COMET Distretto della Componentistica e Termoelettromeccanica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMET Distretto della Componentistica e Termoelettromeccanica"

Transcript

1 COMET Distretto della Componentistica e Termoelettromeccanica 12/03/2010 1

2 Il Distretto 25 Comuni: Aviano, Azzano Decimo, Bertiolo, Budoia, Casarsa della Delizia, Castions di Strada, Chions, Codroipo, Cordenons, Fiume Veneto, Fontanafredda, Palazzolo dello Stella, Pocenia, Polcenigo, Porcia, Pordenone, Rivignano, Roveredo in Piano, San Quirino, San Vito al Tagliamento, Sedegliano, Talmassons, Teor, Varmo, Zoppola. Imprese 950 ca. Unità locali ca. Addetti Export Fatturato ca. 40% ca. del fatturato 4,2 MLD di Euro (Dati 2008) 12/03/2010 2

3 Il Distretto Principali specializzazioni: - Lavorazioni del metallo - Produzione di apparecchi meccanici - Realizzazione di componenti in gomma e plastica - Produzione di stampi - Produzione di componenti ed apparati per la climatizzazione Principali mercati finali di sbocco: - Elettrodomestico - Automotive - Meccanica di precisione - Climatizzazione industriale e civile - Mobile 12/03/2010 3

4 L ASDI Ragione sociale COMET Scrl Forma Società consortile a responsabilità limitata Capitale sociale ENTI ED ISTITUZIONI Provincia di Pordenone, Camera di Commercio di Pordenone, Camera di Commercio di Udine, Unione degli Industriali della Provincia di Pordenone, Apindustria Pordenone, Apindustria Udine, Confindustria Udine, CNA di Pordenone, CNA di Udine e Codroipo, Confartigianato di Pordenone, Confartigianato di Udine, Polo Tecnologico di Pordenone, Area Science Park, Consorzio per la Zona di Sviluppo Industriale Ponterosso Comuni di: Pordenone, San Quirino, Casarsa della Delizia, Zoppola, Codroipo, Bertiolo, Castions di Strada, Chions, Rivignano, Talmassons, Teor, Varmo I SOCI: AZIENDE Brovedani Spa, Delle Vedove Adelchi Snc, Eurapo Srl, Imat Spa, Premek Srl, Realcable Srl, Rimorchi Bertoja Spa, Rosa Service Spa, Sipro Srl, Tecnogroup Srl 12/03/2010 4

5 Attività & Servizi Network dei laboratori Laboratorio di metrologia PROGETTI PRECOMPETITIVI Supporto tecnico informativo Progetto logistica 12/03/2010 5

6 Piano Operativo COMET Scrl sviluppa interventi finalizzati allo sviluppo e alla crescita delle aziende del territorio distrettuale, come stabilito nel Piano Triennale , presentato ed approvato dalla Regione Friuli Venezia Giulia. Progetti in corso: 6 PROGETTI PRECOMPETITIVI Output: ricaduta certa sul territorio del Distrettoo su un suo settore 12/03/2010 6

7 Progetti in corso Linee guida per l introduzione all architettura modulare e gestione del portafoglio prodotti Linee guida per la Lean Production nelle PMI e software di gestione Kanban Sistema di prova e caratterizzazione di materiali termoplastici da stampaggio Studio e ottimizzazione di impianti di climatizzazione e riscaldamento a basso consumo energetico Software di gestione integrata e memorizzazione dei cicli produttivi per la realizzazione di componenti meccanici di precisione Sviluppo di un sistema di monitoraggio degli sforzi utensile nelle operazioni di fresatura 12/03/2010 7

8 COMET Scrl - Distretto della Componentistica e Termoelettromeccanica Indirizzo: Via De La Comina 25, PORDENONE Telefono: 0434/ Fax: 0434/ w w w.distrettocomet.it Riferimenti Presidente: Valter Taranzano Responsabile Progetti: Daniela Fontana Staff: Massimo De Marchi, Nicolò Gandelli, Anna Lazzarini, Saverio Maisto 12/03/2010 8

9 Bando Sicilia Aziende che hanno presentato proposte di collaborazione con la realtà industriale del Distretto della Meccatronica di Palermo: KEYMEC LABORATORIO DI MECCATRONICA DI PORDENONE RIMORCHI BERTOJA Spa SCM ZANUSSI Srl ELECTROLUX ITALIA Spa 12/03/2010 9

10 SCM ZANUSSI S.r.l. Settore metalmeccanico Progettazione e costruzione di stampi per la pressofusione dedicati al settore automotive Riferimenti: SCM ZANUSSI S.r.l. Via Chiavornicco, CORDENONS (PN) ITALIA Tel.: Fax: Marco Zanussi: Enrico Zanussi: 12/03/

11 TITOLO DEL PROGETTO: SVILUPPO DI UN SISTEMA PLM(Product Life Management) CARATTERISTICHE DEL PROGETTO: Il PLM sviluppato consiste nell integrazione di software già esistenti in azienda (CAD- CAM, Programmazione Produzione, Gestione Qualità, Gestione Costi ) in un architettura che consenta di condividere informazioni eterogenee a vari livelli in modo veloce e snello con possibilità di consultazione multi-relazionale. Il sistema sarà sviluppato con architettura aperta in modo da consentire la conservazione della business logic aziendale. OUTPUT: Linea guida su Modello di gestione PLM, Software PLM DESTINATARI: Aziende partecipanti al progetto, aziende del Distretto FORMA DI COLLABORAZIONE PREVISTA: Partecipazione nello sviluppo dei singoli moduli software Cessione di Know-How in ambito PLM all interno del Cluster di aziende 12/03/

12 Rimorchi Bertoja S.p.a. Costruzione rimorchi e semirimorchi eccezionali su commessa Fatturato: (78 dipendenti) Riferimenti: Rimorchi Bertoja S.p.a. Via A. Malignani, PORDENONE (PN) Tel.: Fax: Sito: Andrea Corsini: 12/03/

13 TITOLO DEL PROGETTO: IMPLEMENTAZIONE DEI SISTEMI DI PRODUCT LIFECYCLE MANAGEMENT(PLM) Piccole e medie imprese collaborano, per mezzo del Distretto, allo sviluppo delle competenze necessarie all introduzione di sistemi PLM per la gestione dei dati tecnici di prodotto. Imprese che creano insieme economie di scala per permettersi know-how altresì ad appannaggio solo delle grandi imprese o gruppi di grandi dimensioni PLM è uno strumento con cui perseguire la gestione efficiente di tutte le informazioni e le conoscenze relative ai prodotti E già molto diffuso, ma è un sistema che costa in termini di analisi di fattibilità ed implementazione 12/03/

14 Fornitore Progettazione Acquisti Dati di prodotto CAD PLM GESTIONALE (ERP) AZIENDA Industrializzazione Produzione Prima di implementare un sistema PLM è necessario: Strutturare correttamente la distinta base ed il sistema di documentazione di prodotto Classificare i diversi tipi di componenti e sottosistemi per favorire il riutilizzo Definire il processo di rilascio della distinta base DefinirelemodalitàdiintegrazionedelPLMconisistemiCADeconilsistemagestionale Il progetto proposto copre questa fase e può arrivare sino all implementazione definitiva del sistema comprese le licenze e workstation. 12/03/

15 KEYMEC - CENTRO DI INNOVAZIONE RICERCA E FORMAZIONE PER LA MECCANICA Keymec si trova nel cuore della Zona di Sviluppo Industriale Ponte Rosso, sede di oltre 130 aziende, situata a San Vito al Tagliamento, in Friuli Venezia Giulia. La sua mission è sviluppare attività di ricerca e di formazione in tre aree: Innovazione tecnologica, Controllo qualità, Organizzazione della produzione. Keymec accompagna le aziende della meccanica in un processo di crescita e sviluppo tecnologico preparando: - Ricercatori e tecnici capaci di gestire le fasi di ingegnerizzazione nei settori della ricerca tecnologica avanzata. - Manager capaci di gestire processi di qualità e di organizzazione complessi. Riferimenti: Responsabile Operativo: dott. ssabarbara Comini Via Casabianca, San Vito Al Tagliamento (PN) Tel.: Sito: Mail: 12/03/

16 TITOLO DEL PROGETTO: LA SCUOLA DI MECCANICA OBIETTIVO DEL PROGETTO: Creare un centro di ricerca e formazione per il distretto meccatronico di Palermo come leva per lo sviluppo e l innovazione del territorio. Considerando l esperienza Keymec, una buona prassi meritevole di esportazione, anche in quanto nata attraverso un progetto finanziato dalla Regione FVG. OUTPUT: Personale qualificato: ricercatori Trasferimento di competenze dai ricercatori agli operatori delle imprese che saranno coinvolte dal progetto Sviluppo e prototipazione di nuovi prodotti Sviluppo e definizione di nuovi processi produttivi e organizzativi Registrazione di nuovi brevetti conseguenti all attività di ricerca e sviluppo Sviluppo e diffusione di best-practices all interno delle imprese aderenti al progetto DESTINATARI: Le imprese del Distretto Meccatronico di Palermo, l Univeritàdi Palermo, un Ente di formazione o un Istituto Tecnico con indirizzo meccanico-meccatronico Nb: tra i destinatari contiamo anche utenza non occupata da formare in modo specifico su contenuti indicati dalle aziende stesse. FORMA DI COLLABORAZIONE PREVISTA: Consulenza di Keymec nella fase di progettazione e start-up. 12/03/

17 LE FASI DEL PROGETTO start-up prima fase a regime Attività trasversali Definizione della partnership e individuazione dei ruoli, attivazione della struttura amministrativo contabile; stesura piano comunicazione per la promozione del Centro Individuazione e realizzazione dei locali che ospiteranno il Centro Gestione attività amministrativo-contabili di progetto.costituzione ATS composta dai soggetti che diventeranno i soci di un consorzio con una propria struttura societaria e un identità economica ben precisa. Gestione e implementazione della struttura del centro di ricerca e delle competenze necessarie da progetto. Stabilizzazione delle attività amministrative e contabili, acquisita autonomia del nuovo Consorzio e crescente implementazione della struttura Adeguamento piano marketing e comunicazione Laboratorio di formazione Azioni di informazione alle imprese del distretto e del territorio individuando i destinatari di una serie di corsi sui temi dell innovazione tecnologica del settore Acquisizione delle risorse umane e tecnologiche per l avvio delle attività di formazione (Univ. Palermo). Realizzazione di corsi sui temi dell innovazione tecnologica del settore. Avvio iniziative formative di alta formazione e correlate alle attività di ricerca e innovazione (diffusione know-how sviluppato) Adeguamento target formativo in risposta ai bisogni delle aziende del territorio. Stabilizzazione partership con Università. Laboratorio Tecnologico e qualita Allestimento e sviluppo del laboratorio di ricerca Inizio prototipazione di nuovi prodotti mediante tecnologie equivalenti a quelle di serie Individuazione e realizzazione di progetti di ricerca con aziende partner su tematiche di interesse comune. Diffusione buone prassi risultati attività di ricerca e innovazione Attivazione linee di consulenza per innovazioni di prodotto/processo/organizzazione Attivazione per le aziende 24 MESI o più 1 fase 2 fase 3 fase 17

18 LABORATORIO DI MECCATRONICA - UNIVERSITA DI UDINE Sede di PORDENONE Progettazione meccanica, dell automazione industriale, dello sviluppo di software di controllo per sistemi meccatronici e robotici, dell analisi e controllo delle vibrazioni nei sistemi meccanici. Il gruppo di ricerca di Meccatronica dell Università di Udine, che gestisce il Laboratorio di Meccatronica di Pordenone, partecipa a numerosi progetti di ricerca industriale e collabora attivamente con altri gruppi di ricerca del medesimo ateneo (Tecnologia Meccanica, Progettazione e Costruzione di Macchine, etc.), nonché con gruppi di ricerca in Meccatronica di altri atenei, in particolare con quello dell Università di Padova(sede di Vicenza). Riferimenti: Prof. Ing. Alessandro Gasparetto Università di Udine - Sede di Pordenone Via Prasecco, 3A Pordenone Tel: / Sito: Mail: 12/03/

