Global risk management study

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Global risk management study"

Transcript

1 LA GESTIONE DEI RISCHI OPERATIVI Glbal risk management study Milena Term, Risk Management, Accenture 7 Nvembre Milan S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO

2 Agenda Premessa Glbal Risk Management Study: le scietà cinvlte Le tre parti dell studi Parte 1: Crescente enfasi psta sulle attività di Risk Management Parte 2: Principali Criticità e Sfide future per il Risk Management Parte 3: Best practice emergenti dalla ricerca nella gestine dei rischi (le aziende Risk master) Fcus su Operatinal Risk nel mercat dei Financial Services Italian Cnclusini 2

3 Premessa (1/2) Le brutte ntizie le cnscete già: gli ultimi anni nn sn stati semplici per i prfessinisti nella gestine del rischi Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 3

4 Premessa (2/2)..ma ci sn anche delle bune ntizie Sulla scia di una serie di disastri, le rganizzazini stann attuand prgrammi di gestine del rischi più cmpleti, cn l'intenzine di andare ltre l'apprcci reattiv al rischi passand a un apprcci prattiv e att a favrire la crescita del business in un md più intelligente e cntrllat In base al Glbal Risk Management Study 2011 di Accenture, sta anche emergend un'elite di aziende prnta ad acquisire capacità di risk management ancra più avanzate Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 4

5 Glbal risk management study: le scietà cinvlte L studi è basat su un sndaggi a cui hann partecipat i dirigenti di 397 scietà appartenenti a 10 settri diversi Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 5

6 Le tre parti dell studi I risultati dell studi sn stati suddivisi in tre parti: le evidenze as-is, le sfide future e alcune best practice emergenti Parte 1: Le evidenze as-is Riepilga alcune evidenze sul generale psizinament delle aziende di frnte alle prblematiche di risk management Parte 2: le sfide future Riprta alcuni gap tra la situazine as-is e quant ritenut indispensabile per il futur Parte 3: i Risk Master Riprta le caratteristiche dei sistemi di risk management di alcune scietà ritenute particlarmente virtuse e pertant cnsiderabili delle best practice (le caratteristiche dei csidetti risk master) Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 6

7 Parte 1: Crescente enfasi psta sulle attività di Risk Management (1 di 3) 1. Le evidenze as-is Driver Vlatilità e Cmplessità Redditività e Crescita Sstenibile Risultati dell indagine Più dell 80% delle Scietà ggett di studi cnsidera la funzine di RM «centrale» per far frnte alla crescente vlatilità dei mercati (sprattutt nel settre Financial Services) e alla maggire cmplessità rganizzativa e prduttiva (sprattutt nel settre Resurces) Per quasi tutte le Scietà, il Risk Management in tutti i sui ambiti ha acquisit un imprtanza crescente negli ultimi due anni, in md particlare nel settre creditizi ed assicurativ, cme cnseguenza di: crisi ecnmica, crescente vlatilità, cmplessità e cmpetitività dei mercati cntinui cambiamenti nrmativi/reglamentari e tecnlgici Circa il 93% dei Dirigenti delle Scietà cinvlte nell indagine sstiene l imprtanza del Risk Management per il raggiungiment degli biettivi strategici di redditività e crescita sstenibile Altri ptenziali benefici di un efficace sistema di Risk Management: Efficiente allcazine del capitale reglamentare e risparmi in termini di requisit patrimniale Riduzine delle perdite ricnducibili ai rischi perativi, di mercat e di credit Vantaggi cmpetitivi in termini di miglire perfrmance rispett ai cmpetitr Diffusine della cultura del rischi Rating psitivi dal mercat Efficace gestine del rischi reputazinale Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 7

8 Parte 1: Crescente enfasi psta sulle attività di Risk Management (2 di 3) 1. Le evidenze as-is Driver Prgrammi ERM Investimenti nel Risk Mgmt Risultati dell indagine Più dell 80% delle Scietà cinvlte nell indagine dichiara di aver implementat di aver pianificat l implementazine entr i successivi due anni di sistemi integrati di Enterprise Risk Management (ERM) Alcuni Dirigenti delle Scietà cinvlte, sttlinean i recenti sfrzi cmpiuti per l svilupp di sistemi ERM sempre più evluti sia in ttica di gestine degli eventi di perdita che di supprt al raggiungiment degli biettivi di business Circa l 83% delle Scietà intervistate si attende, per i successivi due anni, una crescita significativa degli investimenti in Risk Management (strumenti e risrse). I maggiri investimenti sn previsti nelle Scietà peranti nel settre finanziari Aree di intervent: Data quality Organizzazine e architettura del Risk Management Analisi e svilupp mdelli Altre ptenziali aree di intevent: Perfrmance management Sistemi IT Reingegnerizzazine/autmazine dei prcessi Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 8

9 Parte 1: Crescente enfasi psta sulle attività di Risk Management (3 di 3) 1. Le evidenze as-is Driver Risultati dell indagine Evluzini della Gvernance Significativ increment, rispett al 2009, nelle nmine di Senir Manager (Chief Risk Officer) respnsabili del Risk Management Adzine di un mdell decentralizzat di gestine dei rischi da parte delle Scietà di grandi dimensini peranti nel settre finanziari ed assicurativ Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 9

10 Parte 2: Principali Criticità e Sfide future per il Risk Management (1 di 3) 2. Le sfide future Driver Varietà e Cmplessità dei Rischi Espsizine ai Rischi «critici» Risultati dell indagine Crescente varietà e cmplessità dei rischi a cui le Scietà sn espste, ivi inclusi i rischi: Reputazinali Cmpliance Operatins/Supply Principali sfide: Adeguament cstante ai cntinui cambiamenti nrmativi e reglamentari (*) Svilupp di un framewrk efficace di prevenzine/gestine dei rischi di frde (**) L espsizine delle Scietà ai rischi cnsiderati «critici» e difficili da misurare (rischi reputazinali, alcuni rischi finanziari, ecc.) resta alta nnstante gli investimenti destinati al raffrzament delle attività di Risk Management Principali sfide: Svilupp di strumenti sempre più evluti in grad di misurare la capacità dell azienda di assrbire, attravers il capitale, le perdite ricnducibili ai rischi assunti (*) L 89% delle Scietà cinvlte nell indagine ritiene che i rischi di Cmpliance aumenterann significativamente nei successivi due anni (**) Il 93% delle Scietà intervistate ritiene che i rischi di frde sian diventati negli ultimi due anni sempre più difficili da prevenire/gestire tenut altresì cnt delle plitiche aziendali di riduzine dei csti che hann cmprtat la riduzine delle risrse dedicate a tali rischi. Tuttavia, mlte Scietà hann avviat iniziative vlte a miglirare il presidi di tali rischi attravers la frmazine del persnale, nuvi sistemi/applicazini IT e nuvi prcessi di analisi e prevenzine delle frdi Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 10

11 Parte 2: Principali Criticità e Sfide future per il Risk Management (2 di 3) 2. Le sfide future Driver Sils Organizzativi Gap Aspettative vs. Risultati Risultati dell indagine In relazine a mlte categrie di rischi, dal 15% al 24% delle Scietà intervistate adtta una gestine nn integrata dei rischi Principali sfide: Svilupp di sluzine rganizzative (es. gestine centralizzata delle attività di Risk Management) e di gvernance (es. istituzine di Cmitati specifici) che favriscn una gestine integrata di tutti i rischi aziendali Sl il 76% delle Scietà, che sstiene l imprtanza del Risk Management per il raggiungiment degli biettivi di redditività e crescita sstenibile (pari al 93% del campine), dichiara che la lr funzine interna di Risk Management è riuscita a sddisfare le aspettative Altri ambiti di Gap tra aspettative e risultati ttenuti: Riduzine nel cst del capitale Vantaggi cmpetitivi in termini di miglire perfrmance rispett ai cmpetitr Risk-Adjusted Perfrmance Management (RAPM) Diffusine della cultura del rischi Principali sfide: Sviluppare la cultura della cnsapevlezza dei rischi e dei benefici di una gestine efficace a tutti i livelli della struttura Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 11

12 Parte 2: Principali Criticità e Sfide future per il Risk Management (3 di 3) 2. Le sfide future Driver Riduzine dei Csti e Allineament alle Strategie Principali sfide: Risultati dell indagine La «riduzine dei csti» e «l integrazine tra le strategie di Risk Management e le altre strategie aziendali» rappresentan biettivi priritari per i successivi due anni rispettivamente per il 47% ed il 43% delle Scietà del campine Svilupp sistemi di Integrated Risk and Perfrmance Management (IRPM) per misurare e mnitrare le perfmance tenend cnt dei rischi ad esse cnnessi Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 12

13 Parte 3: Best practice emergenti dalla ricerca nella gestine dei rischi (le aziende Risk Master) (1 di 4) Il 10% circa del campine può cnsiderarsi un risk master 3. I risk Master Risk Management cme driver per la creazine di valre per gli azinisti: cnduce ad una maggire prfittabilità Diffusine nell rganizzazine di un adeguata cnsapevlezza e cultura del rischi e raffrzament del cinvlgiment a tutti i livelli Increment del livell di sfisticazine delle metriche, dei mdelli di misurazine e delle cmpetenze analitiche per analizzare i rischi in un cntest cmpless Svilupp di un apprcci sistematic e disciplinat alla gestine dei dati e adzine di un apprcci alla gestine dei rischi predittiv e prattiv e nn sl reattiv Mnitraggi dei rischi per cgliere in anticip i segnali sui pssibili eventi negativi ed assicurare un adeguata escalatin vers il tp management Integrazine delle cmpetenze di Risk Management e delle mdalità di gestine dei rischi tra le business unit e le strutture rganizzative dedicate stabilend prcessi cerenti cn il risk appetite definit Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 13

14 Parte 3: Best practice emergenti dalla ricerca nella gestine dei rischi (le aziende Risk Master) (2 di 4) 3. I risk Master Driver Il RM è un driver per la creazine di valre per gli azinisti La funzine RM è cinvlta nei prcessi di decisin making Il 74% dei Risk Master cnsidera l rganizzazine del risk management fndamentale per la riduzine di tutti i tipi di rischi Il 67% delle scietà ritiene che la funzine RM cnduca ad una sstenuta prfittabilità Il 57% dei Risk Master sstiene che le cmpetenze nel risk management abbian aiutat a gestire la crescente instabilità dei mercati finanziari ed ecnmici I risk masters sn particlarmente tendenti ad implementare meccanismi e prcessi che legan il rischi alle perfrmance attravers la definizine ed il mnitraggi di indicatri di appetit/tlleranza per il rischi Il CRO di una glbal bank, in particlare, asserisce che un key factr è senz altr l abilità di traslare specifici biettivi di business in specifiche misure di rischi e di business Il 51% dei Risk Master prevede la presenza della funzine RM ai tavli della definizine dei piani strategici. Tra i Risk Master e i Nn-Risk Master, esiste in quest cas, una grande distanza. Risultati dell indagine il 56% delle capital market firms cinvlge il RM nei prcessi di budgeting e frecasting Il 72% delle cmpagnie assicurative cinvlge il RM nelle decisini di fusini e acquisizini Il 62% cinvlge il RM nelle decisini di intrduzine di nuvi prcessi e sistemi Il 79% cinvlge il RM nella definizine di biettivi ed incentivi delle risrse umane Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 14

15 Parte 3: Best practice emergenti dalla ricerca nella gestine dei rischi (le aziende Risk Master) (3 di 4) 3. I risk Master Driver La sfisticazine di misure e mdelli è centrale nella gestine del rischi Oltre l idea di mera cmpliance Cntinuare ad investire per miglirare Risultati dell indagine I risk master si sn prfndamente distinti nell area della misurazine. Si tratta sprattutt di scietà attive nei financial services Nn sl è stat investit mlt nelle capacità analitiche e rielabrative ma anche nella gestine dei rischi emergenti ciè rischi nn ancra accaduti e difficili da quantificare (es. terrrism) I Risk Masters credn prfndamente nella frte relazine esistente tra misurazine del rischi e struttura rganizzativa: es. Risk cmmittee mlt integrat cn il Bard f directrs, area finanza e rischi a vlte stt un unic cappell del CRO, sistema cmpensativ legat alla gestine del rischi, ecc.. La maggir parte dei risk master ha una visine ampia e strategica delle richieste nrmative. I risk master hann clt nelle richieste nrmative una spinta vers la ricerca di una miglire gestine che prti vantaggi cmpetitiv e maggiri perfrmance Peraltr è ritenut imprtantissim il miglirament del rapprt cn il regulatr anche per megli gestire e influenzare le rifrme future I Risk Master hann sempre dei piani di svilupp da implementare (es. nell integrazine, nei prcessi della finanza, nell svilupp di cmpetenze in ambit mdell e in generale nelle capacità di analisi) Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 15

16 Parte 3: Best practice emergenti dalla ricerca nella gestine dei rischi (le aziende Risk Master) (4 di 4) 3. I risk Master Driver Risk integratin Risk executive cn ampia supervisine, visibilità e capacità di influenzare Risultati dell indagine Una ntevle differenza tra Risk master e i nn Risk master è nella gestine integrata dei rischi che i primi fann nel 70% dei casi, gli altri nel 36% L integrazine dei rischi, infatti, nn è vista sl tra i diversi tipi di rischi e nn sl in termini di Legal Entity ma anche crss Legal Entity per business line, al fine di capire la rischisità delle attività e gestirla al megli Nn sl la maggir parte dei risk masters prevedn la presenza di un CRO ma ess vanta delle linee di riprt spess dirette al CEO e il ptere di presenza sui tavli di tip strategic In quest md il risk executive è più strettamente cnness alla tp leadership aziendale assicurand che gli investimenti nel risk sian strategici e che una più prattiva cultura del rischi sia creata e mantenuta Risk culture Nn esiste tecnlgia, strategia planning che pssa cmpletamente cprire i rischi di una scietà: le persne sn fallibili tant più in un cntest csì cmpless e mutevle cme l attuale. I risk masters credn prfndamente nella definizine e diffusine ai vari livelli della cultura del rischi attravers il training e la crescente cnsapevlezza dei prpri rischi e delle pssibilità di mitigazine degli stessi Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 16

17 I risultati sn cerenti cn quant si riscntra nel mercat italian FS cn riferiment all OpRisk (1 di 4) Crisi ecnmica, richieste nrmative e reglamentari e crescente cmplessità sia dei mercati che della rganizzazine interna delle istituzini creditizie hann cndtt in questi anni ad un cstante interesse per la ricerca e l applicazine di un apprcci strutturat alla gestine dei rischi perativi. La situazine as-is Le banche in regime Basic/Standard si sn interessate a studi di fattibilità e piani di intervent per valutare l pprtunità di avanzare a mdelli successivi. In questi ultimi casi, spess il mtre dell interesse è stat la vlntà di risparmiare capitale reglamentare, ttimizzare l allcazine del capitale e ridurre le perdite perative. Le banche già in regime AMA, in particlare, negli ultimi anni si sn cncentrate su: 1. Cnslidament della prpria metdlgia in termini di mdell lgic per la gestine dei dati (e.g. tassnmie di eventi/fattri, mdelli dati per LDC, mdelli per analisi di scenari ecc..), quantitativ (ricerca di metriche sempre più sfisticate) ed rganizzativ (mdelli di gvernance) 2. Miglirament dei prcessi di prevenzine, mnitraggi e gestine dei rischi perativi 3. Prcessi di use test 4. Sistemi IT 5. Data quality 17

18 I risultati sn cerenti cn quant si riscntra nel mercat italian FS cn riferiment all OpRisk (2 di 4) Adeguament alle richieste nrmative e visine delle stesse cme stiml al miglirament cntinu Svilupp di framewrk efficaci di prevenzine/gestine delle frdi e dei rischi legati ai sistemi IT (*) Svilupp di strumenti in grad di misurare la capacità dell azienda di assrbire cn il capitale le perdite ricnducibili ai rischi assunti Criticità e sfide future Gestine dei rischi perativi sempre più integrata sia cn gli altri rischi (credit e mercat) che in generale cn l peratività e la strategia della banca Ulterire svilupp della cultura del rischi Svilupp di framewrk di risk tlerance, di metdlgie per allcazine del capitale, remunerazine/incentivazine e pricing risk-based Gestine strategica di cntratti di utsurcing e assicurativi (*) vedi anche input dat dalle Dispsizini di vigilanza: Sistema dei cntrlli interni, sistema infrmativ e cntinuità perativa (settembre 2012) 18

19 I risultati sn cerenti cn quant si riscntra nel mercat italian FS cn riferiment all OpRisk (3 di 4) Criticità e sfide future Variegat risulta l scenari nazinale (ed internazinale) riguard il grad e le mdalità di utilizz dei fattri di input/utput che cmpngn il framewrk rischi perativi in tutti i vari ambiti aziendali in cui pssn essere efficacemente utilizzati 19

20 I risultati sn cerenti cn quant si riscntra nel mercat italian FS cn riferiment all OpRisk (4 di 4) Funzine RM cme driver per la creazine di valre: cnsente di ridurre le perdite perative, miglirare la gestine delle attività nel qutidian e risparmiare capitale reglamentare Diffusine nell rganizzazine di una adeguata cnsapevlezza e cultura del rischi a tutti i livelli Alt livell di sfisticazine delle metriche di risk management Best practice Svilupp di un apprcci sistematic e disciplinat alla gestine dei dati (interni/esterni e di self assessment) Adeguata gestine dei rischi cn apprcci prattiv (biettiv nn ancra raggiunt cmpletamente) Integrazine delle cmpetenze/mdalità di gestine dei rischi tra le business unit e le strutture rganizzative dedicate stabilend prcessi cerenti cn il risk appetite definit (biettiv nn ancra raggiunt cmpletamente) Presenza di un CRO che vanta linee di riprt spess dirette al CEO e ptere di presenza sui tavli di tip strategic 20

21 Cnclusini La ricerca Accenture ha identificat alcune tendenze evlutive nella gestine dei rischi Le cmpetenze nel risk management sn divenute mlt più imprtanti nella definizine ed esecuzine dei piani di business, pertant mlte più risrse sn dedicate alla diffusine di una cultura risk based È chiara la maturazine delle cmpetenze di risk management crss industry cn l svilupp di mdelli di gvernance e rganizzativi che dian più vce al risk management ai tavli degli executive La gestine del rischi sta diventand sempre più ampia e più integrata (listica), sia nella definizine delle decisini che nella frmalizzazine dei prgrammi di gestine del rischi delle imprese Si amplia il gap tra le best practice e il rest e si incrementa la necessità di discussine e cnfrnt tra executive sprattutt tra quelli appartenenti alla stessa industry È sentita la necessità di pragmatism ssia di step pratici da seguire per cprire efficacemente i gap rilevati Surce: Glbal Risk Management Study - Accenture 21

22 Cntatti Milena Term Accenture Management Cnsulting Risk Management Cell. 320/

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista Il Business Plan, dcument essenziale per l svilupp e la crescita dell impresa Sintesi del nstr punt di vista Settembre 2014 Preparare il Business Plan Sintesi del nstr punt di vista La preparazine del

Dettagli

Istruzione e formazione all imprenditorialità

Istruzione e formazione all imprenditorialità Istruzine e frmazine all imprenditrialità L istruzine e la frmazine all imprenditrialità è il punt di partenza per sviluppare ed espandere l attività dei prfessinisti, miglirand la lr cnscenza e le lr

Dettagli

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM Master in Alt Apprendistat Sluzini di supprt alla gestine e svilupp di prdtt in ambit NPD e Figura prfessinale e biettiv Gli apprendisti destinatari del prgett frmativ sn: laureati, di prim e secnd livell,

