DOCUMENTO 15 MAGGIO Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 5B SIA/RIM

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO 15 MAGGIO Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 5B SIA/RIM"

Transcript

1 DOCUMENTO 15 MAGGIO Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE 5B SIA/RIM 1

2 PRESENTAZIONE L'istituto nasce nel 1953 come sede staccata del Lorgna di Verona e nel 1961 diviene autonomo. All'originario corso tecnico per ragionieri si è nel frattempo affiancato il corso per i geometri. Negli anni ottanta il corso per geometri viene trasferito ad altra istituzione scolastica e il Minghetti diventa esclusivamente Tecnico Commerciale per Ragionieri. Si potenzia questo corso affiancando al corso amministrativo il corso Ragionieri Programmatori e così nell'istituto entra l'informatica. Alla fine degli anni ottanta si attiva il corso I.G.E.A., seguito poi dal Mercurio, che negli anni sostituiscono i vecchi corsi amministrativo e programmatori. Nel 1999, in seguito all'aggregazione della sezione staccata dell' Istituto Professionale Commerciale e Turistico Sanmicheli di Verona all' Istituto Tecnico Commerciale M. Minghetti, nasce l' Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore Marco Minghetti. Dal 2001/2002 l' istituto affianca ai corsi tradizionali un nuovo percorso formativo per il conseguimento della qualifica professionale di I livello, di Operatore Grafico Pubblicitario e, frequentando il biennio superiore post-qualifica, gli alunni possono conseguire la maturità professionale e la qualifica di II livello di Tecnico Grafico Pubblicitario. Dal 2007 i corsi professionali Aziendale e Turistico passano ad altro istituto, mentre viene aggregato all'istituto l'indirizzo Tecnico di Periti Aziendali Corrispondenti in Lingue Estere sperimentazione E.R.I.C.A.. È integrato nel territorio, anche perché le due realtà scolastiche che si sono aggregate erano da anni presenti a Legnago e da tempo soddisfacevano le esigenze di un bacino di utenza molto ampio. Il 60% circa degli studenti è pendolare. I docenti di ruolo ordinario sono circa l 80% del totale e gli alunni dei corsi diurni sono circa 750. Ai corsi diurni si affianca il corso serale per studenti-lavoratori, attivato da più di trenta anni. Da più anni si organizzano stage sia nel periodo estivo che durante l'anno scolastico. E' sede di corsi di aggiornamento per gli operatori scolastici e per associazioni di liberi professionisti, molti dei quali ex alunni dell Istituto. Da alcuni anni è accreditato presso la regione Veneto come Organismo di formazione per corsi post-diploma IFTS e per la formazione superiore. Inoltre è test center sia per quanto riguarda l ECDL (patente europea per l informatica) che per l EBCL (patente economica europea). Si evidenzia che, con l anno scolastico , a seguito della riforma della scuola secondaria, l offerta formativa dell istituto prevede: - settore economico: 1. Amministrazione Finanza e Marketing (che nel triennio si articola in Sistemi Informativi Aziendali e Relazioni Internazionali per il Marketing) 2. Turismo - liceo artistico 1. indirizzo grafico, che prende il posto del professionale per la grafica pubblicitaria; 2. dall a.s. 2013/14 indirizzo audiovisivo-multimediale 2

3 In seguito alla recente riforma del riordino degli indirizzi scolastici l istituto offre i seguenti indirizzi: a. Amministrazione finanza e marketing b. Relazioni internazionali marcheting c. Sistemi informativi aziendali d. Turismo e. Liceo artistico grafico f. Liceo artistico multimediale g. A.F.M serale h. si prevede l attivazione di un nuovo indirizzo professionale Servizi Commerciale, Promozione Commerciale pubblicitaria LA MISSION L'ISISS Marco Minghetti è in grado di: - garantire una gamma completa di professionalità intermedie, da inserire in contesto lavorativo dopo tre e/o cinque anni, sia nel settore manifatturiero come pure dei servizi, assicurando nel contempo una preparazione sul piano culturale idonea alla prosecuzione degli studi per il conseguimento di alte professionalità (accesso a tutte le facoltà universitarie); - migliorare la conoscenza reciproca fra la Scuola e mondo del lavoro al fine di creare uno stretto rapporto fra la qualità dell'offerta e la qualità della domanda; - mantenere un rapporto "formativo" con gli ex alunni e tutto il mondo del lavoro, offrendo la struttura dell'istituto per corsi di aggiornamento promossi dalla Scuola su sollecitazione esterna; - offrire una struttura organizzativa idonea ad essere utilizzata per riunioni, meeting e convegni organizzati dagli Ordini e dalle organizzazioni professionali al fine di far diventare l'istituto "faro" della formazione professionale permanente. 3

4 PROFILI PROFESSIONALI Profilo professionale del Perito in Amministrazione Finanza e Marketing - L indirizzo Amministrazione, finanza e marketing persegue lo sviluppo di competenze relative alla gestione aziendale nel suo insieme e all interpretazione dei risultati economici, con specifico riferimento alle funzioni in cui si articola il sistema azienda (amministrazione, pianificazione, controllo, finanza, marketing, sistema informativo, gestioni speciali). - Per tutti gli indirizzi dell area tecnico-professionale sono possibili, al termine dell ultimo anno, tanto l inserimento nel mondo del lavoro quanto il conseguimento di una specializzazione tecnica superiore o la prosecuzione degli studi a livello universitario o in altri percorsi formativi specialistici. Profilo professionale del Perito in Relazioni Internazionali L articolazione Relazioni internazionali per il Marketing approfondisce gli aspetti relativi alla gestione delle relazioni commerciali internazionali riguardanti differenti realtà geo-politiche o settoriali e assicura le competenze necessarie a livello culturale, linguistico, tecnico. Per tutti gli indirizzi dell area tecnico-professionale sono possibili, al termine dell ultimo anno, tanto l inserimento nel mondo del lavoro quanto il conseguimento di una specializzazione tecnica superiore o la prosecuzione degli studi a livello universitario o in altri percorsi formativi specialistici. Profilo professionale del Perito in Sistemi Informativi Aziendali L articolazione Sistemi informativi aziendali approfondisce competenze relative alla gestione informatica delle informazioni, alla valutazione, alla scelta e all adattamento di software applicativi, alla realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo ai settori: - sistema di archiviazione delle informazioni: progettazione, amministrazione, manipolazione e interrogazione di database aziendali - della comunicazione in rete: attraverso l'acquisizione e l'uso dei linguaggi per il web e strumenti per la costruzione dei siti dinamici aziendali - della sicurezza informatica attraverso l'acquisizione delle normative che proteggono informazioni e l'uso di tecniche e strumenti di protezione. Per tutti gli indirizzi dell area tecnico-professionale sono possibili, al termine dell ultimo anno, tanto l inserimento nel mondo del lavoro quanto il conseguimento di una specializzazione tecnica superiore o la prosecuzione degli studi a livello universitario o in altri percorsi formativi specialistici. 4

5 Profilo professionale del Perito in Turismo L indirizzo Turismo è finalizzato all acquisizione di un ampia gamma di competenze legate alla dimensione relazionale intesa sia negli aspetti tecnici (dalla pratica delle lingue straniere all utilizzo delle nuove tecnologie) sia negli aspetti attitudinali quali attitudine alla relazione, all informazione, al servizio, nonché capacità di relazionarsi efficacemente a soggetti provenienti da culture diverse e di comunicare ad essi gli elementi più rilevanti della cultura di appartenenza Profilo professionale del diplomato in Grafica L indirizzo grafico persegue lo sviluppo di competenze tecniche grafico-pittoriche e informatiche adeguate alla progettazione e produzione grafica nei diversi contesti relativi alla comunicazione visiva ed editoriale. Profilo professionale del diplomato in Grafica L indirizzo audiovisivo e multimediale approfondisce competenze tecniche e informatiche adeguate alla progettazione e realizzazione di prodotti audiovisivi e multimediali attraverso l integrazione dei diversi linguaggi artistici. Profilo professionale AFM Serale Agli studenti vengono riconosciute le competenze acquisite in seguito a studi precedentemente compiuti anche in altri indirizzi o di conoscenze derivanti da esperienze di lavoro coerenti con l indirizzo di studi. Questo può permettere l esonero dalla frequenza per alcune discipline o l ammissione a classi successiva alla prima. 5

6 5. STORIA E PROFILO DELLA CLASSE Composizione del gruppo alunni all'inizio del triennio e sua evoluzione negli anni. Classe Terza A.S. 2012/13 Classe Quarta A.S. 2013/14 Classe Quinta A.S. 2014/15 1 Basile Valeria X X X 2 Beccaletto Sara X X X 3 Bellini Andrea X X X 4 Benati Emanuele X X X 5 Bersani Enrico X X X 6 Blahodatua Anna X X X 7 Bonon Giulia X X X 8 Borsati Chiara X X X 9 Carrozzo Alessandro X RIT - 10 Cipolla Cristiano X X X 11 Condina Veronica X X X 12 Coltro Lorenzo X RIT - 13 Corso Francesca NP Dall Oca Davide X X X 15 Evolo Francesco X RIT - 16 Frizzi Mathias X X X 17 Gasparini Leonardo X X X 18 Lovato Beatrice X X X 19 Lupo Federica X X X 20 Malvezzi Benedetta X X X 21 Mantovani Simone X X X 22 Marchiotto Claudia X X X 23 Meneghello Nico X X X 24 Montagnini Matteo X X X 25 Moschetta Maria Vittoria NP Pauletto Camilla X X X 27 Pertile Andrea X X X 28 Rossin Luca X X X 29 Stegagno Giulia NP Talin Marco - - X 31 Tarocco Alessia X X X 32 Turrini Nicola X X X Legenda: X = Alunno/a presente e promosso/a N.P.= Non Promosso/a RIT. = Ritirato/a - = Non presente N.S. = non scrutinato perché cessante d ufficio. 6

7 Classe 3^ iscritti: 31 ritirati: 0 promossi = 28 non promossi = 3 Non scrutinati = 0 Classe 4^ iscritti: 28 ritirati: 3 promossi = 24 non promossi = 0 Classe 5^ iscritti: 26 ritirati: 0 Luogo di provenienza degli studenti Il luogo di residenza degli studenti si estende su un ampio territorio, infatti essi provengono: da Legnago: 9 studenti, da comuni distanti fino a 10 km: 2 studenti, da comuni distanti da 10 a 20 km: 11 studenti, da comuni distanti più di 20 km: 4 studenti. Questo ha implicato la necessità di concentrare il più possibile l attività didattica al mattino riducendo al minimo le occasioni di rientro pomeridiano. 7

8 Continuità dei docenti nel triennio conclusivo Disciplina Classe Terza A.S. 2005/06 Classe Quarta A.S. 2006/07 Classe Quinta A.S. 2007/08 Relazioni Internazionali Benati Silvia Nadali Lorenza Manente Irene Diritto Benati Silvia Nadali Lorenza Manente Irene Storia - Cittadinanza E Costituzione Cavazzoni Luisa Cavazzoni Luisa Cavazzoni Luisa Lingua E Letteratura Italiana Cavazzoni Luisa Cavazzoni Luisa Cavazzoni Luisa Tecnologie Della Comunicazione Coraggia Francesco Coraggia Francesco Coraggia Francesco Informatica Coraggia Francesco Coraggia Francesco Coraggia Francesco Informatica Comparin Michele Comparin Michele Comparin Michele Seconda Lingua Comunitaria (Francese) Corradetti Maria Silvia / / Lingua Inglese Gatti Susanna Gatti Susanna Gatti Susanna Giacomello Economia Politica Giacomello Donatella Donatella Facchinetti Vittorio Giacomello Diritto Giacomello Donatella Donatella Facchinetti Vittorio Economia Aziendale Grigoli Carla Grigoli Carla Berchioni Lucio Seconda Lingua Comunitaria (Tedesco) Mariotti Silvia Mariotti Silvia Mariotti Silvia Matematica Nose' Silvia Nose' Silvia Nose' Silvia Scienze Motorie E Pignata Monica Sportive Pignata Monica Pignata Monica Economia Aziendale e Geopolitica Rossi Lucio Rossi Lucio Rossi Lucio Spagnolo Ricciardo Palmira Ricciardo Palmira Ricciardo Palmira Religione Quaiotti Stefania Quaiotti Stefania Quaiotti Stefania 8

9 Quadro orario SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO SIA INSEGNAMENTI MATERIE III IV V Religione Lingua e letteratura italiana GENERALI Storia cittadinanza e costituzione COMUNI Prima lingua straniera inglese Matematica Scienze motorie e sportive Informatica DELL INDIRIZZO Seconda lingua straniera 3 Economia aziendale Diritto Economia politica TOTALE ORE SETTIMANALI Quadro orario SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO RIM INSEGNAMENTI MATERIE III IV V Religione Lingua e letteratura italiana GENERALI Storia cittadinanza e costituzione COMUNI Prima lingua straniera inglese Matematica Scienze motorie e sportive Seconda lingua straniera DELL INDIRIZZO Terza lingua straniera Economia aziendale e geo-politica Diritto Relazioni internazionali Tecnologia della comunicazione 2 2 TOTALE ORE SETTIMANALI

10 La classe risulta articolata nel seguente modo: V B SIA V B RIM 1) Basile Valeria 2) Beccaletto Sara 3) Benati Emanuele 4) Blahodatna Anna 5) Condina Valeria 6) Dall Oca Davide 7) Gasparini Leonardo 8) Lovato Beatrice 9) Mantovani Simone 10) Meneghello Nico 11) Montagnini Matteo 12) Rossin Luca 13) Talin Marco 14) Turrini Nicola 1) Bellini Andrea 2) Bersani Enrico 3) Bonon Giulia 4) Borsati Sara 5) Cipolla Cristiano 6) Frizzi Mathias 7) Lupo Federica 8) Malvezzi Benedetta 9) Marchiotto Claudia 10) Pauletto Camilla 11) Pertile Andrea 12) Tarocco Alessia I docenti della materie comuni Cavazzoni Luisa - Storia, cittadinanza e costituzione Cavazzoni Luisa - Lingua e letteratura italiana Gatti Susanna - Lingua inglese Nosè Silvia - Matematica Pignata Monica - Scienze motorie Quaiotti Stefania - Religione Docenti V B SIA Berchioni Lucio - Economia Aziendale Coraggia Francesco - Informatica Comparin Michele - Informatica Facchinetti Vittorio - Economia politica e scienza delle finanze Facchinetti Vittorio - Diritto Docenti V B RIM Manente Irene - Relazioni Internazionali Manente Irene - Diritto Mariotti Silvia - Seconda lingua comunitaria Tedesco Ricciardo Palmira - terza lingua straniera Spagnolo Rossi Lucio - Economia Aziendale e Geopolitica 10

11 Commissari interni alla Commissione d esame sono : Luisa Cavazzoni, Silvia Nosè, Manente Irene per il gruppo RIM, Facchinetti Vittorio, per il gruppo SIA. Si precisa che sono state svolte simulazioni di prima, seconda e terza prova nelle varie materie interessate, ma che il gruppo RIM non ha simulato la Seconda prova scritta. L attività CLIL è stata svolta rispettivamente : per il gruppo SIA dal Prof. Facchinetti per il gruppo RIM dalla Prof.ssa Manenete entrambi in collaborazione con la docente di Inglese Prof.ssa Gatti. 11

12 a) Storia del triennio della classe Livelli di partenza e percorso compiuto nel triennio All inizio del triennio la classe è composta da 31 studenti. Alla fine della terza classe 28 allievi risultano ammessi alla classe quarta (di cui 5 con debito formativo in una o più discipline da colmare nel corso dell anno successivo), 3 studentesse vengono respinte. Nel quarto anno la classe risulta composta da 28 allievi. Durante l anno scolastico si ritirano 3 alunni. Al termine della classe quarta vengono scrutinati 25 alunni, nessuno non ammesso, 5 con debito formativo. La classe quinta è composta da 26 allievi. Alla fine del primo trimestre 8 alunni presentano insufficienze in una o più discipline. Per 4 di questi le insufficienze permangono anche dopo le attività di recupero (individuali o programmate) effettuate nel pentamestre. b) Situazione di partenza della classe nell anno scolastico in corso e percorso compiuto La classe ha mutato la sua fisionomia nel corso del triennio: il gruppo di 26 alunni dell ultimo anno di corso non si è sempre mostrato coeso e solidale, anche per l articolazione della classe in due differenti corsi con relativi sdoppiamenti, nelle ore di lezione degli insegnamenti comuni a volte si sono verificate tensioni e incomprensioni, alla base vi è, a detta del c. cl., un comportamento infantile da parte di alcuni che hanno mantenuto atteggiamenti discriminatori nei confronti di altri compagni. La classe si presenta abbastanza tranquilla e attenta alle lezioni, la partecipazione è ricettiva, ma passiva, cosa che rende difficile il coinvolgimento degli alunni nel dialogo educativo. In particolare hanno condizionato i livelli generali di profitto la discontinuità nell impegno e la mancanza di approfondimento personale, solo pochi alunni si sono distinti per la costanza nell applicazione, l autonomia nello studio e le capacità critiche e di rielaborazione personale. Per la maggior parte lo studio è stato discontinuo e mirato alle verifiche senza il dovuto impegno, per esempio nelle parti di esercitazione e applicazione, in genere si è fatto il minimo richiesto evitando approfondimenti, ricerche e rielaborazioni, senza cogliere i suggerimenti dati dai docenti, fondamentalmente per una mancanza di interesse e impegno. La preparazione così raggiunta è inevitabilmente molto scolastica anche se mediamente più che sufficiente / discreta con eccezioni in positivo e in negativo. Dal punto di vista metodologico, la modalità didattica prevalente è stata l insegnamento frontale. In alcune discipline sono stati svolti lavori di gruppo o sviluppate tematiche attraverso studio individuale. La frequenza scolastica non è stata assidua per tutti gli allievi e i rapporti con le famiglie sono stati corretti. Si segnala la situazione di un alunno che per problemi di salute è stato costretto ad assentarsi per un lungo periodo durante il precedente anno scolastico e per i primi due mesi del secondo periodo dell anno in corso. 12

13 Nelle singole discipline la partecipazione e l'attenzione alle lezioni si sono collocate mediamente ai seguenti livelli: Italiano Storia Inglese Tedesco Informatica Ottima Buona Discreta x x x x x x x x Sufficiente x x x x x x x Insufficiente Scarsa Spagnolo Diritto SIA Diritto RIM Scienze finanze Relaz. Internazionali Ec. aziend Ec. Az. e Geopol Matematica Scienze Motorie Religione Metodo di studio e di lavoro Nelle singole discipline il metodo di studio acquisito dagli studenti si è collocato mediamente ai seguenti livelli: Italiano Storia Inglese Tedesco Informatica Ottimo Buono Discreto x x x x Sufficiente x x x x x x x x x x x x Insufficiente Scarso Spagnolo Diritto SIA Diritto RIM Scienze finanze Relaz. Internazionali Ec. aziend Ec. Az. e Geopol Matematica Scienze Motorie Religione 13

14 Debiti formativi e loro superamento Italiano Storia Inglese Tedesco Informatica Spagnolo Diritto RIM Diritto RIM Scienze finanze Relaz. Internazionali Ec. aziend Ec. Az. e Geopol Matematica Scienze Motorie Religione N alunni con debito N alunni che hanno colmato il debito Interventi di recupero dei debiti formativi a disposizione degli studenti Italiano Storia Inglese Tedesco Corso di recupero x Intervento personalizzato x x x x x Recupero in itinere x x x x x x x x x x x x Sportello pomeridiano Informatica Spagnolo Diritto RIM Diritto RIM Scienze finanze Relaz. Internazionali Ec. aziend Ec. Az. e Geopol Matematica Scienze Motorie Religione 14

15 6. OBIETTIVI RAGGIUNTI CONOSCENZE Per il livello medio di conoscenze acquisito dagli allievi si indica sinteticamente: Italiano Storia Inglese Tedesco Informatica Ottimo Buono Discreto x x x x x x x x x x x x x Sufficiente x x x x x x Insufficiente Scarso Spagnolo Diritto SIA Diritto RIM Scienze finanze Relaz. Internazionali Ec. aziend Ec. Az. e Geopol Matematica Scienze Motorie Religione CAPACITA Per le capacità possedute dagli allievi si indica sinteticamente, per livelli medi: Italiano Storia Inglese Tedesco Informatica Capacità logicointerpretative C D D D C D D C D C D D D D C Capacità linguistiche C C D D D D D D D D D D D C C Autonomia di giudizio D D D D D C D C D D D D D D C Disponibilità al confronto D D C C C C D C D D C C C C C Capacità motorie C Spagnolo Diritto SIA Diritto RIM Scienze finanze Relaz. Internazionali Ec. aziend Ec. Az. e Geopol Matematica Scienze Motorie Religione Legenda: A=Ottimo B=buono C=discreto D=sufficiente E=insufficiente 15

16 COMPETENZE Per le competenze emerse dalle attività svolte si indica sinteticamente, per livelli medi: Italiano Storia Inglese Tedesco Organizzazione del proprio lavoro C C D C C C C C C C D D D D D Utilizzo delle conoscenze C C D D D D D D D D D D D C C professionali Operare deduzioni e inferenze D D D D C D D D D D D D D D D Effettuare scelte D D C C D C C C C C D D D D D Prendere decisioni D D C C D C D D D D D D D D D Partecipazione propositiva al D D C C C B C D D D C C C D D lavoro di gruppo Comunicazione efficace C C C C C C C D C D C C C C C Operare per obiettivi D D C C D C D C D C D D D D D Informatica Spagnolo Diritto SIA Diritto RIM Scienze finanze Relaz. Internazionali Ec. aziend Ec. Az. e Geopol Matematica Scienze Motorie Religione Legenda: A=Ottimo B=buono C=discreto D=sufficiente E=insuffCiciente 16

17 7. ATTIVITA DIDATTICHE Curriculari Contenuti disciplinari delle singole discipline (vedi programmi allegati, con l indicazione della parte da svolgere nell ultimo periodo dell anno scolastico) Tematiche pluridisciplinari ARGOMENTO MATERIE COINVOLTE CORSO 1 L Europa fra 800 e 900: la crisi di fine Storia, italiano, spagnolo SIA RIM secolo 2 Le avanguardie del primo 900 Storia, italiano, spagnolo SIA RIM 3 Il Decadentismo Storia, italiano, spagnolo SIA RIM 4 Racconti della Grande Guerra Storia, italiano, inglese, spagnolo SIA RIM 5 L Europa tra le due Guerre Storia, italiano, inglese, spagnolo, SIA RIM tedesco 6 Il totalitarismo nel XX secolo Storia, italiano, spagnolo, tedesco SIA RIM 7 La Seconda Guerra Mondiale Storia, italiano, inglese, spagnolo, SIA RIM tedesco, informatica, matematica 8 L Europa nel secondo dopoguerra: dalla Storia, italiano, spagnolo, tedesco, SIA RIM guerra fredda alla fine dell impero sovietico economia 9 La società di massa e l avvento della società Storia, italiano, inglese, spagnolo, SIA RIM dei consumi tedesco, economia e informatica 10 La pubblicità fra marketing e psicologia Storia, italiano, economia, tedesco RIM 11 Il mondo globalizzato: problemi e Storia,inglese, spagnolo, diritto SIA RIM prospettive, la sfida dello sviluppo sostenibile RIM, Relazioni Internazionali 12 Il mondo della finanza: banche ed istituti di Economia SIA, spagnolo, inglese, SIA RIM credito tedesco 13 L attività di controllo Economia SIA RIM 14 Il problema dei costi Economi e matematica SIA RIM 15 Democrazia e rappresentatività Storia, diritto, inglese, spagnolo SIA RIM 16 Il razzismo Storia, italiano, spagnolo, tedesco, SIA RIM diritto RIM, religione 17 L Europa della Belle Epoque Storia, italiano. SIA RIM 17

18 Stage Gli stage si sono svolti in base con tempistiche diverse a seconda degli indirizzi di studi sia durante l anno che nel periodo estivo. La durata è stata variabile, con un minimo di 2 settimane presso aziende, uffici professionali, banche e enti pubblici. L elenco degli alunni che hanno partecipato a tali attività è il seguente: ALUNNO STAGE Anno scolastico 2012/2013 Anno scolastico 2013/2014 Basile Valeria USLL - LEGNAGO / Beccaletto Sara SICAM SRL SAN PIETRO DI LEGNAGO SICAM SRL SAN PIETRO DI LEGNAGO Bellini Andrea COMUNE DI PRESSANA COMUNE DI BRESSANA BenatiEmanuele COMUNE DI OPEANO / Bersani Enrico VIAGGI PIU CEREA SEVEN SEDIE SRL CEREA BlahodatuaAnna / / Bonon Giulia RAG.DEGAN VILLABARTOLOMEA AGENZIA DELLE ENTRATE LEGNAGO BorsatiChiara STUDIO TECNICO D ARCHITETTURA FONTANA&CHIAMPAN ALBAREDO D ADIGE MARCHETTO O. e VISENTINI M. ALBAREDO D ADIGE Cipolla Cristiano TROLL CEREA COMUNE DI CASALEONE Condina Veronica STUDIO SLAVIERO MATTEO / COLOGNA VENETA Dall Oca Davide PASTICCERIA DI C.SA MARCONI RONCO ALL ADIGE FREETECH GROUP SRL SANGUINETTO Frizzi Mathias STUDIO AVANZINI OPEANO AGENZIA DELLE ENTRATE LEGNAGO GaspariniLeonardo AGENZIA FONDIARIA SAI LEGNAGO L ALTRA INFORMATICA VIGO DI LEGNAGO LovatoBeatrice NORTAN 7 VERONELLA Lupo Federica STUDIO CAVALIERE RAG.TARCISIO LEGNAGO CENTRO CONTABILE AZIENDALE SRL LEGNAGO Malvezzi Benedetta COMUNE DI CASALEONE COMUNE DI CASALEONE Mantovani Simone / / 18

19 MarchiottoClaudia MUNICIPIO DI / SAN PIETRO DI MORUBIO Meneghello Nico RPS SPA RIELLO / POWER SOLUTION LEGNAGO Montagnini Matteo COMUNE DI BERGANTINO / PaulettoCamilla SICA / SAN PIETRO DI LEGNAGO Pertile Andrea INPS DI LEGNAGO INPS LEGNAGO RossinLuca SISTEMI EDP / CEREA Talin Marco NON ERA ALUNNO DI QUESTO ISTISTUTO NON ERA ALUNNO DI QUESTO ISTISTUTO Tarocco Alessia AUTOTEAM SPA / LEGNAGO Turrini Nicola HDI ASSICURAZIONI VILLABARTOLOMEA HDI ASSICURAZIONI VILLABARTOLOMEA Coerentemente con l indirizzo di studi seguito, la classe ha partecipato a stage linguistici all estero della durata di una settimana con frequenza di corsi di lingua presso centri specializzati: nel quarto anno Siviglia. Nel corso del quarto anno, nell ambito del progetto Jou garanty gli alunni Basile, Bersani, Mantovani e Meneghello sono stati coinvolti in attività di rimotivazione all apprendimento durante interventi in orario curricolare a cura dell ULSS di Legnago terminando poi l iter formativo con uno stage estivo di tipo lavorativo non in ambito aziendale. Almeno in un caso l intervento è stato positivo avendo l alunno/a interessato/a cambiato radicalmente atteggiamento nei confronti degli impegni scolastici. 19

20 Classe terza PROGETTI: 1. incontro con l impresa prevista una visita ad un azienda del territorio 2. Progetti Sportivi a. CITTÀ DI LEGNAGO per tutta la classe b. Gruppo sportivo di pallavolo pomeridiano su base volontaria c. Procetto curricolare di arrampicata 3. Geografia in lingua spagnola (8 ore extracurricolari e altre ore curricolari) 4. Progetto geografia regionale e generale spagnola Classe Quarta a. Progetto di educazione alla legalità: i. uso corretto del denaro, prestito di somme di denaro proveniente dal mercato illegale (usura); cosa bisogna sapere dei giochi d azzardo, video e cartacei(gratta e vinci) ii. Eco Mafie: proiezione di un film e a seguire incontro con un testimone b. Progetti sportivi: partecipazione su base volontaria al Trofeo Città di Legnago e CPS, partecipazione curricolare ad un corso di difesa personale) c. Alternanza Scuola lavoro d. Attività di orientamento per le classi quarte: attività di collaborazione con il COSP di Verona (progetto ITINERA Master di orientamento); partecipazione ai Giochi d autunno. e. Progetto incontro con l autore f. Progetto agenzia delle entrate Classe Quinta incontro CMS creazione siti internet LEGALMENTE; in occasione dell assemblea di istituto di marzo - Gestione assemblea di classe con la partecipazione degli operatori del SERT Carcere Scuola Gruppi sportivi Orientamento in uscita: partecipazione al Job & Orienta (tutta la classe); Master di orientamento all interno del Progetto ITINERA (partecipazione su base volontaria); Open Day delle Università di PD, VR, TR ecc. (partecipazione su base volontaria); visita guidata allo Studio Commercialista Bercelli&Ferrarese di Legnago (tutta la classe); incontri in Aula Magna con: Centro per l Impiego - incrocio tra domanda e offerta nel mondo del lavoro; Agenzia per il lavoro Adecco; l ESU di Verona (su base volontaria); l ITS Logistica LAST (solo per la RIM); partecipazione al progetto Plan your Future (docente tutor: Pignata Monica). AVIS Sicurezza stradale e prevenzione degli incidenti (26 e 27 febbraio, durante l intera giornata) Attività di orientamento 20

21 8. METODOLOGIE la metodologia seguita è qui sinteticamente riassunta Italiano Storia Inglese Tedesco Informatica Spagnolo Lezione frontale Lavori di gruppo Prove semistrutturate Attività di laboratorio Problem solving Gruppi di lavoro omogenei Gruppi di lavoro non omogenei Attività di tutoring Team teaching Didattica breve Insegnamento individualizzato Attività di recupero/sostegno Diritto SIA Diritto RIM Scienze finanze Relaz. Internazionali Economia Az. Ec. Az. e Geopol Matematica Scienze Motorie Religione Legenda: 0 = mai; 1 = talvolta; 2 = spesso; 3 = sistematicamente. 21

22 9. STRUMENTI DIDATTICI Italiano Storia Inglese Tedesco Libro di testo Dispense o appunti Fotocopie DVD CD audio CD-rom Documenti Proiettori LIM Testi non scolastici Riviste, giornali Atlanti/dizionari Codice Civile Laboratorio informatico Laboratorio linguistico Internet Informatica Spagnolo Diritto SIA Diritto RIM Scienze finanze Relaz. Internazionali Economia Az. Ec. Az. e Geopol Matematica Scienze Motorie Religione Scienze Motorie Il suolo Piccoli attrezzi Grandi attrezzi Campo da gioco Libro di testo Utilizzo Legenda: 0 = mai; 1 = talvolta; 2 = spesso; 3 = sistematicamente. 22

23 10. INDICATORI E DESCRITTORI DELLA VALUTAZIONE Criteri di valutazione Si è fatto uso della schede di valutazione deliberate in sede di riunione di coordinamento disciplinare e fatte proprie dal consiglio di classe (vedi schede allegate) Strumenti di valutazione Sia per la valutazione formativa sia per quella sommativa si sono usati i seguenti strumenti : Italiano Storia Inglese Tedesco Informatica Spagnolo Diritto SIA Diritto RIM Scienze finanze Relaz. Internazionali Economia Az. Ec. Az. e Geopol Matematica Scienze Motorie Religione Interrogazioni orali X X X X X X X X X X X X X X Prove scritte e/o produzione di testi X X X X X X X X X X X X X X Questionari X X X X X X X Prove semistrutturate X X Prove strutturate Prove di laboratorio X Compiti a casa X X X X X X X X X X X Test attitudinali X Esecuzioni individuali e di gruppo X X X X X X X X X X 11. CRITERI PER L ATTRIBUZIONE DEL CREDITO FORMATIVO individuati dal Collegio Docenti Vedi allegato. 23

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997)

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon n. 4-35031 ABANO T. (PD) Tel. 049 812424 - Fax 049 810554 Distretto 45 - PD Ovest PDIS017007- Cod. fiscale 80016340285 sito web: http://www.lbalberti.it/

Dettagli

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe:

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe: Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016 Consiglio della Classe Sez. Indirizzo Scenografia Coordinatore: Data di approvazione: Docenti: Disciplina:

Dettagli

Documento del Consiglio di classe

Documento del Consiglio di classe Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Documento del Consiglio di classe Anno scolastico 2014-2015 Classe 5 serale Indirizzo: Amministrazione finanza e marketing Approvato

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE ISTITUTO PROFESSIONALE STATALE PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE PREMESSA GENERALE AI PROGRAMMI DI MATERIE LETTERARIE BIENNIO POST-QUALIFICA OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DELLE DISCIPLINE LETTERARIE

Dettagli

Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio. Anno scolastico 2013/2014

Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio. Anno scolastico 2013/2014 Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Anno scolastico 2013/2014 CLASSE V SEZ. B INDIRIZZO: TURISTICO APPROVATO IL: 14 MAGGIO 2014 COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE F E R M I-GALILEI Via S. G. Bosco, 17-10073 C I R I E (TO) - tel. 011.9214575 011.9210546 fax 011.9214267- e-mail: fermi@icip.com - sito internet: www.istitutofermicirie.it

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 5^ AS CLASSE Indirizzo di studio Liceo Scientifico Docente Disciplina Prof.ssa Giuliana

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ALLEGATO B RELAZIONE SULLE ATTIVITA PLURIDISCIPLINARI

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ALLEGATO B RELAZIONE SULLE ATTIVITA PLURIDISCIPLINARI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon 4-35031 ABANO T. (PD) - Tel 049 812424 - Fax. 049 810554 Distretto n. 45 Padova ovest - C. F. 80016340285 Sito: www.lbalberti.it - E-Mail:

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 201-1 Classe V A COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE ITALIANO VAIRO NANCY STORIA VAIRO NANCY INGLESE LE PIANE ANTONELLA MATEMATICA FACCHI

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 1^ sezione L Data di approvazione 15/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-041 Rev.: 3 Data:

Dettagli

Letteratura italiana/ Storia

Letteratura italiana/ Storia Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Anno scolastico 2013-2014 Classe V AR Indirizzo IGEA Approvato il: Composizione del Consiglio di Classe MATERIA Economia Aziendale

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE

PIANO DI LAVORO ANNUALE Dirigente Scolastico dell I.T.S.T. F. Algarotti Venezia PIANO DI LAVORO ANNUALE PROF. CINZIA FAVRETTO Classe II R Materia Economia Aziendale Anno scolastico 2015/2016 Obiettivi generali da raggiungere

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI DI CLASSE. CLASSE 5A igea ANNO SCOLASTICO 2009/2010

SCHEDA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI DI CLASSE. CLASSE 5A igea ANNO SCOLASTICO 2009/2010 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE ARCHIMEDE Via Cento n. 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto (BO) C.F. 80073690374 Tel 051 821832/823651 Fax 051 825226 E-Mail: informazioni@isis-archimede.it Sito

Dettagli

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno*

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno* Programmazione di Dipartimento (Area 1) Lettere Programmazione di Lingua Letteratura Italiana Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico II Biennio A. S. 2013-2014 Programmazione disciplinare per anno

Dettagli

Il Collegio dei Docenti delibera

Il Collegio dei Docenti delibera Il Collegio dei Docenti delibera MODALITÀ E CRITERI DI VALUTAZIONE ai sensi dell art. 1, comma 5, del DPR 122 /2009: Il collegio dei docenti definisce modalità e criteri per assicurare omogeneità, equità

Dettagli

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali)

QUINTE. Nodi concettuali essenziali della disciplina (saperi essenziali) Mod. DIP/FUNZ 1 - TRIENNIO MATERIA: RELAZIONI INTERNAZIONALI CLASSI: PRIME TERZE SECONDE QUARTE QUINTE INDIRIZZI : RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING Nodi concettuali essenziali della disciplina

Dettagli

Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio. Composizione del Consiglio di Classe

Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio. Composizione del Consiglio di Classe Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Anno scolastico Classe V sezione B. Indirizzo Programmatori... Approvato il.15 maggio 2014 Composizione del Consiglio di Classe MATERIA

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica ANALISI DI SITUAZIONE di partenza - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Disciplina: MATEMATICA Classe: 5A SIA A.S. 20015/16 Docente: POLONIO NADIA ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe risponde adeguatamente alle proposte formative, e lavora in modo disciplinato,

Dettagli

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali Grazia Batarra, Carla Sabatini Turismo: prodotti, imprese e professioni per il quinto anno Edizione mista Tramontana Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VERBICARO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO. Via Molinelli VERBICARO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA COORDINATA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VERBICARO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO. Via Molinelli VERBICARO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA COORDINATA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VERBICARO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Via Molinelli VERBICARO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA COORDINATA CLASSE II A ANNO SCOLASTICO 2013/2014 La programmazione del

Dettagli

1. Competenze trasversali

1. Competenze trasversali 1 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI MATEMATICA DOCENTI: PROF. ANGERA GIANFRANCO CLASSE V U TUR Secondo le linee guida, il corso

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2014-2015 IIS VERONESE-MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2014-2015 CLASSE III L Indirizzo Linguistico COORDINATORE: JESSICA NARDO 1. COMPONENTI DEI CONSIGLI DI CLASSE DOCENTE Lanza Saragene Filippo

Dettagli

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI E LETTERE BIENNIO ITALIANO e 3. lavoro individuale 4. lavoro di gruppo 5. laboratorio di lettura e scrittura 6. correzione sistematica collettiva e individualizzata degli esercizi eseguiti a casa e delle

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE Classe 4 a C A.S. 2015/2016 Disciplina: Italiano Docente: prof. ssa Anna Schiavo Ore settimanali: quattro Libro di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO SETTORI: ECONOMICO - TURISTICO - TECNOLOGICO INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING - SISTEMI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... RELAZIONI INTERNAZIONALI 1 di 6 26/01/2015 11.38 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI 1. QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO TECNICO RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

Criteri di valutazione degli alunni

Criteri di valutazione degli alunni Funzioni della valutazione Criteri di valutazione degli alunni La valutazione degli alunni risponde alle seguenti funzioni fondamentali: verificare l acquisizione degli apprendimenti programmati; adeguare

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 3AS Indirizzo di studio Scientifico Docente Disciplina Prof.ssa Silvia Carminati

Dettagli

Prot.n. 30 Milano, 7 gennaio 2014 Circ.n. 162/Doc Ai Coordinatori di classe Ai Docenti

Prot.n. 30 Milano, 7 gennaio 2014 Circ.n. 162/Doc Ai Coordinatori di classe Ai Docenti Prot.n. 30 Milano, 7 gennaio 2014 Circ.n. 162/Doc Ai Coordinatori di classe Ai Docenti OGGETTO: Scrutini: indicazioni per le attività di recupero e per la valutazione del comportamento degli alunni Attività

Dettagli

LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico

LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico Programmazione Didattica del Consiglio della Classe II Sez. C Ind linguistico A.S. 2015/16 1. COMPOSIZIONE

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997)

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon n. 4-35031 ABANO T. (PD) Tel. 049 812424 - Fax 049 810554 Distretto 45 - PD Ovest PDIS017007- Cod. fiscale 80016340285 sito web: http://www.lbalberti.it/

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI STORIA TRIENNIO Anno Scolastico 2014-15

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI STORIA TRIENNIO Anno Scolastico 2014-15 PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI STORIA TRIENNIO Anno Scolastico 04-5 Competenze previste Abilità dello studente Conoscenze sapersi orientare sui concetti generali relativi alle istituzioni statali,

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli

Scuo1a Media Statale G. Leopardi - Mira (Venezia)

Scuo1a Media Statale G. Leopardi - Mira (Venezia) Scuo1a Media Statale G. Leopardi - Mira (Venezia) Anno scolastico 2010-2011 CLASSE III SEZ. RELAZIONE FINALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE E CRITERI DEL COLLOQUIO D'ESAME Il Consiglio di Classe della 3 sez.,

Dettagli

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 MATERIA ITALIANO N ore settimanali n.4 INSEGNANTE Sergio Spadoni CLASSE IV C LIVELLO DI PARTENZA Il comportamento degli allievi non è sempre corretto e disciplinato

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA I.I.S. FEDERICO II DI SVEVIA LICEO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE - MELFI - PIANO DI LAVORO ANNUALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA CLASSE V AA A.S. 2015/2016 PROF.SSA VIOLANTE RIZZO FINALITÀ SPECIFICHE

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A.

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. Anno scolastico 2012/2013 Consiglio Classe IV A Data di approvazione 23/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-003 Rev.: 3 Data: 04.10.10 Pag.:

Dettagli

Programmazione modulare per la classe quarta Articolazione: Accoglienza turistica Servizi di sala e vendita - Enogastronomia

Programmazione modulare per la classe quarta Articolazione: Accoglienza turistica Servizi di sala e vendita - Enogastronomia Grazia Batarra, Monica Mainardi Imprese ricettive & ristorative oggi per il quinto anno Edizione mista Tramontana Programmazione modulare per la classe quarta : Accoglienza turistica Servizi di sala e

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA

PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA ALLEGATO N 2 AL VERBALE N. 1 PROGRAMMAZIONE D AREA DI GEOGRAFIA SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO TURISMO ANNO SCOLASTICO 2015-2016 IN STAMPATELLO BONALUMI ANTONELLA FIRMA Presezzo, 28 settembre 2015 Programmazione

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE - MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. SCIENZE APPLICATE CLASSICO - SCIENZE UMANE

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE - MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. SCIENZE APPLICATE CLASSICO - SCIENZE UMANE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE - MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. SCIENZE APPLICATE CLASSICO - SCIENZE UMANE Via Togliatti 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371 - FAX 5544315 e-mail:gveronese@legalmail.it

Dettagli

I.I.S. Federico II di Svevia Melfi. Progettazione della classe I BS classe a. s. 2015-16

I.I.S. Federico II di Svevia Melfi. Progettazione della classe I BS classe a. s. 2015-16 I.I.S. Federico II di Svevia Melfi Progettazione della classe I BS classe a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica per l a. s. in corso è elaborata dal Consiglio di classe con la sola presenza

Dettagli

conoscere lo svolgimento della storia letteraria italiana dei secoli XIX e XX.

conoscere lo svolgimento della storia letteraria italiana dei secoli XIX e XX. ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 5 SEZ.F INDIRIZZO scientifico PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. Marina Lugetti Italiano Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura. it, ed. Bruno

Dettagli

L Istituto mantiene infine contatti costanti con genitori e studenti

L Istituto mantiene infine contatti costanti con genitori e studenti Offerta formativa Istituto Tecnico Commerciale - Liceo Socio-Psicopedagogico Via Bonistallo, 73-50053 EMPOLI Tel. 0571-80614/81696 Fax 0571-82189/946803 Indirizzo ERICA Indirizzo ERICA SPORT Indirizzo

Dettagli

Programmazione educativo-didattica del C.d.C.

Programmazione educativo-didattica del C.d.C. I.I.S. Federico II di Svevia Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate - - Melfi - Programmazione educativo-didattica del C.d.C. Classe V sez. AA a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica

Dettagli

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA Che cos è L indirizzo si caratterizza per lo studio delle lingue straniere in stretto collegamento con il latino e l italiano. L obiettivo primario è far acquisire

Dettagli

VALUTAZIONE FORMATIVA

VALUTAZIONE FORMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA SETTEMBRE PROVE DI INGRESSO Le prove d ingresso, mirate e funzionali, saranno comuni a tutte le classi prime della scuola secondaria di primo grado dell Istituto Comprensivo e correlate

Dettagli

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA Allegato A Istituto paritario di Istruzione Secondaria Superiore Ivo de Carneri Civezzano Indirizzo I.T.A.S. indirizzo Biologico RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA A.S. 2010/2011 CLASSE 5 a Biologico

Dettagli

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore. " U. Foscolo " Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore.  U. Foscolo  Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore " U. Foscolo " Teano - Sparanise Disciplina : Economia Aziendale ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Classe quinta/sez. A A.F.M. Il Docente Prof. Montanaro Raffaele

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi)

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO Prof.ssa

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECO... PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECO... PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO https://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/.. 1 di 5 26/01/2015 14.06 PER IL TURISMO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SECONDO BIENNIO PER IL TURISMO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 SECONDO BIENNIO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE IIS F E R M I GALILEI Via S. G. Bosco, 17-10073 C I R I E (TO) - tel. 011.9214575 011.9210546 fax 011.9214267- e-mail: fermi@icip.com - sito internet: www.istitutofermicirie.it Codice Fiscale 83003590011

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA. a.s. 2014/2015 CLASSE I I D

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA. a.s. 2014/2015 CLASSE I I D ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2014/2015 CLASSE I I D Indirizzo Scientifico opzione Scienze Applicate COORDINATRICE: prof.ssa Serena Crivellari

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE MATEMATICA CLASSE 3 AS ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo. Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.it Sito: www.istitutomattei.it INDICE Chi siamo Profilo culturale,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE 2^ D

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE 2^ D PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE 2^ D Indirizzo Scientifico opzione Scienze Applicate COORDINATORE: prof. Alessandro Pepe COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI CLASSE DOCENTE Pepe Alessandro

Dettagli

PROPOSTE DI VOTO 1. Ogni docente definisce la propria PROPOSTA DI VOTO per ciascuna delle discipline insegnate e per il voto di condotta:

PROPOSTE DI VOTO 1. Ogni docente definisce la propria PROPOSTA DI VOTO per ciascuna delle discipline insegnate e per il voto di condotta: CRITERI DI VALUTAZIONE SCRUTINIO FINALE PROPOSTE DI VOTO 1. Ogni docente definisce la propria PROPOSTA DI VOTO per ciascuna delle discipline insegnate e per il voto di condotta: Partendo dalla media matematica

Dettagli

La riforma degli Istituti Tecnici

La riforma degli Istituti Tecnici La riforma degli Istituti Tecnici Nel nostro Paese si è legati ancora ad un modello culturale che tende spesso a contrapporre il sapere al saper fare, la conoscenza teorica alle competenze tecniche e pratiche,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO STORIA E GEOGRAFIA TERZA C

PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO STORIA E GEOGRAFIA TERZA C PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO STORIA E GEOGRAFIA TERZA C Insegnante : Piera Buono ITALIANO : obiettivi COMPRENSIONE DELLA LINGUA ORALE - prestare attenzione in situazione di ascolto - individuare gli elementi

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE

LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE Liceo Antonio Rosmini - Trento LICEO DELLE SCIENZE UMANE opzione economico sociale CORSO SERALE ISCRIZIONE Il Liceo delle Scienze umane opz. economico sociale corso serale è rivolto a studenti che abbiano

Dettagli

La riforma degli Istituti Tecnici

La riforma degli Istituti Tecnici La riforma degli Istituti Tecnici Il progetto di riordino dell istruzione tecnica intende rilanciare a pieno titolo gli Istituti Tecnici quale migliore risposta della scuola alla crisi, perché favorisce

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale D. Alighieri Scuola dell'infanzia/primaria/secondaria di primo grado Via per Duno, 10-21030 CUVEGLIO (VA) tel. 0332.650200/650152

Dettagli

ISTITUTO OBERDAN TREVIGLIO 1-INDIRIZZI DI STUDIO DELL ANNO SCOLASTICO 2013-2014

ISTITUTO OBERDAN TREVIGLIO 1-INDIRIZZI DI STUDIO DELL ANNO SCOLASTICO 2013-2014 ISTITUTO OBERDAN TREVIGLIO 1-INDIRIZZI DI STUDIO DELL ANNO SCOLASTICO 2013-2014 ISTRUZIONE TECNICA ECONOMICA: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING, RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI

Dettagli

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 6 21/11/2013 10.58 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

TABELLA di attribuzione CREDITO SCOLASTICO (allegata al D.M. 42/2007 che sostituisce la tabella prevista dall art. 11 comma 2 del D.P.R.

TABELLA di attribuzione CREDITO SCOLASTICO (allegata al D.M. 42/2007 che sostituisce la tabella prevista dall art. 11 comma 2 del D.P.R. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI PRIMIERO Liceo Economico per l Impresa, Liceo Economico per il Turismo, Liceo Scientifico, Corso Tecnico per le Costruzioni, l Ambiente ed il Territorio Criteri per

Dettagli

Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 2015/16 Classe 1 E

Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 2015/16 Classe 1 E Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 201/1 Classe 1 E COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE ITALIANO STORIA INGLESE MATEMATICA 2 LINGUA STRANIERA SCIENZE DELLA TERRA GEOGRAFIA FISICA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI ANNO SCOLASTICO 2012/2013 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI INDIRIZZO CLASSE SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE SERVIZI COMMERCIALI - QUINTO ANNO INGLESE QUADRO ORARIO N. ore 3 1. IDENTITA

Dettagli

PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte

PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte Obiettivi educativi e didattici PIANO DI LAVORO: Disegno e storia dell arte Obiettivi formativi generali: Formazione di un metodo di studio flessibile. Inquadramento e schematizzazione degli argomenti.

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof.

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. ssa Laura Piazzi CLASSE I A.S.2014 /2015 2 OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1 OBIETTIVI

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA di MATEMATICA Classi QUINTE PROFESSIONALI A.S. 2015/2016

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA di MATEMATICA Classi QUINTE PROFESSIONALI A.S. 2015/2016 Note Il presente documento va inviato in formato elettronico all indirizzo piani.lavoro@majorana.org a cura del Coordinatore della Riunione Disciplinare. Il Registro Elettronico SigmaSchool è il canale

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: ANNASTELLA MARABINI

FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: ANNASTELLA MARABINI FONDAZIONE MALAVASI PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: ANNASTELLA MARABINI CLASSE I LICEO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE A.S.2015/2016 1. OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E TURISTICO GUIDO PIOVENE BENVENUTI. agli alunni e ai genitori delle scuole medie PRESENTAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E TURISTICO GUIDO PIOVENE BENVENUTI. agli alunni e ai genitori delle scuole medie PRESENTAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA BENVENUTI agli alunni e ai genitori delle scuole medie PRESENTAZIONE DELL OFFERTA FORMATIVA 19 novembre 2011 Ore 15.00 17.00 17 dicembre 2011 Ore 15.00 17.00 PORTE APERTE AL PIOVENE 14 gennaio 2012 Ore

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Pag. 1 di 7 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Prof.ssa Vania Minichiello Materia Psicologia Classe IV Sez. Lsu Testo adottato M. Bernardi, A. Condolf, Psicologia, Clitt Data presentazione

Dettagli

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015

OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 OPEN DAY LICEO 28 NOVEMBRE 2015 Presentazione degli indirizzi Dalle ore 9:30 alle ore 10:00 Presentazione Liceo Scienze Umane Dalle ore 10:00 alle ore 10.30 Presentazione Liceo Scienze Applicate Dalle

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore del COSSATESE e VALLE STRONA

Istituto di Istruzione Superiore del COSSATESE e VALLE STRONA Istituto di Istruzione Superiore del COSSATESE e VALLE STRONA LICEO SCIENTIFICO COSSATO & VALLEMOSSO LICEO DELLE SCIENZE UMANE COSSATO LICEO LINGUISTICO COSSATO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE. Ambito disciplinare ITALIANO. Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09

ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE. Ambito disciplinare ITALIANO. Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO CASALSERUGO PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ambito disciplinare ITALIANO Classe 3^ Sezione C - Casalserugo Anno scolastico 2008/09 TRAGUARDI DELLO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della

Dettagli

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE A.S. 2014-2015. Ai genitori dell alunno/a classe. Sez... Si comunica che

ALLEGATO AL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE A.S. 2014-2015. Ai genitori dell alunno/a classe. Sez... Si comunica che ALLEGATO AL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE A.S. 2014-2015 Ai genitori dell alunno/a classe. Sez... Si comunica che L alunno/a è stato/a ammesso/a alla classe successiva/all Esame di Stato al termine del 1 ciclo

Dettagli

CRITERI GENERALI PER CORSI DI RECUPERO (Deliberati dal Collegio Docenti del 9 Febbraio 2012)

CRITERI GENERALI PER CORSI DI RECUPERO (Deliberati dal Collegio Docenti del 9 Febbraio 2012) MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE A. DE SIMONI Via Tonale n.18-23100 SONDRIO Tel. 0342/ 514516-216255 Fax. 0342/ 514798 Cod. Fisc. 80001880147 -

Dettagli

Oberdan: la strada per il mio futuro. Liceo. Tecnico economico. Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio

Oberdan: la strada per il mio futuro. Liceo. Tecnico economico. Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio Istituto Statale di Istruzione Superiore G. Oberdan Treviglio Oberdan: la strada per il mio futuro Liceo Liceo delle Scienze Umane Liceo Economico Sociale (LES) Tecnico economico Amministrazione, finanza

Dettagli

Programmazione didattica : Lingua e letteratura italiana

Programmazione didattica : Lingua e letteratura italiana Programmazione didattica : Lingua e letteratura italiana ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Docente :Iacolare Rosa - Classe V sez. A TITOLO: Le linee evolutive essenziali della letteratura europea dell'ottocento

Dettagli

Attività di recupero che si intendono attivare per colmare le lacune emerse dalle prove d ingresso:

Attività di recupero che si intendono attivare per colmare le lacune emerse dalle prove d ingresso: LIVELLI DI PARTENZA Strumenti utilizzati per rilevarli: Colloqui individuali e di gruppo sul curricolo formativo generale e specifico disciplinare e pregresso. Discussione di gruppo. Livelli di partenza

Dettagli

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia

Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Anno scolastico 2013/2014 Istituto Superiore d Istruzione Statale Margherita di Savoia Napoli Dipartimento di Disegno e Storia dell Arte Obiettivi Gli alunni saranno guidati a rafforzare la conoscenza

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio Anno scolastico 2012/ 2013 Consiglio Classe I sezione B Data di approvazione 24/10/2012 Doc.:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011

PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011 PROGRAMMAZIONE DI STORIA Anno scolastico 2010-2011 FINALITA' E OBIETTIVI GENERALI 1) Favorire la formazione di una cultura storica tesa a recuperare la memoria del passato più lontano, in cui il nostro

Dettagli

1. Istituto Tecnico Commerciale Statale Giuseppe Ginanni

1. Istituto Tecnico Commerciale Statale Giuseppe Ginanni 1. Istituto Tecnico Commerciale Statale Giuseppe Ginanni Indirizzi: Igea, Mercurio, Erica, Sirio Distretto n. 40 Via Carducci, 11 48100 RAVENNA Tel. 0544 36449 Fax 0544/30396 e-mail: itcginanni@racine.ra.it

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2013/2014. Indirizzo: Maxisperimentazione ad indirizzo socio-biologico

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2013/2014. Indirizzo: Maxisperimentazione ad indirizzo socio-biologico ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE G.V.GRAVINA Anno scolastico 2013/2014 Classe Quinta B Indirizzo: Maxisperimentazione ad indirizzo socio-biologico Prof. Michele Rossitti SITUAZIONE DI PARTENZA DELLA CLASSE

Dettagli

VERBALE del CONSIGLIO di CLASSE della classe.. sez. PRESENTI: ASSENTI: Presiede Verbalizza

VERBALE del CONSIGLIO di CLASSE della classe.. sez. PRESENTI: ASSENTI: Presiede Verbalizza VERBALE del CONSIGLIO di CLASSE della classe.. sez. TRIENNIO Il giorno... alle ore... nei locali del Liceo Scientifico Statale R. Caccioppoli, si è riunito il Consiglio di Classe per procedere alla programmazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Anno Scolastico 2014-2015 Istituto PROFESSIONALE grafico PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :LINGUA E LETTERATURA ITALIANA PRIMO BIENNIO OBIETTIVI GENERALI/ FINALITA' OBIETTIVI EDUCATIVI

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe II sezione B Data di approvazione 24 ottobre -

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDIRIZZO AMM.NE, FINANZA E MARKETING MATERIA: CLASSE: DOCENTE: ECONOMIA AZIENDALE 3^ C VALENTINA CASTELLI PRESENTAZIONE DELLA CLASSE ED ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA Conosco

Dettagli

Normativa e indicazioni Linguistico. Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei

Normativa e indicazioni Linguistico. Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei Normativa e indicazioni Linguistico Commissione Esame di Stato Liceo S. Maffei Requisiti per l ammissione Sono ammessi all'esame di Stato gli alunni che nello scrutinio finale conseguano una votazione

Dettagli

un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI 1 un luogo per crescere! ISTITUTO TECNICO indirizzo AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING Articolazioni dal terzo anno AMMINISTRAZIONE FINANZA e MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI per il MARKETING SISTEMI

Dettagli

VALUTAZIONE scuola primaria valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti degli alunni

VALUTAZIONE scuola primaria valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti degli alunni VALUTAZIONE In base all art. 3 del decreto legge del 30 ottobre 2008, n.169, dall'anno scolastico 2008/09, nella scuola primaria la valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti degli alunni è espressa

Dettagli

QUALI COMPETENZE SI INTENDONO PROMUOVERE? IN QUALE SITUAZIONE PROBLEMA?

QUALI COMPETENZE SI INTENDONO PROMUOVERE? IN QUALE SITUAZIONE PROBLEMA? CLASSE 4 SEZ.B TITOLO FINALITA / SENSO DEL PERCORSO PRESENTAZIONE DELLA UDA TRASVERSALE SIMULAZIONE AZIENDALE Elaborare e realizzare progetti riguardanti lo sviluppo delle proprie attività di studio e

Dettagli

I.I.S. F. Brunelleschi - L. Da Vinci Istituto Tecnico per Geometri "F. Brunelleschi" Corso Serale SIRIO Frosinone A.S. 2012-2013

I.I.S. F. Brunelleschi - L. Da Vinci Istituto Tecnico per Geometri F. Brunelleschi Corso Serale SIRIO Frosinone A.S. 2012-2013 I.I.S. F. Brunelleschi - L. Da Vinci Istituto Tecnico per Geometri "F. Brunelleschi" Corso Serale SIRIO Frosinone A.S. 2012-2013 PRESENTAZIONE DEL CORSO SERALE PROGETTO SIRIO Il CORSO SERALE A partire

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Tecniche Professionali Classe:5 B A.S. 2015/16 Docente: Mazzotta Antonietta ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe

Dettagli

Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado.( come da Indicazioni Nazionali per il curricolo)

Traguardi di sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado.( come da Indicazioni Nazionali per il curricolo) ISTITUTO COMPRENSIVO SALVADOR ALLENDE Paderno Dugnano Linee progettuali disciplinari CLASSI TERZE - a.s.2014-2015 AREA DISCIPLINARE : Linguistico-artistica-espressiva MATERIA: ITALIANO FINALITA DELLA DISCIPLINA

Dettagli