Introduzione alla Realtà Virtuale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione alla Realtà Virtuale"

Transcript

1 Introduzione alla Realtà Virtuale Davide Gadia Corso di Ambienti Virtuali Immersivi e Interattivi Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2010/2011

2 Cosa NON E' la Realtà Virtuale (RV)? Non è una replica perfetta del mondo reale! (non è quello che vediamo nei film!)

3 E allora cosa E' la Realtà Virtuale? A medium composed of interactive computer simulations that sense the participant's position and actions replace or augment the feedback to one or more senses giving the feeling of being mentally immersed or present in the simulation (a virtual world) Da: W. Sherman and A. Craig, Understanding virtual reality: interface, application, and design. The Morgan Kaufmann Series in Computer Graphics. 2002

4 Realtà Virtuale: keywords RV come medium Mondo Virtuale Immersività Feedback sensoriale Interattività

5 Realtà Virtuale come medium A medium composed of interactive computer simulations that sense the participant's position and actions replace or augment the feedback to one or more senses giving the feeling of being mentally immersed or present in the simulation (a virtual world) Da: W. Sherman and A. Craig, Understanding virtual reality: interface, application, and design. The Morgan Kaufmann Series in Computer Graphics. 2002

6 Realtà Virtuale come medium Mezzo per rappresentare, trasmettere e condividere Idee Esperienze Informazioni...

7 Realtà Virtuale come medium Rappresenta la fase corrente di un' evoluzione dei media Graffiti Scrittura... Telegrafo Telefono Radio Televisione... Personal Computer Videogames Internet...

8 Realtà Virtuale come medium Ricerca su RV si è occupata/si occupa di: Aspetti tecnologici principalmente da soggetti ICT Implementazione nuovi device di visualizzazione e interazione Progettazione nuove tecnologie... Aspetti comunicativi/psicologici principalmente da soggetti in ambito industrial design, comunicazione, psicologia Design e implementazione nuove applicazioni Studio dei fattori umani Analisi aspetti psicologici, studio delle fobie, ecc...

9 Comunicazione vs Tecnologia Comunicazione Tecnologia Chi comanda?

10 Comunicazione vs Tecnologia Comunicazione Tecnologia Tecnologia pone le basi per nuovi progressi degli aspetti comunicativi Comunicazione esplora le possibilità di espressione tramite la tecnologia si adatta ai limiti attuali/disponibili della tecnologia ma spinge per nuovi progressi quando questa risulta inadeguata

11 Realtà Virtuale come medium In passato, l'aspetto tecnologico è stato predominante Tecnologia non era abbastanza avanzata per raggiungere livelli adeguati di visualizzazione, interazione, ecc Negli ultimi anni, il livello della tecnologia per la RV immersiva ha raggiunto livelli molto avanzati Contributo settore cinematografico e videoludico Cinema stereoscopico Televisioni/Monitor 3D Videogiochi rendering real time avanzato, Videogiochi device di interazione avanzata a basso costo RV sta diventando disponibile al pubblico!

12 Realtà Virtuale come medium Maggiore accesso alla tecnologia (costi, disponibilità) Maggiore scalabilità/flessibilità di fruizione Conseguenza: maggiore focus su progettazione dei contenuti maggiore attenzione agli aspetti comunicativi della RV RV come strumento di comunicazione Necessità di ridefinire RV nel contesto della teoria della comunicazione Argomento della prossima lezione!

13 Mondo Virtuale A medium composed of interactive computer simulations that sense the participant's position and actions replace or augment the feedback to one or more senses giving the feeling of being mentally immersed or present in the simulation (a virtual world) Da: W. Sherman and A. Craig, Understanding virtual reality: interface, application, and design. The Morgan Kaufmann Series in Computer Graphics. 2002

14 Mondo Virtuale Rappresenta il contenuto di un' applicazione di RV Descrizione della geometria degli oggetti e del loro aspetto Descrizione delle regole di interazione tra gli oggetti e tra l'utente e gli oggetti E' gestito da un sistema di RV, che ne permette la visualizzazione, e controlla l'interazione e il feedback con l'utente

15 Immersività A medium composed of interactive computer simulations that sense the participant's position and actions replace or augment the feedback to one or more senses giving the feeling of being mentally immersed or present in the simulation (a virtual world) Da: W. Sherman and A. Craig, Understanding virtual reality: interface, application, and design. The Morgan Kaufmann Series in Computer Graphics. 2002

16 Immersività Concetto chiave di tutta la RV Attenzione sull' esperienza emotiva dell'utente Sensazione di sentirsi dentro un mondo virtuale Coinvolgimento in un' esperienza Ingaggio emotivo, partecipazione Sospensione dell'incredulità (suspension of disbelief*) Rappresenta in generale l'obiettivo finale di media come romanzi, film, videogiochi, ecc. * Coleridge, Biographia literaria (capitolo XIV), 1817

17 Immersività Nell' ambito della RV viene definita come: Immersività mentale Oppure come Presenza (o Senso di presenza) Per distinguere dalla prima fase di Immersività fisica

18 Immersività fisica Caratteristica tipica della RV rispetto ad altri media Livello base per la successiva (e maggiormente rilevante) immersività mentale L'utente sente il proprio corpo dentro il mondo virtuale Il sistema di RV sostituisce o aumenta parzialmente alcuni sensi dipende molto dal livello di stimolazione sensoriale

19 Immersività mentale Livello di immersività mentale da raggiungere dipende da obiettivo finale dell'applicazione di RV Addestramento, divertimento: necessario livello alto Visualizzazione scientifica: sufficiente livello basso Va ridefinita sulla base dell'applicazione e dei suoi obiettivi E' in ogni caso un indicatore del successo dell'obiettivo di comunicazione

20 Immersività mentale Esempio: visualizzazione modello 3D di una molecola Immersività mentale non è sentirsi dentro alla rappresentazione Immersività mentale è affidabilità della rappresentazione

21 Immersività mentale Quanto deve essere fedele alla realtà il mondo virtuale per supportare un alto livello di immersività mentale? Due scuole di pensiero: E' necessario massimo realismo apparenza, fisica, interazione devono essere il più possibile aderenti alla realtà Non è necessario massimo realismo si possono introdurre elementi non realistici Toon-shading, assenza di gravità, dimensioni surreali, ecc

22 Immersività mentale E' stato provato che si può ottenere un alto livello di immersività mentale anche introducendo elementi non realistici nella RV Nella prossima lezione parleremo del concetto di verisimiglianza e dell'uso di figure retoriche nel processo di comunicazione della RV

23 Misura dell' immersività mentale Non esiste un metodologia standard per misurare l'effettivo grado di immersività mentale Livelli indicativi: Nessuna immersività L'utente è pienamente consapevole di interagire con un computer Accettazione parziale L'utente è coinvolto da qualche aspetto della simulazione, ma non abbastanza da sentirsi immerso nel mondo virtuale Ingaggio emotivo L'utente è molto preso dall'interazione con il mondo virtuale, e non pensa al mondo reale. E' comunque in grado di distinguere tra mondo reale e virtuale Immersività mentale piena L'utente è completamente preso dall'esperienza virtuale, al punto di dimenticarsi di essere collegato ad un computer e di stare osservando una simulazione

24 Misura dell' immersività mentale Metodologie per misurare il livello di immersività mentale: Questionario\intervista con l'utente Osservazione del comportamento dell'utente durante la simulazione Rilevazione ed analisi dei parametri fisiologici dell'utente durante la simulazione

25 Feedback sensoriale A medium composed of interactive computer simulations that sense the participant's position and actions replace or augment the feedback to one or more senses giving the feeling of being mentally immersed or present in the simulation (a virtual world) Da: W. Sherman and A. Craig, Understanding virtual reality: interface, application, and design. The Morgan Kaufmann Series in Computer Graphics. 2002

26 Feedback sensoriale RV prevede il coinvolgimento di uno o più sensi Aumenta il livello di immersività fisica Aumentando la credibilità di un mondo virtuale (anche immaginario)

27 Feedback sensoriale Tecnologia non permette di simulare completamente tutti i sensi Sensi simulati in maniera avanzata: Vista e udito Spesso legati a tracking di testa e corpo (soprattuto in HMD) Collegamento con interazione Importante il FOV per la vista Sensi simulati parzialmente: Tatto Sensi simulati raramente/in maniera preliminare Vestibolo Gusto Olfatto

28 Interattività A medium composed of interactive computer simulations that sense the participant's position and actions replace or augment the feedback to one or more senses giving the feeling of being mentally immersed or present in the simulation (a virtual world) Da: W. Sherman and A. Craig, Understanding virtual reality: interface, application, and design. The Morgan Kaufmann Series in Computer Graphics. 2002

29 Interattività Rappresenta l'input di un'applicazione di RV Modifica lo stato dell'applicazione Cambia il livello di feedback sensoriale restituito all'utente Contribuisce alla sensazione di immersività finale Diversi livelli di complessità di tecnologie e di metodologie Massimo livello: Interazione naturale Tracciamento testa, corpo e movimento dell'utente Hand e finger gesture Richiede tempo per comprensione e addestramento dell'utente

30 Interattività Possibilità di interazione collaborativa Più utenti interagiscono contemporaneamente nello stesso mondo virtuale Necessità dell'uso di avatar

Tecnologie 3D. Realtà Virtuale. Progetto: CreAttività 09/12/13

Tecnologie 3D. Realtà Virtuale. Progetto: CreAttività 09/12/13 Tecnologie 3D e Realtà Virtuale Progetto: CreAttività 09/12/13 Tecnologie 3D e Realtà Virtuale La Realtà Virtuale intesa come replica digitale di oggetti e ambienti fisici quanto più possibile prossima

Dettagli

Cosa è la Iper-Realtà?

Cosa è la Iper-Realtà? Cosa è la Iper-Realtà? E' andare oltre i confini del mondo reale; Sovrapporre informazioni utili all'essenza naturale delle cose; Permette agli elementi di diventare trampolini verso un mondo di informazioni

Dettagli

a cura dott.ssa Maria Cristina Theis

a cura dott.ssa Maria Cristina Theis Essere genitori «nell era digitale: implicazioni delle nuove tecnologie (internet, cellulari, televisione, videogiochi) nella crescita dei bambini e modalità di approccio al loro utilizzo. a cura dott.ssa

Dettagli

SENSI-BILMENTE Il benessere della mamma e del bambino attraverso l elaborazione sensoriale

SENSI-BILMENTE Il benessere della mamma e del bambino attraverso l elaborazione sensoriale SENSI-BILMENTE Il benessere della mamma e del bambino attraverso l elaborazione sensoriale Prof.ssa Maria Rita Ciceri In collaborazione con Dott.ssa Isabella Maria Cadirola Sensi-bilmente promozione del

Dettagli

Introduzione alla Realtà

Introduzione alla Realtà Università di Pisa Corso di Laurea in Terapia Occuapazionale Corso di Bioingegneria applicata alla Realtà Virtuale Anno Accademico 2009/2010 Introduzione alla Realtà Virtuale in Riabilitazione i Stefano

Dettagli

PIANO SCUOLA DIGITALE AZIONE EDITORIA DIGITALE SCOLASTICA. Glossario

PIANO SCUOLA DIGITALE AZIONE EDITORIA DIGITALE SCOLASTICA. Glossario Ufficio V PIANO SCUOLA DIGITALE AZIONE EDITORIA DIGITALE SCOLASTICA Glossario ad uso esclusivo delle scuole appaltanti a cura del Comitato Tecnico Scientifico Premessa Le definizioni che seguono, pur rifacendosi

Dettagli

Interazione nella Realtà Virtuale 1

Interazione nella Realtà Virtuale 1 Interazione nella Realtà Virtuale 1 Davide Gadia Corso di Ambienti Virtuali Immersivi e Interattivi Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2010/2011 Interattività Rappresenta l'input

Dettagli

Fondamenti di Computer Graphics

Fondamenti di Computer Graphics Fondamenti di Computer Graphics Andrea Giachetti Department of Computer Science, University of Verona, Italy andrea.giachetti@univr.it 1 Il corso Simile al corso tenuto nella laurea triennale, solo teoria,

Dettagli

Nexsoft. Business Solutions. Stereoscopia

Nexsoft. Business Solutions. Stereoscopia Nexsoft Business Solutions Stereoscopia La storia della stereoscopia L'idea di stereoscopia è molto antica. Fu Euclide nel 208 a.c. a comprendere i principi della visione tridimensionale: ciascuno dei

Dettagli

Visualizzazione in ambienti di Realtà Virtuale di scenari fotorealistici basati su dati e calcoli illuminotecnici. Applicazione agli Esterni Urbani

Visualizzazione in ambienti di Realtà Virtuale di scenari fotorealistici basati su dati e calcoli illuminotecnici. Applicazione agli Esterni Urbani Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Visualizzazione in ambienti di Realtà Virtuale di scenari fotorealistici basati su dati

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I.

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I. PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e P.M.I. ALLEGATO 2 al Bando Progetti innovativi di Creatività Digitale ideati

Dettagli

Psicologia e videogames

Psicologia e videogames Prof.ssa Michela De Luca Corso Cyberpsicologia-Lumsa Dott. Massimiliano Marzocca Psicologo - Psicoterapeuta massimilianomarzocca.blogspot.it wwww.massimilianomarzocca.it Psicologia e videogames CHE COSA

Dettagli

Il Caso Generali-Newcom Consulting è tratto, per gentile concessione della casa editrice Apogeo, dal libro Oltre l aula edito da Apogeo (ed. 2011).

Il Caso Generali-Newcom Consulting è tratto, per gentile concessione della casa editrice Apogeo, dal libro Oltre l aula edito da Apogeo (ed. 2011). Il Caso Generali-Newcom Consulting è tratto, per gentile concessione della casa editrice Apogeo, dal libro Oltre l aula edito da Apogeo (ed. 2011). http://www.apogeonline.com/libri/9788850329847/scheda

Dettagli

Multimedia System for 3D Environment Catania, 20 Ottobre 2004

Multimedia System for 3D Environment Catania, 20 Ottobre 2004 Multimedia System for 3D Environment Catania, 20 Ottobre 2004 Motivazioni Salvare i nostri Beni Culturali tramite la loro: conservazione valorizzazione divulgazione diffusione Attualmente una delle tematiche/problematiche

Dettagli

Psicologia dei Nuovi Media. Andrea Farinet

Psicologia dei Nuovi Media. Andrea Farinet Psicologia dei Nuovi Media Andrea Farinet 1. Psicologia dei nuovi media: riferimenti teorici e oggetti di analisi 2. Comprendere i nuovi media: da Internet all embodiment 3. Applicare la psicologia dei

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Introduction

Sistemi Mobili e Wireless Introduction Sistemi Mobili e Wireless Introduction Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Sistemi mobili e wireless: definizione

Dettagli

Le interfacce aptiche per i beni culturali

Le interfacce aptiche per i beni culturali Le interfacce aptiche per i beni culturali Massimo Bergamasco 1, Carlo Alberto Avizzano 1, Fiammetta Ghedini 1, Marcello Carrozzino 1,2 1PERCRO Scuola Superiore Sant Anna, Pisa 2IMT Institude for Advanced

Dettagli

Utilizzo Mindset, Kinect, Wiimote in Panda3D

Utilizzo Mindset, Kinect, Wiimote in Panda3D Utilizzo Mindset, Kinect, Wiimote in Panda3D Davide Gadia Corso di Ambienti Virtuali Immersivi e Interattivi Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2012/2013 NeuroSky Mindset Dispositivo

Dettagli

SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE VIRTUALE DEGLI SPAZI DI VENDITA E LA STAMPA DEL PLANOGRAMMA

SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE VIRTUALE DEGLI SPAZI DI VENDITA E LA STAMPA DEL PLANOGRAMMA Virtualway Srl Virtual Reality Design Corso Re Umberto, 42-10128 Torino TO - Italy Tel.+39.011.5627990 - Fax: +39.011.549814 info@virtualway.it - www.virtualway.it SOFTWARE PER LA PROGETTAZIONE VIRTUALE

Dettagli

E-LEARNING E FACCE PARLANTI: NUOVE APPLICAZIONI E PROSPETTIVE

E-LEARNING E FACCE PARLANTI: NUOVE APPLICAZIONI E PROSPETTIVE Atti delle XIV Giornate del GFS Viterbo, 4-6 dicembre 2003 E-LEARNING E FACCE PARLANTI: NUOVE APPLICAZIONI E PROSPETTIVE Piero Cosi e Emanuela Magno Caldognetto Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione

Dettagli

I nuovi media nella professione psicologica: dalla progettazione all intervento

I nuovi media nella professione psicologica: dalla progettazione all intervento I nuovi media nella professione psicologica: dalla progettazione all intervento I edizione Direzione scientifica: Prof. Enrico Molinari e Prof. Giuseppe Riva Corso di perfezionamento Formazione Permanente

Dettagli

Se all inizio i media avevano escluso il corpo dalla comunicazione, CYBERPS. Ambienti virtuali, emozioni reali. Giuseppe Riva

Se all inizio i media avevano escluso il corpo dalla comunicazione, CYBERPS. Ambienti virtuali, emozioni reali. Giuseppe Riva CYBERPS Ambienti virtuali, emozioni reali Se all inizio i media avevano escluso il corpo dalla comunicazione, oggi grazie alla realtà virtuale lo hanno di nuovo messo al centro del processo interattivo.

Dettagli

INDICE. Pagina 3 Il progetto: Creazione di un MODELLO VIRTUALE per la valorizzazione e la fruizione del territorio e delle sue realtà.

INDICE. Pagina 3 Il progetto: Creazione di un MODELLO VIRTUALE per la valorizzazione e la fruizione del territorio e delle sue realtà. PRESENTA INDICE Pagina 1 Copertina Pagina 2 Indice Pagina 3 Il progetto: Creazione di un MODELLO VIRTUALE per la valorizzazione e la fruizione del territorio e delle sue realtà. Pagina 4 Prima Pagina 5

Dettagli

Corso di Elettronica dei Sistemi Programmabili. Sistemi Operativi Real Time. Introduzione. Aprile 2014 Stefano Salvatori 1/28

Corso di Elettronica dei Sistemi Programmabili. Sistemi Operativi Real Time. Introduzione. Aprile 2014 Stefano Salvatori 1/28 Corso di Elettronica dei Sistemi Programmabili Sistemi Operativi Real Time Introduzione Aprile 2014 Stefano Salvatori 1/28 Sommario Definizioni livelli di astrazione processi di tipo batch e processi interattivi

Dettagli

FARMACIA. Coinvolgere e fare Gruppo: Tecnica di business

FARMACIA. Coinvolgere e fare Gruppo: Tecnica di business FARMACIA Coinvolgere e fare Gruppo: Tecnica di business INDICE Obiettivi pag. 3 Rapporto con il Cliente pag. 4 Risultati attesi pag. 5 Argomento dell intervento formativo pag. 6 Linee guida dell intervento

Dettagli

Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller. Gabriele Pellegrinetti

Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller. Gabriele Pellegrinetti Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller Gabriele Pellegrinetti 2 MVC: come funziona e quali sono vantaggi che derivano dal suo utilizzo? La grande diffusione della tecnologia

Dettagli

Nota dell Editore. Prefazione

Nota dell Editore. Prefazione Prefazione La vita umana viene studiata scientificamente da molte discipline e da molto tempo. Considerato che la psicologia sociale ha appena compiuto i suoi primi 100 anni ufficiali, pertanto è una disciplina

Dettagli

Architettura e modellazione solida

Architettura e modellazione solida Architettura e modellazione solida Federico Fallavollita Abstract Grazie alla rivoluzione informatica, oggi possiamo disegnare e modellare le forme dell architettura direttamente in uno spazio virtuale.

Dettagli

Challenge Network Gamification

Challenge Network Gamification Challenge Network Gamification Gamification - Premessa L introduzione di concetti come: punti, livelli e sfide all interno di un percorso formativo, incoraggia gli utenti ad investire il proprio tempo,

Dettagli

IIS SELLA AALTO LAGRANGE. Sezione associata L.Lagrange. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE DI TECNICA DELLA COMUNICAZIONE

IIS SELLA AALTO LAGRANGE. Sezione associata L.Lagrange. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE DI TECNICA DELLA COMUNICAZIONE IIS SELLA AALTO LAGRANGE Sezione associata L.Lagrange a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE DI TECNICA DELLA COMUNICAZIONE DOCENTE: CLASSE: Prof.ssa COLLINO Elena 3 A OBIETTIVI FORMATIVI OBIETTIVI TRASVERSALI

Dettagli

Descrizione dell unità. Titolo Frazioni con la LIM. Autore Barbara Bianconi

Descrizione dell unità. Titolo Frazioni con la LIM. Autore Barbara Bianconi Descrizione dell unità Titolo Frazioni con la LIM Autore Barbara Bianconi Tematica Come si traducono nel linguaggio della matematica un quarto in musica, una fetta di pizza, un terzo di un percorso prestabilito?

Dettagli

La formazione a distanza

La formazione a distanza Diap.: 1 La formazione a distanza Diap.: 2 La formazione a distanza ambiente formativo tecnologico comprensivo di forme di didattica adistanzaediapprendimentoonline Diap.: 3 permette una interazione tra

Dettagli

Rendering & ray tracing. Implementazione e applicazione pratica

Rendering & ray tracing. Implementazione e applicazione pratica Rendering & ray tracing Implementazione e applicazione pratica Che cos e CG(computer graphics)? Quando si parla di CG si intendono immagini, o video creati al computer. CG e una branca dell informatica

Dettagli

Introduzione alla Computer Graphics

Introduzione alla Computer Graphics Introduzione alla Computer Graphics Informatica Grafica CdLS a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura a.a. 2008/09 Computer Graphics e Image Processing Image processing Insieme di teorie ed algoritmi

Dettagli

Multimedialità. Giuliana Pascucci. g.pascucci@unimc.it

Multimedialità. Giuliana Pascucci. g.pascucci@unimc.it Università degli Studi di Macerata - Facoltà di Scienze della Formazione - Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione Multimedialità Giuliana Pascucci g.pascucci@unimc.it a.a. 2010 2011

Dettagli

Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione. CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione. Psicologia Generale

Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione. CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione. Psicologia Generale Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione CdL in Sienze dell Educazione e della Formazione Psicologia Generale A.A. 2013-2014 Docente: prof.ssa Tiziana Lanciano t.lanciano@psico.uniba.it

Dettagli

Materiale didattico del corso di Marketing e Comunicazione d Impresa

Materiale didattico del corso di Marketing e Comunicazione d Impresa Il processo di comunicazione Generalmente si ritiene che nel processo di comunicazione avvenga il semplice trasferimento di un messaggio già dotato di determinati significati. Comunicare Informare Il termine

Dettagli

Interfaccia Utente. Prototipi. Sviluppo SW - Usabilità. Sviluppo SW a cascata. Il ciclo di vita a stella (Hix & Hartson)

Interfaccia Utente. Prototipi. Sviluppo SW - Usabilità. Sviluppo SW a cascata. Il ciclo di vita a stella (Hix & Hartson) Interfaccia Utente An interface is a bridge between the world of the product or system and the world of the user. It is the means by which the users interact with the product to achieve their goals. It

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA 2015/16

OFFERTA FORMATIVA 2015/16 SERVIZIO DI PSICOLOGIA DELL APPRENDIMENTO E DELL EDUCAZIONE IN ETÀ EVOLUTIVA UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI MILANO OFFERTA FORMATIVA 2015/16 www.spaee.it Sede di Milano via Nirone, 15 20123 Milano

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DOCENTE PROF. LUCCHI ENEA MATERIA DI INSEGNAMENTO TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE CLASSE 1 A - 1 B - 1 C Competenze di base

Dettagli

Le Nuove Tecnologie a Supporto dell Industrial Design. Lorenza Franzino

Le Nuove Tecnologie a Supporto dell Industrial Design. Lorenza Franzino Le Nuove Tecnologie a Supporto dell Industrial Design Lorenza Franzino Genova, 07 Luglio 2011 La contaminazione delle nuove tecnologie nell Industrial Design ferroviario e vantaggi di filiera Costruttore

Dettagli

strettamente legata alle possibilità cognitive del corpo 1 (versus una tecnologia della rappresentazione).

strettamente legata alle possibilità cognitive del corpo 1 (versus una tecnologia della rappresentazione). Il marchio enattivo della Realtà Virtuale. Applicazione della teoria enattiva della cognizione nella spiegazione della conoscenza umana dei mondi virtuali. di Giovanna Pagano 1. Una tecnologia cognitiva.

Dettagli

L ipnosi come comunicazione

L ipnosi come comunicazione 1 Corso di Ipnosi Online - Lezione 2 L ipnosi come comunicazione La cosa più giusta che possiamo dire è che l'ipnosi è comunicazione, e che la comunicazione è ipnosi. La misura della comunicazione è l'effetto

Dettagli

Dal connubio Streamit e Salsamania Radio Television Entertainment Inc nasce Cubamania Television

Dal connubio Streamit e Salsamania Radio Television Entertainment Inc nasce Cubamania Television Streamit, la Web Tv che fa ascolti da 'grande'.streamit è una delle realtà più interessanti nel panorama delle Web Tv. Graficamente e funzionalmente strepitoso, il software per la visualizzazione dello

Dettagli

applicazione strategica per le università

applicazione strategica per le università E-learning applicazione strategica per le università Enrico Cavalli Università degli Studi di Bergamo Strategie dell e-business Università degli Studi di Bergamo 5-6 giugno 2002 e-learning E-learning Distance

Dettagli

Progetto Cl@sse 2.0. - Strumenti e Metodologie -

Progetto Cl@sse 2.0. - Strumenti e Metodologie - M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E, D E L L U N I V E R S I T A E D E L L A R I C E R C A ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE JEAN MONNET Istruzione Tecnica e Liceale Via S. Caterina 3 22066 MARIANO

Dettagli

l a tecnol o gia con l u omo al centro

l a tecnol o gia con l u omo al centro l a tecnol o gia con l u omo al centro 1 econcept World Dinamismo ed esperienza L entusiasmo di una società giovane ma già di notevole esperienza: professionisti specializzati nell ambito della multimedialità

Dettagli

Calcolatori Elettronici B a.a. 2008/2009

Calcolatori Elettronici B a.a. 2008/2009 Calcolatori Elettronici B a.a. 2008/2009 INTRODUZIONE AL CORSO Massimiliano Giacomin 1 PROPEDEUTICITA E PRECEDENZE OBBLIGATORIE Corso di laurea primo livello Ing. Informazione PROPEDEUTICITA (ovvero: esami

Dettagli

Documento di approfondimento. Valutazione dello stress lavoro correlato e benessere organizzativo nella scuola

Documento di approfondimento. Valutazione dello stress lavoro correlato e benessere organizzativo nella scuola Documento di approfondimento Valutazione dello stress lavoro correlato e benessere organizzativo nella scuola VALUTAZIONE DELLO STRESS LAVORO CORRELATO E BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SCUOLA Il Decreto

Dettagli

E-learning. Introduzione

E-learning. Introduzione E-learning Introduzione Definizione L'e-learning sfrutta le potenzialità rese disponibili da Internet per fornire formazione sincrona e/o asincrona agli utenti, che possono accedere ai contenuti dei corsi

Dettagli

Intangibilità. Inseparabilità. Contestualità. Variabilità. Deperibilità

Intangibilità. Inseparabilità. Contestualità. Variabilità. Deperibilità 1 2 Intangibilità Inseparabilità Contestualità Variabilità Deperibilità 3 I servizi, a differenza dei beni fisici, non sono visibili e valutabili qualitativamente prima del processo di erogazione; non

Dettagli

Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce

Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CHIMICA, GESTIONALE, INFORMATICA, MECCANICA Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce Organizzazione applicazioni multimediali.

Dettagli

Il metodo ASEI SCHOOL mette al centro l allievo.

Il metodo ASEI SCHOOL mette al centro l allievo. ASEI SCHOOL è la prima Smart School di lingue certificata dal sistema ISO 900-2008 e accreditata dall Università di Cambridge per il test online BULATS. THE HIVE è l innovativo metodo didattico ideato

Dettagli

Il quesito di Molyneux e la crossmodalità. Alessandro Bruzzone Dottorato FiNO Università di Torino alebruzzone76@gmail.com

Il quesito di Molyneux e la crossmodalità. Alessandro Bruzzone Dottorato FiNO Università di Torino alebruzzone76@gmail.com Il quesito di Molyneux e la crossmodalità Alessandro Bruzzone Dottorato FiNO Università di Torino alebruzzone76@gmail.com William Molyneux (Dublino 1656-1698) fondatore della Dublin Philosophical Society

Dettagli

IL MARKETING ESPERIENZIALE

IL MARKETING ESPERIENZIALE Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia IL MARKETING ESPERIENZIALE a.a. 2011-2012 LE ORIGINI DEL MARKETING ESPERIENZIALE La pstmodernità: un nuovo scenario di riferimento - crollo

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano Corso di Laurea in Scienze Motorie e dello Sport La formazione e lo sviluppo delle capacità e delle abilità motorie Prof. Maurizio Mondoni LE CAPACITA MOTORIE

Dettagli

L immaginario tecnologico 2

L immaginario tecnologico 2 L immaginario tecnologico 2 Storia dell Informatica e della Comunicazione Digitale Federico Gobbo federico.gobbo@uninsubria.it Università dell Insubria, Varese CC Alcuni diritti riservati. A.A. 2009-10

Dettagli

DOTT.SSA LAURA PEDRINELLI CARRARA

DOTT.SSA LAURA PEDRINELLI CARRARA DOTT.SSA LAURA PEDRINELLI CARRARA Capire i meccanismi comunicativi per relazionarsi meglio Sistemi sensoriali e comunicazione Che cosa è la comunicazione verbale è uno scambio di informazioni tra più persone

Dettagli

Introduzione a 3ds Max

Introduzione a 3ds Max 3 Capitolo 1 Introduzione a 3ds Max 3ds Max è ad oggi uno dei più diffusi e dei più potenti software per la creazione di rendering tridimensionali in qualsiasi ambito, dall architettura al design, dalla

Dettagli

Le strutture del pensiero sono gerarchiche come il tronco di un albero che si suddivide in rami sempre più piccoli fino alle venature delle foglie.

Le strutture del pensiero sono gerarchiche come il tronco di un albero che si suddivide in rami sempre più piccoli fino alle venature delle foglie. Cos è una mappa? Generalmente una mappa serve a rappresentare un territorio; può essere una casa, una città o magari un continente. La mappa è la rappresentazione, su un piano e in scala ridotta, di un

Dettagli

SEZIONE 3. 3.1 Analisi di contesto. 3.2 Obiettivo del progetto IL PROGETTO

SEZIONE 3. 3.1 Analisi di contesto. 3.2 Obiettivo del progetto IL PROGETTO SEZIONE 3. IL PROGETTO 3.1 Analisi di contesto Allo stato attuale le attività didattiche del Corso di laurea in Medicina e chirurgia sono strutturate in linea con il nuovo curriculum comunitario approvato

Dettagli

Scheduling della CPU Introduzione ai Sistemi Operativi Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica

Scheduling della CPU Introduzione ai Sistemi Operativi Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica Scheduling della CPU Introduzione ai Sistemi Operativi Corso di Abilità Informatiche Laurea in Fisica prof. Ing. Corrado Santoro A.A. 2010-11 Architettura di un sistema operativo Progr 1 Progr 2 Progr

Dettagli

L intervento psicoterapeutico nei disturbi sessuali Dott.ssa Valentina Selbmann

L intervento psicoterapeutico nei disturbi sessuali Dott.ssa Valentina Selbmann L intervento psicoterapeutico nei disturbi sessuali Dott.ssa Valentina Selbmann Attualmente uno dei temi più discussi a livello di mass media, capace di attrarre l attenzione della maggior parte di persone,

Dettagli

Simulazioni con hardware in the loop per progettazione e test di sistemi di tracking automatico

Simulazioni con hardware in the loop per progettazione e test di sistemi di tracking automatico Simulazioni con hardware in the loop per progettazione e test di sistemi di tracking automatico Giovanni Ferrari, Michele Soleri, Davide Corsanini, Bini Riccardo (OTO Melara S.p.A.) Luigi D Amaro (B-K

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 T. ALBINONI VIA GENOVA 4 35030 SELVAZZANO DENTRO (PD) ARTE E IMMAGINE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 T. ALBINONI VIA GENOVA 4 35030 SELVAZZANO DENTRO (PD) ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 1 T. ALBINONI VIA GENOVA 4 35030 SELVAZZANO DENTRO (PD) PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE - SCUOLA PRIMARIA ARTE E IMMAGINE Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della

Dettagli

TERMINI D'USO PER HUE

TERMINI D'USO PER HUE TERMINI D'USO PER HUE Grazie per avere scelto un prodotto di illuminazione wireless personale Philips Hue ("Prodotto"). Il Prodotto è in grado di offrire servizi per gestire, controllare e mantenere il

Dettagli

Stili di interazione ed interfacce

Stili di interazione ed interfacce Stili di interazione ed interfacce Lezione del corso di Interazione Uomo Macchina I AA 2005-2006 Laurea in Informatica Mele Francesco Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Cibernetica Università

Dettagli

9 - Il valore aggiunto dell'e-learning

9 - Il valore aggiunto dell'e-learning 9 - Il valore aggiunto dell'e-learning Vindice Deplano 1 -Premessa Tra gli obiettivi del progetto RFQ, la definizione delle Linee guida per la formazione nelle Pubbliche Amministrazioni è accompagnata

Dettagli

PSICOLOGIA DELLA PERCEZIONE NELLA COMPUTER VISION. Dario Salmaso. Istituto di Psicologia del CNR ROMA

PSICOLOGIA DELLA PERCEZIONE NELLA COMPUTER VISION. Dario Salmaso. Istituto di Psicologia del CNR ROMA PSICOLOGIA DELLA PERCEZIONE NELLA COMPUTER VISION Dario Salmaso Istituto di Psicologia del CNR ROMA Relazione presentata al convegno su l'immagine elettronica" Bologna, 9-13 aprile 1983 Computer vision

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Carlo e Nello Rosselli Aprilia (LT)

Istituto d Istruzione Superiore Carlo e Nello Rosselli Aprilia (LT) Istituto d Istruzione Superiore Carlo e Nello Rosselli Aprilia (LT) Presentazione del corso: CCNA Discovery 1: Networking for Home and Small Businesses Opportunità Internet sta cambiando la vita come noi

Dettagli

Graduatoria simulazione test di accesso per l ammissione al corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia

Graduatoria simulazione test di accesso per l ammissione al corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia Graduatoria simulazione test di accesso per l ammissione al corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia 1 0002974 56,25 29 13,75 4,75 8,75 2 0002479 46,75 26,75 5 7,25 7,75 3 0002492

Dettagli

COACHING. Bocconi Alumni Association. Presentazione

COACHING. Bocconi Alumni Association. Presentazione COACHING Bocconi Alumni Association Presentazione INDICE Perché il Coaching? Coaching e Mentoring: le differenze Ruoli, competenze e comportamenti del Coach e del Coachee (cliente) Regole del rapporto

Dettagli

SUCCESSO DI UN APPLICAZIONE WEB

SUCCESSO DI UN APPLICAZIONE WEB SUCCESSO DI UN APPLICAZIONE WEB Prevedere il Successo Per prevedere il successo di un prodotto di comunicazione nel web abbiamo varie strade: valutare la sua qualità come strumento tecnologico valutare

Dettagli

VIGAMUS ACADEMY LINK CAMPUS UNIVERSITY

VIGAMUS ACADEMY LINK CAMPUS UNIVERSITY VIGAMUS ACADEMY LINK CAMPUS UNIVERSITY 1 ANNO Il primo anno si concentra sul evolvere in una direzione pratica e job-oriented le basi necessarie all inserimento diretto nell ambiente professionale della

Dettagli

1.4c: Hardware(Periferiche di Input 1)

1.4c: Hardware(Periferiche di Input 1) 1.4c: Hardware(Periferiche di Input 1) 2 28 nov 2011 Bibliografia Curtin, Foley, Sen, Morin Informatica di base, Mc Graw Hill Ediz. Fino alla III : cap. 4.1, 4.2, 4.6 IV ediz.: cap. 3.1, 3.2, 3.6 Questi

Dettagli

Progettazione di una base di dati Ufficio della Motorizzazione

Progettazione di una base di dati Ufficio della Motorizzazione Corso di Gestione dell Informazione Studenti NON frequentanti A.A. 2008/2009 1 Scopo del progetto Progettazione di una base di dati Ufficio della Motorizzazione Si vuole realizzare un applicazione base

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia

Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di perfezionamento in Comunicazione, istituzione e creatività a.a. 2009/2010 Responsabile del corso Prof.ssa Paola Manfredi Il corso è rivolto a tutti coloro che a

Dettagli

Video & 3D: un metalinguaggio per edutainment e marketing. Smau 2009 Cinzia Ligas e Fausto Crepaldi

Video & 3D: un metalinguaggio per edutainment e marketing. Smau 2009 Cinzia Ligas e Fausto Crepaldi Video & 3D: un metalinguaggio per edutainment e marketing Smau 2009 Cinzia Ligas e Fausto Crepaldi Nevio e Terenzio, autori latini, furono i più antichi sceneggiatori a utilizzare la tecnica della contaminatio.

Dettagli

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web

5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web 5. Fondamenti di navigazione e ricerca di informazioni sul Web EIPASS Junior SCUOLA PRIMARIA Pagina 43 di 47 In questo modulo sono trattati gli argomenti principali dell universo di Internet, con particolare

Dettagli

Catalogo 2015 dei corsi di Cesvor

Catalogo 2015 dei corsi di Cesvor Catalogo 2015 dei corsi di Cesvor Cesvor Piazza IV Novembre, 4-20124 Milano, Italy (MM 2-3, Centrale) Tel.: +39 02 67165 307 - Fax: +39 02 67165 266 Cesvor è un marchio comunitario depositato (n 008906661)

Dettagli

Le FAQ della simulazione

Le FAQ della simulazione Le FAQ della simulazione L obiettivo di queste FAQ è fornire ai progettisti di corsi di formazione, a docenti, agli utenti di corsi di formazione e a coloro che sono addetti allo sviluppo delle risorse

Dettagli

FORMARSI AL BEN-ESSERE:

FORMARSI AL BEN-ESSERE: FORMARSI AL BEN-ESSERE: come dare il meglio di sé sui luoghi di lavoro e nella vita 16 ottobre 2015 Relatore: Formatore Coach A.N.CO.R.S. - Management e Sviluppo Personale 1) ORARI WORKSHOP:! dalle ore

Dettagli

Information Visualization

Information Visualization Information Visualization Introduzione alla CG Prof. Andrea F. Abate abate@unisa.it http://www.unisa.it/docenti/andreafrancescoabate/index CG e VR: cosa sono e a cosa servono Con il termine Computer Graphics,

Dettagli

STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE DELL'ILLUMINAZIONE

STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE DELL'ILLUMINAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali CORSO DI LAUREA IN: Comunicazione Digitale STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE

Dettagli

NORME D'USO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA CIVICA E DEL CENTRO MULTIMEDIALE DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO

NORME D'USO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA CIVICA E DEL CENTRO MULTIMEDIALE DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO NORME D'USO DEL SERVIZIO INTERNET DELLA BIBLIOTECA CIVICA E DEL CENTRO MULTIMEDIALE DEL COMUNE DI CINISELLO BALSAMO 1. Obiettivi del servizio 1.1 La Biblioteca Civica e il Centro Multimediale del Comune

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA Art.1 Premessa e ambito di competenza 1. Il presente Regolamento, in conformità allo Statuto e al Regolamento Didattico di Ateneo, disciplina gli aspetti organizzativi

Dettagli

BASI DI DATI I Lezione n 2 25/09/2009

BASI DI DATI I Lezione n 2 25/09/2009 BASI DI DATI I Lezione n 2 25/09/2009 Fumarola Roberta, Galeano Antonio Andrea Linguaggio di modellazione Insieme di simboli e regole atto a descrivere la struttura e le funzionalità di un Database prima

Dettagli

Comitato di applicazione Codice di autoregolamentazione Media e Minori

Comitato di applicazione Codice di autoregolamentazione Media e Minori Comitato di applicazione Codice di autoregolamentazione Media e Minori RISULTATI DELLA RICERCA GIOVANI E MEDIA. LA TELEVISIONE CHE VORREI ALESSANDRIA 21 MARZO 2014 L'indagine campionaria è stata realizzata

Dettagli

LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni)

LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni) LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni) PREMESSA Le riflessioni sulla natura del computer, sulle risorse che possiede, sui rischi che programmi sbagliati possono comportare, ci spingono

Dettagli

Descrizione. - Legno e metallo. - Ingranaggi meccanici. - Dimostrazione scientifica di fenomeni fisici. - XVIII XX secolo

Descrizione. - Legno e metallo. - Ingranaggi meccanici. - Dimostrazione scientifica di fenomeni fisici. - XVIII XX secolo Descrizione - XVIII XX secolo - Legno e metallo - Ingranaggi meccanici - Dimostrazione scientifica di fenomeni fisici Problematiche Intrinseche - Fragilità - Parti mancanti - Meccanismi non funzionanti

Dettagli

All attenzione dell Onorevole Consiglio di Stato Cancelleria dello Stato Residenza Governativa 6501 Bellinzona. Bellinzona, 20 aprile 2012

All attenzione dell Onorevole Consiglio di Stato Cancelleria dello Stato Residenza Governativa 6501 Bellinzona. Bellinzona, 20 aprile 2012 All attenzione dell Onorevole Consiglio di Stato Cancelleria dello Stato Residenza Governativa 6501 Bellinzona Bellinzona, 20 aprile 2012 Onorevoli Consiglieri di Stato, è con piacere che il comitato del

Dettagli

Maria Vittoria Alfieri Head of Digital Teaching & Learning RCS Education. seguici e commenta su. #primariaday

Maria Vittoria Alfieri Head of Digital Teaching & Learning RCS Education. seguici e commenta su. #primariaday Maria Vittoria Alfieri Head of Digital Teaching & Learning RCS Education seguici e commenta su #primariaday Napoli 7 aprile 2014 Il nuovo ambiente RCS Education per la didattica digitale CONTENUTI e SERVIZI

Dettagli

Modello Formativo. DIDATEC Corso base PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici. Concetta Grasso

Modello Formativo. DIDATEC Corso base PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici. Concetta Grasso Modello Formativo DIDATEC PON DIDATEC: Quadro culturale e aspetti metodologici Concetta Grasso Il docente nel XXI secolo la scuola dell insegnamento Ruolo, funzioni, profili professionali dell insegnante

Dettagli

Sviluppo di una app per Android al fine di gestire una serie di rilievi fotografici nell ambito della sicurezza dei fiumi

Sviluppo di una app per Android al fine di gestire una serie di rilievi fotografici nell ambito della sicurezza dei fiumi 1. Android App Android App Sviluppo di una app per Android al fine di gestire una serie di rilievi fotografici nell ambito della sicurezza dei fiumi Adriano Mancini mancini@dii.univpm.it Si deve sviluppare

Dettagli

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi

Evoluzione dei sistemi operativi (5) Evoluzione dei sistemi operativi (4) Classificazione dei sistemi operativi Evoluzione dei sistemi operativi (4) Sistemi multiprogrammati! più programmi sono caricati in contemporaneamente, e l elaborazione passa periodicamente dall uno all altro Evoluzione dei sistemi operativi

Dettagli

Dal punto di vista concettuale c è poca differenza rispetto al Web

Dal punto di vista concettuale c è poca differenza rispetto al Web Aspetti avanzati dell interazione multimediale 1 Non solo on-line Contenitori multimediali off-line (CD (CD-ROM/DVD) Dal punto di vista concettuale c è poca differenza rispetto al Web si ottengono strumenti

Dettagli

@2011 Politecnico di Torino. Pag. 1. Architettura distribuita. Architetture Client/Server. Architettura centralizzata. Architettura distribuita

@2011 Politecnico di Torino. Pag. 1. Architettura distribuita. Architetture Client/Server. Architettura centralizzata. Architettura distribuita Architettura client/ stazioni utente Basi di ati Architetture /Server B locali M BG Architettura centralizzata Un architettura è centralizzata quando i dati e le (programmi) risiedono in un unico Tutta

Dettagli

LINGUAGGI E AMBIENTI MULTIMEDIALI B

LINGUAGGI E AMBIENTI MULTIMEDIALI B LINGUAGGI E AMBIENTI MULTIMEDIALI B Laurea Specialistica in Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione docente: Gabriella Taddeo mail: gabriella.taddeo@polito.it 1 SOCIAL NETWORK Lezione 10: test

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica. Corso di Laurea Magistrale in Informatica. CLASSE LM18 (Informatica)

Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica. Corso di Laurea Magistrale in Informatica. CLASSE LM18 (Informatica) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea Magistrale in Informatica CLASSE LM18 (Informatica) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico

Dettagli

Sviluppata da: Lo Russo - Porcelli Pag. 1 di 6 6FRSR utilizzare il DBMS Postgresql per imparare il linguaggio SQL.

Sviluppata da: Lo Russo - Porcelli Pag. 1 di 6 6FRSR utilizzare il DBMS Postgresql per imparare il linguaggio SQL. Pag. 1 di 6 6FRSR utilizzare il DBMS Postgresql per imparare il linguaggio SQL. 2ELHWWLYL GD UDJJLXQJHUH SHU JOL VWXGHQWL alla fine dell esercitazione gli studenti dovranno essere in grado di: 1. utilizzare

Dettagli