Un euro per la ricerca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un euro per la ricerca"

Transcript

1 Un euro per la ricerca Animali in via d estinzione su T-shirt in vendita alla Coop. Un iniziativa in collaborazione con il Museo di storia naturale dell Università di Firenze (a pag. 18) Bilancio consuntivo 2005 dell Unicoop Firenze (da pag. 4)

2 INFO pag 02-premi :29 Pagina 1 raccolta punti più valore ai tuoi punti Acquistando questi prodotti soci con Ilmeccanismo euro + punti hai un ulteriore scontosulprezzo dedicato ai soci perché ogni tuo punto ha un valore maggiore. ATTUALITÀ 8 Tutti pazzi per Mary G. Salvato nel mare di Ancona, il cucciolo di grampo ora vive a Riccione, coccolato da centinaia di volontari Silvia Amodio 18 Animali in maglietta Un euro ogni T-shirt andrà a ricerche ed indagini sulla fauna regionale 28 Casa, dolce casa Arcat Legacoop: chi acquista in cooperativa risparmia in media il 27 per cento SOMMARIO polo uomo mezza manica fila Comp.: 100% cotone Colori assortiti Taglie: dalla 46 alla 56 12,90 OPPURE dal1 al15giugno 2006 polo uomo mezza manica robe di kappa Comp.: 100% cotone Colori assortiti Taglie: dalla M alla XL 8, PUNTI 14,90 set posate eme modello 24 pezzi composto da: 6 coltelli tavola 6 forchette tavola 6 cucchiai tavola 6 cucchiaini caffè in acciaio inox garantite in lavastoviglie Colori: blu, bordeaux, giallo, verde 13,50 OPPURE 8, PUNTI 20,50 telo mare tinta unita e fantasia con balza Dim.: 100 x 175 cm Colori e modelli assortiti Comp.: 100% puro cotone egiziano 7,90 OPPURE 4, PUNTI 10,90 dal16al30giugno 2006 pantalone corto uomo marca benzene Comp.: cotone 100% 2 modelli BERMUDA Taglie: dalla 46 alla 60 PINOCCHIETTO Taglie: dalla 46 alla 56 11,90 OPPURE 7, PUNTI 14,90 IN OFFERTA QUI 9 Prodotti senza torture Cosmetici Coop non testati su animali 10 Gialli nostrali Una fioritura di thriller made in Tuscany. E hanno un successo immediato Silvia Gigli e Antonio Comerci 12 Francia in bottiglia Girando per cantine si possono visitare splendide località fra Bordeaux e Borgogna Leonardo Romanelli 14 Limoni in casa Sono piante molto belle, con foglie dal colore verde intenso e brillante Càrola Ciotti 15 Preferito dai bambini Alberi storici: il bagolaro Francesco Giannoni SAPER SCEGLIERE 16 In tutte le salse Industriali o casalinghe, danno sapore e colore ai piatti. Attenti alle calorie... Monica Galli e Alessandra Pesciullesi 17 I più venduti Cartoline d epoca, gialli e un piccolo manuale... I libri dello spazio Toscana da leggere Antonio Comerci % italiano Olio extra vergine Coop in promozione a giugno per i soci la latta da 5 litri MONDO COOP 4 Prezzi in basso, utili in alto Bilancio consuntivo 2005: l utile commerciale si è ridotto, ma il risultato finale è consistente Giuliano Vannini 7 Chi non paga le tasse Ridotte le agevolazioni per le cooperative. Esenzioni per le attività finanziarie Giuliano Vannini 7 Solidarietà in primo piano Nel 2005 non è stato risparmiato nemmeno un euro nelle attività di solidarietà 28 I sentieri della libertà Torna il 10 e 11 giugno Camminando sui sentieri della libertà 32 Inganno sublime Una mostra a Firenze dedicata alla scagliola Edi Ferrari VARIE ED EVENTUALI 34 Il tesoro del sud Un itinerario per visitare la Reggia di Caserta, fra sontuose sale e un parco immenso 37 Lo chef mancato Intervista a Stefano Masciarelli, che rivela la sua ambizione segreta Leonardo Romanelli 38 Il ferro di Populonia Fu per motivi bellici che vennero alla luce molte tombe etrusche Riccardo Gatteschi 39 L inventore del futuro Vinci e il suo Leonardo Stefano Giraldi 39 I tetti dell Antiquarium Museo di Murlo Càrola Ciotti 42 Il morso della tarantola Gli scatenati balli del sud Italia, riscoperti anche dai più giovani Giulia Caruso SALUTE 44 La salute in vacanza Come proteggere l organismo durante l estate. I consigli per gli anziani Alma Valente RUBRICHE 19 Giugno al super 20 Giugno all iper 26 Iniziative delle sezioni soci 30 Lettere, a cura di Antonio Comerci 32 Eventi, a cura di Edi Ferrari 40 Segnalazioni 43 Il top, a cura di Letizia Coppetti Chiuso in tipografia il 17/05/2006. Questo numero diffonde copie. On line su 6Giugno 2006 Mensile dell UNICOOP FIRENZE Via Santa Reparata Firenze Tel Fax Registraz. Trib. Firenze n del 17/07/63 Direttore Responsabile Antonio Comerci Coordinamento redazionale Letizia Coppetti Segreteria di redazione Marie Casarosa Foto di copertina Renato Biancotto Grafica W.Sardonini/SocialDesign Impianti La Progressiva Stampa Nuova Cesat Coop INFORMATORE 3

3 ATTUALITÀ MONDO COOP UNICOOP FIRENZE - BILANCIO AL STATO PATRIMONIALE A T T I V O Immobilizzazioni immateriali Immobilizzazioni materiali Immobilizzazioni finanziarie TOTALE IMMOBILIZZAZIONI Rimanenze Crediti Attività finanziarie correnti Disponibilità liquide TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE RATEI E RISCONTI ATTIVI TOTALE ATTIVO P A S S I V O Capitale sociale Riserve indivisibili Utile dell esercizio TOTALE PATRIMONIO NETTO FONDI PER RISCHI ED ONERI TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Soci prestatori a breve Altri debiti a breve TOTALE DEBITI RATEI E RISCONTI PASSIVI TOTALE PASSIVO E NETTO CONTO ECONOMICO Ricavi per vendite e prestazioni Altri ricavi e proventi VALORE DELLA PRODUZIONE Costi per merci ( ) ( ) Costi per il personale ( ) ( ) Ammortamenti e svalutazioni ( ) ( ) Altri costi di gestione ( ) ( ) COSTI DELLA PRODUZIONE ( ) ( ) DIFF. VALORE/COSTI PRODUZIONE Proventi da partecipazioni Altri proventi finanziari Interessi su prestito sociale ( ) ( ) Altri oneri finanziari ( ) ( ) PROVENTI (E ONERI) FINANZIARI RETTIFICHE ATTIVITA FINANZIARIE ( ) PROVENTI ED ONERI STRAORDINARI RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE IMPOSTE SUL REDDITO ( ) ( ) UTILE DI ESERCIZIO D opo lo sviluppo del 2003 e le incorporazioni della Società ipermercati cooperativi e della Società minimercati cooperativi del 2004, anche quest anno non si può certamente dire che si tratti di un bilancio di ordinaria amministrazione; infatti: - è proseguito l impegno della cooperativa nella sua opera calmieratrice del mercato con il forte contenimento dei prezzi di vendita. - È continuata l opera di riorganizzazione della rete di vendita e delle funzioni aziendali della cooperativa. - Si è operato nell ambito delle partecipazioni societarie con notevoli risultati, sia immediati che di prospettiva e con qualche effetto a sorpresa per il bilancio. Nell ambito delle operazioni societarie, avvenute tutte intorno alla fine dell anno 2005, si deve registrare: - l acquisto di ulteriori quote di partecipazione nella Banca Monte dei Paschi. - La vendita di parte della nostra partecipazione in Bbc, la società che gestisce i punti di vendita con marchio Obi; abbiamo mantenuto la maggioranza del 51% vendendo il 19% della nostra partecipazione alla società tedesca Obi ag, che già possedeva il 30%; l operazione si è conclusa con un buon profitto, segno evidente che l operazione di diversificazione ha avuto e tuttora sta avendo un buon successo. - La costituzione insieme a Consum.it, una società del gruppo Monte dei Paschi, della società Integra per la gestione di nuovi tipi di carte di pagamento. - Acquisto di partecipazione al 4 INFORMATORE 52% nella società Compy superstore, allo scopo di sviluppare una collaborazione per la diversificazione commerciale nel settore dell informatica, del multimediale ed elettrodomestici, alla stregua di quanto fatto con Bbc nel settore fai da te. Vediamo gli effetti che questi fatti hanno avuto sul bilancio della cooperativa. STATO PATRIMONIALE si su titoli in corso di maturazione e confermano in sostanza i valori del TOTALE ATTIVO: tutte le attività della cooperativa sono pari ad oltre 3 miliardi e 894 milioni di euro ed aumentano di oltre 314 milioni di euro rispetto all anno precedente. Fra i conti di patrimonio: CAPITALE SOCIALE: è pari a 9 milioni e 440 mila euro; rappresenta il valore delle quote sociali versate dai iscritti nel libro soci al 31 dicembre. L aumento, rispetto al 2004, è dovuto alle quote degli oltre 29 mila nuovi soci ammessi nel corso dell anno. RISERVE: rappresentano gli uti- MONDO COOP Fra le attività abbiamo: IMMOBILIZZAZIONI: sono i fattori produttivi durevoli impiegati per l attività della cooperativa (ad esempio programmi per computer fra le immateriali, fabbricati, attrezzature e macchinari fra le materiali, partecipazioni societarie fra le finanziarie). Il loro valore è indicato al netto degli ammortamenti e delle svalutazioni di competenza dell esercizio. Sono quasi 1 miliardo e 80 milioni, con un aumento di oltre 169 milioni rispetto al 2004; l aumento è dovuto per circa 120 milioni agli investimenti effettuati in immobilizzazioni materiali ed immateriali; per circa 91 milioni ad acquisizione di partecipazioni; per circa 42 milioni al recupero delle svalutazioni effettuate negli anni 2002 e 2003 della partecipazione della Banca MPS; da questi aumenti si devono detrarre oltre 76 milioni di ammortamenti. ATTIVO CIRCOLANTE: rappresenta il valore dei fattori produttivi rinnovabili ed utilizzati dalla cooperativa nel corso dell esercizio per la gestione della propria attività. È pari a 2 miliardi e 789 milioni, circa 146 milioni in più del 2004; un aumento dovuto in massima parte alle attività finanziarie correnti, ovvero i titoli, che aumentano per la maggiore disponibilità finanziaria; aumentano leggermente anche le rimanenze di merci, mentre i crediti e le disponibilità liquide in cassa e nelle banche sono in diminuzione. RATEI E RISCONTI ATTIVI: sono 25,6 milioni; si tratta di interesli conseguiti ed accantonati nel corso degli anni precedenti; non sono divisibili fra i soci, ma rimangono a disposizione della cooperativa per permettere l attività e lo sviluppo della cooperativa stessa e a garanzia dei soci. Sono quasi 815 milioni ed aumentano con la quota di utili realizzati nel 2004, destinati alle riserve Prezzi in basso, utili in alto INFORMATORE 5 BILANCIO CONSUNTIVO 2005 Per mantenere bassi i prezzi l utile commerciale si è ridotto, ma il risultato finale è consistente dall assemblea dello scorso anno. UTILE DI ESERCIZIO: è pari a 91 milioni e 484 mila euro; è un risultato senza precedenti, dovuto in massima parte a fattori finanziari straordinari, come vedremo più avanti. PATRIMONIO NETTO: è il totale dei conti di patrimonio, capitale sociale, riserve ed utile. Sfiora i 916 milioni di euro, più di miliardi di lire; rappresenta quanto rimarrebbe nelle casse della cooperativa se si pagassero tutti i debiti, compreso il prestito sociale, utilizzando esclusivamente le risorse della cooperativa. Fra le passività si trovano: FONDI PER RISCHI ED ONERI: comprendono fra l altro il fondo per le imposte future per 6,3 milioni e 7,8 milioni per il valore dei punti dell operazione di fidelizzazione ancora in possesso dei soci a fine anno. TRATTAMENTO DI FINE RAP- PORTO: rappresenta il valore delle liquidazioni accantonate per il personale dipendente al 31 dicembre; ATTUALITÀ di Giuliano Vannini Direttore amministrativo dell Unicoop Firenze Nelle foto: Giuliano Vannini, sopra il titolo e accanto: Gabriella Iacopini, Presidente sezione soci Firenze sud ovest Turiddo Campaini Presidente Unicoop Firenze INCONTRO Sabato 10 giugno 2006 alle ore 10 tutti i soci sono invitati al Saschall (Lungarno Aldo Moro, Firenze) per discutere dell andamento della cooperativa. Relazione di Turiddo Campaini, presidente di Unicoop Firenze Fotografie di Massimo D Amato

4 MONDO COOP MONDO COOP ATTUALITÀ PUNTI DI VENDITA Ipermercati: 6 Supermercati: 41 Mini mercati: 37 Tradizionali: 12 Totale: 96 I DATI Vendite = milioni di euro Dipendenti = Soci = Soci prestatori = aumenta complessivamente di circa 3 milioni al netto degli utilizzi da parte dei dipendenti. PRESTITO SOCIALE: supera i 2 miliardi e 615 milioni, l importo comprende gli interessi al lordo delle ritenute fiscali. I soci prestatori al 31 dicembre erano Nel corso del 2005 il prestito è aumentato di oltre 220 milioni ed i soci prestatori di oltre 9 mila, a piena conferma della fiducia accordata dai soci alla cooperativa. OFFERTE DI LAVORO cercasi STaGionali Per il periodo estivo sarà assunto personale con CONTRATTO A TERMINE, part time 20 ore settimanali, massimo due mesi e mezzo, per i punti vendita dell Unicoop Firenze. Dati i tempi ristretti per la selezione, la domanda può essere fatta solo su internet compilando il modulo elettronico al sito alla pagina Offerte di lavoro. Verranno prese in considerazione le domande pervenute entro il 15 giugno. Il prestito rappresenta oltre il 90% di tutti i debiti della cooperativa esposti in bilancio e i soci prestatori sono gli unici finanziatori dell attività svolta dalla cooperativa. ALTRI DEBITI: di scarsa importanza ed entità sono le variazioni che si hanno nei debiti verso i fornitori ed altri, che si attestano a 280 milioni. RATEI E RISCONTI PASSIVI: rappresentano affitti riscossi anticipatamente e scarti di emissione su titoli di Stato; sono circa 8 mila euro, un importo quasi simbolico. CONTO ECONOMICO VALORE DELLA PRODUZIONE: vi sono compresi tutti i ricavi che la cooperativa ha conseguito nell anno, esclusi quelli che hanno natura finanziaria e straordinaria. Fra questi abbiamo: RICAVI PER VENDITE E PRE- STA ZIONI: sono indicati al netto dell Iva, comprendono le vendite al dettaglio dei punti di vendita, le vendite all ingrosso dei magazzini e i ricavi per i servizi commerciali; registrano un incremento rispetto al 2004 di oltre 44 milioni, il 2,39%, incremento ottenuto in un anno particolarmente difficile per il comparto distributivo. Oltre l 80% delle vendite ha interessato i soci, dimostrando ampiamente la prevalenza dell attività svolta nei confronti dei soci e il pieno diritto di usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalle norme per le cooperative a mutualità prevalente. ALTRI RICAVI E PROVENTI: sono poco più di 43 milioni; si riferiscono a ricavi di natura immobiliare ed altro; in pratica confermano i valori dell anno precedente pur in presenza di una si- tuazione economica non felice. COSTI PER MERCI: superano 1,5 miliardi; insieme alle variazioni delle rimanenze rappresentano il costo delle merci vendute ed aumentano in relazione alle vendite effettuate. COSTO DEL PERSONALE: questa voce supera i 203 milioni, l aumento è dovuto anche alla diretta imputazione del salario variabile. I dipendenti quest anno sono scesi di 59 unità, per effetto dell ulteriore attenzione posta al recupero di produttività, attestandosi a unità; ma la cooperativa ha comunque contribuito all incremento dell occupazione, tanto che a livello di gruppo si sono raggiunti gli dipendenti, 333 in più del AMMORTAMENTI: sono le quote di costo di competenza dell esercizio dei beni che hanno durata pluriennale ed hanno l effetto di diminuire il valore delle immobilizzazioni; sono oltre 76,4 milioni, un importo che conferma quello dell anno precedente. È da considerare che gli ammortamenti dei fabbricati, oltre 44 milioni, si possono valutare come dei veri e propri accantonamenti prudenziali: non si è mai verificato, infatti, che il valore dei fabbricati sia diminuito nel tempo. ALTRI COSTI DI GESTIONE: l attenzione alla gestione ha contribuito alla diminuzione dei costi di circa 24 milioni, attestandoli a 140 milioni. DIFFERENZA FRA RICAVI E CO- STI DI PRODUZIONE: è in pratica il risultato dei comparti commerciale ed immobiliare della cooperativa; è positivo per oltre 4 milioni, la diminuzione nei confronti del 2004 è dovuta in massima parte alla situazione di mercato e alle iniziative di contenimento dei prezzi di vendita. TRE ANNI DI ANDAMENTO DEI PREZZI Differenza sull anno precedente Istat alimentari Italia +3,1 +2,1 0,0 Istat alimentari Firenze +2,1 +0,9-2,3 Alimentari Unicoop Firenze +0,7-1,0-2,6 PROVENTI E ONERI FINANZIA- RI: il settore finanziario presenta un saldo positivo di oltre 37 milioni, con un aumento di oltre 6 milioni sul 2004; da notare che oltre l 85% degli oneri finanziari è dovuto al prestito sociale. RETTIFICHE DELLE ATTIVITÀ FINANZIARIE: sono uno degli elementi che caratterizzano il bilancio di quest anno; comprendono gli effetti economici del recupero delle svalutazioni della partecipazione nella Banca Monte dei Paschi per 42 milioni, oltre a svalutazioni di attività correnti per 9 milioni; l importo di 33 milioni è il saldo di queste operazioni. PROVENTI ED ONERI STRAOR- DINARI: l importo di 19,5 milioni comprende la plusvalenza di 22 milioni che la cooperativa ha registrato con la vendita del 19% della partecipazione in Bbc; è un altro componente importante del risultato di esercizio. IMPOSTE SUL REDDITO: l importo di 3 milioni è un po la sorpresa di questo bilancio; all aumentare in maniera estremamente significativa dell utile prima delle imposte per oltre 56 milioni, si riducono le imposte di 5 volte, com è possibile una cosa del genere? Non è certamente un pesce d aprile, ma un effetto delle leggi fiscali che anche noi dobbiamo applicare; oltre alle agevolazioni fiscali delle cooperative (non è tassabile il 70% degli utili destinati alle riserve), gli importi delle rettifiche delle attività finanziarie e i proventi straordinari godono di un agevolazione pressoché totale, determinando ai fini fiscali valori impositivi negativi, rendendo possibile la situazione fiscale descritta. UTILE DI ESERCIZIO: la differenza fra costi e ricavi conferma il risultato di euro, che si propone siano così destinati: il 97% alle riserve che sono indivisibili e rimangono a disposizione per l attività e lo sviluppo della cooperativa; il 3% a Coopfond Spa, il fondo mutualistico per la promozione e lo sviluppo della cooperazione. imposte chi non paga le TaSSe Sempre meno le agevolazioni per le cooperative. Esenzioni per le attività finanziarie nella recente campagna elettorale abbiamo sentito troppe volte e troppa gente tuonare contro le cooperative, meglio se rosse. Abbiamo sentito quanti si sono scagliati contro le agevolazioni fiscali di cui beneficiano le cooperative, appellandosi al libero mercato, facendo finta di non sapere che le norme fiscali delle cooperative non sono retaggio del passato, ma sono contenute nella legge finanziaria del In base a tale legge le cooperative a mutualità prevalente (quelle che svolgono oltre la metà dell attività nei confronti dei soci) vedono il loro reddito imponibile pari al 30% dell utile di bilancio che queste destinano alle riserve. Gli utili passati a riserva non possono essere distribuiti fra i soci, cioè per loro non diventano mai reddito, infatti gli utili vengono congelati finché esiste la cooperativa, dopo di che vengono devoluti ai fondi mutualistici. In ogni caso i soci, ovvero i padroni della cooperativa, non ne disporranno mai; quindi, perché dovremmo pagare imposte sugli utili prodotti dalla cooperativa ma di cui nessuno trà mai disporre? C è però un altro aspetto che riduce le agevolazioni per le cooperative. Una serie di costi non sono deducibili dal reddito imponibile e su questi costi le cooperative, a differenza delle imprese private, debbono pagare interamente le imposte; questo fa sì che il 30% dell utile su cui si pagano imposte aumenta in pratica a circa il 50%. Nel 2004, ad esempio, su 22 milioni di utile, ne sono stati pagati 16 di imposte. L ultima legge finanziaria impone alle cooperative, e solo alle cooperative, di pagare le imposte sugli interessi che superano di oltre lo 0,90% quelli dei buoni fruttiferi postali. Per questo l Unicoop po- Firen- ze quest anno pagherà circa 750 mila euro di imposte: alla faccia del liberismo e della concorrenza, tanto invocati in altri casi. Nel bilancio di quest anno, la cooperativa ha usufruito di un agevolazione destinata a tutti i contribuenti che prevede l esenzione dalle imposte per il 91% dei redditi derivanti da partecipazioni. Questo vuol dire che se un operatore economico consegue utili dalla propria attività commerciale od industriale, su quegli utili deve pagare le imposte. Se consegue utili dalla gestione di partecipazioni non deve pagare imposte, se non per una minima parte degli utili conseguiti. Una norma che non incentiva certamente la ripresa economica e gli investimenti in attività produttive. Una norma che sembra fatta apposta per chi ha operato in modo disinvolto nelle operazioni finanziarie di questo ultimo anno. Altro che privilegi alle cooperative! IL CUORE SI SCIOGLIE ATTUALITÀ di Giuliano Vannini SoliDarieTÀ in primo piano Nel 2005 non è stato risparmiato nemmeno un euro nell impegno per l educazione al consumo consapevole nel mondo della scuola e per la solidarietà: aiuto agli anziani, utilizzo dei prodotti non vendibili per chi ne ha bisogno e soprattutto la campagna di adozioni a distanza Il Cuore si scioglie.... Sono state 6913 le adozioni a distanza realizzate nel corso della campagna Il Cuore si scioglie 2005/2006, giunta ormai alla sua quinta edizione. I volontari coinvolti nei punti vendita nel mese di dicembre sono stati 2000, fra cui 500 dipendenti. Le persone che a vario titolo (adozione diretta, partecipazione a eventi culturali, sportivi etc.) hanno preso parte alle adozioni a distanza sono 60 mila. Due milioni di euro è la somma totale che parte dalla Toscana, verso i bambini del sud del mondo. Le adozioni fin qui confermate ammontano infatti a 1 milione 670 mila euro; a questi si aggiungono 360 mila euro degli 8 progetti finanziati dalla cooperativa. 6 INFORMATORE INFORMATORE 7

5 MONDO ANIMALE ATTUALITÀ MONDO ANIMALE e sattamente un anno fa - era il 18 giugno - nel porto di Ancona veniva segnalata la presenza di due grampi, mammiferi marini dal muso arrotondato, facilmente riconoscibili per le numerose graffiature bianche e irregolari che spiccano sulla tonalità grigia della pelle. Fu subito chiaro che si trattava della madre con un piccolo, ancora in fase di allattamento. Cosa era successo? La mamma poteva aver perso la bussola, episodio piuttosto frequente tra i cetacei, testimoniato dalla notte dei tempi. Aristotele fu il primo a parlare di questo strano fenomeno che spinge balene e delfini verso la riva e, nella maggior parte dei casi, ad andare incontro a morte sicura. Sono quasi sempre vani, infatti, i tentativi di riportarli in mare aperto e le ragioni che fanno perdere l orientamento a questi animali sono ancora poco chiare. CETACEI Tutti pazzi per Mary G. Testo e foto di Silvia Amodio Per visitare Oltremare: Infoline: LA SCHEDA il GraMpo QUeSTo SconoSciUTo La classificazione scientifica dei grampi è classe mammiferi, ordine cetacei, sottordine odontoceti, famiglia delfinidi, specie Grampo griseus. Prediligono acque profonde, anche fino a 1000 metri. Sono diffusi in tutti i mari ad eccezione di quelli polari. Nel Mediterraneo la specie è presente soprattutto nella parte occidentale. Vivono in gruppi di numerosi individui di tutte le età e sesso. Talvolta si uniscono a quelli di altre specie, globicefali o tursiopi. Il grampo si nutre principalmente di calamari. Il suo corpo è tozzo, il capo rotondeggiante e senza rostro (la tipica parte allungata del muso). La pinna dorsale, alta e falcata, è situata sulla metà del corpo. Gli adulti sono di colore grigio con numerose graffiature bianche irregolari provocate di norma durante le interazioni sociali; il ventre è contraddistinto da una chiazza bianca a forma di ancora che si estende dalla gola fino alla zona genitale. I piccoli, alla nascita, misurano 1,5 metri di lunghezza e hanno una colorazione grigia uniforme. Gli adulti, che possono superare i 4 metri di lunghezza, pesano oltre 400 chilogrammi. Salvato lo scorso anno nel mare di Ancona, il cucciolo di grampo ora vive a Riccione, coccolato da centinaia di volontari I soccorritori si rendono conto che non c è un attimo da perdere: viene allertata la Fondazione Cetacea di Riccione, un organizzazione che da quasi vent anni si occupa dello studio e della tutela dei mammiferi marini. Grazie ad un clima di perfetta collaborazione e cooperazione, mista a curiosità, entusiasmo ed eccitazione, la Capitaneria di porto, la Protezione civile, l ufficio Cites, la Usl e i volontari decidono di intervenire velocemente dopo che gli esperti hanno verificato il pessimo stato di salute della madre. Il suo respiro è irregolare e i suoi movimenti sono scoordinati, e a nulla serve provare a farla andare verso il mare aperto. Viene così ripristinata in tempi da record la vasca del vecchio Delphinarium di Riccione, dove mamma e piccolo vengono portati. Da quel momento entrambi gli animali sono tenuti sotto costante controllo, 24 ore su 24, con un opera di coordinamento che ha del miracoloso. Non sono pochi, infatti, gli intoppi e le difficoltà che si presentano strada facendo. Nonostante le cure tempestive la mamma muore dopo un paio di giorni, e l autopsia rivela una massiccia presenza di parassiti che ne compromettevano l orientamento, e gravi patologie cardio-respiratorie. Non c è tempo per scoraggiarsi, bisogna concentrare tutte le energie sul piccolo rimasto, che nel frattempo si scopre essere una lei. Le viene dato un nome, Mary G., dove la G sta per grampo... Mary riesce a superare la morte della madre, una perdita grave in specie altamente sociali in cui il legame filiale è molto forte. Nonostante il lutto, la salute precaria e una forte denutrizione Mary G. riesce a sopravvivere. Sicuramente grazie alla sua volontà, ma anche grazie all amore di tutte le persone che si sono prese cura di lei, sostituendosi alla sua mamma. Quando viene por- tata a Riccione, Mary deve ancora essere allattata. Infatti, nonostante l aspetto più simile a quello di grandi pesci, i grampi sono mammiferi: hanno sangue caldo, respirano aria e allattano i piccoli. Le loro abitudini e i loro comportamenti sono più vicini a quelli dei mammiferi terrestri. Con uno speciale biberon Mary BENVENUTA Fotografa sensibile ed appassionata, giornalista accurata e partecipe, esperta e ricercatrice sul mondo animale. Si è laureata con una ricerca nelle Hawaii sul linguaggio dei delfini, scrive da venti anni in prestigiosi giornali italiani e stranieri, è spesso ospite del Costanzo Show quando si parla di animali. Silvia Amodio comincia da questo numero la collaborazione con l Informatore. È un onore e un grande piacere! viene nutrita con un latte proveniente dagli Stati Uniti, che contiene aringhe spellate, spinate e frullate, diversi integratori, sali minerali, vitamine e liquidi. Questa pappa e le cure mediche costano 200 euro al giorno... Mary G. non può essere mai lasciata sola e i volontari, insieme allo staff specializzato della Fondazione Cetacea, sono sempre con lei. Quando la notizia si diffonde, arriva gente da tutta Italia per aiutarla: impiegati, pensionati, adulti, bambini. Ognuno offre il proprio tempo e le proprie competenze. Anche Luca Bizzarri, uno dei conduttori delle Iene, ha dato un aiuto prezioso, presentandosi puntuale ad ogni poppata. Più volte si è pensato che Mary G. non ce la facesse e, nonostante la Fondazione Cetacea abbia rapporti con studiosi internazionali, è stato difficile poter fare tesoro di esperienze simili perché i casi registrati in tutto il mondo sono pochissimi. La sua sopravvivenza rappresenta davvero un fatto eccezionale. Ora Mary G. gode di ottima sa- lute, continua ad essere proprietà dello Stato ma è ospite di Oltremare, il nuovo parco di Riccione, dove lo staff degli addestratori dei delfini continua a seguirla e ad insegnarle tutto quello che avrebbe dovuto imparare dalla sua mamma in mare aperto. E siccome il buon esempio è il miglior insegnamento, tutto quello che deve apprendere le viene mostrato, anche come mangiare un calamaro sott acqua... Mary G. ha un carattere dolcissimo e giocherellone, le piace ricevere grattatine sulla pancia e si presta a tutte le visite veterinarie senza batter pinna. E a detta delle persone che se ne prendono cura, è molto più intelligente degli altri ospiti del delfinario. Del resto - come si dice - ogni scarafone è bello a mamma sua. È possibile vedere Mary G. senza pagare l ingresso a Oltremare: contattare la Fondazione Cetacea, viale Ascoli Piceno 6, Riccione, tel , COSMETICI COOP ATTUALITÀ Si possono sostenere le attività della Fondazione Cetacea destinando il 5 per mille della denuncia dei redditi: CF prodotti SenZa TorTUre Dal dicembre scorso i prodotti cosmetici Coop, oltre 30 referenze, sono certificati secondo lo standard internazionale Non testato su animali, l unico disciplinare riconosciuto a livello internazionale in grado di indicare ai consumatori le aziende produttrici di cosmetici che hanno deciso di non sperimentare i propri prodotti sugli animali. Siamo la prima catena distributiva che in Italia ottiene questa certificazione. La legge europea dal 2005 vieta di testare i cosmetici (prodotti finiti) su animali, ma fino al 2013 sarà ancora consentito di testare su animali i singoli nuovi ingredienti. Negli anni passati sono state testate circa sostanze utilizzate dall industria cosmetica per formulare i propri prodotti. Coop - che da sempre non testa i propri cosmetici su animali - aderendo a questo standard si impegna ad utilizzare solo le materie prime già in commercio e ad impiegare nuove molecole solo se verificate con test alternativi; in questo modo Coop contribuisce attivamente alla riduzione della sperimentazione delle nuove molecole sugli animali. Lo standard internazionale è un iniziativa unitaria delle cinquanta più importanti associazioni antivivisezioniste ed animaliste nel mondo; in Italia è gestito dalla Lav (Lega anti vivisezione) e gli impegni sono controllati da una società indipendente. 8 INFORMATORE INFORMATORE 9

6 ATTUALITÀ L INTERVISTATO Giacomo Aloigi avvocato, scrittore alla sua opera prima LIBRI E DINTORNI SUcceSSo al BUio di Silvia Gigli U n thriller mozzafiato, un ameno paesino toscano a metà strada tra Firenze e Arezzo, una lettera inquietante e misteriosa che spalanca voragini. Un giallo teso come la corda di un violino che non svela nessuna delle sue carte fino all ultima parola dell ultima pagina. È Buio di Giacomo Aloigi, un romanzo d esordio lodato dalla critica e baciato dal successo del pubblico. Edito da Polistampa, il libro è alla sua seconda ristampa e fa molto parlare di sé, per la trama avvincente e per l intreccio mai banale. Aloigi, che di lavoro fa l avvocato civilista ma che a fasi alterne è anche musicista in una scatenata rock band, si è documentato a lungo prima di mettere mano alla penna. «Sono un appassionato del genere giallo e noir - racconta l avvocato-scrittore fiorentino -. Sono anche un cultore del cinema noir e horror. Insomma, ho mescolato tutte queste passioni ed è venuto fuori Buio. Gialli nostrali PREMIO ORME GIALLE GialliSTi a concorso Ritorna il premio nazionale di narrativa poliziesca Orme Gialle. Ogni autore potrà partecipare con uno o più racconti gialli inediti, di lunghezza compresa tra e caratteri, da inviare entro il 31 agosto I racconti dovranno essere spediti a oppure a Orme Gialle, c/o Tagete Edizioni, via F.lli Marconcini 60, Pontedera (PI). La quota di iscrizione per ogni racconto inviato è di 20 euro. La giuria del Premio selezionerà 10 racconti che saranno inseriti in un antologia. Tra i dieci finalisti saranno scelti il racconto vincitore del Premio Orme Gialle, cui spetta un premio di euro, e il racconto che meglio si presta ad un adattamento cinematografico o televisivo, cui andrà il premio Mario Casacci di 500 euro. Info: EDITORIA Una fioritura di thriller made in Tuscany. E hanno un successo immediato A dire il vero prima di scrivere ho letto tantissimi romanzi di giallisti contemporanei e leggendoli ho pensato che tutto sommato avrei potuto farcela anch io». Aloigi, classe 1969, è uno che si lascia divorare dalle passioni e che alla fine ne trae profitto. La sua mania per gli angoli neri della vita lo ha portato a scrivere e a convincere una casa editrice, che di solito non si cimenta con il genere giallo, a pubblicare la sua opera prima. «L avevo proposto a loro soprattutto per chiedere un parere, perché davvero non sapevo se valeva la pena pubblicare quello che avevo fatto. Poi mi hanno chiamato e mi hanno detto che non solo valeva la pena ma che lo avrebbero pubblicato loro». Buio l ha scritto di notte e c è voluto un anno e mezzo di lavoro. Adesso sta lavorando a due romanzi, un giallo e un testo che lui stesso definisce un altra cosa : «non è un romanzo né un saggio né tanto meno un fumetto. È una mia ossessione che devo per forza realizzare, non so nemmeno se vedrà mai le stampe». La data fatidica per la sua discesa negli inferi del mondo noir è il Lui aveva solo 8 anni ma un tizio di nome Dario Argento aveva appena finito di girare Suspiria : film vietato ai minori ma divenuto negli anni una pietra miliare per la sua formazione. Se Buio fosse un film come sarebbe? «Come La casa dalle finestre che ridono di Pupi Avati», risponde sicuro. Tremendamente inquietante. Come ogni giallo che si rispetti. Fra SToria e cronaca nera di Antonio Comerci i serial killer non sono una novità per i dintorni di Firenze. E se le vicende del cosiddetto mostro tengono banda da oltre trent anni, ci sono altre vicende che hanno tenuta desta l attenzione dei bis-bisnonni. La professoressa Patrizia Guarnieri, psicologa e storica dell ateneo fiorentino, ha studiato a fondo una vicenda del Il protagonista è Callisto Grandi, carradore (riparatore di carri) nel centro di Incisa Valdarno, 24 anni, storpio, pelato, lo zimbello del paese e soprattutto dei bambini. E lui, nel volgere di una stagione ne ammazza quattro, seppellendoli nel pavimento sterrato della bottega. Al quinto tentativo lo scoprono e il bambino per fortuna si salva. Il libro L ammazzabambini (Edizioni Laterza, 15 euro) ricostruisce l intera storia, dalla scomparsa dei bambini all ultimo tentativo d omicidio e poi l arresto del Grandi, sottratto alla furia dei compaesani dai carabinieri di Figline, fino al processo e al dibattito sull infermità mentale dell assassino. Il libro è una specie di Un giorno in pretura, la trasmissione televisiva di Rai tre, condotto dalla Guarnieri con freschezza narrativa. Una completa immersione nell Italia post-unitaria, documentata ed approfondita, con la disamina dei problemi giudiziari e del comportamento dei giornali - dei mass media diremmo oggi. Ma soprattutto vengono a galla i temi psichiatrici: il processo e il suo risultato rappresentano una sconfitta della scienza medica. Callisto Grandi (detto Carlino) si fa 20 anni di carcere e poi 16 di manicomio, dove morirà. Un libro appassionante, interessante, su tematiche purtroppo di grande attualità. Di ammazzabambini si legge con raccapriccio ogni giorno sui giornali. a proposito di mostro di Firenze, ecco l ultimo libro di Mario Spezi e Douglas Preston, Dolci colline di sangue (Sonzogno editore, 17 euro). Ripropone la pista sarda, quella seguita dagli inquirenti fino all omicidio di due giovani tedeschi nel Poi sono comparsi gli amici di merende e la vicenda avrebbe dovuto chiudersi definitiva- mente con processi e condanne a Pacciani, Lotti e Vanni. Ma questa ne non ha mai convinto Mario Spezi, conclusio- giornalista de La Nazione che segue da sempre le vicende del mostro, e con l amico Douglas Preston (giornalista del The Newyorker e scrittore di thriller) ha riscritto una sua ipotesi del mostro, completamente diversa dalle conclusioni giudiziarie. Due settimane prima dell uscita del libro Mario Spezi è finito in carcere e ci è rimasto per 23 giorni, con accuse infamanti: dal concorso in omicidio al depistaggio delle indagini. Tutte accuse che sembrano inverosimili riferite ad un giornalista che esprime idee ed ipotesi, in articoli e libri. Dolci colline... è il resoconto romanzato di tutte le vicende del mostro di Firenze. Una narrazione coinvolgente ed appassionante sul filo della cronaca che diventa la storia completa della vicenda, riannodando fili rimasti sospesi. Quaranta anni fa, precisi, l alluvione di Firenze. Ci saranno per novembre tante immagini, tante iniziative e tante rievocazioni. Intanto il disastro della città è lo scenario di un giallo intenso, incalzante, pieno di riferimenti ormai remoti: il Sid (Servizio informazioni difesa) appena nato dalle ceneri del Sifar, la Presidenza della Repubblica al socialista Saragat, reduci irriducibili della Repubblica di Salò. Il thriller di Leonardo Gori si titola per l appunto L angelo del fango, edito da Rizzoli (16,50 euro). Laureato in cia, Leonardo Gori lavora nel setto- farmare («pochi riescono a vivere di sola scrittura», dice) ma ha coltivato per anni la passione dei fumetti. A quaranta anni comincia a scrivere: «invece delle solite crisi di mezza età mi è venuta voglia di saltare il fosso e da consumatore sono diventato produttore di libri». Un bel salto, che lo ha portato a vincere nel 2005 il premio Scerbanenco come migliore scrittore di genere poliziesco, proprio con L angelo del fango. Un giallo, un thriller, è un libro impegnativo, che quando inizi devi finire. Di solito è anche lungo, ha periodi volutamente prolissi per avvincere LIBRI E DINTORNI ancora di più il lettore. Sono libri da 350 pagine ciascuno: per gli amanti del genere è un pregio, ma anche un limite perché ci vuole tempo per arrivarne a capo e il tempo per leggere è sempre poco. Non a caso nel reparto Toscana da leggere (la parte dedicata all editoria toscana delle librerie Coop) sono andate benissimo anche le raccolte di racconti in giallo e noir: Giallo pisano, Giallo di Maremma, Toscana in giallo. L ultimo arrivo del genere è Crimini etruschi dell Editrice Laurum (12 euro), un antologia di 22 racconti di autori diversi, che hanno come oggetto il mondo dell archeologia. Una lettura avvincente per la varietà delle invenzioni e delle trame, dei generi e dei linguaggi. Insomma, piccole chicche di tre, quattro pagine, accanto a racconti più impegnativi e strutturati, un mix che ha tutte le premesse per ripetere il successo di Giallo di Maremma, di cui è l ideale continuazione. CERTALDO Dopocena in Giallo ATTUALITÀ Una kermesse teatrale a Certaldo Alto, in programma nelle sere di venerdì 9, martedì 13 e venerdì 16 giugno. L associazione Pro Loco di Certaldo, insieme alle altre associazioni del paese, propone la seconda edizione dedicata al giallo d autore in chiave teatrale. È ancora Giacomo Taviani ad assumere la direzione artistica dell evento, con un giallo tratto da un suo romanzo e messo in scena dalla compagnia Porta Il Sole di Certaldo. A Paolo Leoncini il compito di dirigere la sceneggiatura e i dialoghi, mentre a Goffredo Guerrini è affidata la regia. Questa volta il pubblico sarà portato indietro nel tempo fino agli anni Venti quando, in una nobile famiglia di Certaldo, il Conte Metello, padrone di casa burbero e prepotente, viene ucciso nella sua camera da letto. Chi è il colpevole? Forse la moglie, la figlia, il cuoco, la serva, il giardiniere... e qual è il movente? Suspence, indizi nascosti, segreti svelati e un colpo di scena finale: sono questi gli ingredienti coinvolgenti dello spettacolo. Gli spettacoli si terranno nel giardino del Palazzo Pretorio alle 22 e, in replica, alle 23. Biglietto intero 4 euro, 3 per i soci Coop. Info: Pro loco Certaldo, tel INFORMATORE INFORMATORE 11

7 CON LA CARTA SOCIO ATTUALITÀ di Leonardo Romanelli VIAGGI & PAESAGGI p ensare alla Francia del vino richiama da subito i nomi di Bordeaux e Borgogna, due regioni che, assieme a quella dello Champagne, fanno da sempre parte del gotha enologico mondiale. Si tratta di aree storicamente vocate alla produzione di grandi vini, in particolare rossi, mete quasi obbligate per tutti gli appassionati. Ma non solo. Fra castelli e monasteri, pittoreschi villaggi e saliscendi vitati, Bordeaux e Borgogna rappre- VINI Francia in bottiglia ca l 80% dell intera produzione riguarda i vini rossi, e i vitigni più diffusi per retaggio storico e tradizione rimangono Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Petit Verdot, che insieme danno vita al famoso uvaggio Bordolese. Non mancano anche vini da uve a bacca bianca, primo fra tutti il pregiato Sauternes, ottenuto in prevalenza da grappoli di Semillon colpiti da Botytris cinerea, meglio nota come muffa nobile. Le principali aree produttive sono il Médoc, nella zona nord, che dà grandi rossi ed ospita gli chateaux - ossia le aziende vitivinicole - più prestigiosi e ricercati, e poi Les Graves, equamente divisa fra rossi e bianchi, Sauternes e Barsac, famose per i vini dolci, Saint-Emilion e la piccola Pomerol, rinomata per i suoi nettari profumati ed eleganti, ottenuti da Cabernet Franc e Merlot. È davvero suggestivo perdersi tra i filari di questo angolo di Francia, forte di una cultura dell ospitalità decisamente radicata nel tessuto sociale. La stessa città di Bordeaux offre interessanti spunti per una visita, come il Grand Thèatre, l imponente Cattedrale di St-André o il Museo delle Belle Arti, che annovera anche ope- ma, cresciuta a partire dal XVII secolo di pari passo con quella del bordolese. Le differenze principali riguardano anzitutto le dimensioni delle aziende, più ridotte rispetto a quelle dei cugini di Bordeaux, e le varietà di uve coltivate, che sono solo due: Pinot Noir, incapace di regalare emozioni ineguagliabili se coltivato in qualunque altra parte del mondo, e Chardonnay, che dà bianchi freschi e profumati. La parte più vocata è senza dubbio la Côte nanze di Beaune, e Clos de Vougeot, immerso tra i filari di uno dei vigneti più prestigiosi del mondo. Ultima scusa per il viaggio è data dalla cucina, più ricca e particolare rispetto a quella del Bordeaux. Basti ricordare la moutarde de Dijon, salsa ottenuta dai grani di senape, qui proposta in mille varianti, e il boeuf bourguignon, un goloso spezzatino preparato con verdure e vino rosso, cotto in forno e guarnito con pancetta rosolata e cipolline. ATTUALITÀ Veduta di Bordeaux dalla Garonna. Andando per cantine si possono Particolare di un piccolo maniero in Borgogna. visitare splendide località fra Bordeaux e Borgogna VIAGGI DA SOCI le STraDe Del Vino La Borgogna: luglio (5 giorni/4 notti) Il viaggio prevede tappe a Montchanin, Digione, Beaune, Chablis e Cluny Quota individuale di partecipazione 550,00 Supplemento camera singola 130,00 Costo individuale di gestione pratica 10,00 Minimo 35 partecipanti La quota comprende: viaggio in pullman, 4 pernottamenti in hotel 3 stelle a Montchanin, in camere doppie con servizi privati, trattamento di pensione completa dal pranzo del primo al pranzo dell ultimo giorno, visite guidate previste da programma, degustazione di vini, accompagnatore, assicurazione sanitaria, bagaglio e annullamento. La quota esclude: mance extra o facchinaggio, bevande ai pasti, ingressi nei musei. Info: Argonauta Viaggi, Lungarno Torrigiani 33 a/b, Firenze, tel sentano, infatti, un ottima occasione per qualche giorno di completo relax, magari dividendosi fra visite ai monumenti e alle cantine. La zona del Bordeaux, situata sulla costa atlantica sud-occidentale, è la realtà che più di ogni altra ha permesso alla Francia di affermare la propria fama vinicola nel mondo. È da qui che provengono alcuni dei vini più famosi e rinomati, favoriti da condizioni climatiche e morfologiche ideali allo sviluppo di una viticoltura di grandissima qualità. Nonostante una latitudine abbastanza elevata, durante l arco dell anno il clima rimane infatti temperato, influenzato sia dalle correnti che si sviluppano nell estuario della Gironda sia dai venti dell Atlantico, il cui rigore è attutito dalle foreste che circondano la zona. La composizione ghiaiosa dei terreni assicura inoltre un buon drenaggio delle acque scongiurando i rischi di ristagni, decisamente pericolosi per la vite. Cir- libro per i Soci VacanZe ToScane Un viaggio nei luoghi di villeggiatura attraverso le cartoline d epoca il volume racconta attraverso 400 cartoline d epoca la storia della Toscana tra la fine del 1800 e gli inizi del 900, quando iniziò a diffondersi la moda delle vacanze. Di pari passo con i progressi della fotografia nacque il costume di spedire le cartoline come ricordo della villeggiatura: la cartolina illustrata aveva il vantaggio di far scrivere almeno qualche parola ad un popolo che, ancora agli inizi del 900, mostrava poca dimestichezza con la scrittura. Introdotto da un saggio di Pierfrancesco Listri, il libro è diviso in quattro sezioni che riguardano Firenze e l Arno, i luoghi dove si facevano le bagnature, le colline e le montagne dove si ritempravano corpo e spirito e i luoghi dove si passavano le acque. Grazie anche ad una scrittura facile e piana e alle numerosissime illustrazioni il libro si rivolge a un pubblico eterogeneo e di ogni età, permettendo di scoprire come apparivano cento anni fa le località di vacanza ancor oggi famose. Andrea e Fabrizio Petrioli Vacanze toscane, Edizioni Polistampa, 16 euro, per i soci 9,60, in tutti i super ed iper di Unicoop Firenze e nei mini mercati con reparto libri, dal 16 giugno al 15 luglio. re di Tiziano, del Veronese, di Renoir e Delacroix. Altrettanto importante nel panorama enologico transalpino è la regione della Borgogna, che estende i suoi vigneti nell area centro-orientale della Francia. L importanza vinicola e commerciale rivestita nel corso dei secoli ne ha sancito la fa- d Or, nella parte settentrionale della Borgogna, divisa in Côte de Nuit, do- v è possibile trovare esclusivamente vini rossi, e Côte de Beurne, a produzione per così dire promiscua. Scendendo verso sud si attraversa la Côte Chalonnaise, e poi ancora il Mâconnais e infine il Beaujolais. Una sorta di appendice è quella di Chablis, più a nord rispetto alle altre, il cui nome si lega da sempre ai bianchi ottenuti da grappoli di Chardonnay. Una visita in zona la meritano senza dubbio Auxerre, situata sulle rive del fiume Yonne, che specie nel periodo autunnale attira per il clima gradevole e le tante feste dedicate alla vendemmia, e poi Cluny, con le rovine dell omonima abbazia, te al X secolo, e ancora la suggesti- risalenva Digione. Menzione tutta particolare infine per gli splendidi castelli disseminati nelle campagne circostanti, tangibile ricordo di un passato ricco di storia. Fra i più suggestivi La Rochepot, con i suoi tetti colorati, il castello di Pommard, nelle vici- CON LA CARTA SOCIO occasioni SconTaTe Le mostre e i musei con ingresso a sconto per i soci Coop l uomo del rinascimento: leon Battista alberti e le arti a Firenze tra ragione e bellezza Firenze, Palazzo Strozzi Fino al 23 luglio, orario: tutti i giorni 9-20, venerdì 9-23 Biglietti: intero 9,00, ridotto soci Coop 7,50 Info: tel , Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie San Giovanni Valdarno, piazza Masaccio 8 Per i soci Coop sconto del 15% sul biglietto d ingresso, sia per la collezione permanente che per le mostre ospitate, e sugli oggetti in vendita. Info: tel , orario 10-13/ , martedì e giovedì chiuso le macchine di leonardo Arezzo, Palazzo Comunale Fino a domenica 1 ottobre. Orario Costi: intero 6,00, ridotto soci Coop e familiari 4,00. Info e prenotazioni mostra, tel Scagliola inganno sublime Firenze, Pagliere di Porta Romana Fino all 11 giugno (vedi pag. 32) Ingresso 4,80 euro, per i soci Coop 3,80 12 INFORMATORE INFORMATORE 13

8 ALBERI STORICI ATTUALITÀ di Càrola Ciotti Fotografie di Federico Magonio VIE IN VERDE È il nord dell India la terra d origine del limone, pianta molto longeva, dai frutti giallo intenso e dal profumo fresco e frizzante. Cresce allo stato spontaneo, soprattutto nelle calde foreste ai piedi dell Himalaya indiano e sulle montagne indocinesi. Coltivati da millenni, dall India alla Cina, i limoni furono conosciuti in Europa, per lungo tempo, come alberi leggendari. Dobbiamo agli Arabi la diffusione di questi agrumi nel vecchio continente: i limoni, infatti, giunsero in Europa intorno all XI secolo grazie a questi popoli. Da allora, la loro coltivazione è divenuta usuale in molti paesi mediterranei, tra cui l Italia. Molti giardini si ornano della presenza di queste belle piante che regalano frutti in abbondanza, se ben curate e trattate. Essendo originarie di luoghi caldi è necessario esporle in pieno sole per favorirne la buona crescita. Da noi è bene ricoverarle durante i mesi più freddi. Generalmente si pongono in serre e luoghi riparati nel periodo che va da novembre ad aprile. Anche se non tutti possiedono una vera e propria limonaia, sarà sufficiente metterle in un luogo coperto, ben areato COLTIVAZIONE limoni in casa CASENTINO il BoSco Di notte Sabato 10 e domenica 11 giugno l appuntamento è con una due giorni immersi nei boschi del Casentino con un escursione notturna, guidata dal terapeuta Wolfgang Fasser, specializzato in musicoterapia. Un esperienza unica, per scoprire l origine dei suoni, dei rumori e delle atmosfere della notte in un ambiente suggestivo come i boschi casentinesi: scoprire che dietro i fruscii e i movimenti di piante ed alberi si nascondono animali, esseri viventi che di giorno sfuggono ai nostri occhi. La quota di partecipazione è di 70 per adulti e 35 per ragazzi (età consigliata fra i 9 ed i 13 anni) e comprende l escursione notturna, il pernottamento in un agriturismo del Casentino, un pranzo tipico nella struttura, assicurazione e guida. Info: associazione culturale Arzach, via del Casato 18, Sesto Fiorentino, tel Sono piante molto belle, con foglie dal colore verde intenso e brillante. Come coltivarle e con un po di luce, per proteggerle dal lungo periodo freddo. CONSIGLI PRATICI I limoni si coltivano in appositi vasi di terracotta, le famose conche, e necessitano di un terriccio piuttosto pesante. L ideale, come si faceva un tempo, è preparare il mescolo : terra di bosco zappata, un po argillosa, lupini e pecorino (i piccoli escrementi tondi e neri delle pecore). Questa miscela va tenuta a riposo per un mese nell attesa della fermentazione. Quando bolle è pronta e si può utilizzare per riempire le conche e trapiantare i limoni. Ma niente paura! In commercio si trovano terricci idonei alla coltivazione dei limoni che sostituiscono egregiamente questa miscela artigianale. È importante concimare bene le piante. Ottimo il letame di cavallo, ma anche un buon stallatico è molto adatto: si abbia cura di nutrire i limoni anche con potassio e concimi fogliari. La concimazione va fatta nel mese di marzo, quando ancora le piante sono al coperto, e si ripete in settembre. Un buon metodo è quello di fare una buchetta a lato della conca e, tolta la terra, riempirla con il concime. Nel mese di giugno, prima della fioritura estiva - che inizia verso luglio per protrarsi fino a settembre -, si dovrà procedere con la potatura. I criteri da seguire sono simili a quelli utilizzati per potare l olivo: si tende cioè a lasciare vuota la parte centrale della pianta e a far crescere i rami, alla medesima altezza, tutti intorno alla conca. Bisogna prestare attenzione affinché i rami non si sovrappongano, o non fuoriescano dalla forma circolare della pianta. È importante inoltre che il limone non risulti vuoto nella parte inferiore. Fondamentale è l annaffiatura: né troppa acqua, né troppo poca! Un metodo usato dai vecchi giardi- nieri, per capire se la pianta necessita d acqua oppure no, era quello di battere la conca. Si bussa sul vaso e si ascolta: se la conca suona bisogna annaffiare. Occorre dare acqua sia la sera, sia la mattina successiva. Di norma una pianta di limone si annaffia una volta a settimana (può darsi però, quando fa molto caldo, che sia necessario aumentare la dose d acqua). Infine, nel periodo di ripresa vegetativa, si deve procedere a trattamenti che evitino l insorgere di malattie; da aprile a giugno è opportuno, con frequenza quindicinale, irrorare i limoni con il classico ramato, utilissimo anche nella prevenzione di malattie per molte altre specie di piante. LIMONAIE CELEBRI In Toscana ci sono alcune ville e luoghi storici dove è possibile visitare una limonaia. Molto famosa è quella di Boboli, a Firenze, eretta nel 1777 durante i restauri del giardino, ordinati da Pietro Leopoldo. La struttura conserva tutt oggi i vivaci colori originali degli stucchi rococò, caratteristici di molti edifici fiorentini dell epoca; si raggiunge percorrendo il viale della Limonaia, in direzione di Palazzo Pitti. Giardino di Boboli: piazza Pitti 1, Firenze, tel , Alla periferia della città di Firenze si può visitare lo splendido parco del Teatro della Limonaia. Qui sono custodite moltissime piante di limoni, alcune centenarie, che abbelliscono questo spazio verde, fruibile a tutti in ogni stagione dell anno. Teatro della Limonaia, via A. Gramsci 462, Sesto Fiorentino, tel , orario: 11-18, chiuso sabato e domenica. Infine, alle porte di Siena, si trova la villa di Geggiano, riconosciuta monumento nazionale, nel cui giardino, ornato di cipressi secolari e siepi di bosso scolpite, trovano posto centenarie piante di limoni. L interno della villa e il parco sono visitabili su appuntamento, per gruppi di minimo sei persone. Villa di Geggiano, via Geggiano 1, Pianella (Siena), tel , BaGolaro preferito Dai BaMBini non si sa perché, ma sembra che i bambini riservino un attenzione speciale al bagolaro. In Toscana ce ne sono di imponenti: con una circonferenza alla base di 6 metri, un altezza di 21, un diametro della chioma di 25 e un età stimata in circa 170 anni, il bagolaro di San Gimignano è uno degli alberi monumentali più importanti della regione. È situato nel cortile di un edificio che per 150 anni ha ospitato le scuole elementari della cittadina. Quanti bambini si saranno arrampicati su quest albero per qualche aerea esibizione, provocando l ammirazione dei compagni e la paura della maestra? Durante il fascismo il cortile servì per l addestramento pre-militare e il bagolaro, nei mesi estivi, avrà fatto sicuramente ombra ai pre-soldati. La carriera del cortile è proseguita nel dopoguerra come cinema all aperto e poi come deposito per attrezzi e macchine durante i lavori che hanno portato alla creazione di un ostello della gioventù al posto della scuola. Tutti questi travagli non hanno nuociuto alla pianta, che negli ultimi 20 anni ha visto crescere la circonferenza del tronco di 5 centimetri l anno. C è un altro bagolaro su cui ci piace raccontare qualcosa. Ma dobbiamo usare il passato, perché non c è più. Si trovava nel giardino di Santa Croce a Firenze. Era il rifugio di una streghetta, la cui storia è raccontata da Marina Pettini della Biblioteca dei Ragazzi del capoluogo toscano. Era una streghetta piccolissima e vecchissima che, disgustata dal mondo della stregoneria pieno di maghi senza scrupoli, vagabondava sola soletta, di nuvola in nuvola, alla ricerca di «uno spazio pulito e colorato che riuscisse a riaccendere le scintille della sua fantasia». Un giorno da un bagolaro udì provenire un fruscìo di foglie che si agitavano gaie senza che ci fosse un alito di vento. La pianta, pur acciaccata per l età, era ancora allegra e piena di nidi. In più, ogni volta che il magico fruscìo si ripeteva, dalla pianta si alzavano, andando a gonfiare le nuvole, tanti disegni di bambini, colorati e pieni di fantasia. La streghetta amò subito quella pianta e quel piccolo bosco pieno di bambini e di gatti. Il bagolaro, ormai vecchio e malato, è stato abbattuto nel marzo scorso. Ma prima i bambini gli hanno dedicato una festa, una merenda e un grande girotondo. LA SCHEDA l albero Delle BaccHe ATTUALITÀ Testo e foto di Francesco Giannoni Il Bagolaro (Celtis australis) deriva il suo nome dalla voce nordica bagola, cioè bacca, e per la forza delle sue radici è conosciuto anche come spaccasassi. È un albero che può raggiungere l altezza di 25 metri. Il fusto, dalla corteccia color cenere, è caratterizzato da costolature che alla base si allargano a formare la tipica zampa di elefante. La chioma, arrotondata e folta, ombreggia parecchi viali cittadini. Le foglie, cuneate e seghettate, hanno denti fini. Fiorisce in aprile-maggio; i frutti sono piccoli, tondeggianti e commestibili. È una specie mediterranea che con la coltivazione si è diffusa anche in Europa centrale. In Italia la si trova ovunque. Essendo una pianta che predilige terreni sassosi e aridi, è risultata preziosa nel rimboschimento di zone come il Carso. Con il legno, duro e pesante, compatto ed elastico, si realizzano ruote, stanghe, basti e fruste. 14 INFORMATORE INFORMATORE 15

9 LIBRI GUIDAALLASPESA RUBRICHE di Monica Galli e Alessandra Pesciullesi PRODOTTI G ià in Mesopotamia, nel III millennio a.c., poi in tutto il Mediterraneo e Mar Nero fino agli antichi Romani, era diffuso l uso delle salse per condire quasi tutte le preparazioni. Per i piatti di pesce si usava il garum, preparato con pesce, interiora di pesce, acqua, sale ed erbe aromatiche, lasciati macerare al sole per un estate e talvolta invecchiato in cantina in recipienti di terracotta. Nel tempo le GUSTI ESTIVI In tutte le salse SENAPE col cavolo La senape si ottiene con i semi di una pianta della famiglia dei cavoli, molto diffusa in alcune zone della Francia. Per ottenere la polvere è meglio tritare finemente i semi col frullatore piuttosto che usare il mortaio, in modo da non far uscire gli oli essenziali aromatici. Mescolare in un recipiente col sale e aggiungere l aceto poco per volta, rimescolando con un cucchiaio di legno. L impasto ottenuto deve riposare per 24 ore a temperatura ambiente. Poi si può conservare in frigo in barattoli chiusi. Ha un gusto più rustico e saporito della versione industriale. FOTO C. valentini Industriali o casalinghe, danno FOTO F. MAGonio sapore e colore ai piatti. Attenti alle calorie... salse si sono moltiplicate, divenendo così importanti che nelle grandi cucine la loro preparazione è affidata allo chef saucier. È dalla cucina francese, codificata nel XIX secolo da M. A. Câreme e A. Escoffier, che sono state indicate alcune salse base da cui, modificate all infinito, sono nate tutte le altre. Le salse (dal tardo latino salsus, salato), calde o fredde, più o meno liquide, da secoli servono quindi a dare sapore, talvolta a migliorare l aspetto di alcune pietanze, in altri casi sono parte integrante e irrinunciabile di alcune preparazioni. Sempre comunque sono una fonte in più di calorie che nel computo giornaliero devono essere considerate. Tanto più che le salse piacciono molto a bambini e ragazzi e il loro uso è spesso incentivato non solo dal messaggio pubblicitario ma anche in famiglia, dove, per far mangiare alimenti non troppo graditi, sono usate come coprigusto. I prodotti casalinghi, sicuramente genui- ni e saporiti, sono sempre più spesso sostituiti da quelli industriali che hanno un rapporto qualità/prezzo invidiabile, sono facili da usare e da conservare e igienicamente perfetti, ma per una scelta consapevole è importante, sempre e comunque, leggere l etichetta e in particolare la voce degli ingredienti. LA REGINA Tra quelle a base d uovo la fa da padrona la maionese. Classicamente si impiegano i soli tuorli, ma con un frullatore un po potente può riuscire anche in casa con le uova intere. Se è tirata su con olio di oliva risulta di un gusto molto deciso che non sempre piace; più delicata se preparata con olio di semi (soprattutto di girasole), la differenza fra le due versioni è solo nel gusto poiché tutti gli oli hanno lo stesso apporto energetico. La maionese industriale è preparata con gli stessi ingredienti, ma alcuni produttori, se le uova sono pochine, aggiungono amido per addensare. Le calorie variano da 620 a 670 per 100 grammi. Versioni light, preparate usando addensanti o yogurt, sono altrettanto saporite con un ridotto tenore di calorie ( kcal/100 g). ORIGINE INCERTA L origine del nome maionese è ancora oscuro e controverso. Per alcuni il nome deriva dalla città spagnola Mahon, nell isola di Minorca, d o - ve il cuoco militare di A. de la Porte, duca di Richelieu, improvvisò nel 1757 una salsa a base di olio crudo e tuorlo d uovo: nasce la salsa Mahonnaise. Pe altri la sauce Mayonnaise deriva dal nome di Carlo di Lorena, duca di Mayenne, nel nord-est della Francia. Ma potrebbe anche essere una modificazione di bayonnaise, cioè salsa della città di Bayonne, che si trova sempre in Francia. Infine l ipotesi alternativa: il nome deriverebbe dall antico termine francese moyeau, che significa tuorlo d uovo, l ingrediente fondamentale che è emulsionato con l olio. POMODORO SPEZIATO A base di pomodoro, ormai onnipresente è il ketchup. La ricetta casalinga non è difficile. Gli ingredienti di base sono pomodori (500 g), aceto (3/4 di litro) e zucchero (150 g), FOTO C. valentini per l aroma si usano cipolla, sedano, alloro, chiodi di garofano, noce moscata, zenzero in polvere, coriandolo, sale e una cucchiaiata di farina o fecola per addensare. Nella versione industriale ci sono alcune differenze importanti. Non si usa il pomodoro fresco ma il concentrato o semiconcentrato, inoltre alcune marche usano glutammato (per aumentare il sapore), sorbato di potassio (che è un conservante) e saccarina per sostituire parte dello zucchero. FARINA E LATTE Besciamelle e vellutate sono salse a base di farina, burro e un liquido che è latte nella besciamella e brodo di carne bianca, di selvaggina, di carne rossa, di pesce ma anche di verdura nelle vellutate. Risulta chiaro che una vellutata ha un valore calorico inferiore alla besciamella, quindi potrebbe essere usata per alleggerire alcune preparazioni tra cui le lasagne. In commercio sempre più industrie producono besciamella a lunga conservazione (Uht, cioè che ha subito un trattamento termico ad alta temperatura); fra gli ingredienti la differenza sostanziale sta nell uso della panna in sostituzione del burro, il prodotto è buono, molto comodo e decisamente conveniente (2,40 /l per il prodotto a marchio Coop). editori ToScani il FaScino Del FUoco Cartoline d epoca, gialli e un piccolo manuale... anche ad aprile i libri della sezione Toscana da leggere mantengono una buona vendibilità: circa volumi venduti in un mese. Sostanzialmente stabili le posizioni, rispetto alla precedente classifica. Unica novità, fra i primi dieci più venduti, Vacanze toscane, una raccolta di cartoline d epoca, commentate dal professor Pierfrancesco Listri. Le cartoline sono una selezione della collezione dei fratelli Petrioli, la stessa dalla quale sono state tratte le immagini del calendario dell Unicoop Firenze 2002: belle e curiose immagini delle località della Toscana, così come si presentavano all inizio del 900. Il libro, di grande formato e abbastanza costoso (prezzo di copertina 44 euro!) è stato in vendita solo per un mese ed ha conquistato subito l ottava posizione, fra il centinaio di titoli disponibili, segno di un interesse forte fra i lettori. Per questo l Unicoop Firenze, d accordo con l editore Polistampa, propone una nuova edizione più maneggevole per i soci Coop, ad un prezzo speciale: 9,60 euro (vedi a pag. 12). Ai gialli dedichiamo un articolo in altra pagina e quindi ne accenniamo brevemente. Conferma il buon gradimento di pubblico il thriller Buio, romanzo d esordio di Giacomo Aloigi; vendono bene Toscana in giallo e, ancora, Giallo di Maremma che attende d essere sostituito da Crimini etruschi, ultimo nato della stessa casa editrice, la Laurus di Grosseto. Da segnalare un giallo particolare: Il Nibbio dell Uccellina di Giorgio Diaz, edito da Arpanet. Particolare per il linguaggio in un vernacolo strano, figlio di molti dialetti. Una lettura difficile, quindi, che nelle intenzioni dovrebbe rendere atmosfere più calde ed efficaci. Ed ora un caso a parte. Si presenta come un manuale vecchio tipo: cartoncino ruvido grigio, con un titolo della collana scoraggiante (Quaderni del Servizio Educativo) e l intestazione è lunga quattro righe, fra Ministero dei beni culturali e due sovrintendenze. Insomma sembra fatto apposta per essere fuori luogo in uno scaffale della moderna distribuzione. Eppure si vende bene da quando è in assortimento. Si tratta di Il fuoco in casa - Camini ed altri accorgimenti per riscaldarsi nella Firenze antica (Edizioni Polistampa, 6 euro). Una chicca! Carta avorio uso mano (vuol dire: non patinata), disegni semplici e schematici che illustrano il tiraggio del fumo e l irradiazione del calore, la proporzione fra le varie parti di stufe e camini. E poi elaborati disegni a china dal sapore antico, di monumentali stufe e camini dei più svariati stili. Il massimo per chi (e sono tanti) subisce il fascino del camino: perché lo ha, lo vorrebbe o, semplicemente, lo sogna. Naturalmente gli autori, Claudio Paolini e Daniele Rapino, non hanno fatto un manuale pratico per fuochisti in erba. Il loro è un lavoro storico che copre cinque secoli di storia fino ad aprirsi, con le ultime pagine tratte da due ti manuali di architettura, editi tra nola fine dell Ottocento e i primi del secolo successivo, a quei sistemi di riscaldamento centralizzati che oggi hanno soppiantato camini e stufe. Ma non ne hanno soppiantato il fascino, come dimostrano le centinaia di copie vendute di questo librino. TOSCANA DA LEGGERE GUIDAALLASPESA di Antonio Comerci 20% DI SCONTO su libri, CD e DVD, dal 9 al 22 giugno negli iper i più VenDUTi 1 Paolo Petroni ricette toscane Il Centauro 13,60 2 Giacomo Aloigi Buio Polistampa 11,05 3 Luigi Prunetti La Toscana dei misteri Le Lettere 15,72 4 G. Marco Mazzanti Spirito di patata Vallecchi 4,67 5 Andrea Papini Erbe in tavola Polistampa 11,90 6 Giovanni Valdrè Fiorentinismi soliti usarsi Polistampa 11,05 7 G. Marco Mazzanti Ora sono cavoli Vallecchi 4,67 8 Andrea e Fabrizio Petrioli Vacanze toscane Polistampa 37,40 9 Erio Rosetti Camminabambino Le Lettere 19,50 10 Franco Ciarleglio Struscio fiorentino Polistampa 7,90 I prezzi indicati sono con lo sconto Coop del 15%. La sezione di libri toscani è presente nei sei ipermercati e nei supermercati di Firenze (Gavinana, Carlo del Prete e Ponte di Mezzo), Siena (strada Paradiso), Empoli (via Ridolfi) e Borgo San Lorenzo. Le vendite si riferiscono ad aprile INFORMATORE INFORMATORE 17

10 RUBRICHE GUIDAALLASPESA i l Falco lanario (Falcus biarmicus), il gatto selvatico (Felis silvestris), il tarantolino (Euleptes europaeus), la ghiandaia marina (Coracias garrulus), la testuggine (Testudo hermanni), la farfalla (Callimorpha quadripunctaria) sono gli animali che ritroveremo stampati sulle T-shirt, con il logo Per natura a favore della natura, messe in vendita nei negozi Coop (iper e super) di tutta la Toscana nel mese di giugno. Si tratta di animali presenti sul nostro territorio che meritano particolare attenzione perché a forte rischio di estinzione. In Italia si trova uno dei più ricchi patrimoni di biodiversità del Mediterraneo, che deve essere tutelato e conservato. Per questo motivo Uni- ECOLOGIA Animali in maglietta a cura di Rossana De Caro FESTA DEL GELATO GUSTi ForTi e nuovi L estate 2006 sarà all insegna del gelato al cioccolato, come inesauribile fonte di piacere e gratificazione. Il cioccolato domina infatti su tutte le nuove proposte del mercato, arricchito ed enfatizzato magari da succulente farciture, per rendere il prodotto ancora più allettante. Anche l involucro, il packaging,, segue il trend del gusto più marcato e si fa scuro, con tonalità accese. I richiami sono spesso diretti al mondo giovanile, con una grafica di grande impatto, accattivante e sensuale. Per il consumatore che ha esigenze specifiche o di sovrappeso ecco i gelati dove prevale il riso, la soia o quelli senza zucchero oppure formati mignon, con ridotto apporto di calorie. L offerta quindi è sempre più ampia e differenziata, divisa tra una forte innovazione, dedicata ai più giovani, e un mondo più legato alle nicchie di consumo, orientate alla salute o alla sempre presente e rassicurante tradizione, con i gelati classici. Insomma, ce n è per tutti i gusti. Un euro ogni T-shirt andrà per ricerche ed indagini sulla fauna regionale coop e il Museo di Storia Naturale dell Università degli Studi di Firenze hanno deciso di promuovere insieme una campagna di sensibilizzazione facendo stampare una serie di T-shirt su cui sono rappresentate alcune delle specie rare di flora e fauna, di rilevante importanza ecologica e che rischiano di scomparire per via dello stravolgimento dell ecosistema. Un modo questo per avvicinare il grande pubblico al problema che riguarda le risorse naturalistiche del nostro paese. La trasformazione dell ecosistema è un fatto che riguarda tutti, così come il preservare la biodiversità e tutte le specie a maggior rischio di sopravvivenza. Tutelare attraver- so la conoscenza è dunque l obiet- FOTO R. BiAnCoTTo tivo finale. Gli animali, scelti in base ad elenchi realizzati dallo stesso museo di specie soggette a tutela in quanto particolarmente vulnerabili, sono stati riportati su tessuto utilizzando disegni e foto, accompagnati da scritte o slogan (tipo io sono speciale ), come testimonial da conoscere e proteggere. 30 mila le magliette stampate per uomo, donna e bambino, disponibili in varie taglie e colori. Il prezzo è di 4,90 euro: 1 euro per ogni T- shirt venduta sarà devoluto al museo fiorentino per ricerche e indagini sulla fauna in ambito regionale. Lo scopo è di valorizzare le risorse naturalistiche del nostro paese e del nostro territorio. L iniziativa si inserisce tra le altre rivolte alla conoscenza dei sistemi naturali sviluppate da Coop con il Museo di storia naturale. Il rapporto è iniziato con la campagna Il Cuore si scioglie : dal febbraio scorso per cinque sabati consecutivi si sono svolte visite guidate nelle sezioni di Antropologia, Botanica, Geologia, Mineralogia, Orto Botanico e Zoologia. Nel mese di maggio la collaborazione è continuata con l iniziativa Orti Botanici, visite ai Giardini dei Semplici delle Università di Firenze, Pisa e Siena. per i Soci coop SCONTO 10% SULLA SPESA r icordiamo ai soci che dal 1 al 10 giugno hanno la possibilità di usufruire di uno sconto del 10% su una spesa nel caso in cui abbiano raggiunto 300 euro di spesa complessiva dal 2 al 31 maggio o abbiano effettuato 8 spese in giornate differenti, sempre in quel periodo, nei negozi Coop. Il numero delle spese e l importo totale è registrato sulla carta socio e riportato sugli scontrini della spesa quindi basta presentare la carta socio per avere il 10% di sconto su una spesa a scelta nel tra il 1 e il 10 giugno. Lo to è valido su tutti i scon- prodotti. olio extravergine coop 100% italiano In promozione a giugno per i soci la latta da 5 litri nella tradizione gastronomica toscana ha un l olio valore assoluto: in cucina non manca mai e soprattutto deve essere di qualità. Più che un semplice condimento, l olio buono e genuino è un elemento essenziale per rendere migliori i piatti, dai più semplici ai più elaborati. A FOTO F. MAGonio RUBRICHE 1-14/6 SPECIALE CONVENIENZA OFFERTA ESTATE 15-28/6 FESTA DEL GELATO SPECIALE MONDIALI E MARE Fino all 8/6 FOCUS PIC-NIC E T-SHIRT SPECIALE ANTI-ZANZARE SPECIALE COPPA DEL MONDO 9-22/6 SPECIALE MARE-CAMPEGGIO GRANDE OFFERTA LIBRI, MUSICA E FILM 23/6-6/7 SPECIALE VIAGGIO-MOTO-CAMPING crudo come condimento di un insalata, o cotto per varie preparazioni, è infatti protagonista della tavola. L olio Coop extravergine (in promozione per i soci dal 1 al 15 giugno in tutti i negozi) offre tutte le garanzie necessarie al consumatore. È infatti 100% italiano, ovvero prodotto con olive coltivate, raccolte e trasformate esclusivamente sul territorio nazionale. L olio extravergine 100% italiano Coop è inoltre un prodotto le cui caratteristiche chimico-fisiche e tutta la filiera produttiva sono controllate e certificate. La certificazione è rilasciata da un ente esterno indipendente (BVQI), accreditato e riconosciuto dal ministero delle Politiche Agricole, il quale certifica la corretta applicazione del disciplinare di produzione Coop in ottemperanza alle norme comunitarie, affinché il consumatore abbia la massima garanzia sulla provenienza e sulla qualità del prodotto Coop. L olio extravergine italiano Coop è dotato infatti di una vera e propria carta di identità. Dal lotto stampato su ogni singola confezione si può risalire alle zone di produzione delle olive, ai centri di raccolta delle stesse, fino al frantoio in cui vengono lavorate. Attenzione però a non confondere rintracciabilità con qualità e sicurezza: ecco perché non è importante per Coop solamente il dove (origine della merce, passaggi fisici, confezionamento), ma anche il come (modalità produttive, materie prime, controlli). In questa direzione è stato appunto concepito l extravergine 100% italiano Coop, il cui disciplinare di produzione definisce in modo preciso tutti i parametri chimici, come ad esempio l acidità finale dell olio, che non deve mai superare lo 0,5% (parametro più stringente rispetto ai termini di legge - la legge fissa per gli extravergini tale limite nello 0,8%): tutto questo per dare al consumatore un prodotto di qualità, sicuro, tracciato e certificato. Coop si avvale dell ulteriore controllo del fornitore (che compone nei suoi stabilimenti la miscela finale che deve rispondere a determinate caratteristiche organolettiche e di qualità); i fornitori di olio extravergine Coop sono aziende qualificate per vocazione olearia e certificate ISO Il risultato è un olio extravergine dal sapore tipico dell oliva italiana, con note di leggero amaro fruttato e gradevolmente piccante, adatto per tutti gli usi di cucina, sia a cotto che a crudo come condimento, per apprezzarlo a pieno in tutto il suo sapore. La confezione in promozione è una lattina da cinque litri, confezionata dall azienda Montalbano Agricola Alimentare Toscana di Vinci, facilmente trasportabile e comoda da riporre come scorta in vista anche delle vacanze estive. La latta protegge inoltre l olio dalla luce e dal calore, elementi che, come noto, deteriorano il prodotto. PER I SOCI COOP abbigliamento -30% Da sabato 17 a domenica 25 giugno negli ipermercati e nei supermercati di Empoli Ridolfi e Sansepolcro sconto 30% per i soci su abbigliamento uomo, donna, bambino, neonato, sport e calzature sport e città (ad esclusione dei prodotti in promozione e dei prodotti da mare come ciabatte, costumi, borse). 18 INFORMATORE INFORMATORE 19

11 INFO pag 21-paniere :26 Pagina 1 GUIDAALLASPESA RUBRICHE LASTRA A SIGNA UN ORA IN PIÙ Aperture straordinarie (domeniche e festivi) - L Ipercoop di Lastra a Signa ha cambiato orario: dalle 8 (anziché dalle 9) alle 21. Gli orari dei punti vendita si trovano sul sito www. coopfirenze.it GiarDini e piante irrigazione intelligente è un bene prezioso, fonte di vita indispensabile. Per questo una ge- l acqua stione razionale e oculata è importante. Evitare gli sprechi è la parola d ordine, e questo deve essere un impegno di tutti. Ma in che modo? Limitandone e ottimizzandone l uso e il consumo attraverso scelte intelligenti: con i sistemi d irrigazione automatizzati e il recupero e il riciclaggio delle acque sporche, per esempio, si tutela l ambiente e si fa economia. Gli impianti di irrigazione automatica forniscono la giusta quantità d acqua a piante, fiori e prati, bagnandoli, a differenza dell annaffiatura manuale, in modo omogeneo e per il tempo necessario a seconda delle esigenze, permettendoci di risparmiare acqua, tempo e denaro. L ala gocciolante, per l irrigazione di aiuole, siepi e orti, mantiene il terreno umido costantemente con un risparmio d acqua fino al 50%. Una moderna centralina digitale per irrigazione elettronica può consentire fino a 24 cicli di irrigazione ogni giorno, con una programmazione, oltre che giornaliera, anche settimanale. Funziona con batterie a LIBRI, MUSICA E FILM cultura SconTaTa A giugno negli Ipercoop tanti libri, cd musicali e film in dvd a prezzi scontati. Sconto del 20% sui primi dieci libri più venduti, insieme ad altre novità editoriali, di autori gettonatissimi quali Camilleri, Federico Moccia ( Ho voglia di te, Feltrinelli), Tiziano Terzani e Dan Brown, quello de Il codice da Vinci. E poi molti volumi economici a partire da 1 euro. E ancora: manualistica, libri di cucina, di enigmistica, narrativa per ragazzi e per bambini. Sconto del 20% anche nel settore Toscana da leggere, ovvero autori ed editori toscani. Un taglio al prezzo anche sui cd musicali: sia sui più quotati in classifica, venduti ad un prezzo ridotto rispetto a quello originale, sia su un vasto assortimento di compilation di musica varia, a partire da 2 euro e 90. Inoltre dvd musicali delle maggiori rockstar (Madonna, Rem, Red Hot Chili Peppers) a 9.90 euro. Per i film, in offerta tanti cofanetti dvd e oltre 400 titoli di film di ogni genere: azione, drammatico, commedia, animazione, per tutte le età. 9v e in caso di esaurimento un dispositivo interrompe l erogazione dell acqua. Con le motopompe (ad immersione o autoadescanti) dotate di filtri che puliscono l acqua si possono recuperare le acque sporche da fossi e pozzi ed utilizzarle per l annaffiatura di prati e giardini senza dover usare l acqua di casa. Un metodo valido soprattutto d estate quando l acqua, soprattutto in alcune zone, scarseggia. In promozione a giugno all Ipercoop tutto il necessario per l irrigazione e il riciclo delle acque a prezzi vantaggiosi. FOTO C. valentini MoZZarella Fior Di latte FRESCA E DELICATA il nome deriva da mozzatura, una fase della lavorazione in cui il formaggio filato viene tagliato a pezzi. La fior di latte nasce da latte di vacca, che conferisce alla mozzarella un colore bianco chiaro e un gusto più delicato e meno dolce rispetto a quella tradizionale fatta con il latte di bufala, nonché un minore contenuto di grassi (e quindi anche di calorie) e proteine. Il ciclo di produzione della mozzarella inizia con la coagulazione del latte: tramite l utilizzo di speciali caldaie il latte viene portato ad una temperatura di 37 gradi, dopo di che viene effettuata l aggiunta di caglio, un enzima che permette la coagulazione del latte. Il latte coagulato si chiama cagliata. Questo semilavorato subisce un processo di maturazione fino al momento in cui verrà filato. La cagliata, infatti, a contatto con acqua bollente, fonderà per poter essere poi impastata e formata come mozzarella. La mozzarella è un prodotto che per essere gustato al meglio delle sue qualità organolettiche deve essere mangiato fresco e a temperatura ambiente. Si consiglia di tenere il prodotto fuori dal frigo qualche ora prima di consumarlo. pomodori I ROSSI D ESTATE Del pomodoro sappiamo tutto o quasi: fresco e gustoso, ricco di acqua, vitamine, in particolare C, leggero e ipocalorico (circa 16 calorie per 100 grammi). Ha inoltre un forte potere antiossidante ed è utile nella prevenzione di alcune tipologie di tumore, grazie alla presenza del licopene. È coltivato in tutta Italia, soprattutto in Campania, e commercializzato in infinite varietà. Si presenta in forme diverse: tondo, perino, a grappolo. C è il San Marzano, di colore rosso vivo e dalla forma allungata, con polpa soda, usato soprattutto per salse e conserve; il ciliegino o Pachino (località siciliana di provenienza), rosso e tondo come una ciliegia, piccolo, dolce e saporito, disposto a grappolo, molto decorativo, ideale per stuzzichini e antipasti o intero nelle insalate; l insalataro, verde e rosso, tondo e costoluto, di grandezza media, ideale per fresche insalate come il cuore di bue, grande e rosso, dalla forma a cuore, molto polposo e con pochi semi; il rosso a grappolo, con frutti tondi e lisci, gustosi gratinati o in salsa. Oggi i pomodori si trovano in vendita tutto l anno, ma il periodo migliore per gustarli è l estate, quando raggiungono la pienezza del sapore. Ottima anche la produzione locale che Coop da anni ha sostenuto e sviluppato. OGNI 15 GIORNI NUOVI PRODOTTI AL PREZZO PIÙ BASSO DEL MERCATO Pomodoro rosso a grappolo cartone Kg 2,5 2,50 a conf. 1,00 al Kg 4,18 a conf. 1,67 al Kg dal 1 al 15 giugno Fino a un massimo di conf. PER CARTA SOCIO Mozzarella Pettinicchio g 400 1,67 4,18 al Kg 3,35 8,38 al Kg Succhi Bravo Brick 1,5 litri Arancia rossa, multivitaminico, arancia/carota/limone 0,88 0,59 al litro 1,76 1,17 al litro 40 % SCONTO 50 % SCONTO 3Fino a un massimo di pezzi PER CARTA SOCIO 50 % SCONTO Fino a un massimo di pezzi a scelta 6PER CARTA SOCIO Coniglio intero 3,72 al Kg 6,20 al Kg IN VENDITA NEI SUPERMERCATI, NEGOZI E IPERMERCATI UNICOOP FIRENZE 2Fino a un massimo di pezzi PER CARTA SOCIO Parmigiano Reggiano Stagionatura 14 mesi g 850 circa 7,80 al Kg 15,60 al Kg 2Fino a un massimo di pezzi PER CARTA SOCIO Olio extravergine di oliva Coop 100% italiano 5 litri 21,50 4,30 al litro 27,80 5,56 al litro 40 % SCONTO ALLA CASSA 50 % SCONTO ALLA CASSA 4Fino a un massimo di pezzi PER CARTA SOCIO DAL 16 AL 30 GIUGNO NUOVI PRODOTTI IN OFFERTA: 1,52 3,04 al Kg 3,04 6,08 al Kg RUBRICHE Barattolino trasparente Sammontana g 500 Pecorino toscano D.O.P. fresco 7,42 al Kg 12,38 al Kg Confezione Felce Azzurra 1 bagnoschiuma ml doccia ml sapone liquido ml saponetta solida g 125 3,58 5,97 50 % SCONTO Fino a un massimo di 4PER CARTA SOCIO 40 % SCONTO ALLA CASSA 2Fino a un massimo di pezzi PER CARTA SOCIO 2Fino a un massimo di conf. PER CARTA SOCIO FARRO, PETTO DI POLLO, LATTE, PECORINO, MOZZARELLA, CONDIMENTO PER INSALATE, MISTO RISOTTO/SPAGHETTI, RISO, MERENDINE Ogni 15 giorni una selezione di prodotti, al prezzo più basso del mercato. Per i nostri Soci un assortimento comodo e di qualità, un offerta completa e a prezzo speciale. Perché tutte le nostre iniziative nascono da una priorità: tutelare il tuo potere d acquisto. pezzi a scelta 40 % SCONTO 20 INFORMATORE

12 INFO pag 22-coop ipercoop :42 Pagina 1 INFO pag 23-coop ipercoop :38 Pagina 1 OGNI 15 GIORNI NUOVI PRODOTTI AL PREZZO PIÙ BASSO DEL MERCATO dal 1 al 15 giugno 2006 OGNI 15 GIORNI NUOVI PRODOTTI AL PREZZO PIÙ BASSO DEL MERCATO dal 16 al 30 giugno 2006 Epilatore Philips mod. Satinelle Ice HP 6492 Lettore Mp3 2Gb Nortek mod. Running Misurapressione da polso HI-MED mod OFFERTA VALIDA ANCHE NEGLI IN VENDITA NEI SUPERMERCATI E IPERMERCATI UNICOOP FIRENZE 64,90 89,90 Sistema a dischi ipoallergenici in ceramica Testina di rasatura (2 in 1) Refrigeranti anti-dolore con testina oscillante Sistema di massaggio anti-dolore attivo Lettino basculante Pasha Nuova testina di epilazione curva 2 velocità Alimentazione a rete Spugna esfoliante Custodia FUNZIONE ID3 TAG (PERMETTE LA VISUA- LIZZAZIONE DEI TITOLI DELLE CANZONI, DEI NOMI DEGLI ARTISTI E/O DEGLI ALBUM) 89,00 109,00 Riproduzione Mp3, Wma Memoria: 2 GB Microfono incorporato per Registrazione vocale Display LCD con retroilluminazione a 7 colori Radio FM Interfaccia USB Confezione 3 minicalze sportive Puma unisex IN VENDITA NEI SUPERMERCATI E IPERMERCATI UNICOOP FIRENZE 23,00 31,90 Sistema a pompa con rigonfiaggio automatico Ampio display digitale a cristalli liquidi, visualizzazione di: pressione distolica, sistolica, frequenza battito con data e ora di ogni misurazione 90 memorie Alimentazione: 2 ministilo alcaline (comprese nella confezione) Autonomia di circa 250 misurazioni Custodia Dim.: 70x72x29 mm Ciabatte mare Aki uomo ragazzo/donna/ragazza OFFERTA VALIDA ANCHE NEGLI 18,00 29,00 In tubo di acciaio ø 25 mm Tessuto textilene Prodotto testato lga/gs 4,90 6,90 Colori assortiti Taglie: 35/38, 39/42, 43/46 dal 16 al 30 giugno 2006 OFFERTA VALIDA ANCHE NEGLI Bauletto 2 o 3 completi letto singoli Comp.: 100% cotone Tra loro coordinabili ed intercambiabili fra sotto, sopra e federe Fantasie assortite 29,90 cad. 44,90 3 COMPLETI LETTO SINGOLI Composti da: 3 lenzuola piane 150x275 cm 3 lenzuola con angoli 90x190 cm 3 federe 50x80 cm 5,90 7,90 OFFERTA VALIDA ANCHE NEGLI 2 COMPLETI LETTO MATRIMONIALI Composti da: 2 lenzuola piane 240x275 cm 2 lenzuola con angoli 170x190 cm 4 federe 50x80 Due modelli: fascia ed infradito Colori assortiti Misure uomo: dalla 41 alla 46, donna - ragazzo/a dalla 36 alla 40 Brandina con parasole 29,90 45,90 Struttura in alluminio Pieghevole Dal 16 giugno al 15 luglio Un invito ad arricchire la tua libreria con un interessante collana di libri che parlano della nostra regione. Collezionali tutti! OFFERTA VALIDA ANCHE NEGLI Ecco il n 2 dei nostri libri dedicati alla Toscana. Vacanze toscane Un viaggio nei luoghi di villeggiatura attraverso le 400 cartoline d epoca Andrea Petrioli - Fabrizio Petrioli 9,60 16,00 40 % SCONTO

13 Concessionaria per Pistoia e Prato PISTOIA: Via Mariotti - (Zona S. Agostino) Tel PRATO: Via Avignone, 15 (Zona COOP Via Viareggio) PRATO: Via Labriola, (Montemurlo) Tel presso supermercati COOP: AGLIANA: Via Berlinguer Tel PRATO: Via Viareggio Tel

14 SEZIONI SOCI SEZIONI SOCI Le iniziative delle sezioni soci sono continuamente aggiornate sul sito SOCIALITÀ AGLIANA caccia alla lattina Domenica 4 giugno, nel Parco Pertini di Agliana, è in programma la 16ª edizione di Caccia alla lattina, la manifestazione ecologica di sensibilizzazione al riciclaggio patrocinata dal Comune di Agliana e organizzata dalla Protezione Civile e da Legambiente, con il contributo anche della sezione soci Coop. La caccia consiste nel consegnare il maggior numero possibile di lattine vuote di alluminio, recuperate dal consumo domestico con il sistema della raccolta differenziata. L iscrizione al gioco è gratuita e le lattine devono essere portate al centro di raccolta dalle ore 15 alle 18. A tutti i ragazzi che parteciperanno al gioco sarà consegnato un simpatico omaggio. La premiazione si svolgerà lo stesso giorno alle 21,30. Info: sezione soci Agliana, tel pisa ATLETICA E SOLIDARIETÀ atletica leggera e Il Cuore si scioglie insieme per promuovere le adozioni a distanza. La campagna di solidarietà promossa da Unicoop Firenze, Arci, Centri Missionari e Movimento Shalom sarà presente alla quarta edizione del Trofeo delle province A. Valvo, indetto dalla Fidal Toscana, in programma al campo scolastico C. Cini di Pisa sabato 24 giugno, con iniziative di sensibilizzazione e premi ai partecipanti. Tutti i ragazzi riceveranno la maglietta con il logo del Cuore che sboccia da un blocco di ghiaccio. Il programma della manifestazione prevede gare riservate agli oltre 300 giovani atleti, dai 12 ai 15 anni, provenienti da tutta la Toscana, che si affronteranno in un campionato a squadre per guadagnarsi il trofeo che premierà la più forte provincia. Info: sezione soci, tel arezzo SOLIDALI CAMMINANDO Domenica 4 giugno è in programma la seconda edizione della camminata della solidarietà (il ricavato delle iscrizioni sarà devoluto alle iniziative de Il Cuore si scioglie), per la conoscenza e la valorizzazione delle colline nei dintorni della città, organizzata dalla sezione soci Coop, in collaborazione con il Cai di Arezzo. Al ritorno grande spaghettata nonché merendata al Centro di aggregazione sociale del Pionta. Per i dettagli telefonare alla sezione soci di Arezzo, tel , campi BiSenZio COSTRUIRE LA PACE Campi Bisenzio la terza domenica del mese di giugno è de- a dicata alla pace. La decisione è del Comune, da sempre impegnato nelle attività di promozione e di sostegno alla pace e alla cooperazione internazionale. L iniziativa si intitola Pace, se la vuoi costruiscila, e il 18 giugno, dalle 10 alle 18, vede le associazioni culturali, sportive, musicali organizzare nel centro del paese concerti, letture di poesie (nel giardino di villa Rucellai), mostre fotografiche, banchi con prodotti del commercio equo e solidale, trampolieri, esibizioni di danze. L iniziativa si conclude con un dibattito nel giardino della Rocca Strozzi, dalle 18 alle 20, sul tema Il mondo che vogliamo, a cui partecipa il sindaco di Campi Bisenzio Fiorella Alunni e il presidente di Ipb-Italia (International Peace Bureau) Fulgida Barattoni. Info: sezione soci tel VolTerra a TUTTe FoTo la sezione soci Coop di Volterra, per festeggiare il completo rinnovamento del supermercato delle Colombaie, realizza un esposizione di immagini vecchie e nuove relative ai venti anni di attività. La mostra si svolgerà dall 11 al 18 giugno nelle Logge di Palazzo Pretorio, in Piazza dei Priori a Volterra. Nell occasione la sezione soci, in collaborazione con la sezione fotografica del gruppo italiano Amici della natura di Volterra, organizza anche un premio fotografico dal titolo Coop: tra colori e sapori. Il concorso è aperto a tutti. La consegna degli elaborati, realizzati con qualsiasi tecnica, di un formato minimo di 20x30, dovrà avvenire entro il 7 giugno al box soci del supermercato Coop di SeSTo FiorenTino PER LEGGERE D ESTATE Torna anche quest anno l iniziativa di promozione della lettura All ombra di un romanzo: suggestioni di letture per l estate, organizzata dalla biblioteca pubblica Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino in collaborazione tra gli altri con la sezione soci Coop di Sesto Fiorentino e Calenzano. Il ciclo di conferenze di Maurizio Quercioli, della Libreria Edison di Firenze, e le letture dell attrice Monica Bauco si terranno come lo scorso anno nel Giardino della Lucciola a Sesto Fiorentino, alle 21,30, per quattro martedì a partire dal 30 maggio. Si parlerà di autori contemporanei di ogni parte del mondo, da Baricco a Galeano, da Camilleri a Nafisi, da Al Aswani alla Nothomb, e di libri freschi di stampa, o quasi. Questi i temi trattati a giugno: martedì 6 L umano e il disumano: paura e imprevisto ; martedì 13 Il medioriente è fra noi ; martedì 20 La scrittura italiana: radici regionali e ricerca espressiva. Info: Biblioteca pubblica Ernesto Ragionieri, tel (Nicoletta Neri) ValDera I MERCOLEDÌ DEI RAGAZZI Tornano i Mercoledì dei ragazzi, l iniziativa organizzata dall Arci Rinascita di Ponsacco in collaborazione con la sezione soci Coop della Valdera e il patrocinio dell amministrazione comunale, che anche l anno scorso ha fatto tanto divertire bambini e ragazzi. I quattro spettacoli si svolgeranno il 21 e 28 giugno e il 5 e 12 luglio nel giardino del circolo Arci di Ponsacco, con inizio alle ore 21,15 e ingresso libero. La serata del 21 giugno è dedicata alla musica e vedrà la partecipazione del coro dei Piccoli Cantori di Santa Cecilia di Cascina. Info: sezione soci tel piazzale Colombaie, in una busta contenente al massimo cinque opere e la scheda di partecipazione. Sono previsti premi in buono-acquisto per le tre migliori immagini, e un omaggio per tutti i partecipanti. Info: box soci del supermercato di Volterra, studio fotografico Dainelli, via Gramsci a Volterra, tel , pisa LE FOTO DELL ALLUVIONE le sezioni soci della zona di Pisa promuovono una mostra fotografica per ricordare il 40 anniversario della grande alluvione del Per questa realizzazione si chiede la collaborazione di tutti i soci che hanno in qualche cassetto o nell album fotografico di famiglia delle foto sull alluvione nella provincia di Pisa. Le foto, con i dati dei proprietari e l indicazione del luogo dove sono state scattate, devono essere consegnate entro il 15 luglio alle sezioni soci, ai box informazioni dei punti vendita Coop, oppure spedite a: Unicoop Firenze, via W. Tobagi (Coop Cisanello), Pisa. Le foto verranno riconsegnate ai proprietari. Info: zona soci, tel lucca LE OPRE FEMMINILI dedicata al lavoro femminile la È mostra fotografica organizzata dalla sezione soci di Lucca, in collaborazione con l Istituto storico lucchese, dal 5 al 10 giugno nella galleria del supermercato Coop di viale Puccini. Il titolo della mostra è: All opre femminili intenta - Immagini d epoca del lavoro delle donne in Valdinievole. La raccolta di immagini fotografiche femminili è stata realizzata dalla sezione Storia e storie femminili dell Istituto storico lucchese, in collaborazione con l Archivio di Stato di Pistoia. La mostra sarà inaugurata lunedì 5 giugno alle ore 17. Info: sezione soci, tel FirenZe nord est VARLUNGO IN FESTA nona edizione della Festa d estate che si tiene in via della Funga, nella zona del ponte di Varlungo. Da martedì 13 giugno a domenica 30 luglio, intrattenimenti e spettacoli tutte le sere escluso il lunedì, e poi ballo liscio e revival, commedie e altre iniziative. Tutte le sere sono in funzione ristorante, pizzeria, bar e gelateria. L iniziativa è organizzata in collaborazione con la sezione soci, che sarà presente con stand di prodotti a marchio Coop e fornirà informazioni sulle iniziative della campagna di solidarietà Il Cuore si scioglie. ValDiSieVe POESIE PER IL CUORE il 24 giugno nei locali del circolo parrocchiale della pieve di San Giovanni Battista a Remole (Le Sieci), dopo la Santa Messa delle 18, alle 19 è in programma la presentazione del libro di poesie Tre passi su una nuvola, di Luisa Berti, Patrizia Mattoni e Roberta Rosai, a sostegno delle iniziative di adozione a distanza della campagna di solidarietà Il Cuore si scioglie. Seguirà un buffet e la serata sarà allietata dal gruppo musicale I maggiaioli di Bivigliano. ValDiSieVe SAPORI IN MOSTRA Dal 1 al 4 giugno è in programma a Pontassieve la 37ª edizione del Toscanello d oro, mostra mercato dei vini del territorio. Tanti gli eventi in calendario, con mostre, spettacoli ed iniziative per coinvolgere curiosi ed appassionati del buon vino e dei prodotti tipici, come i Laboratori del gusto (il 2 e il 4, a partire dalle ore 18) e le Degustazioni verticali (il 3, sempre dalle 18) organizzate da Slow Food ed Ais (Associazione italiana sommeliers). Il Toscanello d Oro prevede quest anno anche una ricca kermesse musicale: ogni giorno nelle strade e nelle piazze di Pontassieve si alterneranno concerti di musica classica, pop, jazz e rassegne corali. La sezione soci Coop partecipa con una mostra dal titolo Le arti. Info: tel , fi.it/toscanello MONTEVARCHI - SAN GIOVANNI VALDARNO i SenTieri Del GUSTo SOCIALITÀ FIRENZE NORD OVEST Fino al 3 giugno, al centro Coop Le Piagge, omaggio fotografico alla figura del poeta Mario Luzi, degli architetti Marco Zingoni e Francesca Romanelli Domenica 4 giugno, al Parco di Cavriglia, l associazione Terra e territori organizza, in collaborazione con Cai, Guide del Parco e sezioni soci di Montevarchi e San Giovanni Valdarno, le Tavole del parco, un itinerario tra sostenibilità e natura, con un percorso enogastronomico tra i magnifici sentieri del Parco di Cavriglia. Il costo d iscrizione è di 16 euro per i soci Coop anziché 20. Per le donne, indipendentemente dal fatto che siano socie oppure no, il costo è di 15 euro. Un euro del ricavato di ciascun biglietto andrà alla campagna di solidarietà Il Cuore si scioglie. Quattro i livelli di partecipazione: percorso per camminatori provetti; percorso per famiglie; mini percorso per i diversamente abili e i loro accompagnatori; percorso mirato per bambini. All interno del parco si troverà anche La piazza dei sapori, un piccolo ma qualificato spazio per i prodotti agroalimentari di qualità presenti sul territorio. È consigliato prenotare. Info: associazione Terra e territori, sezione soci Montevarchi tel , San Giovanni V.no tel INFORMATORE INFORMATORE 27

15 MONDOCOOP ValDiSieVe-FirenZe nord est i SenTieri Della libertà Torna il 10 e 11 giugno Camminando sui sentieri della libertà, l iniziativa organizzata dal Comitato della memoria, formato dai Comuni di Pontassieve e Pelago, dalle sezioni soci Coop Valdisieve UNIPOL BANCA il conto per i pensionati Si chiama GiàGrande, ed è il nuovo conto corrente ideato da Unipol Banca, riservato ai pensionati che decidono di ricevere la pensione con accredito automatico in banca e che vogliono un conto corrente economico, conveniente, semplice e chiaro. Tra le altre, ecco alcune caratteristiche del conto GiàGrande: nessuna spesa di tenuta conto e di liquidazione, operazioni gratuite e illimitate, addebito gratuito delle utenze domestiche, tasso di interesse sui depositi in c/c 0,75%, zero le spese di estinzione. Se il titolare di pensione è iscritto ad una delle organizzazioni dei pensionati della Cgil, Cisl, Uil, Cna, Confesercenti e Cia, i vantaggi con GiàGrande aumentano. Infatti, esclusivamente per questi clienti, l imposta di bollo sul c/c (attualmente pari a euro 34,20 annui) sarà a carico di Unipol Banca. Inoltre questi correntisti potranno usufruire gratuitamente di un servizio di assistenza sanitaria telefonica fornito da UniSalute, la società del gruppo Unipol specializzata nell assistenza sanitaria. Il servizio prevede, tra l altro, 24 ore su 24, informazioni e pareri medici immediati, invio di un medico in caso di urgenza, rientro dal ricovero, consulenza specialistica. GiàGrande è disponibile presso le 250 filiali Unipol Banca e le agenzie assicurative del gruppo Unipol che propongono i prodotti bancari di Unipol Banca. Info: numero verde e Firenze Nord Est, da Anpi Valdisieve e dal Gruppo escursionistico Geo, con un percorso che parte dalle Fonti del Borbotto, sul Monte Falterona, e termina in Piazza XIV Martiri di Pievecchia, a Pontassieve. Il percorso passerà anche dal Lago degli Idoli, poi si scenderà a Vallucciole, dove verrà commemorata una delle più efferate stragi nazi-fasciste, con 108 morti, di cui 22 bambini. Poi si proseguirà, con pausa per pranzo a sacco a Molin di Bucchio, verso il Passo della Consuma, dove verrà organizzata una cena in piazza, seguita da testimonianze dei protagonisti dell epoca e da spettacoli di musica e teatro in tema. Il pernottamento è previsto presso i locali messi gentilmente a disposizione dalla locale Pro Loco e dalla Misericordia, e in spazi adibiti per il montaggio di tende da campeggio. Il mattino successivo partenza per Podernovo, altro luogo di un feroce eccidio nazi-fascista ai danni della popolazione inerme, dove ci sarà una commemorazione ufficiale di quanto avvenuto. Dopodiché si ripartirà alla volta di Pelago, dov è previsto il pranzo organizzato dal Circolo Arci locale, in piazza Ghiberti. Dopo il pranzo l ultima tappa sarà in direzione Pontassieve. Info: sezioni soci Coop Valdisieve (Mario Sorvillo), tel , e- mail gruppo escursionistico Geo (Giuliano Marranci), tel , Anpi Valdisieve, tel arcat legacoop CASA, DOLCE CASA I dati confermano: chi acquista in cooperativa risparmia in media il 27 per cento il mercato immobiliare in Toscana continua a crescere vertiginosamente e l unica speranza di risparmio è quella di acquistare in cooperativa. Nonostante le promesse di un rallentamento, anche nel biennio le case nei principali capoluoghi toscani hanno subito un impennata di oltre il 23%, con punte addirittura del +40% a Siena e del +35% a Firenze e dintorni. Poche speranze di ridimensionamento anche per questo 2006: la crescita sarà un po decelerata, ma non esploderà nessuna bolla, né ci sarà una caduta generalizzata dei prezzi, secondo le previsioni dell Arcat. A fronte di questa corsa che sembra non avere mai tregua, le coop di abitanti aderenti ad Arcat Legacoop - un centinaio di aziende, per un totale di circa 18 mila soci - anche nel 2005 hanno immesso sul mercato circa 900 abitazioni, pari al 10% circa delle nuove abitazioni prodotte in Toscana, garantendo un risparmio medio del 27%. «Sono stati anni di crescita ininterrotta dei valori immobiliari, e le coop di abitanti hanno continuato a presidiare e calmierare il mercato. Una funzione sociale che potrebbe essere più ampia ed efficace, se i Comuni mettessero a disposizione aree a prezzi più contenuti. Solo così il mercato nei prossimi anni potrebbe avere un andamento più temperato», dice il presidente di Arcat Legacoop Toscana Adolfo Moni. Nel biennio (secondo elaborazioni Arcat su dati della Federazione agenti immobiliari, Fiaip) il mercato delle principali città toscane ha avuto un trend fortemente ascensionale, ma a macchia di leopardo. A Grosseto è cresciuto del +3%, a Prato +15%, Pisa +21%, Livorno +23%, Firenze +35%, Siena +40%. La crescita dei prezzi delle case costruite in cooperativa invece ha avuto un andamento inferiore rispetto al mercato. Di conseguenza il risparmio medio con le coop di abitanti è stato anche più ampio nel 2005 rispetto a due anni prima, addirittura del 27% (era il 22% nel 2003). Qualche esempio concreto? A Firenze, nella zona di via Pistoiese, il risparmio si aggira sul 22%, mentre a Santa Maria a Cintoia è del 25%. Ma la differenza con i prezzi correnti diventa molto più ampia nei comuni limitrofi come Sesto Fiorentino, Signa o Impruneta, dove oscilla fra il 30% e il 37%. 28 INFORMATORE

16 A cura di Antonio Comerci INFORMATORE COOP v. S. Reparata Firenze Posta elettronica: coopfirenze.it Fax La redazione si riserva di abbreviare le lettere, senza naturalmente cambiarne il senso. Le lettere non pubblicate sono comunque all attenzione delle varie strutture Coop interessate. LETTERE RISO CONDITO Fino a circa 20 giorni fa trovavo, sia nei super che negli iper in cui mi servo abitualmente, un riso buono, economico, anzi eccellente in base al rapporto qualità-prezzo. È stato sostituito da una schifezza di quella nuova linea primo prezzo con cui state infestando i punti vendita, che non costa poi così tanto meno rispetto al riso suddetto ma soprattutto - e me ne duole, visto quanto chiasso fate riguardo al vostro impegno per la chiarezza sulle etichettature - contiene olio di semi! Il povero pensionato miope, che prostrato dal caro vita non può permettersi che alimenti primo prezzo, pensate che riesca a leggere in quella minuscola scritta, sul retro-pacchetto, ingredienti: riso, olio di semi? E poi, magari, si cura il colesterolo! Capisco benissimo la strategia di mercato ma almeno siate chiari, se non leali, e dateci un alternativa, visto che di riso di sottomarche se ne trovano, in Italia. Daniela Donati - E mail L olio di girasole viene utilizzato per rendere più brillante il riso ed evitare che nelle fasi di lavorazione faccia polvere. Utilizzando l olio è possibile che ne possano rimanere delle tracce della cui presenza il fornitore correttamente indica in etichetta. Per quanto riguarda i problemi nutrizionali, facciamo notare che comunque il riso si consuma generalmente condito e che l olio di girasole, come tutti gli oli di origine vegetale, non contiene colesterolo. Ultimamente abbiamo dato ai prodotti primo prezzo una veste grafica uniforme, di color giallo, con il disegno di una moneta da un euro che ride. Si tratta di un progetto nazionale che mira ad ottenere dai fornitori prodotti di qualità normale ad un prezzo molto conve- niente, con confezioni, indipendentemente dal contenuto, molto simili fra loro per consentire al consumatore di individuarle velocemente sullo scaffale. FESTA ALCOLICA Venerdì scorso ho fatto la spesa in un supermercato Coop a Firenze. Arrivata alla cassa mi sono messa in coda dietro a due ragazzi di 14, 15 anni. Il loro carrello conteneva solo bevande: 6 bottiglie grandi di Coca Cola, una dozzina di bottiglie di Lemonsoda e una grossa quantità di bottiglie di superalcolici. Il totale della loro spesa ha FOTO C. valentini sfiorato i 200 euro, è quindi facilmente immaginabile la quantità di alcool contenuta in quel carrello. I due ragazzi hanno pagato senza battere ciglio e hanno detto che stavano facendo il rifornimento per una festa. Difficile dire cosa ho provato in quel momento: incredulità, dispiacere, senso di impotenza, preoccupazione, rabbia. Di fronte alla mia perplessità e all osservazione fatta dall uomo in coda dopo di me ( in certi paesi all estero i minorenni non possono comprare nemmeno una birra ) la cassiera ha detto di non avere disposizioni per situazioni del genere. Al banco delle informazioni, dove mi sono rivolta per avere chiarimenti, mi è stato ribadito che in Italia non c è una normativa al riguardo. Sono socia da molti anni e più volte ho avuto modo di apprezzare l impegno profuso dalla Coop anche in ambito sociale. Forse, anche in assenza di una normativa a livello nazionale, si potrebbe decidere che nei supermercati Coop non si vendono alcolici e superalcolici a minorenni. Mi rendo conto che un iniziativa del genere non servirebbe certo a risolvere un problema così delicato e complesso, ma sono anche convinta che costituirebbe un importante segnale di attenzione e sensibilità nei confronti delle problematiche che coinvolgono gli adolescenti e le loro famiglie. Antonella Marinaro - Firenze Comprendiamo lo stato d animo della socia. Al momento non sappiamo se un intervento nostro del tipo suggerito possa essere legittimo e legale. Ammesso che lo fosse, non farebbe che spostare il problema da un luogo ad un altro, da un supermercato ad un altro. Ci è più consono un altro metodo di intervento: quello della convinzione, dell educazione ad un consumo consapevole e responsabile, per il quale abbiamo destinato locali e risorse, con migliaia di giovani coinvolti. Su questo piano facciamo la nostra parte e siamo moderatamente ottimisti. PRESTITO OVUNQUE Ho aperto un prestito sociale presso la mia Coop abituale. Se per comodità volessi effettuare un prelievo o un versamento alla Coop di Cascina o all Ipercoop di Navacchio, potrei farlo? Stefano M. - Navacchio (PI) Si può versare o prelevare indistintamente in tutte le sedi di prestito di Unicoop Firenze, che sono 80 su 96 punti vendita (sono esclusi i punti vendita più piccoli): il servizio e l orario del prestito sociale è segnalato sul nostro sito alla pagina della rete di vendita. WEEK END PER STUDENTI E PART TIME per lavorare come cassiera durante il week-end è obbligatorio essere ancora studente universitario o è possibile inviare la candidatura anche se si sono terminati gli studi da poco tempo? Dora Birindelli - E mail In base ad un accordo contrattuale aziendale, per essere assunti con un contratto week end in Unicoop Firenze si deve essere iscritti ad un percorso di studi universitari, o in alternativa avere un altro contratto part time in corso con un monte ore settimanale non superiore alle 32. CHI PAGA GLI SCARTI Mi permetto di segnalare qualcosa che mi sembra una contraddizione laddove si reclamizza una convenienza sicura sui prodotti venduti alla Coop e poi si mettono sui banchi verdure come: carote fresche con un grosso ciuffo di erba in testa al mazzo, finocchi la cui metà superiore è da gettare, porri da cui si può ricavare un minimo di parti commestibili, zucchine con fiore (così descritte nel cartello) con il fiore completamente marcio. Tutto questo da pesare coscienziosamente, come invitano a fare non troppo garbatamente gli inservienti che si trovano sul posto: prima pesare il tutto e dopo magari gettare le parti inservibili. Così avviene che la convenienza del prezzo ridotto viene rimangiata dal surplus delle parti gettate. Forse la Coop paga all ingrosso anche tutte queste parti non commestibili? Franca Ciceri - Bagno a Ripoli La risposta è sì: la Coop paga al- l ingrosso anche tutte queste parti non commestibili. E paga anche tutto ciò che nel frattempo marcisce o viene sciupato nell esposizione al pubblico. Sono tutti costi che vanno a finire nel cartellino del prezzo. Avviene così anche negli altri negozi e per questo i prezzi sono facilmente confrontabili: in questo sta la convenienza di Coop. I prodotti più lavorati, con meno scarti, costano di più. Naturalmente vendiamo anche finocchi, zucchine e carote confezionate e con meno scarti, ma ci sono clienti che preferiscono i prodotti sfusi, più freschi e spesso più convenienti, anche se c è un po di scarto. OFFERTE ON LINE abito nel Mugello e sono a dirvi che i vostri depliant pubblicitari non arrivano nelle case ormai da parecchio tempo, oppure quando arrivano è ormai terminata la promozione. Quello che sconcerta è che si vedono depliant ancora confezionati in pacchi, buttati ai bordi di strade fuori mano. Non credo che Coop spenda nei depliant e nella distribuzione per poi vederli buttati via prima di essere aperti, volevamo farvi presente questo fatto in modo che possiate eventualmente prendere i dovuti provvedimenti. Sandro Righini, Elisabetta Giannelli Borgo San Lorenzo Grazie ai soci siamo in grado di contestare molte delle furbate che vengono commesse da chi distribuisce i depliant e il nostro ufficio pubblicità segue con attenzione questi problemi. Da aprile, inoltre, il Prendinota (offerte per i super) è pubblicato sul nostro sito in un formato facilmente scaricabile e stampabile anche in bianco e nero. Per gli Ipercoop il servizio è ancora migliore: registrandosi al sito si riceve una mail quindicinale con le migliori offerte. VASCHETTE LATITANTI che fine hanno fatto le vaschette in alluminio Coop? Non si trovano più in nessun vostro punto vendita. Voci dicono che sono state ritirate dal servizio qualità. Se ciò fosse vero, per quale motivo? Sergio Palchetti - Sesto Fiorentino I primi giorni di febbraio, su segnalazione della Regione Lombardia e in base ad alcune analisi fatte dai Nas, sono state ritirate dalla vendita le vaschette in alluminio di alcuni supermercati lombardi, perché c erano sulla superficie tracce di oli utilizzati come coadiuvanti di stampaggio. Questi oli hanno lo scopo di favorire le fasi di formatura delle vaschette, sono utilizzati da tutti i produttori di vaschette in alluminio e sono considerati come idonei al contatto con gli alimenti. La normativa vigente FOTO M. BERlinCioni prende in esame i vari contenitori che possono essere utilizzati per il contatto con gli alimenti (21/3/73, Disciplina degli imballaggi, recipienti, utensili destinati al contatto con sostanze alimentari ) e prevede possano essere utilizzati vari materiali e diversi additivi, tra i quali quelli trovati. La medesima normativa non prende in esame l alluminio (probabilmente perché si tratta di un materiale largamente usato nel passato per la cottura dei cibi senza aver mai manifestato problemi) e non ne regolamenta quindi le cessioni tollerabili: da molto tempo c è una proposta in fase di elaborazione a livello europeo ma siamo ancora in attesa di una definizione puntuale. Gli studi commissionati ad autorevoli enti scientifici, relativi a questi oli, sono tranquillizzanti. Comunque, per il principio di precauzione, Coop ha ritirato per alcune settimane tutte le vaschette di alluminio a proprio marchio, in attesa di chiarimenti. Una volta dissipato ogni dubbio, da metà aprile, le nostre vaschette sono tornate sugli scaffali. LETTERE 30 INFORMATORE INFORMATORE 31

17 RISERVATO AI SOCI RISERVATO AI SOCI A cura di Edi Ferrari LE DATE 6/5-11/6 Le Pagliere di Porta Romana Firenze 2-30/9 Museo Arte Sacra Pelago 23/9-5/11 Villa di Poggio Reale Rufina EVENTI provate a digitare la parola scagliola in un qualsiasi grande motore di ricerca su internet, e scoprirete quanto questa arte antica sia ancora diffusa in Toscana, fra negozi, mostre e naturalmente botteghe artigiane. La scagliola - un particolare tipo di minerale, la selenite, che si presenta in natura sotto forma di cristalli lamellari, SCAGLIOLA inganno sublime AREZZO le MaccHine Di leonardo Sono previsti sconti per i soci Coop per visitare la mostra Le macchine di Leonardo, aperta fino al 1 ottobre nella sala espositiva del Palazzo comunale, in piazza della Libertà ad Arezzo. Orario: tutti i giorni dalle ore 9,30 alle 19,30; costo del biglietto: intero 6,00 euro, ridotto soci Coop e familiari 4,00 euro. Info e prenotazioni: sede mostra, tel ; punto soci supermercato Coop di via V. Veneto, martedì e giovedì ore 16,30-18,30, tel ; Ipercoop viale Amendola, lunedì e mercoledì ore 16,30-18,30, sabato ore 10-12, tel a scaglie, e che possiede qualità di trasparenza e lucentezza - è la protagonista della mostra Scagliola inganno sublime alle Pagliere di Porta Romana, a Firenze, fino all 11 giugno. Organizzata da Openup Consulting in collaborazione con il Consorzio Terre del Levante Fiorentino, la mostra fa parte della serie di eventi de Il Genio Fiorentino, l iniziativa promossa dalla Provincia di Firenze e dai 44 Comuni che la compongono, che si propone proprio di favorire la riscoperta delle radici del territorio e delle sue eccellenze. E vere eccellenze sono le opere in scagliola presentate dalla mostra, che raccoglie pezzi che vanno dal 1600 al 1900 appartenenti alla collezione privata di Bianco Bianchi, artigiano fiorentino che ha scelto di dedicare la sua vita alla produzione di scagliola e alla raccolta e al restauro di pezzi antichi. Le qualità della scagliola erano già note agli antichi Romani che, come racconta Plinio il Vecchio, la usavano in occasione dei giochi circensi per rivestire le pareti del Circo Massimo, al fine di ottenere un piacevole candore. La svolta, se così si può dire, avviene alla fine del Seicento quando, prima in Germania e poi in Italia, si scopre che polverizzandola e unendola a colle animali, pigmenti e acqua, la scagliola dà vita ad un impasto da utilizzare nell edilizia per i rivestimenti delle pareti, o per Una mostra a Firenze dedicata a questa magnifica pietra FOTO C. valentini comporre intarsi colorati, data la durezza e la resistenza che mantiene una volta essiccata. Da Carpi, considerata la patria natia di questa nuova tecnica, l intarsio in scagliola si diffuse nel resto d Italia. In Toscana il pieno riconoscimento delle sue qualità si deve, nel Sette- cento, al monaco vallombrosano Enrico Hugford, che «dovecché gli altri non seppero con essa (la scagliola) imitare il colorito dei marmi o qualche scherzosa immagine, egli, perfezionandola nel pulimento, la ridusse ancora, quanto al disegno, a rappresentare tutto ciò che la prospettiva ed il pennello può inventar di più vago». Provate a cercare, dopo aver visitato la mostra, lavori in scagliola per esempio nella chiesa di San Miniato al Monte, agli Uffizi, a Palazzo Pitti, all Opificio delle Pietre Dure, ma anche a Settignano, nel Chianti, nel Valdarno, nella Valdisieve, e naturalmente all Abbazia di Vallombrosa, dove si trovano ancora molte opere di Hugford. È infine nell Ottocento che a Firenze, con l istituzione della cattedra all Accademia delle Belle Arti e poi a Livorno, ci furono gli ultimi significativi esempi di questa lavorazione, poi riscoperta da Bianco Bianchi intorno al In mostra vengono esposti i pezzi più preziosi e significativi della ricca collezione della famiglia Bianchi, iniziata dal padre Bianco e portata avanti con passione dai figli. Si tratta di un vero e proprio percorso guidato attraverso i misteri di questa tecnica affascinante ma poco conosciuta. La scelta delle opere illustra quella che è stata l evoluzione di quest arte nei secoli e la sua differenziazione nelle varie scuole regionali. Accanto alla mostra una serie di eventi collaterali: saranno attivati laboratori aperti con maestri artigiani, incontri con studenti, in particolare dell Accademia d Arte e di Istituti d arte presenti sul territorio, corsi professionali che si svolgeranno in contemporanea alla mostra. L esposizione sarà poi riproposta sul territorio, con alcuni pezzi pregiati, dal 2 al 30 settembre presso il Museo di Arte Sacra di San Clemente a Pelago, e dal 23 settembre al 5 novembre presso la Villa Poggio Reale a Rufina. L ingresso costa 4,80 euro, per i soci 3,80 euro. MeSe MeDiceo LA STORIA FA SPETTACOLO le buone notizie sono due: la prima è che il Mese Mediceo torna, con la quarta edizione, a riproporre le vicende dei Medici fra teatri, chiese, giardini, bastioni, sale di palazzi; la seconda è che questo si conferma come uno degli appuntamenti più seguiti dell estate a Firenze, anche grazie alla davvero ampia partecipazione dei soci di Unicoop Firenze: nella precedente edizione, su presenze ben erano targate Coop. L inaugurazione del Mese Mediceo è fissata per il 15 giugno al Teatro della Pergola con Nel palco del Cardinale, rappresentazione incentrata sulla vita di Giovan Carlo de Medici. Proprio il cardinale, fratello del Granduca Ferdinando e mecenate del teatro e delle arti, fu infatti responsabile della costruzione del primo Teatro della Pergola, che diviene così il luogo naturale per una sua rievocazione, e protagonista della scena quanto se non più degli attori stessi. Lo spettacolo si sposta poi nei pressi di Porta San Miniato, nell ennesimo spazio misconosciuto ai più e restituito a nuova vita dal Mese Mediceo: il Giardino della Carraia, dove andrà in scena dal 18 al 23 giugno. Le rappresentazioni si trasferiscono poi a ridosso del Forte di Belvedere: dal 30 giugno al 9 luglio il Baluardo a San Giorgio, sede dei balestrieri di Firenze, ospita Nel palco del Cardinale, incentrato sulla figura del principe Francesco de Medici, altro fratello di Giovan Carlo, destinato alla vita militare e spedito ancora giovinetto in Baviera per rappresentare i Medici e Firenze nella Guerra dei Trent Anni. I toni scanzonati e brillanti di Nel palco del Cardinale lasciano spazio a quelli drammatici e guerreschi in questo ritratto di un personaggio morto giovanissimo e di cui resta solo una memoria sbiadita. Dal 13 luglio e fino al 27 la Villa di Maiano sarà il palcoscenico di Abbecedario Mediceo, un excursus su tutto l albero genealogico della famiglia de Medici, dal capostipite Giovanni di Bicci all ultimo Giangastone: una girandola di personaggi dai nomi sem- pre uguali ma dai destini tanto diversi, che hanno segnato per sempre la nostra storia. Tre eventi speciali sono poi programmati per il 27 giugno, l 11 e il 31 luglio, quando, nei verdi spazi del Relais Certosa, Donatella Cirri e Gianni Guiggiani presenteranno dei banchetti medicei in perfetto stile, frutto della ricerca che i due gastronomi storici portano avanti da anni. Non mancherà, ad allietare i commensali, il teatro, uno spettacolo che ha sullo sfondo proprio la Certosa, I banchetti di Caterina de Medici. Il Mese Mediceo conferma infine la sua attenzione per la dimensione storica e culturale dei personaggi che racconta, attraverso una serie di conferenze strettamente legate ai temi degli spettacoli, che saranno tenute dagli studiosi Anita Valentini, Lucia Mascalchi, Ugo Barlozzetti. E ancora, visite guidate esclusive nei luoghi che fanno da scenario agli spettacoli come lo furono nella vita dei signori di Firenze. Una formula collaudata che ripropone anche i costumi curati nei minimi dettagli e realizzati su originali d epoca, gli interpreti di solida e collaudata esperienza, la cortesia e la cura nell accoglienza di un pubblico numeroso e appassionato, vero protagonista del Mese Mediceo. La regia è come sempre affidata ad Alessandro Riccio che, assieme a Davide Morena, autore dei testi, è anche produttore del Mese Mediceo. Ingresso agli spettacoli per i soci 10 euro (invece di 12). Le conferenze sono a ingresso gratuito; il costo delle visite guidate va dai 6 ai 10 euro, e non sono in convenzione, così come le serate di banchetto e spettacolo I banchetti di Caterina de Medici, che costano 35 euro a persona. Info e prenotazioni tel , MaGGio FiorenTino LA CHIUSURA DEL MAGGIO Si avvia alla chiusura il 69 Maggio Musicale Fiorentino. Tra gli eventi in programma segnaliamo Callas, spettacolo di teatro-danza (una sorta di dietro le quinte che getta uno sguardo sulla figura del grande soprano greco, utilizzata come spunto per raccontare le molte sfaccettature del mondo del palcoscenico) di Reinhild Hoffmann (8-9 e giugno al Comunale). Da non perdere anche il concerto di chiusura il 23 giugno in piazza del Duomo, a ingresso gratuito, diretto da Ivor Bolton: in programma due composizioni giovanili di Mozart (che, come è stato di recente accertato, proprio lì vicino, in via Cerretani, soggiornò appena quattordicenne) e la Messa Solenne Per l incoronazione di Luigi XVIII di Cherubini. Ingresso in convenzione per i soci (escluse le prime). Info tel ; sul web: FOTO C. valentini PALAZZO VECCHIO - FIRENZE nonno GraTiS Se accompagnato EVENTI Argonauta Viaggi, filiale Gavinana, via Erbosa 68 int. 11, c/o centro commerciale Gavinana, Firenze, tel Argonauta Viaggi, lungarno Torrigiani 33 a/b, Firenze, tel Nel Museo di Palazzo Vecchio e nel Museo dei Ragazzi, dal 21 maggio 2006, i nonni e le nonne accompagnati dai nipoti entrano gratis, mentre i nipoti di ogni età pagano solo 2 euro. I nonni possono essere anche adottati! Per tutti, presentando la carta socio Coop: * biglietto singolo visita libera al museo + un attività euro 6,00 a persona (invece di 8,00 euro); * biglietto-coppie visita libera al museo + un attività euro 5,50 a persona (invece di 8,00 euro a persona); * biglietto famiglia per 4 persone visita libera al museo+ un attività 14,00 euro (invece di 20,00 euro); * biglietto famiglia per 5 persone visita libera al museo+ un attività 16,00 euro (invece di 22,00 euro) * biglietto cumulativo Palazzo Vecchio + Cappella Brancacci: visita libera in Palazzo Vecchio+ un attività+visita alla Cappella Brancacci+ film L occhio di Masaccio 8,00 euro (invece di 12,00 euro); La prenotazione è necessaria e gratuita: tutti i giorni (sabato e domenica compresi) dalle ore 9 alle ore 18, tel Informazioni: dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,30 alle ore 17,30: tel INFORMATORE INFORMATORE 33

18 VARIE di Càrola Ciotti Fotografie di Federico Magonio LA REGGIA DI CASERTA Il tesoro del sud INFORMAZIONI UTILI la reggia in pratica per arrivare alla Reggia uscire al casello Caserta nord sulla A1. ingresso appartamenti euro 4,20, ingresso parco euro 2, ingresso cumulativo euro 6. Metà prezzo per i cittadini dell Unione europea tra i 18 e i 25 anni e per i docenti statali. Ingresso gratuito: cittadini dell Unione europea di età inferiore ai 18 anni e superiore ai 65 anni; docenti e studenti di alcune facoltà, tra cui Architettura e Conservazione dei Beni Culturali. parcheggio sotterraneo euro 3 al giorno. Entrare con la propria bici costa un euro in più del costo base. orario: giugno, luglio e agosto , ma negli appartamenti si può entrare fino alle 19. A settembre la chiusura del parco è anticipata alle 17,30, ad ottobre alle 16,30. Giorno di chiusura: martedì. Info: biglietteria tel , Ente provinciale per il turismo tel , Un itinerario per visitare il gioiello dei Borboni, fra sontuose sale e un parco immenso ITINERARI i suoi mq di superficie, comprendenti ben 1200 stanze, 1790 finestre e 34 scale di collegamento interno, la fanno annoverare tra i più vasti e maestosi palazzi italiani. Capolavoro del famoso architetto Luigi Vanvitelli, la Reggia di Caserta rappresenta un autentico tesoro del nostro Sud e ancora oggi conserva un fascino ed un atmosfera unici. Voluta da Carlo III di Borbone, che la fece erigere per celebrare i fasti supremi del suo regno, vide la posa della prima pietra il 20 gennaio I lavori durarono oltre vent anni. Della stupenda dimora reale fanno parte anche un vastissimo e magnifico parco, dove si trovano moltissime statue, immense fontane e angoli suggestivi. Da non perdere il famoso giardino inglese, ricco d ogni genere di piante ed alberi esotici e percorso da romantici sentieri. Per chiunque ami l arte e la bellezza, una visita alla Reggia di Caserta è occasione ideale per ammirare opere uniche e ritemprare lo spirito in un atmosfera densa di magia, che ci riporta in un mondo ormai scomparso. La visita di tutto il complesso richiederebbe almeno un intera gior- nata e, organizzandosi bene, è possi- bile avere il tempo di godersi molti degli angoli migliori di questo luogo. Sebbene la Reggia si trovi in città, ubicazione che facilita molto la sua raggiungibilità, il silenzio e la pace dominano nel parco e, in special modo, nel giardino inglese. La parte di edificio che ospita gli appartamenti reali è quella divenuta museo, e quindi è aperta al pubblico. L immenso scalone di accesso a questa parte del palazzo già annuncia la fastosità delle sale che seguiranno. È possibile ammirare i saloni di rappresentanza così come le stanze private dei sovrani, la biblioteca, la sala del Trono, il fumoir, la stanza delle Dame di Corte. Ogni ambiente è diversamente arredato e decorato con grandissimo uso di stucchi, dorature, dipinti, affreschi e suppellettili di ogni genere. Le immense finestre donano agli ambienti una luce particolarmente morbida, che ne esalta l atmosfera. Terminata la visita agli appartamenti possiamo dedicarci alla passeggiata nel parco, magari dopo una sosta al bar o al ristorante interni alla Reggia, dove si può consumare un buon pasto a prezzi accessibili. È possibile, comunque, anche sostare in una delle apposite aree attrezzate per consumare un pranzo al sacco. Sono tre i chilometri da percorrere per arrivare alla fine del parco, conviene perciò, almeno all andata (quasi tutta in salita), usufruire del comodo bus navetta che, per un euro, ci accompagnerà fino alla fontana di Diana e Atteone e all ingresso del giardino inglese. Le simmetrie, i giochi d acqua e tutta la prospettiva del parco sono affascinanti; mentre del giardino inglese colpisce la bellezza delle piante e l armonia dei viali, dove si può passeggiare contemplando, immersi in una pace unica, tanta bellezza. Tornare poi a piedi verso il palazzo reale completerà un esperienza che, forse, solo visitando Versailles si potrebbe sperare di vivere. VIAGGI DA SOCI Partenza il 30 giugno in pullman, con arrivo a Caserta verso le 10. Visita della Reggia e dei Giardini, pranzo libero, nel pomeriggio trasferimento a San Leucio con giro guidato del centro medievale e, tempo permettendo, visita dell antico opificio serico, dove la seta viene ancora lavorata alla maniera tradizionale. Al termine trasferimento in hotel, cena e pernottamento. Il 1 luglio l intera giornata è dedicata all escursione guidata ai Campi Flegrei e alla scoperta di località e Studio grafico interno Copart C CUCINE O VIAGGI DA SOCI bellezze artistiche più sconosciute ma molto interessanti, comprese tra Capo Posillipo, Capo Miseno, Monte Procida e il Lago di Patria. Visita della Solfatara e dell Anfiteatro di Pozzuoli, con sosta per il pranzo sul Lago di Averno. Nel pomeriggio visita al parco archeologico di Baia Cuma. Rientro in hotel e pernottamento. Il 2 luglio la mattinata è dedicata alla visita guidata del centro storico di Napoli, per ammirare Piazza del Plebiscito, il Municipio, il Teatro San Carlo, la Galleria Umberto, la chiesa e il chiostro di Santa Chiara. Pranzo in una tipica pizzeria del centro, quindi partenza per il rientro in Toscana. Quota individuale di partecipazione 240 euro Supplemento camera singola 60 euro Costo individuale gestione pratica 10 euro Minimo 35 partecipanti PART Via Eugenio e Priamo Salani, Limite sull Arno (FI) (S.g.c.FI-PI-LI uscita Montelupo F.no proseguire per Montelupo e poi per Limite) Tel NEW Linea Classica Alta Qualità in cucina. BORGO SAN LORENZO Sconto riservato ai SOCI: ITINERARI La quota comprende: viaggio in pullman, sistemazione in hotel 4 stelle nei dintorni di Napoli, trattamento di pensione completa dalla cena del primo giorno al pranzo dell ultimo, servizi guida, accompagnatore, assicurazione sanitaria-bagaglio-annullamento. La quota non comprende: le bevande ai pasti, gli ingressi, le mance e gli extra di carattere personale. pane, pappa e Miele VARIE VIEINVERDE Info: Argonauta viaggi, tel Domenica 18 giugno, dalle ore 16 fino a tarda sera, il centro storico di Borgo San Lorenzo accoglie ancora una volta la manifestazione Il pane... in pappa, in cui vengono riproposti cibi della cucina povera e tradizionale mugellana insieme alla rappresentazione delle antiche occupazioni e degli antichi mestieri ambientati nel Novecento in fiera. L iniziativa, promossa dagli assessorati alla cultura e alle attività produttive insieme alla sezione soci Coop, si avvale della collaborazione del gruppo teatrale La Caldana e, per la prima volta, degli studenti dell indirizzo agricoloforestale del liceo scientifico Giotto Ulivi, che proporranno un alimento antico e molto importante nell economia locale: il miele. Info: sezione soci, tel % dal listino+iva Sconto per i NON SOCI: 30% dal Listino+Iva Possiamo creare insieme a Voi l intero arredamento della vostra abitazione. Gli sconti suindicati vengono applicati ai prodotti di nostra produzione. A partire da metà giugno 2006 saremo in grado di fornire anche CUCINE CLASSICHE in collaborazione con un azienda costruttrice nostra partner che, come noi, punta principalmente alla qualità del prodotto. Orario di apertura Dal Lunedì al Venerdì dalle 9:30 alle 12:30 dalle 16:00 alle 20:00 Sabato dalle 16:00 alle 20:00 Chiusure: dal 5 Agosto al 1 Settembre (compresi) dal 23 Dicembre al 1 Gennaio 2007 (compresi) 34 INFORMATORE INFORMATORE 35

19 A TAVOLA CON Avviso pubblicitario, per le condizioni contrattuali fare riferimento ai fogli informativi in filiale. Il conto che porta nuovi vantaggi e convenienza a te che sei in pensione. Hai lavorato tanto, hai superato molte difficoltà, hai dato il tuo contributo alla costruzione della nostra società. Per noi di Unipol Banca sei una persona grande. A te, che sei già grande, vogliamo dare il nostro meglio. GiàGrande, il conto senza spese fisse, con operazioni illimitate e gratuite e un conveniente tasso di interesse sui depositi. GiàGrande. Dedicato a te. l a simpatia ce l ha nel sangue, basta guardarlo e parlarci per cinque minuti e non si può reggere alla sua coinvolgente ilarità, trovandosi a ridere insieme. Stefano Masciarelli, forse non tutti lo sanno, ha iniziato facendo l investigatore privato, ma la sua carriera nel mondo dello spettacolo, cominciata quasi per caso, è stata dirompente, spaziando tra cinema, teatro e televisione. Ha rivelato insospettabili doti di ballerino con il programma Ballando sotto le stelle, tanto da essere stato subito coinvolto nella versione sui pattini Notti sul ghiaccio. Quando ha tempo si diletta anche a cantare e suonare con una sua band. E la cucina? A vedere la stazza si capisce che la buona tavola non gli è indifferente, ma che fosse anche un bravo cuoco lo ha dimostrato realizzando la migliore performance nel programma Chef per un giorno, in onda su La7, dove è stato l unico vip in grado di raggiungere il massimo punteggio da parte della critica. Hai sempre amato fare il cuoco? E come no, è sempre stato il mio sogno nel cassetto! Solo che, facendo un altro lavoro, avrei dovuto trovare un socio che mi permettesse di fare entrambe le cose, seguendomi lui il locale, e non è certo facile. La passione, quella vera, mi è nata dopo il militare, quando condividevo la casa con un gruppo di amici che lavoravano come steward per l Alitalia. Ero io quello che si occupava della cucina. E i risultati? Strabilianti. Cucinavo gli spaghetti all amatriciana, la carbonara ed altre pietanze romane, e le ragazze straniere che i miei amici portavano a casa si appassionavano. Tutti loro mi dovrebbero ringraziare. Comunque amo veramente cucinare di tutto. Allora non potevo spaziare, oggi posso alquanto diversificare. Alla base rimango un animo semplice, alla ricerca di una cucina dai sapori veri e ben definiti. Per quanto riguarda il vino? STEFANO MASCIARELLI Lo chef mancato Intervista allo showman di Notti sul ghiaccio, che ci rivela la sua ambizione segreta Devi sapere che la prima cosa che chiedo al ristorante è la carta dei vini. Non sopporto l idea che possano arrivare i piatti in tavola senza che il vino non sia stato scelto, ovviamente ben abbinato ai piatti. Se sono in una regione produttrice scelgo un vino del territorio, mi piace bere il luogo. Quando sono a Roma, invece, bevo un po di tutto. Ultimamente sto apprezzando i vini del Nuovo Mondo, c e roba buona anche lì. Se devi scegliere un piatto della tua infanzia? Il ricordo va a mia madre che mi cucinava i carciofi alla giudìa, che amo tuttora. Ma anche i cannelloni e il timballo erano pietanze favolose, classici dei pranzi importanti. Quindi scegli sempre la tradizione a tavola... Mi piace l innovazione ma restando sempre su gusti consueti. Voglio dire, insomma, che la cucina degli altri paesi un po la devi conoscere per apprezzarla pienamente. Se avverti dei sapori che non fanno parte del tuo vissuto puoi rischiare di non comprenderne la qualità. Allo stesso tempo rischi di prende- re delle sole! Se devo proprio scegliere direi la cucina del Marocco e quella indiana. Cosa ti piacerebbe fare, gastronomicamente parlando? Scrivere un libro, anzi una guida su dove mangiare la notte, fatta apposta per i teatranti: attori, cantanti, ballerini... È troppo importante il momento del dopo spettacolo, devi scaricare la tensione accumulata, c è un forte senso di aggregazione della compagnia, ma troppo spesso il tutto è rovinato da un cibo non all altezza. Siccome credo che sia possibile trovare dei locali adatti e non solo a Roma, dove è più facile, ma anche in altre città, magari mi piacerebbe fare per una volta il recensore. ENOLOGIA VIEINVERDE VARIE di Leonardo Romanelli il risorgimento Del Vino Una storia colta del vino, quella che il professor Zeffiro Ciuffoletti espone nel libro I pionieri del risorgimento vitivinicolo italiano. La storia di come il vino esce dalla secolare pratica contadina, dal consumo ordinario nelle case e nelle taverne per divenire un prodotto standardizzato da esportazione e diventare una fonte di reddito per un agricoltura che cerca di essere moderna e razionale. Il risorgimento del vino coincide con il Risorgimento italiano e ha i suoi padri teorici al pari di quelli che furono i padri della Patria. I loro nomi sono meno famosi di Mazzini, Garibaldi e Cavour, ma anche a questi dobbiamo qualcosa ogni volta che sediamo a tavola e gustiamo un buon vino. Si chiamano Cosimo Ridolfi, Giorgio Gallesio, Bettino Ricasoli, Vittorio degli Albizi. Di questi il professor Ciuffoletti ci offre un antologia di testi e una guida all evoluzione dell enologia nel Un testo chiaro e appassionante fra filari di vigne che cambiano il paesaggio della Toscana, fra cantine che sono laboratori dove il mosto diventa un vino sempre più caratterizzato, elegante, armonico nei sapori e negli odori. Il libro è dedicato all enologo Giacomo Tachis, un protagonista del secondo risorgimento vitivinicolo, quello che alla fine del secolo XX porta il vino italiano ad essere primo nelle importazioni degli Stati Uniti e della Germania, finalmente davanti ai francesi. Zeffiro Ciuffoletti, I pionieri del risorgimento vitivinicolo italiano, Edizioni Polistampa, gennaio 2006, 12,00 euro. INFORMATORE 37

20 CURIOSITÀ VARIE ARCHEOLOGIA S ebbene storici e annalisti greci e latini ne avessero abbondantemente parlato, dell ormai leggendaria Populonia, o meglio Pupluna (o forse Fufluns, dal nome di un dio assimilato a Bacco oppure a Diòniso), quasi niente era dato sapere fino ai primi decenni del ventesimo secolo. Certo, quelle innaturali protuberanze del terreno che caratterizzavano l immediato entroterra del golfo di Baratti qualche sospetto lo avevano suscitato. Ma né l audace e fortunato archeologo fiorentino Alessandro François ( ), né il viaggiatore e diplomatico inglese, appassionato di antichità etrusche, George Dennis ( ), erano riusciti a tirar fuori qualcosa di positivo dai loro studi, permanenze e ricerche. Ci volle la genialità - e anche la fortuna - di Isidoro Falchi ( ), medico di professione e archeologo per passione, per rintracciare una delle tombe più grandi e di maggiore interesse - quella dei Letti funebri - e dare così il via ad una serie di eccezionali ritrovamenti dei quali non si è probabilmente ancora giunti alla fine. Ma il massiccio recupero di quella necropoli che copre una vasta area del territorio populoniese risale ai primi decenni del secolo CITTÀ ETRUSCHE Il ferro di Populonia di Riccardo Gatteschi Info: I Parchi della Val di Cornia Tel valdicornia.it COSA VEDERE Dalle ToMBe al Mare La zona archeologica è vastissima. Nella parte alta del promontorio - dove sorgeva la città di Populonia, e adesso vive quella, minuscola, medievale - pochissimo è rimasto del periodo etrusco. Interessante è il Museo Gasparri che conserva tra l altro reperti di epoca villanoviana, ceramiche autoctone e di altri popoli mediterranei, una macina di epoca romana. Il territorio che digrada verso il mare è tappezzato di tombe della più svariata architettura, che coprono un periodo che va dal VII secolo al III a.c. La necropoli denominata delle Grotte, le cui tombe a camera sono collocate su più piani, ha la particolarità di essere sorta al posto di una dismessa cava di pietra. A Piombino è stato aperto nel 2001 un Museo archeologico che contiene la maggior parte dei reperti provenienti da Populonia. Di notevole interesse è l anfora d argento rinvenuta nel 1968 nello specchio di mare fra Baratti e San Vincenzo. Altri oggetti di rilievo sono la bardatura equina in bronzo risalente al VI secolo a.c. e gli arredi provenienti dalla tomba a edicola denominata del bronzetto di offerente, recuperati nel Fu grazie alla necessità di questo materiale durante la I Guerra Mondiale che vennero alla luce gran parte delle tombe FOTO F. MAGonio scorso e fu dovuto ad eventi piuttosto casuali. Quando ci si rese conto che quegli strani cumuli di terra erano costituiti in gran parte da scorie ferrose, evidenti scarti di antiche fusioni operate con tecniche primitive, fu deciso di procedere a nuovi e più efficaci recuperi del metallo. Frattanto la prima guerra mondiale incombeva e il governo italiano, bisognoso di ferro per armare il proprio esercito, dette il via a poderosi lavori di sterro per recuperare la maggior quantità possibile di quel metallo. Fu proprio durante quelle operazioni che tornò alla lu- ce la gran parte delle tombe che oggi si possono visitare. Per fare un solo esempio, la famosa tomba a edicola denominata del bronzetto di offerente era sommersa (ma in certo senso anche protetta, infatti risultò una delle poche incontaminate) da sette metri di detriti. E come spesso accade con i nostri antichi progenitori, una volta riesumata la storia dei morti è stato più agevole ricostruire (anche se parzialmente e con molte lacune) quella dei vivi. Ecco dunque che di Populonia riemersero due entità abitative distinte e separate. Giù, nell entroterra del golfo di Baratti, era il centro industriale, la zona dove si procedeva alla fusione dei metalli provenienti in massima parte dall isola d Elba e dal vicino centro minerario dell attuale Campiglia Marittima. Su in alto si estendeva invece la città civile, un insediamento, protetto da una cinta muraria, costituito da edifici pubblici, templi, magazzini e abitazioni per una popolazione che, è stato calcolato, poteva aggirarsi sulle mila persone. Una grande città dunque, considerata l epoca a cui ci si riferisce - dal VII al III secolo a.c. - con un influenza, come attestano vari reperti, su buona parte della Valle del Cornia. Una città di cui però pochissimo è rimasto: oltre a scarse tracce delle mura di cinta, sono stati evidenziati la base di un tempio risalente al III secolo a.c. e i resti di un edifi- cio pubblico impreziosito da un mosaico (ora al Museo archeologico di Piombino) forse dovuto ad architetti e artisti romani. La città etrusca occupava un posto di preminenza nel contesto dell Etruria settentrionale, non tanto e non solo per i suoi forni fusori ma perché, affacciandosi sul mare, disponeva di un porto che permetteva contatti con tutto il Mediterraneo. Una conferma della sua importanza proviene dal fatto che Populonia fu probabilmente il primo insediamento etrusco ad avere una propria zecca per battere moneta. Il momento della decadenza coincise con il progressivo emergere della potenza romana. Già nel III secolo a.c. Populonia fu vittima di assedi e saccheggi nel corso della guerra fra Roma e i Galli; ma il colpo mortale le giunse con ogni probabilità negli anni Ottanta del primo secolo a.c., durante la guerra civile fra Silla e Mario. Populonia, come altre città etrusche, si alleò con quest ultimo e, alla sua sconfitta, la vendetta del vincitore fu spietata. La prova di quell inesorabile e tutto sommato rapida scomparsa proviene dal geografo e storico greco Strabone, il quale, nel visitare quella località alcuni anni dopo l inizio dell era cristiana, riferì che il posto dava l impressione di un completo deserto, se si escludevano alcune case e qualche tempio ancora in piedi. Dunque, il silenzio. Per quasi duemila anni. Informacoop Trasmissione settimanale dell Unicoop Firenze Giovedì ore 19,30 su Canale 10 Sabato alle 12,15 su Canale 10 e alle 18,30 su RTV 38 Odeon Domenica alle 23 su RTV 38 Odeon Vinci l inventore Del FUTUro Testo e foto di Stefano Giraldi Sulle colline del Montalbano, vicino ad Empoli, c è una cittadina circondata da una campagna ancora tenuta come un giardino. Una cittadina intellettualmente vivace, che soprattutto deve la sua notorietà al ricordo di Leonardo, il Genio che qui nacque nel Vinci, dunque, ideale capitale leonardiana. E, capitale nella capitale, lo straordinario museo municipale all interno del castello dei Conti Guidi. Qui c è una nutrita raccolta di modelli e modellini delle macchine e dei marchingegni del Leonardo da Vinci ingegnere, architetto, tecnologo ed inventore. Fu anche regista teatrale e, probabilmente, non lo fu cinematografico perché non fece in tempo a inventare il film. Va detto, però, che il grande Eisenstein (quello, per intenderci, della Corazzata Potemkin ) considerava le sequenze tecniche dei disegni di Leonardo il sistema ideale di montaggio cinematografico. Nel museo i modelli delle invenzioni sono una sessantina, tra cui una pompa idraulica, un ventilatore, un anemometro a turbina, uno a lamella, un igrometro, una serie infinita di congegni e di ruote dentate per la moltiplicazione o la riduzione della forza, un marchingegno per la trasmissione del moto ad un assale, un cambio di velocità ad ingranaggio conico ed un cambio ad ingranaggio cilindrico. Insomma, aveva già pensato ad un carro che era una specie di automobile! Vediamo poi come si era ingegnato per affrontare aria, terra e acqua: propulsore ad elica, paracadute, macchi- na volante in legno e metallo, carro armato con tanto di cannoni, battello a ruote, ponte snodabile e di impianto veloce (tipo Bailey), sci per camminare sull acqua, scafandro per palombaro. L elenco è incredibile e infinito, senza citare gli studi sulla botanica, la biologia, l anatomia, la balistica e l ottica. Sul genio di Leonardo non ci sono dubbi! Certo era un uomo, ma alcuni addirittura lo considerano un extraterrestre. Mistero del genio! Info: Museo Leonardiano di Vinci, tel Biglietto: 5 adulti MUSeo Di MUrlo I TETTI DELL ANTIQUARIUM di Càrola Ciotti nel piccolo borgo medievale di Murlo, a trenta chilometri da Siena, è situato il museo archeologico Antiquarium di Poggio Civitate. L antico palazzo vescovile fu scelto come sede museale negli anni 70 per ospitare gli interessanti reperti etruschi emersi dagli scavi eseguiti nella zona da archeologi americani, a partire dal Le dodici sale che compongono il museo presentano un interessante allestimento accompagnato da grafici, riferimenti e informazioni molto stimolanti per il visitatore. È possibile ammirare numerosi reperti di valore come avori, ori, argenti, bronzi, ceramiche fini e buccheri. Di grande fascino la ricostruzione dei tetti di alcuni edifici decorati con acroteri in terracotta, raffiguranti figure umane e animali reali o fantastici. La bellezza dell antico palazzo, unita al paesaggio incantevole, rende la visita al museo di Murlo, aperto tutto l anno, un occasione speciale per meglio conoscere, e riconoscere, le nostre più antiche radici. VALTIBERINA TOSCANA VARIE ANTIQUARIUM DI POGGIO CIVITATE Piazza della Cattedrale Murlo (SI) Orario: mar.-dom /15-19 Chiuso il lunedì Ingresso: intero euro 3,20 Ridotto euro 2,60/1,20 Visite guidate su prenotazione Tel là DoVe nasce il TeVere Il 10 e 11 giugno Sansepolcro ospita, nell auditorium di Santa Chiara, un Incontro ravvicinato con la Preistoria. Protagonista sarà la Valtiberina Toscana, con le ultime scoperte archeologiche effettuate nel territorio. Info: tel , Speciale sull Alta Valle del Tevere nel numero di maggio/ giugno di Archeologia Viva 38 INFORMATORE INFORMATORE 39

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza

La Giornata Nazionale degli Alberi. La Festa dell Albero. Alle radici dell accoglienza La Festa dell Albero Festa dell Albero è la campagna di Legambiente per la tutela del verde e del territorio che quest anno si realizza nell ambito della Giornata Nazionale degli Alberi, finalmente istituita

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI

IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI IL GEOGRAFO E I SUOI AIUTANTI La geografia studia le caratteristiche dell ambiente in cui viviamo, cioè la Terra. Per fare questo, il geografo deve studiare: com è fatto il territorio (per esempio se ci

Dettagli

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1

ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 ATTIVITÀ 1 INTERAZIONE SCHEDA Nº 1 Tempo per la preparazione: 1 minuto Durata dell intervento tra di due candidati: minimo 4 minuti - massimo 5 minuti CANDIDATO/A A VACANZE IN EUROPA Ha deciso di visitare

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 CONCEPT Villa d Este ha da tempo valorizzato il proprio legame con la storia del design automobilistico, accogliendo nella sua collezione d arte una Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana)

Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana) FICTION DI PROTOTIPI Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana) Le location ed i poli produttivi della serialità televisiva in Italia: un sistema romanocentrico

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio

Test A2 Carta CE. Prove di comprensione del testo: LETTURA. Primo esempio Test A2 Carta CE Prove di comprensione del testo: LETTURA Primo esempio 1 Secondo esempio 2 Terzo esempio Leggi attentamente il testo, poi rispondi scegliendo una delle tre proposte. Segna la risposta

Dettagli

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014

XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli. Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 XVI Congresso AIV, 10-11 Aprile2014, Napoli Relazione allegata al bilancio consuntivo 2013 e note sul bilancio preventivo 2014 Nel bilancio di previsione 2013, il precedente direttivo aveva previsto un

Dettagli

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari La nostra Alimentazione COMPLETATE LA PRIMA ATTIVITÀ DI QUESTO CAPITOLO, POI SCEGLIETENE ALTRE TRE DALLA LISTA CHE SEGUE. Le nostre scelte alimentari possono avere effetti positivi o negativi sul clima

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OPENLAB - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

Api che vanno, bombi che vengono

Api che vanno, bombi che vengono Unità didattica 7 Piante e Alimentazione Api che vanno, bombi che vengono Durata 1 ora più osservazioni all aperto Materiali - schede di lavoro F24 (se possibile stampata a colori), F25 e F26 - schede

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo

Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo Tracce di temi 2013 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Bilancio con dati a scelta in presenza di un trend negativo Michele Devastato A fronte di una crisi che ha investito l intero settore, l impresa industriale

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Giugno 2010 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

Una straordinaria esperienza a Palermo

Una straordinaria esperienza a Palermo Una straordinaria esperienza a Palermo giorno per giorno 1 giorno Cocktail di benvenuto nello splendido giardino dell Hotel Visita privata con guida della città in bicicletta Cena al ristorante Solemar

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Copyright 2015 #STORYSELLING!

Copyright 2015 #STORYSELLING! 1 di 112 - Tutti i diritti riservati - Ogni diritto sui contenuti di questo prodotto è riservato ai sensi della normativa vigente. La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale,

Dettagli

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città Genus Bononiae per le Scuole - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città I Sevizi educativi di Genus Bononiae. Musei nella Città hanno elaborato per l anno scolastico 2015-2016 una nuova offerta

Dettagli

VALCALEPIO Una località speciale per la coltivazione della vite da tempo immemorabile

VALCALEPIO Una località speciale per la coltivazione della vite da tempo immemorabile VALCALEPIO Una località speciale per la coltivazione della vite da tempo immemorabile La Valcalepio, situata nel cuore della Lombardia, si estende dalle rive occidentali del lago d Iseo, verso le colline

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici

Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir. tire e da indici Tracce di temi 2010 Scuola Duemila 1 Traccia n. 1 Elaborazione di un bilancio con dati a scelta a partir tire e da indici Olivia Leone Il candidato illustri brevemente quali sono i principali vincoli da

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena. Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta.

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta. 1 Completate con i verbi dati. parlate partono preferiamo abitano pulisce lavora sono vivo aspetto 1. Stefania... tanto. 2. Io... una lettera molto importante. 3. Tu e Giacomo... bene l inglese. 4. Noi...

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo bambini

Livello CILS A1 Modulo bambini Livello CILS A1 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di:

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di: 4 Consigli per una gita in fattoria La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica Una guida a cura della Redazione di: PERCHÉ UNA GITA IN FATTORIA? I motivi per fare una gita in

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Gli strumenti della geografia

Gli strumenti della geografia Gli strumenti della geografia La geografia studia lo spazio, cioè i tanti tipi di luoghi e di ambienti che si trovano sulla Terra. La geografia descrive lo spazio e ci spiega anche come è fatto, come vivono

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Conosci la tua terra!

Conosci la tua terra! Conosci la tua terra! Proposte di TURISMO SCOLASTICO nelle Fattorie didattiche Vercellesi CATALOGO 2015-16 CATALOGO RISERVATO ALLE SCUOLE DELLA PROVINCIA DI VERCELLI. PER I PRIMI 500 BAMBINI IN VISITA

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

0. (Esempio) - Vorrei un caffè e un cornetto con la marmellata. - Il caffè macchiato? - Sì grazie, macchiato con latte freddo. - Subito.

0. (Esempio) - Vorrei un caffè e un cornetto con la marmellata. - Il caffè macchiato? - Sì grazie, macchiato con latte freddo. - Subito. Ascolto - Prova n.1 Trascrizione del brano fatto ascoltare 0. (Esempio) - Vorrei un caffè e un cornetto con la marmellata. - Il caffè macchiato? - Sì grazie, macchiato con latte freddo. - Subito. 1. -

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello B1

Università per Stranieri di Siena Livello B1 Unità 4 Fare la spesa al mercato CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni e consigli su come fare la spesa al mercato e risparmiare parole relative agli acquisti e ai consumi

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette

Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Tutti i giorni con me, i miei consigli e le mie ricette Introduzione... 7 Ti lascio una ricetta... 9 Ottobre... 13 Novembre... 51 Dicembre... 89 Gennaio...127 Febbraio...167 Marzo... 203 Aprile... 241

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI

GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI GUIDA ALLE SOLUZIONI FINANZIARIE PER VIVERE MEGLIO DOPO I 65 ANNI I pensionati vivono meglio e più a lungo. Sono sempre più una parte rilevante della popolazione italiana, un segmento demografico fiorente,

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia

Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia Livello CILS A1 Modulo per l integrazione in Italia GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto - Prova n.1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento.

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 3 uscita di giugno 2014 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via Casentinese,73/f

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA

GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA VOLUME 1 CAPITOLO 0 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE GLI STRUMENTI DELLA GEOGRAFIA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: Terra... territorio...

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA. Scuola Primaria. Classe Quinta. Rilevazione degli apprendimenti INVALSI. Anno Scolastico 2009 2010

PROVA DI MATEMATICA. Scuola Primaria. Classe Quinta. Rilevazione degli apprendimenti INVALSI. Anno Scolastico 2009 2010 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca INVALSI Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe

Dettagli

Azienda CACCIAGRANDE 21 2

Azienda CACCIAGRANDE 21 2 Azienda CACCIAGRANDE 2 21 Azienda CACCIAGRANDE BRUNO TUCCIO Lungo la strada che porta a Cacciagrande si assiste ad una trasformazione, ad una manifestazione concreta della velocità con cui la Maremma

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015 30 Gennaio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 24 e il 28 gennaio 2015 con metodologia

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it La dolce

Dettagli

26 LUGLIO 2015 Partenza ore 07.00 da Mestre Rientro in tarda serata

26 LUGLIO 2015 Partenza ore 07.00 da Mestre Rientro in tarda serata 26 LUGLIO 2015 Partenza ore 07.00 da Mestre Rientro in tarda serata QUOTA DI PARTECIPAZIONE ( min 25partecipanti) :. 73,00 INTERO per persona.66,00 SENIOR ( oltre i 65 anni) per persona LA QUOTA COMPRENDE:

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

IL POLO DELLA DISCORDIA

IL POLO DELLA DISCORDIA IL POLO DELLA DISCORDIA Illustrazione di Matteo Pericoli 2001 Cliente. Buongiorno. Sono venuto a ritirare i biglietti per il «Viaggio Avventura» al Polo Nord. Agente di viaggio. (Silenzio imbarazzato.)

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ 2009-2010 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: 2 Διάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία:

Dettagli

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI

A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI A.S. 2007/08 INS. Martinis Margherita Mazza Giuseppina SCUOLA DELL INFANZIA COLLODI Proseguire il lavoro svolto lo scorso anno scolastico sulle funzioni dei numeri proponendo ai bambini storie-problema

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

Settimana del SAPERE

Settimana del SAPERE Settimana del SAPERE Fascicolo 1 Il sapere e la storia di due giovani uomini All interno: l originale in Inglese e la traduzione in Italiano di una delle più famose lettere di vendita di tutti i tempi

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

23 24 25 26 27 settembre 2016

23 24 25 26 27 settembre 2016 Associazione culturale Bareggese Via Don Biella 2 Bareggio (MI) P. IVA : 07178300963 www.numtuccinsema.it Castelli Romani e Speciale Roma TOUR DI CINQUE GIORNI 23 24 25 26 27 settembre 2016 Venerdì 23

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai:

Unità 15. Muoversi nel territorio. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2. In questa unità imparerai: Unità 15 Muoversi nel territorio In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni sui servizi relativi al trasporto urbano parole relative all uso dei trasporti urbani ed agli strumenti

Dettagli

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere!

Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! Luca d Alessandro COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO L INVESTIMENTO IMMOBILIARE ----------- O ----------- Strumenti chiari e strategie efficaci per Vincere! 2 Titolo COME VIVERE PROSPERANDO ATTRAVERSO

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Speciale Romagna CAPODANNO

Speciale Romagna CAPODANNO Speciale Romagna CAPODANNO I nostri pacchetti in Romagna sono l ideale per coloro che viaggiano in autonomia e desiderano una breve vacanza per Capodanno a prezzi convenienti. Le escursioni che proponiamo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

www.dietahl.com Distributore Herbalife Benessere e Salute da Famiglia a Famiglia

www.dietahl.com Distributore Herbalife Benessere e Salute da Famiglia a Famiglia www.dietahl.com Distributore Herbalife Benessere e Salute da Famiglia a Famiglia Ciao! Sono Nella Cortese di www.dietahl.com, distributore Herbalife. In questo piccolo documento voglio spiegarti come usare

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli