1. Il principio di non arbitraggio e prime applicazioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Il principio di non arbitraggio e prime applicazioni"

Transcript

1 . Il rco o arbtraggo e rme alcazo. Itrouzoe. Il rco o arbtraggo è l rco u cu baao qua tutt moell valutazoe Faza Matematca. Oortutà arbtraggo è la obltà realzzare u guaago certo eza alcu mego fo. L'ea equlbro u mercato fazaro rcouce al cocetto mercato ove ao aet obltà arbtragg. Il rco aeza arbtraggo ce: Se ue trumet forcoo all'eoca fale t m =T lo teo rultato, qualuque a lo tato el moo ω che verfca, allora all'eoca zale τ evoo avere lo teo rezzo. L'ote u mercato equlbro el quale o oo obl arbtragg ha u ruolo eezale el rcg trumet fazar. Ifatt e eve rezzare uo ecfco trumeto e queto uò eere relcato utlzzao u ortafoglo comoto altr trumet l cu rezzo è oto, allora l rezzo el rmo eve cocere co l rezzo el ortafoglo che lo relca. I reeza ù mercat, a eemo u mercato a rot e uo ervato, l arbtraggo cote el bloccare u roftto rvo rcho, etrao multaeamete traazo che rguarao ue o ù mercat. I mercat geerale, e quell fazar artcolare, offroo obltà arbtraggo, ovvamete molto rcercate, e cottucoo l'attvtà rcale alcu oerator, ett auto arbtraggt. Soo loro tervet che, fluezao la omaa e l'offerta rootto fazar var, rortao rezz vero loro valor equlbro, corroeza e qual o v oo oortutà arbtraggo. Eemo - S coer ua gorata ( marzo 22) cu oervao eguet ta cambo u ver mercat: L'Euro camba a Mlao cotro.865 Dollar - Il Fraco Svzzero camba a Zurgo cotro.476 Euro - Il Fraco Svzzero camba a New York cotro.282 Dollar I queto cao uò realzzare u roftto arbtraggo.49 Euro, acqutao u Fraco Svzzero a Zurgo er.476 Euro, lo rveo a New York realzzao.282 Dollar, rveo quet Dollar a Mlao e cao.489 Euro. Ho realzzato coì u roftto arbtraggo =.49 Euro, corroete a u remeto effettvo el 3 er mlle crca. I geerale, effettuao egl camb crocat moete ove u'utà moeta A camba cotro x utà moeta B e cotro y moeta C, o v oo oortutà arbtraggo e x utà moeta B cambao cotro y utà moeta C (ell'eemo uò verfcare che queto vcolo o è rettato: fatt la cozoe equlbro arebbe:.865*.476=.2769) Naturalmete, ella realtà occorre teere coto e cot traazoe e el temo ecearo er chuere l cclo: l'ceza e cot è ovva, metre, er quato rguara l temo, tra l'aertura e la chuura ella ozoe cor otrebbero cambare e vafcare l roftto. Eemo -2 Coeramo u azoe quotata ulle bore New York e Lora. Suoamo che l rezzo a New York a $72, metre a Lora è. Il tao cambo ollaro/terla è.75. U arbtraggta otrebbe comrare azo a New York e veerle mmeatamete a Lora otteeo coì u roftto eza rcho: **.75-*72=$3..2 Arbtraggo e mercat a terme Farm 22_3 - Prof.a Slvaa Stefa - FINARM

2 Coeramo l'eteza multaea u mercato a rot (ot) e u mercato a terme (forwar) er uo teo bee. Stulao u cotratto forwar, le ue art megao a cambar u bee, etto uorto, a caeza er u rezzo attuto al mometo ella ottocrzoe el cotratto teo. I effett, la coega el bee uò o avere luogo quato ella maggoraza e ca cotraet reoo ua ozoe oota aea rma ella caeza, blacao la receete, oa, come ce, chuoo la ozoe. S ch co t la ata correte, co T la caeza, co S t l rezzo (o coro) ot al temo t, co F t l rezzo forwar al temo t e co r l tao eroale eza rcho relatvo al eroo T-t. Coeramo ora u oeratore co aerta ua ozoe luga ( acquto) ul uorto e ua corta ( veta) ul mercato a terme. A caeza, el cao che eua elle ue ozo vega chua rma, l alo ell'oerazoe è G = S S T T t t T ove - S t è l'eboro t er acqutare l uorto, F t è l'cao attuto t e lquato T relatvamete alla veta a terme, S T è l'cao relatvo alla chuura ella ozoe ul uorto T (veta el bee) e -F T è l'eboro relatvo alla chuura ella ozoe a terme T (acquto el bee). A caeza l rezzo ot è uguale al forwar qu F T = S T e l alo ell'oerazoe veta G = F T t t Il alo a caeza è qu erfettamete oto al mometo cu are la ozoe (al temo t). L'oerazoe ha rcheto u vetmeto S t (fatt F t è oto ogg ma lo otterrà a caeza) e l uo remeto tra t e T è F S t S t t + F S F. Suoeo ua bae aua er l calcolo el remeto e chamao τ=t-t la frazoe ao corroete alla urata ella ozoe, l remeto ρ è Ft St ρτ = S che uò eere rcrtto come F t = S t (+ρτ). Per o avere oortutà arbtraggo eve valere ρ= r quato ache l remeto ρ è eza rcho e, e coì o foe, otrebbe fruttare tale obltà creao ua ozoe autofazata che rouca u reto. S uoga a eemo che a ρ>r: tal cao uò reere a retto la omma S t e revetrla mmeatamete ella ozoe ecrtta rma. I t o è rcheto alcu eboro metre l alo a caeza arà G T = F t - S t (+rτ), ove F t è l'cao alla veta a terme e S t (+rτ) è l rmboro el retto. Sottueo a F t l uo valore ottee G T = F t - S t (+rτ) = S t (+ρτ) - S t (+rτ) = S t τ(ρ- r) che è curamete otvo ell'ote ρ>r. S è uque realzzato u roftto certo eza alcu mego fo, ovvero è realzzato u roftto arbtraggo. L'oerazoe aea ecrtta chama cah a carry. Se foe ρ<r, l'oerazoe che ovrebbe attuare er otteere roftt arbtraggo chama revere cah a carry..3 Formalzzazoe u mercato fazaro U mercato co vere oortutà vetmeto attvtà fazare (ttol), o geercamete attvtà vere, arà comutamete ecrtto al vettore R e rezz t= egl ttol e agl t S uoe oltre, come ache el eguto, che l mercato o abba frzo, oa o coerao tae, cot traazoe, è oble reere a retto o retare allo teo tao e oo ermee vete allo coerto. Farm 22_3 - Prof.a Slvaa Stefa - FINARM 2

3 vettor R (=, 2,, ) che rareetao valor lquazoe (agamet) el ttolo -emo egl tat atura. I vettor ooo eere accotat e tal moo ottee ua matrce D M( ) ove le rghe rareetao gl tat atura e le coloe ttol; l geerco elemeto ca l agameto ello tato el ttolo : :... :... : D = :... :... : Geeralmete u mercato fazaro uoe ache l'eteza u ttolo, etto eza rcho, e efto come egue: Defzoe. U ttolo è etto eza rcho e acura alla ata termale u agameto uguale og tato atura. Se oltre uoe che l uo rezzo t= a, allora l uo valore a t=t arà +r ove r è efto come l tao eroale rvo rcho. Il vettore e agamet el ttolo eza rcho 2, rulta coì eere ove I è l vettore utaro R. [ + r r r ] T = ( + r ) I S ot che la matrce e agamet avrà ore (+) quato aggugerà ua coloa (l vettore I ) l cu ce arà = 3. Ovvamete u mercato fazaro og oeratore uò ceglere effettuare egl vetmet verfcat, ovvero cotture cò che comuemete chama u ortafoglo vetmet. Per rareetare tal oortutà, cotruce u vettore a + comoet θ R +, la cu geerca comoete θ rareeta la quattà ttolo acqutata. Coì faceo uò ermere l valore el ortafoglo t= come l rootto calare (,θ)= T θ= e la varable aleatora e obl valor lquazoe come l vettore θ R rultate al rootto θ =Dθ= = = = θ = : : ϑ ϑ ϑ 2 etfcato 'ora o co l'ce 3 Cò comorta che le ommatore u utlzzate el eguto (fatt uorrà che l tao eza rcho eta emre) ovrao eere el to = uttoto che =. Farm 22_3 - Prof.a Slvaa Stefa - FINARM 3

4 .4 Ttol cotget agl tat atura (o ttol ur Arrow Debreu) Defzoe. S coo ttol cotget agl tat atura, coocut ache come ttol ur Arrow - Debreu, tutt que ttol che acurao l agameto ua utà e realzza u artcolare eveto ω e tutt gl altr ca. Tal ttol ooo eere coerat come ua fuzoe catore ω egl evet elemetar {ω } (co =,2,,), e ooo eere rareetat a vettor ella bae caoca R. A eemo, l ttolo cotgete allo tato atura ω 3 arà etfcato al vettore foametale e (3) R, ovvero l vettore e (3) = [... ] T. Se tal ttol etoo, al fatto che cottucoo ua bae er R, cee che og altro vettore R uò eere ereo come combazoe leare e ttol cotget. I artcolare, og varable aleatora X, efta come ora, uò eere crtta come combazoe leare egl e () (,, ) el moo eguete ( ) X = θ e aveo oortuamete celto gl calar θ = x( ω ) ( vea l Eemo Aece ). L terretazoe ecoomca el vettore θ cote el coerarlo come la comozoe el ortafoglo el ecore: uoe coè acqutare ua ercetuale θ = x( ω ) og ttolo cotgete e () (,, )..5 Oortutà arbtraggo S formalzzerà qu la ozoe oortutà arbtraggo ella quale oo gà tat fort alcu eem; tale cocetto verrà collegato a rezz e ttol cotget al fe otteere u oortuo trumeto matematco valutazoe che rareeta la chave tutt moell valutazoe ella moera faza matematca. Defzoe. S ce che l mercato offre oortutà arbtraggo (OA) e è oble cotrure u ortafoglo a coto ullo (o egatvo) che garatce u remeto certo otvo (o o egatvo) a caeza; altre arole e, cozo certezza, è oble cotrure t= u ortafoglo che of ua elle eguet ue cozo:. a a coto ullo e che garatca u remeto otvo almeo uo tato atura e o egatvo er tutt gl altr 2. a a coto egatvo e che garatca u remeto o egatvo og tato atura. Queta efzoe uò eere rcrtta forma comatta, utlzzao le ozo crtte receeza, oa T θ R + θ > D ove D è la matrce e agamet efta receeza e ove l mbolo > ca che tutte le comoet el vettore rultate (a comoet) oo o egatve e almeo ua è otva 4. 4 Le uguaglaze tra vettor terretao el moo eguete: x ca l eme { x x } x> ca l eme { x x e x } x>> ca l eme { x x > } Farm 22_3 - Prof.a Slvaa Stefa - FINARM 4

5 La efzoe ata ce ue art, la cu ereoe corroe alle ue cozo alteratve ella efzoe:. ortafoglo che a a coto ullo e che garatca u remeto otvo almeo uo tato atura e o egatvo er tutt gl altr equvale a. (, ) e θ er og e er almeo u vale > θ 2. ortafoglo che a a coto egatvo e che garatca u remeto o egatvo og tato atura equvale a 2. (, ) < e θ er og Prma roceere co u foametale rultato collegato al cocetto OA, rulta utle trourre u mortate Teorema, oto letteratura come Lemma Farka, che ermetterà gucare ulla comatbltà etermat rezz co l aeza OA, ata la matrce e agamet a caeza. Lemma Farka. Sa D ua matrce (+). U vettore R + ofa la uguaglaza T θ er og θ R + tale che Dθ e e olo e ete R a comoet tutte otve tale che T = T D. Utlzzao l Lemma Farka, oché alcu altr Teorem 5, ervee al eguete foametale Teorema: Teorema Cozoe eceara e uffcete er l aeza OA è che eta u vettore R a comoet trettamete otve tale che T = T D Il vettore efce qu u fuzoale leare valutazoe a coeffcet otv ull eme e agamet e var ttol, ovvero efce ua fuzoe leare :R R che aoca al vettore e agamet futur (l omo) l rezzo correte (coomo), fatt uò crvere come: ( ) = = Ioltre ota agevolmete l collegameto co ttol ur e co l ttolo eza rcho, oervao che ( ) ( e ) =. Duque l vettore rareeta u vettore le cu comoet oo rezz e ttol cotget agl tat atura, a cu egue la efzoe rezz cotget. Ioltre ( ) ( e ) = = e ( ) = ( e ) = ( ) ( ) ovvero, alla efzoe ata, è l rezzo el ttolo eza rcho (fatt queto aga tutt gl tat atura, qu l uo vettore e agamet è ) e ofa la relazoe 5 Come l Teorema earazoe e cove Farm 22_3 - Prof.a Slvaa Stefa - FINARM 5

6 A queto uto uò efre u uovo vettore = = + r = q che ofa q > er og (co =, 2,, ) e q = ; queto vettore uò eere faclmete terretato come ua uova legge robabltà efta ello azo {Ω,I} otteeo, oo aver chamato Q la uova legge robabltà, lo azo robabltà {Ω,I,Q}. I queto uovo azo, teeo coto elle oervazo receet e el fatto che q = =, l rezzo u geerco ttolo uò eere crtto come = = = + r q ovvero S uò allora eucare l eguete Teorema E Q + r [ ] Farm 22_3 - Prof.a Slvaa Stefa - FINARM 6 =. Teorema 2. Cozoe eceara e uffcete aeza OA è l eteza ua mura robabltà tale che l rezzo ogg u ttolo è uguale al valore atteo attualzzato el rezzo futuro el ttolo teo..6 Comletezza el mercato e robabltà eutra al rcho Il roblema che a queto uto c oe è verfcare otto qual cozo, ata D, a oble garatr u qualvogla lvello rcchezza W t= attravero la cottuzoe u ortafoglo t=, l che equvale a garatre ua oluzoe θ al tema W=Dθ er og W. Se tale cozoe è ofatta, l mercato ce comleto. Dalle ozo algebra leare euce che l coomo ell alcazoe D eve eere tutto R, ovvero eve oter otteere qualuque vettore R come combazoe leare, co coeffcet θ, e vettor. Cò gfca che, u mercato comleto, l roflo e agamet u uovo ttolo o ervato (oto, future, ecc ) uò eere relcato meate u oortua combazoe leare e ttol etet; coegueza, alla efzoe tea aeza OA, l rezzo el uovo trumeto ovrà eere la tea combazoe leare e rezz egl + ttol orgar. Affché cò a oble, rcora che la meoe el coomo D eve eere uguale a, l che gfca che la matrce D eve avere rago (r(d)) uguale a, oa r(d)=, coè evoo etere vettor learmete eet. Ua cozoe eceara er la comletezza che erva a quete coerazo è che a +, oa ttol obl evoo eere almeo tat quat gl tat atura.

7 Ioltre, cooceo D e, alle coerazo fatte fora, euce che l vettore e coegueza l vettore q (o la legge robabltà Q) è uco e l mercato è comleto. Teccamete, e r(d)=, uò vertre la matrce D oo avere elmato le - coloe ovrabboat (quelle corroet a ttol che ooo eere relcat meate gl altr ) e otteere alla relazoe T D - = T Suoamo ora voler calcolare l valore atteo, ello azo ecrtto alla tera {Ω,I,Q}, el remeto aleatoro [ ~ ~ r... r... ~ r ] T ~ r = u geerco ttolo calcolato er l -emo tato atura come egue ~ r = e, otazoe comatta, ~ r = ( ) Utlzzao le relazo receet er calcolare l valore atteo, ottee E [ ~ Q r ] = EQ ( ) = EQ [ ] EQ [ ] = ( + r ) = = r Il gfcato queto rultato è mmeato: el moo efto alla tera {Ω,I,Q}, l valore atteo el remeto aleatoro u ttolo è uguale al remeto eza rcho, qu la eomazoe robabltà eutra al rcho co cu c rferce alla legge robabltà Q. Farm 22_3 - Prof.a Slvaa Stefa - FINARM 7

8 Bblografa Ceccaro G., Falbo P. (998), Elemet Faza Matematca, Dee el coro Matematca Alcata all Ecooma e alla Faza Uvertà egl Stu Breca Geroazzo L. (999), Itrouzoe al calcolo tocatco e alle ue alcazo Ecooma e Faza, Aut er l coro Moell matematc er mercat fazar - Uvertà egl Stu Freze Hull J.C. (997), Ozo, future e altr ervat, Il Sole 24 Ore, Mlao Farm 22_3 - Prof.a Slvaa Stefa - FINARM 8

9 Aece Iote, efzo e otazo L'certezza uoe ecrtta a uo azo robabltà etfcato alla tera {Ω,I,Π} ove otzza: car{ω}=, oa Ω è cottuto a u umero fto elemet I= (Ω), l'eme elle art Ω ω Ω, π(ω)> La rma ote, che gfca che l'eme elle obl realzzazo è fto, è utle er oter ermere le realzzazo ua varable aleatora X efta Ω er mezzo u vettore R, le cu comoet oo valor X er og tato atura. Qu crve [ x ω ), x( ω ),..., x( )] T ( 2 ω La ecoa ote mlca che tutt gl {ω } oo evet elemetar, cu è aegata ua robabltà [ ω ), π ( ω ),..., π ( ] T ( 2 ω ) π. La terza ote gfca che tereao olo gl evet co robabltà o ulla verfcar. Eemo. S coer u roretaro terrero la cu reta x u camo coltvato è roorzoale al valore el foo teo ecoo l'equazoe x ' =cx ove c è la cotate roorzoaltà. S uoga oltre che tale reta var a ecoa el temo urate l'ao: e l temo è bello,la rouzoe arà abboate e c alto, e l temo è brutto, la rouzoe arà cara e qu c bao. C trovamo u cao orzzote temorale u ao (alla ema al raccolto). S ha qu Ω={ω,ω 2 } {temo bello, temo brutto}, I={,Ω,ω,ω 2 }. Suoamo oltre er emlctà che gl evet ao equrobabl, oa ( ω T ) π ( ω 2 ) =.5. 5 π. Aocamo oltre valor c agl tat atura el moo eguete.2 e ω c =.5 e ω Π= [ ] [ ] T e otzzamo x()=. S evoo rolvere ue roblem Cauchy x' =.2x e ω x' =.5x e ω 2 e x() = x() = Le realzzazo ella varable aleatora X ooo eere raute al vettore T.2.5 X= [ ] [ ] T x( ω ) x( ω 2 ) = e e ove t=, eeo l'orzzote temorale lmtato a u ao. Il valore atteo el foo al temo arà uque x( ω ) = E(X)=Π T X= [ π ( ω ) π ( ω )] =.5 e +.5 e ( 2 ) x ω Il vettore che raume le realzzazoe ella varable aleatora X (l valore el foo a fe eroo) uò eere ereo come combazoe leare e ue vettor ella bae caoca R², e () e e (2), el moo eguete:.2 e.2. 5 X = = e + e.5 e 2 Farm 22_3 - Prof.a Slvaa Stefa - FINARM 9

Ammortamento americano. Ammortamento americano

Ammortamento americano. Ammortamento americano mmortameto amercao La cora lezoe abbamo vto che ell'ammortameto amercao l rmboro del debto zale avvee medate u uco verameto a cadeza, otteuto attravero ua operazoe d cottuzoe d u captale al tao attvo j;

Dettagli

Attualizzazione. Attualizzazione

Attualizzazione. Attualizzazione Attualzzazoe Il problema erso alla captalzzazoe prede l ome d attualzzazoe Abbamo ua operazoe fazara elemetare e dato l motate M dobbamo determare l corrspodete captale zale C L'attualzzazoe è la operazoe

Dettagli

Elementi di Matematica Finanziaria. Rendite e ammortamenti. Università Parthenope 1

Elementi di Matematica Finanziaria. Rendite e ammortamenti. Università Parthenope 1 Elemet d Matematca Fazara Redte e ammortamet Uverstà Partheope 1 S chama redta ua successoe d captal da rscuotere (o da pagare) a scadeze determate S chamao rate della redta sgol captal da rscuotere (o

Dettagli

2014-2015 Corso TFA - A048 Matematica applicata. Didattica della matematica applicata all economia e alla finanza

2014-2015 Corso TFA - A048 Matematica applicata. Didattica della matematica applicata all economia e alla finanza Uverstà degl Stud d Ferrara 2014-2015 Corso TFA - A048 Matematca applcata Ddattca della matematca applcata all ecooma e alla faza 11 marzo 2015 Apput d ddattca della Matematca fazara Redte, ammortamet

Dettagli

In questo capitolo vedremo solamente un caso di rendita, che useremo poi per generalizzare le rendite e dedurre tutti gli altri casi.

In questo capitolo vedremo solamente un caso di rendita, che useremo poi per generalizzare le rendite e dedurre tutti gli altri casi. 7. Redte I questo captolo edremo solamete u caso d redta, che useremo po per geeralzzare le redte e dedurre tutt gl altr cas. S defsce redta ua successoe d captal (rate) tutte da pagare, o tutte da rscuotere,

Dettagli

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli

Design of experiments (DOE) e Analisi statistica

Design of experiments (DOE) e Analisi statistica Desg of epermets (DOE) e Aals statstca L utlzzo fodametale della metodologa Desg of Epermets è approfodre la coosceza del sstema esame Determare le varabl pù sgfcatve; Determare l campo d varazoe delle

Dettagli

Leasing: aspetti finanziari e valutazione dei costi

Leasing: aspetti finanziari e valutazione dei costi Leasg: aspett fazar e valutazoe de cost Descrzoe Il leasg è u cotratto medate l quale ua parte (locatore), cede ad u altro soggetto (locataro), per u perodo d tempo prefssato, uo o pù be, sao ess mobl

Dettagli

DI IDROLOGIA TECNICA PARTE II

DI IDROLOGIA TECNICA PARTE II FACOLTA DI INGEGNERIA Laurea Specalstca Igegera Cvle NO Guseppe T Aroca CORSO DI IDROLOGIA TECNICA PARTE II Aals e prevsoe statstca delle varabl drologche Lezoe X: Scelta d u modello probablstco Aals e

Dettagli

Modelli di Flusso e Applicazioni: Andrea Scozzari. a.a. 2013-2014

Modelli di Flusso e Applicazioni: Andrea Scozzari. a.a. 2013-2014 Modell d Flusso e Applcazo: Adrea Scozzar a.a. 203-204 2 Il modello d Flusso d Costo Mmo: Problem d Flusso A u l V b c P S A ), ( m ) ( ) ( ), ( Problem rcoducbl a problem d Flusso Il problema del trasporto

Dettagli

2014-2015 Corso TFA - A048 Matematica applicata. Didattica della matematica applicata all economia e alla finanza

2014-2015 Corso TFA - A048 Matematica applicata. Didattica della matematica applicata all economia e alla finanza Uverstà degl Stud d Ferrara 2014-2015 Corso TFA - A048 Matematca applcata Ddattca della matematca applcata all ecooma e alla faza 18 marzo 2015 Apput d ddattca della Matematca fazara Redte, costtuzoe d

Dettagli

Schemi a blocchi. Sistema in serie

Schemi a blocchi. Sistema in serie Scem a blocc Nel caso ssem semplc, ques possoo essere scemazza meae blocc, ce rappreseao vers compoe, collega ra loro sere o parallelo a secoa ella logca uzoameo. Vl Valvolal solvee Sesore Pompa Pompa

Dettagli

ERRATA CORRIGE. L intero contenuto del paragrafo 9.2.3 a pagina 47-48 del Capitolato tecnico Determinazione del Canone è sostituito come segue:

ERRATA CORRIGE. L intero contenuto del paragrafo 9.2.3 a pagina 47-48 del Capitolato tecnico Determinazione del Canone è sostituito come segue: Procedura aperta per l affdameto de servz tegrat, gestoal, operatv e d mautezoe multservzo tecologco da esegurs presso gl mmobl d propretà o uso alle Asl ed alle azede ospedalere della regoe Campaa ERRATA

Dettagli

Campi vettoriali conservativi e solenoidali

Campi vettoriali conservativi e solenoidali Campi vettoriali coservativi e soleoidali Sia (x,y,z) u campo vettoriale defiito i ua regioe di spazio Ω, e sia u cammio, di estremi A e B, defiito i Ω. Sia r (u) ua parametrizzazioe di, fuzioe della variabile

Dettagli

b) Relativamente alla variabile PREZZO, fornire una misura della variabilità della distribuzione attraverso

b) Relativamente alla variabile PREZZO, fornire una misura della variabilità della distribuzione attraverso ESERCIZIO Co rfermeto a dvers modell d auto del medesmo segmeto d mercato e cldrata s soo rlevat dat sul prezzo d lsto mglaa d euro (X), la veloctà massma dcharata km/h (Y) ed l peso kg (Z). I dat soo

Dettagli

PARTE TERZA: L EQUILIBRIO PARAMETRICO

PARTE TERZA: L EQUILIBRIO PARAMETRICO Aldo Motesao PRINCIPI DI ANALISI ECONOMICA PARTE TERZA: L EUILIBRIO PARAMETRICO Ca. 10 L ANALISI DELL EUILIBRIO PARZIALE Doo aver aalzzato le due otes fodametal della teora ecoomca, secodo cu le azo degl

Dettagli

SCHEDA DIDATTICA N 5

SCHEDA DIDATTICA N 5 FACOLTA DI INGEGNEIA COSO DI LAUEA IN INGEGNEIA CIVILE COSO DI IDOLOGIA POF. PASQUALE VESACE SCHEDA DIDATTICA N 5 MOMENTI DELLE VAIABILI CASUALI E STIMA DEI PAAMETI A.A. 0-3 Momet delle varabl casual La

Dettagli

frazione 1 n dell ammontare complessivo del carattere A x

frazione 1 n dell ammontare complessivo del carattere A x La Cocetrazoe Il cocetto d cocetrazoe rguarda l modo cu l ammotare totale d u carattere quattatvo trasferble s rpartsce tra utà statstche. Tato pù tale ammotare è addesato u sottoseme d utà, tato pù s

Dettagli

Lezione 19. Elementi interi ed estensioni intere.

Lezione 19. Elementi interi ed estensioni intere. Lezoe 9 Peequst: Modul ftamete geeat Elemet algebc Elemet te ed esteso tee Sa A u aello commutatvo utao sa B u suo sottoaello Tutt sottoaell cosdeat coteao l utà moltplcatva d A Defzoe 9 U elemeto α A

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

Alessandro Scopelliti. Università di Reggio Calabria e University of Warwick. alessandro.scopelliti@unirc.it

Alessandro Scopelliti. Università di Reggio Calabria e University of Warwick. alessandro.scopelliti@unirc.it Aleandro Scoelliti Univerità di Reggio Calabria e Univerity of Warwick aleandro.coelliti@unirc.it Selezione avvera La elezione avvera è il fenomeno er cui, in un mercato caratterizzato da informazione

Dettagli

1.1 Identificazione del campo di operatività di un motore AC brushless. Sia dato un motore AC brushless isotropo di cui siano noti i seguenti dati:

1.1 Identificazione del campo di operatività di un motore AC brushless. Sia dato un motore AC brushless isotropo di cui siano noti i seguenti dati: Captolo 1 1.1 Ientfcazone el campo operatvtà un motore AC bruhle Sa ato un motore AC bruhle otropo cu ano not eguent at: Vn = 190 V In = 3.5 A Tn =.6 N n pol = R = 1 Ω L = 8 mh Ke = Kt = 0.4 S etermn l

Dettagli

Errori di misura. è ragionevole assumere che una buona stima del valore vero sia la media

Errori di misura. è ragionevole assumere che una buona stima del valore vero sia la media Errori di miura Se lo trumento di miura è abbatanza enibile, la miura rietuta della tea grandezza fiica darà riultati diveri fra loro e fluttuanti in modo caratteritico. E l effetto di errori cauali, o

Dettagli

2. In un mercato concorrenziale senza intervento pubblico non si ha perdita di benessere sociale netto.

2. In un mercato concorrenziale senza intervento pubblico non si ha perdita di benessere sociale netto. Beanko & Breautigam Microeconomia Manuale elle oluzioni Capitolo 10 Mercati concorrenziali: applicazioni Soluzioni elle Domane i ripao 1. In corriponenza ell equilibrio i lungo perioo, un mercato concorrenziale

Dettagli

La potenza assorbita dalla pompa per sollevare il liquido dal serbatoio a valle al serbatoio a monte si calcola con la relazione

La potenza assorbita dalla pompa per sollevare il liquido dal serbatoio a valle al serbatoio a monte si calcola con la relazione 1 E S E R C I Z I S U L L E P O M P E C E N T R I F U G E ESERCIZIO 1 In un panto ollevaento per acqua ono not Il lvello geoetco tra ue erbato g 0 La preone aoluta ul erbatoo a valle p A p at La preone

Dettagli

Algoritmi e Strutture Dati. Alberi Binari di Ricerca

Algoritmi e Strutture Dati. Alberi Binari di Ricerca Algortm e Strutture Dat Alber Bar d Rcerca Alber bar d rcerca Motvazo gestoe e rcerche grosse quattà d dat lste, array e alber o soo adeguat perché effcet tempo O) o spazo Esemp: Matemeto d archv DataBase)

Dettagli

Modelli dei Sistemi di Produzione Modelli e Algoritmi della Logistica 2010-11

Modelli dei Sistemi di Produzione Modelli e Algoritmi della Logistica 2010-11 Moe e Stem Prouzoe Moe e Agortm ea Logtca 21-11 Job-Sop Sceug: appcazoe a cotroo e traffco ferrovaro CARLO MANNINO Sapeza Uvertà Roma partmeto Iformatca e Stemtca Probem ceug I probem ob op ceug geerazzao

Dettagli

Cap. 4 Mercati finanziari

Cap. 4 Mercati finanziari Cap. 4 ercati finanziari Tao interee (i): importante per invetimenti e celte i conumo intertemporali. Noi iamo intereati principalmente ai primi. Come i etermina i? Attori: Banca Centrale (BC), banche,

Dettagli

Programmazione Non Lineare: Algoritmi Evolutivi Ing. Valerio Lacagnina. METODI di PNL

Programmazione Non Lineare: Algoritmi Evolutivi Ing. Valerio Lacagnina. METODI di PNL Programmazoe No Leare: Algortm Evolutv Ig. Valero Lacaga Programmazoe o leare: metodche rsolutve METODI d PNL INDIRETTI DIRETTI Codzo ecessare Sstema d vcol Algortm I metod drett forscoo soltato codzo

Dettagli

Risposte. f v = φ dove φ(x,y) = e x2. f(x) = e x2 /2. +const. Soluzione. (i) Scriviamo v = (u,w). Se f(x) è la funzione richiesta, si deve avere

Risposte. f v = φ dove φ(x,y) = e x2. f(x) = e x2 /2. +const. Soluzione. (i) Scriviamo v = (u,w). Se f(x) è la funzione richiesta, si deve avere Eserciio 1 7 puti. Dato il campo vettoriale v, + 1,, i si determii ua fuioe f > i modo tale che il campo vettoriale f v sia irrotaioale, cioè abbia le derivate icrociate uguali; ii si spieghi se i risultati

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

PARTE QUARTA Teoria algebrica dei numeri

PARTE QUARTA Teoria algebrica dei numeri Prerequisiti: Aelli Spazi vettoriali Sia A u aello commutativo uitario PARTE QUARTA Teoria algebrica dei umeri Lezioe 7 Cei sui moduli Defiizioe 7 Si dice modulo (siistro) su A (o semplicemete, A-modulo)

Dettagli

GAS IDEALI. Dell ossigeno, supposto gas ideale con k = 1.4 cost, evolve secondo un ciclo costituito dalle seguenti trasformazioni reversibili:

GAS IDEALI. Dell ossigeno, supposto gas ideale con k = 1.4 cost, evolve secondo un ciclo costituito dalle seguenti trasformazioni reversibili: Eserzo GAS IDEALI Dell osseo, sosto as deale o.4 ost, eole seodo lo osttto dalle seet trasorazo reersl: Coressoe sotera dallo stato ( 0.9 ar; 0.88 /) allo stato 2; trasorazoe soora da 2 a ( 2.5 ar); esasoe

Dettagli

La classe che mostra la distribuzione più elevata è quella 60-90, che corrisponde a un uso elevato dell automobile. f i fr (= f i/n) fr% (=fr*100)

La classe che mostra la distribuzione più elevata è quella 60-90, che corrisponde a un uso elevato dell automobile. f i fr (= f i/n) fr% (=fr*100) ESERCIZIO Il Moblty Maager d u azeda ha rlevato l umero d chlometr percors settmaalmete da 60 mpegat. I dat soo rportat ello schema successvo. 67 4 93 58 66 87 5 53 86 8 7 47 56 70 54 86 48 43 60 58 5

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

Le 7 fasi dell AMD (PAG.6 M.Fraire-Metodi di AMD CISU, Roma 1994)

Le 7 fasi dell AMD (PAG.6 M.Fraire-Metodi di AMD CISU, Roma 1994) !(Breve rchamo alle lezo ) " I passato l applcazoe ua tecca statstca multvarata cossteva stetcamete tabella e at potes moello e tecca statstca multvarata output e rsultat Ogg l amplars e camp applcazoe

Dettagli

Modelli di Schedulazione

Modelli di Schedulazione EW Modell d Schedulazoe Idce Maccha Sgola Tepo d Copletaeto Totale Tepo d Copletaeto Totale Pesato Tepo d Rtardo Totale Maespa co set-up dpedete dalla sequeza Tepo d Copletaeto Totale co vcolo d precedeza

Dettagli

Capitolo. Il comportamento dei sistemi in regime transitorio. 5.8 Esercizi - Risposta al gradino dei sistemi del 2 ordine reazionati e non reazionati

Capitolo. Il comportamento dei sistemi in regime transitorio. 5.8 Esercizi - Risposta al gradino dei sistemi del 2 ordine reazionati e non reazionati Capitolo 5 Il comportameto dei itemi i regime traitorio 5.1 Geeralità ulla ripota dei itemi el domiio del tempo 5. Ripota al gradio di u itema del primo ordie. 5.3 Eercizi - Ripota al gradio dei itemi

Dettagli

Parte 2. Problemi con macchine parallele

Parte 2. Problemi con macchine parallele Parte 2 Problemi co macchie arallele Esemio job 1 2 3 4 5 j 2 3 5 1 4 2macchie Assegado{2,3,5}aM1e{1,4}aM2 M2 M1 4 1 1 3 3 2 5 5 8 12 Assegado{1,4,5}aM1e{2,3}aM2 M2 3 2 M1 4 1 5 1 3 5 7 8 R m //C Algoritmo

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

Teorema del Limite Centrale

Teorema del Limite Centrale Teorema del Limite Centrale Una combinazione lineare W = a 1 X + a Y + a 3 Z +., di variabili aleatorie indipendenti X,Y,Z, ciacuna avente una legge di ditribuzione qualiai ma con valori attei comparabili

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

Il valore dei titoli azionari. a) DCF Model con TV. I metodi finanziari. I flussi di cassa. Flussidi cassa t

Il valore dei titoli azionari. a) DCF Model con TV. I metodi finanziari. I flussi di cassa. Flussidi cassa t Il valore de ol azoar IL VALORE DEI TITOLI AZIONARI: meod azar Soo possbl dvers approcc: approcco basao su luss d rsulao: meod azar, redduale e del valore (exra pro); approcco d mercao: meodo de mulpl

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

Elementi di Statistica descrittiva Parte III

Elementi di Statistica descrittiva Parte III Elemet d Statstca descrttva Parte III Paaa Idce d asmmetra (/) Idce d forma che esprme l grado d asmmetra (skewess) d ua dstrbuzoe. Sao u, u,,u osservazo umerche. Chamamo dce d asmmetra l espressoe: c

Dettagli

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI E u problema di ifereza per molti aspetti collegato a quello della stima. Rispode ad u esigeza di carattere pratico che spesso si preseta i molti campi dell attività

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

del corso di Elaborazione Numerica dei Segnali

del corso di Elaborazione Numerica dei Segnali G. Guta: corso d Elaborazoe Numerca de Segal (laurea specalstca) - lucdo. Corso d laurea Corso d laurea del corso d Elaborazoe Numerca de Segal (laurea specalstca) (docete: Prof. G. Guta) x() x () e x

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia per maager. Prima versioe, marzo 2013; versioe aggiorata, marzo 2014) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea March 14, 2014 1 Prezzo

Dettagli

Lezione 3. Funzione di trasferimento

Lezione 3. Funzione di trasferimento Lezoe 3 Fuzoe d trasfermeto Calcolo della rsposta d u sstema damco leare Per l calcolo della rsposta (uscta) d u sstema damco leare soggetto ad gress assegat, s possoo segure due strade Calcolo el domo

Dettagli

Principi base di Ingegneria della Sicurezza

Principi base di Ingegneria della Sicurezza Pricipi base di Igegeria della Sicurezza L aalisi delle codizioi di Affidabilità del sistema si articola i: (i) idetificazioe degli sceari icidetali di riferimeto (Eveti critici Iiziatori - EI) per il

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

5 ln n + ln. 4 ln n + ln. 6 ln n + ln

5 ln n + ln. 4 ln n + ln. 6 ln n + ln DOMINIO FUNZIONE Determiare il domiio della fuzioe f = l e e + e + e Deve essere e e + e + e >, posto e = t si ha t e + t + e = per t = e e per t = / Il campo di esisteza è:, l, + Determiare il domiio

Dettagli

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina)

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina) ITIS OMAR Dipartimeto di Meccaica APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE (tratti da A. MONTE Elemeti di Impiati Idustriali Cortia) Si defiisce iteresse il dearo pagato per l'uso di u capitale otteuto i prestito

Dettagli

Regime Permanente. (vedi Vitelli-Petternella par. VI.1,VI.1.1,VI.2)

Regime Permanente. (vedi Vitelli-Petternella par. VI.1,VI.1.1,VI.2) Regme Permanente (ve Vtell-Petternella par. VI.,VI..,VI.) Comportamento a regme permanente Clafcazone n tp Conzon a Cclo Chuo Conzon a Cclo Aperto Rpota a Regme per Dturb Cotant Dturbo ulla mura Rpota

Dettagli

RENDITE. Le singole rate possono essere corrisposte all inizio o alla fine di ciascun periodo e precisamente si ha:

RENDITE. Le singole rate possono essere corrisposte all inizio o alla fine di ciascun periodo e precisamente si ha: RENDITE. Pagamet rateal S defsce redta ua sere qualsas d somme rscuotbl (o pagabl a scadeze dverse, o, pù esattamete, u seme d captal co dspobltà scagloata el tempo. Tal captal soo dett rate della redta

Dettagli

Il test parametrico si costruisce in tre passi:

Il test parametrico si costruisce in tre passi: R. Lombardo I. Cammiatiello Dipartimeto di Ecoomia Secoda Uiversità degli studi Napoli Facoltà di Ecoomia Ifereza Statistica La Verifica delle Ipotesi Obiettivo Verifica (test) di u ipotesi statistica

Dettagli

Analisi di dati vettoriali. Direzioni e orientazioni

Analisi di dati vettoriali. Direzioni e orientazioni Aals d dat vettoral Drezo e oretazo I tal caso, dat soo msurat term d agol e spesso soo rfert al ord geografco (statstca crcolare) Soo rappresetat su ua crcofereza Dat d drezoe: flusso ua specfca drezoe,

Dettagli

Modelli multiperiodali discreti. Strategie di investimento

Modelli multiperiodali discreti. Strategie di investimento Modelli multiperiodali discreti Cosideriamo ora modelli discreti cioè co u umero fiito di stati del modo multiperiodali, cioè apputo co più periodi. Il prototipo di questa classe di modelli è il modello

Dettagli

CONCETTI BASE DI STATISTICA

CONCETTI BASE DI STATISTICA CONCETTI BASE DI STATISTICA DEFINIZIONI Probabilità U umero reale compreso tra 0 e, associato a u eveto casuale. Esso può essere correlato co la frequeza relativa o col grado di credibilità co cui u eveto

Dettagli

I appello - 29 Giugno 2007

I appello - 29 Giugno 2007 Facoltà di Igegeria - Corso di Laurea i Ig. Iformatica e delle Telecom. A.A.6/7 I appello - 9 Giugo 7 ) Studiare la covergeza putuale e uiforme della seguete successioe di fuzioi: [ ( )] f (x) = cos (

Dettagli

SIMULAZIONE DI ESAME ESERCIZI. Cattedra di Statistica Medica-Università degli Studi di Bari-Prof.ssa G. Serio 1

SIMULAZIONE DI ESAME ESERCIZI. Cattedra di Statistica Medica-Università degli Studi di Bari-Prof.ssa G. Serio 1 SIMULAZIONE DI ESAME ESERCIZI Cattedra d Statstca MedcaUverstà degl Stud d BarProf.ssa G. Sero ESERCIZIO. Alcu autor hao studato se la depressoe possa essere assocata a dc serologc d process autommutar

Dettagli

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

Comportamento a regime dei sistemi in retroazione per segnali di ingresso canonici

Comportamento a regime dei sistemi in retroazione per segnali di ingresso canonici Comortamento a regime dei itemi in retroazione er egnali di ingreo anonii Errore a regime ed ineguimento Un obiettivo rimario nella rogettazione dei itemi di ontrollo è l ineguimento del egnale di riferimento

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1)

APPUNTI DI MATEMATICA ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1) ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1) I umeri aturali hao u ordie; ogi umero aturale ha u successivo (otteuto aggiugedo 1), e ogi umero aturale diverso da zero ha u precedete (otteuto sottraedo 1).

Dettagli

CAMPI DI FORZA CONSERVATIVI - ENERGIA POTENZIALE E POTENZIALE ELETTRICO

CAMPI DI FORZA CONSERVATIVI - ENERGIA POTENZIALE E POTENZIALE ELETTRICO CMPI DI OZ CONSEVTIVI - ENEGI POTENZIE E POTENZIE EETTICO Camp Vettoal Defzoe: u campo vettoale è ua egoe dello spazo, cu og puto è defto u vettoe. Ta camp vettoal d patcolae teesse fsca v soo camp d foza

Dettagli

CALCOLO ECONOMICO E FINANZIARIO

CALCOLO ECONOMICO E FINANZIARIO CALCOLO ECONOMICO E FINANZIARIO 1. Iteresse e scoto La postcpazoe d ua dspobltà fazara rchede ua certa rcompesa (teresse), vceversa la sua atcpazoe comporta ua dmuzoe dell'mporto orgaro (scoto). Il rsparmatore,

Dettagli

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica A.A. 2014/15. Complementi di Probabilità e Statistica. Prova scritta del del 23-02-15

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica A.A. 2014/15. Complementi di Probabilità e Statistica. Prova scritta del del 23-02-15 Corso di Laurea Magistrale i Igegeria Iformatica A.A. 014/15 Complemeti di Probabilità e Statistica Prova scritta del del 3-0-15 Puteggi: 1. 3+3+4;. +3 ; 3. 1.5 5 ; 4. 1 + 1 + 1 + 1 + 3.5. Totale = 30.

Dettagli

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria

ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumento Tipologie di mutui Il mercato secondario e il ruolo svolto nella crisi finanziaria MERCATO DEI MUTUI A.A. 2015/2016 Prof. Alberto Dreassi adreassi@uits.it DEAMS Uiversità di Trieste ARGOMENTI Scopi e caratteristiche dello strumeto Tipologie di mutui Il mercato secodario e il ruolo svolto

Dettagli

Statica del corpo rigido: esercizi svolti dai compitini degli anni precedenti

Statica del corpo rigido: esercizi svolti dai compitini degli anni precedenti Statica de corpo riido: eercizi voti dai compitini dei anni precedenti II COMPITIO 00 003 Un ae di eno orizzontae omoenea, di maa M0 k e unhezza L m, è appoiata u due cavaetti. L ae pore di 60 cm otre

Dettagli

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno Idc d Poszoe Gl dc s poszoe soo msure stetche ( valor caratterstc ) che descrvoo la tedeza cetrale d u feomeo La tedeza cetrale è, prma approssmazoe, la modaltà della varable verso la quale cas tedoo a

Dettagli

Capitolo 5: Fattorizzazione di interi

Capitolo 5: Fattorizzazione di interi Captolo 5: Fattorzzazoe d ter Trovare fattor d u umero tero grade è ua mpresa assa ardua, e può essere mpossble co le rsorse ogg dspobl. No s cooscoo metod polomal per la fattorzzazoe, come vece accade

Dettagli

I PARTE: CALCOLO DELLE PROBABILITÀ

I PARTE: CALCOLO DELLE PROBABILITÀ rof. Ig. Domzao Mostacc Apput d probabltà e statstca d coteggo I ARTE: CALCOLO DELLE ROBABILITÀ I. Evet ed Est Cosderamo l espermeto d gettare u dado. Gettamo l dado, aspettamo che s ferm e osservamo l

Dettagli

Lezione 11. Equilibrio dei mercati del credito e della moneta bancaria. domanda di credito delle imprese = offerta delle banche;

Lezione 11. Equilibrio dei mercati del credito e della moneta bancaria. domanda di credito delle imprese = offerta delle banche; Lezione 11. Equilibrio dei mercati del credito e della moneta bancaria L E d = L domanda di credito delle impree = offerta delle banche; M d H = M M domanda di moneta (legale e bancaria) delle famiglie

Dettagli

Note su alcuni principi fondamentali di macroeconomia Versione parziale e provvisoria. Claudio Sardoni Sapienza Università di Roma

Note su alcuni principi fondamentali di macroeconomia Versione parziale e provvisoria. Claudio Sardoni Sapienza Università di Roma Note u alcuni principi fondamentali di macroeconomia Verione parziale e provvioria Claudio Sardoni Sapienza Univerità di Roma Anno accademico 2010-2011 ii Indice Premea v I Il breve periodo 1 1 Il fluo

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R.

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R. 70 Capitolo Terzo i cui α i rappreseta la rata di ammortameto del debito di u capitale uitario. Si tratta di risolvere u equazioe lieare ell icogita R. SIANO NOTI IL MONTANTE IL TASSO E IL NUMERO DELLE

Dettagli

Tutti i diritti di sfruttamento economico dell opera appartengono alla Esselibri S.p.A. (art. 64, D.Lgs. 10-2-2005, n. 30)

Tutti i diritti di sfruttamento economico dell opera appartengono alla Esselibri S.p.A. (art. 64, D.Lgs. 10-2-2005, n. 30) Copyright 2005 Esselibri S.p.A. Via F. Russo, 33/D 8023 Napoli Azieda co sistema qualità certificato ISO 400: 2003 Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzioe ache parziale e co qualsiasi mezzo

Dettagli

STIMA DEL FONDO RUSTCO

STIMA DEL FONDO RUSTCO STIMA DEL FONDO RUSTCO 1) Quali soo gli aspetti ecoomici che possoo essere presi i cosiderazioe ella stima dei fodi rustici? La stima di u fodo rustico può essere fatta applicado i segueti aspetti ecoomici:

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA MATEMATICA FINANZIAIA Prof. Adrea Berard 999 4. MUTUI E PIANI I AMMOTAMENTO Corso d Maeaca Fazara 999 d Adrea Berard Sezoe 4 0 CONTATTO I MUTUO Il corao d uuo è u operazoe fazara corrspodee ad ua parcolare

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea December 18, 2013 1 ichiami su utilità attesa e avversioe al rischio Prima di cosiderare il

Dettagli

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico?

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico? STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si itede per dao ecoomico? Per dao ecoomico si itede la perdita o la dimiuzioe di valore che u bee subisce a seguito di u siistro ( eveto o prevedibile) o da u fatto doloso

Dettagli

Il nucleo di kubettone. Integrazione nel sistema MMAS per profilare il target ideale. Un processo in 4 semplici passi: Azienda Sponsor

Il nucleo di kubettone. Integrazione nel sistema MMAS per profilare il target ideale. Un processo in 4 semplici passi: Azienda Sponsor tn & Telematca Itala Srl Straa ella Moa, 1 20020 Ar (MI) - Itala MARKETING & TELEMATICA S.L. P.N. Blau, C/Solonè 2-08820 El Prat e Llobreat (Barcelona) - Epaña eretera@kubettone.com t fe kubettone frutta

Dettagli

COMPLEMENTI DI STATISTICA. L. Greco, S. Naddeo

COMPLEMENTI DI STATISTICA. L. Greco, S. Naddeo COMPLEMENTI DI STATISTICA L. Greco, S. Naddeo INDICE. GENERALITA SULLA VERIFICA DI IPOTESI. Itroduzoe 4. I test d sgfcatvtà 5.3 Gl tervall d cofdeza 7.4 Le potes alteratve.5 La poteza del test 5.6 Il test

Dettagli

Costruzioni elettromeccaniche a.a. 2003-04. bozza 1

Costruzioni elettromeccaniche a.a. 2003-04. bozza 1 Cotruzioi elettromeccaiche a.a. 3-4 MACCHINE ASINCRONE bozza 1 Coteuti 1 - Morfologia e itemi di raffreddameto - Circuiti magetici 3 - Avvolgimeti 4 - Caratteritiche elettriche 5 - Diagramma circolare

Dettagli

METODO DELLE PIOGGE PER IL CALCOLO DEI VOLUMI DI INVASO PER L INVARIANZA IDRAULICA

METODO DELLE PIOGGE PER IL CALCOLO DEI VOLUMI DI INVASO PER L INVARIANZA IDRAULICA METODO DELLE PIOGGE PER IL CALCOLO DEI OLUMI DI INASO PER L INARIANZA IDRAULICA 1. Premessa I queste brevi ote si preseta il metodo semplificato delle piogge illustradoe l implemetazioe i u foglio di calcolo

Dettagli

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica ELT A-Z Docete: dott. F. Zucca Esercitazioe # 4 1 Distribuzioe Espoeziale Esercizio 1 Suppoiamo che la durata della vita di ogi membro di

Dettagli

SUCCESSIONI NUMERICHE

SUCCESSIONI NUMERICHE SUCCESSIONI NUMERICHE Ua fuzioe reale di ua variabile reale f di domiio A è ua legge che ad ogi x A associa u umero reale che deotiamo co f(x). Se A = N, la f è detta successioe di umeri reali. Se co si

Dettagli

Random walk classico. Simulazione di un random walk

Random walk classico. Simulazione di un random walk Radom walk classico Il radom walk classico) è il processo stocastico defiito da co prob. S = S0 X k, co X k = k= co prob. e le X soo tra di loro idipedeti. k Si tratta di u processo a icremeti idipedeti

Dettagli

ELEMENTI DI MATEMATICA FINANZIARIA

ELEMENTI DI MATEMATICA FINANZIARIA ELEMENTI DI MATEMATICA FINANZIARIA 9. OPERAZIONI FINANZIARIE La Maemaca Fazara ha per oggeo suo le operazo fazare, coè le operazo scambo somme earo spoble emp vers. Gl eleme foameal u'operazoe fazara soo

Dettagli

IMPLICAZIONE TRA VARIABILI BINARIE: L Implicazione di Gras

IMPLICAZIONE TRA VARIABILI BINARIE: L Implicazione di Gras IMPLICAZIONE TRA VARIABILI BINARIE: L Implicazioe di Gras Date due variabili biarie a e b, i quale misura posso assicurare che i ua popolazioe da ogi osservazioe di a segue ecessariamete quella di b? E

Dettagli

CONVENTO. provincia. Sul convento di Sant'Antonio da Padova della terra di. Rotondella. L'Ill.mo Astorgio Agnesi, cavaliere napoletano e

CONVENTO. provincia. Sul convento di Sant'Antonio da Padova della terra di. Rotondella. L'Ill.mo Astorgio Agnesi, cavaliere napoletano e COMUNE DI ROTONDELLA CONVENTO DI SANT ANTONIO DA PADOVA Pof Gov Moeo Pbblczoe c Coo Sglo Ogg eo e olo l bell, c è ggo ecee cple eb pleeee fo p; p l e o oco cple vel Pe l eo e gfc coe o c poch pezz ggev,

Dettagli

Una funzione è una relazione che ad ogni elemento del dominio associa uno e un solo elemento del codominio

Una funzione è una relazione che ad ogni elemento del dominio associa uno e un solo elemento del codominio Radicali Per itrodurre il cocetto di radicali che già avete icotrato alle medie quado avete imparato a calcolare la radice quadrata e cubica dei umeri iteri, abbiamo bisogo di rivedere il cocetto di uzioe

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ECONOMIA

DIPARTIMENTO DI ECONOMIA UNIVERITÀ POLITECNICA DELLE ARCHE DIPARTIENTO DI ECONOIA IL CAP: IL CAO DELL ITALIA GIUEPPE RICCIARDO LAONICA QUADERNO DI RICERCA. 56 arzo 006 Comtato scetfco: Reato Balducc arco Crvell arco Gallegat Alberto

Dettagli

Premessa... 1. Equazioni i differenziali lineari

Premessa... 1. Equazioni i differenziali lineari Apput d Cotroll Autoatc Captolo 3 parte I Sste dac lear Preessa... Equazo dfferezal lear... Evoluzoe lbera ed evoluzoe forzata... Uso della trasforazoe d Laplace... 3 Esepo... 7 Osservazo sulla rsposta

Dettagli

Medici Specialisti e Odontoiatri

Medici Specialisti e Odontoiatri ALLEGATO B BOLLO 16,00 P A R T E P R I M A DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA art. 21 dell Accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriali, Medici Veteriari

Dettagli

Analisi statistica dell Output

Analisi statistica dell Output Aalisi statistica dell Output IL Simulatore è u adeguata rappresetazioe della Realtà! E adesso? Come va iterpretato l Output? Quado le Osservazioi soo sigificative? Quati Ru del Simulatore è corretto effettuare?

Dettagli

I PARTE: CALCOLO DELLE PROBABILITÀ

I PARTE: CALCOLO DELLE PROBABILITÀ rof. Ig. Domzao Mostacc Apput d probabltà e statstca d coteggo I ARTE: CALCOLO DELLE ROBABILITÀ I. Evet ed Est Cosderamo l espermeto d gettare u dado. Gettamo l dado, aspettamo che s ferm e osservamo l

Dettagli