V N I3 I i i O,a 3 1 V Il N V

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "V N I3 I i i O,a 3 1 V Il N V VU @"

Transcript

1 rnanua E d officina

2 2 Q SERIE 400

3 06b b'l OOb lb'l OOb dwl O9 UFOObdb'l UIS OOb b'l G o OOb M 'WW rn aioloyy z o~fifiosalv m IlWdlUNlZ4d IiWa 06b dtfl OOb Wl I V N I3 I i i O,a 3 1 V Il N V

4 Er SERIE 400 r PARTICOLARE CARBURANTE VALVOLA SFIATO CARTER PULIZIA ALETTE TESTA E CILINDRO 1.1 SERBATOIO CARBURANTE I I MANUTENZIONE CANDELA I I I I I LIVELLO OLIO FILTRO ARIA CARTER (* *I CONTROLLO GIOCO VALVOLE GIOCO CONTATTI RUTTORE GUARNIZIONE FILTRO ARIA SOSTITUZIONE OLIO \ FILTRO ARIA ( 1 1,cARTER (***i a a CANDELA c REVISIONE PARZIALE ( GENERALE * * * I a e (*I In condizioni porticoiarl di funzionomento anche ognl glorno (**I In omhlenti molto polverosi, ognl 4-5 ore. (***I Implegore olio con grodozione SAE 20 W sotto o 100 C. SAE 30 do lon o 3O0 C. SAE 50 oltre I 300 C. (*** ) Comprende controllo clllndri. segmenti. voivoie. guide. molle. smeriglioluro sedi voivole e Sostituzione contottl ruttore. RIFORNIMENTI Serbotoio corburonte stondord. litri : LA - LAL400/490 - LA510 LAP 400/490 Benzlno Petrolio Carter oilo. litrl: 125 Voschetto olio filtro orio stondord. * litrl: 0.06 * Per filtri specioii ottenersi aile istruzioni dello intermotor.

5 MANUALE D'OFFICINA SMONTAGGIO SISTEMAZIONE MOTORE Applicore Il motore o1 banco di montoggio ilssondoio (I mezzo di bulloni sui fori fiiettotl d'ottocco dei pledl do1 loto scorlco. SMONTAGGIO Procedere 0110 smontoggio degli occessorl e portlcoiori esterni. Per evitare donnegglomenti, procedere ci10 smontoggio medionte l'uso del seguenti ottrezzl: Estrottore volono Flg. 1 Lo scotolo dl distribuzione può essere smontoto senza rimuovere Io testo. In tal coso ollentore compietomente le vlti dl registro biloncleri primo dello Smonto9910 della scotolo per evitare deformozionl del tubo protezlone oste punterle. L'olbero motore deve essere estrotto completo di cusclnetto o sfere loto voiono. procedendo come segue : rlmuovere doil'interno Il netto (flg. 48. pog. 'I91 : perno di bloccoggio cusci- estrarre l'albero bollendo con un martello In plastico dai 1010 volono : estrarre Il cuscinetto con l'apposito estrottore avendo curo di esercltore pressione sullo plsto Interno del cuscinetto. Estrottore con staffa per lngronoggio comando dlstrlbuzlone Fig. 2 Estrattore uolano con stoffo per cuscinetto Iato Fig. 3 5

6 ~ ~ E SERIE 400 Estrottore per cornpono frizione motofoiciotrice Estrottore per campano frizione rnonodisco Fig. 4 Esiroitore perno bilancieri Per estrorre li perno biioncieri oiientore COrnpletOmente Ic vite di fermo suilo testo. Fig. 5 CALAMITA VOLANO Lo coiomitc non deve rnoi essere smontato dal voiono in quanto se ne provocherebbe lo completo smognetiuozione. Per io rirnognetizzozione vedi pog. 16. A voiono srnontoto porre uno sborretto di ferro dolce di suficiente lunghezzo sullo colomito per chiudere Il circuito rnognetico (fig. 6). Fig. 6 - Protezlone coiornita volono 6 ~-

7 M A N U A L E D' O F F I C I N A IV - CONTROLLI E RIPARAZIONI TESTA Lo testo non deve essere smontoto o coldo per evitoro deformozioni. Disincrostore io comero di combustlone osportondo I depositl corboniosl. Verificore, su plono di riscontro, che Il Cieip testo non si0 deformoto. Llevi deformozionl possono essere ellmlnote con roschietto. In caso controrlo procodore o110 spionoluro che può osportore fino o 0,5 mm. ProfonditO limite dello comero dl scoppio 13,4 mm. (fig. 7). Le leste LA400 e LA490/LA510 non sono intercomblobili tra loro. Fig. 7 - Controllo profondltò comero di scoppio?! 2 i d 4 4 d 4 4 VALVOLA Dimensioni mm A B C Aspirazione Scarico Aspirazione Scarico Fig. 8 - Dlmenslonl frese e sedi valvole + Dimensione Nominole Asplroz. 1 Scorioo LimltE Asp. I Scor. A &O3 f 8, i B 7.98 f 9,oo 9,98 i C 1,o f 1,l D li12 1,4 + 1,6 S 0.15 (gioco1 0.6 ' i 2.5 I 0.5 Flg. 9 - Dlmenslonl delle volvole. guide e sedi

8 Ex SERIE 400 Le valvole LA400 differiscono do quelle LA490 - LA510 solo per Il dinmetro dei funghi. Osservare che l'interno delle gulde sia esente do rlgoture. tracce d'lngronomento o deposltl corboniosl e pulire con spozzolino metolllco e benzlno. Controllore che il gioco tro steio e guido non superi 0,15 mm. (flg. 10). in coso controrio procedere come segue o110 sostituzione dello guido con uno di 0 esterno moggioroto di 0.5 mm. : siilore io guido ogendo con punzone do1 loto sede VOIVOIO ; - forzare oiesore I'alloggiomento nello testo 01 0 di 14,47+14,49 mm. i scoidore o forno o In o110 Io testo o 160" t 18OOC: non punzone io nuovo guido munito di onellino dl orresto (fig. 11) ogendo dal iato biioncieri. Dopo lo sostltuzlone delle guide fresore le sedi e smerigliore le voivole. MOLLE VALVOLE Sostituire le molle in coso di screpoloture. Verificare I'elosticltà controliondo che i'oltezzo libero H si0 393 t 40,s mm. (fig. 12). Rlscontrondo una flesslone di oltre 1 mm. sostituirle. Veriflcore che i'olteuo non 510 Inferiore o 21,s mm. Sotto un corlco di 30 kg. PUNTERIE E BILANCIERI Lo superficie del plattelli punterie deve essere esente do Impronte o rigature che, se Ilevi. possono ellmlnorsi con un biocchetto di corborundum. In coso controrio sostitulre lo punterlo. Le oste debbono essere diritte e con le superilci sferiche oll'estremltà in buone condlzlonl. Veriflcore che tro perno blloncleri e olloggiomento nelio testo non vi sla gloco. L'interferenza 01 montaggio è 0,04 t 0,06 mm. Il gloco tro biloncieri e perno o1 montaggio deve essere 0,03 t 0,06 mm., se supero 0,l mm. sostltu1re i portlcolorl. PortIcoIori di fig. 13: 1 - Testo: 2 - Guide: 3 - Molle; 4 - Semiconl; 5 - Perno biloncieri : 6 - Valvole ; 7 - Sedl : 8 - Punterle : 9 - Aste: 10 - Biloncleri Particolari testo Fig.

9 Er M A N U A L E D' O F F I C I N A CILINDRO Misurare con comparotore due diametri interni (o. b) perpendicolari tra loro o 3 diverse olteze (flg. 14). Diometri cilindri, mm. I Maggior. Serie Nominoie LA400 80,0+80,02 80,5180,52 LA t ,5t88.52 LA510 90,0+90,02 90,5f90,52 91,0+91,o2 Sostituire i segmenti se il diometro del cilindro usuroto non supero di 0.1 mm. le dimensioni nominoli o so presento ilevl rigoture in toi coso ripristinore lo Ngosith inizioie del cilindro possondo nei'interno con movimento eiicaidole olternoto lelo smeriglio di grano , imbevuto di nafta, fino od ottenere uno superficie o trotti incrocioti (fig. 15). Rlscontrondo riooture. ovollzzozioni o consumo del ciiindro oltre 0,l mm.. alesorio e montore segmenti e o:stone maggiorato come do tobeilo. ii cilindro a petrolio differisce da queh a benzina per lo minore superficle deli'oiettoturo di roffreddomenlo in quanto ncl funzionomento o petrolio Io temperoturo di regime deve essere più alto rispetto 01 funzionomento o benzina. li cilindro o petrolio 6 riconoscibile per io sporgenzo deli'oietto inferlore. Fig Misuro del cilindro PISTONE E SEGMENTI Mlsurom il diometro dei pistone o 20 mm. dallo base perpendicolormente 0110 spinotfò. L'usuro dei montello non deve superore 0,lO mm. Riscontrando un gioco tra cilindro e pistone superiore o 0.20 mm. oiesore il ciilndro e montoro pistone e segmenti moggioroti. Scaio maggiorazione pistoni, mm. : I Mougior. Il Moggior. Serie Nominoie + + o,5 1,o LA 400 Fig Ripristini rugositò cilindro LA 510 Smontare i segmenti con apposite pinze ed eliminore 1 depositi corboniosi nelle cave iovondo con petrolio o solvente. Controllore i'oderenza dei segmenti nei cilindro e misurare Io distonzo tro le estremltb (fig. 17). segmenti di tenuta 0.30 i 0.45 mm. raschiaolio O,= + OAO mm Controllore ohe i segmenti scorrono liberamente nelle cave e misurare il oiooo vertiooie fro oove e segmenti (fig. 17) e sostituire segmenti e pistone riscontrondo voiori diversi : lo anello di tenuta (a) 0,20 mm 2' anello di tenuta (b) 0,15 mm. raschiaolio (CI 0.15 mm. ii pistone o petrolio e per motore lento (LAL400) dìfferìsce da quello a benzina per uno piu accentuato concavitò dei cielo. per un più basso rapporto di compressione. 9

10 ~~~~~~ SERIE 400 CPINOTTO E BIELLA Verlficore che io splnotto sia esente do rlgoture o segni di grlppogglo e In coso contrario sostitulrio. Misurarne il diometro e controllore che Il gioco con io boccolo piede bleiio sin 0,015 i mm. Se supero 0,07 mm. sostituire i due portlcolorl. Controllore Il parollelismo degli ossi blella (fig. 18). Lo scorto non deve superore 0.05 mm. In tutti i sensi oll'estremo dello spinotto. Per piccole deformozioni roddrizzore sotto uno presso ogendo con sforzi groduoll. ALBERO MOTORE Togliere ii toppo od espon51one ed immerger0.'albero In bagno di peiro IO o soivmie per circo Jn'oro. Asportare con uno punto metolilco le morchle doi pozzetto. Pulire Il condotto olio ogendo doi loto dlstribuzione con una punto metolllco (fig. 19). Assicurorsi che I'olbero non presenti trocce dl incrlnoture. in caso cotrorio sostituirlo. Misurore con mlcrometro secondo due dlrezloni perpendlcolari i dlometrl del bottone di monoveiio e perni di banco (fig. 20). Lievl rlgoture o intoccoture vonno rlpossote con limetto o1 carborundum o grono finlsslmo e rifinite mediante telo dello stesso specie. Montore un nuovo tappo od esponsione e verificore lo tenuto con orlo compressa. Bottone di monovello e branzina Rettiflcore il bottone e inontore bronzine dl blello minorote per rlgoture. ovoiizzozloni e uspre superiori o 0.10 mm. Fig Controllo poroilellsmo blelio Fig Pulizlo condotti olbero motore Bronzino di blello, mm. : Bronzina Nominole I Minor li Minor.-0,50 0 perno Gioco bronzino - perno montoggio I limite f 35,oo f 34,75 0,020 f 0, , Fig Controllo bottone di manovella Nuovo tipo : controllore il cuscinetto o rullini e tuirio nel coso dl eccesslvo gloco o danneggiamento IR ~- dl flo ,. -...~_ Do1 motori LA LAP4OO , LA , LAP è inlzloto il montoggio di un cuscinetto o rullini Nodello (38 x 30 x 30 mm.) non intercombiobile col- precedente cusclnetto Durkopp (42 x 30 x 30 mm.) e con Io bronzlno in metolroso. Per le ~ostltuzloni controilore il CATALOGO RICAMBI. Vecchio tipo : io oronzlno di banco è fornito con sovrometallo di 0,2 mm. sul 0 Interno, per cui dopo Il montaggio forzoto nello scotoio. occorre oiesore o1 diametro nnrninaln di ~,.~ t ~~,~~ mm. (A di fio Il gioco ilmite tro perno e brokino di 0.10 mm. Flg Scatole distribuzione

11 M A N U A L E D' O F F I C I N A Sostituire li cuscinetto a sfere iato voiono in caso di donnegglamento delle sfere o dello plsta indicata da rumorositb durante il funzionomento. Ripossare le rigature in corrispandenza degll anelli di tenuto 0110 con tela smeriglio a grano finlssimo in modo tale do produrre spirall di senso contrario aiio rotazlone dcll'o:bero e Sostituire gli onelli (fig Donnaggiamenti dei aonl occoppiomento. delle fiiettoture o delle sedi chiavette all'estremltò. comportano la sostituzione deii'oibero. Le illettoture aii'eslremit& deli'albero sono sempre di senso inverso a quello di rotazione del molare. VOLANO Sono prevlstl I seguenti tipi non Intercomblabiii : Narmole, rotazlone in senso oro:o : - per accensione con interruzlone a comcndo mecconico (fig. 23 sin.) con altezza sede caiamilo di 15 mm. - per accensione a tronsistor. con aite~~0 sede di 22 mm. - per occensions con interruz. a com. mecc. ed allogglomento por oiternotore. - per occensione a translstor ed olioggiomento aiternotore (fig. 23 destrol. Speciole. rotazione In senso antiororio : - per accensione con interruhone a comonda meaconiao. - per ocoenslone o tronsistor. Sostituire Il volono nei caso di deformazione del foro conlco o della sede chlovetta. Fio Volonl ALBERO A CAMME Sono previsti i seguentl tipi di albero c comme e perno : Normole, motore con rotazione in senso orario : - senzo commo pompo aiimentozione. - con comma pompo ollmentczione (fig. 24, destro) Speciale, motore con rotazione In senso antlorario : - senzo commo pompa alimentazione (fig. 24, Sinistra). - con commo pompo alimentazione. I pernl dei due tlpi si differenziano per ii senso della scanolotura elicoldale di lubriflcazlone. Eliminore con leia smeriglio o grana fine tracce di grippoggio tra perno ed albero e controllare che ii gioco 01 montaggio sia 0, ,035 min. (fig. 25). Sostituire perno e albero per un gioco di oltre 0,l mm. Controllare che le estremitò deii'olbero non obbiono rigoture. ed eliminarle. mm. Stobilire il gioco ossioie deil'olbero c ,40 verificobiie medlante uno spesslmetro tra bosamenlo e albero cvendo montato provvlsoriomente la scatola., Fin Alberi o camme Fig Gloco tro olbero a comme e perno 11

12 SERIE 400 F I L T R I Filtro orla - Togliere l'olio, lovore i'elemento filtronte e sostituirlo se le moglie sono lesionote. R!empire io vosohetto con olio pullto sino 01 livello (3). POrtlCOlori di fig. 25, Sin. : 1 - Cappello : 2 - Elemento : 3 - Livello olio ; 4 - Voschetto. Filtro carburante - Sfllore ii tubo ingressp corburonte nei corburotore, estrorre io oortucclo e idvorlo. Sostituirlo se le moglie dello retino sono rotte (fig. 26. ds.). Fig Filtri REGOLATORE E del tipo centrifugo composto do un ingronoggio munito di mosse od esponsione che, ottroverso un sistemo dl leve, agiscono sullo forfollo miscela. L'ozione di Uno mollo oncoroto 01 comando occelerotore controsto il movimento dei regolatore. Il funzionornento è Il seguente: Aumentando il regime, le mosse centrifughe imprimono od un puntolino uno spostamento ossioie ohe. ottroverso il Sistemo di leve, tende o chiudere io forfolia con conseguente diminuzlone del regime. Oimlnuendo olioro io forzo centrifugo sulle mosse. prevale i'ozione dello mollo che provoca Io rioperturo dello forfailo incrernentondo il regime. Oueste ozioni sullo forfoiio permettono dl mantenere outomoticomente li regime pressochè costante 01 voriore del corico cui è sottoposto il motore. Ad uno nuovo posizione deii'occeierotore corrisponde uno voriozione dei corico sullo mollo e quindi I'equllibrlo tra forzo Centrifugo sul regolotore e ozione dello mollo od un diverso regime. Lo mollo regolotore per motore lento (LAL400) non è intercombiabile con ouelia normole. ig Schema regolatore - LUBRIFICAZIONE E- del tipo centrifugo forzoto ed ovviene per trasporto deli'olio che, prelevato doil'ingronoggio regolatore, lubrlfico le porti in movimento ottroverso un centrlfugotore. Il filtroggio dell'olio ovviene per effetto dello forzo centrifugo che spingendolo neil'incovo del centrifugotore ne fa deppsitore le Impuriti. Lo pulizio dei centrifugatore con I condotti deii'olbero motore è descritto nel porogrofo albero motore. 12 Fig Scherno lubrificozlone

13 Ai M A N U A L E D' O F F I C I N A CARBURATORE Porticoiori di fig. 29: 1 -Coperchio ; 2 - Guarnizione : 3 - Dlffusore : 4 - Filtro: 5 - Goliegglontl : 6 - Perno goliegglontl : 7 - Spiiio e sede: E - Albero forfoiio ; 9 - Foriollo miscela : 10 - Squodretto : 11 - Vite regolozlone minimo ; 12 - Morsetto comondo forfoiio : 13 - Corpo ; 14 - Getto mlnlmo : 15 - Emuislonotore : 16 - Vite scorico ; 17 - Getto mnsslmo ; 16 - Perno forfollo : 19 - Levetto ; 20 - Forfoiio orio : 21 - Curvo supporto: 22 - Vite regoiozlone miscela. Scherno di funzlonomenlo Portlcolorl di fig. 30 : 1 - Pipetto orrlvo ; 2 - Filtro ; 3 - Sede con spliio ; 4 - Goileggiontl : 5 - Voschetto ; 6 - Vlte scorico : 7 -Getto massimo : E - Getto minlmo ; 9 - Emuislonotore ; 10 - Preso orio mlnlmo ; 11 - Condotto mlscelo minimo; 12 - Vlte regolozlone miscela ; 13 - Foro scorico ; 14 - Forfolio orlo : 15 - Preso orlo per emuislonotore ; 16 - Diffusore ; 17 - Tubetto uscita miscela ; 18 - Forfoiio miscelo : 19 - Fori progressione. w- ~ Porticolori corburotore.>i ' A A - Aii'ovvlomento o freddo lo forfollo orio 6 tenuto chluso per iimitore ii flusso d'orlo, ponendo In depresslone il condotto d'ospirozlone. In tal modo si reollzza iino misceio sufficlentemente rlcco per toie condizione. Ig Avviamento B ~ minimo, con forfoiio mlsceio chiuso e forfollo orlo aperto. I'ospirozlone del pistone pone In depresslone li condotto del minimo ottroverso /I quoie vlene richlomoto il corburonte che, mlscelondosl con l'aria, perviene o1 cilindro ottroverso ii foro o valle dello forfoiio mlsceio. il dispositivo del mlnlmo comprende lo vite di registro per dosare io miscelo. I Fig Mlnimo 17 I"

14 E SERIE 400 C C - Accelerando, lo depressione nel condotto del minimo diminuisce pur non reollnondosl erogozion~ dl corburonte do1 getto mosslmo. Allo quantità di miscelo richiesto doi motore provvedono due forl In comunlcozione con Il condotto del minimo ed in corrlspondenzo deil'aperturo foriollo mlsoelo, Flg Progressione D - Ai massimo, o forfoilo oompietomente operto si creo uno depressione nei diffusore che richloma corburonte do1 getto del mosslmo mentre per monconzo di depressione nel condotto del minlmo s'lnterrompe il flusso del carburante do esso. 1/11 I // Monulenzione Dlstoccore li corburotore. Rlmuovere ii coperchlo con preoauzlone per evitare deformozlonl del goliegglontl. Svitare emulslonotore, getto minlmo e mosslmo e vlte di scorlco voschetto. Non usare punte metoiliche ma orio compresso per io pullzlo del getti, forl colibrotl e conollzzozlonl. Controlli 0 - Verificare su plano dl riscontro che le superflcl dl tenuto voschetto e coperchlo non siano deformote. Controllore io tenuto dello spillo e lo suo scorrevolezzo. 0 Verlflcore che I galleggianti non slono In contatto con le poretl dello voschetto. Verlflcore eventuali deformozionl dello plostrlno di sostegno osservondo lo poslzione del goilegglontl rispetto od un plono posto sotto di essi. Ci6 vo eseguito estraendo Io splllo e oppogglondo entrombe le estremità del goiieggionti su uno squodretto (flg. 34). Verlflcùre Io poslzlone del golleggiontl o CUI corrisponde il corretto livello del corburonte nello voschetto come segue : Flg Mosslmo 14

15 MANUALE D'OFFICINA copovolgere il coperchlo completo di guarnizione e spiiio e togllere il diffusore : inserire tro coperchio e goliegglonti I'ottrezzo Impiegare io porte del colibro controssegnoto doiie lettere : - 6, spessore 5 mm., per funzionomento a henzino. - P. spessore 2 mm., per funzionamento o petrolio Se lo posizione non è esalto correggerlo agendo sullo linguetta sostegno spillo (fig. 35). L'operozione 6 necessorio se si sostituiscono i goiieggionti o io splllo e sede. Alla corretto poslzione dei goiieggionti corrlsponde io seguente dlstonzo tra bordo voschetto e ilquido (flg. 36) : benzina 18 mm. petrolio 17 mm. Fig Controllo olteno goiieggionti Coralteristiche corburolori 0 Getti - Motore Diffusore SiQlC Funzlon. LAL 1 O0 LA O B 20 P 20 B 20 B 21 P 21 E 21 - Petr. Benz. Benz. Petr. Benz. Flg Controllo Ilvello corburonte I getti sono per flitro orio norrnoie o bogno d'olio. Il tipo o petrolio è provvisto di diffusore nello curvo supporlo in corrispondenza dei getto dei minlmo. A corburotore montato. conlroilore che non vi siono perdile do tubi e roccordi corburotore. POMPA ALIMENTAZIONE Lo pompo viene montoto solo o richiesto. 5 del tlpo o membrano, ozionoto tromite un punlalino doll'oibero o comme. Veriflcore le condizioni della membrono e delle due VOIvoline e sostituire le porti difettose. Portolo massimo dello pompo 0,66 iitrv1'. Prevalenzo massimo In mondoto 0.50 i 1,O mi. coi. ocquo. CIRCUITO D'ACCENSIONE E del tlpo ad oiternotore od olio tensione con Induttore rotonle ed indotto fisso. L'lnduttore è uno colomito slstemato in un incovo suiio periferia del volono. L'indotto È uno bobina flssoto o1 hasomento avvolto su un pocco di iomierini con due circuiti, di boss0 ed 0110 tensione. Fig Accensione con interruzione meccanico

16 ET SERIE 400 Lo rotazione dello colamito determina nello bobina una variozione di flusso magnetico che induce nel prlmorio una corrente o bosso tensione. Ouesto corrente opportunamente interrotto determlno uno ompllflcazione dello tensione nei secondorio copoce di provocore Io scintillo tra gli elettrodi dello condeio. L'Interruzione della corrente 6 ottenuta come segue : Con comando meccanico: i contatti del ruttore sono ozionati da uno commo dell'olbero motore tramite puntaiino con condensotore in porailelo. A transistor: privo di contatti mobili è olloggiato oll'interno dei coperchio bobina, immerso in resina lsoionte di protezione. E composto do tre circuiti, uno di base comprendente lo bobina e il transistor Interruttore e due piloti funzionantl uno o basso regime e l'altro od alto regime di giri. La bobina e calomita per accensione o comando meccanico non sono intercombioblli con gli stessi particolari per il tipo o lronslstor. L'accensione o tronsistor 6 rlconosclbile da quello con comondo meccanico per io diverso formo e dimensione del coperchio bobina. Porticolori di fig. 38: 1 - Candela : 2 - Stop : 3 - Volano : 4 - Colomito : 5 - Bobino : 6 - Tronsistor. Fig Accensione a translstor Controlli Boblno : controilorlo con uno spinterometro e sostituirlo se difettosa. DoII dei circuiti elettrici : I Resistenza. Ohm 1 Com. mecc. I Tronslstor I Primario Secondorio 0, i Fig Controllo bobina Flg Verifico coiomito 16

17 MAMUAL E D'OFFICINA Dlsporre li voiono neii'opparecchio Inserire tra le oielte opposte 0110 coiomita del peui di ferro sogomato che ne chiudono i vani (fig. 41). Per motori con rotozione sinistrorso vaio lo disposizione opposta. Serrare ii volono tra le espansioni polarl. Alimentare ii mognetiualore per oicunl secondi e ripetere i'operozione due o tre volte. Condensatore : sostltulrio nei coso di rotturo o bruciaturo ovvertlbiie per uno ropldo usuro del contatti oltre od uno incerta accensione. Candele: fobeiio : Le candele do impiegare sono Indicate in Marco Moreiii Bosoh Chompion K L G Pulire con spauoio metallico ed ori0 compressa gli eiettrodi e ripristinare io distonzo a 0,8 mm. Costituire Io candeio per rotture suii'isoionte o usura deii'eiettrodo di mosso. in ognl caso olie 300 ore di funzionamento. I Fig Rlmognetiuozione dello caiomlto I ECìUiPAGGIAMENTO ELETTRICO i dispositlvl piu comuni, fornlti a richlesta, sono: Dinomotore BOSCH: J (R) 14V - 11A-32. IN. 1PS. Corotterlstlche: 1 CV a 750 giri/l' motorino avviamento 90 WOtt dinamo Regolalore BOSCH : Z AD 14V - 11A. Botterio prevista : 36 Ah. Alternatori DUCATi : Tensione Volt Potenza impionto Corrente Wott, 6 6 mlsto' I IUCR alternata 40 luce oiternoto ricor. batterio.. continuo Fig impianto eiettrico con dinomotore 17

18 Stotore SERIE 400 Dinamotore e regolatore 111 caso di revisione rivolgersi od uno OFFICINA BOSCH SERVICE. Manutenzione : Stabilire la tensione deila cinghia. Sotto Io pressione del pollice deve flettersi di clrca 1 cm. [ilg. 44). 9 Verificore lo stoto delle spazzole ogni 2000 ore, rimuovendo la fascetta di protezione posteriore, asportando le spozzole e pulendo /i vano. Lunghezza spazzole oli'origlne 23 mm. Limite d'usura 12 mm. SE onche uno sola spazzola è inferiore 01 limite sostituirle tutte. 0 Controllore io spinta della mollo con dinomometro. Valore normale 850 i 1000 grammi. Prove e controlll La provo di corico del dinamotore dipende dallo stoto della botterio. Realizzore un circuito came in figuro 45, con amperometro o corrente continua da 20 Amp. Con botteria a media carica ed utilizzatori inserill per un assorbimento di 50 watt. la corrente erogata deve essere Amp. o 3000 giri/l'. Se inferiore. occertore se il difetto è nel regolatore. sostituendolo e ripetendo io provo. Verlficore il contatto di mossa nel regolatore che. se manco. provoco la immedioto bruciaturo oli'ovviomento dei fusibile oll'interno dei regolatore. Ripristinare, in tal coso, il contatto e sostituire li iusibile con conduttore di rame di 0 0,5 mm. Se i risultati restano immutatl il difetto è nel dinomotore do controllare a1 banco elettrico. Fig Controllo corrente di corico dinomotore Alternatore o indotto fisso ed induttore rotonte a magneti permanenti oiloggiolo nel volano. Prove e controlli Accertorsl dei perietto collegamento nelle connessioni e deii'isoiomenlo deil'avvolgimento statore do mossa. Non alterare Io lunghezza a 10 sezlone dei cavi (1.5 mm'). Impianto con ricarlca batterla Collegare le lompade per un assorbimento totale di 36 i 40 Wott e portare il regime a 3000 giri/l'. La tensione deve essere di circo 7 volt. rilevabile da una buona luminositb delle lampade. Distaccare Il covo dal morsetto positivo della batteria ed inserire un amperometro per corrente continuo do 5 i 10 Amp. In assenza di corrente, controllore il fusibile ail'interno del regolatore. Particolorl di fig. 46 : 1 - Batterio ; 2 - Rotore; 3 - Statore ; 4 - Fanali posteriori ; 5 - Regolatore : 6 - Segnolatore acustico : 7 - interruttore ; 8 - Piostrino. Impianto senza ricarlca batterlo Effettuare solo la prima provo dell'lmpianto precedente. L'alternatore alimenta direttamente le lampade per cui la tensione è regolota dal corico applicato, che non deve mai superare 40 Watt. Un carico superiore rende le lompode poco luminose, inferiore, Innalzo Io tensione limitandone la durata. Particolori di fig. 41: 1 - Rotore : 2 ~ ; 3 - Fanoli posteriori ; 4 - Interruttore : 5 - Piostrino. Fig Alternatore luce con ricorico batteria Fig Alternatore luce senza ricorico botteria 18

19 11111" MANUALE D'OFFICINA V - MONTAGGIO E MESSA A PUNTO INTRODUZIONE Eseguire il montaggio secondo io sequenza descritto per evitore controttempi e donneggioinenti dopo aver controlioto tutti i porticolori come o1 copitoio precedente. Primo del montaggio ripulire i pezzi con petrolio e osciugorli con orio compresso. Lubrificore le porti in movimento per evito~!$ grippoggi nei primi istonti di funzionamenio. Usore olio pulito per stendere un voi0 d'olio sulle porti. Sostiuire od ogni monroggio le guornizioni di tenuto. Usare chimi dinomometriche per il corretto serroggio dei bulloni. ANELLI TENUTA OLIO Controllore che i bordi non obbiono perduto Io loro eiosticitò e siono privi di screpolnture. In caso contrario sostituirli ovendo curo di : pulire e lubrificare io sede d'oiioggiomento : introdurre gli oneili mediante tampone con I'incovo verso l'interno. Gli onelii vonno montoti nel hosomento. OII'USC~~O deii'oibero motore. e nel coperchio scotolo distribuzione. Le dimensioni sono : loto hosomento mm. 50 x 20 x 10 loto distribuzione mm. 35x25~ 7 ALBERO MOTORE E VOLANO Preparazione : montare l'anello centrilugotore con i fori in corrisoondenzo di quelli deil'olbero. Scoldore in forno o 130' I'ingronoggio distribuzione ed infilorlo sull'olbero con il toglio interno in corrispondenza dello chiovetto. Montore il cuscinetto o sfere esercitando uno pressione sullo pisto interno. Lo distonzo tro le estreinil6 cliscineito e ingranaggio distribuzione deve essere 135,O i 135,l mm. Montaggio nel hosamento: infilare i'oibero con io protezione per evitore donni oil'onello di tenuto, fino od oppogglore Io pisto esterno del cuscinetto contro lo oorete del bosomento Il cuscinetto vo bloccito medionte il perno di fissaggio su cui vo infiloto un onellino di gommo doil'interno e serrando il dodo (fig. 48) o 3 kgm. Montare /I convogliatore d'orio, infilore /I volono suii'01- ber0 con il toglio in corrispondenza dello chiovetto. Serrare ii dodo di bioccoggio o 22 kgm. Per impedire Io rotozione durante il serroggio servirsi di un coilore o dispositivo simile. Fig Fermo cuscinetto albero motore Fig Riferimenti biello PISTONE E CILINDRO Montore i segmentl sui pistone con opposite pinze. li pistone del motori lenti e a petrolio differisce da quello a benzina (pog. '3). Assemblore pistone, biello, spinotto e bronzlno di bieilo. Montare io spinotto esercitando uno leggero pressione deiio mano e fermarlo con anelli elostici. il senso di montaggio di tutti i porticoiori 6 indifferente. Montore pistone e bielia sull'oibero. Inserire il coppello di biello con bronzino ponendo in corrispondenza i riferimenti su testa e cappello fig. 49). Serrare i dodl o 3 kgm. e bioccorll con i lomierini di sicu rezzo, Disporre i segmenti sfoisoti di mezzo giro tra loro fig. 50). 19

20 ~ SERIE 400 Porre sotto Il pistone uno forcella o pinze (fig. 51). infilore uno spessore sul bosomento e montore li cilindro sui pistone. Essendo il bordo Inferiore del cilindro smussoto non è necessorlo Io foscetto di serrogglo per i segmenti. Bloccare il cilindro con dodl e dlstonzloli sul prlglonierl. Verificare con uno squodretto che Il cielo del pistone 01 PMS si0 al I~vRIIo del bordo olllndro o 01 di sopra dl 0,5 mm. per LA e 1,5c 2,O mm. 01 disotto per LAP Se necessorlo ogglungers o togliere spessori tro cilindro e bosomento. Flg Montogglo cilindro e controllo oltezzo pistone SCATOLA DISTRIBUZIONE Montaggio cusclnetto o ruiiinl Lubrificare lo sede cusclnetto ed introdurlo medionte I'ottrezzo (fig. 52). Lo pressione vo oppllcoto sul bordo esterno dal loto stomplglloto e senza urtl. Curare /I centrogglo rlspetto oll'oilogglomento. Controllore che lo distanza tra bordo cusolnetto e scotolo sia ,02 mm. Per le scotole di vecchio tipo, Il montogglo dello bronzlno e descritto nel porogrofo albero motore (copltoio riparazioni pog Regolalore centrifugo : Infilare il perno levo regolotore ossicurandone Io esatto posizione medionte io splno clllndrlco che s'lmpegno neil'intogllo del perno (fig. 53). Centrare Io levetto interno sul foro alloggiamento osse regolatore e bloccarlo con /I bullone. Montore Io scotoio comando regolotore e guornizlone coilegondo lo mollo oll'estremit6 delle leve (flg. 53). Montore I'ingronogglo regolotore completo nello scotolo. poslzionorlo in sede con lo spina e bioccorlo doll'esterno con rondella dl tenuto e bullone o 3 kgm. Verlficore lo scorrevoiezzo deil'ingronoggio e puntollno e montare lo vosohetto. Fig Montogglo ievo e regolotore FASATURA DISTRIBUZIONE Con pistone 01 PMS Inserire l'albero o comme e perno focendo coincidere I riierlmentl sugli lngronoggl olbero motore e albero comme. In rnonconzo del rlferlmenti porre i'oibero con le comme verso l'alto In modo che, o scotolo montoto. le punterle risultlno oli? stesso altezza. Inserire le punterle negli olloggiamentl con quello corto (osplrazlone) nello guido viclno o1 cilindro. e quello lungo (scarico) nello guido esterno. Fig Fosoturo distribuzione 20 ~

SIGLA E IDENTIFICAZIONE. Pag. 5 CARATTERISTICHE. CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO

SIGLA E IDENTIFICAZIONE. Pag. 5 CARATTERISTICHE. CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO SIGLA E IDENTIFICAZIONE CARATTERISTICHE CURVE CARATTERISTICHE Di POTENZA, COPPIA MOTRICE, CONSUMO SPECIFICO MANUTENZIONE - OLIO PRESCRITTO - RIFORNIMENTI ELIMINAZIONE INCONVENIENTI INGOMBRI COPPIE DI SERRAGGIO

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate.

Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate. Renault Clio II 1.2 16V Motore benzina D4F 712 (00 06) Difetto: spia iniezione accesa e funzionamento al minimo irregolare, causa valvole bruciate. Soluzione: sostituzione valvole. Note: La vettura di

Dettagli

BMW-Motorrad. Smontaggio della protezione motore

BMW-Motorrad. Smontaggio della protezione motore Smontaggio della protezione motore Smontare le viti (8) e (7) con la rondella (6). Togliere i dadi (9) e rimuovere la protezione del motore (1). Smontare il tampone (3). Smontare il dado (5). Estrarre

Dettagli

Sostituzione della testata (09)

Sostituzione della testata (09) Sostituzione della testata (09) Il motore prodotto dal gruppo PSA, oggetto della riparazione, è siglato WJY ed ha una cilindrata pari a 1868 cm 3. Oltre che sulla Fiat Scudo, è stato utilizzato anche su

Dettagli

Manuale di riparazione

Manuale di riparazione SS70- SN70 Manuale di riparazione INDICE 1.INTRODUZIONE 3 2. NORME DI RIPARAZIONE 3 2.1 RIPARAZIONE DELLA PARTE MECCANICA...3 2.1.1 SMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...4 2.1.2 RIMONTAGGIO DELLA PARTE MECCANICA...6

Dettagli

GRIDO TNT MOTOR. Acsud si riserva il diritto di modificare i suoi veicoli senza preavviso.

GRIDO TNT MOTOR. Acsud si riserva il diritto di modificare i suoi veicoli senza preavviso. GRIDO TNT MOTOR MANUBRIO 01 STRUMENTAZIONE 19 FORCELLA ANTERIORE 02 FARO ANTERIORE 20 RUOTA ANTERIORE 03 FARO POSTERIORE 21 FRENO ANTERIORE 04 PARTI ELETTRICHE 22 MARMITTA 05 PEDALINA AVVIAMENTO 23 FILTRO

Dettagli

GUIDE RSP Assemblaggio motore cina aria

GUIDE RSP Assemblaggio motore cina aria GUIDE RSP Assemblaggio motore cina aria Dopo la prima guida Smontaggio motore cina aria, in questa vi mostriamo passo passo come assemblare il motore della vostra minimoto cinese ad aria. 1 - Dopo aver

Dettagli

SCHEMA SISTEMA AVVIAMENTO ELETTRICO INTERRUTTORE ACCENSIONE INTERRUTTORE FRIZIONE BATTERIA INTERRUTTORE RELÈ DI AVVIAMENTO INTERRUTTORE FOLLE

SCHEMA SISTEMA AVVIAMENTO ELETTRICO INTERRUTTORE ACCENSIONE INTERRUTTORE FRIZIONE BATTERIA INTERRUTTORE RELÈ DI AVVIAMENTO INTERRUTTORE FOLLE SCHEMA SISTEMA INTERRUTTORE ACCENSIONE INTERRUTTORE FRIZIONE BATTERIA INTERRUTTORE RELÈ DI AVVIAMENTO INTERRUTTORE FOLLE INTERRUTTORE CAVALLETTO LATERALE INTERRUTTORE ACCENSIONE FR/BI R BATTERIA ee INTERRUTTORE

Dettagli

GILERA RUNNER 125 200 4T

GILERA RUNNER 125 200 4T GILERA RUNNER 125 200 4T PREMESSA: Questo documento è riservato al sito gilera runner forum.it il quale si declina da ogni responsabilità derivante dal suo contenuto; ricordiamo essere una guida amatoriale

Dettagli

Cinghia distribuzione

Cinghia distribuzione Cinghia distribuzione 1 CASA COSTRUTTRICE: AUDI MODELLO: A3 1.8 Turbo CODICE MOTORE: APP ANNO: 1999-03 Intervallo di sostituzione raccomandato Ogni 180.000 km - sostituire. Danni al motore ATTENZIONE:

Dettagli

Scheda tecnica Lancia Fulvia Coupè 1,6 HF 2 a Serie

Scheda tecnica Lancia Fulvia Coupè 1,6 HF 2 a Serie ANNO DI PRODUZIONE: 1970 1973 ESEMPLARI PRODOTTI: 3.690 TELAIO Scheda tecnica Lancia Fulvia Data emissione: febb 2010 Pag 1 di 6 Tipo: 818.740 guida a sinistra 818.741 guida a destra MOTORE Tipo: 818.540,

Dettagli

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia

Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia Istruzione di montaggio per kit di taratura idraulica Per forcelle a cartuccia La forcella è un componente molto importante della moto e ha una grande influenza sulla stabilità del veicolo. Leggere attentamente

Dettagli

Codice dei motori. Dati tecnici. 1.2 8v 69 CV 169A4000. 1.4 16v 100CV 169A3000. 1.3 16v Multijet 169A1000

Codice dei motori. Dati tecnici. 1.2 8v 69 CV 169A4000. 1.4 16v 100CV 169A3000. 1.3 16v Multijet 169A1000 Codice dei motori Dati tecnici Versioni Codice motore 1.2 8v 69 CV 169A4000 1.4 16v 100CV 169A3000 1.3 16v Multijet 169A1000 1.2 bz 1.3 Multijet 1.4 bz Carburante benzina diesel benzina Livello ecologia

Dettagli

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM

Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Gruppo Freno a Disco MILLENNIUM Manutenzione Sistema 11 17-19 idraulico Bassano Grimeca S.p.A. Via Remigia, 42 40068 S. Lazzaro di Savena (Bologna) Italy tel. +39-0516255195 fax. +39-0516256321 www.grimeca.it

Dettagli

e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi

e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi e) Inconvenienti di funzionamento, possibili cause e rimedi Elenco dei più frequenti inconvenienti di funzionamento con le loro possibili cause. Attenzione!! Proponiamo anche alcuni possibili interventi:

Dettagli

GUIDE RSP Smontaggio motore cina aria

GUIDE RSP Smontaggio motore cina aria GUIDE RSP Smontaggio motore cina aria In questa guida vi mostriamo passo passo come smontare completamente il motore della vostra minimoto cinese ad aria. Dopo aver tolto il carter frizione, il track accensione

Dettagli

Motore: 15LD 350 Tavola: A

Motore: 15LD 350 Tavola: A Motore: 15LD 350 Tavola: A stampato da LOMBARDINI: 23/03/2007 Motore: 15LD 350 Tavola: B stampato da LOMBARDINI: 23/03/2007 Motore: 15LD 350 Tavola: C stampato da LOMBARDINI: 23/03/2007 Motore: 15LD 350

Dettagli

Parte 2. Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche

Parte 2. Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche Utilizzo in sicurezza e manutenzione delle motoseghe Parte 2 Manutenzione della motosega. Operazioni e tecniche Al termine di questo modulo sarai in grado di: descrivere la struttura e il funzionamento

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione CR, CRN 120 e 150 50/60 Hz 3~ 1. Identificazione del modello... 2 1.1 Targhetta identificativa... 2 1.2 Codice del modello... 2 2. Coppie di serraggio e lubrificanti... 3 3.

Dettagli

Il motore viene carburato prima della consegna, se non siete assolutamente certi della vostra competenza, non modificate la carburazione.

Il motore viene carburato prima della consegna, se non siete assolutamente certi della vostra competenza, non modificate la carburazione. CARBURAZIONE Il motore viene carburato prima della consegna, se non siete assolutamente certi della vostra competenza, non modificate la carburazione. Un motore "grasso" vibra e consuma di più, un motore

Dettagli

- MOTO GUZZI V7 e derivate - REVISIONE DINAMO di - Franco Rovinetti -

- MOTO GUZZI V7 e derivate - REVISIONE DINAMO di - Franco Rovinetti - - MOTO GUZZI V7 e derivate - REVISIONE DINAMO di - Franco Rovinetti - Per generare la corrente elettrica necessaria agli utilizzatori, e mantenere carica la batteria, nei modelli V7 e derivate (V7 Special,

Dettagli

Manuale di Riparazione 1

Manuale di Riparazione 1 Manuale di Riparazione 1 EDIZIONE 2006 Manuale di Riparazione 2 Unità Propulsiva ad Idrogetto MANUALE DI RIPARAZIONE Alamarin-Jet Oy ha pubblicato questo Manuale con l intento di aiutare persone e cantieri

Dettagli

(Rev. 2.0_10-2010) ISTRUZIONI DI SMONTAGGIO E MONTAGGIO DELLE POMPE CENTRIFUGHE MULTISTADIO TMA

(Rev. 2.0_10-2010) ISTRUZIONI DI SMONTAGGIO E MONTAGGIO DELLE POMPE CENTRIFUGHE MULTISTADIO TMA (Rev. 2.0_10-2010) ISTRUZIONI DI SMONTAGGIO E MONTAGGIO DELLE POMPE CENTRIFUGHE MULTISTADIO TMA PREMESSE Queste istruzioni sono rivolte al manutentore in caso di manutenzione e/o riparazione delle pompe

Dettagli

Manuale d officina rapido. People S 200i

Manuale d officina rapido. People S 200i Manuale d officina rapido People S 200i Kymco - PEOPLE S 200i PEOPLE S 200i INDICE DATI TECNICI...2 SCHEDA LUBRIFICANTI / INDICATORE DI MANUTENZIONE...4 IMPIANTO DI LUBRIFICAZIONE...5 TESTA E GIOCO VALVOLE...6

Dettagli

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300 CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI.IM 300 INTRODUZIONE CON QUESTA PICCOLA MA ESAURIENTE GUIDA SI VUOLE METTERE A DISPOSIZIONE DELL UTENTE UNO STRUMENTO

Dettagli

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH

19 Ispezione e Manutenzione del MOVI-SWITCH Intervalli di ispezione e di manutenzione Ispezione e Manutenzione del MOVISWITCH Utilizzare solo parti di ricambio originali secondo la lista delle parti di ricambio valida. Attenzione pericolo di ustioni:

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053)

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053) DATA: 07.11.08 PAG: 1 DI: 12 Il Gruppo idraulico racchiude tutti gli elementi idraulici necessari al funzionamento del circuito solare (circolatore, valvola di sicurezza a 6 bar, misuratore e regolatore

Dettagli

ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE POSIZIONATORE A EFFETTO SEMPLICE MODELLO 2-4649

ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE POSIZIONATORE A EFFETTO SEMPLICE MODELLO 2-4649 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE POSIZIONATORE A EFFETTO SEMPLICE MODELLO 2-4649 EDIZ. 07-2000 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE POSIZIONATORE A SEMPLICE EF- FETTO

Dettagli

Capitolo 10 VERIFICHE PERIODICHE

Capitolo 10 VERIFICHE PERIODICHE Capitolo 10 VERIFICHE PERIODICHE Moris Italia s.r.l. Via Per Cadrezzate, 21/C 21020 Brebbia (VA) Italy Tel. ++39 0332 984211 Fax ++39 0332 984280 e mail moris@moris.it www.moris.it MORIS ITALIA S.r.l.

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI(V02)

MANUALE DI ISTRUZIONI(V02) 1 DELTA PROFESSIONAL MANUALE DI ISTRUZIONI(V02) 1 INDICE: 1 PRESENTAZIONE E ASPETTI GENERALI... 2 1.1 GENERALITÀ... 2 1.2 TRASPORTO E IMBALLAGGIO... 2 1.3 ETICHETTA IDENTIFICATIVA... 2 2 CARATTERISTICHE

Dettagli

Descrizione. Caratteristiche tecniche

Descrizione. Caratteristiche tecniche brevettato Descrizione La CMO è un dispositivo atto a garantire la protezione di persone/cose da urti provocati da organi meccanici in movimento quali cancelli o porte a chiusura automatica. L ostacolo

Dettagli

Dynamic 121-128. Istruzioni per il montaggio e l uso

Dynamic 121-128. Istruzioni per il montaggio e l uso Dynamic 121-128 Istruzioni per il montaggio e l uso 1 Installazione a presa diretta 1.1 Installazione diretta sull albero a molle. Innestare la motorizzazione, da destra o da sinistra a seconda del lato

Dettagli

PREMESSA INDICE. GRAMEGNA S.r.l. PAG. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA... 2 DATI TECNICI... 4 NORME DI SICUREZZA... 4

PREMESSA INDICE. GRAMEGNA S.r.l. PAG. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA... 2 DATI TECNICI... 4 NORME DI SICUREZZA... 4 INDICE PAG. PREMESSA Vi ringraziamo per la preferenza accordataci e siamo lieti di potervi annoverare tra i nostri affezionati clienti. La nostra spollonatrice, progettata e realizzata con i sistemi più

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

LA SCELTA PIU AFFIDABILE PER MOTORI CON PIU DI 1900 Kw

LA SCELTA PIU AFFIDABILE PER MOTORI CON PIU DI 1900 Kw LA SCELTA PIU AFFIDABILE PER MOTORI CON PIU DI 1900 Kw Anglo Belgian Corporation (ABC) è uno dei principali costruttori di motori diesel a media velocità d'europa. L'azienda ha quasi un secolo di esperienza

Dettagli

I carburatori della Pegaso

I carburatori della Pegaso I carburatori della Pegaso I carburatori che equipaggiano le Pegaso sono del tipo a depressione detti anche a velocità costante (oppure a depressione costante). Questi carburatori, che nella Pegaso funzionano

Dettagli

GLI ATTUATORI PNEUMATICI

GLI ATTUATORI PNEUMATICI GLI ATTUATORI PNEUMATICI 1. Attuatori pneumatici In generale gli attuatori sono gli organi finali di un sistema automatico. Essi trasformano una energia (elettrica o di pressione di un liquido o di un

Dettagli

F 18 WARRIOR 125-4 T INDICE TAVOLE TELAIO INDICE TAVOLE MOTORE TAV. A TAV. B TAV. C TAV. D TAV. E TAV. F TAV. G TAV. H TAV. I TAV.

F 18 WARRIOR 125-4 T INDICE TAVOLE TELAIO INDICE TAVOLE MOTORE TAV. A TAV. B TAV. C TAV. D TAV. E TAV. F TAV. G TAV. H TAV. I TAV. F 18 WARRIOR 125-4 T INDICE TAVOLE TELAIO TAV. A TAV. B TAV. C TAV. D TAV. E TAV. F TAV. G TAV. H TAV. I TAV. L TAV. M TAV. N TAV. OO TAV. O INDICE TAVOLE MOTORE TAV. R (1) TAV. S (1) TAV. T (1) TAV. U

Dettagli

Motori Karting S60 K60 W60 S80 K80 W80 CPP K85 K100 K125 K98. Manuale d uso e manutenzione

Motori Karting S60 K60 W60 S80 K80 W80 CPP K85 K100 K125 K98. Manuale d uso e manutenzione Motori Karting S60 K60 W60 S80 K80 W80 CPP K85 K100 K125 K98 Manuale d uso e manutenzione Comer SpA si riserva il diritto di aggiornare i dati e le immagini contenute nel manuale d uso e manutenzione senza

Dettagli

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 D 5b. 1. Park -1993 5a. 2. Park -1993 6a. Park -1999 F G H 3. Park -1993 7. I I 4. Park -1993 8. 6b. Park 2000- J 9. 13. 10. 14. X Z Y W 11. V 15. Denna produkt, eller delar

Dettagli

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237

Scheda tecnica. Pressostato tipo CS 520B1237 Agosto 2002 DKACT.PD.P10.A2.06 520B1237 Introduzione I pressostati della serie CS fanno parte della gamma dei prodotti Danfoss destinati al controllo della pressione. Tutti i pressostati CS sono dotati

Dettagli

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE

ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO - MANUTENZIONE MAN0059I / Rev.0 LIMITAZIONI D'USO: NTG 76/556 ATTUATORE PNEUMATICO A CILINDRO SERIE 1-X-431 con COMANDO MANUALE SERIE 1-X-4006 - 2 - MAN0059I / Rev.0

Dettagli

MANUALE DI FUNZIONAMENTO. Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile

MANUALE DI FUNZIONAMENTO. Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile MANUALE DI FUNZIONAMENTO Modello BHT 10440 Durometro Brinell Portatile 1. Introduzione Questo è un durometro portatile di tipo Brinell. È progettato in accordo con il metodo dinamico di prova di durezza.

Dettagli

Le punterie idrauliche

Le punterie idrauliche Le punterie idrauliche Prima di parlare delle punterie idrauliche, sarà bene ricordare cosa sia esattamente una punteria. Si tratta precisamente di un organo della distribuzione, intendendosi per "distribuzione"

Dettagli

SERVICE MANUAL CYLINDRA

SERVICE MANUAL CYLINDRA SERVICE MANUAL CYLINDRA Tutte le parti incluse nel presente documento sono di proprietà della FABER S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questo documento e le informazioni in esso contenute, sono fornite

Dettagli

Taglierina elettrica K3952

Taglierina elettrica K3952 Taglierina elettrica K3952 INDICE ISTRUZIONI PER LA SICUREZZA... 3 INSTALLAZIONE... 4 DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO... 4 SPECIFICHE TECNICHE DELLE TAGLIERINE ELETTRICHE... 4 TRASPORTO... 5 SISTEMAZIONE

Dettagli

VortexFactory,viaE.Fermi5-27040Campospinoso(PV)Italy OTKKartGroupsrl,viadeiSoprini16-2580Prevale(BS)Italy Tel.+390385765200-www.vortex-engines.

VortexFactory,viaE.Fermi5-27040Campospinoso(PV)Italy OTKKartGroupsrl,viadeiSoprini16-2580Prevale(BS)Italy Tel.+390385765200-www.vortex-engines. LISTINOPREZZI RICAMBIMOTORE MINIROK VortexFactory,viaE.Fermi5-27040Campospinoso(PV)Italy OTKKartGroupsrl,viadeiSoprini16-2580Prevale(BS)Italy Tel.+390385765200-www.vortex-engines.com LISTINO PREZZI RICAMBI

Dettagli

MANUALE DI MANUTENZIONE

MANUALE DI MANUTENZIONE SNAP 100 s MANUALE DI MANUTENZIONE Tutte le informazioni presenti in questo manuale sono basate sulle informazioni del prodotto disponibili al momento della stampa. CISCOMOTORS si riserva il diritto di

Dettagli

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558

Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 Indice Pagina: Parte 2: Istruzioni per il montaggio cl. 558 1. Parti componenti della fornitura.................... 3 2. Montaggio................................. 4 2.1 Trasporto..................................

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Unità di azionamento per Vitoligno 300-C Avvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente alle avvertenze sulla sicurezza

Dettagli

Know-how in pillole. Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo

Know-how in pillole. Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo Sostituzione della catena su una Volkswagen Polo Attenzione: Non girare il bullone dell albero a camme fino alla fine del processo di sostituzione e dopo aver controllato la fasatura. Solo dopo deve essere

Dettagli

ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE

ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE VIBRATORI PNEUMATICI VBD 35 VBD 45 VBD 55 VBD 75 09.06 INDICE 1. DESCRIZIONE pag. 3 2. INFORMAZIONI DI SICUREZZA pag. 4 2.1 Rischi dovuti al rumore pag. 4 2.2 Modalità operative

Dettagli

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK

DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L ITALIA MACCHINE SOFFIA CAVO MINIFOK FAR s.r.l. Elettronica - Elettrotecnica - Telecomunicazioni - Test Via Firenze n.2-8042 NAPOLI Tel 08-554405 - Fax 08-5543768 E mail: faritaly@tin.it web : www.farsrlitaly.com DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER

Dettagli

Front cover and inside frontcover.fm Page 1 Friday, February 17, 2006 11:38 AM GCV520 GCV530 GX35NT MANUALE D OFFICINA HONDA MOTOR CO., LTD.

Front cover and inside frontcover.fm Page 1 Friday, February 17, 2006 11:38 AM GCV520 GCV530 GX35NT MANUALE D OFFICINA HONDA MOTOR CO., LTD. Front cover and inside frontcover.fm Page 1 Friday, February 17, 2006 11:38 AM SUPPLEMENT GCV520 MANUALE D OFFICINA HONDA MOTOR CO., LTD. 1998 GX35NT PREMESSA Questo manuale illustra le fasi di costruzione,

Dettagli

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B )

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B ) Questa attrezzatura Meyer soddisfa interamente le norme di sicurezza CE. Il certificato di conformità è spedito con l attrezzatura. Il simbolo CE è riportato sulla targhetta del costruttore. Descrizione

Dettagli

ALL INTERNO DEL MOTORE, QUANDO UN PISTONE VIENE SPINTO VERSO IL BASSO PER COMPRESSIONE, VIENE IMPRESSO IL MOVIMENTO ALTERNATO ALL ALBERO MOTORE CHE VIENE QUINDI MESSO IN ROTAZIONE. PER EVITARE CHE L ALBERO

Dettagli

Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI

Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI Volano bimassa GUIDA ALLA DIAGNOSI Il volano bimassa è ormai montato su quasi tutte le diesel e su molte auto a benzina e a differenza di quello classico talvolta manifesta rumorosamente il suo cattivo

Dettagli

GRIZZLY 10 1999 TELAIO - INDICE TAVOLE FRAME - INDEX OF THE TABLES MOTORE - INDICE TAVOLE ENGINE - INDEX OF THE TABLES. TAV. Telaio. TAV.

GRIZZLY 10 1999 TELAIO - INDICE TAVOLE FRAME - INDEX OF THE TABLES MOTORE - INDICE TAVOLE ENGINE - INDEX OF THE TABLES. TAV. Telaio. TAV. GRIZZLY 10 1999 TELAIO - INDICE TAVOLE TAV. Telaio FRAME - INDEX OF THE TABLES MOTORE - INDICE TAVOLE TAV. Motore ENGINE - INDEX OF THE TABLES GRIZZLY 10/97 monomarcia - distinta parti di ricambio (numerata

Dettagli

Sega a disco idraulica. HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro. HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca

Sega a disco idraulica. HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro. HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Sega a disco idraulica HCS14 Pro HCS16 Pro HCS18 Pro HYCON A/S Juelstrupparken 11 DK-9530 Støvring Danimarca Tel: +45 9647 5200 Fax: +45 9647 5201 Mail: hycon@hycon.dk www.hycon.dk Indice Pagina 1. Misure

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO E L INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI PER L USO E L INSTALLAZIONE ASPIRAPOLVERE CENTRALIZZATO ISTRUZIONI PER L USO E L INSTALLAZIONE ZS VV BA IT 0907 INTRODUZIONE Gentile cliente, congratulazioni per l acquisto di questo aspirapolvere centralizzato. Ha scelto un prodotto

Dettagli

PARTI DI RICAMBIO DEL MOTORE ENGINE SPARE PARTS MANUAL K9

PARTI DI RICAMBIO DEL MOTORE ENGINE SPARE PARTS MANUAL K9 PARTI DI RICAMBIO DEL MOTORE ENGINE SPARE PARTS MANUAL K9 Tm Racing Spa Via Fano, 6 61100 Pesaro ITALY CODICE QUANTITA DESCRIZIONE CODE QUANTITY DESCRIPTION ATTENZIONE!! PER UN NOSTRO SOLLECITO ED ESATTO

Dettagli

Cinghia distribuzione

Cinghia distribuzione Cinghia distribuzione 1 NI 002CD-D CASA COSTRUTTRICE: NISSAN MODELLO: Serena 2.0 / 2.3 D Vanette Cargo 2.3 D CODICE MOTORE: LD20-11 / LD23 ANNO: 1992-00 Intervallo di sostituzione raccomandato Ogni 90.000

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SBD (AB1 E ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE 1) CARATTERISTICHE GENERALI pag. 1 2) ATTENZIONE pag. 1 3) DATI TECNICI pag. 1 4) INSTALLAZIONE pag. 2 5) COLLEGAMENTI

Dettagli

ISTRUZIONI D USO 1/6 POMPE IDRAULICHE ELETTRICHE BAUDAT ARTICOLO SICUTOOL 760GV 8

ISTRUZIONI D USO 1/6 POMPE IDRAULICHE ELETTRICHE BAUDAT ARTICOLO SICUTOOL 760GV 8 ISTRUZIONI D USO 1/6 Istruzioni pubblicate sul sito www.sicutool.it POMPE IDRAULICHE ELETTRICHE BAUDAT ARTICOLO SICUTOOL 760GV 8 Costruttore: BAUDAT Gmbh & Co. KG Alte Poststr. 20 D 88525 Duermentingen

Dettagli

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar.

HQ03. pompa singola a palette tipo. 20 a 23 gpm) a 1000 rpm e 7 bar. HQ3 Descrizione generale Pompa a palette a cilindrata fissa, idraulicamente bilanciata, con portata determinata dal tipo di cartuccia utilizzato e dalla velocità di rotazione. La pompa è disponibile in

Dettagli

Istruzioni per l uso LAVABIANCHERIA. Sommario AWM 129

Istruzioni per l uso LAVABIANCHERIA. Sommario AWM 129 struzioni per l uso LAVABANHERA taliano,1 GB English,15 FR Français,29 Sommario nstallazione, 2-3-4-5 Disimballo e livellamento ollegamenti idraulici ed elettrici Primo ciclo di lavaggio Dati tecnici struzioni

Dettagli

INDICE PREMESSA SPECIFICHE 1 INFORMAZIONI PER LA MANUTENZIONE MANUTENZIONE 3 SILENZIATORE 4 AVVIATORE AUTOAVVOLGENTE 5 SISTEMA DI ALIMENTAZIONE 6

INDICE PREMESSA SPECIFICHE 1 INFORMAZIONI PER LA MANUTENZIONE MANUTENZIONE 3 SILENZIATORE 4 AVVIATORE AUTOAVVOLGENTE 5 SISTEMA DI ALIMENTAZIONE 6 PREMESSA Il presente manuale illustra le procedure di costruzione, funzionamento e manutenzione dei motori Honda GCV135 e GCV160. Attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite garantirà migliori prestazioni

Dettagli

PUNZONATRICE IDRAULICA PER INOX BAUDAT. Art. Sicutool 760GR-3 Art. Baudat 50-618 Mod. LS8 HD

PUNZONATRICE IDRAULICA PER INOX BAUDAT. Art. Sicutool 760GR-3 Art. Baudat 50-618 Mod. LS8 HD ISTRUZIONI D USO 1/6 Istruzioni pubblicate sul sito www.sicutool.it PUNZONATRICE IDRAULICA PER INOX BAUDAT. Art. Sicutool 760GR-3 Art. Baudat 50-618 Mod. LS8 HD Caratteristiche: Punzona (INOX) nei diametri

Dettagli

4 Fnzione. Indice. Manuale di assistenza - Speed Triple 4.1

4 Fnzione. Indice. Manuale di assistenza - Speed Triple 4.1 4 Fnzione Indice Vista esplosa - Coperchio frizione Vista esolosa - Frizione Vista esolosa - Comandifrizione Cavofrizione... Frizione Smontaggio lspezione Assemblaggio.... Scomposizione... lspezione disco

Dettagli

Interruttore di trasferimento e controllo

Interruttore di trasferimento e controllo GE Multilin Interruttore di trasferimento e controllo Tipo SBM Queste istruzioni non hanno la pretesa di fornire tutti i dettagli o le variazioni dell apparecchiatura né di prevedere tutte le eventualità

Dettagli

La portata teorica corrisponde esattamente al volume fluido spostato dal pistone per il numero delle pistonate nell unità di tempo.

La portata teorica corrisponde esattamente al volume fluido spostato dal pistone per il numero delle pistonate nell unità di tempo. ISTRUZIONI CARATTERISTICHE GENERALI DELLE POMPE DOSATRICI Le pompe dosatrici sono pompe a movimento alternativo. La portata viene determinata dal movimento alternativo del pistone, azionato da un eccentrico

Dettagli

L AVVIAMENTO NEI MOTORI MARINI DI MEDIA E GRANDE POTENZA

L AVVIAMENTO NEI MOTORI MARINI DI MEDIA E GRANDE POTENZA L AVVIAMENTO NEI MOTORI MARINI DI MEDIA E GRANDE POTENZA Quando il motore è fermo, bisogna fornire dall'esterno l'energia necessaria per le prime compressioni, onde portare l'aria ad una temperatura sufficiente

Dettagli

sedia a rotella elettrica

sedia a rotella elettrica ARTICOLI & APPARECCHI PER MEDICINA Gima S.p.A. - Via Marconi, 1-20060 Gessate (MI) Italy Italia: tel. 199 400 401 - fax 199 400 403 Export: tel. +39 02 953854209/221/225 fax +39 08 95380056 gima@gimaitaly.com

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA E PROGRAMMATA DI MACCHINARI-MEZZI-ATTREZZATURE IN DOTAZIONE ALL IMPIANTO

PIANO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE ORDINARIA E PROGRAMMATA DI MACCHINARI-MEZZI-ATTREZZATURE IN DOTAZIONE ALL IMPIANTO PROVINCIA DELL OGLIASTRA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO DI TRATTAMENTO RIFIUTI URBANI PER LA PRODUZIONE DI COMPOST DI QUALITA IN LOCALITA QUIRRA-OSINI PIANO DELLE ATTIVITA DI MANUTENZIONE

Dettagli

E' formato da uno statore (fisso) e da un rotore (mobile) che ruota dentro lo statore, collegato al motore tramite una cinghia.

E' formato da uno statore (fisso) e da un rotore (mobile) che ruota dentro lo statore, collegato al motore tramite una cinghia. ORGANI IMPIANTO ELETTRICO Producono ed accumulano energia elettrica per il funzionamento del motorino di avviamento degli apparecchi di illuminazione e di tutti i sistemi elettrici di bordo. Sono formati

Dettagli

LDA 422 MANUALE DI OFFICINA. 1ª edizione. Motore serie LDA 422, cod. 1-5302-595 1-5302-595 15-05-2003 ENTE COMPILATORE TECO/ATL MODELLO N COD.

LDA 422 MANUALE DI OFFICINA. 1ª edizione. Motore serie LDA 422, cod. 1-5302-595 1-5302-595 15-05-2003 ENTE COMPILATORE TECO/ATL MODELLO N COD. MANUALE DI OFFICINA Motore serie LDA 422, cod. LDA 422 1ª edizione PREMESSA Abbiamo cercato di fare il possibile per dare informazioni tecniche accurate e aggiornate all'interno di questo manuale. Lo

Dettagli

AGGIORNAMENTI. ETV mille Rally AGGIORNAMENTI 9 9-1

AGGIORNAMENTI. ETV mille Rally AGGIORNAMENTI 9 9-1 ETV mille Rally AGGIORNAMENTI AGGIORNAMENTI 9 9-1 AGGIORNAMENTI ETV mille Rally INDICE 9.1. CARATTERISTICHE... 3 9.1.1. DATI TECNICI... 3 9.1.2. SCHEDA DI MANUTENZIONE PERIODICA... 6 9.2. CARROZZERIA...

Dettagli

Funzionamento del motore 4 tempi I componenti fondamentali del motore 4 tempi I componenti ausiliari del motore 4 tempi La trasmissione del moto Le innovazioni motoristiche L influenza dell aerodinamica

Dettagli

ML94 EP / E2R. Riduttore di Pressione Elettronico GPL MANUALE DI REVISIONE. MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21

ML94 EP / E2R. Riduttore di Pressione Elettronico GPL MANUALE DI REVISIONE. MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21 ML94 EP / E2R Riduttore di Pressione Elettronico GPL IT MANUALE DI REVISIONE MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 1 / 21 NOTE MRV004it Rel0502 Copyright Emmegas Printed 21/07/2009 2 /

Dettagli

Monografie di Aeronautica Generale. Impianti di Accensione

Monografie di Aeronautica Generale. Impianti di Accensione Monografie di Aeronautica Generale Impianti di Accensione Istituto Tecnico G. P. Chironi - Nuoro Settore Tecnologico Indirizzo Trasporti e Logistica Articolazione Conduzione del Mezzo Aereo A.S. 2013/2014

Dettagli

PROVINCIA DI LECCO COMITATO DI COORDINAMENTO DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI LECCO POMPE

PROVINCIA DI LECCO COMITATO DI COORDINAMENTO DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI LECCO POMPE PROVINCIA DI LECCO COMITATO DI COORDINAMENTO DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE DELLA PROVINCIA DI LECCO POMPE Per il sollevamento di notevoli quantità di acqua si usano le pompe.

Dettagli

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità.

Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. Tagliando Manutentivo Km. 10.000/30.000/50.000 XP500 TMAX. Avendo effettuato il tagliando di cui sopra al mio mezzo ho pensato di realizzare questo semplice DOC per chi ne avesse necessità. IMPORTANTE:

Dettagli

Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr.

Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr. Modell 1256 03.0/2011 Art.-Nr. 684112 560725 Fonterra Kleinflächenregelstation A 2 Fonterra Kleinflächenregelstation B C D E F G 3 Istruzioni per l uso della stazione di regolazione per superfici ridotte

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11

MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 F111.HT.01 Sensore a Turbina per installazioni in carico MANUALE DI ISTRUZIONI IT 10-11 INDICE 1. Introduzione 2 1.1 Istruzioni per la sicurezza 2 2. Descrizzione 2 Caratteristiche principali... 3 Dati

Dettagli

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI

Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI Identificazione delle parti IL CARBURATORE SI A) Vite di regolazione del minimo. B) Getto MAX C) Getto MIN D) Vite corta coperchio camera del galleggiante E) Vite lunga coperchio camera del galleggiante

Dettagli

9-10 MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA e MOTORE DIESEL

9-10 MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA e MOTORE DIESEL 9-10 MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA e MOTORE DIESEL DIFFERENZE TRA MOTORE A SCOPPIO E DIESEL Il motore a scoppio aspira attraverso i cilindri una miscela esplosiva di aria e benzina nel carburatore, questa

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE BM_500B-7 BM_500M-7 Indice 1. Dotazione. 2 2. Funzioni. 3 3. Installazione. 3 4. Programmazione. 9 5. Specifiche tecniche. 13 6. Manutenzione. 13 7.

Dettagli

ISTRUZIONI MONTAGGIO COREASSY

ISTRUZIONI MONTAGGIO COREASSY ISTRUZIONI MONTAGGIO COREASSY 0 1 PREMESSA Questo coreassy è stata prodotto e collaudato secondo gli schemi della norma UNI EN ISO 9001:2008 e risulta essere perfettamente intercambiabile all originale.

Dettagli

MANUALE REVISIONE Indice:

MANUALE REVISIONE Indice: MANUALE REVISIONE Indice: 1.0 SMONTAGGIO GENERALE 1.1 SOSTITUZIONE OLIO 1.2 RIVALVOLARE IL PISTONE 1.3 REVISIONARE IL COVER 1.4 RIASSEMBLAGGIO 1.0 SMONTAGGIO GENERALE 1 Rimuovere la molla e il portamolla.

Dettagli

Manuale di servizio. Sunwing C+

Manuale di servizio. Sunwing C+ Manuale di servizio GLATZ AG, Neuhofstrasse 12, 8500 FRAUENFELD / SWITZERLAND Tel. +41 52 723 64 64, Fax +41 52 723 64 99 email: info@glatz.ch Modifiche tecniche riservate. Glatz AG 2007 1 INDICE 1. Frenaggio

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO DOCCIA TERMOSTATICA 1/2 CB404 1. Rimuovere dalla scatola del gruppo maniglia (FIG 1) i vari componenti con estrema cura: Corpo Maniglia (E) Manopola (G) Coperchio (H) Cam (F) Ghiera

Dettagli

AEROVIT Int. Pat. Pend.

AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT DATI TECNICI E MANUALE D USO PER IL FUNZIONAMENTO E LA MANUTENZIONE DEL SOFFIATORE DI FULIGGINE AEROVIT Int. Pat. Pend. AEROVIT A/S Korden 15 ٠DK - 8751 Gedved Tel. +45 86 92 44 22 ٠Fax +45 86

Dettagli

La propulsione Informazioni per il PD

La propulsione Informazioni per il PD Informazioni per il PD 1/10 Compito Come funziona un automobile? Gli alunni studiano i diversi tipi di propulsione (motore) dell auto e imparano qual è la differenza tra un motore diesel e uno a benzina.

Dettagli

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE MANUALE DI USO E MANUTENZIONE Codice Turbograss: 98.00.00.0024 Turbo 1-1W-2-4: 98.00.00.0025 Versione in lingua originale Pagina 1 QUESTO MANUALE DELLA ATTREZZATURA "PIATTO TOSAERBA 150 SM INTEGRA IL MANUALE

Dettagli

PIANO DI MANUTENZIONE

PIANO DI MANUTENZIONE 1 PIANO DI MANUTENZIONE rete fognaria Il presente Piano di Manutenzione della rete fognaria è stato redatto ai sensi dell art. 16, comma 5 (Attività di Progettazione) della Legge 109/94 e successive modifiche

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE Leggere le istruzioni prima dell'uso. Questo dispositivo di controllo deve essere installato secondo i regolamenti

Dettagli

Pagina 2. Indice. Montaggio Kit Base 3. Montaggio Kit Leveraggi 4-5-6-7-8. Montaggio e regolazione impianto pneumatico 9-10

Pagina 2. Indice. Montaggio Kit Base 3. Montaggio Kit Leveraggi 4-5-6-7-8. Montaggio e regolazione impianto pneumatico 9-10 Pagina 1 Pagina 2 Indice DESCRIZIONE PAG. Fase 1 Montaggio Kit Base 3 Fase 2 Montaggio Kit Leveraggi 4-5-6-7-8 Fase 3 Montaggio e regolazione impianto pneumatico 9-10 Fase 4 Montaggio Kit Serrature 11

Dettagli

IL CARBURATORE: I SISTEMI SUPPLEMENTARI

IL CARBURATORE: I SISTEMI SUPPLEMENTARI IL CARBURATORE: I SISTEMI SUPPLEMENTARI Dalla pompa d accelerazione al getto di potenza: le particolari configurazioni di alcuni circuiti che equipaggiano taluni modelli di carburatore. Il sistema di avviamento.

Dettagli