Dettagli

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT ALLEGATO B2 SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT Situazine di partenza Frnire infrmazini sulle strategie adttate le mdalità rganizzative cn le quali vengn attualmente serviti i mercati esteri cn l indicazine degli

Dettagli

InfoCenter Product a PLM Product

InfoCenter Product a PLM Product InfCenter Prduct a PLM Prduct Inf Center Prduct Cmpnenti di Inf Center Prduct La gestine dcumenti Definizine e ggett Acquisizine di un ggett Funzini sugli ggetti L integrazine prgettazine e gestinali Le

Dettagli

Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi

Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi Amministrazine e Bilanci Dcente di riferiment: Patrizia Tettamanzi Il prim macr-mdul ha l biettiv di permettere ai partecipanti di apprfndire la cnscenza degli strumenti fndamentali per una crretta applicazine

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

Allegato al cv di Gianmarco Falzi

Allegato al cv di Gianmarco Falzi 10 gennai 2010 Vi aiutiam ad ttenere il massim dai vstri cllabratri Allegat al cv di Gianmarc Falzi Gianmarc Falzi PERSONE E ORGANIZZAZIONI s.a.s. Via F.lli Cairli 55/1 41125 Mdena c.f. p.i. 02878490362

Dettagli

Gestione della conoscenza (Knowledge Management, KM) nelle aziende sanitarie

Gestione della conoscenza (Knowledge Management, KM) nelle aziende sanitarie Gestine della cnscenza (Knwledge Management, KM) nelle aziende sanitarie Schema dell intervent del dtt. Michele Tringali Azienda Ospedaliera di Udine - www.spedaleudine.it/kc 1. Intrduzine Grandi successi

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA

GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE IN AZIENDA Facciam un p d rdine! I 6 LIVELLI DELLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IN AZIENDA 1. Rilevament delle presenze (timbratura cartellini): L azienda raccglie

Dettagli

Dipartimento di Medicina Veterinaria. in collaborazione con. Corso di Project Management

Dipartimento di Medicina Veterinaria. in collaborazione con. Corso di Project Management Dipartiment di Medicina Veterinaria in cllabrazine cn Crs di Prject Management Premesse Il crs nasce a seguit dell esperienza vissuta da un un grupp di dcenti e ricercatri del Dipartiment di Medicina Veterinaria

Dettagli

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che

Dettagli

Manager selection: gli indicatori Morningstar per la costruzione di portafogli attivi. Sara Silano Managing Editor Morningstar Italy

Manager selection: gli indicatori Morningstar per la costruzione di portafogli attivi. Sara Silano Managing Editor Morningstar Italy Manager selectin: gli indicatri Mrningstar per la cstruzine di prtafgli attivi Sara Silan Managing Editr Mrningstar Italy Smmari g Perché la Manager selectin è imprtante g Gli indicatri per valutare il

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: inf@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Attività

Dettagli

Comunicazione Organizzativa

Comunicazione Organizzativa N : 01/2013 Alert apprfndimenti cntrparti e beni (annulla e sstituisce la Oggett: Cmunicazine Organizzativa n. 22/2011) Firma: Amministratre Delegat Data di pubblicazine: 24/01/ 2013 Data di validità:

Dettagli

SETTORE PRIVATI. Analisi & Mercati fee only dispone di sistemi informatici e tecnologici che consentono di monitorare e analizzare l intera offerta.

SETTORE PRIVATI. Analisi & Mercati fee only dispone di sistemi informatici e tecnologici che consentono di monitorare e analizzare l intera offerta. SETTORE PRIVATI Analisi & Mercati fee nly è leader a Rma nella cnsulenza finanziaria senza cnflitti di interesse ed pera cn ricnsciuta prfessinalità. Analisi & Mercati fee nly aderisce all unic cdice etic

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Cllegi Gemetri e Gemetri Laureati di Mnza e Brianza, nella persna di Cesare Galbiati, in qualità di Presidente del Cllegi e L Istitut di Istruzine Superire Ezi Vanni di Vimercate,

Dettagli

DB2 System and Application Tuning Consulting. Una soluzione per gestire le performance del vostro ambiente DB2

DB2 System and Application Tuning Consulting. Una soluzione per gestire le performance del vostro ambiente DB2 DB2 System and Applicatin Tuning Cnsulting per Una sluzine per gestire le perfrmance del vstr ambiente DB2 DB2 System and Applicatin Management Cnsulting Versine 1.0 del 24 Gennai 2008 Indice 1 DESCRIZIONE

Dettagli

FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Logistica, Trasporti, Commercio Internazionale

FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Logistica, Trasporti, Commercio Internazionale FORMAZIONE IN HOUSE : Acquisti, Lgistica, Trasprti, Cmmerci Internazinale La frmazine rganizzata dal nstr netwrk mira a sddisfare la necessità d apprfndiment dei temi relativi ai temi di Acquisti,Lgistica

Dettagli

Applicazione quantitativa degli orientamenti EIOPA: il punto di vista dell Attuario

Applicazione quantitativa degli orientamenti EIOPA: il punto di vista dell Attuario Applicazine quantitativa degli rientamenti EIOPA: il punt di vista dell Attuari Giampal Crenca AIDA - Cnvegn Slvency II 27 maggi 2015, Milan Orientamenti EIOPA Gli rientamenti EIOPA si pssn csì sintetizzare:

Dettagli

Formstat Flight. Caratteristiche di Formstat Flight

Formstat Flight. Caratteristiche di Formstat Flight Frmstat Flight Frmstat Flight è una suite di prgrammi prgettati cn l bbiettiv di ttimizzare il prcess frmativ e sfruttare al megli l interattività e la multimedialità fferte dai nuvi strumenti messi a

Dettagli

La Qualità nei servizi alle persone

La Qualità nei servizi alle persone La Qualità nei servizi alle persne Le rganizzazini che peran nel settre dei servizi sci assistenziali alle persne hann sempre più a cure il cncett di Qualità, che in quest ambit sta avend una rapida evluzine.

Dettagli

PRESENZE ASSENZE Presenze WEB

PRESENZE ASSENZE Presenze WEB PRESENZE ASSENZE Presenze WEB Presenze WEB FUNZIONALITA PRINCIPALI Funzinalità e cpertura Gestine multiaziendale Gestine di varie tiplgie di rapprt di lavr (dipendente, cllabratre, smministrat, etc. )

Dettagli

COMUNICARE CORSO DI COMUNICAZIONE.

COMUNICARE CORSO DI COMUNICAZIONE. GIOVANI SOCI DELLA CASSA RURALE DI TRENTO PRESENTANO: COMUNICARE CORSO DI COMUNICAZIONE. Cme previst dall statut e cme sempre è stat nell intent del direttiv dell assciazine, i Givani Sci della Cassa Rurale

Dettagli

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations

Regole per ottenere il riconoscimento IATF, 2 edizione, Sanctioned Interpretations Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, Sanctined Interpretatins Le Regle per ttenere il ricnsciment IATF, 2 edizine, sn state pubblicate nel 2004. Le seguenti Sanctined Interpretatins sn state

Dettagli

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI L Asil Nid La Crte dei Bambini ffre ai genitri e bambini accglienza e asclt cn una particlare attenzine ai bisgni persnali di crescita e di svilupp individuali. Pensa al

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

5020 : cinquantavent i

5020 : cinquantavent i 020 : cinquantavent i Presentazine a IT@WORK Marz 201 16/03/201 020-cinquantaventi Nasce dall idea di un grupp di manager cn l biettiv di utilizzare le migliri cmpetenze rganizzative e ICT dispnibili sul

Dettagli

IL BUSINESS CONTINUITY PLAN DEI SISTEMI INFORMATIVI E DISASTER RECOVERY

IL BUSINESS CONTINUITY PLAN DEI SISTEMI INFORMATIVI E DISASTER RECOVERY IL BUSINESS CONTINUITY PLAN DEI SISTEMI INFORMATIVI E DISASTER RECOVERY UN BUON MOTIVO PER [cd. E453] Il Crs ha cme biettiv di frnire gli strumenti e le metdlgie per prevenire e gestire efficacemente le

Dettagli

DICHIARAZIONE. gli impegni assunti con i nostri Clienti comprendendo le loro esigenze espresse o implicite e soddisfacendole;

DICHIARAZIONE. gli impegni assunti con i nostri Clienti comprendendo le loro esigenze espresse o implicite e soddisfacendole; Allegat 01.02 Plitica per la gestine della qualità UNI EN ISO 9001:2008, per la gestine del Sistema Ambientale UNI EN ISO 14001:2004, per la Respnsabilità Sciale SA8000:2001 e per la Gestine della Sicurezza

Dettagli

www.projest.com imove Pick&Pack

www.projest.com imove Pick&Pack www.prjest.cm imve Pick&Pack Intrduzine imve Pick&Pack è un strument cmplet per la gestine integrata di magazzin. Il sistema cl su mdul principale che garantisce tutte le funzinalità necessarie a sddisfare

Dettagli

INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI NELLE AZIENDE DEL SETTORE METALMECCANICO DELLE PROVINCE DI LUCCA, PISTOIA, MASSA CARRARA E PISA

INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI NELLE AZIENDE DEL SETTORE METALMECCANICO DELLE PROVINCE DI LUCCA, PISTOIA, MASSA CARRARA E PISA INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI NELLE AZIENDE DEL SETTORE METALMECCANICO DELLE PROVINCE DI LUCCA, PISTOIA, MASSA CARRARA E PISA 20 APRILE 2015 Quest dcument è di prprietà di ALFA CONSULT S.r.l. cn sede

Dettagli

Lezione Le Strategie e le Imprese Alberghiere a.a. 2008/09

Lezione Le Strategie e le Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Università degli Studi di Rma Tr Vergata Facltà di Lettere e Filsfia Lezine Le Strategie e le Imprese Alberghiere a.a. 2008/09 Prf.ssa Claudia M. Glinelli Imprese alberghiere Mn-Unit/Multi-Unit Lcalizzazine

Dettagli

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO Infrmativa relativa all attuazine attuazine del Prgramma Patt per l Svilupp Milan, 27 ttbre 2008 Stat attuazine del POR Cmpetitività 2007-2013 2013 Sistema Gestine e Cntrll Allegat XII POR Cmpetitività

Dettagli

Il Filo d Arianna dell Informazione. Gruppo Wiit

Il Filo d Arianna dell Informazione. Gruppo Wiit 40 30 Il Fil d Arianna dell Infrmazine 20 10 0 Grupp Wiit I trend di mercat «Il success ecnmic delle aziende mderne è sempre più legat ad un prcess infrmativ finanziari efficace e tempestiv. Tant più si

Dettagli

TLC. Advisory Tax Legal & Financial services

TLC. Advisory Tax Legal & Financial services Presentazine 2011 TLC Advisry Tax Legal & Financial services Stria L Studi nasce nel 2011 dalle esperienze cngiunte dell Studi assciat Rucc e del dtt. Antni Rull. L Studi assciat Rucc vanta una trentennale

Dettagli

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA'

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' 1. Finalità Le ragini del prgett: Il sit internet del Cmune è stat realizzat nel 2002 nella sua attuale

Dettagli

Gli strumenti della ricerca e i risultati dei focus group

Gli strumenti della ricerca e i risultati dei focus group Gli strumenti della ricerca e i risultati dei fcus grup 1. Il questinari E stat lanciat un prim sndaggi attravers il sit www.urp.it: Sei un amministrazine in rete? le amministrazini dvevan slamente indicare

Dettagli

Protocollo per la Responsabilità Sociale. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A Mukki

Protocollo per la Responsabilità Sociale. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A Mukki Prtcll per la Respnsabilità Sciale Centrale del Latte di Firenze, Pistia e Livrn S.p.A Mukki Firenze, 8 Aprile 2015 1. SCOPO Il Prtcll per la Respnsabilità Sciale (Prtcll) e la Carta degli Impegni (Carta)

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Studio Frasson. Consulenza di Direzione e Supporto Certificazione Sistemi di Gestione per la Qualità TITOLO. Di Alessio Frasson.

Studio Frasson. Consulenza di Direzione e Supporto Certificazione Sistemi di Gestione per la Qualità TITOLO. Di Alessio Frasson. TITOLO Di Alessi Frassn Cpyright 2008 Pag 1/13 1. MOTIVAZIONE ALL ORIGINE DEL PROGETTO...3 2. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO DIDATTICO:...5 3. RISULTATI ATTESI...12 4. TEMPI...12 5. RISORSE...13 6. POTENZIALI

Dettagli

Documento descrittivo. del Modello 231. Regolamento disciplinare

Documento descrittivo. del Modello 231. Regolamento disciplinare Dcument descrittiv del Mdell 231 Reglament disciplinare INDICE SEZIONE PRIMA 6 PREMESSA 6 1. GLOSSARIO 6 2. LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO 6 2.1. INTRODUZIONE 6 2.2. LE FATTISPECIE DI REATO 7 2.3. I MODELLI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO 29 GENNAIO 2015 COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO SNAMI & CIMO BOLOGNA RELATIVAMENTE AL COMUNICATO AUSL BOLOGNA DELL 8 GENNAIO 2015 In data 28 Gennai 2015 diverse Sigle Sindacali della Medicina Cnvenzinata e

Dettagli

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANG Agenzia Nazinale per i Givani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015 1) DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI Il Pian Triennale per la trasparenza e l integrità per il perid 2013-2015

Dettagli

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012

Groundbreaking Innovative Financing of Training. in a European Dimension. D2.1 MODELLO GIFTED Novembre 2012 Grundbreaking Innvative Financing f Training in a Eurpean Dimensin D2.1 MODELLO GIFTED Nvembre 2012 N di riferiment del 517624-LLP-1-2011-1-AT-GRUNDTVIG-GMP prgett N del pian WP 2 Mdelling retributiv Deliverable

Dettagli

Capitolo 1 Introduzione

Capitolo 1 Introduzione Capitl 1 Intrduzine La Guida al PMBOK Prject Management Bdy f Knwledge descrive l insieme delle cnscenze che dvrebber essere pssedute da chi svlge la prfessine di prject manager. L intrduzine è un capitl

Dettagli

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI S.S. Centr di Riferiment Reginale per la Prevenzine Onclgica (CRRPO) Direttre Pala Mantellini SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI RAZIONALE E PROCEDURE

Dettagli

Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Unità Politiche di Adattamento ai Cambiamenti Climatici

Piero Pelizzaro Responsabile Cooperazione Internazionale Kyoto Club Unità Politiche di Adattamento ai Cambiamenti Climatici Rma, 22 Nvembre 2012 Vers la Strategia Nazinale di Adattament. Respnsabilità di Gvern e cmpetenze dei territri. Vers la Strategia Nazinale di Adattament Respnsabilità di Gvern e cmpetenze dei territri.

Dettagli

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa prgetti 1.1 Denminazine prgett ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE 1.2 Respnsabile prgett Prf.ssa Marr Anna Elisabetta Indicare l ambit disciplinare: Ambit linguistic/stric gegrafic-ambientale

Dettagli

Ente di gestione del Parco naturale delle Capanne di Marcarolo Documento Piano di Informatizzazione

Ente di gestione del Parco naturale delle Capanne di Marcarolo Documento Piano di Informatizzazione nte di gestine del arc naturale delle apanne di arcarl Dcument ian di nfrmatizzazine (art. 24, cmma 3 bis D.. n. 90/2014, cnvertit cn. n. 114/2014) ndice 1. nquadrament e biettivi del pian 2. rchitettura

Dettagli

processi gestionali (il nuovo)

processi gestionali (il nuovo) 1 prcessi gestinali (il nuv) Sandr Catta e Grazia Gull 1.1 il cncett di manutenzine 1.1.1 L evluzine del significat Il significat di manutenzine ha subit nel crs del temp significative trasfrmazini ed

Dettagli

GLOBAL COMPACT COMMUNICATION ON PROGRESS

GLOBAL COMPACT COMMUNICATION ON PROGRESS GLOBAL COMPACT COMMUNICATION ON PROGRESS 1 Intrduzine Il Glbal Cmpact delle Nazini Unite Nasce dalla vlntà di prmuvere un ecnmia glbale sstenibile: rispettsa dei diritti umani e del lavr, della salvaguardia

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Toscana

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Toscana Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Tscana Il prgramma di svilupp rurale (PSR) per la Tscana che è stat frmalmente adttat dalla Cmmissine eurpea il 26 maggi 2015, delinea

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Trasversale. Servizio: Valutazione Sito internet

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Trasversale. Servizio: Valutazione Sito internet CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Trasversale Servizi: Valutazine Sit internet INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION... 4 1.2 DESCRIZIONE

Dettagli

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO PROGETTO I - CAST Integrazine delle ICT nella catena del valre delle imprese del sistema Tessile Abbigliament AVVISO Dispnibilità della piattafrma tecnlgica di scambi dcumentale Pagina 1 di 7 1. PREMESSA

Dettagli

FAQ. 1. Cos è Italia Team? 2. Cos è Casa Italia?

FAQ. 1. Cos è Italia Team? 2. Cos è Casa Italia? FAQ 1. Cs è Italia Team? Italia Team è il prgett triennale di marketing e cmunicazine che il CONI, per la prima vlta nella sua stria, ha decis di legare alla squadra limpica italiana e ai tre grandi appuntamenti

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA PA

FATTURA ELETTRONICA PA Sistema Infrmativ PA FATTURA ELETTRONICA PA IL QUADRO DI RIFERIMENTO L intrduzine della fattura elettrnica è stata avviata cn la Legge n. 244 del 2007, che ne ha intrdtt l bblig, rinviand le mdalità di

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA Scpi, biettivi ed rganizzazine Premessa: L'art. 23 del D. Lgs. 114/98 ha previst la cstituzine dei C.A.T. (Centri di Assistenza Tecnica) per accmpagnare

Dettagli

Dal 2013 sono Presidente di ADACI, Emilia Romagna e Marche. Associazione nazionale di Manager Uffici Acquisti e Supply Chain. PROGRAMMA DI PRESIDENZA

Dal 2013 sono Presidente di ADACI, Emilia Romagna e Marche. Associazione nazionale di Manager Uffici Acquisti e Supply Chain. PROGRAMMA DI PRESIDENZA Carpi, nvembre 2014 Cari Amici, Sn Marc Arletti, nat il 18 nvembre 1977, spsat cn Teresa e abbiam 2 figli Francesc di 8 anni e Maria Vittria di 4. Sn Amministratre Delegat di CHIMAR SPA, azienda che pera

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

Banche e Assicurazioni Laboratory

Banche e Assicurazioni Laboratory Centr Sperimentale di Svilupp delle Cmpetenze per il settre finanziari e assicurativ Banche e Assicurazini Labratry Bzza Pian Operativ Nvembre 2012 A us intern del partenariat INDICE 1. Premessa... 3 2.

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Scuola Superiore Della Pubblica Amministrazione

Presidenza del Consiglio dei Ministri Scuola Superiore Della Pubblica Amministrazione Presidenza del Cnsigli dei Ministri Scula Superire Della Pubblica Amministrazine Frmazine Avanzata Prgramma di accmpagnament al prcess di innvazine tecnlgica, digitalizzazine e e- gvernment: il nuv CAD

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO PER LE PICCOLE E MEDIE AZIENDE DI SERVIZI PUBBLICI LOCALI

PERCORSO FORMATIVO PER LE PICCOLE E MEDIE AZIENDE DI SERVIZI PUBBLICI LOCALI Trin, 24/4/07 Prt. 23 Alle Aziende assciate PERCORSO FORMATIVO PER LE PICCOLE E MEDIE AZIENDE DI SERVIZI PUBBLICI LOCALI IL BILANCIO COME STRUMENTO INFORMATIVO PIANIFICAZIONE, ANALISI ECONOMICHE E REPORTING

Dettagli

INFORMAZIONI SULL'IIRC

INFORMAZIONI SULL'IIRC INFORMAZIONI SULL'IIRC L'Internatinal Integrated Reprting Cuncil (IIRC) è un ente glbale cmpst da rganismi reglatri, investitri, aziende, enti nrmativi, prfessinisti peranti nel settre della cntabilità

Dettagli

E-BOOK ECO GESTIONE FACILE

E-BOOK ECO GESTIONE FACILE E-BOOK ECO GESTIONE FACILE LA GUIDA PRATICA PER CAPIRE ED APPLICARE LA NORMA ISO 14001 1 Smmari A chi è rivlta questa guida... 4 Cme e quand utilizzare la guida... 5 Perché adttare un Sistema di Ec Gestine...

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA BENEFICIARI SCADENZA RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI BANDO SCHEDA SINTESI BANDO MIUR PER CLUSTER CENTRO NORD 2012 AVVISO PER LO SVILUPPO E POTENZIAMENTO DI CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI Fndi FAR cmplessivi

Dettagli

Il metodo Zugeer Sabrina Tonielli Zugeer 05/01/2011

Il metodo Zugeer Sabrina Tonielli Zugeer 05/01/2011 Il metd Zugeer Sabrina Tnielli Zugeer 05/01/2011 IL METODO ZUGEER Il metd Zugeer Pag. 2 INDICE 1. COME E NATA L IDEA... 4 2. IL METODO... 4 3. PERCHE ZUGEER... 4 4. IN COSA CONSISTE... 5 5. LE REGOLE...

Dettagli

Corso di Project Management

Corso di Project Management Crs di Prject Management I edizine L prpne un percrs frmativ sul prject management. La cmplessità rmai raggiunta dai vari prgrammi di ricerca e di cperazine internazinale e l estrema cmpetitività in ambit

Dettagli

Distretto Tecnologico Cyber Security. investiamo nel vostro futuro. Cosenza. Ministero dello Sviluppo Economico

Distretto Tecnologico Cyber Security. investiamo nel vostro futuro. Cosenza. Ministero dello Sviluppo Economico Distrett Tecnlgic Cyber Security Csenza Minister dell Istruzine, Distrett Tecnlgic Cyber Security Il presente dcument sintetizza le principali caratteristiche, i cntenuti e gli biettivi del Distrett Tecnlgic

Dettagli

Responsabilità Sociale d Impresa nel comparto ICT

Responsabilità Sociale d Impresa nel comparto ICT Respnsabilità Sciale d Impresa nel cmpart ICT Rapprt delle attività del Grupp di Lavr Lugli 2013 Intrduzine La cngiuntura ecnmica pne grandi questini a prfessinisti ed Aziende del cmpart ICT, sia per gli

Dettagli

SOLUZIONI DI SVILUPPO Le soluzioni che uniscono la tecnologia e le esigenze organizzative.

SOLUZIONI DI SVILUPPO Le soluzioni che uniscono la tecnologia e le esigenze organizzative. SOLUZIONI DI SVILUPPO Le sluzini che uniscn la tecnlgia e le esigenze rganizzative. Oltre a gestire la cmplessità e l'integrazine di tecnlgie vecchie e nuve, si prevede nell IT di dver ridurre i tempi

Dettagli

Perché e per chi. Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale. In questo numero...

Perché e per chi. Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale. In questo numero... Sistema di Gestine Offerte e Organizzazine dell Attività Cmmerciale Perché e per chi. Il prcess di interazine cliente azienda che prta alla predispsizine dell fferta di un mezz di prduzine è mlt cmplicat

Dettagli

DOCUMENTO P.L.I.V.I.S.

DOCUMENTO P.L.I.V.I.S. DOCUMENTO P.L.I.V.I.S. LE PROVINCE LOMBARDE E L INNOVAZIONE: UNA VISIONE INTEGRATA E DI SISTEMA 1. Intrduzine... 2 2. La visin delle Prvince lmbarde sull innvazine... 2 3. L infrastruttura di rete... 2

Dettagli

Area Finanza di Assolombarda 0258370.309/704 e-mail fin@assolombarda.it 1

Area Finanza di Assolombarda 0258370.309/704 e-mail fin@assolombarda.it 1 Allegat 1 Indice Smbilizz crediti Pr Slvend pag. 1 Smbilizz crediti Pr Slut pag. 3 Maturity pag. 5 Tabella e cndizini di favre per gli assciati pag. 7 PRO SOLVENDO Caratteristiche del prdtt I servizi di

Dettagli

POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014

POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014 POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014 Misura INTERNAZIONALIZZAZIONE Finalità della Misura Incentivare gli investimenti diretti ad accrescere l espansine gegrafica dei prdtti campani e la penetrazine

Dettagli

Note Legali - Modalità e condizioni di utilizzo del sito web

Note Legali - Modalità e condizioni di utilizzo del sito web Nte Legali - Mdalità e cndizini di utilizz del sit web Chiunque acceda utilizzi quest sit web accetta senza restrizini di essere vinclat dalle cndizini qui specificate. Se nn le accetta nn intende essere

Dettagli

* Laurea in Architettura conseguita presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1989

* Laurea in Architettura conseguita presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1989 Nme e Cgnme: Lides Canaia Data di nascita: 5 Marz 1961 Funzine attuale: Direttre Area Gestinale Istruzine: * Laurea in Architettura cnseguita press l Istitut Universitari di Architettura di Venezia nel

Dettagli

Organizzazione della funzione ICT e dizionario dei profili professionali

Organizzazione della funzione ICT e dizionario dei profili professionali Organizzazine della funzine ICT e dizinari dei prfili prfessinali Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizine ed il gvern dei cntratti della Pubblica Amministrazine Manuale perativ

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Ingegneria dei Sistemi Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale

POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Ingegneria dei Sistemi Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale POLITECNICO DI MILANO Facltà di Ingegneria dei Sistemi Crs di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestinale Framewrk standard di cmpetenze ICT e i sistemi infrmativi di supprt nei prcessi di Human Capital

Dettagli

La soluzione per la gestione delle scommesse elettroniche

La soluzione per la gestione delle scommesse elettroniche La sluzine per la gestine delle scmmesse elettrniche Brchure ASG Advanced Sftware Grup S.p.A. 00142 Rma - Via Adlf Ravà, 124 - Tel. 06.54.16.591 Fax 06.54.10.922 20131 Milan - Via Givanni Pacini, 11 -

Dettagli

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia Scula secndaria di 1 grad F. Malaguti Valsamggia Ann sclastic 2014/2015 Prgrammazine per cmpetenze Curricl classi prime -tecnlgia Traguardi per l svilupp delle cmpetenze al termine della scula secndaria

Dettagli

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro Sistema di Gestine della Salute e della Sicurezza sul Lavr versine 1.0 - settembre 2009 1 REVISIONE Prima stesura Versine 1.0 DATA REVISIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DATA APPROVAZIONE Revisine 1 2 PREMESSA

Dettagli

Piano delle performance

Piano delle performance Pian delle perfrmance 2011-2013 Smmari Pian delle perfrmance... 1 2011-2013... 1 PREMESSA... 4 RIFERIMENTI NORMATIVI... 6 MODALITÀ D IMPLEMENTAZIONE A REGIME E PRIMA APPLICAZIONE... 9 PRINCIPI DI REDAZIONE

Dettagli

Kelly Talent News. editoriale mensile gratuito sui migliori talenti Kelly disponibili sul mercato del lavoro. Anno X - N.

Kelly Talent News. editoriale mensile gratuito sui migliori talenti Kelly disponibili sul mercato del lavoro. Anno X - N. REV.0_2011 Kelly Talent News editriale mensile gratuit sui migliri talenti Kelly dispnibili sul mercat del lavr Ann X - N. 6 - Giugn 2011 Kelly Services, Agenzia per il Lavr, ffre ai prpri clienti una

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

Secondo Rapporto annuale al Parlamento. Conferenza stampa

Secondo Rapporto annuale al Parlamento. Conferenza stampa Secnd Rapprt annuale al Parlament Cnferenza stampa 15 lugli 2015 IL NUOVO QUADRO DELLA REGOLAZIONE Efficienza ecnmica delle gestini, cnteniment dei csti per gli utenti/cntribuenti e nuve cndizini di access

Dettagli

ITC MASTER PLURIDISCIPLINARE. (Innovation Transfer Consultant) Master Pluridisciplinare per Innovation Transfer Consultant. Pag. 1

ITC MASTER PLURIDISCIPLINARE. (Innovation Transfer Consultant) Master Pluridisciplinare per Innovation Transfer Consultant. Pag. 1 Via Vicinale Viscnti, 77 80147 Napli Tel/Fax (+39) 081-341.84.49 Mb (+39) 340.763.29.62 e.mail: inf@leverup.it - web: http://www.leverup.it Via A. Tari, 22-80138 Napli e.mail inf@chimicinline.it - web:

Dettagli

QUANDO E DOVE. Segreteria organizzativa: info@nuoviscenarisrl.eu, tel. 342 0946344 e 393 1501613 W W W. N U O V I S C E N A R I S R L.

QUANDO E DOVE. Segreteria organizzativa: info@nuoviscenarisrl.eu, tel. 342 0946344 e 393 1501613 W W W. N U O V I S C E N A R I S R L. UNIVERSITÀ DIFFUSA PROGETTO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PERMANENTE in cllabrazine cn QUANDO E DOVE I Edizine della Summer Schl di Eurprgettazine per l ecnmia sciale, dal 16 al 20 settembre 2013, nell

Dettagli

Web Marketing Plan. Obiettivi e Strategie

Web Marketing Plan. Obiettivi e Strategie Web Marketing Plan Obiettivi e Strategie L imprtanza degli biettivi Avere biettivi ben precisi in un pian di web marketing è fndamentale! Gli biettivi devn essere: Realistici Attuabili Obiettivi realistici

Dettagli

INPS. Area Aziende. Funzionalità Contatti del Cassetto Previdenziale. Manuale Utente Funzionalità Contatti

INPS. Area Aziende. Funzionalità Contatti del Cassetto Previdenziale. Manuale Utente Funzionalità Contatti INPS Direzine Centrale Sistemi Infrmativi e Tecnlgici Area Aziende Funzinalità Cntatti del Cassett Previdenziale Dcument: Funzinalità Cntatti Data: Settembre 2010 INPS Direzine Centrale Sistemi Infrmativi

Dettagli

Fondo di investimento nel capitale di rischio

Fondo di investimento nel capitale di rischio Fnd di investiment nel capitale di rischi Finalità e Obiettivi Supprtare gli investimenti delle Piccle e Medie Imprese (PMI), peranti nel settre agricl, agralimentare di prima trasfrmazine, della pesca

Dettagli

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Cnvenzine tra la Prvincia di Campbass e il Cmune di per l adesine alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Oggi, nella sede della Prvincia di Campbass, si sn cstituiti i Sigg.,

Dettagli

Tipo Ente: Trasversale. Ufficio: Servizio Biblioteca. Servizio: Prestito/consultazione

Tipo Ente: Trasversale. Ufficio: Servizio Biblioteca. Servizio: Prestito/consultazione Tip Ente: Trasversale Uffici: Servizi Bibliteca Servizi: Prestit/cnsultazine INDICE Smmari 1 Oggett e cntenuti... 3 1.1 Descrizine del servizi ggett di custmer satisfactin... 4 1.2 Descrizine del prcess

Dettagli

Le proposte delle PMI per il Piemonte. Torino, maggio 2014

Le proposte delle PMI per il Piemonte. Torino, maggio 2014 Le prpste delle PMI per il Piemnte Trin, maggi 2014 Indice Il cntest Gli ambiti di intervent Le prpste Il cntest - 1/5 In questi anni attraversati da prfndi mutamenti nell scenari cmpetitiv glbale, il

Dettagli

Sommario. Corso di Statistica Facoltà di Economia francesco mola a.a. 2010-2011. Fasi di un indagine statistica. L indagine statistica.

Sommario. Corso di Statistica Facoltà di Economia francesco mola a.a. 2010-2011. Fasi di un indagine statistica. L indagine statistica. Smmari Crs di Statistica Facltà di Ecnmia francesc mla a.a. 2010-2011 Lezine n 1 Che csa è la statistica? L scprirem a fine crs! altrimenti che gust c è? L indagine I cncetti di base Unità statistica.

Dettagli

UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO

UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (MARCHI, DISEGNI E MODELLI) Il Presidente Decisine ADM-14-23 cncernente la struttura interna dell Uffici Il Presidente dell'uffici per l'armnizzazine nel

Dettagli

Curriculum vitae. Diploma di Laurea in Ingegneria delle Infrastrutture Patente

Curriculum vitae. Diploma di Laurea in Ingegneria delle Infrastrutture Patente Curriculum vitae Data di nascita 13.09.1972 Nazinalità Italiana Cittadinanza Italiana Città residenza Parma Indirizz di residenza Via Givanni Bscli n, 4 CAP 43124 Titl di Studi Diplma di Laurea in Ingegneria

Dettagli