Direttore Responsabile Michele Fortunato. Progetto grafico To Be Advertising. Editing Studio Bi Quattro. Fotolito e stampa Litotipografia Alcione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Direttore Responsabile Michele Fortunato. Progetto grafico To Be Advertising. Editing Studio Bi Quattro. Fotolito e stampa Litotipografia Alcione"

Transcript

1

2

3 Periodico di attualità, economia, opinione e cultura edito da Aeroporti di Puglia SpA Anno V / n.28 / agosto 2008 SOMMARIO CONTENTS In copertina Opera fotografica tratta dal volume «Segreti Scolpiti, ulivi di Puglia» Autore: Luca De Napoli - tecnica analogica, 75x50 collezione privata dell autore Direttore Responsabile Michele Fortunato Progetto grafico To Be Advertising Editing Studio Bi Quattro Fotolito e stampa Litotipografia Alcione Per informazioni redazionali Concessionaria esclusiva pubblicità Publimedia Tel Fax Responsabile del trattamento dei dati (D.lgs. 196/2003) Giuseppe Italiano Finito di stampare nel mese di agosto 2008 presso la Litotipografia Alcione (TN) EDITORIALE di Michele Fortunato CARLO BERNARDINI, LIGHT WAVES E LA TRASFORMAZIONE DELLO SPAZIO ARTE E PASSIONE, MAGIE DI CATALOGNA di Vincenzo Maruccio BARCELLONA, MUSEO A CIELO APERTO di Alessandra Fusè TRAFFICO IN CRESCITA PER GLI AEROPORTI PUGLIESI di Michele Fortunato GLI ACROBATI DEL CIELO PER I 400 ANNI DEL QUEBEC di Armando Fizzarotti L ARCHITETTURA SOSTENIBILE DEL GINO LISA di Francesco Angarano ARIA DI AMERICA S CUP NELLA SFIDA DEI MATCH RACE di Francesca Di Tommaso NASCE LA MARCA TURISTICA ADRIATICA di Pierluigi De Santis LA CUCINA PUGLIESE INCANTA LA GRANDE MELA di Antonella Millarte TAPPETI DI PIETRA, I PAVIMENTI A MOSAICO IN PUGLIA di Nino Lavermicocca TECNOLOGIA E SVILUPPO di Danilo Quinto L ENERGIA SPIEGATA di Cesare Mazzotta THE GREAT UNKNOWNS di Antonella Millarte AGOSTO, TRA SPEZIE E FRUTTA di Giuseppe Frizzale APPUNTI DI STILE di Silvia Viterbo DEEP BLUE, I MIGLIORI FOTOGRAFI TORNANO IN GARA di Sergio Benvenuti VEDETTA, LA PIÙ BELLA D ITALIA di Nicolò Carnimeo ENGLISH SUMMARY by Gino Lorenzelli

4

5 Aeroporti di Puglia e l arte. Un binomio consolidato nel tempo. Tutto nasce con l Orizzonte di Stephen Antonakos, l installazione luminosa permanente che identifica l aeroporto Karol Wojtyla di Bari - e da cui, peraltro, è stato mutuato il logo di Aeroporti di Puglia -, passa per le esposizioni temporanee dedicate al Maestro Arnaldo Pomodoro, sino ad arrivare alle Light Waves, le Onde di luce di Carlo Bernardini che da qualche settimana rendono ancor più bella l aerostazione passeggeri dell aeroporto del Salento di Brindisi. Light Waves è un organismo visivo formato da quattro prismi in vetro stratificato e fibre ottiche - sviluppati nello spazio da cielo a terra - e una proiezione audiovisiva ambientale di onde marine indirizzata ad una base in pietra: un omaggio alla terra pugliese e al forte legame tra la città di Brindisi e il mare. Un altra scelta coraggiosa, se vogliamo, questa di Aeroporti di Puglia, ossia consentire ad un pubblico più numeroso di poter fruire ed apprezzare l arte anche in luoghi non propriamente deputati a questo compito. Dall arte proposta negli aeroporti all arte proposta per strada. Di un vero e proprio museo all aperto vi parleremo nel pezzo che Ali del Levante dedica alla città di Barcellona e alla capacità di sfruttare un evento di portata mondiale, quali furono le Olimpiadi del 92 per arricchire le strade e le piazze della città di originali itinerari artistici, dove l arte contemporanea è protagonista assoluta. Oldenburg, Lichtenstein, Munoz, Mirò sono solo alcuni degli autori di capolavori che ormai fanno parte integrante dell architettura della città catalana, in un mix tra moderno e antico di indubbio valore. Ma se Barcellona costituisce certamente l elemento di maggior attrattiva, a pochi chilometri di distanza da questa metropoli, si stende un territorio ricco di altrettanti tesori - artistici e naturali - mozzafiato. Parliamo della Catalogna, che ancor prima che una regione è un popolo, una storia e una lingua che affonda le proprie radici nei secoli, e che difende con forza ed orgoglio la propria autonomia. Un filo rosso, quello dell arte, che ci permetterà, lasciata la penisola iberica, di approdare in Puglia per restare incantati di fronte allo spettacolo dei mosaici che ancora oggi è possibile ammirare nelle chiese e nelle cattedrali della nostra regione: tappeti di pietra che ci condurranno in un affascinante viaggio nel mondo del colore medievale. Approfondiremo, poi, il programma particolarmente ricco di mostre, eventi, appuntamenti musicali e letterari che caratterizza questo ulteriore scorcio d estate pugliese, così come troveranno spazio argomenti più leggeri -non sembri una battuta -legati alla tradizione gastronomica pugliese ed ai successi, sempre più numerosi, che la stessa riscuote in ogni angolo del mondo. Non mancheranno, infine, le notizie sull attività di Aeroporti di Puglia: i lavori che hanno ridisegnato il Gino Lisa di Foggia e il consuntivo del traffico sugli scali di Bari e Brindisi che nei primi sei mesi del 2008 ha fatto registrare un sensibile incremento rispetto ai dati, già di per sé ottimi, dello scorso anno. Buona lettura. Michele Fortunato Editoriale 3

6 AEROPORTI DI PUGLIA NEWS CARLO BERNARDINI, LIGHT WAVES E Ora che Light Waves di Carlo Bernardini, i quattro prismi in vetro stratificato e fibre ottiche, conferiscono all aerostazione passeggeri di Brindisi un ulteriore tocco di modernità, conosciamo più da vicino l autore dell opera, la sua produzione e come sia nata e si sia sviluppata l idea di realizzare questa avvincente esperienza artistica. L intervista qui pubblicata è stata realizzata Matteo Galbiati per il numero di luglio/agosto 2008 della rivista Segno e gentilmente concessa ad Ali del Levante. Trovo ammirevole la decisione di un aeroporto di abbellire ed impreziosire l aerostazione con un opera di un giovane artista contemporaneo. Tu come valuti, da artista appunto, quest apertu- ra a luoghi non convenzionali per che vanno a giacere all interno di l arte? caserme, palazzi di giustizia: luoghi La scelta fatta da Aeroporti di che non hanno la circuitazione Puglia per Brindisi, che segue la del pubblico come invece avviene logica della scelta fatta pochi anni in un aeroporto. fa per l aeroporto di Bari con la Quali sono state le fasi con cui grande opera di Stephen Antonakos, hai sviluppato il progetto Light é certamente coraggiosa, Waves? Ci sveli il tuo dietro le perché punta su opere tecnologiche, quinte? innovative e difficili da realiz- Al di là degli elementi di ispi- zare. L esecuzione di quest opera, razione proposti dal bando di avvenuta in un concorso, la mia concorso pubblico Si é aperta al pubblico idea é stata quella l installazione permanente - Legge n. 717 del realizzata da Carlo Bernardini per di creare un opera 1949, come modificata l Aeroporto del Salento di Brindisi: come un organismo dalla Legge n. visivo, in cui quattro prismi in vetro stratificato e fibre ottiche, sviluppati nello 237 del va spazio da cielo a terra, insieme concorrono sovrapposizioni vista certamente ad una proiezione audiovisiva percettive ambientale di onde del mare come un apertura simultanee statiche indirizzata alla base di essi in tutta verso un aspetto la lunghezza a ridosso della parete. e dinamiche nelle sperimentale del sculture prismatiche linguaggio visivo rispetto alla falsariga a pianta pentagonale scalena, di concorsi che privilegiano, in cui a seconda dei diversi punti solitamente, opere più tradizionali di vista, tutto si può vedere o tutto, 4

7 LA TRASFORMAZIONE DELLO SPAZIO un centimetro dopo, può svanire negandosi alla vista, insieme alla percezione dinamica implicita nel video e al sonoro delle onde. Che problematiche hai dovuto affrontare nello studio e nella predisposizione di un inserimento site-specific in un luogo così anomalo e difficile quale l area checkin di un aeroporto? Nel luogo preposto vi erano due grandi pilastri architettonici che ne avrebbero delimitato lo spazio diventandone una sorta di cornice. Per questo, nel processo ideativo, ho deciso di inglobarli e farli sparire all interno di due dei quattro prismi che compongono l opera, con una struttura visiva in fibra ottica ed un rivestimento esterno di vetro stratificato e superfici olf, tali da rendere le linee di luce reali e al contempo illusorie. Abitualmente questi spazi sono predisposti per un transito veloce di cose e persone: è possibile avere un tempo più giusto per apprezzare Light Waves? Credo di si, in quanto generalmente nell area check-in c è anche un tempo di attesa. Per questo credo che sia le dimensioni ambientali, sia il sonoro e il video d acqua proiettato sul pavimento bianco alla base dei prismi con onde di luce astratta che, solo per brevi istanti focalizzano l effettiva acqua del mare, invitino il pubblico a soffermarsi e analizzare ciò che vede. Quest opera potrà essere, secondo te, occasione d incontro e connessione tra l arte di oggi ed un pubblico eterogeneo e variegato, anche di non abituali frequentatori di mostre, musei, gallerie? L arte visiva si fonda sulla sperimentazione del linguaggio finalizzata all evoluzione del linguaggio stesso, tanto che il pubblico eterogeneo talvolta viene preso in contropiede quando i codici non sono quelli tradizionali a cui è abituato. Ciò avviene solitamente nei luoghi deputati all arte, dove si va appositamente per vedere i linguaggi del contemporaneo, mentre in un luogo convenzionale dove ci si trova a passare distrattamente, credo possa essere anche superiore lo spiazzamento e, quindi, la presa di coscienza conseguente a cui si è chiamati, proprio perchè l impatto con un opera avviene inaspettatamente. L esito di Light Waves è davvero spettacolare, ma quali sono le opinioni della gente comune, quella che poi vivrà l aeroporto e questa installazione? Che pareri hai raccolto? Diverse persone ne sono state 5

8 come magnetizzate, altri, che non si aspettavano una cosa del genere, vi entrano per gradi, quasi si trovassero in una realtà surreale. Credo che con questa installazione tu abbia superato davvero te stesso: hai mantenuto la leggerezza e il fascino della tua opera, ma l hai anche potenziata con l inserimento delle onde del mare che richiamano quello pugliese e hai dilatato l architettura, inglobandone alcuni elementi nel tuo intervento Si può parlare di esperienza sensoriale più che visiva? L intento è appunto quello di creare un campo dinamico di luce basato sulla mobilità percettiva della luce stessa indotta nell osservatore e sul mutamento delle coordinate prospettiche dello spazio architettonico. Essendo questo lavoro basato su un dialogo intorno alla luce tra mezzi espressivi tecnologici - le fibre ottiche, l olf e la videoproiezione -, ho pensato di cercare proprio l ambiguità che in uno stesso spazio, simultaneamente, nasce se si sovrappone nella nostra immaginazione una configurazione del tempo immaginario rispetto a quella del tempo reale. E proprio questo concetto di tempo reale con il quale ci muoviamo all interno dell installazione che tende quindi a intercambiarsi con una sorta di tempo immaginario, indotto dal movimento e dal ritmo della luce dinamica presente nel video. Hai già realizzato altre opere in cui era presente il video o comunque un elemento diverso dalla sola luce? Si. Quattro anni fa ho progettato, insieme alla film-maker bra- 6 siliana Manu Sobral, La Quarta Direzione dello Spazio, un istallazione che soltanto ora è stata realizzata nella personale che ho attualmente in corso alla Galleria Bruna Soletti di Milano. L opera si basa proprio su un campo dinamico interattivo di luce, costituito da un installazione fissa audiovisiva in fibra ottica che ingloba lo spazio, entro il quale, mediante sensori che si attivano con il passaggio del fruitore, vengono propiettati tra le pareti ed il pavimento dei video astratti sulla luce. La Quarta Direzione dello Spazio é ipotizzata appunto sulla compresenza e dualità nello spazio delle due entità del tempo, nel rapporto statico/dinamico tra l installazione in fibra ottica sottile ed i video. Hai sempre lavorato con la luce e in particolar modo con la fibra ottica. Come sei arrivato a utilizzarla nella tua ricerca e a renderla segno scultoreo che tende all evanescenza? Sono arrivato alla fibra ottica nel 96, ribaltando il lavoro precedente dei primi anni 90 fatto di nero su bianco, ossia di linee d ombra astratte, oppure di disegni nello spazio in acciaio inox. Successivamente, intorno al 94, ho elaborato un concetto di Divisione dell Unità Visiva creando due differenti autonomie visive in un opera stessa: una in luce reale ed una al buio, inizialmente attraverso delle superfici bianche che, in assenza di luce reale, diventavano una sorta di negativi fotografici di se stesse. Alla materia pittorica bianca stratificata in tante velature era sottoposta una stesura di fosforo che al buio rimandava la luce assorbita come un ballugginio astratto della materia pittorica, mentre le linee di luce si trasformavano in linee d ombra e viceversa. Dal 96 in poi ho trovato nella fibra ottica sia un mezzo nuovo e non inflazionato da altri artisti, sia un mezzo ideale per disegnare uno spazio come un disegno mentale che sfrutta in luogo di una superficie lo spazio buio, come una sorta di foglio scuro sul quale strutturasi in negativo. L installazione in fibra ottica è un disegno nello spazio che va a trasformare lo spazio stesso e le coordinate percettive dell osservatore, inserendosi anche nelle sculture in acciaio per interagire con esse diventando il riflesso in negativo, le ombre di luce di quel disegno mentale che usa lo spazio come un foglio scuro.

9 Penso che l ambiente-spazio in cui operi rivesta un ruolo decisivo: come ti relazioni con questo nel realizzare ogni tuo lavoro? A differenza di altri artisti non è tanto l installazione a trasformarsi in funzione dello spazio, quanto invece è l istallazione a trasformare lo spazio che la contiene. In realtà nel mio modo di lavorare, che apparentemente può sembrare rigorosamente programmato, lascio molto più di quel che si crede ad una sorta di espressionismo libero dello spazio. Non è improvvisazione, ma un modo di salvaguardare una certa freschezza espressiva rispetto al progetto studiato sulla carta che talvolta, messo in pratica, rischia di perdere qualcosa, proprio perché troppo studiato a priori. Io ho visto molte tue opere e le ho sempre apprezzate quali interventi di grande spessore - penso che tu sia uno dei pochi della tua generazione che lavora con una concentrazione e precisione quasi estreme -. Come riesci a dare forza alla tua ricerca e a salvaguardarla dalla ripetitività? Del resto gli elementi con cui operi sono proprio pochi e minimali, eppure tu non sei mai prevedibile, e quello che realizzi vince la freddezza dei materiali adoperati e pare sempre trovare spunti esclusivi in ogni occasione In realtà nel mio modo di operare non mi sono mai specializzato su una tipologia di opera conclusa, ed ho sistematicamente spaziato tra installazioni ambientali, sculture, sculto-installazioni, light boxes o opere a parete, installazioni di luce interattive. Questo eclettismo espressivo alla fine resta anche per me meno prevedibile e spesso non so dove andrò a parare per risolvere i problemi posti da un progetto o da un altro; in queste difficoltà si trovano poi anche gli stimoli giusti all innovazione dei propri mezzi, cosa che è il presupposto della sperimentazione. Senza dubbio sei un artista di fama internazionale - partecipi a molte mostre, biennali in tutto il mondo -. Tra le opere più grandi hai realizzato nel 2002 Spazi Permeabili, alla XX Triennale di Milano per la mostra sulle Città Invisibili di Calvino, oppure, anche se differenti nella tipologia, le grandi installazioni esterne in fibra ottica a Reggio Emilia - ai Chiostri di S. Domenico nel , a Padova - al Palazzo della Ragione nel , ad Ancona - in Piazza Cavour nel , a Roma - le grandi sculture in Piazza del Campidoglio per il Semestre di Presidenza Italiana nell Unione Europea -, e le installazioni Event Horizon di New York o Rio De Janeiro al Museo Passo Imperiale. Quali, insieme ad altre tue opere, sono paragonabili a questa realizzata per l aeroporto di Brindisi? Certamente queste, anche se ricordo volentieri altre installazioni realizzate paradossalmente con minori mezzi, ma che sfruttando il buio assoluto arrivano ad una resa del mio linguaggio non inferiore alle installazioni più sostenute, come alla Arsenal Gallery di Bialystok in Polonia nel 99. Torno a ricordare La Quarta Direzione dello Spazio alla Galleria Bruna Soletti di Milano, oppure una recente installazione di circa tredici metri di altezza, sviluppata tutta verticalmente, per il Museo della NAU di Valencia. Quali sono i nuovi progetti su cui stai lavorando? Ci puoi fare qualche anticipazione? Ho attualmente in corso mostre ad Abtsgmünd-Untergröningen-Stoccarda, alla Kunstverein KISS Kunst im Schloss Untergröningen Temporares Museum, e a Bratislava, Italian Light, alla Galleria Comunale Mirbach Palace. Sto lavorando ad un installazione ambientale per La Città della Scienza di Valencia progettata da Santiago Calatrava. Altre imminenti esposizioni a cui parteciperò sono la Biennale Internazionale della Luce di Lisbona e la TinaB nel Castello di Praga; successivamente terrò un mostra alla Galleria Grossetti a Milano. 7

10

11 DAL LEVANTE AL MONDO ARTE E PASSIONE, MAGIE DI CATALOGNA di Vincenzo Maruccio Dalle cartoline di Barcellona alla Catalogna più segreta. Cominci dalla Sagrada Familia, dalle Ramblas e dai palazzi di Gaudì della metropoli più glamour del Mediterraneo, ma, a pochi chilometri di distanza, ci sono altri tesori capaci di lasciarti a bocca aperta: il centro medievale di Girona, che sembra Firenze sull Arno, le follie artistiche di Salvador Dalì a Figueras e l antico monastero abbarbicato sulle rocce di Montserrat. Catalogna si chiama e in Spagna è molto più di una semplice regione: un popolo, una storia e una lingua che affondano le radici nei secoli e che orgogliosamente difendono la propria autonomia. Un altra Spagna, se vogliamo, che sta a portata di mano e che, soprattutto d estate, viene presa d assalto dai turisti: a due ore di volo diret- to da Bari - niente scali e collegamenti ormai attivi da un bel po di mesi - che la rendono appetibile ai pugliesi come non lo era mai stata. La Catalogna che si presenta con il suo ricco menu come poche altre zone d Europa: arte, storia, tradizioni, ma anche sole e mare per chi preferisce il relax quando c è da staccare la spina. Comincia tutto da Barcellona che è come una capitale orgorgliosa della sua unicità: città della penisola iberica. Le cartoline meritano, naturalmente, una visita: la Sagrada Familia, innanzitutto, che con il suo cantiere infinito e le sue guglie curvilinee svetta su tutta la città come il monumento più celebre dell architettura catalana; la Pedredra, la Casa Battlo e gli altri edifici lungo Paseo de Gracia dal prospetto fantasmagorico e nati anch essi dal genio folle di Gaudì capace di mettere metropoli dal clima Catalogna si chiama e insieme curve impossibili, prospetti in Spagna è molto più di dolce che, dopo una semplice regione. le Olimpiadi degli a mosaico, scale anni Novanta che le hanno dato la grande notorietà, si è reinventata un altra dimensione andando anche oltre i classici itinerari. Una metropoli dall estate lunghissima che, urbanisticamente parlando, si è aperta verso il mare guadagnando nuovi spazi e diventando cosmopolita come nessun altra elicoidali e bizzarrie decorative fin nel più piccolo dettaglio; la celebre cattedrale con il suo chiostro suggestivo che improvvisamente si apre nel labirinto di strade e stradine del Barrio Gotico dove ci si perde che è un piacere fra piazze e piazzette, fontane, archi ad ogiva, balconate romantiche e 9

12 passaggi coperti che, quasi fossero ponti, uniscono i palazzi ai lati opposti della strada; la chiesa più bella che risponde al nome di Santa Maria del Mar ed è considerato l ineguagliabile capolavoro del gotico catalano che i pescatori del quartiere Raval vollero innalzare in onore della Vergine; il parco Guell che s inerpica verso le colline con le fantasie gaudiane di panchine, vialetti e terrazze come non ce ne sono, per fantasia ed originalità, nel resto della Spagna; le Ramblas che conducono dalla centrale Plaza de Catalunya fino al porto come un ininterrotta passeggiata fra esposizioni di uccelli, vetrine di fiori, spettacoli improvvisati di mimi con i ragazzi, soprattutto, che la fanno da padrone; il museo Picasso e il museo con le opere Mirò giusto per citare due grandi di Spagna; la frutta e le delizie del caraterristico mercato centrale della Boqueria con le voci dei mercanti che si sfidano per tutto il giorno. Colori, follia e passione in un Museo Dalì / Arthur Selbach. 10 Torre Agbar - foto Turisme de Barcelona / Espai d Imatge. azzardo stilistico che si ritrova in un gioiello nascosto come il Palau de la Musica, forse l esempio più tipico del modernismo catalano finito su tutti i libri di storia dell arte: un teatro, per capirci, ma capace di sfidare le convenzioni tipiche di simili struttre con il suo soffitto a mosaico, la cupola di vetro, la suggestiva sala concerto, la luce che entra da mille direzioni e le decorazioni floreali che non si finisce mai di scattare fotografie. Il Palau della musica, il più amato dai maestri del modernismo, che, come scrivono gli esperti di arte, vale da solo la visita a Barcellona quando le note di un concerto di musica classica si effondono in un luogo già così magico ed orginale. Un gioiello nascosto che offre la chiave di volta per capire ancora meglio Barcellona: inoltrarsi, cioè, negli angoli più segreti di questa metropoli, tra le strade popolari del quartiere Ribera adorno di balconi fioriti come tra le piazzette meticcie del Raval dove s incontrano artisti e intellettuali per mangiare le tapas o la paella, per sorseggiare una sangria o per deliziare il palato con la crema catalana. Si mangia e si beve anche sul lungomare, che prende il nome di Barceloneta, dove le vecchie case dei pescatori con i panni stesi al sole pian piano si diradano lasciando spazio ai viali di palme, ai grattacieli davanti ai locali alla moda e ai nuovi spazi del Miramar con la torre Agbar che, poco lontano, annuncia le avenidas di più recente costruzione. Una città-spettacolo ben racchiusa nell evento che, da aprile a settembre, si tiene ogni sera nella gigantesca Plaza de Espanya situata ai piedi della collina del Montjuic: giochi di luci e di colori con i giganteschi zampilli di acqua che, per una buona mezz ora, a ritmo di musica disegnano un gioco di geometrie barocche con la gente che sta a guardare incantanta. La tentazione sarebbe quella di

13 Girona - foto PTCBG Archive / Ariadna Àlvarez. fermarsi a lungo: una, due settimane. C è, però, un altra Catalogna con cui non si può mancare l appuntamento: altrettanto affascinante e capace di stupire come sanno bene quelli che da queste parti ci vengono almeno due volte nella vita. È la Catalogna magica che ruota attorno a Girona che, per storia e fascino, non è seconda a nessuna città di Spagna: già antica capitale sotto la dominazione romana e oggi cittadina-gioiello che da Barcellona dista appena un ora di auto o di treno con il suo borgo che sorge lungo il fiume Onyar dove si affacciano palazzi di color arancio o giallo terra di siena che sembra di stare affacciati sul Lungarno da Ponte Vecchio. Girona che non te l aspetti così dolce e ricca di arte e che, a passeggiarci all ombra del solleone, ti conquista al ritmo dei passi sul basolato nelle ore più silenziose. Girona che, attraverso le strette strade medievali di quello che è stato il primo ghetto ebraico della penisola iberica, sale gradualmente verso il piazzale della cattedrale gotica cominciata nell XI secolo con l imponente torre campanaria e che vanta la navata unica più larga del mondo dopo quella di San Pietro a Roma. Girona che vanta l invidiabile primogenitura di un ponte in ferro ben prima che il suo costruttore, il francese Eiffel da cui esso stesso prende il nome, si dedicasse alla celebre torre parigina. Girona così diversa dalle città dell Andalusia o da un icona come Toledo, ma che profuma di Catalogna ad ogni angolo: le chiesette romaniche che compaiono quando meno te l aspetti, la pietra grigia che viene dalle montagne al confine con la Francia, la muraglia che proteggeva un borgo considerato crocevia di ogni espansionismo, le tracce dell antica scuola cabalistica che da queste parti vantava venerati maestri e faceva proseliti. Girona orgogliosamente libera da ogni dominatore come narra l antica leggenda delle migliaia di mosche che, spuntate improvvisamente dal sepolcro di San Narciso (oggi protettore della città), attaccarono e decimarono scientificamente i conquistatori venuti dalla Francia. Stupisce questa parte della Catalogna che, qualche chilometro ancora più a nord, annuncia l ingresso alla piccola Figueras che deve la sua celebrità al figlio illustre Salvador Dalì la cui pittura ha segnato la storia del Novecento. 11

14 Meta quasi sconosciuta al turismo di massa, ma tappa obbligata per gli appassionati di arte per la carica rivoluzionaria dell artista catalano che qui lasciato il teatromuseo da lui stesso concepito e realizzato tra una passeggiata in piazza e una sosta gastronomica al ristorante Duran dove i proprietari raccontano ancora al tavolo gli aneddoti che lo riguardavano. Un teatro-museo, una sorta di opera delle opere, ideato dallo stesso Dalì come un labirinto di sculture, tele, invenzioni e installazioni che fanno apparire già vecchio ogni performance della nostra contemporaneità e che, tra surrealismo anarchico e suggestioni biografiche, non si lasciano imprigionare dentro nessun etichetta. Dal cortile con l Auto della pioggia ai ritratti della sua amata che si chiamava Gala, dagli orologi deformati che hanno fatto il giro del mondo alla sala tridimensionale dedicata all attrice-diva Mae West, dal capolavoro dedicato all Africa fino al Cuore reale della sala dei Museo Dalì / Fundaciò Gala-Salvador Dalì. 12 gioielli. Il mare è a due passi e nelle insenature si nascondono borghi marinari immacolati che, per essere visitati, esigono il sacrificio di qualche tornante e di carreggiate non proprio confortevoli. È il prezzo da pagare per farsi una chiacchierata con i pescatori che qui tirano ancora le tradizionali reti e per ritrovarsi in piccole baie con compagni di vacanze che si contano sulle dita di una mano. Più in là, per chi ama le comodità dell aria condizionata, delle tavolate self-service e delle piscine Besalù - foto PTCBG Archive / Francesc Tur. con cocktail bar, c è la Costa Brava che, per servizi e strutture ricettive, non ha niente da invidiare ai litorali più celebri del mare nostrum. Come l interno, del resto, punteggiato da piccoli centri che hanno saputo conservare natura e tradizioni offrendo un programma di itinerari storici e naturalistici per ogni gusto. Come l altro gioiello dell entroterra catalano che risponde al nome di Montserrat: la statale che si fa largo tra le montagne e, all improvviso, sulle rocce, l antico santuario miracolosamente costruito tra i pinnacoli molti secoli fa nell area in cui, nel XII secolo, in una grotta, fu ritrovata la Madonna Nera. E il richiamo di questo luogo speciale che Papa Wojtyla volle visitare e che è diventata ormai importante meta di pellegrinaggio: una piccola statua da vedere da vicino e per la quale ci si mette pazientemente in fila passando attraverso la basilica tenacemente ricostruita dopo le distruzioni napoleoniche. La Madonna Nera in fondo all abside e, una volta al giorno, l esibizione del coro di voci bianche denominato Escolania che di Montserrat è diventato il simbolo per essere conosciuto come il più antico d Europa: ragazzi fra i fra i 9 e i 13 anni che qui fanno vita da collegio e che, puntualmente, a mezzogiorno, oltre al classico Salve Regina in latino, intonano il Virolai, un inno alla gioia, rigorosamente in catalano. Ragazzi dei piccoli paesi, del litorale, di Girona e di Barcellona. Il cerchio che si chiude: la Catalogna che ritrova la sua identità.

15 DAL LEVANTE AL MONDO BARCELLONA, MUSEO A CIELO APERTO di Alessandra Fusè SHOPPING E NON SOLO. di Pierfrancesco Pacoda* Jordi Labanda Illustratore e fashion designer molto amato dai ragazzi di Barcellona. Il suo negozio, in bianco e nero, é stato disegnato da Francesc Pons. Un architetto che continua a stupire per la sua miscela di rigore formale e pura sperimentazione. Rosselló, 232 Snö Snö, the nordic myth. Tutto dalla Scandinavia, Finlandia, Danimarca, Norvegia. Da visitare soprattutto per i cosmetici. È tutto molto costoso, ma purtroppo bellissimo. Seneca 33 La Rambla - foto Turisme de Barcelona / Espai d Imatge. Se la Sagrada Familia, il Barrio Gotico o la Rambla ne rappresentano il classico biglietto da visita, Barcellona ne ha in serbo Si tratta di opere per la maggiorparte realizzate in occasione delle Olimpiadi del 1992, per arricchire le strade e le piazze di originali itinerari artistici - dove l arte contemporanea fosse la protagonista uno speciale per quelli che vogliono scoprire i suoi angoli meno conosciuti. indiscussa - che andas- sero ad affiancare gli storici edifici. Un museo al- Un occasione per l aperto, dove non ci Un museo all aperto, affacciarsi al futuro dove non ci sono code sono code e biglietti e biglietti d acquistare. e rinnovare la sua d acquistare, dove vocazione artistica, è possibile ammirare capolavori di arte contemporanea realizzati da artisti di fama internazionale. senza trascurare l antico patrimonio. Direttamente nell area olimpica, a lato del Pabellón de la II Doshaburi Abiti di Bless, Undercover, Marjan Pejoski, Kokon To Zai, Levi s Vintage, Moncler, Bernhard Willhelm, Cheap MondaY. Non solo le ultime collezioni, ma anche una scelta di abiti degli anni passati. Ubicato nella parte medioevale della città, non poteva non essere interamente in pietra e ferro. Lledó 4-6 Camper Il negozio in Passeig de Gràcia, é stato disegnato da Jaime Hayon, un artchitetto dai tratti lineari. Passeig de Gràcia, 30 Axel. Boutique hotel nel centro della città, amato dal mondo dell arte e della moda All interno un piccolo negozio, vende i più celebri marchi di abbigliamento. Aribau 33. *Caporedattore Hot mensile di musica, life style 13

16 TRENDY SPOTS IN BARCELLONA di Pierfrancesco Pacoda* Muebles Ciudad Si sviluppa su diversi piani, ed ognuno ospita una diversa attività. Al piano 3 c é una agenzia di design e pubblicità. Un piano sotto c é uno studio di produzione tv. Al primo piano, sulla strada, c é il ristorante giapponese (molto buono). La notte diventa un bar avant garde. Carta da parati, sofà di velluto, lampade di cristallo, insomma, un divertente senso della decadenza.. Muebles Ciudad - Ciutat, 5 Lobo È lo spot delle celebrità locali e della moda. La notte Lobo diventa uno spazio cool, ma la maniera migliore per percepire la bellezza dei suoi dettagli é la mattina, quando non é così affollato. Lobo - Pintor Fortuny, 3 Mix Si trova nel el Born. Aperto ogni giorno, ma troppo affollato dal giovedì al sabato. Imperdibile, invece, un cocktail il martedì sera, dopo il lavoro, ascoltando soul music. Un esperienza da non mancare. Club Mix - Comerç 21 La Terraza Un classico della cultura del club a Barcellona. Un club con un area open air ed i migliori dj della scena house internazionale. Avinguda del Marquès de Comillas. Moog Piccolo club, intimo e frequentato dai dj e musicisti dell avanguardia elettronica catalana. Arc de Teatre, 3 *Caporedattore Hot mensile di musica, life style Port Vell - foto Turisme de Barcelona / J.Trullas. República Española, la scultura la scultura è formata da otto elementi di cemento, il cui rivesti- Els Mistos, del maestro svedese della Pop Art Claes Oldenburg, dà mento di trencadís è un omaggio il benvenuto dai suoi 20 metri di al modernismo catalano. altezza: l opera, realizzata in acciaio e dipinta in diversi colori, si realismo spagnolo, una delle scul- Passando dalla Pop Art al sur- appoggia su una base de cemento, ture più rappresentative della capitale della Catalogna è Dona i che funge da basamento per i giganteschi fiammiferi, tutti piegati Ocell di Joan Mirò. L opera, alta su se stessi, tranne quello con la 22 metri, realizzata in cemento e fiamma. Rimanendo in tema Pop ricoperta di ceramica di Joan Gardy Artigas, si trova al Parco di Joan Art, una delle opere scultoree più celebri di Barcellona è La cara de Miró, conosciuto anche come Parco dell Escorxador; fu inaugura- Barcelona di Roy Lichtenstein. La passeggiata alla scoperta del ta nel 1983 e tuttora è il simbolo viso di Barcellona interpretato da della città per la sua forma e per Lichtenstein è molto piacevole: i suoi colori. Ma per rendersi pienamente conto della rivoluzione scendendo da Montjuïc e proseguendo verso il porto della città urbanistica ed artistica che nel 92 dove si uniscono i due moli di trasformò Barcellona in una città Espanya e del Dipòsit, La cara de d arte contemporanea, bisogna andare a Piazza Europa, dove si trova Barcelona, alta 14 metri, saluta i passanti con i suoi colori intensi; una delle principali installazioni 14

17 di architettura contemporanea: la Torre delle Telecomunicazioni di Santiago Calatrava, una sorta di enorme scultura di ingegneria, dalla forma antropomorfica, alta 120 metri, realizzata in acciaio dipinto di bianco. La torre è il simbolo della città olimpica. Voglia di una scultura enigmatica, in grado di catturare l attenzione sul tema dell esistenza? Chi ha voglia di una vera e propria sfida filosofica, suggerita da un opera scultorica, può recarsi in piazza de Mar, dove si trova il complesso scultorico Una habitació on sempre plou, di Juan Muñoz (1992): uno spazio recintato nel quale appaiono cinque personaggi di bronzo, per una metà umani e per l altra sfere, che evocano un atmosfera carica di mistero. Rappresentano cinque figure anonime che non comunicano tra di loro pur condividendo lo stesso spazio, ispirate ai personaggi di Luigi Pirandello, il drammaturgo preferito da Juan Muñoz. Da non perdere, nell area portuale accanto all Hotel Arts, è l opera dell architetto Frank Gehry, forse l opera più popolare della Catalogna. Peix (1992) è stato il primo progetto eseguito con il computer; Gehry, utilizzando un principio definito skin in, è partito dall involucro, dalla superficie esterna, per poi progettare la struttura e gli spazi. Una scultura che sorprende e che lascia incantati anche per la felice sistemazione dell opera: Peix, che in catalano significa pesce, è posta proprio sulla passeggiata del lungomare. Si alza lo sguardo e compare questa enorme forma di acciaio che sembra volere tuffarsi nel proprio elemento naturale, l acqua, che sta pochi metri davanti a lei. Una curiosità: Frank Gehry, da piccolo, fu soprannominato pesce. Ma la città di Barcellona non poteva non rendere omaggio al pittore spagnolo che, insieme a Dalì, è riuscito a dare un grande impulso creativo all arte a livello mondiale: Pablo Picasso. Homenatge a Picasso è il titolo della scultura di Antoni Tàpies dedicata al maestro: si tratta di una delle poche opere di scultura contemporanea che non ha legami con i giochi olimpici. Homenatge a Picasso è formato da grande cubo di cristallo, permanentemente bagnato: il costante flusso di acqua dona al complesso artistico forza e vita, un movimento fluido e continuo, che non conosce fine.come la voglia di questa città di stupire ed ammaliare. Dalì e il suo spettacolo Un museo che fa spettacolo e uno spettacolo nel museo: così si potrebbe definire il Teatro Museo Dalì che, nel 1974, il pittore decise di aprire tra le vecchie mura dell ex - teatro di Figueres, dove a 14 anni tenne la sua prima mostra. Le opere sono state collocate da Dalì stesso senza che avessero una disposizione precisa o seguissero una traccia tematica: Chi è ignorante, non capirebbe comunque la mia arte, neppure se ci fosse un ordine di collocazione; mentre chi conosce la mia opera, l apprezza anche nel caos amava ripetere Dalì ai visitatori. Monastero of Montserrat: tra arte, canto e preghiere Arroccato su una montagna dalle forme curiose ed arrotondate, il Monastero di Montserrat, raggiungibile anche con un treno a cremagliera o in funicolare, è un luogo da visitare per pregare, per ammirare la natura, per ascoltare il coro di voci bianche che ogni giorno (tranne il sabato) intona il Virolai, l inno della Madonna di Montserrat e che è anche il canto che fa commuovere più di ogni altro i catalani. Per gli amanti dell arte, poi, c è una preziosa raccolta di opere sconosciuta ai più - tra cui San Geronimo di Caravaggio, Porte d Aval di Monet, alcuni quadri e disegni di Picasso, Dalì e Mirò. Interessante anche la collezione di reperti egizi, completa di una mummia risalente al 2000 a.c. 15

18

19 AEROPORTI DI PUGLIA NEWS TRAFFICO IN CRESCITA PER GLI AEROPORTI PUGLIESI Per gli aeroporti pugliesi si preannuncia, ancora una volta, un estate caratterizzata da un trend di crescita del traffico passeggeri ed aeromobili di particolare valore. Una previsione le cui premesse stanno nell analisi dei dati registrati negli aeroporti di Bari e Brindisi nella prima metà dell anno in corso. Infatti, nel primo semestre del 2008 i passeggeri - arrivi e partenze - sugli aeroporti di Bari e Brindisi sono stati, complessivamente, , con un incremento del 10% rispetto allo stesso periodo 2007, quando le presenze si erano attestate a quota Nel periodo in esame il totale su Bari, sempre tra arrivi e partenze, è stato di ( in arrivo e in partenza), con una crescita del 9,9% rispetto al primo semestre dello scorso anno quando il totale era stato di passeggeri. Di questi, i passeggeri di linea nazionali sono stati , il 7,1% in più rispetto agli del 2007, mentre quelli internazionali sono stati , a fronte dei dell anno precedente, di Michele Fortunato del 2007 ai del 2008 con un incremento del 14,4%. Il dato riferito al solo mese di giugno registra (+9,4%) passeggeri in arrivo e (+10,2%) passeggeri in partenza, per un totale di unità. In crescita anche i movimenti aeromobili che, nel primo semestre 2008, sono stati (+27,8%), di cui in arrivo e in partenza. Per gli aeroporti pugliesi, quindi, anche per questo scorcio del con un incremento del 27,5%. Per quanto riguarda, infine, il dato riferito al solo mese di giugno, i passeggeri in arrivo a Bari sono stati (+ 6,6%), quelli in 2008, si conferma il buon andamento registrato negli scorsi anni. Un risultato ancor più che positivo considerata la generalizzata contrazione che sta mettendo a partenza dura prova il sistema aeroportuale (+6,7%), per un totale di pas- Bari + 9,9%, Brindisi + 9,7%. nazionale - che pur Cresce il traffico passeggeri nel primo semestre 2008: seggeri. In crescita, anche, il movimento aeromobili passato - il dato è riferito sempre al primo semestre dai movimenti del 2007 ai dell anno in corso con un incremento del 12,1%. Anche per l aeroporto di Brindisi gli indicatori riportano per il primo semestre del 2008 un miglioramento rispetto al risultato dello scorso anno: passeggeri - tra arrivi e partenze - contro i del 2007, con un incremento del 9,7%. Così come avvenuto per Bari, al raggiungimento di questo risultato sull aeroporto di Brindisi ha contribuito, in maniera consistente, il dato riferito ai passeggeri di linea nazionali passati dai del 2007 ai di quest anno, con un incremento del 9,5%. In crescita, con percentuali maggiori, i passeggeri di linea internazionali, passati dai vede nella Puglia una delle realtà più vivaci e dinamiche - anche a causa delle conseguenze che il continuo rialzo del greggio sta determinando, a livello mondiale, per il trasporto aereo. Alla luce di questo stato di cose non è da escludersi che anche gli aeroporti pugliesi, già a fine estate, possano essere interessati da un rallentamento della crescita, con possibili ricadute sul più complesso sistema economico della nostra regione. Tuttavia, le preannunciate novità che dal prossimo autunno interesseranno gli aeroporti di Bari e Brindisi - ci riferiamo, ad esempio, ai nuovi voli Ryanair da Bari per Malta e da Brindisi per Milano Orio al Serio, al volo easyjet tra Brindisi e Milano Malpensa e al potenziamento dell operativo Volareweb - rappresentano un segnale di cauto ottimismo in vista della prossima stagione. 17

20 DAL LEVANTE AL MONDO GLI ACROBATI DEL CIELO PER I 400 ANNI DEL QUEBEC di Armando Fizzarotti Foto Mr. Ken Lin DA - Dipartimento Difesa USA - USAF (Ufficio stampa base aerea Barksdale) QUEBEC CITY (Canada) - Quattro secoli di vita da queste parti sono un evento davvero storico. La città omonima della regione canadese a maggioranza francofona, nel mite periodo di metà maggio, ha scelto di onorare il compleanno della sua fondazione - fu la porta della colonizzazione di questa fetta del Nuovo Continente - con il più grande airshow di tutto il Nord America. Terra dagli spazi (anche aerei) sconfinati il Canada, senza troppe restrizioni sui sorvoli visto che gran parte del territorio è disabitato. Teatro ideale per far convergere gli assi dell aviazione acrobatica non solo americana, ma con una partecipazione vip dal Vecchio Continente, in una forma di spettacolo - la giornata di acrobazia aeronautica - che ha attirato in tre giorni decine di migliaia di spettatori, anche dai relativamente vicini Stati Uniti. Una nota davvero curiosa. Il circo di velivoli civili e militari, compresa una mostra statica lungo le vie di rullaggio, ha tenuto a naso in su gli spettatori fra un decollo ed un atterraggio dei normali voli di linea che fanno regolarmente scalo all aeroporto Jean Lesage, intitolato al premier del Quebec, in carica negli Anni Sessanta. Probabilmente una situazione impensabile negli scali italiani, tanto che nel Bel- 18

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à

Io ò bevuto circa due. mesi sera e mattina. d una aqqua d una. fontana che è a. quaranta miglia presso. Roma, la quale rompe. la pietra; e questa à Io ò bevuto circa due mesi sera e mattina d una aqqua d una fontana che è a quaranta miglia presso Roma, la quale rompe la pietra; e questa à rotto la mia e fàttomene orinar gran parte. Bisògniamene fare

Dettagli

Catturare una nuova realtà

Catturare una nuova realtà (Interviste "di LuNa" > di Nadia Andreini Strive - 2004 Catturare una nuova realtà L opera di Ansen Seale (www.ansenseale.com) di Nadia Andreini (www.nadia-andreini.com :: nadia@nadia-andreini.com) Da

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Suggestopedia Moderna teoria e pratica capitolo

Suggestopedia Moderna teoria e pratica capitolo capitolo Fattori Introduzione suggestopedici alla Suggestopedia La dessuggestione Moderna delle barriere di apprendimento pag. 7 Se vuoi costruire una nave, non raccogliere i tuoi uomini per preparare

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia

LA VALUTAZIONE PUBBLICA. Altri ponti. di Pierluigi Matteraglia LA VALUTAZIONE PUBBLICA Altri ponti di Pierluigi Matteraglia «Meridiana», n. 41, 2001 I grandi ponti costruiti recentemente nel mondo sono parte di sistemi di attraversamento e collegamento di zone singolari

Dettagli

Maggior comfort e snellezza tariffaria sui voli lungo raggio Air France

Maggior comfort e snellezza tariffaria sui voli lungo raggio Air France Maggior comfort e snellezza tariffaria sui voli lungo raggio Air France Servizio stampa di Air France - Ottobre 2009 - http://corporate.airfrance.com A BORDO : IL COMFORT INNANZITUTTO IN AEROPORTO : TRATTAMENTO

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

L ultima cosa che ho visto

L ultima cosa che ho visto L ultima cosa che ho visto Cinzia Politi L ULTIMA COSA CHE HO VISTO www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Nome Autore Tutti i diritti riservati Dedicato a Sara, una giovane, grande donna CAPITOLO

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Rettangoli isoperimetrici

Rettangoli isoperimetrici Bruno Jannamorelli Rettangoli isoperimetrici Questo rettangolo ha lo stesso perimetro di quello precedente. E l area? È la stessa? Il problema di Didone Venere ad Enea: Poi giunsero nei luoghi dove adesso

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente.

Solar Impulse Revillard Rezo.ch. Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. Solar Impulse Revillard Rezo.ch Vivere il nostro pianeta senza esaurirne le risorse? Naturalmente. La visione di ABB ABB è orgogliosa della sua alleanza tecnologica e innovativa con Solar Impulse, l aereo

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate.

Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. VOLO incluso DA MILANO MALPENSA Quest inverno, ogni sabato ritorna l estate. a n t i l l e mar dei caraibi 2 0 1 3-1 4 Un arcipelago di isole di gioia e colore. Viaggia nel cuore delle Antille. Il ritmo

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli