ABILITA INFORMATICHE E TELEMATICHE. Il Personal Computer. Sistemi di elaborazione elettronici. IL Personal Computer A.A

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ABILITA INFORMATICHE E TELEMATICHE. Il Personal Computer. Sistemi di elaborazione elettronici. IL Personal Computer A.A.2011-2012"

Transcript

1 ABILITA INFORMATICHE E TELEMATICHE IL Personal Computer A.A Il Personal Computer Strumento ICT più diffuso e conosciuto: quello che sta avendo finora il maggior impatto: sulla vita quotidiana delle persone sulle modalità pratiche di lavoro in ogni campo sull aumento della produttività Il PC è un particolare tipo di elaboratore elettronico. Il PC (A.A.2010/11) 2 Sistemi di elaborazione elettronici Sono sistemi tecnologici finalizzati a: Archiviare Elaborare Comunicare in modo automatico dati ed informazioni Esistono diverse tipologie di sistemi di elaborazione. Il PC (A.A.2010/11) 3 1

2 Tipologie di elaboratore In base alle funzioni che deve svolgere i sistemi di elaborazione vengono distinti in base a: capacità e velocità di elaborazione capacità di memorizzazione altre funzioni specializzate costi e facilità d uso Le principali classi sono le seguenti: Server Personal Computer Notebook Netbook Ultrabook Tablet Smartphone Mainframe 4 Tipologie di elaboratore Mainframe grandi sistemi aziendali di elaborazione dati elevate prestazioni costi elevati necessità di personale altamente specializzato Server Piuttosto costosi Pensati per un uso intensivo da parte di una moltitudine di utenti Richiedono personale specializzato Il PC (A.A.2010/11) 5 Tipologie di elaboratore Personal computer utilizzabili da un solo utente alla volta (personal) prestazioni e costi contenuti capacità elaborative autonome espandibilità Notebook personal computer trasportabili ingombro ridotto alimentazione autonoma Tablet dotato di touchscreen dotato di connessioni wireless sempre più evoluto Il PC (A.A.2010/11) 6 2

3 Tipologie di elaboratore Netbook Poco ingombrante e leggero Ricco di interfacce per la connettività capacità elaborative limitate Poco espandibile Ultrabook Spessore ridotto (< 21mm per schermo da 14 ) Ampia autonomia (5-8 h) Avvio rapido Potenza di calcolo Smartphone dimensioni molto contenute dotato di varie connessioni wireless Sempre più evoluto 7 Scopo del PC Elaborare, secondo un programma memorizzato, dei dati forniti dall esterno, producendo dei risultati da presentare anch essi all esterno; Il flusso di dati forniti in ingresso si definisce input, mentre quello dei risultati prodotti (in qualsiasi forma) si dice output; La fase di elaborazione dei dati viene definita processing, mentre la memorizzazione a lungo termine dei dati di input o dei risultati intermedi o finali, è detta storage: Esso è destinato a un utilizzo general purpose da parte di un utente generico (fa tutto ma nulla particolarmente bene); Tipici impieghi includono l accesso a Internet, l invio e la ricezione di posta elettronica, l utilizzo di programmi di video scrittura, l ascolto di musica, l esecuzione di programmi educativi o di intrattenimento (giochi), etc. 8 Architettura del PC Architettura: organizzazione dei componenti e delle modalità con cui interagiscono; L attuale architettura è riconducibile al Modello di Von Neumann (1940); 9 3

4 Architettura del PC Un elaboratore è composto da 4 componenti principali: 1. il Processore 2. le memorie 3. interfacce di Ingresso 4. interfacce di Uscita 10 Architettura del PC I componenti architetturali del PC possono essere classificati in base a due categorie: HARDWARE (HW) SOFTWARE (SW) In realtà esistono altre due categorie: Firmware (FW) Middleware (MW) 11 Hardware Insieme delle parti fisiche del calcolatore Scheda madre Memoria Alimentatore Schede di rete Hard disk Schede di espansione Monitor 12 4

5 Funzione dell HW Progettato per svolgere compiti semplici in modo: Rapido Accurato Ripetibile La singola attività NON è interessante: le operazioni utili agli utenti consistono in un insieme ordinato e coordinato di operazioni elementari; Sussiste la necessità di coordinare le attività HW: occorre una Unità di Elaborazione. 13 Software Insieme di procedure codificate che prescrivono la esecuzione ordinata e coordinata di grandi quantità di operazioni elementari per realizzare compiti di interesse applicativo significativo Sono i cosiddetti Programmi 14 HW+SW HW e SW sono utili solo se lavorano assieme: HW senza SW: capacità di eseguire compiti ad un basso livello di astrazione (scarsa utilità pratica) SW senza HW:prescrizioni strutturate di compiti complessi privi di una macchina che possa comprenderli ed eseguirli 15 5

6 Tipi di Software Software di base (Sistema Operativo) Gestisce l intero sistema Fornisce all utente le funzionalità del sistema (accesso ai dischi, uso delle periferiche, etc.) Programmi applicativi Svolgono specifiche funzioni Scrittura testi, invio , navigazione su Internet, etc. Device Driver SW di basso livello Consentono al S.O. di utilizzare le periferiche 16 HW+SW 17 Firmware Si tratta di codice memorizzato su memorie a stato solido codice necessario per operazioni di base da eseguire prima del caricamento del sistema operativo (BIOS) Codice per il controllo di dispositivi di basso livello e/o apparati 18 6

7 Middleware Strato software che stabilisce la comunicazione tra altri due livelli software; Deve il nome al fatto che si trova nel mezzo di altri due livelli applicativi. 19 La scheda madre - 1 Fornisce supporto funzionale e meccanico; Ospita i componenti principali; Contiene alloggiamenti per componenti aggiuntivi; Coordina il flusso delle informazioni; Mette a disposizione i collegamenti a periferiche e componenti; E caratterizzante per il PC. 20 La scheda madre-2 È la spina dorsale del PC Ospita: Cpu Chipset Cache Memoria bus 21 7

8 Motherboard (2006) porte Slot PCI Express Slot PCI Chipset - Southbridge microprocessore Chipset - Northbridge RAM P-ATA /S-ATA Alimentazione ATX 22 Motherboard (2009) 23 Motherboard (2011) 24 8

9 CPU Central Processing Unit: dispositivo che: esegue calcoli prende decisioni esegue i programmi Caratterizzato da velocità di funzionamento (GHz) piedinatura logica di funzionamento (architettura) 25 Le Memorie Memoria di Lavoro (es. RAM) Volatile Contiene i programmi in esecuzione ed i dati su cui si sta operando Alta velocità Bassa capacità Alto costo per unità di archiviazione Memoria di Massa (es. Hard Disk) Non volatile Contiene dati archiviati Bassa velocità Alta capacità Basso costo per unità di archiviazione 26 Le Memorie Perché sono necessari due tipi di memoria (MDL e MDM)? Carico il programma Dati e programmi archiviati permanentemente nella capiente ma lenta MdM Lavoro sul programma modificando i dati Dati su cui si lavora e programmi in esecuzione nella veloce ma volatile MdL Salvo le modifiche 27 9

10 La memoria Svolge la funzione di «magazzino» per i programmi e i dati su cui deve operare il microprocessore; L informazione digitalizzata viene rappresentata e salvata in memoria sotto forma di numeri binari ; L unità base che può essere memorizzata è il BIT (BInary Digit); Il Bit può assumere solo due valori: 0 e 1 corrispondenti (p.e.) ad una lampadina spenta o accesa; Dati e programmi sono memorizzati in unità minime chiamate Byte; Un Byte è costituito da 8 bit, una sequenza di 8 Bit. 28 Bit e Byte Il significato della stringa di bit dipende dalla codifica se letto come testo, è la lettera b se letto come numero, è il valore Rappresentazione binaria La singola cifra binaria è detta bit (0 o 1) Il bit rappresenta due stati Come una lampadina: accesa (1) o spenta (0) Come un interruttore: chiuso (1) o aperto (0) Combinazioni di bit in sequenze di lunghezza opportuna (sempre multipli di due) rappresentano i dati; Il byte è una sequenza di 8 Bit Alle combinazioni dei bit può essere attribuito un significato adottando una opportuna codifica

11 Codifica ASCII American Standard Code for Information Interchange; Associa ad ogni byte un carattere: 31 Codifica ASCII - ESEMPIO La parola casa viene codificata nel modo seguente: c -> a -> s -> a -> Come memorizzare questo dato nel calcolatore? 32 Struttura della memoria La memoria è organizzata in celle; Ciascuna cella è univocamente contraddistinta da un indirizzo; Per semplicità possiamo supporre che ogni cella contenga un byte: 33 11

12 Dimensione della memoria La capacità di immagazzinare dati in memoria è indicata dal numero di byte di cui è costituita; La capacità è espressa in diverse unità di misura: unità simbolo numero di byte kilobyte KB 2 10 = 1024 megabyte MB 2 20 (> 1 milione) gigabyte GB 2 30 (> 1 miliardo) terabyte TB 2 40 (> 1000 miliardi) 34 Livelli della gerarchia di memoria I registri La cache (di primo, secondo e terzo livello) La memoria centrale La memoria di massa Esempio: 32 registri, 512 Kbyte di cache, MB di memoria centrale e un disco di 160 GB 35 Memorie volatili e non Esistono due categorie di memoria: le memorie volatili le memorie non volatili Le memorie volatili perdono il loro contenuto quando viene loro a mancare l'alimentazione elettrica; Es. RAM Le memorie non volatili mantengono l'informazione registrata anche in assenza di alimentazione elettrica Es.ROM,FLASH,HDD 36 12

13 Utilizzo della memoria Ad elaboratore spento tutte le informazioni risiedono sulla memoria di massa (disco rigido); All'accensione del PC, le informazioni necessarie al funzionamento vengono trasferite dal disco alla memoria centrale; Successivamente dati ed informazioni vengono trasferiti sino ai livelli più alti della gerarchia di memoria in funzione del loro utilizzo. 37 Le memorie volatili genericamente indicate con il termine RAM (Random Access Memory) i registri della CPU, le cache e la memoria centrale; sono utilizzate per la loro velocità; costituiscono una memoria di lavoro nel senso che contengono i dati e i programmi di uso corrente; Sono realizzate con tecnologie a semiconduttore. 38 Memorie non volatili Sono memorie più lente e capienti delle memorie volatili; Vengono utilizzate per la archiviazione di dati e programmi; Possono essere realizzati con varie tecnologie: Magnetica (Hard Disk HDD) Ottica (CD, DVD) A semiconduttore (Memory card, SSD) 39 13

14 Hard disk È la più diffusa memoria di massa Realizzata tradizionalmente in tecnologia magnetica a piatti rotanti Ogni disco è suddiviso in tracce Ogni traccia è ripartita in settori 40 Organizzazione dell Hard disk Per poter accedere ai dati i dischi devono essere preparati tramite la operazione di formattazione; Sebbene la formattazione di un disco comporti la perdita di tutti i dati, non è questo il fine precipuo della operazione; La formattazione è quella operazione con la quale si predispone il supporto alla memorizzazione dei dati; La formattazione crea la struttura dati del file system (in pratica la superficie viene suddivisa in tracce e settori). 41 Hard Disk a stato solido (SSD) Realizzati con tecnologia a semiconduttore (Solid State Disk); Privi di parti meccaniche: Più veloci; Più resistenti; Più costosi salvo quanto recentemente accaduto in Thailandia (alluvione del 2011)

15 Lettori Dispositivi ottici Masterizzatori Supporti: CD-R, CD-RW, DVD+R, DVD-R, etc. 43 Il disco ottico Ha un diametro di 12 cm non subisce interferenze di campi magnetici è meno sensibile al calore è sensibile alla luce solare non si smagnetizza nel tempo è soggetto a graffiature garantisce la preservazione dei dati (se custodito in modo ottimale) per circa 20 anni 44 Il CD-ROM Il supporto ottico commerciale si compone di quattro strati: una laccatura ove si può porre l'etichetta uno strato acrilico di interposizione una lamina di alluminio riflettente Uno strato di plastica trasparente (policarbonato) con funzioni protettive l'informazione viene codificata incidendo sullo strato di alluminio dei microscopici solchi detti Pit, la cui dimensione varia a seconda del tipo di supporto ottico l laser del lettore CD/DVD passando sulla superficie del supporto ottico incontra una sequenza di Pit sui quali la sua luce viene dispersa mentre sulle parti immodificate, dette Land, essa viene riflessa tornando indietro

16 I dispositivi di I/O Rappresentano l interfaccia del calcolatore verso il mondo esterno 46 Dispositivi di I/O Sono dispositivi eterogenei che si collegano al PC e consentono la interazione tra uomo e macchina; I dispositivi di INPUT consentono all utente di inserire comandi e dati: Es. Tastiera, Mouse, Microfono I dispositivi di OUTPUT consentono all utente di visualizzare i risultati di una elaborazione: Es. monitor, stampante, diffusori audio 47 I dispositivi di input I dispositivi di input acquisiscono informazioni espresse in un formato consono all operatore umano Le traducono in un formato consono all elaboratore le trasmettono alle componenti opportune del calcolatore Esempi: mouse, tastiera, scanner, microfono; 48 16

17 I dispositivi di output I dispositivi di output acquisiscono informazioni dall elaboratore nel formato di rappresentazione interno le traducono in un formato consono all operatore umano le visualizzano Es.: video, stampante 49 La tastiera La sua funzione è quella di trasferire al calcolatore i caratteri testuali digitati dall utente; Esistono diverse tipologie di tastiera in base alla disposizione dei tasti; In particolare, la disposizione dei caratteri dell alfabeto e dei numeri è spesso uguale mentre cambia la disposizione dei caratteri speciali (es, ).. Oltre ai tasti associati ai caratteri alfanumerici più comuni sono presenti sulla tastiera anche altri tasti (tasti funzione) utili per attivare alcune funzionalità offerte dai S.O. 50 Dispositivi di acquisizione I dispositivi di acquisizione svolgono la funzione di trasferire in formato digitale informazioni analogiche di vario tipi (cartaceo, immagini, audio, video, etc.) I principali dispositivi sono: Gli scanner: per l acquisizione di informazioni su carta Le fotocamere o le videocamere digitali Le schede di acquisizione video (per la digitalizzazione di fonti video analogiche) Le schede di acquisizione audio (per la digitalizzazione di fonti audio analogiche) Ogni dispositivo di acquisizione si caratterizza: Per la velocità di acquisizione Per il livello di dettaglio che possiede nella digitalizzazione di una sorgente analogica (es. i DPI degli scanner, i MegaPixel delle fotocamere, etc.) 51 17

18 Dispositivi di Output Monitor Crt Lcd Stampante Inkjet Laserjet 52 Il monitor Il monitor è il dispositivo di output che visualizza le immagini generate dal PC; Si tratta di un dispositivo stupido in quanto non è in grado di produrre alcun tipo di elaborazione: esso si limita a presentare quanto inviato dall adattatore video; Attualmente esistono due principali tecnologie di visualizzazione: CRT (Cathode Ray Tube tubo catodico) LCD (Liquid Crystal Display display a cristalli liquidi) Le principali differenze tra le due citate tecnologie sono le dimensioni e la qualità della immagine (profondità di colore, brillantezza, risoluzione); In particolare, il principale svantaggio di un monitor CRT è dato da peso e ingombro, entrambi proporzionali alla dimensione dello schermo. 53 Il monitor La dimensione fisica di un monitor (es. 17, 19, etc.) si misura diagonalmente, come per la TV; Un monitor ha una risoluzione, che indica il numero di picture elements, detti pixels, che può visualizzare (es: 1280 x 1024); Una risoluzione alta (più pixels) fornisce immagini più chiare; 54 18

19 Dispositivi di stampa I dispositivi di stampa svolgono la funzione di trasferire su supporto cartaceo le informazioni digitali (es. documenti di testo, immagini) I principali dispositivi sono: Le stampanti : sono i dispositivi che stampano sui formati A4, A3 I plotter: sono dispositivi che stampano su formati più grandi (es. A0) e sono in genere impiegati per il CAD o per le stampe grafiche 55 Dispositivi di stampa I dispositivi di stampa si distinguono per: Il metodo di stampa (es. a inchiostro o laser); La velocità di stampa in bianco e nero o a colori (quest ultima non sempre possibile); Per la tecnologia di collegamento al computer: diretto via porta parallela (o LPT) o via USB, via bluetooth o via collegamento di rete; I dispositivi di stampa possono essere: Collegati ad un solo PC: sono al servizio esclusivo del PC Collegati ad un solo PC ma condivisi: sono al servizio di più PC ma in maniera vincolata Dispositivi di rete: al servizio indipendente di più PC 56 Adattatore video Mantiene la rappresentazione interna delle immagini da visualizzare su schermo; Genera i segnali elettrici che pilotano il monitor; Scheda esterna o integrata; Caratteristiche: Tipo e velocità del processore interno Quantità e velocità della memoria dedicata Larghezza di banda del bus su cui si attesta 57 19

20 Adattatore video Le schede video di fascia bassa Sono prive di memoria video dedicata Utilizzano parte della memoria di sistema (shared memory) Consumano parte delle risorse disponibili per le applicazioni 58 Scheda Audio Consente di gestire i flussi audio da (casse) e verso (microfono) il PC Scheda esterna o integrata Uscita cuffia (verde) Ingresso microfono (rosso) Porta joystick 59 L alimentatore Fornisce l energia necessaria al funzionamento del PC Esegue la conversione della tensione dai 220 V alternati della rete elettrica alle tensioni richieste dalla scheda madre e dalle periferiche (+5,-5,+12,-12,+3,3) Provvede alla rettificazione da corrente alternata a corrente continua Opera il filtraggio per ridurre al minimo l'ondulazione e il rumore sulle tensioni di uscita Provvede alla regolazione, per fornire tensioni di uscita stabili, entro le tolleranze previste, e indipendenti dalle variazioni di tensione di linea e di corrente assorbita Garantisce l'isolamento elettrico tra la rete elettrica e le uscite a corrente continua Parametro importante è la EFFICIENZA 60 20

21 UPS Uninterruptibile Power Supply Nessuna linea di distribuzione di energia è esente da disturbi: Sovratensioni e transitori Possono provocare danni HW Sottotensioni e blackout Possono causare la perdita di dati ha due funzioni: Garantisce una fonte di alimentazione secondaria in caso di blackout Corregge le anomalie nell alimentazione e protegge il sistema dai picchi di tensione. 61 Il case Il Case (o Chassis o Cabinet) è l involucro rigido in plastica o metallo che ospita l HW; Si distingue in base al fattore di forma: Tower (mini, mid, etc.): sviluppo verticale Desktop: sviluppo orizzontale Il case è importante perché impatta su: Espandibilità Raffreddamento Tipicamente l ingombro è direttamente proporzionale alla espandibilità; Vani 5,25 Vani 3,5 led on/off 62 PC Desktop ESEMPI (2008) 63 21

22 PC Desktop ESEMPI (2009) 64 PC Desktop ESEMPI (2012) 65 Notebook ESEMPI

23 Monitor Esempi (2008) 67 Monitor ESEMPI (2009) 68 Monitor ESEMPI (2012) 69 23

24 Apple Non sono PC Architettura differente Sistema operativo MacOs Nel tempo si è avuta una forte convergenza Sono contraddistinti da Design Prestazioni grafiche Versatilità di S.O. Perfetta integrazione tra hardware e software Mercato sempre meno di nicchia 70 Apple Sono caratterizzati da: Design elegantissimo; Interfacce utente curatissime ed altamente usabili; Semplicità d uso e bassi requisiti utente; Specifica integrazione tra hw e sw Crescente share di mercato Dicembre 2008 Agosto C era una volta.il 1992 Intel 386 DX 4 MB di RAM 64 KB di Cache HDD 130 MB S.O. DR DOS lire Intel 386 SX 2 MB di RAM HDD 40 MB S.O. MS DOS lire 72 24

25 FINE 73 25

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

Nella prima lezione... Che cos è il Digitale. Prima parte: Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale

Nella prima lezione... Che cos è il Digitale. Prima parte: Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale. Che cos è il Digitale !"$#%!" #% Nella prima lezione... Definizione di Informatica Cosa è una soluzione algoritmica Esempi di algoritmi cicalese@dia.unisa.it 2 Prima parte: Società dell informazione Ma cosa vuol dire società

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

La Struttura dell'elaboratore

La Struttura dell'elaboratore La Struttura dell'elaboratore CHE COS' E' UN COMPUTER? Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT

ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT ECDL - Modulo 1 - Concetti base delle tecnologie ICT Roberto Albiero 1. Concetti generali 1.1 Hardware, Software, Tecnologia dell Informazione Chi avrebbe pensato, solo quindici anni fa, alla possibilità

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Informatica. PARSeC Research Group

Informatica. PARSeC Research Group Informatica Ing. Mauro Iacono Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Studi Politici e per l Alta Formazione Europea e Mediterranea Jean Monnet PARSeC Research Group Introduzione: L informatica

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Architettura dei Calcolatori

Architettura dei Calcolatori Architettura dei Calcolatori Sistema di memoria parte prima Ing. dell Automazione A.A. 2011/12 Gabriele Cecchetti Sistema di memoria parte prima Sommario: Banco di registri Generalità sulla memoria Tecnologie

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software

COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software COS'É UN COMPUTER? Struttura e Software Un computer è un apparecchio elettronico che, strutturalmente, non ha niente di diverso da un televisore, uno stereo, un telefono cellulare o una calcolatrice, semplicemente

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

ECDL Modulo 1 Concetti base dell ITC

ECDL Modulo 1 Concetti base dell ITC ECDL Modulo 1 Concetti base dell ITC Syllabus 5.0 Roberto Albiero Modulo 1 Concetti di base dell ICT Questo modulo permetterà al discente di comprendere i concetti fondamentali delle Tecnologie dell Informazione

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16

Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 10 alla base 16 Un ripasso di aritmetica: Conversione dalla base 1 alla base 16 Dato un numero N rappresentato in base dieci, la sua rappresentazione in base sedici sarà del tipo: c m c m-1... c 1 c (le c i sono cifre

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

SCEGLIERE UNO SCANNER

SCEGLIERE UNO SCANNER Tecnologie informatiche SCEGLIERE UNO SCANNER Con l utilizzo di uno scanner si può digitalizzare un documento in formato cartaceo, rendendolo così disponibile in formato elettronico. In questo approfondimento

Dettagli

Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria

Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria Fondamenti di Informatica 300 ed oltre esercizi di teoria Fulvio Corno Antonio Lioy Politecnico di Torino Dip. di Automatica e Informatica v. 4.02 01/09/2009 Indice 1 Introduzione 2 1.1 Nota metodologica........................................

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Guida alle memorie Flash. Memorie Flash portatili per computer, fotocamere digitali, smartphone e altri dispositivi mobili

Guida alle memorie Flash. Memorie Flash portatili per computer, fotocamere digitali, smartphone e altri dispositivi mobili Memorie Flash portatili per computer, fotocamere digitali, smartphone e altri dispositivi mobili Kingston, l azienda indipendente produttrice di memorie leader nel mondo, offre un ampia gamma di schede

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1

SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 SMARTCARD Studente: Elvis Ciotti Prof: Luciano Margara 1 Introduzione SmartCard: Carta intelligente Evoluzione della carta magnetica Simile a piccolo computer : contiene memoria (a contatti elettrici)

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione POSIZIONE: Sensori di posizione/velocità Potenziometro Trasformatore Lineare Differenziale (LDT) Encoder VELOCITA Dinamo tachimetrica ACCELERAZIONE Dinamo

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it L Informatica!2 Informatica Il termine informatica deriva dal francese Informatique Inform(ation

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Lezione 1 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit)

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) La C.P.U. è il dispositivo che esegue materialmente gli ALGORITMI.

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7

Gestione Informatica dell archivio documenti. Computer software. Versione 7 Computer software Versione 7 Produttore MultiMedia it S.n.c. Distributore TeamSystem S.p.a. Caratteristiche Tecniche Linguaggio di Programmazione Sistema operativo client Sistema operativo server Occupazione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic. Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.it è un sistema integrato completo di tutti i moduli per eseguire

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux 2014/04/13 20:48 1/12 Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Introduzione Il prossimo 8 aprile, Microsoft cesserà il supporto e gli aggiornamenti per Windows

Dettagli

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto!

Manuale d uso. Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Manuale d uso Congratulazioni per aver scelto e-tab. Ti ringraziamo per la Tua fiducia e la decisione di comprare il nostro prodotto! Giacchè noi costantemente aggiorniamo e miglioriamo il Tuo e-tab, potrebbero

Dettagli

Uso Razionale dell energia nei centri di calcolo

Uso Razionale dell energia nei centri di calcolo RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Uso Razionale dell energia nei centri di calcolo M. Bramucci D. Di Santo D. Forni Report RdS/2010/221 USO RAZIONALE DELL ENERGIA NEI CENTRI DI CALCOLO M. Bramucci (Federazione

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 www.pce-italia.it Istruzioni d uso Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 1 Istruzioni d uso www.pce-italia.it Indice dei contenuti Titolo 1. Visione generale... 3 2. Contenuto della spedizione... 3 3. Informazione

Dettagli

Glossario dei termini informatici più comuni

Glossario dei termini informatici più comuni 1 Glossario dei termini informatici più comuni @ Simbolo usato negli indirizzi di posta elettronica, si legge at o chiocciolina. Account Profilo di un utente che corrisponde ad una casella di posta e a

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli