COMET Distretto della Componentistica e Termoelettromeccanica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMET Distretto della Componentistica e Termoelettromeccanica"

Transcript

1 COMET Distretto della Componentistica e Termoelettromeccanica 12/03/2010 1

2 Il Distretto 25 Comuni: Aviano, Azzano Decimo, Bertiolo, Budoia, Casarsa della Delizia, Castions di Strada, Chions, Codroipo, Cordenons, Fiume Veneto, Fontanafredda, Palazzolo dello Stella, Pocenia, Polcenigo, Porcia, Pordenone, Rivignano, Roveredo in Piano, San Quirino, San Vito al Tagliamento, Sedegliano, Talmassons, Teor, Varmo, Zoppola. Imprese 950 ca. Unità locali ca. Addetti Export Fatturato ca. 40% ca. del fatturato 4,2 MLD di Euro (Dati 2008) 12/03/2010 2

3 Il Distretto Principali specializzazioni: - Lavorazioni del metallo - Produzione di apparecchi meccanici - Realizzazione di componenti in gomma e plastica - Produzione di stampi - Produzione di componenti ed apparati per la climatizzazione Principali mercati finali di sbocco: - Elettrodomestico - Automotive - Meccanica di precisione - Climatizzazione industriale e civile - Mobile 12/03/2010 3

4 L ASDI Ragione sociale COMET Scrl Forma Società consortile a responsabilità limitata Capitale sociale ENTI ED ISTITUZIONI Provincia di Pordenone, Camera di Commercio di Pordenone, Camera di Commercio di Udine, Unione degli Industriali della Provincia di Pordenone, Apindustria Pordenone, Apindustria Udine, Confindustria Udine, CNA di Pordenone, CNA di Udine e Codroipo, Confartigianato di Pordenone, Confartigianato di Udine, Polo Tecnologico di Pordenone, Area Science Park, Consorzio per la Zona di Sviluppo Industriale Ponterosso Comuni di: Pordenone, San Quirino, Casarsa della Delizia, Zoppola, Codroipo, Bertiolo, Castions di Strada, Chions, Rivignano, Talmassons, Teor, Varmo I SOCI: AZIENDE Brovedani Spa, Delle Vedove Adelchi Snc, Eurapo Srl, Imat Spa, Premek Srl, Realcable Srl, Rimorchi Bertoja Spa, Rosa Service Spa, Sipro Srl, Tecnogroup Srl 12/03/2010 4

5 Attività & Servizi Network dei laboratori Laboratorio di metrologia PROGETTI PRECOMPETITIVI Supporto tecnico informativo Progetto logistica 12/03/2010 5

6 Piano Operativo COMET Scrl sviluppa interventi finalizzati allo sviluppo e alla crescita delle aziende del territorio distrettuale, come stabilito nel Piano Triennale , presentato ed approvato dalla Regione Friuli Venezia Giulia. Progetti in corso: 6 PROGETTI PRECOMPETITIVI Output: ricaduta certa sul territorio del Distrettoo su un suo settore 12/03/2010 6

7 Progetti in corso Linee guida per l introduzione all architettura modulare e gestione del portafoglio prodotti Linee guida per la Lean Production nelle PMI e software di gestione Kanban Sistema di prova e caratterizzazione di materiali termoplastici da stampaggio Studio e ottimizzazione di impianti di climatizzazione e riscaldamento a basso consumo energetico Software di gestione integrata e memorizzazione dei cicli produttivi per la realizzazione di componenti meccanici di precisione Sviluppo di un sistema di monitoraggio degli sforzi utensile nelle operazioni di fresatura 12/03/2010 7

8 COMET Scrl - Distretto della Componentistica e Termoelettromeccanica Indirizzo: Via De La Comina 25, PORDENONE Telefono: 0434/ Fax: 0434/ w w w.distrettocomet.it Riferimenti Presidente: Valter Taranzano Responsabile Progetti: Daniela Fontana Staff: Massimo De Marchi, Nicolò Gandelli, Anna Lazzarini, Saverio Maisto 12/03/2010 8

9 Bando Sicilia Aziende che hanno presentato proposte di collaborazione con la realtà industriale del Distretto della Meccatronica di Palermo: KEYMEC LABORATORIO DI MECCATRONICA DI PORDENONE RIMORCHI BERTOJA Spa SCM ZANUSSI Srl ELECTROLUX ITALIA Spa 12/03/2010 9

10 SCM ZANUSSI S.r.l. Settore metalmeccanico Progettazione e costruzione di stampi per la pressofusione dedicati al settore automotive Riferimenti: SCM ZANUSSI S.r.l. Via Chiavornicco, CORDENONS (PN) ITALIA Tel.: Fax: Marco Zanussi: Enrico Zanussi: 12/03/

11 TITOLO DEL PROGETTO: SVILUPPO DI UN SISTEMA PLM(Product Life Management) CARATTERISTICHE DEL PROGETTO: Il PLM sviluppato consiste nell integrazione di software già esistenti in azienda (CAD- CAM, Programmazione Produzione, Gestione Qualità, Gestione Costi ) in un architettura che consenta di condividere informazioni eterogenee a vari livelli in modo veloce e snello con possibilità di consultazione multi-relazionale. Il sistema sarà sviluppato con architettura aperta in modo da consentire la conservazione della business logic aziendale. OUTPUT: Linea guida su Modello di gestione PLM, Software PLM DESTINATARI: Aziende partecipanti al progetto, aziende del Distretto FORMA DI COLLABORAZIONE PREVISTA: Partecipazione nello sviluppo dei singoli moduli software Cessione di Know-How in ambito PLM all interno del Cluster di aziende 12/03/

12 Rimorchi Bertoja S.p.a. Costruzione rimorchi e semirimorchi eccezionali su commessa Fatturato: (78 dipendenti) Riferimenti: Rimorchi Bertoja S.p.a. Via A. Malignani, PORDENONE (PN) Tel.: Fax: Sito: Andrea Corsini: 12/03/

13 TITOLO DEL PROGETTO: IMPLEMENTAZIONE DEI SISTEMI DI PRODUCT LIFECYCLE MANAGEMENT(PLM) Piccole e medie imprese collaborano, per mezzo del Distretto, allo sviluppo delle competenze necessarie all introduzione di sistemi PLM per la gestione dei dati tecnici di prodotto. Imprese che creano insieme economie di scala per permettersi know-how altresì ad appannaggio solo delle grandi imprese o gruppi di grandi dimensioni PLM è uno strumento con cui perseguire la gestione efficiente di tutte le informazioni e le conoscenze relative ai prodotti E già molto diffuso, ma è un sistema che costa in termini di analisi di fattibilità ed implementazione 12/03/

