Volatilità delle Borse: l apparenza inganna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Volatilità delle Borse: l apparenza inganna"

Transcript

1 Viewpoints Gennaio 2012 Your Global Investment Authority Volatilità delle Borse: l apparenza inganna Uno dei primi concetti che si imparano in finanza è il rapporto di equilibrio tra rischio e rendimento, secondo cui all aumentare del rischio salgono le possibilità di intascare rendimenti più elevati. In quanto fondamento dei meccanismi di mercato, questo concetto costituisce la base di una serie di teorie di riferimento, come il modello CAPM (Capital Asset Pricing Model) e la Teoria dei Mercati Efficienti. Chuck Lahr, CFA Managing Director Gestore Tuttavia i professionisti della finanza debbono fare attenzione, in quanto queste teorie possono non sempre applicarsi alla lettera, quando si tratta di rapporto fra rischio e rendimento dei singoli titoli. In parole povere: se si investe in azioni, occorre tenere conto che in realtà un rischio più basso sembra offrire a lungo termine un rendimento potenziale più elevato. (Si noti che il rischio è misurato in funzione della deviazione standard periodica delle quotazioni azionarie). Al fine di avvalorare questa affermazione, che può sembrare sconvolgente per alcuni, analizziamo un orizzonte di breve termine. Ad esempio, nell anno solare 2010, l andamento tendenziale delle contrattazioni ha mostrato in generale una stretta correlazione tra volatilità e rendimenti positivi, quindi riflettendo ampiamente quanto previsto dalla Teoria Moderna del Portafoglio di Markowitz o dalla Teoria dei Mercati Efficienti. Il grafico seguente offre un Figura 1: Indice MSCI World decili rendimento a 1 anno Dati composti relativi al rapporto rischio-rendimento di singoli titoli suddivisi in decili di rischio nell indice di riferimento Fonte: Factset 31/12/ /12/2010

2 Se si considerano periodi di tempo più prolungati, i nostri dati suggeriscono che una volatilità inferiore può are origine a rendimenti più elevati. esempio di rapporto rischio-rendimento in un periodo di 12 mesi caratterizzato da un mercato al rialzo. In questo caso specifico, si evince che l incremento del rischio è stato tipicamente remunerativo per l investitore in questo periodo in cui l indice era in rialzo del 10,6%. Tuttavia la volatilità può incidere anche nella direzione opposta, come è accaduto nel 2002 con un mercato in ribasso di oltre il 20%. In questa congiuntura, un aumento del rischio è invece equivalso a maggiori perdite: Figura 2: Decili rendimento (3.0) (3.9) (5.5) (8.7) (8.4) (16.9) (18.8) (28.4) Dati composti relativi al rapporto rischio-rendimento di singoli titoli suddivisi in decili di rischio nell indice di riferimento. Fonte: Factset 12/31/ /31/2002 Nell arco di un anno, la volatilità di un titolo può definirne il grado di partecipazione all intero mercato. Un rischio maggiore tende ad amplificare il rendimento di mercato, pertanto, nell eseguire un operazione, risulta assai importante individuare correttamente la direzione del mercato sull orizzonte di 12 mesi. Tuttavia, se si considerano periodi di tempo più prolungati, i nostri dati suggeriscono che una volatilità inferiore può dare origine a rendimenti più elevati. Perché? Una ragione è ad esempio che, quando i mercati non sono unidirezionali, evitare il downside può avere effetti consistenti a livello di compounding. Si consideri l ultimo quinquennio dicembre 2005 dicembre In questo periodo, l indice MSCI World ha registrato un rendimento annuo medio dell 1,06%, sfruttando sia i rialzi che i ribassi di questo ciclo di mercato: Figura 3 - Indice MSCI World decili rendimento a 5 anni (0.1) (2.4) (5.5) Dati composti relativi al rapporto rischio-rendimento di singoli titoli suddivisi in decili di rischio nell indice di riferimento. Fonte: Factset 12/31/ /31/2010 In questo caso, una volatilità più bassa ha fruttato rendimenti superiori. Semplicemente gli investitori non sono stati ricompensati per aver assunto un rischio maggiore, anzi sono stati premiati per aver optato per un rischio più ridotto. Questo rapporto è risultato valido anche per un periodo di 10 anni? La risposta è sì, infatti: Figura 4: Indice MSCI World decili rendimento a 10 anni Dati composti relativi al rapporto rischio-rendimento di singoli titoli suddivisi in decili di rischio nell indice di riferimento. Fonte: Factset 12/31/ /31/ Viewpoints Gennaio 2012

3 Inoltre, su un periodo di 25 anni, a fronte di un mercato con un rendimento annuo medio del 7,65%, emerge una rapporto rischio-rendimento sorprendente, che dovrebbe essere sufficiente agli investitori per ripensare la propria percezione del rischio e del rendimento: Figura 5: Indice MSCI World Decili Rendimento a 25 anni Dati composti relativi al rapporto rischio-rendimento di singoli titoli suddivisi in decili di rischio nell indice di riferimento. Fonte: Factset 12/31/ /31/2010 Ora probabilmente i più scettici che hanno continuato a seguirmi fino a questo punto stanno pensando che questo tipo di rapporto esiste a causa della crisi finanziaria globale e delle conseguenti perdite sui titoli finanziari, che hanno trascinato al ribasso i rendimenti sul lungo termine. Dopo tutto, come può avere tali difetti la finanza moderna? Risponderemo a questa domanda, ad ogni modo, come si può notare, anche prima della crisi finanziaria, i titoli a volatilità più elevata producevano già rendimenti più bassi sul lungo termine: Figura 6: Indice MSCI World decili rendimento ante-crisi ( ) Dati composti relativi al rapporto rischio-rendimento di singoli titoli suddivisi in decili di rischio nell indice di riferimento. Fonte: Factset 12/31/ /31/2007 Spero di aver convinto anche i cinici più incalliti che vi sono alcuni vantaggi nell investire in quei noiosi titoli a volatilità storicamente bassa e che il rapporto fra basso rischio e alto rendimento è mostra una tenuta notevole, quanto meno sul lungo periodo. Ma vi è ancora un argomento da affrontare: i mercati emergenti. Come evolvono i mercati emergenti? Quante volte vi hanno detto che i rendimenti dei titoli dei mercati emergenti sono sinonimo soltanto di crescita? E un concetto che si sente citare spesso nel settore finanziario, tuttavia i dati dimostrano che questi mercati in realtà sono più sinonimo di volatilità. Sorpresi? Ebbene, esaminiamo i rendimenti annuali medi di singoli titoli nei rispettivi indici nazionali MSCI, suddivisi nei decili più elevati e più bassi relativi a una serie di paesi emergenti: Gennaio 2012 Viewpoints 3

4 Figura 7: Rendimenti azionari nei mercati emergenti suddivisi per decili di volatilità (gennaio 2000-giugno 2011) Rendimento medio annuo (%) Brasile Vol. bassa Vol. alta Cile Cina 23.8 (2.3%) India Indonesia (8.1%) Israele (24.4%) Corea del Sud Dati basati su singoli titoli negli indici MSCI dei vari paesi. Fonte: Guggenheim Global Alpha (5.7%) (3.5%) Filippine Polonia Sud Africa (4.9%) Taiwan 17.7 Si evince chiaramente che una crescita più elevata comporta tendenzialmente una volatilità maggiore, in apparenza senza grandi differenze fra mercati sviluppati e mercati emergenti. Pertanto i dati sopraindicati confutano in sostanza l idea secondo cui i rendimenti dei titoli azionari dei mercati emergenti sono sinonimo soltanto di crescita. Senza dubbio la crescita strutturale è un fattore positivo, a patto di non strapagarla. Ancora una volta, la volatilità più limitata dimostra di poter generare rendimenti potenzialmente più elevati a lungo termine. Perché è così difficile sfuggire a questo rapporto fra rischio e rendimento? Un suggerimento: i partecipanti ai mercati borsistici in tutti paesi hanno un elemento in comune: sono tutti esseri umani. Perché esiste questa anomalia? Questa serie di dati offrono una dimostrazione assai convincente del fatto che a lungo termine in genere non si riscontra un rapporto di proporzionalità diretta fra aumento del rischio e aumento del rendimento. Questa constatazione non cozza soltanto con numerose teorie finanziarie di riferimento, ma sembra anche contraddire il buon senso. Ma quali altre ragioni possono motivare questa anomalia? Innanzi tutto, molti sono fisiologicamente attratti dagli scenari potenzialmente 1.1 Tailandia caratterizzati da volatilità elevata e guadagni sostanziosi, malgrado le scarse probabilità di materializzarsi. In secondo luogo, si tende a nutrire una fiducia eccessiva nella propria capacità di prevedere il futuro e di eseguire valutazioni corrette. Prova ne è che nella selezione dei titoli azionari a volatilità elevata possono svolgere un ruolo importante le previsioni e le speculazioni. In terzo luogo, vi sono fattori strutturali nella comunità finanziaria, che possono orientare gli investitori professionali verso strumenti più volatili, allontanandoli dai titoli a bassa volatilità. Segue una disamina di ciascuno di questi tre fattori. Ben Graham non ha mai giocato alla lotteria L attrazione verso le attività speculative non è una novità e si può riscontrare in vari ambiti. Spesso si cita l acquisto dei biglietti della lotteria per esemplificare questo genere di comportamento umano, ma se si considera qualsiasi tipo di scommessa con scarse probabilità di vittoria, si può illustrare il concetto alla perfezione. Considerate due possibili risultati: uno in cui si ha il 50% di probabilità di guadagnare $105 e il 50% di probabilità di perdere $100 (che potremmo definire del Vincitore Noioso ) e un altro in cui si ha il 99,999% di probabilità di perdere $1 a fronte di una probabilità dello 0,001% (una su ) di guadagnare $ (che potremmo chiamare del Perdente Entusiasmante ). Per la maggior parte delle persone, la seconda scommessa risulta assai più allettante della prima, ma, calcoli alla mano, si evince chiaramente che la prima scommessa consente di guadagnare oltre il doppio di quanto si perde nella seconda in base ai valori attesi: Tabella 1: Scommesse con scarse probabilità di vittoria Giocatore Noioso Probabilità Risultato Valore Atteso 50% $105 $ % ($1.00) ($50.00) 100% $2.50 Perdente Entusiasmante Probabilità Risultato Valore Atteso % ($1.00) ($1.00) 0.001% $10,000 $ % ($0.90) 4 Viewpoints Gennaio 2012

5 Che cosa ha a che fare tutto questo con i titoli a bassa volatilità potenzialmente in grado di generare rendimenti elevati? Molti investitori, proprio come i giocatori d azzardo, sono alla ricerca di guadagni sostanziosi, anche in caso di probabilità scarse di ottenerli. Tuttavia il risultato finale previsto è spesso negativo. Si possono citare molti esempi in tal senso. Si rammenti la bolla delle dotcom, in cui gli investitori hanno acquistato titoli Internet fondati su modelli di business non collaudati e dotati di nessuna capacità di generare cash flow. Inoltre, si pensi alla bolla immobiliare negli Stati Uniti, in cui le persone hanno acquistato case accollandosi debiti enormi con l obiettivo di intascare rendimenti elevati rivendendole. Peccato che molte scommesse di questo tipo finiscono in lacrime. Ebbene, questo concetto può applicarsi anche agli investimenti azionari. Le idee di investimento che attizzano la mente con promesse di guadagni strabilianti sono fisiologicamente attraenti. Inoltre, la volatilità dei titoli azionari tende a mostrare una correlazione elevata rispetto alla crescita, esercitando uno straordinario appeal sulla massa. Cosicché i titoli a crescita bassa che potrebbero non fornire il medesimo upside di quelli dai nomi più altisonanti sono spesso trascurati. E qui si ritrova una potenziale spiegazione del motivo per cui a lungo termine le azioni a bassa volatilità generano storicamente performance migliori: infatti le azioni a volatilità più elevata inducono gli speculatori a rilanciare con offerte sempre più alte, mentre i titoli a bassa volatilità vengono in genere trascurati. Questo può creare un anomalia strutturale, per cui, alla lunga, i titoli a volatilità elevata possono deludere ed essere venduti, mentre quelli a volatilità ridotta sono in grado di continuare a reggere. Di certo possono non risultare sempre in linea con le aspettative, ma provocano delusioni meno cocenti, proprio perché a volatilità limitata. E questo che cosa ha a che fare con la tecnica del value investing? Ben Graham ha sottolineato le differenze nei comportamenti umani molti decenni or sono, quando ha scritto la bibbia del value investing intitolata L investitore intelligente. Graham delinea un quadro che in cui si differenziano molto nettamente le normali attività di investimento con l obiettivo di conservare il capitale e incassare rendimenti soddisfacenti rispetto ad altre operazioni speculative. Direi inoltre che questo concetto è applicabile quanto meno anche alla segmentazione delle azioni in base alla volatilità. Come dimostrano i dati relativi a decenni di rendimenti azionari, i titoli a volatilità elevata tendono a rispecchiare la definizione di investimento speculativo, mentre quelli a volatilità bassa risultano essere investimenti che consentono potenzialmente di conservare il capitale e al contempo di ottenere rendimenti effettivi soddisfacenti. In altri termini, i titoli a bassa volatilità possono rappresentare un habitat naturale per un investitore che persegue il value investing. Certo che ho ragione, come potrebbe essere il contrario? Un altra potenziale spiegazione delle performance più scadenti dei titoli azionari ad alta volatilità rispetto a quelli a bassa volatilità sul lungo periodo è l eccessiva fiducia degli investitori. Ad esempio, sapevate che il 93% dei dipendenti PIMCO pensano di essere più belli dei colleghi di altre società? E vero. E tenete conto che è persino un dato inferiore alla media di settore. Ma seriamente l eccesso di fiducia è un elemento ben documentato nella natura umana così come nel settore degli investimenti. Ad esempio, molti di noi hanno letto che l 82% degli automobilisti pensa di far parte del 30% di automobilisti che guidano in modo più sicuro. Nella sfera degli investimenti azionari, l eccesso di fiducia spesso si manifesta quando si considera comunemente fra le migliori tecniche per valutare un titolo l uso di previsioni dei cash flow molto in là nel tempo. Le previsioni sono ancor più necessarie in caso di titoli a elevata volatilità, come quelli delle aziende biotech che non hanno un prodotto commercializzabile o delle società minerarie che sono a carattere esplorativo e hanno un cash flow limitato. E quando si sbaglia una previsione, gli investitori tendono a subire perdite significative, poiché il mercato azionario effettua riallinea automaticamente le prospettive dell azienda in questione. In molti casi, l azienda è punita con un cost of equity più elevato, a causa dell incapacità Gennaio 2012 Viewpoints 5

6 del mercato di prevederne il futuro. Se intravvedete una certa circolarità in questo meccanismo, non vi sbagliate affatto. Riteniamo che i mercati sarebbero più efficienti e si comporterebbero meglio, se soltanto ammettessero sin dall inizio la propria incapacità di fare previsioni, ma, sfortunatamente, entra in gioco la natura umana ed è assai improbabile che le cose cambino molto presto da questo punto di vista. Seguire il denaro Gli incentivi sono strumenti potenti. Lo sono in qualsiasi sfera della vita, dal rammentare a un bambino che lo aspetta una ricompensa quando avrà finito i compiti al creare uno stimolo monetario per ottenere determinati comportamenti sul lavoro. Nel gergo del settore finanziario, i bonus incitano all azione e hanno dimensioni tanto significative da esercitare una notevole influenza sui portfolio manager. Ma, allora, i piani di incentivi nel settore finanziario favoriscono gli investimenti in titoli a bassa volatilità data la loro performance storicamente superiore? Purtroppo no, questa motivazione non è sufficiente. Una performance superiore a un benchmark è in genere fonte di guadagni consistenti per gli investitori e l acquisto di titoli a volatilità elevata talvolta consente di raggiungere questo obiettivo per brevi periodi di tempo. Si pensi a un bonus come se fosse un opzione call: una distribuzione più ampia dei risultati, come nel caso dei titoli a volatilità elevata, offre più probabilità di essere in the money. In altri termini, immaginate di avere due azioni, una che è il 30% meno rischiosa del benchmark e un altra che potrebbe fruttare un rendimento di 200 punti base in più rispetto al benchmark, ma con il doppio della volatilità. Quale azione ha più probabilità di posizionarvi in the money sull opzione call che abbiamo paragonato al bonus? Il portfolio manager, desideroso di intascare l incentivo, preferirà orientarsi sul titolo più rischioso, trascurando quindi l altro. Questo comportamento può temporaneamente spingere al rialzo le azioni a volatilità più elevata, facendo segnare il passo a quelle a bassa volatilità. Ma questa prassi si può cambiare soltanto allineando i piani di incentivi alla performance a lungo termine. Impatto sugli investimenti Il messaggio più lampante è che, nel caso degli investitori sul lungo termine, il rischio più elevato non è necessariamente sinonimo di rendimenti più significativi. Di conseguenza, gli investitori passivi farebbero bene a esaminare rigorosamente le proprie esposizioni alla volatilità e le proprie aspettative di rendimento. Al contempo gli investitori attivi dovrebbero essere consapevoli di questo rapporto rischio-rendimento e orientarsi sui titoli a bassa volatilità ai fini di investimenti a lungo termine. Di certo, non si può escludere che una volatilità elevata possa generare rendimenti allettanti, ma riteniamo che possa avvenire soltanto in presenza di un gestore molto esperto, proprio perché in genere sono necessarie molte più capacità, analisi e sforzi per gestire efficacemente un portafoglio con questo tipi di titoli azionari. Un alternativa potenzialmente meno rischiosa per conseguire rendimenti appetibili a lungo termine è offerta dai titoli a bassa volatilità, che potrebbero diventare ancor più remunerativi, se seguiti con una gestione attiva condotta con competenza. Infine, quanto alla coerenza dei titoli a bassa volatilità rispetto all approccio del value investing, si rammenti che, secondo Ben Graham, una normale operazione di investimento ispirata al concetto di value investing dovrebbe generare rendimenti a lungo termine e preservare il capitale originario. Poiché alcuni titoli a bassa volatilità possono avere quotazioni elevate, un approccio di ricerca attiva del valore può contribuire a individuare opportunità di investimento sottovalutate nel comparto dei titoli a bassa volatilità e a escludere titoli che non lo sono, offrendo un duplice vantaggio assai significativo. Infine, riteniamo che un approccio intelligente agli investimenti e alla valutazione dei rischi potrebbe offrire il Sacro Graal degli investimenti azionari, ossia la capacità di beneficiare potenzialmente sia di un rischio limitato che un rendimento elevato. Si ringrazia Peter Bretschger per la collaborazione a questa analisi. 6 Viewpoints Gennaio 2012

7 Gennaio 2012 Viewpoints 7

8 Londra PIMCO Europe Ltd Nations House 103 Wigmore Street Londra W1U 1QS, Inghilterra Amsterdam PIMCO Europe Ltd, Amsterdam Branch Schiphol Boulevard 315, Tower A BJ Luchthaven Schiphol, Paesi Bassi Milano PIMCO Europe Ltd Largo Richini Milano, Italia PIMCO Europe Ltd (Società n ), PIMCO Europe, Ltd. Filiale di Monaco (Società n ), PIMCO Europe, Ltd Filiale di Amsterdam (Società n ) e PIMCO Europe Ltd Italia (Società n ) sono autorizzate e regolamentate dalla Financial Services Authority (25 The North Colonnade, Canary Wharf, London E14 5HS) nel Regno Unito. Le Filiali di Amsterdam, Italia e Monaco sono altresì regolamentate rispettivamente dall AFM, dalla CONSOB in conformità all Articolo 27 del Testo Unico della Finanza e dalla BaFin in conformità alla Sezione 53b della legge sulle banche tedesca. PIMCO Deutschland GmbH (Società n , Seidlstr a, Monaco, Germania) è autorizzata e regolamentata dall autorità di vigilanza dei servizi finanziari federale tedesca (BaFin) (Lurgiallee 12, Frankfurt am Main) in conformità alla Sezione 32 della legge sulle banche tedesca (KWG). I servizi e i prodotti forniti da PIMCO Deutschland GmbH sono riservati ai clienti professionisti in base alla definizione della Sezione 31a par. 2 della legge tedesca sulla negoziazione di titoli (WpHG) mentre non sono disponibili per gli investitori individuali che non devono fare affidamento sulla presente comunicazione. I rendimenti passati ono sono indicativi di quelli futuri. I titoli azionari sono soggetti a diminuzioni di valore per effetto delle condizioni sia reali che percepite del mercato in generale, dell economia e del settore di riferimento. L investimento in titoli domiciliati all estero e/o denominati in valuta estera può implicare rischi più elevati di cambio, economici e politici che possono risultare più accentuati nei mercati emergenti. Non sussiste alcuna garanzia che queste strategie di investimento siano remunerative in qualsiasi condizione di mercato o siano adatte a qualsiasi investitore, pertanto ciascun investitore è tenuto a valutare la propria capacità di investimento sul lungo termine, in particolare in periodi di flessione del mercato. L indice MSCI World è un indice ponderato sulla capitalizzazione di mercato corretto per il flottante libero, che riflette la performance dei mercati azionari di alcuni paesi sviluppati. Dal giugno 2007, l indice MSCI World è composto dagli indici dei 23 paesi sviluppati seguenti: Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Hong Kong, Irlanda, Italia, Giappone, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti. L indice rappresenta la performance unhedged dei titoli che lo costituiscono in dollari USA. Non è consentito investire direttamente in un indice non gestito. Il presente documento riporta le tesi dell autore, che non coincidono necessariamente con le opinioni di PIMCO e che sono soggette a variazioni senza obbligo di notifica. Il presente documento viene diffuso a soli fini informativi. Le dichiarazioni relative alle tendenze del mercato finanziario si fondano sulle condizioni attuali di mercato, che sono soggette a variazione. Le informazioni qui contenute sono state ottenute da fonti ritenute attendibili, ma non garantite. Le informazioni qui contenute sono state ottenute da fonti ritenute attendibili, ma non garantite. Nessuna parte del presente articolo può essere riprodotta in alcuna forma o citata in qualsiasi altra pubblicazione senza esplicita autorizzazione scritta. 2012, PIMCO.. Prima dell adesione leggere il Prospetto. Monaco di Baviera PIMCO Deutschland GmbH PIMCO Europe Ltd, Munich Branch Seidlstraße 24-24a Monaco, Germania Zurigo PIMCO (Switzerland) LLC Dreikoenigstrasse 31a 8002 Zurigo, Svizzera Hong Kong Newport Beach Sede centrale New York Singapore Sydney Tokyo Toronto italy.pimco.com VP

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale?

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Growing Unequal? : Income Distribution and Poverty in OECD Countries Summary in Italian Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Riassunto in italiano La disuguaglianza

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

La valutazione implicita dei titoli azionari

La valutazione implicita dei titoli azionari La valutazione implicita dei titoli azionari Ma quanto vale un azione??? La domanda per chi si occupa di mercati finanziari è un interrogativo consueto, a cui cercano di rispondere i vari reports degli

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager

ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager ab Asset management research Ottobre 2012 L evoluzione dell Asset Manager Soluzioni orientate ai risultati Obiettivo raggiunto L esperienza trentennale di UBS Global Asset Management nella gestione dei

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12

Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Finanza Aziendale Decisioni di finanziamento e mercati finanziari efficienti BMAS Capitolo 12 Copyright 2003 - The McGraw-Hill Companies, srl 1 Argomenti Decisioni di finanziamento e VAN Informazioni e

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Orientamenti ABE in materia di. valore a rischio in condizioni di stress (VaR in condizioni di stress) EBA/GL/2012/2

Orientamenti ABE in materia di. valore a rischio in condizioni di stress (VaR in condizioni di stress) EBA/GL/2012/2 Orientamenti ABE in materia di valore a rischio in condizioni di stress (VaR in condizioni di stress) EBA/GL/2012/2 Londra, 16.05.2012 1 Oggetto degli orientamenti 1. Il presente documento contiene una

Dettagli

Bambini e adolescenti ai margini

Bambini e adolescenti ai margini UNICEF Centro di Ricerca Innocenti Report Card 9 Bambini e adolescenti ai margini Un quadro comparativo sulla disuguaglianza nel benessere dei bambini nei paesi ricchi uniti per i bambini La Innocenti

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia

Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia Il Rosso e il Nero Settimanale di strategia SCHREBERGARTEN 8 luglio 2015 Questione greca e scontro di civiltà Le città del mondo sono fatte di case, strade, piazze, fabbriche e parchi ma sono anche piene

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE

Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE ITALIA Problematiche chiave Le competenze linguistiche e matematiche degli adulti italiani sono tra le più basse nei paesi OCSE La performance degli italiani varia secondo le caratteristiche socio-demografiche

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli