Manuale Utente. /8 DIN Indicatore Universale di Processo C150 IM/C150 I_13

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale Utente. /8 DIN Indicatore Universale di Processo C150 IM/C150 I_13"

Transcript

1 Manuale Utente IM/C150 I_13 1 /8 DIN Indicatore Universale di Processo C150

2 Sicurezza elettrica Questa apparecchiatura è conforme ai requisiti CEI/IEC : "Safety requirements for electrical equipment for measurement, control, and laboratory use" (Requisiti per la sicurezza delle apparecchiature elettriche di misurazione, controllo e laboratorio). In caso di utilizzo dell'apparecchiatura secondo modalità NON previste dalla società, il grado di protezione garantito potrebbe risultare compromesso. Simboli Sulle targhette dell'apparecchiatura potrebbero essere presenti uno o più simboli descritti di seguito: Avvertenza Per le istruzioni consultare il manuale Attenzione Rischio di scosse elettriche Terminale di terra (massa) di protezione Terminale di terra (massa) Alimentazione solo a corrente continua Alimentazione solo a corrente alternata Alimentazione a corrente continua e a corrente alternata L'apparecchiatura è protetta da un doppio isolamento I contenuti di questo manuale sono intesi ad assistere l'utilizzatore per la massima efficienza della nostra apparecchiatura. L'utilizzo del manuale per altri scopi è proibito ed il suo contenuto globale o parziale non può essere riprodotto, se non precedentemente approvato dall'ufficio Documentazione Tecnica. Salute e sicurezza Per assicurare che i nostri prodotti risultino sicuri e senza rischi per la salute, facciamo notare quanto segue : 1. Le sezioni pertinenti di queste istruzioni devono essere lette con cura prima di procedere 2. Devono essere osservate le avvertenze riportate sulle targhette di contenitori e imballi. 3. Installazione, operazioni in funzionamento, manutenzione e assistenza devono essere effettuate da personale qualificato ed in accordo alle informazioni riportate. 4. Devono essere osservate le normali precauzioni di sicurezza per evitare il verificarsi di incidenti in presenza di alte pressioni e/o temperature. 5. I composti chimici devono essere lontani da fonti di calore e protetti da temperature estreme, mentre le polveri devono mantenersi asciutte. Se richiesta la movimentazione devono essere adottate le normali procedure di sicurezza. 6. Evitare di miscelare due composti chimici. Rimandi di sicurezza al riguardo dell'utilizzo di apparecchiature descritte in questo manuale o nelle relative specifiche (dove applicabile) possono essere richiesti, alla Società il cui indirizzo è riportato sul retro, unitamente ad informazioni su ricambi e assistenza.

3 COME INIZIARE Il presente manuale è suddiviso in 5 sezioni che contengono tutte le informazioni che sono necessarie per l'installazione, la configurazione, la messa in opera e il funzionamento del COMMANDER 150. Ogni sezione viene identificata per chiarezza dal simbolo sotto indicato. Display e Controlli Display e Tasti funzione Indicazioni mediante LED Messaggi di Errore 8 Modo Operatore (Livello 1) Menù operatore per: Indicatore Standard Totalizzatore/Unità Batch Indicatore di max,min e media Modo Predisposizione (Livello 2) Punti Intervento Allarme Funzioni Totalizzatore Modo Configurazione (Livelli 3 e 4) Accesso ai livelli di configurazione Livello 3 Assegnazioni hardware e tipo di ingresso Tipi di allarme e isteresi Funzioni operatore e del totalizzatore Ingresso digitale e comunicazione seriale Livello 4 Limiti e Password Installazione Siting Montaggio Collegamenti Elettrici Identificazione dei Simboli e Contenuto della Sezione 1

4 INDICE 1 DISPLAY E TASTI FUNZIONE Introduzione Uso dei Tasti Funzione Allarmi e Indicatori a LED Messaggi di Errore MODO OPERATORE Introduzione Pagina Operativa Standard (Livello 1) Pagina Operativa Totalizzatore (Livello 1) Pagina Operativa Totalizzatore (Livello 1) Pagina operativa Funzioni Matematiche (Livello 1) MODO IMPOSTAZIONE Introduzione Predisposizione livello di configurazione (Livello 2) MODO CONFIGURAZIONE Introduzione Accesso al Modo Configurazione Hardware Base e Configurazione (Livello 3) Assegnazione Hardware e Tipo Ingresso Allarmi Predisposizione Totalizzatore e Funzioni Operatore Ingresso Digitale e Comunicazioni Seriali Limiti e password (Livello 4) INSTALLAZIONE Siting (Sistemazione in sito) Montaggio Collegamenti Elettrici Relè, soppressione arco, ingresso e uscite Valori nominali dei contatti dei Relè Soppressione Arco Uscita Logica Uscita analogica di controllo o di ritrasmissione Ingresso digitale SPECIFICHE

5 1 DISPLAY E TASTI FUNZIONE Nota. La pagina ripiegata del retro della copertina di questo manuale mostra tutte le finestre dei livelli di programmazione. Nella pagina è stato lasciato dello spazio per poter scrivere l'impostazione programmata o la selezione per ciascuna finestra. 1.1 Introduzione Fig. 1.1 Il display, i tasti funzione e gli indicatori a LED del frontale del COMMANDER 150 sono indicati in Fig Display A1 A2 A3 LED (spie) di Allarme Tasti Funzione Avanzamento Parametri Aumenta Diminuisce Tasto Multifunzione Fig. 1.1 Display, Tasti Funzione e Indicatori del Frontale 3

6 1 DISPLAY E TASTI FUNZIONE 1.2 Uso dei Tasti Funzione Fig. 1.2 A Tasti Aumenta e Diminuisci Usateli per variare/fissare il valore di un parametro o LEVEL1 muovervi tra livelli LEVEL2 B Tasto Avanzamento Parametri LEVEL Finestra 1 (massimo livello) Finestra 2 o LEVELx Premere e tenere premuto Usateli per andare avanti fino alla prossima finestra all'interno del livello seleziona il riquadro sup. (LEVEL) all'interno del livello Nota. Questo tasto memorizza anche qualsiasi variazione fatta nella finestra precedente C Tasto Multifunzione CodE Usatelo per verificare l'impostazione o la selezione di un parametro 0 o Fig. 1.2 Uso dei Tasti Funzione selezionare i singoli caratteri in una finestra 4

7 1.3 Allarmi e Indicatori a LED 1 DISPLAY E TASTI FUNZIONE COMMANDER 150 A1 A2 A3 LED di Allarme Allarme 1 Allarme 2 Allarme 3 Stato dei LED Tutti lampeggianti Il indicatore è nel modo Configurazione vedi Sezione 4.2. A1, A2 and A3 Lampeggia quando l'allarme è attivato (è spento quando è disattivato). Rimane acceso quando l'allarme 1 è attivo ed è stato riconosciuto. Fig. 1.3 Allarmi e Indicatori a LED 5

8 1 DISPLAY E TASTI FUNZIONE 1.4 Messaggi di Errore Display CAL.Err Errore/Azione Errore di Taratura Spegni e riaccendi (se l'errore rimane contatta il Servizio Tecnico di Assistenza). Per canc. il Display Premi il Tasto CFG.Err Errore di Configurazione I dati di configurazione e/o predisposizione sono alterati. Spegni e riaccendi (se l'errore rimane controlla i valori di configurazione/ predisposizione). Premi il Tasto A.d. Err Errore nel Convertitore A-D Il convertitore analogico-digitale non comunica correttamente. Togliere e ridare l alimentazione. Se l errore persiste, contattare il Servizio Tecnico di assistenza Variabile di Processo oltre il Limite Superiore/Inferiore Ripristina un valore di ingresso valido OPt.Err Errore nella scheda opzionale Errore di comunicazione con la scheda opzionale. Contatta il Servizio Tecnico di Assistenza 6

9 2 MODO OPERATORE 2.1 Introduzione Il Modo operatore (Livello 1) è il modo normale di funzionamento del COMMANDER 150. Le finestre visualizzate al Livello 1 sono stabilite dalle funzioni indicatore che sono selezionate durante la configurazione dello strumento vedi Sezione 4. Nota. solo le finestre relative alle funzioni configurate sono visualizzate nel Modo Operatore. Le tre funzioni dell'indicatore sono: Indicatore Standard pagina 8 Indicatore con Totalizzatore pagina 9 Indicatore con Max./Min ümedia pagina 11 7

10 2 MODO OPERATORE 2.2 Pagina Operativa Standard (Livello 1) Variabile di Processo Normalment visualizzato in unità ingegneristiche Per visualizzare la variabile di Processo in unità elettriche premere il tasto. UN-ACK 1 Riconoscimento Allarme Globale (solo allarmi ritenuti) UN-ACK allarme non riconosciuto ACK allarme riconosciuto CodE Codice di Sicurezza Per accedere al livello predisposizione (Livello 2) immetti il codice corretto. [da 0 a 9999] LEVEL1 Livello 1 Nota. Per selezionare questa finestra da qualunque punto di questa pagina, tieni premuto il tasto per qualche secondo. 1 Questa finestra viene visualizzata solo se è stato attivato un allarme mantenuto. 8

11 2 MODO OPERATORE 2.3 Pagina Operativa Totalizzatore (Livello 1) Queste finestre vengono visualizzate solo se, a livello Configurazione, è stata abilitata la funzione Totalizzatore vedi Sezione Variabile di processo Per verificare il valore di ingresso (in unità di misura elettriche) premi il tasto. ACK-n Riconoscimento Allarme Globale (solo allarmi ritenuti) UN-ACK allarme non riconosciuto ACK allarme riconosciuto rst-n Valore Totalizzatore Quando è stata selezionata questa finestra viene visualizzato lo stato corrente del contatore. Arresto/Avvio t-go avvio totalizzatore t-stop arresto totalizzatore Reset rst-y reset del totalizzatore rst-n no reset del totalizzatore Per il reset del totalizzatore, seleziona rst-y. poi premi il tasto. Continua alla pagina seguente. 1 In queste finestre è possibile disabilitare le funzioni Arresto/Avvio e reset relative al totalizzatore vedi Sezione Può essere usato anche un ingresso digitale per le funzioni di Avvio/Arresto/Reset del totalizzatore vedere Sezione

12 2 MODO OPERATORE 2.3 Pagina Operativa Totalizzatore (Livello 1) PrESEt Totale Preimpostato E' il valore impostato per il totale batch dopo aver eseguito la funzione reset Select Digit 1 [da a unità di portata] PrEdEt 2 Totale Predeterminato Quando viene raggiunto il totale predeterminato, il totale batch viene resettato (wrap on) oppure viene bloccato (wrap off) vedi Sezione [da a unità di portata] Select Digit CodE Codice di Sicurezza Per accedere al livello Predisposizione, immetti il codice corretto. [da 0 a 9999] LEVEL Livello 1 Nota. Per selezionare questa finestra da qualunque punto di questa pagina, tieni premuto il tasto per qualche secondo. 1 Il valore predeterminato deve essere più grande del valore preimpostato quando il conteggio del totalizzatore è crescente e deve essere più piccolo quando il conteggio è decrescente. 2 Visualizzato solo se abilitato a livello Configurazione v. Sezione

13 2 MODO OPERATORE 2.4 Pagina operativa Funzioni Matematiche (Livello 1) Nota. E' possibile raggruppare le funzioni totalizzatore e le funzioni matematiche UN-ACK Variabile di Processo Per verificare il valore di ingresso (in unità di misura elettriche) premi il tasto. Riconoscimento Allarme Globale (solo allarmi ritenuti) UN-ACK allarme non riconosciuto ACK allarme riconosciuto H150.2 A rst-n Valore Medio E' la media del valore dell'ingresso della variabile di processo dal momento in cui è stata resettata la funzione Media. rst-y reset rst-n no reset per ripristinare il valore medio, seleziona rst-y. e poi premi il tasto. Continua alla pagina seguente. 1 Questa finestra può essere disabilitata vedi Sezione Il valore medio è resettato automaticamente all'accensione e lo può essere anche da un ingresso digitale vedi Sezione In questa finestra la funzione Reset può essere disabilitata v. Sez

14 2 MODO OPERATORE 2.4 Pagina Operativa Funzioni Matematiche (Livellol 1) H Valore Massimo E' il massimo valore dell'ingresso della variabile di processo dal momento in cui è stata resettata la funzione Massimo. rst-n rst-y reset rst-n no reset Per resettare il valore massimo, seleziona rst-y. e poi premi il tasto. L rst-n Valore Minimo E' il minimo valore dell'ingresso della variabile di processo dal momento in cui è stata resettata la funzione Minimo. rst-y reset rst-n no reset Per resettare il valore minimo, seleziona rst-y. e poi premi il tasto. CodE Codice di Sicurezza Immetti l'opportuno codice di sicurezza per accedere al livello Impostazione. [da 0 a 9999] LEVEL1 Livello 1 Nota. Per selezionare questa finestra da qualunque punto di questa pagina, tieni premuto il tasto per qualche secondo. 1 Questa finestra può essere disabilitata vedi Sezione Il valore min/max è resettato automaticamente all'accensione e lo può essere anche da un ingresso digitale vedi Sezione In questa finestra la funzione Reset può essere disabilitata v. Sez

15 3 MODO IMPOSTAZIONE Introduzione Per accedere al Livello Predisposizione (Livello 2) si deve immettere la password corretta nella finestra Codice di Sicurezza (Code)a Livello 1 vedi Fig Livello 1 Livello Operativo Codice di Sicurezza LEVEL1 CodE x Password Corretta LEVEL2 A1xx A2xx A3xx t-go SEC.tot PrESEt PrEdEt A xxxx H xxxx L xxxx 0AdJ Livello 2 Set Up Punto di Int. Allarme 1 Punto di Int. Allarme 2 Punto di Int. Allarme 3 Totale Batch Arresto/Avvio Totaliz. Totale/Reset Sicuro Tot. Batch Preimpostato Totale Batch Predeterminato Valore Medio Valore Minimo Valore Massimo Offset Fig. 3.1 Accesso al Livello Predisposizione (Livello 2) 13

16 8 3 MODO IMPOSTAZIONE 3.2 Predisposizione livello di configurazione (Livello 2) LEVEL2 A1.hP A1. HYS 1 2 Livello 2 Nota. Per selezionare questa finestra da qualunque punto di questa pagina, tieni premuto il tasto per qualche secondo. Punto di Intervento Allarme 1 Tipo di Allarme: Allarme limite superiore processo Allarme limite inferiore processo Allarme ritenuto limite sup. processo Allarme ritenuto limite inf. processo [In unità ingegneristiche] Valore d'isteresi dell Allarme 1 A2.LP A2. HYS 1 2 [In unità ingegneristiche] Punto di Intervento Allarme 2 Tipo di allarme [In unità ingegneristiche] Valore d'isteresi dell Allarme [In unità ingegneristiche] A3.hP Continua alla pag. seguente. 1 La visualizzazione non avviene se l'allarme è stato disabilitato (avendo selezionato 'None') vedi Sezione Visualizzato solo quando viene selezionata l/isteresi d'allarme personalizzata vedi Sezione

17 3 MODO IMPOSTAZIONE Predisposizione livello di configurazione (Livello 2) A3.hP Punto di Intervento Allarme 3 Tipo di allarme [In unità ingegneristiche] A3 HYS 2 Valore d'isteresi dell Allarme [In unità ingegneristiche] t-go SEC.tOt 3 rst-n 3 4 t-stop Valore Totalizzatore rst-y reset rst-n no reset Per resettare il valore massimo, seleziona rst-y. e poi premi il tasto. Arresto/Avvio Totalizzatore t-go avvio Totalizzatore t-stop arresto Totalizzatore Impostando t-go si fa partire il conteggio del totalizzatore verso il valore predeterminato. Impostando t-stop si blocca il totalizzatore sul valore attuale. Continua alla pag. seguente. 1 La visualizzazione non avviene se l'allarme è stato disabilitato (avendo selezionato 'None') vedi Sezione Visualizzato solo quando viene selezionata l/isteresi d'allarme personalizzata vedi Sezione La visualizzazione avviene solo se la funzione è stata abilitata a livello Configurazione v. Sez Per resettare il totale batch si può anche usare un ingresso digitale. 15

18 8 3 MODO PREDISPOSIZIONE 3.2 Livello predisposizione (Livello 2) SEC.tOt Totale Sicuro La funzione Totale Sicuro non tiene conto del valore del totale batch. Quando viene raggiunto il valore oppure il valore , il totale viene resettato dopodichè il conteggio prosegue. Totale rst-n Reset rst-y reset del totalizzzatore rst-n no reset del totalizzatore Per resettare il totale sicuro, seleziona rst-y. e poi premi il tasto. A140.5 PrESEt PrEdEt Totale Batch Prefissato E' il valore sul quale si imposta il totale batch quando questo viene resettato. [da a ] Totale Batch predeterminato Quando viene raggiunto questo valore, il totale batch viene resettato (con wrap on) oppure viene bloccato (con wrap off) vedere Sezione [da a ] Continua alla pagina seguente. 1 La visualizzazione avviene solo se la funzione è stata abilitata a livello Configurazione v. Sez Il valore preimpostato deve essere più piccolo del valore predeterminato quando il conteggio del totalizzatore è crescente e deve essere più grande quando il conteggio è decrescente. 16

19 3 MODO PREDISPOSIZIONE Livello predisposizione (Livello 2) A140.5 H150.2 rst-n L rst-n 2 2 rst-n Valore Medio E' la media del valore dell'ingresso della variabile di processo dal momento in cui è stata resettata la funzione media. rst-y reset rst-n no reset Per ripristinare il valore medio, selezionare rst-y. e poi premere il Tasto. Valore Massimo E' il massimo valore della variabile di processo dal momento in cui è stata resettata la funzione Massimo. rst-y reset rst-n no reset per resettare il valore massimo, selezionare rst-y. e poi premere il Tasto. Valore Minimo E' il minimo valore della variabile di processo dal momento in cui è stata resettata la funzione Minimo. rst-y reset rst-n no reset Per resettare il valore minimo, selezionare rst-y. e poi tenere premuto il Tasto. O.AdJ 1.0 Offset Si può assegnare uno scostamento (offset) all'ingresso della variabile di processo per abilitare la taratura spot oppure per eliminare gli errori di sistema. [±10% del campo] 1 Il valore medio è resettato automaticamente all'accensione e lo può essere anche da un ingresso digitale vedi sezione Il valore massimo e il valore minimo sono ripristinati automaticamente all'accensione e lo possono essere anche da un ingresso digitale vedere Sez

20 4 MODO CONFIGURAZIONE 4.1 Introduzione Il Modo Configurazione ha due livelli (3 e 4), come indicato in Fig Il Livello di Configurazione 3 si divide in quattro finestre. Per le applicazioni più semplici basta predisporre i parametri sulla prima finestra. Nota. A Livello Configurazione: Tutti gli indicatori a LED lampeggiano. Tutti i relè e gli output logici sono disinseriti (off). L'uscita analogica va allo 0% (4mA). 4.2 Accesso al Modo Configurazione Fig. 4.1 Per accedere al Modo Configurazione mettere lo switch di sicurezza sulla posizione Configure' (da dove non si può accedere ai livelli 1 e 2). Quando i parametri di configurazione sono stati programmati, rimettere lo switch di sicurezza sulla posizione 'Normal'. In questa posizione viene visualizzata automaticamente la Pagina Operativa. Normale Configura Fig. 4.1 Accesso al Modo Configurazione 18

21 4 MODO CONFIGURAZIONE LEVEL4 Livello 4 Livello 3 Configurazione Hardware LEVEL3 A 1KC0 b 1KC0 C 1KC0 d 1KC0 ENG HI ENG LO ret HI Limite Superiore del Campo Limite Inferiore del Campo Limite Superiore di Ritrasmissione Allarmi e Set Point Impostazioni Operatore Personalizzate E 0000 F 0000 G 0000 H 0000 J 0000 K 0000 L 0000 N 0000 ret LO CNt HI CUtOFF PASSrd Limite Inferiore di Ritrasmissione Limite Superiore Conteggio Totaliz. Cut-Off Totalizzatore Password Ingresso Digitale e Comunicazioni Seriali P 0000 r 0000 S 0000 t 0000 Addr. Indirizzo Modbus Fig. 4.2 Livelli di Configurazione 19

22 4 MODO CONFIGURAZIONE 4.3 Hardware Base e Configurazione (Livello 3) Fig Assegnazione Hardware e Tipo Ingresso LEVEL3 Livello 3 Nota. Per selezionare questa finestra da qualsiasi punto di questo livello, tenere premuto il tasto per qualche secondo. A 1KC0 b 1KC0 C 1KC0 d 1KC0 Impostazioni 'ABCD' Il primo carattere (A, B, C o D) identifica il parametro da modificare. Il valore correntemente impostato viene indicato dalla lettera che lampeggia. Le opzioni relative ai parametri sono indicate in Fig A = Configurazione hardware b = Tipo ingresso e limiti C = Unità di misura della temperatura d = N. posizioni decimali Nota 1. Per le impostazioni personalizzate contatta il distributore locale. E 1203 Nota 2. I campi di temperatura assumono i valori massimi quando viene modificato il tipo d'ingresso. 20 Continua a Pagina 22. Nota. Calcolo del limite Superiore di Conteggio portata attuale (unità ing.) Converti portata in unità/sec = unità tempo limite portata (in secondi) unità/sec Limite Sup. C. = tale valore deve essere >0.001 e <99.999pps. fattore contatore Il fattore contatore è il valore ingegneristico della cifra meno significativa indicata nella visualizzazione del totalizzatore vedi Sezione Impulso di Conteggio del Totalizzatore L'impulso di conteggio del Totalizzatore rimane attivato per un tempo preimpostato di 250 msec e rimane disattivato per un minimo di 250 msec.

23 4 MODO CONFIGURAZIONE A 1KC0 A Configurazione Hardware 50Hz/60Hz Sorgente Sorgente Sorgente Uscita Logica Uscita Analogica Relè 1 Relè 2* Relè 3* Sorgente Sorgente 1 A Allarme 1 Allarme 2 Allarme 3 TCP** PV 2 b Allarme 1 Allarme 2 Allarme 3 TWP** PV 3 C TCP Allarme 1 Allarme 2 TWP** PV 4 D TWP Allarme 1 Allarme 2 TCP** PV 5 E Allarme 1 Allarme 2 Allarme 3 TCP** Media PV U Personal. Personal. Personal. Personal. Personal. TCP = Impulso Conteggio Totaliz. TWP = Impulso Totaliz. "wrap" PV =Var. di Processo * Disponibile solo se è stata fornita la scheda opzionale corrispondente. ** L'impulso attiva il relè assegnato. b 1KC0 B Configurazione Tipo Input e Limiti Display b E J K n r S t P THC Tipo B THC Tipo E THC Tipo J THC Tipo K THC Tipo N THC Tipo R THC Tipo S THC Tipo T PT100 RTD Display 1 da 0 a 20 ma 2 da 4 a 20 ma 3 da 0 a 5 V 4 da 1 a 5 V 6 da 0 a 50 mv 7 da 4 a 20 ma (lineariz. rad.q.) U Configurazione Personalizzata C 1KC0 Display C Unità di misura della Temperatura Unità di misura della Temp. C Gradi C* F Gradi F* 0 Non assegnata * solo per l'ingresso d 1KC0 Display 0 xxxx 1 xxx. x 2 xx. xx 3 x. xxx 4 x. xxxx D Pos. decimali di Visualiz. della Var. di Processo Fig. 4.3 Configurazione hardware e Limiti Ingresso/Uscita 21

24 4 MODO CONFIGURAZIONE Allarmi Figs. 4.4 e 4.5 Nota. In condizione d'allarme, i relè assegnati agli allarmi sono deenergizzati. E 0000 F 0000 G 0000 H 0000 J 0000 Impostazioni 'EFGH' Il primo carattere (E, F, G or H) identifica il parametro da modificare. Il valore correntemente impostato viene indicato dalla lettera che lampeggia. Le opzioni relative ai parametri sono indicate in Fig E = Allarme di Tipo 1 F = Allarme di Tipo 2 G = Allarme di Tipo 3 H = Isteresi Nota. Per le impostazioni personalizzate contatta il distributore locale. Continua a pagina 24. Isteresi Isteresi Punto di Intervento Variabile di Processo Allarme attivato Allarme disattivato Processo Alto Processo Basso Allarme attivato Allarme disattivato Nota. Per gli allarmi ritenuti il relè rimane non energizzato finchè gli allarmi non siano riconosciuti a livello 1 (o mediante ingresso digitale) Fig. 4.4 Azione degli Allarmi 22

25 4 MODO CONFIGURAZIONE E 0000 E Allarme di Tipo 1 Display 0 Niente 1 Processo Alto 2 Processo Basso 3 Processo Alto ritenuto 4 Processo Basso ritenuto F Allarme di Tipo 2 F 0000 G 0000 G Allarme di Tipo 3 Display 0 Niente 1 Processo Alto 2 Processo Basso 3 Processo Alto ritenuto 4 Processo Basso ritenuto Display 0 Niente 1 Processo Alto 2 Processo Basso 3 Processo Alto ritenuto 4 Processo Basso ritenuto h 0000 H Isteresi Display 0 Niente 1 0.1% 2 0.2% 3 0.5% 4 1.0% 5 2.0% 6 5.0% U Personalizzazto Nota. Quando viene selezionata l'isteresi d'allarme personalizzata, i valori d'isteresi dell'allarme son o definiti individualmente nel livello predisposizione vedere Sezione 3.2 Valore in % in funzione del campo Valore in unità ingegneristiche vedi Nota Fig. 4.5 Impostazioni dell'allarme 23

26 4 MODO CONFIGURAZIONE Predisposizione Totalizzatore e Funzioni Operatore Fig. 4.6 J 0000 K 0000 L 0000 n 0000 P 0000 Impostazioni 'JKLN' Il primo carattere (J, K, L or N) identifica il parametro da modificare. Il valore correntemente impostato viene indicato dalla lettera che lampeggia. Le opzioni relative ai parametri sono indicate in Fig J = Predisposizione Totalizzatore K = N. posizioni decimali del totalizzatore L = Abilitazione finestra a livello Operatore n = Abilitaz./disabilitaz. delle funzioni a livello Operatore Nota. Per le impostazioni personalizzate contatta il distributore locale. Continua a Pagina

27 4 MODO CONFIGURAZIONE J Predisposizione Totalizzatore J 0000 K 0000 K Posizioni Decimali della Visualiz. del Totalizzatore Display 0 Disattivata 1 Conteggio Crescente Wrap Off 2 Conteggio Crescente Wrap On 3 Conteggio decrescente Wrap Off 4 Conteggio decrescente Wrap On Display 0 xxxxxx 1 xxxxx.x 2 xxxx.xx 3 xxx.xxx 4 xx.xxxx 5 x.xxxxx L 0000 L Abilitazione finestra a Livello Operatore Display Valori Max/Min Valori Medi Valori Prefis./Predet. Visualizzati Visualizzati Visualizzati 0 No No No 1 Si No No 2 Si Si No 3 No Si Si 4 No No Si 5 Si No Si 6 Si Si Si In base a questa finestra si stabilisce quali finestre devono essere visualizzate nella Pagina Operativa (Livello 1) n 0000 N Abilitazione Funzioni matematiche & Controllo Totalizzatore a Livello Operatore Display Arresto/Avvio Totaliz. Reset Totalizzatore Max./Min./Media 0 No No No 1 Si No No 2 No Si No 3 Si No Si 4 No Si Si 5 Si Si Si In base a questa finestra si stabilisce quali funzioni possono venire controllate dall'operatore Fig. 4.6 Predisposizione Totalizzatore e Funzioni Operatore 25

28 4 MODO CONFIGURAZIONE Ingresso Digitale e Comunicazioni Seriali Figs. 4.7 e 4.8 P 0000 r 0000 S 0000 t 0000 LEVEL4 Impostazioni 'PRST' Il primo carattere (P, R, S or T) identifica il parametro da modificare. Il valore correntemente impostato viene indicato dalla lettera che lampeggia. Le opzioni relative ai parametri sono indicate in Fig P = Funzione dell'ingresso digitale r = Filtro d'ingresso analogico S = Configurazione comunicazioni seriali t = Parità comunicazione seriale Nota. Per le impostazioni personalizzate contatta il distributore locale. Continua a Pagina 28. Reset 1 Reset Totalizzatore Blocco Sblocco 4 Blocco Pannello Frontale Stop Avvio 2 Arresta/Avvia Totalizzatore Riconoscimento 5 Riconoscimento Allarme Media Max/Min 3 Reset Media/ Max/Min Nota. Le opzioni digitali di ingresso 1, 2, 3, 4 e 5 intervengono sul fronte di commutazione per permettere ai tasti del frontale di cambiare la funzione, in condizioni di ingresso digitale operativo. Fig. 4.7 Configurazione della Funzione Digitale 26

29 4 MODO CONFIGURAZIONE P Funzione Ingresso Digitale P 0000 r 0000 R Filtro per Ingresso Analogico Display 0 Niente 1 Reset Totalizzatore 2 Arresto/Avvio Totalizzatore 3 Reset Media/Max/Min 4 Blocco Pannello Frontale 5 Riconoscimento Allarme Display 0 0 secondi 1 1 secondo 2 2 secondi 5 5 secondi A 10 secondi B 20 secondi C 40 secondi D 60 secondi S Configurazione Comunicazioni Seriali S 0000 t 0000 T Parità Comunicazioni Seriali Display Velocita Trasmissione in Baud, 2/4 Wire 0 Non assegnata , 2 Wire , 4 Wire , 2 Wire , 4 Wire Display 0 Nessuna 1 Dispari 2 Pari Nota. Le impostazioni relative alle opzioni P, S e T sono possibili solo se è stata fornita la corrispondente scheda opzionale. Fig. 4.8 Configurazione digitale d'ingresso e comunicazione seriale 27

30 4 MODO CONFIGURAZIONE 4.4 Limiti e password (Livello 4) LEVEL4 Livello 4 Nota. Per selezionare questa finestra da qualsiasi punto di questo livello, tenere premuto il tasto per qualche secondo. Campo Ingegnestico (Display) ENG HI Valore Alto [da 9999 a 99999] ENG LO Valore Basso [da 9999 a 99999] CNt HI Continua alla pagina seguente 1 I valori alto e basso del campo ingegneristico vengono impostati automaticamente al massimo valore ammesso quando è stata selezionata la termocoppia o l'rtd a livello Configurazione vedi Sezione Se lo si desidera, si può modificare questo valore. 28

31 4.4 Limiti e password (Livello 4) 4 MODO CONFIGURAZIONE Campo di Ritrasmissione Il campo di ritrasmissione definisce il campo ingegneristico da ritrasmettere. ret HI Valore Alto (uscita 20mA) [da 9999 a (in unità ingegneristiche)] ret LO Valore Basso (uscita 4mA) [da 9999 a (in unità ingegneristiche)] CNt HI Continua alla pagina seguente 1 I valori alto e basso del campo della ritrasmissione vengono impostati automaticamente al massimo valore ammesso quando è stata selezionata la termocoppia o l'rtd a livello Configurazione vedi Sezione Se lo si desidera, si può modificare questo valore. 29

32 4 MODO CONFIGURAZIONE 4.4 Limiti e password (Livello 4) CNt HI Limite Superiore di Conteggio del Totalizzatore In questa finestra viene stabilito il conteggio corrispondente al valore di fondo scala dell'ingresso. [da a impulsi/secondo] cut.off Cut-off Questa finestra permette di impostare il minimo valore di portata sotto il quale il conteggio del totalizzatore viene arrestato. [In unità ingegneristiche] PASSrd 0 Predisposizioni Password Questa password abilita l'accesso al livello predisposizione (livello 2). [da 0 a 9999] Addr. 2 1 Indirizzo Modbus Questa finestra permette di impostare l'indirizzo per protocollo Modbus. [da 1 a 99] 1 Visualizzata solo se abilitato a livello Configurazione vedi Sezione Disponibile solo se è stata fornita la corrispondente scheda opzionale. 30

33 5 INSTALLAZIONE Direttiva EC 89/336/EEC Per ottemperare ai requisiti della Direttiva EC 89/336/EEC del regolamento EMC, questo prodotto non deve essere usato in ambiente non industriale. Smaltimento Questa apparecchiatura non contiene sostanze nocive per l'ambiente. Pertanto può essere considerata alla stregua di normali rifiuti solidi e smaltita di conseguenza. Pulizia Pulire esclusivamente il pannello anteriore utilizzando acqua calda e un detergente delicato. 31

34 ...5 INSTALLAZIONE 5.1 Siting (Sistemazione in sito) Fig. 5.1 e 5.2 Vicino al Sensore Sensore A Livello dell'occhio Evitare le Vibrazioni Fig. 5.1 Siting Requisiti Generali 32

35 5 INSTALLAZIONE 5.1 Siting (Sistemazione in sito) Fig. 5.1 e 5.2 Limiti di Temperatura 55 C Max. 0 C Min. Limiti di Umidità RH da 0 a 90% Grado Protezione IP65/NEMA3 (frontale) IP20 (retro) Usare un Cavo Schermato + Avvertenza. Scegliere una collocazione lontana da forti campi elettrici e magnetici. Qualora ciò non sia possibile, particolarmente in applicazioni dove sia previsto l'utilizzo di attrezzatura di comunicazione mobile, devono essere usati cavi schermati in canaline di metallo con messa a terra. Fig. 5.2 Requisiti Ambientali 33

C50 Regolatore/Unità d allarme 1 /16 DIN. C50 il regolatore 1 /16 DIN a misura delle vostre più semplici applicazioni

C50 Regolatore/Unità d allarme 1 /16 DIN. C50 il regolatore 1 /16 DIN a misura delle vostre più semplici applicazioni Specifica tecnica DS/ IT Rev. L Regolatore/Unità d allarme 1 /16 DIN il regolatore 1 /16 DIN a misura delle vostre più semplici applicazioni Due display a 4 digit ad alta visibilità per visualizzare setpoint

Dettagli

- INGRESSO LINEARE - FILTRO DI INGRESSO - RITRASMISSIONE PV ISOLATA - ALIMENTAZIONE AUSILIARIA 24V C.C. PER TRASMETTITORI - 2 ALLARMI INDIPENDENTI -

- INGRESSO LINEARE - FILTRO DI INGRESSO - RITRASMISSIONE PV ISOLATA - ALIMENTAZIONE AUSILIARIA 24V C.C. PER TRASMETTITORI - 2 ALLARMI INDIPENDENTI - INDICATORE PROGRAMMABILE/ TRASMETTITORE - INGRESSO LINEARE - FILTRO DI INGRESSO - RITRASMISSIONE PV ISOLATA - ALIMENTAZIONE AUSILIARIA 24V C.C. PER TRASMETTITORI - 2 ALLARMI INDIPENDENTI - MEMORIZZAZIONE

Dettagli

Indicatori digitali per montaggio a pannello Modello DI35

Indicatori digitali per montaggio a pannello Modello DI35 Accessori Indicatori digitali per montaggio a pannello Modello DI35 Scheda tecnica WIKA AC 80.03 Applicazioni Costruzione di macchine e impianti Banchi prova Misura di livello Applicazioni industriali

Dettagli

SCOPO FUNZIONALE DELL'APPARECCHIO

SCOPO FUNZIONALE DELL'APPARECCHIO H2X_2 H2X02 = 5 Vac H2X2 = 230 Vac H2X22 = 24 Vac H2X32 = 24 Vdc OHMETRO CON DUE SOGLIE DI ALLARME DOTAZIONE All'interno dell'imballaggio sono presenti:! manuale d'uso! avvertenze! dispositivo! due staffe

Dettagli

Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC. Manuale Utente

Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC. Manuale Utente Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC Manuale Utente Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC Manuale Utente Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia

Dettagli

Accessori. Applicazioni. Caratteristiche distintive. Descrizione

Accessori. Applicazioni. Caratteristiche distintive. Descrizione Accessori Indicatori digitali di alta qualità per montaggio a pannello Modello DI35-M con ingresso multifunzione Modello DI35-D, con due ingressi per segnali normalizzati Scheda tecnica WIKA AC 80.03 Applicazioni

Dettagli

CP1 PLUS Rev 1.0 Armadio a parete per schede di rivelazione gas MP0

CP1 PLUS Rev 1.0 Armadio a parete per schede di rivelazione gas MP0 SICUREZZA COMPAGNIA RIUNITE S.p.A. Manuale d uso CP1 PLUS Rev 1.0 Armadio a parete per schede di rivelazione gas MP0 SICOR S.p.A. Sede Comm. Amm.: Via Pisacane N 23/A 20016 Pero (MI) Italia Tel. +39-023539041

Dettagli

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme.

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. WIN6 Limitatore di carico Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. Limitazione del carico a doppia sicurezza mediante connessione di 2 unità. Limitazione

Dettagli

INDICATORE DI TEMPERATURA, INGRESSO TERMOCOPPIA CON PORTA SERIALE RS485 (PROTOCOLLO MODBUS) RTU

INDICATORE DI TEMPERATURA, INGRESSO TERMOCOPPIA CON PORTA SERIALE RS485 (PROTOCOLLO MODBUS) RTU E2X_0D E2X00D E2X10D E2X20D E2X30D E2X30DDCI = 115 Vac = 230 Vac = 24 Vac = 24 Vdc non isolato = 24 Vdc Isolato INDICATORE DI TEMPERATURA, INGRESSO TERMOCOPPIA CON PORTA SERIALE RS485 (PROTOCOLLO MODBUS)

Dettagli

FLS M9.50 CONTROLLORE DI TRAVASO. Istruzioni per la sicurezza. Contenuto della confezione

FLS M9.50 CONTROLLORE DI TRAVASO. Istruzioni per la sicurezza. Contenuto della confezione FLS M9.50 CONTROLLORE DI TRAVASO Istruzioni per la sicurezza Istruzioni generali Installare e utilizzare il prodotto attenendosi scrupolosamente al manuale di istruzioni. Questo prodotto è progettato per

Dettagli

Calibratore di loop Druck UPS-III

Calibratore di loop Druck UPS-III GE Sensing Calibratore di loop Druck UPS-III Manuale utente - KI0317 Centri di assistenza autorizzati Per l'elenco dei centri di assistenza consultare il sito: www.gesensing.com Simboli Questa apparecchiatura

Dettagli

Registratore videografico Multipunto

Registratore videografico Multipunto Guida utente IM/SM3000 I_5 Registratore videografico Multipunto SM3000 ABB La società Siamo un gruppo famoso nel mondo per la progettazione e produzione di strumentazione per il controllo dei processi

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

- INGRESSO DA TC, RTD, ma E V CON SCALA PROGRAMMABILE - INGRESSO DA TA PER LETTURA CORRENTE NEL CARICO - COLLEGAMENTO MULTIPLO TRAMITE FLAT CABLE - 3

- INGRESSO DA TC, RTD, ma E V CON SCALA PROGRAMMABILE - INGRESSO DA TA PER LETTURA CORRENTE NEL CARICO - COLLEGAMENTO MULTIPLO TRAMITE FLAT CABLE - 3 REGOLATORE CIECO PER MONTAGGIO A BARRA DIN - INGRESSO DA TC, RTD, ma E V CON SCALA PROGRAMMABILE - INGRESSO DA TA PER LETTURA CORRENTE NEL CARICO - COLLEGAMENTO MULTIPLO TRAMITE FLAT CABLE - 3 USCITE A

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE CONV 61850. TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783. http://www.tecsystem.it R. 1.

MANUALE D ISTRUZIONE CONV 61850. TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783. http://www.tecsystem.it R. 1. MANUALE D ISTRUZIONE TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783 http://www.tecsystem.it R. 1.1 01/01/12 1) SPECIFICHE TECNICHE ALIMENTAZIONE Valori nominali 24 VAC-DC ±10%

Dettagli

MagMaster I Misuratori elettromagnetici di portata. Manuale d'istruzione. Manuale 5. Ricerca guasti. MagMaster. MagMaster. ABB Instrumentation

MagMaster I Misuratori elettromagnetici di portata. Manuale d'istruzione. Manuale 5. Ricerca guasti. MagMaster. MagMaster. ABB Instrumentation Manuale d'istruzione Manuale 5 I Misuratori elettromagnetici di portata Ricerca guasti ASEA BROWN BOVERI ABB Instrumentation ABB KENT-TAYLOR La Società BS EN ISO 9001 ABB Kent-Taylor è da considerarsi

Dettagli

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso

Manuale di installazione e d uso. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso DISPOSITIVO DI GESTIONE APERTURE VARCHI SU RETE GSM MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO Leggere attentamente questo manuale prima dell uso 1 INFORMAZIONI GENERALI Manuale d installazione ed uso Il presente

Dettagli

TELEFONICO GSM CON AUDIO

TELEFONICO GSM CON AUDIO MANUALE UTENTE TDG35 TDG35 - COMBINATORE TELEFONICO GSM CON AUDIO Caratteristiche tecniche Modulo GSM/GPRS: Telit GM862-Quad, E-GSM 850-900 MHz, DCS 1800-1900 MHz Potenza di uscita: Class 4 (2 W @ 850-900

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

Modello D 440 IS. Caratteristiche generali

Modello D 440 IS. Caratteristiche generali Caratteristiche generali Terminale principale in acciaio Inox, corredato di alimentatore separato costituito da apposito contenitore, che può essere collocato in zona pericolosa fino ad una distanza di

Dettagli

Registratore videografico da installare in campo

Registratore videografico da installare in campo Specifica tecnica SS/SM500F I Edizione 14 Registratore videografico da installare in campo SM500F Eccezionale funzione di montaggio universale a parete, su palina o su pannello design ultrasottile, profondità

Dettagli

Principio di funzionamento. Controlli preliminari

Principio di funzionamento. Controlli preliminari AGM Elettronica Via Marziale, 9-80067 Sorrento (NA) - Italy www.agminstruments.com email: info@agminstruments.com Tel/fax. +39 081 8071249 cell. 3334288922 A909 ALLARME DI ROTTURA FILI WIRELESS PER ARMATRICI,

Dettagli

- FUNZIONE "SMART" PER LA SINTONIZZAZIONE - CONTROLLO PID - PROGRAMMATORE A 200 SEGMENTI, 90 PROGRAMMI, 5 GRUPPI DI PARAMETRI PID - FUNZIONI

- FUNZIONE SMART PER LA SINTONIZZAZIONE - CONTROLLO PID - PROGRAMMATORE A 200 SEGMENTI, 90 PROGRAMMI, 5 GRUPPI DI PARAMETRI PID - FUNZIONI REGOLATORE/ PROGRAMMATORE AVANZATO - FUNZIONE "SMART" PER LA SINTONIZZAZIONE - CONTROLLO PID - PROGRAMMATORE A 200 SEGMENTI, 90 PROGRAMMI, 5 GRUPPI DI PARAMETRI PID - FUNZIONI "TRACKING" E "GUARANTEED

Dettagli

Sistema PICnet - PN Digiterm

Sistema PICnet - PN Digiterm Sistema PICnet - PN Digiterm PN DIGITERM - modulo di termoregolazione e gestione camera Il modulo PN DIGITERM è costituito da un modulo da guida DIN (6m) per le connessioni con le apparecchiature e da

Dettagli

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM MANUALE DEL CONTROLLO ELETTRONICO UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM Il sistema di controllo elettronico presente a bordo delle unità

Dettagli

Smart Dupline Gateway SBWEB BACnet Modello SB2WEB24

Smart Dupline Gateway SBWEB BACnet Modello SB2WEB24 Smart Dupline ateway SWE Cnet Modello S2WE24 Controller Cnet per sistemi HVC e sistemi d illuminazione Porta per comunicazioni Cnet/IP e Modbus/ TCP Porta Modbus-RTU master RS485 per il collegamento dei

Dettagli

Sistema di controllo per tracciamento elettrico

Sistema di controllo per tracciamento elettrico DIGITRACE HTC-915-CONT Sistema di controllo per tracciamento elettrico Descrizione del prodotto Il sistema DigiTrace HTC-915 è un unità di controllo compatta per circuiti di tracciamento elettrico, funzionalmente

Dettagli

HART Tri-Loop Rosemount 333

HART Tri-Loop Rosemount 333 Scheda tecnica di prodotto Rosemount 333 HART Tri-Loop Rosemount 333 CONVERTITORE DI SEGNALE DA HART AD ANALOGICO Converte un segnale digitale HART in tre segnali analogici aggiuntivi Facile da installare

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R Utilizzo: Le schede di frenatura Frenomat2 e Frenostat sono progettate per la frenatura di motori elettrici

Dettagli

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MANUALE D INSTALLAZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE IL PRESENTE MANUALE PRIMA DI METTERE IN FUNZIONE L'APPARECCHIATURA. INDICE Caratteristiche

Dettagli

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE CE1_AD/P2 Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione Versione 01.10/12 CE1_AD/P2: dispositivo elettronico programmabile

Dettagli

DDM/S615/24Vdc VISUALIZZATORE DI MESSAGGI

DDM/S615/24Vdc VISUALIZZATORE DI MESSAGGI DDM/S615/24Vdc DDM/S615/24Vdc = 24 Vdc VISUALIZZATORE DI MESSAGGI Indicatore a 32 caratteri (due righe da 16 caratteri) retroilluminato Sino a 251 (0 250) messaggi memorizzati richiamabili attraverso 8

Dettagli

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO GESCO SECURKEY TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO Adatto a comandare impianti di allarme antiintrusione eda controllare accessi o apparecchiature,mediante

Dettagli

4/0 Schneider Electric

4/0 Schneider Electric /0 Schneider Electric Sommario 0 - Interfacce analogiche Zelio Analog Guida alla scelta............................................pagina /2 b Presentazione............................................

Dettagli

HD9008.T17S Trasmettitore di umidità e temperatura con uscita RS485 MODBUS-RTU

HD9008.T17S Trasmettitore di umidità e temperatura con uscita RS485 MODBUS-RTU ITALIANO Rev. 1.0 27/11/2014 HD9008.T17S Trasmettitore di umidità e temperatura con uscita RS485 MODBUS-RTU Trasmettitore di umidità e temperatura per applicazioni nei campi HVAC, monitoraggio ambientale,

Dettagli

DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485

DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 P_003 rev.05 Pag. 1 DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 TRASDUTTORE ASITA CVM-MINI MANUALE UTENTE italiano P_003 rev.05 Pag. 2 P_003 rev.05 Pag. 3 INDICE Pag. 1. AVVERTENZE 4 2. DESCRIZIONE

Dettagli

EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software

EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software EK2T: Convertitore doppio canale per Termocoppia programmabile via Software DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EK2T converte e linearizza, con elevata precisione, un segnale analogico da Termocoppia e

Dettagli

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EI16DI-ETH consente ad un terminale remoto, tramite la

Dettagli

Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia http://www.sielcoelettronica.com info@sielcoelettronica.

Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia http://www.sielcoelettronica.com info@sielcoelettronica. Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia http://www.sielcoelettronica.com info@sielcoelettronica.com Sommario 1 Installazione... 1 1.1 Verifica della confezione...1

Dettagli

- 15G0078A100 - MODULO MODBUS ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB

- 15G0078A100 - MODULO MODBUS ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB - 5G78A - MODULO MODBUS ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-/ASAC-/ASAB Emesso il 5/6/22 R. Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le avvertenze contenute

Dettagli

10. Funzionamento dell inverter

10. Funzionamento dell inverter 10. Funzionamento dell inverter 10.1 Controllo prima della messa in servizio Verificare i seguenti punti prima di fornire alimentazione all inverter: 10.2 Diversi metodi di funzionamento Esistono diversi

Dettagli

CP4 PLUS E CP4 PLUS RM Armadi a parete per schede di rivelazione gas SICOR

CP4 PLUS E CP4 PLUS RM Armadi a parete per schede di rivelazione gas SICOR SICUREZZA COMPAGNIA RIUNITE S.p.A. Manuale d uso CP4 PLUS E CP4 PLUS RM Armadi a parete per schede di rivelazione gas SICOR SICOR S.p.A. Sede Comm. Amm.: Via Pisacane N 23/A 20016 Pero (MI) Italia Tel.

Dettagli

Serie MT Nuovi analizzatori di rete

Serie MT Nuovi analizzatori di rete GE Energy Industrial Solutions Serie MT Nuovi analizzatori di rete GE imagination at work Nuovi analizzatori di rete Analizzatori di rete Il continuo aumento dei costi di produzione di energia rende sempre

Dettagli

Computer di portata M850-W-x e M850-P-x

Computer di portata M850-W-x e M850-P-x I dati tecnici forniti non sono impegnativi per il costruttore che si riserva la facoltà di modificarli senza obbligo di preavviso. Copyright 2013 MI Ed. 1 IT - 2014 Descrizione Le unità M850 sono computer

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

Registratore videografico da installare in campo

Registratore videografico da installare in campo Specifica tecnica 159360 Edizione 3 Registratore videografico da installare in campo A305! Eccezionale funzione di montaggio universale a parete, su palina o su pannello design ultrasottile, profondità

Dettagli

UM-X. Documentazione tecnica. Analizzatore con involucro per montaggio stand-alone per sensori di livello con funzionamento in continuo

UM-X. Documentazione tecnica. Analizzatore con involucro per montaggio stand-alone per sensori di livello con funzionamento in continuo Documentazione tecnica Analizzatore con involucro per montaggio stand-alone per sensori di livello con funzionamento in continuo Edizione: 06/2010 Versione: 3 Cod. art.: 350037 FAFNIR GmbH Bahrenfelder

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

EK-LOAD: Convertitore per STRAIN GAUGE programmabile via Software comunicante su RS485 con protocollo ModBus-RTU

EK-LOAD: Convertitore per STRAIN GAUGE programmabile via Software comunicante su RS485 con protocollo ModBus-RTU EK-LOAD: Convertitore per STRAIN GAUGE programmabile via Software comunicante su RS485 con protocollo ModBus-RTU DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EK-LOAD converte, con elevata precisione, un segnale

Dettagli

MODULO APPLICAZIONI DI POMPAGGIO

MODULO APPLICAZIONI DI POMPAGGIO 4377 it - 2010.09 / b Motor supply Mains supply Low/High pressure switches Low/high pressure input Questo manuale deve essere trasmesso all utente finale Water flow P Check valve MOTOR Temperature

Dettagli

MOD. ACL BILANCIA DIGITALE. Manuale istruzioni

MOD. ACL BILANCIA DIGITALE. Manuale istruzioni www.wunder.it BILANCIA DIGITALE MOD. ACL Manuale istruzioni INDICE 1. INTRODUZIONE PAG. 2 2. AVVERTENZE PAG. 2 3. SPECIFICHE TECNICHE PAG. 2 4. DESCRIZIONE PAG. 2 5. INSTALLAZIONE PAG. 3 6. ISTRUZIONI

Dettagli

Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102

Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102 MANUALE INSTALLAZIONE Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102 Manuale Installazione v3.0.3/12 1 IP Controller System In questa guida sono contenute le specifiche essenziali di installazione

Dettagli

ISTRUZIONI D USO. Sistema magnetico di misura lineare e angolare MPI-15. Versione Software E0.2. Art. Nr. ZDOIU-MPI15-ITA-R02

ISTRUZIONI D USO. Sistema magnetico di misura lineare e angolare MPI-15. Versione Software E0.2. Art. Nr. ZDOIU-MPI15-ITA-R02 ISTRUZIONI D USO Sistema magnetico di misura lineare e angolare MPI-1 Art. Nr. ZDOIU-MPI1-ITA-R02 Versione Software E0.2 Sistema magnetico di misura lineare e angolare MPI-1 ISTRUZIONI D USO Sistema magnetico

Dettagli

SCHEDE DI FRENATURA ELETTRONICA

SCHEDE DI FRENATURA ELETTRONICA Informazioni generali I moduli di frenatura elettronici Frenomat e Frenostat sono in grado di frenare motori asincroni, sono senza manutenzione e non producono abrasione ed inquinamento. Riducono i tempi

Dettagli

Il misuratore magnetico di portata. Convertitore MC 308 DS150-1-ITA 1 / 6

Il misuratore magnetico di portata. Convertitore MC 308 DS150-1-ITA 1 / 6 Il misuratore magnetico di portata Convertitore MC 308 DS150-1-ITA 1 / 6 Convertitore MC 308 I convertitori EUROMAG INTERNATIONAL della famiglia MC308 rappresentano le elettroniche standard in grado di

Dettagli

Manuale di Prodotto. Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S

Manuale di Prodotto. Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S Manuale di Prodotto Mylos KNX Modulo 2 ingressi binari con interruttori a bilanciere 2CSYK1002C/S 2CSYK1003C/S Sommario Sommario 1 Caratteristiche tecniche... 4 1.1 Modulo 2 ingressi binario 1 interruttore...

Dettagli

SD-GSM 0-16/A72 Unità GSM per sistemi di protezione interfacce (SPI)

SD-GSM 0-16/A72 Unità GSM per sistemi di protezione interfacce (SPI) Manuale Utente SD-GSM 0-16/A72 Unità GSM per sistemi di protezione interfacce (SPI) Indice Informazioni preliminari 2 Prima accensione del dispositivo 2 Caratteristiche 2 Specifiche tecniche 3 Led di segnalazione

Dettagli

K (CA) Chromel / alumel

K (CA) Chromel / alumel Termoregolatore E5C2 Termoregolatore con impostazione analogica e dimensioni DIN 48x48 Termoregolatore compatto ed economico. Incorpora una funzione di controllo proporzionale e di regolazione del riassetto.

Dettagli

Sistema di controllo modulare avanzato per tracciamento elettrico, installazione su quadro

Sistema di controllo modulare avanzato per tracciamento elettrico, installazione su quadro DIGITRACE NGC-40 Sistema di controllo modulare avanzato per tracciamento elettrico, installazione su quadro Configurazione e monitoraggio locale con display touch-screen DigiTrace Touch 1500 Descrizione

Dettagli

L interruttore LED è su ON? Impostare su ON (vedi sezione 8.3) ------ Correggere i collegamenti. Chiamare assistenza tecnica

L interruttore LED è su ON? Impostare su ON (vedi sezione 8.3) ------ Correggere i collegamenti. Chiamare assistenza tecnica 10. CARATTERISTICHE E DIMENONI MODELLO Metodo di rilevazione Copertura Zone di rilevazione Sensibilità Velocità rilevabile Tensione Alimentazione Corrente assorbita Tempo allarme Uscite a relè Antiapertura

Dettagli

INVERTERS SERIE F4000

INVERTERS SERIE F4000 INVERTERS SERIE F4000 La serie F4000 è una linea di inverters statici con tensione di uscita sinusoidale, realizzati per coprire le più svariate esigenze di alimentazione in c.a. partendo da sorgenti in

Dettagli

PANNELLO A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485

PANNELLO A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 P_003 rev.02 Pag. 1 PANNELLO A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 TRASDUTTORE ASITA CVM-MINI MANUALE UTENTE italiano P_003 rev.02 Pag. 2 P_003 rev.02 Pag. 3 INDICE Pag. 1. AVVERTENZE 4 2. DESCRIZIONE

Dettagli

Prodotto Descrizione Codice MDL-M3-FT10 Analizzatore di energia 0310-01-01

Prodotto Descrizione Codice MDL-M3-FT10 Analizzatore di energia 0310-01-01 MDL-M3-FT10 Analizzatore di energia Primo analizzatore di energia conforme allo standard LonWorks. Può dialogare con tutti i dispositivi dei sistemi integrati LonWorks che consentono di realizzare reti

Dettagli

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO TM400P Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione della centrale...3 1.2 Caratteristiche funzionali...3 1.3 Caratteristiche tecniche...4

Dettagli

PN SMS. Combinatore telefonico. Manuale di installazione ed uso

PN SMS. Combinatore telefonico. Manuale di installazione ed uso si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento i dati contenuti nel presente senza alcun preavviso Combinatore telefonico PN SMS Manuale di installazione ed uso Tutti i diritti sono riservati.

Dettagli

Manuale d Istruzione. Pinza amperometrica AC/DC True RMS. Modello 380940

Manuale d Istruzione. Pinza amperometrica AC/DC True RMS. Modello 380940 Manuale d Istruzione Pinza amperometrica AC/DC True RMS Modello 380940 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato la Pinza Amperometrica / Multimetro Watt True RMS Extech 380940. Questo strumento

Dettagli

GW 90 762: ATTUATORE ANALOGICO

GW 90 762: ATTUATORE ANALOGICO FUNZIONE MONTAGGIO L Attuatore Analogico a due canali serve a estendere la gamma di applicazione dell EIB tramite l elaborazione di grandezze analogiche. Per controllare variabili differenti (es. servomotore)

Dettagli

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE INDICATORE, REGOLATORE DI LIVELLO PER IL COMANDO DI DUE POMPE CON SENSORE PIEZORESISTIVO TIPO LP 2000 Questo strumento è stato studiato per dare una soluzione tecnologicamente

Dettagli

Il misuratore magnetico di portata. Convertitore MC 308 DS150-1-ITA 1 / 6

Il misuratore magnetico di portata. Convertitore MC 308 DS150-1-ITA 1 / 6 Il misuratore magnetico di portata Convertitore MC 308 DS150-1-ITA 1 / 6 Convertitore MC 308 I convertitori EUROMAG INTERNATIONAL della famiglia MC308 rappresentano le elettroniche standard in grado di

Dettagli

Manuale d uso del termometro digitale PKT 5135 /5140

Manuale d uso del termometro digitale PKT 5135 /5140 Manuale d uso del termometro digitale PKT 5135 /5140 PCE Italia s.r.l. Via Pesciatina 878 / B-Interno 6 55010 Gragnano - Capannori (LU) Italia Telefono: +39 0583 975 114 Fax: +39 0583 974 824 info@pce-italia.it

Dettagli

ADX. Misuratore di coppia. Manuale Utente Ver. 2.10. (Da versione FW 1.20 in poi) 1 / 1

ADX. Misuratore di coppia. Manuale Utente Ver. 2.10. (Da versione FW 1.20 in poi) 1 / 1 ASA-RT srl -- Strada del Lionetto, 16/a 10146 Torino ITALY Tel: +39 011 796 5360884 333r.a.. Fax: +39 011712 19835705 339 E_mail: info@asa-rt.com Url: www.asa-rt.com ADX Misuratore di coppia Manuale Utente

Dettagli

Pos.n. 510158. CONTROLLER 2518 Manuale utente

Pos.n. 510158. CONTROLLER 2518 Manuale utente Pos.n. 510158 CONTROLLER 2518 Manuale utente Sezione 1 INTRODUZIONE Grazie per aver scelto il controller Martin 2518. E un controller DMX facile da usare e robusto, che resterà affidabile per molti anni

Dettagli

GESTRA. GESTRA Sistemi per vapore TRS 5-52. Italiano. Manuale d'installazione e uso 819322-02. Interruttore di temperatura TRS 5-52

GESTRA. GESTRA Sistemi per vapore TRS 5-52. Italiano. Manuale d'installazione e uso 819322-02. Interruttore di temperatura TRS 5-52 GESTRA GESTRA Sistemi per vapore TRS 5-52 IT Italiano Manuale d'installazione e uso 819322-02 Interruttore di temperatura TRS 5-52 1 Indice Note importanti Pagina Corretto impiego...4 Funzionamento...4

Dettagli

PAD-267. Pinza amperometrica digitale. Manuale d uso

PAD-267. Pinza amperometrica digitale. Manuale d uso INFORMAZIONE AGLI UTENTI ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 15 Attuazione delle Direttive 2002/95/ CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell uso di sostanze

Dettagli

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Centrale Antifurto C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Manuale per l'utente 24832301-08-02-10 GLOSSARIO Zone o Ingressi Per Zone o Ingressi, si intendono le fonti da cui provengono gli allarmi, che possono

Dettagli

KERN YKD Version 1.0 1/2007

KERN YKD Version 1.0 1/2007 KERN & Sohn GmbH Ziegelei 1 D-72336 Balingen-Frommern Postfach 40 52 72332 Balingen Tel. 0049 [0]7433-9933-0 Fax. 0049 [0]7433-9933-149 e-mail: info@kern-sohn.com Web: www.kern-sohn.com I Istruzioni d

Dettagli

Istruzioni per l uso. Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller.

Istruzioni per l uso. Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller. Istruzioni per l uso Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller. T( C) Controller B 170 T1 7 4 8 5 9 6 Eurotherm 2132i start

Dettagli

Installazione del trasmettitore. ACom6

Installazione del trasmettitore. ACom6 Installazione del trasmettitore CBC (Europe) Ltd. Via E.majorana, 21 20054 Nova Milanese (MI) tel: +39 (0)362 365079 fax: +39 (0)362 40012 1 Precauzioni Il dispositivo non deve essere esposto a pioggia

Dettagli

CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB

CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB La centrale Technoweb è una centrale a con 8 ingressi di allarme. Le 8 zone/ingressi sono suddivise su 2 aree. Funzione tempo di ingresso e tempo di uscita, possibilità di

Dettagli

Analizzatore di rete

Analizzatore di rete Analizzatore di rete Analizzatori di Rete 8 grandezze, IR laterale predisposto per la comunicazione Connessione diretta 80 A Connessione a mezzo TA.../5 A fino 10.000 A Applicazione Analizzatore multifunzione

Dettagli

PRESSOSTATO DIFFERENZIALE DIGITALE

PRESSOSTATO DIFFERENZIALE DIGITALE PRESSOSTATO DIFFERENZIALE DIGITALE INDICE DOCUMENTAZIONE 1.1 Descrizione 2.1 Caratteristiche standard (Elenco) 2.2 Caratteristiche standard (Dettagli) 3.1 Norme di installazione e sicurezza 4.1 Caratteristiche

Dettagli

Regolatore per ventilconvettori. Non comunicante Per impianti fan-coil

Regolatore per ventilconvettori. Non comunicante Per impianti fan-coil 3 881 DESIO RXA Regolatore per ventilconvettori. on comunicante Per impianti fan-coil RXA20.1 RXA21.1 RXA22.1 I regolatori RXA20.1, RXA21.1 e RXA22.1 sono usati per il controllo della temperatura ambiente

Dettagli

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W ITALIANO TT100 Adattamento dal manuale esteso dell operatore degli inverter serie TT100 Collegamenti di potenza Nei modelli con ingresso trifase, collegare i terminali R/L1, S/L2 e T/L3 alla linea trifase

Dettagli

Rilevatore di vibrazioni per recinzione perimetrale

Rilevatore di vibrazioni per recinzione perimetrale Rilevatore di vibrazioni per recinzione perimetrale Manuale prodotto AGOSTO 2010 INDICE 3 Tecnologia DSGIP 3 Terminali di uscita relè 3 Terminale RS485 (opzionale) 3 Installazione 3 Installazione unità

Dettagli

Pinza Amperometrica 400A AC

Pinza Amperometrica 400A AC Manuale utente Pinza Amperometrica 400A AC Modello MA200 Introduzione Grazie per aver scelto questo modello MA200 AC di Pinza Amperometrica della Extech. Questo dispositivo, se utilizzato correttamente,

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S

ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Manuale di prodotto ABB i-bus EIB / KNX Terminali di ingresso binari BE/S Sistemi di installazione intelligente Questo manuale descrive il funzionamento dei terminali di ingresso binari BE/S. Questo manuale

Dettagli

Trasmettitore di temperatura Smart per montaggio su binario modello 644R. 00813-0202-4728 Italiano Rev. BA

Trasmettitore di temperatura Smart per montaggio su binario modello 644R. 00813-0202-4728 Italiano Rev. BA Trasmettitore di temperatura Smart per montaggio su binario modello 644R 00813-0202-4728 Italiano Rev. BA MIGLIORI CARATTERISTICHE OPERATIVE! Trasmettitore di temperatura Smart per montaggio su binario

Dettagli

Serie T6590 DISPOSITIVO DI CONTROLLO PER UNITÀ TERMOVENTILANTI

Serie T6590 DISPOSITIVO DI CONTROLLO PER UNITÀ TERMOVENTILANTI APPLICAZIONI Serie T6590 DISPOSITIVO DI CONTROLLO PER UNITÀ TERMOVENTILANTI I termostati digitali serie T6590 possono essere impiegati per controllare valvole, ventole e riscaldatori elettrici ausiliari

Dettagli

ALLEGATO A7 SCHEDA TECNICA CONTATERMIE

ALLEGATO A7 SCHEDA TECNICA CONTATERMIE ALLEGATO A7 SCHEDA TECNICA CONTATERMIE CALCOLATORE F4 Campi applicativi F4 é utilizzabile per misura e monitoraggio di impianti di riscaldamento dove sono richieste le piú avanzate funzioni del calcolatore.

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Serie 2850.. Manuale di installazione e messa in servizio Grazie per aver acquistato questo apparecchio. Leggere attentamente queste istruzioni

Dettagli

E5CC (48 48 mm) Termoregolatore digitale

E5CC (48 48 mm) Termoregolatore digitale Termoregolatore digitale (48 48 mm) Ampio display con caratteri bianchi per una facile lettura. Semplicità di utilizzo, dalla selezione del modello all installazione e funzionamento. Ampia scelta di I/O,

Dettagli

C E 2 - C S P - P 0 ( V. 10.12 )

C E 2 - C S P - P 0 ( V. 10.12 ) S.C.D. sas Sistemi di Controllo Digitali Via Cittadella 65 41100 Modena ( Italy ) Tel/fax 059 223744 www.essecidi.it e.mail:scd@essecidi.it CONTATORE ELETTRONICO PROGRAMMABILE CON INTERFACCIA SERIALE RS232

Dettagli

Datalogger web contaimpulsi

Datalogger web contaimpulsi Datalogger web contaimpulsi Versione 6 ingressi con Ethernet (GW-IMP-WEB-1) 1 Datalogger web conta impulsi Il datalogger web conta impulsi è in grado di conteggiare gli impulsi sugli ingressi digitali

Dettagli

Dispositivi di controllo di sicurezza

Dispositivi di controllo di sicurezza Gertebild ][Bildunterschrift_Stillstandswchter Dispositivo di controllo di motore fermo Certificazioni Zulassungen Caratteristiche del dispositivo Gertemerkmale Uscite a relé a conduzione forzata: 2 contatti

Dettagli

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.

-V- Novità. Unità operative FED, Front End Display 7.1. Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6. D07_01_010_F-FED D07_01_009_E-FED Unità operative FED, Interfaccia Ethernet (opzionale) Semplice progettazione con l editor designer 6.02 Interfaccia PC/stampante (FED-90) Clock interno 2003/10 Con riserva

Dettagli

PolyGard Single Point Controller SPC-X3-34XX per gas combustibili

PolyGard Single Point Controller SPC-X3-34XX per gas combustibili PolyGard Single Point Controller SPC-X-XX per gas combustibili DESCRIZIONE Centralina di misurazione, segnalazione e comando a base di microtecnologia moderna con sensore integrato e cicalino interno serve

Dettagli

DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485

DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 P_003 rev.06 Pag. 1 DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 MANUALE UTENTE italiano P_003 rev.06 Pag. 2 P_003 rev.06 Pag. 3 INDICE Pag. 1. AVVERTENZE 4 2. DESCRIZIONE APPARECCHIO 4 3. DESCRIZIONE

Dettagli

IGLOO IGLOO EASY MANUALE DI ISTRUZIONI

IGLOO IGLOO EASY MANUALE DI ISTRUZIONI ITALIANO EASY C695 C698 MANUALE DI ISTRUZIONI PRELIMINARY Complimenti per aver scelto un prodotto Clay Paky! La ringraziamo per la preferenza e La informiamo che anche questo prodotto, come tutti gli altri

Dettagli