FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO SUPERIORI A ,00 Foglio N. 1 Data aggiornamento : 06/10/2014 Data Decorrenza: 07/10/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO SUPERIORI A 75.000,00 Foglio N. 1 Data aggiornamento : 06/10/2014 Data Decorrenza: 07/10/2014"

Transcript

1 FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO SUPERIORI A ,00 Foglio N. 1 Data aggiornamento : 06/10/2014 Data Decorrenza: 07/10/2014 OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALL ACQUISTO DI UNITÀ DA DIPORTO (Le condizioni di seguito indicate non costituiscono offerta al pubblico di cui all art c.c.) 1. INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE CGL, Compagnie Générale de Location d'equipements - SA con capitale di EUR - SIREN RCS Lille Métropole Sede legale: 69 avenue de Flandre Marcq-en-Barœul (Francia), CGL S.A. opera in Italia l attività di finanziamento in regime di libera prestazione di servizi, senza stabilimento di una sede o succursale nel territorio dello Stato Italiano, a seguito di autorizzazione ricevuta dalla Banque de France e dalla Banca D Italia. 2. CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEI CONTRATTI DI FINANZIAMENTO Per contratto di finanziamento si intende l operazione di prestito di denaro, avente come schema giuridico e causa tipica, essenzialmente il contratto di mutuo, posta in essere da una banca o da un intermediario finanziario (in seguito, Banca ) a favore di un terzo, consumatore o professionista, (in seguito, Cliente ). Il contratto di finanziamento è solitamente concesso in relazione ad un contratto collegato (compravendita, locazione, appalto, somministrazione ecc) ed è finalizzato all immediato pagamento del corrispettivo del soggetto (in seguito, Venditore ), che vende il bene o rende il servizio al Cliente con conseguente trasferimento del rischio sulla Banca. La remunerazione o corrispettivo della Banca è costituita dall interesse applicato sulla somma concessa a titolo di finanziamento, che è commisurato a vari parametri fra cui il costo del denaro ed il rischio sopportato dalla Banca stessa, quest ultimo determinato, principalmente, dalla durata del finanziamento e dalle garanzie offerte dal Cliente. L operazione di finanziamento, è frequentemente accompagnata da obbligazioni accessorie ed aggiuntive volte a garantire, per quanto possibile, la soddisfazione del credito della Banca. Finanziamento a Tasso Fisso - Rimangono fissi per tutta la durata del finanziamento sia il tasso di interesse sia l importo delle singole rate. Lo svantaggio è non poter sfruttare eventuali riduzioni dei tassi di mercato. Il tasso fisso è consigliabile a chi vuole essere certo, sin dal momento della firma del contratto, della misura del tasso, degli importi delle singole rate, e dell ammontare complessivo del debito da restituire, indipendentemente dalle variazioni delle condizioni di mercato. Rischi tipici I rischi attinenti il normale svolgimento del rapporto, sono quelli comuni ai contratti di finanziamento derivanti dall impegno irrevocabile del Cliente a corrispondere il rimborso del capitale oltre ad interessi ed oneri accessori, indipendentemente dal verificarsi di fatti quali, a titolo esemplificativo: - sopravvenute modifiche della normativa tributaria, civilistica o amministrativa, che deprimano o facciano venir meno la convenienza alla prosecuzione contratto, per il Cliente; - mancato avveramento di condizioni, diritti o aspettative relativamente all ammissione a gare pubbliche, o all accesso ad agevolazioni di qualsiasi natura; - rischio di cambio nel caso in cui il rimborso delle somme di cui al contratto di finanziamento sia espresso e/o indicizzato in valute diverse dall Euro; - rischio connesso all andamento crescente dei parametri d indicizzazione (es. Euribor), qualora il Cliente abbia scelto un tasso variabile; - rischio connesso al mancato beneficio derivante dall eventuale andamento decrescente dei parametri d indicizzazione (es: Euribor), qualora il Cliente abbia scelto parametri fissi per l intera durata contrattuale; Rischi connessi a particolari vicende I rischi che attengono alle vicende anomale del contratto di finanziamento sono, prevalentemente, quelli connessi ai casi d inadempimento, ritardo nell adempimento da parte del Cliente oppure a vicende relative alla vita dei beni acquistati, atteso che il ruolo meramente finanziario della Banca la esonera da qualsiasi responsabilità in tal senso, quali a titolo esemplificativo: - revoca della disponibilità da parte della Banca all erogazione di finanziamenti, in caso d inadempimento del Cliente; - revoca di eventuali finanziamenti in corso con obbligo di immediata restituzione, in caso d inadempimento del Cliente; - applicazione d interessi di mora in via automatica (cioè senza necessità di una specifica intimazione); - impossibilità di agire verso la Banca per vizi e difetti relativi al bene acquistato, ritardata, difforme od omessa consegna da parte del Venditore;

2 FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA SUPERIORI A ,00 Foglio N. 1 Data aggiornamento : 06/10/2014 Data Decorrenza: 07/10/2014 OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA RELATIVE ALL ACQUISTO DI UNITÀ DA DIPORTO (Le condizioni di seguito indicate non costituiscono offerta al pubblico di cui all art c.c.) 1. INFORMAZIONI SUL LOCATORE CGL, Compagnie Générale de Location d'equipements - SA con capitale di EUR - SIREN RCS Lille Métropole Sede legale: 69 avenue de Flandre Marcq-en-Barœul (Francia), CGL S.A. opera in Italia l attività di finanziamento in regime di libera prestazione di servizi, senza stabilimento di una sede o succursale nel territorio dello Stato Italiano, a seguito di autorizzazione ricevuta dalla Banque de France e dalla Banca D Italia. 2. CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DELL OPERAZIONE DI LOCAZIONE FINANZIARIA Per contratto di Locazione Finanziaria si intende l operazione di locazione di beni mobili o immobili (in seguito anche bene o unità da diporto ), effettuata da una società di leasing (in seguito, Società di leasing o Locatore ) ad un terzo (in seguito Cliente o Conduttore ), che può perseguire una duplice finalità e può avere, conseguentemente, un duplice schema giuridico ed una duplice causa tipica. - c.d. Leasing Finanziario: in tal caso la Locazione Finanziaria persegue l acquisto della proprietà del bene e pertanto il contratto ha la causa tipica e lo schema giuridico del finanziamento, ovvero del contratto di mutuo. Il Locatore acquista un bene mobile o immobile da un terzo venditore designato dal Conduttore e lo cede a quest ultimo in Locazione Finanziaria. In tali fattispecie la durata del contratto si dipana in un arco temporale relativamente breve rispetto all effettiva vita utile del bene, prevede la facoltà di riscatto al termine del periodo d ammortamento dei canoni oltre il quale il bene, conserva un apprezzabile valore economico. Particolare rilevante del contratto di Leasing Finanziario, che lo rende simile alla vendita con riserva di proprietà, (1523 e ss. c.c.) consiste nel fatto che nonostante la proprietà passi solamente al momento in cui venga esercitato il diritto di riscatto, dal momento della consegna del bene, grava comunque sul Conduttore ogni rischio relativo alla sorte dei beni. - c.d. Leasing Operativo: in tale secondo caso la Locazione Finanziaria può avere ad oggetto il semplice godimento del bene per un periodo determinato ad un canone prefissato. Nel Leasing Operativo lo schema giuridico e la causa tipica corrispondono sostanzialmente a quelli della locazione di diritto comune. Normalmente il contratto si dipana su un arco temporale molto più lungo, l ammontare del canone è correlativamente più basso di quanto non accada nel caso de Leasing Finanziario e non è previsto il diritto di riscatto. In ogni caso la remunerazione del contratto o corrispettivo del Locatore è costituito dall interesse applicato sulle somme corrispondenti al canone della Locazione Finanziaria ed è commisurato a vari parametri fra cui il costo del denaro ed il rischio sopportato dal Locatore, quest ultimo determinato, principalmente, dalla durata del contratto e dalle garanzie offerte dal Conduttore. L operazione di Locazione Finanziaria è frequentemente accompagnata da obbligazioni accessorie ed aggiuntive volte a garantire, per quanto possibile, la soddisfazione del credito del Locatore. Il contratto di Locazione Finanziaria non fa eccezione in tal senso, ponendo a carico del Conduttore alcune obbligazioni accessorie ed aggiuntive rispetto al semplice rimborso del capitale, oltre gli interessi alle scadenze pattuite ed alcuni diritti in favore della Società di leasing quali: eventuale rilascio di fideiussione da parte del Conduttore; obbligo di custodia, manutenzione, assicurazione del bene oggetto del contratto. Il Conduttore ha l obbligo di stipulare una polizza assicurativa con primaria società d assicurazione, a copertura dell eventuale perimento, danneggiamento dei beni oggetto di Locazione Finanziaria. Rischi tipici I rischi attinenti al normale svolgimento del rapporto, sono quelli comuni ai contratti di Locazione Finanziaria derivanti dall impegno irrevocabile del Conduttore a corrispondere l importo del canone oltre ad interessi ed oneri accessori, indipendentemente dal verificarsi di fatti quali, a titolo esemplificativo: - sopravvenute modifiche della normativa tributaria, civilistica o amministrativa, che deprimano o facciano venir meno la convenienza alla prosecuzione contratto, per il Conduttore; - mancato avveramento di condizioni, diritti o aspettative relativamente all ammissione a gare pubbliche, o all accesso ad agevolazioni di qualsiasi natura; - verificarsi di ogni altro fatto che faccia venir meno l interesse, da parte del Conduttore, alla prosecuzione del rapporto o al bene per il quale è stata stipulata la Locazione Finanziaria; - nei casi in cui l ammontare dei canoni periodici sia espresso e/o indicizzato a parametri espressivi del costo corrente del denaro (quali ad esempio l Euribor), il cliente si assume il rischio che detti canoni possano aumentare in relazione all andamento crescente dei parametri; nel caso in cui abbia invece optato per un operazione a canoni fissi costanti per

