Ambasciata d Italia. Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia. Settembre Ufficio dell Addetto Scientifico CANBERRA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ambasciata d Italia. Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia. Settembre 2002. Ufficio dell Addetto Scientifico CANBERRA"

Transcript

1 Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia Ufficio dell Addetto Scientifico

2

3 Introduzione L approccio sistematico adottato in quest Area geografica per promuovere la cooperazione S&T con l Italia è giunto ad un punto di verifica molto importante che consente una valutazione positiva dei risultati ottenuti. L approccio sistematico delle cooperazione S&T in Australasia, si basa sull interazione dei seguenti tre elementi fondamentali: 1. Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia; 2. Associazione dei ricercatori italiani e australiani per la ricerca con l Italia. 3. Mostra-convegno e workshops. Ciascuna attività è indipendente ma opera con le altre in totale sinergia. Il Bollettino, rivista tecnico scientifica trimestrale nata nel marzo 2001, con il volume di settembre 2002 e giunta alla settima edizione e si e trasformata sostanzialmente nel corso dei due anni. Infatti, da una iniziale semplice raccolta di articoli e generiche notizie flash, oggi presenta una serie di rubriche dedicate alle universita e centri di ricerca australiani ed italiani, una raccolta di notizie flash suddivise per aree tematiche che consente al lettore specialista una piu facile e rapida consultazione e, ultima, la redazione in doppia lingua. Recentemente, poi, e stato potenziato il Comitato di Redazione, rendendolo più specialistico nelle diverse aree tematiche. Con l obiettivo di valorizzare il Introduction The systematic approach adopted in this geographic area to promote cooperation in Science and Technology with Italy has reached a very important testing point which allows a positive evaluation of the results obtained. The systematic approach of all forms of cooperation in the field of Science and Technology in Australasia is based on the interaction of the following three fundamental elements: 4. Bulletin of the Scientific Community in Australasia; 5. Association of Italian and Australian researchers for research with Italy; 6. Exhibition convention and workshops. Each activity is independent but works in perfect synergy with the others. The Bulletin, a techno-scientific quarterly journal started in March 2001, has reached its seventh edition with the September 2002 volume and has changed considerably during the two years. Indeed, having started as a simple collection of articles and general newsflash, today it has a series of pages dedicated to Australian and Italian universities and research centres, a collection of short items of news subdivided into subject areas thus allowing the specialized reader quicker and easier consultation, and lastly a bilingual version. Recently there has also been the development of the Editing Committee, making it more specialized in the different thematic areas. With the aim of making the most I

4 patrimonio scientifico, tecnico e culturale degli italiani all estero, in un contesto nel quale si e convinti che non e rilevante dove territorialmente e insediata la risorsa che eccelle ma in che rete di relazionamento opera, l idea di aggregare ricercatori e scienziati italiani e di origine italiana in Australasia e diventata, con la nascita dell Associazione no profit ARIA-Canberra, una realta che potrebbe essere considerata come un modello da replicare in altre aree geografiche. Aria-Canberra nasce dalla volonta di costituirsi in associazione del gruppo di scienziati e ricercatori italiani e di origine italiana presenti nello Stato dell ACT e che gia fanno parte del gruppo ARIA (Associazione per la ricerca Italiana in Australasia) avviato da questo Ufficio con il Convegno organizzato il 26 marzo Oggi questo gruppo puo contare su circa 100 iscritti, e quello che piu importante costituisce un e-group che e determinante per la diffusione delle informazioni tra operatori della ricerca e per le comunicazioni che questo Ufficio periodicamente riceve sia dai Ministeri italiani che australiani. Le informazioni non solo raggiungono i ricercatori ma attraverso loro vengono diffuse all interno delle universita e centri di ricerca australiani e neozelandesi in cui ciascuno opera. L iniziativa nazionale e quindi evoluta nella creazione di singoli gruppi statali che, diventando formali Associazioni senza fine di lucro, possono autonomamente proporre iniziative of the scientific, technical and cultural heritage of Italians abroad, in a context where the specific location of high performance resources is not thought to be as relevant as the control network it operates in, the idea of combining both Italian researchers and scientists as well as those of Italian origin in Australasia has become a reality with the creation of the non profit Association ARIA-Canberra, a reality that could be seen as a model to emulate in other geographical areas. ARIA- Canberra has arisen from the willingness to form an association of a group of Italian scientists and researchers and those of Italian origin present in the ACT and which are already members of the ARIA group (Associazione per la ricerca Italiana in Australasia Association of Italian research in Australasia ) set in motion by this Office with the Conference organized on 26th March Today this group numbers about 100 registered members and what is more important is that it constitutes an e-group whic h is decisive for the diffusion of information between the various research operators and for the communications this office receives periodically both from Italian and Australian Ministries. The information reaches not only researchers but through them it is spread in Australian and New Zealand universities and research centres in which each of them II

5 sorte sulla base delle esigenze di universita o centri di ricerca nei quali gli esponenti operano. In tal modo diventa piu facile ottenere un coinvolgimento del Governo Statale (in quanto rispondono ad un esigenza del proprio territorio) oltre al sostegno del Governo Federale di Canberra (in particolare dal DEST) e di questo Ufficio. Le manifestazioni organizzate da quest Ufficio si articolano in una grande Mostra Convegno periodica pluridisciplinare e in diversi workshop orientati ad aree tematiche specifiche. L obiettivo di tale sistema di eventi è quello di: creare una forte sinergia tra università, centri di ricerca pubblici e privati e compagnie hi-tech dei due Paesi; rispondere alle attuali necessità della ricerca e dell innovazione ed incoraggiare una forte presenza italiana nella formazione di eccellenza e nei settori dell alta tecnologia verso i mercati del Sud-Est asiatico. Come è a tutti noto, la Mostra Convegno IATICE 2002, che si è tenuta a Melbourne lo scorso marzo, coinvolgendo oltre 500 operatori della ricerca e dello sviluppo della cultura dell innovazione, ha generato una serie di iniziative tra le quali alcuni workshop che si svolgeranno nel prossimo biennio su tutto il territorio australiano ed i cui dettagli sono riportati nella rubrica Eventi di questo Bollettino. Pertanto, i tre elementi fondamentali dell approccio sistematico alla cooperazione S&T interagiscono in operate. The national initiative has therefore evolved into the creation of single state groups which by becoming formal non profit Associations, can, in complete autonomy propose initiatives arisen on the basis of the needs of universities and research centres in which the exponents work. In such a way it becomes easier to obtain State Government intervention (as they are responding to a need of their own territory) as well the support of the Federal Government of Canberra (DEST in particular) and of this office. The events organized by this Office are divided in a large, periodic Exhibition Convention approaching several subjects and in different workshops aimed at specific subject areas. The aim of this system of events is that of creating a strong synergy between universities, public and private research centres and hitech companies of the two countries; to meet the present needs of research and innovation and to encourage a strong Italian presence in training excellence and in high-tech sectors towards the markets of South-East Asia. As we all know, the Exhibition Convention IATICE 2002, that was held in Melbourne last March involving more than 500 workers for the research and development of cultural innovation, has generated a series of initiatives including a series of workshops that will take place over the next two years all over the Australian territory and the details of III

6 modo dinamico tra di loro: il Bollettino, costituito da articoli dei membri dell Associazione, promuove le attività di ricerca e contribuisce alla promozione e alla diffusione degli eventi generati all interno dell Ufficio Scientifico; nello stesso tempo, i membri dell Associazione, si confrontano sul Bollettino e sono promotori e principali attori delle manifestazioni scientifiche organizzate. which are reported in the Events page of the Bulletin. Therefore, the three fundamental elements of the systematic approach to Science and Technology cooperation interact in a dynamic way: the Bulletin, made up of articles written by members of the Association, promotes research activities and contributes to the promotion and diffusion of events generated within the Scientific Office; at the same time, the members of the Association discuss the Bulletin and are the principal authors and promoters of the organized scientific events. Nicola Sasanelli Addetto Scientifico IV

7 Bollettino della Comunita Scientifica in Australasia Direttore responsabile: ing. Nicola Sasanelli Responsabile e coordinamento editoriale: dott.ssa Alessandra Iero Comitato di Redazione: dott. Tomaso Aste dott.ssa Paola Bernard dott. Bob Brockie dott Antonio Cerone dott.ssa Daniela Rubatto dott. Massimiliano Tani V

8 Ambasciata d Italia in Canberra Ufficio dell Addetto Scientifico Comitato di Redazione 12 Grey Street DEAKIN ACT 2600 Tel. (+61) (2) Fax (+61) (2) ISSN Il si basa sul libero apporto dei ricercatori. Per tale motivo gli autori se ne assumono interamente la responsabilità. The is based on the free contribution of researchers. For this reason, the authors take on full responsibilities. VI

9 Sommario La ricerca scientifica e tecnologica in Nuova Zelanda Scientific and technological research in New Zealand pag. 1 Ing Nicola Sasanelli Centri d eccellenza neozelandesi Excellence centres of New Zealand pag. 13 Dr Bob Brockie Telemedicina in Italia e Australia Telemedicine in Italy and Australia pag. 19 Prof Francesco Sicurello Politica sulle cellule staminali e sulla clonazione umana in Australia Policy on stem cells and human cloning in Australia pag. 35 Ing Nicola Sasanelli Dott.ssa Alessandra Iero Diamanti nella crosta continentale subdotta Diamonds in subducted continental crust pag. 39 Dr Jörg Hermann Investimenti bilaterali Australia-Italia: una strada a senso unico Bilateral investments Australia-Italy: a one way road pag. 43 Dr Massimiliano Tani Il Bacino del Murray-Darling e la sua gestione sostenibile The Murray-Darling Basin and its sustainable management pag. 53 Dott.ssa Alessandra Iero VII

10 Ambasciata d Italia Successo nel teletrasporto di un raggio laser Success in the teletransportation of a laser ray Dott.ssa Paola Bernard pag.63 La filiera dell'olio di oliva in Australia The olive industry in Australia Dott Gianni Grigoletto pag.73 Prima Associazione no profit di ricercatori in Australasia per la cooperazione S&T con l Italia First non-profit Association of researchers in Australasia for cooperation in S&T with Italy pag. 83 Dott Luciano Lombardo Viaggio nel mondo accademico e della ricerca del territorio dell Australasia: University of Auckland pag. 87 Viaggio nel mondo accademico e della ricerca del territorio italiano: Istituto Nazionale per la Fisica della Materia pag. 107 Notizie flash dal mondo delle riviste tecnico-scientifiche Australiane Attualità pag. 117 Relazione tra cambiamenti climatici e salute Il Wodonga Tech Park pronto a partire Creazione dell Istituto per la Commercializzazione della Tecnologia AustCancer attrae investimenti dagli UK VIII

11 Ambasciata d Italia Ricerca, Sviluppo e Innovazione pag. 119 Traversa geologica dello stato di Vittoria Il pesce mantiene gli oli benefici anche dopo la cottura Timo generato da cellule staminali Nuove Tecnologie e Nuovi materiali pag. 121 Lenti a contatto permanenti Accordo da 20 miliardi per Optiscan Una nuova tecnologia per la protezione dagli squali Information Technology pag. 123 Centro virtuale per l ambiente Centro per lo sviluppo delle tecnologie informatiche Aiuto per la schizzofrenia dalla realtà virtuale Sanità pag. 125 Nuovo farmaco per curare l infarto Nuovo farmaco per il trattamento del mieloma Progressi nella diagnosi di trombosi Nuovo farmaco per il trattamento dell Alzheimer Nuovo saggio per la prevenzione dell Alzheimer IX

12 Ambasciata d Italia Ambiente pag. 127 Rapporto tra inquinamento e siccità Studio della variabilità genetica per la conservazione di praterie e brughiere Opportunità nel settore salinità Il settore laniero focalizza l attenzione sulla biodiversità Spazio pag. 129 Scoperta del 101esimo pianeta del sistema solare Unione di buchi neri Primo razzo supersonico lanciato con successo in Australia Programma delle Conferenze scientifiche in Australasia pag. 131 Principali siti Web pag. 137 Eventi Promossi dall Ufficio Scientifico dell Ambasciata d Italia in Canberra pag. 139 X

13 Con le terre unite alla massa centrale sotto il nome comune di Australasia, dalla Nuova Guinea alla Nuova Zelanda, la superficie emersa in questa parte dell Oceano Pacifico e di pochissimo inferiore a quella dell Europa Il geografo Elisee Reclus, Parigi 1889 XI

14 XII

15 La ricerca scientifica e tecnologica in Nuova Zelanda Nicola Sasanelli 1. Introduzione Il sistema della ricerca scientifica e tecnologica in Nuova Zelanda e definito dalla politica attuata dal Ministry of Research, Science & Technology (MoRST) sulla base delle scelte strategiche del Governo. Negli ultimi anni la spesa nazionale destinata alla ricerca si e mantenuta su un valore di circa 1.23% rispetto al PIL, interessante se confrontato con il valore italiano di circa 1.04% e con quello australiano di circa 1.47%. Dai dati rilevati dall ente statistico neozelandese (Statistics New Zealand Te Tari Tatatu) emerge che l HERD, quindi la spesa per la formazione superiore, e lo 0.41% rispetto al PIL, inferiore rispetto alla spesa italiana e quella australiana, rispettivamente pari a 0.56% e 0.45%; mentre il BERD nazionale e solo del 0.32 % rispetto al PIL, basso se confrontato con quello italiano (0.56%) e quello australiano (0.67%). Questi dati mostrano lo scarso coinvolgimento delle imprese private nei programmi di ricerca e sviluppo nazionale e quindi manifestano una debole propensione all innovazione tecnologica. Ed e partendo da questa lacuna che il governo Neozelandese ha definito il suo programma strategico della ricerca e dello sviluppo tecnologico per il periodo Infatti, lo State of Intent Igniting Scientific and technological research in New Zealand Nicola Sasanelli 1. Introduction The system of scientific and technological research in New Zealand is defined by the policy carried out by the Ministry of Research, Science & Technology (MoRST) on the basis of strategies chosen by the Government. In the last few years national expenditure destined towards research has remained at a level of around 1.23% of GDP, which is interesting if compared to the Italian level of 1.04% and with that of Australia at around 1.47%. From the data collected by the Statistical Body of New Zealand (Statistics New Zealand Te Tari Tatatu) it would appear that the HERD, in other words, the expenditure for Higher Education constitutes 0.41% of GDP, lower if compared to both Italian and Australian expenditures, which are equal to 0.56% and 0.45% respectively, while the national BERD is only 0.32% of GDP, which is low if compared to that of Italy (0.56%) and Australia (0.67%). This data shows the lack of involvement on the part of private firms in programs of research and national development and therefore show a poor tendency for technological innovation. It is therefore on the basis of this gap that the New Zealand government has defined its strategic program of research and technological development for the period

16 the Future prevede un finanziamento pubblico annuale di circa 500 milioni di NZ$ (circa 250 milioni di Euro) ponendo come settori prioritari proprio la ricerca applicata e la formazione di eccellenza. 2. Il piano strategico nazionale della ricerca Il programma Statement of Intent Igniting the future, presentato dal Governo della Nuova Zelanda nel febbraio 2002 e redatto dal MoRST, mira a trasformare l economia del Paese basandola sull innovazione, sulla flessibilita e su una maggiore competitivita dell industria nazionale. In questo contesto sono state individuate come prioritarie le seguenti tre aree tematiche: ICT (Information Communication Technology); Biotecnologie e settori quali nuovi materiali e nuovi processi ; Promozione di spin-off di aziende ad alto contenuto tecnologico creative industries. L attuazione di tale programma si avvarra principalmente delle seguenti azioni: Creazione di cinque nuovi centri di ricerca di eccellenza; Formazione di gruppi di esperti finalizzati all elaborazione e monitoraggio di nuovi programmi di attivita ; Stimolo alla creazione di consorzi Indeed, the State of Intent Igniting the Future anticipates a yearly expenditure of about 500 million NZ$ (about 250 million Euro), establishing applied research and training in excellence as priority sectors. 2. National strategic research plan The program Statement of Intent Igniting the Future presented by the Government of New Zealand in February 2002 and drawn up by the MoRST, aims to transform the country s economy by founding it on innovation, flexibility and on greater competitiveness of national industry. In this context the following three thematic areas were identified as priority : ICT (Information Communication Technology); Biotechnology and sectors such as that of new materials and new processes ; Spin-off promotion of firms with high technological content creative industries. To carry out such a program the following actions will need to be taken : The creation of five new research centres of excellence; The formation of groups of experts with the task of elaborating and monitoring new activity programs; Encouraging the creation of research consortiums inside of 2

17 Ambasciata d Italia di ricerca all interno dei quali sara garantito il trasferimento tecnologico dal mondo accademico e della ricerca a quello imprenditoriale; Finanziamento di circa 100 milioni di NZ$ destinato al venture capital per spin-off d imprese che nascono da progetti di ricerca; Creazione di una commissione di bioetica e sviluppo di una strategia nazionale sulle biotecnologie; Promozione di eventi (conferenze e workshop) destinati a diffondere la consapevolezza dell importanza dell innovazione per lo sviluppo del Paese. Per avviare tale nuovo processo, il nuovo budget annuale pubblico destinato alla ricerca e sviluppo tecnologico ammonta a circa 500 milioni di NZ$ suddiviso nelle seguenti cinque parti: which the transfer of technology from the academic world and that of research to the business world will be guaranteed; The financing of around 100 million NZ$ aimed at venture capital for spin-off of companies arising from research projects; The creation of a bioethics commission and the development of a national strategy on biotechnology; The promotion of events (conferences and workshops) aimed at spreading the awareness of the importance of innovation for the development of the country. To set such a process in motion, the new yearly public budget that will be used for research and technological development comes to around 500 million NZ$ divided into the following 5 parts: Economic Goal: mil nz$ (43%) Knowledge goal: mil nz$ ( 26%) Environmental goal:85.84 mil nz$ (17%) Social goal:44.07 mil nz$ ( 9%) Shaping the system:25.57mil nz$ ( 5%) Budget annuale pubblico destinato alla Ricerca Scienza e Tecnologia Yearly public budget aimed at Science and Technology Research Ricerca Applicata (Economic Goal) destinata ad innovare i processi e i prodotti delle imprese private Applied Research (Economic Goal) aimed at making changes to the processes and products of national 3

18 nazionali al fine di renderle piu competitive nel mercato globale. Fondi previsti: milioni di NZ$ (circa il 43% dell ammontare complessivo). All interno di questo settore, fondamentali sono i seguenti indicatori: la spesa in R&D del settore privato, aumentata da circa 200 milioni nell 89 a circa 320 milioni nel 99; la percentuale dell R&D nazionale del settore privato, passata dal poco più del 25 % del 91 a poco meno del 30% nel 99; la percentuale di esportazione del settore hi-tech e medio hi-tech, che rappresentano rispettivamente quasi il 5% e quasi il 15%; la percentuale di progetti in R&D finanziati e gestiti dal Governo e dalle università, che rappresentano rispettivamente il 25 % ed il 15%. Formazione (Knowledge Goal) indirizzata particolarmente ad accrescere la capacita dei processi d innovazione. Fondi previsti: milioni di NZ$ (circa il 26% dell ammontare complessivo). Gli indicatori per questo settore sono: il numero di pubblicazioni scientifiche, che in percentuale sulla media mondiale sono passate dal 51% dell 81 al 59% del 99; le citazioni per pubblicazione; le collaborazioni scientifiche; i brevetti, che rapportati a una popolazione di residenti sono passati da 3 nell 85 a poco più di 3 nel 98, con un trend private enterprises with the objective of making them more competitive on the global market. Anticipated funds: million NZ$ (about 43% of the total amount). Within this sector, the following indicators are fundamental : expenditure in R&D of the private sector, which has increased from around 200 million in 89 to around 320 million in 99; the percentage of national R&D of the private sector, which has gone from just over 25% in 91 to just under 30% in 99; the percentage of exportation of the hi-tech and mid-tech sectors, which respectively constitute nearly 5% and nearly 15%; the percentage of R&D projects financed and managed by the Government and by universities which represents respectively 25% and 15%. Training (Knowledge Goal) aimed particularly at increasing the capacity for innovation processes. Anticipated funds : million NZ$ (around 26% of the total amount) The indicators for this sector are : the number of scientific publications, which in percentage of the world average have risen from 51% in 81 to 59% in 99; the quotation for publications; scientific collaborations; patents, which when compared to a population of 1000 citizens have gone from 3 in 85 to just over 3 in 98, at a fairly irregular trend; 4

19 abbastanza discontinuo; numero di scienziati e ingegneri, che rapportati a una popolazione di residenti, sono passati da 30 nel 90 a circa 45 nel 99; relazione tra interesse e benefici nelle diverse aree d interesse scientifico. Ricerca nel settore ambientale (Environmental Goal) finalizzata alla sostenibilita di principali parametri ambientali (ambiente marino, cambi climatici, biodiversita e biosicurezza). Fondi previsti: milioni di NZ$ (circa il 17% dell ammontare complessivo). Gli indicatori presi in considerazione per questo settore sono: la qualità dell aria, la qualità dell acqua, le risorse naturali, la sostenibilità, la spesa nel settore ambientale (che nel è stato di oltre 140 milioni da parte del settore pubblico e di circa 10 per il privato); le pubblicazioni scientifiche, passate da 81 nel 1986 a 221 nel 96; cinque maggiori contratti in ricerca ambientale nel periodo , ove si e destinata una cifra di circa 16 milioni NZ$. Ricerca nel settore sociale e sanitario (Social Goal) finalizzata a migliorare la qualita della vita. Fondi previsti: milioni di NZ$ (circa il 9% dell ammontare complessivo). Come indicatori verranno presi in considerazione: l aspettativa di vita in relazione al number of scientists and engineers which when compared to a population of 1000 citizens have gone from 30 in 90 to some 45 in 99; the relationship between interests and benefits in the various areas of scientific interest. Research in the environmental sector (Environmental Goal) aimed at the sustainability of major environmental parameters (marine environment, climatic changes, biodiversity and biosafety). Anticipated funds : million NZ$ (around 17% of the total amount). The indicators taken into consideration for this sector are : air quality, water quality, natural resources, natural sustainability, expenditure in the environmental sector (which in was more than 140 million from the public sector and around 10 for the private one); the scientific publications that have increased from 81 in 1986 to 221 in 96; the five major contracts for environmental research in the period , for which a figure of around 16 million NZ$ will be used. Research in the social and health sector (Social Goal) aimed at improving the quality of life. Anticipated funds : million NZ$ (around 9% of total amount). The indicators that will be taken into consideration will be: life expectancy in relation to the 5

20 gruppo socio-economico di appartenenza; le citazioni in campo medico e sociale; l impatto del livello tra i paesi OECD delle pubblicazioni in campo sociale e sanitario; la spesa per la ricerca come percentuale della spesa totale in R&D, che, nel 99-00, è stata pari a poco piu del 15% nel settore pubblico e a circa il 2% nel settore privato; cinque maggiori contratti in ricerca sociale nel periodo ove si e destinata una cifra di circa 1,5 milioni NZ$. Implementazione e monitoraggio del nuovo programma (Shaping the System) di ricerca ed innovazione nazionale. Fondi previsti: milioni di NZ$ (circa il 5% dell ammontare complessivo). affiliated socio-economic group; citations in medical and social journals; level of impact on OECD countries from publications in the social and health fields; research expenditure as a percentage of total R&D expenditure, which, in was equal to little more than 15% in the public sector and around 2% in the private sector; five major contracts in social research in the period for which a figure of around 1.5 million NZ$ will be used. Implementation and monitoring of the new program (Shaping the System) of national research and innovation. Anticipated funds: million NZ$ (around 5% of total amount). 3. Il MoRST - Ministry of Research, Science and Technology Il Ministero della Ricerca, Scienza e Tecnologia della Nuova Zelanda (Morst, Ministry of Research, Science and Technology), si occupa di attuare la politica governativa in campo scientifico e tecnologico e della ricerca. Il MoRST, con la sua attività contribuisce a quattro principali finalità del Governo: - Far crescere un economia inclusiva e innovativa - Migliorare gli skill della NZ - Proteggere e migliorare l ambiente 3. The MoRST Ministry of Research, Science and Technology The Ministry of Research, Science and Technology of New Zealand is responsible for carrying out government policy in the fields of science, technology and research. The MoRST, with its activities contributes to three Government aims : - To promote the growth of an inclusive and innovative economy; - To improve the skills of NZ; - To safeguard and improve the environment; 6

21 - Ridurre le diseguaglianze in sanità, istruzione, occupazione e alloggi. Il contributo del MoRST si esplica con un impatto diretto sul territorio nazionale fornendo consigli politici rilevanti al Governo, e tale attività rientra in un finanziamento di circa 10 milioni NZ$; inoltre l impatto indiretto del MoRST è rappresentato dall influenza che il Ministero esercita sull investimento annuale di circa 500 milioni del Governo. Per il all interno del MoRST sono state identificate le seguenti priorità-chiave: Politica per la ricerca e l innovazione: focalizzare l investimento del Governo nel sistema dell innovazione per espandere la conoscenza di base e stimolare il settore privato nella ricerca e sviluppo; far crescere l evidenza di base per la politica governativa e fornire consigli tecnico-scientifici su argomenti quali le biotecnologie, la sicurezza biologica, la biodiversità e i cambiamenti climatici; creare opportunità di partnership nel settore pubblico-privato nel settore emergente delle biotecnologie attraverso una strategia sulle biotecnologie che comprende gli aspetti etici, disciplinari e del dialogo pubblico; aumentare le connessioni internazionali della comunità della ricerca e della tecnologia neozelandese, proponendo delle - To reduce inequalities in health, education, employment and housing. The nature of the MoRST s contribution is that of a direct impact on the national territory as a whole by supplying relevant political advice to the Government, and such activity is made possible by about 10 million NZ$; moreover the indirect impact of the MoRST is represented by the influence that the Ministry exercises on the yearly investment of around 500 million from the Government. For , the following key priorities have already been identified within the MoRST : Research and Innovation policy : to focus the Government s investment into the innovation system to expand basic knowledge and to encourage the private sector towards research and development; to increase basic facts for Government policy and to supply techno-scientific advice on issues such as biotechnology, biological safety, biodiversity and climatic changes; to create partnership opportunities in the public-private sector in the emerging field of biotechnology through a strategy on biotechnology that includes ethical and disciplinary aspects as well as public dialogue; to increase international links of the New Zealand research and development community, by proposing capacities for unique research; 7

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA

LA STORIA STORY THE COMPANY ITI IMPRESA GENERALE SPA LA STORIA ITI IMPRESA GENERALE SPA nasce nel 1981 col nome di ITI IMPIANTI occupandosi prevalentemente della progettazione e realizzazione di grandi impianti tecnologici (termotecnici ed elettrici) in

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

Environment Park Torino

Environment Park Torino Environment Park Hydrogen and FC Technologies Environment Park Torino Environment Park A joint initiative of the Piedmont Region, the Turin District, the City of Turin and the European Union The primary

Dettagli

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group)

CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) CiaoTech S.r.l. (Member of PNO Group) Opportunità di finanziamento europee per la Ricerca e lo Sviluppo - The New EU Framework Programme for Research and Innovation- Horizon 2014-2020 and LIFE opportunities

Dettagli

La roadmap delle imprese green su energia e clima in vista della COP 21 di Parigi

La roadmap delle imprese green su energia e clima in vista della COP 21 di Parigi La roadmap delle imprese green su energia e clima in vista della COP 21 di Parigi Raimondo Orsini Direttore Fondazione per lo sviluppo sostenibile Copyright 2008 - Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI Chiara Zanolla L importanza di una buona progettazione Aumento fondi FP7 Allargamento Europa Tecniche di progettazione

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Participatory Budgeting in Regione Lazio

Participatory Budgeting in Regione Lazio Participatory Budgeting in Regione Lazio Participation The Government of Regione Lazio believes that the Participatory Budgeting it is not just an exercise to share information with local communities and

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

Eco Terra s.r.l. Registered Office: SS 264 km 30 +760 Loc Triflisco 81041 BELLONA (CE) administrative offices: Via Magenta, 17 P.IVA: IT 02435610619

Eco Terra s.r.l. Registered Office: SS 264 km 30 +760 Loc Triflisco 81041 BELLONA (CE) administrative offices: Via Magenta, 17 P.IVA: IT 02435610619 Eco Terra s.r.l. Registered Office: SS 264 km 30 +760 Loc Triflisco 81041 BELLONA (CE) administrative offices: Via Magenta, 17 P.IVA: IT 02435610619 REA: 150762 81031 AVERSA (CE) ph. / fax: +39 081 19257920

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014

Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014 Impact Hub Rovereto Innovating in not metropolitan area C2C Final Conference Potsdam, 25/03/2014 Impact Hub believes in power of innovation through collaboration Impact'Hub'is'a'global'network'of' people'and'spaces'enabling'social'

Dettagli

SPACE TECHNOLOGY. Per la creazione d impresa. for business creation. and environmental monitoring. ICT and microelectronics. e monitoraggio ambientale

SPACE TECHNOLOGY. Per la creazione d impresa. for business creation. and environmental monitoring. ICT and microelectronics. e monitoraggio ambientale Green economy e monitoraggio ambientale Green economy and environmental monitoring Navigazione LBS Navigation LBS ICT e microelettronica ICT and microelectronics Per la creazione d impresa SPACE TECHNOLOGY

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0232-12-2015

Informazione Regolamentata n. 0232-12-2015 Informazione Regolamentata n. 0232-12-2015 Data/Ora Ricezione 01 Aprile 2015 17:17:30 MTA Societa' : SAIPEM Identificativo Informazione Regolamentata : 55697 Nome utilizzatore : SAIPEMN01 - Chiarini Tipologia

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014

Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa. Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Prima Giornata InFormativa Progetto BioTTasa Area della Ricerca del CNR - Via G. Amendola,122/O Bari, 22 maggio 2014 Il TT nella dimensione europea Francesco S. Donadio Progetto Finanziato dal Ministero

Dettagli

Progetto per un paesaggio sostenibile. Design of a Sustainable Landscape Plan

Progetto per un paesaggio sostenibile. Design of a Sustainable Landscape Plan Progetto per un paesaggio sostenibile dal parco Roncajette ad Agripolis Design of a Sustainable Landscape Plan from the Roncajette park to Agripolis Comune di Padova Zona Industriale Padova Harvard Design

Dettagli

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale Social enterprise as a driving factor of social innovation Giornata di studio / Study Day Martedì 19 maggio 2015 Aula Magna SUPSI Trevano

Dettagli

Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One - Oracle

Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One - Oracle FACOLTÀ DI INGEGNERIA RELAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Implementazione e gestione del transitorio nell introduzione di un sistema ERP: il caso Power-One

Dettagli

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 23/24/25 SETTEMBRE 2015 CON IL PATROCINIO LA CASA, L AMBIENTE, L EUROPA Nel corso dell Esposizione Universale EXPO2015 il 24 e

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per COMUNICATO STAMPA Conversano, 10 luglio 2014 Dott. Pietro D Onghia Ufficio Stampa Master m. 328 4259547 t 080 4959823 f 080 4959030 www.masteritaly.com ufficiostampa@masteritaly.com Master s.r.l. Master

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

mail: prisma@prismaengineering.it I Web: www.prismaengineering.it I PRISMA ENGINEERING S.R.L. I

mail: prisma@prismaengineering.it I Web: www.prismaengineering.it I PRISMA ENGINEERING S.R.L. I mail: prisma@prismaengineering.it I Web: www.prismaengineering.it I PRISMA ENGINEERING S.R.L. I ARCHITECTURAL AND ENGINEERING SERVICES COMPANY PRISMA ENGINEERING S.R.L. I 35020 Villatora di Saonara (PD)

Dettagli

innovazione di casa nelle imprese

innovazione di casa nelle imprese innovazione di casa nelle imprese REPORT ON SMAU MILANO 2012 GENERAL RESULTS REGISTRATIONS COMMUNICATION AND PR RESULTS FOR EXPOCOMM: LEAD GENERATION PICTURES 2 3 5 7 8 GENERAL RESULTS Visitors to Smau

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015

Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015 Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015 Data/Ora Ricezione 12 Giugno 2015 19:26:03 MTA - Star Societa' : FALCK RENEWABLES Identificativo Informazione Regolamentata : 59697 Nome utilizzatore : FALCKN01

Dettagli

Bilancio 2012 Financial Statements 2012

Bilancio 2012 Financial Statements 2012 Bilancio Financial Statements IT La struttura di Medici con l Africa CUAMM è giuridicamente integrata all interno della Fondazione Opera San Francesco Saverio. Il bilancio, pur essendo unico, si compone

Dettagli

FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013

FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013 E UR OPEAN GLU PO TE N FREE EX BRESCIA 15-18 BRIXIA EXPO NOVEMBRE 2013 FIERA DI BRESCIA 15-18 November 2013 th th IL PRIMO EXPO EUROPEO INTERAMENTE DEDICATO AI PRODOTTI E ALL ALIMENTAZIONE SENZA GLUTINE

Dettagli

COMPANY PROFILE. tecnomulipast.com

COMPANY PROFILE. tecnomulipast.com COMPANY PROFILE tecnomulipast.com PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE IMPIANTI INDUSTRIALI DAL 1999 Design and manufacture of industrial systems since 1999 Keep the faith on progress that is always right even

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

Eco-REFITec: Seminary and Training course

Eco-REFITec: Seminary and Training course Eco-REFITec: Seminary and Training course About Eco-REFITec: Eco-REFITEC is a research project funded by the European Commission under the 7 th framework Program; that intends to support repair shipyards

Dettagli

ANRC based in Naples (Italy), adheres to UCINA - Confindustria Nautica (National Union of Marine Industry and Related).

ANRC based in Naples (Italy), adheres to UCINA - Confindustria Nautica (National Union of Marine Industry and Related). Company Profile ANRC in breve L ANRC (Associazione Nautica Regionale Campana) unica associazione di categoria riconosciuta dalla Regione Campania, è nata nel 1993 da un gruppo di operatori campani del

Dettagli

PROGETTO parte di Programma Strategico

PROGETTO parte di Programma Strategico ALLEGATO B1 PROGETTO parte di Programma Strategico FORM 1 FORM 1 General information about the project INSTITUTION PRESENTING THE STRATEGIC PROGRAM (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE): TITLE OF THE

Dettagli

ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI

ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI ijliii МЯ ЬМЗЫЭЬ MOTORI ETTRICI La nostra azienda opera da oltre 25 anni sul mercato della tranciatura lamierini magnetid e pressofusione rotori per motori elettrici: un lungo arco di tempo che ci ha visto

Dettagli

Padova Smart City. Internet of Things. Alberto Corò

Padova Smart City. Internet of Things. Alberto Corò Padova Smart City Internet of Things Alberto Corò Padova 16 ottobre 2013 Smart City Le smart cities ("città intelligenti") possono essere classificate lungo 6 aree di interesse: Economia Mobilità Ambiente

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012 APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone L' APRE è un Ente di ricerca non profit con obiettivo, sancito dall articolo 3

Dettagli

TRANSFORMation Dialogue

TRANSFORMation Dialogue TRANSFORMation Dialogue Genova 16 & 17.06.2014 Smart cities Horizon2020 e oltre Simona Costa IL CONTESTO: perché le città? ~70%della popolazione europea ~70%di concentrazione di consumo energetico ~75%gas

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

ICT e Crescita Economica

ICT e Crescita Economica ICT e Crescita Economica Alessandra Santacroce Direttore Relazioni Istituzionali Seminario Bordoni - 12 Febbraio 2009 2005 IBM Corporation Agenda Il peso dell ICT nell economia del Paese Economic Stimulus

Dettagli

Can virtual reality help losing weight?

Can virtual reality help losing weight? Can virtual reality help losing weight? Can an avatar in a virtual environment contribute to weight loss in the real world? Virtual reality is a powerful computer simulation of real situations in which

Dettagli

"CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI"

CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI "CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI" Marco Beltrami COMPA, Novembre 2004 COMPA Bologna 2004 IBM oggi non solo Information Technology! L ottava società mondiale per dimensione 45%

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

CREATING A NEW WAY OF WORKING

CREATING A NEW WAY OF WORKING 2014 IBM Corporation CREATING A NEW WAY OF WORKING L intelligenza collaborativa nella social organization Alessandro Chinnici Digital Enterprise Social Business Consultant IBM alessandro_chinnici@it.ibm.com

Dettagli

World Bank Group. International Finance Corporation

World Bank Group. International Finance Corporation World Bank Group International Bank for Reconstruction and International Association International Finance Corporation Mutilateral Investment Guarantee Agency International Center for the Settlement of

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

ILLY AND SUSTAINABILITY

ILLY AND SUSTAINABILITY ILLY AND SUSTAINABILITY DARIA ILLY BUSINESS DEVELOPMENT - PORTIONED SYSTEMS DIRECTOR NOVEMBER 14 THE COMPANY Trieste 1 9 3 3, I t a l y R u n b y t h e I l l y f a m i l y D i s t r i b u t e d i n m o

Dettagli

MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION

MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION MORE IS BETTER. SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE 2013 CONTRACT DIVISION _3 CHATEAU D AX TORNA AL SALONE INTERNAZIONALE DEL MOBILE DI MILANO 2013 PRESENTANDO MORE IS BETTER, UN NUOVO CONCETTO DI VIVERE

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

ACCESSORI MODA IN PELLE

ACCESSORI MODA IN PELLE ACCESSORI MODA IN PELLE LEMIE S.p.a. Azienda - Company Produzione - Manufacturing Stile - Style Prodotto - Product Marchi - Brands 5 9 13 15 17 AZIENDA - COMPANY LEMIE nasce negli anni settanta come

Dettagli

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT 1 Sviluppare competenze nel Singolo e nel Gruppo 2 Creare Sistemi per la gestione delle attività del Singolo nel Gruppo 3 Innescare dinamiche

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

SOLUZIONI PER IL FUTURO

SOLUZIONI PER IL FUTURO SOLUZIONI PER IL FUTURO Alta tecnologia al vostro servizio Alta affidabilità e Sicurezza Sede legale e operativa: Via Bologna, 9 04012 CISTERNA DI LATINA Tel. 06/96871088 Fax 06/96884109 www.mariniimpianti.it

Dettagli

WWW.resiliencelab.eu

WWW.resiliencelab.eu 1 REsilienceLAB is a network of people working on sustainability issues, adaptation, urban and territorial resilience with different looks and approaches The network aims to support the promotion of actions

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

Attività di Research Governance Antonio Addis

Attività di Research Governance Antonio Addis L o g o EVENTO INTERNAZIONALIZZAZIONE TORINO, 08 novembre 2012 Attività di Research Governance Antonio Addis Agenda The Region in a nutshell Internationalization genesis Mapping regional research preparing

Dettagli

4 6 7 7 8 8 9 10 11 14 15 17 21 25 Riassunto Realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale per la sorveglianza sanitaria della fauna nel Parco Nazionale della Majella tramite software Open Source

Dettagli

Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO

Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO Luigi Scordamaglia Inalca Jbs CEO Group s overview CREMONINI SPA Fatturato consolidato al 31/12/2007: 2.482,4 mln LEADERSHIP DI MERCATO 40%* Produzione 1.041,2 mln 42%* Distribuzione 1.064,7 mln 1 nelle

Dettagli

Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa

Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa Giornata Erasmus 2011 Monitoraggio del rapporto Università e Impresa Roma, 17 febbraio 2011 This project has been funded with support

Dettagli

Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity. Che cos è Parks What is Parks?

Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity. Che cos è Parks What is Parks? Diversity: un opportunità per il business Diversity: a key business opportunity In un clima economico in cui ogni azienda si trova di fronte alla necessità di razionalizzare le proprie risorse e di massimizzare

Dettagli

La governance regionale nello sviluppo di programmi di promozione alla salute nelle comunità: l esperienza in Lombardia. Liliana Coppola DG Health

La governance regionale nello sviluppo di programmi di promozione alla salute nelle comunità: l esperienza in Lombardia. Liliana Coppola DG Health La governance regionale nello sviluppo di programmi di promozione alla salute nelle comunità: l esperienza in Lombardia Liliana Coppola DG Health Le malattie croniche: un allarme mondiale 57 milioni di

Dettagli

01 safety leader. FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety

01 safety leader. FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety 01 safety leader FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety ( Progettualità e concretezza, passione e impegno ( La Fondazione LHS nasce con lo scopo di produrre conoscenza e proporre strumenti di intervento

Dettagli

Il Consortium Agreement

Il Consortium Agreement Il Consortium Agreement AGENDA Il CA in generale La govenance Legal and Financial IPR Cos è il CA? Il CA è un accordo siglato fra i partecipanti ad un azione indiretta (ad es. un progetto) finanziata nell

Dettagli

ccademia Casearia INTERNATIONAL ACADEMY OF CHEESE MAKING ART internazionale dell Arte Corsi di tecnologia e pratica casearia

ccademia Casearia INTERNATIONAL ACADEMY OF CHEESE MAKING ART internazionale dell Arte Corsi di tecnologia e pratica casearia ccademia internazionale dell Arte Casearia INTERNATIONAL ACADEMY OF CHEESE MAKING ART Corsi di tecnologia e pratica casearia Courses focused on the technologies and the practical skills related to dairy

Dettagli

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 I requisiti per la gestione del rischio presenti nel DIS della nuova ISO 9001:2015 Alessandra Peverini Perugia 9/09/2014 ISO

Dettagli

innovazione energie rinnovabili risorse ambientali Regione Calabria

innovazione energie rinnovabili risorse ambientali Regione Calabria Polo innovazione sull energie rinnovabili, efficienza energetica e tecnologie per la gestione sostenibile delle risorse ambientali della Regione Calabria Ente Gestore Dove POLI D INNOVAZIONE DELLA REGIONE

Dettagli

ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007)

ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007) ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007) PROJECT DOCUMENT FORMAT EXECUTIVE SUMMARY Project title Sistemi Innovativi e di Ricerca per la Salvaguardia

Dettagli

Painting with the palette knife

Painting with the palette knife T h e O r i g i n a l P a i n t i n g K n i v e s Dipingere con la spatola Painting with the palette knife Made in Italy I t a l i a n M a n u f a c t u r e r La ditta RGM prende il nome dal fondatore

Dettagli

New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world

New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world MercedesRoadster.IT New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world Newspaper supplement Emmegi Magazine Independent unaffiliated / funded by Daimler

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO SHOWROOM NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO NEW OPENING FOR GIORGETTI STUDIO a cura di Valentina Dalla Costa Quando si dice un azienda che guarda al futuro. Giorgetti è un eccellenza storica del Made

Dettagli

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases,

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, movement disorders, Parkinson disease 1- genetic counselling

Dettagli

Nuovi approcci per rilanciare l innovazione: il contributo di Bivee

Nuovi approcci per rilanciare l innovazione: il contributo di Bivee Nuovi approcci per rilanciare l innovazione: il contributo di Bivee Claudia Diamantini Dipartimento di Ingegneria dell'informazione Università Politecnica delle Marche 1 Strategicità dell Innovazione Europe's

Dettagli

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA 14 Settembre 2012 Emanuele Riva Coordinatore dell Ufficio Tecnico 1-29 14 Settembre 2012 Identificazione delle Aree tecniche Documento IAF 4. Technical

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino Un trattato per il territorio 1.Ambito di applicazione geografico* 2.Partecipazione attiva degli enti territoriali

Dettagli

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS

DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS DISTRIBUTORI AUTOMATICI DI VINO SFUSO AUTOMATIC WINE DISPENSERS T&T Tradizione e Tecnologia è una società dinamica e giovane con una lunga esperienza nella lavorazione dell acciaio e nell elettronica applicata,

Dettagli

Bandi FP7 e MIUR Smart Cities: corrispondenze. Carola Aiello Ufficio Valorizzazione Ricerca Scientifica e Innovazione

Bandi FP7 e MIUR Smart Cities: corrispondenze. Carola Aiello Ufficio Valorizzazione Ricerca Scientifica e Innovazione Bandi FP7 e MIUR Smart Cities: corrispondenze Carola Aiello Ufficio Valorizzazione Ricerca Scientifica e Innovazione Una palestra per allenarsi in vista dei bandi europei Bandi Smart Cities usciti a marzo

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2014-2015. Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it

Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2014-2015. Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it Introduzione al corso di bioinformatica e analisi dei genomi AA 2014-2015 Docente: Silvia Fuselli fss@unife.it Fonti e testi di riferimento Dan Graur: http://nsmn1.uh.edu/dgraur/ >courses > bioinformatics

Dettagli

software & consulting

software & consulting software & consulting Chi siamo Nimius è un azienda con una forte specializzazione nella comunicazione on-line che opera nel settore dell IT e che intende porsi, mediante la propria offerta di servizi

Dettagli

ITALY IN THE GLOBAL OUTLOOK L ITALIA NEL QUADRO GLOBALE

ITALY IN THE GLOBAL OUTLOOK L ITALIA NEL QUADRO GLOBALE Session/Sessione ITALY IN THE GLOBAL OUTLOOK L ITALIA NEL QUADRO GLOBALE ELECTRONIC POLL RESULTS RISULTATI DEL TELEVOTO INTELLIGENCE ON THE WORLD, EUROPE, AND ITALY LO SCENARIO DI OGGI E DI DOMANI PER

Dettagli

D ART di Massimiliano Lipperi Allestimenti musei e grandi acquari - Ricerca e progettazione - Tecnologie applicate. impronte di conoscenza

D ART di Massimiliano Lipperi Allestimenti musei e grandi acquari - Ricerca e progettazione - Tecnologie applicate. impronte di conoscenza D ART di Massimiliano Lipperi Allestimenti musei e grandi acquari - Ricerca e progettazione - Tecnologie applicate impronte di conoscenza Allestimenti musei e grandi acquari Ricerca e sviluppo - Tecnologie

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1003991 - ECONOMIA DELLE AZIENDE PUBBLICHE Corso di studio: 3035 - ECONOMIA AZIENDALE Anno regolamento:

Dettagli

ITALY: Total EC Funding: 612.9M (10% of total) Total number of participations: 2,122 (11.7% of total) Number of project co-ordinations: 237

ITALY: Total EC Funding: 612.9M (10% of total) Total number of participations: 2,122 (11.7% of total) Number of project co-ordinations: 237 Italy ICT R&D In 2010, business expenditure on R&D (BERD) in the ICT sectors amounted to 2,179M, up from 2,139M the year before. The share of ICT in total BERD is fairly high, at slightly above 20%; In

Dettagli

WHAT MAKES US DIFFERENT?

WHAT MAKES US DIFFERENT? WHAT MAKES US DIFFERENT? mission Develop innovative and more reliable solutions in the field of biomaterials and procedures for vertebral consolidation and articular functional rehabilitation, dedicated

Dettagli

pacorini forwarding spa

pacorini forwarding spa pacorini forwarding spa Pacorini Silocaf of New Orleans Inc. Pacorini Forwarding Spa nasce a Genova nel 2003 come punto di riferimento dell area forwarding e general cargo all interno del Gruppo Pacorini.

Dettagli

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN Per affrontare al meglio le problematiche relative al settore delle costruzioni, abbiamo ritenuto più sicura e affidabile la soluzione di costituire un consorzio stabile

Dettagli

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO IN UK

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO IN UK TRASFERIMENTO TECNOLOGICO IN UK L ESEMPIO DI E-SYNERGY 2 Contenuto Parlerò: dei rischi legati all investimento in aziende start-up delle iniziative del governo britannico per diminuire questi rischi e

Dettagli

La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica

La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica La razionalità economica di una politica dell efficienza energetica Arturo Lorenzoni Università degli Studi di Padova Cantiere Efficienza, Padova 17 novembre 2014 DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE

Dettagli

RESENTAZIONE EDILNAPOLI SRL: CHI SIAMO PRESENTATION

RESENTAZIONE EDILNAPOLI SRL: CHI SIAMO PRESENTATION EDILNAPOLI SRL: CHI SIAMO RESENTAZIONE Nel 1960 Antonio Napoli fonda una ditta specializzata negli scavi e trasporto di materiali inerti. La forte richiesta di mercato lo induce ad investire in nuove risorse

Dettagli

APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea. Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH

APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea. Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH AGENDA: 1. APRE come National Contact Point 2. Il Network dei National

Dettagli

ITA activity to support the internazionalisation of the Italian companies INTERNATIONAL BANKING FORUM 2015 Brescia, 11-12 June 2015

ITA activity to support the internazionalisation of the Italian companies INTERNATIONAL BANKING FORUM 2015 Brescia, 11-12 June 2015 ITA activity to support the internazionalisation of the Italian companies INTERNATIONAL BANKING FORUM 2015 Brescia, 11-12 June 2015 Marinella Loddo Director of ITA Milan Office Opportunities- Sectors Renewable

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

La responsabilità sociale d impresa come strumento per l innovazione e lo sviluppo territoriale

La responsabilità sociale d impresa come strumento per l innovazione e lo sviluppo territoriale Sostenibilità e Territorio. Quale ruolo per istituzioni, banche e imprese? Martedì 10 Giugno 2008 Loggia dei Mercanti Ancona La responsabilità sociale d impresa come strumento per l innovazione e lo sviluppo

Dettagli