DAGAMENTO PRIMO ATTO. 1 Te chi t sen? Camina, va a cà toa.= Tu chi sei? Cammina, va a casa tua (espressione dialettale).

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DAGAMENTO PRIMO ATTO. 1 Te chi t sen? Camina, va a cà toa.= Tu chi sei? Cammina, va a casa tua (espressione dialettale)."

Transcript

1 DAGAMENTO PRIMO ATTO La scena si apre su un ambiente giovanile: sulla sinistra un mobiletto bianco, al centro un divano, davanti al divano un tavolinetto da thè, sulla destra un letto, dietro il letto una scrivania. C è molto disordine: libri, vestiti, dischi e bicchieri sparsi a terra, un vaso da fiori rovesciato. Pagine gialle, una pallina da tennis, un pallone. Una trombetta sulla scrivania. Un secchio accanto al divano sulla sinistra. Si sente una musica. Michele sta dormendo sul divano; ai piedi del divano, sulla sinistra, Tamara. Entrambi sono vestiti. Sulla destra, Fabrizio sta russando abbracciato a un pupazzo, sdraiato sul letto; ha indosso soltanto un paio di mutande. E buio. Dopo qualche istante, entra Brunello visibilmente sorpreso. Accende la luce, volta il mobiletto verso il pubblico: vi è disegnato sopra un enorme membro virile. Spegne il giradischi. A questo punto l unico rumore è il russare di Fabrizio e di Michele. BRUNELLO- Ma guarda qua che casino! Guarda come hanno ridotto la mia stanza! Uno sta via una settimana e quando torna (è arrabbiato ma ogni tanto si fa prendere dalla musica e accenna un balletto, si precipita sui libri, scavalcando il divano, poi guarda il secchio). Guarda i miei libri! Bleah! Che schifo! Ma che stronzi! (riesce a spegnere la luce) Oh, sveglia (Brunello scuote Michele ). Allora? MICHELE- (come svegliandosi da un incubo) Eh? No, lo giuro, non sono mai stato socialdemocratico. TAMARA- (un po assonnata)- Buongiorno! BRUNELLO- Buongiorno? Ma cosa c è stato qua dentro, eh? Cosa cavolo avete fatto? MICHELE(assonnato)- Chi? BRUNELLO- Come chi? Di chi stiamo parlando? MICHELE- Ah, Brunello Buongiorno! BRUNELLO- Sì, buongiorno! (Brunello si avvicina alla scrivania e trova un libro tutto sporco di maionese) No!!! Il libro di filosofia morale. Ma che schifo! Cos è? Maionese?! O Michele, la maionese! MICHELE- Ah, grazie (lo lecca e lo restituisce a Brunello) Buona. BRUNELLO- Beh, almeno adesso è pulito. MICHELE- Dio, che mal di testa. Ma cosa cazzo è successo? BRUNELLO- Te me lo devi spiegare! MICHELE- MA non lo so, non mi ricordo. BRUNELLO- Non ti ricordi? Fai mente locale. Una settimana fa io sono uscito di casa per andare da mia madre, ti ricordi? TAMARA- Sì. BRUNELLO- Non devi rispondere te, te chi t sen? Camina, vacatoa 1! Tu non abiti qua, non vale. Lascia rispondere a lui. MICHELE- Mi duole alquanto la testa. BRUNELLO- Vedi che non se lo ricorda? Quando ho lasciato la casa era tutto in ordine. Poi cosa è successo? MICHELE(rivolgendosi ad Tamara) Te te lo ricordi? TAMARA- Beh, ieri sera Abbiamo fatto un po di casino con qualche amico e poi la notte BRUNELLO- Basta non voglio più sapere non m interessa più. Comunque adesso rimettete tutto a posto. Dove sono Clara e Fosca? MICHELE- Non so TAMARA- Ma sono quelle due amiche che abitano con voi? BRUNELLO- Eh, proprio loro. TAMARA- Ma non mi avevi detto che sono andate agli studi cinematografici? MICHELE- Agli studi cii? TAMARA- Ma sì, per andare a trovare quel produttore cinematografico. MICHELE- Ti risulta? BRUNELLO- Come mi risulta? Che ne so! Conoscendo Clara, non sarebbe nuova a queste cose. Ma quando tornano? MICHELE- (a Tamara)Quando tornano? 1 Te chi t sen? Camina, va a cà toa.= Tu chi sei? Cammina, va a casa tua (espressione dialettale).

