Gestione del magazzino. Imputazione dei costi di distribuzione fra due reparti di un azienda mercantile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestione del magazzino. Imputazione dei costi di distribuzione fra due reparti di un azienda mercantile"

Transcript

1 Gestione del magazzino. Imputazione dei costi di distribuzione fra due reparti di un azienda mercantile A L azienda commerciale all ingrosso Alfa S.p.A. di Catania commercia, fra gli altri, l articolo Pronto CD, masterizzatore per uso non professionale. L articolo (codice FT30) viene acquistato dalla Elettronica Nuova S.p.A. di Palermo e rivenduto a negozi al dettaglio specializzati situati in alcune regioni del Centro-Sud. Nell anno n le vendite sono state pari a n 1000 unità e per l anno n + 1 la direzione commerciale prevede un incremento del 10%. Gli acquisti sono effettuati con uno sconto del 30% sul prezzo imposto per la rivendita al pubblico, prezzo che ammonta a euro 510, inclusa Iva 20%, e sono pianificati in modo da ottenere a fine anno una rimanenza corrispondente al livello di riordino, tenendo presente che la giacenza iniziale era pari a n 100 unità. Spese fisse per ogni ordine euro 200. Spese di magazzinaggio 20% del costo di acquisto. Scorta di sicurezza 15 giorni. Tempo di riapprovvigionamento 10 giorni. Nel corso del primo bimestre dell anno si sono avuti i seguenti movimenti: 04/01 - vendita di n 15 articoli alla ditta Petruso di Catania; 10/01 - vendita di n 15 articoli alla S.n.c. Petruzzella di Napoli; 14/01 - acquisto dal produttore sulla base del lotto economico; 20/01 - vendita di n 30 articoli alla Hi-Fi Player S.r.l. di Palermo; 24/01 - vendita di n 25 articoli alla S.n.c. Fiorino & C. di Messina; 29/01 - vendita di n 30 articoli alla ditta Mirabella di Reggio Calabria; 04/02 - acquisto dal produttore sulla base del lotto economico; 06/02 - vendita di n 35 articoli alla Disco Boom S.r.l. di Palermo; 10/02 - vendita di n 40 articoli a Città Mercato di Catania; 15/02 - vendita di n 20 articoli a Città Mercato di Palermo; 18/02 - acquisto dal produttore sulla base del lotto economico; 22/02 - vendita di n 30 articoli a Migliore di Palermo; 26/02 - vendita di n 20 articoli alla S.n.c. Antonio Di Liberto & F.lli di Reggio Calabria. Presentare: 1) il calcolo del lotto economico di acquisto; 2) la scheda di magazzino; 3) il calcolo della scorta media, dell indice di rotazione e della giacenza media. B L azienda commerciale al dettaglio Alfa S.r.l. di Palermo presenta i seguenti dati consuntivi relativi all esercizio n: Dati consuntivi anno n Reparto informatica Reparto hi-fi Totali Esistenze iniziali Acquisti Vendite Rimanenze finali Personale di vendita Mobili e attrezzature Furgone Superficie in mq Costi semidiretti Consegne a domicilio: stipendi e oneri sociali dei fattorini euro , spese esercizio automezzi euro e ammortamento degli automezzi 20%. Le spese in oggetto sono ripartite tenendo conto delle consegne a domicilio, che ammontano al 30% delle vendite totali per il reparto informatica e al 40% per il reparto hi-fi. 49

2 Spese per l affitto, l illuminazione e il riscaldamento, pari a euro annui, da ripartire in base alla superficie dei due reparti. Costi indiretti Spese di magazzinaggio euro da ripartire tenendo conto delle scorte medie. Costo del personale indiretto, spese generali di amministrazione e oneri fiscali, per un totale di euro , da suddividere in proporzione alle vendite. Compenso per l imprenditore stimato in uno stipendio figurativo annuo di euro e spese di trasporto per euro , da ripartire in base al valore degli acquisti. Oneri finanziari: effettivi euro , interessi di computo al tasso del 15% su un capitale proprio che ammonta a euro Gli oneri finanziari vengono ripartiti in proporzione al capitale medio investito in ogni reparto. Presentare: il calcolo del risultato economico dei due reparti, in cifre sia assolute sia percentuali; i calcoli relativi ai diversi riparti. SVOLGIMENTO DELL ESERCIZIO A Punto di riordino Vendite realizzate anno n n incremento previsto 10% n 100 Budget delle vendite per l anno n + 1 n Il volume giornaliero delle vendite dell articolo FT30 (e quindi il fabbisogno giornaliero dello stesso) sarà dato da: n (1.100 : 365) = n 3 vendite medie giornaliere dell articolo FT30 Scorta di sicurezza da mantenere = n (3 15) = n 45 unità Punto di riordino = n (3 10) + 45 = n 75 unità Budget degli acquisti Budget delle vendite anno n + 1 n rimanenza finale desiderata n 75 fabbisogno totale anno n + 1 n esistenza iniziale disponibile n 100 Budget degli acquisti anno n + 1 n Determinazione del lotto economico di acquisto euro (510 : 1,20) = euro 425 prezzo di vendita al netto dell Iva = 70 prezzo percentuale d acquisto scontato 100 : 70 = 425 : x x = euro 297,50 prezzo d acquisto articolo FT30 Qx = 2F Co/mP = = n. 85 unità 0,20 297,50 Scheda magazzino Data N bolla carico/scarico Operazioni Carico Scarico Esistenza 01/01 Esistenza iniziale /01 10 Vendita /01 15 Vendita /01 4 Acquisto /01 18 Vendita /01 21 Vendita /01 30 Vendita /02 8 Acquisto /02 34 Vendita /02 40 Vendita /02 44 Vendita /02 14 Acquisto /02 48 Vendita /02 52 Vendita

3 Prospetto per il calcolo della scorta media Decorrenza Scorta Giorni Scorta giorni 31/ / / / / / / / / / / / / / Totali Sm = = n 104 unità scorta media del bimestre 59 Ir = Vendite = 260 = 2,50 indice di rotazione delle scorte Scorta media 104 Nel bimestre gennaio-febbraio la scorta si è quindi rinnovata 2,5 volte, per cui la permanenza della merce in magazzino è risultata pari a: 59 = giorni 24 tempo di giacenza media della scorta (arrotondato) 2,5 SVOLGIMENTO DELL ESERCIZIO B Determinazione del costo venduto Reparto informatica Reparto hi-fi Esistenze iniziali Acquisti Rimanenze finali Costo del venduto Costi diretti Reparto informatica Reparto hi-fi Mobili e attrezzature Ammortamento 20% Costi semidiretti Consegne a domicilio (base di imputazione: percentuale sulle vendite dei due reparti) euro % = euro quota ammortamento automezzo euro ( ) = euro costo globale consegne a domicilio euro % = euro vendite reparto informatica euro % = euro vendite reparto hi-fi : ( ) = 0, coefficiente di imputazione 0, = euro ,45 quota spese reparto informatica 0, = euro ,55 quota spese reparto hi-fi euro ,00 Affitto, illuminazione e riscaldamento dei locali (base di imputazione: superficie in mq dei due reparti) = 250 coefficiente di imputazione

4 = euro ,00 quota spese reparto informatica = euro ,00 quota spese reparto hi-fi euro ,00 Costi indiretti Spese di magazzinaggio (base di imputazione: scorte medie) Calcolo scorte medie: Esistenze iniziali + Rimanenze finali = euro scorte medie reparto informatica = euro scorte medie reparto hi-fi = 0, coefficiente di imputazione , = euro 7.021,28 quota spese reparto informatica 0, = euro 7.978,72 quota spese reparto hi-fi euro ,00 Personale indiretto, spese generali di amministrazione e oneri fiscali (base di imputazione: valore delle vendite) : ( ) = 0, coefficiente di riparto 0, = euro ,11 quota spese reparto informatica 0, = euro ,89 quota spese reparto hi-fi euro ,00 Compenso per l imprenditore e spese di trasporto (base di imputazione: valore degli acquisti) = 0,05 coefficiente di imputazione , = euro ,00 quota spese reparto informatica 0, = euro ,00 quota spese reparto hi-fi euro ,00 Oneri finanziari (base di imputazione: capitale medio investito nei reparti) Capitale investito: mobili e attrezzature scorte medie Dati Reparto informatica Reparto hi-fi Totali Mobili e attrezzature Scorte medie Capitale investito Oneri finanziari effettivi euro ,00 + interessi di computo (15% su euro ) euro ,00 Totale degli oneri finanziari da ripartire euro , = 0, coefficiente di imputazione , = euro ,87 quota oneri finanziari reparto informatica 0, = euro ,13 quota oneri finanziari reparto hi-fi euro ,00

5 Prospetto di riepilogo dei costi di distribuzione per reparti di vendita e determinazione del profitto netto Descrizione Reparti di vendita Informatica Hi-Fi Totali Vendite nette , , ,00 Costo del venduto , , ,00 Margine lordo , ,00 770,00 Costi di distribuzione 1. Costi diretti Personale di vendita , ,00 140,00 Ammortamento mobili e attrezzature , ,00 22,00 Totale costi diretti , ,00 162,00 2. Costi semidiretti Affitto, illuminazione e riscaldamento , ,00 50,00 Spese per le consegne a domicilio , ,55 36,80 Totale costi semidiretti , ,55 86,80 3. Costi indiretti Magazzinaggio 7.021, ,72 15,00 Personale indiretto, spese generali di amministrazione e oneri fiscali , ,89 110,00 Compenso per l imprenditore e spese di trasp , ,00 95,00 Oneri finanziari effettivi e figurativi , ,13 82,50 Totale costi indiretti , ,74 302,50 Riepilogo Margine lordo , , ,00 Costi di distribuzione , , ,00 Profitto netto , , ,00 Reparto informatica Reparto hi-fi Totali Vendite nette 100,00% 100,00% 100,00% Costo del venduto 65,30% 79,17% 71,48% Margine lordo (a) 34,70% 20,83% 28,52% Costi diretti 6,00% 6,00% 6,00% Costi semidiretti 2,52% 4,08% 3,21% Costi indiretti 10,42% 12,18% 11,20% Costi di distribuzione (b) 18,94% 22,26% 20,41% Profitto netto (a b) 15,76% 1,43% 8,11% L analisi dei costi di distribuzione della Alfa S.r.l. evidenzia un profitto netto pari a euro originato da un risultato positivo di euro ,29 del reparto informatico e da una lieve perdita di euro ,29 del reparto hi-fi. Dall analisi del prospetto a dati percentuali rapportati al volume delle vendite tale perdita appare originata da un maggior volume di costi e, in particolar modo, da un carico percentuale più consistente dei costi semidiretti e indiretti, mentre il margine lordo potrebbe essere accresciuto attraverso una diversa gestione del magazzino, una maggiore efficienza operativa e un azione di marketing volta all accrescimento del volume delle vendite annue. Per quanto riguarda i costi semidiretti si nota una maggiore incidenza non tanto dei costi per affitto, illuminazione e riscaldamento considerato che l area occupata dal reparto hi-fi ha un estensione maggiore di quella del reparto informatica bensì delle spese per le consegne a domicilio che potrebbero essere bilanciate dai maggiori introiti derivanti dall offerta di un servizio di installazione e collaudo dei prodotti venduti che l azienda attualmente non offre. Nell ambito dei costi indiretti del reparto, i costi per il personale indiretto, per le spese generali di amministrazione e per gli oneri fiscali hanno avuto un incidenza percentuale del 4,08% contro 0,66% dei costi per il magazzinaggio, 3,75% per il compenso per l imprenditore e le spese di trasporto e 3,69% derivante dall incidenza degli oneri finanziari effettivi e figurativi: potrebbero essere ridotti attraverso una maggiore efficienza organizzativa e in genere una maggiore efficacia dell azione di vendita del reparto hi-fi nelle sue componenti dirette, indirette ed esterne. 53

6 Prestiti obbligazionari convertibili: conversione diretta e indiretta Caso A In data 1/4/n la S.p.A. Montiflex, con capitale sociale che ammonta a euro diviso in azioni del valore nominale di euro 10 di cui n versate per l 80%, previo richiamo e versamento degli importi residui, delibera l emissione di un prestito obbligazionario convertibile, con le seguenti caratteristiche: importo complessivo euro , suddiviso in obbligazioni del valore nominale di euro 1, emesse alla pari; tasso di interesse 3%, godimento 1/4-1/10; facoltà di conversione in azioni della società, da esercitarsi entro l 1/10 di ogni anno a partire dall esercizio n + 1 e fino all esercizio n + 4, in base al rapporto di 1 azione contro 12 obbligazioni. Il prestito risulta interamente sottoscritto e collocato in data 18/4. In data 1/10/n + 1 sono pervenute al consiglio di amministrazione richieste di conversione pari a n obbligazioni. Presentare le scritture in P.D. riguardanti: 1) l emissione e il servizio del prestito fino al 31/12/n + 1; 2) la conversione delle obbligazioni attuata nel gennaio n + 2; 3) il pagamento del rateo d interesse spettante ai titolari delle obbligazioni convertite, sapendo che le azioni assegnate avranno godimento dall 1/1/n + 2. In data 1/4/n + 2, poi, l assemblea straordinaria della S.p.A. Montiflex delibera l aumento del capitale sociale con l emissione di n azioni al prezzo di euro 13 da versare interamente alla sottoscrizione. Si determini il numero di azioni da offrire in opzione sia agli azionisti sia ai titolari delle obbligazioni convertibili. Caso B Al 31/12/n nella Situazione patrimoniale della S.p.A. Barfim figurano, tra le altre, le seguenti voci: Capitale sociale euro Partecipazioni in società controllate euro Prestiti obbligazionari convertibili euro Ratei passivi euro Il capitale sociale è suddiviso in azioni da euro 5 nominali. Le partecipazioni sono costituite da n azioni della S.p.A. Beta acquistate al prezzo di euro 2,15 ciascuna. Il prestito obbligazionario risulta composto di n obbligazioni del valore nominale di euro 3, convertibili in azioni Beta nel rapporto di 6 azioni contro 5 obbligazioni, tasso 4%, godimento 1/4-1/10. Il 12/5/n + 1 l assemblea straordinaria della società Beta ha deliberato l aumento del capitale sociale da euro a euro contro emissione di 1 azione gratuita da euro 1 nominali ogni 5 possedute, mediante utilizzo della riserva straordinaria, e offerta in opzione di 2 azioni a pagamento al prezzo di euro 1,4 ogni 5 azioni possedute. La società Barfim sottoscrive e versa tramite banca le azioni di sua spettanza, fissando il nuovo rapporto di conversione nella misura di n 8 azioni contro n 5 obbligazioni. All 1/10/n + 1 i portatori di n obbligazioni Barfim ne chiedono la conversione in corrispondenti azioni Beta. Presentare: 1) le scritture in P.D. della S.p.A. Beta limitatamente all aumento del capitale sociale; 2) le scritture in P.D. della S.p.A. Barfim; 3) la rappresentazione, nella Situazione patrimoniale della società Barfim, delle voci considerate dal testo. 54

7 Caso A Calcoli necessari per lo svolgimento 01/04/n euro = euro importi richiamati /04/n 01/10/n SVOLGIMENTO euro ,5 17 = euro 1.672,13 dietimi maturati euro ,50% = euro importo delle cedole 31/12/n euro ,5 91 = euro rateo di interessi maturati gennaio n obbligazioni : 1 azione = obbligazioni : x azioni x = n azioni assegnate contro n obbligazioni convertite Valore nominale obbligazioni convertite euro ( ) euro Valore nominale azioni assegnate euro ( ) euro Riserva soprapprezzo azioni euro ,5 91 = euro rateo 1/10-31/12 spettante alle obbligazioni convertite Scritture in P.D. Esercizio n 01/04... AZIONISTI C/ DECIMI RICHIAMATI richiamo decimi ,00 01/04... AZIONISTI C/ SOTTOSCRIZIONE richiamo decimi ,00 01/04... BANCA X C/C accredito c/c ,00 01/04... AZIONISTI C/ DECIMI RICHIAMATI accredito c/c ,00 01/04... OBBLIGAZIONISTI C/ SOTTOSCRIZIONE sottoscritto prestito obblig. convertibile ,00 01/04... PRESTITI OBBLIGAZ. CONVERTIBILI valore nominale prestito ,00 18/04... BANCA X C/C accredito c/c ,13 18/04... OBBLIGAZ. C/ SOTTOSCRIZIONE importo sottoscritto ,00 18/04... INTERESSI PASSIVI SU OBBLIGAZIONI dietimi 1/4-18/ ,13 01/10... INTERESSI PASSIVI SU OBBLIGAZIONI cedola 1/4-1/ ,00 01/10... OBBLIGAZIONISTI C/ INTERESSI cedola 1/4-1/ ,00 09/10... OBBLIGAZIONISTI C/ INTERESSI pagamento cedola ,00 09/10... BANCA X C/C addebito c/c ,00 31/12... INTERESSI PASSIVI SU OBBLIGAZIONI rateo 1/10-31/ ,00 31/12... RATEI PASSIVI rateo 1/10-31/ ,00 10/01... PRESTITI OBBLIGAZ. CONVERTIB. convertite n obbligazioni ,00 10/01... CAPITALE SOCIALE emissione n 20,000 azioni ,00 10/01... RISERVA SOVRAPPREZZO AZIONI sovrappr. da conversione obbligazioni ,00 10/01... INTERESSI PASSIVI SU OBBLIGAZIONI interessi 1/10-31/12 su obbligaz. convertite 1.800,00 10/01... OBBLIGAZIONISTI C/ INTERESSI interessi maturati 1.800,00 10/01... OBBLIGAZIONISTI C/ INTERESSI pagamento interessi 1.800,00 10/01... BANCA X C/C pagamento interessi 1.800,00 1/4/n + 2: determinazione del numero di azioni da offrire in opzione n ( ) = n obbligazioni convertibili in circolazione 12 obbligazioni : 1 azione = obbligazioni : x azioni x = n azioni potenziali per n obbligazioni convertibili in circolazione azioni nuove = 1 rapporto di assegnazione nuove azioni

8 n = n azioni nuove spettanti agli azionisti 2 n = n azioni nuove spettanti agli obbligazionisti azioni = 1 (1 azione nuova ogni 24 obbligazioni) obbligazioni 24 Le scritture in P.D. relative all aumento di capitale saranno: 01/04... AZIONISTI C/ SOTTOSCRIZIONE emesse n azioni a euro 13, ,00 01/04... CAPITALE SOCIALE val. nom. euro 10,00 su nuove azioni ,00 01/04... RISERVA SOVRAPPREZZO AZIONI sovrapprezzo euro 3,00 su nuove azioni ,00 12/04... BANCA X C/C accredito su c/c ,00 12/04... AZIONISTI C/ SOTTOSCRIZIONE accredito su c/c ,00 Caso B Società Beta - Calcoli per l aumento di capitale 1 azione nuova : 5 azioni vecchie = x azioni nuove : azioni vecchie x = n azioni gratuite euro (1, ) = euro aumento gratuito del capitale sociale 2 azioni nuove : 5 azioni vecchie = x azioni nuove : azioni vecchie x = n azioni a pagamento Valore nominale euro (1, ) = euro capitale sociale Sovrapprezzo euro (0, ) = euro riserva sovrapprezzo azioni Prezzo emissione euro (1, ) = euro azionisti c/ sottoscrizione Scritture in P.D. della S.p.a. Beta 01/05... AZIONISTI C/ SOTTOSCRIZIONE emesse n azioni a pagamento ,00 01/05... RISERVA STRAORDINARIA emesse n azioni gratuite ,00 01/05... CAPITALE SOCIALE emesse n azioni nuove ,00 01/05... RISERVA SOVRAPPREZZO AZIONI sovrapprezzo euro 0,40 su n azioni ,00 20/05... BANCA X C/C versamento azioni a pagamento ,00 20/05... AZIONISTI C/ SOTTOSCRIZIONE versamento azioni a pagamento ,00 56 Società Barfim 1 azione nuova : 5 azioni vecchie = x azioni nuove : azioni vecchie x = n azioni Beta gratuite spettanti alla società Barfim 2 azioni nuove : 5 azioni vecchie = x azioni nuove : azioni vecchie x = n azioni Beta a pagamento sottoscritte dalla Barfim euro (1, ) = euro somma spesa dalla Barfim per la sottoscrizione n ( ) = n azioni Beta possedute dalla Barfim dopo l aumento euro ( ) = euro costo totale delle azioni Beta (Dare del c/ Partecipazioni in controllate) euro ( : ) = euro 1,69375 costo medio d acquisto di un azione Beta In base al nuovo rapporto di conversione si avrà: 8 azioni Beta : 5 obbligazioni Barfim = x azioni Beta : obbligazioni Barfim x = n azioni Beta assegnate agli obbligazionisti euro (3, ) = euro valore nominale obbligazioni convertite

9 euro (1, ) = euro costo azioni assegnate euro ( ) = euro utile dalla conversione delle obbligazioni euro ( ) = euro importo prestito obbligazionario dopo la conversione euro = euro rateo 1/10-31/12 sul prestito convertibile Scritture in P.D. della S.p.a. Barfim 01/01... RATEI PASSIVI storno rateo ,00 01/01... INTERESSI PASSIVI SU OBBLIGAZIONI storno rateo ,00 01/04... INTERESSI PASSIVI SU OBBLIGAZIONI scadenza cedola ,00 01/04... OBBLIGAZIONISTI C/ INTERESSI scadenza cedola ,00 10/04... OBBLIGAZIONISTI C/ INTERESSI pagamento cedola ,00 10/04... BANCA X C/C addebito c/c ,00 20/05... PARTECIPAZIONI CONTROLLATE sottoscrizione azioni Beta ,00 20/05... BANCA X C/C addebito c/c ,00 01/10... INTERESSI PASSIVI SU OBBLIGAZIONI scadenza cedola ,00 01/10... OBBLIGAZIONISTI C/ INTERESSI scadenza cedola ,00 01/10... PRESTITI OBBLIG. CONVERTIBILI convertite n obbligazioni ,00 01/10... PARTECIPAZIONI IN CONTROLLATE assegnate n azioni Beta ,00 01/10... PLUSVALENZE ORDINARIE utile ottenuto ,00 10/10... OBBLIGAZIONISTI C/ INTERESSI pagamento cedola ,00 10/10... BANCA X C/C addebito c/c ,00 31/12... INTERESSI PASSIVI SU OBBLIGAZIONI rateo 1/10-31/ ,00 31/12... RATEI PASSIVI rateo 1/10-31/ ,00 Al 31/12/n + 1 nella Situazione patrimoniale della S.p.A. Barfim appariranno le seguenti voci: Situazione patrimoniale Attività Passività Partecipazioni in soc. controllate Capitale sociale Prestiti obbligazionali convertibili Ratei passivi

10 Acquisto di azioni proprie, riduzioni del capitale sociale 1 Il Patrimonio netto della S.p.A. INDEX risulta così composto: Capitale sociale euro , diviso in azioni del valore nominale di euro 10 ciascuna, Riserva legale euro Riserva statutaria euro Riserva straordinaria euro Riserva sovrapprezzo azioni euro Durante l esercizio n, dopo il riparto dell utile, l assemblea degli azionisti, allo scopo di sostenere le quotazioni delle azioni, autorizza il consiglio d amministrazione ad acquistare fino a un massimo di n azioni sociali a un prezzo compreso tra il loro valore contabile e un prezzo massimo pari allo stesso valore contabile aumentato del 15%. Autorizza inoltre a rivenderle, quando se ne verificherà l opportunità, a un prezzo maggiorato di almeno il 10% rispetto al prezzo di acquisto. Gli amministratori effettuano un primo acquisto di n azioni al prezzo di euro 17,30, in data 10/6, e un secondo, di n azioni al prezzo di euro 18,00, in data 8/7. Al 31/12/n la società rileva un utile di euro , che viene così ripartito in data 30/4/n + 1: 3% alla Riserva statutaria, 12% ai 3 componenti del Consiglio d amministrazione (composto di liberi professionisti*), il resto agli azionisti a norma di legge, arrotondando il dividendo al centesimo di euro. Gli amministratori sono pagati il 10/5; i dividendi sono corrisposti il 19/5; i titolari di n azioni percepiscono l importo lordo. Successivamente, venute meno le cause che avevano motivato gli acquisti, n azioni sono ricollocate sul mercato al prezzo unitario di euro 20 in data 15/9, mentre n azioni sono cedute in cambio di un fabbricato il cui prezzo è stato convenuto in euro L operazione è avvenuta con un privato il 18/10. Presentare le scritture in P.D. relative alle operazioni sopra indicate (tutte regolate tramite conto corrente bancario) facendo funzionare il conto AZIONI PROPRIE a costi, costi e rimanenze ed effettuando gli scarichi a costo medio. Per la costituzione della Riserva azioni proprie si sono scelte opportunamente le riserve utilizzabili. Presentare, inoltre, gli Stati patrimoniali al 31/12/n e al 31/12/n + 1, limitatamente alle voci considerate nel testo. 2 La S.p.A. BETAX ha un capitale sociale costituito da n azioni del valore nominale di euro 10 ciascuna, delle quali n risultano versate per l 80%. Nello Stato patrimoniale appaiono le seguenti voci: Riserva legale euro Riserva straordinaria euro Riserva sovrapprezzo azioni euro Risultando il capitale sociale esuberante rispetto alle esigenze aziendali, l assemblea straordinaria delibera in data 1/10 quanto segue: a) la riduzione del valore nominale delle azioni liberando i titolari delle azioni non interamente versate dall obbligo relativo alle somme residue e rimborsando il corrispondente importo sulle altre azioni; b) l autorizzazione agli amministratori di acquistare n azioni (a valore nominale ridotto) per il relativo annullamento. L acquisto, effettuato il 20 ottobre dell esercizio al prezzo unitario di euro 8,50, è seguito dall immediato annullamento. Presentare le scritture in P.D. relative alle operazioni suindicate, tutte regolate tramite conto corrente bancario. * Contributo 4% alla Cassa di previdenza.

11 Caso n 1 - S.p.A. INDEX a) Determinazione del prezzo di acquisto Capitale sociale euro Riserva sovrapprezzo azioni euro Riserva legale euro Riserva statutaria euro Riserva straordinaria euro Patrimonio netto (escluso l utile) euro n ( : 10) = n azioni in circolazione euro ( : ) = euro 17,20 valore contabile unitario e prezzo minimo d acquisto euro (17,20 115%) = euro 19,78 prezzo massimo d acquisto Riserve disponibili: Riserva straordinaria euro Riserva sovrapprezzo azioni (disponibile in quanto la Riserva legale ha raggiunto il minimo di legge) euro euro b) Determinazione del prezzo minimo di vendita Costo del primo acquisto euro (17, ) euro Costo del secondo acquisto euro (18, ) euro Costo totale acquisti euro euro ( : ) = euro 17,72 costo medio di acquisto euro (17,72 110%) = euro 19,49 prezzo minimo di vendita c) Ricollocamento delle azioni Ricavo di vendita euro (20, ) euro Costo medio d acquisto euro (17, ) euro Utile su azioni proprie vendute euro Valore del fabbricato euro Costo medio d acquisto delle azioni assegnate euro (17, ) euro Utile su azioni proprie assegnate euro d) Piano di riparto dell utile dell esercizio n Utile dell esercizio euro % della Riserva statutaria euro euro % al Consiglio di amministrazione euro Utile da ripartire tra n azioni in circolazione euro Dividendo lordo unitario = euro 0,8047 da arrotondare a euro 0, Dividendi lordi totali euro (0, ) euro Utili da portare a nuovo euro

12 euro (0, ) = euro dividendi corrisposti agli azionisti che percepiscono il dividendo lordo euro (0, ) = euro dividendo lordo agli azionisti restanti euro ( ,50%) = euro ritenuta d imposta sui restanti dividendi euro ( ) = euro dividendi netti corrisposti ai restanti azionisti e) Fatture degli amministratori Importi totali Compenso amministratore euro ,00 euro ,00 + contributo Cassa previdenza 4% euro 1.363,20 euro 4.089,60 euro ,20 euro ,60 + Iva 20% su euro ,20 euro 7.088,64 euro ,92 Totale a Vs. debito euro ,84 euro ,52 ritenuta d acconto 20% su euro ,00 euro 6.816,00 euro ,00 Importo netto da pagare euro ,84 euro ,52 Scritture in P.D. Esercizio n 10/06... AZIONI PROPRIE acquisto n az. proprie a euro 17, ,00 10/06... BANCA X C/C acquisto n az. proprie a euro 17, ,00 10/06... RISERVA STRAORDINARIA formazione riserva art ter, 3 comma ,00 10/06... RISERVA AZIONI PROPRIE formazione riserva art ter, 3 comma ,00 08/07... AZIONI PROPRIE acquisto n az. proprie a euro 18, ,00 08/07... BANCA X C/C acquisto n az. proprie a euro 18, ,00 08/07... RISERVA STRAORDINARIA incremento riserva art ter, 3. comma ,00 08/07... RISERVA AZIONI PROPRIE incremento riserva art ter, 3. comma ,00 31/12... CONTO ECONOMICO GENERALE rilevato utile d esercizio ,00 31/12... UTILE DELL ESERCIZIO rilevato utile d esercizio ,00 Esercizio n /04... UTILE DELL ESERCIZIO riparto utile esercizio n ,00 30/04... RISERVA STATUTARIA accantonamento 3% ,00 30/04... AMMINISTRATORI C/ UTILI quota utile agli amministratori ,00 30/04... AZIONISTI C/ DIVIDENDI dividendi lordi su n azioni ,00 30/04... UTILI PORTATI A NUOVO residuo utile da portare a nuovo 4.200,00 10/05... AMMINISTRATORI C/ UTILI fatt. amministratori ,00 10/05... COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI contributo 4% 4.089,60 10/05... IVA A NS CREDITO IVA 20% su fatt. amministratori ,92 10/05... DEBITI V/ FORNITORI importo fatture ,52 10/05... DEBITI V/ FORNITORI pagamento fatture amministratori ,52 10/05... ERARIO C/ RITENUTE OPERATE ritenuta 20% ,00 10/05... BANCA X C/C addebito conto corrente per A/B ,52 18/05... AZIONISTI C/ DIVIDENDI pagati dividendi su n azioni ,00 18/05... BANCA X C/C pagati dividendi su n azioni ,00 18/05... AZIONISTI C/ DIVIDENDI pagati dividendi su n azioni ,00 18/05... ERARIO C/ RITENUTE OPERATE pagati dividendi su n azioni ,00 18/05... BANCA X C/C pagati dividendi su n azioni ,00 15/09... BANCA X C/C vendita n az. proprie a euro 20, ,00 15/09... AZIONI PROPRIE costo di n az. proprie a euro 17, ,00 15/09... UTILE SU AZIONI PROPRIE utile su n azioni proprie ,00 15/09... RISERVA AZIONI PROPRIE ripristino disponibilità riserva art ter ,00 15/09... RISERVA STRAORDINARIA storno da riserva azioni proprie ,00 18/10... FABBRICATI acquisto fabbr. con cessione az. prop. a euro 21, ,00 18/10... AZIONI PROPRIE costo di n az. proprie a euro 17, ,00 18/10... UTILE SU AZIONI PROPRIE utile su n azioni proprie ,00 18/10... RISERVA AZIONI PROPRIE ripristino disponibilità riserva art ter ,00 18/10... RISERVA STRAORDINARIA storno da riserva azioni proprie ,00

13 Stato patrimoniale al 31/12/n Attività Passività... A) PATRIMONIO NETTO C) ATTIVO CIRCOLANTE I - Capitale III - Attività finanziarie II - Riserva sovrapprezzo azioni 5) azioni proprie* IV - Riserva legale V - Riserva azioni proprie VI - Riserva statutaria VII - Riserva straordinaria IX - Utile dell esercizio Stato patrimoniale al 31/12/n + 1 Attività Passività... A) PATRIMONIO NETTO I - Capitale II - Riserva sovrapprezzo azioni IV - Riserva legale V - Riserva azioni proprie VI - Riserva statutaria VII - Riserva straordinaria VIII- Utili portati a nuovo IX - Utile dell esercizio Nel Conto economico dell esercizio n + 1, inoltre, si avrà l indicazione dell utile realizzato con la cessione delle azioni proprie:... C) ATTIVO CIRCOLANTE 16) - Altri proventi finanziari c) Utile su azioni proprie Caso n. 2 - S.p.A. BETAX a) Riduzione del capitale sociale euro (10 20%) = euro 2 riduzione del valore nominale di ogni azione euro ( ) = euro importo liberato n ( ) = n azioni interamente versate euro ( ) = euro quota di capitale sociale da rimborsare euro (10 2) = euro 8 nuovo valore nominale unitario delle azioni Scritture in P.D.../..... CAPITALE SOCIALE liberato 20% del v.n. su n azioni ,00../..... AZIONISTI C/ SOTTOSCRIZIONI liberati i soci dal versamento ,00../..... CAPITALE SOCIALE riduz. rimborsi di euro 2 su n azioni ,00../..... AZIONISTI C/ RIMBORSO rimborso 20% del v.n. su n azioni ,00../..... AZIONISTI C/ RIMBORSO rimborso agli azionisti ,00../..... BANCA X C/C rimborso agli azionisti ,00../..... AZIONI DA ANNULLARE acquisto di n az. proprie a euro 8, ,00../..... BANCA X C/C acquisto di n az. proprie a euro 8, ,00../..... CAPITALE SOCIALE annullamento di n azioni proprie ,00../..... RISERVA STRAORDINARIA utilizzo per annull. azioni del v.n. di euro 8, ,00../..... AZIONI DA ANNULLARE annullamento azioni proprie ,00 * Le azioni proprie sono state collocate tra le Attività finanziarie dell attivo circolante in quanto esse non costituiscono un investimento durevole. 61

www.net4students.org Pag. 1

www.net4students.org Pag. 1 TOMO 1-5. SOCIETÀ DI CAPITALI: FINANZIAMENTI A TITOLO DI CAPITALE DI DEBITO 5.2 confronto tra prestito obbligazionario e mutuo passivo Piano di ammortamento finanziario del prestito obbligazionario Anni

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE Edmondo De Amicis Via C. Parenzo 16 ROVIGO Tel. 0425-21240 Fax 0425-422820 E-mail segreteria@itcrovigo.it Web www.itcrovigo.it C.F. 93028770290 C.M. ROIS008009

Dettagli

Le operazioni caratteristiche delle società per azioni

Le operazioni caratteristiche delle società per azioni IISS BOSELLI ALBERTI PERTINI VARAZZE CLASSE 4^G VERIFICA DI ECONOMIA AZIENDALE Le operazioni caratteristiche delle società per azioni COSTITUZIONE, DESTINAZIONE DELL UTILE, COPERTURA DELLA PERDITA Anno

Dettagli

Società per azioni: concetti essenziali; riparto utili; aumento di capitale Esercitazione per la 4ª classe ITC e IPSC

Società per azioni: concetti essenziali; riparto utili; aumento di capitale Esercitazione per la 4ª classe ITC e IPSC Società per azioni: concetti essenziali; riparto utili; aumento di capitale Esercitazione per la 4ª classe ITC e IPSC Lidia Sorrentino OBIETTIVI Verificare la conoscenza delle principali problematiche

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Società per azioni: le operazioni caratteristiche

Società per azioni: le operazioni caratteristiche I S T I T U T O D I S T R U Z I O N E S U P E R I O R E G. F O R T U N A T O Società per azioni: le operazioni caratteristiche Classe IV In questo modulo: La costituzione della società per azioni Il riparto

Dettagli

Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 4. Rimborso, investimento nel titolo più conveniente, successiva vendita: scritture in P.D. di una S.p.A.

Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 4. Rimborso, investimento nel titolo più conveniente, successiva vendita: scritture in P.D. di una S.p.A. Biblioteca di Telepass + 2 biennio TOMO 4 UNITÀ F La gestione fi nanziaria e il mercato dei capitali ESERCIZIO Rimborso, investimento nel titolo più conveniente, successiva vendita: scritture in P.D. di

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

1/1/n+1 Procedere alla riapertura dei conti e allo storno delle rimanenze, dei ratei e deirisconti iniziali

1/1/n+1 Procedere alla riapertura dei conti e allo storno delle rimanenze, dei ratei e deirisconti iniziali ESERCIZIO n. 1 Assestamento, determinazione del reddito e scritture di riapertura Eccedenze Dare Eccedenze Avere Denaro in cassa 4.262,70 Patrimonio Netto 928.690,60 Interessi passivi v/forn. 10.105,20

Dettagli

20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I

20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I 20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I Il candidato proceda preventivamente ad illustrare sotto il profilo civilistico e fiscale le caratteristiche dell operazione di cessione d azienda. Successivamente

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

Contabilità e bilancio 4/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright 2015 - McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI

Contabilità e bilancio 4/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright 2015 - McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI PIANO DEI CONTI 1. COMPONENTI POSITIVE DI REDDITO 1.1. Ricavi di vendita 1.1.1. Prodotti c/vendite 1.1.2. Merci c/vendite 1.1.3. Servizi c/vendite 1.1.4. Prodotti c/vendite estero 1.1.5. Merci c/vendite

Dettagli

BENI STRUMENTALI GESTIONE DEL PERSONALE

BENI STRUMENTALI GESTIONE DEL PERSONALE BENI STRUMENTALI 1) In data 02/05/n l industriale Federico Pizzetto stipula un contratto di acquisto di un macchinario con la Vortici srl alle seguenti condizioni: costo complessivo 60.000 euro + iva ordinaria

Dettagli

Società per azioni: le operazioni caratteristiche

Società per azioni: le operazioni caratteristiche Albez edutainment production Società per azioni: le operazioni caratteristiche Classe IV ITC In questo modulo: La costituzione della società per azioni Il riparto dell utile in presenza di costi d impianto

Dettagli

LA GESTIONE FINANZIARIA:REPERIMENTO DI RISORSE E INVESTIMENTI IN TITOLI

LA GESTIONE FINANZIARIA:REPERIMENTO DI RISORSE E INVESTIMENTI IN TITOLI Esercizio 3 In data 1/6 la società Delta S.p.A. ottiene un anticipazione bancaria con scadenza al 1/8 per l importo di 10.000. Gli interessi sono liquidati in via posticipata ed ammontano a 500. In data

Dettagli

Rilevazione delle operazioni tipiche di una s.p.a.

Rilevazione delle operazioni tipiche di una s.p.a. Esercitazioni svolte 2008 Scuola Duemila 91 Esercitazione n. 17 Rilevazione delle operazioni tipiche di una s.p.a. Obiettivi Saper fare: effettuare le procedure di calcolo relative alle operazioni tipiche

Dettagli

I Prestiti Obbligazionari

I Prestiti Obbligazionari I Prestiti Obbligazionari I PRESTITI OBBLIGAZIONARI I prestiti obbligazionari sono debiti di finanziamento tipici della s.p.a. che, con essi, si procura mezzi finanziari per sviluppare la propria attività

Dettagli

Traccia n. 1. Prospetto dei conti al 31 dicembre. Eccedenze

Traccia n. 1. Prospetto dei conti al 31 dicembre. Eccedenze Traccia n. 1 1. Il Candidato compili la Situazione Contabile dell impresa «Omega SpA», tenendo conto che il prospetto contabile di seguito presentato è stato redatto dopo la prima e la seconda fase dell

Dettagli

Capitolo 11. Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini. Esercizio 1. Una Società, il 31-12-2000 presenta il seguente Stato Patrimoniale.

Capitolo 11. Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini. Esercizio 1. Una Società, il 31-12-2000 presenta il seguente Stato Patrimoniale. Capitolo 11 Esercizi di contabilità e bilancio di Mario Calderini Esercizio 1 Una Società, il 31-12-2 presenta il seguente Stato Patrimoniale. Terreni Immobilizzazioni tecniche Immobilizzazioni immateriali

Dettagli

GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE TECNICA E LICEALE Galileo Galilei GARA NAZIONALE SIA 2015 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE Firenze, 7 maggio 2015 E consentito l uso: - del codice Civile - della calcolatrice

Dettagli

I prestiti obbligazionari. 23 marzo 2011

I prestiti obbligazionari. 23 marzo 2011 I prestiti obbligazionari 23 marzo 2011 1 Il prestito obbligazionario definizione Mediante il prestito obbligazionario le società per azioni e in accomandita per azioni ottengono finanziamenti a medio

Dettagli

Note didattiche I Prestiti Obbligazionari

Note didattiche I Prestiti Obbligazionari Note didattiche I Prestiti Obbligazionari 18 marzo 2008 1 Il prestito obbligazionario: definizione Mediante il prestito obbligazionario le società per azioni e in accomandita per azioni ottengono finanziamenti

Dettagli

delle operazioni di gestione e di a stati comparati, prospetti della

delle operazioni di gestione e di a stati comparati, prospetti della Temi in preparazione alla maturità Ammortamento, contabilizzazione delle operazioni di gestione e di assestamento, bilancio sintetico a stati comparati, prospetti della Nota integrativa, calcolo delle

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio DICEMBRE 2015 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Note Note Le tabelle con le

Dettagli

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata società consortile a responsabilità limitata Sede Via Pietrasantina c/o Bus Terminal - 56100 PISA (PI) Codice Fiscale, partita IVA e iscrizione Registro Imprese di Pisa n. 0170429 050 9 Repertorio Economico

Dettagli

GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 -

GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 - GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 - PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE La prova consiste nello svolgimento di due parti, la parte A e la parte B PARTE A - obbligatoria - ( punti 40 ) Operazioni relative alla S.p.A.:

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

LIBRO DI TESTO: PRONTI VIA CLASSE QUARTA TOMO H SCUOLA & AZIENDA

LIBRO DI TESTO: PRONTI VIA CLASSE QUARTA TOMO H SCUOLA & AZIENDA KIT di TPC (economia aziendale) CLASSE QUARTA APC A.S. 2013/14 LIBRO DI TESTO: PRONTI VIA CLASSE QUARTA TOMO H SCUOLA & AZIENDA RIPASSO DELLA CONTABILITA' GENERALE - costituzione di un azienda individuale

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

Analisi della situazione patrimoniale

Analisi della situazione patrimoniale Analisi della situazione patrimoniale È data la seguente Situazione patrimoniale della S.p.A. XY al 31/12/n (valori in migliaia di euro). Situazione patrimoniale Fabbricati commerciali Fabbricati industriali

Dettagli

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE

IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE IL BILANCIO EUROPEO LO STATO PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI V/S SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI B) IMMOBILIZZAZIONI C) ATTIVO CIRCOLANTE D) RATEI E RISCONTI PASSIVO A) PATRIMONIO NETTO B) FONDI PER RISCHI

Dettagli

Presentare: le scritture in P.D. relative alle operazioni indicate

Presentare: le scritture in P.D. relative alle operazioni indicate Esercizio 1 In data 15/03 si costituisce a Crema la G.P.F. s.p.a., con Capitale sociale suddiviso in n. 250.000 azioni del valore nominale di 2,00. Il capitale viene interamente sottoscritto dai soci che

Dettagli

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009 SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Reg. Imp. 02329330597 Rea 162878 Sede in PIAZZA GARIBALDI SNC - 04010 SONNINO (LT) Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

Dettagli

AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano

AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21 Registro delle Imprese di Milano Codice fiscale e numero di iscrizione 12237260158 Numero di iscrizione all Albo

Dettagli

ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING

ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING Temi in preparazione alla maturità ACQUISIZIONE DI BENI STRUMENTALI, FINANZIAMENTI, FULL COSTING di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 Materie: Economia aziendale (Classe 5 a Istituto Tecnico e Istituto

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO CON CAPITALE DI TERZI 1 LE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO CON CAPITALE DI TERZI OPERAZIONI A BREVE TERMINE - rapporto di conto corrente - operazioni

Dettagli

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea tema 14 Controllo di gestione; costi di produzione per commessa. Bilancio con dati a scelta, budget e Nota integrativa. Analisi di bilancio per indici. Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo

Dettagli

Albez edutainment production. Analisi caso. Classe IV ITC

Albez edutainment production. Analisi caso. Classe IV ITC Albez edutainment production Analisi caso Classe IV ITC Il caso In data 10/01/n0, con atto costitutivo del notaio Guastavino, è stata costituita la Matrix spa con capitale sociale formato da 25.000 azioni

Dettagli

ETICA SERVIZI S.R.L. SOC. UNIPERSONALE. Bilancio al 31/12/2010

ETICA SERVIZI S.R.L. SOC. UNIPERSONALE. Bilancio al 31/12/2010 Società soggetta a direzione e coordinamento di BANCA POPOLARE ETICA S.C. Sede in VIA NAZARIO SAURO N. 15-35100 PADOVA (PD) Capitale sociale Euro 150.000,00 i.v. Bilancio al 31/12/2010 Reg. Imp. 04464490285

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI

Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI 11.1. Il prestito obbligazionario: aspetti giuridici ed economicoaziendali Il prestito obbligazionario rappresenta una modalità di finanziamento a medio-lungo

Dettagli

SVOLGIMENTO TIPOLOGIA C

SVOLGIMENTO TIPOLOGIA C SVOLGIMENTO Una società per azioni che produce mobili in legno al termine dell esercizio n presenta una situazione di difficoltà: L esercizio si è chiuso con una perdita di 300.000 euro che ha portato

Dettagli

Analisi di casi: costituzione, riparto utili e aumento capitale sociale nelle spa

Analisi di casi: costituzione, riparto utili e aumento capitale sociale nelle spa Albez edutainment production Analisi di casi: costituzione, riparto utili e aumento capitale sociale nelle spa Classe IV ITC 1 CASO In data 11-01 si è costituita la Beta spa con capitale sociale di 600.000,

Dettagli

A) VALORE DELLA PRODUZIONE

A) VALORE DELLA PRODUZIONE CONTO ECONOMICO A) VALORE DELLA PRODUZIONE: 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni merci conto vendite - resi su vendite - ribassi e abbuoni passivi 2) Variazioni delle rimanenze di prodotti in corso

Dettagli

Scritture delle S.p.a.

Scritture delle S.p.a. Scritture delle S.p.a. In data 1 luglio dell anno n viene costituita la Oni Somar s.p.a. con capitale diviso in n. 500.000 azioni del valore nominale di 3,00 cadauna. N. 100.000 azioni sono sottoscritte

Dettagli

Riparto degli utili in diverse ipotesi

Riparto degli utili in diverse ipotesi ESERCITAZIONE DI ECONOMIA AZIENDALE di Paola Rubino docente di Economia aziendale Riparto degli utili in diverse ipotesi INDIRIZZI ITC Classe 4 a L esercitazione è predisposta anche per l eventuale svolgimento

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAPITOLO 8 - LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI di Alfredo Viganò

ESERCIZI RELATIVI AL CAPITOLO 8 - LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI di Alfredo Viganò 1 ESERCIZI RELATIVI AL CAPITOLO 8 - LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI di Alfredo Viganò Esercizio n.1 In data 14.7.X, l impresa DELTA acquista titoli azionari

Dettagli

CONTO SALDI DARE AVERE

CONTO SALDI DARE AVERE Simulazione n. 1 La situazione dei conti al 30/11/2014 della società Even Srl che svolge attività mercantile, presenta i seguenti saldi: CONTO SALDI DARE AVERE Attrezzature 200.000,00 Banca di Roma c/c

Dettagli

11-09-2014 Ragioneria A.A. 2014/2015

11-09-2014 Ragioneria A.A. 2014/2015 1 ü Rigidità dello schema e sua struttura ü Attivo B) Immobilizzazioni ü Attivo C) Attivo circolante ü Attivo D) Ratei e risconti attivi ü Passivo A) Patrimonio netto ü Passivo B) Fondi per rischi e oneri

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio VERSIONE OTTOBRE 2014 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Versione: 20141024-1

Dettagli

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO L Alba Spa è società svolgente attività industriale e al 31/12/n prima di procedere alle scritture di assestamento di bilancio presenta le seguenti situazioni contabili:

Dettagli

Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca S.p.A.

Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca S.p.A. Aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca S.p.A. LOC. CASELLE 37060 SOMMACAMPAGNA (VR) CAPITALE SOCIALE: Sottoscritto Euro 52.317.408,00 i.v. Codice Fiscale e Partita IVA n.00841510233 Iscritta al

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO

BILANCIO CONSOLIDATO Page 1 of 9 BILANCIO CONSOLIDATO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: MEP SPA 20121 MILANO (MI) - PIAZZA DEL Sede: LIBERTY, 2 Capitale Sociale: 10.372.791 Capitale Sociale

Dettagli

TRACCIA A ESERCIZIO 1

TRACCIA A ESERCIZIO 1 TRACCIA A ESERCIZIO 1 Nel corso del 2009 la ditta individuale Verdi ha effettuato, tra le altre, le operazioni di gestione di seguito riportate. Presentare le scritture a libro giornale (gestione e assestamenti;

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

Contabilità e Bilancio. La sintesi dei valori contabili. ..e poi. Prof. Matteo POZZOLI

Contabilità e Bilancio. La sintesi dei valori contabili. ..e poi. Prof. Matteo POZZOLI Contabilità e Bilancio Prof. Matteo POZZOLI Le scritture di assestamento La sintesi dei valori contabili Siamo al 31.12 dell esercizio X o meglio stiamo predisponendo il bilancio dell esercizio X - cosa

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio ESAME DI STATO 2005 - TEMA DI ECONOMIA AZIENDALE - INDIRIZZO IGEA di Monica Ceccherelli Il bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio è il principale documento di sintesi redatto per dare informazioni

Dettagli

azienda di prova srl

azienda di prova srl azienda di prova srl Sede in sede in Codice Fiscale - Numero Rea RM Capitale Sociale Euro 100.000 Società in liquidazione: no Società con socio unico: no Società sottoposta ad altrui attività di direzione

Dettagli

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

ALFA SPA. Bilancio al 2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro ALFA SPA Sede in Via Medicei 123 - MILANO (MI) 20100 Codice Fiscale 01234567890 - Rea CCIAA 211471 P.I.: 01234567890 Capitale Sociale Euro 101.400 i.v. Forma giuridica: Soc.a responsabilita' limitata A

Dettagli

AGENZIA PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE S.R.L. Sede in VIA CORCIANESE 218-06132 PERUGIA (PG) Capitale sociale Euro 45.198,00 i.v. Bilancio al 30/06/2013

AGENZIA PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE S.R.L. Sede in VIA CORCIANESE 218-06132 PERUGIA (PG) Capitale sociale Euro 45.198,00 i.v. Bilancio al 30/06/2013 AGENZIA PER L'ENERGIA E L'AMBIENTE S.R.L. Sede in VIA CORCIANESE 218-06132 PERUGIA (PG) Capitale sociale Euro 45.198,00 i.v. Bilancio al 30/06/2013 Reg. Imp. 02227380546 Rea 202246 Stato patrimoniale attivo

Dettagli

SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE LA PRIMULA ONLUS. Bilancio al 31/12/2011

SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE LA PRIMULA ONLUS. Bilancio al 31/12/2011 Reg. Imp. 03076710262 Rea 219063 Albo Nazionale Cooperative a Mutualità Prevalente n. A151631 Sede in VIA BASSE 2-31030 CASIER (TV) Capitale sociale variabile Bilancio al 31/12/2011 Stato patrimoniale

Dettagli

SANITASERVICE AZIENDA POLICLINICO DI BARI SRL. Bilancio al 31/12/2014

SANITASERVICE AZIENDA POLICLINICO DI BARI SRL. Bilancio al 31/12/2014 SANITASERVICE AZIENDA POLICLINICO DI BARI SRL Società soggetta a direzione e coordinamento di AZ. OSPEDALIERO UNIVERSITARIA POLICLINICO DI BARI Società unipersonale Sede in PIAZZA GIULIO CESARE 11 - BARI

Dettagli

CASO AGRY S.P.A. Svincolo dei conferimenti e calcolo degli interessi

CASO AGRY S.P.A. Svincolo dei conferimenti e calcolo degli interessi CASO AGRY S.P.A. Costituzione della società 12/05 Azionisti c/sottoscrizione a Capitale Sociale 250.000,00 12/05 BNL c/c vincolato a Azionisti c/ Sottoscrizione 62.500,00 Svincolo dei conferimenti e calcolo

Dettagli

G.IM S.r.l. con socio unico. Sede in Torino - Corso Dante 14. Capitale Sociale di 50.000 Euro i.v. Iscritta nel Registro delle Imprese di Torino

G.IM S.r.l. con socio unico. Sede in Torino - Corso Dante 14. Capitale Sociale di 50.000 Euro i.v. Iscritta nel Registro delle Imprese di Torino G.IM S.r.l. con socio unico Sede in Torino - Corso Dante 14 Capitale Sociale di 50.000 Euro i.v. Iscritta nel Registro delle Imprese di Torino al n. 08930370013 * * * BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P

Dettagli

BILANCIO ESERCIZIO. Stato patrimoniale. A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti

BILANCIO ESERCIZIO. Stato patrimoniale. A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti Pagina 1 di 9 BILANCIO ESERCIZIO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici MERCOGLIANO Denominazione: SERVIZI S.R.L. CON UNICO SOCIO PIAZZA MUNICIPIO N. Sede: 1-83013 MERCOGLIANO (AV) Capitale

Dettagli

FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato

FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato FONDAZIONE OAT TORINO - Via Giolitti n. 1 CAPITALE SOCIALE: euro 77.468,53 interamente versato BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2012 SITUAZIONE PATRIMONIALE ATTIVO A) CREDITI VERSO SOCI B) IMMOBILIZZAZIONI I. IMMOBILIZZAZIONI

Dettagli

Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo

Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo Tracce di temi 2013 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo Michele Devastato A fronte di una crisi che ha investito l intero settore, l impresa industriale

Dettagli

QUADERNO DI CONTABILITA GENERALE ESERCIZI N. 3: ECONOMIA AZIENDALE I. Insegnamento di CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE ED ECONOMIA E COMMERCIO

QUADERNO DI CONTABILITA GENERALE ESERCIZI N. 3: ECONOMIA AZIENDALE I. Insegnamento di CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE ED ECONOMIA E COMMERCIO Insegnamento di ECONOMIA AZIENDALE I CORSI DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE ED ECONOMIA E COMMERCIO UNIVERSITÀ DI FIRENZE A.A. 2007/08 A CURA DI GIACOMO MANETTI QUADERNO DI ESERCIZI N. 3: CONTABILITA GENERALE

Dettagli

A.L.E.R. PAVIA. Bilancio al 31/12/2013

A.L.E.R. PAVIA. Bilancio al 31/12/2013 A.L.E.R. PAVIA Sede in VIA PARODI 35-27100 PAVIA (PV) Bilancio al 31/12/2013 Stato patrimoniale attivo 31/12/2013 31/12/2012 A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti (di cui già richiamati )

Dettagli

Economia Applicata all Ingegneria. Docente: Prof. Ing. Donato Morea. Lezione n. 11 del 05.11.2013. - Il bilancio d impresa. a.a.

Economia Applicata all Ingegneria. Docente: Prof. Ing. Donato Morea. Lezione n. 11 del 05.11.2013. - Il bilancio d impresa. a.a. Università degli Studi di Roma Tor Vergata Macroarea di Ingegneria ----------------------------------------------------------------------------------- --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE Sede in TORRE EUROPA - VIA ANNOVAZZI, 00053 CIVITAVECCHIA (RM) Codice Fiscale 03908900586 - Numero Rea RM 911152 P.I.: 01259061008 Capitale Sociale Euro - i.v. Forma

Dettagli

OIC 19: Debiti. Novara, 27 gennaio 2015. Lorenzo Gelmini

OIC 19: Debiti. Novara, 27 gennaio 2015. Lorenzo Gelmini OIC 19: Debiti Novara, 27 gennaio 2015 Lorenzo Gelmini Introduzione: gli obiettivi e l ambito del nuovo principio contabile o Riordino generale della tematica o Miglior coordinamento con gli altri principi

Dettagli

ABBANOA S.P.A. Bilancio al 31/12/2014. Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013

ABBANOA S.P.A. Bilancio al 31/12/2014. Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 ABBANOA S.P.A. Sede in VIA STRAULLU 35-08100 NUORO (NU) Capitale sociale Euro 236.275.415 interamente versati Iscritta al Registro Imprese di Nuoro al numero e codice fiscale 02934390929 Numero Repertorio

Dettagli

bilancio sintetico a stati comparati, Rendiconto finanziario, portafoglio sbf

bilancio sintetico a stati comparati, Rendiconto finanziario, portafoglio sbf Temi in preparazione alla maturità Analisi di bilancio, bilancio sintetico a stati comparati, Rendiconto finanziario, decisioni aziendali, portafoglio sbf di Rossana MANELLI ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIA:

Dettagli

FONDO INTERBANCARIO DI TUTELA DEI DEPOSITI. Bilancio al 31/12/2013

FONDO INTERBANCARIO DI TUTELA DEI DEPOSITI. Bilancio al 31/12/2013 FONDO INTERBANCARIO DI TUTELA DEI DEPOSITI Registro Imprese 640399 Rea 8508/87 Sede in via Plebiscito, 102-00186 Roma Fondo Consortile 439.916,51 Codice Fiscale 08060200584 Partita IVA 01951041001 Bilancio

Dettagli

API - AZIENDA PER IL PATRIMONIO IMMOBILIARE ROZZANO S.R.L. IN LIQUIDAZIONE

API - AZIENDA PER IL PATRIMONIO IMMOBILIARE ROZZANO S.R.L. IN LIQUIDAZIONE API - AZIENDA PER IL PATRIMONIO Società con Socio Unico Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte del Comune di Rozzano Sede in Piazza Foglia 1-20089 Rozzano ( Mi) Capitale sociale

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale 2006

Commento al tema di Economia aziendale 2006 Commento al tema di Economia aziendale 2006 Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici Commerciali è incentrato sulla gestione finanziaria dell impresa ed è articolato in

Dettagli

FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE PERUGIASSISI 2019. Bilancio al 31/12/2014

FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE PERUGIASSISI 2019. Bilancio al 31/12/2014 FONDAZIONE DI PARTECIPAZIONE PERUGIASSISI 2019 Sede in Perugia - via Mazzini 21 Bilancio al 31/12/2014 Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti

Dettagli

Programma di Economia Aziendale. Classe 2^A

Programma di Economia Aziendale. Classe 2^A Programma di Economia Aziendale Classe 2^A Anno scolastico 2014/2015 Docente COIS ANNA Libro di testo: Telepass + Blu Economia aziendale per il primo biennio Istituti tecnici del settore economico P.Costa

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE PROGETTO MERCURIO - ANNO 2013 - PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE La prova consiste nello svolgimento di due parti, la parte A e la parte B PARTE A - obbligatoria - ( punti 20 ) Operazioni relative

Dettagli

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE Si richiede lo svolgimento della parte A e di uno dei punti a scelta della parte B E consentito l uso del Codice Civile non commentato e della calcolatrice

Dettagli

SITUAZIONE ECONOMICA FINALE

SITUAZIONE ECONOMICA FINALE SITUAZIONE ECONOMICA FINALE materie prime c/acquisti 2.., prodotti c/vendite 2.5., costi di trasporto 5., lavori su ordinazione 3., fitti passivi 2., materie prime c/rimanenze finali 25., salari e stipendi

Dettagli

COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI MODENA. Bilancio al 31/12/2014

COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI MODENA. Bilancio al 31/12/2014 COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI MODENA Sede in VIA SCAGLIA EST 144-41100 MODENA (MO) Bilancio al 31/12/2014 Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 A) Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici Tracce di temi 2010 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir tire e da indici Olivia Leone Il candidato illustri brevemente quali sono i principali vincoli da

Dettagli

Riclassificazione del bilancio d esercizio

Riclassificazione del bilancio d esercizio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 9 Riclassificazione del bilancio d esercizio Marcella Givone COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa pubblicistica,

Dettagli

Informazioni generali sull'impresa

Informazioni generali sull'impresa Informazioni generali sull'impresa Denominazione Sede Codice fiscale Codice CCIAA Partita iva Numero REA Forma giuridica Capitale Sociale Settore attività prevalente (ATECO) Numero albo cooperative Appartenenza

Dettagli

AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA SPA. Bilancio al 31/12/2014

AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA SPA. Bilancio al 31/12/2014 AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA SPA LOC. CASELLE 37060 SOMMACAMPAGNA (VR) CAPITALE SOCIALE: Sottoscritto Euro 52.317.408,00 i.v. Codice Fiscale e Partita IVA n.00841510233 Iscritta al Registro

Dettagli

ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.R.L. Bilancio al 31/12/2014

ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.R.L. Bilancio al 31/12/2014 ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.R.L. Reg. Imp. 01765610447 Rea 171608 Sede in PIAZZA ARRINGO, 1-63100 ASCOLI PICENO (AP) Capitale sociale Euro 20.000,00 i.v. Bilancio al 31/12/2014 Stato patrimoniale attivo

Dettagli

AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA SPA. Bilancio al 31/12/2015

AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA SPA. Bilancio al 31/12/2015 AEROPORTO VALERIO CATULLO DI VERONA VILLAFRANCA SPA LOC. CASELLE 37060 SOMMACAMPAGNA (VR) CAPITALE SOCIALE: Sottoscritto Euro 52.317.408,00 i.v. Codice Fiscale e Partita IVA n.00841510233 Iscritta al Registro

Dettagli

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 Bilancio 2014 Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 AITR ASSOCIAZIONE ITALIANA TURISMO RESPONSABILE Codice fiscale 97219890155 Partita iva 08693820964 VIA TOMMASO DA CAZZANIGA SNC - 20144

Dettagli

BILANCIO ESERCIZIO. Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: VALMONTONE. Stato patrimoniale.

BILANCIO ESERCIZIO. Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: VALMONTONE. Stato patrimoniale. Pagina 1 di 8 BILANCIO ESERCIZIO Informazioni generali sull'impresa Dati anagrafici Denominazione: VALMONTONE Sede: HOSPITAL S.P.A. PIAZZA UMBERTO PILOZZI N. 1-00038 VALMONTONE (RM) Capitale Sociale: 120.000

Dettagli

Il metodo della partita doppia

Il metodo della partita doppia DISPENSA 4 Economia ed Organizzazione Aziendale Il metodo della partita doppia - Parte II - 1 La tecnica di redazione del bilancio Per la definizione delle varie voci di bilancio è necessario contabilizzare

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema di Economia aziendale proposto negli Istituti Tecnici è incentrato sulla crisi finanziaria ed è articolato in una parte obbligatoria e tre percorsi alternativi

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata a.a. 2010-2011. Esercitazione: La valutazione delle immobilizzazioni materiali

Ragioneria Generale e Applicata a.a. 2010-2011. Esercitazione: La valutazione delle immobilizzazioni materiali a.a. 2010-2011 Esercitazione: La valutazione delle immobilizzazioni materiali 1 IL COSTO DI ACQUISTO E DI PRODUZIONE DELLE IMMOBILIZZAZIONI Art. 2426, comma 1: Le immobilizzazioni sono iscritte al costo

Dettagli

Parte Seconda Le prove precedentemente assegnate all esame di Stato

Parte Seconda Le prove precedentemente assegnate all esame di Stato Parte Seconda Le prove precedentemente assegnate all esame di Stato La traccia Il candidato illustri le differenze tra reddito d esercizio e flusso di risorse generato dalla gestione reddituale. Presenti,

Dettagli

Quadro dei conti di un azienda industriale in forma di s.p.a. e raccordo conlevoci di Stato patrimoniale e Conto economico

Quadro dei conti di un azienda industriale in forma di s.p.a. e raccordo conlevoci di Stato patrimoniale e Conto economico Quadro dei conti di un azienda industriale in forma di s.p.a. e raccordo conlevoci di Stato patrimoniale e Conto economico Quadro dei conti Voci di: Stato patrimoniale (art. 2424 c.c.) Conto economico

Dettagli

DIRITTO ED ECONOMIA PER L AZIENDA ESERCIZI PER IL CORSO DI RECUPERO ESTIVO CLASSI TERZE LINGUISTICO

DIRITTO ED ECONOMIA PER L AZIENDA ESERCIZI PER IL CORSO DI RECUPERO ESTIVO CLASSI TERZE LINGUISTICO DIRITTO ED ECONOMIA PER L AZIENDA ESERCIZI PER IL CORSO DI RECUPERO ESTIVO CLASSI TERZE LINGUISTICO Es. n. 1 Presentare le parti tabellari delle seguenti fatture: lo/lo ricevuta fattura della ditta Romano

Dettagli

Srl La predisposizione del piano finanziario

Srl La predisposizione del piano finanziario Srl La predisposizione del piano finanziario 1 Srl stato patrimoniale al 31/12/24 Attività Passività Software e licenze 55., 22., Impianti generici 15., 28., Mobili ed arredi 124., 12., Macchine elettroniche

Dettagli

SRR PALERMO PROVINCIA EST S.C.P.A.

SRR PALERMO PROVINCIA EST S.C.P.A. Registro Imprese 06258150827 Rea 309030 SRR PALERMO PROVINCIA EST S.C.P.A. Sede in Via Falcone e Borsellino 100/D - 90018 Termini Imerese (PA) Capitale Sociale Euro 120.000,00 di cui Euro 102.299,17 versati

Dettagli