Fare gruppo, una sfida fondamentale per il futuro della cooperazione e delle imprese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fare gruppo, una sfida fondamentale per il futuro della cooperazione e delle imprese"

Transcript

1 ABITARE Future città, nuovi cittadini Anno 5 nr. 2 - oste Italiane - Spedizione in A..D.L. 353/2003 (conv.in l. 27/02/2004) art. 1, comma 1 - dcb piacenza Housing sociale Abitanti al centro Fare gruppo, una sfida fondamentale per il futuro della cooperazione e delle imprese di Fabio Salotti La crisi del 2009 l avevano messa in conto tutti gli operatori del settore delle costruzioni: troppo fresco lo scoppio della bolla immobiliare e troppo grave la situazione del credito per sperare in una tenuta. In pochi, invece, avevano prospettato note negative anche per l anno in corso, che si era aperto con la visione di un rilancio trainato dal iano Casa e dalla prospettiva di nuovi investimenti in infrastrutture. Due protagonisti mancati, finora: negli ultimi due anni la produzione industriale relativa alle costruzioni è crollata del 30% con una perdita di occupazione stimata in oltre unità. Il dopo crisi,però,è già iniziato:un nuovo inizio è possibile ripartendo dai valori. E finito il tempo delle ideologie, ma non quello dei valori. Fraternità, uguaglianza e legalità devono essere declinati dagli uomini attraverso il loro agire nelle istituzioni e nell intrapresa. Ancora una volta pubblico e privato, attraverso il partenariato, possono imprimere la svolta che è indispensabile perché il nuovo inizio si rafforzi ogni giorno di più. iacenza 74 e le coop di abitanti (le 30 del percorso - rogetto Associativo ANCab ) sono credibili per quello che hanno fatto non per quello che promettono di fare. Anche se gli obiettivi continua a pag. 2 IN RIMO IANO Caffini: Crisi, occasione per ripensare le città a pag. 2 Il Cresme: Coop, riposizionarsi per crescere a pag. 3 Cascina Merlata, la Milano che verrà a pag. 4 Casa Gimmi di iacenza 74: low cost, versatile ed ecosostenibile a pag. 10

2 LUCIANO CAFFINI INTERVIENE SULLO STUDIO DEL CRESME Crisi, occasione per ripensare le città L o studio Crisi e riconfigurazione dell offerta realizzato dal Cresme (Centro Ricerche Economiche Sociali di Mercato per l Edilizia ed il territorio) offre importanti elementi di riflessione sui temi degli scenari di mercato e delle strategie dell'offerta legate al settore della casa. Su quanto emerso dall analisi del Cresme è netto il commento di Luciano Caffini, presidente nazionale di Legacoop Abitanti: Gli indicatori sono chiari: ci sarà una riduzione dei volumi di produzione, è bene rassegnarsi. E altrettanto vero, però, che cresce il bisogno di riqualificazione edilizia. Secondo il Cresme, la crisi immobiliare non finirà nel 2010 né nel 2011 : su cosa sia necessario per uscire vincitori dalle nuove sfide, Caffini avverte che occorrerà tenere conto di tre aspetti: economico, tecnologico e sociale. Dal punto di vista economico - continua il presidente di Ancab-Legacoop - occorrerà proporre prezzi inferiori. Dal punto di vista tecnologico occorrerà tenere conto del fabbisogno di innovazione, con particolare riferimento al risparmio energetico che diventerà un fattore selettivo: chi non sta nei paradigmi, è meglio che cambi mestiere. Dal punto di vista sociale, infine, una percentuale di produzione residenziale deve riguardare i ceti esclusi dall acquisto di immobili per le condizioni di offerta che hanno segnato gli ultimi dieci anni. Le cooperative, in questo contesto, potranno comunque dire la loro: per Caffini, però, occorrono precise condizioni. La prima - spiega il presidente - è mantenere una rete di relazione tra le coop. Oltre alle alleanze con le realtà analoghe, saranno inoltre necessari anche il dialogo e la collaborazione con sistemi di impresa non cooperativi, ossia con realtà presenti sul mercato ma senza essere caratterizzate da propensioni speculative o dall unica prospettiva del guadagno immediato. Fondamentale, per le cooperative, sarà anche distinguersi: Bisogna dare il segno di un modello di offerta originale, diverso da qualsiasi altro. Dal punto di vista della realtà sociale di questi anni, deve risultare immediata la funzione sociale delle coop: devono essere viste come un qualcosa di differente ed evidenziare i requisiti che impediscono di essere confuse con altre realtà. er riuscire in questo compito, le leve sulle quali puntare sono partecipazione, trasparenza, correttezza e vantaggio sociale. Benché il quadro tratteggiato dal Cresme (crisi che ha picchiato duro, ripresa lenta e con poca occupazione, lato della domanda complicato in peggio) preoccupi, esistono elementi di ottimismo sottolineati dallo stesso Caffini: L aspetto positivo di questa situazione è che la crisi è un occasione per ripensare la crescita e lo sviluppo delle città in termini inediti, tramite uno stop all espansione a tutti i costi e attraverso un nuovo spazio a soluzioni caratterizzate da possibilità di risparmio e attenzione all ecosostenibilità. Ben sapendo che - come chiarito dallo stesso Caffini - Il tema dell innovazione è la vera sfida da vincere per mantenere alta la competitività cooperativa. Nella foto Luciano Caffini, presidente nazionale di Legacoop Abitanti Coop in rete, iacenza 74 tra le magnifiche sette Edilcoop di Tavazzano con Villavesco nel nuovo gruppo interregionale Sono sette le cooperative che, tra Emilia e Lombardia, hanno deciso di creare un gruppo cooperativo paritetico interregionale che ha un obiettivo ben delineato: battere la crisi svolgendo un ruolo da protagonista nella sfida dell'housing sociale. La supercooperativa interregionale, pronta a prendere il volo sotto l'ala protettrice di Legacoop Abitanti Lombardia, partirà con l alleanza tra sette soggetti: le cooperative fondatrici che avviano il progetto sono, oltre a iacenza 74 di iacenza, Società Cooperativa Edilizia Il Tetto di Lodi, Società Edificatrice Abitazioni Operaie Soc. Coop. di Milano, Cooperativa Edificatrice Ferruccio Degradi di Milano, Società Cooperativa Edificatrice Il Verro di Milano, Cooperativa Edificatrice Lavoratori di eschiera Borromeo e Edilcoop Cooperativa Edilizia di Tavazzano con Villavesco. Quest ultima è la new entry del gruppo. Costituita nel 1981, Edilcoop Cooperativa Edilizia si compone di 285 soci al Edilcoop opera principalmente nel Lodigiano e dintorni con prevalenza a Tavazzano con Villavesco dove la cooperativa ha sede legale ed operativa. Gli interventi svolti principalmente da Edilcoop Cooperativa Edilizia riguardano la costruzione di alloggi per i soci con prevalenza di interventi a proprietà divisa. residente della cooperativa Edilcoop di Tavazzano con Villavesco è Leonardo Mecca; i consiglieri sono Francesco Bianchini e Fabio Vitali. Edilcoop Cooperativa Edilizia - Via Emilia 40 - Tavazzano con Villavesco (LO) - Tel/Fax 0371/ Mail: Fare gruppo, una sfida fondamentale per il futuro della cooperazione e delle imprese prosegue da pag. 1 previsti dal patto associativo puntano alla realizzazione sul territorio nazionale di alloggi di cui di housing sociale.ai blocchi di partenza ci sono i primi alloggi previsti nel SH di arma per il 2010 e i alloggi di Cascina Merlata per il Uno snodo decisivo per il futuro è rappresentato, per le cooperative così come per tutte le altre forme di impresa, dal fare gruppo, fare rete : superare, cioè, i limiti connessi alle ridotte dimensioni aziendali senza perdere flessibilità, senza snaturarsi. Si gioca su questo fronte una delle partite decisive per la nostra economia, la possibilità di raggiungere una maggior robustezza finanziaria in grado di consentire da una parte di investire per cogliere le opportunità, dall altra di reggere le avversità del mercato. Quella dell aggregazione in gruppi è dunque una strada lungo la quale occorre accelerare, ma è anche una strada delicata. La nostra consapevolezza nasce dall aver sperimentato la nascita del primo gruppo cooperativo paritetico in Italia, nel lontano 2005, fra la nostra coop di abitanti e la coop di L Val d Arda. Ne è una riprova, della difficoltà di applicazione, il fatto che ad oggi solo altre 6 esperienze oltre alla nostra sono state sottoscritte nel mondo Legacoop. Se non saremo preceduti, però, entro il 30 aprile 2010 scatterà l ottava esperienza di costituzione di un gruppo cooperativo paritetico, grazie alla costituzione del G7 che,tra Emilia e Lombardia,vedrà nascere un alleanza per vincere la sfida dell housing sociale tra sette cooperative: iacenza 74 con Società Cooperativa Edilizia Il Tetto di Lodi, Società Edificatrice Abitazioni Operaie di Via Sottocorno a Milano, Coop Edificatrice Ferruccio Degradi di Via Caldera a Milano, Società Cooperativa Edificatrice Il Verro Il Verro di Via Verro a Milano, Cooperativa Edificatrice Lavoratori di eschiera Borromeo ed Edilcoop Cooperativa Edilizia di Tavazzano con Villavesco. Nel costituendo G7, che successivamente potrà diventare anche un G15/G20, non dobbiamo limitarci a mutuare un modello da altre forme di impresa, ma vogliamo utilizzarlo proponendoci come un fattore dinamico dentro un idea dell economia che tenta di coniugare mercato e solidarietà, territorialità e globalizzazione, competizione e condivisione, persone e comunità. Il gruppo cooperativo paritetico rimane, per noi che l abbiamo sperimentato, un importante innovazione lungo la quale sono tanti i problemi e i rischi, ma ancor più le opportunità e le occasioni di crescita. Riteniamo quella del gruppo una formula flessibile che lascia aperta a porta a forme organizzative diverse, che possono spaziare dalla creazione di una nuova struttura societaria o limitarsi alla creazione di organi comuni per assumere le decisioni di gruppo. Una strada a misura di cooperativa, dunque, per intraprendere una strada lungo la quale sperimentare in forme nuove la conciliazione tra mercato e solidarietà, dando alle imprese sempre più forza per competere nella globalizzazione. 2 Abitare

3 LORENZO BELLICINI DELINEA GLI IMEGNI CHE ATTENDONO LE COO Mercato immobiliare, il Cresme: Riposizionarsi per crescere er sviluppare previsioni attendibili sul settore immobiliare e sulla domanda abitativa occorre studiare in modo approfondito tutte le variabili che ne possono condizionare il futuro. Lo ha fatto il Cresme (Centro Ricerche Economiche Sociali di Mercato per l Edilizia ed il territorio) con l ampia analisi intitolata Crisi e riconfigurazione dell offerta - Elementi per una riflessione strategica per il progetto associativo , e il direttore tecnico del prestigioso istituto, Lorenzo Bellicini, può sintetizzare al meglio l'articolato quadro che ne esce, tra ombre e luci. La fine del più recente ciclo espansivo del mercato immobiliare - spiega Bellicini - era prevedibile, dopo anni di eccezionale crescita del numero di compravendite e dei prezzi, ma è stata aggravata dalla crisi finanziaria e dalla conseguente recessione. Il "ciclo euforico" che ha caratterizzato l'italia tra 1997 e caratterizzato da una forte domanda di mercato (primaria, di sostituzione e di investimento) e da una continua rivalutazione del valore dei beni immobiliari - è da tempo finito".tra 1997 e evidenzia il Cresme - le compravendite sono cresciute del 60%, è stato compravenduto il 30% dello stock abitativo e si sono toccati i livelli massimi di prezzo nella storia, ma ora il quadro è molto cambiato. "Già dal conferma Bellicini - si registravano tassi di decrescita progressivi del mercato, che nel 2008 e nel 2009 si aggiravano intorno al -15%, con una significativa caduta dei prezzi (-13,8% media italiana dal 2006 al 2009). Complessivamente, tra il 2006 ed il 2010 la caduta della domanda immobiliare e stimata oltre il 30%. Nel 2009 le compravendite in Italia sono tornate ai livelli del 1998, poco più di 700mila, a fronte del milione abbondante del 2005 e del 2006". Nello scenario 2007/2011 previsto dal Cresme si sommano più elementi: domanda che si ritira, credito che si irrigidisce, eccesso di offerta e mercato che si polarizza (tengono gli immobili di qualità, scendono quelli di bassa qualità). Non solo: "Viene meno - osserva Bellicini - il circolo virtuoso della sostituzione, si riduce la domanda primaria italiana e l investimento si ferma. Sulla diminuita capacità di domanda incidono poi anche le modificazioni dal quadro demografico, con la diminuzione delle famiglie giovani, la crescita di quelle degli anziani single fra gli italiani e la contemporanea crescita di quelle extracomunitarie. In un contesto in cui la differenza di prezzo tra ciò che si vende e ciò che si compra si è allargata ed è più difficile l accesso bancario, anche il Il direttore tecnico del Cresme, Lorenzo Bellicini mondo della cooperazione deve riposizionarsi: Come? La risposta per Bellicini - è nell analisi del mercato e nel mutamento della sua configurazione. Il mercato degli alloggi appare infatti sempre più segmentato per domanda abitativa e per aree territoriali: nelle aree metropolitane, ad esempio, cresce l emergenza abitativa.er rispondere alla nuova domanda abitativa occorre allora puntare sull housing sociale (l'edilizia privata sociale) basato su fondi immobiliari e sulle prospettive aperte dalla nuova politica urbanistica, ovvero l edilizia sociale come standard e servizio di interesse economico generale, ed articolare varie tipologie (edilizia sovvenzionata, affitto con patto di futura vendita, altre forme di perequazione). Le previsioni relative alla ripresa - che sarà meno vivace rispetto ai dopo-crisi del passato e dovrebbe produrre scarsa occupazione - mettono le cooperative anche di fronte ad una scarsa affordability (la "capacità di accesso") da parte di intere fasce sociali: "er intercettare la domanda - è la tesi di Bellicini - la cooperazione di abitanti credo debba operare lungo quattro direttrici: la dimensione ottimale, ovvero la crescita in termini di efficienza dell offerta; potenziare la sua capacità di intervento in rete con gli altri soggetti di promozione immobiliare; potenziare la qualità del prodotto; contenere i costi. Occorre definire il modello di offerta cooperativa anche in funzione dell'aumentata consapevolezza di prodotti e mercato da parte di chi acquista". roprio Il direttore tecnico del Centro ricerche: Le cooperative hanno ottime carte da giocare, come il rapporto stretto con i soci, per intercettare i bisogni della nuova domanda dal punto di vista della capacità di accompagnare all'acquisto della casa, però, secondo Bellicini "le cooperative sono di fronte ad una importante occasione perché, non solo per la effettiva solidità di molte di esse, hanno da giocare alcune ottime carte. Una è il fatto di avere un rapporto molto stretto con i soci, ossia con una fetta importante della domanda che, nonostante il calo delle compravendite, rimane comunque: in questo senso dovranno muoversi valorizzando il patrimonio di know-how esistente al proprio interno, che si manifesta in modelli talvolta eccellenti, e la propria capacità di coniugare prodotti e servizi e di monitorare la soddisfazione dei propri soci. Inoltre possono intercettare i bisogni della nuova domanda dei diversi territori e delle diverse fasce sociali, a patto di saper coniugare sostenibilità edilizia ed Energy Technology, di valorizzare i nuovi strumenti di investimento come i Fondi immobiliari e di passare dall offerta tradizionale alla reinvenzione di formule come l affitto con patto di futura vendita. La domanda di edilizia sociale - prevedibilmente in aumento da parte di alcune tipologie (anziani, studenti, city users) - potrà essere soddisfatta dalle coop capaci di far combaciare qualità e prezzi contenuti. Inoltre - conclude Bellicini - le cooperative dovranno potenziare la propria capacità strategica in termini di alleanze di filiera, di strumenti di negoziazione con il sistema finanziario, di garanzia, di strumentazione territoriale, di partenariato pubblico-privato". 3 Abitare

4 iacenza 74 e Cooperativa Edificatrice Ferruccio Degradi guardano al progetto di riqualificazione di un area strategica della metropoli Francesco Zanni ALL INTERNO DELL AREA SORGERÀ ANCHE IL VILLAGGIO EXO 2015 Cascina Merlata, la Milano che verrà iacenza 74 e Cooperativa Edificatrice Ferruccio Degradi di Milano puntano a giocare un ruolo importante nella riqualificazione di Cascina Merlata (530mila mq compresi fra la Fiera di Rho-ero, via Gallarate e il cimitero Maggiore di Milano), dove nascerà un nuovo pezzo di città. Cento anni di storia festeggiati nel 2009, la Cooperativa Edificatrice Ferruccio Degradi è - come iacenza 74 - tra le realtà pronte a dire la propria in questo rilevante contesto. Con iacenza 74 - spiega Francesco Zanni, presidente della Cooperativa Edificatrice Ferruccio Degradi - c è un intesa strategica sull housing sociale. Si fa squadra per avere maggiori potenzialità nell ambito del complesso mercato di oggi, nel quale la nostra cooperativa prosegue la sua lunga tradizione guardando a case accessibili, cioè in vendita a costo calmierato o in affitto a canone contenuto. Un progetto attualmente in fieri, che si sta concretizzando, riguarda Cascina Merlata, in prossimità dell insediamento Expo 2015 e del olo Fieristico Rho-ero. Si tratta, insomma, di inserirsi nella riqualificazione urbana e nella riorganizzazione infrastrutturale delle aree meneghine poste tra via Gallarate, via Daimler, l autostrada A4 Milano-Torino, via Triboniano, via Barzaghi, il piazzale Cimitero Maggiore, via Rizzo e via Jona, nell ambito di interesse territoriale degli interventi previsti per la realizzazione dell Esposizione Universale 2015, la tanto attesa Expo. Un progetto urbanistico di rilievo, che prevede la realizzazione di un ampia zona a carattere residenziale che dovrà rispettare le linee guida indicate nel bando di concorso: sostenibilità ambientale, qualità delle soluzioni architettoniche, innovazione tipologica e tecnologica e particolare attenzione ai sistemi viabilistici, alquanto complessi in quell asse. È inoltre prevista la realizzazione di funzioni pubbliche a servizio del quartiere e dell intera città, il tutto inserito in un nuovo parco pubblico attrezzato, integrato con il contesto territoriale e gli spazi verdi già presenti. Cascina Merlata - prosegue Zanni - si colloca sulla direttrice nord-ovest, prioritaria per lo sviluppo della città, in prossimità delle principali arterie viabilistiche. E un area strategica, in Milano città, nella quale sorgerà anche il Villaggio Expo 2015, destinato ad alloggiare - nel periodo della manifestazione - circa 2mila addetti all organizzazione dell evento internazionale. Una porzione di Cascina Merlata sarà riservata all housing sociale: circa 50mila mq saranno destinati a 1000 alloggi da vendere a prezzo calmierato o da destinare ad affitto 15/20ennale a canone contenuto, con eventuale diritto di riscatto. Come vi state muovendo per inserirvi in questo contesto? Cooperhousing Lombardia (che presiedo, e che include anche iacenza 74), insieme alla proprietà dell area (la società di promozione e sviluppo immobiliare EuroMilano Spa), a vari partner industriali (imprese di costruzione) e alla Fondazione Housing Sociale (costituita nel 2004 per realizzare il rogetto Housing Sociale della Fondazione Cariplo) sono interessate a sviluppare un soggetto che faccia una proposta forte alla Cassa Depositi & restiti, la Società per azioni a controllo pubblico che darà un contributo sostanziale al piano nazionale di edilizia abitativa del Governo - il cosiddetto iano Casa - attraverso i 2 miliardi di euro del Fondo gestito dalla propria società di gestione del risparmio. Le sinergie saranno l arma vincente? E più che mai necessario mettere insieme know how e storie anche diverse, come nel caso di iacenza 74 e della nostra cooperativa che ha una forte caratterizzazione nella gestione di immobili a proprietà indivisa,cioè in uso al socio a tempo indeterminato a fronte di un canone di godimento mensile. Esperienze e finalità convergono, oggi, di fronte alla necessità di attualizzare e riconfigurare le risposte al bisogno di casa, in continua evoluzione. Il valore aggiunto della Cooperativa Edificatrice Ferruccio Degradi è nelle conoscenze maturate in 100 anni di lavoro nel peculiare contesto di Milano e della Lombardia. Una sintesi dei dati di bilancio 2009 che verranno proposti all approvazione dell assemblea dei soci Con il bilancio 2009 si chiude uno degli esercizi più difficili per il nostro settore ed il mondo economico in generale; siamo quindi soddisfatti di poter proporre alla vostra approvazione la Bozza di Bilancio che presenta un utile di Euro. Il risultato perviene a seguito di una forte riduzione dei costi generali con l obiettivo di porre le basi per ulteriori contenimenti necessari per l anno in corso che si presenta ancora con note negative. La politica particolarmente prudente perseguita negli anni passati ci permette di sostenere anche per il prossimo esercizio l attività di gestione dei 185 alloggi in locazione, promuovere l attività di servizio attraverso la società A.mi.co srl, lavorare su progetti di aggregazione e politiche di rete, attività intraprese nel er quanto concerne i valori dell attivo patrimoniale si può sottolineare che il saldo di 39,4 Ml di Euro è caratterizzato dal significativo valore degli immobili in proprietà che sono iscritti per 17,9 Ml di Euro per i quali sono destinati mutui nella misura ridotta del 13%. Sempre nelle attività sono da sottolineare gli investimenti in partecipazioni societarie che complessivamente assorbono 2,1 Ml di Euro ed attraverso le quali si è svolta una buona attività di produzione con le società Baia del Re Spa e Osa srl. Nonostante il rallentamento delle costruzioni dedicate alle assegnazione in proprietà le rimanenze finali presentano un valore di 12 Ml di Euro. Le disponibilità liquide si attestano a 1,6 Ml di Euro e rappresentano una buona risposta alle necessità finanziarie per la gestione della struttura. Nel passivo dello stato patrimoniale sottolineiamo il atrimonio netto della cooperativa che raggiunge i 22,7 Ml di Euro, è frutto dell attività svolta nei 35 anni della costituzione con il contributo di tutti i soci aderenti. I debiti sono iscritti per 15,8 Ml di Euro presentano una riduzione rispetto all anno precedente soprattutto per la contrazione delle voci fornitori, anticipi da soci e debiti v/banche per mutui, il cui incremento è legato strettamente all attività di produzione di alloggi da assegnare in pro- 4 Abitare

5 L intervento che vede insieme le due cooperative riguarda 180 alloggi per varie tipologie di utenti BRESCIA - EDILIZIA AGEVOLATA E COMFORT iacenza 74 e Coop Casa Sanpolino cresce iacenza 74 al fianco di Coop Casa di Brescia nell ambito del iano di Edilizia Economica e opolare (EE) della Zona A21 Sanpolino-Comparto 22 della città lombarda, finanziato tramite un Accordo di rogramma tra il Comune di Brescia e la Regione Lombardia. La Zona A21-Sanpolino del eep di Brescia, situata nell area est della città, prevede complessivamente la realizzazione - iniziata da diversi anni - di circa 2000 alloggi. Ad oggi sono stati realizzati 3 comparti per un totale di circa 850 alloggi, e il Comparto 22 costituisce il completamento del settore del piano più prossimo alla città. L area sarà anche servita dalla linea della metropolitana leggera, attualmente in costruzione, la cui entrata in funzione è prevista per il 2013: la stazione dista dal lotto circa 150 metri. L intervento che vede insieme iacenza 74 e Coop Casa come soggetti attuatori riguarda circa 180 alloggi distribuiti su m2 residenziali, inseriti in un area destinata a edilizia residenziale e a superfici terziarie e commerciali. L offerta di alloggi (della superficie massima di 95 m2) punta a soddisfare un ampio spettro di utenza: la residenza, infatti, comprende alloggi destinati ad edilizia convenzionata (ex art. 35, legge 865/71), edilizia agevolata (ex art. 18, legge 203/91), a canone moderato e per locazione temporanea, in particolare per studenti. Il progetto presentato per conto di Coop Casa e iacenza 74 è a cura degli architetti Stefano Bordoli (di Brescia) e Lucilla Meneghelli (piacentina di Cadeo, vicepresidente di iacenza 74), mentre il coordinamento tecnico è dell architetto Franco Cerudelli. Lo studio di fattibilità ha delineato un fabbricato articolato in undici livelli. Il 1 livello, che costituisce il basamento, è destinato ad accogliere funzioni terziarie e commerciali, nonché le cantine, gli ambienti di servizio alla residenza e i vani tecnici. Nel basamento si trova anche l autorimessa, organizzata su uno o due livelli. Il 2 livello, costituito dall estradosso del terrapieno, è la quota di distribuzione e accesso ai diversi corpi di fabbrica ed è organizzato in una grande corte attrezzata. Questo livello accoglie anche superfici terziarie e commerciali e strutture di residenza temporanea e per studenti. Dal 3 all 11 i livelli sono destinati alla sola residenza o anche alla residenza temporanea. La cortina di edifici è interrotta per un buon tratto del lato nord est del lotto, cioè lungo il lato parallelo al viadotto della metropolitana leggera. Questo varco permetterà di aprire percettivamente la grande corte interna dell isolato ai Ronchi e alla Maddalena e, insieme alle parti passanti porticate a livello della sommità del terrapieno, alle attrezzature, agli edifici e agli spazi verdi che circondano l insediamento. La distribuzione dei volumi garantisce a tutti i corpi di fabbrica le esposizioni migliori, a sud est e sud ovest, nel rispetto degli allineamenti dell intero piano di zona, ed evita che i fabbricati alti proiettino la loro ombra su quelli più bassi. Di particolare rilievo gli aspetti relativi al confort climatico. In estate, le griglie frangisole a sud riflettono la radiazione solare impedendo il surriscaldamento della serra/giardino d'inverno. L'apertura delle vetrate a nord, delle serre a sud e il contributo della vegetazione determinano la circolazione dell'aria fresca proveniente dalle colline nell'ambiente continuo della distribuzione verticale e orizzontale. In inverno, invece, l'ambiente continuo della distribuzione verticale e orizzontale costituisce uno spazio tampone tra le murature d'ambito esposte a nord delle abitazioni e l'esterno, determinando la riduzione del gradiente termico, quindi il contenimento dei disperdimenti termici degli ambienti riscaldati delle abitazioni. Il gradiente termico è ulteriormente ridotto dall'apporto solare delle serre/giardini d'inverno che attraversano il corpo di fabbrica e sono in diretta comunicazione con lo spazio tampone. Questo ambiente diventa quindi a tutti gli effetti una vera e propria serra addossata alle pareti nord dell'edificio, con il duplice risultato di grande comfort delle parti comuni non riscaldate e di forte contenimento degli scambi termici tra le parti riscaldate e l'esterno proprio sul fronte più sfavorito, quello nord. Fabio Salotti, presidente di iacenza 74, al centro del tavolo dei relatori di una assemblea dei soci prietà. E rimasto stabile il restito Sociale che presenta un saldo di 2,7 Ml di Euro, le somme depositate sono per la maggior parte vincolate per un periodo maggiore di un anno, i soci prestatori sono 203. Il conto economico vede dimezzato il valore della produzione che si attesta su 3,2 Ml di Euro. er quanto riguarda i costi della produzione che presentano un saldo di 3,1 Ml di Euro sono da sottolineare una forte riduzione dei costi per servizi e l assenza di investimenti per acquisizione di aree e produzione di immobili da dedicare alla locazione. I costi relativi alla gestione della cooperativa fermo restando le retribuzioni al personale sono diminuiti del 20%. Il risultato della gestione caratteristica è previsto con un saldo di Euro differenza fra valore della produzione e costi afferenti. La gestione finanziaria chiude con un segno positivo ed un saldo di e ci permette con l effetto delle partite straordinarie di incrementare l utile lordo d esercizio portando ad Euro Il presidente Fabio Salotti 5 Abitare

6 Le corti fiorite, la semplicità è accattivante AARTAMENTI E CASE A FIENILE iacenza e Mantova uniscono le forze iacenza 74 e Coop. Case Mantova uniscono le forze per la nuova iniziativa Le corti fiorite, un intervento che ridisegnerà una fetta della periferia della città Virgiliana. La presentazione delle villette indipendenti inserite nel progetto abbinate su un modello ribattezzato casa a fienile - è andata in scena a Mantova in casa, salone dell arredamento e della bioedilizia svoltosi tra il 12 ed il 14 marzo scorsi al locale padiglione fieristico: la prima pietra dovrebbe essere posata nella primavera Il presidente di Coop. Case Mantova, Daniele Borsanti, svela com è nata la partnership tra le due coop. iacenza 74 - spiega Borsanti - era titolare di un finanziamento pubblico per realizzare alloggi per le forze dell ordine non collocabile su iacenza, ma collocabile altrove, mentre Coop. Case Mantova aveva a disposizione un area situata nella periferia di Mantova che era adatta alla localizzazione del finanziamento. Due anni fa è stato firmato l accordo di programma siglato da Regione Lombardia, Comune di Mantova, iacenza 74 e Coop. Case Mantova, ora siamo solo in attesa del perfezionamento della pratica dal parte del Ministero. Le corti fiorite : che tipo di abitazioni saranno? Quali caratteristiche avrà la casa a fienile? L intervento consterà complessivamente di una sessantina di alloggi, il 50% circa dei quali possono beneficiare del contributo nazionale di cui parlavamo. La tipologia di case è una classe B privilegiata, vicina alla classe A, con tutto l indispensabile a rendere da subito accogliente un abitazione che può comunque essere integrata nel tempo con ulteriori interventi. Le tipologie abitative prevalenti sono due: appartamenti classici, in palazzine da 10/12 alloggi a costo contenuto, oppure case a schiera con soppalco e soggiorno a doppia altezza che suggeriscono una futura possibilità evolutiva all interno dell involucro stesso del fabbricato. Il modello ribattezzato casa a fienile è disposto su due livelli da cielo a terra, e rivisitato in chiave contemporanea: strutturalmente semplice, ma accattivante e flessibile nell uso degli spazi interni. L iter amministrativo è molto avanzato: in che tempi sarà completato? Considerando i tanti problemi - terremoto in Abruzzo, ma non solo - che hanno rallentato l erogazione di fondi per l edilizia agevolata,speriamo che il cantiere parta l anno prossimo e che la prima pietra possa essere posata nella primavera 2011; dopo due anni di lavori, il progetto sarà completato. Collaborazione tra coop: per il dopo-crisi, unire le forze è tra le opzioni strategiche. iacenza 74 e Coop Case Mantova, un intervento comune per realizzare Le Corti fiorite. La presentazione a Mantova in casa, salone dell arredamento e della bioedilizia Siamo di fronte ad un mercato composto anche da tante persone che si trovano in difficoltà per gli effetti della crisi, della cassa integrazione o della precarietà, ma è anche vero che puntare sul social housing può produrre offerte che il mercato stesso può recepire perché le alternative sono molto più care. Da più parti si sta alla finestra, noi invece abbiamo scelto di muoverci e per ripartire bene le sinergie sono una scelta obbligata: con iacenza 74 stiamo pensando da anni a perfezionare un accordo, e questa è un opportunità concreta. Il iano Casa della Grande Mantova, sul modello di quanto fatto a arma, coinvolgerà vari soggetti, e la Regione Lombardia con cui abbiamo un ottimo rapporto - è disposta coinvolgere proposte innovative: con iacenza 74 portiamo avanti un esperienza in questo senso. Il futuro sarà costruire, ma non solo. Negli ultimi 15 anni si è costruito molto, e non solo bene. Non c è dubbio che riconfigurare l offerta sarà necessario per soddisfare le esigenze abitative di un mercato in continua evoluzione, ma anche il recupero magari anche la completa trasformazione dell esistente si affiancheranno sempre di più nel settore edile. Le maxi-lottizzazioni del passato sono finite per sempre, ma le occasioni per lavorare e far ripartire il circolo virtuoso esistono. Nel quartiere Virgiliana, in una nuova lottizzazione residenziale sono previste 24 villette e 36 appartamenti. E il risultato della sinergia tra iacenza 74 e Coop. Case Mantova: andranno a comporre il progetto Le Corti fiorite, presentato alla fiera Mantova in casa tenutasi tra il 12 ed il 14 marzo nel quartiere fieristico della città Virgiliana. er descrivere le abitazioni, il responsabile commerciale di iacenza 74 Mario Verettoni parte dal depliant che le promuove: Le illustrazioni creazione dell illustratore milanese Carlo Stanga - richiamano la vivibilità della casa, e ci siamo resi conto che siamo sulla strada giusta dalle tante persone di tutte le età che hanno chiesto informazioni in fiera. E piaciuta molto l idea di allestire un gazebo che richiamasse l idea della corte, con un salottino posto sotto un pergolato di rampicanti. Il tutto esalta le buone abitudini di iacenza 74: caratterizzare gli interventi immaginando uno stile di vita, in questo caso pensando appunto all idea della corte. L obiettivo - continua Verettoni - è realizzare abitazioni ad un costo non superiore ai 200mila euro. I potenziali destinatari sono giovani coppie, ma anche famiglie con bambini e persone che vogliono migliorare la propria qualità della vita traslocando da un appartamento ad un area autonoma. Strutturalmente molto semplice, ma accattivante e flessibile, il modello di villetta indipendente ribattezzato casa a fienile presenta una classica suddivisione su due livelli: Al piano terra - spiega Verettoni - c è la zona giorno, oltre ai servizi e un box doppio; al piano primo ci sono invece due camere da letto, i servizi e un locale a uso sottotetto. La presenza di un soppalco e di un soggiorno a doppia altezza consentono una possibilità evolutiva all interno dello stesso fabbricato, inoltre le villette saranno dotate di ampie aperture e di un doppio affaccio al fine di garantire la maggior quantità possibile di luce. Lo spazio domestico interno verrà proiettato verso l esterno mediante un patio e un pergolato in legno, sul quale si avvilupperanno i tre diversi tipi di piante rampicanti (glicine, gelsomino o bouganville) che individuano le diverse corti all aperto. roprio quest ultima idea è una delle particolarità che hanno incuriosito nella presentazione mantovana: Come omaggio, alla fiera, abbiamo distribuito una busta contenente i semi di piante rampicanti, perché ogni pergolato - conferma Verettoni - è caratterizzato da un rampicante ben definito, dal quale prende il nome anche la corte. La scelta dei materiali, tutti di ottima qualità, prevede una copertura in legno lamellare a vista, pavimentazioni in listelli di parquet e in gres porcellanato, serramenti interni in legno ed esterni in alluminio, pannelli solari e isolamenti conformi alle nuove direttive sul miglioramento energetico. 6 Abitare

7 A DUE ASSI DA IACENZA UN ESERIENZA GIÀ MODELLO ER L EUROA Social housing, a arma si fa artiranno il primo luglio 2010 i cantieri che già ora fanno di arma un modello di riferimento per la capacità di mantenere le promesse dell'abitazione low cost di qualità. Entro quella data è infatti previsto il via ai lavori che porteranno alla realizzazione - entro il dei circa 1050 alloggi di edilizia residenziale sociale previsti dal piano varato nella città della Certosa. La conferma sui tempi rapidi con i quali arma procede verso la posa della prima pietra dell innovativa iniziativa di social housing viene da Danilo Sardella, direttore della cooperativa parmense La Nuova Speranza con la quale iacenza 74 ha avviato da tempo un processo di unificazione che porterà alla fusione delle due realtà: continuano infatti i lavori di perfezionamento dell accordo e, definite le linee della governance, sono in corso di svolgimento gli approfondimenti che riguardano il piano industriale. arma Social House cammina spedito - spiega Sardella e si va completando il quadro amministrativo e finanziario di cui fa parte anche il fondo etico di investimento (da oltre 130 milioni di euro,tra capitale e linee di credito) a cui partecipano i soggetti coinvolti nell operazione. Entro il 15 giugno i progetti edilizi saranno concessionati, entro il 30 giugno sarà dato il permesso di costruire ed al primo luglio si apriranno i cantieri. La vicina arma è insomma riuscita a mettere insieme - con la decisiva spinta del Comune - tutti i portatori di interessi (enti pubblici, associazioni di categoria, imprese di costruzione, cooperative, finanziatori) nel nome di un progetto comune destinato ad andare incontro alle nuove esigenze abitative della ex capitale del Ducato. arma sarà un modello chiosa Sardella la cui esperienza fornirà soprattutto indicazioni preziose a chi verrà dopo, ma la fortuna della nostra città è legata anche non dimentichiamolo ad una fondamentale precondizione: la disponibilità di aree a costi quasi zero accantonate a suo tempo grazie alla lungimiranza che aveva ispirato il iano Regolatore Gabrielli (dal nome del progettista) adottato dalla Giunta Lavagetto negli anni '90, RG che prevedeva la destinazione di consistenti percentuali di aree edificabili ad edilizia residenziale sociale o sociale pubblica. L odierno progetto parmense di social housing si propone di incentivare stili di vita basati sulla sostenibilità sociale,economica ed ambientale della comunità, con particolare attenzione al risparmio energetico, allo sfruttamento di fonti alternative, all utilizzo di nuove tecnologie. Il modello insediativo risponde ad una domanda abitativa particolarmente diversificata e debole, rappresentativa delle nuove istanze sociali che emergono dalle profonde modificazioni nella struttura demografica delle famiglie, nei processi di invecchiamento, nelle nuove modalità lavorative, di studio, di convivenza, di mobilità urbana e nei nuovi flussi migratori. L intervento, con le sue soluzioni abitative complessive, è il più innovativo programma di social housing sperimentato in Italia e si colloca all interno di un nuovo scenario di governance delle politiche abitative che vede gli enti locali protagonisti di nuovi modelli d intervento. Non a caso, di arma Social House - già punto di riferimento e varato a pochi chilometri da iacenza - si è parlato anche alla recente 21esima edizione di Mipim, la più grande fiera internazionale del Real Estate e dello sviluppo urbano svoltasi in marzo al alais des Festivals di Cannes. In Francia convergono ogni anno pubblici amministratori, urban decision-makers e investitori del settore immobiliare per valutare in anteprima piani urbanistici, progetti di sviluppo e programmi di valorizzazione territoriale, e la prima e concreta applicazione di housing sociale in Italia ha ricevuto l apprezzamento di qualificati operatori, che hanno rimarcato come l housing sociale sia da ritenersi oggi una quota importante di mercato. MADONNA DELLE CINQUE STRADE Fiorenzuola, costruire per integrare rogettare alloggi di edilizia residenziale sociale puntando all integrazione tra nuclei familiari differenti, attraverso la proposta di unità abitative a taglio variabile: monolocali, bilocali e trilocali. Questa l idea di iacenza 74, che ha in programma la realizzazione di una palazzina di 16 appartamenti, in edilizia convenzionata a Fiorenzuola. La cooperativa di abitanti piacentina si è aggiudicata il bando pubblico indetto dal Comune di Fiorenzuola lo scorso novembre e prevede l avvio dei lavori presumibilmente per l estate. Il Comune di Fiorenzuola ha messo a disposizione un area complessiva di metri quadri per la costruzione di tre interventi: un edificio costituito da 16 alloggi di edilizia residenziale sociale (Ers) facente parte di un complesso progettuale più strutturato in grado di comprendere anche un edificio speculare con altrettanti alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp) ed un edificio polifunzionale pubblico di 200 mq da realizzare come opera di urbanizzazione secondaria. L area individuata per tali interventi si trova nel quartiere Madonna delle cinque strade, lungo la strada provinciale per Bardi, una zona di cucitura tra due aree già urbanizzate e residenziali: L intervento spiega l assessore all Urbanistica di Fiorenzuola,Carla Danani è inserito all interno di un ottimo contesto residenziale dotato di un ampia area verde adiacente che verrà attrezzata e integrata alla rete di percorsi pedonali e ciclabili collegati al centro storico, con la previsione di un Centro polifunzionale che possa fungere da importante punto di riferimento sociale. Il progetto presentato da iacenza 74, a firma dell architetto aolo Nani si colloca su una superficie complessiva di mq ed una capacità edificatoria di 1500 mq circa su cui è prevista la realizzazione di una palazzina di 16 alloggi a taglio variabile da 43 mq a 92 mq circa (mono, bilo e trilocali). Dei 16 appartamenti prosegue l assessore Danani - 4 saranno destinati alla locazione a termine - per almeno 10 anni - a canone concordato mentre i restanti 12 alloggi saranno assegnati in prima proprietà, al costo dell edilizia sociale con quote massime al metro quadro stabilite dalla normativa di settore. I 16 appartamenti saranno distribuiti in una palazzina composta da tre blocchi ad altezza diversa - da due a quattro piani - più un piano garage entro terra. La palazzina spiega l architetto aolo Nani - si compone di 4 alloggi di tipo A con superficie di 43 mq circa con una camera matrimoniale, un bagno e un soggiorno/vano cottura; 11 alloggi (B) di tipo medio con superficie di 67 mq circa, due camere da letto, due bagni e un soggiorno, pranzo/vano cottura ed un alloggio di tipo C di 92 mq circa con tre camere da letto, due bagni, un soggiorno/pranzo ed una cucina abitabile. Molta a attenzione è stata prestata al risparmio energetico e al confort ambientale, prevedendo l utilizzo di sistemi innovativi per la produzione di energia da fonti rinnovabili. 7 Abitare

8 IACENZA, ALL EX FIERA UN INTERVENTO SU MISURA ER SINGLE E STUDENTI Solarium e area fitness sul tetto, una casa per socializzare U na casa su misura, semplice e funzionale, pensata per una tipologia di utenti ben definita, quella degli studenti e dei single. Un idea di casa innovativa, avente un obiettivo ben preciso: promuovere la socializzazione attraverso l uso degli spazi abitativi, che diventano luoghi di incontro e non esclusivamente dormitori. E su queste basi che si sviluppa il progetto del terzo blocco dell area ex ente fiera di via Emilia armense, pensato dalla cooperativa di abitanti iacenza 74. La struttura al momento sulla carta si affiancherà ai due complessi residenziali esistenti, uno dei quali sarà oggetto del bando regionale destinato alle giovani coppie. L aspetto più innovativo del nuovo blocco residenziale - che comprenderà 33 mini appartamenti - riguarderà il tetto: Abbiamo pensato di progettare sul tetto della struttura una fitness room, ovvero un area di 48 metri quadri, chiusa con vetrate, in cui gli abitanti potranno svolgere attività ricreative e fare palestra. Di fianco all area fitness spiega Mario Verettoni, responsabile commerciale di iacenza 74 abbiamo progettato 40 metri quadri di solarium con pergolato, in cui poter prendere il sole e rilassarsi sugli sdrai. Un idea giovane pensata principalmente per gli studenti universitari - data la collocazione dell area, vicino all Università Cattolica - ma anche per persone che vivono sole e che trovano nella propria abitazione aree che incentivano la socializzazione e offrono un supporto nella ricerca di nuove amicizie. Accanto all area riservata alle attività ricreative si estenderanno 22 metri quadri di stenditoio mentre la parte opposta del tetto, verrà destinata ad un area attrezzata con impianti di solare termico e fotovoltaico nella quale verrà ricavato un vano destinato alla centrale termica idrica. I 33 appartamenti sono stati progettati in due differenti dimensioni: ci saranno 20 appartamenti da 40 metri quadri e 13 appartamenti da 60 metri quadri. Tutti gli appartamenti prosegue Verettoni - saranno assegnati arredati e già funzionali. Avranno l impianto di riscaldamento centralizzato e, per semplificare al massimo la gestione dell appartamento agli utenti, non forniremo allacci di gas ma creeremo cucine elettriche. Gli appartamenti più grandi, da 60 metri quadri sono stati pensati per ospitare anche persone disabili: Gli appartamenti di testata, ovvero quelli dotati di doppio affacciamento, e con superficie di 60 metri quadri - spiega l architetto Giorgio Testa possono accogliere persone diversamente abili essendo dotati di spazi più ampi e di bagni predisposti a determinate esigenze. Il complesso residenziale disporrà di un ascensore e molta attenzione è stata prestata anche agli spazi esterni che non presentano alcuno scalino. Tutte le unità prosegue Testa dispongono di ampie logge in cui poter inserire un tavolino con sedie e saranno ricoperte in parte da un tettuccio in legno. Le finestre sono munite di tapparelle con lo sbraccio, utili contro l irraggiamento solare. Il piano terra sarà così suddiviso: ci sarà un area riservata a tre alloggi con accesso al giardino affiancata da una zona esclusivamente riservata al deposito delle biciclette, volta ad incentivare la mobilità lenta tra i ragazzi ma anche a riordinare i mezzi sotto un unico porticato. Altra novità riguarda i posteggi auto: iacenza 74 offre tre tipologie di scelta per il proprio box auto. I condomini possono acquistare un garage, oppure optare per il posto auto collocato nel cortile interno coperto da un piccolo pergolato ma anche scegliere la soluzione del posteggio auto scoperto e situato nella strada privata esterna alla struttura, con differenti tipologie di prezzo. Intendiamo non superare la richiesta di 100 mila euro per gli appartamenti di 40 metri quadri e di 150 mila euro per gli appartamenti di 60 metri quadri. revediamo il completamento dei lavori prosegue Verettoni in due anni dall inizio dei lavori. Al momento iacenza 74 sta testando il gradimento della proposta per conoscerne il riscontro sul mercato. Qui sopra una tipologia di mini appartamento previsto nel progetto. In alto una veduta del complesso iacenza 74, la sede raddoppia: nuovi ambienti ecosostenibili iacenza 74 raddoppia il proprio quartier generale. La sede della cooperativa, in via Fermi 15, dispone ora di un nuovo, confortevole e pratico ambiente creato in altezza dalla stessa vice presidente della coop, l'architetto Lucilla Meneghelli. Uno spazio gradevole dove lavorare con pareti verdi e azzurre, volte di legno, pavimenti trasparenti, pareti coibentate, facciate frangisole, esposizione a sud. E il risultato della sopraelevazione in acciaio e legno che ha permesso di aggiungere 800 metri quadrati inaugurati di recente tra le musiche degli Enerbia e le letture sul tema dell abitare ad opera di Sara Marenghi. Nuovi ambienti che uniscono la piacevolezza dell estetica al rispetto delle regole della bioclimatica, il forte risparmio energetico (che consente l inserimento della struttura nella classe A) al basso costo. Un esempio concreto della filosofia della cooperativa sulle nuove tipologie abitative del futuro: case belle, ecosostenibili e low cost. 8 Abitare

9 RISARMIO ENERGETICO, A C.S.GIOVANNI UN EDIFICIO AUTOSUFFICIENTE Ecco la casa in classe A a meno di 1000 euro al metro U n edificio a tipologia ballatoio che coniuga design moderno, ecosostenibilità e attenzione alle categorie economicamente svantaggiate. È grazie a queste caratteristiche che l'intervento presentato da iacenza 74 si è aggiudicato il bando indetto dal comune di Castelsangiovanni per l'area di via dei ellegrini. Un progetto che vuol essere non solo di edilizia residenziale pubblica, ma anche di riqualificazione urbana: In quell'area -dichiara il progettista Giuseppe Oddi dell'omonimo studio associato di architettura- sono già presenti alloggi popolari nati negli anni 70, inoltre la zona ospita un campo giochi e accoglierà un nuovo asilo nido. Il nostro progetto promuoverà la sicurezza dell'area con recinzioni, vialetti interni e verde pubblico. L'intervento prevede la realizzazione di 12 alloggi ad affitto calmierato, la metratura di ogni singolo appartamento sarà compresa tra 57 e 75 metri quadri calpestabili (due o tre camere da letto): I lavori sono già stati approvati dalla regione Emilia Romagna con una delibera del luglio fa sapere Oddi- ma siamo ancora in attesa del trasferimento dei fondi statali (895mila euro), quando arriveranno potremo individuare le aziende costruttrici e procedere con la posa della prima pietra. Uno degli aspetti di cui il progettista (e iscritto all'albo dei certificatori energetici) è più soddisfatto, è il raggiungimento della classe energetica A: Superiamo del 30% le richieste della normativa ministeriale. L'edificio è del tutto autosufficiente, sia dal punto di vista della corrente elettrica che da quello del riscaldamento, tanto che l'allacciamento al gas è praticamente superfluo.tutto questo -prosegue- è possibile grazie ad una buona coibentazione ed ai 250 metri quadri di pannelli fotovoltaici installati sul tetto (che garantiscono 20kw di potenza).anche dal punto di vista dei costi il progetto è particolarmente interessante: Non prevediamo di superare la soglia dei 1000 euro al metro quadro e questo proprio grazie alla tipologia a ballatoio, abbandonata negli anni nonostante garantisca costi bassi e un'ottima funzionalità. Oltre allo studio Oddi (forte di una collaborazione più che ventennale con la cooperativa di abitanti piacentina e dell'esperienza nel campo del social housing maturata anche nel milanese) hanno lavorato alla progettazione dell'intervento l'ing Maurizio Fornasari per quanto riguarda l'impiantistica idraulica; l'ing. Giovanni Zilli per le strutture; l'ing.vincenzo Nigrelli per l'impiantistica elettrica. Tra iacenza 74 e Banca Farnese una convenzione a favore dei soci iacenza 74 sta per concludere con Banca Farnese una convenzione che offrirà una serie di vantaggi ai propri soci per l acquisto della prima casa. La convenzione comprende un offerta riguardante sia la stipula di mutui ipotecari/fondiari che la tenuta di un conto corrente configurato per i soci. L offerta riguarda: MUTUI IOTECARI/FONDIARI Tasso variabile parametro media aritmetica euribor 3/6 mensile + spread di 1,05% Spese istruttoria euro 100,00 Coperture assicurative rischio incendio/scoppio e ramo danni in convenzione Con CHIARA ASSICURAZIONI a condizioni estremamente competitive. Agli Associati verranno, inoltre, riservate le seguenti condizioni di conto corrente: CONTO CORRENTE ASSOCIATO COOERATIVA IACENZA 74 Spese tenuta conto trimestrale Euro 6,00 Operazioni gratuite 30 trimestrali Costo operazione oltre le 30 Euro 1,60 Spese invio estratto conto Euro 1,00 Domiciliazione utenze Gratuite Tessera bancomat gratuita Commissioni prelevamento bancomat presso sportello BANCA FARNESE Commissioni prelevamento bancomat presso altre banche Servizio INTERNET BANKING Servizio MEMO FARNESE/SMS Gratuita Zero Zero Gratuito Gratuito Fido immediato a richiesta per le piccole esigenze finanziarie (preliminare valutazione del merito creditizio) Euro 2.000,00 9 Abitare

10 CASAGIMMI, versatile ed ecosostenibile Le prime realizzazioni saranno nell area della Ducatona di Casalpusterlengo V ersatile, innovativa, standardizzata ed ecosostenibile. Sono i quattro aggettivi che descrivono CasaGimmi, il progetto di iacenza 74 il cui nome è stato ispirato dal porcellino Jimmy del celebre cartone animato Disney, che saggiamente costruisce una casa in mattoni per difendersi dal lupo che minaccia anche i suoi fratelli Timmy e Tommy. CasaGimmi è un abitazione in mattoni su due piani, semplice nella struttura portante (tanto da poter esserne standardizzata la sua costruzione) ma versatile nella scelta degli spazi interni (6x9 o 9x9 a pianta libera). Costituisce una innovativa soluzione abitativa low cost (a basso costo) da immettere sul mercato post-crisi e un alloggio ecosostenibile, che mira alla Classe A di risparmio energetico. CasaGimmi (presentata ufficialmente nell ottobre 2009 dal presidente della cooperativa Fabio Salotti e dalla vicepresidente Lucilla Meneghelli, insieme agli architetti Marcello Spigaroli e Filippo Armani che sono gli autori del progetto con i colleghi Fabio Boiardi, Marco Malvisi e Roberta Morigi) è una casa unifamiliare a prezzo contenuto - l obiettivo è un costo di costruzione inferiore ai mille euro al metro quadro - che, come detto, punta su quattro assi. Versatile, perché ogni casa, assegnata con un metratura standard, offre la possibilità di ampliarla in futuro per una quota di circa il 20%, quindi può mutare forma al cambiare della famiglia. All interno, grazie alla pianta libera, si lascia infatti ai futuri abitanti la scelta della divisione dei locali: ogni casa sarà quindi diversa dall altra. Anche per lo spazio esterno sono previste numerose soluzioni: ampio, in ogni caso, lo spazio per il verde. Innovativa perché, attraverso il sito di iacenza 74,gli utenti avranno la possibilità di crearsi la propria Casa Gimmi personalizzata. La standardizzazione di parecchie componenti, da quelle strutturali a quelle impiantistiche, serve invece ad abbattere i costi d appalto, e di conseguenza anche quelli di assegnazione ai soci. Nella Casa Gimmi è presente anche l attenzione alla sostenibilità, che tiene conto dell intero ciclo di vita dell edificio e della semplicità e riciclabilità delle sue componenti. La stessa impiantistica è volta alla razionalizzazione e i materiali impiegati saranno ecosostenibili. Le prime concrete realizzazioni di CasaGimmi si avranno in provincia di Lodi, nell area della Ducatona di Casalpusterlengo, ma iacenza 74 ha l intenzione di portare questo modello su altri territori in cui sta già operando, come a Melfi. Ma quando sorgerà la prima CasaGimmi? Siamo in attesa dell approvazione del piano urbanistico da parte del Comune di Casalpusterlengo - spiega la vicepresidente di iacenza 74, Lucilla Meneghelli - e contiamo di presentare il progetto definitivo entro il ROGETTI ALL ESTERO Alloggi di qualità, iacenza 74 crea una joint venture in Brasile L internazionalizzazione fa parte del Dna di iacenza 74 che, a partire dagli anni Ottanta, ha stretto sinergie con le cooperative di abitanti estere per migliorare se stessa e per esportare la propria esperienza. Si cresce conoscendo gli altri, imparando anche dagli altri - afferma Giovanni assera, amministratore con delega all Internazionalizzazione della cooperativa iacenza 74 - La nostra vocazione è quella di andare oltre l esperienza locale, spingendoci al di fuori dei confini provinciali e nazionali. Negli anni Ottanta nascono le prime sinergie tra iacenza 74 e le città limitrofe (Lodi, Milano, arma e avia per citarne alcune), poi la cooperativa piacentina compie il suo primo viaggio estero in Svezia, dove può constatare, ad esempio, che la risposta ai problemi degli anziani non è tanto residences lussuosi, conforts, servizi, hobbies, ma specialmente capacità di salvaguardare affetti, relazioni sociali, rapporti intergenerazionali. Dall incontro con le cooperative norvegesi (Obos e Stor-Bergen) nel maggio 2003 viene confermata l importanza di non fermarsi alla realizzazione di abitazioni ma di lavorare altresì sui servizi all abitare, sulla creazione di spazi culturali per i soci. Anche da qui nasce l idea del centro culturale La Casa senza Confini e di A.m.i.co. s.r.l., la società di servizi che si occupa di amministrazione e manutenzione ordinaria e straordinaria dei condomini. L incontro con la cooperazione basca di Mondragon è stato la spinta per la costituzione del Gruppo Cooperativo aritetico tra iacenza 74 e la Cooperativa Val d'arda. Dal 2008 iacenza 74 sta portando avanti due progetti in Brasile: il primo è il progetto Queimadas, una cittadina di 30mila abitanti nel nord est dello Stato di Bahia. Il progetto - prosegue assera - ha l obiettivo di sostenere, con la cooperazione internazionale, un esperienza di autocostruzione e formazione rivolta ai giovani del territorio che vengono coinvolti nella realizzazione del loro villaggio futuro. La prima parte del villaggio, che comprende 50 abitazioni, è stata inaugurata a maggio del Il progetto - sostenuto dalle cooperative iacenza 74 e Tecnohabitat di esaro - prevede la costruzione di unità abitative, di un centro sociale, di una scuola per l infanzia e la realizzazione, in tre anni, di nove Case Farina, specie di mulini per la gestione di tutte le fasi di lavorazione della farina di manioca. Il secondo progetto consiste nella creazione di una joint venture tra le cooperative italiane - iacenza 74 e Tecnohabitat di esaro - e la cooperativa di progettazione e di servizi, Intégra di S.aolo. Abbiamo dato vita alla società Vila alladio, con l obiettivo di favorire la realizzazione di alloggi di qualità in Brasile, operando nei campi della progettazione, della certificazione di qualità, della commercializzazione delle abitazione. Tra le iniziative in programma - conclude assera - la creazione del marchio La casa italiana, che certificherà, in Brasile, la qualità dell alloggio sotto il profilo tecnologico, energetico ed economico. Un immagine del progetto Queimadas Giovani coppie, iacenza 74 mette a disposizione 22 alloggi iacenza 74 partecipa al bando regionale Una casa alle giovani coppie e ad altri nuclei familiari con 22 alloggi distribuiti sul territorio così suddivisi: 8 appartamenti nell area dell ex entefiera (Antica Romea); 5 villette più un alloggio a S.Nicolò (Antica Fornace), 6 appartamenti a S.Nicolò in via Cavour e 2 appartamenti a Carpaneto. ossono partecipare al finanziamento regionale: giovani coppie (nuclei costituiti da coniugi, nubendi, conviventi more uxorio o da persone intenzionate a convivere more uxorio, in cui almeno uno dei due componenti la coppia abbia non più di 35 anni); nuclei monoparentali (nuclei costituiti da un genitore che non abbia più di 45 anni, con uno o più figli a carico); nuclei numerosi (nuclei nei quali almeno uno dei due genitori non abbia più di 45 anni e nei quali siano presenti almeno tre figli coresidenti, dei quali almeno uno minore di 18 anni). (er tutti i requisiti consultare il sito - Sezione Giovani coppie ). La Regione Emilia Romagna eroga un contributo minimo per alloggio di 10 mila euro che può arrivare ad un massimo di 15 mila euro per i nuclei familiari in possesso di determinati requisiti: euro in più per i nuclei nei quali sia presente almeno un figlio e altri euro per gli alloggi che offrono prestazioni energetiche particolari.affianco al contributo regionale, iacenza 74 ha manifestato la sua disponibilità ad andare ulteriormente incontro alle giovani coppie con un prezzo di vendita che sarà oggetto di convenzione con i comuni. L alloggio potrà essere affittato per un massimo di 4 anni al termine dei quali il nucleo deve obbligatoriamente acquistarne la proprietà. Dal 29 marzo è possibile consultare sul sito l elenco degli alloggi oggetto del bando, che sono 48 per la provincia piacentina. Dal 29 marzo al 15 giugno è aperta la fase della sottoscrizione dei pre-contratti. Il 16 giugno sarà la giornata del click day, ovvero della richiesta del contributo: iacenza 74 si farà carico di tale operazione che avverrà compilando la modulistica online sul sito dell Agenzia regionale Intercent-ER. Il 23 giungo verrà pubblicata la graduatoria dei beneficiari del contributo. 10 Abitare

11 Bando di assegnazione ai soci Le domande dovranno pervenire entro il 30 maggio in corso Interventi ANTICA ROMEA 2 STRALCIO In corso di costruzione la seconda palazzina di sole 10 unità abitative. Gli appartamenti, tutti con due camere da letto, adottano soluzioni razionali senza dispersione di spazi. rezzi a partire da Euro compreso box e cantina. SAN NICOLÒ 7+4 Villette a schiera da personalizzare nelle finiture ed ultimo appartamento in pronta consegna. rezzi a partire da Euro SAN NICOLÒ alazzina di 8 appartamenti con giardini privati ai piani bassi e mansarda con tetti in legno ai piani alti. Costruzione caratterizzata da un alto risparmio energetico. rezzi a partire da Euro CARANETO In piccola palazzina di sole 4 unità, dotata di ascensore, sono disponibili appartamenti al secondo e ultimo piano con soppalco e spazi accessori. Euro compreso box e cantina. FIORENZUOLA D ARDA In zona Molinetto sono in costruzione 5 ville monopiano, dotate di soppalchi e tetti in legno. La costruzione beneficia di un ottimo isolamento, ampie vetrate sul soggiorno ed ottime finiture interne. ONTENURE Appartamenti da 1 o 2 camere da letto in piccole palazzine inserite nel centro del paese. Euro al mq. LOTTI EDIFICABILI SAN NICOLÒ: Antica Fornace CASALUSTERLENGO: Ducatona FIORENZUOLA D ARDA (OSA): Molinetto IACENZA (OSA): Ex Arbos in programma ANTICA ROMEA Nell ultimo stralcio della Corte Antica Romea sono previsti n. 33 miniappartamenti di cui n. 20 da 40 mq e n. 13 da 60 mq. Gli appartamenti, studiati nella loro funzionalità, saranno già arredati. L edificio, servito da pannelli solari, sarà dotato di spazi comuni come stenditoio, deposito biciclette, solarium e fitness room. Costi previsti Euro per la tipologia di 40 mq. Euro per quella di 60 mq. FIORENZUOLA D ARDA In località Madonna delle 5 Strade è in programma la realizzazione di una palazzina di n. 16 appartamenti in edilizia convenzionata con il Comune. CARANETO In Via Manzoni, di fronte alla palazzina in costruzione, sono previsti n. 6 appartamenti da 2 o 3 camere da letto con doppi servizi. Costi convenzionati per la prima casa. MANTOVA LE CORTI FIORITE Nel quartiere Virgiliana è in programma la prima di tre corti con villette denominate secondo le piante rampicanti che forniremo sul pergolato in legno dei patii: gelsomino, glicine e bouganville. SAN NICOLÒ In corso di studio l inserimento di n. 6 villette CasaGimmi 6x9 nel lotto vicino al Centro Sportivo. CASALUSTERLENGO DUCATONA In programma CasaGimmi 6x9 e 9x9 CASTELVETRO.NO rimo stralcio di n. 6 appartamenti con 2 o 3 camere da letto nel Quartiere di Via Aldo Moro. Costi convenzionati con il Comune. CASALUSTERLENGO EE MOLAZZE Appartamenti e villette a schiera. EX-ARBOS alazzina di n. 6 unità abitative dotate di giardini privati ai piani terra e di ampi terrazzi ai piani superiori. CASTELSANGIOVANNI Appartamenti in edilizia agevolata con locazione a termine. ER MAGGIORI INFORMAZIONI GLI UFFICI DELLA COOERATIVA SONO AERTI AL UBBLICO IL MARTEDÌ E GIOVEDÌ ORE 14.30/18.30, IL SABATO ORE 8.30/ Abitare

12 IL RESIDENTE AAMARENGHI: UN AIUTO ALLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ La casa senza confini, nuovi progetti unto di riferimento per i soci e centro di aggregazione molto frequentato dall intera città, La casa senza confini di iacenza 74 ha eletto lo scorso autunno Renzo apamarenghi come nuovo presidente. Socio assegnatario di iacenza 74, da tempo iscritto alla cooperativa di abitanti, apamarenghi ha contribuito alla nascita del Centro culturale di via Bolzoni e ne è stato vicepresidente fin dal Eletto all unanimità dall intero direttivo, apamarenghi subentra a Cesare De Bernardi nella gestione de La casa senza confini, affiancato, nel ruolo di vicepresidente, da Giancarlo agani, già consigliere dell associazione. Obiettivo del neopresidente, è incrementare ulteriormente l attenzione verso le fasce deboli della popolazione, con progetti mirati ad offrire un sostegno alle persone in difficoltà: Da dicembre 2009 spiega apamarenghi distribuiamo con frequenza bimensile quei prodotti non più commercializzabili perché lievemente danneggiati nelle confezioni o vicini alla data di scadenza, ma perfettamente commestibili che vengono ritirati dai supermercati Coop Consumatori Nord Est, promotrice dell iniziativa. Il progetto si chiama Brutti ma buoni e coinvolge i volontari del centro culturale di iacenza 74 e dell Auser che consegnano gli alimenti a chi necessita di aiuto. Quest anno La casa senza confini ha aderito anche ad un altro progetto di Coop Consumatori Nord Est che intende realizzare dei buoni spesa da consegnare alle famiglie più disagiate, individuate dal Comune di iacenza. L iniziativa partirà presumibilmente a maggio. Seguiranno altre iniziative, molte già in cantiere, tra le quali racconta Anna Barbieri, responsabile soci di iacenza 74 l apertura della nostra ricca biblioteca alle scuole, che potranno consultare gratuitamente i libri donati dai soci. iacenza 74 ha creduto fortemente ne La casa senza confini, sostenendola in tutte le sue iniziative oltre che impegnando risorse a favore della sua realizzazione. Il Centro ha visto crescere di anno in anno il numero dei suoi frequentatori, che oggi sono numerosissimi e di tutte le età. Abbiamo stretto ottimi rapporti di collaborazione con i gruppi teatrali Le Stagnotte, Quarta arete e Du Mascar e con l associazione ludica Orizzonte degli eventi, che ospitiamo presso la sede de La casa senza Confini. Ogni associazione prosegue Barbieri - propone incontri aperti non solo ai soci ma all intera città, offrendo momenti aggregativi per tutti. La casa senza confini ha inoltre un rapporto consolidato con l associazione di volontariato Gaps (Gruppo accoglienza ronto Soccorso) che ospita presso la sede di via Bolzoni 14. I volontari del Gaps propongono un percorso di umanizzazione del servizio di accoglienza del ronto Soccorso, per favorire il flusso di informazioni tra pazienti e personale ospedaliero, contribuendo a diminuire lo stato di ansia dei familiari: dal 15 aprile al 27 maggio è in programma un nuovo corso di formazione per volontari presso l Ospedale di iacenza. L ultima manifestazione che abbiamo ospitato prosegue Barbieri - è stata l incontro tra il presidente di iacenza 74, Fabio Salotti e il presidente di Legacoop Marco Carini, oggi consigliere regionale d, insieme agli assessori comunali Giovanna alladini e Giovanni Castagnetti, in occasione dell 8 marzo. Una serata di successo che ha registrato ampia partecipazione dei piacentini che hanno assistito ad un incontro dedicato alla cooperazione e all intercettazione dei bisogni delle persone a cui ha fatto seguito lo spettacolo de Le Stagnotte. La casa senza confini organizza anche tornei di carte a scopo benefico, giochi di ruolo ed incontri di lettura. Anna Barbieri anticipa: Abbiamo chiesto a Fabrizio Samuelli, figlio di Luciano, storico sindaco di Gossolengo, di presentare alla Casa senza confini, il libro Il Luciano la biografia scritta in onore del padre. Domenica 11 aprile abbiamo ospitato, invece, l iniziativa Ludomenica in giallo, un pomeriggio dedicato ai giochi di investigazione organizzato dall Associazione culturale Orizzonte degli eventi. Da sinistra, il presidente de La Casa senza confini Renzo apamarenghi con Anna Barbieri e Fabio Salotti di iacenza 74 iacenza 74 ha un A.m.i.co. in più A.m.i.co., la società di servizi di iacenza 74, che si occupa di amministrazione e manutenzione ordinaria e straordinaria dei condomini, ha cambiato casa. La società A.m.i.co. acronimo di amministrazioni manutenzioni innovative condominiali da via Farnesiana si è recentemente trasferita in via Fermi, nella palazzina adiacente la sede di iacenza 74. Ecco che la cooperativa di abitanti accoglie un nuovo A.m.i.co., una società che ha ulteriormente potenziato i servizi ai propri soci, facendo passi da gigante nell erogazione di servizi per la gestione di beni immobili. A.m.i.co. nasce da una brillante intuizione delle cooperative iacenza 74 e Val d Arda insieme all impresa edile geometra Bussandri che hanno pensato di offrire ai soci un assistenza completa nella gestione della casa attraverso una società innovativa, unica a iacenza, in grado di farsi carico di tutte le esigenze dell abitare, sia per i privati che per i condomini. Quali sono i servizi offerti da A.m.i.co.? La società di servizi di iacenza 74 si fa carico dell amministrazione ordinaria annuale del condominio, degli impianti e dei servizi comuni. La società si occupa anche della contabilità del condominio, della registrazione di fatture, adempimenti e dichiarazioni fiscali di legge oltre che della redazione dei verbali di assemblea ordinaria e straordinaria, del rendiconto e preventivo annuale. A.m.i.co. offre anche un servizio di pulizia alle parti comuni del fabbricato e alle singole abitazioni e un servizio di portineria e sorveglianza. La società di iacenza 74 propone anche servizi sociali alle persone in difficoltà (anziani, disabili e malati), per le quali è in elaborazione un progetto specifico, e si occupa di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria alle parti comuni e alle singole unità immobiliari. A.m.i.co. offre, infine, consulenze di esperti e la gestione del patrimonio immobiliare. La grande novità offerta da A.m.i.co. consiste nella possibilità di affidarsi ad un unica società in grado di offrire una gamma completa di servizi, che sono sinonimo di qualità, affidabilità ed efficienza e che derivano dall esperienza consolidata di iacenza 74 nel campo dell abitare e delle sue problematiche. A.M.I.CO. srl Via Fermi 15/A iacenza Tel Cell Tel Fax Via Fermi, iacenza ABITARE. FUTURE CITTÀ, NUOVI CITTADINI. roprietario: iacenza 74 cooperativa di abitanti Realizzato da: Sumarte srl, iacenza Direttore responsabile: Giuseppe De etro Registrato presso il Tribunale di iacenza il 2 marzo 2005 al n. 606 Comitato di redazione: Mario Miti, Giovanni assera,anna Barbieri, Mario Verettoni, Fabio Zola, Lucia Cella Direzione, amministrazione, redazione: Via XXIV Maggio, iacenza Tel Fax Abitare

NOTA ANCAb SUL PIANO CASA

NOTA ANCAb SUL PIANO CASA NOTA ANCAb SUL PIANO CASA Il Piano Casa del Governo, istituito dall art. 11 della legge n 133 del 2008, rivolto all incremento del patrimonio immobiliare ad uso abitativo attraverso l offerta di abitazioni

Dettagli

L HOUSING SOCIALE A MILANO E REALTA VIA AL BANDO PER 124 ABITAZIONI CENNI DI CAMBIAMENTO SULLA CITTA

L HOUSING SOCIALE A MILANO E REALTA VIA AL BANDO PER 124 ABITAZIONI CENNI DI CAMBIAMENTO SULLA CITTA COMUNICATO STAMPA L HOUSING SOCIALE A MILANO E REALTA VIA AL BANDO PER 124 ABITAZIONI CENNI DI CAMBIAMENTO SULLA CITTA Per la prima volta a Milano un bando per assegnare la abitazioni a canone calmierato.

Dettagli

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico L analisi che il CRESME ha condotto, sulla base dell incarico ricevuto da ANCE COMO, con il contributo dalla CAMERA DI COMMERCIO DI COMO e sostenuto da Ordine degli Architetti, Ordine degli Ingegneri di

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE LOMBARDIA I SEM 2013

MERCATO IMMOBILIARE LOMBARDIA I SEM 2013 MERCATO IMMOBILIARE LOMBARDIA I SEM 2013 Nelle province della Lombardia il calo più sensibile dei prezzi si è registrato a Cremona ( 8,2%), a seguire Bergamo ( 7,2%), Lecco ( 6,6%) e Monza ( 6%). Milano

Dettagli

La prima ragione è che Firenze rappresenta un campo di analisi e sperimentazione ideale

La prima ragione è che Firenze rappresenta un campo di analisi e sperimentazione ideale La riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente rappresenta una sfida fondamentale per diverse ragioni e con benefici molteplici che possono innescarsi. Per il settore delle costruzioni,

Dettagli

Dall analisi dei primi bandi in regionali ad una riflessione sui possibili scenari dell abitare collettivo in Sardegna

Dall analisi dei primi bandi in regionali ad una riflessione sui possibili scenari dell abitare collettivo in Sardegna Provincia di Olbia Tempio Politiche abitative e Housing Sociale. Olbia, 13-14 Febbraio 2013 Dall analisi dei primi bandi in regionali ad una riflessione sui possibili scenari dell abitare collettivo in

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE SUL MERCATO DEL LAVORO 2012 PAG 257 LETTERA E

RAPPORTO ANNUALE SUL MERCATO DEL LAVORO 2012 PAG 257 LETTERA E RAPPORTO ANNUALE SUL MERCATO DEL LAVORO 2012 PAG 257 LETTERA E omissis promuovere le progettazioni integrate e le logiche di economie di cantiere contenendo il costo del prodotto casa. omissis 2 Nuove

Dettagli

Nota stampa del 17 luglio 2010. Il mercato immobiliare in Sardegna Evoluzione e prospettive

Nota stampa del 17 luglio 2010. Il mercato immobiliare in Sardegna Evoluzione e prospettive Nota stampa del 17 luglio 2010 Il mercato immobiliare in Sardegna Evoluzione e prospettive Le dinamiche demografiche, secondo gli ultimi dati Istat indicano in Sardegna una popolazione residente di 1.672.404,

Dettagli

Arch. Isabella Goldmann

Arch. Isabella Goldmann Social Housing 2.0: nuovi modelli di sostenibilità FONDAMENTI PER LA PROGETTAZIONE SOSTENIBILE DI EDIFICI NUOVI O DI RECUPERO DESTINATI AD HOUSING SOCIALE Arch. Isabella Goldmann 1 COME DEVE RAGIONARE

Dettagli

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY

FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Comunicato Stampa FIRMATO L ACCORDO TRA PROVINCIA DI MILANO E COMUNE DI CORMANO PER IL PROGETTO PILOTA SOCIALCITY Ieri sera l incontro con i cittadini cormanesi per parlare di territorio e residenza Cormano,

Dettagli

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI

MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI MADE 2012 EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO E RIQUALIFICAZIONE EDILIZIA E URBANA: ECCO GLI ASSET PER IL RILANCIO DELLE COSTRUZIONI La riconfigurazione del mercato delle costruzioni Lo scenario delle costruzioni

Dettagli

g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria

g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria Possiamo considerare l architetto austriaco un pioniere dell architettura solare, avendo egli svolto da oltre venti anni attività di ricerca

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE NAPOLI II SEM 2012

MERCATO IMMOBILIARE NAPOLI II SEM 2012 MERCATO IMMOBILIARE NAPOLI II SEM 2012 Nel 2012 le quotazioni delle abitazioni a Napoli hanno segnato una diminuzione del 12,7%. 2007 2008 2009 2010 2011 2012-1,6% -6,8% -6,1% -3,0% -5,5% -12,7% I valori

Dettagli

Gli esiti del sondaggio sull Housing Sociale nel territorio bassanese Bassano del Grappa, 17 aprile 2015

Gli esiti del sondaggio sull Housing Sociale nel territorio bassanese Bassano del Grappa, 17 aprile 2015 Gli esiti del sondaggio sull Housing Sociale nel territorio bassanese Bassano del Grappa, 17 aprile 2015 Opportunità socioeconomica per rilanciare il settore edile, il mercato immobiliare e quello degli

Dettagli

BISOGNI E POTENZIALITA NELL EDILIZIA RESIDENZIALE

BISOGNI E POTENZIALITA NELL EDILIZIA RESIDENZIALE IL DECRETO DI RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 27/2012: Strategie e metodi per l efficienza energetica del patrimonio edilizio nazionale BISOGNI E POTENZIALITA NELL EDILIZIA RESIDENZIALE MARCO CORRADI Presidente

Dettagli

EDIFICIO: Residenza LEONARDO proprietà : DOMUSMETRA srl

EDIFICIO: Residenza LEONARDO proprietà : DOMUSMETRA srl COMUNE DI VERONA PROVINCIA DI VERONA EDIFICIO RESIDENZIALE IN BIOEDILIZIA A BASSO CONSUMO ENERGETICO Piano di Lottizzazione loc. Bassone lotto B5 EDIFICIO: Residenza LEONARDO proprietà : DOMUSMETRA srl

Dettagli

Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello. Milano / 12 dicembre 2014

Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello. Milano / 12 dicembre 2014 Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello Milano / 12 dicembre 2014 INDICE 3 / TRE 4 / QUATTRO 6 / SEI 9 / NOVE 10 / DIECI 12 / DODICI 13 / TREDICI 14 / QUATTORDICI Storia

Dettagli

offrire un abitazione migliore a chi già abita nell immobile da decenni e che costituisce la memoria storica del luogo.

offrire un abitazione migliore a chi già abita nell immobile da decenni e che costituisce la memoria storica del luogo. IL PROGETTO Il progetto Maison du monde è realizzato grazie al Fondo Immobiliare di Lombardia e si propone di recuperare e valorizzare un edificio collocato in Via Padova 36, realizzando e offrendo alloggi

Dettagli

CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE

CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE CASA INTEGRA - BOCCALEONE UN OPPORTUNITÀ ABITATIVA TRA LA CITTÀ E IL QUARTIERE AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI CANDIDATURE PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO E CON PATTO DI

Dettagli

"Immigrare e abitare nell'area vasta modenese. Fondazione MDM 16 gennaio 2012

Immigrare e abitare nell'area vasta modenese. Fondazione MDM 16 gennaio 2012 "Immigrare e abitare nell'area vasta modenese Fondazione MDM 16 gennaio 2012 1 Edilizia residenziale pubblica In Italia il patrimonio pubblico di case ècertamente ridotto percentualmente rispetto ad altri

Dettagli

ITALIA: INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE

ITALIA: INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE ITALIA: INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE PREZZI: -4,2% nella seconda parte del 2014 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014-6,3% -4,2% -1,1% -4,7% -10,5% -8,9% -7,2% Variazione percentuale dei prezzi Nel secondo

Dettagli

PROGETTO DI CASA ALBERGO RESIDENZA SOCIALE

PROGETTO DI CASA ALBERGO RESIDENZA SOCIALE PROGETTO DI CASA ALBERGO RESIDENZA SOCIALE PROGETTO DI CASA ALBERGO RESIDENZA SOCIALE Via Ivrea, 24 come è: Veduta Facciata NORD Veduta Facciata SUD PROGETTO DI CASA ALBERGO RESIDENZA SOCIALE Via Ivrea,

Dettagli

ECOSOL UN ESPERIENZA DI RELAZIONI

ECOSOL UN ESPERIENZA DI RELAZIONI VICINI DI CASA, VICINI DI VITA Assemblea della rete italiana cohousing ECOSOL UN ESPERIENZA DI RELAZIONI VIA SIMONE DE BEAUVOIR 47 NUOVO QUARTIERE EUROPA FIDENZA (PR) www.ecosol-fidenza.it arch. luca rigoni

Dettagli

PROGETTO COMMERCIO ON DEMAND

PROGETTO COMMERCIO ON DEMAND PROGETTO COMMERCIO ON DEMAND PREMESSE E RAGIONI DELL INTERVENTO Il presente avviso è promosso dalla Fondazione Housing Sociale FHS, nella sua qualità di soggetto che, sin dalla sua costituzione nell anno

Dettagli

Dimezzare i consumi negli edifici condominiali

Dimezzare i consumi negli edifici condominiali Dimezzare i consumi negli edifici condominiali Un incentivo per muovere interventi di riqualificazione edilizia e energetica nei complessi edilizi attraverso lo strumento delle Esco. PREMESSA Circa 24

Dettagli

Le politiche abitative Quali politiche per quali contesti? Giulia Cordella Corso politica sociale 2014-2015 giulia.cordella@gmail.com Cosa sono Interventi che si muovono per assicurare agli individui e

Dettagli

Giardini d inverno. un progetto di luce

Giardini d inverno. un progetto di luce Giardini d inverno un progetto di luce [ cos è un giardino d inverno ] detto anche veranda, serra bioclimatica o serra solare Il piacere è potersi godere la bellezza della natura, nell intimità di una

Dettagli

QUARENGHI 33 A DUE PASSI DAL CENTRO DI BERGAMO

QUARENGHI 33 A DUE PASSI DAL CENTRO DI BERGAMO QUARENGHI A DUE PASSI DAL CENTRO DI BERGAMO AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI CANDIDATURE PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO IN VIA QUARENGHI, A BERGAMO 0. PREMESSA Il presente

Dettagli

Veneto Casa. Storia e prospettive future 19/11/2012. Fondo di Investimento Immobiliare Etico per l Housing Sociale.

Veneto Casa. Storia e prospettive future 19/11/2012. Fondo di Investimento Immobiliare Etico per l Housing Sociale. 19/11/2012 Veneto Casa Fondo di Investimento Immobiliare Etico per l Housing Sociale Storia e prospettive future 15 Novembre 2012 I.I. BENI Beni STABILI Stabili Gestioni GESTIONI S.P.A S.P.A. SGR - SGR

Dettagli

CO-HOUSING non solo abitare, un modo per vivere e condividere

CO-HOUSING non solo abitare, un modo per vivere e condividere CO-HOUSING non solo abitare, un modo per vivere e condividere La corte dei girasoli La Corte dei Girasoli è il nome di un gruppo nato nel 2006 su iniziativa di 14 famiglie inserite attivamente nella vita

Dettagli

Consegna dei primi alloggi Aler per gli studenti fuori sede dell Università di Milano-Bicocca

Consegna dei primi alloggi Aler per gli studenti fuori sede dell Università di Milano-Bicocca Consegna dei primi alloggi Aler per gli studenti fuori sede dell Università di Milano-Bicocca Firmata oggi la convenzione, alloggi per 30 studenti Firmata la convenzione tra Aler Milano e l Università

Dettagli

PERIZIA TECNICA DI STIMA

PERIZIA TECNICA DI STIMA Provincia di Alessandria DIPARTIMENTO AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE DIREZIONE EDILIZIA - TRASPORTI UFFICIO TECNICO EDILIZIA PERIZIA TECNICA DI STIMA Ex Casa Cantoniera Lungo la ex S.S. n 35 dei

Dettagli

Sintesi dell intervento

Sintesi dell intervento La programmazione dell efficientamento energetico comunale: alcune riflessioni. Marcello Magoni (Dastu Politecnico di Milano) con la collaborazione di Rachele Radaelli (Dastu Politecnico di Milano) e Chiara

Dettagli

21 RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME

21 RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME CRESME 21 RAPPORTO CONGIUNTURALE E PREVISIONALE CRESME LO SCENARIO DI MEDIO PERIODO 2013-2017 Novembre, 2013 INDICE INTRODUZIONE: 1. L ECONOMIA: SCENARIO MONDIALE 2013-2015 1.1. CRESCITA ECONOMICA GLOBALE:

Dettagli

I VALORI DELL ABITARE, OGGI? LA TUA CASA, IL TUO STILE, IL TUO BENESSERE

I VALORI DELL ABITARE, OGGI? LA TUA CASA, IL TUO STILE, IL TUO BENESSERE I VALORI DELL ABITARE, OGGI? LA TUA CASA, IL TUO STILE, IL TUO BENESSERE RISTRUTTURAZIONI E NUOVE COSTRUZIONI, disegnate, progettate e realizzate su misura. Un concept sartoriale, sviluppato sulle tue

Dettagli

NEL MEZZO DEL CAMMIN : IL SOCIAL HOUSING, A CHE PUNTO SIAMO? Angela Airoldi

NEL MEZZO DEL CAMMIN : IL SOCIAL HOUSING, A CHE PUNTO SIAMO? Angela Airoldi NEL MEZZO DEL CAMMIN : IL SOCIAL HOUSING, A CHE PUNTO SIAMO? Angela Airoldi Responsabile Area Economia Urbana e Immobiliare CERTeT Università L. Bocconi Ricercatore senior Gruppo CLAS 8 giugno 2011, fieramilano

Dettagli

Rassegna del 26/01/2016

Rassegna del 26/01/2016 Rassegna del 26/01/2016 CDP 26/01/16 Sole 24 Ore 13 Il villaggio Expo ritorna alla città Mancini Giovanna 1 26/01/16 Repubblica Milano 6 Cascina Merlata rinasce una casa su quattro De Vito Luca 2 26/01/16

Dettagli

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine Il complesso edilizio MERIDIANA si compone di 6 piani per un totale di 50 mila metri cubi con tre differenti destinazioni d uso: Spazi commerciali sono disponibili al piano terra e 1 piano Uffici e ambienti

Dettagli

COS E UNA COOPERATIVA EDILIZIA?

COS E UNA COOPERATIVA EDILIZIA? COS E UNA COOPERATIVA EDILIZIA? Una cooperativa edilizia di abitazione è una società a responsabilità limitata, alla quale aderiscono dei soci allo scopo principale di realizzare un intervento costruttivo

Dettagli

WELHOME! MOLINI RIUNITI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO

WELHOME! MOLINI RIUNITI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO WELHOME! MOLINI RIUNITI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO AVVISO PUBBLICO PER LA RACCOLTA DI CANDIDATURE PER L ASSEGNAZIONE DI ALLOGGI IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO A COLOGNOLA (BG) 0. PREMESSA Il

Dettagli

CDPI Sgr Cassa Depositi e Prestiti Sp ACRI

CDPI Sgr Cassa Depositi e Prestiti Sp ACRI Social Housing Il Social Housing nasce dall esigenza di risolvere il disagio abitativo delle famiglie a reddito medio e medio basso che, pur non rientrando nei piani di edilizia popolare, non riescono

Dettagli

Nota di sintesi per la stampa Dati maggio 2010

Nota di sintesi per la stampa Dati maggio 2010 Nota di sintesi per la stampa Dati maggio 2010 OSSERVATORIO FENEAL-UIL/CRESME Antonio Correale, Segretario Generale FeNEAL UIL: La crisi non è affatto finita nell edilizia. Per il 2010 previsioni nere:

Dettagli

Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione

Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione Bando per la Realizzazione del nuovo Palazzo dell Innovazione Scheda Tecnica 1. Che cos è il Palazzo dell Innovazione La realizzazione del Palazzo dell Innovazione è indicata tra gli interventi prioritari

Dettagli

LA CASA IL BENE INDISPENSABILE

LA CASA IL BENE INDISPENSABILE LA CASA LA CASA La GerSin srl, in qualità di General Contractor di un Pool di Imprese con molteplici esperienze nei vari settori civili ed in industriali, si pone come unico interlocutore con il principale

Dettagli

Lega delle cooperative

Lega delle cooperative Lega delle cooperative La Lega Nazionale Cooperative e Mutue (Legacoop) è nata nel 1886 allo scopo di valorizzare e diffondere il modello cooperativo, basato sui valori di solidarietà e mutualità. Le cooperative

Dettagli

Nessun posto è bello come casa mia. Dorothy Gale

Nessun posto è bello come casa mia. Dorothy Gale Nessun posto è bello come casa mia Dorothy Gale Sommario 3 casanuovacasa: presentazione e contatti 5 Perché scegliere casanuovacasa Per una ristrutturazione di qualità Per un prodotto di qualità chiavi

Dettagli

La natura non è un posto da visitare, è casa nostra

La natura non è un posto da visitare, è casa nostra Una grande magnolia, un oasi verde in città, un corso d acqua, un foglio bianco. La natura non è un posto da visitare, è casa nostra gary Snider il progetto nasce così, con una sfida: dare vita a un nuovo

Dettagli

ABITARE A MILANO LA CASA COME SERVIZIO VIA GALLARATE VIA APPENNINI

ABITARE A MILANO LA CASA COME SERVIZIO VIA GALLARATE VIA APPENNINI LA CASA COME SERVIZIO VIA GALLARATE VIA APPENNINI VIA GALLARATE VIA APPENNINNI L intervento di via Gallarate L area di 33.860 mq è compresa in una fascia lunga e stretta tra via Gallarate e via Appennini.

Dettagli

L E R E S I D E N Z E D E L D O S S O

L E R E S I D E N Z E D E L D O S S O L E R E S I D E N Z E D E L D O S S O REALIZZAZIONE DI NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI SOSTENIBILI A EMISSIONI ZERO VIA DELLE MARASCHE VIA XXV APRILE L intervento immobiliare che si intende sviluppare sulle

Dettagli

CROTONE. www.iridegroup.it. Appartamenti tagliati e costruiti... su misura per te

CROTONE. www.iridegroup.it. Appartamenti tagliati e costruiti... su misura per te CROTONE www.iridegroup.it Appartamenti tagliati e costruiti... su misura per te Indice: 01- Il Gruppo 02 - La Filosofia dell Intervento 03 - Il Progetto 04 - La Posizione 05 - Gli Interni 06 - Scheda

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Il Piano Attuativo in progetto concerne gli immobili situati in Tavernerio Via Giovanni XXIII contraddistinti al Catasto Terreni Foglio 9 dai mapp. n. 668 (parte), 1329, 1327,

Dettagli

La legislazione regionale in tema di fondi immobiliari per l edilizia privata sociale

La legislazione regionale in tema di fondi immobiliari per l edilizia privata sociale La legislazione regionale in tema di fondi immobiliari per l edilizia privata sociale Le iniziative della Regione Emilia- Romagna per l housing sociale Bologna 15 novembre 2012 Caterina Brancaleoni Nucleo

Dettagli

L edificio oggetto di intervento è situato a Pisa, in via San Benedetto n.10/12.

L edificio oggetto di intervento è situato a Pisa, in via San Benedetto n.10/12. Progetto di ricerca Dottorato in Scienze e Tecniche dell Ingegneria Civile dell Università di Pisa su proposta di APES scpa su un campione di edifici di Edilizia Residenziale Pubblica della Provincia di

Dettagli

ITALIA - INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE (sintesi con i punti salienti del mercato nazionale)

ITALIA - INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE (sintesi con i punti salienti del mercato nazionale) ITALIA - INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE (sintesi con i punti salienti del mercato nazionale) PREZZI: -2,5% nei primi sei mesi del 2015 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 I sem 2015-6,3% -4,2% -1,1% -4,7%

Dettagli

NUOVI BANDI di PARTECIPAZIONE per ALLOGGI in GODIMENTO TEMPORANEO:

NUOVI BANDI di PARTECIPAZIONE per ALLOGGI in GODIMENTO TEMPORANEO: inserto Montale Rangone NUOVI BANDI di PARTECIPAZIONE per ALLOGGI in GODIMENTO TEMPORANEO: Castelfranco Emilia - P.E.E.P. Gaggio Il bando per 3 alloggi scade l 8 maggio 2004 e nell assegnazione avranno

Dettagli

IMMOBILIARE ELLE - Sede

IMMOBILIARE ELLE - Sede 2 - Proposte 2012 tel. 030.7365441 - www.immobiliareelle.it - info@immobiliareelle.it IMMOBILIARE ELLE - Sede 25031 CAPRIOLO (BS) - Via IV Novembre, 20 Tel. 030 7365441-030 7461030 - Mobile Lancini Marco

Dettagli

Il mercato dell involucro edilizio in Italia

Il mercato dell involucro edilizio in Italia Osservatorio Economico Uncsaal Il mercato dell involucro edilizio in Italia Serramenti Metallici Facciate Continue Anno 2008 Scenari 2009 Gennaio 2009 Commissione Studi Economici Uncsaal Coordinatore Carmine

Dettagli

Il piacere di tornare a casa.

Il piacere di tornare a casa. Il piacere di tornare a casa. La residenza è composta da cinque moderne e rifinite palazzine di 3 e 4 piani inserite in un parco recintato. Le ottime finiture, le dotazioni tecnologiche funzionali e la

Dettagli

una casa. di larghe vedute

una casa. di larghe vedute una casa. di larghe vedute Orizzonti: A Brescia nasce Orizzonti: una casa di nuova e fresca concezione. Più luce. più verde. più casa. è la filosofia che riassume questo modo contemporaneo di vivere. Il

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

NUOVI INTERVENTI COSTRUTTIVI IN EDILIZIA AGEVOLATA

NUOVI INTERVENTI COSTRUTTIVI IN EDILIZIA AGEVOLATA C O O P E R A T I V A P O R T A R O M A N A NUOVI INTERVENTI COSTRUTTIVI IN EDILIZIA AGEVOLATA L O C A L I T À A C Q U A B I A N C A - V I T E R B O UNA OFFERTA DI PRIMA SCELTA AD UN PREZZO IMBATTIBILE!

Dettagli

L esperienza di Fondazione Housing Sociale MIlano, 29 novembre 2013

L esperienza di Fondazione Housing Sociale MIlano, 29 novembre 2013 RISERVATO E CONFIDENZIALE L esperienza di Fondazione Housing Sociale MIlano, 29 novembre 2013 Fondazione Housing Sociale nasce per rispondere a un bisogno La Fondazione Housing Sociale ( FHS o la Fondazione

Dettagli

Osservatorio Fillea sulla Casa Scheda di censimento Alloggio sostenibile

Osservatorio Fillea sulla Casa Scheda di censimento Alloggio sostenibile Osservatorio Fillea sulla Casa Scheda di censimento Alloggio sostenibile Regione Lombardia Progetto City Life, riqualificazione di un quartiere storico della Fiera di Milano Scheda Milano n. 27 http://www.archiportale.com/immagini/fileprogetto/immaginigrandi/2446_1.jpg?961,8799

Dettagli

Villa Lunaria Costruzione di quattro ville con giardino in via Franzini a Reggio Emilia. E' un intervento edilizio di: www.fllibari.it B&B s.r.l. via Tresinaro, 28/A - 42100 Masone di Reggio Emilia tel.

Dettagli

Magnifico appartamento di 4 ½ locali alla Residenza Parco Carona inserito in un parco di 13'000 m2 a Ciona-Carona

Magnifico appartamento di 4 ½ locali alla Residenza Parco Carona inserito in un parco di 13'000 m2 a Ciona-Carona Magnifico appartamento di 4 ½ locali alla Residenza Parco Carona inserito in un parco di 13'000 m2 a Ciona-Carona Nel 2013 il comune di Carona si è aggregato alla Nuova Lugano. Carona è situata tra i monti

Dettagli

1. STRUTTURE 2. CHIUSURE ESTERNE

1. STRUTTURE 2. CHIUSURE ESTERNE SCOMPOSIZIONE TECNICA di un EDIFICIO Didattica nov122012 L involucro edilizio è un elemento architettonico che delimita l organismo costruttivo e strutturale, come fosse una scatola la cui funzione è di

Dettagli

ITALIA - INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE

ITALIA - INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE ITALIA - INDICATORI MERCATO IMMOBILIARE (sintesi con i punti salienti del mercato nazionale) VARIAZIONE PERCENTUALE PREZZI: -2,5% nei primi sei mesi del 2015 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 I sem 2015-6,3%

Dettagli

Milano che cambia: il programma per l Edilizia residenziale pubblica

Milano che cambia: il programma per l Edilizia residenziale pubblica Venezia, 10-20 novembre 2004 Catalogo della Mostra Comune di Milano Milano che cambia: il programma per l Edilizia residenziale pubblica Il tema della residenza temporanea si impone nella totalità delle

Dettagli

soluzioni abitative dal bilocale all attico

soluzioni abitative dal bilocale all attico Altaguardia incontra il design delle cucine ernestomeda soluzioni abitative dal bilocale all attico dotate DI CUCINA inclusa NEL CAPitolato. la tua nuova casa PRESTIGIOSA RESIDENZA NEL CUORE DI MilANO

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fax 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Tullio, 24 - UDINE (UD) 1 Indice 1. OGGETTO

Dettagli

Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como

Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como Osservatorio Professione Architetto nella Provincia di Como L Osservatorio sul Mercato della Progettazione Architettonica realizzato dal Cresme per il Consiglio nazionale dell ordine degli Architetti,

Dettagli

La certificazione energetica: metodi di calcolo e analisi di casi studio

La certificazione energetica: metodi di calcolo e analisi di casi studio La certificazione energetica: metodi di calcolo e analisi di casi studio Tesi di laurea triennale in Architettura per il progetto, Politecnico di Torino; Candidata: Elisa Sirombo Relatore: Guglielmina

Dettagli

IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI

IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI per IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI ELEMENTI DI SINTESI INVESTIMENTI IN OPERE PUBBLICHE: 3,9 miliardi il valore degli investimenti in opere pubbliche

Dettagli

HOUSING SOCIALE, RIQUALIFICAZIONE URBANA E QUALITÀ DELL ABITARE

HOUSING SOCIALE, RIQUALIFICAZIONE URBANA E QUALITÀ DELL ABITARE HOUSING SOCIALE, RIQUALIFICAZIONE URBANA E QUALITÀ DELL ABITARE a cura degli architetti Roberta Prampolini Daniela Rimondi F/01_FASCICOLO 1_DESCRIZIONE DELLA RICERCA Indice 1. La ricerca 2. Gli obiettivi

Dettagli

Trilocale vista mare. Appartamenti A6 (Piano 1 ) A9 (Piano 2 ) WWW.HOMESRL.COM HOME IMMOBILIARE SRL

Trilocale vista mare. Appartamenti A6 (Piano 1 ) A9 (Piano 2 ) WWW.HOMESRL.COM HOME IMMOBILIARE SRL Trilocale vista mare Appartamenti A6 (Piano 1 ) A9 (Piano 2 ) WWW.HOMESRL.COM HOME IMMOBILIARE SRL HOME IMMOBILIARE SRL Complesso residenziale a San Salvo Via S. Sebastiano 23/25 Trilocale vista mare Dicembre

Dettagli

LA TERZA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE E INIZIATA!(*) Bagno a Ripoli - loc. Pian di Grassina Via T. Lorenzoni 2

LA TERZA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE E INIZIATA!(*) Bagno a Ripoli - loc. Pian di Grassina Via T. Lorenzoni 2 C.R.V. s.r.l Viale G. Verga, 23 50135 FIRENZE Tel. 055/611089 Fax 055/608568 e-mail: crvedilizia@gmail.com pec: 006226.FI00@infopec.cassaedile.it Iscr. Reg. Soc. Trib. Firenze n.26279 C.C.I.A.A. n.269110

Dettagli

NOTA TECNICA SUL PIANO CASA

NOTA TECNICA SUL PIANO CASA NOTA TECNICA SUL PIANO CASA L art. 11 della legge 133/08 ha inteso rilanciare un Piano Casa per realizzare un offerta di alloggi in proprietà e in locazione prima casa nelle aree di bisogno abitativo,

Dettagli

Io, tu noi: fai Cohousing e vivi meglio!

Io, tu noi: fai Cohousing e vivi meglio! Presentazione Io, tu noi: fai Cohousing e vivi meglio! Un edificio storico da ristrutturare, con 110 mq di corte interna, una zona boschiva di proprietà alle spalle e, soprattutto, 155 mq di spazi comuni

Dettagli

Il modo migliore di costruire ECO HOUSING

Il modo migliore di costruire ECO HOUSING Il modo migliore di costruire Desidero una casa così. La filosofia che ispira... Con la tecnologia in legno possiamo offrirvi il massimo del comfort per la Vostra abitazione garantendo altissime prestazioni

Dettagli

Parte prima. Esercizi di base

Parte prima. Esercizi di base Parte prima Esercizi di base . ESERCIZI DI BASE 3 1 Valore di mercato di un appartamento Caso di stima Sia da stimare un appartamento che è parte di un edificio avente le seguenti caratteristiche (v. foto):

Dettagli

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo

Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca. Milano - Monza - Cinisello Balsamo Progetto di sviluppo delle residenze dell Università di Milano-Bicocca Milano - Monza - Cinisello Balsamo Residenza Universitaria denominata U10.2 Piazza dell Ateneo Nuovo, 2 Milano Superficie totale Alloggi

Dettagli

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo

Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Documento programmatico per la progettazione di tre aree funzionali nel capoluogo Le opere oggetto del presente incarico saranno realizzate in tre distinti interventi funzionali nel capoluogo con la possibilità

Dettagli

Allegato A alla delibera C.C. n. 3 del 12.02.2016 LINEE DI INDIRIZZO PER IL PIANO COMUNALE DI EDILIZIA ABITATIVA

Allegato A alla delibera C.C. n. 3 del 12.02.2016 LINEE DI INDIRIZZO PER IL PIANO COMUNALE DI EDILIZIA ABITATIVA Allegato A alla delibera C.C. n. 3 del 12.02.2016 LINEE DI INDIRIZZO PER IL PIANO COMUNALE DI EDILIZIA ABITATIVA SOMMARIO Premesse:... 2 I fattori di contesto... 2 Gli immobili facenti parte del patrimonio

Dettagli

CASA E LAVORO: LE PRIORITÀ CONDIVISE

CASA E LAVORO: LE PRIORITÀ CONDIVISE La trasparenza nelle Istituzioni: FACCIAMO IL PUNTO SULL ATTIVITÀ DI GOVERNO Aggiornato al 28 agosto 2013 IL GOVERNO LETTA E LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO: CASA E LAVORO: LE PRIORITÀ CONDIVISE Nelle pagine

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE DI BARI

MERCATO IMMOBILIARE DI BARI MERCATO IMMOBILIARE DI BARI Nella seconda parte del 2012 le quotazioni delle abitazioni di Bari hanno segnalato una diminuzione del 5,5%. 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 +12,4% +17,0%

Dettagli

IL PROGETTO DI MILANO - VIA VOLTRI

IL PROGETTO DI MILANO - VIA VOLTRI Social Housing IL PROGETTO DI MILANO - VIA VOLTRI Il progetto di Milano Voltri è localizzato nel quadrante sud-est di Milano (zona Barona), a circa 500 m dalla linea 2 della metropolitana, fermata Famagosta.

Dettagli

AVANGUARDIE CASA ZERO ENERGY: ESTETICA E RISPARMIO ENERGETICO IN UN MODELLO REPLICABILE

AVANGUARDIE CASA ZERO ENERGY: ESTETICA E RISPARMIO ENERGETICO IN UN MODELLO REPLICABILE Anno VI - n. 30 - Mensile - Settembre 2010-3,00 - Edizione Digitale INTERIOR Dalla progettazione all arredo su misura, il legno domina la casa firmata da Baufritz INCHIESTA Fai da te: cresce la passione

Dettagli

AAA GIOVANE PRECARIO CERCA CASA

AAA GIOVANE PRECARIO CERCA CASA AAA GIOVANE PRECARIO CERCA CASA RICERCA SULL EMERGENZA ABITATIVA A TORINO TORINO, 10 MARZO 2011 1 Ogni individuo ha il diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio

Dettagli

INFORMAZIONE - TECNOLOGIA - PRENOTAZIONI 051.3145411

INFORMAZIONE - TECNOLOGIA - PRENOTAZIONI 051.3145411 ANSALONI INFORMAZIONE - TECNOLOGIA - PRENOTAZIONI 051.3145411 SOMMARIO GR3V - GRANAROLO PAGG. 18-19 GR4 - GRANAROLO PAG. 20-21 GR3A - GRANAROLO PAGG. 18-19 CL18 - CALDERARA PAGG. 20-21 BO65 - BOLOGNA PAGG.

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE PALERMO A Palermo nel primo semestre del 2013 i valori delle abitazioni hanno perso il 4,9%. 2007 2008 2009 2010 2011 2012

MERCATO IMMOBILIARE PALERMO A Palermo nel primo semestre del 2013 i valori delle abitazioni hanno perso il 4,9%. 2007 2008 2009 2010 2011 2012 MERCATO IMMOBILIARE SICILIA I SEMESTRE 2013 Nei primi sei mesi del 2013 le quotazioni di Palermo hanno registrato un ribasso del 4,9%. Il ribasso più importante si segnala a Siracusa (-16,7%), seguito

Dettagli

MACCHINE MOVIMENTO TERRA, DA CANTIERE E PER L EDILIZIA

MACCHINE MOVIMENTO TERRA, DA CANTIERE E PER L EDILIZIA PUNTI DI FORZA Le Persone Filiera della distribuzione. Organizzazione della fi liera della distribuzione, assistenza tecnica, noleggio e servizi, fondata sulla formazione, qualifi cazione e certifi cazione

Dettagli

5. CALCOLO DELLA CUBATURA URBANISTICA Cubatura parziale Centro comunale/azienda Servizi Sociali di Bolzano 4.310 m³. Totale 4.

5. CALCOLO DELLA CUBATURA URBANISTICA Cubatura parziale Centro comunale/azienda Servizi Sociali di Bolzano 4.310 m³. Totale 4. 1. NOTA GENERALE AL PROGETTO PRELIMINARE Sulla base di quanto stabilito dall Amministrazione Comunale, il presente progetto verrà realizzato per lotti distinti e secondo tempistiche differenti. La prima

Dettagli

I NOSTRI SERVIZI. Home Staging ( Prova il nostro esclusivo servizio gratuito per vendere o affittare con più facilità il tuo immobile )

I NOSTRI SERVIZI. Home Staging ( Prova il nostro esclusivo servizio gratuito per vendere o affittare con più facilità il tuo immobile ) INDICE : pag. 2 I NOSTRI SERVIZI pag. 3-4 I NOSTRI IMMOBILI IN LOCAZIONE pag. 5 I NOSTRI IMMOBILI IN VENDITA pag. 6 NUOVE COSTRUZIONI pag. 7 STANCO DI PAGARE L AFFITTO? pag. 8-9 NUOVA TASSAZIONE IMMOBILI

Dettagli

Ogni edificio ha la sua storia. Questa è una storia che ci piace raccontare.

Ogni edificio ha la sua storia. Questa è una storia che ci piace raccontare. bergamo 2 Ogni edificio ha la sua storia. Questa è una storia che ci piace raccontare. Fatta di design esclusivo, estrema cura del dettaglio e una prospettiva che cambia ad ogni passo. 3 La passione per

Dettagli

Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL. BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013

Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL. BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013 Programma SPQR Strategia di valorizzazione BNL BNL Direzione Immobiliare Roma, 9 Dicembre 2013 Programma SPQR Strategia Il programma SPQR prevede la razionalizzazione del patrimonio immobiliare BNL a Roma

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2014 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE TRANSAZIONI EFFETTUATE E PREVISTE - MUTUI a cura del Centro Studi sull Economia Immobiliare - CSEI Tecnoborsa

Dettagli

abitcoop Intervento a Montale

abitcoop Intervento a Montale inserto abitcoop Intervento a Montale Castelfranco Emilia alloggi pronta consegna P.E.E.P. Gaggio Progettista: arch. Enrico Merli Programma di edilizia convenzionata in area P.E.E.P. in proprietà Disponibilità

Dettagli

Edison Park Center. A quality location to grow your business

Edison Park Center. A quality location to grow your business Edison Park Center A quality location to grow your business Edison Park Center La base del vostro Business Più di 20.000m 2 di uffici in locazione, tagli da 700m 2 a 12000m 2 (Classe A) Progettato dal

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato GIANNI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato GIANNI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 4536 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato GIANNI Disposizioni per ridurre il disagio abitativo mediante la partecipazione delle regioni

Dettagli