# $ % &"&'& ( ) ))! )* "#" $ )+ )!&!*$! $+ ) % &' ()))*+ ), & ' ()))* ), - $()).* / " -.% ()))* ( 0, " $

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "# $ % &"&'& ( ) ))! )* "#" $ )+ )!&!*$! $+ ) % &' ()))*+ ), & ' ()))* ), - $()).* / " -.% ()))* ( 0, " $"

Transcript

1

2 ! # % &!

3 ! ' ( # % &&'& ( ) ))! )* # )+ )!&!*! + ) % &' ()))*+ ())* ), & ' ()))* ), - ()).* -.% ()))* ( 0, 0, 1 %2 * 0+ + ))3 ** 0, &, (&,*))3#) *- 0.& ' % 2 (&4%2* *( 00&&, (,&* *( 056''7,' *. 03- *.,!!!!&!!* -,8 ))3#) -), 4 9 : % %2-8 ;)))#))5(49 * -+, 9 (9*))0#))3 -. <5=))5(8 ))3* -, 0, (7> )))0<* + 0 ( * +* 0 (.05* ,8,? (8,?* ++ 5,8, % (8,%* +( 5,8 (% * +( 5.,,9 (,9* %' +. 3,49:%, ;)))#)) >>=))) + 3,8, 2 (8,2* +,

4 ' -!!&!!!*! (. - 1 %, 2 (*. 7 4% )))#))5 (+.+ 4 :& 4 ;8'%))3#) (.. ( (!! % &&'&!*%! %& (, 0,. 0,.. %%!!*! 0 * % 5+ %, 5, 2 * 5+ % % + 1 %! %% 2 %!, 3-, 3,,) 3+,+ 3. )- 30, ))( 35,&2 7, ) 33& )- 3 %% 2! %! >, ## > ##% >& )+ )( ), )** 4!%!, )*+ <,7 )*( < )* #5! %'(! % % )-+ ),% )-. )! # )-, ) )+) ), # )+) ), )+* )..

5 ' ## * 6! %% % )+., )+ )+,, )(. )() #) % % )(* )(- & )(( 70!( ).. 8 9!!, 7,% 1!!, 7, 1 )!! % 1,7 )!! 9,! # 1 *!! 9,! *( 1 0

6 0 1 ' & '! 2 3 ' % & ) ' ),5 & *5 ) 6 ' & ' ' # ' % 2 0 ' 2 0 '! 2 '! ' 9 ' 5

7 & 6 % # % # : ' - &'' -;, # & # % ' 1 0 < 2= ' ' # ' & ' >? 1 > %? # % # ' 2 % 0 ' 3 1 % ' A 2 ' & ' & ' 3

8 !, A +! ( A * A, A * A ##,! ## B ( *B C (.*B ( 0*B! ##% ( 5*B * A C! +*. % ( 3*B +. ## A! ( >*B,7 7 A ( <*B 6 # 7 A #% ( )*B >

9 6 % &! %! ( *B * ( *, C <

10 ! # % &&'& ( )

11 ,!, ( * ( = = * 9 & C # #2# ( D % & ' 9 7 &':% &;?E )): 8 2?' 9 + &' 2 ) % '! & + &'#, :, 7% 9 G G 9 % 2, & ;

12 ,! B! A!!B - 2 I!,! A ( * ', A, 4! < = 2 ' #! C C

13 2 ; B B! I! =! B J%! J%! J% B A! A &A #2)!!!*!*!!!*6!0 0 -!!!!!! 9K <> 2!! &-)). B <%= 2!., <=A A!,&7!! 0&7 )).

14 ! I! A! & C C ' 1 A C,!A! ( * ( * ( *,!, 1 1! & 2 2 ' 2 6 L A! C,!.

15 ,! >? < 2 62 '= '- A M B! 1: ;, #2, &'& %!!! + 4! A 2! 5 % #!D, #! J%2 5&+)) 3&<<< 0

16 * #!! A D ( * ( * > #A < B! C ( *! D ) +!! %! A! D B # 8 &? %)) < &<<< )&& <<5B%)).B9G))0 &? %)) 5

17 + - A C, F! 9 D!., F J%! 0 A! F A &<<< &?))..&? %)) 0&<<< 5&?)). 3

18 ! )!&!*! + >

19 9 A I A IA! C C +,! A!, )2#!* % %! %0 :)555; 0 :)55#;, H<) % + 4 & %' (4&%'* 4, (4,* % :? ;<<&''! % B B B. B 0 2 % ' % <

20 , - <<3 % %,N <<3 - % <%E=! %'4 % C! -9 (-9* %, %!,! %'4 % 2 2, % &' )))! ' ; ( && & * D 2 2 &!! ' )

21 & ))0 >) 3 0 2? 0 ' +! ' 0 ' C & ' &' & % DA I ( * 2 : ; I %!,&'+)) 0! ' %, A! )2)!! % :)555; & 3 ' ' % 3- & % + &' &' 8 (*<))))

22 ! &' % - &' % B! B. 2 B 0 B 5 2 B ( * B > 0! B B 2 C % ' A ))), )) )) ' (- ', % 2 *

23 & '#7 > )). & &' % D I!, & ))#))0 &' % & 9 &' ())5* & % I%! & % & 1 ' 20 2 '%!! &, C &' ))5 B B B B A! >& '#7 & )).

24 ))5 % I )2,! *!!!!*!+ :)55-;!!!!<!! &!! % * % 9)). &', # 0 ), ' %! B! B!!! B. B 0, % & C ', - % 7, '! &! ' # ' & % < & &' & ' & ' % ' & : OO O ;)). (&47()).*3)*.

25 ' '.3P 3P!, A & 1 :;9))0 & 2 IA! '! ' & I %! ))0 & % E 0' N ' - & ' I7, 2! : ;( F*! & A ( * 0

26 - ' & &!!!,! )). &! & & ',& &&, '! )).. 2 2' & 7, 7,, - A ( # * 0' 2 ', - A! % )2-!! :)555; 8 H>) &' 1 5

27 H>) J%2, 1 C? D & &' >F? ))) %! J%2! % % :; B C C B C B B C B & ' B!=! 3

28 ' % B : ; ', & 9 % A <=' 9 % A<<. ( * 9 1 & N,, 1 ())3#)*A C ' A % &' &' (! *, 1 ' 9 D : ;B %! ' ' 1 ' )2. %%!!!&!*! +!! % ' 7,!,! >

29 )' 0 2 < = +! &' 4 ' & 2, 0 2, : ;:! ; 8% A # ' 1 C % = 7, - = & & ' G %,8% (G G G = 7,, 8% ) *' % 2! 7! G <G=',<<.8',A = 4 (?',*A 8', ) & <

30 9)))A +?',?', 8', - +? ',8A # -' %, = 7, ',! = 9! &' )2.2#! 8!! :=;, 9 < 9= % ) '! & &' %,1 <>.,1 A ))3#), 1 C, C - % % '2 Q :% ;A '! 1, == =3 1 )) 5 ))0 '& % 1 &' %2 ())3#)* 22 & 2RN,,, -52 'SN 2 ' 2 &' ())*())=& 0=)* )

31 && & I -, A ',,N,,1J%2 N,1 1! 1A! &A & B,B B & 1 && B, 1 ' - (' *,, &' ' C A ' C L : ;! (&'*.! % #? #% (,&2*#9 9 2 S' #- #2 #% S% S%.! 1,&'A &%,&%A! 2 &,&%,,

32 : ;,, A : ; 9 0 ' ' C,!,N 1 A! : 7 &;! A ' L ' D! 9 7 & A! (A # *, 0A : ; ', B 7,B : &;B B B B B B &I,B! &B8 B # B B-

33 , (&&*# 6 &#A + &' ' 9 1 J%2 && :; :; ' &&! A % C & ' + &,&&D 1,N,,1 0)0' N,1 *&.' *, 30)' *.30)'.*&.)<3' 0*&& 30' 9 #(' *% N,,1 ', 2 B 2, & & )2.2)! )551 + (!*!! % +% 7, C & ' % 7,

34 ,. < = 5 +,, - 7, + B (! *B B 1J%2B ' C,! +,, 3, 2 D ( 4* 4 +,,, A )2.2,! + :; )551')5#, - % ' < ' 9 0 (&,*))3# )2 # 5== === =T))3=E #+ #8 %7'J ' &?#).<?#'# # ###U >&' #+ B'# #U # G== < '&5 ))0.

35 A. ' +&, 0 < = &' # B ))5 N, - J%2:% ;B # &G,,, 1 7,,,,, % % # #, 2 B <A=!, :% :! 2'9&7, H ' A! P)),!! 0

36 , *( ))5 )2.2-!!! (! :; &4%2 %2 A ) <A %,<3AC GF - A0% A &4%2 GF &4%2A &4%2#? B - B 8B 7 B & = B % B, B 2 B, )2.2.!!!* :;,# % & ' (,&* ' 7,,& 35 & % 2 & # )==GGG 31 ==GGG 5

37 )2.2 > %%! % 6''7,' &' 8? C 8%! ' 6''7,'A 8 4% C ( * C! )2.21!!*! +, %! ', '#7 A <<0 &' &? ' %7 7, ' ( 3? * 7-2 ', -9 % '#7 <<5 &7, 3 '#7 &7 A ))5 9))3 &?EA + '#7&, 7, 3 &', 7%'A,,, '#7A 7'-(7'-,<<0#<<7'-,,)))#)5* ))5-! 2-&,% 7'- ==GGG=V== = V=VT 3

38 S N ('9,* 1 C A '9,> ' %7 '' ' N ('N* & % 1 6 :)551')5#,; ' 0< %,-, ( *,,,( 49+* X 9?B + B, &,,8'XA '))3# )!, A! 50'! :)551')5#,;,., 7 &,.))'))3# ).== == 0== = = =ET >

39 !% :)55.')553;,, & ' C,!, B!! C B 2 (! *, &.<' ))0#))>! + =! :A;,1 ''W- > ''W- ' 5== = ==ET 3==GGGF <

40 !,!!!!&!!*.)

41 9 A J% : ; 1! 9!,! C,2#?! )551')5#, & &' 2 2 ', &', &( :;* >?( *, 2 ( # *, & ( * 2!, C A, 9! &' 8 ALA -.

42 & &' % ))3#) & ' 8% (8'%* 8% '(8%'* 8&. 8'-% (8'-%* 0 8' (8'* G% G% G 2 G %' 9))3#) 4 14 % 2 4A 8'%8%'8 (>0P * 0 7 8%' 4& I 2 4 5P 8'%8%'B 7, 2 4,A 8'%(0P *, ))3#) % : ; 4 :& ; 4.

43 ,G% > A 7, ' 7,8'% 7,( 7,#,&2*B 7, 7, J%2 7, B 7,B 8,8'%))3#) 3> ' ( 7,* B B ( * B,G % < <03A ' ' - % 8%' ))3#)8%'30 '! 4:& ; B B B >== = <== =)))=))3#)T.

44 9 8-4:&;8%' B ' G, <)P,8 4:&; A 8%'8'% +% 8))3#)? &' + 7 & % % % 9 '#0, %!8,8& B, 8&D!,G # % - I!,G &.) == = ==ET..

45 ,2)!! B (<!!<!? C )555')55 : ;, E 7 > %2 % A # G? ( < E7 = -) )) ))> A # 7! B B! B #7B #,! -+7,,49 )))#))5A! -,-,! -A - & -A 7 #%% ' + -,49 )))#))5 ( *B ( # * B.==GGG.0

46 ! 7 ( *I # ( F *B -! #%% ,, 7 B B & #%% % -,,,A B 7,B - B B B #%% F # &!- ' )))#))5A53 'B' (>.'8'%0)<'8%'*055 ' (8 S>* >)5'.5

47 -49 A -,.)3'(0)P* -,,30'(5.P* -,,,33'(P* -,N3>'(P* 9))3#) E % ' 7!,49 &))3#) ' 4 9 : % %2-8 ;:%, ;)))#))5,49 & ))' % &')>=)58 % ))3 49 & 8'% %' : ; -+A 7 #+& % &,- A 7%'#+ &,,, 49 &A % & ))3-O 49A! -3 &(&'*)>=))5 & N - % A ),C N - &' A 49A?E )?E 49 A?E)))3-A &'.3

48 ,2,!!!! :; )55.')551,9))0#))3A 7,! A++9))0#))3! ).=<<> : + % 2 +;. B : + ;B!! + B! - %,, 9 A! 4! O J% '!! &!O 4 L A! : ;!9! ).=<<>. < )) &7 &, ' (&,'*> ))0.>

49 ,2- )4D)55 :? )551; 9 &. ( ',( >! 2 %? <& G.*. G 0 ( ' ))3#))<* 7 %'98 (8 8 *! -!,7%'7! G 2 ())' ))3#))<* G ', 8 B 28 <2 = I B 98 ( 0)=)).)5* %, ( )P*. + <<3))5.<

50 0)!! B ( )5 >>=)))*! 7, ( * B 2 ( =)). * 8 ( 55=<<5 )) * 7,,8 A 8 ))3, C,! & % 7% ' G %2 A <G%AI >3)>3>3*-8 8-8,? 8-% 7 8A 7 7 8, 8 C 9 8,%2 ))' ))3))>5)))<( >3.* G <G='

51 8 ))3 8 & 2! - 9 N ('))3# ))<*,A )P A 0P!! %!!? ) ))> 0 ))3! 8 ))3! 0.)P 0 0)7', A )7'))3 0)7'))B 03! ))>))<)) B B 3> ))>! )P 8,%2.) B <5 A 00)7' ))>#))<#)) 88 4 (884*! ))> 7B.>>=<! # &'& )))5 %..8==GGG 0

52 ,2.! %% %%!!! %! :22 3 % )555< 2.4,; -. &! ' +,* >0! &. ),,, ',.? 3 )) 7 & <3=<<! ) J%(.5=> #.>>=<.5=>><5=<3...<=<3 0* <3=<< 7, 7%', 7 I 7, 8, 2 2 G # <G#= &,' 8% - <5> C <3=<< 8-, AC,7, ( % #,7,* L.5=> # 8-A 7! 9 # A )! # 7.0 %4 ) +.> )) ))3A ))3A 0

53 , 7 0<=)))A 0 <3=<< %! =B B B B! A ( )P *B 7 & 8 ))) L 9 A 8% -.5=>2! 7 <3=<< '% # & 0<=))) '! B D )P!! A C J%,2.2#! % % :2 ##; 70<=))! 0

54 ',!! I &,,N- <)Y ( *B! B! FGGB (! *B 5)P B ( *,2.2)! :! #,< #-< #.< #; %! 7 D - #( *,.70<=)))! B! B :;...5=> 0.

55 0 I 0. +,,N5 ' J%, ' 1 % -!,2! % (! %!!*%+!!,22#!?! %!! 7% :?7; -,8,?, 9 8 # :#;B #B :V# ; B #, #, # 7,.57> )) ). )))(8 ))* 00

56 %% 9 # 7! ( 0 + 2N. 7.?? 7? 82 & &+? 7 %,22)!?!! :?;,G % A 9 3)=<<( ) * 72? ' 7,, =,22,!? %!! %!!! *%% % : ;, % 7, C % A! 8 0..<=<3,% &9 05

57 ,22-! %%! :; & 7! 2,,21! % (! %!!! %%!! %,212#! B!!!C )555')55-1, E7 >% &? ( - ))> # 7, 8% )))#))5 E4, A! & -;, ()33>7'*.>>=<S, :-;B %, I ' # H ''#' ())7'*.3==GGG.>- &' &()))*. > ))) &()).*0>00)). 03

58 D!! J! A! I 2,- ==! B 2 ''#' (<..>7'* 7 B. # 49:%, ;)))#))5 4 B 49, '.307' (>.7'8'%557' 8%'*)<37' (>=>3*,3)P49A,212),33D)555 %%!! % & )))>> ))5 % 9))))0 9, A,&2S & ))0 )<), #,&2 9))#))5 >>=)))A <0'<'(0>P* 55'! (.P* 9))5 <0' )5 ' (.5P * 0>

59 - >>! B B C # >>! B C B, )05,212,!?!*! :?; -,,G A,8,2!,87%' B!.<,. 3 <>.5 0<

60 ! -!!&!!!*! 5)

61 + & % <>, % 5>=3.( *! A &N( % *& &%.,A C A % %2 %, 7 4 <<.=<<-!8A! & # % S- % 2 B,&2 B! O 2 7 %' A (,-, 0<>=<..)=<3 * & % 9)).! A )3P,.Y -!, J%A 5PI (P+ 3P % * (<P* 9 J%% A <> '(<'))*,3P A PA 5

62 0P A (<P 7.P * 0) -! % + % <%= '8))5#))>, % - %,, A &'' '... %2 AI B! B B B!!! -! %,!, 8 (! * & O! & B OB B 2 :7? F; 4% 8% ',, 50 -,,:J% ; ))5 5

63 9-1 %, 2 7 4% )))#))5 %, %, 4:& 4 ; &' % ))3# ) -2# * 8 (!.# &# 9 %2 A %, A!!A -! % I, & # :2; 7 0 #! B 60 = % 51-1 %, 2 A 3 ))0 7 ' 8 7, - % 5

64 & -1 J%2 & - I %2 & B 8, & %2 #B &&!! & -1 >5.).'3)<.' 5)' 9-1 % %2 ))5 5.

65 A' ) H % *) ( # 9 %2 A % % %!!! 0 0 % Z.))))))) )P )P )P % - Z.<3))))) 55>P )P )3P - SY - Z)5))))))) )P )P )P - % Z0)))))) )P )P )P - % (? * # # ( * Z))))))) )P )P )P & Z.))))) <<<5P <<<5P )P & Z>))))))) ))P ))P )P ', # Z0)))))) )P )P )P % # Z)))))))) )P )P )P - - F, Z0)))))) )P )P )P %, Z)3))))) )P )P )P SY?! %!! Z)3)))))) )P )P )P? 7%+!2-7%+ % Z0)))))))) )P )P )P % Z)))))))) )P )P )P, Z)))))))) )P )P )P - S %2 % 9 8, - & G Z)))))))) )P )P )P - Z)))))))) )P )P )P - Z0)))))))) )P )P )P, -2) %,2#,! )555')55 7 4% )))#))5 50

66 , 7 # 7 7 B B! 9 A %2- & A 7 + ( )) 4* J% -))3A <P 7 (3)'* ).P! 3' 0 A %, 07,& 4% )))#))5% % 7 8% '', ==GGG = = = T =)))# ))5== 55

67 #, 3'0)))))' 0)))))' # -2,! % (!! B +! C? )551')5#,., 9))3& - +48'%:&4 ; 48'%! ' - N, ' + 0!,&2 % J%2+ B 2 ;! = A B ; 2 2 ' A B &' &())3*03>)))3 53

68 2' %! # B ,!! B 5 0 F 9 - #!!! (##* C J%2-5>

69 !. ( (!! % &&'&!*%! %& 5<

70 &A C, % -, C - ## + C ', GF I ( 0) 0'* 0., ' C,, A I 9 - % ## A.2#!! >? ( *: 2 ;,%.47 ))3 3)

71 ' ' ' 9 C FGG % ' 9%-! :0 6B; B ( # *B E B - E 2 % 3' %?, ' & 1 2 ' A! 00 :+ -,8,(-,,, & * G &7 ))) 05==GGG 3

72 '! & F A! #( ) *! &B 2 ( 2=, D!,! A < 2=', A, A F2 2 <2 2='1 A = A A =,! C &: 2 C % 3

73 2 F! 9 (! * A N (!! *!!!! - C! A I A :; ' 9 A! # ',!! D,! 2 038% -+ : ; +- 7 ))) 3

74 I!! +C! ( C *!! (! I *! & A! ) ( * 2!!! ' A ',A?, A &(&9 %? * - 1, )) > %,! < 3.

75 % -,8,(-, & * A )) % 0 ( *! >)P - ))3 # ))3 00 ( 5P * >' <.'))5 &, 55P (*A 9 (3>P))5*0P &(>P *<P7(P))5* % G #+! # <P,.>P ( * 0'3P.2) + 0E' B <4E= A B B <4E=!! B B B <4E=!,!D C,! B <&4E=!! 30

76 GF! A ( * 5)S3)P 35

77 G' & 6B.2, ( % &% 2! A (%+ *, A!! ! -! 0> % %+ (%+*! '2,! 0>==GGG 33

78 ! 9 %+ C %,!%+! &?, %+ (!?, Y<<>,,*!! 0< & B! %+%,&-N )5 )32 B % B B. B 0 0))))'B (! * B 0<?, >=)3=)) 3>

79 %+ 0 ', %+! + Y<<>('* ' (5>0=)))*! 8% + 1 )P!D! B # B,,!!, &' B!!, 8%! 3<

80 ! %%!!*! 0 * % >)

81 +! 9 #! ( * # ( *B # ( F * B %,, 5) ))5, )3 (03)))* 9P & P% -9 &A ( ' *! & %A %,! 7 I! -, (-,*+ -, B B B! B B # B 9, 5),,:,, ; ))3 >

82 A' * 30 # 3 9F ' ( G H % (002*5. GG H % (002*5. 7 % % )55- D ) ) > 7 0 < )).3.? ) > % %% ## 0 0 5>.) 0 ## ## 3 0< 0 3 ) < 2 ## ## < 8,,9 ##. ## > ## ## ## 5 ## - #.3 3, ) G % 2 30 GG 2 8-, 2#! 0!! # %, -,- - A - G %.0P 50P )))))', %, B ( >0=))* 5==GGG >

83 (>=><*B B B %, A C B ))..>P.. ' - ) % A % & A 53=>> - %, <>< <>. 53>3 0<..0 4 < (5P* 0. 2) *0, % 0% ),2 (* <* = A # #,A 5==GGG=T 5 A 2 2 &2 & & K >

84 ,! # :7; (7* 2%- &2:&, ; & & ,,, A' - A <* =' # 7 7 #- 7,&2 7 #- ' N = % G =%G (*! A' + * *). 9 >) A * A #, - ( )) 4E E * ) # * G ), ))3., 0,# 3-0) >.

85 G' ( * < *).= 2,! 0 * % & 5. % <>< % A % #,! - C A A? 2% 50! 8 4?! # <=B 5.==GGG 50 O2 A O? O? 2 % >0

86 ! <=I <=',? # %?, : ; #, A! - GF - &' B % 3 &' - 2 % = #I #B % G 0)PB 2 7 * - A % - % >5

87 , 2 %, - % - % % 3 & # - # A!! % >? ( * -, 2 A (2N-? * % 2 <4EG#= %, % - % ))0 J% % #! % 7 ' 8 &77, -(&9, - * >3

88 >>, A?,48-7 %', 0)))) ' ( * %2 %, ))0 ', A ( % *, A ))0 ))3

89 ! 1 %! %% 2 %! ><

90 % - A!, A! C #,! # 9 A! % ( *, A A 12# %! - A 03 % <)

91 A'.! F F &(&4* ). <P 7 (77* ) <P - (-+* <0 >P, 0) <P % (%'* 5 3P 2(2* < 0P -(-* P.,1 #55I! :-; A' %2 % >#? 2 ) < % > & # # 0 & # ) 2 < - )!! #)# A',! F F &.P & #, ) 5P 7& 5 P 9 3 P 4 < P 4 #2 0 )P 4.> <P % 33.P.,1 #55I! ( * A ))3 12)! (!!!*, A A! <

92 , 03 03<.P B C (.P*B )3 C:;,2(030> *B! (>) *,! C A! (.3* ))5.3P 0)))))'.5P 7, 0))))' 0)))))' 5P 0',! )'! A E # % C! 4 7,!E #! ))55.P A P P E ( <)P 3P * <

93 ,,2 E + F!!! 2!!,! F,! & A ))5 ))3 E (3<P* - A <2 )=,.5P O <

94 G' ) G ( Probl. organizzativogestionali 27% Probl. di processo produttivo Probl. di scarsa innovazione 15% 17% Prob. commerciali 7% Prob. economico-finanziari 3% Nessuno 47% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45% 50% <4 +*.= & ))5 # (3P*%!,0P # 5P 3P %P % #,2(.P* (P*! ()P*,,2!C (0P0P *!!!E! O (3P)PP *! (0P* <.

95 12,!!!*!! % 7,A < ))=' A ))57, A B ))0 9,! A!!, A2 ))5A 7, 53 (0P* ()P* X 5> A 0 BP.P ( X<* 1 A, & (74* ))3 X.0 ))5 0P >P & 74! ))3 ' 53% 5> %! <0

96 A 2 ( * 2 < *! 9 3P )P B A X3 N P )P X) ))3 ))5 B! 2!,2( 5)P 0PB X.*! ( 0<PB X.* ( X* ( X.* ( X5* I,2 (X* ))0( X0*! X> % C,2!,7, (*!! % E!!, ))5! A B.3P ( *>P + C ))5A! X<,, A I >5P <5

97 9))3 &D % E.<P><!.)P ( A X>* E (.<7,B X.)*7A B >5 ( I * A X.0!,2 C E &!!,,!! 7, B!!!, 0>P P <P, A X. & &D! N I! 7, C,! A #,! ( * (X* A (#5*: ; (X.*+ <3

98 ))3( X*!,, 1! A' )) H # (. 7 )55 92 )551 4,9,'&477'%%',9+'9'-' -.5 *+5 )5,5 +5 4,9,'&477'%%',9-7?,24'+,49-' -.5 *+5 )5,5 -,5 4,9,'&477'%%'-'%24O,2-,- -,5-5 ))5 *5 ((5 4,9,'&477'%%'- ' +5,5 )*5 -+5 (5 4,9,'&477'%%'- 'R2-' +-5 *)*5 )-(5 *,(5.*5 4[,49' +.5 *).5 ).(5 **5 +-5,N'4%&42',7-2',',7'=?'9,,92'7',.5 (*5 )5 ).5 )-5,N'4%&42'',4422,8,9,2, *.5 +,)5 ) &47'%%,N4 +.5.(5 ),.5 **5 +*5 7-+,9'4'-2,N *.,5 )-5 ),*5 -+5,9'?,2-7'924&47'%%,N4,%' ,)5 *-5 -)5 )-5 97'44&&-2, (5 +.5 )(5-5 **5-7,9))5 2 A A! (X.*I7, (3P*A!7, (P* 5< 5< : ; A!A! 7, 7, <>

99 &D 1! <2 )=, ))5 (>P*A! (.P* G' ) 80% 2006 Prev % 58% 56% 40% 20% 28% 25% 14% 19% 0% In aumento Stabile In diminuzione # (. <4 +*.= %!! >P (0P))3*3P (<P ))3*! D!,!,! 7, 5P3P 0<P, ))5A ))3 1 A A <<

100 A! I # 4!! -! C C! <2 )*= +!!,29 #! G' )* ( 0 #!0 50% 40% 30% Molto critico Critico Non critico 40% 34% 28% 29% 36% 27% 27% 26% 25% 20% 10% 0% Accesso al credito Costo del denaro Disponibilità banche 4 +*. < )5 =!,2 E D 7, A, D! A ))

101 C! 1! % -?! # & A A 9))5 A 00P ))39 8 % :;, ))5 4!! ))5 ))3A 1 L 0,0P ))50P P (2 )-= &!! 7, )

102 G' )- H (. 90% 80% Maggiore Uguale Inferiore 74% 70% 53% 60% 50% 35% 40% 30% 20% 12% 20% 7% 10% 0% 2006 vs 2005 Prev vs , <2 )+=! (0P* (.P* G' )+ A ( Attrezzature 52% Impianti e macchinari 43% Informatizzazione 38% Mezzi di trasporto 28% Terreni, fabbricati, immobili 23% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 4 -, C A >P1.<P))5<2 )(= (>P* (P* &! F )

103 (5P* A!7, (<3P* G' )( G0 ( Ampliamenti 58% Sostituzioni CON innovazioni tecnologiche 49% Sostituzioni SENZA innovazioni tecnologiche 18% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 4 ), A!! A M! ( * F G' ). A ( Pubblicità Formazione delle RU Certificazione Processi di R&S Organizzazione 10% 12% 22% 28% 28% 0% 10% 20% 30% 40% 4 -, (55P*! (5P* (53P*!(5P* )

104 (..P*!,2(>P* 7, (5P*!,2!: ; (.5P * (0>P* A (>P*!! G G (0P* +,2(35P*(53P*B 7,(3P*! C!,2(05P*,,2( *! ( * 7, : ;!, C!, A! A A!! +!! 0 ', J% 12- %!!*!! %,! 7, %! 7,, ).

105 & 7, A C &' & : 3 &; :J 2 2 J J 2 J ;, A : C I I '; 9 7, J% D C 7, A! A A 4 7,A A F# 9)).#))5.<P7,!,.5P7, 0P (2 )* 5 )).#))5 3P J% )0

106 G' ) H & -( <4 +*.= 7, J% 9 46% 49% 5%.5P <2 ),= G' ), C ( <).5= 0 K% 2 '! 6 *, <.*5= -(, <+-5= ' <4 -+= Nessun bisogno Per mancanza di risorse finanziarie Non deve migliorare la qualità prodottiservizi Non deve migliorare immagine aziendale Non deve migliorare i processi di vendita Non deve abbattere i tempi di lavorazione Non deve abbattere i costi del lavoro Non deve migliorare qualità delle materie Non deve migliorare i flussi informativi 5% 4% 4% 2% 1% 7% 15% 22% 29% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% A (<P* I I )5

107 (..P* (.P*!(P*7 A! :;! - A (P*,! : ;(0P* (P*! (P* 2! (0P* (3P* (0P* 7 (.P *! (P* (P*! (.<P * % = <P! 0P P # <2 = G' H A -( Di prodottoservizio 29% Di processo produttivo 25% Organizzativo-gestionali relative a processo 20% Organizzativo-gestionali relative a prodottoservizio 13% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 4 ( 4 #! A ()P* =(P* )3

108 C,2(>>P* (03P* (0P*! : ; (0)P* 9,2 = (3>P* # (..P*(5P* (.P* (5P* (P* = (.P *,P.P,2 J% 9 (5P* C (P* (0P* P, A % C : ;! (P*(3P*, C (P*(P*! (>P*(0P* (.)P*,! J% (3P B 0P* ' # (.P* (P*, A C (P* (P * )>

109 ! ',!,, 1 D 7, A! A!! =,! = - A!!,!,!!, 5, J% = <2 )=' )<

110 1 A 9 ( *! (.<P * (P*- A (>P* (5P*,.P G' ) H 2 Strutture interne dedicate alla R&S Trasferimento tecnologico da aziende innovative 49% 49% Affiancamento di società specializzata 13% Collaborazione ccentri ricerca privati Collaborazione cuniversità eo centri pubblici 6% 8% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 4 ( 9 A (0<PB2 * 9 # (P* (>P* % (3P* (0PB3P 5P! *, <P.P )

111 ,.P G' H Analisi dei fabbisogni organizzativo-gestionali Studio del processo produttivo Confronto con imprese sarde Richiesta di un potenziale cliente Ricerca di un prodotto sostitutivo Confronto con imprese non sarde Partecipazione ad eventi Confronto con operatori di altri settori 4% 14% 19% 31% 28% 27% 27% 26% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 4 ( +, & A! C! (2 ** 5P A!.P, (3P* E # (P*

112 G' * H C -( Conquista di nuovi mercati 75% Riduzione dei costi 54% Affrontare la concorrenza locale 47% Affrontare la concorrenza extra-locale 13% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 4 ( -! <2 -='! (5>P*% (00P*, A (0P* (P*, (>P* (P* J% A! (<P*

113 G' - H Migliore qualità dei prodottiservizi Miglioramento dell'immagine aziendale Abbattimento dei costi del lavoro Abbattimento dei tempi di lavorazione Maggiore efficienza dei processi di vendita Miglioramento dei flussi informativi Miglioramento qualitativo delle materie 21% 19% 28% 35% 33% 55% 68% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 4 ( 5> (P * J%(5)P*! (.5P* 7 A, 0P! = )P G' + H 2 Strutture interne dedicate alla R&S 60% Trasferimento tecnologico da aziende innovative 46% Collaborazione ccentri ricerca privati Affiancamento di società specializzata Collaborazione cuniversità eo centri pubblici 10% 15% 15% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 4 (

114 - <2 (=! C, (.P* (.)P* # (3P* (0P*A 5P, %! E (.5P *, 3P A P G' ( H Richiesta di un potenziale cliente Ricerca di un prodotto sostitutivo Analisi dei fabbisogni dell'azienda Confronto con imprese sarde Studio del processo produttivo Confronto con imprese non sarde Partecipazione ad eventi Confronto con operatori di altri settori 3% 7% 15% 25% 31% 37% 41% 40% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45% 4 ( ++ ( 2 ; <)5=' - <(5= 2 2 ',! (30P* (0.P* (.3P* E (PB2.*.

115 G'. H C Conquista di nuovi mercati 75% Riduzione dei costi 54% Concorrenza locale 47% Concorrenza extra-locale 13% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 4 ( <2 =! (3P* (5>P*- (0P* (.P*, (.)P* (<P*! (.P* G' Migliore qualità dei prodottiservizi Miglioramento dell'immagine aziendale Abbattimento dei costi del lavoro Abbattimento dei tempi di lavorazione Maggiore efficienza dei processi di vendita Miglioramento dei flussi informativi Miglioramento qualitativo delle materie 24% 29% 40% 43% 51% 68% 72% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 4 ( 0

116 DA 3) J2 6 < 2 0 '= J2 < 60 0=' ' 12. (00%! % 7, A F# & A, - A B %! D B.)P! <2,='!,2(05P* (0P* : ;(.0P * - (.P*! 70 :, 2, S)); 7, 2 5

117 7,2(55P* (.P*! : ; (.)P* P 1 FG#G, 7, O!,2()P*! (>P* (3P* 7 (5P* >P A 2 A G', 2 Ampliamento dell'organico 40% Sviluppo di reti e collaborazioni con altre aziende 34% Collaborazione con centri di ricerca esterni 13% Esternalizzazione di parti del processo di produzione Altro 6% 7% Non risponde 28% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 4 +*. 3

118 ,50P. D ' 2 7, F#, P <2 *= G' * H D NO S I 22% 78% 4 +*. F# =! ()P *% (>P* 7 A ( 3P* <2 *)='! A! F# -! F# >

119 F# F# : ; G' *) D 2 Tecnologici organizzativogestionali di prodottiservizi Tecnologici organizzativogestionali di processo Tecnologici per nuovi prodotti 10% 10% 10% Tecnologici per nuovi processi produttivi 8% Tecnologici in generale 7% 0% 5% 10% 15% 20% 4 +* D 2 ' F# A! B0<P F# A (03P* (P* A F#<2 *=' %! F# C A! (.P* 1A,&2, <

120 - F# A (<P*% (3P* (P* (>P* G' * # D Informatica-telematica 43% Ingegnerizzazione dei processi produttivi 39% Elettronica 17% Scienza dei materiali 12% Analisi processi chimicifisici 8% Medicinabiologiabiotecnologia 2% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 4 ). 12 * %!!*!!,&2,&2,&2 D C,&2A,&2 9,&2 C A 3 37 :,&2U 2',24,4 ; 8-7 )). )

121 ,&2 ( *( # *( * 3,,&2 3 & C 7,,A B A,2 7,!,2 7, C: ;,2 - A 7,,&2 ))5 <. >P, (>P*,2(0.P* (.>P*! ACB (3P*: ;(P * (0P*! ))5!A A! 2L ; <2 **=',5P 3-8 :,G (,&2* ; % ))5 3&))B- #-))

122 G' ** & 1 2L M 36% No Si 63% 4 +*. < =,2! AC (>.P*!O C! F! C G A! (55P*! (5P* : ;(5)P* %! & 6 A ' '! A,&2<2 *-=' = AI (>P*C!,! G (.P* (0P * ()P* (.P*, #! (<P*

123 G' *- # Contabilità e amministrazione 82% Produzione 43% Gestione del magazzino Vendite 35% 35% Gestione del lavororisorse umane 30% Certificazioni 14% E-commerce 9% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 4 *- A C 9 <0P G 30P G 5P 0P P, G = ()P*A # C (0P* - A,2,! (<P* (0)P* (>P*1 (5P* (.P*, G (0<P5)P * (>0P>P * (>P0P * (<P *! (.)PB0PP0P *, (0P*

124 # (>P* G, A AC (0P*(P* (<P* A! (0P* ()P* (.P*, G!! 121!%, 7,! = A! %! 2 1 ' - D 7, F# -,2 %D ( )).#))5* A,!! %!I.<P 3P! %D!! C,! J% '! C,!!.

125 ! 3 %% 2! %! 0

126 & O,&2 # =,, E #,! A, A ##,! % A!! 32#! % (!!! %' &&'& 9 ##A ' B A! ' #A! 7 #,&2 - L#! A 3.&+ ))0 5

127 2 2 0 <= ; 2 ; 2 2 1!!!,! J%2!, 7, C ## C 5)P 30 -! A ##! A A B RR A ',!! % # B B =! B 35! # ## 30-?A:2 3

128 A!, A>6 2 0 < #= ?', A - A ##!! ', #! D, A C -I >?' % C ' ' 3 1 ' ! J%! ## ##, J%A!!! 35-7 N :, ##;- )) :& ; 8-7 ))5 >

129 !, J%! A!, J%A J%, % ##!, A!, 7,, -! 8 3> '!!, #, ## # 32) *!! %' &&'& % * 2 9, A 3>8 :& #;8 1! 7 )). <

130 #! 3< 03 (P* (P*,&2(5P* # # (P* (>P *, A! D,! - 9!!! C!! - F, A! B!!,! - # # & ',! 79 A ))3! )

131 ! 1,!!7 %! B! B G G,&2B 1!! E ' '! A 9)).#))57, (.<P*(P* # = (P* C!, J%2(.0P* (0P* (5P* % >P! -.0P! A # '

132 2 1 ' % 900P!,5P,! B5P P %, B5P! 3 2 '! ', A =!: ;:; #! # # + (P*! 0 2 ' D 6 2 J'- C O, F# B O B,F#A!

133 % F# 9 F# >P P # P,.P7,, A ', (5)P*! (.)P*! A C (P*% (P* (.P* 32,!% C!, 2 : ;, 7, % : ;! ( *

134 7, GF!!, A! &! #.

135 ! 4! %!, 0

136 42# %!*!!!*, : ; & D!! C &' 3P >)! =, A! 2 % &! -!,&2 * ) +, ' ))0 9 &' N, 1 %2, A -'(- >)+, &' :, = >==GGG# 5

137 ' *A & (%-2*!, > & A 2 ' %,7 -' %! A,! A B! = B B!B B B & A,! A %! E 9 N,, 1 J%2 &' %A, 9,7! # >! -,,, 3

138 A B B, B ( *B F( *B B B B. 2 C! B 0 I! C ( * %,7 42) *! %! - D ', & A >

139 % ( *A = A!! 2 A!, 2 & & A! (>5P3P53P5.P*! B A 0P! B A.P 9 ( * &D I! <

140 A' *+ 1 < ( =!!! (!!0! % & - 7-?? - 7-??, 7-7-??! D O I I & A J', A (3P 53P5.P*! B A (05P0P.P* F! A C #.)

141 A' *( 0 M < ( = < )N.N = %% & 0 & !! + = %! A! O % A' *. %! %!!!!,, ), ), 0 0,., 0., 5 ) ) &!!! 5P53PB.P 0P! 1 =.

142 ! &!! # A' * ' 7 % %! %, , 5., ) ) ),. ) ), 0 ) ) ) ), 5 ) ) A' *, ' 7 % %! %, , ) ) 0 0,.,. ) 0 ) 3, 0 ) ) ) ), 5 ) ),!! F ( * A' D M < )N.N = H 7! ), -.! 8 # # # & # # # & # # # 7 F # # # # % # # # -! # # # # # # # # ', # # # # # # #.

143 2 2!! (00P5.P3P*B (.P.P* B.3PA 2, 9!, < < 30, ' 9! O O A A 0)PB (.3P* B (33P05P*! B ()P.5P*!.

144 6 2 1 ', I, A =..

145 ! #5! %'(! % %.0

146 &D 8, A!,! & O<) 2 & 2 0 ' 9! = # D! > % # C! # A <3=<< > 2 2 0?! >8 :+ # ;8, 11 7 ))0.5

147 # # #52#!!!! %+ - % A & E 2 # 2! & >. 4 - :3 & E 2; #, = B #! A &2 B B B B (,'* -'9GF (9 *B -, % 7, :, 4; & + 7?,,49'2 #, 4 O- >. <<>5))0.3

148 # & 2 + & #!!! A (# * 9 # D 0P I 4 # 9 # # C! % # # -! - -&!# (&29 * & (77 9,7#, 7 8 %* - % # >5 = B B B C B >0.0.<==))0 >5 & ))0 % ))0.>

149 9 # A 1 7, &&E4 49 )))#))5 >3, S,&2 >> % % A A,&& #,%! && 4)))#))5,! & % >< + &,&2 #52)! %! * 6! %% %'(( & C #! & A,! A # >349 )))#))5S& 7,,& >>% - B-? B9 & B 2,&2& B? % B2 % ><==GGG ==.<

150 # % & # A! & & % % % # C % A! ))3 <) 9 A' -) 2 +!! % % & > ) % # & #, # ) -! #,&2 # B <)! A -,N 0)

151 B #52)2#!!*!+, #!, = -! A & F D!!!! 1.!!, A #52)2)! %%! %'(( & A # 0

152 # & A!, 9 %! & #A - - #, A = 9! N ( F* & D! 0

153 % # A %! A 4% <3=<<< # #A N,, 1 %2 +! & %8,% - # ' %, #,! #52)2,!! %%!!! % & A & 1,, A! A C, ( * ( * F (# * 0

154 < & #, % ' ##A!,!, % #52)2- - A &!!,7 A <- 7 %?887:, ;' ))37 0.

155 +# C A #! C L &D C ( F * % A ##,! A!, ##!! : ; B A! % D %, %A A A 00

156 , ## #, - C : ' 2 1 2?I > I J?I >0 2 0 ' 2 8 ;?I. > ; %2 ' % 2 0?', # % A =! A #, F,!!!, # 05

157 ! ## * 6! %% % 03

158 2! A! - A 2 2 '! A 9! & & -, A, A!, A! < 9 A A!A ##2#! (!!!*% 9 A!!,A 0>

159 , 3 A, &!,! A 4, A ' & 6 ' ##2) *!,! 9 - A,!! 0<

160 ,!! A,!,! - A!! 9 I 2 6 : 2 ' 0 ' ##2,! %% * % - A L= C,,! N C A!!! 5)

161 D,, ' ##2-!!* %,! + :; :! ; :! ;!,!, A: ; M A &! & 5

162 ,! - ##!! L - 5

163 ! #)!% % 5

164 ! A B! M ## #)2# ( ##, ##, 0 ' N >? 8 5.

165 2 1 ' -A A 20 ], ' - A! : ; ##D 2 A 2 ' 2 I & AAII A #,! M! '!,! ## B - C7,! 50

166 -! B B B, 1! ' ; 2 ; 2 2 ' #)2) % %,! A ##, A! % 2 ' 2 >?', 7, % : ;! 7 A,: ;! A! 55

167 ! A 2,! A! # ' -!, 6 #! D, A C -I >?' C ' ', A &#!! ##B B B ##B B 53

168 ##, ## 6! M! ##! M I! :; #B ' C %!!! A N!A # % &''.;. 2 %2 B! A! A! &D! A 5>

169 % # &! 2! 4! -! 7 7%', 2 1,, -! &9 (&9*!!,% A 2 A!,! 1!!,! 5<

170 9 %! - - 7, &D A 2 F!!!,% 3=))3 % #!! 9 ## 9, A A K% 2! GF!!! 3)

171 , J% A 2! 9 # # '!! GF 2 -!! % = ',!! 1 : ; A # A A =,! # D 3

172 C 1 C,! -!!A D -, )#0!, 4 ## & A :;: ; 2!, , C! E, 0 3

173 ! 2 K%A J%, % ' %! '! 8% ( 7, IC *A < 2 = 2 ' +! B 2! A 8 ))>! 0)P - - ) )P ## > %! 3

174 !! ## B I N C : ;!,! 2 D A!,! 2 &! 2!! %!!,!!A!#, D!!! # 3.

175 A 2 8 <<>?, Y<<> 72.5>.5< <<> -C I! )), <.) (3 '* <00! O, A.<P<<#)) )).P.0<P ( ( *B )P E ( * '! (P* ))P A P,! ## % 0)' >% G? 8!!8' R( *! )'! \!0! 8 9!:% ##8; 50))))))'! 35<P % )>P? \ 8 *\! B *\ 30

176 ,8!, :% ##8; :#2%; 8 B # 8 A D B :#2%;A! B B. :% ##8;!3)P! :#2%;! B 0 :#2%;! 8 % - B 5! 8 3=))3! :% # #8; I B 3 0#3 :% ##8; :#2%;!! B > :% ##8; 4! N!! 35

177 70!( -,8,G &()))*>?'7 -,,())5*>& 2' A?' % J- -,,( *())5*> %?' 9? 7 % - ())5*> A' 2?', %.47? -( *())3*> ' O?' 8-7 &+ & (<<*>0 ' 2 2 0?' ?% 8 78 ())3* >&0 2?' ' )) N ())3*> ' 3?' ())5*: ' & 2?' ()).*:& L B ' 2 0 %?'%RRN,7? 8 ())*>G K%?' 8, S2! 7 8 ()).*> 2?' 8, S1! 7 8 ())0*>% 2 2?' 8, S1! 7 33

178 ,+2 :&?',,&'#49: % %2-8 ;)))# ))5-,S7, 7, ( *(<>0*> 2?' % 2 % ())5*> 2' B D?', =%? ))5' ( *())3*>& ' A 2?' - - -,%.47 7 ()).*:APAAEE'?' & &4%2=2%G 8-7 8( *())5*> ' %?,%.47 % ' ())3*> 2 2?', =%? ))3'7 % ()).*> 60 F?' >

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 adempimenti di inizio anno 15 lunedì C.di C. 3AG 13.30 14.15 programmazione - visite studio - varie solo docenti 15 lunedì C.di

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@?"?$3J I?@?@?@'@J I")&?@%@?J I?"!@?"!"J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO

CAMPIONE DELL URSS MKKKKKKKKN I/@?@7@?0J I@#@?,#@?J I#@+$#@?$J I@?@??$3J I?@?@?@'@J I)&?@%@?J I?!@?!J I@?@-2-6?J PLLLLLLLLO CAMPIONE DELL URSS Alla fine di novembre del 1956 cominciò a Tbilisi la semifinale del 24 campionato dell Urss. Tal vi prese parte. Aspiravano al diritto di giocare il torneo di campionato, tra gli altri,

Dettagli

Trasformazioni Geometriche 1 Roberto Petroni, 2011

Trasformazioni Geometriche 1 Roberto Petroni, 2011 1 Trasformazioni Geometriche 1 Roberto etroni, 2011 Trasformazioni Geometriche sul piano euclideo 1) Introduzione Def: si dice trasformazione geometrica una corrispondenza biunivoca che associa ad ogni

Dettagli

4. Confronto tra medie di tre o più campioni indipendenti

4. Confronto tra medie di tre o più campioni indipendenti BIOSTATISTICA 4. Confronto tra medie di tre o più campioni indipendenti Marta Blangiardo, Imperial College, London Department of Epidemiology and Public Health m.blangiardo@imperial.ac.uk MARTA BLANGIARDO

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

V ar i a nt e spec if ic a ai s ens i de l l a rt. 17 c o mm a 8 de l l a L.R. 56 /7 7 e s.m.i.

V ar i a nt e spec if ic a ai s ens i de l l a rt. 17 c o mm a 8 de l l a L.R. 56 /7 7 e s.m.i. Inquadramento generale e obiettivi delle modifiche La Variante specifica art. 17 comma 7 definita nei suoi obiettivi generali come anticipatoria di alcuni contenuti della variante Strutturale Qualità è

Dettagli

GEOMETRIA I Corso di Geometria I (seconda parte)

GEOMETRIA I Corso di Geometria I (seconda parte) Corso di Geometria I (seconda parte) anno acc. 2009/2010 Cambiamento del sistema di riferimento in E 3 Consideriamo in E 3 due sistemi di riferimento ortonormali R e R, ed un punto P (x, y, z) in R. Lo

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

Maturità Scientifica PNI, sessione ordinaria 2000-2001

Maturità Scientifica PNI, sessione ordinaria 2000-2001 Matematica per la nuova maturità scientifica A. Bernardo M. Pedone Maturità Scientifica PNI, sessione ordinaria 000-00 Problema Sia AB un segmento di lunghezza a e il suo punto medio. Fissato un conveniente

Dettagli

Soluzione Punto 1 Si calcoli in funzione di x la differenza d(x) fra il volume del cono avente altezza AP e base il

Soluzione Punto 1 Si calcoli in funzione di x la differenza d(x) fra il volume del cono avente altezza AP e base il Matematica per la nuova maturità scientifica A. Bernardo M. Pedone 74 PROBLEMA Considerata una sfera di diametro AB, lungo, per un punto P di tale diametro si conduca il piano α perpendicolare ad esso

Dettagli

ORDINALI E NOMINALI LA PROBABILITÀ. Nell ambito della manifestazione di un fenomeno niente è certo, tutto è probabile.

ORDINALI E NOMINALI LA PROBABILITÀ. Nell ambito della manifestazione di un fenomeno niente è certo, tutto è probabile. ORDINALI E NOMINALI LA PROBABILITÀ Statistica5 23/10/13 Nell ambito della manifestazione di un fenomeno niente è certo, tutto è probabile. Se si afferma che un vitello di razza chianina pesa 780 kg a 18

Dettagli

Parte 2. Determinante e matrice inversa

Parte 2. Determinante e matrice inversa Parte. Determinante e matrice inversa A. Savo Appunti del Corso di Geometria 013-14 Indice delle sezioni 1 Determinante di una matrice, 1 Teorema di Cramer (caso particolare), 3 3 Determinante di una matrice

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

UNICO 01 FASCICOLO 1. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 2. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO

UNICO 01 FASCICOLO 1. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 2. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate UNICO Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 2 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 02 FASCICOLO 2 Quadro RH Quadro RL Quadro RM Quadro RT Quadro RR Redditi di partecipazione in

Dettagli

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I.

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I. FOn,l Éù.TTBUTTURQLI \àd, ia) EUROPEI 2047-2015.ÙMPETENZÉ PER LO SVILUPP (r e, - r{btenll P B L' APPNEN IMENTO {FC ) l-c.'sawétvlllll" ISTITUTO COMPRENSIVO "G. SAIVEMIM" 74122 TARANTO. VIA GREGORIO VII,

Dettagli

MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI

MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI Indice Triangle Shapes Photo by: maxtodorov Taken from: http://www.flickr.com/photos/maxtodorov/3066505212/ License: Creative commons Attribution

Dettagli

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2 Indice generale Modulo 1 Algebra 2 Capitolo 1 Scomposizione in fattori. Equazioni di grado superiore al primo 1.1 La scomposizione in fattori 2 1.2 Raccoglimento a fattor comune 3 1.3 Raccoglimenti successivi

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI

IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI Cap. XII di R. Grant A cura di: Paola Bisaccioni INDICE Maturità e peculiarità dei settori maturi I fattori critici di successo L implementazione strategica

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

TASSI DI ASSENZA, MAGGIOR PRESENZA E ASSENTEISMO NETTO DEL PERSONALE DIPENDENTE DIVISO PER AREE DIRIGENZIALI (compresi i Dirigenti)

TASSI DI ASSENZA, MAGGIOR PRESENZA E ASSENTEISMO NETTO DEL PERSONALE DIPENDENTE DIVISO PER AREE DIRIGENZIALI (compresi i Dirigenti) CAMERA DI COMMERCIO NUMERO UNITA' DI PERSONALE 333 333 333 329 332 332 329 328 363 365 360 358 1.256 996 896 1.691 879 1.089 1.736 3.368 1.157 817 1.049 1.543 B) GIORNI LAVORATI COMPLESSIVI 5.709 5.962

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società Registro Imprese - La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società - I trasferimenti di sede da altra provincia Come descrivere l attività Sintetica, chiara e concreta SI

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

Esercizi di Algebra Lineare. Claretta Carrara

Esercizi di Algebra Lineare. Claretta Carrara Esercizi di Algebra Lineare Claretta Carrara Indice Capitolo 1. Operazioni tra matrici e n-uple 1 1. Soluzioni 3 Capitolo. Rette e piani 15 1. Suggerimenti 19. Soluzioni 1 Capitolo 3. Gruppi, spazi e

Dettagli

Anello commutativo. Un anello è commutativo se il prodotto è commutativo.

Anello commutativo. Un anello è commutativo se il prodotto è commutativo. Anello. Un anello (A, +, ) è un insieme A con due operazioni + e, dette somma e prodotto, tali che (A, +) è un gruppo abeliano, (A, ) è un monoide, e valgono le proprietà di distributività (a destra e

Dettagli

I numeri complessi. Mario Spagnuolo Corso di Laurea in Fisica - Facoltà di Scienze - Università Federico II di Napoli

I numeri complessi. Mario Spagnuolo Corso di Laurea in Fisica - Facoltà di Scienze - Università Federico II di Napoli I numeri complessi Mario Spagnuolo Corso di Laurea in Fisica - Facoltà di Scienze - Università Federico II di Napoli 1 Introduzione Studiare i numeri complessi può sembrare inutile ed avulso dalla realtà;

Dettagli

La curva grafico della funzione, partendo dal punto A(a,f(a)), si snoda con continuità, senza interruzioni, fino ad approdare nel punto B(b,f(b)).

La curva grafico della funzione, partendo dal punto A(a,f(a)), si snoda con continuità, senza interruzioni, fino ad approdare nel punto B(b,f(b)). Calcolo differenziale Il teorema di Rolle TEOREMA DI ROLLE Ipotesi f continua su [a, b] f derivabile per lo meno su (a,b) f(a) = f(b) Tesi Esiste almeno un punto c in (a, b) tale che Giustificazione con

Dettagli

ESAME DI STATO 2010 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO

ESAME DI STATO 2010 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO Archimede ESAME DI STATO SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO ARTICOLO Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. Sia ABCD un quadrato di

Dettagli

Introduzione all elettronica

Introduzione all elettronica Introduzione all elettronica L elettronica nacque agli inizi del 1900 con l invenzione del primo componente elettronico, il diodo (1904) seguito poi dal triodo (1906) i cosiddetti tubi a vuoto. Questa

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo

è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo Politica fiscale Politica fiscale è la manovra del bilancio dello Stato che ha per obiettivo una variazione del reddito e dell occupazione nel breve periodo polit fiscale 2 Saldo complessivo B s Entrate

Dettagli

Matematica B - a.a 2006/07 p. 1

Matematica B - a.a 2006/07 p. 1 Matematica B - a.a 2006/07 p. 1 Definizione 1. Un sistema lineare di m equazioni in n incognite, in forma normale, è del tipo a 11 x 1 + + a 1n x n = b 1 a 21 x 1 + + a 2n x n = b 2 (1) = a m1 x 1 + +

Dettagli

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE 1. Esercizi Esercizio 1. Dati i punti A(1, 0, 1) e B(, 1, 1) trovare (1) la loro distanza; () il punto medio del segmento AB; (3) la retta AB sia in forma parametrica,

Dettagli

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE

La CANCELLAZIONE di: dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Registro Imprese La CANCELLAZIONE di: Imprese Individuali Società di Persone Società di Capitale dal REGISTRO delle IMPRESE e dall ALBO delle IMPRESE ARTIGIANE Indice Introduzione pag. 3 Cancellazione

Dettagli

Interruttori di pressione Honeywell. Dati tecnici

Interruttori di pressione Honeywell. Dati tecnici Interruttori di pressione oneywell Alta pressione: Series, E Series Impostazione in fabbrica da 150 psi a 4500 psi [da 10,34 bar a 310,26 bar] Bassa pressione: L Series, LE Series Impostazione in fabbrica

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE)

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) Sono pervenuti in merito al Bando riservato alle P.M.I. pubblicato sul sito dell ASI in data 11 agosto 2010

Dettagli

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Scheda n. 7 AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE A 2 A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Residenziale a blocco Superficie

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Le imprese nell economia. esportazioni, multinazionali. Capitolo 8. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania)

Le imprese nell economia. esportazioni, multinazionali. Capitolo 8. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) Capitolo 8 Le imprese nell economia globale: esportazioni, outsourcing e multinazionali [a.a. 2012/13] adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) 8-1 Struttura della

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA

LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA GESTIONE DELLA PROCEDURA DOMICILIATA DI ACCERTAMENTO DOGANALE (IMPORTAZIONE-ESPORTAZIONE) PRESSO IL SITO DELL OPERATORE ECONOMICO. VANTAGGI OPERATIVI EXPORT

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

FIGURE GEOMETRICHE SIMILI

FIGURE GEOMETRICHE SIMILI FIGUE GEOMETICHE SIMILI Nel linguaggio comune si dice che due oggetti sono simili quando si «assomigliano». Così si dicono simili due cani della stessa razza, i fiori della stessa pianta, gli abiti dello

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI V- MOD2 - LA GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI LAVORO AUTONOMO DECRETO LEGISLATIVO 185/2000 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per facilitare la

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto Svolgimento della prova di verifica n. 17 Classe 4 a IGEA, Mercurio, Brocca, Programmatori, Liceo economico, IPSC Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione. Celestina Rovetto Obiettivi della

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale

L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale CAPITOLO PRIMO L attività di ricerca e sviluppo nell organizzazione aziendale SOMMARIO * : 1. Il ruolo dell innovazione tecnologica 2. L attività di ricerca e sviluppo: contenuti 3. L area funzionale della

Dettagli

CL Produzioni Animali. Anno Accademico 2013-134. Schemi sintetici per analisi patrimoniale e del reddito. Approfondimenti

CL Produzioni Animali. Anno Accademico 2013-134. Schemi sintetici per analisi patrimoniale e del reddito. Approfondimenti CL Produzioni Animali Anno Accademico 2013-134 Schemi sintetici per analisi patrimoniale e del reddito Approfondimenti Analisi efficienza Approfondimenti 1 2 La formazione degli indici di bilancio! gli

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA

ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA 1. RICHIAMI SULLE PROPRIETÀ DEI NUMERI NATURALI Ho mostrato in un altra dispensa come ricavare a partire dagli assiomi di

Dettagli

(1) Livello Inquadramento

(1) Livello Inquadramento di Mutualità ed Assistenza MACERATA Via Gramsci, 38 Tel. 0733 230243 Fax. 0733 232145 E mail: info@cassaedilemacerata.it www. cassaedilemacerata.it DATI ANAGRAFICI DEL LAVORATORE ( per i nuovi assunti

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap ZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI AI SENSI DELL ART. 46 DEL D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445 Requisito 1: Titolo di studio voto finale di laurea l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap di essere

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Il significato della MEDIA e della MEDIANA in una raccolta di dati numerici

Il significato della MEDIA e della MEDIANA in una raccolta di dati numerici Il significato della MEDIA e della MEDIANA in una raccolta di dati numerici Ogni qual volta si effettua una raccolta di dati di tipo numerico è inevitabile fornirne il valore medio. Ma che cos è il valore

Dettagli

Il Postino Telematico

Il Postino Telematico 1 Il Postino Telematico Incontro con le Organizzazioni Sincali 17 NOVEMBRE 29 Vincent Nicola Santacroce Servizi Postali Gestione del Fabbisogno Informatico Descrizione del progetto 2 Il progetto postino

Dettagli

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. P E. R Svz szz pz - CNR L f sh s s mp pph ; p è pps pm pssbà p sss è ss vs, s s mp mq sz, ; s (, svh.) pss ss s z. I sh ss s spsv è sfvm fz m pph s p:

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Business Process Management applicato ai flussi della PA

Business Process Management applicato ai flussi della PA tecnologie vicine Business Process Management applicato ai flussi della PA Antonio Palummieri Resp. Area Mercato Luciano Sulis - BPM Solution Specialist Milano, 24 novembre 2011 Popolazione comuni: Italia

Dettagli

GESTIONE CENTRI DI COSTO

GESTIONE CENTRI DI COSTO GESTIONE CENTRI DI COSTO Basta attribuire un conto economico ad un solo centro di costo fisso, oppure ad un centro di costo generico che, a sua volta, ridistribuisce a percentuale fissa su altri centri

Dettagli

Valore di costo procedimen+ sinte+ci

Valore di costo procedimen+ sinte+ci Corso di valutazione es+ma+va del proge5o Clasa a.a. 2012/13 Valore di costo procedimen+ sinte+ci Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini arch. Pietro Bonifaci Il mercato delle costruzioni LE

Dettagli

Il valore complementare

Il valore complementare Il valore complementare Prof Raffaella Lioce Corso di estimo D a.a.2007-08 Definizione Il valore complementare viene definito quale valore attribuibile ad un bene riguardato come parte di un insieme di

Dettagli

Fitopro s.r.l. - Milano. Servizio Fitosanitario Regionaledel Veneto - Bovolino di Buttapietra (VR)

Fitopro s.r.l. - Milano. Servizio Fitosanitario Regionaledel Veneto - Bovolino di Buttapietra (VR) LOTTA ANTIPERONOSPORICA SU VITE IN REGIME DI AGRICOLTURA BIOLOGICA: CONFRONTO TRA STRATEGIA A PROTEZIONE CONTINUA E STRATEGIA SUPPORTATA DAL MODELLO EPI. VENETO, BIENNIO 2007/2008 M. Buccini 1, G. Rho

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Alla pagina successiva trovate la tabella

Alla pagina successiva trovate la tabella Tabella di riepilogo per le scomposizioni Come si usa la tabella di riepilogo per le scomposizioni Premetto che, secondo me, questa tabella e' una delle pochissime cose che in matematica bisognerebbe "studiare

Dettagli

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e "Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta" Bob Proctor (Fondatore e Presidente di Life Success Productions) STANDARDS INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE IL COST APPROACH Il Cost Approach

Dettagli

L azienda e le funzioni aziendali

L azienda e le funzioni aziendali UDA 5 TEMA 3 L operatore impresa L azienda e le funzioni aziendali a cura di Lidia Sorrentino Il concetto di azienda. Per soddisfare i propri bisogni, fin dall antichità l uomo si è associato con altre

Dettagli

Fig. 1 Grafico Organigramma Datré Srl

Fig. 1 Grafico Organigramma Datré Srl Fig.1 GraficoOrganigrammaDatréSrl AREA PRODUZIONE AREA GESTIONALE AREA FORMAZIONE Rappresentantelegale Direttorestrutturaformativa StefaniaBracci ComitatoScientifico Coordinatore R.W.Stockbrugger SegreteriaEcm

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

LOR.CA. Lavorazione materie plastiche su misura

LOR.CA. Lavorazione materie plastiche su misura Lavorazione materie plastiche su misura CHI SIAMO Lor.ca. nasce come attività di manutenzione ed installazione di impianti termo-idraulici civili nel 1992. Negli anni successivi la gamma delle attività

Dettagli

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche:

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche: OGGETTO: Egregi, a breve verrà commercializzata una nuova gamma di caldaie a condensazione, chiamata Paros Green, che andranno a integrare il catalogo listino attualmente in vigore. Viene fornita in tre

Dettagli

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE SOMMINISTRAZIONI par.ug. lung. larg. H/peso. Numero d'ordine. Quantità Unitario Totale. Computo Metrico Estimativo

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE SOMMINISTRAZIONI par.ug. lung. larg. H/peso. Numero d'ordine. Quantità Unitario Totale. Computo Metrico Estimativo MANUTENZIONE GUARD-RAIL CAVALCAUTOSTRADA SP 593 "DI BORGO D'ALE" 1 Tratto da Alice Castello verso Cavaglià - Nr. 1 N.P. 1 Provinciale su rilevato 280,00 Sommano ml. 280,000 5,00 1.400,00 Nr. 2 45.5.10.10.30

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI.

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. PH. ELLIA Indice Introduzione 1 1. Divisori di un numero. 2 2. Numeri primi: definizioni. 4 2.1. Fare la lista dei numeri primi.

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi La scelta di intraprendere

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

Geometria nel piano complesso

Geometria nel piano complesso Geometria nel piano complesso Giorgio Ottaviani Contents Un introduzione formale del piano complesso 2 Il teorema di Napoleone 5 L inversione circolare 6 4 Le trasformazioni di Möbius 7 5 Il birapporto

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Earned Value e monitoring del progetto

Earned Value e monitoring del progetto IT Project Management Lezione 8 Earned Value Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Aspetti economico-finanziari (1) Costi C Fine progetto T Tempo La curva a S è chiamata baseline dei costi risultato dell aggregazione

Dettagli

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 1 INDICE 1) ASPETTI GENERALI 2) CONTENUTO DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 2.1) OPERAZIONI 2.2) RAPPORTI 2.3) LEGAMI TRA SOGGETTI 3) CRITERI

Dettagli

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Esercizio 1 Il 24 10 Ne (T 1/2 =3.38 min) decade β - in 24 11 Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Mg. Dire quali livelli sono raggiungibili dal decadimento beta e indicare lo schema di

Dettagli

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA

Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO AI LAVORI PUBBLICI DIPARTIMENTO LAVORI PUBBLICI UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI TRAPANI U.O.B.C. N. 4 EDILIZIA PRIVATA Al Dirigente Responsabile della U.O.B.S.

Dettagli

Pd10 Dc motor controll

Pd10 Dc motor controll PD Manuale Utente Pd Dc motor controll manuale utente cps sistemi progetti tecnologici Presentazione Congratulazioni per aver scelto Pd, una affidabile scheda elettronica per la movimentazione di precisione

Dettagli

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione

ESEMPI APPLICATIVI. esempi di progettazione ed installazione lighting management ESEMPI APPLICATIVI esempi di progettazione ed installazione 2 INDICE LIGHTING MANAGEMENT ESEMPI APPLICATIVI 04 L offerta di BTICINO 05 ORGANIZZAZIONE DELLA GUIDA CONTROLLO LOCALE -

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio.

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio. Carichi unitari delle sezioni e verifica di massima Una volta definito lo spessore, si possono calcolare i carichi unitari (k/m ) Solaio del piano tipo Solaio di copertura Solaio torrino scala Sbalzo piano

Dettagli