5.1 Introduzione. 5.2 La condivisione

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "5.1 Introduzione. 5.2 La condivisione"

Transcript

1 5 Inserimento immobile 5.1 Introduzione L aderente perfettamente in linea con la filosofia di REplat e quindi REpletico all atto dell inserimento di un immobile all interno della piattaforma: ha reso edotto il proprio cliente (venditore) sul sistema REplat e la cooperazione tra aderenti; - è in possesso di un mandato in forma scritta e controfirmato dal venditore ( sia esso in esclusiva che in non esclusiva) dove è riportata la clausola esplicativa del sistema REplat; - è in possesso della documentazione dell immobile; ha effettuato i primi controlli accertandosi della vendibilità del bene; - è in possesso di foto o immagini riguardanti l immobile. 5.2 La condivisione L aderente ha facoltà di inserire gli immobili acquisiti in modalità condivisa o non condivisa. La scelta di condividere un proprio immobile rappresenta di fatto la volontà di cooperare, anche in considerazione del consenso accordato all atto dell inserimento all interno della piattaforma. Un immobile inserito come non condiviso non è visibile alla comunità, ma è consultabile soltanto dall aderente che lo ha inserito. In questo modo l aderente può utilizzare la piattaforma anche come programma gestionale, ma non potrà effettuare le funzioni del matching, in quanto le richieste possono essere incrociate soltanto con immobili inseriti come condivisi. E bene specificare tutte le operazioni che un aderente può compiere con un immobile inserito da un collega come condiviso: proporre l immobile a tutta la sua clientela; fare qualsiasi tipo di pubblicità utilizzando ogni mezzo ritenga opportuno, naturalmente a sua cura e spese, utilizzando anche foto e immagini presenti sulla piattaforma; affiggere cartelli pubblicitari riportanti il proprio logo e i propri recapiti dove ritiene più opportuno, tranne sull edificio dove è ubicato l immobile; 20

2 concordare liberamente l importo delle proprie spettanze con il suo cliente; non è tenuto a versare o a richiedere somme agli altri aderenti, in quanto una condivisione pura prevede che ogni aderente percepisca le provvigioni soltanto dal proprio cliente. Queste operazioni possono essere limitate dall aderente che inserisce un immobile condiviso attraverso l utilizzo di alcune note quali note di condivisione e note pubblicità. Nel caso specifico, attraverso il campo note di condivisione esiste la possibilità di offrire o richiedere uno storno provvigionale. Nel campo presente nella scheda inserimento immobile è possibile selezionare la nota di condivisione (chiedo 0.5%, 1.0%, 1.5%, offro 0.5%,1.0%, 1.5% oppure nessuno storno provvigionale). Le condizioni indispensabili per richiedere/offrire lo storno provvigionale sono due: la conclusione dell affare; il materiale percepimento delle provvigioni. Dunque nel caso in cui l affare non si concluda per cause imputabili alle parti (venditore e acquirente) non è possibile richiedere/offrire lo storno. Stessa discorso vale anche se le parti pagano somme alle agenzie a titolo di penale. Si ricorda infine che la possibilità di richiedere lo storno è prevista solo per immobili in vendita. In caso di locazione tale possibilità è preclusa dal sistema all atto dell insediamento dell incarico. La percentuale di storno provvigionale, se selezionata, va calcolata sul prezzo effettivo di vendita dell immobile oggetto della trattativa in collaborazione e sarà corrisposta dall aderente ad avvenuto saldo delle spettanze da parte del proprio cliente. In caso di richiesta e offerta di storno provvigionale, l aderente REpletico tenuto a corrispondere lo storno, può sottoscrivere una dichiarazione di cooperazione nella quale si impegna al pagamento del collega. 21

3 Solitamente la dichiarazione viene sottoscritta contestualmente all accettazione della proposta da parte del proprietario e il diritto di richiedere lo storno matura nel momento in cui si percepisce materialmente la provvigione. La dichiarazione è disponibile per gli aderenti nella sezione documenti presente nella myreplat. È bene specificare che la comunità REplattiana tende a proporre maggiormente immobili inseriti in esclusiva e che non presentino note di condivisione. Pertanto un immobile inserito con richieste di storno o limitazioni inerenti la possibilità di effettuare pubblicità potrebbe richiedere tempi di vendita maggiori da parte dei colleghi. I campi inerenti le note di condivisione ed il tipo di mandato (oltre alla tipologia, sottotipologia, tipo di incarico e categoria catastale) una volta inseriti non possono più essere modificati dall aderente. L aderente ha facoltà altresì di inserire note inerenti la pubblicità che un altro aderente può effettuare su un suo immobile. Pertanto gli utenti sono tenuti a rispettare tale volontà attenendosi alle indicazioni del collega. Ogni aderente nel pubblicizzare o proporre immobili presenti nella piattaforma è tenuto a riportarne fedelmente le caratteristiche. Anche nel caso in cui l immobile venga pubblicizzato dall aderente che lo ha inserito, informazioni quali metrature, ubicazioni e prezzo di vendita, devono in ogni caso corrispondere a quelle inserite all interno della piattaforma. 5.3 La veridicità dei dati L utente è responsabile di tutti i dati da lui inseriti all interno della piattaforma. Nella compilazione dei campi delle singole schede l aderente è tenuto ad inserire informazioni veritiere ed aggiornate senza mai omettere notizie che potrebbero compromettere l esito di una trattativa in collaborazione. Si precisa che, se al momento dell inserimento l operatore non fosse ancora provvisto della documentazione riguardante l immobile è tenuto a comunicarlo alla comunità, indicando NO nei campi specifici. Sarà cura dell aderente stesso modificare tali campi in un secondo momento, quando avrà recuperato tutta la documentazione necessaria. 22

4 Tale specifica è necessaria in quanto tutti gli aderenti in qualsiasi momento hanno facoltà di richiedere una copia dei documenti che risultano in possesso del consulente A, il quale a sua volta è tenuto a fornirli nel più breve tempo possibile. 5.4 La gestione e l eliminazione dell immobile Come è importante inserire dati veritieri all interno della piattaforma, è ugualmente importante modificarli tempestivamente nel caso non corrispondano più a realtà. Nel caso venisse ritirata una proposta, l aderente deve avere la cura di inserire la dicitura di proposta in corso, mentre nel caso di vendita o scadenza incarico, eliminare direttamente l immobile dalla piattaforma. L aderente REpletico comprende l importanza di tali modifiche, in quanto l immobile condiviso con la comunità prevede il lavoro e l impegno dei colleghi che ogni giorno si attivano al fine di concludere vendite con l ausilio della piattaforma. Un immobile venduto e non eliminato potrebbe venire pubblicizzato da un collega, che in quel caso avrebbe sprecato denaro ed energie. REpleticamente ogni aderente è abituato a prevenire ogni situazione che possa creare danno ad un collega così come ad un cliente. L aderente è tenuto a comunicare anche eventuali variazioni del prezzo di vendita dell immobile, anche perché in questo caso può accelerare la conclusione dell affare. Si possono verificare eventi per i quali è consigliabile rendere l immobile non condiviso. Ad esempio nel caso l immobile non fosse visionabile per un lungo periodo è preferibile posizionarlo tra gli immobili non condivisi, cosicché l aderente non sarà costretto a ricevere continue telefonate da parte dei colleghi dovendo spiegare ogni volta che gli appuntamenti non possono essere fissati. Ripristinare lo stato di condivisione dell immobile è semplicissimo in quanto basta modificare un campo per far tornare l immobile a disposizione dei colleghi. Per quanto riguarda l eliminazione dell immobile è bene specificare che questo processo è definitivo. Per cui prima di procedere all eliminazione dell immobile (in caso di vendita o di scadenza dell incarico) è bene controllare se è il caso. 23

5 Spesso può capitare che l aderente non riesca più a trovare un immobile da lui inserito. In questo caso deve consultare il campo immobili inattivi nella sezione portafoglio immobili della my replat e, modificando la data di scadenza, riattivare l incarico. E bene ricordare che per incarichi della stessa tipologia (entrambe in esclusiva o in non esclusiva) è possibile che si verifichi un doppio inserimento sulla piattaforma. In questi casi è da ritenersi valido l incarico inserito per primo. Questa informazione si ottiene verificando semplicemente il numero identificativo del dettaglio immobile. In generale questi codici (es. replat ) che hanno la funzione di identificare il singolo incarico all interno della piattaforma sono caratterizzati da un numerazione di tipo crescente (es. l incarico replat è stato inserito precedente all incarico replat ). Unica eccezione a questa regola si ha nel caso in cui l incarico inserito in un momento successivo sia in esclusiva, mentre quello precedente sia non esclusivo. In tale ipotesi resta valido l incarico in esclusiva anche se inserito successivamente. Figura Messaggio di conferma dell eliminazione di un immobile 24

6 FAQ le domande più frequenti Anche se non sono in possesso della documentazione necessaria posso inserire ugualmente un immobile sulla piattaforma? L immobile può essere ugualmente inserito, ma la mancanza della documentazione dovrà essere segnalata alla comunità attraverso i campi appositi. Se inserisco un immobile come non condiviso chi può vederlo? L immobile è visibile soltanto all aderente che lo ha inserito. Mi sono accorto che un collega pubblicizza un mio immobile anche se ho inserito la nota di condivisione di non pubblicizzarlo in alcun modo, cosa devo fare? Probabilmente si tratta di una svista del collega. Il modo più semplice è quello di contattare il collega e comunicargli l accaduto. Mi sono accorto che un immobile che ho condiviso non riceve troppe attenzioni da parte della comunità, perciò ho deciso di eliminare la richiesta di storno. Può essere una valida soluzione? Sicuramente l immobile senza richiesta di storno è più interessante. Potresti provare a contattare i colleghi che ritieni abbiano più possibilità di vendita per confrontarti con loro sulle possibile cause di ritardo nella vendita. Dopo aver inserito un immobile, per toglierlo temporaneamente, devo eliminarlo? Nel caso di una proposta in corso è possibile selezionare l apposita voce nelle note di condivisione. In tutti gli altri casi è possibile passare dallo stato di condivisione a quello di non condivisione, eliminando così l immobile dal portafoglio comune. Per inserirlo nuovamente basterà passare nuovamente allo stato di condivisione. Nel caso il venditore mi autorizzi a compiere un ribasso sul prezzo, ma senza sottoscrivere un nuovo mandato, posso modificare il prezzo su REplat? REpleticamente il prezzo di vendita inserito all interno della piattaforma, deve sempre essere lo stesso riportato sul mandato di vendita ed un eventuale ribasso deve essere sempre controfirmato dal venditore. 25

7 Mi sono accorto che è stato inserito da un collega un incarico uguale al mio, come mi comporto? Bisogna controllare quale sia l immobile inserito per primo verificando semplicemente il codice (il numero che identifica ogni scheda immobile sulla piattaforma). Se il numero è inferiore significa che è l incarico inserito per primo in ordine di tempo, è dunque opportuno contattare il collega per chiedergli di eliminare la scheda dal portale. Inserito sul portale un incarico in esclusiva con richiesta di storno, il cliente di un collega visita l immobile. Successivamente però vengo a sapere che quello stesso cliente si è accordato privatamente con il venditore per l acquisto, scavalcando di fatto le due agenzie (consulente A e consulente B) dalla trattativa. A questo punto oltre a chiedere al venditore inadempiente il pagamento della penale, posso richiedere lo storno al collega (consulente B)? Anche nel caso in cui il collega (consulente B) riesce ad ottenere dall acquirente una somma, questa sarà da ritenersi una penale ed in quanto tale esclude il pagamento dello storno provvigionale. Per ottenere lo storno infatti è necessario che la trattativa si concluda e che le agenzie percepiscano materialmente le provvigioni. Non è questo il caso. 26

Contratto tipo di Agenzia

Contratto tipo di Agenzia Contratto tipo di Agenzia LETTERA D INCARICO D AGENZIA 1 In relazione alle intese intercorse, vi confermiamo, con la presente, l incarico di promuovere stabilmente, per nostro conto, la vendita dei prodotti

Dettagli

INCARICO DI MEDIAZIONE PER VENDITA IMMOBILIARE - IN ESCLUSIVA - a...il...c.f......e residente. a...via......n..., tel..., C.F./P.IVA.

INCARICO DI MEDIAZIONE PER VENDITA IMMOBILIARE - IN ESCLUSIVA - a...il...c.f......e residente. a...via......n..., tel..., C.F./P.IVA. INCARICO DI MEDIAZIONE PER VENDITA IMMOBILIARE - IN ESCLUSIVA - ART. 1 - CONFERIMENTO DI INCARICO Con il presente contratto TRA,...nato a...il...c.f......e residente a...via......n..., tel..., oppure Società.,

Dettagli

Lettera di Incarico d Agenzia

Lettera di Incarico d Agenzia La seguente lettera di incarico si conclude tra: OnyxNail S.r.l. - Via L. Montegani 7/a 20141 Milano P.IVA e C.F. IT 07706750960 Email amministrazione@onyxnail.it ed Lettera di Incarico d Agenzia il Sig./Sig.ra,

Dettagli

Tutto ciò premesso, le associazioni dei consumatori sopra elencate ed UniAcque Spa, di seguito

Tutto ciò premesso, le associazioni dei consumatori sopra elencate ed UniAcque Spa, di seguito PROTOCOLLO DI INTESA TRA UNIACQUE SPA E FEDERCONSUMATORI BERGAMO, FEDERCONSUMATORI SEBINO, ADICONSUM BERGAMO SEBINO, ADOC PER ATTIVITÀ DI PROMOZIONE DELLA CONCILIAZIONE E DI ATTIVAZIONE DI UNA PROCEDURA

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Capitolo 4 - LEASING. Sommario

Capitolo 4 - LEASING. Sommario Capitolo 4 - LEASING Sommario Sezione I Leasing mobiliare Definizione Art. 1 Scelta del fornitore 2 Forma del contratto 3 Ordinazione del bene 4 Consegna del bene 5 Legittimazione attiva dell utilizzatore

Dettagli

Residente in via/piazza n. Città Provincia DELEGO. Preventivo/fattura intestato a: C.F. Part. IVA tel: Indirizzo di spedizione:

Residente in via/piazza n. Città Provincia DELEGO. Preventivo/fattura intestato a: C.F. Part. IVA tel: Indirizzo di spedizione: Io sottoscritto1 Residente in via/piazza n Città Provincia C.I. n 2 DELEGO La società DUFERCO ENERGIA SPA ad effettuare la/e seguenti operazioni4: Preventivo nuovo impianto Colloca contatore con attivazione

Dettagli

Quando saranno indicate congiuntamente verranno denominate Le Parti PREMESSO CHE SI STIPULA E SI CONVIENE QUANTO SEGUE

Quando saranno indicate congiuntamente verranno denominate Le Parti PREMESSO CHE SI STIPULA E SI CONVIENE QUANTO SEGUE CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEL SOCIAL NETWORK WWW.LETS DONATION.COM A FINI PROMOZIONALI E DI RACCOLTA FONDI, CREATO E GESTITO DA LET S DONATION S.R.L. Le presenti condizioni generali di contratto

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI MEDIATORI IMMOBILIARI

CODICE DI COMPORTAMENTO DEI MEDIATORI IMMOBILIARI Art. 1 - Finalità CODICE DI COMPORTAMENTO DEI MEDIATORI IMMOBILIARI Il presente Codice di Comportamento contiene norme finalizzate a qualificare le imprese di mediazione immobiliare secondo principi di

Dettagli

REGIONE VENETO. Via Don Federico Tosatto n. 147 30174 Venezia Mestre

REGIONE VENETO. Via Don Federico Tosatto n. 147 30174 Venezia Mestre REGIONE VENETO AZIENDA U.L.S.S. 12 VENEZIANA Via Don Federico Tosatto n. 147 30174 Venezia Mestre AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE ALLA TRATTATIVA PRIVATA PER L ALIENAZIONE DI

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Premessa : ogni fornitura comprende esclusivamente la merce e i servizi indicati nel relativo ordine d acquisto, nel preventivo e/o nella lettera di conferma d ordine accettati

Dettagli

CONDIZIONI DI FINANZIAMENTO

CONDIZIONI DI FINANZIAMENTO CONDIZIONI DI FINANZIAMENTO 1. Definizioni Nell ambito delle presenti Condizioni di Finanziamento, ciascuno dei seguenti termini, quando viene scritto con l iniziale maiuscola, sia al singolare che al

Dettagli

Il/la sottoscritto/a residente in. della Ditta quale TITOLARE. in seguito denominato CEDENTE

Il/la sottoscritto/a residente in. della Ditta quale TITOLARE. in seguito denominato CEDENTE www.house4all.it Via C. Ferrari, 2 20841 Carate B.za Tel. 0362.1482371 info@house4all.it Il/la sottoscritto/a residente in alla via n. nato/a a il cod fisc in qualità di della Ditta quale TITOLARE EFFETTIVO

Dettagli

PROGETTO EMERGENZA CASA 4 Misura 3 Giovani UNDER 30

PROGETTO EMERGENZA CASA 4 Misura 3 Giovani UNDER 30 Un progetto promosso da in collaborazione con: Città di Mondovì Caritas Diocesana di Mondovì PROGETTO EMERGENZA CASA 4 Misura 3 Giovani UNDER 30 RISERVATO ALL UFFICIO DOMANDA N DEL / /2015 IL FUNZIONARIO

Dettagli

il Comune di, con sede in Via - C.F., legalmente rappresentato dal dott., nella sua qualità di, giusta delibera n. del premesso:

il Comune di, con sede in Via - C.F., legalmente rappresentato dal dott., nella sua qualità di, giusta delibera n. del premesso: ICI S/L (SC) 1 CONVENZIONE TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE E IL COMUNE DI PER IL PAGAMENTO DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI, DELLE SANZIONI E DEGLI INTERESSI E LA FORNITURA DEI RELATIVI FLUSSI INFORMATIVI

Dettagli

Protezione e sicurezza dei vostri dati personali

Protezione e sicurezza dei vostri dati personali Protezione e sicurezza dei vostri dati personali Vi preghiamo di leggere attentamente le seguenti informazioni, per comprendere il modo in cui Travelex gestisce i vostri dati personali. Creando un profilo,

Dettagli

Guida per i venditori

Guida per i venditori Guida per i venditori Vendere un azienda può essere complicato e impegnativo ed è generalmente un evento che si presenta una volta nella vita. Vi preghiamo di leggere con attenzione i seguenti paragrafi.

Dettagli

con sede in via Città Cap Prov Partita IVA Codice fiscale Cognome Nome Nato/a il codice fiscale Recapiti telefono Fax Cell e-mail @

con sede in via Città Cap Prov Partita IVA Codice fiscale Cognome Nome Nato/a il codice fiscale Recapiti telefono Fax Cell e-mail @ RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO (da compilare, sottoscrivere e inviare in originale a mezzo posta al CAF in Via Ontani 48, 36100 Vicenza, o a mezzo telefax al n. 0444-349 501 o via mail a vistoiva@cafinterregionale.it)

Dettagli

NKW ITLALIA DIRETTIVE IN MATERIA DI PUBBLICITÀ. Introduzione

NKW ITLALIA DIRETTIVE IN MATERIA DI PUBBLICITÀ. Introduzione NKW ITLALIA DIRETTIVE IN MATERIA DI PUBBLICITÀ Introduzione Lo scopo delle presenti Direttive in materia di pubblicità, unitamente alle Direttive relative all utilizzo di Internet, è di fornire le regole

Dettagli

VERBALE DI ACCESSO DEL CUSTODE GIUDIZIARIO

VERBALE DI ACCESSO DEL CUSTODE GIUDIZIARIO VERBALE DI ACCESSO DEL CUSTODE GIUDIZIARIO L 'anno, il giorno del mese di.., alle ore, io sottoscritto, nominato custode giudiziario nella procedura esecutiva n. R. G. Es. del Tribunale di, promossa da

Dettagli

COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma. Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa

COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma. Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa COMUNE DI GROTTAFERRATA Provincia di Roma Bando di concorso per la realizzazione grafica del nuovo logo della democrazia partecipativa 1 Indice 1. ENTE BANDITORE DEL CONCORSO RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Dettagli

ZAPPULLA Servizi Assicurativi

ZAPPULLA Servizi Assicurativi ZAPPULLA Servizi Assicurativi CONTRATTO D INCARICO RILASCIATO A Il Sig....nato il... a...(...) e residente a... in Via......n... Codice Fiscale... Partita Iva... riconosciuto con Carta Identità N... rilasciata

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA C.F. 80000810863 Tel. 0935.521111 Fax 0935.500429 SETTORE I Affari Generali DIRIGENTE - Dott. Giuseppa Gatto Tel. 0935 521.215 Fax 0935 521217 Pec: protocollo@provincia.enna.it

Dettagli

CONTRATTO DI AGENZIA. Tra

CONTRATTO DI AGENZIA. Tra CONTRATTO DI AGENZIA Tra La Società (C.F. , P.Iva ), corrente in

Dettagli

Le presenti condizioni generali saranno valide ed efficaci solo nel territorio italiano.

Le presenti condizioni generali saranno valide ed efficaci solo nel territorio italiano. Le presenti condizioni generali di vendita regolano la vendita a distanza tra Carpediemphoto, ed il CLIENTE secondo quanto previsto sotto, mediante accesso del CLIENTE al sito internet www.carpediemphoto.it.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Cash Flow srl

FOGLIO INFORMATIVO. Cash Flow srl FOGLIO INFORMATIVO Cash Flow srl SEZIONE 1. INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO Cashflow srl Via G. Porzio Centro Direzionale Isola A/3- Palazzo Le Gemme 80143 Napoli Tel. +39 081 787 57 62 Fax. +39

Dettagli

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA KIRON PARTNER S.P.A. Società di Mediazione Creditizia Sede Legale: via Monte Bianco 60/A - 20089 Rozzano (MI) - Tel. 02.52.858.1 - Fax 02.52.858.311 - e-mail: info@kiron.it - e-mail certificata: kiron@pec.kiron.it

Dettagli

INDENNITA DEL SERVIZIO DI MEDIAZIONE Novembre 2010 SPESE DI AVVIO - 40,00 (+IVA)* SPESE DI MEDIAZIONE

INDENNITA DEL SERVIZIO DI MEDIAZIONE Novembre 2010 SPESE DI AVVIO - 40,00 (+IVA)* SPESE DI MEDIAZIONE ALLEGATO A INDENNITA DEL SERVIZIO DI MEDIAZIONE Novembre 2010 SPESE DI AVVIO - 40,00 (+IVA)* (da versare a cura della parte istante al deposito della domanda e a cura della parte che accetta al momento

Dettagli

CONTRATTO TIPO CONFERIMENTO D INCARICO AL MEDIATORE DA PARTE DEL VENDITORE

CONTRATTO TIPO CONFERIMENTO D INCARICO AL MEDIATORE DA PARTE DEL VENDITORE CONTRATTO TIPO di CONFERIMENTO D INCARICO AL MEDIATORE DA PARTE DEL VENDITORE CONFERIMENTO D INCARICO AL MEDIATORE DA PARTE DEL VENDITORE (in esclusiva) Con la presente scrittura privata tra il Sig./Sig.ra

Dettagli

Termini e condizioni di acquisto

Termini e condizioni di acquisto COME ACQUISTARE Condizioni di Vendita Si applicano alle compravendite regolate dalle seguenti condizioni generali, le norme del Codice Civile Italiano e delle altre Leggi vigenti in materia nel territorio

Dettagli

CONTRATTO PER VENDITA

CONTRATTO PER VENDITA CONTRATTO PER VENDITA DI MOBILI E BENI DI ARREDAMENTO CONTRATTO NUM. DEL FATTURA SI NO IVA COMPRESA SI NO P.IVA CLIENTE. SIG...TEL. CELLULARE.... INDIRIZZO CAP.CITTA...... LUOGO DI CONSEGNA.PIANO.....CITTA..

Dettagli

"Questionario di analisi della vendibilità degli immobili"

Questionario di analisi della vendibilità degli immobili "Questionario di analisi della vendibilità degli immobili" Si tratta di un semplice foglio di carta dove sono riportate delle domande per aiutare gli agenti immobiliari a determinare la commerciabilità

Dettagli

Modalità per la presentazione della dichiarazione per l assegnazione della fascia contributiva Modello ICEP per l a.a. 2014/2015

Modalità per la presentazione della dichiarazione per l assegnazione della fascia contributiva Modello ICEP per l a.a. 2014/2015 Modalità per la presentazione della dichiarazione per l assegnazione della fascia contributiva Modello ICEP per l a.a. 2014/2015 Gli studenti iscritti in corso che, in base al Regolamento per l assegnazione

Dettagli

Prot. n.1960/va Cirié, 14 GIUGNO 2012

Prot. n.1960/va Cirié, 14 GIUGNO 2012 Istituto Tecnico Statale per Ragionieri e Geometri " Enrico Fermi " Via S. G. Bosco, 17-10073 Cirié (TO) - tel. 011.9214575 011.9210546 fax 011.9214267- e-mail: fermi@icip.com sito internet: http://istitutofermicirie.it

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO E PRESENZA DELLE ASSOCIAZIONI. nell Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S.

REGOLAMENTO ACCESSO E PRESENZA DELLE ASSOCIAZIONI. nell Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S. REGOLAMENTO ACCESSO E PRESENZA DELLE ASSOCIAZIONI nell Azienda Ospedaliero - Universitaria di Bologna Policlinico S. Orsola - Malpighi Giugno 2014 1 INDICE Articolo 1 - Finalità Articolo 2 - Riferimenti

Dettagli

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA INTESTATARIO 1 (persona fisica) Nome Cognome Codice fiscale Residenza (via e n civico) CAP Località Prov. Telefono fisso fax Tel. Cellulare E-mail documento (Tipo) Num.

Dettagli

My Unica. Manuale Operativo GRUPPO

My Unica. Manuale Operativo GRUPPO My Unica Manuale Operativo GRUPPO My Unica E il portale degli aderenti al Gruppo Unica. La sintesi del lavoro e dei servizi sinergici dei Partner aderenti al Gruppo. Una miniera di possibilità di business,

Dettagli

dell abitazione principale e sia a tasso variabile, a rata variabile per tutta

dell abitazione principale e sia a tasso variabile, a rata variabile per tutta INFORMATIVA SULLA RINEGOZIAZIONE DEI MUTUI A TASSO VARIABILE SECONDO QUANTO PREVISTO DALLA CONVENZIONE ABI MEF IN ATTUAZIONE DELL ART. 3 DEL DL 93/2008 (CONVERTITO IN LEGGE 126/2008) DOMANDE E RISPOSTE

Dettagli

MANDATO DI LOCAZIONE TRANSITORIA A SCOPO TURISTICO

MANDATO DI LOCAZIONE TRANSITORIA A SCOPO TURISTICO MANDATO DI LOCAZIONE TRANSITORIA A SCOPO TURISTICO Il sottoscritto Sig.., nato a.. il./ /.. ed ivi residente in C.F..., di seguito denominato... Premesso che: a) è titolare, nella veste di proprietario

Dettagli

Garanzia Giovani Toscana Manuale Utente

Garanzia Giovani Toscana Manuale Utente 1 Sommario Accesso al portale...3 Registrazione di un nuovo utente...4 Autenticazione...5 Inserimento di una domanda di adesione...6 Verifica della domanda inserita... 10 Annullamento della domanda inserita...

Dettagli

Procedimento Commissione Contratti

Procedimento Commissione Contratti Procedimento Commissione Contratti PARERE IN MATERIA DI CONTRATTI DI MEDIAZIONE IMMOBILIARE Con la presente si comunica che, nell ambito del procedimento in oggetto, sono state riscontrate le seguenti

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E LA GESTIONE DI TIROCINI PRESSO LE STRUTTURE DELL ISTITUTO.

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E LA GESTIONE DI TIROCINI PRESSO LE STRUTTURE DELL ISTITUTO. REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E LA GESTIONE DI TIROCINI PRESSO LE STRUTTURE DELL ISTITUTO. Art. 1 (Oggetto) 1. L Istituto promuove la formazione, l aggiornamento e la specializzazione degli operatori nei

Dettagli

COMUNE DI TRAMATZA. Via Tripoli, 2-09070 Tramatza (OR) CF 00072010952- tel. 0783508016- fax 0783508030

COMUNE DI TRAMATZA. Via Tripoli, 2-09070 Tramatza (OR) CF 00072010952- tel. 0783508016- fax 0783508030 COMUNE DI TRAMATZA Via Tripoli, 2-09070 Tramatza (OR) CF 00072010952- tel. 0783508016- fax 0783508030 Manifestazione di Interesse per Indagine di mercato finalizzata all acquisizione,in locazione passiva,

Dettagli

COMUNE DI PIANA DI MONTE VERNA PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI PIANA DI MONTE VERNA PROVINCIA DI CASERTA COMUNE DI PIANA DI MONTE VERNA PROVINCIA DI CASERTA REGOLAMENTO PER L ADOZIONE DEI CANI Allegato alla delibera di Consiglio comunale n. 32 del 27/11/2009 INDICE ART. 1 - OGGETTO ART. 2 - MODALITA DI ADESIONE

Dettagli

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE SCHEMA OPERATIVO

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE SCHEMA OPERATIVO ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE SCHEMA OPERATIVO La domanda deve essere depositata presso la Segreteria amministrativa dell Organismo di mediazione. ( attualmente presso la sala dell Ordine ) La parte

Dettagli

Guida introduttiva a

Guida introduttiva a Guida introduttiva a Introduzione OfficeCasa è un gestionale di comunicazione che racchiude tutte le funzionalità necessarie ad organizzare le proprie attività riducendo i tempi di gestione con pochi e

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA ASSOCIAZIONI SPORTELLI CONSUMATORI IN RETE e GRUPPO RETE TUTELA DELL'ASSOCIAZIONE FRA CARROZZIERI GENOVA

PROTOCOLLO D INTESA TRA ASSOCIAZIONI SPORTELLI CONSUMATORI IN RETE e GRUPPO RETE TUTELA DELL'ASSOCIAZIONE FRA CARROZZIERI GENOVA PROTOCOLLO D INTESA TRA ASSOCIAZIONI SPORTELLI CONSUMATORI IN RETE e GRUPPO RETE TUTELA DELL'ASSOCIAZIONE FRA CARROZZIERI GENOVA Il gruppo Rete Tutela dell'associazione fra Carrozzieri della Provincia

Dettagli

Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI

Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI Revisione 26/01/2006 PROGETTO CARROZZERIA TRASPARENTE CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI FORNITI DALLE CARROZZERIE I servizi, di seguito elencati, sono erogati dalle carrozzerie alla propria clientela

Dettagli

Termini e condizioni di acquisto

Termini e condizioni di acquisto COME ACQUISTARE Condizioni di Vendita Si applicano alle compravendite regolate dalle seguenti condizioni generali, le norme del Codice Civile Italiano e delle altre Leggi vigenti in materia nel territorio

Dettagli

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore Roma, ottobre 2013 Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore OGGETTO: NOMINA DEI RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO DEI DATI L AGESCI Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani,

Dettagli

LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO E I CONSUMATORI FINALI

LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO E I CONSUMATORI FINALI Cosa vuole dire che il mercato del gas è "libero"? Con chi avrà rapporti contrattuali il cliente finale? Con la liberalizzazione cambierà la qualità del servizio? Cosa fa il distributore? Cosa fa il venditore?

Dettagli

MANDATO DI ASSISTENZA PER LA GESTIONE DELLE ANAGRAFI ZOOTECNICHE

MANDATO DI ASSISTENZA PER LA GESTIONE DELLE ANAGRAFI ZOOTECNICHE MANDATO DI ASSISTENZA PER LA GESTIONE DELLE ANAGRAFI ZOOTECNICHE Con la presente scrittura privata, da fare valere ad ogni effetto di legge, tra le sottoscritte parti: e Paolo Ciceri in qualità di Presidente

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Comune di Grezzana (Verona) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI www.comune.grezzana.vr.it Indice Art. 1 - Oggetto e finalità Art. 2 - Funzioni Art. 3 - Luogo della celebrazione

Dettagli

Regolamento aziendale

Regolamento aziendale Regolamento aziendale Premessa Scopo di tale regolamento è la definizione dei criteri secondo i quali Cooperativa Sociale Società Dolce intende trattare il riconoscimento delle spese connesse all utilizzo

Dettagli

INCARICO DI MEDIAZIONE PER LA VENDITA CON ESCLUSIVA

INCARICO DI MEDIAZIONE PER LA VENDITA CON ESCLUSIVA INCARICO DI MEDIAZIONE PER LA VENDITA CON ESCLUSIVA Il sottoscritto nato a il residente in via n. tel. C.F., (di seguito definito anche Venditore ) CONFERISCE Alla Aldo Palmisano International Srl in persona

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE PER LA VENDITA DEI TITOLI DI VIAGGIO DI ATLASSIB ITALIA AD USO DELLE AGENZIE E DELLE SOP SAILPOST

REGOLAMENTAZIONE PER LA VENDITA DEI TITOLI DI VIAGGIO DI ATLASSIB ITALIA AD USO DELLE AGENZIE E DELLE SOP SAILPOST REGOLAMENTAZIONE PER LA VENDITA DEI TITOLI DI VIAGGIO DI ATLASSIB ITALIA AD USO DELLE AGENZIE E DELLE SOP SAILPOST Rev. 1.1 del 08.07.2013 Pag. 1/5 PREMESSA Citypost ha concluso con Atlassib Italia, società

Dettagli

Regolamento per l'erogazione Errore. Il segnalibro non è definito. di contributi a titolo di prestito d'onore Errore. Il segnalibro non è definito.

Regolamento per l'erogazione Errore. Il segnalibro non è definito. di contributi a titolo di prestito d'onore Errore. Il segnalibro non è definito. Regolamento per l'erogazione Errore. Il segnalibro non è definito. di contributi a titolo di prestito d'onore Errore. Il segnalibro non è definito. APPROVATO CON DELIBERAZIONE COMUNALE N 46 DEL 11-05-2009

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA E LA GESTIONE DELLE SPONSORIZZAZIONI DELLA PROVINCIA DI ANCONA. Art. 1 (Finalità)

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA E LA GESTIONE DELLE SPONSORIZZAZIONI DELLA PROVINCIA DI ANCONA. Art. 1 (Finalità) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA E LA GESTIONE DELLE SPONSORIZZAZIONI DELLA PROVINCIA DI ANCONA (approvato con deliberazione consiliare n. 76 del 7/04/2009, in vigore dal 8/06/2009) Art. 1 (Finalità) 1. Il

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER

Dettagli

OFFERTA POSTEMAILBOX CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ARCHIVIO

OFFERTA POSTEMAILBOX CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ARCHIVIO OFFERTA POSTEMAILBOX CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ARCHIVIO Le presenti Condizioni Generali di Servizio (di seguito CGS o Contratto ) disciplinano il servizio Archivio erogato da Poste Italiane S.p.A.

Dettagli

Fruitpleasure.it Guida Utente FP001 Pag. 1

Fruitpleasure.it Guida Utente FP001 Pag. 1 Fruitpleasure.it Guida Utente FP001 Pag. 1 ALLEGATO GUIDA UTENTE FRUITPLEASURE.IT 1. Introduzione... 2. Iscrizione... 2.1 Iscrizione alla piattaforma web... 2.2 Modifica dati iscrizione... 2.3 Modifica

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI PROMOTORE: FederFARMA.CO Distribuzione e servizi in Farmacia S.p.A., con sede legale in Via Aldo Moro, 11 20080 Carpiano (MI) - Partita IVA 12480880157. SOGGETTO DELEGATO:

Dettagli

Contratti per differenza (CFD)

Contratti per differenza (CFD) Avvertenza per gli investitori 28/02/2013 Contratti per differenza (CFD) Messaggi chiave I CFD ( contracts for difference ) sono prodotti complessi e non sono adatti a tutti gli investitori. Non investite

Dettagli

Guida all utilizzo di

Guida all utilizzo di Guida all utilizzo di L area di cercacasa.it riservata agli agenti immobiliari assistenza@cercacasa.it 1 Sommario 1. Introduzione pag. 3 2. Registrazione agenzia pag. 4 3. Accesso agenzie e collaboratori

Dettagli

Acquista in sicurezza online Contratti a distanza - aggiornamento normativa di riferimento

Acquista in sicurezza online Contratti a distanza - aggiornamento normativa di riferimento Acquista in sicurezza online Contratti a distanza - aggiornamento normativa di riferimento 1 I contratti a distanza sono caratterizzati dall essere stipulati senza la presenza fisica e simultanea di chi

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI

PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI PROCEDURA OPERATIVA PER LE ATTIVITÀ DI APERTURA DI NUOVI PUNTI DI RICONSEGNA E PER LA CHIUSURA/RIAPERTURA DI PUNTI DI RICONSEGNA ESISTENTI Con riferimento alle disposizioni previste dal Codice di Rete

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO

FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SUL MEDIATORE CREDITIZIO ALLEGATO 4.1 FOGLIO INFORMATIVO Redatto in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente ed in particolare ai sensi dell art. 16 della legge 108/1996, del titolo VI del T.U. Bancario e successive

Dettagli

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO

COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO COMUNE DI PASIAN DI PRATO PROVINCIA DI UDINE internet: www.pasian.it SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI BROKER ASSICURATIVO INDICE Articolo 1 Affidamento del servizio pagina 2 Articolo

Dettagli

SCRITTURA PRIVATA DI PROCACCATORE D AFFARI. Con la presente scrittura privata, da valersi ad ogni effetto di legge, tra le sottoscritte parti:

SCRITTURA PRIVATA DI PROCACCATORE D AFFARI. Con la presente scrittura privata, da valersi ad ogni effetto di legge, tra le sottoscritte parti: SCRITTURA PRIVATA DI PROCACCATORE D AFFARI Con la presente scrittura privata, da valersi ad ogni effetto di legge, tra le sottoscritte parti: la società Goldline S.r.l. con sede legale in Via Andrea Costa,

Dettagli

Città di Minerbio Provincia di Bologna

Città di Minerbio Provincia di Bologna Città di Minerbio Provincia di Bologna 2 SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Determinazione n. 54 del 06/04/2012 Oggetto: AFFIDAMENTO INCARICO LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE ALLA SIG.A

Dettagli

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI circoscrizione del Tribunale di Catania CATANIA

ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI circoscrizione del Tribunale di Catania CATANIA REGOLAMENTO PER LA RISCOSSIONE DEI CONTRIBUTI ANNUALI DI ISCRIZIONE ALL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI CATANIA PREMESSA Il presente Regolamento si propone di normare la

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ARCHIVIO

CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ARCHIVIO CONDIZIONI GENERALI DEL SERVIZIO ARCHIVIO Le presenti Condizioni Generali di Servizio (di seguito CGS o Contratto ) disciplinano il servizio Archivio erogato da Poste Italiane S.p.A., facente parte integrante

Dettagli

ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS

ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS Edison DG Spa Società a socio unico Sede Legale - Via Pelosa, 20 35030 Selvazzano Dentro PD Tel. +39 049 8739444 ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS Richiedere l allaccio è semplice È sufficiente presentare la

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI Prodotto offerto da Banca Nazionale del Lavoro tramite Agenzia IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Finanziatore Indirizzo Telefono Sito web BANCA

Dettagli

PROPOSTA DI ACQUISTO IMMOBILIARE

PROPOSTA DI ACQUISTO IMMOBILIARE PROPOSTA DI ACQUISTO IMMOBILIARE Destinata a divenire contratto PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA in caso di accettazione del venditore Agenzia Immobiliare : STUDIO IMMOBILIARE RICCIO di RICCIO ENRICO Sede

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale.

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale. DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Dettagli

Condizioni di vendita - Agotherapy - Aghi e prodotti per agopuntura e apparecchiature elettromedicali

Condizioni di vendita - Agotherapy - Aghi e prodotti per agopuntura e apparecchiature elettromedicali - Oggetto del contratto Le presenti Condizioni Generali hanno per oggetto l acquisto di prodotti, effettuato a distanza tramite rete telematica, da Agotherapy, con sede legale in Torino (TO) - 10155 -

Dettagli

DISCIPLINARE DI INCARICO

DISCIPLINARE DI INCARICO Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia ENTE PARCO NATURALE DELLE PREALPI GIULIE DISCIPLINARE DI INCARICO PER IL C OORDINAMENTO DELLA SICUREZZA IN F ASE DI ESECUZI ONE, PER I LAVORI DI REALIZZAZI ONE

Dettagli

COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A TITOLO DI PRESTITO D ONORE

COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A TITOLO DI PRESTITO D ONORE COMUNE DI ROBASSOMERO PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A TITOLO DI PRESTITO D ONORE Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 40 del /29.11.2013 INDICE GENERALE

Dettagli

Regolamento di Mediazione

Regolamento di Mediazione Regolamento di Mediazione www.amar-conciliazione.it Iscritta al n. 98 del registro degli organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione istituito presso il Ministero della Giustizia Indice art.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE. si intende come Venditrice la Berner S.p.A., con sede in Verona, via dell Elettronica 15, Partita

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE. si intende come Venditrice la Berner S.p.A., con sede in Verona, via dell Elettronica 15, Partita CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA ON LINE Nelle presenti condizioni generali di vendita on line: si intende come Venditrice la Berner S.p.A., con sede in Verona, via dell Elettronica 15, Partita IVA 02093400238,

Dettagli

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI

C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI C O M U N E D I O R B E T E L L O (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO COMUNALE E DI BENEFICI ECONOMICI Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE CUSTODI DI SUCCESSO APPROVATO DAL CONSIGLIO INTERASSOCIATIVO DI CDS IL 06/09/2014

REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE CUSTODI DI SUCCESSO APPROVATO DAL CONSIGLIO INTERASSOCIATIVO DI CDS IL 06/09/2014 REGOLAMENTO ASSOCIAZIONE CUSTODI DI SUCCESSO APPROVATO DAL CONSIGLIO INTERASSOCIATIVO DI CDS IL 06/09/2014 Valido dal 07/09/2014 1. Success Fee e Entry Fee a carico degli Associati Investitori: l associazione

Dettagli

AVVISO D ASTA N... DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASTA DELL UNITÀ IMMOBILIARE A DESTINAZIONE NON RESIDENZIALE DI PROPRIETÀ DELL INPDAP

AVVISO D ASTA N... DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASTA DELL UNITÀ IMMOBILIARE A DESTINAZIONE NON RESIDENZIALE DI PROPRIETÀ DELL INPDAP AVVISO D ASTA N... Allegato 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL ASTA DELL UNITÀ IMMOBILIARE A DESTINAZIONE NON RESIDENZIALE DI PROPRIETÀ DELL INPDAP Il/la sottoscritto/a Cognome Nome Comune di nascita Provincia

Dettagli

P R O V I N C I A D I U D I N E P R O V I N C I E DI U D I N

P R O V I N C I A D I U D I N E P R O V I N C I E DI U D I N ALLEGATO (A) P R O V I N C I A D I U D I N E P R O V I N C I E DI U D I N SCHEMA DI DISCIPLINARE PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO PER L ATTIVITA DI COORDINAMENTO, CURATELA SCIENTIFICA E COORDINAMENTO

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO (IVA)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO (IVA) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO (IVA) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA CLASSIFICAZIONE

Dettagli

VADEMECUM DELL ACQUISTO CASA

VADEMECUM DELL ACQUISTO CASA VADEMECUM DELL ACQUISTO CASA Chi si propone di acquistare un immobile, soprattutto se è prima casa, si trova ad affrontare mille dubbi e perplessità. Innanzitutto il primo passo è avere le idee chiare

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 47 DEL 29/11/2011

DETERMINAZIONE N. 47 DEL 29/11/2011 Settore n 3 Ufficio Polizia Municipale N. Registro generale 526 DETERMINAZIONE N. 47 DEL 29/11/2011 OGGETTO: Trattativa privata per la vendita di bene mobile comunale. Approvazione avviso e nomina commissione.

Dettagli

Direzione Regionale. il Comune di, con sede in, Via C.F., legalmente rappresentato da, nella sua qualità di, giusta delibera n. del.

Direzione Regionale. il Comune di, con sede in, Via C.F., legalmente rappresentato da, nella sua qualità di, giusta delibera n. del. TS/CS (SC) Direzione Regionale CONVENZIONE TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE E IL COMUNE DI PER IL PAGAMENTO DELLA TASSA/CANONE PER L OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE, DELLE SANZIONI E DEGLI INTERESSI

Dettagli

GESTIONALE IMMOBILIARE FACILE ED INTUITIVO SITO WEB AGENZIA PROFESSIONALE PUBBLICITA AUTOMATICA RIVISTE, PORTALI E VETRINE. la soluzione che cercavi

GESTIONALE IMMOBILIARE FACILE ED INTUITIVO SITO WEB AGENZIA PROFESSIONALE PUBBLICITA AUTOMATICA RIVISTE, PORTALI E VETRINE. la soluzione che cercavi GESTIONALE IMMOBILIARE FACILE ED INTUITIVO SITO WEB AGENZIA PROFESSIONALE Alcuni esempi: PUBBLICITA AUTOMATICA RIVISTE, PORTALI E VETRINE la soluzione che cercavi la soluzione che cercavi Inserisci l annuncio

Dettagli

Vinci con Athlet di Bosch

Vinci con Athlet di Bosch REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI Vinci con Athlet di Bosch La BSH ELETTRODOMESTICI S.p.A., con sede in Via M. Nizzoli 1, 20147 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo

Dettagli

INFORMAZIONI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA O, QUALORA NON PREVISTA, DEL CONTRATTO SI DICHIARA QUANTO SEGUE

INFORMAZIONI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA O, QUALORA NON PREVISTA, DEL CONTRATTO SI DICHIARA QUANTO SEGUE ALLEGATO 7B INFORMAZIONI DA RENDERE AL CONTRAENTE PRIMA DELLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PROPOSTA O, QUALORA NON PREVISTA, DEL CONTRATTO PREMESSO che ai sensi della vigente normativa, l intermediario assicurativo

Dettagli

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA

CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA CONTRATTO DI MEDIAZIONE CREDITIZIA INTESTATARIO 1 (persona Fisica) Codice fiscale Residenza Via n. E-mail INTESTATARIO 2 (persona Fisica) Codice fiscale Residenza Via n. E-mail Ragione/Denominazione sociale

Dettagli

PROPOSTA D ACQUISTO. cap città provincia

PROPOSTA D ACQUISTO. cap città provincia www.borsatoscana.it Formulario contrattuale predisposto dalle Camere di Commercio I.A.A. di Firenze, Prato, Pistoia, Grosseto per la Borsa toscana del Mercato immobiliare, a tutela dei consumatori e degli

Dettagli

Città di Velletri CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI

Città di Velletri CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI CONTRATTO DI UTILIZZO DEL SERVIZIO DI BIKE SHARING NELLA CITTÀ DI VELLETRI Il /la sottoscritt Sesso [ ] M [ ] F consapevole delle responsabilità e delle pene previste dall articolo 76) del DPR 445/2000

Dettagli

Sistemi MLS e la soluzione di MEN4WEB

Sistemi MLS e la soluzione di MEN4WEB Sistemi MLS e la soluzione di MEN4WEB Il Multiple Listing Service (MLS) è essenzialmente uno strumento per far incontrare operatori che hanno prodotti in catalogo ma non trovano clienti ed operatori che,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI PARTECIPAZIONE CAMPEGGI E CENTRI ARCA

CONDIZIONI GENERALI DI PARTECIPAZIONE CAMPEGGI E CENTRI ARCA CONDIZIONI GENERALI DI PARTECIPAZIONE CAMPEGGI E CENTRI ARCA FUNZIONE DELLA STRUTTURA ARCA Le vacanze in campeggio e nei Centri ARCA sono iniziative organizzate in forma diretta dall ARCA. OBBLIGHI DEL

Dettagli

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Finanziatore Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi e/o registri Iscritta all Albo delle

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI Il presente Regolamento definisce i criteri, le modalità e le procedure cui i soggetti abilitati ad operare con MCC S.p.A. (di seguito MCC) devono attenersi per la concessione delle agevolazioni previste

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE NON CONTINUATIVA. Con la presente scrittura privata, si concorda e stipula, a partire dal.../.../2015, quanto segue:

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE NON CONTINUATIVA. Con la presente scrittura privata, si concorda e stipula, a partire dal.../.../2015, quanto segue: CONTRATTO DI COLLABORAZIONE NON CONTINUATIVA Con la presente scrittura privata, si concorda e stipula, a partire dal.../.../2015, quanto segue: 1) Il/la Sig./Sig.ra... (di seguito il Collaboratore o il

Dettagli