MACAO (Regione Amministrativa Speciale)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MACAO (Regione Amministrativa Speciale)"

Transcript

1 MACAO (Regione Amministrativa Speciale) Nota congiunturale e di commercio estero Aggiornamento: Aprile 2013 Ufficio di Hong Kong Suite 4001, Central Plaza 18 Harbour Road Wanchai, Hong Kong Telefono Fax: (italiano) (inglese) ( 中 文 )

2 Mappa geografica di Macao SAR Premessa Raggiunta dai portoghesi per la prima volta dopo l'apertura della via delle Indie, Macao divenne a tutti gli effetti un loro possedimento nel 1498 e dopo 442 anni di amministrazione portoghese, il territorio e ritornato il 20 dicembre 1999 sotto il controllo di Pechino come Regione Ammnistrativa Speciale (SAR) della Repubblica Popolare Cinese. Il nome Macao deriva dalla espressione cinese "A-Ma-Gao", Baia di A-Ma, dal nome della dea A-Ma, a cui era dedicato un tempio che i portoghesi trovarono al tempo del loro insediamento. La fortuna di Macao, centro nevralgico del commercio in Asia durante il XVII e XVIII secolo, comincio' a declinare parallelamente all'ascesa di Hong Kong come centro finanziario della regione dal XIX secolo in poi, dopo la guerra dell'oppio del 1848.

3 Nel 1887, con il Trattato di Lisbona, Macao divenne parte integrante del territorio portoghese e lo e' stata fino al 20 dicembre del 1999, quando, in base agli accordi dell'aprile 1987 (Sino- Portuguese Joint Declaration) e' tornata a tutti gli effetti sotto la sovranita' cinese, con lo status di Regione Amministrativa Speciale (SAR) come Hong Kong. Macao è formata da due isole e da una penisola compatta che si getta dalla piattaforma continentale del Guangdong nel Mar Cinese Meridionale. Hong Kong si trova a soli 60 km da Macao, dall'altra parte del delta del Fiume delle Perle, mentre il capoluogo del Guangdong, Guangzhou (ovvero Canton), è situato 150 km circa più a nord, lungo il medesimo fiume. Macao è minuscola: la penisola e le due isole a sud (Taipa e Coloane) raggiungono una superficie totale di 29,9 kmq, mentre la sola isola di Hong Kong è tre volte più grande. Lo sviluppo urbanistico sta gradualmente inglobando la penisola e Taipa, ma Coloane è tuttora in gran parte disabitata. L'aeroporto internazionale di Macao si trova sulla costa orientale di Taipa. La necessità di disporre di terreni edificabili ai piedi della penisola ha portato all'aumento del 20% della superficie di Macao e alla creazione dei due laghi artificiali di Nam Van. Macao, con una popolazione di abitanti al 31 dicembre 2012, e' fortemente integrata con le altre economie della regione (Cina e Hong Kong). Il 95% della popolazione e rappresentata da Cinesi ed il 5% da Macanesi, Portoghesi, Filippini e altri. L inglese e la terza lingua parlata di Macao, dopo il cinese (cantonese) e il portoghese, ed e generalmente utilizzata nel commercio e nel turismo. Il clima e tropicale. La religione principale e il buddismo, seguita da cattolicesimo e altre religioni. Macao ha una sua propria moneta, la "Patacas", che e' legata da un rapporto di cambio fisso (1,03 MOP$ = 1 HK$) con il dollaro di Hong Kong e, di conseguenza, e legata direttamente anche al dollaro USA (1US$=7,80 HK$). I dollari di Hong Kong sono comunque accettati ovunque sul territorio. 1 Euro equivale, a dicembre 2012 a circa 10,40 Patacas. E' una Regione Amministrativa Speciale (SAR), con autonomia fiscale e finanziaria, territorio doganale autonomo e potere legislativo, esecutivo e giudiziario distinti da quelli cinesi. Solamente gli affari esteri e la difesa sono di competenza di Pechino. Il Capo del Governo è il Chief Executive, eletto per una durata di 5 anni e per non più di due mandati consecutivi. Egli ha poteri molto ampi, fra cui quelli di nominare oltre ai (cinque) altri Membri dell'esecutivo - 7 dei 29 deputati dell'assemblea Legislativa (che può anche sciogliere) e i vertici del potere giudiziario. La Basic Law prevede che il Chief Executive venga eletto da un Comitato elettorale composto da 300 membri: 100 rappresentanti dei settori commerciale, industriale e finanziario; 80 dei settori dell'educazione e della cultura, 80 del settore del lavoro, religioso e dei servizi sociali; 40 del settore legislativo (Assemblea, organi municipali e deputati di Macao al Parlamento cinese). L attuale Chief Executive, Fernando Chui nominato a dicembre 2009, ha posto tra le priorita da affrontare nei 5 anni in cui restera in carica il contrasto della corruzione negli apparati pubblici e l inserimento di misure volte alla diversificazione dell economia di Macao, sempre piu dipendente dal gioco d azzardo. Nella propria azione di Governo il Chief Executive è affiancato da cinque Segretari (Ministri): Secretary for Administration and Justice, Secretary for Economy and Finance, Secretary for Security, Secretary for Social Affairs and Culture e Secretary for Transport and Public Works.

4 Quadro Economico Macao e parte integrante, con Hong Kong e Guangzhou (Canton) del Pearl Delta River, triangolo geografico soprannominato fabbrica del mondo a seguito delle prime misure di liberalizzazione economica avviate dal Presidente cinese Deng Xiao Ping negli anni 80, che hanno dato luogo ad una sbalorditiva crescita economica non solo della regione del Guangdong ma dell intera Cina. Macao, che ha un grado di internazionalizzazione più limitato rispetto alla vicina Hong Kong, deve la sua ricchezza soprattutto alla liberalizzazione del gioco d'azzardo, avvenuta nel 2002, che l ha resa l'unica località della Cina in cui tale attività sia legalmente consentita. Oggi Macao, grazie alla gambling industry e il piu grande mercato del gioco d azzardo del mondo, alimentato da un flusso intenso di turisti provenienti dalla Mainland China che costituiscono la grande maggioranza dei giocatori. Ogni anno viene superato il record di introiti dell anno precedente, tanto da superare abbondantemente gli incassi dei principali competitors del settore: nel 2011 gli introiti del gioco d azzardo di Macao sono stati 6 volte superiori a quelli registrati a Las Vegas. Macao ha ovviamente puntato molto sul settore del gambling, modernizzando le strutture ed aprendo agli investimenti esteri, soprattutto statunitensi, australiani e hongkonghesi. Per espandere i propri business, tutti gli operatori del settore stanno pianificando la costruzione di altri mega casino -resorts, principalmente localizzandoli nell area Cotai Strip. Al primo trimestre 2012, risultano in cantiere 11 nuovi hotel per un totale di quasi stanze, con progetti di costruzione per ulteriori 21 per stanze. Inoltre, alla fine del 2012 sono iniziati i lavori per la nuova linea ferroviaria ad alta velocita che unira Canton a Macao, infrastruttura che facilitera i flussi turistici provenienti dalla ricca Provincia del Guangdong. Attualmente la ricettivita alberghiera puo contare a Macao su stanze, quantita superiore di 2,5 volte a quella di solo un decennio fa; i tavoli da gioco sono attualmente Il gioco d azzardo contribuisce alla gran parte dei flussi di turisti di Macao che nel 2012 sono stati 28 milioni (+ 0,3% rispetto al 2011), contribuisce per oltre il 70% al prodotto interno lordo ed assorbe oltre ¼ della forza lavoro complessiva. Gli operatori del settore versano in tasse il 40% degli introiti, ammontare che nel 2011 ha costituito l 83% delle entrate tributarie di Macao. Il Governo sta tentando tuttavia di promuovere la diversificazione dell'economia, con l obiettivo di dar vita ad un sistema economico più equilibrato e non eccessivamente dipendente da un unico settore. Tale caratteristica economica puo rappresentare un fattore di forte vulnerabilita', esponendo Macao alle oscillazioni e ai cambiamenti della congiuntura economica internazionale ed al rischio di non poter sostenere l'eventuale entrata in scena di paesi concorrenti quali ad esempio Singapore che sta gia' facendo investimenti nel settore del gioco d'azzardo. Sono state cosi introdotte misure per raffreddare il settore come: - tetto di un massimo di tavoli da gioco fino al massimo incremento consentito delle postazioni da gioco pari al 3% annuo per i prossimi 10 anni - a partire da novembre 2012, e stata innalzata da 18 a 21 anni l eta minima per entrare nei casino

5 In effetti, la crescita eccessiva dell industria dei casino sta introducendo elementi di criticita : da un lato infatti, il governo di Pechino non intende alimentare, attraverso il canale del gioco, il fenomeno del riciclaggio di denaro; dall altro, la ricchezza generata da Macao non riesce a diffondersi verso le citta limitrofe. Il governo locale sta quindi promuovendo attivita come quelle fieristiche, la formazione nei settori del terziario, la medicina cinese, che possano fare di Macao un polo di servizi alternativo e/o complementare a Hong Kong. E stata completata a fine 2012, nella special economic zone di Hengqin (isola adiacente a Zhuhai in territorio cinese) la realizzazione del campus dell Universita di Macao, che ha un estensione di 1 kmq, con l obiettivo di attrarre investimenti nel settore turistico/ricreativo, della green economy e nell high-tech. L Autorita Monetaria di Macao prevede che il PIL del 2013, pur se positivo, risulti inferiore a quello del 2012 (stimato al 9%), con un inflazione in modesto calo (e stata del 6,1% nel 2012). Il Governo locale ha poi annunciato che nei primi mesi del 2013 verra introdotto il salario minimo garantito per i soli dipendenti di aziende del settore edilizio e dei servizi di pulizie: tale misura legislativa sara la prima varata a Macao. Penuria di forza lavoro La forza lavoro e quasi totalmente dedicata all industria del gaming ed agli altri settori correlati (retail, hotel) cosi che per le altre sfere di attivita si ricorre all esterno con grandi quantita di lavoratori provenienti soprattutto dalla Cina continentale: circa un terzo della forza lavoro ed un quinto della popolazione residente e costituito da lavoratori immigrati. La grande penuria di manodopera specializzata e uno dei principali ostacoli agli investimenti delle aziende estere a Macao. Accordo CEPA L accordo CEPA (China and Macao Closer Economic Partnership Arrangement), analogamente a quello firmato dalla Cina con Hong Kong, garantisce alla maggior parte dei beni e servizi prodotti in loco l accesso a tariffa zero in Cina. Sulla base del 9º supplemento dell Accordo, sono state liberalizzate a partire dal 1º gennaio 2013 altre 36 categorie di servizi. L obiettivo principale del nono supplemento CEPA e quello di far decollare il progetto Hengqin : le banche di Macao sono ad esempio autorizzate ad aprire filiali in loco, mentre le aziende di Macao possono investire senza ostacoli nei settori dell entertainment, nella formazione e nei trasporti ferroviari. Ulteirori informazioni sono disponibili sul sito web: Prospettive di sviluppo e scambi commerciali tra Macao e UE I processi di de-industrializzazione avvenuti nell ultimo decennio a Macao (nel 2003 l industria contribuiva per un terzo alla formazione del PIL rispetto al 3% attuale) hanno avuto ripercussioni anche nell interscambio commerciale tra Macao e l Unione Europea: nel quinquennio le esportazioni verso la UE sono diminuite ad una media dell 11,5% annuo. Le importazioni dall UE continuano invece a crescere, cosi come l economia di Macao: nel 2012 l aumento e stato del 7,4% rispetto al 2011.

6 Macao e un mercato con grandi prospettive di crescita per i beni di lusso (moda, abbigliamento, gioielleria, orologi) vino e prodotti alimentari, autoveicoli, anche in considerazione del fatto che i casino -resorts, sia quelli gia attivita che quelli in via di apertura, puntano sugli incassi non solo legati al gaming ma anche al retail di lusso. Quadro congiunturale e di commercio estero di Macao con il Mondo e l Italia La Regione Amministrativa Speciale di Macao, con una popolazione di abitanti al 31 dicembre 2012, ha fatto registrare nell ultimo tassi di crescita fra i piu alti al mondo: del 27,5% nel 2010 e del 21,8% nel Nel 2012 l economia della penisola ha fatto registrare una crescita del PIL del 9,9% nonostante la congiuntura economica negativa a livello mondiale. Il motore trainante dell economia di Macao e rappresentato, come su evidenziato, dal gioco d azzardo; nel 2012, i 35 casino hanno generato introiti pari a 305,2 miliardi di MOP, ovvero circa 38 miliardi di dollari USA, in aumento dell 11,4% rispetto al Il settore turistico, con 28,08 milioni di visitatori registrati nel 2012, e cresciuto dello 0,3% rispetto al 2011; gli acquisti dei turisti sono pero aumentati del 15% rispetto al 2011, per un totale di 52,3 miliardi di MOP (6,5 miliardi di US$). Le vendite al dettaglio hanno raggiunto nel 2012 un valore di 52,8 miliardi di MOP (6,6 miliardi di dollari USA) con un aumento del 22% sul Sono stati i comparti della gioielleria e orologi e degli articoli di pelletteria a far registrare le percentuali di vendita maggiori, rispettivamente +28% e + 15%. Nel 2012, il tasso di inflazione si e attestato al 6,1% (era stato a + 5,8 nel 2011), trainata dall incremento dei prezzi dei prodotti alimentari, alcolici e tabacco, oltre che dai prezzi degli affitti e dei carburanti. La disoccupazione e intorno all 1,9% (dato piu basso degli ultimi 10 anni) ed in ulteriore calo rispetto al Le riserve ufficiali di valuta estera a fine dicembre 2012 sono state stimate in 132,5 miliardi di MOP, pari a 16,5 miliardi di US$. Le esportazioni totali di beni nel 2012 hanno raggiunto un valore di 8,16 miliardi di MOP pari a 1,02 miliardi di US$ in aumento del 17,1% rispetto al Tessili e capi d abbigliamento, che hanno sempre costituito la principale voce delle esportazioni di Macao, hanno registrato una diminuzione del 21,3% sul 2011, mentre le categorie di prodotto in aumento sono state quelle delle macchine e apparecchiature (+127,1%), del vino e tabacco (+14,8%) dati, questi ultimi, che dimostrano la grande incidenza delle ri-esportazioni sul totale delle esportazioni di Macao che non e produttore dei beni evidenziati. Hong Kong risulta al primo posto tra i clienti di Macao con una quota di oltre il 50%, seguita dalla Cina con una quota del 16,7%. Al terzo posto figurano gli Stati Uniti con una quota del 6,2%. Tra i paesi europei la Germania e il primo paese acquirente, seguita da Francia, Gran Bretagna ed Italia con quote decisamente piu basse di quelle dei primi 3 paesi destinatari. Le importazioni di beni, nel 2012, sono aumentate del 13,9% per un importo totale di 70,9 miliardi di MOP pari a 8,9 miliardi di dollari USA. Al primo posto tra le importazioni di Macao si registrano la gioielleria/orologi seguiti dai prodotti alimentari. Primo paese fornitore risulta la Cina continentale con una quota del 32,7%, seguita nell ordine da Unione Europea

7 (23,4%) e Hong Kong (11,5%). Tra i paesi europei la Francia è in testa con una quota dell 8,7%, seguita dall Italia (7,6%). La bilancia commerciale di Macao ha registrato nel 2012 un saldo negativo di circa 7,8 miliardi di dollari USA, in aumento del 13,5% sul Interscambio commerciale con l Italia Per quanto riguarda l'interscambio commerciale con l'italia, secondo i dati del locale Statistics and Service Macao SAR, nel 2012 le importazioni di Macao dall'italia hanno registrato un + 14,4% rispetto al 2011, con 5.386,5 milioni di MOP, equivalenti a circa 673,3 milioni di dollari USA di valore e una quota di mercato del 7,6% (era del 7,5% nel 2011). Le esportazioni di Macao verso l'italia sono aumentate del 27,7% sul 2011, per un valore pari a 17,2 milioni di MOP, pari a 2,15 milioni di dollari USA. L'Italia, nel periodo considerato, è risultata il quinto fornitore mondiale di Macao e secondo dell'unione Europea, preceduta solo dalla Francia le cui esportazioni sono diminuite dell 1,7% con una quota dell 8,7%. Borse e accessori moda in pelle, calzature, abbigliamento, bigiotteria, occhiali da sole e autoveicoli e sono le categorie di prodotto maggiormente esportate a Macao dal nostro Paese. L'Italia risulta l undicesimo cliente mondiale di Macao e il quarto tra i paesi dell'unione Europea dopo Germania, Francia e Regno Unito; circa il 90% degli acquisti dell Italia e costituito da capi d abbigliamento e maglieria, il 4,3% da calzature. Ulteriori informazioni sui dati di interscambio sono disponibili sul sito del Dipartimento di Statistica di Macao: A Macao sono presenti numerosi punti vendita dei piu famosi brand italiani. Vedasi anche la rubrica Presenza italiana a Hong Kong e Macao sul sito dell ICE di Hong Kong:

8 Seguono Appendici statistiche Macao S.A.R. Indicatori Macroeconomici Popolazione residente (a fine anno) Superficie Kmq 29,5 29,7 29,9 P.I.L. (a prezzi correnti, milioni di MOP(*) Crescita reale del PIL in (%) 27,5 21,8 9,9 PIL pro capite in MOP a prezzi correnti Disoccupazione (%) 2,8 2,6 1,9 Inflazione (%) 2,8 5,8 6,1 Esportazioni totali di beni in milioni di MOP (% rispetto all anno precedente) Importazioni totali di beni in milioni di MOP (% rispetto all anno precedente) Saldo tra esportazioni e importazioni totali in milioni di MOP. Incassi lordi delle case da gioco (milioni di MOP) (-9,3) (+19,6) (+0,2) (+41,2) 8.159,7 (+17,1) ,8 (+13,9) , Nr. di nuove imprese registrate Nr. di imprese che hanno cessato l attivita Fonte: Macau Statistics and Census Services Elaborazione: ICE Hong Kong (*) MOP =valuta locale 1 Pataca=0,0961 Euro a dicembre 2012

9 Scambi MACAO S.A.R. Commercio Estero Valori espressi in milioni di Macao Pataca (*) Valori espressi in milioni di Macao Pataca (*) Variazione (%) Importazioni ,87 Esportazioni (**) ,05 Esportazioni domestiche ,40 Ri-esportazioni ,2 Fonte: Macau Statistics and Census Service Elaborazione: ICE Hong Kong (*) 1 Pataca=0,0961 Euro a dicembre 2012 (**) Esportazioni=Esportazioni domestiche+ri-esportazioni Interscambio di Macao S.A.R. con altri principali Paesi/Regioni Anno Variazione Quota % 12/11 % Importazioni Totali (*) , ) Cina Continentale ,3 32,7 2) Hong Kong ,2 11,6 3) Francia ,7 8,7 4) Svizzera ,6 7,1 5) Italia ,4 7,9 Unione Europea (UE) ,4 23,5 Esportazioni Totali (*)(**) , ) Hong Kong ,7 50,1 2) Cina Continentale ,7 3) USA ,7 6,2 4) Giappone ,6 2 5) Vietnam ,7 11) Italia ,7 0,2 Unione Europea (UE) ,9 (*) = Dati espressi in milioni di MOP - 1 Pataca=0,0961 Euro dicembre 2012 (**) Esportazioni=Esportazioni domestiche+ri-esportazioni Fonte: Macau Statistics & Census Services

10 Interscambio di Macao S.A.R. per principali Settori e Prodotti Anno Var.% 12/11 Quota% Importazioni Totali (*) ,9 Gioielleria e orologi ,4 17,6 Food & beverages ,1 12,1 Carburanti e lubrificanti ,9 10,7 Materie prime e semi lavorati ,2 9,6 Telefoni cellulari ,5 8,6 Esportazioni Totali(*) (**) ,1 Macchine e apparecchiature ,1 17,5 Tessili / Abbigliamento ,3 12,9 Vino e tabacco ,8 9,4 Rame a articoli di rame ,7 4,5 Articoli per casino ,5 4,5 (*) = Dati espressi in milioni di MOP=Pataca, valuta locale. 1 Pataca=0,0961 Euro dicembre 2012 (**) Esportazioni=Esportazioni domestiche+ri-esportazioni Fonte: Macau Statistics & Census Services

Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici. Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica

Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici. Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica Perche investire a Hong Kong Analisi dei dati di import/export di Hong

Dettagli

Discover Opportunities

Discover Opportunities Hong Kong & Macao: Discover Opportunities Ottobre 2012 Agenda Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica Perche investire

Dettagli

L INDUSTRIA DELLA GIOIELLERIA AD HONG KONG NOTA DI MERCATO

L INDUSTRIA DELLA GIOIELLERIA AD HONG KONG NOTA DI MERCATO L INDUSTRIA DELLA GIOIELLERIA AD HONG KONG NOTA DI MERCATO ICE HONG KONG Marzo 2004 1 L INDUSTRIA DELLA GIOIELLERIA AD HONG KONG 1. Il mercato della gioielleria a Hong Kong Il settore della gioielleria

Dettagli

Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina

Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina www.confapiexport.org Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina E-mail: info@umbriaproduce.com Un Paese due Sistemi: Hong Kong Tradizionale Modello di Consumo

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LA CONGIUNTURA ITALIANA 1 (aggiornata al 3 giugno 2015) IIL PRODOTTO IINTERNO LORDO IIL COMMERCIIO ESTERO DII BENII LA PRODUZIIONE IINDUSTRIIALE L IINFLAZIIONE IIL MERCATO DEL LAVORO 1 Il presente documento

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY Istituto nazionale per il Commercio Estero Nota Congiunturale URUGUAY Maggio 2011 L'economia uruguaiana, nel 2010, ha registrato una significativa crescita del PIL dell 8,5% rispetto al 2009 e, nel primo

Dettagli

Hong Kong and Macao: Discover Opportunities. Manuele Bosetti Italian Chamber of Commerce in Hong Kong and Macao

Hong Kong and Macao: Discover Opportunities. Manuele Bosetti Italian Chamber of Commerce in Hong Kong and Macao Hong Kong and Macao: Discover Opportunities Manuele Bosetti Italian Chamber of Commerce in Hong Kong and Macao Hong Kong Un formidabile ponte di accesso all Asia Panoramica generale Export e Import: dati

Dettagli

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO GERMANIA IL MERCATO TURISTICO Superficie: 357.021 kmq Popolazione: 83.251. Densità: 230 ab/kmq Lingua: Tedesco Religione: Protestanti, Cattolici Capitale: Berlino Forma istituzionale: Repubblica Federale

Dettagli

602,5 abitanti/kmq. Cinese tradizionale (mandarino), Taiwanese e Hakka. Buddismo e Taoismo. Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD) Repubblica Presidenziale

602,5 abitanti/kmq. Cinese tradizionale (mandarino), Taiwanese e Hakka. Buddismo e Taoismo. Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD) Repubblica Presidenziale TAIW AN Dati di base Superficie 36.180 kmq Popolazione 21.800.000 Densità di popolazione Lingua ufficiale Religione Unità monetaria Forma istituzionale Sede di governo 602,5 abitanti/kmq Cinese tradizionale

Dettagli

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia)

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia) L Italia in Russia I numeri della presenza italiana in Russia Esportazioni (2008): 10, miliardi (3% del totale export Italia) La Russia è il 7 paese cliente dell Italia (dopo Germania, Francia, Spagna,

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

SIRIA IL MERCATO DEL TESSILE E DELL'ABBIGLIAMENTO

SIRIA IL MERCATO DEL TESSILE E DELL'ABBIGLIAMENTO SIRIA IL MERCATO DEL TESSILE E DELL'ABBIGLIAMENTO Maggio 2011 Premessa L importazione in Siria è in espansione, ma e ancora contenuta a causa dei dazi doganali elevati e le importazioni di prodotti tessili

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Filiale di Campobasso, Banca d Italia Campobasso, 18 giugno 2015 L economia italiana La prolungata flessione del PIL si è attenuata Andamento

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Presentazione del Rapporto L economia del Molise Francesco Zollino Servizio di Congiuntura e politica monetaria Banca d Italia Università degli Sudi del Molise, Campobasso 18 giugno 215 Il contesto internazionale

Dettagli

TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel 2014 sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre.

TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel 2014 sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre. Sant Elpidio a Mare, 22 gennaio 2015 TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre. Approvati dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2013

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2013 NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2013 Biroul de la Bucuresti Str. A.D.Xenopol, nr.15, sector 1-010472 Bucuresti T +40 21 2114240 F +40 21 2100613 bucarest@ice.it www.italtrade.com/romania 11

Dettagli

Costa Rica Congiuntura Economica

Costa Rica Congiuntura Economica Costa Rica Congiuntura Economica Il PIL del Costa Rica è cresciuto del 3.8% durante il 2011, dato inferiore alla crescita del 4.2% registrato tra il 2009 ed il 2010. Per quanto riguarda il 2012 si prevede

Dettagli

Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud

Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud Un leader nella CRESCITA SOSTENIBILE UN RUOLO INTERNAZIONALE Seoul ha ospitato a novembre 2010 il Summit G20 dei Capi di

Dettagli

MODA ITALIANA IN CINA. Presentazione a cura di Giulia Ziggiotti Segretario Generale Camera di Commercio italiana in Cina

MODA ITALIANA IN CINA. Presentazione a cura di Giulia Ziggiotti Segretario Generale Camera di Commercio italiana in Cina MODA ITALIANA IN CINA Presentazione a cura di Giulia Ziggiotti Segretario Generale Camera di Commercio italiana in Cina 1 INDICE CONTESTO SEGMENTO MODA DISTRIBUZIONE MADE IN ITALY E CERTIFICAZIONE TFashion

Dettagli

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso Moda e lusso nell attuale contesto macroeconomico Intervento di Gregorio De Felice Chief Economist, Intesa Sanpaolo 8 Novembre 2013 (Sintesi)

Dettagli

CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione. Convegno di Studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina

CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione. Convegno di Studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina Istituto nazionale per il Commercio Estero CINA E OLTRE. Piccola e media impresa tra innovazione e internazionalizzazione Convegno di Studi * * * * * Interscambio commerciale e Programmi ICE in Cina Marco

Dettagli

Investire in Cina, India, Brasile e Turchia Il costo e la normativa del lavoro

Investire in Cina, India, Brasile e Turchia Il costo e la normativa del lavoro Investire in Cina, India, Brasile e Turchia Il costo e la normativa del lavoro A cura di Centro Studi Assolombarda Ufficio Studi Unione Industriale di Torino Argomenti della Presentazione Condizioni alla

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EXPORT Ricerca INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EPORT Sintesi dell intervento di David Pambianco 6 novembre 2012 La ricerca è preceduta da due

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

INDIA: ASCESA DI UN GIGANTE DEMOCRATICO Convegno di studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in India

INDIA: ASCESA DI UN GIGANTE DEMOCRATICO Convegno di studi. Interscambio commerciale e Programmi ICE in India Istituto nazionale per il Commercio Estero INDIA: ASCESA DI UN GIGANTE DEMOCRATICO Convegno di studi * * * * * Interscambio commerciale e Programmi ICE in India Vigevano, 22 aprile 2008 Esportazioni indiane

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita

L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita L industria immobiliare italiana 2012: opportunità per la crescita GUALTIERO TAMBURINI ASSEMBLEA ANNUALE FEDERIMMOBILIARE ROMA, 18 GENNAIO 2012 Il quadro macroeconomico PIL ed occupazione (variazioni %

Dettagli

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Antonio

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

08.15 RAPPORTO MENSILE

08.15 RAPPORTO MENSILE 08.15 RAPPORTO MENSILE Agosto Crescita economica, Imprese 1 Mercato del lavoro 3 Inflazione 5 Commercio estero 6 Turismo 8 Credito 9 Frutticoltura, Costruzioni 10 Congiuntura internazionale 11 Autori Luciano

Dettagli

Situazione economica internazionale... 2. Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4. Regional Competitiveness Index... 6. Mercato del Lavoro...

Situazione economica internazionale... 2. Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4. Regional Competitiveness Index... 6. Mercato del Lavoro... Indice Situazione economica internazionale... 2 Situazione economica Lazio... 4 PIL... 4 Regional Competitiveness Index... 6 Mercato del Lavoro... 7 Cassa Integrazione Guadagni... 10 Il credito alle imprese...

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI

INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI INTERNAZIONALIZZAZIONE: Opportunità di crescita per le PMI Mercoledì 18 marzo 2015, ore 17.00 Camera di Commercio, Sala Arancio, Via Tonale 28/30 - Lecco Materiale a cura di: Direzione Studi e Ricerche,

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

GRADO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EXPORT

GRADO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EXPORT GRADO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE AZIENDE ITALIANE DELLA MODA E DEL LUSSO E DRIVER PER LA CRESCITA DELL EPORT Intervento di David Pambianco Martedì, 6 novembre 2012 Palazzo Mezzanotte Piazza degli

Dettagli

EMIRATI ARABI UNITI. Vicenza, 2 ottobre 2007. Dove sono:

EMIRATI ARABI UNITI. Vicenza, 2 ottobre 2007. Dove sono: EMIRATI ARABI UNITI Vicenza, 2 ottobre 2007 Dove sono: 1 Chi sono: Forma istituzionale: Confederazione di 7 Emirati costituita il 2 dicembre 1971 Abu Dhabi Dubai Sharjah Ajman Ras al Khaimah Fujairah Umm

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Fondo Monetario Internazionale e Italia

Fondo Monetario Internazionale e Italia Fondo Monetario Internazionale e Italia (analisi della Public Information Notice del 13/11/2003) Antonio Forte Tutti i diritti sono riservati INTRODUZIONE Nell ambito della funzione di sorveglianza svolta

Dettagli

CUBA Congiuntura Economica

CUBA Congiuntura Economica CUBA Congiuntura Economica Durante il 2011 l economia cubana ha avviato graduali riforme del sistema economico. Il tasso annuale di crescita del prodotto interno lordo dovrebbe attestarsi al 2.7% nel 2011.

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014

NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE ROMANIA Gennaio-dicembre 2014 Biroul de la Bucuresti Str. A.D.Xenopol, nr.15, sector 1-010472 Bucuresti T +40 21 2114240 F +40 21 2100613 bucarest@ice.it www.italtrade.com/romania marzo

Dettagli

INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES

INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES 1 Asia Crescita: 2011: 7,8 % 2012: 7,7 % Entro 2050: Pil: $148.000 Miliardi (45% dell output globale) Reddito pro-capite: $38.000 (superiore

Dettagli

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS

Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Quadro di riferimento Il mercato elvetico, il Made in Italy e la CCIS Tendenze primo semestre 2012 L economia svizzera è una delle più ricche e solide dell Occidente, fortemente orientata ai servizi ed

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3%

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Milano, 11 novembre 2015 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione

Dettagli

IL PROGETTO BIELORUSSIA

IL PROGETTO BIELORUSSIA IL PROGETTO BIELORUSSIA PRESENTAZIONE Lanza & Thompson nasce dall esperienza maturata da alcuni professionisti in società internazionali specializzate in assistenza alle imprese per servizi globali (fiscali,

Dettagli

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA

II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA II.1 L Economia Italiana nel 2004 Gli Sviluppi Recenti Dopo la battuta d arresto avvenuta alla fine dell anno scorso, l economia italiana è tornata a crescere nel

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1,5% nel primo trimestre 2015.

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1,5% nel primo trimestre 2015. Milano, 13 maggio TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1,5% nel primo trimestre. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre

Dettagli

Capitolo 2. Commercio. uno sguardo. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) [a.a.

Capitolo 2. Commercio. uno sguardo. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) [a.a. Capitolo 2 Commercio internazionale: uno sguardo d insieme [a.a. 2012/13 ] adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) Struttura della Presentazione Il commercio

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI Ottobre 2012 1 L ATLANTE DEL MADE IN ITALY Le rotte dell export italiano prima e durante la crisi La crisi dell economia

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato Vicenza 06/05/2015 Le esportazioni di Vicenza e la dinamica del cambio nei mercati del made in Vicenza Tra i primi 20 mercati di destinazione dei prodotti

Dettagli

LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 2009

LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 2009 LE IMPRESE ITALIANE IN RUSSIA: TRA CRISI E NUOVE OPPORTUNITÀ Manuela Marianera, Centro Studi Confindustria, dicembre 9 "Non importa quante volte cadi. Quello che conta è la velocità con cui ti rimetti

Dettagli

IL MERCATO DELLE MACCHINE UTENSILI NELLA FEDERAZIONE RUSSA

IL MERCATO DELLE MACCHINE UTENSILI NELLA FEDERAZIONE RUSSA SCEHDA STATISTICA IL MERCATO DELLE MACCHINE UTENSILI NELLA FEDERAZIONE RUSSA Maggio 2014 Agenzia ICE di Mosca Le macchine utensili nella Federazione Russa Начало 80-90-е L industria delle macchine utensili

Dettagli

L industria alessandrina della gioielleria: il commercio internazionale Osservatorio Internazionale del Distretto di Valenza e del settore orafo Rocco Paradiso Valenza, 31.01.2008 1 Internazionalizzazione.

Dettagli

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 Un ulteriore consolidamento del fatturato estero del settore caratterizza questi primi 8 mesi del 2015: tra gennaio e agosto sono stati esportati prodotti per 4,2

Dettagli

Luxury Market Vision. Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti. www.pwc.com/it. Giugno 2013.

Luxury Market Vision. Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti. www.pwc.com/it. Giugno 2013. www.pwc.com.it Giugno 2013 Luxury Market Vision Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti Giugno 2013 www.pwc.com/it I mercati emergenti guidano lo sviluppo del mercato

Dettagli

S.E. MIGUEL RUIZ-CABAÑAS AMBASCIATORE DEL MESSICO IN ITALIA

S.E. MIGUEL RUIZ-CABAÑAS AMBASCIATORE DEL MESSICO IN ITALIA S.E. MIGUEL RUIZ-CABAÑAS AMBASCIATORE DEL MESSICO IN ITALIA APRILE 2012 15º paese più grande del mondo per estensione (1.973 milioni di km2 (kilometri quadrati) 11 paese più popolato del mondo e 1 tra

Dettagli

Communiqué de presse Pressemitteilung Comunicato Stampa

Communiqué de presse Pressemitteilung Comunicato Stampa Office fédéral de la statistique Bundesamt für Statistik Ufficio federale di statistica Uffizi federal da statistica Service d information Informationsdienst Servizio informazioni Servetsch d infurmaziun

Dettagli

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale Capitolo 2.3 Il turismo in Piemonte Carlo Alberto Dondona Si ringraziano Cristina Bergonzo (Sviluppo Piemonte Turismo), Amedeo Mariano(Città Metropolitana di Torino Sistema Informativo Turistico) La situazione

Dettagli

LA MODA MASCHILE ITALIANA NEL 2006-2007: IL 2006 CHIUDE IN EQUILIBRIO E SI APRE IN CRESCITA IL 2007, TRAINATO DAGLI AUMENTI DI PRODUZIONE ED EXPORT

LA MODA MASCHILE ITALIANA NEL 2006-2007: IL 2006 CHIUDE IN EQUILIBRIO E SI APRE IN CRESCITA IL 2007, TRAINATO DAGLI AUMENTI DI PRODUZIONE ED EXPORT LA MODA MASCHILE ITALIANA NEL 2006-2007: IL 2006 CHIUDE IN EQUILIBRIO E SI APRE IN CRESCITA IL 2007, TRAINATO DAGLI AUMENTI DI PRODUZIONE ED EXPORT Nota a cura di: Federazione Imprese Tessili e Moda Italiane

Dettagli

Congiuntura economica

Congiuntura economica Congiuntura economica Periodico trimestrale 1/2013 L economia mondiale L ultima pubblicazione del Fondo Monetario Internazionale - FMI (gennaio 2013), contenente le previsioni relative ai principali indicatori

Dettagli

L'UNIONE EUROPEA E I SUOI PARTNER COMMERCIALI

L'UNIONE EUROPEA E I SUOI PARTNER COMMERCIALI L'UNIONE EUROPEA E I SUOI PARTNER COMMERCIALI Primo esportatore mondiale di beni e servizi e principale fonte globale di investimenti esteri diretti, l'ue occupa una posizione dominante nel mercato globale.

Dettagli

5. 5. I NDIVI V DUAR A E L E OPP P O P RTU T NITA T A : ST S R T UMENTI T P E P R L A N A AL A ISI S DEI M ERCA C T A I T Fabio Cassia

5. 5. I NDIVI V DUAR A E L E OPP P O P RTU T NITA T A : ST S R T UMENTI T P E P R L A N A AL A ISI S DEI M ERCA C T A I T Fabio Cassia 5. INDIVIDUARE LE OPPORTUNITA : STRUMENTI PER L ANALISI DEI MERCATI Fabio Cassia Introduzione Analisi dei mercati per: 1) individuare opportunità di mercato Da circa 150 mercati emergenti A una o più opportunità

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1% circa nel terzo trimestre del 2014; margine EBITDA del 21,7% nei 9 mesi, a cambi costanti

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1% circa nel terzo trimestre del 2014; margine EBITDA del 21,7% nei 9 mesi, a cambi costanti Milano, 12 novembre 2014 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1% circa nel terzo trimestre del 2014; margine EBITDA del 21,7% nei 9 mesi, a cambi costanti Approvato dal Consiglio di Amministrazione il

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

14. Interscambio commerciale

14. Interscambio commerciale 14. Interscambio commerciale La crescita economica del Veneto è sempre stata sostenuta, anche se non in via esclusiva, dall andamento delle esportazioni. La quota del valore totale dei beni esportati in

Dettagli

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO Nel corso dell ultimo anno, il sistema economico ceco ha dimostrato, nonostante il rallentamento economico globale ed europeo, di poter

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i dati preliminari di vendita dell esercizio 2013

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i dati preliminari di vendita dell esercizio 2013 Sant Elpidio a Mare, 29 gennaio 2014 TOD S S.p.A.: i ricavi del Gruppo, a cambi costanti, salgono a 979,2 milioni nell (+1,7%); crescita a doppia cifra in Greater China e nelle Americhe. Ottima performance

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE VANNUCCI, BERSANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2113 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI VANNUCCI, BERSANI Agevolazioni per l arredo della prima casa di abitazione e dell ufficio,

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Il processo di internazionalizzazione

Il processo di internazionalizzazione Il processo di internazionalizzazione Brescia, 16 aprile 2015 CONTENUTI Chi e Crossbridge Le fasi del processo di internazionalizzazione Le esperienze Le opportunità nel Far East I partner di Crossbridge

Dettagli

Le aree di Innovazione per la crescita

Le aree di Innovazione per la crescita Le aree di Innovazione per la crescita I Sistemi nazionali di Innovazione vengono caratterizzati dal grado di specializzazione tecnologica dei diversi settori produttivi: la capacità di sviluppare innovazione

Dettagli

Economia italiana e settori industriali

Economia italiana e settori industriali OPEN DAY ATTIVITÀ INTERNAZIONALI ANIE Economia italiana e settori industriali Stefania Trenti Direzione Studi e Ricerche Milano, 16 dicembre 2015 Italia: il gap con l Eurozona si sta riducendo Su base

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Venezia Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1)

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Venezia Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1) Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 215 Venezia VENEZIA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 215 1 Venezia Evoluzione delle compravendite Figura 1 Settore residenziale Settore

Dettagli

Nota Congiunturale Numero 2 Giugno 2009

Nota Congiunturale Numero 2 Giugno 2009 Nota Congiunturale Numero 2 Giugno 2009 Comitato per la qualificazione della spesa pubblica Comitato per lo sviluppo provinciale Sandro Trento Enrico Zaninotto Quadro internazionale: 2010 migliore, ma

Dettagli

Capitolo 19. Crescita economica, produttività e tenore di vita. Principi di economia (seconda edizione) Robert H. Frank, Ben S.

Capitolo 19. Crescita economica, produttività e tenore di vita. Principi di economia (seconda edizione) Robert H. Frank, Ben S. Capitolo 19 Crescita economica, produttività e tenore di vita Crescita economica prima di tutto Fino a 100 anni fa, la ricchezza delle nazioni (anche di quelle più sviluppate) era assai modesta rispetto

Dettagli

Il mercato tedesco dell odontoiatria. e la congiuntura economica in Germania

Il mercato tedesco dell odontoiatria. e la congiuntura economica in Germania Il mercato tedesco dell odontoiatria e la congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania L economia tedesca verso il ristagno Molti ritengono ormai che l economia tedesca

Dettagli

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 Prosegue la corsa dell export di settore anche nella parte finale del 2012: + 21,8% nei primi 10 mesi dell anno. La conferma del dato a

Dettagli

Armenia. Scheda paese. Dati Geografici. Popolazione. Collocazione. Superficie. Clima. Ambiente naturale

Armenia. Scheda paese. Dati Geografici. Popolazione. Collocazione. Superficie. Clima. Ambiente naturale Scheda paese Armenia Dati Geografici Collocazione Superficie Asia, Medio Oriente. L Armenia si trova nella parte meridionale dell altopiano caucasico, in posizione chiave tra l oriente e l occidente. Confina

Dettagli

Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello

Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello Club Finanza d Impresa 10 dicembre 2013 Relatore : Michael Palatiello Chi siamo Wings Partners è una società attiva nell'analisi finanziaria dei rischi di cambio delle valute e delle oscillazioni dei prezzi

Dettagli

UNA NUOVA DESTINAZIONE

UNA NUOVA DESTINAZIONE UNA NUOVA DESTINAZIONE 1) Geografia. 2) Indicatori Economici. 1) Politica e Governo. 2) Mercato. 3) Risorse Umane. - Superficie: 331.698 Km² 65esimo nel mondo (Italia 301.338 Km², 71a). Dal confine del

Dettagli

La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale

La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale Import/export La riduzione della quota di mercato dell Italia nel commercio mondiale di Alfonso Ghini (*) Un analisi della situazione di importazione ed esportazione dei paesi più importanti, mette in

Dettagli

Intervento del Prof. Beniamino Quintieri

Intervento del Prof. Beniamino Quintieri XVI Assemblea Plenaria dell Italy-Japan Business Group Intervento del Prof. Beniamino Quintieri Le relazioni economiche e commerciali tra Italia e Giappone si collocano oggi in un quadro congiunturale

Dettagli

Presentazione Ecuador. Forum d Area America Latina. Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina

Presentazione Ecuador. Forum d Area America Latina. Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina Presentazione Ecuador Simona De Filippis Forum d Area America Latina Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina POSIZIONE GEOGRAFICA DATI GENERALI SUPERFICIE: 256.370 kmq LINGUA UFFICIALE: Spagnolo

Dettagli

Seminario. Focus Ungheria

Seminario. Focus Ungheria Seminario Focus Bulgaria, Croazia, Romania, Slovenia e Ungheria Ancona, 4 Febbraio 2016 Focus Ungheria Ungheria: Punti principali della presentazione I. Aspetti generali, focus macroeconomico, dati di

Dettagli

IL VALORE DELLE 2 RUOTE

IL VALORE DELLE 2 RUOTE Lo scenario dell industria, del mercato e della mobilità EXECUTIVE SUMMARY Aprile 2014 Partner Il futuro oggi Scenario dell industria, del mercato e della mobilità EXECUTIVE SUMMARY 1. Lo scenario internazionale

Dettagli

HC DUBAI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI

HC DUBAI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI SELEZIONA E SVILUPPA OCCASIONI PER ENTRARE NEI MIGLIORI DEPARTEMENT STORE E RETAILS CHI SIAMO CREIAMO OPPORTUNITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

Lo sviluppo del fenomeno turistico in Cina OGGI

Lo sviluppo del fenomeno turistico in Cina OGGI Lo sviluppo del fenomeno turistico in Cina OGGI ALCUNI INDICATORI SOCIALI ED ECONOMICI RILEVANTI: PIL 2010: +10,3% (+9,2% rispetto al 2009) Aumento dei prezzi al consumo che hanno originato tensioni sui

Dettagli

INDUSTRIA METALMECCANICA ITALIANA INDAGINE CONGIUNTURALE. Sintesi per la stampa

INDUSTRIA METALMECCANICA ITALIANA INDAGINE CONGIUNTURALE. Sintesi per la stampa INDUSTRIA METALMECCANICA ITALIANA INDAGINE CONGIUNTURALE Sintesi per la stampa Roma, 11 settembre 2014 Sintesi per la Stampa L attività produttiva del settore metalmeccanico, dopo la fase recessiva protrattasi

Dettagli

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007)

QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) QUADERNO DI LAVORO: GLI SCENARI ECONOMICI (gennaio 2007) CRS PO-MDL 1 GLI SCENARI ECONOMICI Prima di affrontare una qualsiasi analisi del mercato del lavoro giovanile, è opportuno soffermarsi sulle caratteristiche

Dettagli

Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina. Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones. Forum d Area America Latina

Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina. Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones. Forum d Area America Latina Progetto Integrato di Mercato PIM America Latina Cile Presentazione del Paese Relatore : Stefania Turco Jones Forum d Area America Latina Dove siamo? Superficie: 756.626 km² (cui si aggiungono 1.250.000

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013 Milano, 13 novembre 2013 TOD S S.p.A. Solida crescita dei ricavi all estero (Greater China: +28%, Americhe: +14%). Confermata l ottima redditività del Gruppo (margine Ebitda: 26,5%). Aumentate le disponibilità

Dettagli

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE

IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Brasile IL MERCATO DEL VINO IN BRASILE Tra i BRIC (Brasile Russia India Cina paesi caratterizzati da una notevole crescita del PIL), il Brasile rappresenta il paese che indubbiamente sta dando segnali

Dettagli

L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA

L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA L ENERGIA E IL FUTURO: IL FUTURO DELL ENERGIA Prospettive di sviluppo delle energie rinnovabili per la produzione di energia elettrica. Opportunità per il sistema industriale nazionale. Intervento di Annalisa

Dettagli

Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali

Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali Prospettive del settore farmaceutico: riflessi economici ed occupazionali Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria 52 Simposio AFI -1 giugno 2012 La farmaceutica è la prima industria hi-tech per

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

Hong Kong e Cina Mercati di forte interesse per la moda Made in Italy Opportunità e analisi dei fattori di rischio per l export italiano

Hong Kong e Cina Mercati di forte interesse per la moda Made in Italy Opportunità e analisi dei fattori di rischio per l export italiano Hong Kong e Cina Mercati di forte interesse per la moda Made in Italy Opportunità e analisi dei fattori di rischio per l export italiano Milano 16 marzo 2012 Stefano de Paoli Strategie di inserimento nel

Dettagli

Elezioni e riforme nell Asia orientale e meridionale

Elezioni e riforme nell Asia orientale e meridionale Elezioni e riforme nell Asia orientale e meridionale 2014, la mappa delle crisi Carlo Filippini Osservatorio sul Mondo Università Bocconi ISPI 9 marzo 2015 Nel 2014 la crescita economica continua, sostenuta

Dettagli

Comunicato stampa. 4 maggio 2011

Comunicato stampa. 4 maggio 2011 Comunicato stampa 4 maggio 2011 Alstom realizza un utile operativo conforme alle previsioni per l esercizio 2010/2011 e registra ordini in forte aumento nel secondo semestre Tra il 1 o aprile 2010 e il

Dettagli