14 Fornitore Progettazione Acquisti Dati di prodotto CAD PLM GESTIONALE (ERP) AZIENDA Industrializzazione Produzione Prima di implementare un sistema PLM è necessario: Strutturare correttamente la distinta base ed il sistema di documentazione di prodotto Classificare i diversi tipi di componenti e sottosistemi per favorire il riutilizzo Definire il processo di rilascio della distinta base DefinirelemodalitàdiintegrazionedelPLMconisistemiCADeconilsistemagestionale Il progetto proposto copre questa fase e può arrivare sino all implementazione definitiva del sistema comprese le licenze e workstation. 12/03/

15 KEYMEC - CENTRO DI INNOVAZIONE RICERCA E FORMAZIONE PER LA MECCANICA Keymec si trova nel cuore della Zona di Sviluppo Industriale Ponte Rosso, sede di oltre 130 aziende, situata a San Vito al Tagliamento, in Friuli Venezia Giulia. La sua mission è sviluppare attività di ricerca e di formazione in tre aree: Innovazione tecnologica, Controllo qualità, Organizzazione della produzione. Keymec accompagna le aziende della meccanica in un processo di crescita e sviluppo tecnologico preparando: - Ricercatori e tecnici capaci di gestire le fasi di ingegnerizzazione nei settori della ricerca tecnologica avanzata. - Manager capaci di gestire processi di qualità e di organizzazione complessi. Riferimenti: Responsabile Operativo: dott. ssabarbara Comini Via Casabianca, San Vito Al Tagliamento (PN) Tel.: Sito: Mail: 12/03/

16 TITOLO DEL PROGETTO: LA SCUOLA DI MECCANICA OBIETTIVO DEL PROGETTO: Creare un centro di ricerca e formazione per il distretto meccatronico di Palermo come leva per lo sviluppo e l innovazione del territorio. Considerando l esperienza Keymec, una buona prassi meritevole di esportazione, anche in quanto nata attraverso un progetto finanziato dalla Regione FVG. OUTPUT: Personale qualificato: ricercatori Trasferimento di competenze dai ricercatori agli operatori delle imprese che saranno coinvolte dal progetto Sviluppo e prototipazione di nuovi prodotti Sviluppo e definizione di nuovi processi produttivi e organizzativi Registrazione di nuovi brevetti conseguenti all attività di ricerca e sviluppo Sviluppo e diffusione di best-practices all interno delle imprese aderenti al progetto DESTINATARI: Le imprese del Distretto Meccatronico di Palermo, l Univeritàdi Palermo, un Ente di formazione o un Istituto Tecnico con indirizzo meccanico-meccatronico Nb: tra i destinatari contiamo anche utenza non occupata da formare in modo specifico su contenuti indicati dalle aziende stesse. FORMA DI COLLABORAZIONE PREVISTA: Consulenza di Keymec nella fase di progettazione e start-up. 12/03/

17 LE FASI DEL PROGETTO start-up prima fase a regime Attività trasversali Definizione della partnership e individuazione dei ruoli, attivazione della struttura amministrativo contabile; stesura piano comunicazione per la promozione del Centro Individuazione e realizzazione dei locali che ospiteranno il Centro Gestione attività amministrativo-contabili di progetto.costituzione ATS composta dai soggetti che diventeranno i soci di un consorzio con una propria struttura societaria e un identità economica ben precisa. Gestione e implementazione della struttura del centro di ricerca e delle competenze necessarie da progetto. Stabilizzazione delle attività amministrative e contabili, acquisita autonomia del nuovo Consorzio e crescente implementazione della struttura Adeguamento piano marketing e comunicazione Laboratorio di formazione Azioni di informazione alle imprese del distretto e del territorio individuando i destinatari di una serie di corsi sui temi dell innovazione tecnologica del settore Acquisizione delle risorse umane e tecnologiche per l avvio delle attività di formazione (Univ. Palermo). Realizzazione di corsi sui temi dell innovazione tecnologica del settore. Avvio iniziative formative di alta formazione e correlate alle attività di ricerca e innovazione (diffusione know-how sviluppato) Adeguamento target formativo in risposta ai bisogni delle aziende del territorio. Stabilizzazione partership con Università. Laboratorio Tecnologico e qualita Allestimento e sviluppo del laboratorio di ricerca Inizio prototipazione di nuovi prodotti mediante tecnologie equivalenti a quelle di serie Individuazione e realizzazione di progetti di ricerca con aziende partner su tematiche di interesse comune. Diffusione buone prassi risultati attività di ricerca e innovazione Attivazione linee di consulenza per innovazioni di prodotto/processo/organizzazione Attivazione per le aziende 24 MESI o più 1 fase 2 fase 3 fase 17

18 LABORATORIO DI MECCATRONICA - UNIVERSITA DI UDINE Sede di PORDENONE Progettazione meccanica, dell automazione industriale, dello sviluppo di software di controllo per sistemi meccatronici e robotici, dell analisi e controllo delle vibrazioni nei sistemi meccanici. Il gruppo di ricerca di Meccatronica dell Università di Udine, che gestisce il Laboratorio di Meccatronica di Pordenone, partecipa a numerosi progetti di ricerca industriale e collabora attivamente con altri gruppi di ricerca del medesimo ateneo (Tecnologia Meccanica, Progettazione e Costruzione di Macchine, etc.), nonché con gruppi di ricerca in Meccatronica di altri atenei, in particolare con quello dell Università di Padova(sede di Vicenza). Riferimenti: Prof. Ing. Alessandro Gasparetto Università di Udine - Sede di Pordenone Via Prasecco, 3A Pordenone Tel: / Sito: Mail: 12/03/

19 TITOLO DEL PROGETTO: PROGETTI DI INNOVAZIONE PRODOTTO NELL AMBITO DELLA MECCATRONICA ESEMPI DI PROGETTI DI INNOVAZIONE DI PRODOTTO: Le potenzialità relative allo sviluppo di prodotti innovativi risultano essere notevoli, in quanto l approccio meccatronico può essere applicato a numerosi settori e a diverse tipologie di prodotti. A titolo di esempio si riportano alcuni possibili progetti di innovazione di prodotto: Dispositivi meccatronici per domotica, settore del legno mobile automatizzato per disabili o in generale Dispositivi robotici per la medicina e la riabilitazione Sistemi di robot mobili per pulizia di ambienti pubblici o industriali Sistemi robotici per vigilanza e videosorveglianza Ottimizzazione della gestione elettrica domestica: controllore intelligente per la domotica Inseguitore solare ad alta efficienza energetica Sistemi di tapparelle/finestre intelligenti per la regolazione del flusso termico Dispositivi meccatronici di supporto alla produzione 12/03/

Giornata di studio su W orkfare e W elfare

Giornata di studio su W orkfare e W elfare Provincia di Pordenone Settore Politiche del Lavoro e Programmazione Sociale Pensare Fare Partecipare Giornata di studio su W orkfare e W elfare Pordenone 03 febbraio 2009 Sala Consiliare della Provincia

Dettagli

Lean Enterprise II. Lean production e territorio : efficienza dei processi aziendali nelle imprese del FVG

Lean Enterprise II. Lean production e territorio : efficienza dei processi aziendali nelle imprese del FVG Titolo.. Fare clic per modificare lo stile del titolo Lean Enterprise II Lean production e territorio : efficienza dei processi aziendali nelle imprese del FVG Un progetto FRIULIA SPA e MIB-School of Management

Dettagli

ALLEGATO N. 8 PIANO DI ZONA 2013-2015. Scheda anagrafica del Servizio sociale dei comuni

ALLEGATO N. 8 PIANO DI ZONA 2013-2015. Scheda anagrafica del Servizio sociale dei comuni ALLEGATO N. 8 PIANO DI ZONA 2013-2015 Scheda anagrafica del Servizio sociale dei comuni Azzano Decimo Dicembre 2012 Scheda anagrafica del Servizio sociale dei comuni Denominazione: Servizio sociale dei

Dettagli

Tabelle riassuntive oneri istruttori

Tabelle riassuntive oneri istruttori Tabelle riassuntive oneri istruttori 1. Oneri istruttori Comuni della Provincia di Pordenone per scarichi rientranti in AUA. Oneri istruttori per Oneri istruttori per Oneri istruttori per Comune nuova/modifica

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 99 SEDUTA DELIBERATIVA DEL 09/05/2012 OGGETTO RINNOVO PROTOCOLLO D'INTESA PER LA REGOLAMENTAZIONE DEL SERVIZIO DI LOTTA ALLA DIFFUSIONE DEI SIMULIDI NEL TERRITORIO

Dettagli

Progetto per la realizzazione di un. Centro Servizi per la promozione e animazione del settore della Home e Building automation

Progetto per la realizzazione di un. Centro Servizi per la promozione e animazione del settore della Home e Building automation Progetto per la realizzazione di un Centro Servizi per la promozione e animazione del settore della Home e Building automation 1 1. Introduzione Il sistema socio-economico Empolese Valdelsa si caratterizza

Dettagli

AOOUSPPN prot. n. 3129 /U Pordenone, 12 maggio 2015 e - mail. Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado della Provincia LORO SEDI

AOOUSPPN prot. n. 3129 /U Pordenone, 12 maggio 2015 e - mail. Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado della Provincia LORO SEDI AOOUSPPN prot. n. 3129 /U Pordenone, 12 maggio 2015 e - mail Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado della Provincia LORO SEDI Alle OO.SS. di Categoria LORO SEDI Agli ATTI Al sito web

Dettagli

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI REGIONE MARCHE LEGGE 598/94 ART. 11 INNOVAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI SOGGETTI BENEFICIARI Piccole e medie imprese con unità produttiva ubicata nella Regione Marche PROGETTI AGEVOLABILI 1) Progetti relativi

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Dichiarazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR N. 445/2000 INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARDONIO ANDREA Indirizzo Telefono +39 335

Dettagli

PROGETTO FONDIMPRESA - AVVISO n. 4/2012 - Scadenza 22/07/2013 TITOLO: SORGENTE: Sviluppo ORGanizzatvo E Nuove TEcnologie nelle imprese (emiliane)

PROGETTO FONDIMPRESA - AVVISO n. 4/2012 - Scadenza 22/07/2013 TITOLO: SORGENTE: Sviluppo ORGanizzatvo E Nuove TEcnologie nelle imprese (emiliane) Documento da inviare via fax al numero (059247900) oppure via mail all indirizzo (fontana@nuovadidactica.it ) entro e non oltre l 11 giugno 2013 AZIENDA (Ragione Sociale) Sito: www. Matricola INPS Codice

Dettagli

centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN FRIULI VENEZIA GIULIA ANNO 2012

centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN FRIULI VENEZIA GIULIA ANNO 2012 centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN FRIULI VENEZIA GIULIA ANNO centro di coordinamento raee DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI

Dettagli

Per visionare i profili, utilizzare i seguenti link.

Per visionare i profili, utilizzare i seguenti link. Per visionare i profili, utilizzare i seguenti link. Direzione Brand Marketing e Merchandising Project Management e Sicurezza Prodotto Direttore di Stabilimento - Alimentare, Chimico Plastico Amministratore

Dettagli

U.S.R.-UFFICIO V AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PORDENONE SCUOLA PRIMARIA - POSTI VACANTI PER IMMISSSIONE IN RUOLO - ANNO SCOLASTICO 2015/16

U.S.R.-UFFICIO V AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PORDENONE SCUOLA PRIMARIA - POSTI VACANTI PER IMMISSSIONE IN RUOLO - ANNO SCOLASTICO 2015/16 U.S.R.-UFFICIO V AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PORDENONE SCUOLA PRIMARIA - PER IMMISSSIONE IN RUOLO - ANNO SCOLASTICO 2015/16 PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA COMUNE 31/8/2016 SCUOLA COMUNE

Dettagli

Innovazione e Qualità A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 17 aprile 2013

Innovazione e Qualità A cura di Aicq e Anfia. Torino, Lingotto Fiere 17 aprile 2013 Ing. Dario Scapaticci Responsabile Tecnico MESAP MESAP: caratteristiche MESAP è uno dei 12 Poli di Innovazione istituiti dalla Regione Piemonte all interno della programmazione regionale Por Fesr 2007-2013

Dettagli

Indice. pag. pag. Innovazione Tecnologia Programmazione e Contabilità Generale

Indice. pag. pag. Innovazione Tecnologia Programmazione e Contabilità Generale AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE di PORDENONE RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PER IL PERIODO 2014 2016 Indice Sezione 1 - Caratteristiche generali pag. 1 1.1 Popolazione pag. 3 1.2 Territorio pag. 17

Dettagli

1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE

1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE 1^ edizione regionale REGOLAMENTO INDICE 1. Definizione del progetto e obiettivi 2. Destinatari 3. Progetti ammissibili 4. Servizi offerti e premi 5. Termini e modalità di presentazione della domanda 6.

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015

AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 PRESENTAZIONE OPPORTUNITÀ NAZIONALI E REGIONALI Bando MISE Industria sostenibile e PNR Primi bandi regionali del POR MARCHE FESR 2014-2020 AUDITORIUM iguzzini Recanati 12 marzo 2015 POR MARCHE FESR 2014-2020

Dettagli

Telefono 0434 671911 Fax 0434 654961 E-mail protocollo@com-budoia.regione.fvg.it

Telefono 0434 671911 Fax 0434 654961 E-mail protocollo@com-budoia.regione.fvg.it C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome SANDRIN dott. ALBERTO Luogo e data di nascita 12 novembre 1964 Codice Fiscale SND LRT 64S12 A516G Nazionalità ITALIANA INCARICHI ATTUALI RICOPERTI

Dettagli

SCARICHI ANALIZZATI. n. 83 DISTRIBUTORI CARBURANTI. n. 69. n. 11 LAVAGGI MEZZI (METEORICHE - INDUSTRIALI)

SCARICHI ANALIZZATI. n. 83 DISTRIBUTORI CARBURANTI. n. 69. n. 11 LAVAGGI MEZZI (METEORICHE - INDUSTRIALI) SCARICHI ANALIZZATI n. 8 AUTO- DEMOLIZIONI (METEORICHE) n. LAVAGGI MEZZI (INDUSTRIALI) DISTRIBUTORI CARBURANTI n. (METEORICHE - INDUSTRIALI) n. 69 Fig. SCARICHI DA DISTRIBUTORI DI CARBURANTE COMPOSIZIONE

Dettagli

Protagonisti di INNOVAZIONE

Protagonisti di INNOVAZIONE Alessandra Raffone Responsabile Progetti di Innovazione e Finanza per l Innovazione Smart cities SHERIT Firenze, 4 Aprile 2013 1 Almaviva Chi siamo Protagonisti di INNOVAZIONE Il Gruppo Almaviva è il più

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

Pordenone Via S. Quirino, 5 Servizio Amministrativo:

Pordenone Via S. Quirino, 5 Servizio Amministrativo: Allegato 1. SCHEDA ANAGRAFICA DEL SERVIZIO SOCIALE DEI COMUNI Denominazione: Servizio sociale dei Comuni dell Ambito 6.5 di Pordenone Indirizzo: Via S. Quirino, 5 Pordenone Recapito telefonico: 0434 392611

Dettagli

LE INNOVAZIONI DEL PROSSIMO FUTURO TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L'INDUSTRIA Presentazione del VII Rapporto AIRI

LE INNOVAZIONI DEL PROSSIMO FUTURO TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L'INDUSTRIA Presentazione del VII Rapporto AIRI LE INNOVAZIONI DEL PROSSIMO FUTURO TECNOLOGIE PRIORITARIE PER L'INDUSTRIA Presentazione del VII Rapporto AIRI Bergamo, 17 giugno 2013 Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso Mirano Sancin 1 Kilometro

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT CENTRATE I VOSTRI OBIETTIVI LA MISSIONE In qualità di clienti Rockwell Automation, potete contare

Dettagli

Polo Formativo ICT Wireless & Analisi dei fabbisogni

Polo Formativo ICT Wireless & Analisi dei fabbisogni Polo Formativo ICT Wireless & Analisi dei fabbisogni Claudio Demartini Marzo 2008 1 Sommario Azioni, metodologie e strumenti Analisi dei fabbisogni Un caso di studio: il Polo Formativo ICT Wireless Piemonte

Dettagli

Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation

Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation Esperto in Impianti e Sistemi per la Domotica e la Building Automation Sede: PALERMO - Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni Coordinatore: prof. ing. Mariano Giuseppe

Dettagli

Il Polo si dovrà configurare come una struttura di servizi volta a mettere a disposizione: Facilities alle imprese Stimoli alla definizione di

Il Polo si dovrà configurare come una struttura di servizi volta a mettere a disposizione: Facilities alle imprese Stimoli alla definizione di PIERRE Il Polo si dovrà configurare come una struttura di servizi volta a mettere a disposizione: Facilities alle imprese Stimoli alla definizione di obiettivi strategici per le imprese in tema di innovazione

Dettagli

La manualistica di prodotto come elemento di user centered design

La manualistica di prodotto come elemento di user centered design come elemento di user centered design Fondazione la Fornace di Asolo 21 aprile 2009 Asolo, 21 aprile 2009 1 Treviso Tecnologia: Innovazione come missione Treviso Tecnologia èl Azienda Speciale per l innovazione

Dettagli

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Regione Marche PATRIZIA SOPRANZI P.F. Innovazione Ricerca e Competitività dei Settori Produttivi Strategia

Dettagli

Schema compilazione PROFILE

Schema compilazione PROFILE Schema compilazione PROFILE Nome del centro: PIN S.c.r.l. Servizi didattici e scientifici per l Università di Firenze web site: www.poloprato.unifi.it Direttore : Dr. Enrico Banchelli enrico.banchelli@pin.unifi.it;

Dettagli

Il Progetto Efficienza Energetica

Il Progetto Efficienza Energetica Alleanze tra imprese: creare reti e aggregazioni per creare valore aggiunto Il Progetto Efficienza Energetica Ing. Stefano Nicolodi Amministratore unico e partner Enertech Solution S.r.l. Milano, 5 luglio

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza Friuli Venezia Giulia

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per attività sociali del comune di residenza Friuli Venezia Giulia 00466330305 AIELLO DEL FRIULI UD FRIULI VENEZIA GIULIA 51 1.050,92 84002950305 AMARO UD FRIULI VENEZIA GIULIA 30 364,25 84001250301 AMPEZZO UD FRIULI VENEZIA GIULIA 36 483,56 81000570937 ANDREIS PN FRIULI

Dettagli

Francesco Maria Senatore. Riepilogo degli argomenti già trattati

Francesco Maria Senatore. Riepilogo degli argomenti già trattati Francesco Maria Senatore Riepilogo degli argomenti già trattati Progetto Mattone Internazionale November 30 2011 Università degli Studi di Napoli, Via Mezzocannone 14, Napoli I Poli di Innovazione ed altre

Dettagli

Formazione di settore: nuove opportunità per le imprese. Iniziativa finanziata dal Fondo Sociale Europeo per specifici settori produttivi

Formazione di settore: nuove opportunità per le imprese. Iniziativa finanziata dal Fondo Sociale Europeo per specifici settori produttivi Formazione di settore: nuove opportunità per le imprese Iniziativa finanziata dal Fondo Sociale Europeo per specifici settori produttivi Più competenze per i collaboratori, più competitività per le imprese.

Dettagli

RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO

RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO RICERCA E INNOVAZIONE: NUOVE OPPORTUNITA PER LA COMPETITIVITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO REGIONE MARCHE, P.F. Innovazione, Ricerca e competitività dei settori produttivi POR MARCHE FESR 2014-2020 ASSE 1 AZIONE

Dettagli

il settore Legno Arredo nell Economia della provincia di Udine

il settore Legno Arredo nell Economia della provincia di Udine il settore Legno Arredo nell Economia della provincia di Udine settembre 2015 Via Morpurgo 4-33100 Udine - tel. +39 0432 273 223 / 224 - fax +39 0432 512408 - cciaa@ud.legalmail.camcom.it Macrosistema

Dettagli

ELENCO DEI LAVORI PIU' SIGNIFICATIVI ACQUISITI DALLA GAUDENZI CLIMAIMPIANTI SRL 1) TERZIARIO ANNO ESECUZIONE

ELENCO DEI LAVORI PIU' SIGNIFICATIVI ACQUISITI DALLA GAUDENZI CLIMAIMPIANTI SRL 1) TERZIARIO ANNO ESECUZIONE ELENCO DEI LAVORI PIU' SIGNIFICATIVI ACQUISITI DALLA GAUDENZI CLIMAIMPIANTI SRL 1) TERZIARIO ANNO ESECUZIONE - BANCA POPOLARE DI PORDENONE - Sede Impianto di condizionamento e supervisione 1988 - GREEN

Dettagli

Sezione anagrafica. Denominazione: Distretto Veneto del Condizionamento e della Refrigerazione industriale.

Sezione anagrafica. Denominazione: Distretto Veneto del Condizionamento e della Refrigerazione industriale. Sezione anagrafica Denominazione: Distretto Veneto del Condizionamento e della Refrigerazione industriale. Territorio Distretto Le imprese del distretto sono distribuite su tutto il territorio regionale

Dettagli

Nuove prospettive nell impostazione della formazione per l impresa: L esperienza di ComoNExT

Nuove prospettive nell impostazione della formazione per l impresa: L esperienza di ComoNExT Nuove prospettive nell impostazione della formazione per l impresa: L esperienza di ComoNExT 26 novembre 2014 Come è cambiato il mondo del lavoro Mio padre ha iniziato a lavorare alla Roche nel 1948 ed

Dettagli

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO

FORMULARIO E GUIDA PER LA PRESENTAZIONE DEI PIANI DI POTENZIAMENTO ALLEGATO 3 POR SARDEGNA 2000-2006 MISURA 4.2 P.A. PER L IMPRESA: ANIMAZIONE, SERVIZI REALI, SEMPLIFICAZIONE, INFRASTRUTTURAZIONE SELETTIVA AZIONE 4.2.B SERVIZI REALI ALLE PMI PROGRAMMA SERVIZI PER IL POTENZIAMENTO

Dettagli

LO SVILUPPO DEL PRODOTTO NEL MARKETING INDUSTRIALE. Corso tecnico di alta formazione

LO SVILUPPO DEL PRODOTTO NEL MARKETING INDUSTRIALE. Corso tecnico di alta formazione LO SVILUPPO DEL PRODOTTO NEL MARKETING INDUSTRIALE Corso tecnico di alta formazione PROGRAMMA DEL CORSO PRIMA PARTE Introduzione al Marketing Industriale e allo sviluppo prodotto nel contesto B2B il filone

Dettagli

Enterprise Europe Network L impegno dell Europa per le piccole e medie imprese

Enterprise Europe Network L impegno dell Europa per le piccole e medie imprese Enterprise Europe Network L impegno dell Europa per le piccole e medie imprese Reti transnazionali per il trasferimento tecnologico e l innovazione 9 luglio 2012 - IUF Chi siamo www.eurosportello.eu consorzio

Dettagli

Modulo di candidatura

Modulo di candidatura ERstartup@SMAU2015 SMAU Milano 2015 Milano, 21-23 ottobre 2015 Modulo di candidatura Modalità e termini di presentazione della domanda Ai fini della corretta presentazione della domanda dovrà essere presentata

Dettagli

CONTRIBUTI PRIMO RIPARTO

CONTRIBUTI PRIMO RIPARTO CONTRIBUTI PRIMO RIPARTO ASSOCIAZIONI SPORTIVE Settore Associazione Città Contributo Arti marziali Chinese wushu italy Cordenons 2.500,00 Arti marziali A.s.d. sekai budo pordenone Pordenone 2.500,00 Arti

Dettagli

Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica

Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica !! !!!#! %&! (#%) Dopo il diploma in Elettrotecnica Elettronica Sbocchi lavorativi Progettista e installatore di impianti elettrici civili e industriali Progettista e installatore di impianti fotovoltaici

Dettagli

2009>10 CURRICULUM DEL LEGNO-ARREDO CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE > A PORDENONE

2009>10 CURRICULUM DEL LEGNO-ARREDO CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE > A PORDENONE CURRICULUM DEL LEGNO-ARREDO CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA INDUSTRIALE > A PORDENONE 2009>10 La filiera formativa del comparto regionale e interregionale del mobile-arredo parte da Pordenone CURRICULUM

Dettagli

Presenta i seguenti prodotti: ERP verticale per settore del mobile, soluzioni touch screen, tecnologie informatiche di ultima generazione

Presenta i seguenti prodotti: ERP verticale per settore del mobile, soluzioni touch screen, tecnologie informatiche di ultima generazione A AGIRE PAD. 4 /19 Via Zorutti 109 33030 CAMPOFORMIDO (UD) Tel: 0432209911 Fax: 0432209912 Email: info@agirenet.com Web: www.agirenet.com Servizi di consulenza ALFATEAM I.T. SRL PAD. 4/2 Via Mores di Sotto

Dettagli

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche Ageing at home Esperienze idee soluzioni nella Regione Marche Alcune caratteristiche della Regione La Regione Marche è caratterizzata: da un alto tasso di invecchiamento della popolazione da elevate aspettative

Dettagli

Presentazione del Master

Presentazione del Master Master Executive in Gestione della Manutenzione Industriale Presentazione del Master Sergio Cavalieri Marco Garetti La Value Proposition Valorizzare l aspetto gestionale nei processi e servizi di manutenzione

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE 2015

PRESENTAZIONE AZIENDALE 2015 PRESENTAZIONE AZIENDALE 2015 setapp.eu Via di Grotte Portella, 28 00044 Frascati (RM) PEC setappsrl@legalmail.it info@setapp.eu +39 06.94.21.533 SETAPP S.R.L. - Sede Legale Via di Grotte Portella 28 -

Dettagli

Una Storia Imprenditoriale. Leadership e Managerialità

Una Storia Imprenditoriale. Leadership e Managerialità Una Storia Imprenditoriale Leadership e Managerialità 1 Indice La storia L acquisizione / gli uomini Il piano finanziario Il mercato Il capitale Le immobilizzazioni materiali Le immobilizzazioni immateriali

Dettagli

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione:

I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: I servizi finanziari per gli investimenti in ricerca e innovazione: Il modello Talent Lab di Calabria Innova Il Fondo Equity per le Imprese Innovative L acquisizione di servizi per l innovazione Luca Mannarino

Dettagli

Programma Integrato Innovazione Automotive e Metalmeccanica. Raffaele Trivilino 12 marzo 2014

Programma Integrato Innovazione Automotive e Metalmeccanica. Raffaele Trivilino 12 marzo 2014 Programma Integrato Innovazione Automotive e Metalmeccanica Raffaele Trivilino 12 marzo 2014 LA FILIERA AUTOMOTIVE IN ABRUZZO E costituita da gruppo di imprese globalizzate, sia GI che PMI, operanti nel

Dettagli

Background Information

Background Information Background Information Piacenza, 16 luglio 2015 Il Centro Tecnologico e Applicativo (TAC) Macchine Utensili di Piacenza Il Centro Tecnologico e Applicativo Macchine Utensili di Piacenza, rappresenta uno

Dettagli

Eng team & partners Eng team & partners

Eng team & partners Eng team & partners SEDE Via del Maglio, 4/B 33170 Pordenone (PN). Tel. +39 0434.247736 / Fax +390434.246449 /E-mail: engteam@engteam.it Codice Fiscale e Partita IVA: 01443750938 R.E.A. di Pordenone: 77263 Capitale sociale:

Dettagli

CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN FRIULI VENEZIA GIULIA ANNO 2011

CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN FRIULI VENEZIA GIULIA ANNO 2011 CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI DA APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE IN FRIULI VENEZIA GIULIA ANNO CENTRO DI COORDINAMENTO RAEE DOSSIER SULLA GESTIONE DEI RIFIUTI

Dettagli

PROFILO SOCIETARIO. Supportiamo gli enti locali nella programmazione e nella realizzazione degli

PROFILO SOCIETARIO. Supportiamo gli enti locali nella programmazione e nella realizzazione degli PROFILO SOCIETARIO Supportiamo gli enti locali nella programmazione e nella realizzazione degli indirizzi tecnico-operativi. Accompagniamo le aziende verso l innovazione e l aumento di competitività. L

Dettagli

Il bando PII Made in Italy

Il bando PII Made in Italy Il bando PII Made in Italy di INDUSTRIA 2015 Cos è E un bando di finanziamento per attività di innovazione industriale, emanato dal Ministero dello Sviluppo Economico nell ambito dell iniziativa INDUSTRIA

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Federico Barcherini Nome Indirizzo Via Cargnacco, 21 33100 Udine (UD) Telefono cellulare +39 340 3398123 Telefono

Dettagli

Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita nel 2005

Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita nel 2005 Ente: TLS - TOSCANA LIFE SCIENCES Rappresentante nell Organo Gestionale: Carla Ghelardini Periodo di competenza: anno 2013 A - IDENTITÀ Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita

Dettagli

DALLA PARTE DEL CLIENTE

DALLA PARTE DEL CLIENTE inchiesta DALLA PARTE DEL CLIENTE L annuncio di un accordo importante, i traguardi, gli obiettivi, le strategie di un impresa che non perde mai di vista la concretezza e propone da sempre soluzioni innovative,

Dettagli

Il Cluster Tecnologico Nazionale AgrifoodCL.ANe le prospettive italiane ed europee

Il Cluster Tecnologico Nazionale AgrifoodCL.ANe le prospettive italiane ed europee Il Cluster Tecnologico Nazionale AgrifoodCL.ANe le prospettive italiane ed europee Presidente Cluster Agrifood: Dr. Daniele Rossi AD Federalimentare Servizi Presidente Piattaforma Tecnologica Food for

Dettagli

Share The Vision 2010. La vostra missione, il nostro obiettivo

Share The Vision 2010. La vostra missione, il nostro obiettivo La vostra missione, il nostro obiettivo Obiettivo L'obiettivo di SOFTECH è assistere le aziende manifatturiere nel raggiungimento del successo soddisfacendone le esigenze di globalizzazione, time-to-market

Dettagli

Legge regionale n. 18/2005, art. 48 ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO O INSERIMENTI LAVORATIVI IN COOPERATIVE

Legge regionale n. 18/2005, art. 48 ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO O INSERIMENTI LAVORATIVI IN COOPERATIVE Legge regionale n. 18/2005, art. 48 ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO O INSERIMENTI LAVORATIVI IN COOPERATIVE D.P.REG. 0237/PRES DEL 07.08.2006 entrato in vigore il 31.08.2006 e s.m.i. di cui al D.P.REG.

Dettagli

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto Marco Cantamessa Emilio Paolucci Politecnico di Torino e Istituto Superiore Mario Boella Torino,

Dettagli

Le Aziende del Distretto Green & High Tech presentano i loro progetti. Valorizzare le sinergie della rete per creare valore aggiunto

Le Aziende del Distretto Green & High Tech presentano i loro progetti. Valorizzare le sinergie della rete per creare valore aggiunto Le Aziende del Distretto Green & High Tech presentano i loro progetti Valorizzare le sinergie della rete per creare valore aggiunto BMS IMPIANTI S.r.l. Marco Colombo 10-15 Aprile 2014 APA Confartigianato

Dettagli

Aggiornamento del piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche della provincia di Pordenone anno scolastico 2015/2016

Aggiornamento del piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche della provincia di Pordenone anno scolastico 2015/2016 Aggiornamento del piano di dimensionamento delle istituzioni scolastiche della provincia di Pordenone anno scolastico 2015/2016 L aggiornamento del piano di dimensionamento della rete scolastica provinciale

Dettagli

L ENEA e la progettazione europea: Sub-title Diego Santi Unità Trasferimento Tecnologico Venezia, 22/05/2015

L ENEA e la progettazione europea: Sub-title Diego Santi Unità Trasferimento Tecnologico Venezia, 22/05/2015 L ENEA e la progettazione europea: Title il progetto Friend Europe Sub-title Diego Santi Unità Trasferimento Tecnologico Venezia, 22/05/2015 PLACE PARTNER S LOGO HERE European Commission Enterprise and

Dettagli

Collegare filiere formative e produttive. Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia. Valentina Aprea

Collegare filiere formative e produttive. Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia. Valentina Aprea Collegare filiere formative e produttive Verso i Cluster e i Poli Tecnico Professionali in Regione Lombardia Valentina Aprea Dal diritto allo studio al diritto all occupabilità il diritto all occupazione

Dettagli

3.3.2 FILIERE PRODUTTIVE STRATEGICHE: metalmeccanica e sistema casa La filiera metalmeccanica

3.3.2 FILIERE PRODUTTIVE STRATEGICHE: metalmeccanica e sistema casa La filiera metalmeccanica 3.3.2 FILIERE PRODUTTIVE STRATEGICHE: metalmeccanica e sistema casa La filiera metalmeccanica 1. Le caratteristiche dell area di specializzazione Uno dei segmenti più importanti del tessuto produttivo

Dettagli

DocUP ABRUZZO 2000-2006

DocUP ABRUZZO 2000-2006 DocUP ABRUZZO 2000-2006 SCHEDA DELLA MISURA 2.3. RICERCA E SVILUPPO, INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO I. IDENTIFICAZIONE DELLA MISURA I.1. Asse Asse II Competitività del sistema imprese I.2. Titolo

Dettagli

1. IL PROGETTO VALORI IMPRENDITORIALI

1. IL PROGETTO VALORI IMPRENDITORIALI THE FIRST CORPORATE FINANCE PORTAL 1. IL PROGETTO VALORI IMPRENDITORIALI SINTESI Il progetto Valori Imprenditoriali è stato avviato in un gruppo di studio coordinato da Investment & Banking Group, composto

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

Progetto Crescita e Sviluppo

Progetto Crescita e Sviluppo Progetto Crescita e Sviluppo Presentazione Progetto O&M / Gennaio 2015 CONERGY.COM CONERGY.IT Conergy Services Conergy è una multinazionale americana con sede ad Amburgo (Germania) 20 anni di esperienza

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche IIS GIULIO NATTA RIVOLI (To) IL PRIMO BIENNIO ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO INDIRIZZO MECCANICA, MECCATRONICA ed ENERGIA Meccanica e Meccatronica Energia Materie plastiche Il primo biennio ha carattere

Dettagli

Formaconsulting s.r.l. Via Della Moscova 40/4, 20122 Milano

Formaconsulting s.r.l. Via Della Moscova 40/4, 20122 Milano F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome CRISTIANI CRISTIANO Indirizzo VIA CESARE BATTISTI, 7 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Telefono +39 347 9666196 Fax

Dettagli

C U R R I C U L U M V I T A E FORMATO EUROPEO aggiornato a giugno 2014

C U R R I C U L U M V I T A E FORMATO EUROPEO aggiornato a giugno 2014 C U R R I C U L U M V I T A E FORMATO EUROPEO aggiornato a giugno 2014 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Diego Travagin Via Pocarini, 3 34170 GORIZIA Telefono 348 8907829 Fax E-mail d.travagin@mgmtgorizia.com

Dettagli

Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia. Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale

Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia. Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale Le aree di specializzazione della Regione Friuli Venezia Giulia Traccia di discussione Sistema della ricerca e tessuto imprenditoriale Area di specializzazione (settore) (Identificazione dell Area di specializzazione)

Dettagli

Le prospettive della rete d impresa nell ambito BioHighTech

Le prospettive della rete d impresa nell ambito BioHighTech Le prospettive della rete d impresa nell ambito BioHighTech Ing. Diego Bravar Presidente Rete BioHighTech Net e Delegato per la Ricerca e l Innovazione di Confindustria Friuli Venezia Giulia Trieste, 9

Dettagli

Agenda. 1. Obiettivi 2. Metodologia 3. Aree tecnologiche d intervento 4. Azioni 5. Utilizzo delle risorse 6. Valutazione 7.

Agenda. 1. Obiettivi 2. Metodologia 3. Aree tecnologiche d intervento 4. Azioni 5. Utilizzo delle risorse 6. Valutazione 7. Elementi di sintesi del piano Progetto di Innovazione Industriale Efficienza energetica per la competitività e lo sviluppo sostenibile Industria 2015 1 Agenda 1. Obiettivi 2. Metodologia 3. Aree tecnologiche

Dettagli

DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA

DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA SITUAZIONE DI DIFFICOTÀ OCCUPAZIONALE DELIBERA GIUNTALE APPROVAZIONE PIANO AMBITO TERRITORIALE CODICI ATECO 2002 CODICI ATECO 2007 24 METALLURGIA 24.1 Siderurgia 24.2 Fabbricazione di tubi, condotti, profilati

Dettagli

Laurea Magistrale in Ingegneria dell Innovazione del Prodotto

Laurea Magistrale in Ingegneria dell Innovazione del Prodotto Università degli Studi di Padova Sede di Vicenza Laurea Magistrale in Ingegneria dell Innovazione del Prodotto Ingegneria dell Innovazione del Prodotto, Università di Padova - sede di Vicenza 1/17 La laurea

Dettagli

CARTE DEI SERVIZI TERRITORIALI DIDATTICO/RICREATIVI ED EDUCATIVI DI SUPPORTO ALLA FAMIGLIA LINEE GUIDA PER LA STRUTTURA DEL DOCUMENTO

CARTE DEI SERVIZI TERRITORIALI DIDATTICO/RICREATIVI ED EDUCATIVI DI SUPPORTO ALLA FAMIGLIA LINEE GUIDA PER LA STRUTTURA DEL DOCUMENTO CARTE DEI SERVIZI TERRITORIALI DIDATTICO/RICREATIVI ED EDUCATIVI DI SUPPORTO ALLA FAMIGLIA LINEE GUIDA PER LA STRUTTURA DEL DOCUMENTO INDICE Organizzazione della titolazione, numerazione, indicazione di

Dettagli

Situazione patrimoniale degli Amministratori Provinciali. Dati anagrafici. Nato a SACILE Il 7/1/1949

Situazione patrimoniale degli Amministratori Provinciali. Dati anagrafici. Nato a SACILE Il 7/1/1949 Cognome e nome BAVIERA GIOVANNI Nato a SACILE Il 7/1/1949 Reddito complessivo 70.660,00 Reddito imponibile 69.921,00 Imposta lorda 23.338,00 BMW 1993 Società Funzione PROPRIETÀ FABBRICATO FONTANAFREDDA

Dettagli

PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH

PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH Dicembre 2011 Fondazione Distretto Green & High Tech Monza Brianza 1 Un po di storia... Chi: I Soci Fondatori del Distretto Green and High Tech Monza Brianza

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

Licenza d uso: Associazione BRAINS - Imprese per giovani menti

Licenza d uso: Associazione BRAINS - Imprese per giovani menti 2 CHE COS È BOB? BOB è la prima Banca Internazionale del Capitale Intellettuale per Giovani Menti. 3 CHE COS È BOB? La Banca BOB ha due casseforti, una per le business ideas e una per i profili professionali

Dettagli

...avere un idea è un ottima cosa..

...avere un idea è un ottima cosa.. ...avere un idea è un ottima cosa....ma è ancora meglio sapere come e con chi portarla avanti.. AR.TI.CA. S.R.L. CF/P.IVA 00085220283 - via del Moraro 1, 35020 Arre (Pd) Italia Tel: (+39) 049 538 9424

Dettagli

Progetto SMARD. Smart maintenance and remote diagnostics for manufacturing plants and smart-objects

Progetto SMARD. Smart maintenance and remote diagnostics for manufacturing plants and smart-objects Bando piattaforma Fabbrica Intelligente Regione Piemonte Progetto SMARD Smart maintenance and remote diagnostics for manufacturing plants and smart-objects 10-12-15 1 Temi di riferimento: Processi di produzione:

Dettagli

POR FESR 2007 2013 PACCHETTO COMPETITIVITÀ

POR FESR 2007 2013 PACCHETTO COMPETITIVITÀ POR FESR 2007 2013 PACCHETTO COMPETITIVITÀ 2007 Presentazione a cura di: Rossetti, Paolini, Toccacelo, Fabiani 16 Luglio 2007 Brufa di Torgiano (PG) 1 PACCHETTO COMPETITIVITÀ: Parole chiave 2 Innovazione

Dettagli

PRESENTAZIONE DI ABLE TECH S.R.L.

PRESENTAZIONE DI ABLE TECH S.R.L. PRESENTAZIONE DI ABLE TECH S.R.L. ABLE TECH S.r.l. è uno dei principali attori di riferimento nel mondo delle soluzioni software per il Document & Process Management. Able Tech rappresenta un polo di sviluppo

Dettagli

hai pensato all Istituto Tecnico Superiore? UN INVESTIMENTO PER IL TUO FUTURO La corsia preferenziale che unisce la scuola al lavoro

hai pensato all Istituto Tecnico Superiore? UN INVESTIMENTO PER IL TUO FUTURO La corsia preferenziale che unisce la scuola al lavoro Unione Europea Fondo sociale europeo Unione Europea Fondo sociale europeo Repubblica Italiana Ufficio Centrale per l Orientamento e Dopo il la Formazione diploma Professionale dei Lavoratori hai pensato

Dettagli

Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere

Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere Nuove soluzioni e nuovi strumenti per migliorare i risultati nell amministrazione e nella gestione delle strutture alberghiere 6 MARZO 2014 BUSINESS VALUE SRL BUSINESS VALUE è una società di consulenza

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Rep. N. 1028 Prot. n. 2234 Del 30/06/2011 AVVISO PUBBLICO per la formazione di un elenco di Imprese interessate ad interventi di trasferimento tecnologico da Università ad Impresa, svolti da laureati o

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

Sigit SpA ottimizza la gestione dei propri stabilimenti con SAP MII

Sigit SpA ottimizza la gestione dei propri stabilimenti con SAP MII Picture Credit SAP SAP. Used with permission. SAP Customer Success Story Automotive Sigit SpA Sigit SpA ottimizza la gestione dei propri stabilimenti con SAP MII Partner Nome dell azienda Sigit SpA Settore

Dettagli

T E CNOL OGIE PER L I NNOVAZ I ONE PRESENTA LE TUE NOVITÀ A MECSPE FIERE DI PARMA 26-28/03/2015 WWW.MECSPE.COM

T E CNOL OGIE PER L I NNOVAZ I ONE PRESENTA LE TUE NOVITÀ A MECSPE FIERE DI PARMA 26-28/03/2015 WWW.MECSPE.COM T E CNOL OGIE PER L I NNOVAZ I ONE PRESENTA LE TUE NOVITÀ A MECSPE FIERE DI PARMA 26-28/03/2015 In collaborazione con: WWW.MECSPE.COM Progetto e Direzione: 31.625 VISITATORI DI QUALITÀ SETTORI INDUSTRIALI

Dettagli

Workshop 3 Independent Living, Housing, Domotics Agefriendly environment strategies

Workshop 3 Independent Living, Housing, Domotics Agefriendly environment strategies Workshop 3 Independent Living, Housing, Domotics Agefriendly environment strategies Cluster TAV Tecnologie per gli Ambienti di Vita. Le tecnologie e i prodotti per la domotica. FVG as a L@b Massimiliano

Dettagli