19 TITOLO DEL PROGETTO: PROGETTI DI INNOVAZIONE PRODOTTO NELL AMBITO DELLA MECCATRONICA ESEMPI DI PROGETTI DI INNOVAZIONE DI PRODOTTO: Le potenzialità relative allo sviluppo di prodotti innovativi risultano essere notevoli, in quanto l approccio meccatronico può essere applicato a numerosi settori e a diverse tipologie di prodotti. A titolo di esempio si riportano alcuni possibili progetti di innovazione di prodotto: Dispositivi meccatronici per domotica, settore del legno mobile automatizzato per disabili o in generale Dispositivi robotici per la medicina e la riabilitazione Sistemi di robot mobili per pulizia di ambienti pubblici o industriali Sistemi robotici per vigilanza e videosorveglianza Ottimizzazione della gestione elettrica domestica: controllore intelligente per la domotica Inseguitore solare ad alta efficienza energetica Sistemi di tapparelle/finestre intelligenti per la regolazione del flusso termico Dispositivi meccatronici di supporto alla produzione 12/03/

Giornata di studio su W orkfare e W elfare

Giornata di studio su W orkfare e W elfare Provincia di Pordenone Settore Politiche del Lavoro e Programmazione Sociale Pensare Fare Partecipare Giornata di studio su W orkfare e W elfare Pordenone 03 febbraio 2009 Sala Consiliare della Provincia

Dettagli

Lean Enterprise II. Lean production e territorio : efficienza dei processi aziendali nelle imprese del FVG

Lean Enterprise II. Lean production e territorio : efficienza dei processi aziendali nelle imprese del FVG Titolo.. Fare clic per modificare lo stile del titolo Lean Enterprise II Lean production e territorio : efficienza dei processi aziendali nelle imprese del FVG Un progetto FRIULIA SPA e MIB-School of Management

Dettagli

PROGETTO FONDIMPRESA - AVVISO n. 4/2012 - Scadenza 22/07/2013 TITOLO: SORGENTE: Sviluppo ORGanizzatvo E Nuove TEcnologie nelle imprese (emiliane)

PROGETTO FONDIMPRESA - AVVISO n. 4/2012 - Scadenza 22/07/2013 TITOLO: SORGENTE: Sviluppo ORGanizzatvo E Nuove TEcnologie nelle imprese (emiliane) Documento da inviare via fax al numero (059247900) oppure via mail all indirizzo (fontana@nuovadidactica.it ) entro e non oltre l 11 giugno 2013 AZIENDA (Ragione Sociale) Sito: www. Matricola INPS Codice

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 PRESENTAZIONE OPPORTUNITÀ NAZIONALI E REGIONALI Bando MISE Industria sostenibile e PNR Primi bandi regionali del POR MARCHE FESR 2014-2020 AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 POR MARCHE FESR 2014-2020

Dettagli

ALLEGATO N. 8 PIANO DI ZONA 2013-2015. Scheda anagrafica del Servizio sociale dei comuni

ALLEGATO N. 8 PIANO DI ZONA 2013-2015. Scheda anagrafica del Servizio sociale dei comuni ALLEGATO N. 8 PIANO DI ZONA 2013-2015 Scheda anagrafica del Servizio sociale dei comuni Azzano Decimo Dicembre 2012 Scheda anagrafica del Servizio sociale dei comuni Denominazione: Servizio sociale dei

Dettagli

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI SOGGETTI BENEFICIARI Piccole e medie imprese con unità produttiva ubicata nella Regione Marche PROGETTI AGEVOLABILI 1) Progetti relativi

Dettagli

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Regione Marche PATRIZIA SOPRANZI P.F. Innovazione Ricerca e Competitività dei Settori Produttivi Strategia

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR N. 445/2000 INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARDONIO ANDREA Indirizzo Telefono +39 335

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

Progetto per la realizzazione di un. Centro Servizi per la promozione e animazione del settore della Home e Building automation

Progetto per la realizzazione di un. Centro Servizi per la promozione e animazione del settore della Home e Building automation Progetto per la realizzazione di un Centro Servizi per la promozione e animazione del settore della Home e Building automation 1 1. Introduzione Il sistema socio-economico Empolese Valdelsa si caratterizza

Dettagli

Innovazione e Qualità A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 17 aprile 2013

Innovazione e Qualità A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 17 aprile 2013 Ing. Dario Scapaticci Responsabile Tecnico MESAP MESAP: caratteristiche MESAP è uno dei 12 Poli di Innovazione istituiti dalla Regione Piemonte all interno della programmazione regionale Por Fesr 2007-2013

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

L idea. Sostenibilità. Sostenibilità economica. ambientale. Sostenibilità. sociale

L idea. Sostenibilità. Sostenibilità economica. ambientale. Sostenibilità. sociale COMPANY PROFILE 2013 L idea Green to Green srl è una società di servizi energetici nata nel 2013 dalla volontà di 3 professionisti del settore che hanno voluto trasferire le competenze maturate in una

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche IIS GIULIO NATTA RIVOLI (To) IL PRIMO BIENNIO ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche Il primo biennio ha carattere

Dettagli

PROFILO SOCIETARIO. Supportiamo gli enti locali nella programmazione e nella realizzazione degli

PROFILO SOCIETARIO. Supportiamo gli enti locali nella programmazione e nella realizzazione degli PROFILO SOCIETARIO Supportiamo gli enti locali nella programmazione e nella realizzazione degli indirizzi tecnico-operativi. Accompagniamo le aziende verso l innovazione e l aumento di competitività. L

Dettagli

Per visionare i profili, utilizzare i seguenti link.

Per visionare i profili, utilizzare i seguenti link. Per visionare i profili, utilizzare i seguenti link. Direzione Brand Marketing e Merchandising Project Management e Sicurezza Prodotto Direttore di Stabilimento - Alimentare, Chimico Plastico Amministratore

Dettagli

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche Ageing at home Esperienze idee soluzioni nella Regione Marche Alcune caratteristiche della Regione La Regione Marche è caratterizzata: da un alto tasso di invecchiamento della popolazione da elevate aspettative

Dettagli

Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere

Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere 6 MARZO 2014 BUSINESS VALUE SRL BUSINESS VALUE è una società di consulenza

Dettagli

DocUP ABRUZZO 2000-2006

DocUP ABRUZZO 2000-2006 DocUP ABRUZZO 2000-2006 SCHEDA DELLA MISURA 2.3. RICERCA E SVILUPPO, INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO I. IDENTIFICAZIONE DELLA MISURA I.1. Asse Asse II Competitività del sistema imprese I.2. Titolo

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT CENTRATE I VOSTRI OBIETTIVI LA MISSIONE In qualità di clienti Rockwell Automation, potete contare

Dettagli

Collegare filiere formative e produttive. Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia. Valentina Aprea

Collegare filiere formative e produttive. Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia. Valentina Aprea Collegare filiere formative e produttive Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia Valentina Aprea Dal diritto allo studio al diritto all occupabilità il diritto all occupazione

Dettagli

Background Information

Background Information Background Information Piacenza, 16 luglio 2015 Il Centro Tecnologico e Applicativo (TAC) Macchine Utensili di Piacenza Il Centro Tecnologico e Applicativo Macchine Utensili di Piacenza, rappresenta uno

Dettagli

Enterprise Europe Network L impegno dell Europa per le piccole e medie imprese

Enterprise Europe Network L impegno dell Europa per le piccole e medie imprese Enterprise Europe Network L impegno dell Europa per le piccole e medie imprese Reti transnazionali per il trasferimento tecnologico e l innovazione 9 luglio 2012 - IUF Chi siamo www.eurosportello.eu consorzio

Dettagli

Polo Innovazione Automotive e Istituto Tecnico Superiore Sistema Meccanica. Raffaele Trivilino Direttore Polo Innovazione Automotive

Polo Innovazione Automotive e Istituto Tecnico Superiore Sistema Meccanica. Raffaele Trivilino Direttore Polo Innovazione Automotive Polo Innovazione Automotive e Istituto Tecnico Superiore Sistema Meccanica Raffaele Trivilino Direttore Polo Innovazione Automotive CONTENUTI a) La filiera Automotive in Italia e in Abruzzo b) La sfida,

Dettagli

La Regione Puglia finanzia il 50% degli investimenti in Hardware e Software

La Regione Puglia finanzia il 50% degli investimenti in Hardware e Software La Regione Puglia finanzia il 50% degli investimenti in Hardware e Software Nuovo bando TIC 2011 (Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione) Obiettivi del bando Diffondere le Tecnologie dell Informazione

Dettagli

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO ALLEGATO 3 POR SARDEGNA 2000-2006 MISURA 4.2 P.A. PER L IMPRESA: ANIMAZIONE, SERVIZI REALI, SEMPLIFICAZIONE, INFRASTRUTTURAZIONE SELETTIVA AZIONE 4.2.B SERVIZI REALI ALLE PMI PROGRAMMA SERVIZI PER IL POTENZIAMENTO

Dettagli

Tabelle riassuntive oneri istruttori

Tabelle riassuntive oneri istruttori Tabelle riassuntive oneri istruttori 1. Oneri istruttori Comuni della Provincia di Pordenone per scarichi rientranti in AUA. Oneri istruttori per Oneri istruttori per Oneri istruttori per Comune nuova/modifica

Dettagli

Programma Integrato Innovazione Automotive e Metalmeccanica. Raffaele Trivilino 12 marzo 2014

Programma Integrato Innovazione Automotive e Metalmeccanica. Raffaele Trivilino 12 marzo 2014 Programma Integrato Innovazione Automotive e Metalmeccanica Raffaele Trivilino 12 marzo 2014 LA FILIERA AUTOMOTIVE IN ABRUZZO E costituita da gruppo di imprese globalizzate, sia GI che PMI, operanti nel

Dettagli

Location Service. Contributi e agevolazioni.

Location Service. Contributi e agevolazioni. Location Service. Contributi e agevolazioni. 2 Agevolazioni e facilitazioni fiscali. La BLS offre una consulenza di base su tutte le agevolazioni concesse in Alto Adige, fornendo in formazioni sulle possibili

Dettagli

Politecnico di Torino: Lavoro, Imprese e Poli di Innovazione

Politecnico di Torino: Lavoro, Imprese e Poli di Innovazione Politecnico di Torino: Lavoro, Imprese e Poli di Innovazione Guido Saracco Presidente del CESAL, Centro Servizi per la sede di Alessadnria Alessandria 11.07.2011 30 29 Marzo Giugno 2010 2011 Area Supporto

Dettagli

MAnagement INnovation (MAIN), è una Società di Consulenza nata nei primi mesi del 2008 capitalizzando le esperienze manageriali e industriali nei

MAnagement INnovation (MAIN), è una Società di Consulenza nata nei primi mesi del 2008 capitalizzando le esperienze manageriali e industriali nei MAnagement INnovation (MAIN), è una Società di Consulenza nata nei primi mesi del 2008 capitalizzando le esperienze manageriali e industriali nei settori innovativi dei fondatori. Le principali linee di

Dettagli

POR MARCHE FESR 2014-2020 - ASSE 1 OS 1 AZIONE 1.1 PROMOZIONE DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO NEGLI AMBITI DELLA SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE

POR MARCHE FESR 2014-2020 - ASSE 1 OS 1 AZIONE 1.1 PROMOZIONE DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO NEGLI AMBITI DELLA SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE POR MARCHE FESR 2014-2020 - ASSE 1 OS 1 AZIONE 1.1 PROMOZIONE DELLA RICERCA E DELLO SVILUPPO NEGLI AMBITI DELLA SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE SCHEDA SINTETICA BANDO 1. DESCRIZIONE Lo strumento intende

Dettagli

Una gamma di soluzioni IT per il fashion

Una gamma di soluzioni IT per il fashion Una gamma di soluzioni IT per il fashion Modasystem propone una piattaforma software in grado di supportare in maniera rapida ed efficace ogni necessità di gestione delle aziende che trattano prodotti

Dettagli

Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Camera di Commercio di Treviso Bando di concorso per la concessione di contributi alle PMI per favorire l'innovazione, la competitivitá, per l'applicazione di tecnologie avanzate e la salvaguardia dell'ambiente

Dettagli

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto Marco Cantamessa Emilio Paolucci Politecnico di Torino e Istituto Superiore Mario Boella Torino,

Dettagli

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE. sociale. Periodo 2014/2015

AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE. sociale. Periodo 2014/2015 AVVISO AD EVIDENZA PUBBLICA PROGETTO SOVVENZIONE GLOBALE Percorsi integrati per la creazione d imprese innovative spin off della ricerca pubblica estesi anche alle imprese innovative che intendono avviare

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 99 SEDUTA DELIBERATIVA DEL 09/05/2012 OGGETTO RINNOVO PROTOCOLLO D'INTESA PER LA REGOLAMENTAZIONE DEL SERVIZIO DI LOTTA ALLA DIFFUSIONE DEI SIMULIDI NEL TERRITORIO

Dettagli

Laurea Magistrale in Ingegneria dell Innovazione del Prodotto

Laurea Magistrale in Ingegneria dell Innovazione del Prodotto Università degli Studi di Padova Sede di Vicenza Laurea Magistrale in Ingegneria dell Innovazione del Prodotto Ingegneria dell Innovazione del Prodotto, Università di Padova - sede di Vicenza 1/17 La laurea

Dettagli

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE Nuove tecnologie per il made in Italy Sistema meccanica Lanciano (Ch) Fondazione di Partecipazione "Istituto Tecnico Superiore Nuove Tecnologie per il Made in Italy Sistema Meccanica"

Dettagli

Misura 124 "Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale"

Misura 124 Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale Misura 124 "Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo e alimentare e in quello forestale" Consorzio Iniziative per la Formazione dei Divulgatori Agricoli

Dettagli

IL PROGETTO DI EFFICIENTAMENTO NELLE STRUTTURE SANITARIE: AUMENTARE IL TEMPO UTILE E RIDURRE I COSTI

IL PROGETTO DI EFFICIENTAMENTO NELLE STRUTTURE SANITARIE: AUMENTARE IL TEMPO UTILE E RIDURRE I COSTI IL PROGETTO DI EFFICIENTAMENTO NELLE STRUTTURE SANITARIE: AUMENTARE IL TEMPO UTILE E RIDURRE I COSTI 1 CHI SIAMO Fondata nel 1991, BUSINESS VALUE è una società di consulenza direzionale specializzata in:

Dettagli

Licenza d uso: Associazione BRAINS - Imprese per giovani menti

Licenza d uso: Associazione BRAINS - Imprese per giovani menti 2 CHE COS È BOB? BOB è la prima Banca Internazionale del Capitale Intellettuale per Giovani Menti. 3 CHE COS È BOB? La Banca BOB ha due casseforti, una per le business ideas e una per i profili professionali

Dettagli

SETTORE TECNOLOGICO. Istituto Tecnico Tecnologico V. Cerulli (via Gramsci, 68)

SETTORE TECNOLOGICO. Istituto Tecnico Tecnologico V. Cerulli (via Gramsci, 68) I nuovi Istituti tecnici sono raggruppati in 2 settori: Economico Tecnologico L I.I.S. V.Crocetti-V.Cerulli offre ai propri studenti una formazione nel SETTORE ECONOMICO E NEL SETTORE TECNOLOGICO: SETTORE

Dettagli

DALLA PARTE DEL CLIENTE

DALLA PARTE DEL CLIENTE inchiesta DALLA PARTE DEL CLIENTE L annuncio di un accordo importante, i traguardi, gli obiettivi, le strategie di un impresa che non perde mai di vista la concretezza e propone da sempre soluzioni innovative,

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa

Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa ESPERIA Istituto Tecnico Industriale P. Paleocapa Prospetto informativo per l orientamento agli studi Tecnici Superiori Per informazioni via Gavazzeni 29, Bergamo tel. 035-319388 fax 035-318741 Sito internet:

Dettagli

Formazione di settore: nuove opportunità per le imprese. Iniziativa finanziata dal Fondo Sociale Europeo per specifici settori produttivi

Formazione di settore: nuove opportunità per le imprese. Iniziativa finanziata dal Fondo Sociale Europeo per specifici settori produttivi Formazione di settore: nuove opportunità per le imprese Iniziativa finanziata dal Fondo Sociale Europeo per specifici settori produttivi Più competenze per i collaboratori, più competitività per le imprese.

Dettagli

Una Storia Imprenditoriale. Leadership e Managerialità

Una Storia Imprenditoriale. Leadership e Managerialità Una Storia Imprenditoriale Leadership e Managerialità 1 Indice La storia L acquisizione / gli uomini Il piano finanziario Il mercato Il capitale Le immobilizzazioni materiali Le immobilizzazioni immateriali

Dettagli

Eng team & partners Eng team & partners

Eng team & partners Eng team & partners SEDE Via del Maglio, 4/B 33170 Pordenone (PN). Tel. +39 0434.247736 / Fax +390434.246449 /E-mail: engteam@engteam.it Codice Fiscale e Partita IVA: 01443750938 R.E.A. di Pordenone: 77263 Capitale sociale:

Dettagli

technoarea Gorizia AREA Science Park Investire a Gorizia UDINE 28 settembre 2001 Elena Pianese elena.pianese@area.trieste.it

technoarea Gorizia AREA Science Park Investire a Gorizia UDINE 28 settembre 2001 Elena Pianese elena.pianese@area.trieste.it technoarea Gorizia AREA Science Park Investire a Gorizia UDINE 28 settembre 2001 Elena Pianese elena.pianese@area.trieste.it 1 Il Polo Tecno-Industriale per l Energia di AREA Science Park a Gorizia La

Dettagli

Aggiornamento del piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche della provincia di Pordenone anno scolastico 2015/2016

Aggiornamento del piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche della provincia di Pordenone anno scolastico 2015/2016 Aggiornamento del piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche della provincia di Pordenone anno scolastico 2015/2016 L aggiornamento del piano di dimensionamento della rete scolastica provinciale

Dettagli

GENERAL PLANNING Srl Via Treppo 1 33100 UDINE Italia Tel. 0039 0432-509974 Fax 0039 0432-509974 E-mail generalplanning@iol.it

GENERAL PLANNING Srl Via Treppo 1 33100 UDINE Italia Tel. 0039 0432-509974 Fax 0039 0432-509974 E-mail generalplanning@iol.it GENERAL PLANNING Srl Via Treppo 1 33100 UDINE Italia Tel. 0039 0432-509974 Fax 0039 0432-509974 E-mail generalplanning@iol.it Storia della Società La General Planning S.r.l. è sorta nel 1984 su iniziativa

Dettagli

Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca

Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca Il FAR - Fondo per le Agevolazioni alla Ricerca Pisa, 8 febbraio 08 Aula Magna Polo didattico Carmignani, Il nuovo sistema di sostegno alla ricerca industriale dal 2001 è operativo il Decreto Ministeriale

Dettagli

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE

CORSO DI SPECIALIZZAZIONE CORSO DI SPECIALIZZAZIONE Esperto in Lean Manufacturing luglio/novembre 2011 CONFINDUSTRIA VENEZIA CONFINDUSTRIA PADOVA CONFINDUSTRIA VENEZIA Obiettivi L obiettivo formativo è di accompagnare i partecipanti

Dettagli

Nome Lungo Po Alessandro Antonelli, 203 10153 Torino. Mandatoriccio (CS) Dal 2009 ad oggi. Fra Production S.p.A., Cisterna d Asti (AT)

Nome Lungo Po Alessandro Antonelli, 203 10153 Torino. Mandatoriccio (CS) Dal 2009 ad oggi. Fra Production S.p.A., Cisterna d Asti (AT) Informazioni personali Nome Indirizzo MAURO MAZZA Lungo Po Alessandro Antonelli, 203 10153 Torino Telefono 011 / 8989426 335 6245762 E-mail Nazionalità ing.mazza@alice.it Italiana Data di nascita 30 maggio

Dettagli

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione:

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: Il modello Talent Lab di Calabria Innova Il Fondo Equity per le Imprese Innovative L acquisizione di servizi per l innovazione Luca Mannarino

Dettagli

SUPPORTO TECNICO E GESTIONALE

SUPPORTO TECNICO E GESTIONALE SUPPORTO TECNICO E GESTIONALE PER TITOLO LE IMPRESE COVER TITLE PROFILO Descrizione Polaris aggrega know-how e professionalità degli azionisti Rina e Ansaldo Energia mettendo a disposizione delle imprese

Dettagli

PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE

PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE Allegato 1 alla D.G.R. 14/11/2011, nr. 765 GIUNTA REGIONALE DELL'ABRUZZO PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE Con il presente progetto si intende, attraverso una Sovvenzione Globale (artt.

Dettagli

Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica

Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica !! !!!#! %&! (#%) Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica Sbocchi lavorativi Progettista e installatore di impianti elettrici civili e industriali Progettista e installatore di impianti fotovoltaici

Dettagli

AOOUSPPN prot. n. 3129 /U Pordenone, 12 maggio 2015 e - mail. Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado della Provincia LORO SEDI

AOOUSPPN prot. n. 3129 /U Pordenone, 12 maggio 2015 e - mail. Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado della Provincia LORO SEDI AOOUSPPN prot. n. 3129 /U Pordenone, 12 maggio 2015 e - mail Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado della Provincia LORO SEDI Alle OO.SS. di Categoria LORO SEDI Agli ATTI Al sito web

Dettagli

L Istituto Galileo GALILEI di Crema

L Istituto Galileo GALILEI di Crema L Istituto Galileo GALILEI di Crema in continuità con la sua proposta formativa propone, a partire dall a.s. 2010/11, corsi quinquennali di: - ISTITUTO TECNOLOGICO, diurni e serali (ex ITIS) - LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

Nuove prospettive nell impostazione della formazione per l impresa: L esperienza di ComoNExT

Nuove prospettive nell impostazione della formazione per l impresa: L esperienza di ComoNExT Nuove prospettive nell impostazione della formazione per l impresa: L esperienza di ComoNExT 26 novembre 2014 Come è cambiato il mondo del lavoro Mio padre ha iniziato a lavorare alla Roche nel 1948 ed

Dettagli

INCONTRI OBBIETTIVO INNOVATION MANAGEMENT Il 9 giugno presso la Fornace di Asolo, il gruppo di ricerca YEAM (Young European Avantgarde Minds), con la produzione di Giulia Multimedia ed in collaborazione

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

Modalità Attuative Fondo Prestiti Rimborsabili

Modalità Attuative Fondo Prestiti Rimborsabili OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE PROGRAMMA OPERATIVO 2007-2013 REGIONE LIGURIA Parte Competitività COFINANZIATO DAL F.E.S.R. - FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE ASSE 1 INNOVAZIONE E COMPETITIVITA

Dettagli

Protagonisti di INNOVAZIONE

Protagonisti di INNOVAZIONE Alessandra Raffone Responsabile Progetti di Innovazione e Finanza per l Innovazione Smart cities SHERIT Firenze, 4 Aprile 2013 1 Almaviva Chi siamo Protagonisti di INNOVAZIONE Il Gruppo Almaviva è il più

Dettagli

1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE

1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE 1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE 1. Definizione del progetto e obiettivi 2. Destinatari 3. Progetti ammissibili 4. Servizi offerti e premi 5. Termini e modalità di presentazione della domanda 6.

Dettagli

2009>10 CURRICULUM DEL LEGNO-ARREDO CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE > A PORDENONE

2009>10 CURRICULUM DEL LEGNO-ARREDO CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE > A PORDENONE CURRICULUM DEL LEGNO-ARREDO CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE > A PORDENONE 2009>10 La filiera formativa del comparto regionale e interregionale del mobile-arredo parte da Pordenone CURRICULUM

Dettagli

La manualistica di prodotto come elemento di user centered design

La manualistica di prodotto come elemento di user centered design come elemento di user centered design Fondazione la Fornace di Asolo 21 aprile 2009 Asolo, 21 aprile 2009 1 Treviso Tecnologia: Innovazione come missione Treviso Tecnologia èl Azienda Speciale per l innovazione

Dettagli

PASSEPARTOUT - AIUTI AI SERVIZI DI CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA DELLE PMI 2013

PASSEPARTOUT - AIUTI AI SERVIZI DI CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA DELLE PMI 2013 PASSEPARTOUT - AIUTI AI SERVIZI DI CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA DELLE PMI 2013 Premessa La regione Puglia, in linea con gli indirizzi per lo sviluppo delle politiche comunitarie nei suoi tre

Dettagli

NOI, A SCUOLA, ABBIAMO INCONTRATO IL LAVORO! E TU?

NOI, A SCUOLA, ABBIAMO INCONTRATO IL LAVORO! E TU? NOI, A SCUOLA, ABBIAMO INCONTRATO IL LAVORO! E TU? Iscriviti all ITS della Spezia. Il collegamento diretto con il mondo del lavoro! 1 ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L INNOVAZIONE DI PROCESSI E PRODOTTI

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO INVESTIMENTI INNOVATIVI: FINANZIAMENTO AGEVOLATO E CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LE PICCOLE, MEDIE E GRANDI IMPRESE DELLE REGIONI CONVERGENZA BENEFICIARI Le agevolazioni,

Dettagli

Il Cluster Tecnologico Nazionale AgrifoodCL.ANe le prospettive italiane ed europee

Il Cluster Tecnologico Nazionale AgrifoodCL.ANe le prospettive italiane ed europee Il Cluster Tecnologico Nazionale AgrifoodCL.ANe le prospettive italiane ed europee Presidente Cluster Agrifood: Dr. Daniele Rossi AD Federalimentare Servizi Presidente Piattaforma Tecnologica Food for

Dettagli

Schema compilazione PROFILE

Schema compilazione PROFILE Schema compilazione PROFILE Nome del centro: PIN S.c.r.l. Servizi didattici e scientifici per l Università di Firenze web site: www.poloprato.unifi.it Direttore : Dr. Enrico Banchelli enrico.banchelli@pin.unifi.it;

Dettagli

Servizi per lo sviluppo di aggregazioni di imprese: cluster, distretti, reti

Servizi per lo sviluppo di aggregazioni di imprese: cluster, distretti, reti competenze integrazione competitività Servizi per lo sviluppo di aggregazioni di imprese: cluster, distretti, reti Il futuro è una invenzione del presente. Facendo sempre le stesse cose ottieni gli stessi

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CARPI SABRINA Indirizzo Via Pozzuolo, 26333100 Udine Italia Telefono 003494777152 Fax E-mail sabrinacarpi@libero.it

Dettagli

Il Polo si dovrà configurare come una struttura di servizi volta a mettere a disposizione: Facilities alle imprese Stimoli alla definizione di

Il Polo si dovrà configurare come una struttura di servizi volta a mettere a disposizione: Facilities alle imprese Stimoli alla definizione di PIERRE Il Polo si dovrà configurare come una struttura di servizi volta a mettere a disposizione: Facilities alle imprese Stimoli alla definizione di obiettivi strategici per le imprese in tema di innovazione

Dettagli

PER FARE UN TAVOLO CI VUOLE

PER FARE UN TAVOLO CI VUOLE PER FARE UN TAVOLO CI VUOLE La riscoperta dei vecchi mestieri e nuove opportunità imprenditoriali legate al legno Partner DESTINATARI DEL PROGETTO: giovani dai 16 ai 35 anni PROVINCE COINVOLTE: n 2 province

Dettagli

Il polo di innovazione TECNOLOGIE DELLA SALUTE UMG - BIOTECNOMED. Sommario

Il polo di innovazione TECNOLOGIE DELLA SALUTE UMG - BIOTECNOMED. Sommario Il polo di innovazione TECNOLOGIE DELLA SALUTE UMG - BIOTECNOMED Sommario Il polo di innovazione Tecnologie della Salute... Gli obiettivi operativi del Polo... Profilo dei partecipanti... 3 Traiettorie

Dettagli

U.S.R.-UFFICIO V AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PORDENONE SCUOLA PRIMARIA - POSTI VACANTI PER IMMISSSIONE IN RUOLO - ANNO SCOLASTICO 2015/16

U.S.R.-UFFICIO V AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PORDENONE SCUOLA PRIMARIA - POSTI VACANTI PER IMMISSSIONE IN RUOLO - ANNO SCOLASTICO 2015/16 U.S.R.-UFFICIO V AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PORDENONE SCUOLA PRIMARIA - PER IMMISSSIONE IN RUOLO - ANNO SCOLASTICO 2015/16 PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA COMUNE 31/8/2016 SCUOLA COMUNE

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia http://poloinnovazione.cc-ict-sud.it Luciano Mallamaci, ICT-SUD Direttore Tecnico ICT Sud Program Manager Polo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO LEAN MANUFACTURING

MASTER UNIVERSITARIO LEAN MANUFACTURING Facoltà di Ingegneria MASTER UNIVERSITARIO LEAN MANUFACTURING PRIMO LIVELLO > A PORDENONE TERZA EDIZIONE 2010/2011 Con corso di Aggiornamento Professionale integrato MASTER UNIVERSITARIO LEAN MANUFACTURING

Dettagli

La creazione di impresa spin-off al CNR

La creazione di impresa spin-off al CNR Terza Giornata InFormativa Progetto BioTTasa Area della Ricerca del CNR Palermo, 30 giugno 2014 La creazione di impresa spin-off al CNR Relatore: Daniela La Noce Progetto Finanziato dal Ministero dello

Dettagli

QUANTO INNOVANO REALMENTE LE PMI?

QUANTO INNOVANO REALMENTE LE PMI? QUANTO INNOVANO REALMENTE LE PMI? INFORMAZIONI SULL AZIENDA Pagina 1 1. Dimensione del fatturato in euro (con riferimento al Bilancio 2013) Fino a 2 milioni di euro di fatturato Oltre 2 milioni e fino

Dettagli

Il Progetto Efficienza Energetica

Il Progetto Efficienza Energetica Alleanze tra imprese: creare reti e aggregazioni per creare valore aggiunto Il Progetto Efficienza Energetica Ing. Stefano Nicolodi Amministratore unico e partner Enertech Solution S.r.l. Milano, 5 luglio

Dettagli

NIUKO. Company profile

NIUKO. Company profile NIUKO Company profile Il gruppo Le attività Ricerca e Sviluppo Progetti Speciali Servizi formativi e supporto alle imprese e alle persone Fòrema è la società per la formazione e lo sviluppo d impresa del

Dettagli

Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation

Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation Sede: PALERMO - Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Coordinatore: prof. ing. Mariano Giuseppe

Dettagli

SCARICHI ANALIZZATI. n. 83 DISTRIBUTORI CARBURANTI. n. 69. n. 11 LAVAGGI MEZZI (METEORICHE - INDUSTRIALI)

SCARICHI ANALIZZATI. n. 83 DISTRIBUTORI CARBURANTI. n. 69. n. 11 LAVAGGI MEZZI (METEORICHE - INDUSTRIALI) SCARICHI ANALIZZATI n. 8 AUTO- DEMOLIZIONI (METEORICHE) n. LAVAGGI MEZZI (INDUSTRIALI) DISTRIBUTORI CARBURANTI n. (METEORICHE - INDUSTRIALI) n. 69 Fig. SCARICHI DA DISTRIBUTORI DI CARBURANTE COMPOSIZIONE

Dettagli

RILANCIARE L IMPRESA VENETA

RILANCIARE L IMPRESA VENETA RILANCIARE L IMPRESA VENETA Interventi volti a supportare il rilancio del sistema produttivo veneto, attraverso un modello flessibile che permette di realizzare in tempi brevi progetti modulari, comprendenti

Dettagli

Laurea in Ingegneria Meccanica e Meccatronica

Laurea in Ingegneria Meccanica e Meccatronica Università degli Studi di Padova Sede di Vicenza Laurea in Ingegneria Meccanica e Meccatronica Laurea in Ingegneria Meccanica e Meccatronica, Università di Padova - sede di Vicenza 1/15 La laurea in Ingegneria

Dettagli

LE INNOVAZIONI DEL PROSSIMO FUTURO TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L'INDUSTRIA Presentazione del VII Rapporto AIRI

LE INNOVAZIONI DEL PROSSIMO FUTURO TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L'INDUSTRIA Presentazione del VII Rapporto AIRI LE INNOVAZIONI DEL PROSSIMO FUTURO TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L'INDUSTRIA Presentazione del VII Rapporto AIRI Bergamo, 17 giugno 2013 Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso Mirano Sancin 1 Kilometro

Dettagli

Consulenze Industriali Forniture Industriali

Consulenze Industriali Forniture Industriali Consulenze Industriali Forniture Industriali 2 La Società MT Engineering Srl è l unione di esperienze avente lo scopo di offrire dedicate consulenze industriali soprattutto nel settore dell industria meccanica.

Dettagli

RETI TRANSFRONTALIERE NEL SETTORE ICT Gorizia, 25 maggio 2012. Simone Puksic Project Manager DITEDI

RETI TRANSFRONTALIERE NEL SETTORE ICT Gorizia, 25 maggio 2012. Simone Puksic Project Manager DITEDI RETI TRANSFRONTALIERE NEL SETTORE ICT Gorizia, 25 maggio 2012 Simone Puksic Project Manager DITEDI COS È UN DISTRETTO una agglomerazione di imprese ubicate in un ambito territoriale circoscritto specializzate

Dettagli

Sezione anagrafica. Denominazione Distretto Distretto Industriale delle Tecnologie Digitali (DITEDI)

Sezione anagrafica. Denominazione Distretto Distretto Industriale delle Tecnologie Digitali (DITEDI) Sezione anagrafica Denominazione Distretto Distretto Industriale delle Tecnologie Digitali (DITEDI) Sede del Distretto Il Distretto ha sede nei comuni di Tavagnacco, Udine e Reana del Rojale. In particolare

Dettagli

RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO

RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONE MARCHE, P.F. Innovazione, Ricerca e competitività dei settori produttivi POR MARCHE FESR 2014-2020 ASSE 1 AZIONE

Dettagli

Indice Centro di Ricerca

Indice Centro di Ricerca Indice Centro di Ricerca Centro di Ricerca Parte A (Sezione a cura del Capofila)... 2 Centro di Ricerca Parte B (Sezione a cura di ciascun Coproponente)... 5 Centro di Ricerca (Sezione a cura dell Esperto

Dettagli

Lavorazione acciaio inox

Lavorazione acciaio inox Lavorazione acciaio inox Lavorazione Acciaio Inox Metalform si segnala sin dai propri esordi per la capacità di affrontare le sfide tecnologiche nella costruzione di prodotti in acciaio inox. Nel corso

Dettagli

Ho avuto un'idea... e adesso? dal sogno alla Startup

Ho avuto un'idea... e adesso? dal sogno alla Startup Ho avuto un'idea... e adesso? dal sogno alla Startup Lunedì 25 MAGGIO 2015 Università degli Studi di Udine - Polo Scientifico dei Rizzi a cura del dott. Federico Barcherini Partner di SEED S.r.l. Socio

Dettagli

Nel prossimo futuro non ci sarà differenza fra RIFIUTI ed ENERGIA

Nel prossimo futuro non ci sarà differenza fra RIFIUTI ed ENERGIA Nel prossimo futuro non ci sarà differenza fra RIFIUTI ed ENERGIA 2013 Idea Imprenditoriale Offrire alle aziende un servizio globale ed integrato di consulenza ambientale che consenta alle imprese di potersi

Dettagli