Ambasciata d Italia. Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia. Settembre Ufficio dell Addetto Scientifico CANBERRA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ambasciata d Italia. Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia. Settembre 2002. Ufficio dell Addetto Scientifico CANBERRA"

Transcript

1 Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia Ufficio dell Addetto Scientifico

2

3 Introduzione L approccio sistematico adottato in quest Area geografica per promuovere la cooperazione S&T con l Italia è giunto ad un punto di verifica molto importante che consente una valutazione positiva dei risultati ottenuti. L approccio sistematico delle cooperazione S&T in Australasia, si basa sull interazione dei seguenti tre elementi fondamentali: 1. Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia; 2. Associazione dei ricercatori italiani e australiani per la ricerca con l Italia. 3. Mostra-convegno e workshops. Ciascuna attività è indipendente ma opera con le altre in totale sinergia. Il Bollettino, rivista tecnico scientifica trimestrale nata nel marzo 2001, con il volume di settembre 2002 e giunta alla settima edizione e si e trasformata sostanzialmente nel corso dei due anni. Infatti, da una iniziale semplice raccolta di articoli e generiche notizie flash, oggi presenta una serie di rubriche dedicate alle universita e centri di ricerca australiani ed italiani, una raccolta di notizie flash suddivise per aree tematiche che consente al lettore specialista una piu facile e rapida consultazione e, ultima, la redazione in doppia lingua. Recentemente, poi, e stato potenziato il Comitato di Redazione, rendendolo più specialistico nelle diverse aree tematiche. Con l obiettivo di valorizzare il Introduction The systematic approach adopted in this geographic area to promote cooperation in Science and Technology with Italy has reached a very important testing point which allows a positive evaluation of the results obtained. The systematic approach of all forms of cooperation in the field of Science and Technology in Australasia is based on the interaction of the following three fundamental elements: 4. Bulletin of the Scientific Community in Australasia; 5. Association of Italian and Australian researchers for research with Italy; 6. Exhibition convention and workshops. Each activity is independent but works in perfect synergy with the others. The Bulletin, a techno-scientific quarterly journal started in March 2001, has reached its seventh edition with the September 2002 volume and has changed considerably during the two years. Indeed, having started as a simple collection of articles and general newsflash, today it has a series of pages dedicated to Australian and Italian universities and research centres, a collection of short items of news subdivided into subject areas thus allowing the specialized reader quicker and easier consultation, and lastly a bilingual version. Recently there has also been the development of the Editing Committee, making it more specialized in the different thematic areas. With the aim of making the most I

4 patrimonio scientifico, tecnico e culturale degli italiani all estero, in un contesto nel quale si e convinti che non e rilevante dove territorialmente e insediata la risorsa che eccelle ma in che rete di relazionamento opera, l idea di aggregare ricercatori e scienziati italiani e di origine italiana in Australasia e diventata, con la nascita dell Associazione no profit ARIA-Canberra, una realta che potrebbe essere considerata come un modello da replicare in altre aree geografiche. Aria-Canberra nasce dalla volonta di costituirsi in associazione del gruppo di scienziati e ricercatori italiani e di origine italiana presenti nello Stato dell ACT e che gia fanno parte del gruppo ARIA (Associazione per la ricerca Italiana in Australasia) avviato da questo Ufficio con il Convegno organizzato il 26 marzo Oggi questo gruppo puo contare su circa 100 iscritti, e quello che piu importante costituisce un e-group che e determinante per la diffusione delle informazioni tra operatori della ricerca e per le comunicazioni che questo Ufficio periodicamente riceve sia dai Ministeri italiani che australiani. Le informazioni non solo raggiungono i ricercatori ma attraverso loro vengono diffuse all interno delle universita e centri di ricerca australiani e neozelandesi in cui ciascuno opera. L iniziativa nazionale e quindi evoluta nella creazione di singoli gruppi statali che, diventando formali Associazioni senza fine di lucro, possono autonomamente proporre iniziative of the scientific, technical and cultural heritage of Italians abroad, in a context where the specific location of high performance resources is not thought to be as relevant as the control network it operates in, the idea of combining both Italian researchers and scientists as well as those of Italian origin in Australasia has become a reality with the creation of the non profit Association ARIA-Canberra, a reality that could be seen as a model to emulate in other geographical areas. ARIA- Canberra has arisen from the willingness to form an association of a group of Italian scientists and researchers and those of Italian origin present in the ACT and which are already members of the ARIA group (Associazione per la ricerca Italiana in Australasia Association of Italian research in Australasia ) set in motion by this Office with the Conference organized on 26th March Today this group numbers about 100 registered members and what is more important is that it constitutes an e-group whic h is decisive for the diffusion of information between the various research operators and for the communications this office receives periodically both from Italian and Australian Ministries. The information reaches not only researchers but through them it is spread in Australian and New Zealand universities and research centres in which each of them II

5 sorte sulla base delle esigenze di universita o centri di ricerca nei quali gli esponenti operano. In tal modo diventa piu facile ottenere un coinvolgimento del Governo Statale (in quanto rispondono ad un esigenza del proprio territorio) oltre al sostegno del Governo Federale di Canberra (in particolare dal DEST) e di questo Ufficio. Le manifestazioni organizzate da quest Ufficio si articolano in una grande Mostra Convegno periodica pluridisciplinare e in diversi workshop orientati ad aree tematiche specifiche. L obiettivo di tale sistema di eventi è quello di: creare una forte sinergia tra università, centri di ricerca pubblici e privati e compagnie hi-tech dei due Paesi; rispondere alle attuali necessità della ricerca e dell innovazione ed incoraggiare una forte presenza italiana nella formazione di eccellenza e nei settori dell alta tecnologia verso i mercati del Sud-Est asiatico. Come è a tutti noto, la Mostra Convegno IATICE 2002, che si è tenuta a Melbourne lo scorso marzo, coinvolgendo oltre 500 operatori della ricerca e dello sviluppo della cultura dell innovazione, ha generato una serie di iniziative tra le quali alcuni workshop che si svolgeranno nel prossimo biennio su tutto il territorio australiano ed i cui dettagli sono riportati nella rubrica Eventi di questo Bollettino. Pertanto, i tre elementi fondamentali dell approccio sistematico alla cooperazione S&T interagiscono in operate. The national initiative has therefore evolved into the creation of single state groups which by becoming formal non profit Associations, can, in complete autonomy propose initiatives arisen on the basis of the needs of universities and research centres in which the exponents work. In such a way it becomes easier to obtain State Government intervention (as they are responding to a need of their own territory) as well the support of the Federal Government of Canberra (DEST in particular) and of this office. The events organized by this Office are divided in a large, periodic Exhibition Convention approaching several subjects and in different workshops aimed at specific subject areas. The aim of this system of events is that of creating a strong synergy between universities, public and private research centres and hitech companies of the two countries; to meet the present needs of research and innovation and to encourage a strong Italian presence in training excellence and in high-tech sectors towards the markets of South-East Asia. As we all know, the Exhibition Convention IATICE 2002, that was held in Melbourne last March involving more than 500 workers for the research and development of cultural innovation, has generated a series of initiatives including a series of workshops that will take place over the next two years all over the Australian territory and the details of III

6 modo dinamico tra di loro: il Bollettino, costituito da articoli dei membri dell Associazione, promuove le attività di ricerca e contribuisce alla promozione e alla diffusione degli eventi generati all interno dell Ufficio Scientifico; nello stesso tempo, i membri dell Associazione, si confrontano sul Bollettino e sono promotori e principali attori delle manifestazioni scientifiche organizzate. which are reported in the Events page of the Bulletin. Therefore, the three fundamental elements of the systematic approach to Science and Technology cooperation interact in a dynamic way: the Bulletin, made up of articles written by members of the Association, promotes research activities and contributes to the promotion and diffusion of events generated within the Scientific Office; at the same time, the members of the Association discuss the Bulletin and are the principal authors and promoters of the organized scientific events. Nicola Sasanelli Addetto Scientifico IV

7 Bollettino della Comunita Scientifica in Australasia Direttore responsabile: ing. Nicola Sasanelli Responsabile e coordinamento editoriale: dott.ssa Alessandra Iero Comitato di Redazione: dott. Tomaso Aste dott.ssa Paola Bernard dott. Bob Brockie dott Antonio Cerone dott.ssa Daniela Rubatto dott. Massimiliano Tani V

8 Ambasciata d Italia in Canberra Ufficio dell Addetto Scientifico Comitato di Redazione 12 Grey Street DEAKIN ACT 2600 Tel. (+61) (2) Fax (+61) (2) ISSN Il si basa sul libero apporto dei ricercatori. Per tale motivo gli autori se ne assumono interamente la responsabilità. The is based on the free contribution of researchers. For this reason, the authors take on full responsibilities. VI

9 Sommario La ricerca scientifica e tecnologica in Nuova Zelanda Scientific and technological research in New Zealand pag. 1 Ing Nicola Sasanelli Centri d eccellenza neozelandesi Excellence centres of New Zealand pag. 13 Dr Bob Brockie Telemedicina in Italia e Australia Telemedicine in Italy and Australia pag. 19 Prof Francesco Sicurello Politica sulle cellule staminali e sulla clonazione umana in Australia Policy on stem cells and human cloning in Australia pag. 35 Ing Nicola Sasanelli Dott.ssa Alessandra Iero Diamanti nella crosta continentale subdotta Diamonds in subducted continental crust pag. 39 Dr Jörg Hermann Investimenti bilaterali Australia-Italia: una strada a senso unico Bilateral investments Australia-Italy: a one way road pag. 43 Dr Massimiliano Tani Il Bacino del Murray-Darling e la sua gestione sostenibile The Murray-Darling Basin and its sustainable management pag. 53 Dott.ssa Alessandra Iero VII

10 Ambasciata d Italia Successo nel teletrasporto di un raggio laser Success in the teletransportation of a laser ray Dott.ssa Paola Bernard pag.63 La filiera dell'olio di oliva in Australia The olive industry in Australia Dott Gianni Grigoletto pag.73 Prima Associazione no profit di ricercatori in Australasia per la cooperazione S&T con l Italia First non-profit Association of researchers in Australasia for cooperation in S&T with Italy pag. 83 Dott Luciano Lombardo Viaggio nel mondo accademico e della ricerca del territorio dell Australasia: University of Auckland pag. 87 Viaggio nel mondo accademico e della ricerca del territorio italiano: Istituto Nazionale per la Fisica della Materia pag. 107 Notizie flash dal mondo delle riviste tecnico-scientifiche Australiane Attualità pag. 117 Relazione tra cambiamenti climatici e salute Il Wodonga Tech Park pronto a partire Creazione dell Istituto per la Commercializzazione della Tecnologia AustCancer attrae investimenti dagli UK VIII

11 Ambasciata d Italia Ricerca, Sviluppo e Innovazione pag. 119 Traversa geologica dello stato di Vittoria Il pesce mantiene gli oli benefici anche dopo la cottura Timo generato da cellule staminali Nuove Tecnologie e Nuovi materiali pag. 121 Lenti a contatto permanenti Accordo da 20 miliardi per Optiscan Una nuova tecnologia per la protezione dagli squali Information Technology pag. 123 Centro virtuale per l ambiente Centro per lo sviluppo delle tecnologie informatiche Aiuto per la schizzofrenia dalla realtà virtuale Sanità pag. 125 Nuovo farmaco per curare l infarto Nuovo farmaco per il trattamento del mieloma Progressi nella diagnosi di trombosi Nuovo farmaco per il trattamento dell Alzheimer Nuovo saggio per la prevenzione dell Alzheimer IX

12 Ambasciata d Italia Ambiente pag. 127 Rapporto tra inquinamento e siccità Studio della variabilità genetica per la conservazione di praterie e brughiere Opportunità nel settore salinità Il settore laniero focalizza l attenzione sulla biodiversità Spazio pag. 129 Scoperta del 101esimo pianeta del sistema solare Unione di buchi neri Primo razzo supersonico lanciato con successo in Australia Programma delle Conferenze scientifiche in Australasia pag. 131 Principali siti Web pag. 137 Eventi Promossi dall Ufficio Scientifico dell Ambasciata d Italia in Canberra pag. 139 X

13 Con le terre unite alla massa centrale sotto il nome comune di Australasia, dalla Nuova Guinea alla Nuova Zelanda, la superficie emersa in questa parte dell Oceano Pacifico e di pochissimo inferiore a quella dell Europa Il geografo Elisee Reclus, Parigi 1889 XI

14 XII

15 La ricerca scientifica e tecnologica in Nuova Zelanda Nicola Sasanelli 1. Introduzione Il sistema della ricerca scientifica e tecnologica in Nuova Zelanda e definito dalla politica attuata dal Ministry of Research, Science & Technology (MoRST) sulla base delle scelte strategiche del Governo. Negli ultimi anni la spesa nazionale destinata alla ricerca si e mantenuta su un valore di circa 1.23% rispetto al PIL, interessante se confrontato con il valore italiano di circa 1.04% e con quello australiano di circa 1.47%. Dai dati rilevati dall ente statistico neozelandese (Statistics New Zealand Te Tari Tatatu) emerge che l HERD, quindi la spesa per la formazione superiore, e lo 0.41% rispetto al PIL, inferiore rispetto alla spesa italiana e quella australiana, rispettivamente pari a 0.56% e 0.45%; mentre il BERD nazionale e solo del 0.32 % rispetto al PIL, basso se confrontato con quello italiano (0.56%) e quello australiano (0.67%). Questi dati mostrano lo scarso coinvolgimento delle imprese private nei programmi di ricerca e sviluppo nazionale e quindi manifestano una debole propensione all innovazione tecnologica. Ed e partendo da questa lacuna che il governo Neozelandese ha definito il suo programma strategico della ricerca e dello sviluppo tecnologico per il periodo Infatti, lo State of Intent Igniting Scientific and technological research in New Zealand Nicola Sasanelli 1. Introduction The system of scientific and technological research in New Zealand is defined by the policy carried out by the Ministry of Research, Science & Technology (MoRST) on the basis of strategies chosen by the Government. In the last few years national expenditure destined towards research has remained at a level of around 1.23% of GDP, which is interesting if compared to the Italian level of 1.04% and with that of Australia at around 1.47%. From the data collected by the Statistical Body of New Zealand (Statistics New Zealand Te Tari Tatatu) it would appear that the HERD, in other words, the expenditure for Higher Education constitutes 0.41% of GDP, lower if compared to both Italian and Australian expenditures, which are equal to 0.56% and 0.45% respectively, while the national BERD is only 0.32% of GDP, which is low if compared to that of Italy (0.56%) and Australia (0.67%). This data shows the lack of involvement on the part of private firms in programs of research and national development and therefore show a poor tendency for technological innovation. It is therefore on the basis of this gap that the New Zealand government has defined its strategic program of research and technological development for the period

16 the Future prevede un finanziamento pubblico annuale di circa 500 milioni di NZ$ (circa 250 milioni di Euro) ponendo come settori prioritari proprio la ricerca applicata e la formazione di eccellenza. 2. Il piano strategico nazionale della ricerca Il programma Statement of Intent Igniting the future, presentato dal Governo della Nuova Zelanda nel febbraio 2002 e redatto dal MoRST, mira a trasformare l economia del Paese basandola sull innovazione, sulla flessibilita e su una maggiore competitivita dell industria nazionale. In questo contesto sono state individuate come prioritarie le seguenti tre aree tematiche: ICT (Information Communication Technology); Biotecnologie e settori quali nuovi materiali e nuovi processi ; Promozione di spin-off di aziende ad alto contenuto tecnologico creative industries. L attuazione di tale programma si avvarra principalmente delle seguenti azioni: Creazione di cinque nuovi centri di ricerca di eccellenza; Formazione di gruppi di esperti finalizzati all elaborazione e monitoraggio di nuovi programmi di attivita ; Stimolo alla creazione di consorzi Indeed, the State of Intent Igniting the Future anticipates a yearly expenditure of about 500 million NZ$ (about 250 million Euro), establishing applied research and training in excellence as priority sectors. 2. National strategic research plan The program Statement of Intent Igniting the Future presented by the Government of New Zealand in February 2002 and drawn up by the MoRST, aims to transform the country s economy by founding it on innovation, flexibility and on greater competitiveness of national industry. In this context the following three thematic areas were identified as priority : ICT (Information Communication Technology); Biotechnology and sectors such as that of new materials and new processes ; Spin-off promotion of firms with high technological content creative industries. To carry out such a program the following actions will need to be taken : The creation of five new research centres of excellence; The formation of groups of experts with the task of elaborating and monitoring new activity programs; Encouraging the creation of research consortiums inside of 2

17 Ambasciata d Italia di ricerca all interno dei quali sara garantito il trasferimento tecnologico dal mondo accademico e della ricerca a quello imprenditoriale; Finanziamento di circa 100 milioni di NZ$ destinato al venture capital per spin-off d imprese che nascono da progetti di ricerca; Creazione di una commissione di bioetica e sviluppo di una strategia nazionale sulle biotecnologie; Promozione di eventi (conferenze e workshop) destinati a diffondere la consapevolezza dell importanza dell innovazione per lo sviluppo del Paese. Per avviare tale nuovo processo, il nuovo budget annuale pubblico destinato alla ricerca e sviluppo tecnologico ammonta a circa 500 milioni di NZ$ suddiviso nelle seguenti cinque parti: which the transfer of technology from the academic world and that of research to the business world will be guaranteed; The financing of around 100 million NZ$ aimed at venture capital for spin-off of companies arising from research projects; The creation of a bioethics commission and the development of a national strategy on biotechnology; The promotion of events (conferences and workshops) aimed at spreading the awareness of the importance of innovation for the development of the country. To set such a process in motion, the new yearly public budget that will be used for research and technological development comes to around 500 million NZ$ divided into the following 5 parts: Economic Goal: mil nz$ (43%) Knowledge goal: mil nz$ ( 26%) Environmental goal:85.84 mil nz$ (17%) Social goal:44.07 mil nz$ ( 9%) Shaping the system:25.57mil nz$ ( 5%) Budget annuale pubblico destinato alla Ricerca Scienza e Tecnologia Yearly public budget aimed at Science and Technology Research Ricerca Applicata (Economic Goal) destinata ad innovare i processi e i prodotti delle imprese private Applied Research (Economic Goal) aimed at making changes to the processes and products of national 3

18 nazionali al fine di renderle piu competitive nel mercato globale. Fondi previsti: milioni di NZ$ (circa il 43% dell ammontare complessivo). All interno di questo settore, fondamentali sono i seguenti indicatori: la spesa in R&D del settore privato, aumentata da circa 200 milioni nell 89 a circa 320 milioni nel 99; la percentuale dell R&D nazionale del settore privato, passata dal poco più del 25 % del 91 a poco meno del 30% nel 99; la percentuale di esportazione del settore hi-tech e medio hi-tech, che rappresentano rispettivamente quasi il 5% e quasi il 15%; la percentuale di progetti in R&D finanziati e gestiti dal Governo e dalle università, che rappresentano rispettivamente il 25 % ed il 15%. Formazione (Knowledge Goal) indirizzata particolarmente ad accrescere la capacita dei processi d innovazione. Fondi previsti: milioni di NZ$ (circa il 26% dell ammontare complessivo). Gli indicatori per questo settore sono: il numero di pubblicazioni scientifiche, che in percentuale sulla media mondiale sono passate dal 51% dell 81 al 59% del 99; le citazioni per pubblicazione; le collaborazioni scientifiche; i brevetti, che rapportati a una popolazione di residenti sono passati da 3 nell 85 a poco più di 3 nel 98, con un trend private enterprises with the objective of making them more competitive on the global market. Anticipated funds: million NZ$ (about 43% of the total amount). Within this sector, the following indicators are fundamental : expenditure in R&D of the private sector, which has increased from around 200 million in 89 to around 320 million in 99; the percentage of national R&D of the private sector, which has gone from just over 25% in 91 to just under 30% in 99; the percentage of exportation of the hi-tech and mid-tech sectors, which respectively constitute nearly 5% and nearly 15%; the percentage of R&D projects financed and managed by the Government and by universities which represents respectively 25% and 15%. Training (Knowledge Goal) aimed particularly at increasing the capacity for innovation processes. Anticipated funds : million NZ$ (around 26% of the total amount) The indicators for this sector are : the number of scientific publications, which in percentage of the world average have risen from 51% in 81 to 59% in 99; the quotation for publications; scientific collaborations; patents, which when compared to a population of 1000 citizens have gone from 3 in 85 to just over 3 in 98, at a fairly irregular trend; 4

19 abbastanza discontinuo; numero di scienziati e ingegneri, che rapportati a una popolazione di residenti, sono passati da 30 nel 90 a circa 45 nel 99; relazione tra interesse e benefici nelle diverse aree d interesse scientifico. Ricerca nel settore ambientale (Environmental Goal) finalizzata alla sostenibilita di principali parametri ambientali (ambiente marino, cambi climatici, biodiversita e biosicurezza). Fondi previsti: milioni di NZ$ (circa il 17% dell ammontare complessivo). Gli indicatori presi in considerazione per questo settore sono: la qualità dell aria, la qualità dell acqua, le risorse naturali, la sostenibilità, la spesa nel settore ambientale (che nel è stato di oltre 140 milioni da parte del settore pubblico e di circa 10 per il privato); le pubblicazioni scientifiche, passate da 81 nel 1986 a 221 nel 96; cinque maggiori contratti in ricerca ambientale nel periodo , ove si e destinata una cifra di circa 16 milioni NZ$. Ricerca nel settore sociale e sanitario (Social Goal) finalizzata a migliorare la qualita della vita. Fondi previsti: milioni di NZ$ (circa il 9% dell ammontare complessivo). Come indicatori verranno presi in considerazione: l aspettativa di vita in relazione al number of scientists and engineers which when compared to a population of 1000 citizens have gone from 30 in 90 to some 45 in 99; the relationship between interests and benefits in the various areas of scientific interest. Research in the environmental sector (Environmental Goal) aimed at the sustainability of major environmental parameters (marine environment, climatic changes, biodiversity and biosafety). Anticipated funds : million NZ$ (around 17% of the total amount). The indicators taken into consideration for this sector are : air quality, water quality, natural resources, natural sustainability, expenditure in the environmental sector (which in was more than 140 million from the public sector and around 10 for the private one); the scientific publications that have increased from 81 in 1986 to 221 in 96; the five major contracts for environmental research in the period , for which a figure of around 16 million NZ$ will be used. Research in the social and health sector (Social Goal) aimed at improving the quality of life. Anticipated funds : million NZ$ (around 9% of total amount). The indicators that will be taken into consideration will be: life expectancy in relation to the 5

20 gruppo socio-economico di appartenenza; le citazioni in campo medico e sociale; l impatto del livello tra i paesi OECD delle pubblicazioni in campo sociale e sanitario; la spesa per la ricerca come percentuale della spesa totale in R&D, che, nel 99-00, è stata pari a poco piu del 15% nel settore pubblico e a circa il 2% nel settore privato; cinque maggiori contratti in ricerca sociale nel periodo ove si e destinata una cifra di circa 1,5 milioni NZ$. Implementazione e monitoraggio del nuovo programma (Shaping the System) di ricerca ed innovazione nazionale. Fondi previsti: milioni di NZ$ (circa il 5% dell ammontare complessivo). affiliated socio-economic group; citations in medical and social journals; level of impact on OECD countries from publications in the social and health fields; research expenditure as a percentage of total R&D expenditure, which, in was equal to little more than 15% in the public sector and around 2% in the private sector; five major contracts in social research in the period for which a figure of around 1.5 million NZ$ will be used. Implementation and monitoring of the new program (Shaping the System) of national research and innovation. Anticipated funds: million NZ$ (around 5% of total amount). 3. Il MoRST - Ministry of Research, Science and Technology Il Ministero della Ricerca, Scienza e Tecnologia della Nuova Zelanda (Morst, Ministry of Research, Science and Technology), si occupa di attuare la politica governativa in campo scientifico e tecnologico e della ricerca. Il MoRST, con la sua attività contribuisce a quattro principali finalità del Governo: - Far crescere un economia inclusiva e innovativa - Migliorare gli skill della NZ - Proteggere e migliorare l ambiente 3. The MoRST Ministry of Research, Science and Technology The Ministry of Research, Science and Technology of New Zealand is responsible for carrying out government policy in the fields of science, technology and research. The MoRST, with its activities contributes to three Government aims : - To promote the growth of an inclusive and innovative economy; - To improve the skills of NZ; - To safeguard and improve the environment; 6

21 - Ridurre le diseguaglianze in sanità, istruzione, occupazione e alloggi. Il contributo del MoRST si esplica con un impatto diretto sul territorio nazionale fornendo consigli politici rilevanti al Governo, e tale attività rientra in un finanziamento di circa 10 milioni NZ$; inoltre l impatto indiretto del MoRST è rappresentato dall influenza che il Ministero esercita sull investimento annuale di circa 500 milioni del Governo. Per il all interno del MoRST sono state identificate le seguenti priorità-chiave: Politica per la ricerca e l innovazione: focalizzare l investimento del Governo nel sistema dell innovazione per espandere la conoscenza di base e stimolare il settore privato nella ricerca e sviluppo; far crescere l evidenza di base per la politica governativa e fornire consigli tecnico-scientifici su argomenti quali le biotecnologie, la sicurezza biologica, la biodiversità e i cambiamenti climatici; creare opportunità di partnership nel settore pubblico-privato nel settore emergente delle biotecnologie attraverso una strategia sulle biotecnologie che comprende gli aspetti etici, disciplinari e del dialogo pubblico; aumentare le connessioni internazionali della comunità della ricerca e della tecnologia neozelandese, proponendo delle - To reduce inequalities in health, education, employment and housing. The nature of the MoRST s contribution is that of a direct impact on the national territory as a whole by supplying relevant political advice to the Government, and such activity is made possible by about 10 million NZ$; moreover the indirect impact of the MoRST is represented by the influence that the Ministry exercises on the yearly investment of around 500 million from the Government. For , the following key priorities have already been identified within the MoRST : Research and Innovation policy : to focus the Government s investment into the innovation system to expand basic knowledge and to encourage the private sector towards research and development; to increase basic facts for Government policy and to supply techno-scientific advice on issues such as biotechnology, biological safety, biodiversity and climatic changes; to create partnership opportunities in the public-private sector in the emerging field of biotechnology through a strategy on biotechnology that includes ethical and disciplinary aspects as well as public dialogue; to increase international links of the New Zealand research and development community, by proposing capacities for unique research; 7

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115 COMUNICATO STAMPA Terni, 2 Marzo 205 TERNIENERGIA: Il CDA della controllata Free Energia approva il progetto di bilancio al 3 Dicembre 204 Il CEO Stefano Neri premiato a Hong Kong per la sostenibilità

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento Esempi e strumenti di attuazione A. A Beccara I. Pilati Trento RISE S3 PAT ICT Micro nano-elett. Qualità della vita Agrifood Nanotech. Fotonica

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE

A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE A BEST PRACTICE APPROACH PER PROMUOVERE SALUTE IL MODELLO PRECEDE-PROCEED E L INTERACTIVE DOMAIN MODEL A CONFRONTO A cura di Alessandra Suglia, Paola Ragazzoni, Claudio Tortone DoRS. Centro Regionale di

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA METODOLOGIA EFQM E IL QUESTIONARIO DI AUTO VALUTAZIONE... 4 3. LA METODOLOGIA

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli