Gestire il ciclo di vita dei prodotti attraverso le applicazioni CAD e PLM

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestire il ciclo di vita dei prodotti attraverso le applicazioni CAD e PLM"

Transcript

1 Gestire il ciclo di vita dei prodotti attraverso le applicazioni CAD e PLM Sergio Terzi 1

2 Agenda Una rapida introduzione Le prime indagini del La ricerca del 2006 Le ricerche del 2007 Conclusioni 2

3 Product Lifecycle Management C era una volta Il calzolaio del villaggio Conosceva i propri clienti, i loro bisogni e le loro preferenze Ideava e progettava le scarpe Realizzava le scarpe Vendeva le scarpte Riparava le scarpe Riciclava i componenti 3

4 C è oggi Design Chain Supply Chain Service Chain Progettazione Produzione Distribuzione Utilizzo Dismissione e Riciclo Manutenzione e Supporto Product Value Chain 4

5 Product Lifecycle Management Il Product Lifecycle Management (PLM) è un approccio integrato di business che, con l ausilio delle tecnologie informatiche, realizza una gestione integrata, cooperativa e collaborativa delle informazioni del prodotto, lungo le diverse fasi del suo ciclo di vita Il PLM è la versione moderna, supportata dall evoluzione dei sistemi informativi, di approcci già ben noti in passato, come il Concurrent Engineering (CE) Il PLM permette di unire al CE altre metodologie e tecnologie, superando la visione della sola progettazione collaborativa, in un ottica di più ampio respiro 5

6 Product Lifecycle Management Requisiti e feedback da Clienti Segnalazioni da rete assistenza Briefing di Prodotto dal Marketing Capitolato Progettazione Componenti e Vettura Manualistica per utenti ed officina Cicli e Cartellini Op. Costo prodotto ed Investimenti Certificazione Omologazione Test Costruzione Prototipi Acquisti e Logistica Produzione Adattato da PLM Systems 6

7 Aree di influenza del PLM ICT (strumenti, standard., ) Prodotto Metodi (pratiche,, tecniche, ) Processi (attori, attività, competenze, ) 7

8 ICT per il PLM Drawing Based Feature Based Process Based Knowledge Based Drawings Tecnigrafo Digital Drawings CAD 2D Digital Models Modellazione solida e parametrica CAD 3D Digital Processes Integrazione CAD/CAM/CAPP Virtual Prototypes Digital Knowledge Knowledge based engineering Da un idea di IBM,

9 ICT per il PLM Generazione Modello CAD CAM CAE CAPP Process Design, Engineering and Planning RP RM RT RC Modello Fisico Modello digitale DMU CAS Visualizzazione VR VP Modello Virtuale RE Digitalizzazione geometria CAD Drawing 9

10 ICT per il PLM CAS Product Development CAD CAM DMU CAPP Manufacturing Planning CAE CAD Factory Planning DES xdm (PDM, TDM, EDM, ebom ) CRM Marketing ERP Sales APS MRP CRP Production DRP Distribution SCM 10

11 Le prime indagini Employees Anno casi italiani, leader nell adozione del PLM, segnalati dai vendor Grandi aziende italiane, fondate e gestite da imprenditori italiani 3 Electromechanical, 3 Mechanical, 2 Automotive, 2 Engineering-Procurement- Construction, 2 Fashion, 1 Aerospace, 1 Electronics Aziende a commessa 46% 29% 23% 21% 31% < >2000 MTS ATO MTO ETO 21% 29% 11

12 Le prime indagini Tecnologie ICT CAD 2D molto usato Un PDM è installato nel 86% dei casi Funzionalità adottate Strumenti di authoring Gestione documentale Gestione delle distinte CAx installed systems (%) CAD CAE CAM CAPP DMU DES Progettazione e Operation sono isole separate! CAx PDM ERP 12

13 Le prime indagini Anno Campione di 20 PMI in provincia di Bergamo Prevalenza settore meccanico e correlati PMI (<100 dipendenti, <15 ml ) 75% ha clienti all estero Metodologie La co-progettazione sistematica è poco adottata (4/20) Molte aziende non conoscono le metodologie di Concurrent Engineering QFD (4/20), DFx (5/20), Value Analysis (3/20) ETO 44% MTS 44% Tecnologie ICT La maggior parte delle aziende utilizza CAD/CAM/CAE 5/20 imprese hanno un sistema PDM 6/20 aziende possiedono sistemi MRP / ERP 2/20 aziende hanno in corso progetti più ampi di PLM MTO 12% 13

14 La ricerca del 2006 Analizzare la diffusione dei sistemi CAD e PLM all interno di PMI italiane del settore manifatturiero attraverso una survey statisticamente significativa Studiare il processo decisionale di adozione dei sistemi CAD e PLM in un insieme di medio/grandi imprese che hanno adottato sistemi di supporto alla progettazione Condotta dall Osservatorio PMI e ICT del Politecnico di Milano 14

15 La ricerca del D 7% 2D/3D 12% Campione di ca. 700 PMI Diffusione dei sistemi CAD No CAD 42% Percentuale di PMI manifatturiere italiane che hanno adottato sistemi integrati di PLM 2D 39% 1,3% Campione selezionato di 30 aziende tra quelle che hanno dichiarato di conoscere/possedere il PLM >

16 I sistemi adottati Livello di PLM Nessun PDM PDM PLM Efficienza in organizzazione Efficienza in progettazione 2D 2D & 3D Tipologia di applicazione CAD solo 3D 16

17 I sistemi adottati 3 Livello di PLM Nessun PDM PDM PLM 12 Motivi convivenza 2D-3D Gestione dello storico 2D sufficiente in alcune funzionalità Non è ancora concluso il processo di implementazione D 2D & 3D solo 3D Tipologia di applicazione CAD 17

18 I sistemi adottati 3 Livello di PLM Nessun PDM PDM PLM Aziende che hanno implementato un sistema PDM ma 12 che gestiscono i processi in ottica PLM Motivi convivenza 2D-3D Gestione dello storico 2D sufficiente in alcune funzionalità Non è ancora concluso il processo di implementazione CAD 3D e PDM ampiamente diffusi CAD 2D e 3D non sono mutuamente esclusivi 1 2D 2D & 3D solo 3D Tipologia di applicazione CAD 18

19 I sistemi CAD 3D: i benefici Efficienza / Efficacia nella fase di disegno - Aumento efficienza/velocità di progettazione 10 - Miglioramento della qualità della progettazione 8 18 Spinta da vendor e/o clienti 3 Aumento della competitività generica 9 29 aziende su 30 si sono dotate di sistemi CAD 3D 19

20 I sistemi CAD 3D: i criteri di scelta Funzionalità presenti Continuità con 2D / recupero dello "storico" Integrabilità con gestionale e/o PDM 2 Aspetti economici 2 Reputazione del prodotto 2 Reputazione del vendor 1 2 Autonomia nell'implementazione 1 Personalizzazione 1 Legenda: Compatibilità con applicativi dei clienti Imprese con un CAD 3D di fascia BASSA (costi) Imposizione 1 11 Imprese con un CAD 3D di fascia ALTA (costi) 29 aziende su 30 si sono dotate di sistemi CAD 3D 20

21 I sistemi CAD 3D: le criticità Nessuna in particolare 9 Complessità di utilizz o del prodotto 8 Conversione dello "storico" 6 Resistenza al cambiamento 4 Problemi in fase di Governance 4 Problemi di compatibilità con SW interni 3 Problemi di compatibilità con SW esterni 1 29 aziende su 30 si sono dotate di sistemi CAD 3D 21

22 I sistemi PLM: i benefici Efficienza Intrafunzionale alla Progettazione - Gestione dei file 14 - Gestione del workflow 5 19 Efficienza Interfunzionale della Progettazione 8 Altro 3 25 aziende su 30 si sono dotate di sistemi PDM 22

23 I sistemi PLM: i criteri di scelta Integrabilità con Cad 3D 8 Funzionalità / Completezza funzionale 6 Integrabilità con gestionale 2 Reputazione dei vendor 2 Personalizzazione 2 Facilità di utilizzo 1 25 aziende su 30 si sono dotate di sistemi PDM 23

24 I sistemi PLM: le criticità Complessità prodotto 5 25 aziende su 30 si sono dotate di sistemi PDM Resistenza al cambiamento 3 Problemi in fase di Governance 2 Problemi di compatibilità con SW interni 2 Scarsa assistenza 2 Adattamento a progettazione multisede 1 Problemi di compatibilità con SW esterni 1 Nessuna in particolare 9 24

25 I percorsi evolutivi dei sistemi Livello di PLM Nessun PDM PDM PLM D 2D & 3D solo 3D Tipologia di sistema CAD 25

26 I percorsi evolutivi dei sistemi Livello di PLM Nessun PDM PDM PLM Percorso più frequente: CAD 2D CAD 3D PDM PLM L introduzione del CAD 3D aumenta il numero e la complessità dei documenti da gestire PDM chiamato dal CAD 3D per maggiore efficienza di gestione dei files e dei workflow PLM come successiva evoluzione D 2D & 3D solo 3D Tipologia di sistema CAD 26

27 Il processo decisionale Percorso evolutivo Obiettivi dell introduzione Principali criticità Criteri di scelta 3D Il percorso più frequente è CAD 2D Migliore efficienza, velocità e qualità della progettazione NB: non sempre necessario! 2D può essere sufficiente per alcune funzionalità Nella maggior parte dei casi: nessuna criticità evidenziata Complessità nell utilizzo del nuovo sistema Conversione dello storico Funzionalità Continuità con 2D e recupero dello storico CAD 3D PDM/PLM PDM PLM Efficienza intrafunzionale della funzione progettazione In misura minore, efficienza interfunzionale Complessità nell utilizzo del prodotto Resistenze al cambiamento Integrabilità con CAD 3D Funzionalità PDM tirato da CAD 3D 27

28 Il livello di PLM e l integrazione con sistema gestionale 17 IMPRESE 9 IMPRESE 4 IMPRESE Livello di PLM Nessun PDM PDM PLM La progettazione è un mondo 29 a parte La maggior parte delle imprese 1 non ha scambi informativi, né condivisione di documenti con le 9 altre funzioni attraverso 15 il sistema gestionale PDM Commerciale PDM Ad Hoc Nessun PDM IMPRESE 17 IMPRESE 5 IMPRESE Nessuna Condivisione dati di progetto Condivisione disegni e BOM Integrazione con sistema gestionale 28

29 Maturità ICT vs dimensioni aziendali Maturità applicativa Bassa Media Alta Dimensioni complessive dell azienda 29

30 Maturità ICT vs dimensioni aziendali Maturità applicativa Bassa Media Alta Sembra non avere una netta correlazione con la dimensione di impresa anche se è possibile notare come in aziende di piccole e piccolissime dimensioni la maturità applicativa tenda ad essere mediamente bassa Dimensioni complessive dell azienda 30

31 Numero di attori coinvolti nel processo di SNP Aziende con grado di Internalizzazione medio-alto Aziende con grado di Internalizzazione medio-basso 5 16 Maturità applicativa Bassa Media Alta Presenza di altri attori nel processo di sviluppo nuovo prodotto 31

32 Numero di attori coinvolti nel processo di SNP Aziende con grado di Internalizzazione medio-alto Aziende con grado di Internalizzazione medio-basso 5 16 Maturità applicativa Bassa Media Alta Correlazione positiva: - Al crescere dell eterogeneità, cresce 4 l esigenza di comunicazione e coordinamento tra gli attori le aziende introducono 23 sistemi più evoluti Aumenta la maturità 12 applicativa Presenza di altri attori nel processo di sviluppo nuovo prodotto 32

33 Le ricerche del 2007 (a) Progettazione distribuita = Processo di sviluppo nuovo prodotto dove parte delle attività di progettazione sono svolte in maniera collaborativa da entità dislocate in aree geografiche differenti Campione di analisi 23 imprese nazionali Operanti a commessa 33

34 I Risultati: Il Campione Le ricerche del 2007 (a) 34

35 Le ricerche del 2007 (a) 35

36 Gli strumenti adoperati Alta maturità PLM 36

37 Criticità La progettazione distribuita in Italia è ancora in uno stato embrionale rispetto alla realtà internazionale Barriere di carattere culturale, ma anche tecnologiche Il PLM aiuta a superare le barriere tecnologiche 37

38 Le ricerche del 2007 (b) Obiettivo: verificare come sono gestiti i progetti di introduzione di sistemi PLM 36 aziende che hanno già svolto progetti PLM N Dipendenti Fatturato (Milioni di ) 38

39 Tipologie di Progetti PLM Con il termine progetto PLM vengono identificati una serie di tipologie di progetti, differenti in termini di strumentazione adottata grado di complessità del sistema persone/funzioni coinvolte Le tipologie identificate sono L adozione di un sistema CAD3D L introduzione di un sistema PLM La sostituzione di un sistema PLM già esistente 39

40 Maturità applicativa dei progetti 40

41 SW Selection 41

42 SW Selection 42

43 Gestione del progetto 43

44 Gestione del progetto 44

45 Gestione del progetto 45

46 Gestione del progetto 46

47 Implementazione 47

48 Criticità Analisi delle criticità divisa in tre istanti temporali diversi 48

49 Criticità Analisi delle criticità divisa in tre istanti temporali diversi 49

50 Criticità Analisi delle criticità divisa in tre istanti temporali diversi 50

51 Conclusioni Empiricamente, il PLM è, almeno nella sua versione più ampia, cosa da grandi Non mancano comunque le esperienze di successo nelle PMI Nei settori maturi (es. automotive, aerospace), la maturità applicativa del PLM è elevata Le PMI (soprattutto le medie) hanno iniziato il passaggio dal 3D al PDM Il 3D chiama il PDM Il PDM è la porta di accesso al PLM Man mano che si apre il PDM, si passa al PLM Le criticità esistono a tutti gli stadi, ma non sono insormontabili Criticità di natura tecnica Criticità di natura organizzativa (resistenza al cambiamento) 51

52 52

53 Per maggiori info 53

54 PLMentor A large (part-time) staff Steering committee meets every 2 months Members propose new activities using an internal mailing list Publishing committee approves any content sent to the website Every member manage his contacts for articles or other material Activities Newsletter Mailing list Net-working Researchers Consultants Staff members Steering Committee Software Vendors Industry Supporters 54

PLM? Chi era costui? Sergio Terzi Università degli Studi di Bergamo e Politecnico di Milano

PLM? Chi era costui? Sergio Terzi Università degli Studi di Bergamo e Politecnico di Milano PLM? Chi era costui? Sergio Terzi Università degli Studi di Bergamo e Politecnico di Milano Osservatorio GeCo PLM? Gestione dei Processi Collaborativi di Progettazione Chi era costui? Bergamo, 8 Marzo

Dettagli

Evoluzione in atto in ambito MCAD e PLM nelle aziende italiane. Sergio Terzi Università di Bergamo Politecnico di Milano

Evoluzione in atto in ambito MCAD e PLM nelle aziende italiane. Sergio Terzi Università di Bergamo Politecnico di Milano Evoluzione in atto in ambito MCAD e PLM nelle aziende italiane Sergio Terzi Università di Bergamo Politecnico di Milano Evoluzione in atto in ambito Osservatorio GeCo Gestione dei Processi Collaborativi

Dettagli

Il prodotto del futuro Progettare con successo nuovi prodotti in un mondo che cambia

Il prodotto del futuro Progettare con successo nuovi prodotti in un mondo che cambia Il prodotto del futuro Progettare con successo nuovi prodotti in un mondo che cambia Sergio Terzi sergio.terzi@unibg,it Università degli Studi di Bergamo Sergio Terzi 2 Università degli Studi di Bergamo

Dettagli

PROGETTARE I PRODOTTI DEL FUTURO Metodi, approcci e strumenti per competere. A cura di Sergio Terzi

PROGETTARE I PRODOTTI DEL FUTURO Metodi, approcci e strumenti per competere. A cura di Sergio Terzi PROGETTARE I PRODOTTI DEL FUTURO Metodi, approcci e strumenti per competere A cura di Sergio Terzi 1 Sommario Sommario Sommario... 2 Premessa... 6 1 Metodi, approcci e strumenti di progettazione: dal Concurrent

Dettagli

Vincere le sfide del domani: modelli di business, metodi e sistemi per competere

Vincere le sfide del domani: modelli di business, metodi e sistemi per competere Vincere le sfide del domani: modelli di business, metodi e sistemi per competere *Osservatorio GeCo Gestione dei Processi Collaborativi di Progettazione Riflessione introduttiva alla sessione Automotive

Dettagli

Il PLM tra teoria e realtà

Il PLM tra teoria e realtà Il PLM tra teoria e realtà Monica Rossi*, Sergio Terzi** Nell ultimo decennio, l acronimo PLM (Product Lifecycle Management) si è imposto all attenzione di business analyst, imprenditori e manager, generando

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

PRODUCT LIFECYCLE MANAGEMENT

PRODUCT LIFECYCLE MANAGEMENT PRODUCT LIFECYCLE MANAGEMENT Una breve introduzione al mondo del PLM Business Development Management S.r.l. con il contributo del DIGEP del Politecnico di Torino Il PLM nasce come metodologia di gestione

Dettagli

Sistemi gestionali as a Service:

Sistemi gestionali as a Service: Sistemi gestionali as a Service: Una reale opportunità per le imprese? Andrea Gaschi School of Management Politecnico di Milano Agenda Un introduzione ai sistemi gestionali La situazione in Italia Le spinte

Dettagli

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Fabrizio Amarilli Fondazione Politecnico di Milano amarilli@fondazionepolitecnico.it Brescia, 6 maggio 2009 2009 - Riproduzione

Dettagli

Le tecnologie per le imprese

Le tecnologie per le imprese Le tecnologie per le imprese Obiettivi della lezione L evoluzione delle tecnologie dell informazione e della comunicazione Le tre funzioni dell ICT Direttrici e problematiche delle tecnologie disponibili

Dettagli

www.osservatori.net - CHI SIAMO

www.osservatori.net - CHI SIAMO Virtual Workspace ed Enterprise 2.0: prospettive e barriere di una rivoluzione annunciata Mariano Corso Politecnico di Milano www.osservatori.net - CHI SIAMO Nati nel 1998, gli Osservatori ICT della School

Dettagli

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 1 Gli obiettivi e la metodologia della Ricerca Gli obiettivi

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione... pag. XV ED EVOLUZIONE DEL RAPPORTO

INDICE SOMMARIO. Introduzione... pag. XV ED EVOLUZIONE DEL RAPPORTO Introduzione... pag. XV CAPITOLO I LOGISTICA ED ICT: CONCETTI INTRODUTTIVI ED EVOLUZIONE DEL RAPPORTO 1.1 La definizione ed il ruolo della logistica... pag. 1 1.2 L evoluzione del concetto di logistica...»

Dettagli

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta: opportunità e sfide in un momento di crisi Mariano Corso School of Management Politecnico di Milano Milano, 23 ottobre 2009 Ricerca ALCUNI

Dettagli

PDM, come ben coniugare Partner e Subfornitori d Massimo Fucci

PDM, come ben coniugare Partner e Subfornitori d Massimo Fucci PDM, come ben coniugare Partner e Subfornitori d Massimo Fucci Le aziende manifatturiere, per meglio competere, si sono organizzate secondo il modello della filiera estesa, una modalità operativa in cui

Dettagli

SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione

SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione SAP Business One Be.as - Variatec Facciamo Innovazione INNOVAZIONE ED EFFICIENZA DEI PROCESSI DI BUSINESS DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA MANIFATTURIERA Efrem Frigeni ERP Division Manager Brain System Srl

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

Product Data Management & Product LifeCycle Management. Metodi di Progettazione Avanzata F. Campana Sapienza Università di Roma

Product Data Management & Product LifeCycle Management. Metodi di Progettazione Avanzata F. Campana Sapienza Università di Roma Product Data Management & Metodi di Progettazione Avanzata Sapienza Università di Roma Ciclo di Vita di un Prodotto CAD CAE CAPP energia materiali Richiesta Mercato Progettazione Prodotto Programmazione

Dettagli

PDForum 2003. I l 26 e 27 Novembre, organizzata

PDForum 2003. I l 26 e 27 Novembre, organizzata PDForum 2003 Una manifestazione dedicata ai progetti di Product Lifecycle Management (PLM) e ai programmi di sviluppo prodotto ANTONELLA CATTANEO I l 26 e 27 Novembre, organizzata dalla divisione Large

Dettagli

SG Soluzioni Logistiche. SG Soluzioni Logistiche

SG Soluzioni Logistiche. SG Soluzioni Logistiche SG Soluzioni Logistiche SG Soluzioni Logistiche Information CommunicationTechnology elemento strategico per il consolidamento Information del vantaggio competitivo CommunicationTechnology elemento strategico

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE

IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE Sintesi dei risultati della seconda edizione dell Osservatorio Realizzato da: In collaborazione con: RISKGOVERNANCE 1 INDICE DEI CONTENUTI Copyright

Dettagli

PROTEO srl Consulenti di Direzione ed Organizzazione

PROTEO srl Consulenti di Direzione ed Organizzazione La missione Affiancare le aziende clienti nello sviluppo e controllo del loro business Servire il suo Cliente con una offerta illimitata e mirata a risolvere le Sue principali esigenze Selezionare Partners

Dettagli

Un unico modello di Governance per un gruppo industriale all avanguardia. Dott. Riccardo Fava

Un unico modello di Governance per un gruppo industriale all avanguardia. Dott. Riccardo Fava Un unico modello di Governance per un gruppo industriale all avanguardia e Dott. Riccardo Fava Agenda About Altea About Baltur e Fava La Scelta di un ERP internazionale Il Futuro 2 About Altea OLTRE 14

Dettagli

Fabbrica Intelligente & Formazione

Fabbrica Intelligente & Formazione Fabbrica Intelligente & Formazione Lo scenario emergente Ieri: strategia di costo Delocalizzazione competitiva Oggi: strategia di innovazione servizio Caratteri Strategia di localizzazione Strategia di

Dettagli

Cybertec: high performance Supply Chain dal 1991

Cybertec: high performance Supply Chain dal 1991 Cybertec: high performance Supply Chain dal 1991 Fondata dall'ing. Kirchner nel 1991 Sede principale a Trieste. Filiali a Milano, Bologna, Padova e Udine Fornisce soluzioni per una Supply Chain ad alte

Dettagli

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI VERTICALI Realizzazione di maggiore valore con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

Innovazione e competitività nel mercato globale. Il Sistema di Sviluppo Prodotto

Innovazione e competitività nel mercato globale. Il Sistema di Sviluppo Prodotto Innovazione e competitività nel mercato globale Il Sistema di Sviluppo Prodotto La situazione nelle aziende italiane Caratteristiche: Dimensioni medio-piccole Necessità di innovazione Confronto tecnologico

Dettagli

Cybertec: High Performance Supply Chain dal 1991

Cybertec: High Performance Supply Chain dal 1991 Cybertec: High Performance Supply Chain dal 1991 Fornisce soluzioni per una Supply Chain ad alte prestazioni e per un'efficace pianificazione della produzione Sede principale a Trieste. Filiali a Milano,

Dettagli

Sistemi informativi aziendali struttura e processi

Sistemi informativi aziendali struttura e processi Sistemi informativi aziendali struttura e processi I sistemi operazionali complementari Copyright 2011 Pearson Italia Sistemi di supporto primario all ERP Le aree tradizionalmente coperte dai sistemi ERP

Dettagli

Integrazione digitale dell ufficio «Progettazione» di una PMI: il caso TES

Integrazione digitale dell ufficio «Progettazione» di una PMI: il caso TES Integrazione digitale dell ufficio «Progettazione» di una PMI: il caso TES Milano, 5 Maggio 2015 Ing. Francesco Savini IT Project Manager Chi è Nasce 1998 da Dip. Manutenzione di Aso Siderurgica Ospitaletto

Dettagli

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi Marketing & Sales: le reazioni alla crisi I risultati di un indagine empirica 1 1. IL CAMPIONE ESAMINATO 2 Le imprese intervistate Numero imprese intervistate: 14 Imprese familiari. Ruolo centrale dell

Dettagli

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Opportunità per le PMI per ottimizzare la gestione della filiera logistico

Dettagli

Mission. Uniformare e razionalizzare i processi di sviluppo dei prodotti,

Mission. Uniformare e razionalizzare i processi di sviluppo dei prodotti, MISSION Mission Uniformare e razionalizzare i processi di sviluppo dei prodotti, che nascono integrando le esigenze dei clienti e dei mercati di riferimento (falegnamerie ed industria) attraverso l individuazione

Dettagli

LM Ingegneria Gestionale ICT & Business Management

LM Ingegneria Gestionale ICT & Business Management LM Ingegneria Gestionale ICT & Business Management 1 ICT: il peso nelle borse mondiali... 1 1 Apple (B$ 528) Classifica capitalizzazione di borsa 31 31 Vodafone (B$141) 5 4 Microsoft (B$260) 5 IBM (B$236)

Dettagli

La scadenza del 6 giugno 2014: siamo pronti?

La scadenza del 6 giugno 2014: siamo pronti? S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La scadenza del 6 giugno 2014: siamo pronti? ICT, dematerializzazione, Professionisti e Imprese: ruoli, sinergie e nuove prospettive per una rivisitazione

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo I trend tecnologici che influenzano le nostre imprese? Collaboration Sentiment

Dettagli

INDICE CONROLLO DI GESTIONE E SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI IL CONTROLLO DI GESTIONE E GLI ALTRI MECCANISMI OPERATIVI

INDICE CONROLLO DI GESTIONE E SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI IL CONTROLLO DI GESTIONE E GLI ALTRI MECCANISMI OPERATIVI INDICE PREMESSA...1 PARTE PRIMA CONROLLO DI GESTIONE E SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI CAPITOLO PRIMO IL CONTROLLO DI GESTIONE E GLI ALTRI MECCANISMI OPERATIVI 1. I concetti di pianificazione strategica

Dettagli

Le esigenze di innovazione ICT delle imprese italiane: un opportunità per i Vendor

Le esigenze di innovazione ICT delle imprese italiane: un opportunità per i Vendor Le esigenze di innovazione ICT delle imprese italiane: un opportunità per i Vendor Stefano Mainetti mainetti@fondazionepolitecnico.it Tavola rotonda di Zerouno Milano, 12 giugno 2008 Agenda Ecosistema

Dettagli

PMI italiane fra tradizione e innovazione digitale tendenze e testimonianze dalle eccellenti 2014. Palazzo Mezzanotte Milano, 22 luglio 2014

PMI italiane fra tradizione e innovazione digitale tendenze e testimonianze dalle eccellenti 2014. Palazzo Mezzanotte Milano, 22 luglio 2014 PMI italiane fra tradizione e innovazione digitale tendenze e testimonianze dalle eccellenti 2014 Palazzo Mezzanotte Milano, 22 luglio 2014 Osservatorio PMI 2014 -VI Edizione 1 Obiettivi Individuare le

Dettagli

La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting

La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting La Business Intelligence per competere e governare il cambiamento Vittorio Arighi Practice Leader Netconsulting 9 ottobre 2014 L andamento del PIL a livello mondiale: l Italia continua ad arretrare Mondo

Dettagli

PIANO REDAZIONALE 2015

PIANO REDAZIONALE 2015 PIANO REDAZIONALE 2015 La struttura contenutistica di Sistemi&Impresa rivista di innovazione tecnologica che parla a imprenditori e manager della media e grande impresa italiana si articolerà nelle seguenti

Dettagli

Caratteristiche e funzionalità dei sistemi ERP per le Pmi

Caratteristiche e funzionalità dei sistemi ERP per le Pmi ERP: UN MALE NECESSARIO O UN VANTAGGIO PER IL BUSINESS? Caratteristiche e funzionalità dei sistemi ERP per le Pmi Roberto Panizzolo Università di Padova Dipartimento di Innovazione Meccanica e Gestionale

Dettagli

Economia e gestione delle imprese

Economia e gestione delle imprese Anno accademico 2008-2009 Economia e gestione delle imprese Prof. Arturo Capasso 1 2 1 Ciclo dell informazione PROGRAMMAZIONE Decisioni ESECUZIONE Informazioni CONTROLLO Risultati 3 Organizzazione e Sistema

Dettagli

On the way to Industrie 4.0 Digitalization in Machine Tool Manufacturing

On the way to Industrie 4.0 Digitalization in Machine Tool Manufacturing On the way to Industrie 4.0 Digitalization in Machine Tool Manufacturing Dr. Wolfgang Heuring CEO Business Unit Motion Control, Siemens AG siemens.com/emo Digital Factory Il portfolio prodotti integrato

Dettagli

Economia e gestione delle imprese

Economia e gestione delle imprese Anno accademico 2007-2008 Economia e gestione delle imprese Prof. Arturo Capasso 1 2 Ciclo dell informazione PROGRAMMAZIONE Decisioni ESECUZIONE Informazioni CONTROLLO Risultati 3 1 Organizzazione e Sistema

Dettagli

25/11/14 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. Tecnologie dell informazione e controllo

25/11/14 ORGANIZZAZIONE AZIENDALE. Tecnologie dell informazione e controllo ORGANIZZAZIONE AZIENDALE 1 Tecnologie dell informazione e controllo 2 Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale IT e coordinamento esterno IT e

Dettagli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli I sistemi informativi Il processo

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

Industrial Equipment Manufacturing. Industrial Equipment Manufacturing per Microsoft Dynamics AX

Industrial Equipment Manufacturing. Industrial Equipment Manufacturing per Microsoft Dynamics AX Industrial Equipment Manufacturing Industrial Equipment Manufacturing per Microsoft Dynamics AX Vantaggi principali ñ Aumento dell efficienza operativa. ñ Integrazione di innovazioni nella produzione.

Dettagli

UNIVERSITÀ DI BRESCIA Laboratorio di ricerca SCSM

UNIVERSITÀ DI BRESCIA Laboratorio di ricerca SCSM UNIVERSITÀ DI BRESCIA Laboratorio di ricerca SCSM DIGITAL MANUFACTURING REVOLUTION I numeri del cambiamento tra opportunità e minacce Ing. Andrea Bacchetti AGENDA PERCHÉ LA RICERCA I risultati LO SCENARIO

Dettagli

Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze

Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze Alessandro Piva Responsabile della Ricerca Oss. Cloud & ICT as a Service twitter: @PivaAlessandro linkedin: http://it.linkedin.com/in/alepiva L Osservatorio

Dettagli

SOLUZIONI PER LA PMI myjob.e&c qualificata mysap All-in-One

SOLUZIONI PER LA PMI myjob.e&c qualificata mysap All-in-One SOLUZIONI PER LA PMI myjob.e&c qualificata mysap All-in-One La Soluzione per le piccole e medie imprese di impiantistica e macchinari myjob.e&c è la soluzione qualificata mysap All-in-One basata su mysap

Dettagli

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione Introduzione ai software gestionali Corso Gestione dei flussi di informazione 1 Integrazione informativa nelle aziende Problemi: frammentazione della base informativa aziendale crescente complessità organizzative

Dettagli

PTC: THE PRODUCT DEVELOPMENT COMPANY. Creazione di valore. ottimizzando i processi

PTC: THE PRODUCT DEVELOPMENT COMPANY. Creazione di valore. ottimizzando i processi SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE PTC: THE PRODUCT DEVELOPMENT COMPANY PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI VERTICALI Creazione di valore ottimizzando i processi Il leader globale nella tecnologia di sviluppo

Dettagli

Economia e. Prof. Arturo Capasso

Economia e. Prof. Arturo Capasso Anno accademico 2007-2008 Economia e gestione delle imprese Prof. Arturo Capasso 1 2 Ciclo dell informazione PROGRAMMAZIONE Decisioni ESECUZIONE Informazioni CONTROLLO Risultati 3 Organizzazione e Sistema

Dettagli

Informatica Industriale Modello organizzativo Enterprise Resource Planner

Informatica Industriale Modello organizzativo Enterprise Resource Planner DIIGA - Università Politecnica delle Marche A.A. 2006/2007 Informatica Industriale organizzativo Enterprise Resource Planner Luca Spalazzi spalazzi@diiga.univpm.it www.diiga.univpm.it/~spalazzi/ Informatica

Dettagli

Intesa Spa Ottobre 2015

Intesa Spa Ottobre 2015 Intesa Spa Ottobre 2015 INDICE DEI CONTENUTI 3 5 6 7 12 13 14 16 17 18 19 20 INDUSTRY TREND & DYNAMIC ESIGENZE DI BUSINESS OVERVIEW DELLA SOLUZIONE CONFIGURAZIONE DELLA SOLUZIONE BUSINESS E TECHNICAL DRIVER

Dettagli

ISIS Giordano Bruno Sistemi Informativi Aziendali. Lezione del Prof. Gianluigi Roveda

ISIS Giordano Bruno Sistemi Informativi Aziendali. Lezione del Prof. Gianluigi Roveda ISIS Giordano Bruno Sistemi Informativi Aziendali Lezione del Prof. Gianluigi Roveda Sommario 1. Sistema Informativo e Sistema Informatico 2. Professionalità 3. Applicazioni aziendali 4. Problemi di sicurezza

Dettagli

Osservatorio CRM 2015

Osservatorio CRM 2015 Con il patrocinio di: Osservatorio CRM 2015 CRM: qual è il grado di maturità strategica, operativa e tecnologica nelle aziende italiane? www.cdirectconsulting.it La ricerca CONTESTO E OBIETTIVI: L Osservatorio

Dettagli

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende QUALITA UNINDUSTRIA INNOVAZIONE METODO UMIQ Il metodo UMIQ Unindustria Bologna Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende Obiettivi del corso Fornire

Dettagli

Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco. 19 Novembre 2001

Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco. 19 Novembre 2001 Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco 19 Novembre 2001 Valutare la trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto, misurando lo stato attuale di maturità

Dettagli

La seconda edizione dell evento sull innovazione ICT per il business dedicato a imprese, pubbliche amministrazioni e operatori del canale ICT

La seconda edizione dell evento sull innovazione ICT per il business dedicato a imprese, pubbliche amministrazioni e operatori del canale ICT Smau Business Padova La seconda edizione dell evento sull innovazione ICT per il business dedicato a imprese, pubbliche amministrazioni e operatori del canale ICT Mestre, 28 aprile Pierantonio Macola Amministratore

Dettagli

CRM 2.0 A SUPPORTO DELLA STRATEGIA AZIENDALE. Front End. Back End. Intelligence. Cliente COMUNICARE GESTIRE CONOSCERE E PREVEDERE

CRM 2.0 A SUPPORTO DELLA STRATEGIA AZIENDALE. Front End. Back End. Intelligence. Cliente COMUNICARE GESTIRE CONOSCERE E PREVEDERE Dynamics CRM EnterPrime Enterprime Consulting ha al centro della propria strategia di business il XRM per la medio-grande impresa nella convinzione che tramite il CRM si possa rispondere a quelle che,

Dettagli

Sistemi informativi secondo prospettive combinate

Sistemi informativi secondo prospettive combinate Sistemi informativi secondo prospettive combinate direz acquisti direz produz. direz vendite processo acquisti produzione vendite INTEGRAZIONE TRA PROSPETTIVE Informazioni e attività sono condivise da

Dettagli

Sistemi gestionali integrati (ERP): aspetti organizzativi e tecnologici

Sistemi gestionali integrati (ERP): aspetti organizzativi e tecnologici Sistemi gestionali integrati (ERP): aspetti organizzativi e tecnologici Jennifer Moro Indice L organizzazione: funzioni o processi? Le tecnologie e i cambiamenti organizzativi ERP di cosa stiamo parlando?

Dettagli

ICT e strategie. L influenza delle ICT sulla strategia

ICT e strategie. L influenza delle ICT sulla strategia ICT e strategie Information Systems Design L influenza delle ICT sulla strategia 1. Miglioramento dei processi decisionali strategici e di pianificazione e controllo 2. Strumento per perseguire la strategia

Dettagli

Innovazione Aziendale e Innovazione IT: Il check-up SDA-IBM

Innovazione Aziendale e Innovazione IT: Il check-up SDA-IBM Innovazione Aziendale e Innovazione IT: Il check-up SDA-IBM Paolo Pasini Professore di Sistemi Informativi Aziendali Direttore Osservatorio Business Intelligence 1 SDA Bocconi - School of Management, 2008

Dettagli

PIANO REDAZIONALE 2015

PIANO REDAZIONALE 2015 PIANO REDAZIONALE 2015 La struttura contenutistica di Sistemi&Impresa rivista di innovazione tecnologica che parla a imprenditori e manager della media e grande impresa italiana si articolerà nelle seguenti

Dettagli

Progetto Management & Innovazione PMI-NIC e Politecnico di Milano - DIG. Verso un osservatorio permanente sulla gestione dei progetti di innovazione

Progetto Management & Innovazione PMI-NIC e Politecnico di Milano - DIG. Verso un osservatorio permanente sulla gestione dei progetti di innovazione Maturità delle organizzazioni Progetto Management & Innovazione PMI-NIC e Politecnico di Milano - DIG Verso un osservatorio permanente sulla gestione dei progetti di innovazione Tommaso Buganza_DIG_Politecnico

Dettagli

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

Progettazione dei Sistemi Produttivi. Sergio Terzi

Progettazione dei Sistemi Produttivi. Sergio Terzi Progettazione dei Sistemi Produttivi Sergio Terzi Progettazione La progettazione è un processo iterativo che permette di definire le specifiche di implementazione per passare dall idea di un sistema alla

Dettagli

Neos Sistemi: il nostro approccio al settore metal

Neos Sistemi: il nostro approccio al settore metal Neos Sistemi: il nostro approccio al settore metal Neos Sistemi L azienda ed il settore Metal Neos Sistemi nasce nel 1998 grazie alla confluenza di esperienze di professionisti del settore ICT nazionale

Dettagli

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende:

L unione di più competenze per essere concreti: Il nostro slogan è Esperti di Processi, Non informatici. Il nostro approccio alle aziende: Servizi e Soluzioni Software per le PMI Soluzioni IT Aiutiamo a concretizzare le Vostre idee di Business. Nella mia esperienza oramai ventennale ho compreso come i processi delle imprese spesso non siano

Dettagli

Tecnologie per la crescita dell impresa software, hardware e servizi

Tecnologie per la crescita dell impresa software, hardware e servizi Tecnologie per la crescita dell impresa software, hardware e servizi www.centrosoftware.com la società Centro Software è stata fondata nel 1988 con un obiettivo ambizioso: fornire alle Piccole e Medie

Dettagli

LA FILIERA SW DEL DISTRETTO HIGH TECH le Aziende presentano i loro prodotti

LA FILIERA SW DEL DISTRETTO HIGH TECH le Aziende presentano i loro prodotti LA FILIERA SW DEL DISTRETTO HIGH TECH le Aziende presentano i loro prodotti 10 aprile 2013 APA Confartigianato - Monza IT Solutions to improve your business Silvano Dellavia Fondazione Distretto Green

Dettagli

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI PREMESSA L importanza crescente delle caratteristiche locali nello spiegare l andamento industriale ed economico del Paese

Dettagli

Integrazione dei processi aziendali Sistemi ERP e CRM. Alice Pavarani

Integrazione dei processi aziendali Sistemi ERP e CRM. Alice Pavarani Integrazione dei processi aziendali Sistemi ERP e CRM Alice Pavarani Un ERP rappresenta la maggiore espressione dell inseparabilità tra business ed information technology: è un mega-package di applicazioni

Dettagli

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management)

Thea PDM. Cos è Thea PDM? Il PDM (Product Data Management) Thea PDM Il PDM (Product Data Management) Nell'industria manifatturiera il PDM è un software per la raccolta ed organizzazione dei file nelle divere fasi di ideazione, progettazione, produzione ed obsolescenza

Dettagli

Reeningeering Work: do not automate, obliterate La reingegnerizzazione dei processi: automatizzare o riprogettare?

Reeningeering Work: do not automate, obliterate La reingegnerizzazione dei processi: automatizzare o riprogettare? Save the date - supply chain management: il valore di un WMS integrato nell ERP Reeningeering Work: do not automate, obliterate La reingegnerizzazione dei processi: automatizzare o riprogettare? prof.

Dettagli

DoQui - la nascita del progetto. Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte

DoQui - la nascita del progetto. Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte DoQui - la nascita del progetto Franco Gola Responsabile Piattaforme CSI-Piemonte Agenda L iniziativa DoQui Il modello di governance in Piemonte La gestione dell archivio: DoQui Acta La piattaforma DoQui

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Milano, 7 Giugno 2012 Cloud Computing: una naturale evoluzione delle ICT Trend n. 1 - ICT Industrialization

Dettagli

Business Consultant & ICT Strategic Partner. Un team di consulenti esperti nei processi e nei sistemi AZIENDALI

Business Consultant & ICT Strategic Partner. Un team di consulenti esperti nei processi e nei sistemi AZIENDALI Consultant & ICT Strategic Partner b e e Un team di consulenti esperti nei processi e nei sistemi AZIENDALI BEE CONSULTING SRL Via Rimassa 70/7 Genova Tel/Fax (+39) 010.582489 Cap.Soc. 20.000,00 i.v. P.Iva

Dettagli

LA CONFIGURAZIONE DI PRODOTTO

LA CONFIGURAZIONE DI PRODOTTO LA CONFIGURAZIONE DI PRODOTTO L evoluzione del processo di configurazione di prodotto nell'ambito delle aziende manifatturiere nei moderni sistemi ERP. Dott. Armando Thrull Sales Manager CDM Tecnoconsulting

Dettagli

IL PLM (Product Lifecycle Management) Dalla produzione alla vendita attraverso la gestione documentale

IL PLM (Product Lifecycle Management) Dalla produzione alla vendita attraverso la gestione documentale (Product Lifecycle Management) Dalla produzione alla vendita attraverso la gestione documentale Che cosa è A che serve Cosa richiede Quanto costa Quali sono i benefici Che cosa è : Processo di sviluppo

Dettagli

Soluzioni di dematerializzazione dei processi documentali

Soluzioni di dematerializzazione dei processi documentali CONFINDUSTRIA CUNEO, GIOVEDÌ 10 LUGLIO Convegno Archiviazione documentale e conservazione sostitutiva Loris SCANFERLA Marketing Manager di Siav SpA Siav Company profile SIAV, DAL 1989 Con oltre 200 collaboratori

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

trasformazione digitale

trasformazione digitale L'offerta digitale sarà il terreno sul quale si misurerà la competizione tra case editrici nell'immediato futuro: a cambiare sarà la concezione del prodotto editoriale, che dovrà adattarsi dinamicamente

Dettagli

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Sistemi avanzati per la gestione della supply chain: i sistemi advanced planning

Dettagli

VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ

VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ COMPETITIVITA 2.0? VERSO LA SMART SPECIALIZATION TRE LEVE MOLTO IMPORTANTI PER UNA NUOVA COMPETITIVITÀ F.Boccia/B.IT sas 1 SOMMARIO PROGETTAZIONE ASSISTITA DA CAE/SIMULAZIONE/SUPERCALCOLO LOGISTICA INTELLIGENTE

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

PLM: leva strategica per la gestione dei processi di innovazione e la tracciabilità dell informazione di prodotto

PLM: leva strategica per la gestione dei processi di innovazione e la tracciabilità dell informazione di prodotto PLM: leva strategica per la gestione dei processi di innovazione e la tracciabilità dell informazione di prodotto Marcello Ingaramo Manufacturing Director Milano, 14 Novembre 2013 2 Chi siamo [INNOGRATION]

Dettagli

Origin Sharing the Power of Knowledge. B. Lascala - Scenari evolutivi di mercato: in cammino verso l impresa estesa

Origin Sharing the Power of Knowledge. B. Lascala - Scenari evolutivi di mercato: in cammino verso l impresa estesa Origin Sharing the Power of Knowledge Scenari evolutivi di Mercato: in cammino verso l impresa estesa Castel Romano 6 ottobre 2000 Benedetto Lascala EES Service Line Manager - ORIGIN AGENDA Le nuove opportunità

Dettagli

IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto)

IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto) CORSO DI Gestione aziendale Facoltà di Ingegneria IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto) Carlo Noè Università Carlo Cattaneo Istituto di Tecnologie e-mail: cnoe@liuc.it 1 Il processo di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Innovazione in produzione e logistica nell era dell economia digitale

Innovazione in produzione e logistica nell era dell economia digitale Innovazione in produzione e logistica nell era dell economia digitale Andrea Sianesi 17 maggio 2010 L innovazione ICT, una leva strategica per la competitività del sistema Italia I benefici della banda

Dettagli