Mercato PLM: utenza e fornitori sotto la lente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mercato PLM: utenza e fornitori sotto la lente"

Transcript

1 Mercato PLM: utenza e fornitori sotto la lente di Massimo Fucci Il mercato visto da due angolazioni: gli utenti ed i fornitori. Un quadro, frutto delle sinergie tra Progettista Industriale e Pentaconsulting, che è in grado di fornire indicazioni sia agli utenti finali che ai fornitori ed al loro canale, affinché le aree di miglioramento riscontrate possano essere affrontate e risolte. Il mercato PLM in Italia sta cambiando; gli operatori storici hanno rivisto le proprie strategie per meglio focalizzare l azione di vendita. Al di là delle singole differenziazioni si riconosce, come fattore comune, una particolare attenzione verso le terze parti che costituiscono il canale di vendita indiretta che, lentamente, sta virando da fornitore di prodotto a fornitore di soluzioni in grado di integrare con diversi processi aziendali. Nell undicesima edizione dello studio del mercato PLM in Italia condotto da Pentaconsulting (www.pentaconsulting.it), società che analizza il mercato PLM da quindici anni, si evidenzia come circa il 50% del valore totale della Spesa relativa al software ed ai Servizi del mercato PLM sia oramai veicolata dal canale di vendita indiretto. Un insieme di piccoli operatori che, nel tempo, sono cresciuti professionalmente sospinti a monte dai produttori di software ed, a valle, dalle esigenze espresse dai loro clienti di riferimento e dai clienti potenziali. Le strategie commerciali dei principali produttori di software (Autodesk, IBM- Dassault Systèmes, CoCreate, PTC, Siemens UGS PLM Software, SolidWorks, think3) sono in parte simili: le Grandi Aziende vengono seguite direttamente dalla filiale italiana del produttore di software di PTC e Siemens UGS PLM Software, la Piccola e Media impresa viene seguita dal Canale. Autodesk (www.autodesk.it) e SolidWorks (www.solidworks.it), da sempre, operano solo in maniera indiretta, anche se si affiancano al canale quando ci si rivolge alla fascia delle Aziende Medio-Grandi. CoCreate (www.cocreate.com) 1

2 da tempo ha scelto un modello basato solo sui rivenditori mentre think3 (www.think3.com) ha deciso di operare sul mercato solo in modalità diretta. Il nostro tessuto industriale è costituito principalmente da PMI distribuite su di un territorio geografico lungo e stretto, all interno del quale l abitudine delle nostre Aziende è quella di avere un rapporto diretto con fornitori che operano in zona poiché, in caso di richiesta di assistenza diretta, le distanze chilometriche sono tali da favorire interventi in giornata. Inoltre, operando in zone geografiche limitrofe, il fornitore è spinto a mantenere un buon livello di servizio al fine di non crearsi un ostacolo allo sviluppo delle vendite. Il Progettista Industriale ha svolto un indagine sui circa lettori della testata con un duplice obiettivo: da un lato dar voce ai lettori, dall altro procurare ai fornitori elementi affinché possano essere riviste strategie ed azioni rivolte al mercato. Il campione che ha risposto è costituito da progettisti/responsabili di ufficio tecnico che appartengono a realtà costituite da 1-3 unità nel 51% dei casi, da 1-10 unità nel 35% dei casi e da oltre 10 unità nel restante 14%. Le soluzioni software appaiono diffuse in maniera disomogenea: i prodotti CAD sono diffusi al 99% e non potrebbe essere altrimenti (1% mancante fa solo truciolo e quindi usa solo prodotti CAM); il CAM è utilizzato dal 27% degli intervistati, il CAE solo nel 13%, una percentuale relativamente bassa se paragonata al valore riscontrato nel CAD, questa è senza dubbio un area in cui utenti e fornitori possono ancora migliorarne l utilizzo e la diffusione; le soluzioni PDM sono diffuse solo nel 29% delle realtà degli intervistati, un riscontro non positivo che per l efficacia e la qualità delle nostre Aziende non può che migliorare rapidamente. L indagine sottolinea come la stragrande maggioranza degli intervistati utilizza le diverse soluzioni da oltre 5 anni, mentre il 9% del campione utilizza il CAM da meno di un anno, il 4% le applicazioni CAE ed il PDM vede un buon 20%. I risultati, quindi, confermano un certo ritardo nell adozione delle soluzioni CAE e PDM. La verifica della fedeltà al prodotto ha altresì fornito risultati interessanti: tra gli utenti CAD oltre il 42% ha dichiarato di aver cambiato prodotti (alcuni più 2

3 volte), gli utenti CAM hanno cambiato prodotto in percentuale più ridotta, nel 21% dei casi, quelli CAE il 20% ed infine gli utenti di soluzioni PDM sembrano essere i più fedeli al marchio, solo un 11% degli intervistati ha dichiarato di aver cambiato prodotto. In sintesi, gli utenti CAD sembrano essere i più vulnerabili mentre la fidelizzazione massima si ha quando si utilizzano soluzioni PDM che, evidentemente, essendo per loro natura pervasive all interno dei diversi processi aziendali risultano essere più difficoltose da sostituire. Ma come si stanno muovendo sul mercato i principali brand, quali sono le iniziative riservate al proprio canale di vendita, il quadro è variegato, caratterizzato da alcune iniziative simili ed alcune differenze mancanti. Stefano Casazza, Manager Manufacturing Solutions Division di Autodesk Italia ci fa sapere che Autodesk ha un obiettivo ambizioso, la strategia di canale a livello Europeo è denominata Autodesk MEA500+, con la quale si intende riunire i migliori partner e porre le basi per implementare strategie condivise e di lungo termine. L intento sottolinea Casazza - è di ricompensare i partner che sposano appieno la filosofia di Autodesk e aggiungono valore al processo di vendita, ponendo maggiore enfasi sulle soluzioni in grado di soddisfare adeguatamente le esigenze degli utenti finali. Il programma MEA500+, quindi, pone l accento sulla specializzazione dei partner nei mercati verticali e sulla loro capacità di offrire servizi e valore ai propri clienti, proponendo soluzioni specifiche per i diversi settori dell industria Manifatturiera. Anche un operatore come PTC (www.ptc.com), che storicamente ha costruito la propria posizione sul mercato con la propria forza di vendita diretta, da qualche anno ha iniziato a sviluppare il canale di vendita indiretto, ora la strategia - sottolinea Luca Scardaoni, PTC Channel Manager Southern Europe - prevede alcune iniziative orientate a supportare le attività dei nostri rivenditori rivolte al mercato delle Piccole e Medie Aziende. Uno degli operatori che, fin dalla sua nascita, ha visto il Canale come proprio punto di forza è senza dubbio SolidWorks. Luca Rossettini, Country Manager SolidWorks Corporation Southern Europe intende sottolineare la 3

4 buona capacità del canale in essere nel fornire un supporto completo alle aziende clienti, grazie sia alla qualità del software sia alla professionalità del personale tecnico e commerciale dei Reseller certificati. I nostri rivenditori - aggiunge Rossettini - vengono infatti scelti in base al loro know-how nella progettazione e alla capacità di supportare il lavoro degli uffici tecnici nei settori più variegati dalla meccanica all'impiantistica, dal design agli stampi. L attenzione che Solidworks dedica ai propri rivenditori è confermata dagli specifici e continui programmi di formazione e training volti a garantire lo sviluppo delle competenze tecniche e commerciali indispensabili per mantenere elevata la loro competitività. Anche Siemens UGS PLM Solutions (ex UGS, ora acquisita da Siemens D&A), per una maggiore penetrazione del mercato delle PMI, continua a sviluppare il Global Channel Program, un programma con l obiettivo primario di far crescere il Canale Indiretto in merito ad una maggiore responsabilità e qualificazione alla vendita dell intera suite PLM. L offerta, denominata Velocity Series, è costituita da soluzioni PLM pre-configurate (CAD, CAE, CAM, PDM), di facile utilizzo e a costi di gestione contenuti studiati ad hoc per le PMI. In casa Siemens UGS PLM Solution, il rivenditore viene percepito come un estensione concreta dell azienda. Le competenze tecnologiche sono importanti ma non bastano, i partner debbono essere pronti ad investire per mettere a disposizione risorse, impegno e qualità a servizio dell utente finale. Il canale IBM PLM (www.ibm.com), che veicola le soluzioni di Dassault Systèmes (www.3ds.com) in Italia, si avvale di 5 partner specializzati, in grado di implementare soluzioni PLM in qualsiasi organizzazione, indipendentemente dalla dimensione aziendale e dal settore di appartenenza - afferma Flavio Fusi, Marketing Manager PLM di IBM Italia - i concetti ed i processi da rivisitare in una logica PLM cambiano da un organizzazione all altra ma, certamente, non esiste una dimensione minima ottimale. Il quadro, in generale, è quindi buono, il risultato è dovuto all impegno ed alle risorse economiche profusi sia dal marchio produttore del software sia dalle singole strutture, per accrescere professionalità e servizio. 4

5 Come hanno valutato i lettori del Progettista Industriale l operato dei rivenditori con cui sono in contatto? Il questionario proponeva alcune domande volte a recuperare informazioni utili all intervistato. I risultati, per una migliore chiarezza, vengono analizzati in 3 fasce: fascia A (ottimo - molto buono - buono); fascia B (discreto - sufficiente); fascia C (insufficiente). In generale la soddisfazione rilevata è buona, quasi il 68% è in fascia A mentre l insufficienza non raggiunge il punto percentuale. La competenza dei rivenditori viene giudicata in fascia A da oltre il 62% degli intervistati mentre quasi il 2% dà un voto insufficiente. Il rapporto qualità - prezzo è collocato in fascia A dal 42% del campione mentre circa il 3% ha proposto l insufficienza. I risultati quindi confermano come la stragrande maggioranza delle realtà che costituiscono l attuale canale hanno una profonda esperienza e sono state in grado di mutare pelle da rivenditori di prodotti a fornitori di soluzioni, adeguandosi alle mutate esigenze del mercato delle PMI. Un salto di qualità notevole: sono cambiate le esigenze dell utenza, ci si è spostati dal prodotto ai processi. Il cammino intrapreso è quello corretto, certo la strada è ancora lunga e, come il processo della qualità, non finisce mai ma come dimostrano i successi di alcune nostre aziende, laddove si è ben operato, con l adeguato supporto del canale si sono raggiunti successi significativi. Tanto che nessuno vuole tornare indietro. 5

PDM, come ben coniugare Partner e Subfornitori d Massimo Fucci

PDM, come ben coniugare Partner e Subfornitori d Massimo Fucci PDM, come ben coniugare Partner e Subfornitori d Massimo Fucci Le aziende manifatturiere, per meglio competere, si sono organizzate secondo il modello della filiera estesa, una modalità operativa in cui

Dettagli

PLM, l'integrazione come architrave della competizione di Massimo Fucci

PLM, l'integrazione come architrave della competizione di Massimo Fucci PLM, l'integrazione come architrave della competizione di Massimo Fucci In un mercato caratterizzato dalla globalizzazione, le aziende manifatturiere debbono saper ben operare secondo il modello di azienda

Dettagli

PLM ed ERP, quali sinergie. di Massimo Fucci

PLM ed ERP, quali sinergie. di Massimo Fucci PLM ed ERP, quali sinergie di Massimo Fucci Le aziende manifatturiere in termini di applicazioni informatiche si trovano a gestire la componente tecnica (PLM) e quella gestionale (ERP) che, nella cultura

Dettagli

MCAD e MCAE: l unione fa la forza. di Massimo Fucci

MCAD e MCAE: l unione fa la forza. di Massimo Fucci MCAD e MCAE: l unione fa la forza di Massimo Fucci Le Aziende che intendono mantenere nel tempo un elevata qualità dei propri prodotti, devono assicurarsi che nel proprio ufficio tecnico, le attività di

Dettagli

In un mercato caratterizzato da una competizione. IL CAE fattore critico di successo per continuare a competere. Di Massimo Fucci

In un mercato caratterizzato da una competizione. IL CAE fattore critico di successo per continuare a competere. Di Massimo Fucci Di Massimo Fucci IL CAE fattore critico di successo per continuare a competere In un mercato caratterizzato da una competizione sempre più serrata, le aziende manifatturiere devono concentrarsi sul ciclo

Dettagli

Server, la colonna portante dell infrastruttura IT di Massimo Fucci

Server, la colonna portante dell infrastruttura IT di Massimo Fucci Server, la colonna portante dell infrastruttura IT di Massimo Fucci I processi e le organizzazioni mutano nel tempo, per cui è necessario allineare le soluzioni informatiche alla dinamica dettata dai nuovi

Dettagli

Trasforma le tue idee in prodotti di successo

Trasforma le tue idee in prodotti di successo Trasforma le tue idee in prodotti di successo Massimo Faggi - CEO Salvatore Montanarella - Vice President isolutiondesign srl, nasce dall unione delle conoscenze e delle professionalità di Desys e Skyline,

Dettagli

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI VERTICALI Realizzazione di maggiore valore con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

Dettagli

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI ECONOMIA DELLE RETI

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI ECONOMIA DELLE RETI MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI ECONOMIA DELLE RETI MICHELE GRIMALDI A.A. 2010/2011 Analisi Strategica Analisi SWOT OBIETTIVI DELL ANALISI INDUSTRIALE TIPOLOGIE DI ANALISI INDUSTRIALE: IL MODELLO

Dettagli

Omega Veneto. Azienda IN PRIMO PIANO. CONGIUNTURA L economia veneziana nel primo trimestre 2008

Omega Veneto. Azienda IN PRIMO PIANO. CONGIUNTURA L economia veneziana nel primo trimestre 2008 Pubblicazione settimanale dell Unione degli Industriali della Provincia di Venezia Informa-Imprese Anno XXII n. 12 del 3 luglio 2008 Euro 0,90 - Sped. abb. post. 45% D.L. 353/2003, art. 1, comma 1, D.C.B.

Dettagli

PDM/PLM: il sistema informativo tecnico nell era del CLOUD COMPUTING

PDM/PLM: il sistema informativo tecnico nell era del CLOUD COMPUTING Di Massimo Fucci PDM/PLM: il sistema informativo tecnico nell era del CLOUD COMPUTING I n un momento in cui le aziende manifatturiere hanno compreso che per abbattere i costi nascosti è necessaria una

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

Corporate Social Responsibility & Retailing Una ricerca di SymphonyIRI Group e SDA Bocconi

Corporate Social Responsibility & Retailing Una ricerca di SymphonyIRI Group e SDA Bocconi 1 Introduzione Nel contesto attuale tutte le organizzazioni, nello svolgimento della propria attività, dovrebbero tener conto delle esigenze espresse dai differenti interlocutori sociali (stakeholder)

Dettagli

Passaggi di mano nel software: Mht va a Engineering

Passaggi di mano nel software: Mht va a Engineering 4 febbraio 2014 Passaggi di mano nel software: Mht va a Engineering La società di consulenza, specializzata in sistemi Erp e Crm basati su Microsoft Dynamics, annuncia di essere stata acquisita da Engineering,

Dettagli

di DARIO AMADORI Dall idea alla forma

di DARIO AMADORI Dall idea alla forma i n f a b b r i c a di DARIO AMADORI Un progetto PLM sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Milano e l Università della Bicocca, con un integrazione completa fra SmarTeam e Catia che abbraccia

Dettagli

Customer Relationship Management (CRM) e miglioramento dei processi commerciali nelle PMI

Customer Relationship Management (CRM) e miglioramento dei processi commerciali nelle PMI Customer Relationship Management (CRM) e miglioramento dei processi commerciali nelle PMI Premessa La gestione dei rapporti con i clienti ovvero Customer Relationship Management (CRM) riveste un ruolo

Dettagli

Il PLM tra teoria e realtà

Il PLM tra teoria e realtà Il PLM tra teoria e realtà Monica Rossi*, Sergio Terzi** Nell ultimo decennio, l acronimo PLM (Product Lifecycle Management) si è imposto all attenzione di business analyst, imprenditori e manager, generando

Dettagli

PLM ed ERP, la competizione si gioca sulle loro diverse integrazioni

PLM ed ERP, la competizione si gioca sulle loro diverse integrazioni PLM ed ERP, la competizione si gioca sulle loro diverse integrazioni Le aziende manifatturiere si trovano di fronte a due soluzioni rivolte alla componente tecnica (PLM) ed a quella gestionale (ERP). Solo

Dettagli

Il data warehouse nelle aziende italiane

Il data warehouse nelle aziende italiane Byte Italia n.10 - vembre 1998 di Corrado Giustozzi e Pierluigi Ascani Il nuovo ruolo dell Information Technology aziendale è quello di fornire al top management informazioni rapide ed efficaci sulle quali

Dettagli

Area Marketing. Approfondimento

Area Marketing. Approfondimento Area Marketing Approfondimento CUSTOMER SATISFACTION COME RILEVARE IL LIVELLO DI SODDISFAZIONE DEI CLIENTI (CUSTOMER SATISFACTION) Rilevare la soddisfazione dei clienti non è difficile se si dispone di

Dettagli

Cartaceo o Digitale, questo non è il problema. Di Massimo Fucci

Cartaceo o Digitale, questo non è il problema. Di Massimo Fucci Cartaceo o Digitale, questo non è il problema Di Massimo Fucci I documenti rimangono lo strumento essenziale delle attività organizzate, strumento sul quale si basa buona parte della comunicazione tra

Dettagli

PROBLEM DETECTION PROGRAM:

PROBLEM DETECTION PROGRAM: Pag.1 di 7 PROBLEM DETECTION PROGRAM: IL RUOLO ATTIVO DELLA BANCA PER CONOSCERE E FIDELIZZARE I CLIENTI Marina Mele - Luigi Riva In un settore che si caratterizza per elementi di forte dinamicità, fidelizzare

Dettagli

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Fabrizio Amarilli Fondazione Politecnico di Milano amarilli@fondazionepolitecnico.it Brescia, 6 maggio 2009 2009 - Riproduzione

Dettagli

Digital Work Style: la ragione del successo Di Massimo Fucci

Digital Work Style: la ragione del successo Di Massimo Fucci Digital Work Style: la ragione del successo Di Massimo Fucci La competizione e la richiesta di nuovi prodotti (con estetica accattivante) impone alle aziende un processo di sviluppo prodotti ottimizzato,

Dettagli

PTC: THE PRODUCT DEVELOPMENT COMPANY. Creazione di valore. ottimizzando i processi

PTC: THE PRODUCT DEVELOPMENT COMPANY. Creazione di valore. ottimizzando i processi SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE PTC: THE PRODUCT DEVELOPMENT COMPANY PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI VERTICALI Creazione di valore ottimizzando i processi Il leader globale nella tecnologia di sviluppo

Dettagli

Software di collaborazione visiva

Software di collaborazione visiva SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI VERTICALI Software di collaborazione visiva ProductView Software di collaborazione visiva Lo sviluppo prodotto è una specie di gatto

Dettagli

Scoprire le azioni fidelizzanti in banca

Scoprire le azioni fidelizzanti in banca Scoprire le azioni fidelizzanti in banca Il Modello di Soddisfazione-Loyalty consente alla banca di scoprire quali azioni mettere in campo per rendere concretamente più fedeli i clienti, incrementandone

Dettagli

Le effettive esigenze della Direzione del Personale nella gestione delle risorse umane in azienda. Andamento dal 2005 ad oggi

Le effettive esigenze della Direzione del Personale nella gestione delle risorse umane in azienda. Andamento dal 2005 ad oggi Le effettive esigenze della Direzione del Personale nella gestione delle risorse umane in azienda. Andamento dal 2005 ad oggi Indagine ottenuta grazie alla somministrazione di questionario ad oltre 260

Dettagli

LE CARTE NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: IL PAGAMENTO QUALE ELEMENTO DI FIDELIZZAZIONE. Cristina Botter

LE CARTE NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: IL PAGAMENTO QUALE ELEMENTO DI FIDELIZZAZIONE. Cristina Botter LE CARTE NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: IL PAGAMENTO QUALE ELEMENTO DI FIDELIZZAZIONE Cristina Botter CHI SIAMO Trade Business è testata leader del commercio moderno, letto dai protagonisti dell'industria

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Modalità e criteri di segmentazione nel Corporate & Investment Banking

Modalità e criteri di segmentazione nel Corporate & Investment Banking UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE 20123 MILANO LARGO A. GEMELLI, 1 Modalità e criteri di segmentazione nel Corporate & Investment Banking a cura di: Renato Fiocca Glauco T. Savorgnani Daniela Corsaro

Dettagli

SEZIONE IV Le attività finalizzate al raccordo scuola-lavoro: una lettura critica delle esperienze realizzate

SEZIONE IV Le attività finalizzate al raccordo scuola-lavoro: una lettura critica delle esperienze realizzate SEZIONE IV Le attività finalizzate al raccordo scuola-lavoro: una lettura critica delle esperienze realizzate Le opinioni dei Capi di Istituto e dei responsabili scolastici dei progetti -25- -26- Nota

Dettagli

Ogni azienda vive la sua storia: unica, speciale, ricca di sfide. Lungo questo percorso Brogi & Pittalis vuole affiancarvi per arricchire le vostre

Ogni azienda vive la sua storia: unica, speciale, ricca di sfide. Lungo questo percorso Brogi & Pittalis vuole affiancarvi per arricchire le vostre Profilo aziendale Ogni azienda vive la sua storia: unica, speciale, ricca di sfide. Lungo questo percorso Brogi & Pittalis vuole affiancarvi per arricchire le vostre competenze e aiutarvi ad ottenere di

Dettagli

DNV GL - BUSINESS ASSURANCE

DNV GL - BUSINESS ASSURANCE Executive summary DNV GL - BUSINESS ASSURANCE SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Sommario Introduzione Metodologia e campione della ricerca Analisi dello scenario attuale Gestione della salute e sicurezza sul

Dettagli

Progetto Crescita e Sviluppo

Progetto Crescita e Sviluppo Progetto Crescita e Sviluppo Presentazione Progetto O&M / Gennaio 2015 CONERGY.COM CONERGY.IT Conergy Services Conergy è una multinazionale americana con sede ad Amburgo (Germania) 20 anni di esperienza

Dettagli

PLM, prerequisito per l innovazione

PLM, prerequisito per l innovazione PLM, prerequisito per l innovazione Franco Canna, Mario Gargantini Dal dibattito tra i protagonisti del PLM emerge l importanza di intenderlo come uno strumento catalizzatore di cambiamento. La sfida del

Dettagli

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma

FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA. Rev 0 del 21/10/2011 Firma FORMAPI S.r.l. CARTA DI QUALITA DELL OFFERTA FORMATIVA Rev 0 del 21/10/2011 Firma PREMESSA FORMAPI S.r.l. è l Ente di formazione della Confimi Impresa Abruzzo (Confederazione dell Industria Manifatturiera

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY

LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY LA CRISI RAFFREDDA L ENTUSIASMO DEI MANAGER ITALIANI PER LA CORPORATE RESPONSIBILITY 1 Quasi dimezzate rispetto al 2009 le imprese che considerano la Corporate Responsibility come parte integrante della

Dettagli

L offerta per il mondo Automotive. gennaio 2008

L offerta per il mondo Automotive. gennaio 2008 L offerta per il mondo Automotive gennaio 2008 Chi siamo :: Una knowledge company, specializzata in strategie, marketing e organizzazione, che in partnership con i suoi clienti e fornitori, realizza progetti

Dettagli

IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE

IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE Sintesi dei risultati della seconda edizione dell Osservatorio Realizzato da: In collaborazione con: RISKGOVERNANCE 1 INDICE DEI CONTENUTI Copyright

Dettagli

Criteri fondamentali per un sistema CRM

Criteri fondamentali per un sistema CRM Criteri fondamentali per un sistema CRM Definizione di C.R.M. - Customer Relationship Management Le aziende di maggiore successo dimostrano abilità nell identificare, capire e soddisfare i bisogni e le

Dettagli

Techint Engineering & Construction Missione, Visione e Valori. Codice: FR-MA-MNG-001-01 R02

Techint Engineering & Construction Missione, Visione e Valori. Codice: FR-MA-MNG-001-01 R02 Techint Engineering & Construction Missione, Visione e Codice: FR-MA-MNG-001-01 R02 September 18, 2013 Missione La nostra missione consiste nel dare valore ai nostri azionisti e clienti attraverso la prestazione

Dettagli

INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO

INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO INNOVARE IL PRESENTE PER GARANTIRE IL FUTURO La flessibilità è entrata a far parte, ormai da molti anni, degli strumenti di gestione delle risorse umane, quale irrinunciabile opportunità per poter rispondere

Dettagli

Marketing & Sales oltre la crisi: i risultati di un analisi empirica. Relatore Giancarlo Ferrero

Marketing & Sales oltre la crisi: i risultati di un analisi empirica. Relatore Giancarlo Ferrero 1 Marketing & Sales oltre la crisi: i risultati di un analisi empirica Relatore Giancarlo Ferrero AUTORI DELLA RICERCA Università degli Studi di Macerata Elena Cedrola Giacomo Gisti Università Politecnica

Dettagli

In meno di dieci anni i social. Social Learning, la formazione 2.0

In meno di dieci anni i social. Social Learning, la formazione 2.0 Social Learning, la formazione 2.0 È IL MODO PIÙ NUOVO DI EROGARE CONTENUTI E INFORMAZIONI A DIPENDENTI, CLIENTI E FORNITORI, MA È ANCHE LA FORMA PIÙ ANTICA DI APPRENDIMENTO, CHE PASSA DALLE RELAZIONI,

Dettagli

I N D I C E 1 [ INTRODUZIONE ] 2 [ IL PROCESSO DI INNOVAZIONE ] 3 [ L INNOVAZIONE DI MERCATO]

I N D I C E 1 [ INTRODUZIONE ] 2 [ IL PROCESSO DI INNOVAZIONE ] 3 [ L INNOVAZIONE DI MERCATO] INNOVAZIONE DI MERCATO E LEVA PER LA CRESCITA I N D I C E 1 [ INTRODUZIONE ] 2 [ IL PROCESSO DI INNOVAZIONE ] 3 [ L INNOVAZIONE DI MERCATO] 1. [ INTRODUZIONE ] Capacità d innovazione e adattamento ai numerosi

Dettagli

RETI. di Imprese 3.0

RETI. di Imprese 3.0 RETI di Imprese 3.0 ASSORETIPMI ASSOCIAZIONE RETI DI IMPRESE PMI 2 La rete è composta da 40 imprese di diverse dimensioni e tipologia societaria. Infatti abbiamo sia ditte individuali, sia SNC e SAS, sia

Dettagli

Siemens PLM Software Guida alla prevenzione della pirateria software

Siemens PLM Software Guida alla prevenzione della pirateria software Siemens PLM Software Guida alla prevenzione della pirateria software Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens PLM

Dettagli

Settori di attività economica

Settori di attività economica ELABORAZIONE DEI DATI QUALITATIVI Chiara Lamuraglia 1. Premessa Al fine di ottenere informazioni di carattere qualitativo che consentissero di interpretare e leggere in modo più approfondito i dati statistici,

Dettagli

di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM

di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM RICONOSCERE I CLIENTI PROFITTEVOLI : GLI STRUMENTI DI VALUTAZIONE di Andrea Papavero Marketing e Vendite >> CRM DEFINIRE IL GRADO DI PROFITTABILITA DEL CLIENTE Avere un'organizzazione orientata al cliente

Dettagli

Reti Private Virtuali

Reti Private Virtuali di Corrado Giustozzi e Pierluigi Ascani I sistemi per la realizzazione di Reti Private Virtuali (VPN) che utilizzano Internet come carrier a basso costo godono di una considerazione sempre crescente da

Dettagli

www.siemens.com/solidedge

www.siemens.com/solidedge Solid Edge Insight Siemens PLM Software www.siemens.com/solidedge Il software Solid Edge Insight integra perfettamente CAD, gestione della progettazione e collaborazione basata sul Web in un unico strumento,

Dettagli

Newsletter@Pallme www.pallme.com Modelli di business & Tecnologie dell'informazione

Newsletter@Pallme www.pallme.com Modelli di business & Tecnologie dell'informazione BI nel settore Industria: scenario e tendenze A fine 2002 sono stati illustrati dal Dott. Capitani i risultati dell indagine condotta da NetConsulting per conto di SAS (www.sas.com/italy) al fine di comprendere

Dettagli

gli specialisti nella P.T.O.

gli specialisti nella P.T.O. gli specialisti nella P.T.O. La P.T.O. (pubblicità tramite oggetto) è un arma vincente perché fidelizza E stato pubblicato da poco il cliente che si sente premiato un nuovo studio della inducendolo inconsapevolmente

Dettagli

Innext La consulenza diventa convergente

Innext La consulenza diventa convergente Innext La consulenza diventa convergente Internazionalizzazione - Passaggio generazionale - Operazioni straordinarie - Training & Coaching Innovazione - ICT Da oltre 10 anni esperienza e professionalità

Dettagli

Server e Storage, le pietre angolari dell IT per l ufficio tecnico di Massimo Fucci

Server e Storage, le pietre angolari dell IT per l ufficio tecnico di Massimo Fucci Server e Storage, le pietre angolari dell IT per l ufficio tecnico di Massimo Fucci Le applicazioni IT in un ambiente collaborativo debbono essere fruibili in modo sicuro e con tempi di risposta adeguati

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Codice fiscale CLAUDIO PERAZZO Corso Umberto 85 Gambolò (PV) PRZCLD62M25B885N Telefono 0381-93.82.52

Dettagli

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più importanti banche del Paese (In Italia: 5.809 sportelli, 11,4 mln.

Dettagli

IBM PLM FBC ROI. Il business case finanziario per le decisioni di acquisto IT nel settore PLM. Bradford J. Cabibi IBM PLM Solutions

IBM PLM FBC ROI. Il business case finanziario per le decisioni di acquisto IT nel settore PLM. Bradford J. Cabibi IBM PLM Solutions IBM Product Lifecycle Management Dicembre 2005 IBM PLM FBC ROI Il business case finanziario per le decisioni di acquisto IT nel settore PLM. Bradford J. Cabibi IBM PLM Solutions Pagina 2 Indice 2 Premessa

Dettagli

Il management cooperativo e l innovazione

Il management cooperativo e l innovazione AZIENDE IN RETE NELLA FORMAZIONE CONTINUA Strumenti per la competitività delle imprese venete Il management cooperativo e l innovazione DGR n. 784 del 14/05/2015 - Fondo Sociale Europeo in sinergia con

Dettagli

IL CUSTMER RELATIONSHIP MANAGER

IL CUSTMER RELATIONSHIP MANAGER IL CUSTMER RELATIONSHIP MANAGER di Riccardo Pio Campana* Come si configurava il dirigente privato nel passato e come lo si configura oggi, l obiettivo di questo lavoro è proprio quello di inquadrare giuridicamente

Dettagli

L ufficio mobile nelle aziende italiane

L ufficio mobile nelle aziende italiane di Corrado Giustozzi e Pierluigi Ascani Forze di vendita e agenti itineranti possono ormai fare a meno di un ufficio vero e proprio: un computer portatile con modem/fax e connessione cellulare è quanto

Dettagli

6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO

6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO 6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO Nel comprendere le strategie formative adottate dalle grandi imprese assume una particolare rilevanza esaminare come si distribuiscano le spese complessivamente sostenute

Dettagli

Role Playing Corso di Marketing Strategico

Role Playing Corso di Marketing Strategico Role Playing Corso di Marketing Strategico Centro Storico o Centri Commerciali? Comportamenti di consumo, stati emotivi e soddisfazione percepita dei consumatori Beneventani 1. La Situazione Attuale e

Dettagli

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Le imprese comunicano e lo fanno utilizzando alcuni strumenti specifici. La comunicazione si distribuisce in maniera diversa tra imprese

Dettagli

Gam Edit: la prima litografia a basso impatto ambientale

Gam Edit: la prima litografia a basso impatto ambientale Gam Edit: la prima litografia a basso impatto ambientale La sostenibilità lungo tutta la filiera: una nuova sfida per le aziende eticamente all avanguardia 14 Maggio 2012 Chi siamo: una PMI Dipendenti:

Dettagli

Le prospettive della fabbrica intelligente

Le prospettive della fabbrica intelligente Le prospettive della fabbrica intelligente Mario Gargantini I sistemi informativi si stanno delineando come il motore dell evoluzione del manufacturing e il concetto di fabbrica intelligente sintetizza

Dettagli

per migliorare la distribuzione dei materiali con contenuti didattici di PTC University

per migliorare la distribuzione dei materiali con contenuti didattici di PTC University PTC adotta il proprio software Arbortext per migliorare la distribuzione dei materiali con contenuti didattici di PTC University Corsi di qualità superiore e cicli di sviluppo più veloci per i contenuti

Dettagli

Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo di ecosistemi digitali di business

Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo di ecosistemi digitali di business Regione Piemonte: prospettive per lo sviluppo Abstract Il presente documento intende illustrare la strategia e l approccio adottati da CSP nell ambito del progetto DIADI 2000 (progetto 2003-2006), iniziativa

Dettagli

Nell arco di otto mesi, una linea completa di quindici mobili per ufficio

Nell arco di otto mesi, una linea completa di quindici mobili per ufficio Nell arco di otto mesi, una linea completa di quindici mobili per ufficio d i E l e n a B a r b a g a l l o 3D Solid Edge, ora disponibile nell esclusiva versione 11 con PDM integrato, è stato scelto dall

Dettagli

PMO: così fanno le grandi aziende

PMO: così fanno le grandi aziende PMO: così fanno le grandi aziende Tutte le grandi aziende hanno al loro interno un PMO - Project Management Office che si occupa di coordinare tutti i progetti e i programmi aziendali. In Italia il project

Dettagli

Software CAD, PDM e di collaborazione con tecnologia di modellazione esplicita

Software CAD, PDM e di collaborazione con tecnologia di modellazione esplicita SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI PER SETTORI SPECIFICI Software CAD, PDM e di collaborazione con tecnologia di modellazione esplicita Leggero. Flessibile. Veloce. CoCreate

Dettagli

Angelo Paolo Metallo Via Beccaria 6-20831 Seregno (MB) + 39 335 7326207 (Mobile) + 39 0362 327354 (Casa) Email: anmetallo@gmail.

Angelo Paolo Metallo Via Beccaria 6-20831 Seregno (MB) + 39 335 7326207 (Mobile) + 39 0362 327354 (Casa) Email: anmetallo@gmail. Angelo Paolo Metallo Via Beccaria 6-20831 Seregno (MB) + 39 335 7326207 (Mobile) + 39 0362 327354 (Casa) Email: anmetallo@gmail.com Competenze Ottimo costruttore di relazioni a livello C e manageriale

Dettagli

Software per la gestione di contenuti e processi

Software per la gestione di contenuti e processi SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI PER SETTORI SPECIFICI Software per la gestione di contenuti e processi per ottimizzare lo sviluppo prodotto Windchill Migliori prodotti.

Dettagli

AIVE Business Solutions. www.aive.com

AIVE Business Solutions. www.aive.com AIVE Business Solutions www.aive.com AIVE GROUP: Missione e Valori Missione Realizzare software e progetti che migliorano i processi operativi dei nostri clienti e incrementano la loro capacità competitiva

Dettagli

ABSTRACT. V Rapporto nazionale SWG per l'osservatorio Socialis di Errepi Comunicazione "L impegno sociale delle aziende in Italia"- 2012

ABSTRACT. V Rapporto nazionale SWG per l'osservatorio Socialis di Errepi Comunicazione L impegno sociale delle aziende in Italia- 2012 ABSTRACT V Rapporto nazionale SWG per l'osservatorio Socialis di Errepi Comunicazione "L impegno sociale delle aziende in Italia"- 2012 INDICE Con il contributo di Dompé Farmaceutici, Novartis e Pfizer

Dettagli

Outsourcing dei servizi logistici

Outsourcing dei servizi logistici Come ormai (speriamo gradita) abitudine per i nostri lettori, siamo a riferirvi di un recentissimo survey condotto da Aberdeen sul tema focale della terziarizzazione dei servizi logistici (il cosiddetto

Dettagli

Marzo 2015 www.techmec.it

Marzo 2015 www.techmec.it GRAZIE A UNA RIORGANIZZAZIONE INTERNA E ALL APPLICAZIONE DELLE TECNICHE DI LEAN MANUFACTURING, MANDELLI SISTEMI SPA HA DATO UN FORTE IMPULSO ALLA PROPRIA ATTIVITÀ ATTRAVERSO L OTTIMIZZAZIONE DI TUTTE LE

Dettagli

Neos Sistemi: il nostro approccio al settore metal

Neos Sistemi: il nostro approccio al settore metal Neos Sistemi: il nostro approccio al settore metal Neos Sistemi L azienda ed il settore Metal Neos Sistemi nasce nel 1998 grazie alla confluenza di esperienze di professionisti del settore ICT nazionale

Dettagli

Studio Coluccia Rossetti Dottori Commercialisti e Revisori contabili

Studio Coluccia Rossetti Dottori Commercialisti e Revisori contabili Modulo 0 Aree nelle quali operiamo Contrattualistica Internazionale Contabilità Generale Analitica Consulenza Tributaria Fiscale Certificazioni Processi Prodotti Perizie Giurate Organizzazione Produttiva

Dettagli

Organizzazione aziendale e sistemi informativi. Prof. Luca Gnan

Organizzazione aziendale e sistemi informativi. Prof. Luca Gnan Organizzazione aziendale e sistemi informativi Prof. Luca Gnan Agenda Una definizione Divisione del lavoro e coordinamento Le regole nella progettazione Gli ambiti della progettazione organizzativa Modelli

Dettagli

Figura 1 Home page del sito www.italianmoda.com. Politecnico Innovazione 1

Figura 1 Home page del sito www.italianmoda.com. Politecnico Innovazione 1 ITALIANMODA.COM S.R.L. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ ItalianModa.com è un portale internet in lingua inglese totalmente dedicato alla promozione commerciale delle aziende italiane del Sistema Moda. Far incontrare

Dettagli

Questionario sul Manuale per la sostenibilità

Questionario sul Manuale per la sostenibilità Questionario sul Manuale per la sostenibilità Deliverable 4.1 Deliverable Progetto I.M.A.G.I.N.E. MAde Green IN Europe Il progetto IMAGINE Il progetto IMAGINE è finalizzato alla sperimentazione e diffusione

Dettagli

Gestione delle informazioni - Big Data & In-Memory Computing

Gestione delle informazioni - Big Data & In-Memory Computing Libro bianco Gestione delle informazioni - Big Data & In-Memory Computing Opportunità e sfide per piccole & medie imprese Gennaio 2014 Gestione delle informazioni Big Data & In-Memory Computing 2 Pubblicato

Dettagli

Il nostro concetto di business

Il nostro concetto di business Il nostro concetto di business Il concetto di business GOANDPLY ruota attorno a tre elementi principali: la volontà di mettere a disposizione delle aziende le proprie idee, creatività, knowledge ed esperienza

Dettagli

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA Caratteristiche generali 0 I R M 1 Leadership e coerenza degli obiettivi 2. Orientamento ai risultati I manager elaborano e formulano una chiara mission. Es.: I manager

Dettagli

Antonio Gentile entra in Altea a capo della Business Unit INFOR

Antonio Gentile entra in Altea a capo della Business Unit INFOR 7 marzo 2011 Comunicato Stampa Antonio Gentile entra in Altea a capo della Business Unit INFOR Antonio Gentile, ex General Manager di Qurius Italia, è ufficialmente entrato a far parte del team Altea a

Dettagli

Lean Leadership. Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it. 26 Marzo 2015 Alberto Portioli. alberto.portioli@polimi.

Lean Leadership. Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it. 26 Marzo 2015 Alberto Portioli. alberto.portioli@polimi. Lean Leadership Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it E il momento di decidere di sopravvivere e reagire

Dettagli

Time for growth. Favorire la quotazione in borsa

Time for growth. Favorire la quotazione in borsa Time for growth. Favorire la quotazione in borsa Executive Summary con 20 proposte elaborate dalle fondazioni Astrid e ResPublica. Ricerca realizzata con il patrocinio della Commissione Consob 10 dicembre

Dettagli

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini

STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini STRATEGIE PER LA CRESCITA PROFITTEVOLE Gestire le vendite e il servizio per sostenere prezzi e margini Vicenza, 5 marzo 2013 Relatore: FABIO VENTURI Consulente di direzione e formatore. Testimonianza:

Dettagli

1. PREMESSA. Politecnico Innovazione 1

1. PREMESSA. Politecnico Innovazione 1 E-BUSINESS IN CIFRE 1. PREMESSA Valutare il grado di penetrazione dell e-business nelle Pmi significa analizzare qual è il ruolo che le tecnologie sono chiamate a svolgere all interno delle aziende: nelle

Dettagli

Indagine sugli Utilizzatori di Servizi di Traduzione in Italia

Indagine sugli Utilizzatori di Servizi di Traduzione in Italia Indagine sugli Utilizzatori di Servizi di Traduzione in Italia Guido Panini Agostini Associati 15-02-10 www.agostiniassociati.it Indice La Metodologia Il Campione La Ricerca Domande Metodologia Metodologia

Dettagli

Natura ed evoluzione dei canali di marketing tradizionali e digitali. Marco Roccabianca

Natura ed evoluzione dei canali di marketing tradizionali e digitali. Marco Roccabianca Natura ed evoluzione dei canali di marketing tradizionali e digitali Marco Roccabianca pagina 1 di 10 La scelta del canale di marketing Uno dei fattori critici di successo per la realizzazione ottimale

Dettagli

Cosa sapevamo ad oggi

Cosa sapevamo ad oggi #trivagoqualitytest Cosa sapevamo ad oggi 2 Il sistema delle recensioni ci dice come siamo percepiti nel mercato non solo Ci aiuta a posizionarci nei ranking dei portali Ci consente di lavorare sulla brand

Dettagli

Le sfide future per il Facility Management: l open facility management come nuova soluzione

Le sfide future per il Facility Management: l open facility management come nuova soluzione CHE COS È IL FACILITY MANAGEMENT Il Facility Management è una disciplina in continua evoluzione ed infatti in un contesto altamente dinamico, tipico della società odierna, si trova a dover interpretare

Dettagli

Business Case - RES e Banca Popolare di Sondrio BANCA POPOLARE DI SONDRIO, LA QUALITY ASSURANCE DIVENTA FATTORE CULTURALE

Business Case - RES e Banca Popolare di Sondrio BANCA POPOLARE DI SONDRIO, LA QUALITY ASSURANCE DIVENTA FATTORE CULTURALE BANCA POPOLARE DI SONDRIO, LA QUALITY ASSURANCE DIVENTA FATTORE CULTURALE Business Case - RES e Banca Popolare di Sondrio Con l obiettivo duplice di comprimere i costi, ottimizzando l uso delle risorse

Dettagli

PROGETTARE I PRODOTTI DEL FUTURO Metodi, approcci e strumenti per competere. A cura di Sergio Terzi

PROGETTARE I PRODOTTI DEL FUTURO Metodi, approcci e strumenti per competere. A cura di Sergio Terzi PROGETTARE I PRODOTTI DEL FUTURO Metodi, approcci e strumenti per competere A cura di Sergio Terzi 1 Sommario Sommario Sommario... 2 Premessa... 6 1 Metodi, approcci e strumenti di progettazione: dal Concurrent

Dettagli

Le implicazioni sulla società

Le implicazioni sulla società 1 Giulio Occhini La fabbrica e l ufficio nell era digitale Fabbrica e ufficio sono le due componenti tradizionali dell organizzazione dell impresa, indipendentemente dal fatto che essa sia pubblica o privata,

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli