stesso tempo, simulare le operazioni dell utente durante l elaborazione parallela del sistema (generazione radio e RDS insieme alla comunicazione GSM, ricezione GPS e gestione interfaccia uomo-macchina, lettore CD, gestione dati). La struttura software del sistema di verifica funzionale è stata sviluppata e validata dal team di Ricerca e Sviluppo in modo da ridurre il tempo di sviluppo e manutenzione e creare con facilità le sequenze necessarie per la verifica del software. Risultati Abbiamo in progetto di incrementare l attività di verifica del software attraverso prodotti hardware e software NI quali LabVIEW Real-time e chassis PXI a 14 slot, in modo da offrire ai nostri clienti un software applicativo sempre più affidabile. ni.com/success 18

7 Famiglia LabVIEW Sviluppate applicazioni di controllo con i tool della famiglia LabVIEW 6.1 LabVIEW 6.1 combina le funzionalità embedded del modulo Real-Time con i tool di monitoraggio e controllo distribuito del modulo Datalogging and Supervisory Control in un unica piattaforma software integrata. La nuova versione di LabVIEW Real-Time, la 6.1, migliora le prestazioni real time del sistema e il modulo Datalogging and Supervisory Control 6.1 offre tool per il data logging e la gestione dei dati storici. Tempi di sviluppo ridotti per le soluzioni di monitoraggio e controllo distribuito Il modulo Datalogging and Supervisory Control Grazie a questi tool potrete quindi concentrarvi sullo sviluppo delle applicazioni di misura e controllo, invece che sviluppare appositamente i tool di base per la memorizzazione, la visualizzazione e la gestione dei dati. Migliori prestazioni per i sistemi real time Il modulo Real-Time aumenta la potenza di LabVIEW nella creazione di applicazioni real time embedded. La nuova versione 6.1 aumenta la potenza di LabVIEW fornendo gli migliora le prestazioni e offre strumenti essenziali per i sistemi di monitoraggio, tool di controllo sofisticati che tra cui la gestione degli eventi, la sicurezza, consentono di aumentare la la visualizzazione e la scalabilità di dati, sia produttività nella fase di sviluppo. storici che in tempo reale. Il modulo gestisce LabVIEW Real-Time 6.1 gestisce il nuovo automaticamente questi task fondamentali controllore PXI da 1,2 GHz in grado di operare del sistema. fino a 40 khz per un singolo loop PID. È possibile LabVIEW Datalogging and Supervisory Control utilizzare questo controllore ad alta velocità per dispone di un nuovo visualizzatore che consente sviluppare sistemi real time potenti per applicazioni un accesso migliorato ai dati storici, poiché integra quali il test degli attuatori idraulici e il controllo di dati, allarmi ed eventi nello stesso ambiente. volo degli aerei. È possibile utilizzare i VI per gli storici per creare Grazie ai tool di controllo incorporati di un visualizzatore personalizzato che offre una LabVIEW Real-Time 6.1 si possono realizzare maggiore flessibilità. Inoltre, gli utenti possono sistemi di controllo PID multicanale. Le nuove esportare in modo semplice i dati in formato testo funzioni PID offrono prestazioni migliorate per o nel pacchetto software DIAdem per una gestione i loop singoli e si adattano automaticamente ai dei dati offline, archiviare e integrare i dati storici loop PID multipli, fornendo setpoint, variabili di e rinominare, rimuovere e comprimere le tracce. processo e guadagni programmabili per ciascun ciclo. Inoltre, i tool incorporati comprendono algoritmi di controllo avanzati per realizzare applicazioni quali la simulazione hardwarein-the-loop. I sistemi real time che condividono i dati in rete possono beneficiare dell'elevata velocità di trasferimento offerta da LabVIEW Real-Time 6.1. La larghezza di banda ancora più estesa consente allo chassis PXI real time e ai sistemi embedded FieldPoint È possibile creare in modo rapido applicazioni embedded real time di condividere più dati con Il nuovo visualizzatore di dati storici integra dati, allarmi ed eventi nello stesso ambiente. altri nodi della rete. Le funzionalità di rete migliorate per TCP/IP diminuiscono il carico sul processore e consentono di eseguire analisi in tempo reale aggiuntive nei sistemi più sofisticati. Una struttura software integrata per una maggiore produttività Con la nuova famiglia di prodotti di LabVIEW 6.1 per il monitoraggio e il controllo real time, National Instruments offre un ambiente integrato per creare applicazioni real time di supervisione e di monitoraggio che garantiscono un aumento della produttività. Stefano Zanetti LabVIEW Product Manager Shawn Liu LabVIEW Product Manager Per ulteriori informazioni sulla famiglia di prodotti di LabVIEW 6.1 visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2126. ni.com/labview 19

8 Software I tool di National Instruments si integrano con Visual Studio.NET di Microsoft Microsoft ha recentemente rilasciato Visual Studio.NET, ovvero la versione di Visual Studio basata sulla nuova piattaforma server di Windows. Agli utenti che prevedono di utilizzare Visual Basic.NET, Visual C++.NET o il più nuovo linguaggio incluso in Visual Studio.NET, Visual C#.NET (pronunciato C-sharp), Measurement Studio di National Instruments fornisce maggiore produttività nell ambito della progettazione e della creazione di sistemi automatici di test, misura e controllo. Grazie alla connettività hardware avanzata, all analisi dei segnali, alla visualizzazione dei dati e al networking dei dati in tempo reale, Measurement Studio garantisce uno sviluppo più rapido e maggiori funzionalità di misura. Inoltre, i tool di sviluppo offerti da Measurement Studio sono progettati per integrarsi completamente con Visual Studio.NET, attraverso intuitive property page e potenti metodi ed eventi. Integrazione completa La versione 6.0 di Measurement Studio offre tool integrati completamente compatibili con Visual Basic.NET, Visual C++.NET e Visual C#. Inoltre, National Instruments integra Visual Studio.NET con un aggiornamento gratuito di Visual C++. Microsoft è entusiasta del fatto che National Instruments diffonda le soluzioni di misura di.net presso coloro che operano nei settori della misura e dell'automazione", ha dichiarato David Lazar, Group Product Manager for the Developer and Platform Evangelism Division presso Microsoft Corp. La combinazione di Visual Studio.NET e Measurement Studio di National Instruments offre agli sviluppatori la possibilità di creare robusti sistemi di misura in rete. Compatibilità migliorata Gli add-on di Measurement Studio per Visual C++.NET sono aggiornati per garantire la compatibilità con Microsoft Foundation Classes versione 7.0, migliorando l integrazione con l ambiente Visual Studio.NET. I controlli ActiveX inclusi in Measurement Studio funzionano anche nel nuovo linguaggio di sviluppo Visual C#, pur continuando a essere compatibili con Visual Basic.NET. Grazie a Measurement Studio e Visual Studio.NET gli utenti possono creare rapidamente sistemi multifunzione di misura e controllo utilizzando la loro conoscenze nell ambito della programmazione, e in più L integrazione di Measurement Studio con Visual Studio.NET hanno la possibilità di inserire nell'applicazione funzionalità di controllo assi, visione, controllo della strumentazione e acquisizione dati. Per scaricare una versione di prova gratuita di Measurement Studio o per richiedere un aggiornamento a Visual Studio.NET visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2127. ni.com/mstudio Integrazione degli switch in un architettura di test flessibile L integrazione degli switch in sistemi di test automatizzati di grandi dimensioni costituisce una sfida per gli sviluppatori in quanto, pur essendo parti integranti dell architettura, gli switch sono di per sé componenti estremamente complessi. Tradizionalmente, la soluzione consisteva nell incorporare il controllo degli switch nel codice di ciascun test, indipendentemente dal fatto che questo sia scritto in LabVIEW, C o Visual Basic. Il software TestStand di National Instruments per la gestione dei test elimina questi problemi grazie a un nuovo IVI Switch Step Type e ai pannelli integrati configurabili che garantiscono un maggiore controllo degli switch. Ampliamento della tecnologia IVI TestStand si avvale della potenza dei driver IVI per offrire un controllo delle commutazioni completamente intercambiabile. In particolare, TestStand garantisce controllo diretto di IVI Switch con l introduzione del nuovo IVI Switch Step Type, che si aggiunge a IVI Scope, al generatore di funzioni IVI (FGEN), al multimetro digitale IVI e ad IVI Power Supply per offrire una connettività semplice e diretta della strumentazione. Facile configurazione Oltre a fornire il controllo degli switch, TestStand è in grado di associare i percorsi e i gruppi ad ogni passo di test utilizzando i nuovi pannelli configurabili. L'implementazione e la manutenzione del codice associato a ciascun test risultano quindi molto più semplici. Manutenzione semplificata Gli switch, specialmente quelli basati sui relè meccanici, sono soggetti a enormi sollecitazioni sia elettroniche che meccaniche. Se uno switch subisce un guasto è possibile sostituire l intero modulo di switch o tentare di modificare tutti i test che instradano le commutazioni in quel particolare punto. Grazie a TestStand 2.0.1, occorrono pochi minuti per riconfigurare i routing di switch associati ai passi di test che utilizzano un determinato relè, riducendo la durata e la complessità dell intervento di manutenzione. TestStand di National Instruments offre l integrazione e il controllo degli switch e una flessibilità di test eccezionale. Per ulteriori informazioni su come integrare gli switch con TestStand visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2128. ni.com/teststand 20

9 Web Page NI Developer Exchange Feedback tra tecnici specializzati Developer Exchange di National Instruments costituisce un importante risorsa per gli sviluppatori che possono partecipare a forum di discussione per richiedere pareri tecnici e codice o per rispondere ai quesiti posti da altri partecipanti. Le risposte ai vostri quesiti sulle applicazioni Developer Exchange di National Instruments è il luogo ideale per porre quesiti inerenti alle applicazioni. Ad esempio, se avete dei dubbi su come creare un sistema di acquisizione dati che comprenda vari sensori o sul motivo per cui il VI principale continui a richiamare un subvi rinominato, grazie a Developer Exchange potete rivolgervi sia a tecnici National Instruments sia a colleghi del vostro settore ed ottenere risposte e consigli in merito al vostro quesito. Un tecnico specializzato risponderà alle vostre domande entro 24 ore e successivamente potrete disporre di ulteriori informazioni. Visitate Developer Exchange di National Instruments all'indirizzo ni.com/exchange Condividete le vostre conoscenze Se siete esperti nell utilizzo di LabVIEW o di altri prodotti potete offrire il vostro parere tecnico ad altri sviluppatori nell ambito dei forum di discussione di Developer Exchange. Una volta inserite 25 risposte o commenti, potrete richiedere la qualifica di "Enthusiast", ovvero di esperto nella comunità degli sviluppatori e potrete pubblicare una vostra biografia all interno del forum. Richiedete subito l'invio di informazioni (con cadenza giornaliera o settimanale) per rimanere sempre aggiornati sugli argomenti di vostro interesse. Per ulteriori informazioni su come diventare "Enthusiast" visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2129. Tool di diagnostica gratuito per il test e la calibrazione dei dispositivi hardware della serie E National Instruments ha sviluppato un tool online gratuito per testare e calibrare internamente i dispositivi hardware di acquisizione dati della serie E. Per effettuare il test occorre eseguire il tool che si trova alla pagina ni.com/support/selftest Il tool effettua 5 test di diagnostica sul dispositivo: rilevamento del dispositivo, ingresso analogico, I/O digitale, contatore/temporizzatore e uscita analogica. In caso di errori è possibile inviare i risultati del test ad un Application Engineer di National Instruments attraverso il nostro sito FTP. Per ulteriori informazioni sul nuovo tool di diagnostica visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2130. I nuovi tutorial online I nuovi tutorial online gratuiti per l'autoapprendimento vertono su alcuni tra i concetti fondamentali dell'ingegneria. Analisi degli ordini Questo tutorial di carattere tecnico tratta le applicazioni e i settori industriali, le variazioni di velocità di rotazione e le demo di LabVIEW. Per trarre il massimo beneficio dal tutorial occorre un esperienza precedente nell analisi di oggetti rotanti e una conoscenza di base di LabVIEW. Grazie al tool di diagnostica gratuito è possibile calibrare i dispositivi hardware della serie E. applicazione. Gli utenti impareranno a implementare pannelli remoti di LabVIEW di National Instruments per avviare un laboratorio remoto su Internet. Per seguire un tutorial online visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2131. Nuovo corso di formazione online National Instruments offre un nuovo corso di formazione avanzato online, per consentirvi di ampliare la vostra conoscenza dei prodotti in modo semplice, direttamente dal PC. Ogni modulo tratta un argomento specifico ed è comprensivo delle esercitazioni. È possibile acquistare anche solo alcuni moduli. I moduli hanno una durata variabile tra 1 e 4 ore e sono disponibili nei 20 giorni successivi all acquisto. Attualmente è attivo il corso online su LabVIEW, composto da 16 moduli che trattano argomenti quali la creazione dei VI e la progettazione dei pannelli. Per ulteriori informazioni visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2132. Partecipate ai forum di discussione di Developer Exchange per ricevere suggerimenti e pareri tecnici. Laboratori remoti con i pannelli di LabVIEW Il tutorial fornisce una breve introduzione sui laboratori remoti, dimostra l utilità dei pannelli remoti e offre un esempio di questa ni.com 21

10 Customer Solution BOSW Software per il monitoraggio e il controllo di un sistema biologico a bordo dello space shuttle della missione STS-107 F.M. Sacerdoti ARTS srl, Napoli La sfida: Monitorare e comandare un complesso sistema di controllo di otto esperimenti biologici a bordo dello space shuttle della missione STS-107. È necessario che i dati possano essere visualizzati da diverse workstation distribuite in tutto il mondo. Oltre a effettuare il controllo real time del velivolo, il sistema deve controllare un dispositivo di terra che invia gli stessi comandi con un ritardo di due ore. La soluzione: Utilizzando LabVIEW 6i e Datasocket, i dati in ingresso dallo shuttle possono essere distribuiti a diverse workstation dislocate in qualsiasi parte del mondo. Grazie a SQL Toolkit è possibile salvare tutti i dati in ingresso e i comandi in uscita per effettuare dei replay durante la missione o dopo. Abstract La prossima missione dello space shuttle STS-107 sarà dotata di un nuovo sistema biologico che esegue otto esperimenti. Il sistema denominato BioPack e realizzato da Bradford Engineering ha lo scopo di confrontare la crescita di specie biologiche in microgravità con la loro crescita al suolo, in modo da valutare l impatto dello spazio cosmico su campioni biologici. ESA (European Space Agency) si è rivolta ad ARTS per realizzare una soluzione software completa in grado di monitorare e comandare BioPack da terra. Il sistema è stato sviluppato utilizzando LabVIEW 6i e le più recenti tecnologie software National Instruments. Lo space shuttle Columbia. ni.com/alliance Sistema di controllo e supervisione per esperimento Virgo Ing. Francesca Bigagli e Ing. Nicola Nannini Project Engineering, Firenze La sfida: Il progetto italo-francese Virgo, mirato allo studio delle onde gravitazionali, prevede due tubazioni a vuoto spinto di 3 km ciascuna, all interno delle quali la temperatura deve essere variata con delle rampe prestabilite e/o mantenuta costante. Il sistema ha una geografia estesa e richiede un accurato controllo in tempo reale. La soluzione: Il sistema di controllo e supervisione è stato realizzato con tecnologia National Instruments: moduli di I/O FieldPoint e software sviluppato in LabVIEW. Abstract La peculiarità di questo sistema è il notevole decentramento dei punti di misura rispetto all'unità di controllo. Per questo motivo si è impiegata la rete Ethernet, attraverso la quale il programma server si collega alle centraline di I/O dislocate in vari punti dell'impianto e contenenti i moduli FieldPoint, provvedendo all'acquisizione delle temperature e dei parametri degli alimentatori; da questi dati gestisce a loop chiuso sia gli alimentatori (2500 A) che le fasce riscaldanti per gli organi aggiuntivi. Il sistema è implementato con LabVIEW 6i e utilizza DataSocket di National Instruments per rendere i dati disponibili alle postazioni secondarie, sia locali che remote, su cui è possibile osservare la situazione in tempo reale e analizzare lo storico (client). Sono previste, tra le altre funzioni, anche la storicizzazione dei canali analogici e la gestione di allarmi (con soglie impostabili dall operatore). Sinottico di una delle sezioni vengono visualizzate le temperature, gli altri canali sia analogici che digitali e le uscite di regolazione. ni.com/alliance 22

11 Alliance News MID Drive Interface di Bloomy Controls semplifica le connessioni per il controllo assi Grazie a MID Drive Interface di Bloomy Controls, un azienda Select Integrator nell ambito dell Alliance Program, è possibile connettere in modo semplice i drive di potenza MID-76xx di National Instruments per servo-motori e motori passo-passo ad una vasta gamma di stadi per il controllo assi. I morsetti a vite presenti sul pannello posteriore dei drive MID-76xx consentono di effettuare connessioni standard a switch di home e di fine corsa, a motori e ad encoder, e di connettere una vasta gamma di stadi per il controllo di uno o più assi. Tuttavia, la maggior parte dei produttori di stadi per il controllo assi raggruppa questi conduttori in un cavo e un connettore unico ad alta densità. Questo tipo di configurazione implica la creazione di un apposito cablaggio, costituito da cavi e coppie di cavi che devono essere smistati per collegarsi ai morsetti a vite del drive MID, e può presentare delle difficoltà di fabbricazione oltre a essere poco pratico per il debug. Grazie a MID Drive Interface di Bloomy Controls le connessioni sono racchiuse in uno chassis standard con I motori, le turbine, le pompe, le trasmissioni e altri sistemi meccanici generano durante il loro funzionamento numerosi segnali che possono fornire indicazioni in merito alla progettazione e alle condizioni operative delle macchine. Particolarmente utili a questo scopo sono gli ordini, ovvero le componenti armoniche dei segnali correlate alla velocità con cui operano le macchine. Roush Industries, un azienda membro dell Alliance Program di National Instruments, ha rilasciato GABRIEL, un pacchetto software stand-alone per l analisi interattiva degli ordini. Realizzato con LabVIEW 6i e Order Analysis Toolset per LabVIEW, GABRIEL applica la trasformata di Gabor, un tipo di analisi congiunta nei domini del tempo e della montaggio a rack da 19 pollici. I drive MID-76xx di National Instruments e tutte le interconnessioni richieste sono pre-cablate internamente e terminate su un unico connettore (per ciascun asse) sul pannello posteriore dello chassis. Sono presenti tutte le connessioni a terra, le schermature e le resistenze di pull-up per quegli switch di fine corsa realizzati con transistor di tipo open collector. Occorre soltanto inserire il cavo dello stadio di controllo nel connettore dello chassis e MID Drive Interface è pronto per funzionare. I modelli standard di MID Drive Interface di Bloomy Controls sono disponibili in unità da due o quattro assi per attuatori CMA Newport e per gli stadi delle serie UTM e UZM. Bloomy Controls è inoltre in grado di fornire interfacce standard per altri produttori e modelli. Per ulteriori informazioni su Bloomy Controls visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2136. ni.com/alliance Un nuovo toolkit applica la trasformata di Gabor all analisi acustica e vibrazionale frequenza. Il risultato è rappresentato da un diagramma che mostra l evoluzione del contenuto in frequenza in funzione del tempo o della velocità. È possibile selezionare interattivamente gli ordini sul diagramma disegnando una maschera dell'energia in modo che il software possa ricostruire l ampiezza nel dominio del tempo dei segnali così selezionati. La riproduzione audio della forma d onda originale consente un interpretazione soggettiva del segnale. Per ulteriori informazioni su Roush Industries visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2137. ni.com/alliance NIWeek : invito agli autori Condividete le vostre più innovative applicazioni di Misura e Automazione basate su computer con i vostri colleghi di tutto il mondo. Partecipate con un vostro articolo al concorso Best Applications of Measurement and Automation in occasione di NIWeek 2002 e riceverete uno sconto sul costo di iscrizione alla conferenza. In the News... Il sistema automatizzato di test per modem via cavo di DAQTron è conforme ai requisiti DOCSIS 1.1 DAQSIS, un sistema automatizzato di test per valutare le prestazioni dei modem via cavo prodotto da DAQTron, un Select Channel di National Instruments, è ora conforme alle specifiche DOCSIS 1.1 (Data Over Cable Service Interface Specification). Grazie a DAQSIS, i produttori di modem via cavo possono collaudare i loro prodotti secondo standard industriali riconosciuti prima di sottoporli alla certificazione DOCSIS. DAQSIS è un tool di test completo che sostituisce numerosi passi manuali effettuati nella fase di verifica delle prestazioni dei modem. DOCSIS 1.1 è di fondamentale importanza per gli operatori dei modem con funzioni di Internet Provider (IP) che forniscono attraverso la rete a banda larga servizi vocali, trasmissione di dati audio/video in tempo reale (streaming media) e dati multilivello (tiered data). Per scaricare una demo gratuita del software di test per modem via cavo visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2139. Nuova versione di SNMP Toolkit di Viodia Grazie alla versione 2.0 di Simple Network Management Protocol (SNMP) Toolkit per LabVIEW prodotto da Viodia Inc. e Sunrise LLC, è possibile creare centinaia di agenti e gestori su un unico PC e utilizzare la crittografia e l autenticazione nelle applicazioni SNMP. Le nuove funzionalità della versione 2.0 offrono completa compatibilità con SNMPv3 e Diffe-Hellmann Key Change, maggiore compatibilità per SNMPv2c, che adesso comprende messaggi di tipo inform e get-bulk, un compilatore MIB più efficiente e una gestione migliorata della connessione. Per scaricare il manuale gratuito di SNMP Toolkit versione 2.0 per LabVIEW visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi2140. Per scaricare il kit per gli autori visitate ni.com/italian e digitate il codice nsi

12 In questo numero Anche quest anno National Instruments Italy organizza Automotive Day 6 giugno 2002 Centro Congressi Lingotto di Torino Automotive Day è l annuale conferenza tecnica organizzata da National Instruments Italy e dedicata a tutti coloro che si occupano di test e misura nel settore automotive. Alla conferenza partecipano società partner di National Instruments che espongono le proprie applicazioni e che, con la loro competenza, forniscono soluzioni efficaci e professionali. Questo importante appuntamento offre agli utenti e ai responsabili dell industria automotive la possibilità di incontrare dei professionisti operanti nel settore del test e della misura che li aiuteranno a individuare le soluzioni tecniche alle loro esigenze e a scoprire delle applicazioni concrete. Automotive Day 2002 si terrà il 6 giugno 2002 presso il Centro Congressi Lingotto (Via Nizza 280, Torino) nella Sala Berlino. Come iscriversi La partecipazione alla conferenza e l'ingresso all'area espositiva sono completamente gratuiti. Per iscriversi è sufficiente compilare l'apposito modulo online che trovate alla pagina ni.com/italy/eventi, scrivere a oppure inviare un fax al numero Per ulteriori informazioni sulla conferenza, contattare National Instruments Italy S.r.l., via Anna Kuliscioff, MILANO Tel: r.a. Fax: Filiale di Roma: via Mar della Cina, ROMA Tel: r.a. Fax: ni.com/italy BUY ONLINE! ni.com/store Prossimi eventi National Instruments e fiere a cui l Azienda partecipa: Microelettronica Fiera di Vicenza 9-11 maggio Automotive Day Torino (Lingotto) 6 giugno National Instruments Italy S.r.l. Via Anna Kuliscioff, Milano

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Integrazione. Ecad. Mcad. Ecad - MENTOR GRAPHICS

Integrazione. Ecad. Mcad. Ecad - MENTOR GRAPHICS Integrazione Ecad Mcad Ecad - MENTOR GRAPHICS MENTOR GRAPHICS - PADS La crescente complessità del mercato della progettazione elettronica impone l esigenza di realizzare prodotti di dimensioni sempre più

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA.

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. APICE s.r.l. SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. Descrizione del sistema Luglio 2006 SISTEMA DI CONTROLLO

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Il gruppo emettitore di biglietti - piantana, è studiatoin modo da consentire l uso del sistema, anche a persone diversamente abili.

Il gruppo emettitore di biglietti - piantana, è studiatoin modo da consentire l uso del sistema, anche a persone diversamente abili. Made in Italy Sistemi gestione code MS32 Il sistema può utilizzare : - la documentazione eventi, numero di operazioni per servizio e postazione e dei tempi medi di attesa, con il programma MSW - il servizio

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA

Dell Smart-UPS 1500 3000 VA Dell Smart-UPS 100 000 VA 0 V Protezione interattiva avanzata dell'alimentazione per server e apparecchiature di rete Affidabile. Razionale. Efficiente. Gestibile. Dell Smart-UPS, è l'ups progettato da

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss 24/7 monitoraggio in tempo reale con tecnologia ConnectSmart

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS /2 Introduzione /5 Soft Starter ES /8 Biblioteca di blocchi softstarter SIRIUS RW44 per SIMATIC PCS 7 /10 Motor Starter ES /1 Biblioteca di

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Ridondante Modulare Affidabile

Ridondante Modulare Affidabile Ridondante Modulare Affidabile Provata efficacia in decine di migliaia di occasioni Dal 1988 sul mercato, i sistemi di chiusura Paxos system e Paxos compact proteggono oggi in tutto il mondo valori per

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli