CARTA DEI SERVIZI UNITÀ OPERATIVA DI NEFROLOGIA E DIALISI. Ospedale S. Martino - Belluno. Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CARTA DEI SERVIZI UNITÀ OPERATIVA DI NEFROLOGIA E DIALISI. Ospedale S. Martino - Belluno. Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi"

Transcript

1 CARTA DEI SERVIZI UNITÀ OPERATIVA DI NEFROLOGIA E DIALISI Ospedale San Martino Belluno Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Struttura Ospedale S. Martino - Belluno Unità operativa/servizio Nefrologia e Dialisi Dipartimento Cardio-Nefro-Infettivo- Pneumologico Direttore Pierluigi Di Loreto Documento emesso il 19 dicembre 2013 Rev. 1 Iter di approvazione Redazione Verifica Approvazione Gruppo lavoro Renata Elena De Battista Lidia Lizza Renza Minute Francesca Parissenti Servizio qualità Asmara Da Ronchi URP Patrizia Milani Direzione di Struttura Raffaele Zanella Direttore Unità Pierluigi Di Loreto Pagina 1 di 16

2 INDICE Pag. Premessa 3 Presentazione - Mission e valori fondamentali 3 3 Di cosa ci occupiamo 4 - Attività di assistenza 4 - Attività di didattica e di ricerca 5 Caratteristiche dell unità operativa 5 Degenza ordinaria (ricovero) 5 - Accesso al reparto 5 - Orari di visita ai degenti 6 - Orari di ricevimento 6 La dimissione 7 Il Centro di Dialisi 7 Il Servizio di Emodialisi 7 - Il Servizio di Emodialisi di Belluno (Centro di Riferimento) 8 - Il Servizio di Emodialisi di Agordo (Centro ad Assistenza Limitata) 9 - Il Servizio di Emodialisi di Pieve di Cadore (Centro ad Assistenza Limitata) 9 L Ambulatorio di Dialisi Peritoneale 10 Gli ambulatori divisionali 10 - Ambulatorio Divisionale 10 - Ambulatorio per insufficienza renale pre-dialisi (pre-uremico) 11 - Ambulatorio Trapiantati 12 Come contattarci 13 Operatori 13 Come arrivare alla struttura 14 Segnalazioni 15 Riservatezza 15 Aggiornamenti 16 Diritti e doveri dei pazienti 16 Sintesi delle modifiche 16 Pagina 2 di 16

3 PREMESSA La presente carta dei servizi, redatta in coerenza con i principi e i contenuti definiti nella Carta dei Servizi dell Azienda ULSS n. 1 (si veda è rivolta agli utenti allo scopo di fornire loro indicazioni relativamente a servizi erogati, modalità di accesso alle prestazioni, riferimenti logistici, personale dell'unità Operativa, modalità per la segnalazione di eventuali reclami e/o suggerimenti e altro. PRESENTAZIONE L unità operativa complessa di Nefrologia e Dialisi afferisce al Dipartimento Cardio-Nefro- Infettivo-Pneumologico dell ULSS n. 1 Belluno. È la struttura di riferimento, per le patologie di interesse nefrologico, di tutta la popolazione residente ( dato del 2006) nei 51 comuni che compongono l Azienda. L Unità Operativa complessa di Nefrologia e Dialisi comprende: Degenza ordinaria (ricovero) Terapia sostitutiva: Emodialisi Terapia sostitutiva: Dialisi Peritoneale Terapia sostitutiva: Trapianto di rene Servizi Ambulatoriali L unità operativa con sede presso l Ospedale San Martino di Belluno, è Centro di Riferimento per i Centri di Emodialisi ad assistenza limitata (CAL) degli ospedali di Agordo e di Pieve di Cadore nei quali la terapia emodialitica viene erogata, dal personale infermieristico, su prescrizione del personale medico della Nefrologia di riferimento. L unità operativa di Nefrologia e Dialisi opera tendendo al miglioramento continuo delle prestazioni erogate in termini sia qualitativi che quantitativi. Ciò allo scopo di soddisfare nel miglior modo possibile, la domanda di assistenza nel territorio dell U.L.S.S. n. 1 della provincia di Belluno, riguardo sia alla prevenzione delle malattie renali che alla loro diagnosi e terapia, nonché alle implicazioni sociali correlate. È in atto, anche per tale motivo, un programma di educazione sanitaria rivolto soprattutto ai pazienti in fase di uremia terminale e un programma di Formazione Permanente per gli operatori sanitari, comprendente anche iniziative di sensibilizzazione alla donazione degli organi al trapianto, di gestione del rischio clinico con metodologia non solo reattiva, ma soprattutto proattiva (mappatura del rischio), di educazione terapeutica all autogestione rivolta al paziente in emodialisi. La qualità delle prestazioni erogate viene perseguita adottando Linee Guida nazionali ed internazionali e Protocolli di lavoro, Percorsi assistenziali, Procedure operative e gestionali prodotti dal personale sanitario del Centro Dialisi. Presso l Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi è rappresentata l ANED (Associazione Nazionale, Emodializzati e Trapiantati) che può disporre di uno spazio espositivo per comunicati informativi. Tale spazio è situato presso il Centro di Dialisi area ambulatoriale. MISSION E VALORI FONDAMENTALI L unità operativa di Nefrologia e Dialisi, ha come Mission la diagnosi precoce, la prevenzione e la terapia della malattie renali evolutive, il rallentamento della progressione dell insufficienza renale, il trattamento sostitutivo dell insufficienza renale acuta e cronica, il follow-up diagnostico/terapeutico dei pazienti trapiantati di rene. Pagina 3 di 16

4 I valori fondamentali perseguiti dall unità operativa di Nefrologia e Dialisi, sono: promozione e tutela della salute quale bene collettivo e individuale attraverso interventi educativi e valutativi mirati; raggiungimento del miglior risultato di salute ponendo al centro dell attenzione il paziente, valutando i suoi bisogni fisici, psicologici, intellettuali e spirituali e rispondendo a tali bisogni attraverso una assistenza personalizzata; garanzia di equità di accesso ai servizi rapportandosi all utente nel rispetto della sua dignità e libertà, indipendentemente da religione, razza o censo; tensione verso il miglioramento continuo dell appropriatezza e della qualità dell assistenza per soddisfare i bisogni sempre più complessi degli utenti, avvalendosi dell evoluzione della tecnologia e delle conoscenze. DI COSA CI OCCUPIAMO ATTIVITÀ DI ASSISTENZA Le patologie che impegnano l équipe medico infermieristica dell unità operativa di Nefrologia e Dialisi, comprendono l ipertensione, il diabete mellito e altre patologie sistemiche con interessamento renale, la sindrome metabolica, tutte le nefropatie dalle glomerulonefriti alle nefropatie iatrogene, congenite, interstiziali, professionali, siano esse acute o croniche, in terapia conservativa o dialitica o si tratti di portatori di trapianto d organo (rene) in terapia immunosoppressiva. L utenza che vi afferisce, quindi, è altamente differenziata per il tipo di patologia e per la gravità della stessa. La notevole varietà delle patologie trattate e delle terapie proposte, richiede una alta differenziazione nella specializzazione, nelle competenze richieste e una profonda integrazione tra i servizi interni sia all unità operativa stessa che all Azienda. Le attività correlate ai processi diagnostici, terapeutici e assistenziali della specialità di nefrologia, vengono erogate nelle aree organizzative di: degenza, ambulatorio, emodialisi extracorporea, emodialisi peritoneale, follow-up pazienti trapiantati. L attività del nefrologo si esplica anche nella consulenza nefrologica per tutte le patologie renali nei diversi reparti di degenza. ATTIVITÀ DI DIDATTICA E DI RICERCA L unità operativa di Nefrologia e Dialisi, partecipa alla attività di ricerca e studio della Società Italiana di Nefrologia e della Società Italiana di Trapianto d organo. Sono stati prodotti lavori scientifici che sono stati illustrati ai convegni della Società Italiana di Nefrologia, della Società Europea di Dialisi e Trapianto, della Società Europea di Trapianto d organo e della Società Americana di Nefrologia. Inoltre collabora con i Corsi di Laurea in Scienze Infermieristiche della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Padova. Il servizio, quindi, è sede di tirocinio di formazione e di preparazione della tesi di laurea per gli studenti infermieri. Le tesi prodotte hanno consentito sia di effettuare un analisi dettagliata di alcuni aspetti assistenziali di rilevante interesse sia di implementare progetti di miglioramento nell ambito del centro dialisi stesso. I temi principalmente trattati che hanno dato origine a interventi di miglioramento continuo operativo sono stati: Infezioni da e del catetere venoso centrale in Emodialisi. Rischio di infezioni in Dialisi Peritoneale. Gestione dei casi di ipoglicemia durante il trattamento emodialitico. Rischio di ridotta o mancata compliance della persona in trattamento emodialitico. Pagina 4 di 16

5 Continuità dell assistenza del paziente emodializzato negli altri reparti di degenza e nel territorio. La relazione d aiuto nel paziente in emodialisi. Valutazione della percezione della qualità di vita nel soggetto in emodialisi e individuazione di interventi medici e infermieristici possibili per modificarla. Gestione del paziente emodializzato con incremento ponderale interdialitico eccessivo. L Incident Reporting in emodialisi, uno strumento per coordinare la sicurezza. Rischio di malnutrizione: la presa in carico dal punto di vista dietetico della persona in trattamento sostitutivo Dialisi Peritoneale: inserimento di nuovi strumenti. L unità operativa collabora con il Registro Regionale di Dialisi e Trapianto Renale, con il Registro Triveneto delle Biopsie Renali e cura il Registro Provinciale di Nefrologia e Trapianto Renale, finalizzati alla raccolta ed elaborazione di dati statistico-epidemiologici e clinici per una migliore conoscenza della diffusione delle malattie renali in provincia di Belluno. È in atto un Progetto Aziendale di prevenzione dell insufficienza renale cronica progressiva (SPIRP) che ha lo scopo di coordinare l azione preventiva con i Medici di Medicina Generale. LE CARATTERISTICHE DELL UNITÀ OPERATIVA L unità operativa di Nefrologia e Dialisi è strutturalmente composta dal Reparto di Degenza, dal Centro di Dialisi di Belluno e dai CAL di Agordo e di Pieve di Cadore. Il Reparto di Degenza è collocato al 1 piano dell Ospedale San Martino di Belluno Viale Europa n. 22. Vi si accede dalla Portineria Centrale. Comprende n. 5 posti letto. Vi si svolgono attività di degenza ordinaria, di studio e di trattamento delle nefropatie acute, croniche e delle loro complicanze; inoltre, si provvede al trattamento delle complicanze dei nefropatici in emodialisi, in dialisi peritoneale e dei pazienti trapiantati di rene e all allestimento degli accessi per dialisi. Il Centro di Dialisi di Belluno, con sede presso l Ospedale San Martino di Belluno, è situato al 1 piano del padiglione Medico, raggiungibile sia dalla Portineria Centrale sia dalle scale esterne situate a sinistra, 50 metri prima dell ingresso principale e di fronte al parcheggio esterno. L ingresso è evidenziato da apposita segnaletica. Il Centro comprende: il Servizio di Emodialisi e gli Ambulatori dedicati all attività nefrologica. Il CAL di Agordo è situato al piano terra dell ospedale di Agordo in Via Fontana n. 36. Il suo ingresso è situato alla sinistra della Portineria. Il CAL di Pieve di Cadore è ubicato al piano terra dell ospedale, accanto alla piazzola dell eliporto con entrata indipendente senza barriere architettoniche. DEGENZA ORDINARIA (RICOVERO) Accesso al reparto: I pazienti accedono presso i locali di degenza in regime di ricovero su proposta del Medico Curante, del Medico dell Unità Operativa o per trasferimento concordato con altro Ospedale o altra unità operativa. I pazienti con ricovero programmato accedono al reparto alle ore 7.30/8.00 a digiuno per eventuali prelievi ematici. Pagina 5 di 16

6 Devono essere in possesso di tutta la documentazione clinica disponibile relativa sia al problema attuale sia alle patologie pregresse. La documentazione consiste in referti di esami ematici e strumentali, cartelle cliniche di ricovero, radiografie ecc. I pazienti che assumono terapia farmacologia o una dieta speciale a domicilio, devono renderle note al Medico o all Infermiere preferibilmente consegnando l elenco dettagliato dei farmaci, la loro posologia, via e ora di somministrazione, nonché l eventuale dieta assunta. Se presenti situazioni di allergia ai farmaci o di intolleranze alimentari, i pazienti, o chi per essi, devono comunicare tempestivamente tali situazioni. Viene chiesto al paziente la persona di riferimento a cui rivolgersi per avere o fornire informazioni nel caso si presenti la necessità (consenso scritto da allegare alla cartella clinica). Il personale infermieristico individua i bisogni di assistenza di ogni ricoverato e predispone un piano di assistenza infermieristico personalizzato ponendo attenzione alla continuità nell assistenza. In casi particolari è consentita, o richiesta, la presenza continuativa di un familiare durante la degenza, regolamentata dalla coordinatrice infermieristica (caposala). Tale presenza deve rispettare la privacy degli altri degenti e il regolare svolgimento delle attività assistenziali. Orari di visita ai degenti: Le situazioni cliniche dei pazienti ricoverati, il loro stato immunitario, l ambiente e il ricovero stesso, nonché il loro bisogno di riposo e tranquillità richiedono particolari attenzioni. La presenza di un numero eccessivo di visitatori, il non rispetto delle fasce orarie stabilite può facilitare la trasmissione di agenti patogeni che possono causare malattie infettive, quindi peggiorare le condizioni del paziente. Inoltre, viene resa più difficoltosa l attività del personale sanitario. Viene richiesto, quindi, il rigoroso rispetto degli orari di visita con la raccomandazione che, di fronte a situazioni particolari, si concordi con il Medico e l Infermiere responsabili. Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica Orari di ricevimento: I familiari ed i Medici di Medicina Generale potranno essere ricevuti dal Direttore e dai Medici del reparto abitualmente nei seguenti giorni e orari: Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica // I medici del reparto, sono disponibili al colloquio con i parenti e i familiari in ogni altro momento, su richiesta presentata alla segreteria del reparto. Le informazioni sullo stato di salute del paziente vengono fornite allo stesso e/o alla persona da lui indicata: al momento del ricovero dopo la valutazione effettuata dal medico sulla base dei dati in possesso e/o degli esami ematici effettuati. al termine della visita effettuata quotidianamente il paziente o il familiare indicato possono chiedere informazioni al medico responsabile. Se ciò non fosse possibile nell immediato, verrà concordato, con il medico stesso luogo e orario di ricevimento. Pagina 6 di 16

7 il ricevimento dei familiari avviene in apposita sala presso il Reparto di degenza, presso gli studi medici oppure in Sala riunioni. LA DIMISSIONE Al momento della dimissione viene consegnata una relazione clinica (lettera di dimissione) indirizzata al Medico Curante. Questa relazione contiene i principali dati clinici che hanno caratterizzato il ricovero, le indicazioni sul modello di vita e sulla dieta da seguire, i suggerimenti terapeutici, lo schema di follow-up previsto e gli appuntamenti per esami e controlli già programmati. La lettera di dimissione viene consegnata a mano al paziente da parte del personale medico al momento della dimissione dal reparto e previa valutazione delle sue condizioni cliniche che consentono l invio a domicilio del paziente. È attiva la distribuzione diretta dei farmaci presso i locali della Farmacia interna. Per le modalità e gli orari di accesso, seguire le indicazioni dell infermiere del reparto di Nefrologia, in servizio. Viene attivata la dimissione protetta per pazienti con particolari condizioni socio-ambientali e sanitarie che necessitano di una particolare assistenza domiciliare Se sono necessari chiarimenti è possibile contattare il reparto ai numeri telefonici indicati nell apposito spazio (come contattarci) I controlli nefrologici post ricovero (entro un mese dalla dimissione) e i follow-up vengono effettuati presso gli ambulatori situati nel Centro di Dialisi e, in rapporto alle diverse situazioni cliniche e alla decisione medica, vengono stabiliti alla dimissione. L appuntamento per il controllo, è indicato in lettera di dimissione. Il CENTRO DI DIALISI Il Centro di Dialisi comprende: il Servizio di Emodialisi di Belluno, i CAL di Agordo e di Pieve di Cadore, l Ambulatorio di Dialisi Peritoneale e gli Ambulatori Divisionali. Il SERVIZIO DI EMODIALISI EXTRACORPOREA Accedono a questo servizio, pazienti affetti da uremia cronica o acuta che necessitano di trattamento sostitutivo extracorporeo della funzione renale. I Centri sono dotati di apparecchiature per il trattamento emodialitico di ultima generazione, di dispositivi elettromedicali conformi alla normativa vigente e di impianti di produzione e distribuzione di acqua ultrapura con processi sequenziali di clorazione, declorazione, addolcimento e osmosi inversa. I suddetti impianti sono sottoposti a periodici controlli chimici, fisici e microbiologici come da linee guida SIN (Società Italiana di Nefrologia), di cui viene prodotta documentazione. L intera documentazione dei processi organizzativi e delle sedute dialitiche è gestita con sistema informatizzato, che prevede flussi di dati in ingresso in buona parte automatizzati. L équipe medica prescrive e registra il programma dialitico in tempo reale mediante il sistema informatico in rete WAN (Sined Medware) utilizzabile per prescrizione e per consultazione da ogni postazione informatica di ogni centro dialisi. Inoltre, il centro di Belluno può consultare in tempo reale il sistema, collegandosi direttamente dalla postazione di Belluno, con i CAL di Agordo e Pieve di Cadore. Gli utenti vengono indirizzati verso il Servizio di emodialisi extracorporea, al termine di un periodo di follow-up clinico ambulatoriale di durata variabile a seconda della patologia e della situazione clinica del singolo paziente, dopo creazione di accesso vascolare adeguato al trattamento dialitico Pagina 7 di 16

8 o come esito di valutazione clinica in corso di ricovero ospedaliero. I pazienti possono rivolgersi ai coordinatori infermieristici dei tre centri al fine di attivare il necessario servizio di trasporto che viene scelto in rapporto alla situazione clinica del paziente. L ufficio Convenzioni dell ULSS n. 1 provvede agli eventuali rimborsi delle spese sostenute per il trasporto dell utente. Per poter fruire di tale rimborso, al paziente verrà consegnata l apposita documentazione attestante sia le date delle sedute emodialitiche effettuate, sia il mezzo di trasporto utilizzato e la motivazione d uso. Presso i tre Centri di Dialisi Extracorporea, vengono ospitati pazienti che desiderano trascorrere un periodo di vacanza. A tal fine, il paziente deve inviare una richiesta scritta via posta, via mail o via fax al numero o agli indirizzi indicati nell apposito spazio (come contattarci), specificando i propri dati anagrafici e numero di telefono, il proprio indirizzo, il periodo di vacanza, numero di dialisi richieste, turno di dialisi nel proprio centro. La disponibilità verrà valutata dalla coordinatrice infermieristica e dal medico responsabile dell emodialisi e verrà data comunicazione positiva o meno al paziente richiedente. In caso di accettazione, all utente sarà richiesto l invio di una relazione clinica scritta dal medico nefrologo del centro dialisi di appartenenza, della scheda dialitica, del risultato dei markers HIV, HCV, HBV, degli esami ematochimici e strumentali recenti, dello schema terapeutico e della certificazione della idoneità al trattamento qualora venga effettuato presso uno dei due CAL. IL SERVIZIO DI EMODIALISI EXTRACORPOREA DI BELLUNO (CENTRO DI RIFERIMENTO) Il Servizio è dotato complessivamente di 13 postazione dialitiche ogni una delle quali dotata di letto articolato elettricamente e apparecchiatura di dialisi che consente l esecuzione di diverse tecniche dialitiche. Un posto dialisi, dei tredici complessivi, è dedicato all esecuzione di trattamenti emodialitici in regime d urgenza (posto per acuti). Il Servizio dispone di uno spogliatoio per uomini, uno spogliatoio per donne con relativi servizi igienici e armadietti personali e di una sala d attesa comune. Per il confort dei pazienti, ogni postazione di dialisi è dotata di apparecchio televisivo con impianto di filodiffusione per l ascolto individuale in cuffia. I trattamenti emodialitici sono erogati sei giorni la settimana su due turni. I pazienti vi accedono mediamente tre volte la settimana a giorni alterni. Il turno del mattino ha inizio alle 7.30, il turno del pomeriggio alle L accettazione degli utenti avviene a partire dalle ore 7.15 per il turno mattutino e alle ore per il turno pomeridiano. Gli orari sono suscettibili di variazioni in occasione di particolari situazioni cliniche e necessità dei pazienti e/o particolari esigenze organizzative di servizio, secondo indicazione dell infermiera coordinatrice responsabile e prescrizione dei medici. Ad ogni paziente è garantito il trattamento con la massima professionalità, diligenza e cura da parte del personale infermieristico altamente qualificato e assistenza medica continuativa. Il servizio di emodialisi è, comunque aperto dal lunedì al sabato dalle ore 7.30 alle ore e garantisce la presenza continuativa del medico. La domenica e durante le ore notturne, il servizio d urgenza è garantito con la reperibilità di un medico nefrologo e di un infermiera di emodialisi. Il personale dell emodialisi extracorporea, inoltre, esegue trattamenti emodialitici in pazienti ricoverati nell U.O. di Rianimazione e trattamenti veno-venosi continui (CVVH-CVVHD-CVVHDF) in pazienti ricoverati nell U.O. di Rianimazione e in Unità Coronarica. Tipologia di trattamenti erogati: - HD (dialisi bicarbonato standard) - HDF on line (emodiafiltrazione on line) - HFD (high flux dialysis) - AFB (acetate free biofiltration) - HFR (emodiafiltrazione on line a reinfusione endogena) Pagina 8 di 16

9 IL SERVIZIO DI EMODIALISI EXTRACORPOREA DI AGORDO (CENTRO ASSISTENZA LIMITATA) Il Servizio è dotato di due sale con sette postazioni per emodialisi, dotate di letto poltrona manovrabile elettricamente e monitor per l esecuzione della terapia dialitica; in ogni sala ci sono due televisori. A disposizione degli utenti ci sono: uno spogliatoio in comune, due piccoli camerini e due bagni, uno per le donne e uno per gli uomini. Il Servizio è aperto dalle ore 6.30 alle ore dal lunedì al sabato. L accettazione degli utenti avviene a partire dalle ore Al d fuori di questi orari è possibile rivolgersi al Centro Dialisi dell ospedale San Martino di Belluno. Il Servizio ha competenza sulla terapia emodialitica di: pazienti cronici stabilizzati di pertinenza per criterio territoriale e turisti che ne facciano espressa richiesta L assistenza è assicurata da personale infermieristico qualificato. Tutti i monitors per emodialisi sono collegati con il Centro Dialisi di Belluno; da quella sede il nefrologo può, in tempo reale, controllare l andamento della seduta dialitica Il personale medico del Centro Dialisi di Belluno, effettua accessi periodici presso il suddetto Cal. In tale accesso, il medico nefrologo risponde anche alle richieste di consulenza interna all ospedale di Agordo. Tipologia di trattamenti erogati: - HD (dialisi bicarbonato standard). - AFB (acetate free biofiltration). IL SERVIZIO DI EMODIALISI EXTRACORPOREA DI PIEVE DI CADORE (CENTRO ASSISTENZA LIMITATA) Il Servizio è dotato di 8 postazioni per emodialisi ogni una delle quali dotata di letto articolato elettricamente e apparecchiatura di dialisi che consente l esecuzione di diverse tecniche dialitiche. Le postazioni sono suddivise in 2 sale rispettivamente da 6 e 2 postazioni. Il Servizio dispone di quattro spogliatoi, ognuno dotato di servizio igienico di cui uno per disabili. Nella sala da 6 sono disponibili 2 apparecchi televisivi e in quella da 2 un apparecchio. I trattamenti emodialitici vengono erogati in due turni giornalieri, per sei giorni la settimana. I pazienti vi accedono mediamente tre volte la settimana a giorni alterni. Il turno di emodialisi mattutino ha inizio alle ore 7.30, mentre quello pomeridiano alle ore L accettazione degli utenti avviene a partire dalle ore 7.00 per il turno mattutino e alle ore per il turno pomeridiano. Il Servizio è operativo dalle ore 7.00 alle ore dal lunedì al sabato, al di fuori di questi orari è possibile rivolgersi al Centro Dialisi dell ospedale San Martino di Belluno. Ad ogni paziente è garantito il trattamento con la massima professionalità, diligenza e cura da parte del personale infermieristico altamente qualificato. Il personale medico del Centro Dialisi di Belluno, effettua accessi periodici presso il suddetto Cal. In tale accesso, il medico nefrologo risponde anche alle richieste di consulenza interna all ospedale di Agordo. Tipologia di trattamenti erogati: - HD (dialisi bicarbonato standard) - AFB (acetate free biofiltration) - HDF on line (emodiafiltrazione on line) - HFD (high flux dialysis) Pagina 9 di 16

10 L AMBULATORIO DI EMODIALISI PERITONEALE Viene svolto dal Lunedì al Venerdì dalle ore alle ore Accedono a questo servizio, i pazienti affetti da uremia cronica per i quali è indicato il trattamento dialitico peritoneale. Il loro ingresso è conseguente ad un periodo di attenta valutazione, educazione e follow-up in apposito ambulatorio e a seguito di impianto di catetere per dialisi peritoneale. La dialisi peritoneale può essere manuale (CAPD) o automatizzata (APD) che prevede l utilizzo di una apparecchiatura particolare personalizzata. L ingresso alla dialisi peritoneale è determinato dalla valutazione medica che deve escludere la presenza di controindicazioni cliniche alla metodica, dalla valutazione medico/infermieristica della capacità cognitiva del paziente, della sua abilità manuale e della capacità di mantenere una condizione igienica personale e ambientale adeguata. È prevista la valutazione dell idoneità ambientale prima dell ingresso del paziente alla dialisi peritoneale e periodicamente durante il trattamento. Tale valutazione deve considerare gli aspetti igienici ambientali e personali. Sarà cura del paziente fornire certificazione di idoneità dell impianto elettrico (messa a terra) per l utilizzo dell apparecchiatura per APD. Oltre al personale medico dedicato alla Dialisi Peritoneale, è presente personale infermieristico che si occupa per quanto di competenza. L addestramento alla metodica emodialitica peritoneale, avviene a cura del personale infermieristico e medico; al termine della procedura, viene certificata l idoneità del paziente alla terapia dialitica peritoneale. I pazienti sono soggetti a follow-up medico-infermieristico a cadenze personalizzate alle esigenze del paziente. Tutto il materiale per la dialisi e l apparecchiatura eventualmente utilizzata, vengono forniti dal Centro di Dialisi. Al paziente vengono forniti i numeri telefonici a cui rivolgersi in caso di necessità. GLI AMBULATORI DIVISIONALI AMBULATORIO NEFROLOGICO GENERALE Vi accedono i pazienti con priorità indicata dal medico curante che si presentano per la prima volta al Centro (prima visita) e i pazienti già presi in carico ambulatorialmente, in follow up per nefropatia cronica con o senza insufficienza renale. Si accede a tale ambulatorio per la prima volta rivolgendosi alla CUP. Le visite successive di follow up vengono stabilite dal medico nefrologo che indica nel referto la data della visita successiva. Le visite prenotate dal CUP vengono eseguite dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore Il follow up viene effettuato dal lunedì al venerdì dalle ore 14. alle ore Alla visita nefrologica il paziente deve presentarsi con impegnativa rilasciata dal medico richiedente. In occasione della prima visita è necessario, che il paziente rechi con sé relazione clinica del medico curante ove devono essere indicati i dati anamnestici, le problematiche lamentate, la terapia in atto. Inoltre, va portata in visione tutta la documentazione clinica e gli esami ematico/strumentali relativi alla patologia in corso. Prima di accedere all ambulatorio, se non indicato il numero di esenzione, il paziente deve rivolgersi all ufficio cassa per il pagamento del ticket o per apporre la firma in caso di esenzione per reddito/età. Se il paziente non disdice la prenotazione almeno 3 giorni feriali prima della data dell appuntamento, viene attivata la procedura di richiesta pagamento ticket anche se esente. Il paziente riceverà a casa la notifica di pagamento. Pagina 10 di 16

11 AMBULATORIO PREDIALISI EXTRACOROPOREA Viene svolto dal Lunedì al Venerdì dalle ore 15,30 alle ore 16,30. In questo ambulatorio vengono seguiti pazienti con insufficienza renale cronica non ancora in dialisi ma indirizzati verso il trattamento dialitico extracorporeo. L attività di tale ambulatorio prevede uno stretto monitoraggio dei pazienti in uremia pre terminale attraverso visite mediche e controlli ematici con cadenza variabile a seconda della gravità dell uremia. I prelievi per i controlli ematici vengono effettuati dalle ore 8.00 alle ore 9.00 previa decisione del medico e programmazione da parte dell infermiera dedicata agli ambulatori. In particolare presso l ambulatorio vengono svolte le seguenti attività: gestione clinica dell insufficienza renale cronica: tale attività comprende la visita medica, la programmazione ed esecuzione degli esami biochimici, la programmazione di esami strumentali e delle consulenze specialistiche non nefrologiche per il follow-up, la valutazione dello stato nutrizionale e la programmazione della dieta appropriata, in collaborazione con il dietista intervento educativo personalizzato e mirato al rallentamento della progressione della patologia, al miglioramento delle condizioni generali del soggetto attraverso il contenimento della sintomatologia uremica con dieta e comportamenti adeguati e posticipazione dell entrata in trattamento sostitutivo preparazione alla dialisi: confezionamento dell accesso vascolare per emodialisi extracorporea. programmazione dell inizio della metodica dialitica. Le attività sopradescritte vengono effettuate previa programmazione da parte del medico e dell infermiere. Orario e frequenza variano a seconda della necessità clinica, organizzativa e del paziente stesso. N.B.: tali attività vengono svolte in stretta collaborazione tra personale medico e infermiere dedicato. Quest ultimo, effettua principalmente l attività educativa e valutativa delle conoscenze acquisiste dal paziente e dei comportamenti adottati. AMBULATORIO PREDIALISI PERITONEALE Viene svolto dal Lunedì al Venerdì dalle ore alle ore In questo ambulatorio vengono seguiti pazienti con insufficienza renale cronica non ancora in dialisi ma indirizzati verso il trattamento dialitico peritoneale L attività di tale ambulatorio prevede uno stretto monitoraggio dei pazienti in uremia pre terminale attraverso visite mediche e controlli ematici con cadenza variabile a seconda della gravità dell uremia. I prelievi per i controlli ematici vengono effettuati dalle ore 8.00 alle ore 9.00 previa decisione del medico e programmazione da parte dell infermiera dedicata agli ambulatori. In particolare presso l ambulatorio vengono svolte le seguenti attività: gestione clinica dell insufficienza renale cronica: tale attività comprende la visita medica, la programmazione ed esecuzione degli esami biochimici, la programmazione di esami strumentali e delle consulenze specialistiche non nefrologiche per il follow-up, la valutazione dello stato nutrizionale e la programmazione della dieta appropriata, in collaborazione con il dietista intervento educativo personalizzato e mirato al rallentamento della progressione della patologia, al miglioramento delle condizioni generali del soggetto attraverso il contenimento della sintomatologia uremica con dieta e comportamenti adeguati e posticipazione dell entrata in trattamento sostitutivo preparazione alla dialisi: posizionamento del catetere per terapia dialitica peritoneale Pagina 11 di 16

12 programmazione dell inizio della metodica dialitica. Le attività sopradescritte vengono effettuate previa programmazione da parte del medico e dell infermiere. Orario e frequenza variano a seconda della necessità clinica, organizzativa e del paziente stesso. N.B.: tali attività vengono svolte in stretta collaborazione tra personale medico e infermiere dedicato. Quest ultimo, effettua principalmente l attività educativa e valutativa delle conoscenze acquisiste dal paziente e dei comportamenti adottati. AMBULATORIO CONTROLLI FOLLOW UP POST TRAPIANTO Afferiscono a questo ambulatorio i pazienti portatori di trapianto renale. Vengono effettuate visite nefrologiche di controllo ad intervalli programmati. In tale occasione vengono valutati gli esami che monitorano la funzione renale, la terapia immunosoppressiva e lo stato generale del paziente. La visita nefrologica avviene dal lunedì al giovedì dalle ore alle ore I farmaci immunosopressori, vengono distribuiti direttamente dall infermiera dell ambulatorio. La programmazione degli esami e delle visite, viene effettuata dall infermiera dedicata all ambulatorio previa indicazione del medico nefrologo. Il monitoraggio dei pazienti neo trapiantati è molto più stretto e varia a seconda delle necessità cliniche. In media due volta la settimana per il primo mese dopo la dimissione dal Centro Trapianti, una volta la settimana per un ulteriore mese, ogni quindici giorni per un altro mese per poi passare al controllo mensile. La gestione del paziente trapiantato, avviene in stretta collaborazione con i Centri di Trapianto AMBULATORIO PER LA DIAGNOSI E CURA DELL ANEMIA SECONDARIA Viene effettuato dal lunedì al venerdì dalle ore alle ore L ambulatorio si fa carico di controllare l adeguatezza della terapia con Eritropoietina ai pazienti in trattamento modificando di conseguenza il Piano Terapeutico. AMBULATORIO PER LE NEFROPATIE GLOMERULARI Viene effettuato dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore Afferiscono tutti i pazienti affetti da nefropatia glomerulare per uno specifico follow up clinico e terapeutico AMBULATORIO RENE E GRAVIDANZA Viene effettuato il venerdì dalle ore alle ore Questo ambulatorio offre uno specifico aiuto nefrologico a tutte le pazienti che intendono iniziare una gravidanza, che siano reduci dalla stessa con problemi oppure che siano attualmente in gravidanza e venga ritenuto opportuno un controllo della funzione renale e della situazione clinica durante la gestazione. Pagina 12 di 16

13 AMBULATORIO PER LA DIAGNOSI E CURA DELL IPERTENSIONE ARTERIOSA Viene effettuato il giovedì dalle ore alle ore L attività comprende oltre che l approccio clinico e terapeutico anche il monitoraggio pressorio delle 24 ore. AMBULATORIO PER LA DIAGNOSI E CURA DELLA NEFROLITIASI Viene effettuato il giovedì dalle ore alle ore L attività comprende lo studio metabolico e la terapia della calcolosi renale. COME CONTATTARCI Segreteria Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore Il sabato dalle ore 8.00 alle ore Telefono segreteria Telefono dialisi peritoneale Fax Reparto di degenza Nefrologia Telefono Fax Emodialisi Belluno Telefono Fax Emodialisi Agordo Telefono Fax Emodialisi Pieve di Cadore Tel. coordinatore infermieristico Telefono sale dialisi Telefono sale dialisi Fax OPERATORI Nominativo Pierluigi Di Loreto Giovanni Tarroni Direttore Dirigente Medico Funzione Linda de Silvestro Vicario Giordano Pastori Dirigente Medico Cristina Tessarin Dirigente Medico Renata Elena De Battista Infermiere con Funzioni di coordinamento (caposala) - Belluno Renza Minute Infermiere con Funzioni di coordinamento (caposala) - CAL Pieve di Cadore Francesca Parissenti Infermiere Referente - CAL Agordo Ornella Slongo Infermiere con Funzioni di coordinamento (caposala) Pagina 13 di 16

14 Roberta Da Canal Sonia De Moliner Lidia Lizza Degenza Nefrologia Infermiere Referente Dialisi Peritoneale Infermiere Referente Ambulatorio Trapiantati Infermiere Referente Ambulatorio Pre-uremico COME ARRIVARE ALLA STRUTTURA Presidio Ospedaliero "San Martino Belluno Sede: viale Europa N.22, Belluno In automobile Dal Cadore SS 51 Alemagna Dall Agordino SR Dal Feltrino SS 50 Da Venezia Autostrada A27 uscita a Pian di Vedova In autobus La linea R urbana collega la locale stazione ferroviaria all'azienda Ospedaliera In treno La stazione ferroviaria più vicina è quella di Belluno a circa 3 km, con collegamenti continui tramite corriere e autobus Posteggio taxi di fronte all'ingresso principale telefono taxi Fermata Autobus di fronte all'ingresso principale Posteggio Auto fronte Ospedale Pagina 14 di 16

15 SEGNALAZIONI L'Unità Operativa (o il Servizio) garantisce la funzione di tutela nei confronti del cittadino anche attraverso la possibilità di presentare osservazioni, opposizioni e reclami (segnalazioni) che rilevano situazioni di disservizio e atti o comportamenti con i quali si nega o si limita la fruibilità delle prestazioni, anche rispetto a quanto contenuto nella presente Guida ai servizi. Il cittadino che intenda inoltrare una segnalazione (compresi i suggerimenti, le proposte e gli apprezzamenti) può procedere nei seguenti modi: Segnalazione scritta È possibile compilare l'apposita scheda (disponibile presso tutte le Unità Operative e i Servizi ) oppure scrivere una lettera. La scheda o la lettera possono essere spedite per posta: Al Direttore Generale dell'ulss 1 - via Feltre, Belluno", oppure consegnate direttamente al personale dell'unità Operativa (o del Servizio), che provvederà all inoltro alla Direzione Generale. Le segnalazioni possono anche essere inviate via fax allo o via all indirizzo: È anche possibile recarsi di persona all Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) per compilare, con l assistenza di un operatore, la scheda di segnalazione. L'URP provvederà a gestire la procedura di reclamo e a darne riscontro all'interessato. Segnalazione orale È possibile contattare l'urp telefonando al numero verde oppure allo / 98. Regolamentazione La procedura e le modalità di presentazione delle segnalazioni sono definiti dal Regolamento di Pubblica Tutela, disponibile presso l'ufficio Relazioni con il Pubblico e contenuto nella Carta dei Servizi dell'ulss 1 Belluno consultabile all'indirizzo Internet RISERVATEZZA Tutela dei dati personali Ai sensi D.Lgs. 196/2003 il Direttore di questa Unità Operativa è il responsabile del trattamento dei dati personali su delega del titolare; garantisce di rispettare e far rispettare le regole di segretezza e riservatezza dei dati sensibili relativi ai destinatari della prestazione e dei servizi erogati. Per ulteriori informazioni relativamente alle modalità di trattamento dei dati personali è possibile rivolgersi al Servizio Convenzioni della ULSS n. 1 di Belluno (via Feltre, Belluno - tel / Fax ). Pagina 15 di 16

16 AGGIORNAMENTI e REVISIONI La versione più aggiornata di questa Carta dei Servizi è disponibile sul sito Internet aziendale: DIRITTI E DOVERI DEI PAZIENTI La Carta dei diritti e dei doveri dei pazienti e dei loro congiunti è disponibile a questo indirizzo: SINTESI DELLE MODIFICHE Rev Data Descrizione modifiche 0 15/04/2011 Prima Emissione 1 19/12/2013 Variazione orari di ricevimento modifica nominativi operatori adeguamento al format aziendale Pagina 16 di 16

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi Ospedale San Martino - Belluno Salute della donna e del bambino Ostetricia e Ginecologia

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi Ospedale San Martino - Belluno Salute della donna e del bambino Ostetricia e Ginecologia CARTA DEI SERVIZI UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI OSTERICIA E GINECOLOGIA Ospedale San Martino - BELLUNO Struttura Dipartimento Unità operativa/servizio Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi

Dettagli

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Direzione Funzione Ospedaliera

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Direzione Funzione Ospedaliera CARTA DEI SERVIZI U.O.C. DIREZIONE DI OSPEDALE Ospedale del Cadore Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Direzione Funzione Ospedaliera Ospedale del Cadore Dipartimento Struttura Unità operativa

Dettagli

SERVIZI DI MEDICINA TURISTICA A JESOLO EMERGENZA

SERVIZI DI MEDICINA TURISTICA A JESOLO EMERGENZA REGIONE DEL VENETO AZIENDA SOCIO SANITARIA LOCALE N. 10 VENETO ORIENTALE www.assl10.veneto.it SERVIZI DI MEDICINA TURISTICA A JESOLO EMERGENZA In caso di emergenza chiamare il 118 Per garantire vacanze

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. UNITÀ OPERATIVA DI MEDICINA GENERALE Ospedale di Belluno

CARTA DEI SERVIZI. UNITÀ OPERATIVA DI MEDICINA GENERALE Ospedale di Belluno CARTA DEI SERVIZI UNITÀ OPERATIVA DI MEDICINA GENERALE Ospedale di Belluno Struttura Unità operativa Dipartimento Direttore Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi Ospedale San Martino - Belluno

Dettagli

Sistema di gestione per la Qualità. Carta dei Servizi. Documento emesso il 26/7/2013 Rev. 2. Iter di approvazione. Redazione Verifica Approvazione

Sistema di gestione per la Qualità. Carta dei Servizi. Documento emesso il 26/7/2013 Rev. 2. Iter di approvazione. Redazione Verifica Approvazione CARTA DEI SERVIZI STRUTTURA TRASFUSIONALE E DIPARTIMENTO TRASFUSIONALE PROVINCIALE Ospedale di Belluno Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi Struttura Unità Operativa Direttore f.f. Ospedale

Dettagli

IL PROGETTO DI SVILUPPO DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA MG NASINI, C.SCHELOTTO, P.RUSTIGHI, A.PRATO

IL PROGETTO DI SVILUPPO DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA MG NASINI, C.SCHELOTTO, P.RUSTIGHI, A.PRATO IL PROGETTO DI SVILUPPO DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA MG NASINI, C.SCHELOTTO, P.RUSTIGHI, A.PRATO Perché un sistema di qualità in Nefrologia? aiutare a valorizzare quello che di logico, valido

Dettagli

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi. Ospedale di Pieve di Cadore

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi. Ospedale di Pieve di Cadore CARTA DEI SERVIZI UNITA OPERATIVA DI OSTETRICIA GINECOLOGIA E CENTRO DI PROCREAZIONE MEDICO ASSISTITA Ospedale di PIEVE DI CADORE Struttura Unità operativa/servizio Sistema di gestione per la Qualità Carta

Dettagli

NEFROLOGIA E DIALISI. i v. OSPEDALE DI SESTRI LEVANTE Quinto piano DIPARTIMENTO MEDICO. Responsabile S.C. Nefrologia e Dialisi: Paolo Ancarani

NEFROLOGIA E DIALISI. i v. OSPEDALE DI SESTRI LEVANTE Quinto piano DIPARTIMENTO MEDICO. Responsabile S.C. Nefrologia e Dialisi: Paolo Ancarani NEFROLOGIA E DIALISI DIPARTIMENTO MEDICO G a d i u i a i z i v r se OSPEDALE DI SESTRI LEVANTE Quinto piano Responsabile Dipartimento Medico: Marco Scudeletti Responsabile S.C. Nefrologia e Dialisi: Paolo

Dettagli

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi. Ospedale San Martino di Belluno. Iter di approvazione. Redazione Verifica Approvazione

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi. Ospedale San Martino di Belluno. Iter di approvazione. Redazione Verifica Approvazione CARTA DEI SERVIZI UNITA' OPERATIVA DI GASTROENTEROLOGIA Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Struttura Ospedale San Martino di Belluno Unità operativa/servizio Direttore Documento emesso

Dettagli

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE DOVE ANDARE PER cominciare un percorso oncologico, prenotare una visita CENTRO ACCOGLIENZA E SERVIZI (CAS): Ospedale U. Parini, blocco D, piano -1 È la struttura dedicata

Dettagli

Unità Operativa Complessa NEFROLOGIA E DIALISI PEDIATRICA. Numeri di telefono per prenotare visite ed esami

Unità Operativa Complessa NEFROLOGIA E DIALISI PEDIATRICA. Numeri di telefono per prenotare visite ed esami Unità Operativa Complessa NEFROLOGIA E DIALISI PEDIATRICA Numeri di telefono per prenotare visite ed esami Attività sanitaria Descrizione L équipe sanitaria multidisciplinare, composta da 6 medici strutturati,

Dettagli

INDICE. Pagina 2 di 12

INDICE. Pagina 2 di 12 INDICE Premessa Pag. 3 Presentazione Pag. 3 Di cosa ci occupiamo Pag. 3 Il lavoro della Centrale Operativa sul territorio Pag. 4 Prestazioni offerte Pag. 6 Erogazione dei Servizi Pag. 9 Come contattarci

Dettagli

Ospedale privato Villa Igea

Ospedale privato Villa Igea Residenza psichiatrica il Borgo Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

Day Hospital Psichiatrico

Day Hospital Psichiatrico Day Hospital Psichiatrico Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. UNITÀ OPERATIVA DI PSICHIATRIA CENTRO DIURNO PSICHIATRICO Ospedale di Pieve di Cadore

CARTA DEI SERVIZI. UNITÀ OPERATIVA DI PSICHIATRIA CENTRO DIURNO PSICHIATRICO Ospedale di Pieve di Cadore CARTA DEI SERVIZI UNITÀ OPERATIVA DI PSICHIATRIA CENTRO DIURNO PSICHIATRICO Ospedale di Pieve di Cadore Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Struttura CENTRO DIURNO PSICHIATRICO Unità operativa/servizio

Dettagli

S. C. di MEDICINA INTERNA OSPEDALE DI ASIAGO

S. C. di MEDICINA INTERNA OSPEDALE DI ASIAGO S. C. di MEDICINA INTERNA OSPEDALE DI ASIAGO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Medicina dell Ospedale di Asiago fa parte del Dipartimento di area medica. Si trova al piano terra e

Dettagli

POSITION PAPER: RUOLO DELLE STRUTTURE DI DIETETICA E NUTRIZIONE CLINICA

POSITION PAPER: RUOLO DELLE STRUTTURE DI DIETETICA E NUTRIZIONE CLINICA libro:layout 1 21-10-2010 15:06 Pagina 49 POSITION PAPER: RUOLO DELLE STRUTTURE DI DIETETICA E CLINICA M. L. Amerio, D. Domeniconi in collaborazione con la Rete dei Servizi di Dietetica e Nutrizione Clinica

Dettagli

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. Guida al ricovero

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. Guida al ricovero Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a Guida al ricovero Gentile Signore/a, Il personale sanitario, medico ed infermieristico del Reparto desidera assicurarle

Dettagli

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL.

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL. L Hospice è una struttura dell ASL 1 Imperiese che accoglie prevalentemente pazienti con tumore in fase avanzata o terminale che necessitano di cure palliative di livello specialistico o che non possono

Dettagli

C A R T A D E I S E R V I Z I

C A R T A D E I S E R V I Z I Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA UNITA` LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 C A R T A D E I S E R V I Z I U n i t à O p e r a t i v a d i G e r i a t r i a Presidio Ospedaliero di Dolo Complesso

Dettagli

S. C. di GASTROENTEROLOGIA OSPEDALE SAN BASSIANO

S. C. di GASTROENTEROLOGIA OSPEDALE SAN BASSIANO S. C. di GASTROENTEROLOGIA OSPEDALE SAN BASSIANO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Gastroenterologia rappresenta il punto di riferimento per il territorio ed il nosocomio ospedaliero

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Santa Margherita Ligure DOVE SIAMO. Responsabile: Prof. Roberto FRANCESCHINI

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Santa Margherita Ligure DOVE SIAMO. Responsabile: Prof. Roberto FRANCESCHINI MEDICINA INTERNA Ospedale di Santa Margherita Ligure Responsabile: Prof. Roberto FRANCESCHINI Capo Sala : Sig.ra Giulia PARETI DOVE SIAMO La struttura è situata al TERZO piano dell Ospedale di Santa Margherita

Dettagli

Servizio Specialistico Ambulatoriale

Servizio Specialistico Ambulatoriale Servizio Specialistico Ambulatoriale Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli

Linee organizzative e percorso assistenziale

Linee organizzative e percorso assistenziale REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO DEL DIRITTO ALLA SALUTE E DELLE POLITICHE DI SOLIDARIETA Area servizi sanitari territoriali e percorsi assistenziali Commissione regionale per l assistenza

Dettagli

Area Funzionale Chirurgica del P.O. di Pescia GUIDA AI SERVIZI

Area Funzionale Chirurgica del P.O. di Pescia GUIDA AI SERVIZI Area Funzionale Chirurgica del Presidio Ospedaliero S.S. Cosma e Damiano di Pescia ON-LINE www.usl3.toscana.it SISTEMA CARTA DEI SERVIZI Gentile Signore, Gentile Signora, l Area Funzionale Chirurgica dell

Dettagli

Oggetto ed obiettivi dell applicativo di riferimento (sperimentato ed in uso per

Oggetto ed obiettivi dell applicativo di riferimento (sperimentato ed in uso per SISabile: caratteristiche tecniche e funzionali Una piattaforma software per la sperimentazione e l acquisizione di abilità operative nella gestione del percorso diagnostico-terapeutico assistenziale del

Dettagli

CASA DI CURA ULIVELLA E GLICINI Standard di qualità ed impegni verso i cittadini

CASA DI CURA ULIVELLA E GLICINI Standard di qualità ed impegni verso i cittadini E VERSO I CITTADINI RICONOSCERE IL PERSONALE ASPETTI RELAZIONALI UMANIZZAZIONE Garantire la riconoscibilità del personale che svolge servizio al pubblico Garantire il miglioramento dei rapporti tra gli

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Presidio Ospedaliero di Cremona Dipartimento di Neuroscienze e Osteoarticolare

AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Presidio Ospedaliero di Cremona Dipartimento di Neuroscienze e Osteoarticolare AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Presidio Ospedaliero di Cremona Dipartimento di Neuroscienze e Osteoarticolare Unità Operativa di RIABILITAZIONE SPECIALISTICA DI COSA CI OCCUPIAMO La

Dettagli

Centro Allergie Alimentari

Centro Allergie Alimentari AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA Dipartimento ad Attività Integrata Sperimentale (DAIS) per la Salute della Donna e del Bambino Dipartimento di Pediatria Salus Pueri Centro Allergie Alimentari

Dettagli

www.casadicurasanfeliciano.it

www.casadicurasanfeliciano.it Tutte le informazioni contenute nella Carta dei Servizi Casa di Cura San Feliciano sono reperibili e in costante aggiornamento sul sito Internet www.casadicurasanfeliciano.it Lettera ai Pazienti Gentile

Dettagli

Unità Operativa Aziendale Malattie Infettive

Unità Operativa Aziendale Malattie Infettive Presidi Ospedalieri di Ravenna, Faenza, Lugo Dipartimento Medico 2 Unità Operativa Aziendale Malattie Infettive Guida ai Servizi Presidi Ospedalieri di Ravenna, Faenza, Lugo Dipartimento Medico 2 Unità

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

UNITA OPERATIVA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE PRESIDIO POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI. pag.

UNITA OPERATIVA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE PRESIDIO POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI. pag. pag. 7 AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI VERONA SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA UNITA OPERATIVA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE PRESIDIO POLICLINICO GIAMBATTISTA

Dettagli

Integrazione Ospedale-Territorio:

Integrazione Ospedale-Territorio: Integrazione Ospedale-Territorio: malattie rare ed assistenza integrativa Relatore Dott.ssa Francesca Canepa S.C. Assistenza Farmaceutica Convenzionata LEA I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono

Dettagli

Qual è il numero verde per prenotare visite ed esami ambulatoriali?

Qual è il numero verde per prenotare visite ed esami ambulatoriali? In questa pagina pubblichiamo le risposte alle domande più frequenti poste dai cittadini. Per altre informazioni potrete contattare l Ufficio Relazioni con il Pubblico al numero telefonico 0331 751525.

Dettagli

UNITA OPERATIVA COMPLESSA. EMATOLOGIA d.u SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE OSPEDALE POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI. Prof.

UNITA OPERATIVA COMPLESSA. EMATOLOGIA d.u SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE OSPEDALE POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI. Prof. pag. 7 AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI VERONA SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE UNITA OPERATIVA COMPLESSA EMATOLOGIA d.u OSPEDALE POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI MA 28 Rev. 0 del 12.01.12

Dettagli

Ambulatorio di Cardiologia

Ambulatorio di Cardiologia via Nazario Sauro, 32-30014 Cavarzere (VE) - Tel. 0426 316111 - Fax 0426 316445 Ambulatorio di Cardiologia Redatto da: - Medico specialista, - Coord. Amministrativa - Coord. Infermieristica - Personale

Dettagli

REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA

REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA Direzione Medica di Presidio ARCISPEDALE SANT'ANNA AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI FERRARA Servizio Sanitario Nazionale Regione Emilia-Romagna REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA A cura

Dettagli

Regione Puglia. Allegato A) RETE DIALITICA PER L ASSISTENZA AI NEFROPATICI CRONICI. TRIENNIO 2009-2011.

Regione Puglia. Allegato A) RETE DIALITICA PER L ASSISTENZA AI NEFROPATICI CRONICI. TRIENNIO 2009-2011. Regione Puglia Allegato A) RETE DIALITICA PER L ASSISTENZA AI NEFROPATICI CRONICI. TRIENNIO -. 1 Regione Puglia RETE DIALITICA PER L ASSISTENZA AI NEFROPATICI CRONICI PER IL TRIENNIO -. Il presente Piano

Dettagli

Il Policlinico nelle tue mani. Guida all'utilizzo dei servizi dell'azienda Ospedaliera Universitaria Gaetano Martino di Messina

Il Policlinico nelle tue mani. Guida all'utilizzo dei servizi dell'azienda Ospedaliera Universitaria Gaetano Martino di Messina Il Policlinico nelle tue mani Guida all'utilizzo dei servizi dell'azienda Ospedaliera Universitaria Gaetano Martino di Messina UNA BREVE INTRODUZIONE Il Policlinico Universitario Gaetano Martino è una

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Allegato A) MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Attività di ospedalizzazione presso il domicilio Si definisce attività di ospedalizzazione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA MEDICINA DI GRUPPO dei Medici di Famiglia Serafino Caverzasio Ferloni Mario Gambato Lodovica Vitaloni

CARTA DEI SERVIZI DELLA MEDICINA DI GRUPPO dei Medici di Famiglia Serafino Caverzasio Ferloni Mario Gambato Lodovica Vitaloni CARTA DEI SERVIZI DELLA MEDICINA DI GRUPPO dei Medici di Famiglia Serafino Caverzasio Ferloni Mario Gambato Lodovica Vitaloni 1. Presentazione 2. Composizione della Medicina di Gruppo 3. Sede 4. Attività

Dettagli

DAY SURGERY MULTIDSCIPLINARE

DAY SURGERY MULTIDSCIPLINARE DAY SURGERY MULTIDSCIPLINARE Ospedale di Santa Margherita Ligure Responsabile: Dott. Matteo VITA Capo Sala: Sig.ra Anna ECCHIO DOVE SIAMO La struttura è situata al 5 piano dell Ospedale di Santa Margherita

Dettagli

Atto di indirizzo e coordinamento recante requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per i centri residenziali di cure palliative

Atto di indirizzo e coordinamento recante requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per i centri residenziali di cure palliative Testo aggiornato al 13 gennaio 2006 Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 20 gennaio 2000 Gazzetta Ufficiale 21 marzo 2000, n. 67 Atto di indirizzo e coordinamento recante requisiti strutturali,

Dettagli

Progetto di Assistenza Domiciliare

Progetto di Assistenza Domiciliare Progetto di Assistenza Domiciliare Per curare efficacemente un malato cronico, oggi non è più sufficiente limitarsi alla corretta interpretazione dei segni e dei sintomi clinici della malattia e/o alla

Dettagli

LE REGOLE PRESCRITTIVE DELLA ASL 7

LE REGOLE PRESCRITTIVE DELLA ASL 7 SANITARIO REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.7 09013 CARBONIA (Carbonia Iglesias) LE REGOLE PRESCRITTIVE DELLA ASL 7 Centralità del cittadino nei percorsi sanitari 1 CORRETTO USO DEL RICETTARIO

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CENTRO POLARIS PROGETTO RSA APERTA- CENTRO SEMIRESIDENZIALE

CARTA DEI SERVIZI CENTRO POLARIS PROGETTO RSA APERTA- CENTRO SEMIRESIDENZIALE CARTA DEI SERVIZI CENTRO POLARIS PROGETTO RSA APERTA- CENTRO SEMIRESIDENZIALE Prodotto da Smart Decò Srl FONDAZIONE FERRARIO VANZAGO Via Garibaldi, 1 - Vanzago Tel. centralino 029393011 Centro Polaris

Dettagli

OSPEDALE DI ESINE. Guida al servizio Unità Operativa di Riabilitazione Specialistica

OSPEDALE DI ESINE. Guida al servizio Unità Operativa di Riabilitazione Specialistica OSPEDALE DI ESINE Guida al servizio Unità Operativa di Riabilitazione Specialistica GS RIABSP 001 - Rev. 00-30.10.2009 Gentile Signora / Egregio Signore Questo opuscolo ha lo scopo di presentarle la nostra

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

La Cartella Clinica. Informatizzata

La Cartella Clinica. Informatizzata La Cartella Clinica Informatizzata Caratteristiche del software Vantaggi incredibile semplicità d uso grafica efficace e divertente testo, immagini, filmati, grafici sicuro, potente e veloce buona scalabilità

Dettagli

IL PROGETTO: 1.1 Informazioni generali: Titolo del Progetto: PROGETTO SCUDO Servizio cure domiciliari per malati oncologici terminali ;

IL PROGETTO: 1.1 Informazioni generali: Titolo del Progetto: PROGETTO SCUDO Servizio cure domiciliari per malati oncologici terminali ; Il PROGETTO SCUDO VALDICHIANA è un iniziativa delle Sezioni CALCIT della Valdichiana, dei Medici di Medicina Generale facenti parte della Cooperativa Etruria Medica, della USL8 e dei Comuni di Cortona,

Dettagli

UNITA VALUTATIVA OPERATIVA ANZIANI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI MONTEBELLUNA CASTELFRANCO VENETO

UNITA VALUTATIVA OPERATIVA ANZIANI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI MONTEBELLUNA CASTELFRANCO VENETO CARTA DEI SERVIZI UNITA VALUTATIVA OPERATIVA ANZIANI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI MONTEBELLUNA CASTELFRANCO VENETO Sportello al pubblico presso il Servizio di Assistenza Domiciliare Castelfranco

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ INFORMAZIONI GENERALI

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ INFORMAZIONI GENERALI CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ Dr. COGORNO Stefano Dr. DAPELO Federico Dr. LAMBRUSCHINI Mario Dr. ROTTOLA Cristina Dr. SANNAZZARI

Dettagli

FONDAZIONE. Bartolomea Spada Schilpario Valle di Scalve O.N.L.U.S. RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI

FONDAZIONE. Bartolomea Spada Schilpario Valle di Scalve O.N.L.U.S. RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA DEI SERVIZI per servizio di ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA REVISIONI N. Descrizione Data 0 Redazione documento 20 giugno 2012 1 Pagina 6, modifica prima riga 15

Dettagli

FONDAZIONE OSPEDALE MARCHESI di INZAGO D.g.r. 23 febbraio 2004 n. 7/16452 ADI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI 2015

FONDAZIONE OSPEDALE MARCHESI di INZAGO D.g.r. 23 febbraio 2004 n. 7/16452 ADI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI 2015 FONDAZIONE OSPEDALE MARCHESI di INZAGO D.g.r. 23 febbraio 2004 n. 7/16452 ADI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI 2015 1. La Fondazione Ospedale Marchesi nella rete dei servizi.

Dettagli

Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base. Prof. A. Mistretta

Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base. Prof. A. Mistretta Ruolo del Medico nell Assistenza Sanitaria di base Prof. A. Mistretta Il medico di medicina generale (MMG) Garantisce l assistenza sanitaria Si assicura di promuovere e salvaguardare la salute in un rapporto

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO CURE PALLIATIVE domiciliari ed Hospice ultima revisione agosto 2010

CARTA DEL SERVIZIO CURE PALLIATIVE domiciliari ed Hospice ultima revisione agosto 2010 Azienda provinciale per i Servizi Sanitari Distretto di Trento e Valle dei Laghi Rotaliana e Paganella - Cembra U.O. ASSISTENZA PRIMARIA Centro Servizi Sanitari Viale Verona 38123 Trento - CARTA DEL SERVIZIO

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Unità Operativa di Recupero e Riabilitazione Funzionale (UORRF) Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo

GUIDA PER L UTENTE. Unità Operativa di Recupero e Riabilitazione Funzionale (UORRF) Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, 3-20153 Milano Tel. 02/4022.1 www.sancarlo.mi.it Unità Operativa di Recupero e Riabilitazione Funzionale (UORRF) 16 Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo A cura di Edizione giugno

Dettagli

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Ospedale di Pieve di Cadore. Donna e del Bambino Direttore

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Ospedale di Pieve di Cadore. Donna e del Bambino Direttore CARTA DEI SERVIZI Regione Veneto UNITÀ OPERATIVA SEMPLICE DI PEDIATRIA e NIDO Ospedale del Cadore Struttura Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Ospedale di Pieve di Cadore Unità operativa/servizio

Dettagli

Ambulatorio di Chirurgia vascolare

Ambulatorio di Chirurgia vascolare via Nazario Sauro, 32-30014 Cavarzere (VE) - Tel. 0426 316111 - Fax 0426 316445 Ambulatorio di Chirurgia vascolare Redatto da: - Medico specialista, - Coord. Amministrativa - Coord. Infermieristica - Personale

Dettagli

GEPADIAL permette di:

GEPADIAL permette di: GEPADIAL è uno strumento innovativo per l organizzazione, il controllo clinico e la ricerca scientifica all interno dei Reparti di Nefrologia e Dialisi. Supporta tutte le attività gestionali e amministrative

Dettagli

CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO -

CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO - CENTRO RESIDENZIALE CURE PALLIATIVE - HOSPICE SAN MARCO - PERCORSO ASSISTENZIALE PER PAZIENTI TERMINALI Indice 2 1. Premessa 3 2. Attività dell Hospice San Marco 3 3. Obiettivi 4 4. Criteri di Ammissione

Dettagli

Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate)

Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate) 09/2009 CARTA INFORMATIVA DEI SERVIZI DEI MEDICI IN GRUPPO Dr. Corbetta Contardo Luigi Dr. Corti Fiorenzo Massimo Dr.ssa Lampreda Maria P. Consuelo (Via Giotto 20 20060 Masate) IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE

Dettagli

ISS Istituto per la Sicurezza Sociale

ISS Istituto per la Sicurezza Sociale REPUBBLICA DI SAN MARINO SEGRETERIA DI STATO SANITA E SICUREZZA SOCIALE ISS Istituto per la Sicurezza Sociale U.O.C. Cure Primarie e Salute Territoriale Opuscolo Informativo per gli Assistiti I.S.S. La

Dettagli

emodialisi o dialisi peritoneale

emodialisi o dialisi peritoneale IV Corso teorico-pratico Nefrologia Interventistica Roma 6,8 Maggio 2013 Scelta del tipo di trattamento: emodialisi o dialisi peritoneale A.R. Rocca U.O.C Nefrologia e Dialisi Azienda Policlinico Umberto

Dettagli

GARANTIRE LA QUALITÀ DELL'ASSISTENZA SANITARIA

GARANTIRE LA QUALITÀ DELL'ASSISTENZA SANITARIA GARANTIRE LA QUALITÀ DELL'ASSISTENZA SANITARIA Percorsi di Miglioramento Continuo della Qualità L'Azienda ULSS n. 1 di Belluno è impegnata da diversi anni in percorsi di miglioramento continuo della qualità,

Dettagli

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166

De g e n z a. Dott. Claudio Tedeschi - Direttore. Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Medicina Fisica e Riabilitativa De g e n z a Dott. Claudio Tedeschi - Direttore Coordinatore Infermieristico Daniela Sassi 0522 296169-296166 Segreteria Maria Rosaria Amelio - Maria Flavia Malavenda Federica

Dettagli

S.C. Dermatologia Albenga

S.C. Dermatologia Albenga Dipartimento di Specialità Mediche Strutture Complesse S.C. Dermatologia Albenga S.C. Dermatologia Savona S.C. Malattie Infettive Pietra Ligure S.C. Malattie Infettive Savona S.C. Nefrologia e Dialisi

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI

GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI GUIDA AI SERVIZI ASSISTENZIALI FASIE è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti trattamenti sanitari integrativi del Servizio Sanitario Nazionale. Inoltre,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------ CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO MEDICINA IN RETE X ------------------------ Dr. FATI FRANCO Sede studio: Piazza Caprera 2\3 SML e-mail: fatif@libero.it Telefono fisso: 0185283645

Dettagli

Allegato V - Modello per la Presentazione dei Programmi di Tirocini/Stage 1

Allegato V - Modello per la Presentazione dei Programmi di Tirocini/Stage 1 Allegato V - Modello per la Presentazione dei Programmi di Tirocini/Stage 1 Consorzio 21 Edificio 2- Polaris Programma Master and Back Loc. Piscina Manna 09010 Pula 1. Soggetto Proponente (Operante in

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. UNITA' OPERATIVA DI RADIODIAGNOSTICA Ospedale Agordo. Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi.

CARTA DEI SERVIZI. UNITA' OPERATIVA DI RADIODIAGNOSTICA Ospedale Agordo. Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi. CARTA DEI SERVIZI UNITA' OPERATIVA DI RADIODIAGNOSTICA Ospedale Agordo Sistema di gestione per la Qualità Carta dei Servizi Struttura Unità Operativa Dipartimento Ospedale Agordo Unità Operativa di Radiodiagnostica

Dettagli

AMBULATORI INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE

AMBULATORI INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA DIPARTIMENTO STRUTTURALE NEUROSCIENZE E ORGANI DI SENSO Prof. Alessandro Martini Unità Operativa Complessa ODONTOIATRIA e STOMATOLOGIA Responsabile: Prof. Edoardo Stellini

Dettagli

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Sestri Levante. Responsabile Dott. Marco SCUDELETTI DOVE SIAMO. Capo Sala: Sig.ra Marina PERI

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Sestri Levante. Responsabile Dott. Marco SCUDELETTI DOVE SIAMO. Capo Sala: Sig.ra Marina PERI MEDICINA INTERNA Ospedale di Sestri Levante Responsabile Marco SCUDELETTI Capo Sala: Sig.ra Marina PERI DOVE SIAMO Il reparto è situato al QUARTO piano dell Ospedale di Sestri Levante. LE NOSTRE ATTIVITA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE INTRAMED-RAPALLO ------------------------

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE INTRAMED-RAPALLO ------------------------ CARTA DEI SERVIZI MEDICINA IN RETE INTRAMED-RAPALLO ------------------------ Dr. Salvatore ROMANO Spec. in Chirurgia Plastica Spec. in Oncologia Sede studio: piazza G. Garibaldi 45 Rapallo Telefono fisso:

Dettagli

La CARTA dei SERVIZI. del Medico di Medicina Generale

La CARTA dei SERVIZI. del Medico di Medicina Generale La CARTA dei SERVIZI del Medico di Medicina Generale Caro Cittadino, questa breve Carta dei Servizi è stata preparata per fornirti tutte le informazioni utili a garantire, tra te assistito e il tuo medico,

Dettagli

SERVIZI DOMICILIARI C a r t a dei S e r v i z i. Giugno 2014. Sommario

SERVIZI DOMICILIARI C a r t a dei S e r v i z i. Giugno 2014. Sommario Sommario 1. Storia e futuro....1 2. La nostra mission e i nostri impegni La nostra tradizione è al servizio della persona 2 3. Riferimenti Normativi 3 4. L offerta dei servizi a domicilio..3 5. Voucher

Dettagli

C L I N I CA V E T E R I N A R I A T I BA L D I. Gentile cliente, ho il piacere di presentare la nostra carta dei servizi.

C L I N I CA V E T E R I N A R I A T I BA L D I. Gentile cliente, ho il piacere di presentare la nostra carta dei servizi. CARTA DEI SERVIZI Presentazione Gentile cliente, ho il piacere di presentare la nostra carta dei servizi. Questo importante strumento è stato concepito per portarla a conoscenza dei servizi erogati all

Dettagli

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Dipartimento cure primarie 1/7 Premessa L'Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) è una forma di assistenza rivolta a persone residenti o domiciliate a Bologna e provincia,

Dettagli

Ospedale privato Villa Igea

Ospedale privato Villa Igea Area psichiatrica Doppia Diagnosi Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli

Unità Operativa di Ostetricia

Unità Operativa di Ostetricia Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Maternità, Infanzia, Età Evolutiva Unità Operativa di Ostetricia Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Maternità, Infanzia, Età Evolutiva

Dettagli

Le aree di specializzazione del Centro:

Le aree di specializzazione del Centro: Benvenuto nel Il Centro Polispecialistico Partenopeo nasce dall idea di mettere a servizio del territorio una struttura all avanguardia in ambito medico diagnostico con l obiettivo di offrire al paziente

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia Policlinico Agostino Gemelli, Roma

Facoltà di Medicina e Chirurgia Policlinico Agostino Gemelli, Roma UNIVERSITA CATTOLICA DEL S. CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia Policlinico Agostino Gemelli, Roma DIPARTIMENTO di SCIENZE CHIRURGICHE Direttore Prof Giovanni Battista Doglietto UOC Chirurgia Generale

Dettagli

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative.

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. Il modello di cure domiciliari integrate in sperimentazione all

Dettagli

Ambulatorio di Ecografie

Ambulatorio di Ecografie via Nazario Sauro, 32-30014 Cavarzere (VE) - Tel. 0426 316111 - Fax 0426 316445 Ambulatorio di Ecografie Redatto da: - Medico specialista, - Coord. Amministrativa - Coord. Infermieristica - Personale C.U.P.

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con in collaborazione con Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia con particolare riguardo all alimentazione, al vestiario,

Dettagli

DEU/RIAM_MQ_723 DEU/ANESTESIA e RIANIMAZIONE di MIRANO _All01. Regione Veneto - ULSS 13 - Presidio Ospedaliero di Mirano

DEU/RIAM_MQ_723 DEU/ANESTESIA e RIANIMAZIONE di MIRANO _All01. Regione Veneto - ULSS 13 - Presidio Ospedaliero di Mirano RIANIMAZIONE Pag. 1 di 7 Regione Veneto - ULSS 13 - Presidio Ospedaliero di Mirano Carta dei Servizi U.O.C. di Anestesia, Rianimazione e Terapia Antalgica Direttore: Dott. Paolo Michielon Tel. 041/5794223

Dettagli

CLINICA DERMATOLOGICA

CLINICA DERMATOLOGICA REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA CLINICA DERMATOLOGICA Direttore: Prof. Andrea Peserico CARTA DI ACCOGLIENZA PER LA PERSONA AFFETTA DA MALATTIE DERMATOLOGICHE Via Cesare Battisti, 206 Padova

Dettagli

Il miglioramento delle cure urgenti

Il miglioramento delle cure urgenti Ogni anno più di 1 milione e 700 mila cittadini in Emilia-Romagna si rivolgono al pronto soccorso quando hanno un problema sanitario. È un numero che tende a crescere costantemente determinando spesso

Dettagli

Unità Operativa di Ginecologia

Unità Operativa di Ginecologia Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Maternità, Infanzia, Età Evolutiva Unità Operativa di Ginecologia Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Maternità, Infanzia, Età Evolutiva

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P I E MO NTE Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO. Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna. Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr.

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO. Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna. Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr. CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO Dr. MARCO MARI Specialista in Medicina Interna Dr. ANGELO B. MASSUCCO Specialista in Pneumologia Dr. ENA PORCELLA Specialista in Endocrinologia Dr. FRANCO SIVORI Sede

Dettagli

Consultare : http://www.ginecologia.unipd.it/ http://www.sanita.padova.it/reparti/ostetricia-e-ginecologia-clinica,1001,29

Consultare : http://www.ginecologia.unipd.it/ http://www.sanita.padova.it/reparti/ostetricia-e-ginecologia-clinica,1001,29 Pagina 1 di 14 Indice Presentazione pag. 2 Attività ambulatoriale pag. 3 Ambulatorio ed orari pag. 6 Modalità di accesso pag. 8 Modulo soddisfazione pag. 14 Gentile Signora, il Personale Sanitario desidera

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Sede Telefono Fax Mail Ospedale di Noale

CARTA DEI SERVIZI. Sede Telefono Fax Mail Ospedale di Noale Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO - SANITARIA N.13 Unità Operativa Complessa di MEDICINA dello SPORT e dell ESERCIZIO FISICO Presidio Ospedaliero di Noale (VE) Direttore:

Dettagli

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK a cura di Sara Ferrari volontaria del Servizio Civile Nazionale Garanzia Giovani progetto ed elaborazione grafica

Dettagli

Carta dei Servizi. Medicina di Gruppo. Studio di Medicina Generale di Gruppo in Busto Arsizio

Carta dei Servizi. Medicina di Gruppo. Studio di Medicina Generale di Gruppo in Busto Arsizio Medicina di Gruppo Studio di Medicina Generale di Gruppo in Busto Arsizio Dott. C. Campiglia (referente) Dott. M. Budelli Dott. M. Corio Dott. G. Gorletta Dott. C. Grassi Dott. R. Stella Indice Presentazione

Dettagli

Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione

Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Presidio Ospedaliero di Lugo Dipartimento di Emergenza-Urgenza Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Lugo Dipartimento di Emergenza-Urgenza Unità Operativa

Dettagli