2 TAMARA- Ieri mi hai detto che sarebbero tornate oggi. BRUNELLO- Va beh, comunque adesso sloggiate perché c ho da studiare. MICHELE- Che mal di testa! TAMARA- Michelino, andiamo in cucina a farci un caffè? MICHELE- Sì, sarà meglio. Ma io colazione l ho già fatta. Ho già preso un po di maionese prima. TAMARA- Beh, lo faccio per me. MICHELE- Scusa, ma posso farti una domanda? TAMARA- Certo. MICHELE- Ma tu chi sei? TAMARA- Come chi sono? Non ricordi? Ci siamo conosciuti ieri al bar della stazione. MICHELE- Ah, sì, ora ricordo ma abbiamo fatto l amore? TAMARA- Beh, sì. MICHELE- Ed è stato bello? TAMARA- Beh, sì. MICHELE- Modestamente. BRUNELLO- E portatevi via quel secchio. MICHELE- Quale secchio? (si avvicina al secchio) Bleah! TAMARA- Ma cosa c è? (si avvicina al secchio) Oddio! ( salta in braccio a Michele) MICHELE- Ma è il tuo! TAMARA- E per forza. Ieri mi hai fatto bere la mescalina mescolata al gatorade lemon blu. Mi son sentita male. MICHELE- Sai che ti dico? (la mette giù e prende il secchio) Mi è venuta fame. TAMARA- Michelino, me lo fai una caffè? MICHELE- Ma va a cagare! (escono) Brunello si era intanto già messo dietro la scrivania per cercare di studiare. Ora è molto infastidito dal russare di Fabrizio. Si alza, lo scuote senza risultato, esce e rientra con una trombetta. La suona ma senza successo. Posa sulla scrivania la trombetta poi esce a prendere un tamburo. Fabrizio russa ancora. Disperato, Brunello si piazza dietro alla scrivania con la testa tra le braccia. Appallottola un foglio di carta e lo getta a terra. Solo per il rumore della palla di carta gettata a terra, Fabrizio si sveglia e si avvicina alla scrivania di Brunello, tenendo in braccio un pupazzo. FABRIZIO Deh, ma non l hai ancora finita di fare tutto sto casino con le palle di carta? Non si può manco dormire! Fabrizio fa uno sbadiglio sovrumano. Tiene sempre in braccio il pupazzo. FABRIZIO- Come va? BRUNELLO- (tentando di prendere il pupazzo)ascoltami bene, mr. Bradipo FABRIZIO- Lascia stare Piergiorgio! BRUNELLO- Ascolta bene, io ho da fare un esame dopodomani, devo concentrarmi. Potresti gentilmente smettere di russare, visto, tra l altro, che sono le 11 passate? FABRIZIO- Oh, sterco umano, abbassa la cresta. Non vorrei ricordarti che questa è casa mia, che l unico stipendio che entra in questa casa è il mio, che sono io a mantenere voialtri fancazzisti, chiaro? BRUNELLO- Io ho soltanto chiesto gentilmente FABRIZIO- Quindi, mio caro stercoman, se io in questa casa voglio russare russo. Se voglio mettere la gamba così la metto così, se voglio dire anguana dico anguana, chiaro? BRUNELLO- Il concetto è stato esplicitato abbastanza chiaramente. FABRIZIO- Studia lui, te ghè 2 trent anni e sei ancora a studiare ste belinate! (avvicinandosi a Brunello) Cos è, Hegel? A trent anni e ancora leggi queste cose, ma, dico, te ne rendi conto? Entrano Michele e Tamara. 2 Te ghè= Hai (espressione dialettale).

3 MICHELE- Uelà, il dormiglione s è svegliato. Buongiorno. FABRIZIO- Ecco, iearivà 3. L altro lavoratore. (lancia sul letto il pupazzo) MICHELE- Lavoratore, io? Giammai, per carità. No, io ho provato qualche volta a lavorare. Non è per me. Mi ha fatto venire certe piaghe nella pelle. C ho messo un eternità a guarire. FABRIZIO- Poverino! E la manza chi è? (indicando Tamara) MICHELE- Ah, già, vi presento Stefania. TAMARA- Tamara! MICHELE- Vi presento Tamara. Tamara, ti presento il grande presentatore Fabrizio Miletti. TAMARA- Piacere! Sono una sua ammiratrice! Ma ci siamo già presentati ieri. Non ricorda? FABRIZIO- Ieri? Ieri mi ricordo soltanto che ho pestato una merda. Hey, non mi dire che eri tu. TAMARA- Non capisco. FABRIZIO- Lascia perdere. Ti piace il programma che conduco? TAMARA- Moltissimo! FABRIZIO- Infatti, si vede subito che te di arte e di cultura non capisci un cazzo. Ma dimmi un po (a Michele) te l ha data, almeno? MICHELE- Mah, sono cose che non si dicono e poi FABRIZIO- Te l ha data o no? MICHELE- Modestamente. FABRIZIO- Meno male, almeno quello. (si ributta sul letto) Entra Fosca con una borsa della spesa in mano. Mentre lei entra Tamara prende le Pagine Gialle e si mette a leggerle sdraiata accanto al mobiletto. FOSCA- Buongiorno a tutti, BRUNELLO- Ciao Fosca, io devo studiare. FOSCA- Ma c è ancora tutto questo disordine? Alla sera fate casino e poi devo rimettere a posto io! MICHELE- Ma dove siete state ieri? E poi dov è Clara? FOSCA- E che ne so! MICHELE- Come non lo sai? Non siete andate agli studi ci TAMARA- Cinematografici. MICHELE- Eh, non ci siete state insieme? FOSCA- Veramente, per tua norma e regola, io vengo dal comune. BRUNELLO- Dal comune? Beh, dal comune, mezzo gaudio. FABRIZIO- Belan che battuta! Tè capì, Pierzorzo? Lulì studia Hegel mica belinate. Madonna me sto a pisare adoso dal ridere che devo andare al cesso 4. FOSCA- Per quanto riguarda dove sono stata ieri, sono fatti miei, che diamine, non si può avere una vita privata in questa casa? So che Clara doveva incontrare un produttore, un certo non ricordo il nome. FABRIZIO- Beh, non è che tu sia molto informata su Clara. MICHELE- Effettivamente, noto delle lacune. BRUNELLO- Delle lacune? Secondo me si sta proprio arrampicando sugli specchi. Non lo sa proprio dov è Clara, quella. Come mi danno sui nervi le persone che fanno così! FOSCA- Ragazzi, ma siete scemi? Vi siete svegliati male? FABRIZIO- Io sì. MICHELE- Ma sei ancora in mutande, Fabri? Perché non ti vai a vestire? FABRIZIO- Anche te? (si alza) O Rintintin, ho già detto che se io voglio dire anguana dico anguana. Hai capito? Anguana anguana anguana, non ti sta bene? Prendi i tuoi quattro stracci BRUNELLO (alzandosi) puzzolenti. (si siede) FABRIZIO- e te ne esci, capito? Prendi i tuoi quattro stracci BRUNELLO- (alzandosi) puzzolenti (si siede). 3 Iearivà = E arrivato ( espressione dialettale). 4 Belan ecc.= Cavolo che battuta! Hai capito, Piegiorgio? Lui studia Hegel mica castronerie. Oddio, sto ad urinarmi addosso dal ridere. Devo assolutemente andare al bagno (espressione dialettale).

4 FABRIZIO- e te ne esci, chiaro? Io, qua dentro, faccio quello che voglio, visto che sono l unico a portare lo stipendio. FOSCA- Beh, veramente, non sei l unico, anch io lavoro e quindi anch io contribuisco. FABRIZIO- Sapete cosa c è? Ho un po di fame. MICHELE- Eh, anch io. Prima di là non ho trovato niente. BRUNELLO- Anche a me mi sta venendo un languorino, sarà per lo studio. TAMARA- (alzandosi)- Io ho una fame da lupi. Ci vorrebbe un bel Maraguino. TUTTI (tranne Tamara)- Il Maraguino? TAMARA- Sì, il Maraguino. E l ultima novità del Mac Carlos. Praticamente si tratta di un panino con dentro una carne speciale. L hanno fatta unendo il dna di un pinguino al dna di Maradona. TUTTI (tranne Tamara)- Il Maraguino? TAMARA- Il Maraguino. Guardate che è buonissimo. Come dice anche la pubblicità, è un prodotto che unisce forza e dinamismo a un tocco di fantasia. Parte la Canzone del Maraguino Sì, il Maraguino Lo può mangiare il più grande e il più piccino E se ne ingurgiti in grande quantità Dietro l angolo c è la felicità. Non insultateci noi del Maraguino Abbiamo gli occhi innocenti di un bambino E il nostro cuore vola come un aereoplano. Siamo felici perché tanto non pensiamo. E non parlateci più di rivoluzioni Di utopie, poesie, sogni ed illusioni. Chi credeva in un mondo da cambiare Ora è al governo e non ha tempo di ricordare. E non pensate che noi del Maraguino Passiamo il tempo a trangugiare un panino Perché a volte, infatti, di fronte al mare Ci stringe il cuore e cominciamo a lacrimare. FABRIZIO- Ma non date retta a questa lobotomica. Per me spaghetti aglio oglio e peperoncino. Tutti si rivolgono a Fosca con frasi tipo Sì, buona, anch io la voglio ecc. FOSCA- Beh, perché mi guardate così? Devo farveli io? E poi lei chi è? (indicando Tamara) MICHELE- Fosca, ti presento Daniela. TAMARA- Tamara! MICHELE- Tamara. Tamara, ti presento la mia carissima amica Fosca. Grande lavoratrice e soprattutto grande cuoca. FOSCA- Adesso vado. Certo che mi trattate come una serva, qua dentro. (sottovoce a Michele) Ma, Michele, te la sei portata a letto? MICHELE (sottovoce) Modestamente. FOSCA- Ci avrei giurato! (esce) Da fuori: Bleahh! (ha visto evidentemente il secchio) MICHELE- Ah, sì. E che ieri questa qui si è sentita male. Non potresti darci una lavata al secchio e riportarlo qui che mi serve? (si sdraia sul divano) BRUNELLO- (alzandosi) Già che ci sei, mi prenderesti anche lo staffilococco della serigatta nella saracca vermigliata. Lì, vicino al fico del buco del bigoncio. (si siede) Mentre Brunello parla Tamara si rimette a leggere.

5 FABRIZIO- Va beh, visto che non si può dormire, vado a lavarmi. Hegel, se c è uno che mi sta sul cazzo è proprio Hegel (uscendo) BRUNELLO- A proposito, Michele, mi passi il mio telefonino che devo telefonare? MICHELE- Non ti sembra un pochino pleonastica la seconda parte della tua frase? BRUNELLO- In che senso? MICHELE- Sei pleonastico! TAMARA- Sì, ma io ci metterei un pizzico di rucola! Brunello e Michele guardano il pubblico allibiti. BRUNELLO- Devo telefonare a mia madre. Me lo passi il mio telefonino, per piacere? Michele si alza, si guarda intorno senza trovare il telefonino. MICHELE- Scusa, ma non lo trovo. Non puoi usare il mio? BRUNELLO- No, voglio il mio. Eccolo lì. MICHELE- Sì, eccolo lì. (guarda sotto il letto) Che casino c è qui sotto. Bisogna nuotare qua sotto. (va sotto il letto) BRUNELLO- Ma lo vedo io da qui. Tamara trova il telefono fra le pagine gialle. TAMARA- Eccolo qua! (si alza, lo porta a Brunello. Poi ritorna al suo posto per rimettersi a leggere). Michele sbuca fuori dal letto con indosso un tubo e una maschera da mare. MICHELE- Ma poi sei sempre a telefonare a tua madre? La sentirai 40 volte al giorno. (sdraiandosi sul divano) BRUNELLO(avvicinandosi a Michele con aggressività)- Perché hai qualcosa contro alla mia mamma? MICHELE- Ma non ho niente contro la tua mamma. BRUNELLO- Hai qualcosa contro la mia mamma? MICHELE- Seh BRUNELLO- Hai qualcosa MICHELE- Nooo!!! BRUNELLO(facendo il numero)- Ah, credevo Pronto, mamma? Ciao, sono Brunello. Ti sei tolto un dente stamattina? Interessante! Non gliel ho ancora detto. Non me ne frega niente se ti sei tolta un dente! Stammi a sentire. Non ho ancora avuto il coraggio di Sì, che me le sono lavate le orecchie, non preoccuparti. Senti, io non gliel ho ancora detto, non ho ancora avuto il ma sì, che me le sono lavate le orecchie, non ho ancora avuto il coraggio, mà. Come perché? (esce) Entra Clara. CLARA- E voilà, eccomi. MICHELE- (alzandosi dal divano) Oh, la donzella che più m aggrada. CLARA- Notizia bomba. Verrà qui. MIC HELE- Quando? CLARA- Come quando? Innanzitutto chiedimi chi verrà. MICHELE- Chi verrà? CLARA- Artemio Arcaico, grande produttore cinematografico. TAMARA- Un produttore cinematografico verrà qui? CLARA- Già. TAMARA- Allora devo farmi bella? CLARA- Che farti bella, bimba. Per me viene, non per te. Chi è la piccola? MICHELE- Clara ti presento Cinzia. TAMARA- Tamara!

6 MICHELE- Tamara ti presento Cinzia. CLARA- Io mi chiamo Clara, veramente. MICHELA- E andate a fare in culo tutti quanti. CLARA- Piacere. (a Michele) Ci sei già stato a letto? MICHELE- Eh, eh, modestamente. TAMARA- Come mai tutti sono maledettamente interessati a questa cosa? BRUNELLO(rientrando) Sì, vado a comprare i cotton fioc. (chiude il telefonino e se lo mette in tasca) Ma cosa vedono i miei occhi? La divina Clara.

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

Destinazione 11. Ciao Maria!

Destinazione 11. Ciao Maria! Destinazione 11 Ciao Maria! Ciao Luca! Guarda oggi ho un regalino per te eh. No, ma veramente? No, non dovevi, ma oggi non è Natale, non è il mio compleanno, non è San Valentino, perché? Ma dai non c è

Dettagli

Destinazione 13. Buongiorno Maria!

Destinazione 13. Buongiorno Maria! Destinazione 13 Buongiorno Maria! Mmmm... Oh Mari! Ohi! Tutto bene? Ciao Leonardo! Come va la vita? Mio piccolo amico! Mio piccolo amico? No eh? No! No, no! Giochi con i pupazzetti, sei troppo gentile

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Questionario COMPASS*

Questionario COMPASS* Questionario COMPS* Istruzioni Il presente questionario viene utilizzato per addestrarsi a discriminare fra le varie modalità di reazione a situazioni sociali specifiche in casa e fuori. Consta di 30 casi

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

le #piccolecose che amo di te

le #piccolecose che amo di te Cleo Toms le #piccolecose che amo di te Romanzo Proprietà letteraria riservata 2016 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-08605-9 Prima edizione: febbraio 2016 Illustrazioni: Damiano Groppi Questo libro

Dettagli

TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA

TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA TOPO FELICE, I GIOCHI E LA FATA (Buio, musica, voce narrante inizia a raccontare) VOCE NARRANTE Questa è la storia di Felice, un topolino che vive in un parco meraviglioso. FELICE IL TOPOLINO VIVE IN QUESTO

Dettagli

domani 1 cortometraggio Petali

domani 1 cortometraggio Petali domani 1 cortometraggio Petali regia: Giacomo Livotto soggetto: Luca Da Re sceneggiatura: Giacomo Livotto montaggio: Franco Brandi fotografia: Michele Carraro interpreti: Erika Cadorin, Fabio Degano, Giacomo

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Lei e Lui. preparare la colazione. piangere disperatamente. pettinare i bambini. arrabbiarsi. dare l acqua alle piante. scrivere la lista della spesa

Lei e Lui. preparare la colazione. piangere disperatamente. pettinare i bambini. arrabbiarsi. dare l acqua alle piante. scrivere la lista della spesa 5 Lei e Lui 1 Chi fa cosa? Lavora con un compagno. Insieme guardate questa famiglia: lei, lui, un bambino e una bambina. È mattina, tutti si sono appena svegliati e si preparano per uscire. Secondo voi

Dettagli

Ti voglio bene, mamma

Ti voglio bene, mamma F E S T A della... Ti voglio bene, mamma! Dettato Ti voglio bene mamma, quando mi sveglio e vedo il tuo viso che mi sorride. Ti voglio bene mamma, quando pranziamo insieme e poi mi aiuti a fare i compiti.

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

1. Queste mele sono. a. buonissime b. meno buonissime c. più buonissime. 2. La sua auto è mia. a. nuovissima b. più nuova della c.

1. Queste mele sono. a. buonissime b. meno buonissime c. più buonissime. 2. La sua auto è mia. a. nuovissima b. più nuova della c. QUARTA MEDIA RIPASSO DI GRAMMATICA / LESSICO E FUNZIONI SCEGLI LA FORMA CORRETTA. 1. (a) Quello uomo (b) Quell'uomo (c) quel uomo è stato un famoso atleta. 2. Il mio ufficio è vicino (a) alla stazione

Dettagli

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia Operazione Oh no! Nonno Toni sentì un urlo di rabbia provenire dalla cameretta di Tino. Salì le scale di corsa, spalancò la porta e si imbatté in un bambino con gli occhi pieni di lacrime. Tino aveva in

Dettagli

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Indice Pasta per due... pag. 5 Scheda culturale - Le carte... pag. 42 Esercizi... pag. 45 Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma.

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Cosa non farei per te

Cosa non farei per te Cosa non farei per te Un fotoromanzo per pensare a cura delle Peerleaders Il gruppo di amici... Paolo - 17 anni Gloria - 16 anni Andrea - 18 anni Sara - 18 anni Roberta - 16 anni Elena - 18 anni Martina

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE TRASCRIZIONI INTERCETTAZIONI TELEF. Nr. 16 Data. 05.11.2007 Ora 18.34 Intercettazioni telefoniche

Dettagli

Janna Carioli. Poesie a righe. e quadretti

Janna Carioli. Poesie a righe. e quadretti Janna Carioli Poesie a righe e quadretti VOGLIO UNA SCUOLA Voglio una scuola che parla ai bambini come la rondine ai rondinini che insegna a volare aprendo le ali e sa che i voli non sono mai uguali. Voglio

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai:

Unità 6. Al Pronto Soccorso. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A1. In questa unità imparerai: Unità 6 Al Pronto Soccorso In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso l uso degli

Dettagli

2A CB_10classeB. SCUOLA primaria S. AGOSTINO INSEGNANTE CB CLASSE II A DATA MAGGIO 2011

2A CB_10classeB. SCUOLA primaria S. AGOSTINO INSEGNANTE CB CLASSE II A DATA MAGGIO 2011 2A CB_10classeB SCUOLA primaria S. AGOSTINO INSEGNANTE CB CLASSE II A DATA MAGGIO 2011 CB01_10classeB CB01: C è un bambino che è entrato e dopo c è ci sono c è un altro bambino e dopo le bambi- una bambi-

Dettagli

L imperativo e i pronomi

L imperativo e i pronomi L imperativo e i pronomi 1. L IMPERATIVO DIRETTO ( TU, NOI, VOI) (TU) Prendi il caffè! > PRENDILO! (NOI) Prendiamo il caffè! > PRENDIAMOLO! (VOI) Prendete il caffè! > PRENDETELO! Con l imperativo diretto

Dettagli

Videók forgatókönyve. 1. Videó: Eszem-iszom 2. Videó: Mosolygós jó reggelt 3. Videó: Gyere, játszunk!

Videók forgatókönyve. 1. Videó: Eszem-iszom 2. Videó: Mosolygós jó reggelt 3. Videó: Gyere, játszunk! Videók forgatókönyve 1. Videó: Eszem-iszom 2. Videó: Mosolygós jó reggelt 3. Videó: Gyere, játszunk! 1. Videó: Eszem-iszom Videók forgatókönyve további információ a www.littlepim.hu oldalon Little Pim

Dettagli

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere?

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere? CANOVACCIO 6 Estratto da: L azienda senza peccati scagli la prima pietra! I sette peccati capitali dalla vita personale alla vita professionale. Il teatro chiavi in mano. In pausa pranzo nel parco Come

Dettagli

WWW.COPIONI.CORRIERESPETTACOLO.IT

WWW.COPIONI.CORRIERESPETTACOLO.IT Aldo, Giovanni e Giacomo Sketch del controllore (da 'Tel chi el telun) Aldo: Non c è bisogno che tira perché non è che scappo. Giovanni: Intanto ha allungato il passo. Aldo: Ho allungato il passo perché

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1998 ITALIAN 2 UNIT Z LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 PAOLO PAOLO Ieri ho avuto una bella sorpresa; ho ricevuto una lettera da Paolo.

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE:

RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE: RISCRIVI SUL FOGLIO CHE VIENE DOPO QUESTE FRASI IN ORDINE: La frase la maestra scrive sulla lavagna Chiara una foto ai bambini fa Una torta prepara la mamma al cioccolato Giocano con la corda i ragazzi

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

IL REGALO di Velise Bonfante

IL REGALO di Velise Bonfante IL REGALO di Velise Bonfante Scena: l interno di due abitazioni, tavolino, sedie. Necessaria una bella scatola con dentro un libro. Personaggi: FAMIGLIA BIANCHI CORTILE FAMIGLIA ROSSI Armando - amico di

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

"UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis

UN NATALE MAGICO Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis "UN NATALE MAGICO" Farsa in Musica per Bambini di Oreste De Santis *** Attenzione è possibile acquistare il cd musicale ( 20 ) con le canzoni con voce e le basi musicali direttamente dall autore scrivi

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Sipario chiuso BUIO. LUCE sul proscenio. Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. Anastasia esce dal sipario

Sipario chiuso BUIO. LUCE sul proscenio. Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. Anastasia esce dal sipario Sipario chiuso BUIO GENOVEFFA (voce fuori campo): E ANDATEVENE TUTTI A FANKULO! LUCE sul proscenio Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. GENOVEFFA: Branco di deficienti incapaci Anastasia

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Scrivere nella scuola dell infanzia. Lilia Andrea Teruggi

Scrivere nella scuola dell infanzia. Lilia Andrea Teruggi Scrivere nella scuola dell infanzia Lilia Andrea Teruggi Scrivere per. Informare: Cartelli, indicazioni stradali, insegne Avvisi, comunicati, orari, bollettini Testi di carattere tecnico-scientifico Cronache,

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno.

CASA DI CHARLIE. In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. NONNO: Sera a tutti. MAMMA: Ciao papà. CASA DI CHARLIE In scena la mamma che cucina, la nonna che cuce e Charlie che fa i compiti. Entra il nonno. CHARLIE: Ciao nonno. NONNA: Ciao caro. MAMMA: La zuppa

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

interni_benin.qxd 02/02/2007 9.52 Pagina 9

interni_benin.qxd 02/02/2007 9.52 Pagina 9 interni_benin.qxd 02/02/2007 9.52 Pagina 9 E dopo una settimana Judith ha detto: non puoi stare qui senza soldi e senza lavoro. Devi pagare il mangiare, il dormire. Devi lavorare. E per chi non ha documenti

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

- 1 reference coded [3,04% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,04% Coverage] - 1 reference coded [3,04% Coverage] Reference 1-3,04% Coverage ok, quindi qua, secondo te, è solo il vestito che identifica beh l amicizia e il modo di vestire. Voi,

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA

VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO E. TOTI - Scuola statale dell Infanzia di Musile di Piave - A.S..2008-09 VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA Siete invitati alla nostra festa che si

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Margherita: Ma...chi sei? dove siamo? da dove veniamo? cosa facciamo? perchè c è la vita? resteremo qui per sempre?...

Margherita: Ma...chi sei? dove siamo? da dove veniamo? cosa facciamo? perchè c è la vita? resteremo qui per sempre?... Dialoghi. 1. Margherita: Ma...chi sei? dove siamo? da dove veniamo? cosa facciamo? perchè c è la vita? resteremo qui per sempre?... Francesco: Eh Oh... pian pian pian quante domande mariassignòre... Comisiemo

Dettagli

TUTTI GLI INNAMORATI SI PREPARANO A FESTEGGIARE

TUTTI GLI INNAMORATI SI PREPARANO A FESTEGGIARE IL CAST i PROTAGONISTI di questa puntata BARBIE Ken è il fidanzato migliore del mondo! KEN Conosco Barbie... meglio di lei! Barbie è un icona fashion con una casa favolosa, le migliori amiche possibili

Dettagli

Destinazione 10. Maremma bistecchina! Menù della mattina eh?! Subito! Sigla. Leo, ma che hai fatto? Oioioi, bambini buongiorno eh!

Destinazione 10. Maremma bistecchina! Menù della mattina eh?! Subito! Sigla. Leo, ma che hai fatto? Oioioi, bambini buongiorno eh! Destinazione 10 Ciao Maria! Oh Leo, e una domanda... Oh sì, dimmi! Abbiamo fatto colazione stamattina? Sì, come sempre, con il mio latte e tanti biscottini inzuppati. Mm, no, no, no! Non ci siamo capiti!

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

Perché non ho provato

Perché non ho provato Elena Colella Perché non ho provato Sin dai primi giorni, l arrivo di Esther mise sottosopra l intero quartiere. Esther, 30 anni circa. Jeans aderenti e stivali neri in pelle. Maglie scure aderenti. Carnagione

Dettagli

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi)

L arte del caffè. un caffè con gli amici per rilassarci e passare il tempo a chiacchierare e con il rituale del caffè il tempo (dilatarsi) Test di controllo (Unità 6-10) Hai fatto progressi? Controlla. Ogni esercizio ripete uno o più argomenti grammaticali, se raggiungi più della metà del totale: BRAVO! In caso contrario ripeti l'argomento

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Capitolo 47. 4 ottobre. Martedì. Pavullo nel frignano.

Capitolo 47. 4 ottobre. Martedì. Pavullo nel frignano. Capitolo 47. 4 ottobre. Martedì. Pavullo nel frignano. Hai un fazzoletto di carta? ho i pantaloni e i boxer abbassati e sono praticamente immobilizzato al sedile di guida. Aspetta ho un idea Elisa seduta

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

A CASA DI FATIMA. Fatima ha invitato Sara a fare i compiti a casa sua. Ciao Sara, come va? So che sei in classe con mia figlia. Ciao Fatima, sono qua

A CASA DI FATIMA. Fatima ha invitato Sara a fare i compiti a casa sua. Ciao Sara, come va? So che sei in classe con mia figlia. Ciao Fatima, sono qua A CASA DI FATIMA Fatima ha invitato Sara a fare i compiti a casa sua Ciao Fatima, sono qua Ciao Sara, come va? So che sei in classe con mia figlia Sì, è appena arrivata, ma già siamo amiche Entra Sara,

Dettagli

BATTITI MATERNI LA SCENEGGIATURA DEFINITIVA. da un'idea di Daniele Portaluri. Sceneggiatura di Elio Moroni, Renato Francisci, Daniele Portaluri

BATTITI MATERNI LA SCENEGGIATURA DEFINITIVA. da un'idea di Daniele Portaluri. Sceneggiatura di Elio Moroni, Renato Francisci, Daniele Portaluri LA SCENEGGIATURA DEFINITIVA BATTITI MATERNI da un'idea di Daniele Portaluri Sceneggiatura di Elio Moroni, Renato Francisci, Daniele Portaluri SCENA 1 - CUCINA (molto ordinata) - INTERNO SERA Marco e Chiara

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato.

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Traccia Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Per la preghiera: impariamo il canto per la celebrazione del perdono recitiamo insieme il Confesso e l Atto di dolore

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

Test di progresso in italiano

Test di progresso in italiano Test di progresso in italiano 1. Noi le ragazze ungheresi. A) siete B) sono C) siamo D) sei 2. Giuseppe, sono senza soldi,..? A) ha 10 euro B) hai 10 euro C) ho 10 euro D) abbiamo 10 euro 3. -Cosa oggi

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina IRINA E GIOVANNI La giornata di Irina La mia sveglia suona sempre alle 7.00 del mattino: mi alzo, vado in bagno e mi lavo, mi vesto, faccio colazione e alle 8.00 esco di casa per andare a scuola. Spesso

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

Federico Platania Il primo sangue Copyright 2008 Via Col di Lana, 23 Ravenna Tel. 0544 401290 - fax 0544 1390153 www.fernandel.it fernandel@fernandel.it ISBN: 978-88-87433-89-0 Copertina di Riccardo Grandi

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE

SCHEDA DI PRESENTAZIONE SCHEDA DI PRESENTAZIONE TITOLO: il mio corpo DESCRIZIONE: l importanza della conoscenza del proprio corpo propedeutica alla conoscenza dello spazio DIDATTIZZAZIONE E SEMPLIFICAZIONE a cura di: Daniela

Dettagli

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais)

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) Quando la notte scende giu devo mi fidare Mi fidare su sta luce se ci sei E se ci sei tu in

Dettagli

venti giorni fa a una festa e ci siamo telefonati un paio di volte. Ieri doveva esserci il nostro

venti giorni fa a una festa e ci siamo telefonati un paio di volte. Ieri doveva esserci il nostro LEZIONE 1 SOLUZIONE ESERCIZI GRAMMATICALI A. Completa con le forme dell'imperfetto o del passato prossimo Sabato scorso volevo arrivare puntualmente all appuntamento con Valeria. Ci siamo conosciuti venti

Dettagli