Immigrati in viaggio a Pasqua: ecco chi può andare e a quali condizioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Immigrati in viaggio a Pasqua: ecco chi può andare e a quali condizioni"

Transcript

1 Augura a tutti Buona Pasqua e vi dà appuntamento a dopo le feste Newsletter periodica d informazione (aggiornata alla data del 02 aprile 2010) Immigrati in viaggio a Pasqua: ecco chi può andare e a quali condizioni Sommario o Dipartimento Politiche migratorie, appuntamenti pag. 2 o Prima pagina Immigrati, in viaggio per Pasqua pag. 2 o Prima pagina Immigrazione, a Prato testi di italiano per gli esercizi pubblici pag. 2 o Società Flussi stagionali 2010, al via la pre compilazione delle domande pag. 3 o Società Napoli, stop agli stagionali; ANCI al via il bando per i minori pag. 4 o Lotta al Razzismo Una lettera ai candidati governatori pag. 5 o Foreign Press European Social watch: migration and discrimination in ItalY pag. 6 A cura del Servizio Politiche Territoriali della Uil Dipartimento Politiche Migratorie Rassegna ad uso esclusivamente interno e gratuito, riservata agli iscritti UIL Tel Fax: n. 273

2 Dipartimento Politiche Migratorie: appuntamenti Trieste, 8 aprile 2010, Palazzo della Regione Seminario regionale CES: Workplace Europe (Giuseppe Casucci, Michele Berti) Ginevra, 15 aprile 2010, sede ILO Incontro Ilo su Standard setting for decent work for domestic workers (Giuseppe Casucci) Prima Pagina Immigrati in viaggio per Pasqua Ecco dove può andare chi ha il permesso o attende il rinnovo. Rimarrà in Italia chi aspetta la regolarizzazione proprio Paese d origine non deve prevedere il passaggio o scali in un Paese Schengen. Bisogna portare con sé il passaporto, la fotocopia del permesso scaduto e la ricevuta dell'ufficio postale (cedolino), che verranno timbrati dalla polizia. Stesse regole per chi attende il primo permesso di soggiorno per lavoro o ricongiungimento familiare. In questo caso però, insieme a cedolino e passaporto, bisogna esibire il visto rilasciato dal consolato che specifica il motivo del soggiorno in Italia. Dovranno invece rimanere in Italia le colf e le badanti che attendono la regolarizzazione, perché la ricevuta delle domanda non è un documento valido per passare la frontiera. Prima di partire, dovranno quindi attendere la convocazione allo Sportello Unico per l Immigrazione, firmare il contratto e presentare la domanda per il rilascio del permesso di soggiorno. di Elvio Pasca, Immigrazione, a Prato test di italiano obbligatorio per l'apertura di bar e ristoranti Gli immigrati che vorranno aprire un ristorante o un bar a Prato dovranno superare un test di conoscenza della lingua italiana per avere i permessi necessari. Provvedimento approvato dal Consiglio comunale con 24 sì di Pdl e Lega e 15 no di Pd e Idv Roma 26 marzo Pasqua e Pasquetta possono diventare un pretesto per prendere qualche giorno di ferie e mettersi in viaggio. Vediamo come regolarsi in base alla situazione del proprio permesso di soggiorno. Chi ha un permesso valido può tornare in patria e quindi rientrare in Italia quando vuole, l importante è portare con sé il permesso. Può poi spostarsi per turismo, senza chiedere visti, in tutti i Paesi Schengen: Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Austria, Grecia, Danimarca, Finlandia, Svezia, Islanda, Norvegia, Slovenia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Malta. Se invece sceglie un Paese non Schengen, deve verificare se in base agli accordi con il proprio Paese d origine ha bisogno di un visto per visitarlo. Per chi invece attende il rinnovo del permesso di soggiorno, il viaggio di andata o di ritorno tra l Italia e il (http://www.comu ne.prato.it/) Prato, 31 marzo E' entrato in vigore a partire da ieri con l'approvazione in Consiglio comunale il nuovo regolamento municipale per i criteri e i requisiti per gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande. Come è noto, sono tre le novità principali introdotte nel testo: la conoscenza obbligatoria della lingua italiana, la dotazione di un parcheggio di almeno 400 mq per le attività oltre i 250 mq di ampiezza (cucine escluse) e la superficie minima di somministrazione di 30 mq nella città moderna. La conoscenza della nostra lingua da parte del 2

3 richiedente, di un socio o un dipendente addetti alla conduzione giornaliera dell attività sarà certificata da un titolo di studio conseguito in Italia, da un altro diploma o attestato di frequenza a corsi di italiano rilasciati da agenzie formative, istituti scolastici o enti pubblici oppure, in caso di autocertificazione, dal superamento di un esame specifico presso il Servizio Immigrazione del Comune per accertare le conoscenze base della lingua, la capacità di lettura e comprensione, la conoscenza e padronanza in italiano delle normative igienicosanitarie vigenti e di quelle relative alla gestione e conduzione degli esercizi di somministrazione. Come ha spiegato l assessore allo Sviluppo economico Roberto Caverni nella sua illustrazione al Consiglio, l Amministrazione per la modifica del regolamento si è ispirata a principi di equità dei requisiti da chiedere a tutti i soggetti interessati, di integrazione, di conoscenza e rispetto delle normative e di tutela del consumatore: «Il testo precedente prevedeva che la conoscenza di una lingua straniera, oltre a quella propria dell esercente, desse diritto ad un bonus utile a raggiungere il punteggio necessario per aprire l attività. E l italiano? Nessuno finora si è mai preoccupato delle conseguenze che discendono dal non sapere la nostra lingua, soprattutto a tutela del gestore stesso e del consumatore: per la manipolazione degli alimenti, la produzione di cibi e bevande, l uso di prodotti per l igiene dei locali, le scadenze dei prodotti e molto altro. La dotazione del parcheggio ci sembra poi necessaria per non creare intralci alla circolazione stradale per quei ristoranti da 400 posti e oltre». Al termine di un lungo dibattito in aula, la delibera è stata approvata con 24 voti favorevoli di Pdl e Lega e 15 contrari di Pd e Idv. L opposizione infatti ha a più voci criticato soprattutto l esame sulla materia fiscale e sulla parte normativa, «che tutti normalmente affidano ad un commercialista», e ha affermato che «l impostazione data al regolamento è un ritocco d'immagine senza sostanza per accontentare una parte della maggioranza». La maggioranza ha replicato che «in tutti i paesi occidentali è richiesta la conoscenza della lingua nazionale come requisito di integrazione». (c.b.) Società Flussi stagionali 2010, al via la pre-compilazione delle domande La procedura si svolge tramite il sistema SUI WEB, è riservata alle associazioni datoriali accreditate Roma 01 aprile 2010 In attesa della firma del decreto flussi stagionali 2010 e della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, il ministero dell Interno ha avviato, a partire dallo scorso 29 marzo, le procedure per la pre compilazione delle domande. Come negli anni precedenti, tale procedura è riservata alle sole associazioni datoriali accreditate e si svolge tramite il sistema SUI WEB all indirizzo https://sportellounicoimmigrazione.interno.it. Le 30 mila aziende agricole italiane che utilizzano lavoratori stranieri stagionali (soprattutto per la raccolta) possono, dal 29 marzo, presentare domanda di nulla osta per tale tipo di manodopera, fino a un totale di 80 mila cittadini extracomunitari autorizzati. Il tutto avviene esclusivamente per via informatica e attraverso la collaborazione delle associazioni di categoria riconosciute. Lo ha reso noto la Coldiretti, che sottolinea come click day, attraverso il sito è stato autorizzato dal Ministero degli interni in attesa della pubblicazione del decreto che prevede la programmazione transitoria dei flussi di lavoratori extracomunitari stagionali, nel territorio italiano, per l anno Da tale tipo di manodopera importata stagionalmente dipende il 10% delle raccolte nelle campagne italiane. Infatti l agricoltura, insieme al turismo e all edilizia, è il settore con maggiori opportunità occupazionali per i lavoratori stranieri. Sono molti i distretti agricoli dove gli immigrati sono una componente ben integrata nel tessuto economico e sociale sottolinea in una nota la Coldiretti come nel caso della raccolta delle fragole nel Veronese, della preparazione delle barbatelle in Friuli, delle mele in Trentino, della frutta in Emilia Romagna, dell uva in Piemonte. Fino agli allevamenti in Lombardia 3

4 dove a svolgere l attività di bergamini (mungitori delle vacche) sono soprattutto gli indiani, mentre i macedoni si dedicano principalmente alla pastorizia. Come accennato sono circa 30mila le aziende agricole italiane che, sempre secondo la Coldiretti, assumono lavoratori extracomunitari stagionali, le cui principali nazionalità sono di albanesi, indiani, marocchini, tunisini, macedoni. Stop agli stagionali, raccolta ferma Di Tiziana Cozzi, La Repubblica 31 marzo 2010, Napoli - PER un mese hanno aspettato che il governo emanasse il decreto flussi 2010 per i lavoratori stagionali. Tempo prezioso per l'agricoltura. Le colture di fragole della piana del Sele rischiano di marcire, come le distese di carciofi ormai maturi per il raccolto. Ora i datori di lavoro hanno sommerso di richieste le associazioni di categoria. Per guadagnare tempo, così al momento giusto le domande si spediranno in fretta. L'anno scorso, all'inizio di marzo, erano già arrivati i primi immigrati, la raccolta stava andando a regime. Quest'anno si procede a rilento e l'attività vera e propria ancora deve cominciare. Gli agricoltori sono pronti. I lavoratori, anche. Manca la legge che avvii l'ingresso degli stagionali, circa 8000 era la quota fissata per la Campania nel 2009, per il 2010 si potrebbe pensare ad un numero analogo di ingressi regolari. Ma nessuno può programmare finché il decreto non sarà emesso. È la Cia (Confederazione italiana agricoltori) a lanciare l'allarme. «Siamo tempestati dalle richieste di personale da parte delle aziende - dice Mimmo Oliva, presidente provinciale Cia di Salerno - hanno fretta di trovare braccia. La natura non può aspettare». Ad oggi sono circa 400 i lavoratori richiesti da aziende, solo per Salerno e provincia, mentre secondo le previsioni di Coldiretti in Campania saranno tra 250 e 300 le imprese che faranno richiesta per la manodopera bracciantile. «Questo ritardo è una cosa seria - incalza Oliva - Ci dicono che il decreto uscirà tra una decina di giorni. Ma se sono confermate le stesse procedure dell'anno scorso, le aziende dovranno aspettare 6 mesi per avere il nullaosta chiesto oggi.e allora non serviranno più braccia per le fragole. Bisognava anticiparsi. E invece siamo in un pericoloso ritardo». Una condizione rischiosa perché potrebbe costringere gli imprenditori senza personale ad assumere in nero immigrati non regolarizzati. «Con la conseguenza di sanzioni economiche importanti, in caso di ispezioni conclude Oliva - e, in qualche caso, con il sequestro dell'azienda». «Consegniamo i lavoratori in mano ai caporali - accusa Anselmo Botte, segretario provinciale Cgil Salerno - le aziende e gli immigrati non aspettano e si rivolgono al mercato nero». La soluzione, però, potrebbe arrivare proprio in queste ore. Da lunedì sono state aperte le procedure on line di richiesta personale, direttamente sul sito del ministero. Che potrebbe anticipare la pubblicazione in Gazzetta del nuovo decreto flussi. «Dobbiamo subito recuperare il ritardo accumulato - precisa Vito Amendolara, direttore Coldiretti Campania - per non trovarci in difficoltà nelle prossime settimane. Era necessario programmare prima: gli extracomunitari sono una forza strutturale e determinante per l'agricoltura». ANCI, pubblicato un avviso di finanziamento di progetti per i minori immigrati (ASCA)- Roma, 31 mar - E' pubblicato da oggi sul sito dell'anci e sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l'avviso Pubblico a presentare proposte per il finanziamento di progetti di pronta accoglienza nell'ambito del Programma nazionale di protezione dei minori stranieri non accompagnati - II Fase. Il bando, rivolto a Comuni capoluoghi di Provincia che prestano servizi finalizzati all'accoglienza di minori stranieri non accompagnati da almeno tre anni, permetterà di ampliare la rete dei Comuni che costituiscono il Sistema nazionale e decentrato di presa in carico e integrazione dei minori, con particolare riferimento alla pronta accoglienza. Le città coinvolte, in collaborazione con gli Enti del privato sociale, metteranno a disposizione del Programma le esperienze di accoglienza e integrazione presenti sul proprio territorio attivando standard e procedure condivise di presa in carico dei minori stranieri non accompagnati con particolare riguardo ad attività di sperimentazione e promozione dell'affidamento familiare. '''Si conferma l'impegno dei Comuni italiani nel garantire sostegno ai minori stranieri che si trovano sul nostro territorio e hanno bisogno di protezione e accoglienza '' ha 4

5 dichiarato il Sindaco di Padova Flavio Zanonato, Vice Presidente dell'anci con delega all'immigrazione. '''E' una responsabilità rilevante, impegnativa e costosa '' ha aggiunto il Sindaco. '''L'Avviso che si pubblica oggi permetterà di ampliare la rete dei Comuni già coinvolti nel Programma e per questo siamo grati al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che a partire dal 2008 ha voluto attivare, con la collaborazione dell'anci, un Programma nazionale di protezione per i minori stranieri non accompagnati, allo scopo di sostenere e uniformare le attività di pronta accoglienza messe in atto dai Comuni ''. Lotta al Razzismo SOS razzismo Una lettera ai candidati a Presidente delle Regioni per un maggiore impegno contro discriminazioni e razzismo Una settimana fa SOS Razzismo Italia ha inviato una Lettera aperta ai Candidati Presidenti delle Regioni - indipendentemente dalla coalizione rappresentata - nella quale si chiedeva di condividere, promuovere e sostenere la battaglia dei diritti affinché le vittime di discriminazioni e di umiliazioni a causa del colore della pelle, della religione professata, del sesso, della provenienza, non restino isolate. E stato proposto di sottoscrivere il manifesto al quale hanno aderito ad oggi cittadini (www.nontoccareilmioamico.net) e di dichiarare apertamente, nel proprio programma elettorale, la propria politica antirazzista, per prendere posizione contro la politica del degrado e del qualunquismo. Delle tredici regioni interessate solo cinque hanno risposto all appello: la Puglia con Nichi Vendola (PD), la Campania con Vincenzo De Luca (PD), l Umbria con Catiuscia Marini (PD) e Fiammetta Modena (PDL) e la Toscana con Francesco Bosi (UDC), la Liguria con Claudio Burlando (PD). Sos Razzismo si rammarica per le mancate adesioni e ringrazia i cinque candidati presidenti firmatari, riportando le parole di chi ha condiviso pienamente lo spirito che anima il suo impegno sociale e la ricerca di una società realmente interculturale: aderisco con convinzione all'appello di SOS Razzismo Italia, non solo perché ne condivido profondamente le ragioni e gli obbiettivi, ma anche perché credo sia giusto che coloro i quali si candidano alla guida della pubblica amministrazione, della Regione Umbria nel mio caso, siano chiari sui valori e sui principi che guideranno la loro azione di Governo. La lotta contro ogni forma di razzismo è un principio sul quale non possono esserci ambiguità o reticenze, soprattutto di fronte alla necessità di governare un fenomeno complesso come quello dell'immigrazione, che ci chiama a dare nuove risposte al bisogno di integrazione e di diritti dei nuovi cittadini, in particolare alle seconde e terze generazioni, dalla cui possibilità di essere cittadini consapevoli e di avere reali opportunità di mobilità sociale dipende il futuro di tutta la nostra comunità. Il testo della lettera Caro Candidato, Cara Candidata, 21 anni fa, il 7 ottobre 1989, in concomitanza con la prima grande manifestazione contro il razzismo nel nostro paese è nata SOS RAZZISMO ITALIA. Allora sembrava inopportuno adottare il motto della sorella francese touche pas a mon pote (non toccare il mio amico) ma, nel corso degli anni, ai razzismi interni fra Nord e Sud, si stavano sommando quelli verso le culture altre. Eravamo consci che non avremmo mai dovuto abbassare la guardia e, con coerenza, abbiamo promosso l intercultura fra i giovani nelle scuole, la conoscenza dei diritti nei posti di lavoro, la solidarietà nei quartieri periferici delle nostre grandi città. Oggi questa nuova aggressione razzista, avallata da rigide prese di posizione governative in merito soprattutto all immigrazione, è passata dall indifferenza verso la diversità a forme dichiarate di razzismo verso l altro, un razzismo differenzialista, ma anche un razzismo istituzionale, che si manifesta troppo spesso in modo violento. Oggi l immigrato rappresenta il capro espiatorio, responsabile e causa di ogni disagio! I gravi fatti di Rosarno da una parte, e quelli di Milano e Roma dall altra, ne sono la testimonianza lampante. Abbiamo deciso di dire basta e di lanciare, all interno della primavera antirazzista della quale siamo fra i primi promotori, la nostra campagna chiamata, adesso si, Non toccare il mio amico. Trattasi di un manifesto d intenti, una richiesta di rivendicazioni, uno strumento di denuncia condiviso con il mondo della società civile: uomini e donne di cultura, spettacolo e sport. 34 i promotori, tra questi: Roberto Saviano, Dario Fo, Beppe Grillo, Moni Ovadia, Edith Bruck, Oliviero Toscani (che ne ha curato l immagine, una 5

6 provocazione fotografica, che vede il presidente Giorgio Napolitano con la pelle scura). Ciò che ci proponiamo è di riprendere in mano, risolutamente, la battaglia dei diritti, identificando una serie di obbiettivi strategici che consentano a tutti di recuperare il senso e la percezione della gravità della situazione: o Per non assimilare il problema del razzismo con quello dell immigrazione, giustificandone ogni tipo di violenze. o Per non accettare leggi inadeguate e discriminanti o Impedire espulsioni indiscriminate e respingimenti senza verificare la fuga da persecuzioni (come ha denunciato Navi Pillay in violazione del diritto internazionale, per ben 92 volte l Italia è stata richiamata!) o Per non accettare una presenza a punti o Per non sopportare tetti scolastici limitativi e classi separate o Per non permettere che il genitore irregolare vada espulso anche se in Italia ha figli che frequentano la scuola (facendo di fatto prevalere l'esigenza di garantire la tutela della legalità alle frontiere sul diritto allo studio dei minori) o Per non ritenere più adeguata una o cittadinanza legata al solo vincolo sanguigno A Lei candidato, chiediamo di condividere, promuovere ed alimentare questa battaglia dei diritti affinché le vittime di discriminazioni e di umiliazioni a causa del colore della pelle, della religione professata, del sesso, della provenienza, non restino isolate. A Lei chiediamo di sottoscrivere il nostro manifesto - - al quale hanno aderito ad oggi cittadini e di dichiarare apertamente, nel suo programma elettorale, la sua politica antirazzista, per prendere posizione contro la politica del degrado e del qualunquismo. RingraziandoLa anticipatamente per gli impegni che vorrà assumersi in caso di successo elettorale, certi della sua sensibilità politica e sociale nei confronti della tematica antirazzista, La informiamo che un nostro comunicato stampa, a ridosso della competizione elettorale, annuncerà i candidati firmatari. Angela Scalzo (Segretario generale SOS Razzismo Italia) Fabio Porta (Deputato e membro fondatore di SOS Razzismo) Foreign Press From European Social watch: migrants in Europe Racism and Xenophobia in Italy The Italian Government has recently adopted a number of security-oriented measures, referred to as the security package, which severely harm the rights of immigrants and lead to the worrying legitimisation of xenophobia and racism. Grazia Naletto, Lunaria I In April 2009, Thomas Hammarberg, the Commissioner for Human Rights of the Council of Europe, published a report (Hammarberg, 2009), written after his visit to Italy from 13 to 15 January. This report denounces the alarming tendency towards racism and xenophobia in Italy. It expresses true concern about immigration and security measures (described in the report as draconian ), as well as about the census operation being conducted on the Roma population, because it involves the fingerprinting of even under-age children. Hammarberg suggests that the Italian authorities should: ensure a prompt reaction and condemn strongly and publicly all statements, irrespective of their origin, that generalize and, as a consequence, stigmatize certain ethnic or social groups, such as migrants and Roma or Sinti. They should also see to it that their own legislative or administrative initiatives cannot be construed as facilitating or encouraging the objectionable stigmatization of the above groups.he also solicited the reintroduction of stricter rules in order to fight racist acts and violence through the revision of Law no. 85/2006 (which halved the punishment for the instigation of racial hatred); the institution of a National Agency for Human Rights; and the strengthening of the autonomy and effectiveness of UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni, Razziali ). Commissioner Hammarberg is not the only one to speak out about the Italian situation: Over the last two years, the measures adopted by the Italian Government on migration, security, and asylum, Italy s collective refusal of migrants arriving at its southern coasts, as well as measures that violate Roma and Sinti s rights, have attracted international 6

7 attention and generated public debate. The synergies between initiatives that institutionalise discrimination and the information campaign promoted by some national media, with the overreporting of crime news involving citizens of foreign origin, have led to an increase in racist acts, including violence, perpetrated in all aspects of social life in Italy. In fact, Italy has culturally, politically and institutionally legitimised xenophobia and racism. The rhetoric of fear, used irresponsibly by politicians and institutional figures, is gaining consensus among the public, feeding a dangerous intolerance that all too often turns into racist acts and violence. The immigration and security measures adopted by the Government have played a central role in this context. The cultural legitimisation of discrimination started in the mid-1990s when Lega Nord an autonomist and xenophobic political movement born in the North of Italy at the beginning of the nineties leveraged the social and economic hardship experienced by some North Italian areas, due to globalisation and competition with emerging markets, for political gain. The rise in migratory flows gave the party an opportunity to frame an outside enemy as a way of achieving an easy consensus; the aim was the conversion of the new enemy into a scapegoat for every source of social and economic fragility. At that time, Lega Nord was a minor political force; today it governs Italy and has the power to convert to law a citizenship model based on ius sanguinis (right of blood). This aim is being achieved with the popular support that Lega Nord overtly courted and stirred up. The novelty of the approach taken by Lega Nord is that the difference between regular and irregular immigrants (which was a pillar of the previous Rightwing legislation) loses its relevance. Instead, an ancient distinction has gained significance: nationality outlines the border between who has the right to exist and who does not. The shamelessness with which the legislators in Italy are increasing the distance between us and them is the main break from the past. The legitimacy of denigrating foreigners, sanctioned by the media and in some instances the legal system, manifests itself in racist and discriminatory acts and violence. The new security package The Italian Government has recently adopted a number of measures in the name of security that severely harm the rights of immigrants. The socalled Pacchetto sicurezza (security package) (Law no. 125/08, Decree no. 159/08, Decree no. 160/08 and Law no. 94/2009), approved by the Council of Ministers, is composed of different measures including standards on public security and new rules about family reunion. Here is a short review of these, and other, measures that affect the rights of immigrants in Italy: Aggravating penalty: Among the most severe measures approved is the introduction of the aggravating penalty for irregular foreign citizens (Law no. 125/08). On the basis of this new rule, if an irregular foreign citizen commits an offence, the punishment is increased by one-third. In substance, being foreign attracts different treatment than that given to Italian citizens committing the same offence. It is an overt violation of the constitutional principle of equality of all before the law. Family reunion: Decree no. 160/08 restricts the right to family reunion, limiting it to a major and not separated consort, under-age children, a major child where the child is totally disabled and an over sixtyfive parent, but only if there are no other children living in the country of origin or if they cannot take care of their over sixty-five parent. In default of appropriate documentation issued by an authority in the country of origin to certify the family relationship, a DNA test is required from the consular authorities at the applicant s expense.the minimum income level required in order to qualify for reunion is equal to the annual social security benefit (5,142 Euro), plus an additional half of this amount (2,571 Euro) for every reunion relative. So, if an immigrant wants to reunite with a partner or child, they must have a minimum annual income of 10,285 Euro. These restrictions limit one of the few chances immigrants have to enter Italy regularly outside annual immigration quotas. Illegal immigration offence: The security package introduces an illegal immigration offence. If a foreigner enters or stays illegally in Italy, the punishment foreseen in the draft law (compulsory arrest, summary procedure and imprisonment for six months to four years) has been replaced in the final law with a fine of 5,000 to 10,000 Euro and deportation. The law contemplates the opening of a criminal case. Making irregular immigration a criminal offence has other implications. Under the Penal Code, civil servants are required to inform security authorities of all criminal offences that they become aware of during their activities (Article 361 and 362). This means that if a civil servant gains knowledge of the irregular state of a foreign citizen, he/she must notify the authorities. The first episodes of reporting by medical and school managers have already occurred. As a consequence, the right to education as well as to urgent medical care are Social Watch 63 Italy now threatened, whereas until a short time ago these rights were guaranteed to youngsters and citizens regardless of their residence status. Detention: Under the security package, the maximum detention period in Identification and Expulsion Centres (CIE s) has been extended from 60 to 180 days. However, this extension does not guarantee that expulsion will be carried out within this time. Expulsion can only be realised after identification of the detainee by the embassy of the country of origin. If this identification does not arrive within 60 days, it is unlikely that it will arrive in 180 days. The reintroduction of detention in CIE s 7

8 for asylum seekers subject to expulsion measures because of residence irregularities and the reduction of their jurisdictional protection in the case of rejection of the asylum request are the most important novelties of the Asylum Decree no. 159/08. Citizenship tax: Under the security package, declarations of election, purchase, renunciation and concession of citizenship are subject to a contribution of 200 Euro. These contributions will be assigned to the Minister for Interior, who must use half for cooperation and collaboration projects on immigration with countries of origin. Residence permit fee: The security package sets a fee for the necessary papers for the issuing or renewal of a residence permit of between 80 and 200 Euro. This is in addition to the amount that foreigners already pay to apply for a residence permit (7,212 Euro). Integration: The security package provides that foreigners will sign, together with the residence permit, an integration agreement committing to specific integration goals. Precise standards and modalities for this have not yet been defined. Foreigners living legally in Italy for a long time can request a long-term resident permit, which is conditional upon passing an Italian language test. Italian or foreign citizens can also be asked to prove the suitability of their habitation to register or to change their address on the residence register (which is the source of the address recorded on the identity card). Most foreigners currently live in very poor housing conditions, so this will be an obstacle to the registration of births, marriages and deaths. Failing to produce an identity card and residence permit when asked will attract a penalty of one-year s detention and a fine of up to 2000 Euro. Obstacles to remittance flows: Under the security package, managers of money transfer services are required to photocopy the client s identity card and residence permit. If the client does not have a permit, managers must inform the local police within 12 hours, or lose their licence. Photocopied documents must be kept for 10 years. This measure will have a negative effect on remittance flows and, therefore, on immigrants families at home. Legalisation of vigilante groups or rounds : The mayors, in agreement with the prefects, can make use of the collaboration of unarmed associated citizens to inform police about urban social security threats and social degradation situations. The mayors must first use associations constituted by former members of the police or army. It is important to note that some of the present associations that begun to practise this kind of activity before the approval of the security package are managed by Right-wing groups or individuals involved in fascism apology acts. See the example of Gaetano Saya, leader of black rounds, investigated in 2004 for racist propaganda and arrested in 2005 for creating a kind of parallel police force in the fight against terrorism sector of the Italian intelligence service. These kinds of people are not the appropriate people to protect our society. Discrimination against Roma and Sinti: Particularly discriminatory treatment has been applied to gypsies. The Decree of the Prime Minister of 21 May 2008 declared the emergency state in regard to Roma and Sinti settlements in the areas of Campania, Lazio and Lombardia. Through some ordinances of the President of Council of Ministers (No to 3678 of 30 May 2008), the prefects of Rome, Milan and Naples have been elected Managing Commissioners in order to deal with the gypsy emergency. The ordinances provide for the monitoring of authorised camps and of the location of illegal camps, and for the taking of a census of gypsies living in camps involving fingerprinting even of children. Lega Nord and the Government majority succeeded in persuading most of the public that the so-called security package and all the strict rules on immigration will lead to major security improvements for all Italians. As a matter of fact, the main effect has been an increase in intolerance towards foreigners, which has led to more racist acts and violence. The choice to intervene in the legal condition of foreigners only through safety laws and measures sends an important symbolic message: that so-called insecurity is due to the presence of foreigners, who, as they were born in another country, are inclined to criminality by nature. It is exactly this rhetoric, deliberately based on fear and the perception of foreigners as a threat, that allows such laws, so explicitly detrimental to the rights of migrants, to exist. That is not all; the political use of these laws to spread, much more explicitly than in the past, the idea that intolerance toward foreign citizens, discriminatory behaviour, and even racist violence have some raison d être, is reprehensible. Indeed the discriminatory effects of some measures contained in Law no.94/2009, which makes illegal immigration an offence, appeared even before the final approval of this law, highlighting how the interaction between the political/media discourse and the legislative activity leads to the social stigmatisation of foreign citizens. 8

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE Checklist for Family Reunion Application Joining Minor Children of non-eu resident in Italy 家 庭 团 聚 签 证 申 请 审 核 表 / 未 成 年 孩 子 与 居 住 在 意 大 利 的 父 母 ( 非 欧 盟 国 公 民 ) 团 聚 Documenti richiesti per Visto RICONGIUNGIMENTO

Dettagli

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO IN QUESTA GUIDA TROVERAI INFORMAZIONI SUI DIVERSI TIPI DI PERMESSO DI SOGGIORNO, SU COME PRESENTARE DOMANDA E RINNOVARE, SUGLI ALTRI DOCUMENTI NECESSARI (RESIDENZA, CARTA

Dettagli

LA PREFETTURA. Slides a cura della Prefettura di Alessandria. Prefettura di Alessandria

LA PREFETTURA. Slides a cura della Prefettura di Alessandria. Prefettura di Alessandria LA PREFETTURA Prefettura di Alessandria Organo periferico del Ministero dell'interno e sede di rappresentanza del governo in ogni provincia Nel 1999, con la riforma dell'organizzazione del governo è stata

Dettagli

Richiesta di attribuzione del codice EORI

Richiesta di attribuzione del codice EORI Allegato 2/IT All Ufficio delle Dogane di Richiesta di attribuzione del codice EORI A - Dati del richiedente Paese di residenza o della sede legale: (indicare il codice ISO e la denominazione del Paese)

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA DECLARATION OF RESIDENCE IL SOTTOSCRITTO THE UNDERSIGNED

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA DECLARATION OF RESIDENCE IL SOTTOSCRITTO THE UNDERSIGNED PRAT. cambio indirizzo immigrazione Nr. DEL DICHIARAZIONE DI RESIDENZA DECLARATION OF RESIDENCE Dichiarazione di residenza con provenienza da altro comune. Indicare il comune di provenienza... Declaration

Dettagli

Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri

Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri LucaTavani Residenza, ospitalità e permesso di soggiorno: questioni e casistiche sull'iscrizione anagrafica dei cittadini stranieri Associazione Nazionale Ufficiali di Stato Civile e d Anagrafe SOGGETTI

Dettagli

CONFEDERAZIONE C.E.S.A. CENTRO EUROPEO SERVIZI ASSOCIATI. Profili generali

CONFEDERAZIONE C.E.S.A. CENTRO EUROPEO SERVIZI ASSOCIATI. Profili generali CONFEDERAZIONE C.E.S.A. CENTRO EUROPEO SERVIZI ASSOCIATI SEDE E DIREZIONE NAZIONALE 47900 RIMINI - VIALE TRIPOLI, 214 Tel. 0541.391850 Fax 0541.391594 Web: http://www.cesarimini.it E-mail: servizi@cesarimini.it

Dettagli

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 23/24/25 SETTEMBRE 2015 CON IL PATROCINIO LA CASA, L AMBIENTE, L EUROPA Nel corso dell Esposizione Universale EXPO2015 il 24 e

Dettagli

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI EX ART. 1 TER Legge 102/2009 DI COSA SI TRATTA? La procedura prevista dall art. 1ter della L. 102/2009 è finalizzata all emersione del lavoro in nero svolto nei seguenti

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO

GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO GUIDA AL PERMESSO DI SOGGIORNO IN QUESTA GUIDA TROVERAI INFORMAZIONI SUI DIVERSI TIPI DI PERMESSO DI SOGGIORNO, SU COME PRESENTARE DOMANDA E RINNOVARE, SUGLI ALTRI DOCUMENTI NECESSARI (RESIDENZA, CARTA

Dettagli

Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti

Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti Questo articolo presenta le statistiche dell'unione europea (UE) in materia di migrazioni internazionali, la popolazione di cittadini autoctoni e stranieri

Dettagli

Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali

Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali DIPARTIMENTO DELLA PREVENZIONE E COMUNICAZIONE DIREZIONE GENERALE PER I RAPPORTI CON L'UNIONE EUROPEA E PER I RAPPORTI INTERNAZIONALI UFFICIO

Dettagli

Approfondimento su Schengen

Approfondimento su Schengen Approfondimento su Schengen INFORMAZIONI SUL DIRITTO COMUNITARIO INTRODUZIONE Le disposizioni dell accordo di Schengen prevedono l abolizione dei controlli alle frontiere interne degli Stati membri facenti

Dettagli

Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI

Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI Studio Carlin e Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 olga.circolari@studiocla.it Circolare nr. 16 del 24 marzo 2012 I nuovi

Dettagli

CAMBIO DATI PERSONALI - Italy

CAMBIO DATI PERSONALI - Italy CAMBIO DATI PERSONALI - Italy Istruzioni Per La Compilazione Del Modulo / Instructions: : Questo modulo è utilizzato per modificare i dati personali. ATTENZIONE! Si prega di compilare esclusivamente la

Dettagli

CIVINET CIVITAS CITY NETWORK. Reggio Emilia 18 novembre 2011 Maria Chiara Campodonico Comune di Genova

CIVINET CIVITAS CITY NETWORK. Reggio Emilia 18 novembre 2011 Maria Chiara Campodonico Comune di Genova CIVINET CIVITAS CITY NETWORK Reggio Emilia 18 novembre 2011 Maria Chiara Campodonico Comune di Genova Ordine del Giorno Presentazione delle attività svolte dal Network Richieste di adesione Presentazione

Dettagli

MODULO DI CANDIDATURA Application Form

MODULO DI CANDIDATURA Application Form MODULO DI CANDIDATURA Application Form Scadenza per la presentazione delle candidature: 29 dicembre 2015 Il/la sottoscritto/a The undersigned Cognome / Surname Codice Fiscale Nato a / born in Residente

Dettagli

COS È SOLVIT? SOLVIT PUÒ AIUTARE A RISOLVERE PROBLEMI

COS È SOLVIT? SOLVIT PUÒ AIUTARE A RISOLVERE PROBLEMI COS È SOLVIT? Scegliere liberamente in quale paese europeo vivere, lavorare o studiare è un diritto fondamentale per i cittadini dell Unione europea. Anche le imprese hanno il diritto di stabilirsi, fornire

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

FOREIGN MIGRATION: INTEGRATION INDICATORS AND MEASURES

FOREIGN MIGRATION: INTEGRATION INDICATORS AND MEASURES FIERI International and European Forum of Migration Research La Sapienza University of Rome Department of Demographic Science FOREIGN MIGRATION: INTEGRATION INDICATORS AND MEASURES Prof. Antonio Golini,

Dettagli

Application Form Domanda di Ammissione Link Campus University Academic Year 2011-12 Anno Accademico 2011-12

Application Form Domanda di Ammissione Link Campus University Academic Year 2011-12 Anno Accademico 2011-12 Marca da Bollo 14,62 Application Form Domanda di Ammissione Link Campus University Academic Year 2011-12 Anno Accademico 2011-12 Il presente modulo deve essere consegnato a mano o spedito via posta al

Dettagli

BANDO SCAMBI DI CLASSE PER LA CITTADINANZA EUROPEA

BANDO SCAMBI DI CLASSE PER LA CITTADINANZA EUROPEA BANDO SCAMBI DI CLASSE PER LA CITTADINANZA EUROPEA Intercultura Onlus, in collaborazione con EFIL (European Federation for Intercultural Learning) intende promuovere l internazionalizzazione delle scuole

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Accredited - Agréé U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Via G. Murari

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

Test collettivo pre Sanremo 2013 Pre-Sanremo 2013 collective test

Test collettivo pre Sanremo 2013 Pre-Sanremo 2013 collective test B.M.P.&Program&Service&& Via*Valli*36* 55035,*Piazza*al*Serchio*(Lucca)* Italy*** p.i.v.a.*e*c.f.*02200570469* Contacts:* Merlo*Gabriele*+39.348.7773658** fax*+39.0183.8031131** mail:*info@bmp9programservice.com*

Dettagli

Sommario. Azienda in America Modulo 4 Lezione 6. Richiesta del codice fiscale societario e personale

Sommario. Azienda in America Modulo 4 Lezione 6. Richiesta del codice fiscale societario e personale Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI ALLEGATO B Compilare l atto di candidatura, stamparlo, firmarlo ed inviarlo all Agenzia Nazionale LLP Italia per posta, o a mezzo fax nelle modalità specificate nell Invito a presentare candidature ESPERTI

Dettagli

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le

Dettagli

Il Futuro. The Future Tense

Il Futuro. The Future Tense Il Futuro The Future Tense UNIT GOALS Unit Goals By the end of this unit the learner will be able to: 1. Conjugate the Futuro Semplice Simple Future regular verbs of all three major Italian conjugations.

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

Purpose of Visit: ( 访 问 目 的 /Motivo della visita) Name: ( 姓 名 /Nome e Cognome) Passport Number: ( 护 照 号 /Numero di passaporto)

Purpose of Visit: ( 访 问 目 的 /Motivo della visita) Name: ( 姓 名 /Nome e Cognome) Passport Number: ( 护 照 号 /Numero di passaporto) Checklist for Touristy Visa Application (EU Relatives) 个 人 旅 游 签 申 请 审 核 表 ( 欧 盟 公 民 亲 属 ) Documenti richiesti per Visto Turismo (Parenti Cittadini UE) Name: ( 姓 名 /Nome e Cognome) Passport Number: ( 护

Dettagli

Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA

Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Consolato d Italia NEWARK RIACQUISTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA Coloro che hanno perso la cittadinanza italiana a seguito di naturalizzazione statunitense avvenuta prima del 16 agosto 1992, possono riacquistarla

Dettagli

Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa Bando Free Mover a.a. 2015/2016

Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa Bando Free Mover a.a. 2015/2016 DIPARTIMENTO DI STUDI PER L ECONOMIA E L IMPRESA IL DIRETTORE Via E. Perrone, 18 28100 Novara NO Tel. 0321 375 521- Fax 0321 375 512 direttore.disei@unipmn.it Dipartimento di Studi per l Economia e l Impresa

Dettagli

IL PROGRAMMA INCORAGGIA L APPRENDISTATO FINALIZZATO ALLA FORMAZIONE E ALL INSERIMENTO DEI GIOVANI NEL MONDO DEL LAVORO

IL PROGRAMMA INCORAGGIA L APPRENDISTATO FINALIZZATO ALLA FORMAZIONE E ALL INSERIMENTO DEI GIOVANI NEL MONDO DEL LAVORO Roma, 10 Luglio 2015 I giovani presi in carico sono 380 mila. A oltre 128 mila è stata proposta almeno una misura I GIOVANI REGISTRATI AL PROGRAMMA SUPERANO LE 666 MILA UNITÀ, 13 MILA IN PIÙ RISPETTO ALLA

Dettagli

ATTO DI CANDIDATURA. Posizione professionale attuale

ATTO DI CANDIDATURA. Posizione professionale attuale LOGO MLPS/MIUR ALLEGATO B N di Protocollo ATTO DI CANDIDATURA ESPERTI INDIPENDENTI NEL QUADRO DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME: NOME(I): DATA DI NASCITA (GG/MM/AAAA): / /

Dettagli

Via Coazze n.18 10138 Torino Tel. n. 011 4404311 Fax n. 4477070 Ufficio Diplomi ed Equipollenze

Via Coazze n.18 10138 Torino Tel. n. 011 4404311 Fax n. 4477070 Ufficio Diplomi ed Equipollenze Via Coazze n.18 10138 Torino Tel. n. 011 4404311 Fax n. 4477070 Ufficio Diplomi ed Equipollenze NOTIZIE UTILI PER IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO CONSEGUITI ALL ESTERO E RELATIVA EQUIPOLLENZA. I

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Dipartimento della Prevenzione e della Comunicazione Direzione Generale Rapporti con l Unione Europea e per i Rapporti Internazionali - Ufficio II - Protocollo DG RUERI/ 3998 /I.3.b

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

RILASCIA LE SEGUENTI DICHIARAZIONI

RILASCIA LE SEGUENTI DICHIARAZIONI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (Art. 46 DPR 28 dicembre 2000 n. 445) Per informazioni vedi a pag.3 i Contatti. Borsisti Il sottoscritto/a (se cittadino italiano o equiparato, comunitario o

Dettagli

New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world

New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world MercedesRoadster.IT New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world Newspaper supplement Emmegi Magazine Independent unaffiliated / funded by Daimler

Dettagli

PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE

PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE SOGGETTI PROPONENTI IL PROGETTO 1) Denominazione Cooperativa Servizi & Formazione Indirizzo Viale

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI

DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI DIREZIONE SPORT E PREPARAZIONE OLIMPICA Roma, 19.6.2006 Pt. 2024 A TUTTE LE FEDERAZIONI SPORTIVE NAZIONALI LORO SEDI OGGETTO: nuovo regolamento di attuazione del testo unico delle disposizioni in materia

Dettagli

RELAZIONE MODIFICHE REGOLAMENTO PER

RELAZIONE MODIFICHE REGOLAMENTO PER COMUNE DI RIETI RELAZIONE MODIFICHE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA ONORARIA E BENEMERITA - DISPOSIZIONE SPECIALE: CITTADINANZA ONORARIA IUS SOLI (dott.sa Stefania Mariantoni) 1 RELAZIONE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Tabella 1. Registrazioni ai portali Grafico 1. Registrazioni ai portali - Valori %

COMUNICATO STAMPA. Tabella 1. Registrazioni ai portali Grafico 1. Registrazioni ai portali - Valori % COMUNICATO STAMPA Trend di crescita costante per il progetto Garanzia Giovani: sono 223.729 i giovani che si sono registrati, 69.347 sono stati convocati dai servizi per il lavoro e 49.577 hanno già ricevuto

Dettagli

GCE. Edexcel GCE Italian(9330) Summer 2006. Mark Scheme (Results)

GCE. Edexcel GCE Italian(9330) Summer 2006. Mark Scheme (Results) GCE Edexcel GCE Italian(9330) Summer 006 Mark Scheme (Results) Unit Reading and Writing Question Answer Testo.. B B C - A 4 Testo. a. passione che passione b. attrae c. sicuramemte d. favorito ha favorito

Dettagli

Application Form Domanda di Ammissione Università degli Studi Link Campus University

Application Form Domanda di Ammissione Università degli Studi Link Campus University Marca da Bollo 16,00 Application Form Domanda di Ammissione Università degli Studi Link Campus University Anno Accademico 2014-15 Academic Year 2014-15 Il presente modulo deve essere consegnato a mano

Dettagli

L AoS avrà validità per l intero periodo anche in caso di interruzione del rapporto tra l'assurer e l assuree.

L AoS avrà validità per l intero periodo anche in caso di interruzione del rapporto tra l'assurer e l assuree. Assurance of Support Alcuni migranti dovranno ottenere una Assurance of Support (AoS) prima che possa essere loro rilasciato il permesso di soggiorno per vivere in Australia. Il Department of Immigration

Dettagli

Regione Marche. EURES http://eures.europa.eu

Regione Marche. EURES http://eures.europa.eu EURES http://eures.europa.eu Urbino, 17 aprile 2012 EURES= EURopean Employment Services Rete europea di cooperazione tra la Commissione europea, i Servizi Pubblici per l Impiego degli Stati membri e altre

Dettagli

Piano per l integrazione nella sicurezza: Identità e incontro

Piano per l integrazione nella sicurezza: Identità e incontro Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione Generale dell Immigrazione Piano per l integrazione nella sicurezza: Identità e incontro Programmi del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Dettagli

Prefettura-Ufficio territoriale del Governo di Cremona

Prefettura-Ufficio territoriale del Governo di Cremona Prot. nr. 463/12B-10A/A1 lì, 13 febbraio 2006 DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI AI SIGG. SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DELLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI AL SIG. QUESTORE

Dettagli

La certificazione AEO, un biglietto da visita per gli operatori doganali

La certificazione AEO, un biglietto da visita per gli operatori doganali La certificazione AEO, un biglietto da visita per gli operatori doganali Roma 19 marzo2009 Dott. Giovanni MOSCA - Ufficio tecnologie e supporto dell attività di verifica Passi necessari per divenire un

Dettagli

Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.)

Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.) Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.) dott.ssa Cinzia Bricca Direttore Centrale Accertamenti e Controlli Agenzia delle Dogane Milano 25 marzo

Dettagli

Dichiarazione redditi per i pensionati all estero

Dichiarazione redditi per i pensionati all estero Dichiarazione redditi per i pensionati all estero Questo modulo deve essere compilato in ogni sua parte per permettere all Inps di pagare regolarmente le prestazioni previdenziali e assistenziali che sono

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015

LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego. Laura Robustini EURES Adviser. 04 Marzo 2015 LAVORARE IN EUROPA: la rete EURES, il servizio europeo per l impiego Laura Robustini EURES Adviser 04 Marzo 2015 IL LAVORO IN EUROPA EURES promuove la mobilità geografica ed occupazionale sostenendo i

Dettagli

ATTESTATO DI RESIDENZA FISCALE PERSONE FISICHE CERTIFICATE OF TAX RESIDENCE FOR INDIVIDUALS

ATTESTATO DI RESIDENZA FISCALE PERSONE FISICHE CERTIFICATE OF TAX RESIDENCE FOR INDIVIDUALS Direzione Provinciale di Ufficio Territoriale di ATTESTATO DI RESIDENZA FISCALE PERSONE FISICHE CERTIFICATE OF TAX RESIDENCE FOR INDIVIDUALS Sulla base delle informazioni presenti nel sistema informativo

Dettagli

Istruzioni di compilazione

Istruzioni di compilazione Modulo Z : Domanda di verifica della sussistenza di una quota per lavoro autonomo e di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 26 T.U. Immigrazione e art.

Dettagli

Informazioni generali

Informazioni generali Modulo Z2 : Domanda di certificazione attestante il possesso di requisiti per lavoro autonomo ai sensi dell'art. 26 T.U. Immigrazione e dell'art. 39, comma 9, del D.P.R. n. 394/99 e successive modifiche

Dettagli

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO

www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO www.oktradesignal.com SANTE PELLEGRINO Una semplice strategia per i traders intraday Simple strategy for intraday traders INTRADAY TRADER TIPI DI TRADERS TYPES OF TRADERS LAVORANO/OPERATE < 1 Day DAY TRADER

Dettagli

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between and The Scuola Normale Superiore, Pisa Preamble 1. The Faculty of Arts and Humanities (FAH) of (UCL) and the Scuola Normale Superiore of Pisa (SNS) have agreed

Dettagli

VI CONCORSO BOTTESINI!

VI CONCORSO BOTTESINI! VI CONCORSO BOTTESINI MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM General Director Honorary Chairman Artistic Director Francesco Daniel Donati Franco Petracchi Enrico Fagone CREMA - ITALIA Dal 18 al 24 aprile

Dettagli

I L R E T T O R E. l approvazione da parte della Commissione Europea dell Erasmus University Charter fino al 2020;

I L R E T T O R E. l approvazione da parte della Commissione Europea dell Erasmus University Charter fino al 2020; U.R.I. I L R E T T O R E VISTE VISTA VISTI VISTA RITENUTO le linee guida del programma comunitario ERASMUS+; l approvazione da parte della Commissione Europea dell Erasmus University Charter fino al 2020;

Dettagli

DECRETA. Bando di Concorso

DECRETA. Bando di Concorso IL RETTORE VISTO VISTA lo Statuto della Libera Università Maria Ss. Assunta emanato con decreto Rettorale n. 53 del 24 agosto 2005, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.235 del 8 ottobre 2005; l autorizzazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio COMUNICATO STAMPA Garanzia Giovani, i nuovi dati: sono 169.076 i giovani che si sono registrati, 36.566 sono stati già convocati dai servizi per il lavoro e 23.469 hanno già ricevuto il primo colloquio

Dettagli

DECRETA. Bando di Concorso

DECRETA. Bando di Concorso IL RETTORE VISTO VISTA lo Statuto della Libera Università Maria Ss. Assunta emanato con decreto Rettorale n. 53 del 24 agosto 2005, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.235 del 8 ottobre 2005; l autorizzazione

Dettagli

CARTA GIOVANI EUROPEA

CARTA GIOVANI EUROPEA CARTA GIOVANI EUROPEA 2011 CHE COS E? una tessera personale e nominativa rilasciata dall Associazione di promozione sociale Carta Giovani, fondata nel 1991 - unico membro italiano della EYCA - European

Dettagli

http://www.immigrazione.regione.toscana.it/lenya/paesi/live/enti/cti/ctifi/notizie/1d

http://www.immigrazione.regione.toscana.it/lenya/paesi/live/enti/cti/ctifi/notizie/1d NEWSLETTER PAeSI Dicembre 2010 P.A.eS.I. (Pubblica Amministrazione e Stranieri Immigrati) www.immigrazione.regione.toscana.it NOTIZIE Test di italiano per richiedenti permesso di soggiorno CE per soggiornanti

Dettagli

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making)

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making) consenso informato (informed consent) scelta informata (informed choice) processo decisionale condiviso (shared-decision making) Schloendorff. v. Society of NY Hospital 105 NE 92 (NY 1914) Every human

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI

ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI LIBERA UNIVERSITA MARIA SS. ASSUNTA Dipartimento di Giurisprudenza Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI Fenomeni migratori e politiche di inclusione.

Dettagli

Informative posta elettronica e internet

Informative posta elettronica e internet SOMMARIO Disclaimer mail che rimanda al sito internet 2 Informativa sito internet 3 Data Protection Policy 5 pag. 1 Disclaimer mail che rimanda al sito internet Il trattamento dei dati avviene in piena

Dettagli

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO

AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO AVVISO PUBBLICO IL RESPONSABILE DELL UFFICIO DI PIANO In esecuzione delle seguenti deliberazioni del Coordinamento Istituzionale n. 21 del 26.11.2009, n. 16 del 11.05.2010 e n. 06 del 15.03.2011; VISTO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio

COMUNICATO STAMPA. Le attività delle Regioni per implementare il progetto nel territorio COMUNICATO STAMPA Trend di crescita costante per il progetto Garanzia Giovani : sono 147.130 i giovani che si sono registrati, 25.653 sono stati già convocati dai servizi per il lavoro e 12.728 hanno già

Dettagli

Studio Europeo Zurich Come state affrontando la crisi economica?

Studio Europeo Zurich Come state affrontando la crisi economica? Studio Europeo Zurich Come state affrontando la crisi economica? Media Relations Lo studio Obiettivo del presente studio è ottenere informazioni sulla gestione dell attuale crisi economica da parte dei

Dettagli

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni: Codice di Autodisciplina/Amendemnts to the Instructions: Code

Dettagli

Trovare lavoro nell Europa allargata

Trovare lavoro nell Europa allargata Trovare lavoro nell Europa allargata Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali CMI/Digital Vision Commissione europea 1 Dove posso cercare lavoro? La libera circolazione delle persone

Dettagli

Compiliamo insieme il kit delle poste per la richiesta del permesso e della carta di soggiorno.

Compiliamo insieme il kit delle poste per la richiesta del permesso e della carta di soggiorno. Compiliamo insieme il kit delle poste per la richiesta del permesso e della carta di soggiorno. Edizione speciale dedicata interamente alla spiegazione della nuova procedura della richiesta di rilascio

Dettagli

Prefettura di Firenze Area V Diritti Civili, Cittadinanza, Immigrazione, Diritto d Asilo Consiglio Territoriale per l Immigrazione

Prefettura di Firenze Area V Diritti Civili, Cittadinanza, Immigrazione, Diritto d Asilo Consiglio Territoriale per l Immigrazione Relazione sull attività svolta nell anno 2003 L attività in sintesi Dal mese di aprile 2002 ad oggi, aprile 2004 si sono svolte sette sedute plenarie del durante le quali sono state esaminate numerose

Dettagli

La due diligence. Gioacchino D Angelo

La due diligence. Gioacchino D Angelo La due diligence Gioacchino D Angelo Agenda Il wider approach: implicazioni operative e procedurali Outline delle procedure di due diligence Conti Preesistenti di Persone Fisiche: il Residence Address

Dettagli

ALLEGATO IV MODELLO DI ACCORDO FINANZIARIO TRA ISTITUTO E PARTECIPANTE PER LA MOBILITÀ DEL PERSONALE DELLA SCUOLA ACCORDO N.

ALLEGATO IV MODELLO DI ACCORDO FINANZIARIO TRA ISTITUTO E PARTECIPANTE PER LA MOBILITÀ DEL PERSONALE DELLA SCUOLA ACCORDO N. ALLEGATO IV MODELLO DI ACCORDO FINANZIARIO TRA ISTITUTO E PARTECIPANTE PER LA MOBILITÀ DEL PERSONALE DELLA SCUOLA ACCORDO N. e: L Istituto (Denominazione istituto di appartenenza): Indirizzo completo:

Dettagli

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015. FOR DISCUSSION PURPOSES ONLY: ANY OTHER USE OF THIS PRESENTATION - INCLUDING REPRODUCTION FOR PURPOSES OTHER THAN NOTED ABOVE, MODIFICATION

Dettagli

Convenzione del Consiglio d Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica.

Convenzione del Consiglio d Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica. Convenzione del Consiglio d Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica. Premessa Il Dipartimento per le pari opportunità ha tra le sue competenze

Dettagli

Education, Audiovisual & Culture Executive Agency

Education, Audiovisual & Culture Executive Agency Education, Audiovisual & Culture Executive Agency Unit P7 - Citizenship http://eacea.ec.europa.eu/ Presentazione dell Agenzia Il regolamento (CE) n. 58/2003 conferisce alla Commissione il potere di istituire

Dettagli

Città di Francavilla Fontana (Provincia di Brindisi) Ufficio Personale Via Barbaro Forleo 1/d Tel. 0831/820212-820211

Città di Francavilla Fontana (Provincia di Brindisi) Ufficio Personale Via Barbaro Forleo 1/d Tel. 0831/820212-820211 Città di Francavilla Fontana (Provincia di Brindisi) Ufficio Personale Via Barbaro Forleo 1/d Tel. 0831/820212-820211 BANDO DI MOBILITA PER LA COPERTURA DI DUE POSTI VACANTI DI AGENTI DI POLIZIA MUNICIPALE

Dettagli

Modulo A : Richiesta nominativa e numerica di nulla osta al lavoro domestico ai sensi dell'art. 22 del D.Lgs. 25.07.1998, n.286. Informazioni generali

Modulo A : Richiesta nominativa e numerica di nulla osta al lavoro domestico ai sensi dell'art. 22 del D.Lgs. 25.07.1998, n.286. Informazioni generali Modulo A : Richiesta nominativa e numerica di nulla osta al lavoro domestico ai sensi dell'art. 22 del D.Lgs. 25.07.1998, n.286 Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER N. 1 BORSA DI STUDIO PER ATTIVITA FREE MOVER 2014/2015

BANDO DI CONCORSO PER N. 1 BORSA DI STUDIO PER ATTIVITA FREE MOVER 2014/2015 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL FARMACO IL DIRETTORE Largo Donegani 2/3 28100 Novara NO Tel. 0321 375 602- Fax 0321 375 621 BANDO DI CONCORSO PER N. 1 BORSA DI STUDIO PER ATTIVITA FREE MOVER 2014/2015 Art.

Dettagli

Prospettive filosofiche sulla pace

Prospettive filosofiche sulla pace Prospettive filosofiche sulla pace Atti del Colloquio Torino, 15 aprile 2008 a cura di Andrea Poma e Luca Bertolino Trauben Volume pubblicato con il contributo dell Università degli Studi di Torino Trauben

Dettagli

EURAXESS Researchers in Motion

EURAXESS Researchers in Motion EURAXESS Researchers in Motion Natalia Paganelli, Fondazione CRUI per le Università Italiane EURAXESS Road Show Università degli Studi di Milano 8 Aprile 2014 Cos è EURAXESS? EURAXESS è un iniziativa lanciata

Dettagli

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione To: Agenti che partecipano al BSP Italia Date: 28 Ottobre 2015 Explore Our Products Subject: Addebito diretto SEPA B2B Informazione importante sulla procedura Gentili Agenti, Con riferimento alla procedura

Dettagli

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016 Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016 Il Programma Erasmus+ permette di vivere esperienze culturali all'estero, di conoscere nuovi sistemi di istruzione superiore e di incontrare giovani di altri

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 17.6.011 COM(011) 35 definitivo RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Seconda

Dettagli

ERASMUS+ (2014-2020)

ERASMUS+ (2014-2020) ERASMUS+ (2014-2020) Erasmus+: un nuovo approccio Erasmus+ è il nuovo programma europeo di finanziamento dedicato a istruzione, formazione, gioventù e sport valido per il settennio 2014-2020. Erasmus+

Dettagli

ISLL Papers The Online Collection of the Italian Society for Law and Literature http://www.lawandliterature.org/index.php?

ISLL Papers The Online Collection of the Italian Society for Law and Literature http://www.lawandliterature.org/index.php? The Online Collection of the Italian Society for Law and Literature http://www.lawandliterature.org/index.php?channel=papers ISLL - ITALIAN SOCIETY FOR LAW AND LITERATURE ISSN 2035-553X Submitting a Contribution

Dettagli

Immigrazione e lavoro

Immigrazione e lavoro Immigrazione e lavoro I flussi migratori regolari e irregolari influenzano notevolmente il mercato del lavoro di una nazione. Gli immigrati costituiscono di certo una grande risorsa per l economia di un

Dettagli

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada

La circolazione stradale dei cittadini stranieri. 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada La circolazione stradale dei cittadini stranieri 1. Le sanzioni per le violazioni delle norme del Codice della strada Tutti i conducenti di veicoli devono rispettare il Codice della strada in quanto la

Dettagli