COMUNE DI MONTEGALDELLA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI MONTEGALDELLA"

Transcript

1 COMUNE DI MONTEGALDELLA Via Roma n Montegaldella (VI) tel fax C.F. e P.I OGGETTO: SERVIZIO DI PULIZIE PRESSO GLI UFFICI COMUNALI, GLI IMPIANTI SPORTIVI, IL CIMITERO COMUNALE E PRESSO LA SEDE DELLA PROTEZIONE CIVILE PER IL BIENNIO 1 LUGLIO GIUGNO CIG Z4E14B375F DISCIPLINARE DI GARA Il responsabile del Servizio, in esecuzione alla propria determinazione n. 65 del , ed in applicazione della deliberazione di Giunta Comunale n.11 del 07/02/2015: RENDE NOTO CHE 1. ENTE APPALTANTE: Comune di Montegaldella (VI) - Via Roma, n. 9 - Cap Montegaldella (VI) - Tel fax 0444/ All attenzione sig.ra Romare Valentina, e- mail: Internet: CODICE CIG IDENTIFICATIVO DELLA PRESENTE PROCEDURA DI GARA: Tutti i documenti di gara sono disponibili sul sito internet del Comune di Montegaldella all indirizzo presso il Palazzo Comunale. Qualsiasi informazione inerente il presente appalto potrà essere richiesta ai Servizi Demografici e Servizi al Cittadino - Via Roma, n. 9 - Cap Montegaldella (VI) - Tel all attenzione sig.ra Romare Valentina, pec: 2. OGGETTO DELL APPALTO: Servizio di pulizia presso gli uffici comunali, gli impianti sportivi, il cimitero comunale e presso la sede della protezione civile, per il biennio , con decorrenza a far data dalla stipulazione del contratto, articolato nei seguenti immobili, di proprietà o in disponibilità del Comune di Montegaldella: EDIFICIO A - sede municipale centrale posta in via Roma, n. 9 mq 280 circa EDIFICIO B - impianti sportivi campo da calcio posti in via Monte Grappa limitatamente ai servizi igienici e agli spogliatoi mq 95 ca EDIFICIO C - impianti sportivi campetti polivalenti posti in via Monte Grappa limitatamente ai servizi igienici e agli spogliatoi mq 25 ca EDIFICIO D palestra comunale in via Lampertico compresi servizi igienici e spogliatoi mq 515 ca EDIFICIO E cimitero posto in via Rialto mq 28 ca EDIFICIO F sede protezione civile posta in via Ghizzole, n. 58 mq 30 ca TOTALE: 973 mq ca 1

2 3. AMMONTARE DELL APPALTO: Euro ,00, oltre I.V.A. di legge, di cui 200 per oneri non soggetti a ribasso per l adozione delle misure volte all eliminazione dei rischi di interferenza. Ammontare delle prestazioni da assoggettarsi a ribasso ,00. L importo posto a base di gara è di 15,00 orari (IVA esclusa), per complessive presunte 10 ore settimanali e, pertanto, per un costo annuo presunto al netto di I.V.A. di 7.800,00 (EUROSETTEMILAOTTOCENTO/00) di cui 100,00 per oneri di sicurezza, non soggetti a ribasso. Non sono ammesse, pena l esclusione, offerte in aumento. Si specifica che l ammontare da corrispondere all aggiudicatario sarà relativo alle ore di lavoro materialmente effettuate. L affidamento è unico e indivisibile. Non è prevista, a pena di esclusione dalla gara, la facoltà di presentare offerte per una sola parte dei servizi o dei locali in cui deve svolgersi il servizio di pulizia. 4. FINANZIAMENTO E PAGAMENTO: L appalto è finanziato con i fondi propri di bilancio (2015/2016/2017). Il pagamento delle fatture avverrà entro 30 giorni dalla data di ricevimento del documento di spesa. 5. DURATA DEL CONTRATTO: Il contratto ha durata di 24 mesi, decorrenti dalla data di stipulazione del contratto. 6. LUOGO DI ESECUZIONE: Montegaldella (VI). 7. DOCUMENTAZIONE DI GARA: Gli atti di gara, costituiti dal presente disciplinare, dal bando, dal capitolato speciale, dal modulo di autocertificazione, modello per offerta economica, dal DUVRI, sono scaricabili dal sito internet del Comune di Montegaldella all'indirizzo ritirabili presso il Palazzo Comunale. 8. FACOLTA DI SOPRALLUOGO: I concorrenti interessati potranno effettuare apposito sopralluogo presso i locali oggetto del servizio di pulizia, previo appuntamento telefonico con la Responsabile di gara. Al sopralluogo potrà procedere il legale rappresentante dell impresa o un tecnico dallo stesso delegato. Nessuna obiezione potrà essere sollevata dall affidatario per qualsiasi difficoltà che dovesse insorgere nel corso della esecuzione del servizio e relativa ad una eventuale imperfetta conoscenza di ogni elemento relativo alla ubicazione, alla natura ed alle caratteristiche dei locali da pulire, alle attrezzature ed agli arredi di tutti i piani. 9. SOGGETTI AMMESSI ALLA SELEZIONE: Possono partecipare alla selezione i soggetti che hanno chiesto di essere invitati rispondendo all avviso di preinformazione pubblicato sul sito del Comune dal 13/02/2015 al 09/03/ VERSAMENTI A FAVORE DELL A.N.A.C. (ex A.V.C.P.): Ai sensi della deliberazione ANAC 5 marzo 2014, in attuazione dell art. 1, commi 65 e 67 della legge n. 266/2005, la presente procedura è esente dal pagamento di contributo all Anac, essendo di importo inferiore ad , PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE: Il servizio sarà affidato mediante procedura negoziata con invito ai soggetti che hanno risposto all avviso pubblico pubblicato sul sito internet dell ente nel periodo con il criterio del prezzo più basso. L Ente assoggetterà alla verifica di congruità le offerte, in applicazione degli articoli 86, 87 ed 88 del D. Lgs. n 163/ OFFERTE PARZIALI, CONDIZIONATE O VARIANTI DEGLI OFFERENTI: Non sono ammesse offerte condizionate, formulate con riserva, in modo indeterminato, equivoche o facenti riferimento ad altra offerta propria o di altri. Non sono ammesse offerte in aumento. In caso di presentazione di offerte uguali, si procederà all aggiudicazione mediante sorteggio. Non è consentita la presentazione di alcuna offerta in sede di apertura delle buste. 13. TERMINE PER LA RICEZIONE DELLE OFFERTE: L'offerta, redatta in lingua italiana, dovrà pervenire all Ufficio Protocollo del Comune di Montegaldella, Via Roma, n. 9, entro e non oltre le ore 2

3 10:00 del Oltre detto termine non sarà ritenuta valida alcuna altra offerta, anche se sostitutiva o aggiuntiva ad offerta precedente. Il recapito del piego rimane ad esclusivo rischio del mittente ove per qualsiasi motivo il piego stesso non giunga a destinazione in tempo utile. La busta contenente gli atti di gara dovrà essere sigillata e chiusa in modo da evitare manomissioni e controfirmata sui lembi di chiusura (a pena di esclusione) con l indicazione nominativa del concorrente e con la seguente scritta: Offerta per l appalto del servizio di pulizia dei locali comunali e dovrà essere indirizzata al Comune di Montegaldella Via Roma, n Montegaldella (VI). Il recapito dei pieghi potrà essere effettuato mediante: a) servizio postale pubblico b) corriere privato c) recapito personale al Protocollo. Quale attestazione della data di ricevimento, in caso di consegna a mano, farà fede esclusivamente il timbro dell Ufficio Protocollo del Comune. I rischi per il mancato recapito del plico o per la ricezione oltre i termini prescritti sono esclusivamente a carico del mittente, anche quando il mancato arrivo entro il termine perentorio assegnato sia addebitabile a forza maggiore. La mancanza, l incompletezza, l irregolarità e la non veridicità anche di uno/a solo/a dei documenti o delle dichiarazioni richiesti/e darà luogo all esclusione dalla gara dell impresa che partecipa. Parimenti non sarà ammessa alla gara l offerta nel caso in cui alcuna delle dichiarazioni o dei documenti presentati risulti difforme da quanto richiesto. In ogni caso si farà luogo all esclusione dalla gara dell impresa che partecipa qualora anche una sola delle buste interne al plico non sia debitamente sigillata come sopra stabilito. Il recapito dei pieghi, entro il termine indicato, rimane ad esclusivo rischio del mittente e pertanto non farà fede il timbro postale. Oltre il termine sopraindicato non sarà valida alcuna offerta, anche se sostitutiva od aggiuntiva di offerta precedente. 14. DATA, ORA E LUOGO DELLA GARA: L apertura delle buste e l esame della documentazione ai fini della ammissibilità alla gara (busta 1) si terrà il giorno alle ore 12:00 presso la sede municipale sita in Via Roma 9 di questo Comune. La seduta è pubblica, pertanto potrà assistervi chiunque ne abbia interesse, ove si procederà anche all apertura delle offerte economiche (busta 2). Nella stessa seduta pubblica si procederà all aggiudicazione provvisoria del servizio. La gara sarà presieduta dal Responsabile del Procedimento ed avrà inizio nell ora stabilita, anche se nessuno dei concorrenti fosse presente nella sala individuata per l apertura delle buste. L appalto sarà aggiudicato anche in presenza di una sola offerta valida. 15. INDIRIZZO AL QUALE LE OFFERTE DEVONO ESSERE INVIATE: Comune di Montegaldella via Roma, Montegaldella(VI). 16. GARANZIE RICHIESTE A CORREDO DELL OFFERTA: Il concorrente, all atto della presentazione dell offerta, tra i documenti amministrativi obbligatori, dovrà presentare prova dell avvenuta costituzione del deposito cauzionale provvisorio ai sensi dell art. 75 del D.Lgs. n. 163/2006 di importo pari al 2% dell importo a base di gara previsto, pari a 316,00 (EUROTRECENTOSEDICI/00) da costituirsi in uno dei seguenti modi: Ricevuta del Tesoriere Comunale, comprovante l avvenuta costituzione del deposito cauzionale, da effettuarsi alla Tesoreria Comunale del Comune di Montegaldella presso la Banca Popolare di Vicenza, Filiale di Montegalda, in contanti, in assegni circolari o titoli del debito pubblico, o garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, ai sensi dell art. 54 del RD 827/1924 e sue modifiche ed integrazioni. 3

4 oppure: Fideiussione bancaria o polizza assicurativa rilasciata da aziende di credito o compagnie autorizzate ai sensi della vigente normativa in materia, nonché da intermediari finanziari iscritti nell elenco speciale di cui all art. 107 del D. L.vo n. 385 che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzia, a ciò autorizzati dal Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica. Come previsto al comma 7 del suddetto art. 75, l importo della garanzia può essere ridotto del 50% per i soggetti partecipanti che abbiano dichiarato nella domanda di partecipazione e autocertificazione relativa ai requisiti di carattere generale di essere in possesso di certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee in corso di validità alla data di scadenza del termine per la presentazione dell offerta, con l indicazione del soggetto certificatore, della serie e della scadenza. La garanzia dovrà avere validità di centottanta giorni dal termine ultimo per la ricezione delle offerte. Inoltre, ai sensi dell art. 75, comma 8, del D.Lgs. 163/2006, il concorrente dovrà, a pena di esclusione, produrre (eventualmente anche all interno della cauzione provvisoria) l'impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fidejussoria per l esecuzione del contratto (Cauzione definitiva) qualora il concorrente risultasse aggiudicatario. La garanzia deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale ex art.1944 codice civile, la rinuncia all eccezione di cui all art comma 2 codice civile nonché l operatività della garanzia medesima entro 15 (quindici) giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. La mancata costituzione della Cauzione definitiva di cui all art. 113 del D.Lgs. n.163/2006 determina l acquisizione della Cauzione provvisoria (art. 113, comma 4). Ai sensi dell art. 75, comma 6, del D.Lgs. n. 163/2006, la cauzione provvisoria verrà svincolata all aggiudicatario automaticamente al momento della sottoscrizione del Contratto. Ai sensi dell art. 75, comma 9, del D.Lgs. n. 163/2006, il Comune di Montegaldella, comunicata l aggiudicazione ai concorrenti non aggiudicatari, provvede contestualmente - e comunque entro un termine non superiore a trenta giorni dall aggiudicazione - allo svincolo nei loro confronti della predetta cauzione. Le cauzioni prestate dall imprese dovranno essere conformi agli schemi approvati con il D.M. del Ministero Attività Produttive n. 123 del 12/03/2004 in quanto non espressamente abrogato dal D.L.gs 163/2006, e fino all emanazione degli schemi tipo di cui all art. 252, comma 6 del D.L.gs 163/ CAUZIONE DEFINITIVA: Ai sensi dell art. 113 del D.L.gs 163/2006, l aggiudicatario del servizio è obbligato a costituire una garanzia fidejussoria pari al 10% (dieci per cento) dell importo contrattuale, da prestare anche mediante fidejussione bancaria od assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell elenco speciale di cui all art. 107 del Decreto Leg. vo n. 385 del 01/09/93 che svolgono, in via esclusiva o prevalente, attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione Economica. In caso di aggiudicazione con ribasso d asta superiore al dieci per cento, la garanzia fidejussoria sarà aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti il dieci per cento; ove il ribasso sia superiore al venti per cento, l aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al venti per cento. La fidejussione bancaria o la polizza assicurativa sopra specificate dovrà prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art comma 2 del codice civile, e la sua operatività entro quindici giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante. La mancata costituzione della presente cauzione definitiva determinerà la decadenza dell affidamento e l acquisizione da parte della stazione appaltante della cauzione provvisoria, costituita ai sensi dell art. 16 del presente Disciplinare e dell art. 75 del Decreto Leg. vo n. 163/06, con la conseguente aggiudicazione dell appalto al concorrente che segue nella graduatoria. 4

5 La cauzione e la garanzia fidejussoria sopra previste, nel caso di Imprese in possesso di certificazione di sistema di qualità, saranno ridotte del 50 per cento ai sensi dell art. 75 comma 7 del D.L.gs 163/2006. Le cauzioni prestate dall imprese dovranno essere conformi agli schemi approvati con il D.M. del Ministero Attività Produttive n. 123 del 12/03/2004 in quanto non espressamente abrogato dal D.L.gs 163/2006, e fino all emanazione degli schemi tipo di cui all art. 252, comma 6 del D.L.gs 163/ SUBAPPALTO: non ammesso. 19. DOCUMENTAZIONE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA: Il concorrente dovrà presentare un plico all interno del quale dovrà inserire, a pena di esclusione, 2 distinte buste anch esse sigillate e chiuse in modo da evitare manomissioni e controfirmate sui lembi di chiusura (a pena di esclusione), contenenti rispettivamente: Busta 1 Documentazione amministrativa; Busta 2 Offerta economica. BUSTA 1 Documentazione Amministrativa La busta con la dicitura Documentazione Amministrativa per appalto pulizia uffici comunali dovrà contenere, a pena di esclusione: a) Dichiarazione redatta in carta semplice sottoscritta dal Legale Rappresentante, con firma non autenticata, a cui deve allegarsi una fotocopia in carta semplice del documento d identità del sottoscrittore in corso di validità, con la quale si attestino dati e circostanze contenute nell accluso modulo, che potrà essere utilizzato per la redazione dell autocertificazione (allegato B). Si specifica che dovranno essere comunicati tutti i dati richiesti b) Copia del Capitolato speciale di appalto che dovrà essere siglato, da parte del Legale Rappresentante del concorrente, in ogni pagina in segno di approvazione ed accettazione della clausole tutte, nessuna esclusa, in esso contenute; BUSTA 2 Offerta Economica Questa busta, con la dicitura Offerta economica per appalto pulizia uffici comunali dovrà contenere, a pena di esclusione, l offerta economica, redatta esclusivamente in lingua italiana secondo lo schema riportato in appendice quale allegato A), sottoscritta per esteso con firma leggibile dal legale rappresentante del concorrente ed indicante la percentuale di ribasso, così in cifre come in lettere, offerto sul costo orario posto a base d asta. L offerta deve essere fissata tenendo conto dei minimi retributivi e degli oneri accessori, contributivi e previdenziali stabiliti dal C.C.N.L. del settore di riferimento e dalle leggi vigenti in materia, nonché delle spese generali ed utili d impresa. I concorrenti dovranno in ogni caso precisare che, nel redigere l offerta, hanno tenuto conto degli obblighi connessi alle disposizioni in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori, nonché alle condizioni di lavoro. Quando nell offerta vi sia discordanza fra il prezzo indicato in lettere e quello indicato in cifre è valida l indicazione più vantaggiosa per l Amministrazione comunale, ai sensi dell art. 72, comma 2, del D. R. 827/1924. Tutti i documenti richiesti dovranno essere debitamente sottoscritti dal Legale Rappresentante del concorrente. L aggiudicazione è subordinata alla verifica da parte dell Amministrazione comunale della conformità dei documenti prodotti alle condizioni e prescrizioni richieste. L offerente è vincolato alla propria offerta per 180 giorni decorrenti dalla data della gara. 20. CAUSE DI ESCLUSIONE DALLA GARA: Le offerte saranno escluse dalla gara qualora: a) Il plico sia giunto in ritardo per qualsiasi causa o non sia stato debitamente chiuso e sigillato o sull esterno non siano stati indicati l impresa concorrente e l oggetto della gara. Il recapito del plico all Ufficio Protocollo rimane a rischio esclusivo del mittente. Il Comune non assume alcuna responsabilità qualora il plico non giunga entro i termini stabiliti nel bando di gara; b) L istanza di ammissione e l offerta economica non siano sottoscritte dal legale rappresentante e/o 5

6 non sia/no contenuta/e nell apposita/e busta/e interna/e o questa/e non sia stata debitamente chiusa e sigillata ovvero non venga allegata all istanza di ammissione la fotocopia fronte/retro di un documento di identità personale in corso di validità del sottoscrittore; c) Anche uno solo dei documenti o dichiarazioni richiesti manchi o sia incompleto o irregolare o non conforme a quanto richiesto. 21. ALTRE INFORMAZIONI: La presentazione dell offerta non vincola l Ente appaltante che si riserva anche la facoltà di revocare, annullare, modificare, sospendere e quindi di non procedere all aggiudicazione del presente appalto. L Amministrazione aggiudicatrice si riserva, altresì: - di procedere all aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta se ritenuta conveniente ed idonea rispetto all oggetto dell Appalto; - di non procedere all aggiudicazione qualora, non essendo pervenute offerte convenienti ed idonee rispetto all oggetto dell Appalto, sia impossibile effettuare contestualmente l assegnazione del servizio oggetto della gara. - la facoltà insindacabile di non dar luogo alla procedura, o di prorogarne la data ove lo richiedano motivate esigenze, previo avviso ai partecipanti, senza che gli stessi possano vantare alcuna pretesa al riguardo. - di provvedere a richiedere la documentazione a convalida di quanto dichiarato in sede di offerta e quale condizione pregiudiziale per l aggiudicazione definitiva. - la facoltà di ridurre o aumentare i fondi disponibili in ragione dei servizi programmati e delle disponibilità di bilancio; ovvero per ragioni di pubblico interesse che comportino variazione degli obiettivi perseguiti; in caso di aumento o diminuzione di fondi, l aggiudicatario è tenuto al mantenimento del ribasso applicato e delle condizioni qui previste per tutta la validità dell offerta. Il prezzo offerto dal partecipante comprende e compensa tutto quanto necessario per lo svolgimento a regola d arte dei servizi, compresi i materiali utilizzati, gli oneri per la sicurezza e la salute dei lavoratori nell esecuzione delle particolari prestazioni, l impiego di automezzi sostitutivi ed attrezzature di normale dotazione, la fornitura dei materiali di consumo, i noleggi, con la sola esclusione dell I.V.A. L offerta sarà impegnativa per il concorrente dal momento della sua presentazione, mentre per il Comune di Montegaldella lo diverrà al momento della adozione del formale provvedimento di affidamento dei servizi da parte dell organo competente. Non è possibile presentare offerte modificative o integrative di offerta già presentata. In caso di offerta anormalmente bassa si procederà nei modi previsti dagli artt. 86, 87, 88 del Decreto Leg. vo n. 163/06. L Amministrazione aggiudicatrice può, se necessario, invitare i concorrenti a completare o a fornire chiarimenti in ordine al contenuto dei certificati, documenti e dichiarazioni presentati. 22. CONCLUSIONE DELL AGGIUDICAZIONE E STIPULA DEL CONTRATTO: Successivamente alla gara, la Stazione appaltante procede ad effettuare: - i controlli sui requisiti di capacità tecnica professionale nei confronti dell aggiudicatario provvisorio e del secondo in graduatoria, ai sensi dell art. 48, comma 2, del D.Lgs. n. 163/2006 e successive modifiche e integrazioni, qualora gli stessi non siano compresi tra i concorrenti sorteggiati, ai sensi dell art. 48, comma 1. Il responsabile del contratto richiede di comprovare entro 10 giorni dalla data della richiesta, il possesso dei requisiti mediante presentazione di certificati di regolare esecuzione del servizio rilasciati e vistati dalle Amministrazioni o Enti Pubblici. Quando tale prova non sia fornita, ovvero non confermi le dichiarazioni contenute nello schema di certificazione, l Amministrazione procede all esclusione del concorrente dalla gara, all escussione della relativa garanzia a corredo dell offerta e alla segnalazione del fatto all Autorità per la vigilanza dei contratti pubblici, previste dall art. 48, comma 2, del D.Lgs. n. 163/2006 e successive modifiche e integrazioni, oltre all eventuale applicazione delle norme vigenti in materia di false dichiarazioni. Si procede alla conseguente 6

7 eventuale nuova aggiudicazione. - i controlli sui requisiti di ordine generale, ai sensi della vigente normativa. Nel caso che tale verifica non dia esito positivo la stazione appaltante procederà a norma di legge. La stazione appaltante richiede ai soggetti di cui sopra i documenti comprovanti quanto dichiarato durante il procedimento di gara, qualora non sia possibile procedere nelle forme specificate dal D.P.R. n. 445/2000. Qualora dai controlli effettuati sui requisiti di ordine generale non risultino confermate le dichiarazioni rese ovvero risultino soggetti che ricoprono le cariche di cui all art. 38, comma 1 lettera c), del D.Lgs. 163/2006, non indicati secondo le modalità previste nello schema di dichiarazione, l Amministrazione aggiudicatrice procede: - all esclusione dei soggetti dalla procedura; - a revocare l aggiudicazione e a individuare il nuovo aggiudicatario provvisorio; - relativamente all aggiudicatario, all escussione della cauzione provvisoria prodotta, alla segnalazione del fatto all Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici ai fini dell adozione da parte della stessa dei provvedimenti di competenza, nonché all Autorità giudiziaria per l applicazione delle norme vigenti in materia di false dichiarazioni; - relativamente agli altri soggetti sottoposti al controllo, alla segnalazione del fatto all Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici ai fini dell adozione da parte della stessa dei provvedimenti di competenza, nonché all Autorità giudiziaria per l applicazione delle norme vigenti in materia di false dichiarazioni; - alla eventuale nuova aggiudicazione in caso di esito negativo del controllo riguardante uno dei soggetti controllati a campione. L Amministrazione procederà analogamente a quanto sopra nel caso in cui l operatore economico che abbia dichiarato di essere in possesso di certificazione di qualità conforme alle norme europee in corso di validità al momento della presentazione dell offerta non documenti detto possesso. - tutti gli altri controlli previsti dalla documentazione di gara. Dopo l aggiudicazione definitiva l Amministrazione invita l aggiudicatario a: - stipulare il contratto nel termine di 60 giorni dall aggiudicazione definitiva; - versare l'importo relativo alle spese contrattuali a carico dell aggiudicatario; - costituire la garanzia fideiussoria di cui all art. 113 del D.Lgs. 163/2006; - produrre quant'altro necessario per la stipula del contratto. La mancata costituzione della suddetta garanzia fideiussoria determina la revoca dell affidamento e l acquisizione della garanzia fideiussoria prestata ai sensi dell art. 75 del D.Lgs. 163/06. L Amministrazione conseguentemente aggiudica l appalto al concorrente che segue nella graduatoria. Il contratto non viene comunque stipulato prima di 35 giorni dall invio dell ultima delle comunicazioni del provvedimento di aggiudicazione definitiva ai sensi dell art. 79 comma 5 del D.Lgs. 163/2006, salvo che non si rientri in uno dei casi di cui all art. 11, comma 10-bis, del D.Lgs. n. 163/ ACCETTAZIONE DELLE CONDIZIONI: Il concorrente è tenuto a dichiarare la propria disponibilità ad assoggettarsi alle condizioni e penalità previste nel capitolato d appalto, nel disciplinare e di uniformarsi alle vigenti disposizioni di legge e regolamentari in materia di forniture di servizi finalizzati all inserimento lavorativo di persone svantaggiate, nonché a quelle del codice dei contratti pubblici di lavori servizi e forniture espressamente richiamate. Il concorrente è tenuto altresì a dichiarare la propria disponibilità ad assumere in caso di aggiudicazione dell appalto il personale già impiegato nel presente appalto. 24. COMUNICAZIONI INERENTI LA PRESENTE GARA: L Amministrazione invia le comunicazioni di cui all art. 79, comma 5, del D. Lgs 163/2006 all indirizzo di posta elettronica certificata indicata dal 7

8 concorrente in sede di presentazione dell offerta; ove non sia indicato alcun indirizzo PEC ovvero in caso di problematiche connesse all utilizzo di detto strumento, le comunicazioni sono inviate al numero di fax se l utilizzo di questo ultimo mezzo è stato espressamente autorizzato dal concorrente o con raccomanda con avviso di ricevimento al domicilio eletto indicato dallo stesso. Qualora il concorrente non indichi né l indirizzo PEC, né il domicilio eletto né il numero di fax al quale inviare le comunicazioni di cui all art. 79 del D. Lgs 163/2006, le stesse verranno inviate presso la sede legale del concorrente e al numero di fax indicati nella domanda di partecipazione e scheda di rilevazione relativa ai requisiti di ordine generale. La stazione appaltante quindi procederà ad effettuare le comunicazioni in merito all aggiudicazione definitiva, alle esclusioni e tutte le altre comunicazioni previste al comma 5 del medesimo art. 79 del Codice dei Contratti, con le seguenti modalità: - in via principale verrà utilizzata la PEC, quindi la trasmissione con questa modalità escluderà da parte della stazione appaltante qualsiasi altra modalità alternativa di invio; - in via subordinata, e sempre che non sia stato indicato l indirizzo di PEC, la trasmissione avverrà via fax al numero indicato; - solo in via residuale, e in mancanza dei riferimenti di cui ai precedenti punti 1 e 2, le comunicazioni di cui all art. 79 del D.Lgs. 163/2006 verranno effettuate tramite raccomandata A/R. In quest ultimo caso, e solo in questo, verrà data comunicazione al concorrente dell invio della documentazione relativa tramite posta elettronica. 25. DIRITTO DI ACCESSO E DI RISERVATEZZA: Ai sensi e per gli effetti del combinato disposto degli artt. 13 e 79 comma 5 quater del D.Lgs. 163/2006, 24 L. 241/90 ss.mm. e DPR 184/2006, nonché del D.Lgs. 196/2003, è consentito l accesso agli atti entro 10 giorni dall invio della comunicazione di aggiudicazione definitiva. Nella comunicazione di cui sopra la stazione appaltante dovrà indicare gli atti o i documenti per i quali l accesso è vietato o differito. Considerando che la partecipazione alla presente procedura pubblica, implica necessariamente accettazione a che le informazioni riguardanti l impresa e i soggetti dell impresa siano visibili anche ad altri, sarà onere del concorrente indicare quali dati, e/o informazioni, e/o documenti, e/o giustificazioni presentate costituiscono segreto industriale o aziendale (tecnico e/o commerciale) per i quali non sia possibile consentire l accesso. Ai sensi dell art.13 comma 5 lett. a) del Codice dei contratti, occorre che il concorrente indichi con dichiarazione motivata e comprovata, i dati sottratti dall accesso, da inserire nella Busta 1. Quindi: - è onere del concorrente indicare espressamente e puntualmente i dati che si vuole sottrarre dall accesso; - è onere del concorrente motivare il perché si nega il consenso all accesso (motivazione che non potrà essere generica, né superficiale); - è onere del concorrente comprovare con adeguata documentazione quanto sostenuto sopra. Resta inteso che la mancata indicazione di alcunché, così come una motivazione generica o l assenza di documentazione comprovante il rifiuto all accesso, mancanze tali da non consentire alla Stazione Appaltante una valutazione seria degli interessi contrapposti in gioco, e visto che, in linea generale, il diritto di accesso prevale sul diritto alla riservatezza, tutto ciò legittimerà la Pubblica Amministrazione a fornire al richiedente l accesso ai dati. 26. RICORSI: Gli atti relativi alle procedure d affidamento del presente contratto sono impugnabili esclusivamente di fronte al TAR del Veneto. La presentazione del ricorso al TAR deve avvenire entro 30 giorni (art. 245 D.Lgs 163/2006; art. 120, D.Lgs 104/2010). 27. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI: Per la presentazione dell offerta, nonché per la stipula del contratto con l aggiudicatario, è richiesto ai concorrenti di fornire dati e informazioni, anche sotto forma documentale, che rientrano nell ambito di applicazione del D.Lgs. 30/06/2003 n. 196 (Codice in 8

9 materia di protezione dei dati personali). Ai sensi e per gli effetti della suddetta normativa, all Amministrazione compete l obbligo di fornire le seguenti informazioni riguardanti il loro utilizzo. 1 Finalità di trattamento In relazione alle finalità del trattamento dei dati forniti si precisa che: - i dati inseriti nello schema di dichiarazione ed in tutti gli altri documenti forniti vengono acquisiti ai fini della partecipazione (in particolare ai fini dell effettuazione della verifica dei requisiti di ordine generale, della capacità tecnica e professionale del concorrente) nonché dell aggiudicazione e, comunque, in ottemperanza alle disposizioni normative vigenti; - i dati da fornire da parte del concorrente aggiudicatario vengono acquisiti, oltre che ai fini di cui sopra, anche ai fini della stipula e dell esecuzione del contratto, compresi gli adempimenti contabili ed il pagamento del corrispettivo contrattuale. 2 Modalità del trattamento dei dati Il trattamento dei dati potrà essere effettuato mediante strumenti informatici e telematici idonei a memorizzarli e gestirli garantendo la sicurezza e la riservatezza. 3 Categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati I dati potranno essere comunicati ad altri concorrenti che facciano richiesta di accesso ai documenti di gara nei limiti consentiti dalla legge n. 241/1990 e D.Lgs. n. 163/ Diritti del concorrente interessato Relativamente ai suddetti dati, al concorrente, in qualità di interessato, vengono riconosciuti i diritti di cui all art. 7 del D.Lgs. 30/06/2003 n La presentazione dell offerta e la sottoscrizione del contratto da parte del concorrente attesta l avvenuta presa visione delle modalità relative al trattamento dei dati personali, indicate nell informativa ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 30/06/2003 n Titolare, responsabili e incaricati del trattamento dei dati Titolare del trattamento dei dati è il Comune di Montegaldella. Responsabile del trattamento dei dati è il responsabile del Servizio Demografici sig.ra Valentina ROMARE. Incaricati del trattamento dei dati sono i dipendenti del Comune di Montegaldella assegnati alle strutture interessate dal presente appalto. 28. ALTRE INFORMAZIONI: Il bando e il presente disciplinare non vincolano la stazione appaltante, la quale, per ragioni di pubblico interesse o legate al mutamento degli obiettivi della stessa Amministrazione, si riserva di annullare o revocare il bando medesimo, dar corso o meno alle operazioni di gara, aggiudicare o meno i vari servizi senza che gli operatori abbiano niente a pretendere ad alcun titolo per il fatto di aver rimesso offerta. Per quanto non previsto nel presente bando, si fa rinvio alle leggi ed ai regolamenti sulla materia nonché alle norme del capitolato generale dello Stato ed a quelle del capitolato speciale. Qualsiasi informazione inerente il presente appalto potrà essere richiesta al Responsabile del procedimento di cui al punto RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Responsabile del procedimento è la sottoscritta responsabile del Servizio Demografici e Servizi al Cittadino tel Montegaldella, lì 25 maggio 2015 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO 9 Valentina ROMARE

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n.

INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. CIG 60528780F1 Pag.1 di 34 INSIEL Informatica per il Sistema degli Enti Locali S.p.A. con socio unico Sede Legale: Trieste, Via San Francesco d Assisi n. 43 GE 08-14 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DEL D.LGS.

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009

CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 CITTA DI CASARSA DELLA DELIZIA Provincia di Pordenone Prot. n. AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI PERIODO 01/10/2008 30/09/2009 E intendimento dell Amministrazione Comunale,

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI.

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI. Foglio notizie: APPROVATO con deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 del 05.05.2009 MODIFICATO PUBBLICATO All Albo Pretorio per 15 giorni: - all adozione

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

I.1) Umberto I n. 0761/87381, Lo schema di. Protocollo. Per I.2) DI ATTIVITA : SEZIONE II: quinquennio in E TECNICO. gara.

I.1) Umberto I n. 0761/87381, Lo schema di. Protocollo. Per I.2) DI ATTIVITA : SEZIONE II: quinquennio in E TECNICO. gara. Comune di Marta----Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 01010 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www.comune.marta.vt.it Bando di gara Servizio di tesoreria comunale dal 01/01/2014

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni.

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Il DIRETTORE DELL AGENZIA DEL DEMANIO Vista la legge 7 agosto 1990, n.

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 41 DEL 5 SETTEMBRE 2006 1 PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO N. 2 del 31 luglio 2006 Regolamento per l accesso

Dettagli