3 l intera durata contrattuale, esso si assume il rischio di non beneficiare di eventuali andamenti decrescenti del costo del denaro. Analogamente nei contratti di locazione finanziaria a tassi misti i Vantaggi e svantaggi sono alternativamente quelli del tasso fisso o del tasso variabile. Rischi connessi a particolari vicende I rischi che attengono alle vicende anomale del contratto di Locazione Finanziaria sono, prevalentemente, quelli connessi ai casi d inadempimento, ritardo nell adempimento da parte del Conduttore oppure a vicende relative alla vita dei beni acquistati, atteso che il ruolo meramente finanziario del Locatore lo esonera da qualsiasi responsabilità in tal senso, quali a titolo esemplificativo: - risoluzione del contratto e riconsegna del bene oggetto di Locazione Finanziaria; - applicazione degli interessi di mora in via automatica (cioè senza necessità di una specifica intimazione); - impossibilità di agire verso il Locatore per vizi e difetti relativi al bene acquistato, ritardata, difforme od omessa consegna da parte del venditore; - responsabilità per distruzione, perimento, furto o danneggiamento del bene oggetto di finanziamento; - responsabilità dell obsolescenza di carattere tecnologico o normativo del bene oggetto di finanziamento; - verificarsi di ogni altro fatto relativo alla vita del bene oggetto di Locazione Finanziaria. 3. CONDIZIONI ECONOMICHE DEL SERVIZIO E DELL OPERAZIONE QUANTO PUÒ COSTARE LA LOCAZIONE FINANZIARIA Il corrispettivo per l attività di Locazione Finanziaria è dato dalla somma del canone anticipato iniziale e dei canoni periodici il cui ammontare varia a seconda della struttura dell operazione finanziaria che tiene conto, tra l altro, del costo originario del bene, dell ammontare dell importo eventualmente versato a titolo di canone anticipato iniziale, della durata della locazione, della periodicità dei pagamenti, del prezzo per il diritto di riscatto e del tasso di leasing ecc. Costo del bene Superiore ad ,00 TAEG massimo applicato 9 % Di seguito si fornisce un esempio: Costo acquisto bene Durata locazione Spese istruttoria pratica Canone iniziale anticipato Frequenza canoni Prezzo opzione finale TAN Tasso di riferimento Importo canone periodico TAEG Modalità di pagamento Leasing a tasso fisso ,00 IVA incl 96 mesi 0,0897 % del PA IVA incl. 30 % del PA IVA incl. mensile 1% del PA IVA incl. 5,65% Tasso interno di rifinanziamento (TIR) 1,30% rilevato il 1 ottobre ,7985% del PA IVA incl. 5,84% Mandato per addebito diretto SEPA Si precisa che il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM), rilevato ai sensi dell art. 2 della L. 7 marzo 1996, n. 108 e pubblicato dal Ministero dell Economia e delle Finanze sulla Gazzetta Ufficiale, rappresenta il tasso effettivo globale medio riscontrato sul sistema. Pertanto il tasso di leasing applicato sulla singola operazione potrà essere anche superiore al corrispondente TEGM, ma non potrà mai superare il tasso di usura di cui al comma 4, dell art. 2 della medesima L. 7 Marzo 1996, n. 108, che è determinato dal TEGM medesimo, aumentato di un quarto, a cui si aggiunge un margine di ulteriori quattro punti percentuali ( Tassi Soglia ). La differenza tra il limite e il tasso medio non può essere superiore a otto punti percentuali. I TEGM delle operazioni di locazione finanziaria oggetto di questo Foglio Informativo pubblicati dal Ministero dell Economia e delle Finanze (sempre consultabili sul cartello esposto nei locali aperti al pubblico ai sensi dell art. 2 comma 3 della L. 7 marzo 1996, n. 108) sono i seguenti: Costo in unità di Euro del bene locato (al netto IVA) Leasing autoveicoli e aeronavali Oltre Euro Leasing strumentale Oltre Euro TASSI MEDI 1 (su base annua) 7,20% 5,58% TASSI SOGLIA (su base annua) 13,0000% 10,9750% Periodo di applicazione dal 1 ottobre 2014 fino al 31 dicembre 2014, decreto ministeriale del 24 dicembre 2010 in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. 1 Per i criteri di rilevazione dei dati e di compilazione della tabella si veda la nota metodologica allegata al Decreto Pagina 2 su 4

4 Ogni eventuale variazione del costo dell unità da diporto intervenuta, per qualsiasi causa (ivi compresa, ad esempio, in via esemplificativa e non esaustiva, oscillazione cambi, tasse, soprattasse, diritti doganali, oneri fiscali, disposizioni dell autorità, ecc.), comunque connessa con l operazione di cui al presente contratto, da facoltà al Locatore di adeguare automaticamente il corrispettivo della locazione finanziaria. Durata della locazione finanziaria: da 3 a 15 anni; Altre Condizioni economiche della Locazione Finanziaria Canone Anticipato iniziale: dal 20% al 40%, oltre a Iva ai sensi di legge; Periodicità dei canoni: mensile o trimestrale o semestrale o annuale; Prezzo di riscatto: da 0,01% al 5% oltre ad Iva ai sensi di legge; Deposito cauzionale: Richiesto /non Richiesto; Fideiussione: bancaria o personale: Richiesta/non Richiesta ; Tasso di interesse di mora: tasso legale ex art c.c.; Indennizzo per inadempimento: 10% delle rate arretrate non soddisfatte Penale per ritardata consegna dell unità da diporto: 1/90 dell ultimo canone annuale o 1/30 dell ultimo canone mensile di locazione finanziaria per ogni giorno di ritardo nella restituzione (salvo risarcimento per maggior danno) Spese tasse ed oneri accessori Spese istruttoria: 0,5% prezzo di acquisto al netto dell IVA (minimo 300) Registrazione contratto: Stesura perizie tecnico estimative sull imbarcazione: Spese notarili: Variazione domiciliare bancaria: Euro 18 Rilascio copia documenti (esclusa copia gratuita del contratto): Euro 16 Spese modificazione scadenziario contrattuale: Euro 100+ costi vivi Spese gestione subentro: Euro 600 Spese gestione trasferimento di proprietà Euro 500 a Eur 1000 Gestione contravvenzioni/sanzioni, pagamento imposte/tasse inevase: Euro 100 Gestione sinistri: Euro 100 Variazione indirrizzo seguito indirrizzo non identificato Euro 20 Variazione data di addebito Euro 18+ costi vivi Astenzione di un canone Euro 26 Spese di rapresentazione (insoluti) Euro 30 + costi vivi Spese di rateizzazione di un debito Euro 30 + costi vivi Indicizzazione dei canoni. Quando la data di consegna effettiva del bene, come registrata nel verbale di consegna-ricevimento, supera di oltre un mese la data di emissione della presente offerta, il coefficiente di calcolo dei canoni successivi al primo (che è invece soggetto alle condizioni particolari), viene rivisto al rialzo o al ribasso mediante applicazione della seguente formula: canone = Ä TX * K * W * (1+IVAA) Nuovo canone = canone previsto alla data dell offerta + canone Per le pratiche di durata pari o inferiore a 7 anni TX1 = (0,8466 * T5) + (0,3822 * E12) Per le pratiche di durata superiore a 7 anni TX1 = (0,3732 * T10) + (0,4585 * T5) + (0,2450 * E12) TX = TX1 / periodo (/1200 se mensile, /400 se trimestrale, /200 se semestrale, /100 se annuale) E12 = variazione dell'euribor 12 mesi tra l ultimo giorno del mese precedente all emissione della presente offerta e l ultimo giorno del mese precedente alla consegna del bene. T5 = variazione del TEC 5 tra l ultimo giorno del mese precedente alla presente offerta e l ultimo giorno del mese precedente alla consegna del bene. T10 = variazione del TEC 10 tra l ultimo giorno del mese precedente all emissione della presente offerta e l ultimo giorno del mese precedente alla consegna del bene. K = valore locativo iniziale IVA esclusa 2 (1) W = cumulo dei valori locativi IVA esclusa, calcolati in base alla periodicità dei canoni, dopo ogni canone scaduto, diviso per (valore locativo iniziale IVA esclusa * numero di canoni) 2 Ai fini dell interpretazione delle presenti condizioni generali, il valore locativo iniziale IVA esclusa corrisponde al prezzo di acquisto IVA esclusa del bene finanziato, deduzione fatta del 1 canone maggiorato, IVA esclusa, e del deposito cauzionale. Il valore locativo viene successivamente rivalutato dopo il pagamento di ciascun canone. Pagina 3 su 4

5 IVAA = IVA acquisto 4. PRINCIPALI CLAUSOLE CONTRATTUALI Recesso e tempi massimi di chiusura del rapporto: l Utilizzatore ha facoltà di recedere anticipatamente dal contratto solo se ha ottenuto il preventivo consenso del Locatore. Non appena l Utilizzatore ha adempiuto a tutti gli obblighi contrattuali maturati alla data del recesso e ha fornito tutta la documentazione richiesta dal Locatore, quest ultimo trasferirà all Utilizzatore la proprietà del bene entro trenta giorni previo pagamento dell indennizzo previsto allo specifico articolo contrattuale. Reclami e procedure di risoluzione stragiudiziale delle controversie - Mediazione: Il cliente prima di adire un organo di composizione stragiudiziale delle controversie può presentare, a mezzo lettera raccomandata A/R un reclamo a CGL - Servizio Clientela - 69 avenue de Flandre Marcq-en-Baroeul Cedex o per via telematica (indirizzando un messaggio di posta a Il reclamo va inviato con lettera raccomandata A/R o in via informatica. L Ufficio Reclami evade la richiesta entro il termine di 30 giorni dalla data di ricezione del reclamo stesso. Se il Locatore dà ragione al Cliente, la stessa comunica i tempi tecnici entro i quali si impegna a provvedere. Il Cliente qualora sia rimasto insoddisfatto dal ricorso all Ufficio Reclami (perché non ha avuto risposta, perché la risposta è stata, in tutto o in parte, negativa, ovvero perché la decisione, sebbene positiva, non è stata eseguita dalla società) può rivolgersi a un mediatore indipendente di cui il Servizio Internazionale provvederà a fornirle le coordinate dietro semplice richiesta ovvero può richiedere al Locatore l indicazione dell organo di composizione stragiudiziale (partecipante alla rete Fin.Net promossa dalla Commissione Europea) al quale aderisce. Il cliente che abbia proposto un ricorso ad un mediatore indipendente deve darne tempestiva comunicazione, inviando all intermediario copia del ricorso con lettera raccomandata A/R o posta elettronica certificata, entro 30 giorni dalla proposizione. Resta ferma la facoltà del Cliente di ricorrere all autorità giudiziaria ovvero ad ogni altro mezzo previsto dall ordinamento per la tutela dei propri diritti e interessi. 5. LEGENDA Locatore: è l intermediario bancario o finanziario creditore che concede il bene in locazione finanziaria; Conduttore: è il cliente debitore che utilizza il bene ricevuto in locazione finanziaria; Venditore: è il soggetto che vende al Locatore l unità da diporto scelta dal Conduttore per la locazione; Consumatore: nel c.d. Leasing al consumo è il Cliente persona fisica che agisce per scopi estranei all attività professionale o imprenditoriale eventualmente svolta entro i limiti di importo previsti dalle normative vigenti; Tasso di Leasing: è il tasso interno di attualizzazione definito nella sezione 3; Diritto di riscatto: è la facoltà in forza della quale il Conduttore, alla fine del contratto, sempre che abbia adempiuto a tutte le proprie obbligazioni, può decidere di acquistare il bene al prezzo indicato; Valuta: è la data di addebito o di accredito di una somma di denaro dalla quale decorrono gli interessi attivi o passivi, rispettivamente per il beneficiario e per il pagatore; Corrispettivo (totale) della locazione finanziaria: è la somma del canone anticipato iniziale e dei canoni periodici Canone anticipato iniziale: è l importo del canone iniziale che il Conduttore deve corrispondere prima della decorrenza della locazione finanziaria e che solitamente è superiore ai canoni periodici; Canone (periodico): è l importo periodico del corrispettivo della locazione finanziaria; Parametro di indicizzazione: è un indice di riferimento del mercato monetario sul quale viene ancorata la variabilità del tasso contrattuale secondo le modalità all uopo indicate; Foro: è l Autorità Giudiziaria territorialmente competente a giudicare le controversie derivanti dal contratto anche in deroga alle disposizioni sulla competenza territoriale previste dal Codice di Procedura civile. Pagina 4 su 4

