SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA DI OFFERTA E QUOTAZIONE DI OBBLIGAZIONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA DI OFFERTA E QUOTAZIONE DI OBBLIGAZIONI"

Transcript

1 SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA DI OFFERTA E QUOTAZIONE DI OBBLIGAZIONI "a Tasso Fisso" "Index or Equity Linked" "RATE" "RATE con Opzioni Plain Vanilla" "RATE con Opzioni Digitali" "RATE con Opzioni Lookback, Himalaya, Rainbow, Best Of, Napoleon, Worst of, Call Lock-In" "Opzioni Plain Vanilla" "Opzioni Digitali" "Opzioni Lookback, Himalaya, Rainbow, Best Of, Napoleon, Worst of, Call Lock-In" di MACQUARIE STRUCTURED SECURITIES (EUROPE) PLC incondizionatamente e irrevocabilmente garantito da MACQUARIE BANK LIMITED Il presente supplemento deve essere letto congiuntamente al, e costituisce parte integrante del, prospetto di base relativo al programma di offerta e quotazione di Obbligazioni "a Tasso Fisso", "Index or Equity Linked", "RATE", "RATE con Opzioni Plain Vanilla", "RATE con Opzioni Digitali", "RATE con Opzioni Lookback, Himalaya, Rainbow, Best Of, Napoleon, Worst of, Call Lock-In", "Opzioni Plain Vanilla", "Opzioni Digitali","Opzioni Lookback, Himalaya, Rainbow, Best Of, Napoleon, Worst of, Call Lock-In" (il Prospetto di Base) di Macquarie Structured Securities (Europe) plc (l'emittente), composto dal documento di registrazione depositato presso la CONSOB in data 4 aprile 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 30 marzo 2011 (il Documento di Registrazione), dal supplemento al Documento di Registrazione, depositato presso la CONSOB in data 21 ottobre 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 19 ottobre 2011 (il Supplemento al Documento di Registrazione) e dal Prospetto di Base, depositato presso la CONSOB in data 4 aprile 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 30 marzo Il presente supplemento al Prospetto di Base (il Supplemento al Prospetto di Base) è stato depositato presso la CONSOB in data 21 ottobre 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 19 ottobre L'adempimento di pubblicazione del presente Supplemento al Prospetto di Base non comporta alcun giudizio della CONSOB sull'opportunità dell'investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. Il presente Supplemento al Prospetto di Base, unitamente al Prospetto di Base, al Documento di Registrazione, al Supplemento al Documento di Registrazione ed alle Condizioni Definitive è a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede legale di Macquarie Structured Securities (Europe) plc in First Floor, Connaught House, 1 Burlington Road, Dublin 4, Dublino, Irlanda, nonché presso la sede di 1

2 Macquarie Bank Limited (London Branch) in Ropemaker Place, 28 Ropemaker Street, Londra, EC2Y 9HD. Il Supplemento al Prospetto di Base, il Prospetto di Base, il Documento di Registrazione, il Supplemento al Documento di Registrazione e le Condizioni Definitive sono altresì consultabili sul sito Internet Ulteriori luoghi di messa a disposizione del Supplemento al prospetto di Base, del Prospetto di Base, del Documento di Registrazione, del Supplemento al Documento di Registrazione e delle Condizioni Definitive saranno indicati in queste ultime. Ai sensi dell art. 95-bis del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 come successivamente modificato, gli investitori che abbiano sottoscritto obbligazioni offerte in forza del presente Prospetto di Base potranno revocare la sottoscrizione entro il secondo giorno lavorativo successivo alla pubblicazione del presente Supplemento al Prospetto. 2

3 PERSONE RESPONSABILI La responsabilità per i dati e le notizie contenuti nel presente Supplemento al Prospetto di Base è assunta da da Macquarie Structured Securities (Europe) plc, in qualità di Emittente, con sede legale in First Floor, Connaught House, 1 Burlington Road, Dublin 4, Dublino, Irlanda e da Macquarie Bank Limited, in qualità di Garante, con sede legale al Level 3, 25 National Circuit, Forrest, Australian Capital Territory, 2603, Australia. DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ Macquarie Structured Securities (Europe) plc, in qualità di Emittente, con sede legale in First Floor, Connaught House, 1 Burlington Road, Dublin 4, Dublino, Irlanda e da Macquarie Bank Limited, in qualità di Garante, con sede legale al Level 3, 25 National Circuit, Forrest, Australian Capital Territory, 2603, Australia dichiarano che, avendo adottato tutta la ragionevole diligenza a tale scopo, le informazioni contenute nel Supplemento al Prospetto di Base sono, per quanto a propria conoscenza, conformi ai fatti e non presentano omissioni tali da alterarne il senso. SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE * * * Ai sensi degli articoli 94, commi 1 e 7, e 113 del decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58, come successivamente modificato (il Testo Unico) e degli articoli 4, 8, 9 e 52 del regolamento adottato con delibera della CONSOB del 14 maggio 1999, n , come successivamente modificato (il Regolamento Emittenti), il presente Supplemento al Prospetto di Base, depositato presso la CONSOB in data 21 ottobre 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 19 ottobre 2011, è stato redatto al fine di fornire agli investitori informazioni aggiornate sull'emittente e sul Garante, con particolare riferimento (i) alla pubblicazione da parte dell'emittente del Directors' report and financial statements relativo all'esercizio chiuso al 31 marzo 2011; e (ii) alla pubblicazione da parte del Garante dell'annual report 2011 relativo all'esercizio chiuso al 31 marzo Il Prospetto di Base, viene modificato ed integrato nei modi indicati nel presente Supplemento al Prospetto di Base. Sono riportate le titolazioni corrispondenti alle Sezioni, ai Capitoli e ai Paragrafi del Prospetto di Base. Le integrazioni sono evidenziate in carattere corsivo e neretto (esempio), le parti eliminate sono evidenziate in carattere barrato e neretto (esempio). 3

4 MODIFICHE GENERALI AL PROSPETTO DI BASE Il Prospetto di Base viene modificato ed integrato nei modi indicati nel Supplemento al Prospetto di Base. 1. Ogni riferimento al "Prospetto di Base", deve considerarsi come un riferimento al Prospetto di Base come integrato e/o modificato dal Supplemento al Prospetto di Base. 2. Ogni riferimento al "Documento di Registrazione", deve considerarsi come un riferimento al Documento di Registrazione come integrato e/o modificato dal Supplemento al Documento di Registrazione. 3. Ogni riferimento alla sede legale di Macquarie Structured Securities (Europe) plc è da intendersi alla nuova sede sita in "First Floor, Connaught House, 1 Burlington Road, Dublin 4, Dublino, Irlanda". 4. Ogni riferimento alla sede legale di Macquarie Bank Limited (London Branch) è da intendersi alla nuova sede sita in "Ropemaker Place, 28 Ropemaker Street, Londra, EC2Y 9HD". 5. Ogni riferimento a sito web "www.macquarie-oppenheim.it" è sostituito dal riferimento al sito web "www.macquarie-prodotti.it". 6. Ogni riferimento all'aliquota del 12,5% deve considerarsi a partire dal 1 gennaio 2011 all'aliquota del 20%. 7. La Nota di Sintesi contenuta nel Prospetto di Base è integralmente sostituita secondo quanto previsto dal Supplemento al Prospetto di Base. La copertina del Prospetto di Base è modificata come segue. PROSPETTO DI BASE RELATIVO AL PROGRAMMA DI OFFERTA E QUOTAZIONE DI OBBLIGAZIONI "a Tasso Fisso" "Index or Equity Linked" "RATE" "RATE con Opzioni Plain Vanilla" "RATE con Opzioni Digitali" "RATE con Opzioni Lookback, Himalaya, Rainbow, Best Of, Napoleon, Worst of, Call Lock-In" "Opzioni Plain Vanilla" "Opzioni Digitali" "Opzioni Lookback, Himalaya, Rainbow, Best Of, Napoleon, Worst of, Call Lock-In" di MACQUARIE STRUCTURED SECURITIES (EUROPE) PLC incondizionatamente e irrevocabilmente garantito da MACQUARIE BANK LIMITED 4

5 Il presente documento costituisce un Prospetto di Base (il Prospetto di Base, nella cui definizione si intendono ricompresi i documenti e le informazioni indicati come inclusi mediante riferimento, così come modificati ed aggiornati) ed è stato predisposto da Macquarie Structured Securities (Europe) plc (l'emittente), in conformità ed ai sensi della Direttiva 2003/71/CE (la Direttiva Prospetti o la Direttiva) ed è redatto in conformità all Articolo 26 ed agli Schemi di cui al Regolamento 2004/809/CE ed al Regolamento CONSOB n del 14 maggio 1999 (e successive modifiche). Il Documento di Registrazione relativo all'emittente (il Documento di Registrazione) è stato depositato presso la CONSOB in data 4 aprile 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 30 marzo 2011, e successivamente modificato ed integrato dal supplemento al Documento di Registrazione (il Supplemento al Documento di Registrazione) depositato presso la CONSOB in data 21 ottobre 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 19 ottobre 2011, ed è incluso mediante riferimento alla Sezione II del Prospetto di Base. Il Prospetto di Base è costituito dalle seguenti sezioni: I) Nota di Sintesi; II) Informazioni sull Emittente e sul Garante e luoghi in cui è reso disponibile il Documento di Registrazione; III) Informazioni sugli strumenti finanziari, l offerta e la quotazione. L informativa completa sull'emittente, sul Garante e sull'offerta e/o sulla quotazione degli strumenti finanziari di volta in volta rilevanti può essere ottenuta solo sulla base della consultazione congiunta del Prospetto di Base, del Supplemento al Prospetto di Base, del Documento di Registrazione, del Supplemento al Documento di Registrazione e delle Condizioni Definitive. Si veda, inoltre, il Capitolo "Fattori di Rischio" di cui al Prospetto di Base, nonché il Documento di Registrazione e le Condizioni Definitive per l'esame dei fattori di rischio che devono essere presi in considerazione prima di procedere ad un investimento negli strumenti finanziari di volta in volta rilevanti. Il Prospetto di Base è stato depositato presso la CONSOB in data 4 aprile 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 30 marzo 2011, e successivamente modificato ed integrato dal supplemento al Prospetto di Base (il Supplemento al Prospetto di Base) depositato presso la CONSOB in data 21 ottobre 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 19 ottobre L'adempimento di pubblicazione del Prospetto di Base non comporta alcun giudizio della CONSOB sull'opportunità dell'investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi. Il Prospetto di Base, il Supplemento al Prospetto di Base, il Documento di Registrazione, il Supplemento al Documento di Registrazione e le Condizioni Definitive sono a disposizione del pubblico gratuitamente presso la sede legale di Macquarie Structured Securities (Europe) plc in Barrow Street, Dublin 4, Dublino, IrlandaFirst Floor, Connaught House, 1 Burlington Road, Dublin 4, Dublino, Irlanda, nonché presso la sede di Macquarie Bank Limited (London Branch) in Ropemaker Place, 28 Ropemaker Street, Londra, EC2Y 9HD Level 23, Citypoint, 1 Ropemaker Street, London, EC2Y 9HD. Il Prospetto di Base, il Supplemento al Prospetto di Base, il Documento di Registrazione, il Supplemento al Documento di Registrazione e le Condizioni Definitive sono altresì consultabili sul sito Internet Ulteriori luoghi di messa a disposizione del Prospetto di Base, del Supplemento al prospetto di Base, del Documento di Registrazione, del Supplemento al Documento di Registrazione e delle Condizioni Definitive saranno indicati in queste ultime. Una copia cartacea del Prospetto di Base, del Supplemento al prospetto di Base, del Documento di Registrazione, del Supplemento al Documento di Registrazione e delle Condizioni Definitive verrà consegnata gratuitamente ad ogni potenziale investitore che ne faccia richiesta. Borsa Italiana S.p.A. ha rilasciato il giudizio di ammissibilità alla quotazione delle Obbligazioni con provvedimento n. LOL del 29 marzo Le Obbligazioni sono caratterizzate da una rischiosità molto elevata il cui apprezzamento da parte dell investitore è ostacolato dalla loro complessità. É quindi necessario che l investitore concluda operazioni aventi ad oggetto tali strumenti solo dopo averne compreso la natura e il grado di esposizione al rischio che esse comportano. L investitore deve considerare che la complessità delle Obbligazioni può favorire l esecuzione di operazioni non appropriate. Si consideri che, in generale, l'investimento nelle Obbligazioni, in quanto obbligazioni di particolare complessità, non è adatto alla generalità degli investitori; pertanto, l investitore dovrà valutare il rischio dell operazione e l intermediario dovrà verificare se l investimento è appropriato per l investitore ai sensi della normativa vigente. 5

6 GLOSSARIO [omissis ] Nota di Sintesi [omissis ] Supplemento al Documento di Regsitrazione Supplemento al Prospetto di Base [omissis ] La nota di sintesi, redatta in conformità all'articolo 5, secondo comma, della Direttiva Prospetti, come sostituita dal Supplemento al Prospetto di Base. [omissis ] Il supplemento al Documento di Registrazione, depositato presso la CONSOB in data 21 ottobre 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 19 ottobre Il supplemento al Prospetto di Base, depositato presso la CONSOB in data 21 ottobre 2011, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 19 ottobre [omissis ] 6

7 SEZIONE 1 - NOTA DI SINTESI La Sezione I "Nota di Sintesi" contenuta nel Prospetto di Base è integralmente sostituita da quanto segue. NOTA DI SINTESI AVVERTENZA La presente Nota di Sintesi deve essere letta come un'introduzione al Prospetto di Base. Qualsiasi decisione di investire nelle Obbligazioni dovrebbe basarsi sull'esame da parte dell'investitore del Prospetto di Base nella sua completezza. Qualora venga proposta un'azione legale in merito alle informazioni contenute nel Prospetto di Base dinanzi all'autorità giudiziaria di uno degli Stati dell'area Economica Europea, prima dell'inizio del procedimento il ricorrente potrebbe dover sostenere i costi della traduzione del Prospetto di Base, ai sensi della legislazione nazionale dello stato nel quale tale azione sia stata intentata. A seguito dell attuazione delle disposizioni della Direttiva Prospetti in ognuno degli Stati Membri dell'area Economica Europea, nessuna responsabilità civile sarà attribuita in uno qualsiasi di tali Stati Membri alle persone che si sono assunte la responsabilità del Prospetto di Base, con riferimento alla Nota di Sintesi, ivi compresa la sua traduzione, a meno che la stessa non sia fuorviante, imprecisa o incoerente se letta insieme con le altre parti del Prospetto di Base. In ogni caso l'informativa completa sull'emittente e sull'offerta e/o Quotazione degli strumenti finanziari di volta in volta rilevanti può essere ottenuta solo sulla base della consultazione congiunta del Prospetto di Base, del Documento di Registrazione e delle Condizioni Definitive. I termini e le espressioni definiti nel Regolamento delle Obbligazioni "a Tasso Fisso", "Index or Equity Linked", "RATE", "RATE con Opzioni Plain Vanilla", "RATE con Opzione Digitale", "RATE con Opzione Lookback, Himalaya, Rainbow, Best of, Napoleon, Worst of, Call Lock-in", "Opzioni Plain Vanilla", "Opzioni Digitali", "Opzioni Lookback, Himalaya, Rainbow, Best of, Napoleon, Worst of, Call Lock-in" o nel Prospetto di Base, manterranno lo stesso significato nella presente Nota di Sintesi. A DESCRIZIONE SINTETICA DELLE CARATTERISTICHE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI Le Obbligazioni oggetto del Prospetto di Base, emesse da Macquarie Structured Securities (Europe) plc e garantite da Macquarie Bank Limited, sono le seguenti: i) Obbligazioni a Tasso Fisso; ii) iii) iv) Obbligazioni Index or Equity Linked; Obbligazioni RATE; Obbligazioni RATE con Opzioni Plain Vanilla; v) Obbligazioni RATE con Opzioni Digitali; vi) Obbligazioni RATE con Opzioni Lookback, Obbligazioni RATE con Opzioni Himalaya, Obbligazioni RATE con Opzioni Rainbow, Obbligazioni RATE con Opzioni Best Of, Obbligazioni RATE con Opzioni Napoleon, Obbligazioni RATE con Opzioni Worst of, Obbligazioni RATE con Opzioni Call Lock-in; 7

8 vii) Obbligazioni con Opzioni Plain Vanilla; viii) Obbligazioni con Opzioni Digitali; ix) Obbligazioni con Opzioni Lookback, Obbligazioni con Opzioni Himalaya, Obbligazioni con Opzioni Rainbow, Obbligazioni con Opzioni Best Of, Obbligazioni con Opzioni Napoleon, Obbligazioni con Opzioni Worst of, Obbligazioni con Opzioni Call Lock-in; (le Obbligazioni di cui ai punti iv, v e vi le Obbligazioni RATE con Opzioni Aggiuntive e le Obbligazioni di cui ai punti vii, viii e ix le Obbligazioni con Opzioni). Le Obbligazioni determinano l'obbligo per l'emittente di rimborsare all'investitore un valore pari al 100% del Valore Nominale. Salvo quanto di seguito previsto per le Obbligazioni a Tasso Fisso, le Obbligazioni possono corrispondere agli investitori Cedole Fisse eventuali qualora previsto nelle Condizioni Definitive. Ove previsto nelle Condizioni Definitive, le Obbligazioni possono inoltre corrispondere agli investitori una Cedola Bonus eventuale. Le Obbligazioni a Tasso Fisso maturano (mensilmente, trimestralmente, semestralmente, annualmente ovvero secondo la diversa periodicità indicata nelle Condizioni Definitive) Cedole Fisse determinate applicando al Valore Nominale delle Obbligazioni (i) un Tasso di Interesse pari ad un tasso fisso prefissato costante espresso in percentuale su base annua nelle Condizioni Definitive e (ii) la Base di Calcolo specificata nelle Condizioni Definitive. Le Obbligazioni Index or Equity Linked prevedono la corresponsione di Cedole Variabili eventuali qualora il sottostante abbia un andamento favorevole per l investitore, in relazione al tipo o alla modalità di rilevazione. Per la determinazione della Cedola Variabile eventuale, il sottostante può essere costituito da un'azione o un'indice, il cui andamento sarà calcolato secondo le modalità di determinazione descritte alla Sezione III, Capitolo 4, Paragrafo del Prospetto di Base. Le Obbligazioni RATE prevedono la corresponsione di Cedole Variabili eventuali qualora il sottostante abbia un andamento favorevole per l investitore, in relazione al tipo o alla modalità di rilevazione. Per la determinazione della Cedola Variabile eventuale, si farà riferimento al RATE, il cui andamento sarà calcolato secondo le modalità di determinazione descritte alla Sezione III, Capitolo 4, Paragrafo del Prospetto di Base. Le Obbligazioni RATE con Opzioni Aggiuntive prevedono, oltre al pagamento delle Cedole Variabili eventuali, il pagamento di una o più Cedole Aggiuntive eventuali qualora il sottostante abbia un andamento favorevole per l investitore in relazione al tipo di Opzione utilizzata. Per la determinazione della Cedola Aggiuntiva eventuale, il sottostante dell Opzione può essere costituito da un singolo Parametro o da un Paniere, il cui andamento sarà calcolato secondo le modalità di determinazione descritte alla Sezione III, Capitolo 4, Paragrafo del Prospetto di Base. Le Obbligazioni con Opzioni prevedono il pagamento di una o più Cedole Opzionali eventuali qualora il sottostante abbia un andamento favorevole per l investitore in relazione al tipo di Opzione utilizzata. Per la determinazione della Cedola Opzionale eventuale, il sottostante dell Opzione può essere costituito da un singolo Parametro o da un Paniere, il cui andamento sarà calcolato secondo le modalità di determinazione descritte alla Sezione III, Capitolo 4, Paragrafo del Prospetto di Base. Inoltre, ove previsto nelle Condizioni Definitive, la Cedola Aggiuntiva e/o la Cedola Opzionali possono essere il risultato della combinazione della stessa Opzione nelle varianti Call e Put. In tal caso, l'investitore beneficerà sia della performance positiva che della performance negativa registrata dal sottostante, considerato che, per il calcolo della Cedola Aggiuntiva e/o della Cedola Opzionale, sarà preso in considerazione il valore assoluto di tale performance. Si segnala, inoltre, che per la determinazione della Cedola Aggiuntiva eventuale e/o della Cedola Opzionale eventuale può essere utilizzata la modalità Outperformance il cui sottostante è rappresentato dalla differenza 8

9 tra la variazione percentuale di due Parametri, di due Panieri ovvero di un Parametro e di un Paniere o viceversa. I sottostanti relativi all Opzione utilizzata per la determinazione della Cedola Aggiuntiva eventuale e della Cedola Opzionale eventuale possono essere: azioni, commodity, indici dei prezzi al consumo, fondi, SICAV, tassi di interesse, tassi di cambio, derivati, indici e/o ogni altro sottostante previsto dal Regolamento dei Mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A., comprensivo di ogni successiva modifica. I sottostanti saranno rilevati (i) in valore assoluto ovvero (ii) sulla base della variazione percentuale, come specificato nelle Condizioni Definitive. Ove indicato nelle Condizioni Definitive, può essere previsto un Fattore di Partecipazione che può essere inferiore, pari o superiore al 100%. Tale Fattore di Partecipazione può essere applicato ai seguenti livelli: i) nell'ambito delle modalità di determinazione della Cedola Variabile eventuale; e/o ii) nell'ipotesi in cui sia prevista la Cedola Aggiuntiva o la Cedola Opzionale, al valore o alla performance del Parametro o del Paniere, e/o al risultato finale dell'opzione. Inoltre, ove indicato nelle Condizioni Definitive, può essere previsto un valore massimo (Cap) e/o un valore minimo (Floor) da applicarsi al valore o alla performance del Parametro o del Paniere e/o al valore finale della Cedola. Si precisa che il valore delle Cedole Variabili eventuali, delle Cedole Aggiuntive eventuali e delle Cedole Opzionali eventuali non può essere inferiore a zero. Le Obbligazioni, ove previsto nelle Condizioni Definitive, possono prevedere il pagamento di una Cedola Bonus eventuale, qualora la somma delle Cedole corrisposte durante la vita delle Obbligazioni sia maggiore o uguale ad un valore prefissato indicato nelle Condizioni Definitive (Barriera Bonus). Il valore della Cedola Bonus eventuale e della Barriera Bonus saranno, ove previsti, indicati nelle Condizioni Definitive. Le Obbligazioni possono altresì prevedere che la somma delle Cedole corrisposte durante la vita delle medesime non possa superare una percentuale del Valore Nominale predeterminata nelle Condizioni Definitive (c.d. Global Cap) ovvero che non possa essere inferiore ad una percentuale del Valore Nominale predeterminata nelle Condizioni Definitive (c.d. Global Floor). In tale ultimo caso, le Obbligazioni prevederanno, ove previsto nelle Condizioni Definitive, il pagamento di una cedola ulteriore a scadenza pari alla differenza tra il c.d. Global Floor e la somma delle cedole corrisposte durante la vita delle Obbligazioni. Ove previsto nelle Condizioni Definitive, le Obbligazioni possono essere rimborsate anticipatamente (il Rimborso Anticipato) (i) ad opzione dell Emittente, ovvero (ii) ad opzione del singolo Obbligazionista, ovvero (iii) al verificarsi di un Evento di Rimborso Anticipato (il Rimborso Anticipato Automatico). Si evidenzia in particolare che, ove le Obbligazioni vengano rimborsate anticipatamente, l'investitore perderà il diritto al percepimento delle Cedole non ancora maturate alla Data del Rimborso Anticipato. Il Prezzo di Emissione delle Obbligazioni potrà essere comprensivo di commissioni (e.g. commissioni a fronte dei servizi connessi alla sottoscrizione e/o al collocamento e/o alla strutturazione delle Obbligazioni e/o ad altri oneri aggiuntivi, quali a titolo esemplificativo gli oneri per il mantenimento delle condizioni d offerta) che, ove applicabili, saranno indicate nelle Condizioni Definitive alla voce "Commissioni". Qualora l'investitore venda le Obbligazioni sul mercato secondario, anche nel periodo immediatamente successivo alla Data di Emissione, il prezzo di vendita subirà una riduzione correlata al valore delle commissioni incluse nel Prezzo di Emissione/Offerta. 9

10 Salvo ove diversamente previsto nelle Condizioni Definitive, l'emittente non si assume l'onere di controparte nei confronti degli Obbligazionisti. Nelle Condizioni Definitive l'emittente indicherà se è previsto ovvero non è previsto l impegno dell Emittente e/o dei Collocatori e/o di altri soggetti a fornire prezzi di acquisto/vendita delle Obbligazioni. Inoltre, laddove le Condizioni Definitive prevedano che il Titolo sia denominato in una valuta diversa dall Euro, vi è il rischio che il controvalore in Euro del prezzo di rimborso subisca variazioni, anche negative, in funzione della variazione del rilevante tasso di cambio. Le caratteristiche delle Obbligazioni offerte e/o quotate ai sensi del Programma sono individuate per ciascun prestito nelle Condizioni Definitive. Si precisa che in occasione di ciascuna Offerta e/o Quotazione, l'emittente descriverà nelle Condizioni Definitive la finalità di investimento nelle Obbligazioni. Si precisa che tale descrizione potrà integrare quella presente nel Prospetto di Base in ragione delle specifiche caratteristiche delle Obbligazioni di volta in volta offerte e/o quotate. Per una descrizione dettagliata delle singole Obbligazioni e delle relative strategie di investimento si veda la Sezione III, Capitolo 4, Paragrafi 4.1 e del Prospetto di Base. B ESEMPLIFICAZIONE DEI RENDIMENTI E SCOMPOSIZIONE DEL PREZZO DI EMISSIONE Le finalità di investimento, la scomposizione del Prezzo di Emissione delle Obbligazioni, la rappresentazione dei rendimenti delle Obbligazioni e la comparazione con titoli a basso rischio emittente di similare durata sono inclusi nel Capitolo 2, Paragrafo 2.3 della Sezione III del Prospetto di Base. C FATTORI DI RISCHIO Vi sono alcuni fattori di rischio specifici connessi al mercato in cui l'emittente e/o il Garante operano, all'emittente, al Garante ed alle Obbligazioni che gli investitori dovrebbero tenere in considerazione prima di prendere una decisione in merito all'investimento nelle Obbligazioni. In particolare, un investimento nelle Obbligazioni è soggetto ai rischi, descritti nel Documento di Registrazione, nel Capitolo 2 della Sezione III del Prospetto di Base nonché nelle Condizioni Definitive. i) Fattori che possono influire sulla capacità dell'emittente e/o del Garante di adempiere i propri obblighi ai sensi degli strumenti finanziari Condizioni di mercato, inclusi i finanziamenti; Rischio di liquidità; Rischio legale, regolamentare, connesso ai controlli interni ed alla documentazione contrattuale; Rischio connesso alle nuove attività, alle acquisizioni ed alla crescita futura; Rischio di mercato; Andamento negativo dei fondi; Rischio relativo a variazioni del rating; Rischio concorrenziale; Rischio di tasso di interesse; Rischio di tasso di cambio; Rischio di credito; 10

11 Rischio operativo; Assunzione e mantenimento del personale; Rischio reputazionale; Rischio fiscale; Altri rischi. ii) Rischi specifici relativi all Emittente Rischi connessi alla forma giuridica e all organizzazione dell Emittente; Rischi associati alle attività economiche dell Emittente. iii) Rischi specifici relativi al Garante Fattori che possono influire sulla capacità del Garante di adempiere i propri obblighi ai sensi della Garanzia. iv) Fattori di Rischio generali correlati alle Obbligazioni Rischio di credito per il sottoscrittore/investitore; Rischio connesso all'assenza di garanzie relative alle Obbligazioni; Rischi relativi alla vendita delle Obbligazioni prima della scadenza; Rischio di Rimborso Anticipato; Rischio legato alla facoltà di Rimborso Anticipato dell'emittente; Rischio legato al Rimborso Anticipato automatico; Rischio di Liquidità; Rischio di deterioramento del merito di credito del Garante; Rischio connesso all'apprezzamento del rischio/rendimento; Rischio di deprezzamento delle Obbligazioni in presenza di commissioni e/o altri oneri; Rischio connesso all'attività di acquisto delle Obbligazioni sul mercato secondario da parte di soggetti che sostengono la liquidità delle Obbligazioni; Scostamento del rendimento dell Obbligazione rispetto al rendimento di un titolo a basso rischio per l'emittente; Rischio di conflitto di interesse; Rischio dovuto all'assenza di rating delle Obbligazioni; Rischio connesso alla variazione del regime fiscale; Assenza di informazioni successive all'offerta e/o Quotazione; 11

12 Rischi inerenti a modifiche al Regolamento. iv) Fattori di Rischio specifici correlati alle caratteristiche delle Obbligazioni Rischio di cambio; Rischio indicizzazione; Rischio Global Cap; Rischio derivante dall'applicazione al sottostante di un Fattore di Partecipazione, di un Cap, di un Cap e un Floor, di uno Spread; Rischio collegato al possibile meccanismo di rolling dei contratti sottostanti indici di merci; Rischio di prezzo e di mercato; Rischio di assenza di rendimento minimo; Rischio connesso al fatto che il prezzo di mercato delle Obbligazioni potrebbe avere un andamento molto diverso da quello del RATE e/o dei Parametri; Rischio connesso alla coincidenza delle Date di Osservazione con le date di stacco dei dividendi azionari dei sottostanti; Rischio connesso al fatto che i sottostanti cui sono collegate le Obbligazioni potrebbero essere modificati o non essere più disponibili; Rischio connesso al fatto che il Prospetto di Base non contiene una descrizione completa dei Sottostanti cui sono parametrate le Obbligazioni RATE con Opzioni Aggiuntive e le Obbligazioni con Opzioni; Rischio connesso al fatto che le caratteristiche dei sottostanti cui sono parametrate le obbligazioni potrebbero non rispettare i requisiti richiesti da Borsa Italiana S.p.A. ai fini dell'ammissione a quotazione delle Obbligazioni; Rischio relativo al ritiro/annullamento dell'offerta; Rischio di chiusura anticipata dell'offerta; Rischi correlati alle caratteristiche delle singole Offerte e/o Quotazioni effettuate nell ambito del Programma. Si invitano gli investitori a leggere attentamente la Sezione III, Capitolo 2, Paragrafo 2.1 (Fattori di rischio) del Prospetto di Base, al fine di comprendere i fattori di rischio connessi alla sottoscrizione delle Obbligazioni. D INFORMAZIONI RELATIVE ALL'EMITTENTE La denominazione dell Emittente è Macquarie Structured Securities (Europe) plc ed è stata costituita nella forma di società a responsabilità limitata il 6 ottobre Sede Legale Macquarie Structured Securities (Europe) plc è una società a responsabilità limitata con sede legale al First Floor, Connaught House, 1 Burlington Road, Dublin 4, Dublino, Irlanda, e numero di tel Legislazione in base alla quale l'emittente opera 12

13 L Emittente è costituito ai sensi delle leggi irlandesi. Oggetto sociale dell'emittente L oggetto sociale dell Emittente, come indicato nel suo statuto, include: (i) (ii) (iii) (i) ottenere, acquistare, assumere il trasferimento di, investire in e acquisire con qualsiasi mezzo finanziamenti, obbligazioni, titoli, titoli di debito e altre obbligazioni che comportano la concessione di credito a qualsiasi persona fisica, organismi di persone fisiche, persone giuridiche o enti di qualsiasi tipo, nei termini e nei modi ritenuti appropriati dagli amministratori dell Emittente; raccogliere o mutuare denaro nei termini e nei modi ritenuti appropriati dagli amministratori dell'emittente; emettere, acquistare, acquisire, trattare in, scambiare, detenere, gestire o altrimenti stipulare un accordo che costituisca un attività finanziaria, inclusi, a mero titolo esemplificativo, azioni, obbligazioni, titoli garantiti da ipoteca commerciale e altri strumenti finanziari, tutti i tipi di futures, opzioni, swap, derivati e strumenti simili; in quanto uno degli obiettivi della Società e come obiettivo in sé o altrimenti, sia al fine di realizzare profitti o evitare una perdita, sia per qualsiasi altro fine, intraprendere operazioni su valuta e tassi di interesse e qualsiasi altra operazione finanziaria o di altro tipo, inclusa qualsiasi operazione volta a, o che possa avere il fine di, evitare, ridurre, minimizzare o coprire o altrimenti gestire il rischio di perdite, costi, spese o responsabilità derivanti, o che possano derivare, direttamente o indirettamente, da un mutamento o da mutamenti di un tasso di interesse o di un tasso di cambio o del prezzo o del valore di beni immobili, attività, materie prime, indici o responsabilità o qualsiasi altro rischio o fattore avente un impatto sugli impegni e l attività della Società, incluse, a mero titolo esemplificativo, operazioni, sia che comportino acquisti, sia che comportino vendite o altro, in valute, contratti a termine o spot su tassi di cambio, contratti su tassi forward, cap, floor e collar, futures, opzioni, swap, derivati di credito e qualsiasi altro accordo di copertura di valuta, di tassi di interesse e di altro tipo e gli altri strumenti simili a, o derivati di, qualsiasi strumento di cui sopra. Informazioni relative agli organi sociali dell'emittente ed alla società di revisione Amministratori Alla data di approvazione del Documento di Registrazione le persone indicate nella tabella che segue sono gli amministratori (managing director) dell Emittente. Gli Amministratori possono essere contattati presso la sede dell'emittente in First Floor, Connaught House, 1 Burlington Road, Dublin 4, Dublino, Irlanda. L Emittente è validamente rappresentato da due Amministratori o da uno degli Amministratori unitamente alla segretario della società. Gli Amministratori possono conferire rappresentanza ad agire per conto della società. Nome Stephen White James Cunningham Andrew Pearce Carica Direttore Direttore Direttore Il Consiglio di Amministrazione dell Emittente fronteggerà in linea con la legge applicabile i potenziali conflitti di interessi tra i doveri degli Amministratori verso l Emittente e gli interessi personali o altri doveri di questi ultimi. Controllo interno 13

14 In conformità alla legge applicabile in Irlanda, non vi è alcun obbligo legale di nominare un organo di controllo interno equivalente al collegio sindacale ai sensi della legge italiana. Macquarie Group Limited dispone di un Comitato di Revisione Contabile (Board Audit Committee, BAC). L obiettivo principale del BAC è quello di assistere gli Amministratori con Diritto di Voto dei Consigli di Macquarie Group Limited (MGL) e Macquarie Bank Limited nell adempimento delle loro responsabilità di supervisione della qualità e integrità della rendicontazione in materia di contabilità e revisione contabile e della rendicontazione finanziaria del Gruppo Macquarie. Denominazione e sede della società di revisione Il revisore legale dei conti dell Emittente è Pricewaterhouse Coopers, con sede legale in One Spencer Dock, North Wall Quay, Dublin 1, Dublino. Dati finanziari selezionati dell Emittente La tabelle che seguono illustrano le informazioni finanziarie relative all Emittente contenute nel bilancio di apertura dell Emittente al 6 ottobre 2010, data della costituzione dell Emittente (il Bilancio di Apertura 2010), nonché nel Directors' report and non-statutory financial statements al 31 dicembre 2010 (il Bilancio 2010) e nel Directors' report and financial statements al 31 marzo 2011 (il Bilancio 2011). Si segnala che il Bilancio di Apertura 2010, il Bilancio 2010 ed il Bilancio 2011 sono stati sottoposti a revisione contabile. Bilancio 2010 Dati di conto economico per il periodo compreso tra la data di costituzione (6 ottobre 2010) ed il 31 dicembre 2010 Conto profitti e perdite Movimenti - Spese amministrative (277) Altre spese di gestione (11) SPESE DI GESTIONE (288) Interessi esigibili ed utili assimilabili 32 PERDITE CONNESSE ALL'ATTIVITÀ ORDINARIA AL LORDO DELLE IMPOSTE FISCALI (256) Imposte sulle perdite connesse all'attività ordinaria - PERDITE CONNESSE ALL'ATTIVITÀ ORDINARIA AL NETTO DELLE IMPOSTE FISCALI (256) 14

15 Bilancio 2011 Dati di conto economico per il periodo compreso tra la data di costituzione (6 ottobre 2010) ed il 31 marzo 2011 Conto profitti e perdite Spese amministrative (491) Altre spese di gestione 1 SPESE DI GESTIONE (490) Interessi esigibili ed utili assimilabili 212 Interessi pagabili e spese assimilabili (5) PERDITE CONNESSE ALL'ATTIVITÀ ORDINARIA AL LORDO DELLE IMPOSTE FISCALI (283) Imposte sulle perdite connesse all'attività ordinaria 35 PERDITE CONNESSE ALL'ATTIVITÀ ORDINARIA AL NETTO DELLE IMPOSTE FISCALI (248) PERDITE PORTATE A NUOVO (248) Dati di stato patrimoniale La tabella che segue contiene i dati di stato patrimoniale dell'emittente al 6 ottobre 2010, al 31 dicembre 2010 ed al 31 marzo 2011: Al 31 marzo 2011 Al 31 dicembre 2010 Al 6 ottobre 2010 Attività correnti Cassa ed equivalenti Imposte differite Crediti importi esigibili entro due anni (395) (288) - Attivi correnti netti Attività nette

16 Capitale e riserve Capitale sociale sottoscritto Conto profitti e perdite (248) (256) - Capitale azionario Qualsiasi evento recente verificatosi nella vita dell'emittente sostanzialmente rilevante per la valutazione della sua solvibilità Alla data di approvazione del Supplemento al Prospetto di Base, non si sono verificati eventi recenti sostanzialmente rilevanti per la valutazione della solvibilità dell Emittente. Informazioni su tendenze, incertezze, richieste, impegni o fatti noti che potrebbero essere ragionevolmente suscettibili di avere un effetto significativo sulle prospettive dell'emittente almeno per l esercizio in corso Poiché l attività dell Emittente consiste principalmente nel reperire fondi per il Garante e le sue controllate per scopi societari generali, alla data di approvazione del Supplemento al Prospetto di Base non vi sono informazioni su tendenze, richieste, impegni o fatti noti che potrebbero ragionevolmente avere ripercussioni significative sulle prospettive dell'emittente almeno per l'esercizio in corso. Cambiamenti negativi sostanziali nelle prospettive dell'emittente Non vi è stato alcun cambiamento negativo sostanziale delle prospettive dell Emittente dalla data del Bilancio Cambiamenti significativi nella situazione finanziaria e commerciale dell Emittente Dalla data del Bilancio 2011, non si sono verificati cambiamenti significativi nella situazione finanziaria o commerciale dell Emittente. Principali azionisti dell Emittente Alla data del Documento di Registrazione, l Emittente è posseduto direttamente per oltre il 50% da Macquarie European Investment Holdings Limited e indirettamente al 100% da Macquarie Bank Limited. Non vi sono in essere misure per garantire che non vi siano abusi di controllo. Capitale sociale Il capitale sociale dell Emittente è pari a Euro ,00, composto da n azioni dell importo nominale di Euro 1 ciascuna, ed è interamente versato. Ragioni dell Offerta ed impiego dei proventi I proventi netti derivanti dall offerta e/o quotazione delle Obbligazioni di cui al Prospetto di Base e sinteticamente descritte nella presente Nota di Sintesi saranno utilizzati dall Emittente per le finalità generali previste nel proprio Statuto. Salvo ove diversamente indicato nelle Condizioni Definitive, l'emittente intende utilizzare i proventi netti dalla vendita delle Obbligazioni per il finanziamento della propria attività, in generale. E INFORMAZIONI RELATIVE AL GARANTE Denominazione e forma giuridica del Garante La denominazione del Garante è Macquarie Bank Limited. 16

17 Il Garante è una società di capitali costituita nella forma di società a responsabilità limitata ai sensi delle leggi del Commonwealth dell Australia, con n. di iscrizione ABN Sede Legale La sede legale del Garante si trova al Level 3, 25 National Circuit, Forrest, Territorio della Capitale Australiana, 2603, Australia. Il suo centro di attività principale si trova al No.1 Martin Place, Sydney, New South Wales 2000, Australia e il suo numero di telefono è Il Garante agisce tramite la propria succursale di Londra, sita in Ropemaker Place, 28 Ropemaker Street, Londra, EC2Y 9HD. Legislazione in base alla quale il Garante opera Il Garante è ai sensi delle leggi del Commonwealth dell Australia. Informazioni relative agli organi sociali del Garante ed alla società di revisione Consiglio di Amministrazione Alla data di approvazione del Documento di Registrazione, le persone di seguito indicate sono amministratori con diritto di voto del Garante ai sensi del suo statuto ed esercitano i poteri degli amministratori ai fini del Corporations Act. Tutti i membri del Consiglio degli Amministratori con Diritto di Voto di Macquarie Bank sono domiciliati per la carica presso l indirizzo commerciale N. 1 Martin Place, Sydney, NSW, 2000 (gli Amministratori): Nome Carica W. Richard Sheppard Amministratore Delegato e CEO Michael J. Hawker Amministratore Indipendente con Diritto di Voto. Membro dell'audit Commitee. Peter M. Kirby Catherine B. Livingstone Amministratore Indipendente con Diritto di Voto. Membro del Board Audit Committee. Membro del Board Corporate Governance Committee. Amministratore Indipendente con Diritto di Voto. Presidente del Board Audit Committee. H. Kevin McCann Amministratore Indipendente con Diritto di Voto. Presidente indipendente. Nicholas W. Moore John R. Niland Helen M. Nugent Direttore Esecutivo con Diritto di Voto Amministratore Indipendente con Diritto di Voto Amministratore Indipendente con Diritto di Voto Peter H. Warne Diane J Grady Amministratore Indipendente con Diritto di Voto. Membro del Board Audit Committee. Amministratore Indipendente con Diritto di Voto. 17

18 Controllo interno Macquarie Group Limited dispone di un Comitato di Revisione Contabile del Consiglio (Board Audit Committee, BAC). L obiettivo principale del BAC è quello di assistere i Consigli degli Amministratori con Diritto di Voto di Macquarie Group Limited e Macquarie Bank nell adempimento delle loro responsabilità di supervisione della qualità e integrità in materia contabile, di revisione contabile e di rendicontazione finanziaria del Gruppo Macquarie. Comitato esecutivo Alla data di approvazione del Documento di Registrazione, il Comitato Esecutivo di Macquarie Bank è il principale comitato di gestione di Macquarie Bank. Tutti i membri del Comitato di Gestione sono domiciliati per la carica presso l'indirizzo commerciale N. 1 Martin Place, Sydney, NSW, 2000 e sono: Membri del Comitato Esecutivo Richard Sheppard Andrew Downe Nicholas Moore Peter Maher Stephen Allen Greg Ward Roy Laidlaw Shemara Wikramanayake Garry Farrell Stevan Vrcelj Principali cariche ricoperte dai membri del Consiglio di Amministrazione al di fuori del Garante e ritenute rilevanti per il Garante La seguente tabella indica le ulteriori attività principali svolte dai membri del Consiglio degli Amministratori con Diritto di Voto del Garante: Nome Attività W. Richard Sheppard Membro del Gruppo Consiliare (Advisory Board) del Settore Finanziario del Governo del Commonwealth dell Australia e dell Australian Financial Markets Association. È anche membro di vari altri consigli, tra cui quelli della Quest for Life Foundation, della Bradman Foundation e del Sydney Cricket Club. Michael J. Hawker Peter M. Kirby Catherine B. Livingstone Amministratore di Aviva PLC Group, amministratore dell Australian Rugby Union, amministratore della Sydney University Football Club Foundation e amministratore del George Institute for Global Health. Membro del Gruppo Consiliare (Advisory Board) di GEMS, una società di private equity con sede a Hong Kong e membro del consiglio dei trustee del Giant Steps Foundation. Presidente del DuluxGroup e amministratore della Beacon Foundation. Presidente di Telstra Corporation Limited, amministratore di Worley Parsons Limited e Future Directions International Pty Ltd e membro del New South Wales Innovation Council e della Royal Institution of Australia ed il Prime Minister s Business Taskforce del Queensland Floods. H. Kevin McCann Presidente di Origin Energy Limited e di ING Management Limited, Amministratore di BlueScope Steel Limited e membro del Consiglio della National Library of Australia, dello University of Sydney Senate e del Gruppo 18

19 Consiliare (Advisory Board) di Evans and Partners. È anche presidente di NSW, Presidente del Comitato di Corporate Governance e membro del consiglio dell Australian Institute of Company Directors. Nicholas W. Moore Amministratore Delegato e CEO del Macquarie Group Limited. Presidente dei Police and Community Youth Clubs NSW Limited, Amministratore del Centre for Independence Studies e Presidente della University of NSW Business School Advisory Council. John R. Niland Presidente di Campus Living Funds Management Limited. Vicepresidente del Board of Trustees della Singapore Management University. Helen M. Nugent Presidente di Funds SA e Amministratore di Origin Energy Limited e Freehills. È anche Amministratore della National Portrait Gallery e Cancelliere della Bond University. Peter H. Warne Diane J Grady Presidente dell ALE Property Group e Vicepresidente (attualmente Presidente Provvisorio) di WHK Group Limited. È anche Vicepresidente di Capital Markets CRC Limited e Amministratore di Next Financial Limited. È Amministratore di ASX Limited e del Securities Research Centre di Asia Pacific Limited. È anche membro del Gruppo Consiliare (Advisory Board) dell Australian Office of Financial Management. Amministratore di Bluescope Steel Limited, membro del McKinsey Advisory Board, Presidente dell'ascham School e Presidente del Hunger Project Australia. Precedentemente è stata Amministratore di Woolworths Limited, Goodman Group, Wattyl Limited, Lend Lease US Office Trust, Lend Lease Limited, MLC e Trustee del Sydney Opera House. È stata anche Presidente del Chief Executive Women ed ha presieduto il gruppo che ha pubblicato il CEO Kit for Attracting and Retaining Female Talent. La Signora Grady è stata partner di McKinsey & Company dove ha lavorato per 15 anni fornendo consulenza a clienti coinvolti in diversi settori industriali in relazione a aspetti strategici e operativi. È stata a capo a livello mondiale della Organisation and Change Management Practice nonché la prima donna al di fuori degli Stati Uniti a raggiungere la partnership globale di McKinsey. In Australia, presiede la practice di McKinsey "Consumer Goods, Retailing and Marketing". La Signora Grady è stata nominata membro dell'ordine d'australia nel 2009 per il suo contributo nel lavoro e nella promozione del lavoro femminile e nel 2001 ed ha ricevuto una Medaglia del Centenario per il servizio reso alla società australiana grazie alle sue capacità professionali. Dati finanziari consolidati selezionati del Garante al 31 marzo 2010 Le informazioni finanziarie consolidate di seguito indicate sono estratte dai bilanci annuali sottoposti a revisione contabile consolidati ed individuali di Macquarie Bank per l esercizio chiuso al 31 marzo 2011 (l Annual Report 2011) e per l esercizio chiuso al 31 marzo 2010 (l Annual Report 2010). Con riferimento alle seguenti tabelle, il simbolo "$" indica i Dollari australiani. CONTO ECONOMICO per l esercizio chiuso al 31 marzo 2011 Si segnala che, ai sensi degli Australian Accounting Standard (AASB), il Garante è tenuto a rappresentare tutte le voci attive e passive relative ad un determinato periodo alternativamente: (a) in unico prospetto di conto economico complessivo (statement of comprehensive income); ovvero 19

20 (b) in due prospetti distinti, ovvero un prospetto che mostra le voci di conto economico (separate income statement) ed un secondo prospetto che partendo dai risultati del conto economico separato mostra le ulteriori componenti di conto economico complessivo (statement of comprehensive income). Il Garante utilizza l'opzione (b) e, conseguentemente, il reddito complessivo dell'esercizio è quello desumibile dal prospetto del conto economico complessivo (statements of comprehensive income). PROSPETTO DI CONTO ECONOMICO SEPARATO (SEPARATE INCOME STATEMENT) In milioni di Dollari australiani Consolidati 2011 Consolidati 2010 Variazione % Individuali 2011 Individuali 2010 Variazione % Interessi e proventi assimilati , Interessi passivi e oneri assimilati (3.490) (3.028) 15 (2.812) (2.311) 22 Margine di interesse Costi e commissioni attivi (1) Risultato dell attività di negoziazione Parte degli utili (perdite) netti di collegate e associazioni in partecipazione contabilizzati utilizzando il metodo del patrimonio netto Altri utili e oneri di gestione * * (36) Utile di gestione netto (7) Spese per il personale (1.553) (1.089) 43 (853) (687) 24 Spese di intermediazione e commissioni passive (669) (548) 22 (615) (401) 53 Spese di occupazione (139) (122) 14 (84) (86) (2) Spese per tecnologia non legata agli stipendi (98) (88) 11 (59) (58) 2 Altre spese di gestione (1.231) (1.043) 18 (736) (824) (11) Totale spese di gestione (3.690) (2.890) 28 (2.347) (2.056) 14 Utile di gestione al lordo delle imposte sui redditi Imposte sui redditi (spese)/detrazioni (91) (272) (65) * (15) 81 (119) 20

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati

BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Condizioni Definitive alla Nota informativa dei Prestiti Obbligazionari denominati BANCA CARIGE S.p.A. Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 Iscritta all Albo delle Banche al n. 6175.4 Capogruppo del Gruppo CARIGE iscritto all albo dei

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II

HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II HANSARD EUROPE LIMITED PROSPETTO - PARTE II Hansard PARTE II DEL PROSPETTO D OFFERTA ILLUSTRAZIONE DEI DATI PERIODICI DI RISCHIO-RENDIMENTO E COSTI EFFETTIVI DELL INVESTIMENTO La Parte II del Prospetto

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore I principali prodotti derivati Elementi informativi di base Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice I - Premessa 3 II - Cosa sono i prodotti derivati 4 III - I principali prodotti

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS

I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS IAS-IFRS E NON PERFORMING LOANS Verona, 9 giugno 2006 I crediti e la loro classificazione secondo gli IAS/IFRS Andrea Lionzo Università degli Studi di Verona andrea.lionzo@univr.it 1 Indice 1. I fondamenti

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE

REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE OVS S.P.A. Approvato dal Consiglio di Amministrazione di OVS S.p.A. in data 23 luglio 2014, in vigore dal 2 marzo 2015 1 1. PREMESSA

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi -

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - di Mario Gabbrielli, Davide D Affronto, Rossana Bellina, Paolo Chiappa

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000»

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000» Sede legale e amministrativa: Via Venti Settembre, 30 00187 Roma Tel. 06.4771.1 Fax 06. 4771.5952 Sito internet: www.dexia-crediop.it n iscrizione all Albo delle Banche: 5288 Capogruppo del Gruppo bancario

Dettagli

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato

VALORE 2.0. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato VALORE 2.0 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili e a premio annuo indicizzato Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni di

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A.

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A. BANCA SVILUPPO ECONOMICO Società per Azioni Sede sociale: 95128 Catania (CT), Viale Venti Settembre n. 56 Iscritta all albo delle Banche al n.3393 Capitale sociale Euro 6.146.855,00 Aderente al Fondo Interbancario

Dettagli

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI )

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) ( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) PROCEDURA RELATIVA ALLA TENUTA E AGGIORNAMENTO DEL REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO AD INFORMAZIONI PRIVILEGIATE IN GIOVANNI CRESPI SPA Approvata dal Consiglio

Dettagli