MACAO (Regione Amministrativa Speciale)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MACAO (Regione Amministrativa Speciale)"

Transcript

1 MACAO (Regione Amministrativa Speciale) Nota congiunturale e di commercio estero Aggiornamento: Aprile 2013 Ufficio di Hong Kong Suite 4001, Central Plaza 18 Harbour Road Wanchai, Hong Kong Telefono Fax: (italiano) (inglese) ( 中 文 )

2 Mappa geografica di Macao SAR Premessa Raggiunta dai portoghesi per la prima volta dopo l'apertura della via delle Indie, Macao divenne a tutti gli effetti un loro possedimento nel 1498 e dopo 442 anni di amministrazione portoghese, il territorio e ritornato il 20 dicembre 1999 sotto il controllo di Pechino come Regione Ammnistrativa Speciale (SAR) della Repubblica Popolare Cinese. Il nome Macao deriva dalla espressione cinese "A-Ma-Gao", Baia di A-Ma, dal nome della dea A-Ma, a cui era dedicato un tempio che i portoghesi trovarono al tempo del loro insediamento. La fortuna di Macao, centro nevralgico del commercio in Asia durante il XVII e XVIII secolo, comincio' a declinare parallelamente all'ascesa di Hong Kong come centro finanziario della regione dal XIX secolo in poi, dopo la guerra dell'oppio del 1848.

3 Nel 1887, con il Trattato di Lisbona, Macao divenne parte integrante del territorio portoghese e lo e' stata fino al 20 dicembre del 1999, quando, in base agli accordi dell'aprile 1987 (Sino- Portuguese Joint Declaration) e' tornata a tutti gli effetti sotto la sovranita' cinese, con lo status di Regione Amministrativa Speciale (SAR) come Hong Kong. Macao è formata da due isole e da una penisola compatta che si getta dalla piattaforma continentale del Guangdong nel Mar Cinese Meridionale. Hong Kong si trova a soli 60 km da Macao, dall'altra parte del delta del Fiume delle Perle, mentre il capoluogo del Guangdong, Guangzhou (ovvero Canton), è situato 150 km circa più a nord, lungo il medesimo fiume. Macao è minuscola: la penisola e le due isole a sud (Taipa e Coloane) raggiungono una superficie totale di 29,9 kmq, mentre la sola isola di Hong Kong è tre volte più grande. Lo sviluppo urbanistico sta gradualmente inglobando la penisola e Taipa, ma Coloane è tuttora in gran parte disabitata. L'aeroporto internazionale di Macao si trova sulla costa orientale di Taipa. La necessità di disporre di terreni edificabili ai piedi della penisola ha portato all'aumento del 20% della superficie di Macao e alla creazione dei due laghi artificiali di Nam Van. Macao, con una popolazione di abitanti al 31 dicembre 2012, e' fortemente integrata con le altre economie della regione (Cina e Hong Kong). Il 95% della popolazione e rappresentata da Cinesi ed il 5% da Macanesi, Portoghesi, Filippini e altri. L inglese e la terza lingua parlata di Macao, dopo il cinese (cantonese) e il portoghese, ed e generalmente utilizzata nel commercio e nel turismo. Il clima e tropicale. La religione principale e il buddismo, seguita da cattolicesimo e altre religioni. Macao ha una sua propria moneta, la "Patacas", che e' legata da un rapporto di cambio fisso (1,03 MOP$ = 1 HK$) con il dollaro di Hong Kong e, di conseguenza, e legata direttamente anche al dollaro USA (1US$=7,80 HK$). I dollari di Hong Kong sono comunque accettati ovunque sul territorio. 1 Euro equivale, a dicembre 2012 a circa 10,40 Patacas. E' una Regione Amministrativa Speciale (SAR), con autonomia fiscale e finanziaria, territorio doganale autonomo e potere legislativo, esecutivo e giudiziario distinti da quelli cinesi. Solamente gli affari esteri e la difesa sono di competenza di Pechino. Il Capo del Governo è il Chief Executive, eletto per una durata di 5 anni e per non più di due mandati consecutivi. Egli ha poteri molto ampi, fra cui quelli di nominare oltre ai (cinque) altri Membri dell'esecutivo - 7 dei 29 deputati dell'assemblea Legislativa (che può anche sciogliere) e i vertici del potere giudiziario. La Basic Law prevede che il Chief Executive venga eletto da un Comitato elettorale composto da 300 membri: 100 rappresentanti dei settori commerciale, industriale e finanziario; 80 dei settori dell'educazione e della cultura, 80 del settore del lavoro, religioso e dei servizi sociali; 40 del settore legislativo (Assemblea, organi municipali e deputati di Macao al Parlamento cinese). L attuale Chief Executive, Fernando Chui nominato a dicembre 2009, ha posto tra le priorita da affrontare nei 5 anni in cui restera in carica il contrasto della corruzione negli apparati pubblici e l inserimento di misure volte alla diversificazione dell economia di Macao, sempre piu dipendente dal gioco d azzardo. Nella propria azione di Governo il Chief Executive è affiancato da cinque Segretari (Ministri): Secretary for Administration and Justice, Secretary for Economy and Finance, Secretary for Security, Secretary for Social Affairs and Culture e Secretary for Transport and Public Works.

4 Quadro Economico Macao e parte integrante, con Hong Kong e Guangzhou (Canton) del Pearl Delta River, triangolo geografico soprannominato fabbrica del mondo a seguito delle prime misure di liberalizzazione economica avviate dal Presidente cinese Deng Xiao Ping negli anni 80, che hanno dato luogo ad una sbalorditiva crescita economica non solo della regione del Guangdong ma dell intera Cina. Macao, che ha un grado di internazionalizzazione più limitato rispetto alla vicina Hong Kong, deve la sua ricchezza soprattutto alla liberalizzazione del gioco d'azzardo, avvenuta nel 2002, che l ha resa l'unica località della Cina in cui tale attività sia legalmente consentita. Oggi Macao, grazie alla gambling industry e il piu grande mercato del gioco d azzardo del mondo, alimentato da un flusso intenso di turisti provenienti dalla Mainland China che costituiscono la grande maggioranza dei giocatori. Ogni anno viene superato il record di introiti dell anno precedente, tanto da superare abbondantemente gli incassi dei principali competitors del settore: nel 2011 gli introiti del gioco d azzardo di Macao sono stati 6 volte superiori a quelli registrati a Las Vegas. Macao ha ovviamente puntato molto sul settore del gambling, modernizzando le strutture ed aprendo agli investimenti esteri, soprattutto statunitensi, australiani e hongkonghesi. Per espandere i propri business, tutti gli operatori del settore stanno pianificando la costruzione di altri mega casino -resorts, principalmente localizzandoli nell area Cotai Strip. Al primo trimestre 2012, risultano in cantiere 11 nuovi hotel per un totale di quasi stanze, con progetti di costruzione per ulteriori 21 per stanze. Inoltre, alla fine del 2012 sono iniziati i lavori per la nuova linea ferroviaria ad alta velocita che unira Canton a Macao, infrastruttura che facilitera i flussi turistici provenienti dalla ricca Provincia del Guangdong. Attualmente la ricettivita alberghiera puo contare a Macao su stanze, quantita superiore di 2,5 volte a quella di solo un decennio fa; i tavoli da gioco sono attualmente Il gioco d azzardo contribuisce alla gran parte dei flussi di turisti di Macao che nel 2012 sono stati 28 milioni (+ 0,3% rispetto al 2011), contribuisce per oltre il 70% al prodotto interno lordo ed assorbe oltre ¼ della forza lavoro complessiva. Gli operatori del settore versano in tasse il 40% degli introiti, ammontare che nel 2011 ha costituito l 83% delle entrate tributarie di Macao. Il Governo sta tentando tuttavia di promuovere la diversificazione dell'economia, con l obiettivo di dar vita ad un sistema economico più equilibrato e non eccessivamente dipendente da un unico settore. Tale caratteristica economica puo rappresentare un fattore di forte vulnerabilita', esponendo Macao alle oscillazioni e ai cambiamenti della congiuntura economica internazionale ed al rischio di non poter sostenere l'eventuale entrata in scena di paesi concorrenti quali ad esempio Singapore che sta gia' facendo investimenti nel settore del gioco d'azzardo. Sono state cosi introdotte misure per raffreddare il settore come: - tetto di un massimo di tavoli da gioco fino al massimo incremento consentito delle postazioni da gioco pari al 3% annuo per i prossimi 10 anni - a partire da novembre 2012, e stata innalzata da 18 a 21 anni l eta minima per entrare nei casino

5 In effetti, la crescita eccessiva dell industria dei casino sta introducendo elementi di criticita : da un lato infatti, il governo di Pechino non intende alimentare, attraverso il canale del gioco, il fenomeno del riciclaggio di denaro; dall altro, la ricchezza generata da Macao non riesce a diffondersi verso le citta limitrofe. Il governo locale sta quindi promuovendo attivita come quelle fieristiche, la formazione nei settori del terziario, la medicina cinese, che possano fare di Macao un polo di servizi alternativo e/o complementare a Hong Kong. E stata completata a fine 2012, nella special economic zone di Hengqin (isola adiacente a Zhuhai in territorio cinese) la realizzazione del campus dell Universita di Macao, che ha un estensione di 1 kmq, con l obiettivo di attrarre investimenti nel settore turistico/ricreativo, della green economy e nell high-tech. L Autorita Monetaria di Macao prevede che il PIL del 2013, pur se positivo, risulti inferiore a quello del 2012 (stimato al 9%), con un inflazione in modesto calo (e stata del 6,1% nel 2012). Il Governo locale ha poi annunciato che nei primi mesi del 2013 verra introdotto il salario minimo garantito per i soli dipendenti di aziende del settore edilizio e dei servizi di pulizie: tale misura legislativa sara la prima varata a Macao. Penuria di forza lavoro La forza lavoro e quasi totalmente dedicata all industria del gaming ed agli altri settori correlati (retail, hotel) cosi che per le altre sfere di attivita si ricorre all esterno con grandi quantita di lavoratori provenienti soprattutto dalla Cina continentale: circa un terzo della forza lavoro ed un quinto della popolazione residente e costituito da lavoratori immigrati. La grande penuria di manodopera specializzata e uno dei principali ostacoli agli investimenti delle aziende estere a Macao. Accordo CEPA L accordo CEPA (China and Macao Closer Economic Partnership Arrangement), analogamente a quello firmato dalla Cina con Hong Kong, garantisce alla maggior parte dei beni e servizi prodotti in loco l accesso a tariffa zero in Cina. Sulla base del 9º supplemento dell Accordo, sono state liberalizzate a partire dal 1º gennaio 2013 altre 36 categorie di servizi. L obiettivo principale del nono supplemento CEPA e quello di far decollare il progetto Hengqin : le banche di Macao sono ad esempio autorizzate ad aprire filiali in loco, mentre le aziende di Macao possono investire senza ostacoli nei settori dell entertainment, nella formazione e nei trasporti ferroviari. Ulteirori informazioni sono disponibili sul sito web: Prospettive di sviluppo e scambi commerciali tra Macao e UE I processi di de-industrializzazione avvenuti nell ultimo decennio a Macao (nel 2003 l industria contribuiva per un terzo alla formazione del PIL rispetto al 3% attuale) hanno avuto ripercussioni anche nell interscambio commerciale tra Macao e l Unione Europea: nel quinquennio le esportazioni verso la UE sono diminuite ad una media dell 11,5% annuo. Le importazioni dall UE continuano invece a crescere, cosi come l economia di Macao: nel 2012 l aumento e stato del 7,4% rispetto al 2011.

6 Macao e un mercato con grandi prospettive di crescita per i beni di lusso (moda, abbigliamento, gioielleria, orologi) vino e prodotti alimentari, autoveicoli, anche in considerazione del fatto che i casino -resorts, sia quelli gia attivita che quelli in via di apertura, puntano sugli incassi non solo legati al gaming ma anche al retail di lusso. Quadro congiunturale e di commercio estero di Macao con il Mondo e l Italia La Regione Amministrativa Speciale di Macao, con una popolazione di abitanti al 31 dicembre 2012, ha fatto registrare nell ultimo tassi di crescita fra i piu alti al mondo: del 27,5% nel 2010 e del 21,8% nel Nel 2012 l economia della penisola ha fatto registrare una crescita del PIL del 9,9% nonostante la congiuntura economica negativa a livello mondiale. Il motore trainante dell economia di Macao e rappresentato, come su evidenziato, dal gioco d azzardo; nel 2012, i 35 casino hanno generato introiti pari a 305,2 miliardi di MOP, ovvero circa 38 miliardi di dollari USA, in aumento dell 11,4% rispetto al Il settore turistico, con 28,08 milioni di visitatori registrati nel 2012, e cresciuto dello 0,3% rispetto al 2011; gli acquisti dei turisti sono pero aumentati del 15% rispetto al 2011, per un totale di 52,3 miliardi di MOP (6,5 miliardi di US$). Le vendite al dettaglio hanno raggiunto nel 2012 un valore di 52,8 miliardi di MOP (6,6 miliardi di dollari USA) con un aumento del 22% sul Sono stati i comparti della gioielleria e orologi e degli articoli di pelletteria a far registrare le percentuali di vendita maggiori, rispettivamente +28% e + 15%. Nel 2012, il tasso di inflazione si e attestato al 6,1% (era stato a + 5,8 nel 2011), trainata dall incremento dei prezzi dei prodotti alimentari, alcolici e tabacco, oltre che dai prezzi degli affitti e dei carburanti. La disoccupazione e intorno all 1,9% (dato piu basso degli ultimi 10 anni) ed in ulteriore calo rispetto al Le riserve ufficiali di valuta estera a fine dicembre 2012 sono state stimate in 132,5 miliardi di MOP, pari a 16,5 miliardi di US$. Le esportazioni totali di beni nel 2012 hanno raggiunto un valore di 8,16 miliardi di MOP pari a 1,02 miliardi di US$ in aumento del 17,1% rispetto al Tessili e capi d abbigliamento, che hanno sempre costituito la principale voce delle esportazioni di Macao, hanno registrato una diminuzione del 21,3% sul 2011, mentre le categorie di prodotto in aumento sono state quelle delle macchine e apparecchiature (+127,1%), del vino e tabacco (+14,8%) dati, questi ultimi, che dimostrano la grande incidenza delle ri-esportazioni sul totale delle esportazioni di Macao che non e produttore dei beni evidenziati. Hong Kong risulta al primo posto tra i clienti di Macao con una quota di oltre il 50%, seguita dalla Cina con una quota del 16,7%. Al terzo posto figurano gli Stati Uniti con una quota del 6,2%. Tra i paesi europei la Germania e il primo paese acquirente, seguita da Francia, Gran Bretagna ed Italia con quote decisamente piu basse di quelle dei primi 3 paesi destinatari. Le importazioni di beni, nel 2012, sono aumentate del 13,9% per un importo totale di 70,9 miliardi di MOP pari a 8,9 miliardi di dollari USA. Al primo posto tra le importazioni di Macao si registrano la gioielleria/orologi seguiti dai prodotti alimentari. Primo paese fornitore risulta la Cina continentale con una quota del 32,7%, seguita nell ordine da Unione Europea

7 (23,4%) e Hong Kong (11,5%). Tra i paesi europei la Francia è in testa con una quota dell 8,7%, seguita dall Italia (7,6%). La bilancia commerciale di Macao ha registrato nel 2012 un saldo negativo di circa 7,8 miliardi di dollari USA, in aumento del 13,5% sul Interscambio commerciale con l Italia Per quanto riguarda l'interscambio commerciale con l'italia, secondo i dati del locale Statistics and Service Macao SAR, nel 2012 le importazioni di Macao dall'italia hanno registrato un + 14,4% rispetto al 2011, con 5.386,5 milioni di MOP, equivalenti a circa 673,3 milioni di dollari USA di valore e una quota di mercato del 7,6% (era del 7,5% nel 2011). Le esportazioni di Macao verso l'italia sono aumentate del 27,7% sul 2011, per un valore pari a 17,2 milioni di MOP, pari a 2,15 milioni di dollari USA. L'Italia, nel periodo considerato, è risultata il quinto fornitore mondiale di Macao e secondo dell'unione Europea, preceduta solo dalla Francia le cui esportazioni sono diminuite dell 1,7% con una quota dell 8,7%. Borse e accessori moda in pelle, calzature, abbigliamento, bigiotteria, occhiali da sole e autoveicoli e sono le categorie di prodotto maggiormente esportate a Macao dal nostro Paese. L'Italia risulta l undicesimo cliente mondiale di Macao e il quarto tra i paesi dell'unione Europea dopo Germania, Francia e Regno Unito; circa il 90% degli acquisti dell Italia e costituito da capi d abbigliamento e maglieria, il 4,3% da calzature. Ulteriori informazioni sui dati di interscambio sono disponibili sul sito del Dipartimento di Statistica di Macao: A Macao sono presenti numerosi punti vendita dei piu famosi brand italiani. Vedasi anche la rubrica Presenza italiana a Hong Kong e Macao sul sito dell ICE di Hong Kong:

8 Seguono Appendici statistiche Macao S.A.R. Indicatori Macroeconomici Popolazione residente (a fine anno) Superficie Kmq 29,5 29,7 29,9 P.I.L. (a prezzi correnti, milioni di MOP(*) Crescita reale del PIL in (%) 27,5 21,8 9,9 PIL pro capite in MOP a prezzi correnti Disoccupazione (%) 2,8 2,6 1,9 Inflazione (%) 2,8 5,8 6,1 Esportazioni totali di beni in milioni di MOP (% rispetto all anno precedente) Importazioni totali di beni in milioni di MOP (% rispetto all anno precedente) Saldo tra esportazioni e importazioni totali in milioni di MOP. Incassi lordi delle case da gioco (milioni di MOP) (-9,3) (+19,6) (+0,2) (+41,2) 8.159,7 (+17,1) ,8 (+13,9) , Nr. di nuove imprese registrate Nr. di imprese che hanno cessato l attivita Fonte: Macau Statistics and Census Services Elaborazione: ICE Hong Kong (*) MOP =valuta locale 1 Pataca=0,0961 Euro a dicembre 2012

9 Scambi MACAO S.A.R. Commercio Estero Valori espressi in milioni di Macao Pataca (*) Valori espressi in milioni di Macao Pataca (*) Variazione (%) Importazioni ,87 Esportazioni (**) ,05 Esportazioni domestiche ,40 Ri-esportazioni ,2 Fonte: Macau Statistics and Census Service Elaborazione: ICE Hong Kong (*) 1 Pataca=0,0961 Euro a dicembre 2012 (**) Esportazioni=Esportazioni domestiche+ri-esportazioni Interscambio di Macao S.A.R. con altri principali Paesi/Regioni Anno Variazione Quota % 12/11 % Importazioni Totali (*) , ) Cina Continentale ,3 32,7 2) Hong Kong ,2 11,6 3) Francia ,7 8,7 4) Svizzera ,6 7,1 5) Italia ,4 7,9 Unione Europea (UE) ,4 23,5 Esportazioni Totali (*)(**) , ) Hong Kong ,7 50,1 2) Cina Continentale ,7 3) USA ,7 6,2 4) Giappone ,6 2 5) Vietnam ,7 11) Italia ,7 0,2 Unione Europea (UE) ,9 (*) = Dati espressi in milioni di MOP - 1 Pataca=0,0961 Euro dicembre 2012 (**) Esportazioni=Esportazioni domestiche+ri-esportazioni Fonte: Macau Statistics & Census Services

10 Interscambio di Macao S.A.R. per principali Settori e Prodotti Anno Var.% 12/11 Quota% Importazioni Totali (*) ,9 Gioielleria e orologi ,4 17,6 Food & beverages ,1 12,1 Carburanti e lubrificanti ,9 10,7 Materie prime e semi lavorati ,2 9,6 Telefoni cellulari ,5 8,6 Esportazioni Totali(*) (**) ,1 Macchine e apparecchiature ,1 17,5 Tessili / Abbigliamento ,3 12,9 Vino e tabacco ,8 9,4 Rame a articoli di rame ,7 4,5 Articoli per casino ,5 4,5 (*) = Dati espressi in milioni di MOP=Pataca, valuta locale. 1 Pataca=0,0961 Euro dicembre 2012 (**) Esportazioni=Esportazioni domestiche+ri-esportazioni Fonte: Macau Statistics & Census Services

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

IMPORTARE IN AUSTRALIA

IMPORTARE IN AUSTRALIA IMPORTARE IN AUSTRALIA Superficie Popolazione Densità di Popolaz. Lingua Ufficiale Religione Unità Monetaria Forma Istituzionale Capitale 7,617,930 kmq 23,530,708 (luglio 2014)) 2.9 ab/kmq Inglese Cristiani

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI TRA L ITALIA E I PAESI DEL NORD AFRICA MAROCCO TUNISIA ALGERIA LIBIA EGITTO L Italia, grazie anche alla prossimità geografica ed a storici rapporti politici e culturali,

Dettagli

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO

ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO AMBASCIATA D ITALIA BERLINO ITALIA E GERMANIA DATI ECONOMICI A CONFRONTO PRINCIPALI DATI MACROECONOMICI (Fonti: Istat, Destatis, Ministero federale delle Finanze, Ministero Economia e Finanze, Ministero

Dettagli

La Svizzera in cifre.

La Svizzera in cifre. ab Edizione 2014 / 2015 Addetti per divisione economica 20 8 La Svizzera in cifre. UBS Partner di Svizzera Turismo Addetti per settori Settore primario Agricoltura 12 Settore secondario Industria, artigianato

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4 I SUSSIDI ALLE ESPORTAZIONI NELL AGRICOLTURA E NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA 10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA

LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Servizio Studi Dipartimentale LA SPESA DELLO STATO DALL UNITÀ D ITALIA Anni 1862-2009 Gennaio 2011 INDICE PREMESSA...

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E. L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.) Milano, 25 marzo 2004 p. 1 L import-export dei diritti d autore

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

Corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali

Corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Lezione 8 Le strategie dell internazionalizzazione: gli investimenti diretti esteri Che cosa comporta realizzare un IDE? Costituisce di norma la

Dettagli

ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina. Data evasione. Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098

ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina. Data evasione. Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098 Vs. richiesta su ZHEJIANG YUEJIN IMPORT CO LTD - Cina Recte ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina Cliente ALFA SPA Data evasione Redattore E.L./FC Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098 Zhejiang Yuejin

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA

VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA VERSIONE CONSOLIDATA DEL TRATTATO SULL UNIONE EUROPEA E DEL TRATTATO SUL FUNZIONAMENTO DELL UNIONE EUROPEA TITOLO VII NORME COMUNI SULLA CONCORRENZA, SULLA FISCALITÀ E SUL RAVVICINAMENTO DELLE LEGISLAZIONI

Dettagli

Capitolo 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione

Capitolo 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione Capitolo 17 Commercio con l estero e internazionalizzazione 17. Commercio con l estero e internazionalizzazione Le statistiche sul commercio con l estero e sulle attività internazionali delle imprese

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

L Italia nell economia internazionale

L Italia nell economia internazionale Sistema Statistico Nazionale L Italia nell economia internazionale Rapporto ICE 2012-2013 ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Sistema Statistico

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

FOCUS CINA SPEDIZIONI E SOLUZIONI LOGISTICHE PER IL MERCATO CINESE

FOCUS CINA SPEDIZIONI E SOLUZIONI LOGISTICHE PER IL MERCATO CINESE FOCUS CINA SPEDIZIONI E SOLUZIONI LOGISTICHE PER IL MERCATO CINESE TUVIA IN CINA Il Gruppo TUVIA è presente in Cina dal 2008 con uffici diretti a Shanghai, Pechino e Hong Kong. PECHINO Oltre alle filiali,

Dettagli

Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina

Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina Esportare la dolce vita Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina Il rapporto è stato realizzato da: Alessandro Gambini, Manuela Marianera, Luca Paolazzi (Centro

Dettagli

Patto per una Svizzera produttiva

Patto per una Svizzera produttiva Unia Segretariato centrale Weltpoststrasse 20 CH-3000 Berna 15 T +41 31 350 21 11 F +41 31 350 22 11 www.unia.ch Patto per una Svizzera produttiva La Svizzera ha bisogno di un fondo per la produzione basato

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Intervista a Giorgio Dal Fiume rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Presidente di World Fair Trade Organization Europe

Intervista a Giorgio Dal Fiume rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Presidente di World Fair Trade Organization Europe Intervista a Giorgio Dal Fiume rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Presidente di World Fair Trade Organization Europe Maggio 2015 L Europa è la culla del Fair Trade: come e quanto è diffuso?

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014

2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 2014 Indice 1 2 Rapporto sulla competitività dei settori produttivi - Edizione 214 RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI EDIZIONE 214 ISBN 978-88-458-1784-7 214 Istituto nazionale di statistica

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

Raccomandazione di RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO. sul programma nazionale di riforma 2015 dell'italia

Raccomandazione di RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO. sul programma nazionale di riforma 2015 dell'italia COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 13.5.2015 COM(2015) 262 final Raccomandazione di RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO sul programma nazionale di riforma 2015 dell'italia e che formula un parere del Consiglio sul

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

Stima degli impatti sull economia italiana derivanti dall accordo di libero scambio USA-UE

Stima degli impatti sull economia italiana derivanti dall accordo di libero scambio USA-UE Stima degli impatti sull economia italiana derivanti dall accordo di libero scambio USA-UE giugno 2013 Il presente rapporto è stato elaborato con le informazioni disponibili al 14 giugno 2013 da: Giulia

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y QATAR DISCIPLINA IMPORT EXPORT IN QATAR di Avv. Francesco Misuraca Regole dell import-export in Qatar Licenza d importazione, iscrizione nel Registro Importatori, altre regole La legge doganale del Qatar,

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali. Economia dei tributi_polin 1

Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali. Economia dei tributi_polin 1 Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali Economia dei tributi_polin 1 Allocazione internazionale del capitale Si possono definire due principi di neutralità della tassazione del capitale

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

SEA, AIR, LOGISTICS AND CARE IL TRASPORTO NEL SUO ELEMENTO

SEA, AIR, LOGISTICS AND CARE IL TRASPORTO NEL SUO ELEMENTO SEA, AIR, LOGISTICS AND CARE IL TRASPORTO NEL SUO ELEMENTO RAGGIUNGERE IL FINE, CON OGNI MEZZO. PIÙ CHE UNA FILOSOFIA, UNA PROMESSA. INSPED ERA GLOBALE PRIMA ANCORA CHE SI PARLASSE DI GLOBALIZZAZIONE.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Politica Industriale in Italia: come far ripartire la crescita?

Politica Industriale in Italia: come far ripartire la crescita? Politica Industriale in Italia: come far ripartire la crescita? Mauro Caselli 1 Paolo Falco 2 1 School of Economics Australian School of Business The University of New South Wales m.caselli@unsw.edu.au

Dettagli

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto

FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto FOCUS ON Iran, alla rincorsa del tempo perduto A cura dell Ufficio Studi Economici EXECUTIVE SUMMARY Il raggiungimento di un accordo sul nucleare iraniano potrebbe aprire interessanti opportunità per le

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

COMUNICAZIONE. Al Comune di *

COMUNICAZIONE. Al Comune di * 7864 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 82 del 30-6-2004 MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE Ai sensi della l.r. 11/03

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt

Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt Progetto «Lago Bianco» Centrale ad accumulazione con sistema di pompaggio da 1.000 megawatt L energia che ti serve. Repower AG Repower è una società del settore energetico operante a livello internazionale

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali

Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Università degli Studi di Bergamo Seminario nell ambito del corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Bergamo, 6 maggio 2013 GLI ADEMPIMENTI DOGANALI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE Dott.ssa

Dettagli

SMART MOVE: un autobus per amico

SMART MOVE: un autobus per amico SMART MOVE: un autobus per amico "SMART MOVE" è la campagna internazionale promossa dall'iru (International Road Transport Union) in tutti i Paesi europei con l'obiettivo di richiamare l'attenzione di

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA

IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA 1 Unioncamere Basilicata RAPPORTO ANNUALE 2002 DELL OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE IL RUOLO DEL TURISMO NELL ECONOMIA LUCANA Il ruolo del turismo nell economia

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

L apertura di una economia ha 3 dimensioni

L apertura di una economia ha 3 dimensioni Lezione 19 (BAG cap. 6.1 e 6.3 e 18.1-18.4) Il mercato dei beni in economia aperta: moltiplicatore politica fiscale e deprezzamento Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia Economia

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA copia per il Comune COMUNICAZIONE Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt.10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto MOD.COM 1, copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto Cognome Nome C.F.

Dettagli