6 - responsabilità per distruzione, perimento, furto o danneggiamento del bene oggetto di finanziamento; - responsabilità dell obsolescenza di carattere tecnologico o normativo del bene oggetto di finanziamento; - verificarsi di ogni altro fatto relativo alla vita del bene oggetto di finanziamento. 3. CONDIZIONI ECONOMICHE DEL SERVIZIO E DELL OPERAZIONE QUANTO PUÒ COSTARE IL FINANZIAMENTO Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) massimo 9% Tasso Annuo Nominale (TAN) massimo 8,5 % Il Tasso Nominale Annuo è il tasso che viene applicato al finanziamento per determinare l ammontare del suo corrispettivo ed è pari al rapporto percentuale, calcolato su base annua, tra l interesse (quale compenso del capitale prestato) ed il capitale prestato. Il TAEG indica il costo totale del finanziamento su base annua ed è espresso in percentuale sull ammontare del finanziamento concesso. Comprende il Tasso d Interesse e altre voci di spesa, ad esempio spese istruttoria della pratica e di riscossione della rata. Altre spese non sono comprese, per esempio quelle notarili. Oltre al Tasso Nominale Annuo e al TAEG vanno considerati altri costi quali le imposte e le spese di assicurazione del bene. Di seguito si forniscono i dati relativi all esempio: Importo finanziato Durata Spese istruttoria pratica Frequenza rata TAN Tasso di riferimento Importo rata TAEG Modalità di pagamento Finanziamento a tasso fisso ,00 + IVA 96 mesi 700 mensile 6% Tasso interno di rifinanziamento (TIR) 1,31% rilevato il 01 ottobre ,80 6,34% Mandato per addebito diretto SEPA Si precisa che il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM), rilevato ai sensi dell art. 2 della L. 7 marzo 1996, n. 108 e pubblicato dal Ministero dell Economia e delle Finanze sulla Gazzetta Ufficiale, rappresenta il tasso effettivo globale medio riscontrato sul sistema. Pertanto il tasso di leasing applicato sulla singola operazione potrà essere anche superiore al corrispondente TEGM, ma non potrà mai superare il tasso di usura di cui al comma 4, dell art. 2 della medesima L. 7 Marzo 1996, n. 108, che è determinato dal TEGM medesimo, aumentato di un quarto, a cui si aggiunge un margine di ulteriori quattro punti percentuali ( Tassi Soglia ). La differenza tra il limite e il tasso medio non può essere superiore a otto punti percentuali. I TEGM delle operazioni di finanziamento oggetto di questo Foglio Informativo pubblicati dal Ministero dell Economia e delle Finanze (sempre consultabili sul cartello esposto nei locali aperti al pubblico ai sensi dell art. 2 comma 3 della L. 7 marzo 1996, n. 108) sono i seguenti: Ammontare del finanziamento erogato Credito finalizzato oltre Euro 5.000,00 Mutui a tasso fisso Altri finanziamenti alle famiglie e alle imprese TASSI MEDI 1 (su base annua) 9,68% 4,85% 10,69% TASSI SOGLIA (su base annua) 16,1000% 10,0625% 17,3625% Periodo di applicazione dal 1 ottobre 2014 fino al 30 dicembre 2014, decreto ministeriale del 24 dicembre 2010 in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. 1 Per i criteri di rilevazione dei dati e di compilazione della tabella si veda la nota metodologica allegata al Decreto Pagina 2 su 4

7 Durata del finanziamento: da 3 a 15 anni ; Altre Condizioni economiche del Finanziamento Periodicità delle rate: mensile o trimestrale o semestrale o annuale; Deposito cauzionale: Richiesto /non Richiesto Fideiussione: bancaria o personale: Richiesta/non Richiesta; Indennizzo per inadempimento: 10% delle rate arretrate non soddisfatte Penale per estinzione anticipata: 6% delle somme dovute Tempi di Erogazione Durata dell istruttoria: massimo 10 giorni decorrenti dalla presentazione di tutta la documentazione sino alla stipula del contratto; Disponibilità dell importo: massimo 30 giorni decorrenti dalla data di consegna dell unità da diporto ovvero se la consegna è già avvenuta dalla stipula del contratto sino alla effettiva messa a disposizione della somma. Spese tasse ed oneri accessori Spese istruttoria: 0,5% del importo del finanziamento (minimo 300) Registrazione contratto: Stesura perizie tecnico estimative sull imbarcazione: Spese notarili: Variazione domiciliare bancaria: Euro 18 Rilascio copia documenti (esclusa copia gratuita del contratto): Euro 16 Spese modificazione scadenziario contrattuale: Euro 100+ costi vivi Gestione contravvenzioni/sanzioni, pagamento imposte/tasse inevase: Euro 100 Iscrizione o cancellazione di ipoteca: Oneri fiscali iscrizione di ipoteca (se dovuti): Gestione sinistri: Euro 100 Variazione indirrizzo seguito indirrizzo non identificato Euro 20 Variazione data di addebito Euro 18+ costi vivi Astenzione di un rate Euro 26 Spese di rapresentazione (insoluti) Euro 30 + costi vivi Spese di rateizzazione di un debito Euro 30 + costi vivi 4. PRINCIPALI CLAUSOLE CONTRATTUALI Estinzione anticipata: Il mutuatario ha la facoltà di estinguere anticipatamente il debito delle rimanenti somme dovute (capitale residuo dovuto maggiorato di un indennizzo del 6%) osservando un termine di preavviso di due mesi. Tale facoltà potrà essere esercitata nella misura in cui il finanziatore non possa valersi della decadenza dal beneficio del termine. Reclami e procedure di risoluzione stragiudiziale delle controversie - Mediazione: Il cliente prima di adire un organo di composizione stragiudiziale delle controversie può presentare, a mezzo lettera raccomandata A/R un reclamo a CGL - Servizio Clientela - 69 avenue de Flandre Marcq-en-Baroeul Cedex o per via telematica (indirizzando un messaggio di posta a Il reclamo va inviato con lettera raccomandata A/R o in via informatica. L Ufficio Reclami evade la richiesta entro il termine di 30 giorni dalla data di ricezione del reclamo stesso. Se il Finanziatore dà ragione al Cliente, la stessa comunica i tempi tecnici entro i quali si impegna a provvedere. Il Cliente qualora sia rimasto insoddisfatto dal ricorso all Ufficio Reclami (perché non ha avuto risposta, perché la risposta è stata, in tutto o in parte, negativa, ovvero perché la decisione, sebbene positiva, non è stata eseguita dalla società) può rivolgersi a un mediatore indipendente di cui il servizio internazionale provvederà a fornirle le coordinate dietro semplice richiesta ovvero può richiedere al Finanziatore l indicazione dell organo di composizione stragiudiziale (partecipante alla rete Fin.Net promossa dalla Commissione Europea) al quale aderisce. Il cliente che abbia proposto un ricorso ad un mediatore indipendente deve darne tempestiva comunicazione, inviando all intermediario copia del ricorso con lettera raccomandata A/R o posta elettronica certificata, entro 30 giorni dalla proposizione. Resta ferma la facoltà del Cliente di ricorrere all autorità giudiziaria ovvero ad ogni altro mezzo previsto dall ordinamento per la tutela dei propri diritti e interessi. Pagina 3 su 4

8 Tempi massimi di chiusura del rapporto di finanziamento: massimo di 120 giorni dalla ricezione da parte del Concedente del saldo effettuato dal Distributore, di ogni suo debito, così come risultante alla data di effettivo pagamento. I suddetti tempi sono da intendersi salvo buon fine dei pagamenti. 5. LEGENDA Concedente: è l intermediario finanziario creditore che concede il finanziamento, erogando una somma di denaro; Cliente: è il soggetto debitore cui il concedente eroga il finanziamento; Terzo datore di ipoteca: è il soggetto, diverso dal cliente, proprietario del bene (nave o imbarcazione da diporto) oggetto della garanzia ipotecaria a favore del concedente; Consumatore: è il cliente persona fisica che agisce per scopi estranei all attività professionale o imprenditoriale eventualmente svolta; Piano di ammortamento: è l elaborato, prodotto dal sistema informativo del concedente, che riporta il piano delle rate di rimborso del finanziamento, le loro scadenze, la suddivisione delle stesse in quota capitale e quota interessi nonché il debito capitale pagato ed il debito capitale residuo ad ogni scadenza; Rata: è la frazione del corrispettivo del finanziamento che si paga ad ogni scadenza fissata; T.A.N.: è il tasso nominale annuo che viene applicato al finanziamento per determinare l ammontare del suo corrispettivo; Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) indica il costo totale del mutuo su base annua ed è espresso in percentuale sull'ammontare del finanziamento concesso. comprende il tasso di interesse e altre voci di spesa, ad esempio spese di istruttoria della pratica e di riscossione della rata. alcune spese non sono comprese, per esempio quelle notarili. Valuta: è la data di addebito o di accredito di una somma di denaro dalla quale decorrono gli interessi attivi o passivi, rispettivamente, per il beneficiario e per il pagatore; Operazioni o servizi accessori: i servizi, anche non strettamente connessi con il finanziamento, prestati o commercializzati dal concedente congiuntamente al finanziamento stesso, ancorché su base obbligatoria; Quota capitale quota della rata costituita dall importo del finanziamento restituito. Quota interessi quota della rata costituita dagli interessi maturati. Rata costante la somma tra quota capitale e quota interessi rimane uguale per tutta la durata del mutuo. Capitale residuo: è la quota dell importo finanziato che il cliente deve ancora corrispondere e che corrisponde alla quota capitale delle rate a scadere; Debito residuo: quota del finanziamento che il cliente deve ancora restituire al concedente; Spread maggiorazione applicata ai parametri di riferimento o di indicizzazione. Interessi convenzionali di mora: sono gli interessi dovuti per il ritardato pagamento di una somma di denaro; Penale per estinzione anticipata: spetta al concedente in caso di rimborso anticipato del finanziamento ed è pari all importo che si ricava applicando, al debito residuo del piano di ammortamento, la percentuale indicata nelle condizioni particolari; Decadenza dal beneficio del termine: è la facoltà che il concedente ha di esigere immediatamente, nei casi previsti, il pagamento dell intero debito; Ipoteca: è una garanzia che attribuisce al concedente, in caso di insolvenza del debitore, il potere di far vendere il bene sul quale è iscritta l ipoteca di 1 grado e di essere pagata con preferenza sul prezzo ricavato dalla vendita dello stesso bene. Foro convenzionale: è l autorità giudiziaria territorialmente competente a giudicare le controversie derivanti dal contratto in deroga alle disposizioni sulla competenza Pagina 4 su 4

3. CONDIZIONI ECONOMICHE DEL SERVIZIO E DELL OPERAZIONE

3. CONDIZIONI ECONOMICHE DEL SERVIZIO E DELL OPERAZIONE FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA SUPERIORI A 75.000,00 Foglio N. 1 Data aggiornamento : 12/04/2013 Data Decorrenza: 12/04/2013 OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA RELATIVE ALL

Dettagli

Sezione II CHE COS E LA FIDEIUSSIONE

Sezione II CHE COS E LA FIDEIUSSIONE FOGLIO INFORMATIVO per la garanzia da ricevere denominata fideiussione Questo foglio è suddiviso nelle seguenti sezioni: Sezione I Sezione II Sezione III Sezione IV Sezione V Informazioni sull intermediario

Dettagli

SEZIONE 2 CHE COS È LA LOCAZIONE FINANZIARIA DI BENI MOBILI STRUMENTALI

SEZIONE 2 CHE COS È LA LOCAZIONE FINANZIARIA DI BENI MOBILI STRUMENTALI LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO Denominazione: BCC LEASE SpA Sede Legale e Direzione Generale: Via Lucrezia Romana

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING)

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) INFORMAZIONI SULLA SOCIETA DI LEASING Total Leasing S.p.A. Sede: Via Milano, 87/A Tel.: 030 2410241 Fax: 030 3730848 E-mail: info@totalleasing.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA Easy Leasing S.p.A. C.so Trieste, 56 00198 Roma - Capitale Sociale 624.000,00 interamente versato - Partita IVA 01466681002 Codice Fiscale 05928280584 R.E.A. Roma 509054 - Intermediario Finanziario iscritto

Dettagli

DEFINIZIONI. a cura del soggetto incaricato dell offerta, convenzionato con SelmaBipiemme Leasing S.p.A..

DEFINIZIONI. a cura del soggetto incaricato dell offerta, convenzionato con SelmaBipiemme Leasing S.p.A.. LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO DEFINIZIONI concedente: Intermediario Bancario o Finanziario creditore che concede il bene in locazione finanziaria; utilizzatore:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO (PRESTITO FINALIZZATO)

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO (PRESTITO FINALIZZATO) FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO (PRESTITO FINALIZZATO) INFORMAZIONI SU MAN Financial Services S.p.A. MAN Financial Services S.p.A. (società appartenente al Gruppo MAN) Via Monte Baldo,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO per la garanzia da ricevere denominata pegno. Sezione I

FOGLIO INFORMATIVO per la garanzia da ricevere denominata pegno. Sezione I Questo foglio è suddiviso nelle seguenti sezioni: FOGLIO INFORMATIVO per la garanzia da ricevere denominata pegno Sezione I Sezione II Sezione III Sezione IV Sezione V Informazioni sull intermediario Informazioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO A PRIVATI PER UNITA DA DIPORTO

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO A PRIVATI PER UNITA DA DIPORTO FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO A PRIVATI PER UNITA DA DIPORTO LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO Sezione 1 - Informazioni su SARDALEASING S.p.A.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER LE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING)

FOGLIO INFORMATIVO PER LE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) FOGLIO INFORMATIVO PER LE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO Commercio e Finanza spa Leasing e Factoring. Sede Legale ed Amministrativa: Napoli, Via F.Crispi

Dettagli

DEFINIZIONI. a cura del soggetto incaricato dell offerta, dipendente o convenzionato con SelmaBipiemme Leasing S.p.A..

DEFINIZIONI. a cura del soggetto incaricato dell offerta, dipendente o convenzionato con SelmaBipiemme Leasing S.p.A.. LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO DEFINIZIONI Banca Popolare 1 di Sondrio Banca Popolare di Sondrio - società cooperativa per azioni, fondata nel 1871 Sede sociale

Dettagli

DEFINIZIONI. CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. PIAZZA LIBERTA 23 14100 ASTI 0141/393111 info@bancadiasti.it

DEFINIZIONI. CASSA DI RISPARMIO DI ASTI S.P.A. PIAZZA LIBERTA 23 14100 ASTI 0141/393111 info@bancadiasti.it LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO DEFINIZIONI concedente: Intermediario Bancario o Finanziario creditore che concede il bene in locazione finanziaria; utilizzatore:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO DEFINIZIONI concedente: Intermediario Bancario o Finanziario creditore che concede il bene in locazione finanziaria; utilizzatore:

Dettagli

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA FINANZIARIA SUPERIORI A EURO 75.000,00 DI UNITA DA DIPORTO CON CONSUMATORI LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING)

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) INFORMAZIONI SULLA SOCIETA DI LEASING Sede: Via Pietro Nenni n. 18, 25124 Brescia Tel.: 030/244311 Fax: 030/2443201 Email: info@inglease.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING)

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) INFORMAZIONI SULLA SOCIETA DI LEASING ING Lease (Italia) S.p.A. Sede: Via Pietro Nenni n. 18, 25124 Brescia Tel.: 030/244311 Fax: 030/2443201

Dettagli

Foglio Informativo Credito al consumo destinato ai consumatori

Foglio Informativo Credito al consumo destinato ai consumatori Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DEL SUD S.p.A. Sede legale e amministrativa: VIA CALABRITTO, 20 80121 NAPOLI Recapiti ( telefono e fax) 0817976411, 0817976402 Sito internet:

Dettagli

DEFINIZIONI. a cura del soggetto incaricato dell offerta, dipendente o convenzionato con SelmaBipiemme Leasing S.p.A..

DEFINIZIONI. a cura del soggetto incaricato dell offerta, dipendente o convenzionato con SelmaBipiemme Leasing S.p.A.. LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO DEFINIZIONI concedente: Intermediario Bancario o Finanziario creditore che concede il bene in locazione finanziaria; utilizzatore:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO NON SOCI (ALTRE DESTINAZIONI)

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO NON SOCI (ALTRE DESTINAZIONI) FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO NON SOCI (ALTRE DESTINAZIONI) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo della Contea di Modica Indirizzo della sede legale: Viale degli Oleandri

Dettagli

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI. Mutuo a tasso fisso. Mutuo a tasso variabile. FOGLIO INFORMATIVO Mutuo Casa Socio

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI. Mutuo a tasso fisso. Mutuo a tasso variabile. FOGLIO INFORMATIVO Mutuo Casa Socio RISERVATO AI SOCI DELLA CASSA RURALE ALTO GARDA INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO CASSA RURALE ALTO GARDA Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa Sede Legale ARCO (TN) Viale delle Magnolie,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) STRUMENTALE

FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) STRUMENTALE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) STRUMENTALE Informazioni sulla società di leasing HYPO VORARLBERG LEASING S.p.A. è un intermediario finanziario. Sede legale: 39100 Bolzano

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA SUPERIORI A EURO 75.000,00 DI UNITA DA DIPORTO CON CONSUMATORI

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA SUPERIORI A EURO 75.000,00 DI UNITA DA DIPORTO CON CONSUMATORI LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: AGRILEASING - Banca per il Leasing delle Banche di Credito Cooperativo/Casse

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO SOCI (ALTRE DESTINAZIONI)

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO SOCI (ALTRE DESTINAZIONI) FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO SOCI (ALTRE DESTINAZIONI) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo della Contea di Modica Indirizzo della sede legale: Viale degli Oleandri n.

Dettagli

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO PER L ACQUISTO, LA COSTRUZIONE E LA RISTRUTTURAZIONE DELL ABITAZIONE PRINCIPALE NON SOCI

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO PER L ACQUISTO, LA COSTRUZIONE E LA RISTRUTTURAZIONE DELL ABITAZIONE PRINCIPALE NON SOCI FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO/FONDIARIO PER L ACQUISTO, LA COSTRUZIONE E LA RISTRUTTURAZIONE DELL ABITAZIONE PRINCIPALE NON SOCI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo della Contea

Dettagli

Generalità del soggetto che effettua l offerta fuori sede (nome e cognome indirizzo/sede legale- e-mail n. tel.) Qualifica del soggetto sopraindicato

Generalità del soggetto che effettua l offerta fuori sede (nome e cognome indirizzo/sede legale- e-mail n. tel.) Qualifica del soggetto sopraindicato PRESTITO PERSONALE AGGIORNAMENTO 1 Maggio 2015 INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA FINNAT EURAMERICA S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza del Gesù, n. 49 00186 ROMA Tel.: 06.69933.1; Fax.: 06.6784950

Dettagli

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2012/3 Data: 01/06/2012

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2012/3 Data: 01/06/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N 7.4. relativo al MUTUO IPOTECARIO IN CONVENZIONE CON LA COOPERATIVA ARTIGIANA DI GARANZIA CONTINUITA ARTIGIANA-POTENZA

FOGLIO INFORMATIVO N 7.4. relativo al MUTUO IPOTECARIO IN CONVENZIONE CON LA COOPERATIVA ARTIGIANA DI GARANZIA CONTINUITA ARTIGIANA-POTENZA FOGLIO INFORMATIVO N 7.4 relativo al MUTUO IPOTECARIO IN CONVENZIONE CON LA COOPERATIVA ARTIGIANA DI GARANZIA CONTINUITA ARTIGIANA-POTENZA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Buonabitacolo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUI CHIROGRAFARI

FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUI CHIROGRAFARI FOGLIO INFORMATIVO relativo a MUTUI CHIROGRAFARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3-20825 Barlassina (MB) Tel.: 0362857711 Fax:

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA

INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO FINANZIARIO

FOGLIO INFORMATIVO CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO FINANZIARIO FOGLIO INFORMATIVO CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO FINANZIARIO Denominazione sociale: Sede Legale: via Emilia Est 1163, Modena (MO) Sede Operativa: via Abetone

Dettagli

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2011/3 Data: 01/07/2011

Mutuo non ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2011/3 Data: 01/07/2011 Rete: PBB FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda

Dettagli

Foglio informativo n. 004. Locazione finanziaria (leasing) Leasing aeronavale, ferroviario e imbarcazioni da diporto (Progetto Mare)

Foglio informativo n. 004. Locazione finanziaria (leasing) Leasing aeronavale, ferroviario e imbarcazioni da diporto (Progetto Mare) Foglio informativo n. 004. Locazione finanziaria (leasing) Leasing aeronavale, ferroviario e imbarcazioni da diporto (Progetto Mare) Informazioni sulla Società di Leasing. LEASINT S.p.A. Società appartenente

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA

INFORMAZIONI SULLA BANCA Il presente foglio informativo non costituisce offerta al pubblico ai sensi dell art. 1336 Cod.Civ. Mutuo ipotecario/fondiario offerto ai consumatori MUTUO SICURO Riservato a Soci persone fisiche (alla

Dettagli

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI. Mutuo a tasso fisso. Mutuo a tasso variabile. FOGLIO INFORMATIVO Mutuo Casa Tasso BCE

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI. Mutuo a tasso fisso. Mutuo a tasso variabile. FOGLIO INFORMATIVO Mutuo Casa Tasso BCE INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO FOGLIO INFORMATIVO Mutuo Casa Tasso BCE CASSA RURALE ALTO GARDA Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa Sede Legale ARCO (TN) Viale delle Magnolie, 1 Tel:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING)

FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING) FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING) IMMOBILIARE Informazioni sulla società di leasing HYPO VORARLBERG LEASING S.p.A. è un intermediario finanziario con sede in: 39100 Bolzano

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO CHIROGRAFARIO

QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO CHIROGRAFARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO FOGLIO INFORMATIVO Banca Adria Credito Cooperativo del Delta società cooperativa Corso Mazzini nr 60-45011 Adria (Ro) Tel.: 0426 941911 - Fax: 0426 21902 E-mail:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Leasing - Locazione finanziaria di imbarcazioni

FOGLIO INFORMATIVO. Leasing - Locazione finanziaria di imbarcazioni TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (D.Lgs. 1/9/1993 n. 385 e Disposizioni di Vigilanza della Banca d Italia) FOGLIO INFORMATIVO Leasing - Locazione finanziaria di imbarcazioni

Dettagli

Nome e Cognome/ Ragione Sociale Sede (Indirizzo) Telefono e E-mail. Iscrizione ad Albi o Elenchi Numero Delibera Iscrizione all Albo/ Elenco Qualifica

Nome e Cognome/ Ragione Sociale Sede (Indirizzo) Telefono e E-mail. Iscrizione ad Albi o Elenchi Numero Delibera Iscrizione all Albo/ Elenco Qualifica INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Reale S.p.A. Sede: Corso Vittorio Emanuele II, 101 10128 Torino; Capitale sociale: Euro 30.000.000,00 interamente versato Numero Verde: 803.808; Sito Internet: www.bancareale.it;

Dettagli

Mutuo offerto alle imprese

Mutuo offerto alle imprese FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FONDIARIO/IPOTECARIO IMPRESE Mutuo offerto alle imprese Mutuo fondiario garantito da ipoteca per le imprese INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca SANFELICE 1893 Banca Popolare, Piazza

Dettagli

Foglio informativo n. 003. Locazione finanziaria (leasing) Leasing auto e veicoli commerciali.

Foglio informativo n. 003. Locazione finanziaria (leasing) Leasing auto e veicoli commerciali. Informazioni sulla Società di Leasing. Foglio informativo n. 003. Locazione finanziaria (leasing) Leasing auto e veicoli commerciali. LEASINT S.p.A. Società appartenente al Gruppo Intesa Sanpaolo Sede

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Mutuo Casa con garanzia ipotecaria

FOGLIO INFORMATIVO. Mutuo Casa con garanzia ipotecaria FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi della normativa in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (Titolo VI del D.Lgs. 385/1993, Testo Unico Bancario, e relative disposizioni

Dettagli

MUTUO FONDIARIO OFFERTO AI CONSUMATORI

MUTUO FONDIARIO OFFERTO AI CONSUMATORI MUTUO FONDIARIO OFFERTO AI CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Anagni Società Cooperativa Piazza G. Marconi n. 17-03012 ANAGNI (FR) Tel.: 0775 73391 - Fax: 0775 728276

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO IPOTECARIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO IPOTECARIO FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO IPOTECARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di SERINO Soc. Coop. Sede legale in SERINO -83028 via Roma 100 Tel.:0825 594975 Fax: 0825 594562 e-mail:

Dettagli

MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE 000501 AGGIORNATA AL 01/10/2015

MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE 000501 AGGIORNATA AL 01/10/2015 SCHEDA INFORMATIVA SINTETICA MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE 000501 AGGIORNATA AL 01/10/2015 DATI INFORMATIVI DELLA BANCA DENOMINAZIONE CASSA RURALE DI ALDENO E CADINE

Dettagli

MUTUO FONDIARIO PRIMA CASA

MUTUO FONDIARIO PRIMA CASA MUTUO FONDIARIO PRIMA CASA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Anagni Società Cooperativa Piazza G. Marconi n. 17-03012 ANAGNI (FR) Tel.: 0775 73391 - Fax: 0775 728276 Email: ba_info@bancanagni.it

Dettagli

Foglio informativo aggiornato al 12/01/2016 Pagina 1 di 5

Foglio informativo aggiornato al 12/01/2016 Pagina 1 di 5 INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828 952377 [e-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 66/001. relativo al PRESTITO 3 MELOGRANI COMMERCIANTI, IMPRESE, PROFESSIONISTI INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 66/001. relativo al PRESTITO 3 MELOGRANI COMMERCIANTI, IMPRESE, PROFESSIONISTI INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) DI BENI IMMOBILI, IMMOBILI A COSTRUIRE E BENI MOBILI A TASSO FISSO O VARIABILE

LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) DI BENI IMMOBILI, IMMOBILI A COSTRUIRE E BENI MOBILI A TASSO FISSO O VARIABILE (LEASING) DI BENI IMMOBILI, IMMOBILI A COSTRUIRE E BENI MOBILI A TASSO FISSO O VARIABILE a clientela non qualificabile come CONSUMATORE Le condizioni di seguito riportate non costituiscono offerta al pubblico

Dettagli

Mutuo ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012

Mutuo ipotecario GRADUATO LINEA CASA Versione: 2012/2 Data: 01/04/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA

INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al MUTUO SPRINT destinato ai Giovani Soci (età 18-35 anni), solo per acquisto e/o ristrutturazione prima casa

FOGLIO INFORMATIVO. relativo al MUTUO SPRINT destinato ai Giovani Soci (età 18-35 anni), solo per acquisto e/o ristrutturazione prima casa FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO SPRINT destinato ai Giovani Soci (età 18-35 anni), solo per acquisto e/o ristrutturazione prima casa GARANTITO DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

Dettagli

SEZIONE 2 CHE COS È LA LOCAZIONE FINANZIARIA DI BENI MOBILI STRUMENTALI

SEZIONE 2 CHE COS È LA LOCAZIONE FINANZIARIA DI BENI MOBILI STRUMENTALI LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO Denominazione: BCC LEASE SpA Sede Legale e Direzione Generale: Via Lucrezia Romana

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO A FAVORE DI CLIENTI CONSUMATORI

FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO A FAVORE DI CLIENTI CONSUMATORI FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO A FAVORE DI CLIENTI CONSUMATORI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo del Tuscolo Rocca Priora Società Cooperativa P.A. Sede

Dettagli

Mutuo Ipotecario OPZIONE SICURA: ACQUISTO INIZIO TASSO VARIABILE

Mutuo Ipotecario OPZIONE SICURA: ACQUISTO INIZIO TASSO VARIABILE Mutuo Ipotecario OPZIONE SICURA: ACQUISTO INIZIO TASSO VARIABILE INFORMAZIONI SULLA BANCA UniCredit Family Financing Bank S.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Via Tortona, 33-20144 Milano Tel. +39

Dettagli

Mutuo offerto ai consumatori

Mutuo offerto ai consumatori FOGLIO INFORMATIVO MUTUO HAPPY SPREAD Mutuo offerto ai consumatori Mutuo fondiario garantito da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca SANFELICE 1893 Banca Popolare,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO L.P.21/1992, PIANO STRAORDINARIO 2006-2007 L.P.20/2005 ART. 58 E PIANO STRAORDINARIO 2009 L.P. 23/2007 ART. 53

MUTUO CHIROGRAFARIO L.P.21/1992, PIANO STRAORDINARIO 2006-2007 L.P.20/2005 ART. 58 E PIANO STRAORDINARIO 2009 L.P. 23/2007 ART. 53 FOGLIO INFORMATIVO _Riserve} MUTUO CHIROGRAFARIO L.P.21/1992, PIANO STRAORDINARIO 2006-2007 L.P.20/2005 ART. 58 E PIANO STRAORDINARIO 2009 L.P. 23/2007 ART. 53 {N_Aggiornamento} Data aggiornamento: 02/02/2011

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO IPOTECARIO PRIMA CASA

FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO IPOTECARIO PRIMA CASA INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUO IPOTECARIO PRIMA CASA Cassa Rurale ed Artigiana Banca di Credito Cooperativo di FISCIANO Soc. Coop. a.r.l. Sede legale in Fisciano (SA), fraz.

Dettagli

UNIONE BANCHE ITALIANE

UNIONE BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (Titolo VI Testo Unico Bancario D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio Informativo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 65/001. relativo al PRESTITO GIOVANI 3 MELOGRANI INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 65/001. relativo al PRESTITO GIOVANI 3 MELOGRANI INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA

INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

MUTUO IPOTECARIO A TASSO FISSO

MUTUO IPOTECARIO A TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA GBM BANCA SpA in amministrazione straordinaria Sede Legale e Amministrativa: Lungotevere Michelangelo n. 5 00192 Roma. Capitale sociale al 31.12.2010: 28.579.000,00 Iscritta al

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA BANCA

INFORMAZIONI SULLA BANCA Mutuo chirografario offerto ai consumatori MUTUO CREDITO AMICO Riservato ai Soci persone fisiche (alla data richiesta finanziamento) INFORMAZIONI SULLA BANCA Cassa Rurale di Trento - Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO

LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO Denominazione: BCC LEASE SpA Sede Legale e Direzione Generale: Via Lucrezia Romana

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FONDIARIO TASSO FISSO

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FONDIARIO TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO MUTUO FONDIARIO TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Ostuni Società Cooperativa Largo Mons. Italo Pignatelli n.2 72017 Ostuni Tel.: 0831-301241 Fax: 0831-338640

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 69/001

FOGLIO INFORMATIVO N. 69/001 INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2011/1 Data: 20/10/2011

Mutuo non ipotecario TRADIZIONALE LINEA CASA Versione: 2011/1 Data: 20/10/2011 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

Terfinance S.p.a. FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIADI BENI IMMOBILI GIA COSTRUITI

Terfinance S.p.a. FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIADI BENI IMMOBILI GIA COSTRUITI FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIADI BENI IMMOBILI GIA COSTRUITI LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO Sezione 1 - Informazioni sull Intermediario

Dettagli

Foglio informativo n. 004. Locazione finanziaria (leasing) Leasing aeronavale e ferroviario

Foglio informativo n. 004. Locazione finanziaria (leasing) Leasing aeronavale e ferroviario Informazioni sulla Società di Leasing. Foglio informativo n. 004. Locazione finanziaria (leasing) Leasing aeronavale e ferroviario LEASINT S.p.A. Società appartenente al Gruppo Intesa Sanpaolo Sede Legale

Dettagli

ANNUNCIO PUBBLICITARIO PRESTITO FONDIARIO CANTIERE INFORMAZIONI SULLA BANCA DESTINAZIONE CHE COS'E' IL MUTUO

ANNUNCIO PUBBLICITARIO PRESTITO FONDIARIO CANTIERE INFORMAZIONI SULLA BANCA DESTINAZIONE CHE COS'E' IL MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Padovana Credito Cooperativo S.C. in Amministrazione Straordinaria Via Caltana n. 7-35011 Campodarsego (Padova) Tel.: +39 049 9290111 Fax: +39 049 9290340 Email: info@bancapadovana.it

Dettagli

Mutuo offerto ai consumatori

Mutuo offerto ai consumatori FOGLIO INFORMATIVO RIEPILOGATIVO Mutuo offerto ai consumatori Mutuo garantito da ipoteca per l acquisto dell abitazione principale INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca SANFELICE 1893 Banca Popolare, Piazza Matteotti,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 63/001. relativo al PRESTITO LAUREATI INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 63/001. relativo al PRESTITO LAUREATI INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

Nome e Cognome/ Ragione Sociale Sede (Indirizzo) Telefono e E-mail. Iscrizione ad Albi o Elenchi Numero Delibera Iscrizione all Albo/ Elenco Qualifica

Nome e Cognome/ Ragione Sociale Sede (Indirizzo) Telefono e E-mail. Iscrizione ad Albi o Elenchi Numero Delibera Iscrizione all Albo/ Elenco Qualifica INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Reale S.p.A. Sede: Corso Vittorio Emanuele II, 101 10128 Torino; Capitale sociale: Euro 30.000.000,00 interamente versato Numero Verde: 803.808; Sito Internet: www.bancareale.it;

Dettagli

SURROGAZIONE NELLE GARANZIE

SURROGAZIONE NELLE GARANZIE FOGLIO INFORMATIVO relativo al MUTUI destinati ad estinguere precedenti finanziamenti, CON SURROGAZIONE NELLE GARANZIE concesse a favore della Banca finanziatrice originaria (c.d. PORTABILITA ) INFORMAZIONI

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO

MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO MUTUO CHIROGRAFARIO ORDINARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO Denominazione e forma giuridica: BANCA DI SCONTO E CONTI CORRENTI DI SANTA MARIA CAPUA VETERE S.P.A Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Il mutuo chirografario Sostegno PMI è un finanziamento a medio lungo termine, con durata tra 19 e 36 mesi.

Il mutuo chirografario Sostegno PMI è un finanziamento a medio lungo termine, con durata tra 19 e 36 mesi. INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa FOGLIO INFORMATIVO SOSTEGNO PMI DA 19 A 36 MESI Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711

Dettagli

Foglio informativo (I0409) MUTUO IPOTECARIO TASSO VARIABILE, RATA COSTANTE, DURATA VARIABILE CON CAP (Cat. 85)

Foglio informativo (I0409) MUTUO IPOTECARIO TASSO VARIABILE, RATA COSTANTE, DURATA VARIABILE CON CAP (Cat. 85) Foglio informativo (I0409) MUTUO IPOTECARIO TASSO VARIABILE, RATA COSTANTE, DURATA VARIABILE CON CAP (Cat. 85) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Cambiano (Castelfiorentino Firenze)

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo ai MUTUI CHIROGRAFARI TASSO VARIABILE RATA PREFISSATA E MAXI RATA FINALE VARIABILE

FOGLIO INFORMATIVO. relativo ai MUTUI CHIROGRAFARI TASSO VARIABILE RATA PREFISSATA E MAXI RATA FINALE VARIABILE FOGLIO INFORMATIVO relativo ai MUTUI CHIROGRAFARI TASSO VARIABILE RATA PREFISSATA E MAXI RATA FINALE VARIABILE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo Agrobresciano Società Cooperativa Piazza

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 66/005. relativo al PRESTITO 3 MELOGRANI COMMERCIANTI, IMPRESE, PROFESSIONISTI INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 66/005. relativo al PRESTITO 3 MELOGRANI COMMERCIANTI, IMPRESE, PROFESSIONISTI INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTRATTO DI MUTUO FONDIARIO AI SENSI DEGLI ARTICOLI 38 E SS. DEL D.LGS. 1 SETTEMBRE 1993, N. 385

FOGLIO INFORMATIVO CONTRATTO DI MUTUO FONDIARIO AI SENSI DEGLI ARTICOLI 38 E SS. DEL D.LGS. 1 SETTEMBRE 1993, N. 385 FOGLIO INFORMATIVO CONTRATTO DI MUTUO FONDIARIO AI SENSI DEGLI ARTICOLI 38 E SS. DEL D.LGS. 1 SETTEMBRE 1993, N. 385 INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDIT SUISSE (ITALY) S.p.A. Capogruppo del Gruppo Credit Suisse

Dettagli

Dati e qualifica soggetto incaricato dell offerta fuori sede

Dati e qualifica soggetto incaricato dell offerta fuori sede Cassa Lombarda S.p.A. 1 di 7 FOGLIO INFORMATIVO MUTUO CHIROGRAFARIO A TASSO VARIABILE Il presente Foglio Informativo è rivolto ai clienti non Consumatori e ai clienti Consumatori che intendono richiedere

Dettagli

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI. Mutuo a tasso fisso. Mutuo a tasso variabile. Mutuo a tasso misto

I TIPI DI MUTUO E I LORO RISCHI. Mutuo a tasso fisso. Mutuo a tasso variabile. Mutuo a tasso misto INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO CASSA RURALE DI PERGINE Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Gavazzi 5-38057 PERGINE VALSUGANA (tn) Tel.: 0461/500111- Fax: 0461/531146 Email:

Dettagli

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato.

L eventuale durata medio-lunga del finanziamento (superiore ai 18 mesi) permette di avvalersi del regime fiscale agevolato. INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO FOGLIO INFORMATIVO PRESTITI PERSONALI Banca del Veneziano Banca di Credito Cooperativo del Veneziano Soc. Coop. Sede Legale: Via Villa, 147 30010 Bojon di Campolongo

Dettagli

Mutuo ipotecario START UP LINEA CASA Versione: 2012/3 Data: 01/07/2012

Mutuo ipotecario START UP LINEA CASA Versione: 2012/3 Data: 01/07/2012 FOGLIO INFORMATIVO Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce di clientela sopra indicate, consultare le tre voci nella legenda posta

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO TASSO FISSO

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO MUTUO TASSO FISSO Redatto ai sensi del decreto n. 385 del 01/09/1993 e del provvedimento recante le disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 62/005. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO GIOVANI IMPRENDITORI INFORMAZIONI SULLA BANCA

FOGLIO INFORMATIVO N. 62/005. relativo al MUTUO CHIROGRAFARIO AGEVOLATO GIOVANI IMPRENDITORI INFORMAZIONI SULLA BANCA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli