Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico --- Tabella dei Livelli di Servizio e delle Penali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico --- Tabella dei Livelli di Servizio e delle Penali"

Transcript

1 ROMA CAPITALE Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico --- Tabella dei Livelli di Servizio e delle Penali Procedura Aperta Lotto n. 1 gestione, manutenzione, supporto e sviluppo tecnologico delle infrastrutture hardware e software del Data Center di Roma Capitale DIPARTIMENTO Risorse Tecnologiche - Servizi delegati Viale della Previdenza Sociale, Roma Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico pag. 1

2 Direzione Lavori (DLA) Controllo dei Livelli di Servizio (CLS) Documentazione (PGD) Evoluzione Programmata dei Sistemi (EPS) Stato Avanzamento Lavori Controllo e Coordinamento Stato Avanzamento Lavori Rendicontazione Periodica Report mensili di segnalazione degli SLA di tutti i servizi per i quali l andamento degli indicatori nel mese sia non conforme Report trimestrali di rendicontazione degli SLA di tutti i servizi comprensivi del calcolo delle penali Aggiornamenti della documentazione operativa Aggiornamenti della documentazione di progetto Disponibilità on line di tutta la documentazione Supporto agli applicativi Rispetto del protocollo concordato per il controllo delle attività aggiornamenti mensili aggiornamenti mensili aggiornamenti trimestrali tempo massimo per aggiornare la documentazione a seguito di una variazione tempo massimo per aggiornare la documentazione a seguito di una variazione Accessibilità della documentazione a tutti gli aventi diritto Percentuale di indisponibilità/ a fronte di richieste di supporto almeno il 95% degli appuntamenti concordati non deve essere mancato entro i primi 5 giorni lavorativi del mese successivo a quello di riferimento entro i primi cinque giorni lavorativi successivi al mese di riferimento entro il mese successivo al trimestre di riferimento 5 giorni lavorativi 10 giorni lavorativi 99% del tempo ricompreso negli orari antimeridiano e pomeridiano definito nel Capitolato Tecnico 5% Semestrale Mensile Si considera mancato ogni appuntamento cui partecipano meno del 60% dei convocati sono escluse le indisponibilità indipendenti dai servizi offerti (es. black-out elettrico) formula: numero di casi di indisponibilità/ / totale delle richieste di supporto semestre per ogni punto percentuale al di sotto del livello richiesto semestre per ogni 1% di indisponibilità superiore all 1% scostamento Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico pag. 2

3 4.02 Supporto agli applicativi Sviluppo Sistemi (SSI) Gestione della Configurazione (PGC) Rilascio della reportistica relativa alla pianificazione delle risorse (Cap. Planning) Report mensili sull andamento dell utilizzo effettivo delle risorse (storage, memoria, cpu) rispetto al preventivato con le attività di capacity planning Rispetto dei tempi di consegna degli interventi progettuali e di analisi concordati Valutazione dei prodotti in prova selezionati Controllo e completamento iniziale dell'inventario Inventario componenti informatiche Accesso alla base dati dell'inventario da parte dell'amministrazione Percentuale di interventi nei quali la messa a disposizione/modifica degli ambienti non ha rispettato i tempi concordati aggiornamenti aggiornamenti mensili Ritardo percentuale nei tempi di consegna concordati, mediato per tutti gli interventi completati nel periodo di osservazione Mancato rispetto dei piani di valutazione Termine attività Livello di affidabilità dei dati misurata tramite indagine campionaria (n.ro controlli con esito positivo / n.ro controlli totali) 5% Entro il primo mese di ogni trimestre solare (gennaio aprile - luglio ottobre) entro i primi cinque giorni lavorativi successivi al mese di riferimento 10% 4% nel 99% dei casi entro 40 giorni lavorativi dalla data di inizio dei lavori 99% Semestrale orario di accesso tutte le fasce orarie formula: numero di casi di mancato rispetto dei tempi / totale degli interventi concordati sono esclusi i dati richiesti formalmente all'amministrazione e da questa non forniti sono escluse dal controllo le variazioni intervenute da non più di un giorno lavorativo; sono incluse le licenze SW sono escluse le indisponibilità indipendenti dai servizi offerti (es. black-out elettrico) scostamento per ogni decade di 0,1% per ogni giorno di del corrispettivo relativo agli interventi completati nel periodo, per ogni punto percentuale eccedente il livello richiesto scostamento in diminuzione dal 99% 10% del fatturato del semestre se il termine attività è entro il secondo mese dalla data di inizio lavori; 20% se il termine attività è entro il terzo mese; 25% se il termine attività è entro il terzo mese per ogni punto percentuale di dalla soglia dei casi per ogni indisponibilità continuative superiore ad 1h 3% per ogni indisponibilità continuativa superiore alle 4h Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico pag. 3

4 Gestione dei Sistemi (GSI) Qualità delle procedure di cambiamento Disponibilità dei servizi nei giorni lavorativi (compreso il sabato) dalle 7 alle 19. Disponibilità dei servizi nelle restanti fasce orarie. Aggiornamento del Piano e del Manuale Operativo Rispetto del Piano Operativo per la schedulazione dei Batch Rispetto del Piano Operativo per le procedure di salvataggio ed archiviazione Rispetto del Piano Operativo per le attività di produzione delle stampe Capacità di risoluzione dei problemi Tempestività nella notifica di degradi prestazionali Percentuale massima di azioni di change che hanno rivelato inadeguatezze della procedura utilizzata Percentuale di disponibilità operativa minima dell intera infrastruttura elaborativa centrale per ciascun servizio on-line Percentuale di disponibilità operativa minima dell intera infrastruttura elaborativa centrale per ciascun servizio on-line Tempestività di emissione della versione aggiornata Scostamento percentuale di attività non schedulate rispetto al totale della fascia di pianificazione (giornaliera, settimanale, etc.) di deviazioni in durata ed orario di completamento) rispetto alla totalità delle attività di durata ed orario di completamento) dell effettiva attività operativa rispetto al pianificato per singolo piano operativo Massima percentuale di risoluzioni in errore rispetto al totale delle risoluzioni 3% 99,96% 99,90% Entro 5 giorni lavorativi dalla variazione intervenuta 3% 4% nel 99% dei casi 4% nel 99% dei casi 1% Tempo di notifica 4 ore nel 99% dei casi Le inadeguatezze possono essere evidenziate da cambiamenti non andati a buon fine o anche da cambiamenti andati a buon fine ma solo attraverso una modalità attuativa diversa da quella prevista nella procedura Sono esclusi i periodi di manutenzione programmata e le indisponibilità per cause indipendenti dall impresa Sono esclusi i periodi di manutenzione programmata e le indisponibilità per cause indipendenti dall impresa 2 % del fatturato del semestre per punto (o frazione) di scostamento (in aumento) dal livello massimo richiesto per ogni 0,01 punti (o minimo richiesto per ogni 0,1 punti (o frazione) di scostamento (in minimo richiesto semestre del fatturato del 2% del fatturato del semestre scostamento (in aumento) dal livello massimo richiesto dalla soglia dei casi 2% del fatturato del semestre 1,5% del fatturato del aumento) dal livello massimo richiesto dalla soglia dei casi Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico pag. 4

5 Tempestività nell attivazione delle strutture di supporto nei giorni lavorativi (compreso il sabato) dalle 7 alle 19. Tempestività nell attivazione delle strutture di supporto nelle altre fasce orarie di problemi sulle unità di storage ed archiviazione di problemi non sulle unità di storage ed archiviazione di problemi HW o SW sulle unità di elaborazione di problemi non HW o SW sulle unità di elaborazione Tempestività nelle attività amministrative / operative della gestione delle unità di stampa e delle stampe di problemi sulle unità di stampa di bassa complessità Tempestività nella notifica di problemi sulle unità di stampa di alta complessità Ritardo nell attivazione delle strutture di supporto rispetto al momento in cui si è accertato il Ritardo nell attivazione delle strutture di supporto rispetto al momento in cui si è accertato il 10 minuti per problemi nel 98% dei casi 20 minuti per problemi non nel 98% dei casi 20 minuti per problemi nel 98% dei casi 30 minuti per problemi non nel 98% dei casi Tempo di risoluzione 3 ore nel 99% dei casi Tempo di risoluzione 6 ore nel 99% dei casi Tempo di risoluzione 3 ore nel 99% dei casi Tempo di risoluzione 6 ore nel 99% dei casi Tempo massimo di inserimento ripristino code di stampa Tempo di risoluzione del Tempo di notifica del 30 minuti nel 99%ei casi 10 minuti nel 99% dei casi 15 minuti nel 99% dei casi per ogni punto percentuale di 0,3% del fatturato del semestre per problemi, 0,1% del fatturato del semestre per problemi non per ogni punto percentuale di 0,3% del fatturato del semestre per problemi, 0,1% del fatturato del semestre per problemi non 1% per ogni punto (o diminuzione) dalla soglia del 99% dalla soglia dei casi dalla soglia dalla soglia dei casi 0,1% per ogni punto (o Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico pag. 5

6 Manutenzione dei Sistemi (MSI) Qualità delle azioni di aggiornamento delle configurazioni HW e SW Qualità delle azioni di ripristino in caso di errore Rispetto della pianificazione degli interventi di change, incluse le attività di amministrazione delle configurazioni HW e SW Rispetto dei piani di manutenzione programmata e non Pianificazione rinnovo licenze SW di problemi di alta priorità di problemi di media priorità di problemi di bassa priorità Percentuale massima di aggiornamenti in errore rispetto al numero di aggiornamenti totali Tempo massimo di avvio del ripristino delle condizioni precedenti in caso di errore (dal momento di segnalazione dell errore) di durata ed orario di completamento) dell effettiva attività operativa rispetto al pianificato per singolo piano operativo di durata ed orario di completamento) dell effettiva attività operativa rispetto al pianificato per singolo piano operativo Ritardo nella comunicazione anticipata di almeno un mese della scadenza di una licenza 5% 1 ora in caso di errori 2 ore in caso di errori non 4 % nel 99% dei casi 4 % nel 99% dei casi Semestrale Tempo di risoluzione 3 ore nel 99% dei casi Tempo di risoluzione 12 ore nel 99% dei casi Tempo di risoluzione 36 ore nel 99% dei casi 3% del fatturato del semestre scostamento (in aumento) dal livello massimo richiesto per ogni ulteriore di 20 (o frazione) per errori 0,5% del fatturato del semestre per ogni ulteriore di 20 (o frazione) per errori non 1% per ogni punto (o semestre entro la scadenza della licenza 1% per ogni mancata notifica Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico pag. 6

7 Continuità Operativa (COP) Capacità di risoluzione di problemi di alta priorità Capacità di risoluzione di problemi di media priorità Capacità di risoluzione di problemi di bassa priorità DR-Plan e formazione 9.02 Test tempificazione 9.03 Test esito Gestione della Sicurezza Logica (SIL) Adeguamento tecnico del sito di ripristino Ripristino dell operatività in caso di dichiarazione dello stato di Disastro Tempestività nelle attività di amministrazione delle utenze Massima percentuale di risoluzioni in errore rispetto al totale delle risoluzioni Massima percentuale di risoluzioni in errore rispetto al totale delle risoluzioni Massima percentuale di risoluzioni in errore rispetto al totale delle risoluzioni Rispetto dei modi e dei tempi concordati per l aggiornamento del DR-Plan e la tenuta dei corsi di formazione Rispetto delle scadenze di test prestabilite Corretto funzionamento dei servizi applicativi testati, nel rispetto dei parametri di RTO e RPO stabiliti Tempestività dell adeguamento rispetto a modifiche sul sito primario impattanti sul DR RTO e RPO definiti per ciascun servizio applicativo Tempo di inserimento/modifica delle configurazioni utente 0,50% 1% 2% 10% DR-Plan 20% formazione 2 settimane 10% Semestrale Per ciascun test Per ciascun test 1 giorno 0% per RPO 5% per RTO 30 minuti nel 99% dei casi Per evento Esenzioni potranno essere concesse dall'amministrazione in casi particolari Devono essere sottoposti a test almeno 10 servizi applicativi Lo SLA viene applicato per ogni evento di adeguamento RTO calcolato a partire dalla dichiarazione ufficiale dello stato di Disastro per ogni decimo di punto (o aumento) dal livello massimo richiesto per punto (o frazione) di scostamento (in aumento) dal livello massimo richiesto semestre per punto (o aumento) dal livello massimo richiesto semestre per ogni 5 punti percentuali eccedenti i livelli ammessi semestre per ogni giorno lavorativo eccedente il livello di ammesso semestre per ogni punto percentuale eccedente il livello ammesso semestre per ogni giorno lavorativo eccedente il livello di ammesso 10% del fatturato del semestre per ogni punto percentuale superiore ai livelli richiesti, calcolato sul canone trimestrale Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico pag. 7

8 Gestione della Sicurezza Fisica (SIF) Rispetto delle pianificazioni per le procedure di vulnerability assessment Rispetto delle pianificazioni per le procedure di Antivirus Tempestività nella notifica di problemi sugli impianti di alimentazione, condizionamento e sicurezza di deviazioni in durata ed orario di completamento) rispetto alla totalità delle attività di deviazioni in durata ed orario di completamento) rispetto alla totalità delle attività Tempo di notifica del 4 % nel 99% dei casi 4 % nel 99% dei casi 10 minuti nel 99% dei casi Scheda P1 allegata al Capitolato Tecnico pag. 8

MANUTENZIONE EVOLUTIVA...

MANUTENZIONE EVOLUTIVA... INDICE 1 PREMESSA... 2 2 MANUTENZIONE EVOLUTIVA... 3 3 MANUTENZIONE CORRETTIVA... 5 4 MANUTENZIONE SISTEMI... 11 5 GESTIONE E PROCESSI ORGANIZZATIVI... 14 1/16 1 PREMESSA Nella presente appendice vengono

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi REGIONE BASILICATA Contratto di prestazione di servizi PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE

Dettagli

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING Il servizio, fornito attraverso macchine server messe

Dettagli

SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE E GESTIONE DI SISTEMI INFORMATIVI

SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE E GESTIONE DI SISTEMI INFORMATIVI Comune di Ravenna SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE E GESTIONE DI SISTEMI INFORMATIVI ALLEGATO A DESCRIZIONE DEI SERVIZI Sommario 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO... 3 2.1. Help

Dettagli

REGIONE BASILICATA ALLEGATO 1. Scheda Servizi

REGIONE BASILICATA ALLEGATO 1. Scheda Servizi REGIONE BASILICATA ALLEGATO 1 Scheda Servizi Sommario 1. PREMESSA... 3 1.1. Definizioni e Acronimi... 4 2. I SERVIZI OGGETTO DELL APPALTO... 5 2.1 Tipologie di servizi richiesti... 5 2.1.1 Gestione dei

Dettagli

Software. Engineering

Software. Engineering Software Engineering Agenda Scenario nel quale matura la necessità di esternalizzare Modalità conrattuali, ambito, livelli di servizio Modalità di governo del contratto e di erogazione dei servizi Metodologia

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A.

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A. Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 pag. 1 di 12 Revisione Data Motivo Revisione Redatto da Approvato da 1.0 03/10/2009 Emissione Andrea

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web 1 INDICE 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 3 2. SLA RELATIVO ALLA INFRASTRUTTURA PRIMARIA 3 2.1. Dati di targa... 3 2.2. Banda virtuale

Dettagli

Capitolato Tecnico Lotto 2

Capitolato Tecnico Lotto 2 Capitolato Tecnico Lotto 2 Procedura aperta Servizio di Project Management Tecnico (PMT) e Controllo Qualità delle attività di cui al lotto n. 1 Dipartimento Risorse Tecnologiche - Servizi delegati Viale

Dettagli

Accordo per l erogazione. del servizio SICOGE. in modalità ASP

Accordo per l erogazione. del servizio SICOGE. in modalità ASP Accordo per l erogazione del servizio SICOGE in modalità ASP Sommario PREMESSA...3 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 SPECIFICHE DEL SERVIZIO...4 ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO...4 RUOLI E RESPONSABILITÀ...5 DISPONIBILITÀ

Dettagli

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi

Comune di Empoli. Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Comune di Empoli Progetto Sistema Informativo Documentale Gestione Atti Amministrativi Offerta /P/2014 Vers. 1.0 Data: 17 Luglio 2014 INTRODUZIONE... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4

Dettagli

ASSISTENZA SPECIALISTICA PER LA GESTIONE E

ASSISTENZA SPECIALISTICA PER LA GESTIONE E PROCEDURA RISTRETTA (AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I.) PER L ACQUISIZIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SPECIALISTICA PER LA GESTIONE E L EVOLUZIONE DEL PATRIMONIO SOFTWARE DELLA CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO

Dettagli

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI Allegato 7 alla lettera d invito Allegato E al Contratto Quadro Allegato E al Contratto Esecutivo LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2009 PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONE

Dettagli

La continuità operativa in azienda: concetti base e l esempio di Vimercate Paolo Colombo Responsabile Sicurezza Sistemi Informativi Azienda

La continuità operativa in azienda: concetti base e l esempio di Vimercate Paolo Colombo Responsabile Sicurezza Sistemi Informativi Azienda La continuità operativa in azienda: concetti base e l esempio di Vimercate Paolo Colombo Responsabile Sicurezza Sistemi Informativi Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate Cosa è la continuità operativa

Dettagli

FATTURAZIONE E STRUMENTI PER LA GESTIONE CLIENTI

FATTURAZIONE E STRUMENTI PER LA GESTIONE CLIENTI FATTURAZIONE E STRUMENTI PER LA GESTIONE CLIENTI SERVIZIO IDRICO IN REGIONE LOMBARDIA E BOLLETTA LUIGI VINCI STRUTTURA DELLA GESTIONE CLIENTI MISSION Gestire l area clienti con l obiettivo di assicurare

Dettagli

ALLEGATO 1 AL PQ LIVELLI DI SERVIZIO

ALLEGATO 1 AL PQ LIVELLI DI SERVIZIO ALLEGATO 1 AL PQ LIVELLI DI SERVIZIO Allegato 1- PQ Livelli di Servizio Pagina 1 di 28 Indice 1. Generalità: Livelli di Servizio... 3 2. Livelli di servizio generali... 4 3. Livelli di servizio specifici...

Dettagli

Service Level Agreement

Service Level Agreement Service Level Agreement Gennaio 2011 1 IT.Gate S.p.A. - Corso Svizzera 185 I-10149 Torino - Tel: +39 011 2301000 - Fax: +39 +39 011 2309384 www.itgate.it Introduzione... 3 Validità dei Service Level Agreement...

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale DISCIPLINARE TECNICO Allegato A al Capitolato d Oneri 1 Premessa Il presente capitolato tecnico

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DEL SERVIZIO

SCHEMA DI CONTRATTO DEL SERVIZIO SCHEMA DI CONTRATTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE Regione Puglia Schema di Contratto del Servizio di Gestione Pag. 1 di 8 SCHEMA DI CONTRATTO PER SERVIZIO DI GESTIONE Tra L Ente Regione Puglia codice fiscale

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Gestione Operativa CED

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Gestione Operativa CED Gestione Operativa CED dell Università e della Ricerca Indice dei contenuti 1. SCHEDA SERVIZIO GESTIONE OPERATIVA CED...4 1.1. TIPOLOGIA... 4 1.2. SPECIFICHE DEL SERVIZIO... 4 1.2.1 Descrizione del servizio...

Dettagli

ALLEGATO GMR - Gestione e Manutenzione Reti

ALLEGATO GMR - Gestione e Manutenzione Reti AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-61 11 11 Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 ALLEGATO GMR - PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO APPALTO PER AFFIDAMENTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELLE POSTAZIONI DI LAVORO IN DOTAZIONE

CAPITOLATO TECNICO APPALTO PER AFFIDAMENTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELLE POSTAZIONI DI LAVORO IN DOTAZIONE ALLEGATO A AL DISCIPLINARE DI GARA APPALTO PER AFFIDAMENTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE DELLE POSTAZIONI DI LAVORO IN DOTAZIONE ALL AZIENDA U.S.L. ROMA H STRUMENTAZIONE HARDWARE E RELATIVO SOFTWARE DI BASE

Dettagli

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.)

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) REGIONE BASILICATA PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO EVOLUTIVO E DI ASSISTENZA SPECIALISTICA DEL SISTEMA INFORMATIVO LAVORO BASIL DELLA REGIONE BASILICATA

Dettagli

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE

OGGETTO: SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE E L ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE XIV Corpo di Polizia Municipale Via M. Spadola n 56 97100 Ragusa Tel. 0932 244211 676771 Fax 0932 248826 e mail polizia.municipale@comune.ragusa.it OGGETTO:

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Interno DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LA POLIZIA STRADALE, FERROVIARIA, DELLE COMUNICAZIONI E PER I REPARTI SPECIALI DELLA POLIZIA DI STATO SERVIZIO POLIZIA

Dettagli

Elementi del progetto

Elementi del progetto Elementi del progetto Premessa Il CLOUD degli Enti Locali rende disponibile quanto necessario per migrare le infrastrutture informatiche oggi attive nei CED dei singoli Enti: Server in forma di Virtual

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS.

PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS. 1 PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS. CAPITOLATO TECNICO 1 OGGETTO Il presente appalto prevede la manutenzione ordinaria ed evolutiva del sistema RIS PACS a marchio FujiFilm

Dettagli

Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica

Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica CAPITOLATO TECNICO PER LA MANUTENZIONE E L ADEGUAMENTO DELLA INFRASTRUTTURA SOFTWARE DI CONTROLLO ACCESSI (CA SITE MINDER)

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE Pag. I INDICE 1. INTRODUZIONE...1 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...1 1.2 AREA DI APPLICAZIONE...1

Dettagli

Continuità operativa e disaster recovery nella pubblica amministrazione

Continuità operativa e disaster recovery nella pubblica amministrazione Continuità operativa e disaster recovery nella pubblica amministrazione DEFINIZIONI Linee Guida per il DR delle PA, DigitPA 2011 Continuità Operativa (CO) Continuità Operativa: l insieme delle attività

Dettagli

- Appendice 2 - LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI

- Appendice 2 - LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI - Appence 2 - LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI Appence 2- Pagina 1 10 Ince LIVELLI DI SERVIZIO... 1 1. SCOPO... 3 2. LIVELLI DI SERVIZIO... 3 2.1 LS-RC - Livelli servizio richiesti per le risorse calcolo...

Dettagli

Continuità operativa - FAQ

Continuità operativa - FAQ Continuità operativa - FAQ Cosa è la Continuità Operativa? La continuità operativa è l insieme di attività volte a minimizzare gli effetti distruttivi, o comunque dannosi, di un evento che ha colpito un

Dettagli

EyesServ. La piattaforma di monitoraggio per la tua sala server. Soluzioni Informatiche

EyesServ. La piattaforma di monitoraggio per la tua sala server. Soluzioni Informatiche EyesServ - La piattaforma di monitoraggio per la tua sala server Soluzioni Informatiche Che cos è EyesServ? EyesServ è una nuova soluzione per il monitoraggio infrastrutturale IT. E costituita da un pacchetto

Dettagli

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI OPA

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI OPA Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2c alla lettera d invito LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI OPA GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI CONNETTIVITÀ

Dettagli

Affidamento della progettazione e messa in opera di una infrastruttura tecnologia per la realizzazione di un sistema di continuità operativa ICT

Affidamento della progettazione e messa in opera di una infrastruttura tecnologia per la realizzazione di un sistema di continuità operativa ICT CAPITOLATO TECNICO Affidamento della progettazione e messa in opera di una infrastruttura tecnologia per la realizzazione di un sistema di continuità operativa ICT NUOVO BLADE CENTER PRESSO CED EX OPP

Dettagli

ALLEGATO 2 SLA. Progetto di re-ingegnerizzazione delle componenti Basi Dati e SSD del Sistema Informativo Interforze

ALLEGATO 2 SLA. Progetto di re-ingegnerizzazione delle componenti Basi Dati e SSD del Sistema Informativo Interforze ALLEGATO 2 SLA Progetto re-ingegnerizzazione delle componenti Basi Dati e SSD del Sistema Informativo Interforze Sommario 1 PREMESSA, FINALITÀ E CONTESTO DI RIFERIMENTO... 4 LOTTO 1 - SLA E PENALI RELATIVE

Dettagli

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI

LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI LA MISURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA AGLI UTENTI Gruppo di monitoraggio INAIL Abstract È illustrata l esperienza INAIL di monitoraggio di contratti di servizi informatici in cui è prevista l assistenza

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Pag 1 di 14

CAPITOLATO TECNICO. Pag 1 di 14 GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MONITORAGGIO, VERIFICA E SUPPORTO TECNICO AI PROGETTI REALIZZATI DALLE SCUOLE AMMESSE AL FINANZIAMENTO NELL AMBITO DELL INIZIATIVA E-INCLUSION.

Dettagli

DESCRIZIONE DEL CONTESTO TECNOLOGICO DELL IPOST E DELLA SOLUZIONE DI DISASTER RECOVERY RICHIESTA

DESCRIZIONE DEL CONTESTO TECNOLOGICO DELL IPOST E DELLA SOLUZIONE DI DISASTER RECOVERY RICHIESTA ALLEGATO 4 DESCRIZIONE DEL CONTESTO TECNOLOGICO DELL IPOST E DELLA SOLUZIONE DI DISASTER RECOVERY RICHIESTA INDICE ALLEGATO 4... 1 E DELLA SOLUZIONE DI... 1 1. PREMESSA... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...

Dettagli

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale DISCIPLINARE TECNICO Allegato A al Capitolato d Oneri 1 Premessa Il presente capitolato tecnico

Dettagli

Contratto per la fornitura dei servizi di assistenza e di rete agli Aderenti del CRS-SISS Farmacie :

Contratto per la fornitura dei servizi di assistenza e di rete agli Aderenti del CRS-SISS Farmacie : Contratto per la fornitura dei servizi di assistenza e di rete agli Aderenti del CRS-SISS Farmacie : Le sottoscritte parti : FARMASI SRL con sede in Via Lunga 51/b, 25126 Brescia - C.F. e P.IVA 03214900171

Dettagli

Capitolato Tecnico Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di Riscossione e Rendicontazione dei contributi in favore dell Autorità

Capitolato Tecnico Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di Riscossione e Rendicontazione dei contributi in favore dell Autorità Capitolato Tecnico Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di Riscossione e Rendicontazione dei contributi in favore dell Autorità INDICE 1. PREMESSA 2 1.1 ACRONIMI E DEFINIZIONI 2 2. CONTESTO

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi REGIONE BASILICATA Contratto di prestazione di servizi PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE

Dettagli

SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE DI TELECOM ITALIA 2013 (MERCATO 4)

SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE DI TELECOM ITALIA 2013 (MERCATO 4) SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZI DI ACCESSO DISAGGREGATO ALL INGROSSO ALLE RETI E SOTTORETI METALLICHE DI TELECOM ITALIA 2013 (MERCATO 4) (sottoposta ad AGCom per approvazione) 31 OTTOBRE 2012 Tutti i diritti

Dettagli

Capitolato Tecnico. Procedura aperta per l affidamento della fornitura dei servizi di Manutenzione Correttiva,

Capitolato Tecnico. Procedura aperta per l affidamento della fornitura dei servizi di Manutenzione Correttiva, Capitolato Tecnico Procedura aperta per l affidamento della fornitura dei servizi di Manutenzione Correttiva, Manutenzione 1 INDICE 1 Contesto di riferimento... 3 1.1 Presentazione della Società Committente...

Dettagli

LISTINO UFFICIALE PER. Vers. 8.0. Validità : 1 Gennaio 2015

LISTINO UFFICIALE PER. Vers. 8.0. Validità : 1 Gennaio 2015 Pagina 1 LISTINO UFFICIALE PER Vers. 8.0 Validità : 1 Gennaio 2015 CBT S.p.A. Capitale sociale: 1.800.000 i.v. - C.C.I.A.A.: 448372 - Iscr.Trib.: 4127/79Codice fiscale: 03705590580 Partita IVA: 01230291005

Dettagli

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA C. E. D. (Centro Elaborazione Dati) Il Responsabile (P.I. Filippo Romano)

Dettagli

Allegato 5. Definizione delle procedure operative

Allegato 5. Definizione delle procedure operative Allegato 5 Definizione delle procedure operative 1 Procedura di controllo degli accessi Procedura Descrizione sintetica Politiche di sicurezza di riferimento Descrizione Ruoli e Competenze Ruolo Responsabili

Dettagli

Capitolato tecnico Supporto tecnico Hardware su apparecchiature Cisco

Capitolato tecnico Supporto tecnico Hardware su apparecchiature Cisco Capitolato tecnico Supporto tecnico Hardware su apparecchiature Cisco codice: rev.: 00001 data: 03 Giugno 2009 INDICE 1. Introduzione...3 1.1 Scopo...3 2. Descrizione...4 2.1 Oggetto del Servizio...4 2.2

Dettagli

"Cloud Business Solutions" di INTESA Descrizione del Servizio WPLAN

Cloud Business Solutions di INTESA Descrizione del Servizio WPLAN "s" di INTESA Descrizione del Servizio 1. Accesso ai Servizi Il Portale INTESA, le informazioni riguardanti l'utilizzo da parte del Cliente del Servizio Cloud le informazioni sulle credenziali ed il supporto,

Dettagli

Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale

Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale Corrispettivi per il sistema di garanzia a controparte centrale In vigore dal 21 gennaio 2013 Sommario 1. QUOTE ANNUE DI ADESIONE...3 2. GARANZIE DEPOSITATE...3 2.1. COMMISSIONI SU TITOLI DEPOSITATI A

Dettagli

ALLEGATO GPL - Gestione e Manutenzione delle Postazioni di Lavoro

ALLEGATO GPL - Gestione e Manutenzione delle Postazioni di Lavoro AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-61 11 11 Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 ALLEGATO GPL - delle Postazioni di Lavoro PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE E

Dettagli

La virtualizzazione del Datacenter: il percorso verso il Cloud Computing del Senato

La virtualizzazione del Datacenter: il percorso verso il Cloud Computing del Senato La virtualizzazione del Datacenter: il percorso verso il Cloud Computing del Senato Mauro Fioroni Resp. Servizio Informatica Gianpaolo Araco Resp.Ufficio Sistemi ICT in Senato Nel 1976 il primo CED, nel

Dettagli

Capitolato tecnico. Servizio di gestione dei posti di lavoro on-site della direzione generale dell Enpals.

Capitolato tecnico. Servizio di gestione dei posti di lavoro on-site della direzione generale dell Enpals. Capitolato tecnico Servizio di gestione dei posti di lavoro on-site della direzione generale dell Enpals. Gestione posti di lavoro - Capitolato Tecnico - 1 INDICAZIONI E RIFERIMENTI PRELIMINARI L Enpals

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Gestione Operativa Ambiente Distribuito

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Gestione Operativa Ambiente Distribuito Gestione Operativa Ambiente Distribuito Indice dei contenuti 1. 3 1.1. TIPOLOGIA... 3 1.2. SPECIFICHE DEL SERVIZIO... 3 1.2.1 Descrizione del servizio... 3 1.2.2 Obblighi del Fornitore e vincoli operativi...

Dettagli

La virtualizzazione del datacenter: un percorso verso il cloud computing

La virtualizzazione del datacenter: un percorso verso il cloud computing La virtualizzazione del datacenter: un percorso verso il cloud computing Seminario DigitPA P@norama Roma, 17 Gennaio 2011 Mauro FIORONI ( mauro.fioroni@senato.it ) Gianpaolo ARACO ( gianpaolo.araco@senato.it

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO 1. OGGETTO DELLA FORNITURA

CAPITOLATO TECNICO 1. OGGETTO DELLA FORNITURA CAPITOLATO TECNICO Oggetto: FORNITURA DEL SERVIZIO DI CONSERVAZIONE A NORMA DEI DOCUMENTI INFORMATICI PRODOTTI DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI DELLA REGIONE UMBRIA 1. OGGETTO DELLA FORNITURA Oggetto

Dettagli

Contratto per la fornitura di servizi di assistenza tecnico-informatica e. consulenziale a sostegno organizzativo e procedurale al Ministero el Lavoro

Contratto per la fornitura di servizi di assistenza tecnico-informatica e. consulenziale a sostegno organizzativo e procedurale al Ministero el Lavoro Pagina A di S (SCHEMA DI CONTRATTO) REPUBBLICA ITALIANA Contratto per la fornitura di servizi di assistenza tecnico-informatica e consulenziale a sostegno organizzativo e procedurale al Ministero el Lavoro

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PER LE MALATTIE INFETTIVE LAZZARO SPALLANZANI Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

ISTITUTO NAZIONALE PER LE MALATTIE INFETTIVE LAZZARO SPALLANZANI Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico ISTITUTO NAZIONALE PER LE MALATTIE INFETTIVE LAZZARO SPALLANZANI Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Servizi di Conduzione e Gestione del servizio di Help Desk, Gestione e Manutenzione

Dettagli

MODELLO DI DEFINIZIONE KEY PERFOMANCE INDICATOR PER I SERVIZI DI

MODELLO DI DEFINIZIONE KEY PERFOMANCE INDICATOR PER I SERVIZI DI MODELLO DI DEFINIZIONE KEY PERFOMANCE INDICATOR PER I SERVIZI DI CONDUZIONE SISTEMI SPC LOTTO1 Versione 1.0 INDICE 1. PREFAZIONE 4 1.1. Autori...4 1.2. Modifiche Documento...4 1.3. Acronimi e Definizioni...4

Dettagli

Gara per la realizzazione del Sistema Informativo di Supporto alla Gestione degli Appalti Pubblici - SISGAP -

Gara per la realizzazione del Sistema Informativo di Supporto alla Gestione degli Appalti Pubblici - SISGAP - UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUPBLICA ITALIANA Via Cosenza 1/G - 88100 CATANZARO LIDO POR CALABRIA FESR 2007-2013 Linea di Intervento 1.2.2.2 Azioni per la realizzazione/potenziamento del sistema

Dettagli

A2A SpA - Regolamentazione di Mercato. 24 gennaio 2008

A2A SpA - Regolamentazione di Mercato. 24 gennaio 2008 A2A SpA - Regolamentazione di Mercato 24 gennaio 2008 Indice del documento Delibera n. 139/07 - Direttiva in tema di qualità dei servizi telefonici dei venditori di energia elettrica e di gas Delibera

Dettagli

Le sottoscritte parti:

Le sottoscritte parti: Contratto per la fornitura dei servizi di assistenza e Gestione delle Postazioni di Lavoro CRS-SISS a favore delle Farmacie, che svolgono attività sul territorio della Regione Lombardia. Le sottoscritte

Dettagli

REGIONE CALABRIA Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli

REGIONE CALABRIA Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli REGIONE CALABRIA Azienda Ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli AFFIDAMENTO SERVIZIO CONTACT CENTER DISCIPLINARE TECNICO E MODALITA DI ESECUZIONE DELL APPALTO Affidamento Servizio Contact Center - Disciplinare

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO. Provincia di Lecce

COMUNE DI CARMIANO. Provincia di Lecce COMUNE DI CARMIANO Provincia di Lecce Procedura aperta per l'affidamento del servizio di assistenza e manutenzione Hardware, Software di base, Sistemistica del SIC. Capitolato Tecnico 1. DEFINIZIONE DEL

Dettagli

SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZIO WHOLESALE LINE RENTAL DI TELECOM ITALIA 2014

SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZIO WHOLESALE LINE RENTAL DI TELECOM ITALIA 2014 SERVICE LEVEL AGREEMENT SERVIZIO WHOLESALE LINE RENTAL DI TELECOM ITALIA 2014 (sottoposta ad AGcom per approvazione) 31 Ottobre 2013 Tutti i diritti riservati INDICE 1 SCOPO... 3 2 SLA DI PROVISIONING...

Dettagli

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO

ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO ALLEGATO 4 SINTESI DEI CONTRATTI OGGETTO DI MONITORAGGIO CONDUZIONE, GESTIONE ED EVOLUZIONE TECNOLOGICA DEI SISTEMI E DELLE PIATTAFORME CENTRALI E PERIFERICHE INPDAP L area d intervento comprende le seguenti

Dettagli

Servizi. Gennaio 2013. Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.)

Servizi. Gennaio 2013. Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Servizi Gennaio 2013 Corylus S.p.A. (Gruppo IVU S.p.A.) Sede Legale: Via La Spezia, 6 00182 Roma Sede Operativa: Via Tre Cannelle, 5 00040 Pomezia (RM) - Tel. +39.06.91997.1 - Fax +39.06.91997.241 - sales@scorylus.it

Dettagli

Capitolato per la fornitura in opera di apparati di misura di rete Fluke Networks con relativi servizi di assistenza e supporto tecnico in garanzia

Capitolato per la fornitura in opera di apparati di misura di rete Fluke Networks con relativi servizi di assistenza e supporto tecnico in garanzia AREA ORGANIZZAZIONE, FORMAZIONE E SISTEMI INFORMATIVI FUNZIONE TECNOLOGIE INFORMATICHE E TELECOMUNICAZIONI AREA ORGANIZZAZIONE, FORMAZIONE E SISTEMI INFORMATIVI Capitolato per la fornitura in opera di

Dettagli

leggeri, No leggi o spe veico ciali RENT pesa nt i,

leggeri, No leggi o spe veico ciali RENT pesa nt i, RENT Noleggio veicoli pesanti, leggeri, speciali Ottobre 2011 Scenari di Applicazione Sateltrack RENT è un software di Gestione Flotta avanzato e integrato con la tecnologia GPS, costruito per servire

Dettagli

COMUNE DI CAMPEGINE ART. 1 NORME DI PRINCIPIO

COMUNE DI CAMPEGINE ART. 1 NORME DI PRINCIPIO COMUNE DI CAMPEGINE REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ORARIO DI LAVORO, DEI PERMESSI, DEL LAVORO STRAORDINARIO E DELLE ASSENZE DEL PERSONALE DIPENDENTE. ART. 1 NORME DI PRINCIPIO 1. Il presente Regolamento

Dettagli

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS Allegato 1 Sono stati individuati cinque macro-processi e declinati nelle relative funzioni, secondo le schema di seguito riportato: 1. Programmazione e Controllo area ICT 2. Gestione delle funzioni ICT

Dettagli

LISTINO UFFICIALE PER. Vers. 6.0. Validità : 1 Gennaio 2011

LISTINO UFFICIALE PER. Vers. 6.0. Validità : 1 Gennaio 2011 Pagina 1 LISTINO UFFICIALE PER Vers. 6.0 Validità : 1 Gennaio 2011 CBT S.p.A. Capitale sociale: 1.800.000 i.v. - C.C.I.A.A.: 448372 - Iscr.Trib.: 4127/79Codice fiscale: 03705590580 Partita IVA: 01230291005

Dettagli

Outsourcing strategico Flessibilizzare l IT senza perdere il controllo

Outsourcing strategico Flessibilizzare l IT senza perdere il controllo Executive Dinner Tavola Rotonda Milano 2 dicembre 2010 Outsourcing strategico Flessibilizzare l IT senza perdere il controllo Fabio De Ferrari Direttore Generale Cedacri POSIZIONAMENTO DI CEDACRI LE SFIDE

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI TELEX PREMESSA

LA CARTA DEI SERVIZI DI TELEX PREMESSA LA CARTA DEI SERVIZI DI TELEX PREMESSA La Carta dei Servizi di TELEX si ispira ai principi fondamentali indicati all articolo 3 delle Delibera n 179/03/CSP emanata dall AGCOM, di seguito elencati: PRINCIPI

Dettagli

Carta dei Servizi Principi fondamentali: 1.1 Eguaglianza e Imparzialità 1.2 Continuità 1.3 Diritto di scelta

Carta dei Servizi Principi fondamentali: 1.1 Eguaglianza e Imparzialità 1.2 Continuità 1.3 Diritto di scelta Carta dei Servizi La Carta dei Servizi è adottata allineandosi con i principi stabiliti dalla direttiva generale (Delibera n 179/03/CSP) in materia di qualità e carte dei servizi di telecomunicazioni e

Dettagli

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO Il Comune di Castrolibero intende affidare il servizio di manutenzione

Dettagli

FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 5 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO

FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 5 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA 5 ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA Il presente Capitolato Tecnico descrive le condizioni minime che il Fornitore deve rispettare nel corso dello svolgimento delle attività

Dettagli

Linee guida per la presentazione dei progetti:

Linee guida per la presentazione dei progetti: Linee guida per la presentazione dei progetti: Avviso pubblico Sostegno ai giovani talenti 1. INTERVENTO Con l Avviso Sostegno ai giovani talenti si intende sostenere i giovani nell espressione del proprio

Dettagli

PROPOSTA TECNICO-ECONOMICA

PROPOSTA TECNICO-ECONOMICA Allegato alla deliberazione del C.d.O n. 69/2014 del 5.8.2014 PROPOSTA TECNICO-ECONOMICA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI GESTIONE DEI SERVER PER IL COMUN GENERAL DE FASCIA E IL COMUNE DI MOENA 1. Oggetto

Dettagli

- DISCIPLINARE TECNICO -

- DISCIPLINARE TECNICO - AZIENDA SANITARIA LOCALE DI VITERBO - DISCIPLINARE TECNICO - PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE (POSTAZIONI DI LAVORO PORTATILI

Dettagli

RENT. Insieme per un risultato unico

RENT. Insieme per un risultato unico RENT Insieme per un risultato unico Soluzione integrata per il mondo del Noleggio Marzo 2012 Scenari di Applicazione NAV RENTAL è la soluzione software per la gestione completa della aziende di noleggio

Dettagli

APPENDICE 2 Indicatori della qualità della fornitura

APPENDICE 2 Indicatori della qualità della fornitura APPENDICE 2 Indicatori della qualità della fornitura 1 1 Premessa... 3 2 Quadro di riepilogo degli indicatori di qualità... 4 3 Indicatori di qualità relativi agli obiettivi di sviluppo, manutenzione evolutiva

Dettagli

Memorandum sul Sistema di controllo di gestione. Format esemplificativo

Memorandum sul Sistema di controllo di gestione. Format esemplificativo Memorandum sul Sistema di di gestione Format esemplificativo Settembre 2011 Borsa Italiana S.p.A. Tutti i diritti riservati. Ai sensi della legge sui diritti d autore e del codice civile è vietata la riproduzione

Dettagli

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Gara per la fornitura di prodotti software per il Sistema Informativo dell INPDAP Normalizzazione del Sistema Informativo

Dettagli

Dizionario delle Forniture ICT

Dizionario delle Forniture ICT Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale operativo Dizionario delle Forniture ICT Classe di Fornitura Gestione

Dettagli

Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione

Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione Disposizioni dell Autorità per l energia elettrica e il gas in tema di qualità dei servizi telefonici dei venditori di energia elettrica e di gas ai clienti finali Titolo I Definizioni ed ambito di applicazione

Dettagli

L ILM nelle soluzioni per la continuità di servizio ed il disaster recovery

L ILM nelle soluzioni per la continuità di servizio ed il disaster recovery L ILM nelle soluzioni per la continuità di servizio ed il disaster recovery Versione Data emissione Società Autore 1.0 Giugno 2006 EMC Computer Systems Italia S.p.A. Pierluigi Grassi Autore: Ing. Pierluigi

Dettagli

APERTURE DI CREDITO CON GARANZIA IPOTECARIA PER I NON CONSUMATORI (non rientrante nell applicazione della disciplina sul credito ai

APERTURE DI CREDITO CON GARANZIA IPOTECARIA PER I NON CONSUMATORI (non rientrante nell applicazione della disciplina sul credito ai FOGLIO INFORMATIVO relativo alle APERTURE DI CREDITO CON GARANZIA IPOTECARIA PER I NON CONSUMATORI (non rientrante nell applicazione della disciplina sul credito ai consumatori) E CLIENTELA AL DETTAGLIO

Dettagli

rete mobile con costi a carico dell utente secondo il piano tariffario del gestore di telefonia mobile utilizzato.

rete mobile con costi a carico dell utente secondo il piano tariffario del gestore di telefonia mobile utilizzato. CAPITOLATO D'ONERI per la gestione del Servizio di Call Center informativo e di ricezione, trattamento, registrazione e trasmissione segnalazioni di disservizi C.I.G. n. 354552649C ***** Art. 1 Oggetto

Dettagli

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2b alla lettera d invito CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2006 PER L AFFIDAMENTO, NEL RISPETTO DEL D.LGS. N.

Dettagli

Vuoi un azienda che non stia in coda? Riorganizza l accoglienza e libera le sale d attesa

Vuoi un azienda che non stia in coda? Riorganizza l accoglienza e libera le sale d attesa Vuoi un azienda che non stia in coda? Riorganizza l accoglienza e libera le sale d attesa IL SISTEMA ELIMINACODE INTERATTIVO PRENOTABILE Tra Utenti e operatori di sportello si crea un clima sereno, disteso

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE via Vincenzo Verrastro, 5-85100 POTENZA dirigente: ing. Maria Carmela BRUNO tel. 0971668875,

Dettagli

SERVIZI DI COMUNICAZIONE ITC CONTACT

SERVIZI DI COMUNICAZIONE ITC CONTACT ALLEGATI A - B ALLEGATO A SERVIZI DI COMUNICAZIONE ITC CONTACT Enterprise Contact ha intercettato la difficoltà dei Comuni nel comunicare con le grandi realtà territoriali, in specie nei in casi straordinari

Dettagli

- DISCIPLINARE TECNICO -

- DISCIPLINARE TECNICO - AZIENDA SANITARIA LOCALE DI VITERBO Servizio Informatico Informativo Aziendale PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO TRIENNALE DI MANUTENZIONE DELLE APPARECCHIATURE INFORMATICHE ( POSTAZIONI DI

Dettagli

COMUNE DI CASTELVECCHIO DI ROCCA BARBENA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNO 2014-2016

COMUNE DI CASTELVECCHIO DI ROCCA BARBENA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNO 2014-2016 COMUNE DI CASTELVECCHIO DI ROCCA BARBENA PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNO 2014-2016 1 2 INDICE 1- PREMESSA 2- NORMATIVA 3- ORGANIZZAZIONE E FUNZIONE DELL ENTE 4- SITO WEB ISTITUZIONALE

Dettagli